Particolarità del monitoraggio fiscale con il Quadro RW

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Particolarità del monitoraggio fiscale con il Quadro RW"

Transcript

1 S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO PUNTUALIZZAZIONI E FOCUS FINALE SU MODELLI UNICO 2014 Particolarità del monitoraggio fiscale con il Quadro RW DUILIO LIBURDI Commissione Diritto Tributario Nazionale ODCEC Milano Milano, 23 settembre Auditorium San Fedele

2 Riferimenti normativi ed amministrativi della riforma del monitoraggio fiscale : -Legge n. 97 del Provvedimento Agenzia delle Entrate 18 dicembre Circolare n. 38 del

3 Principali novità : 1) Eliminazione della sezione III dedicata alla indicazione dei trasferimenti 2) Eliminazione del limite minimo di indicazione relativo al valore dell investimento 3) Introduzione del concetto di titolare effettivo 4) Accorpamento nel quadro RW dei dati relativi al monitoraggio fiscale e quelli relativi ad IVIE ed IVAFE 3 3

4 Soggetti obbligati alla compilazione del quadro RW : -Fatta eccezione per il nuovo concetto di titolare effettivo nella sostanza cambia poco -Dirimente è il concetto di residenza fiscale ai sensi dell articolo 2 del TUIR -Il concetto è la detenzione delle attività all estero indipendentemente dalla modalità di acquisizione delle stesse -Obbligo anche in caso di usufrutto e nuda proprietà -In caso di cointestazione indicazione dell intero importo indicando la percentuale di disponibilità 4 4

5 -Reintroduzione del limite di 10 mila euro in relazione ai conti correnti che non hanno superato tale soglia come valore massimo nel corso dell anno : poco rilevante la novità in quanto ai fini IVAFE i conti vanno indicati con giacenza media superiore a 5 mila euro - Nuovo obbligo di indicazione dei cointestatari dei beni in apposite caselle inserite nel quadro RW del modello Unico Adempimento da soddisfare indipendentemente dal tipo di dichiarazione che viene presentata 5 5

6 Concetto di titolare effettivo : 1) Persona fisica che detiene il controllo diretto o indiretto di un soggetto estero (maggiore del 25%) 2) Persona fisica che detiene il controllo su una entità giuridica anche attraverso altre modalità 6 6

7 1) Detenzione diretta di una partecipazione estera : indicazione della partecipazione. 2) Detenzione di una partecipazione estera per il tramite di una partecipazione in società italiana : nessuna indicazione nel quadro RW 3) Detenzione di una partecipazione italiana ed una partecipazione estera white list: indicazione se questa sommatoria integra il concetto di titolare effettivo di investimenti esteri o di attività finanziarie. Esempio della circolare di partecipazione diretta del 15% che diviene 40% per effetto della partecipazione del 50 per cento nella società italiana che è socio al 50 per cento della società estera 7 7

8 4) Partecipazione in società di stati non collaborativi : in luogo del valore delle partecipazioni si devono indicare i valori degli investimenti detenuti all estero dalla società nonché la partecipazione posseduta nella società 8 8

9 Obbligo degli intermediari finanziari e degli altri soggetti esercenti attività finanziaria alla trasmissione all Agenzia delle Entrate delle movimentazioni relative a trasferimenti da o verso l estero in caso di applicazione della disciplina anti riciclaggio ( euro). Possibilità di richiesta dei titolari effettivi dell operazione. Obbligo di indicazione degli investimenti resta anche in relazione al titolare effettivo dell investimento estero (non identificato al momento il limite quantitativo). 9 9

10 Sanzioni: dal 3 al 15%; raddoppia se gli investimenti sono detenuti in Stati o territori black list; sanzione di 258 euro se il quadro RW viene presentato entro 90 giorni dalla scadenza ordinaria del termine. Applicazione del principio del favor rei sulle controversie pendenti o applicazione delle sanzioni più favorevoli in caso di contestazione

Società estere e Quadro RW

Società estere e Quadro RW Società estere e Quadro RW by Marina d'angerio - Wednesday, January 28, 2015 /societa-estere-e-quadro-rw/ essere compilato al fine di: Il quadro RW del Modello Unico Persone Fisiche deve Permettere il

Dettagli

IL QUADRO RW NEL MODELLO UNICO 2010. Dott. Duilio LIBURDI

IL QUADRO RW NEL MODELLO UNICO 2010. Dott. Duilio LIBURDI IL QUADRO RW NEL MODELLO UNICO 2010 Dott. Duilio LIBURDI Diretta 17 maggio 2010 I SOGGETTI OBBLIGATI ALLA COMPILAZIONE DEL QUADRO RW Sono principalmente le persone fisiche residenti ai sensi dell articolo

Dettagli

Le novità del quadro RW

Le novità del quadro RW Dott. Alessandro Terzuolo (Dottore Commercialista e Revisore Contabile Professore a contratto in Diritto Tributario Internazionale e Comunitario, Università di Management di Torino) Le novità del quadro

Dettagli

799 IL NUOVO MODULO RW

799 IL NUOVO MODULO RW 799 IL NUOVO MODULO RW La compilazione del modulo RW rientra nella più ampia disciplina del monitoraggio fiscale contenuta nel DL 167/90, il cui impianto normativo è stato riformato dalla Legge 6 agosto

Dettagli

QUADRO RW E DICHIARAZIONE INTEGRATIVA

QUADRO RW E DICHIARAZIONE INTEGRATIVA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO RAVVEDIMENTO OPEROSO E QUADRO RW QUADRO RW E DICHIARAZIONE INTEGRATIVA SANDRO BOTTICELLI Commissione Diritto Tributario Nazionale ODCEC Milano Milano, Corso

Dettagli

S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO

S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Gli obblighi di dichiarazione annuale nel quadro RW degli investimenti detenuti all estero e delle attività estere di natura finanziaria, nonché il pagamento

Dettagli

Il quadro RW 2015: le novità del modello

Il quadro RW 2015: le novità del modello Il quadro RW 2015: le novità del modello di Ennio Vial e Vita Pozzi Introduzione Lo scopo del presente intervento è quello di fare il punto sul quadro RW segnalandone soprattutto gli elementi di novità

Dettagli

UNICO 2015: nel quadro RW anche IVIE e IVAFE Carlotta Benigni - Dottore commercialista in Milano

UNICO 2015: nel quadro RW anche IVIE e IVAFE Carlotta Benigni - Dottore commercialista in Milano : nel quadro RW anche IVIE e IVAFE Carlotta Benigni - Dottore commercialista in Milano ADEMPIMENTO " FISCO Il quadro RW deve essere compilato dai contribuenti soggetti agli obblighi di monitoraggio fiscale

Dettagli

QUADRO RW Un cenno sulle novità del 2014, una riflessione su ritardata presentazione, ravvedimento e sanzioni.

QUADRO RW Un cenno sulle novità del 2014, una riflessione su ritardata presentazione, ravvedimento e sanzioni. QUADRO RW Un cenno sulle novità del 2014, una riflessione su ritardata presentazione, ravvedimento e sanzioni. L art. 9 della L. 6.8.2013 n. 97 prevede: l eliminazione della sezione I (trasferimenti attuati

Dettagli

Monitoraggio fiscale. Principali aspetti soggettivi e Profili sanzionatori. Avv. Massimo Antonini Milano, 13 febbraio 2014

Monitoraggio fiscale. Principali aspetti soggettivi e Profili sanzionatori. Avv. Massimo Antonini Milano, 13 febbraio 2014 Monitoraggio fiscale Principali aspetti soggettivi e Profili sanzionatori Avv. Massimo Antonini Milano, 13 febbraio 2014 1 Principali aspetti soggettivi 2 Quadro RW Presupposto soggettivo: Persone fisiche,

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Prot.2013/151663 Modalità di attuazione delle disposizioni relative al monitoraggio fiscale contenute nell articolo 4 del decreto legge 28 giugno 1990, n. 167, convertito, con modificazioni, dalla legge

Dettagli

Giancarlo Modolo Commissione Diritto Tributario Nazionale ODCEC Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO

Giancarlo Modolo Commissione Diritto Tributario Nazionale ODCEC Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2015 Dichiarazione annuale degli investimenti detenuti all estero e delle attività estere di natura finanziaria, Ivie e Ivafe Commissione

Dettagli

GLI OBBLIGHI DI COMUNICAZIONE DEGLI INVESTIMENTI ESTERI QUADRO RW DEL MODELLO UNICO LE RECENTI NOVITA

GLI OBBLIGHI DI COMUNICAZIONE DEGLI INVESTIMENTI ESTERI QUADRO RW DEL MODELLO UNICO LE RECENTI NOVITA NEWSLETTER n. 21 15 aprile 2014 GLI OBBLIGHI DI COMUNICAZIONE DEGLI INVESTIMENTI ESTERI QUADRO RW DEL MODELLO UNICO LE RECENTI NOVITA RIFERIMENTI: D.L. n. 167/1990 Legge n. 97/2013 ( Legge Europea ) Legge

Dettagli

Diritto tributario italiano Il nuovo quadro RW del Modello Unico 2014

Diritto tributario italiano Il nuovo quadro RW del Modello Unico 2014 Diritto tributario italiano Il nuovo quadro RW del Modello Unico 2014 21 Raul Angelo Papotti Socio dello Studio Legale Chiomenti di Milano. Avvocato e Dottore Commercialista in Milano. LL.M. (Leiden) Obblighi

Dettagli

MODELLO UNICO 2014 IL QUADRO RW: CON LA FIDUCIARIA SI EVITA

MODELLO UNICO 2014 IL QUADRO RW: CON LA FIDUCIARIA SI EVITA MODELLO UNICO 2014 IL QUADRO RW: CON LA FIDUCIARIA SI EVITA COS E IL QUADRO RW Il quadro o modello RW è una sezione del Modello Unico relativo alla dichiarazione dei redditi delle persone fisiche. In questo

Dettagli

Trust e titolare effettivo: compilazione quadro RW. Le indicazioni dell Amministrazione Finanziaria

Trust e titolare effettivo: compilazione quadro RW. Le indicazioni dell Amministrazione Finanziaria Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 73 11.03.2014 Trust e titolare effettivo: compilazione quadro RW Le indicazioni dell Amministrazione Finanziaria Categoria: Dichiarazione Sottocategoria:

Dettagli

TASSAZIONE IMMOBILI E ATTIVITA FINANZIARIE ALL ESTERO -CHIARIMENTI AGENZIA ENTRATE-

TASSAZIONE IMMOBILI E ATTIVITA FINANZIARIE ALL ESTERO -CHIARIMENTI AGENZIA ENTRATE- S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO TASSAZIONE IMMOBILI E ATTIVITA FINANZIARIE ALL ESTERO -CHIARIMENTI AGENZIA ENTRATE- MASSIMILIANO SIRONI 26 SETTEMBRE SALA ORLANDO C.SO VENEZIA, 47 MILANO

Dettagli

Quadro RW INVESTIMENTI ALL ESTERO E/O ATTIVITÀ ESTERE DI NATURA FINANZIARIA - MONITORAGGIO IVIE/IVAFE

Quadro RW INVESTIMENTI ALL ESTERO E/O ATTIVITÀ ESTERE DI NATURA FINANZIARIA - MONITORAGGIO IVIE/IVAFE Quadro RW INVESTIMENTI ALL ESTERO E/O ATTIVITÀ ESTERE DI NATURA FINANZIARIA - MONITORAGGIO IVIE/IVAFE ADEMPIMENTO NOVITÀ 2015 SOGGETTI INTERESSATI SOGGETTI ESONERATI SCADENZA COME SI COMPILA Il Quadro

Dettagli

In tale ambito soggettivo sono ricomprese le persone fisiche titolari di: - reddito d impresa; o: - di lavoro autonomo.

In tale ambito soggettivo sono ricomprese le persone fisiche titolari di: - reddito d impresa; o: - di lavoro autonomo. Modulo RW Sono tenuti agli obblighi di monitoraggio: - le persone fisiche; - gli enti non commerciali; - le società semplici e soggetti equiparati; residenti in Italia. In tale ambito soggettivo sono ricomprese

Dettagli

Unico 2015: IVIE, IVAFE e Voluntary disclosure

Unico 2015: IVIE, IVAFE e Voluntary disclosure Circolare Monografica 12 maggio 2015, n. 2158 DICHIARAZIONI Unico 2015: IVIE, IVAFE e Voluntary disclosure La compilazione del Quadro RW di Armando Urbano Il quadro RW deve essere compilato dalle persone

Dettagli

Esame dei casi particolari: trust, polizze assicurative, società, fondazioni, immobili e altri beni.

Esame dei casi particolari: trust, polizze assicurative, società, fondazioni, immobili e altri beni. S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Voluntary disclosure Esame dei casi particolari: trust, polizze assicurative, società, fondazioni, immobili e altri beni. CARLO GALLI CLIFFORD CHANCE Milano,

Dettagli

Modulo RW Aspetti generali

Modulo RW Aspetti generali Modulo RW Aspetti generali Sono tenuti agli obblighi di monitoraggio: - le persone fisiche; - gli enti non commerciali; - le società semplici e soggetti equiparati; residenti in Italia. In tale ambito

Dettagli

NORMA DI COMPORTAMENTO N. 185

NORMA DI COMPORTAMENTO N. 185 ASSOCIAZIONE ITALIANA DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI SEZIONE DI MILANO COMMISSIONE NORME DI COMPORTAMENTO E DI COMUNE INTERPRETAZIONE IN MATERIA TRIBUTARIA *** *** *** NORMA DI COMPORTAMENTO

Dettagli

2.1.2 Identità dei valori ai quali applicare le sanzioni ridotte

2.1.2 Identità dei valori ai quali applicare le sanzioni ridotte AMBITO DI APPLICAZIONE OGGETTIVO 87 dove è stata costituita la società che ne è intestataria 22 ; ne costituiscono esempio le norme dell art. 5-quinquies, co. 4 e 7, D.L. 167/1990, appena ricordate, che

Dettagli

Quadro RW e obblighi dichiarativi ai fini IVIE e IVAFE

Quadro RW e obblighi dichiarativi ai fini IVIE e IVAFE Circolare Monografica 12 giugno 2014 n. 1990 DICHIARAZIONI Quadro RW e obblighi dichiarativi ai fini IVIE e IVAFE Soggetti obbligati, modalità di compilazione e di calcolo ed esemplificazioni di Armando

Dettagli

RISOLUZIONE N. 73/E. Roma, 25 luglio 2014. OGGETTO: Chiarimenti sugli obblighi di dichiarazione nel quadro RW delle stock option estere

RISOLUZIONE N. 73/E. Roma, 25 luglio 2014. OGGETTO: Chiarimenti sugli obblighi di dichiarazione nel quadro RW delle stock option estere RISOLUZIONE N. 73/E Direzione Centrale Normativa Roma, 25 luglio 2014 OGGETTO: Chiarimenti sugli obblighi di dichiarazione nel quadro RW delle stock option estere In considerazione delle richieste di chiarimento

Dettagli

MODELLO O QUADRO RW E VOLUNTARY DISCLOSURE: PUNTI SALIENTI E SANZIONI

MODELLO O QUADRO RW E VOLUNTARY DISCLOSURE: PUNTI SALIENTI E SANZIONI S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO RAVVEDIMENTO OPEROSO E QUADRO RW MODELLO O QUADRO RW E VOLUNTARY DISCLOSURE: PUNTI SALIENTI E SANZIONI Commissione Diritto Tributario Nazionale ODCEC Milano

Dettagli

Avv. Prof. Maurizio Leo. Avv. Prof. Maurizio Leo -Studio Legale e Tributario Leo -Libroia e Associati www.leolibroia.com

Avv. Prof. Maurizio Leo. Avv. Prof. Maurizio Leo -Studio Legale e Tributario Leo -Libroia e Associati www.leolibroia.com Avv. Prof. Maurizio Leo VD INTERNAZIONALE I SOGGETTI SOGGETTI INTERESSATI Persone fisiche (anche se titolari di reddito di impresa o di lavoro autonomo o collaboratori dell impresa familiare); Titolari

Dettagli

IL QUADRO RW. a cura di Duilio Liburdi Pubblicista Dottore Commercialista

IL QUADRO RW. a cura di Duilio Liburdi Pubblicista Dottore Commercialista IL QUADRO RW a cura di Duilio Liburdi Pubblicista Dottore Commercialista 1 modulo Gli obblighi legati al quadro RW MONITORAGGIO QUADRO RW l obbligo di monitoraggio in dichiarazione RW sussiste se: sono

Dettagli

Sandro Botticelli Commissione Diritto Tributario Nazionale Ordine Dottori Commercialisti di Milano

Sandro Botticelli Commissione Diritto Tributario Nazionale Ordine Dottori Commercialisti di Milano Sandro Botticelli Commissione Diritto Tributario Nazionale Ordine Dottori Commercialisti di Milano La tassazione delle attività finanziarie per le persone fisiche Adempimenti dichiarativi: dal quadro RW

Dettagli

Voluntary disclosure Contenuti e opportunità

Voluntary disclosure Contenuti e opportunità Voluntary disclosure Contenuti e opportunità BERGAMO, 23 marzo 2015 PREMESSA Scudo fiscale: sanatoria per omessa indicazione nel quadro RW delle attività detenute all estero (da ultimo D.L. 1 luglio 2009

Dettagli

CONTRIBUTO SOGGETTIVO CONTRIBUTO INTEGRATIVO CONTRIBUTO MATERNITÀ

CONTRIBUTO SOGGETTIVO CONTRIBUTO INTEGRATIVO CONTRIBUTO MATERNITÀ Il contributo integrativo è dovuto nella misura del 4% del volume annuale d affari ai fini IVA al netto del contributo minimo pagato in acconto nel 2014. È previsto un contributo integrativo minimo, calcolato

Dettagli

Dichiarazioni dei redditi ed Irap 2015: novità per gli enti non commerciali e le associazioni sportive dilettantistiche

Dichiarazioni dei redditi ed Irap 2015: novità per gli enti non commerciali e le associazioni sportive dilettantistiche Dichiarazioni dei redditi ed Irap 2015: novità per gli enti non commerciali e le associazioni sportive dilettantistiche Redditi di partecipazione e di capitale: questioni particolari e novità 2015 RW ed

Dettagli

Voluntary Disclosure: il ruolo del Private Banking e dei servizi fiduciari per la pianificazione patrimoniale dei capitali

Voluntary Disclosure: il ruolo del Private Banking e dei servizi fiduciari per la pianificazione patrimoniale dei capitali Voluntary Disclosure: il ruolo del Private Banking e dei servizi fiduciari per la pianificazione patrimoniale dei capitali Dott.ssa Concetta Granata, Area Private Banking - Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

Redditi di fonte estera e compilazione del quadro RW Casi pratici

Redditi di fonte estera e compilazione del quadro RW Casi pratici Redditi di fonte estera e compilazione del quadro RW Casi pratici SANDRO BOTTICELLI 8 LUGLIO 2011 SALA CONVEGNI-CORSO EUROPA 2 - MILANO SOMMARIO Operazioni in titoli detenuti all estero Stock Option Incasso

Dettagli

Voluntary Disclosure: luci ed ombre della nuova normativa (monitoraggio fiscale, effetti premiali e rischi penali)

Voluntary Disclosure: luci ed ombre della nuova normativa (monitoraggio fiscale, effetti premiali e rischi penali) Voluntary Disclosure: luci ed ombre della nuova normativa (monitoraggio fiscale, effetti premiali e rischi penali) Marco Abramo Lanza Dottore Commercialista Milano, 12 dicembre 2014 Variabili - Oggetto

Dettagli

OGGETTO: IL NUOVO QUADRO RW

OGGETTO: IL NUOVO QUADRO RW Informativa per la clientela di studio N. 03 del 08.01.2014 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: IL NUOVO QUADRO RW Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla

Dettagli

INVESTIMENTI ESTERI OBBLIGHI di SEGNALAZIONE NOVITÀ del D.L. 4/2014, conv. dalla L. 50/2014

INVESTIMENTI ESTERI OBBLIGHI di SEGNALAZIONE NOVITÀ del D.L. 4/2014, conv. dalla L. 50/2014 Circolare informativa per la clientela n. 11/2014 del 3 aprile 2014 INVESTIMENTI ESTERI OBBLIGHI di SEGNALAZIONE NOVITÀ del D.L. 4/2014, conv. dalla L. 50/2014 In questa Circolare 1. «Voluntary disclosure»

Dettagli

Le novità in materia di imposta di bollo e gli orientamenti dell Agenzia delle entrate

Le novità in materia di imposta di bollo e gli orientamenti dell Agenzia delle entrate S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO PRODOTTI E SERVIZI FINANZIARI: RECENTI NOVITA IN MATERIA DI IMPOSTE INDIRETTE Le novità in materia di imposta di bollo e gli orientamenti dell Agenzia delle

Dettagli

Contenuto in sintesi ----------

Contenuto in sintesi ---------- DIREZIONE SERVIZI TRIBUTARI Anno 2012 Circ. n. 77 05.07.2012-77/FS/om TITOLO: Imposta sul valore degli immobili situati all estero e sul valore delle attività finanziarie detenute all estero Circolare

Dettagli

UNICO PERSONE FISICHE æ Fascicolo 2 Istruzioni per la compilazione 2014

UNICO PERSONE FISICHE æ Fascicolo 2 Istruzioni per la compilazione 2014 Nel rigo RR15 devono essere indicate le informazioni utili per il calcolo del contributo integrativo. In particolare, indicare nel: campo 1 la posizione giuridica ricoperta dal singolo associato: IO (iscritto

Dettagli

Modulo RW: la legge Europea 2013 modifica gli obblighi sul monitoraggio fiscale

Modulo RW: la legge Europea 2013 modifica gli obblighi sul monitoraggio fiscale Pag. 1780 n. 24/2013 13/07/2013 Modulo RW: la legge Europea 2013 modifica gli obblighi sul monitoraggio fiscale di Fabrizio Dominici Con la L. 6 agosto 2013, n. 97 (legge Europea 2013 approvata definitivamente

Dettagli

Genova, 15 gennaio 2015 I REDDITI PRODOTTI ALL ESTERO DA PERSONE FISICHE RESIDENTI. Centro di Formazione, Cultura e Attività Forensi Via XII Ottobre 3

Genova, 15 gennaio 2015 I REDDITI PRODOTTI ALL ESTERO DA PERSONE FISICHE RESIDENTI. Centro di Formazione, Cultura e Attività Forensi Via XII Ottobre 3 Genova, 15 gennaio 2015 I REDDITI PRODOTTI ALL ESTERO DA PERSONE FISICHE RESIDENTI Centro di Formazione, Cultura e Attività Forensi Via XII Ottobre 3 1 Il worlwide income principle ART.3, COMMA 1, del

Dettagli

Focus di approfondimento: gli anni interessati e i rapporti cointestati. Direzione Regionale della Lombardia

Focus di approfondimento: gli anni interessati e i rapporti cointestati. Direzione Regionale della Lombardia Focus di approfondimento: gli anni interessati e i rapporti cointestati Nel 2003 Tizio apre un conto corrente, cointestato con la moglie Caia, in Svizzera, con il conferimento di una provvista iniziale

Dettagli

Ambito di applicazione oggettivo

Ambito di applicazione oggettivo 74 Ambito di applicazione oggettivo Sommario: 2.1 Identità delle attività finanziarie e patrimoniali detenute all estero e determinazione dei corrispondenti valori 2.1.1 Valorizzazione delle attività finanziarie

Dettagli

Il Quadro RW. a cura di Sergio Pellegrino. Studio Pellegrino

Il Quadro RW. a cura di Sergio Pellegrino. Studio Pellegrino Il Quadro RW a cura di Sergio Pellegrino Studio Pellegrino PREMESSA METODOLOGICA NEL MODELLO UNICO CONVIVONO DUE MONDI DICHIARAZIONE DEI REDDITI PRODOTTI ALL ESTERO SEGNALAZIONE DELLE ATTIVITA DETENUTE

Dettagli

QUADRO RW UNICO 2014 (appunti per Roma 08/04/2014)

QUADRO RW UNICO 2014 (appunti per Roma 08/04/2014) QUADRO RW UNICO 2014 (appunti per Roma 08/04/2014) L anno scorso con la Legge 97 del 06.08.2013 (di recepimento delle normative europee), entrata in vigore il 04/09/2013, sono stati modificati gli artt.

Dettagli

Prefazione di Emanuele Maria Carluccio Introduzione

Prefazione di Emanuele Maria Carluccio Introduzione Indice Prefazione di Emanuele Maria Carluccio Introduzione di Paola Musile Tanzi XI XIII 1 L approccio al mercato private: scelte di posizionamento nel wealth management e modalità di gestione di Paola

Dettagli

RISOLUZIONE N. 141/E

RISOLUZIONE N. 141/E RISOLUZIONE N. 141/E Direzione Centrale Normativa Roma, 30 dicembre 2010 OGGETTO: Interpello articolo 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Vincite conseguite per effetto della partecipazione a giochi on-line

Dettagli

QUADRO RW E STOCK OPTION ESTERE

QUADRO RW E STOCK OPTION ESTERE PUNTUALIZZAZIONI E FOCUS FINALE SU MODELLI UNICO 2014 QUADRO RW E STOCK OPTION ESTERE SANDRO BOTTICELLI Commissione Diritto Tributario Nazionale ODCEC Milano Milano, 23 settembre 2014 - Auditorium San

Dettagli

OGGETTO: Risposte a quesiti in merito all articolo 8 DL 13 maggio 2011, n. 70 - Titoli di risparmio per l economia meridionale.

OGGETTO: Risposte a quesiti in merito all articolo 8 DL 13 maggio 2011, n. 70 - Titoli di risparmio per l economia meridionale. CIRCOLARE N. 10/E Direzione Centrale Normativa Roma, 30 aprile 2013 OGGETTO: Risposte a quesiti in merito all articolo 8 DL 13 maggio 2011, n. 70 - Titoli di risparmio per l economia meridionale. Premessa

Dettagli

La voluntarydisclosure : i soggetti e le fattispecie interessate, le modalità di. dott. Valerio Stroppa

La voluntarydisclosure : i soggetti e le fattispecie interessate, le modalità di. dott. Valerio Stroppa La voluntarydisclosure : i soggetti e le fattispecie interessate, le modalità di adesione, gli effetti economici e penali dott. Valerio Stroppa 1 Il quadro normativo Legge n. 186/2014 (e di conseguenza

Dettagli

QUADRO RW E REDDITI ESTERI: CASI PRATICI DI COMPILAZIONE

QUADRO RW E REDDITI ESTERI: CASI PRATICI DI COMPILAZIONE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Adempimenti dichiarativi per i beni e le attività finanziarie detenute all'estero QUADRO RW E REDDITI ESTERI: CASI PRATICI DI COMPILAZIONE SANDRO BOTTICELLI

Dettagli

2.1.1 Valorizzazione delle attività finanziarie e patrimoniali

2.1.1 Valorizzazione delle attività finanziarie e patrimoniali 78 VOLUNTARY DISCLOSURE giorno di detenzione) e al termine dello stesso (ovvero al termine del periodo di detenzione nello stesso)» 6. Secondo le istruzioni sulla compilazione del modello di accesso alla

Dettagli

Fattispecie al ricorrere delle quali il contribuente è tenuto a compilare il quadro RW: esemplificazioni

Fattispecie al ricorrere delle quali il contribuente è tenuto a compilare il quadro RW: esemplificazioni Numero 29/2014 Pagina 1 di 8 Fattispecie al ricorrere delle quali il contribuente è tenuto a compilare il quadro RW: esemplificazioni Numero : 29/2014 Gruppo : Oggetto : Norme e prassi : DICHIARAZIONI

Dettagli

QUADRO RW del modello Unico 2014

QUADRO RW del modello Unico 2014 QUADRO RW del modello Unico 2014 1 QUADRO RW del modello Unico 2014 Dispensa www.studiomodolo.it N.B.: l'impostazione del materiale è stata attuata in modo analitico per costituire «dispensa» dell'incontro

Dettagli

Monitoraggio e patrimoniali in Unico. I quadri RW ed RM

Monitoraggio e patrimoniali in Unico. I quadri RW ed RM Focus di pratica professionale di Maurizio Tozzi Monitoraggio e patrimoniali in Unico. I quadri RW ed RM Come compilare la dichiarazione per le attività detenute all estero e per corrispondere le nuove

Dettagli

INDICE. Premessa... pag. 11

INDICE. Premessa... pag. 11 INDICE Premessa... pag. 11 CAPITOLO PRIMO LA CESSIONE DELLE PARTECIPAZIONI NEL REDDITO DI IMPRESA 1. La cessione delle partecipazioni nel reddito d impresa... pag. 13 1.1 I diversi regimi fiscali applicabili

Dettagli

VOLUNTARY DISCLOSURE

VOLUNTARY DISCLOSURE SCHEDA MONOGRAFICA TMG VOLUNTARY DISCLOSURE Data aggiornamento scheda 6 ottobre 2015 Redattore Davide David Ultimi interventi normativi D.L. n. 153 del 30.09.2015 Ultimi interventi di prassi Circ. n. 31/E

Dettagli

Studio Manara Matarese & Associati. Voluntary Disclosure - Riflessioni

Studio Manara Matarese & Associati. Voluntary Disclosure - Riflessioni Studio Manara Matarese & Associati Voluntary Disclosure - Riflessioni Sulla spinta dell accordo FACTA (Foreign Account Tax Compliance Act firmato a Roma il 10 gennaio 2014), è stato sviluppato in sede

Dettagli

Voluntary Disclosure. Rimpatrio giuridico di attività finanziarie e patrimoniali.

Voluntary Disclosure. Rimpatrio giuridico di attività finanziarie e patrimoniali. Voluntary Disclosure. Rimpatrio giuridico di attività finanziarie e patrimoniali. 1 Attività estere: dove tenerle Le attività finanziarie o patrimoniali oggetto di voluntary disclosure, potranno: A) essere

Dettagli

Voluntary Disclosure: Casi pratici e aspetti critici

Voluntary Disclosure: Casi pratici e aspetti critici Voluntary Disclosure: Casi pratici e aspetti critici Genova 6 luglio 2015 Andrea Frassinetti Dottore Commercialista Commissione di Studio Fiscale Comunitario e Internazionale Caso: attività finanziarie

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2013

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2013 S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2013 Monitoraggio dei flussi finanziari da e per l estero, tassazione delle attività finanziarie estere (Ivie ed Ivafe) : adempimenti

Dettagli

M A U R O N I C O L A D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A R E V I S O R E L E G A L E

M A U R O N I C O L A D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A R E V I S O R E L E G A L E M A U R O N I C O L A D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A R E V I S O R E L E G A L E VIA MATTEOTTI, 58-28062 CAMERI - NO 0321 51.82.00 0321 51.81.81 M A U R O N I C O L A F O G L I O S E G U E N.

Dettagli

VOLUNTARY DISCLOSURE STRUTTURE INTERPOSTE. Prof. Guido Feller Wealth Planning Azimut Dottore Commercialista. Firenze, 10 aprile 2015

VOLUNTARY DISCLOSURE STRUTTURE INTERPOSTE. Prof. Guido Feller Wealth Planning Azimut Dottore Commercialista. Firenze, 10 aprile 2015 VOLUNTARY DISCLOSURE STRUTTURE INTERPOSTE Prof. Guido Feller Wealth Planning Azimut Dottore Commercialista Firenze, 10 aprile 2015 Agenda 1. Introduzione 2. Polizze Vita 3. Società 4. Trust 5. Sintesi

Dettagli

La società fiduciaria: intestataria di quote, escrow agent e sostituto d imposta anche alla luce della voluntary disclsosure

La società fiduciaria: intestataria di quote, escrow agent e sostituto d imposta anche alla luce della voluntary disclsosure S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Tutela del patrimonio La società fiduciaria: intestataria di quote, escrow agent e sostituto d imposta anche alla luce della voluntary disclsosure Avv. Fabrizio

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI ADESIONE ALLA PROCEDURA DI COLLABORAZIONE VOLONTARIA

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI ADESIONE ALLA PROCEDURA DI COLLABORAZIONE VOLONTARIA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI ADESIONE ALLA PROCEDURA DI COLLABORAZIONE VOLONTARIA Con questo modello i contribuenti destinatari degli obblighi di monitoraggio fiscale, ossia le persone

Dettagli

NOVITA UNICO PF 2014

NOVITA UNICO PF 2014 NOVITA UNICO PF 2014 NOVITA SUL 730 E RAPPORTI CON UNICO Novità per le persone fisiche 730 SENZA SOSTITUTO Pag. 138 PECULIARITÀ Comunque si presenta il 730 ad un professionista o al CAF L importo a credito

Dettagli

Le modifiche al Quadro RW in Unico PF 2014

Le modifiche al Quadro RW in Unico PF 2014 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 20 22.01.2014 Le modifiche al Quadro RW in Unico PF 2014 Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Modello RW In Unico PF 2014 (anno 2013), i contribuenti

Dettagli

Hedge Invest Workshop Milano, 23 settembre 2009. Lo scudo fiscale III. Paolo Ludovici Maisto e Associati

Hedge Invest Workshop Milano, 23 settembre 2009. Lo scudo fiscale III. Paolo Ludovici Maisto e Associati Hedge Invest Workshop Milano, 23 settembre 2009 Lo scudo fiscale III Paolo Ludovici Maisto e Associati Imposta straordinaria sulle attività finanziarie e patrimoniali estere a)attività detenute da soggetti

Dettagli

Voluntary Disclosure. Casi pratici e aspetti critici

Voluntary Disclosure. Casi pratici e aspetti critici Voluntary Disclosure Casi pratici e aspetti critici AIGA Genova 30 marzo 2015 Andrea Frassinetti Dottore Commercialista Componente della Commissione di Studio Fiscale Comunitario e Internazionale Attività

Dettagli

VOLUNTARY DISCLOSURE Il ruolo della fiduciaria italiana

VOLUNTARY DISCLOSURE Il ruolo della fiduciaria italiana VOLUNTARY DISCLOSURE Il ruolo della fiduciaria italiana Avv. Fabrizio Vedana MEDIA PARTNER 1 Attività estere: dove tenerle Le attività oggetto di voluntary disclosure, in aderenza con quanto prevede il

Dettagli

Partecipazioni in società estere a scudo variabile

Partecipazioni in società estere a scudo variabile Focus di pratica professionale di Luca Miele Partecipazioni in società estere a scudo variabile Premessa Una delle fattispecie più frequenti di adesione allo Scudo fiscale riguarda l emersione di partecipazioni

Dettagli

Procedura di emersione e rientro dei capitali detenuti all estero e reato di autoriciclaggio

Procedura di emersione e rientro dei capitali detenuti all estero e reato di autoriciclaggio Bologna, 30 ottobre 2014 Procedura di emersione e rientro dei capitali detenuti all estero e reato di autoriciclaggio Raul-Angelo Papotti Avvocato Dottore Commercialista LL.M 1 Monitoraggio fiscale a seguito

Dettagli

STUDIO NEGRI E ASSOCIATI

STUDIO NEGRI E ASSOCIATI EMERSIONE CAPITALI ESTERI, ULTIMA OCCASIONE PER REGOLARIZZARE LE PROPRIE POSIZIONI ESTERE La disciplina cosiddetta della Voluntary disclosure (Emersione e rientro di capitali dall'estero) è stata approvata

Dettagli

DETRAZIONE SUL RISPARMIO ENERGETICO

DETRAZIONE SUL RISPARMIO ENERGETICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL PUNTO FISCALE DI FINE ANNO: OPPORTUNITA, CRITICITA E RIFLESSIONI DETRAZIONE SUL RISPARMIO ENERGETICO Walter Cerioli 18 dicembre 2013 Sala Orlando Corso

Dettagli

L APPROFONDIMENTO IN AULA PER LA CRESCITA DELLE TUE COMPETENZE

L APPROFONDIMENTO IN AULA PER LA CRESCITA DELLE TUE COMPETENZE NUOVE DATE L APPROFONDIMENTO IN AULA PER LA CRESCITA DELLE TUE COMPETENZE SEMINARIO DIDACTICA 113 LA VOLUNTARY DISCLOSURE E IL RAVVEDIMENTO OPEROSO: REGOLARIZZAZIONE DEGLI INVESTIMENTI ESTERI CALENDARIO

Dettagli

Circolare N.15 del 30 Gennaio 2014

Circolare N.15 del 30 Gennaio 2014 Circolare N.15 del 30 Gennaio 2014 Legge di stabilità per il 2014. Le novità in materia di imposta di bollo su deposito titoli e conti deposito Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che

Dettagli

Voluntary disclosure. Il ruolo della fiduciaria italiana

Voluntary disclosure. Il ruolo della fiduciaria italiana Voluntary disclosure. Il ruolo della fiduciaria italiana Avv. Fabrizio Vedana Attività estere: dove tenerle Le attività oggetto di voluntary disclosure di cui alla legge 186/2014, in aderenza con quanto

Dettagli

GLI ACCERTAMENTI FISCALI SULLE PERSONE FISICHE GLI ACCERTAMENTI FISCALI SULLE PERSONE FISICHE 1. Introduzione 2. Le nuove regole per gli accertamenti 3. L acquisizione delle informazioni 4. La tutela del

Dettagli

2012 Italfiduciaria Srl

2012 Italfiduciaria Srl 1 Intestazione di quote societarie Le partecipazioni vengono date in amministrazione fiduciaria con le seguenti modalità: Sottoscrizione del capitale in sede di costituzione della società, aumento di capitale

Dettagli

L opzione può essere esercitata solo nel caso in cui la media delle consistenze delle attività finanziarie, al termine di

L opzione può essere esercitata solo nel caso in cui la media delle consistenze delle attività finanziarie, al termine di Il frontespizio Nel frontespizio dovrà essere indicata la tipologia di collaborazione richiesta (nazionale o internazionale) dando atto, eventualmente, anche della valore integrativo dell istanza. Nel

Dettagli

La Manovra Estiva e le Novità in materia di Accertamento

La Manovra Estiva e le Novità in materia di Accertamento ADC ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI SINDACATO NAZIONALE UNITARIO SEZIONE ROMA La Manovra Estiva e le Novità in materia di Accertamento Roma, 22 ottobre 2009 LO SCUDO FISCALE

Dettagli

LE NOVITA FISCALI 2014

LE NOVITA FISCALI 2014 LE NOVITA FISCALI 2014 I NUOVI OBBLIGHI DI MONITORAGGIO FISCALE A SEGUITO DELLE LEGGE EUROPEA 2013 & Dichiarazione spontanea dei redditi esteri in Italia (Voluntary Disclosure): Renzo Parisotto Rezzato,

Dettagli

IL QUADRO RW E LE PATRIMONIALI ESTERE

IL QUADRO RW E LE PATRIMONIALI ESTERE E LE PATRIMONIALI ESTERE a cura di Ennio Vial Venezia 12 giugno 2014 1 NOVITA MODULO RW L art. 9 della legge n. 97/2013 ha introdotto importanti modifiche alla disciplina del Modulo RW riscrivendo integralmente

Dettagli

CIRCOLARE N. 38/E. Roma, 23 dicembre 2013

CIRCOLARE N. 38/E. Roma, 23 dicembre 2013 CIRCOLARE N. 38/E Direzione Centrale Normativa Settore Imposte sui Redditi e sulle Attività Produttive Roma, 23 dicembre 2013 OGGETTO: Le nuove disposizioni in materia di monitoraggio fiscale. Adempimenti

Dettagli

VOLUNTARY DISCLOSURE. Il ruolo della fiduciaria italiana

VOLUNTARY DISCLOSURE. Il ruolo della fiduciaria italiana VOLUNTARY DISCLOSURE Il ruolo della fiduciaria italiana Attività estere: dove tenerle Le attività oggetto di voluntary disclosure, in aderenza con quanto previsto dalle raccomandazioni GAFI dell ottobre

Dettagli

Circolare n. 9. del 22 luglio 2009

Circolare n. 9. del 22 luglio 2009 Via Principe Amedeo 11 10123 Torino c.f. e p.iva 06944680013 Tel. 011 8126939 Fax. 011 8122079 Email: info@studiobgr.it www.studiobgr.it Circolare n. 9 del 22 luglio 2009 Soggetti abilitati a Entratel

Dettagli

L'Agenzia delle Entrate torna sullo scudo fiscale Lavoratori dipendenti sotto la lente

L'Agenzia delle Entrate torna sullo scudo fiscale Lavoratori dipendenti sotto la lente L'Agenzia delle Entrate torna sullo scudo fiscale Lavoratori dipendenti sotto la lente Con la circolare n. 48/E/2009, l Agenzia delle Entrate fornisce ulteriori chiarimenti in ordine alla disciplina dell

Dettagli

NUOVO REGIME FORFETARIO E RIFLESSI NEI RIGUARDI DEI REGIMI DI VANTAGGIO E DELLE NUOVE INIZIATIVE

NUOVO REGIME FORFETARIO E RIFLESSI NEI RIGUARDI DEI REGIMI DI VANTAGGIO E DELLE NUOVE INIZIATIVE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO NUOVI ADEMPIMENTI FISCALI DOPO LA LEGGE DI STABILITÀ NUOVO REGIME O E RIFLESSI NEI RIGUARDI DEI REGIMI DI VANTAGGIO E DELLE NUOVE INIZIATIVE ALFREDO CANDIGLIOTA

Dettagli

Il regime applicabile e le implicazioni sulla normativa antiriciclaggio

Il regime applicabile e le implicazioni sulla normativa antiriciclaggio LA "DISCLOSURE" DEI CONTI NON SCUDATI Il regime applicabile e le implicazioni sulla normativa antiriciclaggio Lugano Fund Forum 25 e 26 novembre 2013 Studio Legale e Tributario Monti Studio Legale e Tributario

Dettagli

Investimenti all estero

Investimenti all estero Investimenti all estero Le novità per la gestione nel modello Unico Considerazioni preliminari In questi giorni il tema, delicatissimo, della detenzione dei capitali all estero ha visto sopraggiungere

Dettagli

Tassazione delle plusvalenze finanziarie e valutarie (a cura del Dott. Alessio Pistone)

Tassazione delle plusvalenze finanziarie e valutarie (a cura del Dott. Alessio Pistone) Tassazione delle plusvalenze finanziarie e valutarie (a cura del Dott. Alessio Pistone) Nel Quadro RT del modello Unico PF 2015 devono essere dichiarate le plusvalenze e le minusvalenze di natura finanziaria,

Dettagli

L IVIE / IVAFE ED I RECENTI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

L IVIE / IVAFE ED I RECENTI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE L IVIE / IVAFE ED I RECENTI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Art. 19, commi da 13 a 23, DL n. 201/2011 Art. 1, commi 518 e 519, Legge n. 228/2012 Circolari Agenzia Entrate 3.5.2013 n. 12/E e 9.5.2013,

Dettagli

STUDIO SERVIDIO VIA SANTO STEFANO, 11 40125 BOLOGNA ITALY TEL. (+39) 051 26.06.20 FAX (+39) 051 22.16.19. Bologna, 01 Luglio 2013

STUDIO SERVIDIO VIA SANTO STEFANO, 11 40125 BOLOGNA ITALY TEL. (+39) 051 26.06.20 FAX (+39) 051 22.16.19. Bologna, 01 Luglio 2013 DOTT. ANDREA ALBERGHINI DOTT. ALFREDO ODDONE DOTT. FEDERICO BENNI DOTT. DARIO CURTI DOTT. CLAUDIO MARCANTOGNINI DOTT. PIETRO BUFANO Bologna, 01 Luglio 2013 Oggetto: Circolare n. 25/2013 del 01 Luglio 2013

Dettagli

RISOLUZIONE N.128/E. OGGETTO: Consulenza giuridica Esonero dall obbligo di presentazione del modulo RW

RISOLUZIONE N.128/E. OGGETTO: Consulenza giuridica Esonero dall obbligo di presentazione del modulo RW RISOLUZIONE N.128/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 dicembre 2010 OGGETTO: Consulenza giuridica Esonero dall obbligo di presentazione del modulo RW Con la richiesta di consulenza giuridica concernente

Dettagli

Focus on Business Consulting stp srl i tuoi consulenti nel processo di Voluntary Disclosure

Focus on Business Consulting stp srl i tuoi consulenti nel processo di Voluntary Disclosure Focus on Business Consulting stp srl i tuoi consulenti nel processo di Voluntary Disclosure Roma Prof. Avv. Elio Blasio Largo Messico, 3 Tel. 06.8551827/ 06.8551828 Fax. 068551829 Padova Dott.ssa Cristina

Dettagli

TRASFERIMENTI DI RESIDENZA NEI PAESI CONSIDERATI «PARADISI FISCALI» FISCO E TRIBUTI

TRASFERIMENTI DI RESIDENZA NEI PAESI CONSIDERATI «PARADISI FISCALI» FISCO E TRIBUTI Ambrosia Corporate Solutions Newsletter TRASFERIMENTI DI RESIDENZA NEI PAESI CONSIDERATI «PARADISI FISCALI» FISCO E TRIBUTI Marzo 2015 I Paradisi Fiscali hanno rappresentato da sempre la garanzia di prelievi

Dettagli

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE Bergamo, marzo 2015 CIRCOLARE N. 15/Consulenza aziendale OGGETTO: Elenco clienti-fornitori La comunicazione dell elenco clienti-fornitori (c.d. spesometro ) per l anno 2014 dovrà essere presentata entro

Dettagli

CIRCOLARE N. 62 /E. Roma, 31 dicembre 2003. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso

CIRCOLARE N. 62 /E. Roma, 31 dicembre 2003. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso CIRCOLARE N. 62 /E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 31 dicembre 2003 Oggetto: Modificazioni delle disposizioni tributarie riguardanti i contratti assicurativi stipulati con imprese non

Dettagli