Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A."

Transcript

1 Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Roma, 18 giugno 2014

2 consip s.p.a. Profilo aziendale e missione Attività Modello 2

3 consip profilo aziendale e missione Consip è una società per azioni creata nel 1997 dal Ministero del Tesoro (oggi Ministero dell Economia e delle Finanze, MEF), che ne è azionista unico. Svolge attività di consulenza, assistenza e supporto in favore delle Amministrazioni pubbliche nell ambito degli acquisti di beni e servizi (public procurement). La sua missione è quella di promuovere l evoluzione dei processi della PA, attraverso know-how all avanguardia e capacità di anticipare, comprendere ed elaborare le esigenze delle amministrazioni. Consip opera valorizzando le migliori opportunità offerte dalla tecnologia ICT e dal mercato, con un suo continuo coinvolgimento. 3

4 consip attività Le attività della Consip fanno riferimento a tre aree principali: PER TUTTA LA P.A. La realizzazione del Programma per la razionalizzazione degli acquisti per la P.A., attraverso l utilizzo di tecnologie informatiche e di strumenti innovativi per gli acquisti (Convenzioni, Mercato Elettronico della P.A., Accordi quadro, Sistema dinamico di acquisizione, gare in modalità ASP) Area Programma Lo svolgimento di compiti assegnati attraverso specifici provvedimenti di legge o atti amministrativi Area Altre iniziative su affidamenti di legge/atti amministrativi PER P.A. SPECIFICHE Il supporto a singole Amministrazioni su tutti gli aspetti del processo di approvvigionamento, anche in qualità di centrale di committenza, sulla base di specifiche convenzioni Area Procurement verticale per la P.A. 4

5 il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. il programma le attività gli attori coinvolti 5

6 il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel 2000 il Ministero dell Economia e delle Finanze (MEF) ha avviato un Programma per la Razionalizzazione degli Acquisti nella Pubblica Amministrazione nel rispetto di quanto sancito dalla Legge Finanziaria del innovazione Il Programma si basa su modelli innovativi di gestione degli acquisti finalizzati a razionalizzare la spesa ed a semplificare i processi di procurement pubblico, nel rispetto dei principi di trasparenza e concorrenzialità. trasparenza concorrenza Per la P.A. Costituzione di un centro di competenze per l ottimizzazione degli acquisti e la semplificazione dei processi di approvvigionamento, in grado di veicolare verso la P.A. un ampia gamma di prodotti e servizi a costi competitivi e ad adeguati standard qualitativi. Per le imprese Rendere disponibili strumenti di acquisto innovativi in grado di generare una riduzione dei costi commerciali a fronte dell accesso ad un mercato ad elevato potenziale. acquistinretepa.it 6

7 le attività I servizi e gli strumenti offerti dal Programma assicurano il rispetto dei principi di trasparenza e concorrenza. Supporto a progetti specifici Servizi per l e-procurement, formazione, comunicazione PROGETTI SPECIFICI CONVENZIONI Risultato di gare tradizionali o gare telematiche Possibilità di ordinare on line Copertura di un ampia gamma di merceologie Gare smaterializzate per la stipula di convenzioni e/o accordi quadro Gare su delega di singole Amministrazioni GARE MERCATO ELETTRONICO Offerta di beni e servizi alla P.A. forniti da Imprese abilitate Acquisti a catalogo e/o confronto tra prodotti offerti da diversi fornitori Gamma diversificata e domanda/offerta frammentate Pubblicazione di Bandi istitutivi SISTEMA DINAMICO ACCORDI QUADRO Aggiudicazione a seguito della pubblicazione di Bandi semplificati da parte delle P.A. Stipula di Accordi quadro Contrattazione degli appalti specifici a cura delle Amministrazioni 7

8 gli attori coinvolti MEF Consip S.p.A. Programma per la razionalizzazione degli acquisti Convenzioni Mercato Elettronico Accordi quadro Sistema dinamico di acquisizione Collaborazioni specifiche Pubbliche Amministrazioni Imprese Ordini Forniture Pagamenti Il Ministero dell Economia e delle Finanze svolge la funzione di indirizzo e coordinamento: definisce linee guida del Programma; promuove le sinergie con tutti gli altri soggetti istituzionali; cura i rapporti con le Autorità Garanti; Consip persegue l eccellenza operativa nell ambito delle linee guida espresse dal MEF: analizza il mercato della domanda e dell offerta; sviluppa iniziative rispondenti ai fabbisogni della P.A.; mette a disposizione competenze e servizi di consulenza sugli acquisti anche per esigenze specifiche; Le Amministrazioni partecipano al Programma: collaborano nella definizione dei fabbisogni quantitativi e qualitativi; utilizzano gli strumenti/servizi offerti; mantengono la propria autonomia nella definizione dei fabbisogni e nelle scelte d acquisto; Le Imprese fornitrici contribuiscono allo sviluppo del Programma con la propria offerta di beni e servizi: interagiscono con Consip nell analisi dell offerta; rendono disponibili beni e servizi rispondenti alle esigenze della P.A.; collaborano alla diffusione del Mercato Elettronico della P.A.. 8

9 la normativa La nascita del Programma Legge Finanziaria 2000 D.P.R. n 101 del 4 aprile 2002 (abrogato) Direttiva 2004/18/CE Appalti pubblici Il codice dei contratti pubblici Legge Finanziaria 2007 Legge Finanziaria 2008 D.M D.M D.M Legge Finanziaria 2010 D.L n. 98 D.L n. 201 D.M. 15 marzo /04/20COM UE (2012) 179 D.L n. 52 convertito in L. 6 luglio 2012, n. 94 D.L. 6 luglio 2012, n. 95 convertito in L. 7 agosto 2012, n. 135 L. 24 dicembre 2012, n. 228 Il codice dei contratti pubblici strumenti di acquisto 9

10 gli utenti del programma le PA il registrato il PO il PI le imprese 10

11 le tipologie di utenti del programma Il sistema è fruibile dalle differenti tipologie di utenti - P.A. e imprese - con livelli di riservatezza diversi in base a quanto richiesto dagli specifici servizi. Gli utenti sono quindi classificati in: UTENTI PUBBLICI possono accedere esclusivamente alle pagine di pubblico dominio, in quanto sprovvisti di utenza e password P.A. o Imprese: possono fruire di servizi a valore aggiunto (Newsletter, Alert, Area personale ) e procedere poi all abilitazione UTENTI REGISTRATI UTENTI UTENTI ABILITATI possono svolgere attività di acquisto / vendita sulla piattaforma transazionale o utilizzare particolari servizi (es. Equitalia) Gli utenti sono seguiti con azioni e strumenti differenziati a seconda delle tipologie di appartenenza. 11

12 il registrato P.A. La registrazione è il primo passo verso l abilitazione dell utente. 1. Registrazione base 2. Abilitazione Punto ordinante Punto istruttore Operatore di verifica Equitalia LA REGISTRAZIONE Inserimento dati anagrafici utente Associazione all ente, scegliendolo in un alberatura predefinita Accettazione condizioni legali Chiusura della procedura Selezione del link nella di conferma per attivare la registrazione IL REGISTRATO PUÒ Accedere alla propria Area personale e ai servizi a valore aggiunto Effettuare l abilitazione Iscriversi on line agli eventi, alla newsletter, agli alert Utilizzare Filo diretto con il Programma Login legata alla persona fisica: ogni login può essere associata a più enti/imprese 12

13 il punto ordinante L abilitazione come Punto ordinante consente all utente di effettuare acquisti sulla piattaforma di e-procurement. 1. Registrazione base L ABILITAZIONE COME PO Prima abilitazione o subentro Possesso della firma digitale Scelta degli strumenti di acquisto Scelta delle categorie merceologiche di interesse Riepilogo dati Accettazione condizioni legali Download del modulo Invio del modulo via fax o da sistema se firmato digitalmente Abilitazione da parte dell Ufficio registrazioni IL PUNTO ORDINANTE PUÒ Accedere alla propria Area personale e ai servizi a valore aggiunto Modificare/estendere la propria abilitazione Effettuare ordini diretti e richieste di offerta Accedere a modalità di ricerca avanzate Iscriversi on line agli eventi, alla newsletter, agli alert Utilizzare Filo diretto con il Programma 2. Abilitazione Punto ordinante Punto istruttore Operatore di verifica Equitalia Il possesso di firma digitale è la prima informazione richiesta in fase di abilitazione e condiziona automaticamente l abilitazione ai servizi transattivi soggetti all obbligo di firma. Il PO senza firma può accedere solo alle Convenzioni che consentono l emissione dell ordine via fax; il PO con firma può accedere a tutte le iniziative. 13

14 il punto istruttore Un utente registrato può inoltrare proposta di nomina come Punto Istruttore al PO selezionato (logica bottom-up ), che può approvare/rifiutare tale richiesta e può modificare i servizi e i limiti di spesa per i singoli strumenti indicati dal PI. 1. Registrazione base L ABILITAZIONE COME PI Possesso di utenza e password ottenute a seguito della registrazione base Scelta del PO tramite codice fiscale o user id Scelta degli strumenti di acquisto e degli eventuali limiti di spesa Riepilogo dati Invio della proposta al PO Eventuale modifica di strumenti e limiti di spesa da parte del PO Abilitazione da parte del PO IL PUNTO ISTRUTTORE PUÒ Accedere alla propria Area personale e ai servizi a valore aggiunto Predisporre ordini diretti da inviare al PO Predisporre Richieste di offerta da inviare al PO per la pubblicazione Gestire le RDO fino all aggiudicazione provvisoria Iscriversi on line agli eventi, alla newsletter, agli alert Utilizzare Filo diretto con il Programma 2. Abilitazione Punto ordinante Punto istruttore Operatore di verifica Equitalia 14

15 gli strumenti di acquisto le convenzioni il mercato elettronico della P.A. gli accordi quadro il sistema dinamico di acquisizione 15

16 le convenzioni cosa sono i vantaggi le iniziative 16

17 le convenzioni cosa sono Le Convenzioni sono contratti quadro stipulati da Consip a seguito di una procedura di gara tradizionale o smaterializzata. Tale strumento d acquisto mette a disposizione delle P.A. beni e servizi, individuati attraverso l analisi delle esigenze, e offrono alle Imprese l opportunità di soddisfare la domanda pubblica assicurando il rispetto dei principi di concorrenza e trasparenza. Le Convenzioni pongono in essere un sistema di impegni caratterizzato principalmente da: l oggetto della Convenzione (ovvero i beni/servizi oggetto della fornitura) i tempi di esecuzione e la durata della Convenzione la durata dei singoli contratti stipulati tra le P.A. ed il fornitore i quantitativi massimi e le caratteristiche degli ordinativi del bene/servizio le modalità di erogazione del servizio di fornitura (ad es. modalità di consegna del bene/servizio ecc.) i responsabili del servizio di fornitura requisiti ed esigenze livello di soddisfazione informazione / comunicazione / formazione Amministrazioni Consip ordini on line/fax fornitura pagamento stipula contratti quadro strumenti di monitoraggio reportistica del venduto Imprese 17

18 le convenzioni i vantaggi I principali benefici per le Amministrazioni sono: la semplificazione del processo di acquisto, con riduzione dei costi e dei tempi di approvvigionamento, e l aumento della trasparenza il miglioramento della qualità della fornitura sia di prodotto sia di servizio la reale concorrenza tra i partecipanti alle gare anche grazie alla collaborazione con le Autorità garanti l abbattimento dei costi legati alla gestione dei contenziosi legati al procedimento di gara, che sono attribuiti a Consip la possibilità di dedicare le risorse della funzione acquisti ad attività a maggior valore aggiunto (programmazione, controllo, etc.) l opportunità di effettuare acquisti verdi nell ottica di favorire la diffusione del green public procurement il monitoraggio della spesa attraverso la tracciabilità degli acquisti, anche se effettuati da strutture decentrate 18

19 le iniziative attive Aggiornata al Categoria Merceologica Convenzione 10 giugno 2014 Attivazione Veicoli Autoveicoli in acquisto 7 Dicembre 2013 Veicoli Autoveicoli in noleggio 10 bis Dicembre 2013 Alimenti, ristorazione e buoni pasto Buoni pasto 6 Ottobre 2013 Combustibili, carburanti e lubrificanti Carburanti extrarete e Gasolio da riscaldamento 8 Aprile 2014 Combustibili, carburanti e lubrificanti Carburanti rete - buoni acquisto 5 Dicembre 2012 Combustibili, carburanti e lubrificanti Carburanti rete fuel card 5 Dicembre 2012 Servizi assicurativi e finanziari Carte di credito 3 Marzo 2012 Energia elettrica e gas naturale Energia elettrica 11 Novembre 2013 Beni e servizi per gli immobili Facility management uffici 3 Dicembre 2012 Cancelleria, macchine per ufficio e materiale di consumo Fotocopiatrici 22 Dicembre 2012 Tutte le informazioni aggiornate sulle Convenzioni attive e in attivazione sono disponibili sul Portale nella sezione «Che strumento vuoi usare» > «Convenzioni». 19

20 le iniziative attive Aggiornata al 10 giugno 2014 Categoria Merceologica Convenzione Attivazione Energia elettrica e gas naturale Gas naturale 6 Novembre 2013 Hardware, Software e Servizi ICT Licenze d uso IBM Passport Dicembre 2013 Hardware, Software e Servizi ICT Licenze d'uso Oracle Maggio 2014 Hardware, Software e Servizi ICT Licenze d Uso Microsoft Government Open License Dicembre 2013 Hardware, Software e Servizi ICT Microsoft Enterprise Agreement 1 Ottobre 2012 Hardware, Software e Servizi ICT Microsoft Enterprise Agreement 2 Maggio 2014 Beni e servizi per gli immobili Multiservizio tecnologico integrato energia per la sanità Dicembre 2012 Hardware, software e servizi ICT Pc desktop 12 Luglio 2013 Hardware, software e servizi ICT Pc portatili 12 Maggio 2013 Beni e servizi per la sanità Presidi per l autocontrollo della glicemia Settembre 2013 Telecomunicazioni, elettronica e servizi accessori Reti locali 4 Ottobre 2012 Tutte le informazioni aggiornate sulle Convenzioni attive e in attivazione sono disponibili sul Portale nella sezione «Che strumento vuoi usare» > «Convenzioni».

21 le iniziative attive Categoria Merceologica Convenzione 10 giugno 2014 Attivazione Hardware, software e servizi ICT Server 6 Ottobre 2010 Hardware, software e servizi ICT Server 9 Marzo 2014 Hardware, software e servizi ICT Beni e servizi per gli immobili Servizi di posta elettronica e posta elettronica certificata Servizi di pulizia ed altri servizi per le Scuole ed i Centri di Formazione Settembre 2013 Novembre 2013 Beni e servizi per gli immobili Servizio integrato energia 3 Dicembre 2013 Beni e servizi per il territorio Servizio luce 2 Giugno 2011 Cancelleria, macchine per ufficio e materiale di consumo Cancelleria, macchine per ufficio e materiale di consumo Cancelleria, macchine per ufficio e materiale di consumo Beni e servizi per la sanità Aggiornata al Stampanti 10 Maggio 2011 Stampanti 11 Maggio 2012 Stampanti 12 Maggio 2013 Telecomandati digitali diretti e Portatili per radiografia digitali diretti Dicembre 2012 Telecomunicazioni, elettronica e servizi accessori Telefonia fissa e connettività IP 4 Settembre 2011 Telecomunicazioni, elettronica e servizi accessori Telefonia mobile 5 Marzo 2011 Tutte le informazioni aggiornate sulle Convenzioni attive e in attivazione sono disponibili sul Portale nella sezione «Che strumento vuoi usare?» > «Convenzioni». 21

22 gli accordi quadro cosa sono le tipologie i vantaggi le iniziative 22

23 gli accordi quadro cosa sono L Accordo Quadro è un accordo, concluso tra una o più Amministrazioni aggiudicatrici e uno o più operatori economici, il cui scopo è quello di stabilire le clausole relative agli appalti da aggiudicare durante un dato periodo, in particolare per quanto riguarda i prezzi e se del caso, le quantità previste. Consip Consip aggiudica l Accordo Quadro, mentre le Pubbliche Amministrazioni aggiudicano gli Appalti Specifici. requisiti ed esigenze supporto e assistenza tecnica formazione Amministrazioni Aggiudicazione dell AQ Predisposizione dello schema di negoziazione per gli appalti specifici Imprese invio di ODA o RDO per la definizione dell Appalto specifico risposta alla RDO fornitura pagamento 23

24 tutte le condizioni fissate non tutte le condizioni fissate gli accordo quadro le tipologie gli appalti specifici sono aggiudicati sulla base delle condizioni fissate nell AQ in combinazione con le ulteriori condizioni indicate dall operatore in completamento della sua offerta gli appalti specifici sono affidati dopo il rilancio del confronto competitivo fra le parti in base alle medesime condizioni, se necessario precisandole e, se del caso, ad altre condizioni ACCORDI QUADRO gli appalti specifici sono aggiudicati entro i limiti delle condizioni fissate nell AQ gli appalti specifici sono aggiudicati applicando le condizioni stabilite nell AQ senza nuovo confronto competitivo. L aggiudicazione dell AQ contiene l ordine di priorità, privilegiando il criterio della rotazione, per la scelta del fornitore cui affidare il singolo appalto 1 operatore almeno 3 operatori 24

25 gli accordi quadro i vantaggi Semplificazione dei procedimenti e contenimento dei costi, in tutti i casi di acquisizione di beni e servizi di carattere seriale e standardizzato Flessibilità delle procedure di scelta del contraente Accorpamento di acquisti ripetitivi ed omogenei, in quanto consentono alla P.A. di stabilire una sola volta le clausole destinate a disciplinare i rapporti con l interlocutore o gli interlocutori privati Gestione delle commesse nel lungo periodo Tali vantaggi sono ottenuti nel rispetto della disciplina della direttiva comunitaria, recepita dal Codice, che garantisce i principi di trasparenza e di parità di trattamento, tenuto conto in particolare che: la durata di un accordo quadro non può superare i quattro anni, salvo ricorrano casi eccezionali debitamente motivati, tenuto conto in particolare dell oggetto dell accordo quadro(art. 59, comma 9); le stazioni appaltanti non possono ricorrere agli accordi quadro in modo abusivo o in modo da ostacolare, limitare o distorcere la concorrenza (art. 59, comma 10); il valore da prendere in considerazione deve essere determinato, considerando il valore massimo, al netto dell iva, del complesso degli appalti da stipulare in pendenza dell accordo. 25

26 gli accordi quadro le iniziative 10 giugno 2014 Categoria Merceologica AQ Stato Beni e servizi per la sanità Apparecchiature radiologiche multifunzione Bando scaduto Hardware, Software e Servizi ICT Desktop outsourcing 2 Bando scaduto Cancelleria, macchine per ufficio e materiale di consumo Print & copy management Aggiornata al Bando scaduto Hardware, Software e Servizi ICT Server Blade 3 Bando scaduto Beni e servizi per la sanità Service dialisi Bando scaduto Hardware, Software e Servizi ICT Servizi applicativi Bando scaduto Telecomunicazioni, elettronica e servizi accessori Beni e servizi per le persone Servizi di contact center in outsourcing Servizio di gestione integrata delle trasferte di lavoro 2 AQ attivo Bando scaduto Hardware, Software e Servizi ICT Servizi di System Management Bando pubblicato Hardware, Software e Servizi ICT Servizi per sistemi operativi server open source (bis) Bando scaduto Tutte le informazioni aggiornate sugli Accordi quadro attivi e in attivazione sono disponibili sul Portale nella sezione «Che strumento vuoi usare?» > «Accordi quadro» 26

27 il sistema dinamico di acquisizione cosa è come funziona i vantaggi 27

28 il sistema dinamico di acquisizione cosa è Il sistema dinamico di acquisizione è una procedura interamente telematica, articolata in due fasi e sempre aperta alle nuove abilitazioni. PROCEDIMENTO INFORMATICO Consip, le stazioni appaltanti e i Fornitori utilizzano esclusivamente mezzi elettronici per tutte le fasi del procedimento. La presentazione dell offerta da parte dei Fornitori viene effettuata a Sistema utilizzando format predefiniti con controlli automatici per la riduzione degli errori. La valutazione dell offerta, tecnica e economica, è effettuata in modo automatico sulla base di algoritmi e di modelli di valutazione preimpostati a Sistema. PROCEDURA DINAMICA E SEMPRE APERTA Se i Fornitori soddisfano i requisiti richiesti, possono abilitarsi in qualsiasi momento allo SDA. A seguito della pubblicazione di ogni Bando Semplificato i Fornitori non ancora abilitati presentano domanda di ammissione per poter partecipare al successivo confronto concorrenziale. IDONEO A OGGETTI STANDARDIZZABILI E DI USO CORRENTE Lo SDA può essere utilizzato esclusivamente per forniture di Beni e Servizi (B&S) che consentano l utilizzo di parametri di valutazione delle offerte tecniche tabellari e oggettivi. Il bene/servizio oggetto dello SDA deve poter essere rappresentato attraverso un set di attributi, caratteristiche tecniche e descrittive oggettivamente determinabili. 28

29 il sistema dinamico di acquisizione come funziona Il Sistema dinamico si articola in due fasi. La durata e le sue caratteristiche sono definite nella fase istitutiva. FASE 1 FASE 2 Pubblicazione Bando istitutivo Bando semplificato Bando semplificato Bando semplificato Bando semplificato CONSIP 1 Istituisce ed attiva un Sistema dinamico 3 Valuta le domande di ammissione e fornisce supporto AMMINISTRAZIONE 4 Pubblica i Bandi semplificati 6 Aggiudica i Bandi semplificati IMPRESA 2 Richiede l ammissione al Sistema dinamico 5 Partecipa ai Bandi semplificati 29

30 il sistema dinamico di acquisizione come funziona Il Sistema dinamico di acquisizione è caratterizzato da una procedura bifasica. FASE 1 - ISTITUZIONE E ATTIVAZIONE - pubblicazione Bando Istitutivo per specifica categoria merceologica Consip definisce l ambito merceologico e i requisiti generali all interno dei quali i soggetti coinvolti (Stazione Appaltante e Fornitori) possono agire; Consip gestisce l abilitazione e la permanenza dei Fornitori nello SDA per l intera durata del Bando Istitutivo; I Fornitori richiedono l abilitazione presentando un offerta indicativa: dichiarazione della capacità a fornire tutti o parte dei prodotti/gruppi di prodotti oggetto del SDA, nel rispetto di caratteristiche tecniche minime ed eventuali livelli di servizio minimi, senza indicazione di prezzo. FASE 2 - AGGIUDICAZIONE DEGLI APPALTI SPECIFICI - pubblicazione Bando Semplificato La Stazione Appaltante (SA) avvia una procedura concorrenziale definendo i quantitativi, il valore e le caratteristiche specifiche dell appalto. I Fornitori non ancora abilitati allo SDA possono richiedere a Consip l abilitazione al Bando istitutivo. Al termine della gestione da parte di Consip delle domande di ammissione delle sole imprese che hanno manifestato interesse a partecipare all appalto specifico, la SA invita i Fornitori al confronto concorrenziale. Al confronto concorrenziale sono invitati tutti i fornitori ammessi alla categoria merceologica del Bando semplificato.

31 il sistema dinamico di acquisizione i vantaggi migliorare l efficacia e l efficienza negli acquisti standardizzazione dell architettura di gara e della documentazione facilità nel predisporre l ambiente di negoziazione e gestione più efficiente delle fasi di valutazione e aggiudicazione maggior trasparenza del processo, favorita dalla tracciabilità di ciascun passaggio della procedura eliminazione della documentazione cartacea, ricorso alla firma digitale e gestione on line delle comunicazioni consentire acquisti semplici e più rapidi regole negoziali condivise e accettate da P.A. e imprese con conseguente riduzione di richieste di chiarimento e contestazioni architettura di gara e documentazione standardizzate e semplificate grazie a modelli di negoziazioni già predisposti offerte tecniche ed economiche formalmente controllate dal sistema in fase di negoziazione con conseguente riduzione del carico di lavoro per concorrenti e Amministrazioni graduatoria di merito dell Appalto specifico generata automaticamente analisi più semplice e veloce della documentazione amministrativa standstill period non trova applicazione stimolare l aumento della concorrenza maggior pervasività delle procedure telematiche aumento della trasparenza sui mercati di fornitura semplificazione della partecipazione alle gare grazie alla standardizzazione della procedura che favorisce una corretta formulazione dell offerta minor rischio di collusione tra i concorrenti, grazie alla natura dello strumento di procedura sempre aperta accrescere la modernizzazione e l innovazione nella p.a. maggior capacità di programmazione e progettazione degli acquisti favorita dall utilizzo di infrastrutture informatiche ottimizzazione dell impiego di risorse umane ed economiche nella gestione della procedura spinta al cambiamento organizzativo 31

32 il sistema dinamico di acquisizione i vantaggi La maggior riduzione, in termini temporali, si ottiene nelle fasi di predisposizione della documentazione, negoziazione, valutazione, aggiudicazione delle offerte e stipula (no standstill period). Secondo lo studio condotto dal Politecnico di Milano (Osservatorio PA 2010) il risparmio di tempo tra le negoziazioni effettuate in modalità tradizionale e quelle telematiche varia dal 25% al 40%. BANDO SEMPLIFICATO Pubblicazione del Bando Semplificato Dead line ammissione Valutazione/Ammissione degli Operatori economici Invito Offerta Valutazione e Aggiudicazione Stipula Min 15gg Max 15gg Tempo congruo TEMPO Richieste di ammissione da parte di nuovi Operatori economici Valutazione delle nuove richieste di ammissione CONSIP Confronto concorrenziale 10 gg -35 gg no standstill period 32

33 il sistema dinamico di acquisizione le iniziative Aggiornata al Categoria Merceologica SDA 10 giugno 2014 Stato Beni e servizi per la sanità Antisettici e disinfettanti Iniziativa attiva Beni e servizi per la sanità Ausili tecnici per persone disabili In attivazione Beni e servizi per la sanità Farmaci Iniziativa attiva Alimenti, ristorazione e buoni pasto Derrate alimentari Iniziativa attiva Hardware, Software e Servizi ICT ICT Iniziativa attiva Tutte le informazioni aggiornate sulle iniziative del Sistema dinamico di acquisizione sono disponibili sul Portale nella sezione «Che strumento vuoi usare?» > «Sistema dinamico» 33

34 il sistema dinamico di acquisizione l iniziativa farmaci È stato pubblicato il primo il Bando Istitutivo del Sistema dinamico di acquisizione per la fornitura di prodotti farmaceutici: medicinali, soluzioni infusionali, emoderivati, vaccini Pubblicazione Bando istitutivo e capitolato d oneri La durata complessiva del Sistema dinamico Farmaci è di 36 mesi, eventualmente prorogabili per ulteriori 12, decorrenti dalla data di pubblicazione del Bando. Il valore stimato è di 12 Mld. L elenco dei principi attivi pubblicato in allegato al Capitolato d Oneri, sarà periodicamente aggiornato da CONSIP sulla base di segnalazioni espresse dalle Amministrazioni ed inviate a CONSIP prima della pubblicazione dei Bandi Semplificati. Valutazione delle domande di ammissione Ad oggi, sono già state abilitate allo SDA diverse Imprese, e sono in corso di valutazione le richieste di altri Operatori economici. Le richieste di ammissione sono valutate in maniera continuativa per tutta la durata dello SDA, così come le procedure di controllo sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni. Tutte le informazioni aggiornate sul Sistema dinamico di acquisizione sono disponibili sul Portale nella sezione «Che strumento vuoi usare?» > «Sistema dinamico» 34

35 il mercato elettronico della p.a. cosa è i vantaggi le iniziative 35

36 il mercato elettronico della p.a. cosa è Il Mercato Elettronico della P.A. è un mercato digitale dove le Amministrazioni registrate e le Imprese abilitate possono effettuare negoziazioni dirette, veloci e trasparenti per acquisti sotto la soglia comunitaria, mediante ordini diretti a catalogo o tramite richieste di offerta. Il DPR 101 del 2002 ha introdotto il Mercato Elettronico della P.A. quale nuovo strumento d acquisto, utilizzabile da tutte le P.A., per approvvigionamenti di importo inferiore alla soglia comunitaria. Il Mercato Elettronico della P.A è un Marketplace di tipo selettivo, cioè accessibile solo ad utenti (Amministrazioni e Fornitori) abilitati, B2G (Business to Government) su cui è possibile effettuare acquisti diretti da catalogo (OdA) e richieste di offerta (RdO). requisiti ed esigenze supporto e assistenza tecnica formazione Amministrazioni Consip bandi di abilitazione qualifica dei fornitori pubblicazione cataloghi Imprese invio ordini diretti e/o richieste di offerta risposte alle richieste di offerta fornitura pagamento 36

37 il mercato elettronico della p.a. i vantaggi Il Mercato Elettronico della P.A. favorisce l apertura e la trasparenza del mercato. I principali vantaggi per sono: LE AMMINISTRAZIONI Riduzione di costi e tempi di acquisto Accessibilità a una base potenzialmente maggiore di fornitori abilitati (che rispondono a standard comprovati di efficienza e affidabilità) Facilità di confronto dei prodotti e trasparenza informativa Possibilità di tracciare gli acquisti e quindi di controllare la spesa, eliminando ogni supporto cartaceo Negoziazione diretta con i fornitori di tempi, prezzi e condizioni LE IMPRESE Ottimizzazione dei costi di intermediazione commerciale Possibilità di utilizzo di un nuovo canale di vendita, complementare a quelli già attivati Opportunità di accedere al mercato della P.A. anche solo su base provinciale Recupero di competitività, in particolar modo nei mercati locali Maggiore visibilità dei propri prodotti 37

38 il mercato elettronico della p.a. le iniziative Aggiornata al 31 maggio 2014 Arredi e complementi di arredo: Beni e Servizi ICT: Prodotti per l ufficio: Cancelleria: Manutenzione impianti Termoidraulici: Manutenzione impianti Elettrici: Manutenzione impianti Elevatori: Manutenzione impianti Antincendio: Soluzioni per la scuola MePi 235 Servizi di Igiene Ambientale: Materiale Igienico Sanitario: Materiale Elettrico: Beni e Servizi Sanità: Dispositivi di protezione individuale: Veicoli e Mobilità Sostenibile: Fonti rinnovabili: Servizi per eventi: Facility Management urbano: Iniziative verdi N cataloghi: N articoli:

39 le modalità di acquisto l ordine diretto la richiesta di offerta 39

40 gli strumenti e le modalità di acquisto Nel nuovo sistema di e-procurement, le modalità di acquisto sono solo due, a prescindere dallo strumento. le Convenzioni prevedono solo l acquisto tramite ordine diretto il Mercato Elettronico consente di acquistare secondo entrambe le modalità gli Accordi quadro prevedono l acquisto tramite una sola modalità o ordine diretto o richiesta di offerta Il Sistema dinamico prevede solo l utilizzo della Richiesta di Offerta Ordine diretto Convenzioni Accordi quadro MePA Richiesta di offerta Accordi quadro Sistema dinamico di acquisizione 40

41 Scelta prodotto Carrello Composizione dell ordine Invio dell ordine l acquisto tramite ordine diretto L ordine diretto è l unica modalità di acquisto in Convenzione e una delle due modalità di acquisto del Mercato Elettronico. Gli Accordi quadro prevedono o l ordine diretto o la richiesta di offerta. Selezione del prodotto dalle vetrine (Che strumento vuoi usare?) o dalle ricerche (Che cosa vuoi acquistare? - Sfoglia catalogo, AZ, Ricerca per codice ) Arrivo sul catalogo prodotti Consultazione del catalogo e della documentazione dell iniziativa a cui fa riferimento il prodotto Inserimento del prodotto nel carrello, suddiviso per strumento di acquisto (il carrello è sempre salvato) Selezione della freccia Crea ordine Denominazione dell ordine Inserimento quantità, IVA ed eventuali articoli accessori Definizione metodo di pagamento Inserimento indirizzi (eventuale multiindirizzo) Inserimento eventuali note e allegato Salvataggio in bozza Invio al PO (nel caso di predisposizione da parte del PI Generazione dell ordine Firma digitale e invio on line oppure firma tradizionale e invio via fax Nel caso di invio via fax, conferma on line dell avvenuto invio cartaceo 41

42 Scelta prodotto Carrello Creazione della RDO Aggiudicazione della RDO l acquisto tramite richiesta di offerta La richiesta di offerta è una delle due modalità di acquisto del Mercato Elettronico, mentre non è prevista nelle Convenzioni. Gli Accordi quadro prevedono o l ordine diretto o la richiesta di offerta. Selezione del prodotto dalle vetrine (Che strumento vuoi usare?) o dalle ricerche (Che cosa vuoi acquistare? - Sfoglia catalogo, AZ, Ricerca per codice ) Arrivo sul catalogo prodotti Consultazione del catalogo e della documentazione dell iniziativa a cui fa riferimento il prodotto Inserimento del prodotto nel carrello, suddiviso per strumento di acquisto (il carrello è sempre salvato) Selezione degli articoli e del pulsante Crea RDO Inserimento denominazione e parametri (definizione del criterio di aggiudicazione Suddivisione in lotti e gestione delle schede tecniche Invito dei fornitori Definizione delle date Riepilogo e invio (nel caso di predisposizione da parte del PI, invio al PO) Apertura busta amministrativa Apertura offerta tecnica e valutazione Apertura busta economica Possibilità di mostrare la graduatoria alle imprese partecipanti Aggiudicazione provvisoria Aggiudicazione definitiva e stipula (a cura esclusiva del PO) 42

43 Scelta prodotto e carrello Creazione del Bando semplificato Valutazione/Ammissione delle imprese Invito al confronto concorrenziale Valutazione, aggiudicazione e stipula l acquisto tramite richiesta di offerta il bando semplificato del sistema dinamico La richiesta di offerta del sistema dinamico prevede la pubblicazione di un Bando semplificato da parte dell Amministrazione e un successivo invito alle imprese per il confronto concorrenziale. Selezione del prodotto dalle vetrine (Che strumento vuoi usare?) o dalle ricerche (Che cosa vuoi acquistare? - Sfoglia catalogo, AZ, ) o selezione del «modello» Inserimento del prodotto/modello nel carrello, suddiviso per strumento di acquisto (il carrello è sempre salvato) Selezione degli articoli e del pulsante Crea Bando semplificato Definizione dei beni oggetto della fornitura con riferimento a quelli individuati nel Bando Istitutivo, delle quantità, degli eventuali lotti e della base d asta. Definizione delle condizioni per presentare offerta, incluse le modalità di partecipazione in forma associata e la possibilità del ricorso all avvalimento. Manifestazione di interesse da parte delle imprese in fase di valutazione, che intendono partecipare al Bando semplificato. Valutazione da parte di Consip delle domande di ammissione interessate allo specifico bando semplificato Comunicazione all Amministrazio ne per l invito al confronto concorrenziale. Invito al confronto concorrenziale a tutte le imprese ammesse al Sistema Dinamico. Definizione del termine per la presentazione delle offerte. Valutazione e aggiudicazione delle offerte ricevute tramite la piattaforma telematica (invio telematico dei chiarimenti e delle comunicazioni, controllo automatico dell offerta, gestione della graduatoria,...). Formulazione e stipula del contratto. Possibilità di archiviazione sulla piattaforma dei documenti inerenti la procedura.

44 i numeri del programma le Convenzioni il Mercato Elettronico indagine MEF-ISTAT la Customer Satisfaction 44

45 i numeri delle convenzioni Principali grandezze (da 01/01/2014 al 30/04/2014) Cumulato al 30/04/2014 N. REGISTRATI PO ATTIVI N. INIZIATIVE ATTIVE EROGATO (1000/ ) TRANSATO(1000/ ) N. ORDINI N. INIZIATIVE GARA TELEMATICA Andamento delle Registrazioni effettuate nel periodo Giugno 2000 Aprile 2014 COMPARTO STATO SANITÀ ENTI LOCALI UNIVERSITÀ TOTALE PO registrati totali ,60% ,42% ,19% ,78% PO abilitati ,91% 51 3,01% ,53% 111 6,56%

46 i numeri delle convenzioni ordinativi emessi gennaio aprile % 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% Stato Sanità Enti locali Università off line on line

47 i numeri del mepa principali risultati Volume d affari 2014 Maggio Cumulato Transato (M ) 38,2 83,6 172,2 230,6 254,2 243,4 360,1 907,7 466, Num. trans: 26% RdO % crescita anno precedente 28% 119% 106% 34% 10% -4% 48% 152% 90% Val. Trans: 64% RdO Valore Medio transazioni Transazioni RdO: % crescita anno precedente 19% 146% 124% 15% 6% -4% 40% 225% 89% Offerta OdA: Media ultimi 12 mesi Imprese on line Cataloghi on line Articoli on line Seg. imprese 79% micro (<10 dip) 17% piccole 3% medie % grandi Domanda Transato medio PO PO attivi Media ultimi 12 mesi 47

48 i numeri del mepa il volume di affari Valore transato 2014 vs 2013 (M euro) Transazioni 2014 vs 2013 (numero) , Al 31 maggio 2014 si registra una crescita del 90% rispetto allo stesso periodo dell anno precedente Al 31 maggio 2014 si registra una crescita del 89% rispetto allo stesso periodo dell anno precedente 48

49 i numeri del mepa valore transato 2014 per area merceologica (k euro) Dati aggiornati al 31 maggio 2014 LEGENDA ICT: ICT2009, Office103, Mepi Forniture per Ufficio: Cancelleria104, AEC104, MIS104 Specifica Sanità: BSS Altri beni e servizi: Matel103, DPIND107, VMS2009; Fonti rinnovabili ed efficienza energetica; Servizi per Eventi, Facility Management Urbano Servizi agli immobili: SIA104, Termoidraulici, Elevatori105, Elettrici105, Antincendio 49

50 i numeri del mepa valore transato per categoria merceologica (k euro) Categoria Merceologica Transato totale % sul totale Transato 2014 (aprile) % sul transato 2014 DPIND107 - dispositivi di protezione individuale ,19% ,90% FONTI RINNOVABILI - beni e servizi per la produzione di energia da fonti rinnovabili ,07% 543 0,12% MATEL103 - materiale elettrico ,58% ,23% MEPI- Soluzioni per la scuola 889 0,3% 889 0,19% AEC104 - arredi complementi di arredo e segnaletica ,01% ,91% CANCELLERIA104 - cancelleria ,27% ,96% MIS104- materiale igienico sanitario ,36% ,17% ICT beni e servizi ICT ,92% ,15% OFFICE103 - prodotti, servizi e accessori per l'ufficio ,78% ,62% ANTINCENDIO - serv. manutenzione antincendio ,69% ,30% ELETTRICI105 - serv. manutenzione elettrici ,81% ,31% ELEVATORI105 - serv. manutenzione elevatori ,69% ,15% EVENTI ,20% ,62% SIA104 - servizi di igiene ambientale ,57% ,90% TERMOIDRAULICI - serv. manutenzione termoidraulici ,57% ,76% VMS veicoli e mobilità sostenibile ,27% ,85% BSS - beni e servizi sanità ,58% ,37% Facility Management Urbano ,20% ,21% Altri beni / servizi* ,16% 0 0 Totale % 100% * Formazione 104 e GAS NATURALE 104, bandi non più attivi da giugno

51 i numeri del mepa rapporto tra acquisti e vendite nelle regioni Regione Acquisti P.A. Acquisti da fornitor i locali Vendite fornitori Vendite alle P.A. locali N PO attivi N fornitori transanti N fornitori on line ultimi 12 mesi ABRUZZO ,09 49,93% ,77 59,28% BASILICATA ,04 43,57% ,45 49,03% CALABRIA ,96 46,87% ,51 71,64% CAMPANIA ,13 60,35% ,61 64,14% EMILIA ROMAGNA ,71 57,64% ,92 48,25% FRIULI VENEZIA GIULIA ,07 50,59% ,12 62,62% LAZIO ,13 65,86% ,58 72,33% LIGURIA ,45 42,14% ,01 48,91% LOMBARDIA ,06 65,80% ,78 36,02% MARCHE ,31 49,41% ,29 58,40% MOLISE ,25 63,07% ,68 64,83% PIEMONTE ,94 43,96% ,79 52,80% PUGLIA ,22 67,84% ,67 68,70% SARDEGNA ,78 52,39% ,58 87,92% SICILIA ,51 49,95% ,84 70,83% TOSCANA ,38 54,74% ,25 60,01% TRENTINO ALTO ADIGE ,06 54,69% ,16 47,21% UMBRIA ,42 51,67% ,00 55,16% VALLE D'AOSTA ,50 53,97% ,34 96,34% VENETO ,11 51,30% ,81 55,14% ESTERA 0 0,00% ,36 0,00% Totale , , Ultimi 12 mesi (01/06/ /05/2014) 51

52 riferimenti utili per avere informazioni su: il Programma per la Razionalizzazione degli Acquisti nella P.A. le Convenzioni il Mercato Elettronico della P.A. le modalità di registrazione e di acquisto per avere informazioni su: Consip S.p.A. la gestione e lo sviluppo dei servizi informatici del Ministero dell Economia e delle Finanze Per richiedere chiarimenti o ulteriori informazioni: (lun - ven , sabato ) Contattaci on line Filo diretto con il Programma 52

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese Consip Public Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel 2000 il Ministero dell

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo, Baveno 23 Luglio 2013

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo, Baveno 23 Luglio 2013 Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo, Baveno 23 Luglio 2013 il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel 2000 il Ministero

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Roma, 14 Dicembre 2012

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Roma, 14 Dicembre 2012 Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Roma, 14 Dicembre 2012 il mercato elettronico della p.a. cosa è Il Mercato Elettronico della P.A. è un mercato

Dettagli

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese, un vantaggio per tutti

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese, un vantaggio per tutti Consip Public Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese, un vantaggio per tutti il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel

Dettagli

Il Mercato Elettronico della PA e la collaborazione con le Associazioni di Categoria marzo 2013. Area Strategie innovative di acquisto

Il Mercato Elettronico della PA e la collaborazione con le Associazioni di Categoria marzo 2013. Area Strategie innovative di acquisto Il Mercato Elettronico della PA e la collaborazione con le Associazioni di Categoria marzo 2013 Area Strategie innovative di acquisto il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

IL Mercato Elettronico della PA. Cagliari, 10 giugno 2010

IL Mercato Elettronico della PA. Cagliari, 10 giugno 2010 IL Mercato Elettronico della PA Cagliari, 10 giugno 2010 MEPA - Cos è Il Mercato Elettronico della P.A., gestito da Consip per conto del MEF, è un mercato digitale all interno del quale i fornitori abilitati

Dettagli

Il ruolo del buyer pubblico, gli acquisti telematici e l uso efficace del programma CONSIP.

Il ruolo del buyer pubblico, gli acquisti telematici e l uso efficace del programma CONSIP. Il ruolo del buyer pubblico, gli acquisti telematici e l uso efficace del programma CONSIP. Ferdinando Aureli Responsabile Area Promozione Consip S.p.A. XXIV Corso della Scuola di Formazione per il personale

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Roma, 16 novembre 2012

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Roma, 16 novembre 2012 Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Roma, 16 novembre 2012 indice Consip S.P.A... 3 Il Programma per la razionalizzazione degli Acquisti... 7 La Normativa... 12 Gli utenti del

Dettagli

il Sistema Dinamico di Acquisto Classificazione Consip Public

il Sistema Dinamico di Acquisto Classificazione Consip Public il Sistema Dinamico di Acquisto 1 CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI REGOLAMENTO DI ESECUZIONE E DI ATTUAZIONE DEL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI la normativa di riferimento 2 SDA È un processo di acquisizione

Dettagli

Meeting «Acquisti nella filiera della salute»

Meeting «Acquisti nella filiera della salute» Meeting «Acquisti nella filiera della salute» Acquisti di beni e servizi nella PA alla luce della spending review Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato Roma, 10 ottobre 2013 1 Consip S.p.A.

Dettagli

LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP

LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP Milano, 16 dicembre 2005 Rosario Calandruccio www.acquistinretepa.it La Consip e il Programma Consip è una S.p.A. totalmente partecipata e controllata dal Ministero

Dettagli

il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. acquistinretepa.it 1 il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel 2000 il Ministero dell Economia e delle Finanze (MEF) ha avviato un Programma per la Razionalizzazione degli Acquisti

Dettagli

Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi

Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi (art. 26, comma 4, L. n. 488/99 Legge Finanziaria 2000 e successive modificazioni e integrazioni) RELAZIONE

Dettagli

Consip: strumenti di Public Procurement per lo sviluppo della PA digitale

Consip: strumenti di Public Procurement per lo sviluppo della PA digitale Consip: strumenti di Public Procurement per lo sviluppo della PA digitale Le iniziative a supporto degli acquisti ICT Dott. Angelo Cavalluzzo Rome, 30/05/2013 Consip public 1 Strumenti di E-Procurement

Dettagli

Appalti pubblici: analisi e strumenti di comprensione

Appalti pubblici: analisi e strumenti di comprensione Appalti pubblici: analisi e strumenti di comprensione L intervento sui beni e servizi Domenico Casalino, Amministratore Delegato Roma, 9 aprile 2015 1 Premessa Contesto normativo comunitario e nazionale

Dettagli

ANAC. Delibera n. CP- 22 del 26 novembre 2014. Accessibilità FAQ Comunica con l Autorità Mappa del sito Dove Siamo Privacy English

ANAC. Delibera n. CP- 22 del 26 novembre 2014. Accessibilità FAQ Comunica con l Autorità Mappa del sito Dove Siamo Privacy English ANAC Accessibilità FAQ Comunica con l Autorità Mappa del sito Dove Siamo Privacy English Cerca Autorità Servizi Attività Comunicazione Amministrazione Trasparente Orientamenti Home Attività Atti Atto Normativa

Dettagli

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI Articolo unico L esercizio delle funzioni e dei poteri attribuiti al Presidente del Consiglio dei ministri dalla legge 12 giugno 1990, n. 146, e successive modificazioni e integrazioni, è delegato, per

Dettagli

Sportello Appalti Imprese

Sportello Appalti Imprese Sportello Appalti Imprese Bilancio del secondo anno di attività e prossimi traguardi Cagliari, 18 novembre 2014 Vincenzo Francesco Perra Sportello Appalti Imprese Indice A Obiettivi del progetto B Attività

Dettagli

Indagine conoscitiva sulla sfida della tutela della salute tra nuove esigenze del sistema sanitario e obiettivi di finanza pubblica

Indagine conoscitiva sulla sfida della tutela della salute tra nuove esigenze del sistema sanitario e obiettivi di finanza pubblica Indagine conoscitiva sulla sfida della tutela della salute tra nuove esigenze del sistema sanitario e obiettivi di finanza pubblica Audizione Consip Commissioni V e XII della Camera dei Deputati Roma,

Dettagli

Programma di razionalizzazione degli acquisti di beni e servizi per le Pubbliche Amministrazioni. Relazione al Parlamento per l anno 2009

Programma di razionalizzazione degli acquisti di beni e servizi per le Pubbliche Amministrazioni. Relazione al Parlamento per l anno 2009 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Programma di razionalizzazione degli acquisti di beni e servizi per le Pubbliche Amministrazioni Relazione al Parlamento per l anno 2009 ai sensi dell art. 26 comma

Dettagli

gli eco-obiettivi del Programma

gli eco-obiettivi del Programma gli eco-obiettivi del Programma Sin dall inizio della sua attività Consip ha attuato un approccio globale al Green Procurement individuando, come illustrato nello schema seguente, gli ambiti di intervento,

Dettagli

CONVENZIONI PRESTAZIONI PRINCIPALI CATEGORIA MERCEOLOGICA NOME SCHEDA AUTOVEICOLI BENI E SERVIZI PER LA SANITA' BENI E SERVIZI PER LA SANITA'

CONVENZIONI PRESTAZIONI PRINCIPALI CATEGORIA MERCEOLOGICA NOME SCHEDA AUTOVEICOLI BENI E SERVIZI PER LA SANITA' BENI E SERVIZI PER LA SANITA' ACQUISTO AUTOVEICOLI Fornitura di autoveicoli in acquisto con consegna a domicilio AUTOVEICOLI AUTOVEICOLI IN ACQUISTO - FORNITURA DI AUTOVEICOLI IN ACQUISTO - ANGIOGRAFI FISSI E ARCHI A C MOBILI Fornitura

Dettagli

1. Trasmissione delle informazioni necessarie all elaborazione dei prezzi di riferimento di cui all art. 9 del d.l. 66/2014.

1. Trasmissione delle informazioni necessarie all elaborazione dei prezzi di riferimento di cui all art. 9 del d.l. 66/2014. SS Università degli Studi di Roma La Sapienza CF 80209930587 PI 02133771002 Area Patrimonio e Servizi Economali APSE Ufficio Gare, Approvvigionamenti e Sviluppo Edilizio Settore Gare, lavori, servizi e

Dettagli

COMUNE DI SESTU. Affari Generali - Personale SETTORE : Licheri Sandra. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 03/10/2013. in data

COMUNE DI SESTU. Affari Generali - Personale SETTORE : Licheri Sandra. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 03/10/2013. in data COMUNE DI SESTU SETTORE : Responsabile: Affari Generali - Personale Licheri Sandra DETERMINAZIONE N. in data 1940 03/10/2013 OGGETTO: Indizione di richiesta di offerta tramite procedura di acquisto in

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Classificazione Consip Public

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Classificazione Consip Public Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Classificazione Consip Public MEPA e fatturazione elettronica: misure di supporto alle PMI 2 Principali risultati del MePA Nell ambito del

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

Le convenzioni verdi disponibili in Emilia Romagna. Bologna, 30 Aprile 2015. Ortensina Guidi Intercent-ER

Le convenzioni verdi disponibili in Emilia Romagna. Bologna, 30 Aprile 2015. Ortensina Guidi Intercent-ER Le convenzioni verdi disponibili in Emilia Romagna Bologna, 30 Aprile 2015 Ortensina Guidi Intercent-ER 1 Intercent-ER: ruolo e obiettivi L Agenzia Intercent-ER è la centrale di committenza delle Pubbliche

Dettagli

UNIONE DI COMUNI LOMBARDA TERRE VISCONTEE - BASSO PAVESE

UNIONE DI COMUNI LOMBARDA TERRE VISCONTEE - BASSO PAVESE Copia UNIONE DI COMUNI LOMBARDA TERRE VISCONTEE - BASSO PAVESE DETERMINAZIONE N. 191 del 26/08/2015 PIANO DI ZONA_ INTEGRAZIONE FORNITURA, CONFIGURAZIONE E INSTALLAZIONE DI HARDWARE E SOFTWARE IN AMBIENTE

Dettagli

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI SETTORI DI ATTIVITÀ

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI SETTORI DI ATTIVITÀ 1/ 23 ENOTICES_Utg-Consip 23/03/2011- ID:2011-041792 Formulario standard 1 - IT UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo

Dettagli

CONSIP, MePA, DURC, CIG e CIP CIOP (manuale di sopravvivenza su https://www.acquistinretepa.it/)

CONSIP, MePA, DURC, CIG e CIP CIOP (manuale di sopravvivenza su https://www.acquistinretepa.it/) CONSIP, MePA, DURC, CIG e CIP CIOP (manuale di sopravvivenza su https://www.acquistinretepa.it/) Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) (a.scatolini@linux4campagnano.net) (campagnanorap@gmail.com)

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI Servizio Ec. Finanziario e Politiche Sociali C O P I A DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N. 136 del 27/02/2014 del registro generale OGGETTO: ADESIONE

Dettagli

E-PROCUREMENT E GARE TRADIZIONALI NEL MINISTERO DELLA DIFESA

E-PROCUREMENT E GARE TRADIZIONALI NEL MINISTERO DELLA DIFESA E-PROCUREMENT E GARE TRADIZIONALI NEL Consip e Commiservizi Deliberazione n. 3/2013/G della Corte dei conti in data 16/5/2013. Sono riportati gli esiti dell indagine condotta su: L attività contrattuale

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI ACQUISTI IN ECONOMIA DI BENI E SERVIZI AZIENDA ULSS 18 ROVIGO

REGOLAMENTO PER GLI ACQUISTI IN ECONOMIA DI BENI E SERVIZI AZIENDA ULSS 18 ROVIGO Allegato A al Decreto nr. 19 del 21/01/2014 REGOLAMENTO PER GLI ACQUISTI IN ECONOMIA DI BENI E SERVIZI AZIENDA ULSS 18 ROVIGO CAPO I - Acquisizione in economia di beni e servizi Articolo 1 - Finalità Articolo

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze RILEVAZIONE DEI PREZZI RELATIVI A BENI E SERVIZI PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Ministero dell Economia e delle Finanze RILEVAZIONE DEI PREZZI RELATIVI A BENI E SERVIZI PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento dell'amministrazione Generale del Personale e dei Servizi RILEVAZIONE DEI PREZZI RELATIVI A BENI E SERVIZI PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI -Edizione

Dettagli

L'approccio della Lombardia agli acquisti verdi e sostenibili

L'approccio della Lombardia agli acquisti verdi e sostenibili L'approccio della Lombardia agli acquisti verdi e sostenibili Laura Piretti ARCA Area spesa comune e acquisti sostenibili Pula, 7 marzo 2013 Il ruolo di ARCA nel procurement lombardo A partire dal 1 ottobre

Dettagli

Il sistema Consip e l utilizzo degli strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti nella Provincia Regionale di Catania.

Il sistema Consip e l utilizzo degli strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti nella Provincia Regionale di Catania. PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA CENTRO DIREZIONALE NUOVALUCE CATANIA I DIPARTIMENTO 3 Servizio Gestione risorse finanziarie e patrimoniali, Economato e Provveditorato Il sistema Consip e l utilizzo degli

Dettagli

Le sfide della nuova direttiva per la centrale di committenza

Le sfide della nuova direttiva per la centrale di committenza Le sfide della nuova direttiva per la centrale di VALUTAZIONE DELL EFFICIENZA E DELL EFFICACIA DELLA DIRETTIVA 2004/18 1 Frammentazione ed eterogeneità delle stazioni appaltanti (250.000); 2 Le piccole

Dettagli

AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI

AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI Il modello lombardo per l ottimizzazione degli acquisti nella Pubblica Amministrazione Milano, gennaio 2014 I N D I C E C O N T E S T O D I R I F E R I M E N T O C E

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre

Università degli Studi Roma Tre Università degli Studi Roma Tre Relazione annuale Consip Ai sensi dell art. 26, comma 4, della L. 488/1999 Anno Finanziario 2012 Quadro normativo di riferimento L art. 26 della Legge 488 del 23 dicembre

Dettagli

La Centrale Regionale Acquisti per la razionalizzazione degli acquisti e il GPP

La Centrale Regionale Acquisti per la razionalizzazione degli acquisti e il GPP La per la razionalizzazione degli acquisti e il GPP Relatore: Direttore, Dott. Andrea Martino Milano, 7 ottobre 2008 L approccio di Regione Lombardia al procurement Centrale regionale acquisti 1 CENTRALE

Dettagli

COMUNE DI DERVIO Provincia di Lecco

COMUNE DI DERVIO Provincia di Lecco COMUNE DI DERVIO Provincia di Lecco 23824 DERVIO (LC) Piazza IV Novembre,3 Tel. 0341.806.411 Fax 0341.806.444 Part. IVA 00570640136 E-mail: info@comune.dervio.lc.it Prot. 25/2014 Int. Alla c.a. di tutti

Dettagli

INTERCENT-ER Agenzia regionale per lo sviluppo dei mercati telematici

INTERCENT-ER Agenzia regionale per lo sviluppo dei mercati telematici INTERCENT-ER Agenzia regionale per lo sviluppo dei mercati telematici STRUMENTI TELEMATICI INNOVATIVI PER LA GESTIONE DEGLI ACQUISTI PUBBLICI DI BENI E SERVIZI Cremona 11 maggio 2007 1 L AGENZIA INTERCENT-ER

Dettagli

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti Merceologia Importo Amministrazioni statali Amministrazioni regionali i Enti del servizio sanitario

Dettagli

UNIVERSITA DI PISA E MERCATO ELETTRONICO di Riccardo Grasso

UNIVERSITA DI PISA E MERCATO ELETTRONICO di Riccardo Grasso UNIVERSITA DI PISA E MERCATO ELETTRONICO di Riccardo Grasso 1 Organizzazione dell ateneo Direttore generale responsabile, sulla base degli indirizzi definiti dagli organi, ai sensi dello statuto della

Dettagli

Relazione ex art. 26, comma 4 L. 488/99 Anno 2013

Relazione ex art. 26, comma 4 L. 488/99 Anno 2013 Relazione ex art. 26, comma 4 L. 488/99 Anno 2013 Il Segretario generale Dott.ssa Cristina Martelli 1 Quadro normativo di riferimento L art. 26 della L. 488/1999 (Legge Finanziaria 2000) regolamenta le

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 217 DEL 02/04/2015 ACQUISTO LICENZA SOFTWARE DI MICROSOFT OFFICE 2013 PER TERMINAL SERVER CENTRO DI RESPONSABILITA' SETTORE 01 SERVIZIO

Dettagli

Governo dei progetti IT in una grande organizzazione

Governo dei progetti IT in una grande organizzazione Governo dei progetti IT in una grande organizzazione Alessandra Sbezzi Direttore Finanza Pubblica Roma 20 gennaio 2011 Alessandra Sbezzi Consip S.p.A. Dal 1998 in Consip o Direttore dei Sistemi Informativi

Dettagli

ALLEGATO AL DOCUMENTO DI ECONOMIA E FINANZA 2013 PREMESSA

ALLEGATO AL DOCUMENTO DI ECONOMIA E FINANZA 2013 PREMESSA Allegato Relazione sull applicazione delle misure di cui alla Legge Finanziaria 2008, art. 2, commi 569-574 Presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti e dal Ministro dell Economia

Dettagli

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc con criterio di aggiudicazione al Prezzo più basso Edizione Progetto LIM 2011 Giugno 2011 Lavori preliminari Fuori MePA: Documentazione di gara 1. Accordo

Dettagli

Approvvigionamento di beni e servizi

Approvvigionamento di beni e servizi Approvvigionamento di beni e servizi Sistemi e procedure di affidamento A cura dell Ufficio Risorse (ultimo aggiornato del 01/10/2012) Procedure di affidamento ordinarie soprasoglia e sottosoglia La soglia

Dettagli

CONVENZIONI STIPULATE PRIMA DEL 7 SETTEMBRE 2010 E PRIMA DELLA PREDISPOSIZIONE SISTEMA SIMOG

CONVENZIONI STIPULATE PRIMA DEL 7 SETTEMBRE 2010 E PRIMA DELLA PREDISPOSIZIONE SISTEMA SIMOG CONVENZIONI STIPULATE PRIMA DEL 7 SETTEMBRE 010 E PRIMA DELLA PREDISPOSIZIONE SISTEMA SIMOG 1 CITY CAR COMPATTE 00176C8F CITY CAR 00176C8F BERLINE PICCOLE 00176C8F BERLINE MEDIE 00176C8F ACQUISTO AUTOVEICOLI

Dettagli

CAT Centrale di Acquisto Territoriale Regione Autonoma della Sardegna. Sassari, 14 Novembre 2012

CAT Centrale di Acquisto Territoriale Regione Autonoma della Sardegna. Sassari, 14 Novembre 2012 CAT Centrale di Acquisto Territoriale Regione Autonoma della Sardegna Sassari, 14 Novembre 2012 Introduzione CAT - Quadro normativo di riferimento Legge Regionale2 29.05.2007 Art. 9Razionalizzazione degli

Dettagli

L impegno di Consip per lo Sviluppo Sostenibile e l efficienza energetica

L impegno di Consip per lo Sviluppo Sostenibile e l efficienza energetica L impegno di Consip per lo Sviluppo Sostenibile e l efficienza energetica Roma 09/05/2011 Il D.LGS 163/2006 Art. 2: Principi 1. L affidamento e l esecuzione di opere e lavori pubblici, servizi e forniture,

Dettagli

Seminario sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione - MEPA. Francesca Cosi. 10 Aprile 2013

Seminario sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione - MEPA. Francesca Cosi. 10 Aprile 2013 Francesca Cosi 10 Aprile 2013 Mutamenti normativi Decreto-legge 7 maggio 2012 n. 52 Spending review 1 convertito, con modifiche, con legge 6 luglio 2012 n. 94 Art. 7-Modifiche alle disposizioni in materia

Dettagli

Indirizzo postale: Via Isonzo 19/E Città: Roma Codice postale: 00198. Posta elettronica: Fax: +39.06.85.449.288

Indirizzo postale: Via Isonzo 19/E Città: Roma Codice postale: 00198. Posta elettronica: Fax: +39.06.85.449.288 UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo (352) 29 29 42 670 E-mail: ojs@publications.europa.eu Info e formulari on-line:

Dettagli

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Notebook

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Notebook La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Notebook con criterio di aggiudicazione all Offerta Economicamente più Vantaggiosa Edizione Progetto LIM 2011 Giugno 2011 Lavori preliminari Fuori MePA: Documentazione

Dettagli

il Progetto W.W.W. Women Wide Web 2.0 è:

il Progetto W.W.W. Women Wide Web 2.0 è: il Progetto W.W.W. Women Wide Web 2.0 è: Promosso dai Comuni di Monfalcone, Staranzano e San Canzian d Isonzo Realizzato in collaborazione con l Associazione di Promozione Sociale FantasticaMente Finanziato

Dettagli

1.2) Altre nomenclature rilevanti (NACE/CPA/CPC): CPC 71222;83101;61120;74490

1.2) Altre nomenclature rilevanti (NACE/CPA/CPC): CPC 71222;83101;61120;74490 ALLEGATO DETTAGLIO PREINFORMATIVA SERVIZI 2005 1) AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO A LUNGO TERMINE DI AUTOVEICOLI SENZA CONDUCENTE Lotto 1 Berline piccole Lotto 2 Berline medie Lotto 3 Grandi berline

Dettagli

Appalti per i Servizi di Gestione Integrata dell energia negli Enti Pubblici e di Illuminazione Pubblica

Appalti per i Servizi di Gestione Integrata dell energia negli Enti Pubblici e di Illuminazione Pubblica Appalti per i Servizi di Gestione Integrata dell energia negli Enti Pubblici e di Illuminazione Pubblica Case Study Consip: Il Servizio Integrato Energia 3 Contenuti Introduzione Evoluzione del Servizio

Dettagli

Si fa comunque presente che dentro il portale acquistinretepa.it sotto la voce HELP (vedi fig. successiva), si trovano tutti gli strumenti atti a

Si fa comunque presente che dentro il portale acquistinretepa.it sotto la voce HELP (vedi fig. successiva), si trovano tutti gli strumenti atti a Si fa comunque presente che dentro il portale acquistinretepa.it sotto la voce HELP (vedi fig. successiva), si trovano tutti gli strumenti atti a supportare l utilizzatore del sistema Consip sia esso appartenente

Dettagli

COMUNE DI CASTELTERMINI PROVINCIA DI AGRIGENTO

COMUNE DI CASTELTERMINI PROVINCIA DI AGRIGENTO COMUNE DI CASTELTERMINI PROVINCIA DI AGRIGENTO AREA QUATTRO SETTORE LL.PP. DETERMINAZIONE N 141 DEL 2/10/2015 OGGETTO: Progetto di videosorveglianza del territorio del Comune di Casteltermini Obiettivo

Dettagli

COMUNE DI BRUSAPORTO PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI BRUSAPORTO PROVINCIA DI BERGAMO DETERMINAZIONE N. 100 DEL 17 marzo 2014 COPIA N. Proposta Settore: 34 OGGETTO: COD CIG ZA90E017AD. MANUTENZIONE ALLE APPARECCHIATURE ANTINCENDIO ED ANTINFORTUNISTICHE PRESSO GLI EDIFICI COMUNALI (ESTINTORI

Dettagli

VENETO.TV.IT FORNITORE CONTRAENTE

VENETO.TV.IT FORNITORE CONTRAENTE ORDINE DIRETTO DI ACQUISTO Nr. Identificativo Ordine 887155 CIG ZA90BAAD7A CUP E69JI3000240004 Strumento d'acquisto Mercato Elettronico Bando ICT 2009 Categoria (Lotto) PRODOTTI E SERVIZI PER L'INFORMATICA

Dettagli

L utilizzo degli strumenti di e-procurement in sanità nell esperienza dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti della Lombardia

L utilizzo degli strumenti di e-procurement in sanità nell esperienza dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti della Lombardia L utilizzo degli strumenti di e-procurement in sanità nell esperienza dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti della Lombardia A cura di: Andrea Martino, Direttore Generale ARCA Massimiliano Inzerillo,

Dettagli

Contributo del Dr. Giuseppe Torelli

Contributo del Dr. Giuseppe Torelli Riferimenti normativi in essere sugli acquisti Verdi pubblici. Contributo del Dr. Giuseppe Torelli D.Lgs 22/97: il 40% del totale dei consumi di carta riciclata D.M. 27.03.98: il 50% di veicoli a carburanti

Dettagli

Infratel Italia. marzo 2014

Infratel Italia. marzo 2014 Infratel Italia marzo 2014 La missione Estendere le opportunità di accesso alla banda larga, in tutte le aree sottoutilizzate del Paese, attraverso la realizzazione e l integrazione d infrastrutture di

Dettagli

Consip S.p.A. Obiettivi e prospettive per la razionalizzazione degli acquisti della PA. Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato

Consip S.p.A. Obiettivi e prospettive per la razionalizzazione degli acquisti della PA. Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato Consip S.p.A. Obiettivi e prospettive per la razionalizzazione degli acquisti della PA Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato Roma, 30 gennaio 2012 1 Macro Trend in atto nella PA In un momento

Dettagli

IL MERCATO PUBBLICO DEI SERVIZI DI FACILITY MANAGEMENT NEL LAZIO NEL 2013

IL MERCATO PUBBLICO DEI SERVIZI DI FACILITY MANAGEMENT NEL LAZIO NEL 2013 IL MERCATO PUBBLICO DEI SERVIZI DI FACILITY MANAGEMENT NEL LAZIO NEL 2013 Presentazione convegno "Competitività e innovazione delle PMI: nuove opportunità per crescere nel settore del Facility Management"

Dettagli

DETERMINAZIONE N.115/2013

DETERMINAZIONE N.115/2013 COMUNE DI PAVIA DI UDINE P r o v i n c i a d i U d i n e w w w. c o m u n e. p a v i a d i u d i n e. u d. i t AREA TECNICA E GESTIONE DEL TERRITORIO Piazza Julia, 1-33050 Lauzacco C. F. e P. I. V. A.

Dettagli

Nuovi incentivi ISI INAIL

Nuovi incentivi ISI INAIL Per una migliore qualità della vita Nuovi incentivi ISI INAIL IL BANDO ISI INAIL 2013 PER INTERVENTI DA AVVIARE NELL ANNO 2014 FINANZIATA ANCHE LA CERTIFICAZIONE BS OHSAS 18001 Il bando ISI INAIL 2013

Dettagli

L Osservatorio eprocurement nella PA. L Osservatorio eprocurement nella PA. La missione dell Osservatorio B2b

L Osservatorio eprocurement nella PA. L Osservatorio eprocurement nella PA. La missione dell Osservatorio B2b L Osservatorio eprocurement nella PA La missione dell Osservatorio B2b Studiare approfonditamente e criticamente l impatto delle nuove tecnologie dell informazione e della comunicazione basate su Internet

Dettagli

MANUALE OPERATIVO CONVENZIONI CONSIP

MANUALE OPERATIVO CONVENZIONI CONSIP MANUALE OPERATIVO CONVENZIONI CONSIP Le convenzioni sono accordi-quadro, sulla base dei quali le imprese fornitrici - aggiudicatarie di gare indette da Consip su singole categorie merceologiche - s'impegnano

Dettagli

Il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA): cosa fare per vendere alla Pubblica Amministrazione

Il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA): cosa fare per vendere alla Pubblica Amministrazione Il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA): cosa fare per vendere alla Pubblica Amministrazione 1 - Munisciti del Kit di firma digitale La firma digitale consente di manifestare l'autenticità

Dettagli

La copertura delle reti a Banda Larga dal Digital Divide alle reti NGAN Salvatore Lombardo. Novembre 2012

La copertura delle reti a Banda Larga dal Digital Divide alle reti NGAN Salvatore Lombardo. Novembre 2012 La copertura delle reti a Banda Larga dal Digital Divide alle reti NGAN Salvatore Lombardo Novembre 2012 Agenda Digitale Europea 2 La missione Estendere le opportunità di accesso alla banda larga, in tutte

Dettagli

La domanda pubblica come strumento di supporto all innovazione della piccola e media impresa: il caso della Centrale Acquisti della Regione Lombardia

La domanda pubblica come strumento di supporto all innovazione della piccola e media impresa: il caso della Centrale Acquisti della Regione Lombardia La domanda pubblica come strumento di supporto all innovazione della piccola e media impresa: il caso della Centrale Acquisti della Regione Lombardia Milano, 23 aprile 2009 Andrea Martino, Direttore Centrale

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 143 DEL 18.06.2014 OGGETTO: Ordine diretto nel mercato elettronico per l acquisizione del servizio di noleggio di due stampanti tutto compreso per l aula informatica dell ESU di

Dettagli

ORDINE DIRETTO DI ACQUISTO Nr. Identificativo Ordine 1618920 CIG ZD5112FE33 CUP non inserito Strumento d'acquisto Mercato Elettronico Bando ICT 2009 Categoria (Lotto) PRODOTTI E SERVIZI PER L'INFORMATICA

Dettagli

IL MERCATO ELETTRONICO DELLA P.A. Semplificazione per Amministrazioni e Imprese

IL MERCATO ELETTRONICO DELLA P.A. Semplificazione per Amministrazioni e Imprese IL MERCATO ELETTRONICO DELLA P.A. Semplificazione per Amministrazioni e Imprese NORMATIVA Il Mercato Elettronico della P.A. nasce con il D.P.R. 101/2002 che disciplina lo svolgimento di procedure telematiche

Dettagli

Un modello di governance applicato al patrimonio immobiliare della P.A. nell ambito delle Convenzioni CONSIP

Un modello di governance applicato al patrimonio immobiliare della P.A. nell ambito delle Convenzioni CONSIP Un modello di governance applicato al patrimonio immobiliare della P.A. nell ambito delle Convenzioni CONSIP Roberto Di Napoli, Direttore Operativo, Romeo Gestioni Presentazione della Consip S.p.A. Consip

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 299 DEL 07/05/2015 ASSISTENZA E MANUTENZIONE DEI PROGRAMMI DELLA DITTA INFOLINE S.R.L. - APPROVAZIONE SCHEMA DI CONTRATTO PER L'ANNO

Dettagli

Comune di Bassano del Grappa

Comune di Bassano del Grappa Comune di Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico 1766 / 2013 Area A1 - Area Risorse, Sviluppo OGGETTO: DETERMINAZIONE A CONTRARRE AI SENSI DELL'ARTICOLO 192 DECRETO LEGISLATIVO 18

Dettagli

Linee guida al MePA Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione

Linee guida al MePA Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione Linee guida al MePA Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione Linee Guida MePA_AG Pagina 1 di 29 09/05/2011 Indice 1. Accedere al MePA 2. La Home Page e il Cruscotto di comando 3. La ricerca degli

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

PROTOCOLLO R.e.p.i.e.

PROTOCOLLO R.e.p.i.e. PROTOCOLLO R.e.p.i.e. L innovazione per rilanciare il comparto dell edilizia WWW.R.E.P.I.E.IT 1. PARTE GENERALE 2. OPERATORI ECONOMICI 3. AFFIDAMENTO LAVORI 4. OPERATORI FINANZIARI 5. FORNITORI TECNOLOGIA

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze

Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento dell Amministrazione Generale, del Personale e dei Servizi Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato Alle Amministrazioni centrali e periferiche

Dettagli

L accesso all abitazione rimane infatti un servizio insostituibile, che deve essere garantito ad ogni cittadino.

L accesso all abitazione rimane infatti un servizio insostituibile, che deve essere garantito ad ogni cittadino. La riforma federalista ha accresciuto le responsabilità e i compiti delle Regioni e dei Comuni. Con la riforma del regime delle locazioni (L. 431/98) è stato istituito l Osservatorio Nazionale sulla Condizione

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE 105DM DEL 09/10/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE 105DM DEL 09/10/2014 Comune di Ravenna Area: COORDINAMENTO, CONTROLLO ECONOMICO FINANZIARO E PARTECIPAZIONI Servizio Proponente: U.O. PROVVEDITORATO Dirigente Responsabile: DOTT. RUGGERO STABELLINI Cod. punto terminale: PROVV

Dettagli

Indice. Contesto di riferimento eprocurement Meeting Market Imprese Esempi di negoziazioni eseguite

Indice. Contesto di riferimento eprocurement Meeting Market Imprese Esempi di negoziazioni eseguite Indice Contesto di riferimento eprocurement Meeting Market Imprese Esempi di negoziazioni eseguite Contesto di riferimento La diffusione su larga scala di Internet nell ultimo decennio ha aperto ad imprese

Dettagli

Norme generali per acquisti Soprasoglia e sottosoglia comunitaria degli Enti Locali, Regionali e Sanitari della Lombardia

Norme generali per acquisti Soprasoglia e sottosoglia comunitaria degli Enti Locali, Regionali e Sanitari della Lombardia Norme generali per acquisti Soprasoglia e sottosoglia comunitaria degli Enti Locali, Regionali e Sanitari della Lombardia Agenzia Regionale Centrale Acquisti Marzo 2013 Enti Sanitari Obbligo per gli Enti

Dettagli

FAQ (Risposte alle domande più frequenti) AGGIORNAMENTO AL 16/06/2015

FAQ (Risposte alle domande più frequenti) AGGIORNAMENTO AL 16/06/2015 Modalità di redazione dell elenco anagrafe delle Opere incompiute di cui all art.44-bis del DL 6/12/2011 n.201, convertito con modificazioni dalla legge 22/12/2011 n.214, ed in riferimento al Decreto 13

Dettagli

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SEGRETERIA, AFFARI GENERALI, ECONOMICO-FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SEGRETERIA, AFFARI GENERALI, ECONOMICO-FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE ORIGINALE COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SEGRETERIA, AFFARI GENERALI, ECONOMICO-FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE REG. N. 224 DEL 05/10/2015 OGGETTO: ACQUISTO DEL

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze RILEVAZIONE DEI PREZZI RELATIVI A BENI E SERVIZI PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Ministero dell Economia e delle Finanze RILEVAZIONE DEI PREZZI RELATIVI A BENI E SERVIZI PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento dell'amministrazione Generale del Personale e dei Servizi Direzione Centrale dei Servizi del Tesoro RILEVAZIONE DEI PREZZI RELATIVI A BENI E SERVIZI

Dettagli

EnErgia particolare.

EnErgia particolare. Energia particolare. LA STRUTTURA DEL GRUPPO. Gruppo UNOGAS aree di attività: Area vendita gas Area vendita energia Area servizi energetici e impiantistica Area importazione e trading ABBIAMO FATTO MOLTA

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 230 DEL 26.10.2015 OGGETTO: Ordine diretto nel Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione M.E.P.A. per l acquisto del servizio di disinfestazione per la residenza di P.Le

Dettagli

BANDA LARGA NELLE AREE RURALI ITALIANE IL CONTRIBUTO DEL FEASR

BANDA LARGA NELLE AREE RURALI ITALIANE IL CONTRIBUTO DEL FEASR BANDA LARGA NELLE AREE RURALI ITALIANE IL CONTRIBUTO DEL FEASR PROGRAMMAZIONE SVILUPPO RURALE 2007-2013 Risorse per la banda larga con il Piano europeo di ripresa economica Banda larga nel PSN e nei PSR

Dettagli

Comune di Bassano del Grappa

Comune di Bassano del Grappa Comune di Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico 117 / 2013 Area A1 - Area Risorse, Sviluppo OGGETTO: ADESIONE CONVENZIONE MINISTERIALE CONSIP "CARBURANTI RETE - FUEL CARD 5" PER

Dettagli

DELIBERA DI GIUNTA N. 17

DELIBERA DI GIUNTA N. 17 COMUNITA VALSUGANA E TESINO DELIBERA DI GIUNTA N. 17 OGGETTO : Acquisto di beni e servizi, da parte della Comunità, per importi inferiori alla soglia di rilievo comunitario. Costituzione di un ufficio

Dettagli

Il Mercato elettronico della PAT

Il Mercato elettronico della PAT Mercato Elettronico PAT giugno 2013 Indice Il Mercato elettronico della PAT La normativa di riferimento I soggetti coinvolti I requisiti tecnologici per le Amministrazioni La registrazione al sistema e

Dettagli

CONSIP S.P.A. A SOCIO UNICO BANDO DI GARA D APPALTO

CONSIP S.P.A. A SOCIO UNICO BANDO DI GARA D APPALTO CONSIP S.P.A. A SOCIO UNICO BANDO DI GARA D APPALTO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto Consip S.p.A. a socio unico- Via Isonzo, 19/E Roma 00198

Dettagli