Rassegna teatro amatoriale. L altro Selve

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna teatro amatoriale. L altro Selve"

Transcript

1 Rassegna teatro amatoriale L altro Selve Stagione 2010/2011

2 L idea della compagnia teatrale Il Bagatto di organizzare una propria rassegna teatrale non fa che contribuire a valorizzare sempre di più il nostro teatro Selve. Ma rappresenta anche l occasione, parlando di teatro amatoriale, di avvicinarsi in maniera diversa al mondo del teatro, prospettandoci la possibilità di vivere e sentire, da protagonisti, sensazioni che generalmente percepiamo solo da spettatori. Se vogliamo anche noi possiamo diventare attori: si tratta di amare il teatro, si tratta di sacrificare parte del nostro tempo libero per le prove, si tratta di trovare una buona scuola di recitazione ed un buon maestro. E per questo che è nato il laboratorio teatrale il Bagatto ed è questo il messaggio che, in questi quattordici anni di vita, ha cercato di portare avanti con entusiasmo e passione. Il mio grazie e di tutta la città a Vittorio Aime ed ai suoi amici per voler condividere con noi un hobby al quale si sono dedicati e si dedicano con tanta serietà e professionalità e che oggi ci guidano a conoscere: il teatro amatoriale. Claudio Restagno Sindaco Uno dei primi compiti che sono stato chiamato a svolgere nella mia qualità di Assessore alla cultura del Comune di Vigone è stato quello di presenziare ad un convegno sul teatro amatoriale organizzato e presieduto da Vittorio Aime. In quell occasione mi hanno colpito due cose in particolare: da una parte l entusiasmo e la competenza di molti addetti ai lavori; dall altra l eterogeneità di chi fa questo tipo di teatro: imprenditori, liberi professionisti, pensionati, studenti, impiegati, casalinghe, operai. Uomini e donne che, dopo il lavoro, trovano il tempo, la voglia e le motivazioni per coltivare, per sé e per gli altri, la grande passione per il teatro, senza la pretesa di farlo in modo professionale, ma non per questo senza l ambizione di farlo in modo serio e passionale. Di qui la presa di coscienza che fare teatro amatoriale significa recitare per hobby, per diletto, senza scopo di lucro e anzi rimettendoci molto spesso di tasca propria ma significa soprattutto recitare perché si ama il teatro. Tutti questi fattori, uniti alla volontà di ampliare l offerta culturale all interno del nostro fantastico teatro, ci hanno spinto ad accettare la sfida di proporre, sotto la sapiente guida dell amico Vittorio Aime del Laboratorio Teatrale il Bagatto, una rassegna nuova dal titolo L altro Selve, in aggiunta a quella tradizionale organizzata in collaborazione con la Fondazione Circuito Teatrale del Piemonte e con l associazione Progetto Teatro Selve. In attesa della risposta del pubblico, che sono sicuro sarà positiva, un primo obiettivo è già stato raggiunto: dare la possibilità ad altri di potersi esibire, all interno di una rassegna ben strutturata ed organizzata, su un palcoscenico di prestigio come quello del Selve. Chi ben comincia è a metà dell Opera Fabio Cerato Assessore alla cultura

3 Sabato 18 settembre 2010: Sabato 16 ottobre 2010: Sabato 13 novembre 2010: Sabato 11 dicembre 2010: Sabato 22 gennaio 2011: Sabato 19 febbraio 2011: Sabato 19 marzo 2011: Sabato 30 aprile 2011: Laboratorio IL BAGATTO La cena dei cretini Servi di scena di Mondovì Le maschere di Amleto Gruppo Teatro Carmagnola Premiato biscottificio Lanzardo La Riffa di Piossasco Benzina Artemedia di Torino I Costruttori di imperi Pinin Pacot di Rivodora Pensione sonni tranquilli Nerobà (APCG) di Torino Malcomune Marcovaldo Vej e Giovo di Buriasco Tl ass mai fait parej N.B.: Le date in rosso si riferiscono a spettacoli in lingua piemontese Di norma l inizio dello spettacolo è previsto per le ore 21,00 È gradita la puntualità

4 La cena dei cretini Questo lavoro teatrale di Francis Veber, che lo stesso autore ha poi trasportato sul grande schermo curandone la regia, ha un contenuto, ricco di situazioni comiche e si poggia sulla descrizione di uno spaccato di vita di un facoltoso editore parigino (Pierre Brochant) il quale, con altri suoi pari della società bene, per rompere la noia, si diverte ad organizzare cene, invitando personaggi singolari per il loro attaccamento quasi morboso ai loro interessi di passatempo e considerati, per questo, i cretini. Nel proseguo dell azione, il malcapitato di turno (Francois Pignon) ne combinerà di tutti i colori avvalorando la tesi. Ma alla fine si potrebbe rovesciare il giudizio (o pregiudizio!). Proprio sul più bello però Buon divertimento Personaggi ed interpreti (in ordine di apparizione) Pierre Brochant Christine Prof. Archambaud Francois Pignon Juste Leblanc Marlene Lucien Cheval Sergio Giardo Piera Gallo Valterino Chiattone Luigi Marmo Andrea Fucci Ilaria Alasia Vittorio Aime Regia Vittorio Aime Assistenti di scena: Franca Bronzino, Luca Oitana. Le musiche sono di George Brassen e di Piero Umiliani

5 Associazione per la promozione e la produzione culturale mondovì via della misericordia 1 La Compagnia teatrale dell'associazione I Servi di Scena presenta lo spettacolo LE MASCHERE DI AMLETO da un'idea di Michele Rados e liberamente tratto da William Shakespeare e Tom Stoppard. PERSONAGGI: GLI ATTORI INTERPRETI: Maria Amato, Olga Bertolino, Andrea Blangetti, Grazia Brunetto, Simone Dardanello, Marta del Malandrino, Marika Mangini, Jessica Prette, Diego Tampalini. Contributi di Francesco Castellano Realizzazione costumi di Rosa Di Napoli Consulenza per allestimento e regia di Anto Venturino Scene e Regia di Michele Rados Le Maschere di Amleto è la nostra seconda avventura con e dentro Shakespeare. Il perché di un azzardo simile rientra nell'incoscienza che spesso caratterizza i gruppi teatrali (per giunta amatoriali). Azzardo per due grandi motivi: il primo perché il grande Bardo potrebbe sembrare ormai invecchiato e poco interessante, il secondo perché indubbiamente richiede una solidità teatrale che non si compra al supermercato. Possiamo aggiungere un terzo azzardo, perché da un anno a questa parte Shakespeare, e Amleto in particolare, è stato scelto e rappresentato da molte compagnie (la gran parte molto più titolata de I Servi di Scena) in numerose manifestazioni per la penisola. Tutto ciò ci ha spaventato, e molto, ma non ci ha dissuaso dal cercare il nostro Amleto; e la scelta ha privilegiato l'indagine delle molte facce che vengono mostrate dai personaggi della tragedia. Chi è chi?, quando quei personaggi sono veri e quando sono maschere? Perché gli attori che si intrufolano nella vicenda finiscono per sembrare gli unici ad essere autentici, a dirci quando fingono e quando sono; mentre il marcio in Danimarca pare identificarsi con la capacità di tutti i suoi abitanti di mascherarsi, di ingannare, di tramare, di coltivare impulsi ambigui. Tutti, o quasi. Quelli che non si integrano, non si adeguano, non capiscono pagano duramente e rimangono vittime degli avvenimenti: Ofelia non porta maschere, solo un velo sugli occhi; Orazio e Fortebraccio non portano maschera. E gli attori vestono maschere solamente quando recitano la tragedia. Le maschere quindi sono le maschere del potere, del potere sulle cose e sulle persone; le maschere con le quali il marcio si traveste in parvenze. Allo stesso modo il Palazzo si presenta come impalcatura arrugginita rivestita da orpelli. Il nostro Amleto viene raccontato con scelte autonome, con momenti di leggerezza mescolati ai momenti intensi, mescolando Shakespeare con Stoppard e con un orecchio a Giovanni Nucci.

6 Personaggi GRUPPO TEATRO CARMAGNOLA presenta: Premiato Biscottificio LANZARDO Commedia in piemontese in due atti di Gianni CHIAVAZZA Regia di Francesco Rizzati Interpreti CARLOTTA Bambina Carlotta CANAVESIO MAMMA DI CARLOTTA Madre della bambina Emanuela BOASSO DIPENDENTE DELLA "Cooperativa del single" Tonina GERBINO ANNIBALE Custode Aldo AVALLE ARTURO LAPAGLIA Avvocato Ermanno MARELIATI FEDERICO Figlio dei coniugi Lanzardo Maurizio MELLANO MEGHIB Extracomunitario Ermanno MARELIATI CIA PAUTASSO INVESTIGATION Investigatore privato Gianni CHIAVAZZA CIA Sua moglie Laura NERVO GIOVANNI LANZARDO Titolare del biscottificio Mino CANAVESIO CATERINA LANZARDO Sua Moglie Aurelia LUMELLO BETTINA Figlia dei Lanzardo Elisa VASCHETTI LONGO VITTORIA LAGIOLA Avvocatessa Margherita GIRAUDI "FIDO" CODAMOZZA Ispettore di Polizia Gianni CHIAVAZZA Il matrimonio fra Caterina e Giovanni, titolari di un biscottificio, va in crisi. Come succede spesso in questi casi, vengono attorniati da un turbinìo di personaggi e di professioni che campano e lucrano, magnificamente, sullo smembramento del loro rapporto. E così, fra il faceto di situazioni paradossali e la veridicità della storia, si sviluppa questa commedia che fra una risata e l altra vuole proporre anche qualche riflessione sulla vita delle nostre famiglie. Scenografie: Giusi Cornero; Scene: Beppe Cordero, Beppe Dominici, Oreste Leggiardi, Tonino Santoru, Dino Tamietti Luci: Mauro Canavesio Effetti sonori: Bruno Benente Responsabile di scena: Giorgia Celeghini Trucco: Tiziana Celeghini

7 A S S O C I A Z I O N E C U L T U R A L E T E A T R O A M A T O R I A L E propone BENZINA di Daniele Falleri Adattamento di Elena Stancanelli con: Teresa Pittatore, Elena Pittatore, Celeste Sabatino, Renato Pariota Regia Renato Pariota Musiche originali: Fabio Castriota Tecnico audio/ luci: Stefano Carsen Trama: Viene trattata la tematica del rifiuto della diversità, delle convenzioni, e delle regole imposte da una società bigotta e fagocitante, partendo dall omosessualità delle due protagoniste, che finisce qui per essere il mero pretesto per presentare un mondo di contrasti in cui il vero problema è la menzogna del vivere. Chi non si uniforma è destinato a perire; ma nella morte non sempre vi è la definitiva sconfitta. Lo spettacolo narra la storia di due ragazze poco più che ventenni, Stella ed Eleonora (detta Lenni), che trovano in una stazione di servizio un'oasi dove rifugiarsi dalla vita. Lenni è oppressa da una madre snob, e parte del sistema di convenzioni dal quale la stessa Lenni vuole fuggire. Stella, invece, che ha ereditato il distributore, vive una vita sbandata senza una famiglia alle spalle. Poi una notte, alla stazione di servizio, accade qualcosa: un incidente o, forse, un delitto. E le due - ormai avvinte in una tenera storia d'amore cominciano una fuga disperata con il cadavere della madre di Lenni da far sparire. Ma

8 SPETTACOLO TRAGICOMICO ESISTENZIALISTA (MA MOLTO DIVERTENTE) Produzione ArteMedia Sinossi Una famiglia in fuga da da che cosa? Non si sa; però quando un certo rumore si avvicina alle pareti domestiche, è bene cambiare casa, salendo sempre di un piano, lasciando ogni volta qualcosa che rendeva la vita migliore e le persone più degne. Trama Difficile aggiungere qualcosa alla sinossi, che non sia una ridondanza; la trama è infatti la descrizione di una fuga molto, molto particolare e la trama è semplicemente il molto, molto particolare. "Un allestimento lineare, in cui le battute arrivano a sorpresa per stupire, divertire ed ironizzare, senza forzature né parodie, affinché sia sempre possibile coglierne il senso. I personaggi si raccontano da se in ciò che dicono e nell azione, una in particolare: l accanimento contro una persona, lo Shmurz, considerato elemento di arredamento e capro espiatorio per lo sfogo delle frustrazioni di tutti." Personaggi ed Interpreti: Papà: Duilio Brio; Mamma: Fulvia Niggi; Figlia: Francesca Pierucci; Domestica: Tilli Costa Bioletti; Il vicino: Matteo Giunti; Shmurz: Marco Lucia. Regia Carlos Velazquez Direzione tecnica Andrea Franzoso

9 Associazione di Promozione Sociale PININ PACOT Rivodora fraz. di Baldissero T.se La Compagnia Teatrale presenta PENSIONE "SONNI TRANQUILLI" Commedia brillante in due atti in lingua piemontese Traduzione ed elaborazione di Salve ( Shò ) Valtingojer da: "IL MORTO STA BENE IN SALUTE" di G. DI MAIO Il titolo potrebbe suggerire una storia ben diversa da quella che realmente racconterà la scena. Nel quadro naif di questa pensione, tutti i personaggi, nella loro spontaneità, nella loro genuinità, rappresentano una umanità in cui ciascuno, a volte suo malgrado, potrà identificarsi. La vicenda ha dei paradossi poco riscontrabili nella vita reale, ma potrà essere divertente assistere alle conseguenze del "grosso guaio" combinato da Emma e Leon. PERSONAGGI ED INTERPRETI Leon Piolet, padron dla pension Narciso Bariolo Emma, soa fomna Marcella Bianco Neta ( Anna ), fija d Emma e d Leon Laura Fattori Rino, fratel d Leon Mauro Pelos Pino Mughi, ( Pero Tacon ) cantant-artista Renzo Basso Silvio, cicolaté, an-namorà 'd Neta Beppe Basano Lucia, clienta dla pension Irma Bertinetti Cornelio,so òmo Giovanni Garofalo Lisa, cambrera dla pension Laura Fenoglio Francois, malavitos franco-piemonteis Salve Valtingojer Regia di Gugliemo Pepe

10 PRESENTA MALCOMUNE MARCOVALDO! Testo liberamente tratto da Sola in Casa di Dino Buzzati PERSONAGGI ED INTERPRETI MARCOVALDO Bruno Righettoni SHOULDY Silvia Casarone DOMITILLA Cristiana Bonato FATTORINO 1 Emanuele Mandola FATTORINO 2 Gabriella Alpini HOSTESS Gabriella Alpini UOMO DELLA NEBBIA Guido Foglietta OSTE Guido foglietta BEVITORE Emanuele Mandola INNAMORATO Emanuele Mandola INNAMORATA Gabriella Alpini VOCE FUORI CAMPO Guido Foglietta Regia: Nerobà Aveva un occhio poco adatto alla vita di città, Marcovaldo. Cartelli, semafori, vetrine, insegne luminose, per studiati che fossero a colpire l attenzione, mai fermavano il suo sguardo che pareva scorrere sulle sabbie del deserto". Invece una foglia che ingiallisse su un ramo, una piuma che si impigliasse ad una tegola, non gli sfuggivano mai. Non c era pertugio di tarlo in una tavolo o buccia di fico spiaccicata sul marciapiede che Marcovaldo non notasse e non facesse oggetto di ragionamento Tratto dal celeberrimo Marcovaldo ovvero Le stagioni in città di Italo Calvino, lo spettacolo muove a ricreare nel testo e nelle scene le atmosfere sognanti, rarefatte e simboliche che Calvino ritrae nella sua raccolta di racconti. Il testo rilegge quindi alcune delle situazioni paradossali, dalle consegne dei regali per la SBAV, alla significativa scena della pietanziera, fino allo smarrimento di Marcovaldo nella sua stessa città, seguendo il protagonista in quella che si potrebbe definire una giornata simbolo, che racchiude tutto il malessere e il senso di straniamento del protagonista. A fare da contraltare alla ingenua, esemplare semplicità di Marcovaldo è il suo alter ego femminile, un personaggio di invenzione che delinea una chiave di lettura per le sensazioni del protagonista, che dialoga con Marcovaldo con complicità e disincanto. Accanto a loro, si crea un universo di personaggi variopinti e fiabeschi, come i compagni dell osteria, oppure pragmatici e svelti come la moglie Domitilla, Chi è più dignitoso? A chi il più alto valore? Ai personaggi anonimi, mascherati e meccanici che circondano Marcovaldo, o alla sua figura, ingenua e spersa, demodé e impacciata? Sta allo spettatore muovere il suo giudizio. E allo spettacolo offrirgli strumenti.

11 La Compagnia teatrale Vej e giovo di Buriasco Presenta TL ASS MAI FAIT PAREJ 3 atti comici di Alfredo Mariani Regia di Marco Voerzio Trama La commedia ambientata negli anni venti del 900, narra le vicende di una coppia di sposini provinciali che si recano in viaggio di nozze a Torino. Ma i genitori di lui, per festeggiare la ricorrenza dei 25 anni del loro matrimonio, decidono di aggregarsi agli sposini, col bel risultato di complicare e moltiplicare gli inevitabili inconvenienti e la comicità PERSONAGGI E INTERPRETI PIERO PIGNATA - contadino ALDO SELVELLO GIOANA - sua moglie GABRIELLA ANZALDI GIACO - so fiol SILVANO BATTISTI ROSETA CUSSOT - sua sposa DONATELLA RICCA TOMA - contadino DANIELE MOURGLIA RITA - sua morosa CHIARA BELTRAMINO DON CAMOLA - parroco del paese LIVIO ZOPPI CARLIN - contadino in casa Pignata DANIELE DEMARCHIS GINA - contadina in casa Pignata MARINA DEMARIA IL FRANCESE - turista CARLO DANIELI LA FRANCESE - turista AUGUSTA BOSCO DIRETTORE D ALBERGO AUGUSTO ALLASIA CAMERIERA MICHELA BOLOGNA DOLLY - cocotte SONIA ALLASINO LICE - lestofante MARCELLO PAVESE UN BATEUR PIETRO RUO CITA EMLI MAROLDA FRINCO - lestofante DANIELE MOURGLIA

12 Gli abbonamenti sono in vendita esclusivamente presso la Biblioteca Comunale Luisia a partire da martedì 31 agosto nei seguenti giorni ed orari: Martedì: 16/19 - Giovedì: 10,30/13 Venerdì: 15/19 - Sabato: 10,30/13 Il costo per ogni abbonamento è di 50. intero e 40. ridotto Sono in vendita abbonamenti per un totale di 120 posti I rimanenti saranno disponibili mediante l acquisto del biglietto direttamente al botteghino del teatro il giorno dello spettacolo al costo di 8. intero e di 7. ridotto. La riduzione si applica ai minori di anni 18, ai maggiori di anni 65, ai possessori di tessere associative vigonesi.

spettacoli ANNO SCOLASTICO 2012/2013

spettacoli ANNO SCOLASTICO 2012/2013 spettacoli ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Ass.Cult. Teatro degli Acerbi via dott.ollino 39, fraz.s.caterina di Rocca d'arazzo (AT) tel. 0141/408010 fax 0141/531417 contatto Massimo Barbero cell. 339/2532921

Dettagli

MESE APPUNTAMENTO/UBICAZIONE MANIFESTAZIONE ORGANIZZATORE DETTAGLI EVENTO ANNO 2011

MESE APPUNTAMENTO/UBICAZIONE MANIFESTAZIONE ORGANIZZATORE DETTAGLI EVENTO ANNO 2011 CITTA' DI VIGONE MESE APPUNTAMENTO/UBICAZIONE MANIFESTAZIONE ORGANIZZATORE DETTAGLI EVENTO GENNAIO sabato 1 gennaio 2011 domenica 2 gennaio 2011 P.zza C. Boetto-Vittorio Emanuele Mercatino lunedì 3 gennaio

Dettagli

«EN FRANÇAIS SUR LES PLANCHES» «In francese sul palcoscenico»

«EN FRANÇAIS SUR LES PLANCHES» «In francese sul palcoscenico» «EN FRANÇAIS SUR LES PLANCHES» «In francese sul palcoscenico» Bando di concorso regionale 2007/2008 Preambolo - Obiettivo L obiettivo di questo concorso sul teatro in lingua francese è di - sviluppare

Dettagli

Serena vive, scrive, comunica

Serena vive, scrive, comunica Serena vive, scrive, comunica Serena Negrisolo SERENA VIVE, SCRIVE, COMUNICA Poesie alla mia cara mamma a Marcella al mio papà Introduzione Sono Pino, il papà di Serena. Al termine del terzo anno di

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

I primi colloqui dello psicologo in Hospice: uno strumento di lavoro

I primi colloqui dello psicologo in Hospice: uno strumento di lavoro I primi colloqui dello psicologo in Hospice: uno strumento di lavoro Le riflessioni del Gruppo Geode Anna Porta Psicologa Hospice l Orsa Maggiore Biella HOSPICE EQUIPE Psicologo Medici Infermieri OSS Volontari

Dettagli

INSIEME A LUPO ROSSO

INSIEME A LUPO ROSSO Istituto Comprensivo n.1 Bologna Anno Scolastico 2007-2008 Scuola dell'infanzia "Giovanni XXIII" INSIEME A LUPO ROSSO IMPARIAMO LE REGOLE DELLA STRADA PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE GUIDATO DA SILVIA

Dettagli

UN MUSICAL DA FAVOLA. di e con Andrea Longhi nel ruolo di Giovannino Perdigiorno

UN MUSICAL DA FAVOLA. di e con Andrea Longhi nel ruolo di Giovannino Perdigiorno in UN MUSICAL DA FAVOLA di e con Andrea Longhi nel ruolo di Giovannino Perdigiorno Tratto da uno dei capolavori letterari più letti e famosi di Gianni Rodari FAVOLE AL TELEFONO, e dalle composizioni musicali

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

laboratori ANNO SCOLASTICO 2011/2012

laboratori ANNO SCOLASTICO 2011/2012 laboratori ANNO SCOLASTICO 2011/2012 TEATRO DEL VENTO SNC Via Valle, 3 24030 Villa d'adda (BG) tel/fax 035/799829 348/3117058 contatto Chiara Magri info@teatrodelvento.it www.teatrodelvento.it A SCUOLA

Dettagli

Bartolomea e il basilisco del Duomo C'era una volta, intorno al 1600, dentro le mura di Modena, una bambina di nome Bartolomea, a cui era morto il

Bartolomea e il basilisco del Duomo C'era una volta, intorno al 1600, dentro le mura di Modena, una bambina di nome Bartolomea, a cui era morto il Bartolomea e il basilisco del Duomo C'era una volta, intorno al 1600, dentro le mura di Modena, una bambina di nome Bartolomea, a cui era morto il padre. La bambina viveva con sua madre, Maria, in via

Dettagli

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives Prefazione Se mi fosse chiesto di indicare il senso di Fiabe giuridiche, lo rintraccerei nelle

Dettagli

Teatro del Cerchio e Teatro Aurora di Langhirano - Comunicati stampa 7 e 8 Febbraio

Teatro del Cerchio e Teatro Aurora di Langhirano - Comunicati stampa 7 e 8 Febbraio Teatro del Cerchio e Teatro Aurora di Langhirano - Comunicati stampa 7 e 8 Febbraio Comunicato del 7 febbraio 2015 - Teatro del Cerchio, via Pini 16/A (Parma) In programma per sabato 7 febbraio alle ore

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

Linea A 1. BATTISTINI

Linea A 1. BATTISTINI Linea A 5 1. BATTISTINI È lunedì. Una nuova settimana comincia. Come tutte le mattine, il signor Duccio Pucci sta andando a lavorare. - Il lavoro, il lavoro, sempre il lavoro Ma perché devo lavorare così

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 4 GLI UFFICI COMUNALI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 GLI UFFICI COMUNALI DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Scusi

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Compagnia teatroblu CenerentolO

Compagnia teatroblu CenerentolO Compagnia teatroblu CenerentolO Di: Susanna Gabos Regia: Nicola Benussi Attori: Klaus Saccardo Marta Marchi Clara Setti Costumi: Giacomo Sega Scenografia: Andrea Coppi Luci: Luca De Martini Produzione:

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

CHE FORTE! L EMOZIONE DI CRESCERE UN FIGLIO MILANO, APRILE 2013

CHE FORTE! L EMOZIONE DI CRESCERE UN FIGLIO MILANO, APRILE 2013 CHE FORTE! L EMOZIONE DI CRESCERE UN FIGLIO MILANO, APRILE 2013 CHEFORTE! Nasce nel 2011 TARGET: Mamme con bambini dai 3 ai 13 anni. Content Labs Presenza sul mercato di siti e blog quasi esclusivamente

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3 PRONOMI ACCOPPIATI es: Carlo mi porta il libro Carlo me lo porta Mario ci porta gli sci Mario ce li porta Carlo le regala un libro Carlo glielo regala. indiretti diretti IO ME TU TE LUI GLIE - LO LEI GLIE

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Classi 3-5 II Livello SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Motivazione: una buona capacità comunicativa interpersonale trova il suo punto di partenza nel semplice parlare e ascoltare

Dettagli

AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso

AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso Anna Contardi e Monica Berarducci Aipd Associazione italiana persone down AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso imparare A conoscere se stessi, Gli AlTri, le proprie emozioni collana Laboratori per

Dettagli

Prima che la storia cominci

Prima che la storia cominci 1 Prima che la storia cominci Non so da dove sia scaturita questa mia voglia di scrivere storie. So che mi piace ascoltare le narrazioni degli altri e poi ripensare quelle storie fra me e me, agitarle,

Dettagli

Un complotto in Julia Augusta Taurinorum

Un complotto in Julia Augusta Taurinorum Giulia Piovano Un complotto in Julia Augusta Taurinorum I diritti di traduzione, memorizzazione elettronica, riproduzione e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo (compresi i microfilm e

Dettagli

Progetto continuità scuola dell infanzia scuola primaria

Progetto continuità scuola dell infanzia scuola primaria PREMESSA In relazione alle più recenti indicazioni ministeriali nelle quali viene valorizzata l autonomia scolastica, i progetti per la continuità didattico - educativa rappresentano un ambito di valutazione

Dettagli

Associazione Culturale Teatrale LA BOTTEGA DE LE OMBRE. www.bottegadeleombre.it. Via Mario Ceccaroni, 11 62100 MACERATA

Associazione Culturale Teatrale LA BOTTEGA DE LE OMBRE. www.bottegadeleombre.it. Via Mario Ceccaroni, 11 62100 MACERATA Associazione Culturale Teatrale LA BOTTEGA DE LE OMBRE www.bottegadeleombre.it Via Mario Ceccaroni, 11 62100 MACERATA Ci onoriamo di porre alla Vs.Cortese attenzione, le nostre ultime produzioni disponibili

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

1 Sono molti anni che collaboro con aziende che si occupano di stampa, Tre storie che ci raccontano

1 Sono molti anni che collaboro con aziende che si occupano di stampa, Tre storie che ci raccontano Tre storie che ci raccontano 1 Sono molti anni che collaboro con aziende che si occupano di stampa, 2 3 un graphic designer di esperienza racconta l incontro con Botticelli La Stampa. La nostra azienda

Dettagli

amore, instabilità, violenza famiglie ieri ed oggi

amore, instabilità, violenza famiglie ieri ed oggi Associazione Scritture femminili, memorie di donne amore, instabilità, violenza famiglie ieri ed oggi Massa, 6-7 novembre 2015 A cura dell Associazione Scritture femminili, memorie di donne, il convegno

Dettagli

Una serata A.L.C.E. al Teatro Stabile

Una serata A.L.C.E. al Teatro Stabile A.L.C.E. Associazione Ligure Commercio Estero Piazza San Matteo, 15-16123 Genova (GE) Italia Tel: +39 010 2461364 Email: segreteria@alce-liguria.it PER MAGGIORI INFORMAZIONI www.alce-liguria.it Una serata

Dettagli

«Chi non conosce le lingue non sa nulla nemmeno della propria»

«Chi non conosce le lingue non sa nulla nemmeno della propria» «Chi non conosce le lingue non sa nulla nemmeno della propria» (J. W. Goethe) LILIA ANDREA TERUGGI Leggere e scrivere attraverso il curriculo Trasversalità della lingua nei diversi ambiti disciplinari

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

Scuola Primaria Catena Classe 1 a

Scuola Primaria Catena Classe 1 a Istituto Comprensivo Statale B. Sestini Scuola Primaria Catena Classe 1 a Segni e Sogni: Dall immagine all immaginato per vivere il nostro territorio Anno scolastico 2009/2010 Referente: Luciana Falegnami

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

spettacoli ANNO SCOLASTICO 2011/2012

spettacoli ANNO SCOLASTICO 2011/2012 spettacoli ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Teatro D'Oltre Confine P.zza Giovanni XXIII, 1 20090 Corsico tel e fax 024400454 dolreconfine@libero.it www.teatrodoltreconfine.it "CUORE D'ALBERO" 3-10 anni ESIGENZE

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

La Gazzetta di Emmaus

La Gazzetta di Emmaus E D I T O R E E M M A U S S P A A N N O 2 N U M E R O 1 1 Buone Feste da S O M M A R I O In Prima 1 Luci in sala 2 Eventi 3 Lavelli 4 Tre mesi fa è stata ripresa l attività laboratoriale del giornalino

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR Reading del libro a cura dei ragazzi della IIIA della scuola media n. 2 "S. Farina" Con la collaborazione della libreria Il Labirinto di Alghero Un matrimonio combinato,

Dettagli

WORKSHOP DRAMMATURGIA DELL OGGETTO

WORKSHOP DRAMMATURGIA DELL OGGETTO WORKSHOP DRAMMATURGIA DELL OGGETTO 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 CONTENUTI. Drammaturgia dell oggetto... 5 MODALITÀ DI SVOLGIMENTO... 7 DESTINATARI... 7 OBIETTIVI E FINALITÀ DIDATTICHE... 7 2 PREMESSA Dire

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

ALICE NELLE FAVOLE (Ma come è bello leggere!!!)

ALICE NELLE FAVOLE (Ma come è bello leggere!!!) ALICE NELLE FAVOLE (Ma come è bello leggere!!!) Il valore della lettura Scriveva Gianni Rodari, "il verbo leggere non sopporta l'imperativo". Ed è in effetti impossibile obbligare qualcuno a leggere con

Dettagli

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI Siamo il gruppo più numeroso della scuola e assieme alle maestre Meri e Silvia siamo diventati

Dettagli

Classe 5^A. a.s. 2011-2012 Scuola Primaria Statale Neria Secchi (Bibbiano, Reggio Emilia)

Classe 5^A. a.s. 2011-2012 Scuola Primaria Statale Neria Secchi (Bibbiano, Reggio Emilia) Classe 5^A a.s. 2011-2012 Scuola Primaria Statale Neria Secchi (Bibbiano, Reggio Emilia) Autori: Bagni Heloà Cadeddu Federico Caramaschi Marco Carretti Elisa Cella Samuele Collaku Selmir De Luca Annapia

Dettagli

Libriadi 2016 Autori ospiti

Libriadi 2016 Autori ospiti Libriadi 2016 Autori ospiti Concorso LOGO e MARATONINA DI LETTURA Nicoletta Costa Sono nata a Trieste nel 1953 e qui vivo e lavoro. A 12 anni ho illustrato il mio primo libro Il pesciolino piccolo, pubblicato

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

domani 1 cortometraggio Petali

domani 1 cortometraggio Petali domani 1 cortometraggio Petali regia: Giacomo Livotto soggetto: Luca Da Re sceneggiatura: Giacomo Livotto montaggio: Franco Brandi fotografia: Michele Carraro interpreti: Erika Cadorin, Fabio Degano, Giacomo

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre UN LIBRO Novembre-dicembre CHE ANNUNCIA..... LA GIOIA DEL NATALE VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA Parole chiave SEGNI E SIMBOLI DELLA FESTA DI NATALE nella borsina ci sono due scatole che contengono

Dettagli

Liceo Classico Arnaldo, vincitore del festival Inventari Superiori diretto da Fausto Ghirardini, ass. Viandanze

Liceo Classico Arnaldo, vincitore del festival Inventari Superiori diretto da Fausto Ghirardini, ass. Viandanze 4 ottobre IL CERCHIO Scritto e diretto da Fausto Ghirardini Liceo Classico Arnaldo, vincitore del festival Inventari Superiori diretto da Fausto Ghirardini, ass. Viandanze Viandanze Culture e Pratiche

Dettagli

spettacoli ANNO SCOLASTICO 2011/2012

spettacoli ANNO SCOLASTICO 2011/2012 spettacoli ANNO SCOLASTICO 2011/2012 ASSOCIAZIONE CULTURALE "IFRATELLICAPRONI" Viale Suzzani, 295 20162 Milano tel 02/6473778 333/4791105 contatto Alessandro Larocca alelarocca@virgilio.it Andrea Ruberti

Dettagli

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 A che ruolo giochiamo? Il teatro al servizio della formazione di Francesco Marino Una premessa: di che cosa parliamo quando parliamo di Parleremo di teatro (che

Dettagli

L ITALIA VISTA DA CHI LA ABITA SONDAGGIO DOXA

L ITALIA VISTA DA CHI LA ABITA SONDAGGIO DOXA L ITALIA VISTA DA CHI LA ABITA SONDAGGIO DOXA PRINCIPALI RISULTATI EMERSI Tra le tematiche sociali maggiormente sentite dagli adolescenti vi è prima di tutto il diritto alla vita (37%), sentito ancor di

Dettagli

2MOSTRA INTERNAZIONALE DEL TEATRO PER LE SCUOLE LA MOSTRA 4 GRANDI SPETTACOLI. direzione artistica di GINO LANDI IN SCENA TUTTE LE MATTINE

2MOSTRA INTERNAZIONALE DEL TEATRO PER LE SCUOLE LA MOSTRA 4 GRANDI SPETTACOLI. direzione artistica di GINO LANDI IN SCENA TUTTE LE MATTINE 2MOSTRA Dall 8 Novembre al 27 Gennaio 4 GRANDI SPETTACOLI IN SCENA TUTTE LE MATTINE ALL AUDITORIUM DEL MASSIMO via Massimiliano Massimo, 1 - EUR SCOPRI IL CALENDARIO SU: www.mostradelteatro.it www.auditorium.it

Dettagli

servizio civile volontario

servizio civile volontario c r i s t i n a Mi chiamo Cristina e ho svolto servizio presso una cooperativa SERVIZIO CIVILE NAZIONALE che ha sede a Ivrea, che mi ha selezionato per un progetto di supporto educativo ai minori per evitare

Dettagli

QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE SULLA STAGIONE TEATRALE 2012/2013: RELAZIONE FINALE.

QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE SULLA STAGIONE TEATRALE 2012/2013: RELAZIONE FINALE. SETTORE ISTRUZIONE INFORMATIVO Servizio Istruzione Cultura - 06.01 Tel. 0121 361273/361274 - Fax. 0121 361354 istruzione.cultura@comune.pinerolo.to.it 6-cp QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE SULLA STAGIONE

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

La Squadriglia: 15 anni Seconda classe. V.C.Sq. Valentino Trento 15 anni Seconda classe Tesoriere

La Squadriglia: 15 anni Seconda classe. V.C.Sq. Valentino Trento 15 anni Seconda classe Tesoriere Primo Marzo 2007 Dalle ore 18.30 alle ore 20.00. La Squadriglia: Nome Età Classe Incarico C.Sq. Daniele Riscica 15 anni Seconda classe V.C.Sq. Valentino Trento 15 anni Seconda classe Tesoriere III Gianmarco

Dettagli

CENA A SORPRESA (The dinner party)

CENA A SORPRESA (The dinner party) STAGIONE 2011-2012 2 - da venerdì 13 a domenica 15 gennaio: Giuseppe PAMBIERI Giancarlo ZANETTI e Lia TANZI in CENA A SORPRESA (The dinner party) di Neil Simon regia di Giovanni Lombardo Radice LUX TEATRO

Dettagli

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco. L asilo nido Collodi, gestito dalla Cooperativa Accomazzi per conto della Città di Piossasco, accoglie 45 bambini dai 6 ai 36 mesi. Aspetto

Dettagli

Anna Frank. C.T.P. Adulti

Anna Frank. C.T.P. Adulti Anna Frank Tito Maccio Plauto San Giorgio C.T.P. Adulti Scuola Secondaria di primo grado Via Anna Frank di Cesena Progetto Macramè MEDIATORI CULTURALI aa.ss. 2008/2009-2009/2010 2009/2011 Scuola Secondaria

Dettagli

MODULO II CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA

MODULO II CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA MODULO II I destinatari del diritto Materiali prodotti nell ambito del progetto I care dalla prof.ssa Giuseppa Vizzini con la collaborazione

Dettagli

ANNO I n. 3-Dicembre A.S. 2010-2011. Si desti l umanità intera a lodare. l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza!

ANNO I n. 3-Dicembre A.S. 2010-2011. Si desti l umanità intera a lodare. l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza! A.S. 2010-2011 ANNO I n. 3-Dicembre Si desti l umanità intera a lodare l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza! Il 15 dicembre la classe II I si è recata al Teatro Curci di Barletta

Dettagli

I bambini vengono costretti a lavorare

I bambini vengono costretti a lavorare Un continente segnato dalle violenze, dai soprusi e dalle ingiustizie. Il destino di schiavitù che nei secoli scorsi ha colpito l'africa non si è esaurito nemmeno nel Terzo millennio. Nell'Ottocento, uomini

Dettagli

Aslico è soggetto riconosciuto per la formazione del personale della scuola Art. 66 del vigente C.C.N.L. e Artt. 2 e 3 della Direttiva N. 90/2003.

Aslico è soggetto riconosciuto per la formazione del personale della scuola Art. 66 del vigente C.C.N.L. e Artt. 2 e 3 della Direttiva N. 90/2003. . 1 Aslico è soggetto riconosciuto per la formazione del personale della scuola Art. 66 del vigente C.C.N.L. e Artt. 2 e 3 della Direttiva N. 90/2003. 2 Edizione speciale dedicata ai temi di Expo 2015

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

Corso di scrittura creativa. Dalla creazione di un romanzo al suo invio alle case editrici. Prima Lezione

Corso di scrittura creativa. Dalla creazione di un romanzo al suo invio alle case editrici. Prima Lezione Corso di scrittura creativa Dalla creazione di un romanzo al suo invio alle case editrici Prima Lezione Come nasce una storia Il materiale necessario ad uno scrittore Il corso che viene presentato, di

Dettagli

Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro

Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro realizzazione grafica: Valerio Rosati - Ufficio Stampa Rai Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro italiano:

Dettagli

" UN AMORE Celeste Programmazione di Educazione Religiosa Scuola dell Infanzia Paritaria C. Arienta Prato Sesia a.s. 2015-2016

 UN AMORE Celeste Programmazione di Educazione Religiosa Scuola dell Infanzia Paritaria C. Arienta Prato Sesia a.s. 2015-2016 " UN AMORE Celeste Programmazione di Educazione Religiosa Scuola dell Infanzia Paritaria C. Arienta Prato Sesia a.s. 2015-2016 Alle Scuole Paritarie è assicurata piena libertà per quanto concerne l orientamento

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

L ALUNNA VILLA MARTINA CON LA TUTOR AZIENDALE LAURA E LE EDUCATRICI ILARIA ED ELISA

L ALUNNA VILLA MARTINA CON LA TUTOR AZIENDALE LAURA E LE EDUCATRICI ILARIA ED ELISA L ALUNNA VILLA MARTINA CON LA TUTOR AZIENDALE LAURA E LE EDUCATRICI ILARIA ED ELISA Quest esperienza mi ha permesso di avvicinarmi allo straordinario mondo dei bambini, mi ha fatto crescere, riflettere

Dettagli

Paolo Beneventi David Conati

Paolo Beneventi David Conati Paolo Beneventi David Conati L animazione teatrale costituisce un momento molto importante della formazione di tutti, non solo dei bambini ma anche degli adulti. IMPARIAMO LE REGOLE Il teatro è soprattutto

Dettagli

Tre donne, tre storie di rinascita, coraggio e speranza

Tre donne, tre storie di rinascita, coraggio e speranza 30/11/2013 Tre donne, tre storie di rinascita, coraggio e speranza L assessorato alla Cultura e la Biblioteca Comunale di Inveruno propongono anche quest' autunno un ciclo di incontri letterari realizzati

Dettagli

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di febbraio 2015 Una notizia importante

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di febbraio 2015 Una notizia importante Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere A modo mio Le notizie più importanti di febbraio 2015 Una notizia importante Le nuove etichette sui cibi e sulle bevande Sui cibi e sulle bevande

Dettagli

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti'

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Merate Hanno deciso di condividere con studenti, professori, amici e parenti

Dettagli

Conservare l'infanzia dentro di se vuol dire conservare la curiosità di conoscere, il piacere di capire, la voglia di comunicare.

Conservare l'infanzia dentro di se vuol dire conservare la curiosità di conoscere, il piacere di capire, la voglia di comunicare. Il gioco è un modo per minimizzare le conseguenze delle azioni e quindi apprendere in una situazione meno rischiosa. Offre un eccellente opportunità per provare combinazioni di comportamenti che non sarebbero

Dettagli

Realizzazione a cura di Vittorio Rossin. Assessore alla Statistica Egidio Longoni. Dirigente dell Ufficio Statistica e Studi Eugenio Recalcati

Realizzazione a cura di Vittorio Rossin. Assessore alla Statistica Egidio Longoni. Dirigente dell Ufficio Statistica e Studi Eugenio Recalcati L informazione statistica Deve essere considerata Dalla Pubblica Amministrazione Come una risorsa essenziale per operare meglio E con trasparenza, in modo tale da essere Strumento di controllo sociale

Dettagli

I pirati sono sempre stati considerati un soggetto prettamente maschile, eppure la storia della pirateria mondiale conta famose donne

I pirati sono sempre stati considerati un soggetto prettamente maschile, eppure la storia della pirateria mondiale conta famose donne I pirati sono sempre stati considerati un soggetto prettamente maschile, eppure la storia della pirateria mondiale conta famose donne pirata La storia Il personaggio della piratessa Cora, nato dalla penna

Dettagli

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA 13 aprile 2013 Indice rassegna - Gazzetta di Modena pag. 33 - Il Resto del Carlino pag. 23 - Prima Pagina pag. 15 - Modena Qui pag. 15 Sezione: Provincia Data:

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

Esercizi pronomi accoppiati

Esercizi pronomi accoppiati Esercizi pronomi accoppiati 1. Rispondete secondo il modello: È vero che regali una casa a Marina?! (il suo compleanno) Sì, gliela regalo per il suo compleanno. 1. È vero che regali un orologio a Ruggero?

Dettagli

Campagna scuola La mia casa sull albero 2014-15. Marketing Operativo e Comunicazione

Campagna scuola La mia casa sull albero 2014-15. Marketing Operativo e Comunicazione Campagna scuola La mia casa sull albero 2014-15 Marketing Operativo e Comunicazione La Mia Casa sull Albero La mia casa sull albero è un iniziativa di Alleanza rivolta alle scuole primarie, nata in collaborazione

Dettagli

Programmazione 2014/2015. Elaborato da: Aiello Valentina. Scuola dell Infanzia. San Matteo. Nichelino

Programmazione 2014/2015. Elaborato da: Aiello Valentina. Scuola dell Infanzia. San Matteo. Nichelino Programmazione 2014/2015 Elaborato da: Aiello Valentina Scuola dell Infanzia San Matteo Nichelino Nella scuola dove siamo Quando in cerchio ci troviamo Si fa bella l esperienza Non possiamo farne senza!

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

RECENSIONE DEL DOCUMENTARIO HOME

RECENSIONE DEL DOCUMENTARIO HOME RECENSIONE DEL DOCUMENTARIO HOME Il giorno 12 dicembre 2013, insieme alla mia classe, mi sono recato nell aula della 3 E per la visione del documentario Home. Inizialmente credevo che fosse uno di quei

Dettagli

Chi era Tadeusz Kantor

Chi era Tadeusz Kantor Teatro Alkaest Fondazione Milano Milano Teatro Scuola Paolo Grassi Consolato Generale della Repubblica di Polonia in Milano Chi era Tadeusz Kantor 2 giorni di studio con proiezioni e testimonianze Teatro-

Dettagli

immagini giuria al lavoro immagini

immagini giuria al lavoro immagini immagini giuria al lavoro immagini giuria adulti giuria bambini La giuria al lavoro Il lavoro di valutazione delle storie si è sviluppato in più fasi; è stato presieduto e coordinato dalla prof.ssa Carlaester

Dettagli

LA REPUBBLICA DEI BAMBINI

LA REPUBBLICA DEI BAMBINI COMUNE DI PIACENZA ASSOCIAZIONE AMICI DEL TEATRO GIOCO VITA DIREZIONE GENERALE SPETTACOLO DAL VIVO 36 a RASSEGNA DI TEATRO SCUOLA Stagione Teatrale 2015/2016 Teatro delle Briciole Cantiere Nuovi Sguardi

Dettagli