Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1 Tecniche di Procreazione medicalmente Assistita PMA Paola Anserini Centro di Fisiopatologia della Riproduzione Umana Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino - Genova

2 Tecniche di Procreazione medicalmente Assistita PMA Paola Anserini Centro di Fisiopatologia della Riproduzione Umana Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino - Genova

3 Tecniche di Procreazione medicalmente Assistita PMA Paola Anserini Centro di Fisiopatologia della Riproduzione Umana Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino - Genova

4 Tecniche di 1 livello IUI (Inseminazione Intra Uterina) Tecnica ambulatoriale Indicazioni: Fattore maschile medio-lieve Fattore cervicale Infertilità inspiegata Fattori permittenti: Almeno una tuba pervia Almeno 5 milioni di spermatozoi mobili

5 INSEMINAZIONI INTRA UTERINE

6 RISULTATI CUMULATIVI ANNO 2008 OSPEDALI SAN MARTINO E GALLIERA N DI PAZIENTI TRATTATE 213 N CICLI INIZIATI 698 N CICLI SOSPESI 75 N IUI EFFETTUATE 620 N GRAVIDANZE 30 (4.8%)

7 CONSENSO PER IL PROGRAMMA PROCREAZIONE MEDICA ASSISTITA ai sensi di Legge n. 40 del 24 febbraio 2004 Linee guida del Ministero i della Salute del 14 luglio li 2004 Decreto del Ministero della Giustizia e del Ministero della Salute del Sentenza n.151 della Corte Costituzionale

8 Tecniche Maggiori di PMA : INDICAZIONI FIV/ET = Fertilizzazione in Vitro e trasferimento in utero di embrioni 1. ostruzione tubarica bilaterale 2. endometriosi 3. fattore maschile medio 4. infertilità et tàinspiegata 5. precedente insuccesso delle tecniche minori (Inseminazione intrauterina IUI). ICSI = Microiniezione intracitoplasmatica di spermatozoi 1. fattore maschile grave o gravissimo. 2. l endometriosi 3. fattore maschile medio 4. infertilità inspiegata 5. precedente insuccesso delle tecniche minori (Inseminazione intrauterina IUI).

9 La Tecnica ICSI Applicata per la prima volta nel 1992 Ha risolto il problema della fertilizzazione nei gravi fattori maschili Spermatozoi eiaculati Spermatozoi epididimari Spermatozoi testicolari Spermatozoi crioconservati

10 Le fasi delle Tecniche Maggiori di PMA : FIVET e ICSI 1. Fase preparatoria 2. Stimolazione ormonale ovarica controllata e Monitoraggio ecografico e ormonale 3. Induzione dell ovulazione 4. Prelievo ovocitario 5. Raccolta e preparazione del liquido seminale 6. Inseminazione degli ovociti e fertilizzazione in vitro FIVET <> ICSI 7. Trasferimento di embrioni in utero 8. Supporto della fase luteale

11 Descrizione delle Tecniche: Fase preparatpria e Stimolazione CICLO PRECEDENTE CICLO DI TRATTAMENTO Pillola? Pillola? Gn-Rh antagonista Gn-Rh agonista flare-up SOPPRESSIONE IPOTALAMO IPOFISARIA Gn-Rh agonosta blocking Inizio stimolazione Induzione ovulazione PU ET Test di Gravidanza giorni 36 h 2/3 gg 12 giorni Supplementazione fase luteale Monitoraggio USG e E 2

12 Meccanismo d azione degli agonisti e degli antagonisti del GnRH o Legame e attivazione dei recettori o Fase immediata rilascio di FSH e LH dall ipofisi o Desensibilizzazione recettori ipofisari o Fase tardiva Stato ipogonadotropo o Prolungamento stato ipogonadotropo per giorni dopo la sospensione o Legame recettori senza attivazione o Leganme reccettoriale competitivo o Recettori integri o Inibizione della risposta ipofisaria o Stato ipogonadotropo immediato o Rapida reversibilità (30-90 ore) GnRH antagonist Livelli di LH [U/L] giorni Livelli di LH [U/L] ore 30-90

13 Protocollo Standard Protocollo Lungo con agonista del GnRH Inizio della Stimolazione Giorno 2-3 del ciclo mestruale FSH: UI/die per gg MONITORAGGIO giorni del ciclo mestruale Agonista del GnRH Giorno 21 del precedente ciclo mestruale Conferma della down-regulation (Ε 2 <50 pg/ml etc) Induzione dell ovulazione Prelievo delgli Ovociti (36 ore dopo HCG) giorni complessivi trattamento

14 Protocollo Standard Protocollo Lungo con agonista del GnRH Inizio della Stimolazione Giorno 2-3 del ciclo mestruale FSH: UI/die per gg MONITORAGGIO giorni del ciclo mestruale Agonista del GnRH Giorno 21 del precedente ciclo mestruale Conferma della down-regulation (Ε 2 <50 pg/ml etc) Induzione dell ovulazione Prelievo delgli Ovociti (36 ore dopo HCG) giorni complessivi trattamento

15 Protocollo GnRH Antagonista Inizio della Stimolazione Giorno 2-3 del ciclo mestruale FSH: UI/die per gg MONITORAGGIO giorni del ciclo mestruale Antagonista GnRH 025 0,25 mg/die Induzione dell ovulazione Prelievo delgli Ovociti (36 ore dopo HCG) giorni complessivi di trattamento

16 Stimolazione ormonale ovarica controllata piu follicoli FOLLICOLI OVOCITI MATURI OVOCITI 85% 80% OVOCITI FECONDATI 85% OVOCITI MATURI EMBRIONI 80% Resa embrionaria media: 50%

17 Stimolazione ormonale ovarica controllata OBIETTIVI Ottenere un buon numero di ovociti di buona qualità DURATA In media giorni COMPLICANZE Sindrome da iperstimolazione FARMACI : Citrato di clomifene : Clomid o Serofene Gonadotropine Fostimon Meropur Puregon Gonal-F Pergoveris Il ciclo può essere sospeso durante la stimolazione per : 1-rischio di iperstimolazione 2-risposta inadeguata (N follicoli < 3-4; risposta troppo lenta; formazione di cisti ecc ) 3-brusco calo ormonale

18 Stimolazione iniziale Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom Decapeptyl 0,1 1 fiala Eco basale Decapeptyl 0,1 1 fiala Gonal-F Bassado Decapeptyl 0,1 1 fiala Deb lavanda Gonal-F... Bassado Decapeptyl 0,1 1 fiala Deb lavanda Gonal-F Bassado Decapeptyl 0,1 1 fiala Deb lavanda Gonal-F Bassado Decapeptyll 0,1 1 fiala Deb lavanda Gonal-F Bassado Decapeptyl 0,1 1 fiala Deb lavanda Gonal-F Monitoraggio Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom Bassado Decapeptyl 0,1 1 fiala Deb lavanda Gonal-F Eco + E2 Bassado Decapeptyll 0,1 1 fiala Deb lavanda Gonal-F Eco + E2 Decapeptyl 0,1 1 fiala Gonal-F Eco + E2 Decapeptyl 0,1 1 fiala Gonal-F Eco + E2 Decapeptyl 0,1 1 fiala Gonal-F Eco + E2 Decapeptyl 0,1 1 fiala Gonal-F Eco + E2 Decapeptyl 0,1 1 fiala Gonal-F Eco + E2 Monitoraggio e intervento Lun Mar Mer Decapeptyl Decapeptyl 0,1 1 Decapeptyl 0,1 1 Decapeptyl 0,1 1 Decapeptyl 0,1 1 Decapeptyl 0,1 1 0,1 1 fiala fiala fiala fiala fiala fiala Gonal-F Gonal-F Gonal-F.. Gonal-F Gonal-F Gonal-F.. Eco + E2 Eco + E2 Eco + E2 Eco + E2 Eco + E2 Pick up Pick up Pick up Transfer Gio Pick up Transfer Ven Pick up Transfer Sab Transfer Dom Transfer

19 Induzione dell ovulazione Quando i follicoli sono maturi si somministra l hcg (Gonasi, Ovitrelle, Pregnyl) che ha lo scopo di: Completare la maturazione ovocitaria Preparare il follicolo all ovulazione Un vantaggio dell uso degli antagonisti è quello di poter indurre l ovulazione senza usare l hcg (Gonasi HP, Ovitrelle, Pregnyl) Utilizzando un picco endogeno di LH indotto da un bolo di GnRh agonista POSSIBILE RIDUZIONE DELLA SINDROME DA IPERSTIMOLAZIONE OVARICA

20 Prelievo ecoguidato di ovociti h dopo la somministrazione dell hcg 1. sonda vaginale 2. guida dell ago 3. sistema di aspirazione 4. Ecografo RISCHI E COMPLICANZE Emorragie Infezioni Perforazione di organi addominali ANESTESIA Sedazione conscia Generale Blocco paracervicale

21 RECUPERO E PREPARAZIONE DEGLI SPERMATOZOI PER FIVET/ICSI /CS Lo stesso giorno in cui si prelevano gli ovociti è necessario ottenere il liquido id seminale per l inseminazione i i in vitro. La raccolta del liquido seminale avviene per masturbazione come per un comune spermiogramma Astinenza non superiore ai 5 giorni e non inferiore ai 3 giorni Il momento della raccolta viene definito i con i biologi i gli spermatozoi vengono sottoposti a procedimenti che hanno lo scopo di selezionare la popolazione dotata delle migliori caratteristiche, ti di ti d tti di it i questi procedimenti detti di capacitazione richiedono circa 45 minuti.

22 Recuperi testicolari nei casi di assenza di spermatozoi nell eiaculatoeiaculato TESE (Silber et al., 1996) ESTRAZIONE DI SPERMATOZOI DA UN FRAMMENTO DI POLPA TESTICOLARE TeFNA-TESA (Craft et al., 1997) ASPIRAZIONE DI SPERMATOZOI DAL TESTICOLO

23 A questo punto, i passi successivi i differiscono i a seconda della tecnica adottata.

24 GIORNO O Prelievo ovocitario Coltura di ovociti Inseminazione extracorporea ICSI FIVET

25 Controllo fecondazione GIORNO 1 Coltura di embrioni GIORNO 2 Trasferimento in utero (ET) dopo 2-5 giorni

26 SCONGELAMENTO DI OVOCITI Coltura di ovociti Inseminazione extracorporea Controllo fecondazione Coltura di embrioni Trasferimento in utero (ET) dopo 2-5 giorni

27 POSSIBILI STOP!! Prelievo ovocitario Scongelamento ovocitario Inseminazione i n extracorporea Controllo fecondazione Sviluppo di embrioni

28 18-19 h post inseminazione zigote 2 PN Trasferimento di embrioni in utero h post inseminazione: embrione bi a 2 blastomeri h post inseminazione embrione bi a 4 blastomeri h post inseminazione embrione a 8 blastomeri Tecnica ambulatoriale non invasiva che viene effettuata in genere due o tre giorni dopo il prelievo ovocitario

29 Trasferimento di embrioni in utero 2-3 giorno dopo il Prelievo ovocitario Procedimento ambulatoriale Ambiente sterile Guida ecografica Catetere Vescica Mantenimento posizione supina per almeno 20

30 Supporto Luteale La supplementazione della fase luteale l è sempre indicata FARMACI nei cicli di stimolazione con Prontogest fiale i.m. 100 mg GnRH agonisti Crinone 8 appl. vaginali 90 mg Non ci sono evidenze Prometrium cpr x os o vaginali sufficienti per non 100 mg supplementare i cicli di Progeffik cpr x os o vaginali 100 Stimolazione con GnRH mg antagonisti Esolut crema vaginale 30 gr L HCG va limitato it t ai cicli senza ovuli vaginali 200 mg rischio di iperstimolazione Il progesterone può essere Lentogest fiale i.m. da 341 mg somministrato i.m. o i.v. Proluton Depot fiale i.m. 250 mg

31 RISULTATI

32

33 RISULTATI CUMULATIVI ANNO 2008 OSPEDALI SAN MARTINO E GALLIERA PAZIENTI TRATTATE 383 (8.8% 8% fuori regione) CICLI INIZIATI 471 CICLI SOSPESI PRIMA DEL PICK-UP UP 76 (16%) PRELIEVI OVOCITARI 395 TRASFERIMENTI DI EMBRIONI 357 GRAVIDANZE CLINICHE ,0 PERCENTUALE DI GRAVIDANZA 35,0 30,0 25,0 20,0 15, % PER CICLO, 31.6 % PER PU 10,0 5,0 0,0 % Gravidanza per ciclo iniziato % Gravidanza per pick up % Gravidanza per ET 35 % PER ET

34

35 Ultima relazione Ministeriale sull applicazione della Legge 40

36 RISULTATI CUMULATIVI ANNO 2008 OSPEDALI SAN MARTINO E GALLIERA % Percentuale di gravidanza per ciclo iniziato in relazione all età delle pazienti totale <30 anni anni anni anni 15 3 D Column 5 3 D Column 6 10 totale 5 0 <

37 RISULTATI CUMULATIVI ANNO 2008 OSPEDALI SAN MARTINO E GALLIERA Gemellari 26.4 % Trigemine 5.6 %

38 RISULTATI CUMULATIVI ANNO 2008 OSPEDALI SAN MARTINO E GALLIERA Follow-up delle gravidanze ottenute nei cicli a fresco Aborti 12.8 % Ectopiche % Parti 107 Singoli 70 Gemellari 31 Trigemini 6 Bambini nati 153

39 CRIOCONSERVAZIONE DI OVOCITI Dati Italiani 2007 dall ultima Relazione Ministeriale sui dati del Registro ISS PMA In Italia solo il 50% dei Centri congela ovociti. Il congelamento ovocitario i si può effettuare in circa 1/4 dei prelievi ovocitari BISOGNA SAPERE CHE: Nel 2% dei Pick up non si recupera nessun ovocita Il 20-30% degli ovociti recuperati non sono idonei alla crioconservazione Le probabilità di riuscire a fare almeno 1 trasferimento di embrioni sono molto basse se non si riescono a crioconservare almeno 5 ovociti

40 RISULTATI CUMULATIVI ANNO 2008 OSPEDALI SAN MARTINO E GALLIERA Cicli di congelamento ovocitario 60 Cicli di scongelamento ovocitario 29 Gravidanze da scongelamento 5

41 CONGELAMENTO LENTO Chen, 1986 Van Uem et al, 1987 Chen, 1988 Porcu et al, 1997 Polak de Fried, 1998 Porcu et al, 1998a Tucher el al, 1998 Porcu et al, 1999a Wurfeel et al, 1999 Kyono et al, 2001 Chen et al, 2002 Huttelova et al, 2003 Miller et al,2004 Notrica et al, 2004 Tyer et al, 2005 Montag et al, 2006 Barritt et al,2007 Gook et al, 2007 Yang et al, 2007 Porcu et al, 2008 Borini et al,1998 Porcu et al, 1998b Porcu et al, 1999b Porcu et al 2000 Winslow et al, 2001 Yang et al, 2002 Quintans et al,2002 Boldt et al, 2003 Fosas et al, 2003 Borini et al, 2004 Azambuja et al, 2005 Chen et al, 2005 Li et al, 2005 Porcu, 2005 Boldt et al, 2006 Borini et al, 2006 Chamayou et al, 2006 La Sala et al, 2006 Levi Setti et al, 2006 Petracco et al, 2006 Bianchi et al, 2007 De Santis et al, 2007 Konc et al, 2007 Lavori Pubblicati VITRIFICAZIONE Kuleshova et al, 1999 Katayama et al, 2003 Kyono et al, 2005 Yoon et al, 2003 Chian et al, 2005 Kim et al, 2005 Okimura et al, 2005 Kuwayama et al, 2005 Ruvalcaba et al, 2005 Locena et al, 2006 Antinori et al, 2007 Cobo et al, 2008

42 RISULTATI CONGELAMENTO LENTO RISULTATI VITRIFICAZIONE OVOCITI SCONGELATI 5435 OVOCITI SCONGELATI 308 BAMBINI NATI (Pubblicati) 224 BAMBINI NATI (Non Pubblicati) 289 BAMBINI NATI (Pubblicati) 103 BAMBINI NATI (Non Pubblicati) TOTALE 532 TOTALE 392 Numerosità dei lavori (senza bias di pubblicazione) Riproducibilità dei risultati Applicazione della tecnica su larga scala e non su casi selezionati (surplus ovociti) La maggior parte delle pubblicazioni sono Italiane (restrizioni della Legge 40) Pochi lavori Non riproducibilità Programmi g di ovodonazione Non restrizioni di Legge Noyes et al, 2008 RBM on line

43 Fertility & Sterility 2009 Studio Multicentrico Italiano: 8 Centri Cicli di scongelamento Sopravvivenza 58 % Fertilizzazione 72 % GRAVIDANZE: per ciclo di scongelamento 13,7 % per trasferimento di embrioni 17,1 % 88 PARTI (9.3% per ciclo di scongelamento)

44 I risultati della ICSI con ovociti scongelati sono significativamente inferiori ai risultati dei cicli con ovociti freschi.

45 CRIOCONSERVAZIONE DI OVOCITI Centro Fisiopatologia della Riproduzione Umana Ospedale San Martino anni % MII scartati Totale ovociti prelevati 3318 immaturi 24% 38% inseminati 28% congelati Ovociti inseminati Ovociti immaturi scartati Ovociti congelati Ovociti maturi (MII) scartati

46 Casistica scongelamenti ovocitari anni 2008 e 2009 SCONGELAMENTI GRAVIDANZE % GRAVIDANZA % % TOTALE % Centro di Fisiopatologia della Riproduzione Umana Azienda Ospedale Università San Martino

47 RISCHI E COMPLICANZE Iperstimolazione i ovarica Complicanze p emorragiche Gravidanza tubarica Gravidanze multiple

48 Classificazione Clinico-Strumentale secondo Golan (1989) Grado 1 OHSS Lieve Gonfiore e tensione addominale OHSS Moderata OHSS Grave Grado 2 Grado 1 + nausea, vomito e/o diarrea. Ovaie di ø tra 5-12 cm Grado 3 OHSS lieve + pres. Ascite all ecografia Grado 4 OHSS moderata + evidenza clinica di ascite o versamento pleurico con dispnea Grado 5 Grado 4 + alteraz. coagulaz, ipotensione, riduzione della diuresi, emoconcentraz, ovaie ø>12 cm

49 DATI sui bambini Nati con PMA La casistica mondiale sui nati viene raccolta dal 1978 per la FIVET dal 1995 per l ICSI. Inati con l utilizzo di ovociti scongelati sono ancora troppo pochi (circa 400) per poter trarre conclusioni su eventuali rischi perinatologici di questa tecnica. I dati della letteratura, anche se non perfettamente concordi, indicano un aumento del rischio di malformazioni nei nati da PMA del 30 % rispetto ai nati della popolazione normali

50 Razionale per lo studio delle anomalie fetali dopo PMA 1. Manipolazione gameti 2. Esposizione degli ovociti a livelli soprafisiologici di ormoni ipofisari i 3. Esposizione a terreni di coltura ed ambiente di laboratorio 4. In caso di ICSI iniezione forzata negli ovociti di spermatozoi di bassa qualità, talvolta immaturi, scelti tra quelli vitali 5. Prevalenza della patologia genetica nella popolazione infertile

51 Results of the meta-analyses analyses Pooled odds ratio : 1.40 (95% CI ) for the 7 selected studies 1.29 (95% CI ) For all the 25 studies Pooled odds ratio incorporate estimates of BD risk calculated from studies that variously collected informations on major and minor defests, singletons and multiples separated and combined IVF and ICSi children Sub-group analyses of studies assessing separately major BD and BD in singletons confirmed the higher risk Hansen M et al Hum Reprod 2005

52 For a given 30 40% increased risk of Birth Defects: Baseline Birth Defect prevalence Expected Birth Defect prevalence in IVF/ICS children 1 % 1.3 % 1.4 % 2 % 2.6 % 2.8 % 3 % 3.9 % 4.2 % 4 % 5.2 % 5.6 % 5% 65% 6.5 7% 6 % 7.8 % 8.4 %

53 Possibili fonti di errore I neonati da PMA vengono esaminati con maggiore attenzione Classificazioni diverse di malformazioni maggiori e minori Effetto della gemellarità (malformazioni : 1,9 % gr. Singole, 4,8% gr. Gemellari, 6,7 % gr. Trigemine) Possibile sottostima dovuta alle gravidanze interrotte dopo la diagnosi prenatale Alcuni dei fattori di rischio per l infertilità sono associati anche ad un aumento delle malformazioni Nel caso di malformazioni rare sono necessari grandi g numeri per evidenziare una differente incidenza

54 Anomalie Genetiche nei nati da ICSI (per grave fattore maschile) delle aneuploidie dei cromosomi sessuali 0,6-0,8% vs 0,2% anomalie cromosomiche autosomiche (de novo) 0,4 % vs 0,07% delle aberrazioni cromosomiche strutturali (ereditate dal padre) Microdelezioni cromosoma Y Mutazioni della fibrosi cistica (CBAVD) Ipotetica ti trasmissione i di altre mutazioni i autosomiche associate a sterilita maschile Ipotetico delle anomalie genetiche associate a difetti della spermatogenesi (atrofia muscolare spinobulbare, tumori del colon a struttura non polipoide)

TECNICHE DI II - III LIVELLO. Fecondazione in Vitro e Trasferimento dell embrione (FIVET)

TECNICHE DI II - III LIVELLO. Fecondazione in Vitro e Trasferimento dell embrione (FIVET) TECNICHE DI II - III LIVELLO Fecondazione in Vitro e Trasferimento dell embrione (FIVET) È una tecnica di PMA in cui i gameti (ovocita per la donna e spermatozoo per l uomo) si incontrano all esterno del

Dettagli

CONSENSO INFORMATO PER LE TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICO- ASSISTITA. La sottoscritta. documento. e il sottoscritto. documento

CONSENSO INFORMATO PER LE TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICO- ASSISTITA. La sottoscritta. documento. e il sottoscritto. documento CONSENSO INFORMATO PER LE TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICO- ASSISTITA La sottoscritta e il sottoscritto acconsentono liberamente di sottoporsi al trattamento di procreazione medico-assistita FIVET (Fertilizzazione

Dettagli

PROCEDURA di II LIVELLO FIVET- ICSI

PROCEDURA di II LIVELLO FIVET- ICSI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA PROCEDURA di II LIVELLO FIVET- ICSI ISTRUZIONI PER LA COPPIA Agoaspirazione dei follicoli Embrio transfer FIV-ICSI Aggiornamento 15.01.2013 Pagina 1 di 14 Prelievo ovocitario

Dettagli

Fecondazione in vitro

Fecondazione in vitro Fecondazione in vitro Informazioni per la coppia UNITÀ OPERATIVA MEDICINA DELLA RIPRODUZIONE FONDAZIONE IRCCS CA' GRANDA OSPEDALE MAGGIORE POLICLINICO VIA M. FANTI, 6-20122 MILANO TEL. 02 55034311-09 centrosterilita@policlinico.mi.it

Dettagli

DAL PICK UP TRANSFER. Lab. Biologia della Riproduzione - Potenza

DAL PICK UP TRANSFER. Lab. Biologia della Riproduzione - Potenza DAL PICK UP ALL EMBRYO TRANSFER Lab. Biologia della Riproduzione - Potenza Fisiologia del gamete maschile Lo spermatozoo è costituito da tre parti principali: a) La testa: sede del patrimonio genetico;

Dettagli

GUIDA ALLA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA)

GUIDA ALLA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) GUIDA ALLA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) Premessa La procreazione medicalmente assistita è indicata quando il concepimento spontaneo è molto difficile, se non impossibile, e quando altri trattamenti

Dettagli

PROCEDURA di I LIVELLO INSEMINAZIONE INTRAUTERINA ARTIFICIALE OMOLOGA (AIH IU)

PROCEDURA di I LIVELLO INSEMINAZIONE INTRAUTERINA ARTIFICIALE OMOLOGA (AIH IU) PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA PROCEDURA di I LIVELLO INSEMINAZIONE INTRAUTERINA ARTIFICIALE OMOLOGA (AIH IU) ISTRUZIONI PER LA COPPIA Iniezione intrauterina del liquido seminale Aggiornamento 15.01.2013

Dettagli

Infertilità e Procreazione Medicalmente Assistita (PMA)

Infertilità e Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) Infertilità e Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) Indice Definizione Epidemiologia Etiopatogenesi Diagnosi Terapia PMA Presentazione, attività e risultati del Centro per la Diagnosi e la Terapia

Dettagli

S.S.D PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (responsabile prof. G. Ricci) GUIDA PER LE COPPIE PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA

S.S.D PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (responsabile prof. G. Ricci) GUIDA PER LE COPPIE PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia Direttore: prof. Secondo Guaschino S.S.D PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (responsabile prof. G. Ricci) GUIDA PER LE COPPIE

Dettagli

L Inseminazione Intrauterina

L Inseminazione Intrauterina L Inseminazione Intrauterina Informazioni per la coppia UNITÀ OPERATIVA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA FONDAZIONE IRCCS IRCCS CA' GRANDA OSPEDALE MAGGIORE POLICLINICO PAD. REGINA ELENA VIA M. FANTI,

Dettagli

TRATTAMENTI DI PRIMO LIVELLO

TRATTAMENTI DI PRIMO LIVELLO Il presente documento fornisce le informazioni relative ai costi per le varie prestazioni di PMA. Gli oneri di ogni trattamento di PMA sono suddivisi per tipologia e frazionati nelle varie tappe del percorso

Dettagli

Fecondazione In Vitro (FIV / ICSI)

Fecondazione In Vitro (FIV / ICSI) Fecondazione In Vitro (FIV / ICSI) In che consiste? La fecondazione in vitro (FIV) è una tecnica di procreazione assistita che consiste nella fecondazione dell ovocita (o gamete femminile) con lo spermatozoo

Dettagli

Consenso Informato alla Fecondazione in Vitro con Ovociti Scongelati Id /

Consenso Informato alla Fecondazione in Vitro con Ovociti Scongelati Id / Ai sensi della legge del 19 febbraio 2004, n. 40 e della sentenza 151/2009 della Corte Costituzionale del 31/03/2009 Noi sottoscritti: (Donna) nata a il (Uomo) nato a il Dichiariamo di essere coniugati

Dettagli

Gentile Signora, Gentile Signore,

Gentile Signora, Gentile Signore, Biotech PMA Centro di Procreazione Medicalmente Assistita Numero 050040 del Reg. Naz. PMA presso l Istituto Superiore di Sanità Direttore Sanitario: Dott.ssa Giuliana Bruno Spec. in Ginecologia e ostetricia

Dettagli

UOSD PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA. Azienda Complesso Ospedaliero S an Filippo Neri OSPEDALE DI RILIEVO NAZIONALE E DI ALTA SPECIALIZZAZIONE

UOSD PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA. Azienda Complesso Ospedaliero S an Filippo Neri OSPEDALE DI RILIEVO NAZIONALE E DI ALTA SPECIALIZZAZIONE REGIONE LAZIO Azienda Complesso Ospedaliero S an Filippo Neri OSPEDALE DI RILIEVO NAZIONALE E DI ALTA SPECIALIZZAZIONE UOSD PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA CHI SIAMO UOSD PROCREAZIONE ASSISTITA L

Dettagli

L INSEMINAZIONE INTRAUTERINA

L INSEMINAZIONE INTRAUTERINA L INSEMINAZIONE INTRAUTERINA Informazioni per la coppia A cura del dott. G. Ragni Unità Operativa - Centro Sterilità Responsabile: dott.ssa C. Scarduelli FONDAZIONE OSPEDALE MAGGIORE POLICLINICO MANGIAGALLI

Dettagli

Tecniche di PMA TECNICHE DI I LIVELLO

Tecniche di PMA TECNICHE DI I LIVELLO Tecniche di PMA La procreazione medicalmente assistita (PMA) si avvale di tecniche di base o I livello, semplici e poco invasive e di tecniche avanzate o di II e III livello, complesse e più invasive.

Dettagli

Attività e risultati - Tecniche di II e III livello

Attività e risultati - Tecniche di II e III livello Attività e risultati - Tecniche di II e III livello SSD Procreazione Medicalmente Assistita - IRCCS Burlo Garofalo Via Dell'Istria, / - Trieste - Trieste Codice Centro: Periodo di inserimento: Livello

Dettagli

La sterilità di coppia

La sterilità di coppia La sterilità di coppia STERILITA Incapacità di procreare dopo almeno un anno di rapporti non protetti PRIMARIA La coppia non ha mai concepito SECONDARIA Si è già verificato nella coppia un concepimento.

Dettagli

Consenso Informato alla Fecondazione in Vitro Id /

Consenso Informato alla Fecondazione in Vitro Id / Ai sensi di: Legge del 19 febbraio 2004 n. 40/2004 (G.U. n. 45 del 24/02/2004) Decreto 16 dicembre 2004 n.336 (G.U. n. 42 del 21/02/2005) Sentenza della Corte Costituzionale del 31 marzo 2009 n.151/2009

Dettagli

Requisiti specifici per l'accreditamento dei Centri di procreazione medicalmente assistita (PMA)

Requisiti specifici per l'accreditamento dei Centri di procreazione medicalmente assistita (PMA) Requisiti specifici per l'accreditamento dei Centri di procreazione medicalmente assistita (PMA) Nell ambito della procreazione medicalmente assistita le prestazioni possono essere divise in tre diverse

Dettagli

Glossario essenziale a cura di Salvino Leone

Glossario essenziale a cura di Salvino Leone Glossario essenziale a cura di Salvino Leone I molti termini tecnici usati dagli addetti ai lavori in materia di procreazione assistita non sono usuali. Ne proponiamo un elenco che pur non essendo completo

Dettagli

INFORMATIVA PER PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA OMOLOGA

INFORMATIVA PER PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA OMOLOGA Pag. 1 di 8 A.G.I. MEDICA Codice Centro ISS 090029 Autorizzazione sanitaria N. 86 del 16/01/2012 Accreditamento Istituzionale N. 1126 del 26/03/2014 Convenzionato con il Sistema Sanitario Nazionale INFORMATIVA

Dettagli

NUOVE LINEE DI INDIRIZZO OPERATIVE E DEFINIZIONE DEL REGIME EROGATIVO PER L ATTIVITÀ DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA.

NUOVE LINEE DI INDIRIZZO OPERATIVE E DEFINIZIONE DEL REGIME EROGATIVO PER L ATTIVITÀ DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA. Delibera 16 luglio 2012, n. 1113 Nuove Linee di indirizzo operative e definizione del regime erogativo per l'attività di procreazione medicalmente assistita ALLEGATO: Parte integrante della deliberazione

Dettagli

I centri di procreazione medicalmente assistita in Italia

I centri di procreazione medicalmente assistita in Italia I centri di procreazione medicalmente assistita in Italia L Italia offre un gran numero di centri di procreazione medicalmente assistita (358 centri in base ai dati aggiornati al 31 gennaio 2014), con

Dettagli

Attività e risultati - Tecniche di II e III livello

Attività e risultati - Tecniche di II e III livello Attività e risultati - Tecniche di II e III livello Dipartimento di PMA - U.O. Ostetricia e Ginecologia - A.O. di Desenzano del Garda - P.O. di ManerbioVia Marconi, 7 - Manerb Codice Centro: 321 Data inserimento:

Dettagli

RISULTATI DEI TRATTAMENTI PMA. 1985-2012 S.I.S.Me.R - Bologna e Centri Satellite

RISULTATI DEI TRATTAMENTI PMA. 1985-2012 S.I.S.Me.R - Bologna e Centri Satellite 4 RISULTATI DEI TRATTAMENTI PMA 1985-2012 S.I.S.Me.R - Bologna e Centri Satellite 1 2 Premessa In questo fascicolo sono presentati i risultati della attività di PMA svolta dal 1985 al 2012 in Italia dalla

Dettagli

La fecondazione artificiale sul piano biologico e medico

La fecondazione artificiale sul piano biologico e medico La fecondazione artificiale sul piano biologico e medico FERTILITA UMANA CAPACITA FISIOLOGICA DI UNA COPPIA, FORMATA DA UN UOMO E DA UNA DONNA, DI CONCEPIRE IN QUESTA FUNZIONE NON SONO COINVOLTI SOLO GLI

Dettagli

CONSENSO PER IL PROGRAMMA PROCREAZIONE MEDICA ASSISTITA. modificato ai sensi della legge n. 40 del 24 febbraio 2004. nata a il

CONSENSO PER IL PROGRAMMA PROCREAZIONE MEDICA ASSISTITA. modificato ai sensi della legge n. 40 del 24 febbraio 2004. nata a il CONSENSO PER IL PROGRAMMA PROCREAZIONE MEDICA ASSISTITA modificato ai sensi della legge n. 40 del 24 febbraio 2004 Io sottoscritta nata a il Documento di Riconoscimento n Io sottoscritto nato a il Documento

Dettagli

Maria Gabriella Bafaro. Carta dei Servizi

Maria Gabriella Bafaro. Carta dei Servizi Maria Gabriella Bafaro Carta dei Servizi Due parole sulla Fertilità Come descritto brevemente da Wikipedia, Fertilità è in generale la capacità di riproduzione degli organismi viventi. Se intesa come misura,

Dettagli

Centro di procreazione assistita Trattamenti per l infertilità di coppia - 18

Centro di procreazione assistita Trattamenti per l infertilità di coppia - 18 Centro di procreazione assistita Trattamenti per l infertilità di coppia - 18 01. IL PROCESSO RIPRODUTTIVO 3 La Riproduzione umana 4 Infertilità di coppia 5 Percorsi terapeutici e opportunità 6 L Inseminazione

Dettagli

LE TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA

LE TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA LE TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA Dr. Nunzio Minniti Clinica del Mediterraneo (Ragusa) Centro Genesi (Palermo) Arca Service PMA (Livorno) Le tecniche di PMA Perché? Quali? Per forza? Una

Dettagli

N DI CARTELLA CLINICA...

N DI CARTELLA CLINICA... Torino, lì Noi sottoscritti Sig.ra. nata a...il..... e Sig...... nato a... il..... che si dichiarano conviventi/coniugati dal in piena capacità di intendere e di volere, dichiariamo di volere liberamente

Dettagli

GINECEA. La fertilizzazione in vitro: FIVET e ICSI

GINECEA. La fertilizzazione in vitro: FIVET e ICSI La fertilizzazione in vitro: FIVET e ICSI La fecondazione in vitro è una tecnica di procreazione assistita extracorporea. Questo significa che l incontro e l unione della cellula uovo e dello spermatozoo

Dettagli

SISTEMA SANITARIO REGIONAL E

SISTEMA SANITARIO REGIONAL E SISTEMA SANITARIO REGIONAL E UOSD Fisiopatologia della Riproduzione e Andrologia Centro per Terapia della Sterilità, la Salute Sessuale e la Crioconservazione dei Gameti Responsabile Dott. Rocco Rago ASL

Dettagli

NOVARA 13 FEBBRAIO 2014 STERILITA DI COPPIA E TECNICHE DI PROCREAZIONE ASSISTITA DOTT. CESARE TACCANI 1 DEFINIZIONE STERILITÀ: INCAPACITÀ BIOLOGICA TRANSITORIA O PERMANENTE DI CONCEPIRE PRIMITIVA: COPPIA

Dettagli

X CICLO DI CONFERENZE

X CICLO DI CONFERENZE X CICLO DI CONFERENZE Professione Biologo Biologo della Fecondazione Assistita Giovedì 27 settembre 2012 Alessandro Miceli Promea S.p.A. - Torino alessandro.miceli@promea.net Dipartimento di Biologia Animale

Dettagli

CONSENSO FIVET CON SEME DI DONATORE

CONSENSO FIVET CON SEME DI DONATORE CONSENSO ALLA PROCEDURA DI FECONDAZIONE IN VITRO CON SPERMA DI DONATORE (ICSI-D) Redatto secondo la legge 40/2004 del 19 febbraio 2004 e il documento della Conferenza delle Regioni e delle Provincie Autonome

Dettagli

L apparato riproduttivo femminile

L apparato riproduttivo femminile L apparato riproduttivo femminile L apparato riproduttivo femminile comprende i genitali esterni (vulva e introito vaginale), i genitali esterni (canale vaginale, collo dell utero, corpo dell utero) e

Dettagli

PERCORSO GONADI 2 INQUADRAMENTO DELL INFERTILITA DI COPPIA OPZIONI TERAPEUTICHE VINCENZO TOSCANO

PERCORSO GONADI 2 INQUADRAMENTO DELL INFERTILITA DI COPPIA OPZIONI TERAPEUTICHE VINCENZO TOSCANO PERCORSO GONADI 2 INQUADRAMENTO DELL INFERTILITA DI COPPIA OPZIONI TERAPEUTICHE VINCENZO TOSCANO DIPARTIMENTO DI MEDICINA CLINICA E MOLECOLARE SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA AZIENDA OPEDALIERA SANT ANDREA

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA MO_SDCRU_A1 DICHIARAZIONE DI CONSENSO INFORMATO PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA Rev. 00 09/2013 Pagina 1 di 13 Perugia, / / Modulo riconsegnato il / / La sottoscritta

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CONSENSO INFORMATO PER PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA Ai sensi della legge 19 febbraio 2004, n.40 SECONDO E TERZO LIVELLO

DICHIARAZIONE DI CONSENSO INFORMATO PER PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA Ai sensi della legge 19 febbraio 2004, n.40 SECONDO E TERZO LIVELLO DICHIARAZIONE DI CONSENSO INFORMATO PER PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA Ai sensi della legge 19 febbraio 2004, n.40 SECONDO E TERZO LIVELLO Villa Margherita S.p.A. Casa di Cura Privata Viale di Villa

Dettagli

Fitelab TS 1 dicembre 2011

Fitelab TS 1 dicembre 2011 Fitelab TS 1 dicembre 2011 Esperienza ventennale nel Laboratorio di Tossicologia e Farmacologia di Patologia Clinica. Dalla nascita del Sevizio in Procreazione Medicalmente Assistita Da tecnico di laboratorio

Dettagli

PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA. casa di cura san rossore

PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA. casa di cura san rossore PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA casa di cura san rossore casa di cura san rossore qualche buona ragione per saperne di più L infertilità è una malattia a carico dell apparato riproduttivo che può riguardare

Dettagli

INSEMINAZIONE ARTIFICIALE

INSEMINAZIONE ARTIFICIALE Procreazione medico assistita L assistenza di un medico e di un biologo si dimostrano talvolta indispensabili per riuscire a diventare genitori. Quando una metodica di laboratorio, più o meno complessa,

Dettagli

Ricevimento degli ovociti

Ricevimento degli ovociti Ricevimento degli ovociti In che cosa consiste? Consiste nel fecondare in laboratorio gli ovociti provenienti da una donatrice con lo sperma del partner della donna ricevente, per trasferire in seguito

Dettagli

LE METODICHE DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) IVF Lite

LE METODICHE DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) IVF Lite 2 LE METODICHE DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) IVF Lite INDICE Le metodiche di Procreazione Medicalmente Assistita p.03 Stimolazione ovarica p.05 Inseminazione artificiale omologa (IAO) p.05

Dettagli

L Ostetrica e la procreazione medicalmente assistita. Dr. Baffoni, Dr.ssa Bertezzolo, I.P.Pistolato U.O.S. Fisiopatologia della Riproduzione

L Ostetrica e la procreazione medicalmente assistita. Dr. Baffoni, Dr.ssa Bertezzolo, I.P.Pistolato U.O.S. Fisiopatologia della Riproduzione L Ostetrica e la procreazione medicalmente assistita Dr. Baffoni, Dr.ssa Bertezzolo, I.P.Pistolato U.O.S. Fisiopatologia della Riproduzione L Ostetrica è una figura centrale nella gestione della coppia

Dettagli

PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA PMA

PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA PMA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA PMA ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA NUMERI E CAUSE La fertilità della specie umana è bassa. Infatti, ad ogni ciclo mestruale, una

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CONSENSO AL PROGRAMMA DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA IUI FIVET ICSI PESA e TESA per ICSI - IMSI

DICHIARAZIONE DI CONSENSO AL PROGRAMMA DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA IUI FIVET ICSI PESA e TESA per ICSI - IMSI DATA: DICHIARAZIONE DI CONSENSO AL PROGRAMMA DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA IUI FIVET ICSI PESA e TESA per ICSI - IMSI ai sensi della legge 19 febbraio 2004 n. 40 e delle Linee guida del Ministero

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA CARTA DEI SERVIZI

PRESENTAZIONE DELLA CARTA DEI SERVIZI PRESENTAZIONE DELLA CARTA DEI SERVIZI 1. PRESENTAZIONE DEL CENTRO 2. PRINCIPI FONDAMENTALI 3. COME RAGGIUNGERCI 4. IL NOSTRO STAFF 5. ACCESSO AI SERVIZI 6. I NOSTRI SERVIZI 7. LE INDAGINI STRUMENTALI DIAGNOSTICHE

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PER IL CONSENSO

SCHEDA INFORMATIVA PER IL CONSENSO Noi sottoscritti : SCHEDA INFORMATIVA PER IL CONSENSO AL PROGRAMMA DI FERTILIZZAZIONE IN VITRO ( FIVET ICSI ) (Legge 19 febbraio 2004 n. 40 e Sentenza Corte Costituzionale del 1 Aprile 2009 n. 151) (aggiornato

Dettagli

danaedonna danaedonna medicina per la donna Ginecologia

danaedonna danaedonna medicina per la donna Ginecologia PROCREAZIONE MEDICO ASSISTITA La fecondazione in vitro è una tecnica di procreazione assistita extracorporea, in cui cellula uovo e spermatozoo si incontrano e si uniscono all'esterno del corpo femminile.

Dettagli

La Fertilita dopo i 40

La Fertilita dopo i 40 La Fertilita dopo i 40 Andrea Gallinelli Centro PMA UOC Ostetricia e Ginecologia Ospedale Ramazzini, Carpi 2003 2007-2010 Considerazioni introduttive Perché trattarne? Quale target? Perché trattarne? Perché

Dettagli

OSPEDALE BEAUREGARD Via Vaccari 5, 11100 Aosta

OSPEDALE BEAUREGARD Via Vaccari 5, 11100 Aosta OSPEDALE BEAUREGARD Via Vaccari 5, 11100 Aosta OSPEDALE BEAUREGARD Via Vaccari 5, 11100 Aosta Tel. : +39 0165 545432 Fax : +39 0165 545479 e-mail : centro.pma@ausl.vda.it 2 4 Dove siamo 3 4 L offerta del

Dettagli

INTRODUZIONE AL TRATTAMENTO DI TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (documento integrativo del consenso informato per la PMA)

INTRODUZIONE AL TRATTAMENTO DI TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (documento integrativo del consenso informato per la PMA) Pagina 1 di 30 Numero identificativo: PROC A 005, R 004 Edizione del 6/11/06 INFORMATIVA INTRODUZIONE AL TRATTAMENTO DI TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (documento integrativo del consenso

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CONSENSO AL PROGRAMMA DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA IUI FIVET ICSI PESA e TESA per ICSI - IMSI

DICHIARAZIONE DI CONSENSO AL PROGRAMMA DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA IUI FIVET ICSI PESA e TESA per ICSI - IMSI DATA: DICHIARAZIONE DI CONSENSO AL PROGRAMMA DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA IUI FIVET ICSI PESA e TESA per ICSI - IMSI ai sensi della legge 19 febbraio 2004 n. 40 e delle Linee guida del Ministero

Dettagli

Medicina della Riproduzione

Medicina della Riproduzione Pagina 1 di 21 Numero identificativo: PROC A 005, Ed 2 R 005 Edizione del 22/08/2013 INFORMATIVA INTRODUZIONE AL TRATTAMENTO DI TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (documento integrativo del

Dettagli

Inseminazione artificiale con liquido seminale di donatore

Inseminazione artificiale con liquido seminale di donatore Inseminazione artificiale con liquido seminale di donatore Ref. 123 / 2009 Reparto di Medicina della Riproduzione Servicio de Medicina de la Reproducción Gran Vía Carlos III 71-75 08028 Barcelona Tel.

Dettagli

Codice Centro ISS 100002 DICHIARAZIONE DI CONSENSO INFORMATO PER PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA Ai sensi della legge 19 febbraio 2004, n.

Codice Centro ISS 100002 DICHIARAZIONE DI CONSENSO INFORMATO PER PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA Ai sensi della legge 19 febbraio 2004, n. Codice Centro ISS 100002 DICHIARAZIONE DI CONSENSO INFORMATO PER PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA Ai sensi della legge 19 febbraio 2004, n.40 La sottoscritta... nata a.il e il sottoscritto.. nato a.il...

Dettagli

LINEE GUIDA CONTENENTI LE INDICAZIONI DELLE PROCEDURE E DELLE TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA Art. 7 - Legge n.

LINEE GUIDA CONTENENTI LE INDICAZIONI DELLE PROCEDURE E DELLE TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA Art. 7 - Legge n. LINEE GUIDA CONTENENTI LE INDICAZIONI DELLE PROCEDURE E DELLE TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA Art. 7 - Legge 40/2004 21 luglio 2004 LINEE GUIDA CONTENENTI LE INDICAZIONI DELLE PROCEDURE

Dettagli

Inseminazione artificiale

Inseminazione artificiale Inseminazione artificiale In cosa consiste? L inseminazione artificiale è una tecnica di procreazione assistita che consiste nell introduzione di spermatozoi, trattati in precedenza in laboratorio, all

Dettagli

Consenso informato PMA II e III livello

Consenso informato PMA II e III livello Clinica Valle Giulia - Codice Centro ISS 120070 DICHIARAZIONE DI CONSENSO INFORMATO PER PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA Ai sensi della legge 19 febbraio 2004, n.40 La sottoscritta... nata a..il e il

Dettagli

Consenso informato PMA II livello

Consenso informato PMA II livello Studio Associato Ostetrico Ginecologico e Medicina della Riproduzione Umana g.en.e.r.a. Umbertide - Codice Centro ISS 100002 DICHIARAZIONE DI CONSENSO INFORMATO PER PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA

Dettagli

Risultati dei trattamenti

Risultati dei trattamenti INDICE DEI RISULTATI OTTENUTI NEL NOSTRO CENTRO (dal 1 gennaio 211 al 3 giugno 213) Inseminazioni intra-uterine 2 Tecniche di fecondazione in vitro (con ovociti freschi) 5 Trattamenti con ovociti scongelati

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI DESTINATE ALLE COPPIE CHE CONSULTANO IL CENTRO PER LA PRIMA VOLTA

INFORMAZIONI GENERALI DESTINATE ALLE COPPIE CHE CONSULTANO IL CENTRO PER LA PRIMA VOLTA Direttore Sanitario: Dott.ssa Giuliana Bruno Spec. in Ginecologia e INFORMAZIONI GENERALI DESTINATE ALLE COPPIE CHE CONSULTANO IL CENTRO PER LA PRIMA VOLTA Revisione n. 4 del 17.02.2014 Pagina 1 di 15

Dettagli

ALLEGATO I RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

ALLEGATO I RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO ALLEGATO I RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO 4 1. DENOMINAZIONE DELLA SPECIALITÀ MEDICINALE Puregon 50 U.I. 2. COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA Puregon è costituito da una polvere liofilizzata

Dettagli

A.G.I. MEDICA Codice Centro ISS 090029 Autorizzazione sanitaria N. 86 del 16/01/2012 Accreditamento Istituzionale N. 1126 del 26/03/2014

A.G.I. MEDICA Codice Centro ISS 090029 Autorizzazione sanitaria N. 86 del 16/01/2012 Accreditamento Istituzionale N. 1126 del 26/03/2014 Pag. 1 di 14 A.G.I. MEDICA Codice Centro ISS 090029 Autorizzazione sanitaria N. 86 del 16/01/2012 Accreditamento Istituzionale N. 1126 del 26/03/2014 Convenzionato con il Sistema Sanitario Nazionale INFORMATIVA

Dettagli

N DI CARTELLA CLINICA...

N DI CARTELLA CLINICA... Torino, lì Noi sottoscritti Sig.ra.. nata a..il...... e Sig.... nato a.. il...... che si dichiarano conviventi/coniugati dal in piena capacità di intendere e di volere, dichiariamo di volere liberamente

Dettagli

A.G.I. MEDICA Codice Centro ISS 090029. DICHIARAZIONE DI CONSENSO INFORMATO PER PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA in regime SSN

A.G.I. MEDICA Codice Centro ISS 090029. DICHIARAZIONE DI CONSENSO INFORMATO PER PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA in regime SSN Pag. 1 di 13 A.G.I. MEDICA Codice Centro ISS 090029 Convenzionato con il Sistema Sanitario Nazionale DICHIARAZIONE DI CONSENSO INFORMATO PER PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA in regime SSN Ai sensi di:

Dettagli

OPUSCOLO INFORMATIVO

OPUSCOLO INFORMATIVO Pag. 1/16 Al fine di consentire l acquisizione di una informazione puntuale, dettagliata ed esaustiva sulle tecniche di PMA eterologa con donazione di gameti maschili, il modulo di consenso informato sottoscritto

Dettagli

Introduzione La fecondazione umana Cause di sterilità Alterazioni nella ovogenesi e spermiogenesi

Introduzione La fecondazione umana Cause di sterilità Alterazioni nella ovogenesi e spermiogenesi Introduzione Per la maggioranza delle coppie il desiderio di avere un figlio è una cosa quasi ovvia. Peraltro circa il 15% delle coppie ha problemi di sterilità. Si può parlare di sterilità quando una

Dettagli

Università degli studi di Firenze Dipartimento di Scienze per la Salute della Donna e del Bambino

Università degli studi di Firenze Dipartimento di Scienze per la Salute della Donna e del Bambino Università degli studi di Firenze Dipartimento di Scienze per la Salute della Donna e del Bambino TERAPIA DELLA INFERTILITA MASCHILE E TECNICHE DI PMA: LO STUDIO DELLA FRAMMENTAZIONE DEL DNA SPERMATICO

Dettagli

Le metodiche di PMA. Procreazione Medicalmente Assistita. La sindrome da iperstimolazione ovarica (OHSS)

Le metodiche di PMA. Procreazione Medicalmente Assistita. La sindrome da iperstimolazione ovarica (OHSS) 2 Le metodiche di PMA Procreazione Medicalmente Assistita La sindrome da iperstimolazione ovarica (OHSS) Copyright 2005 - S.I.S.ME.R. Bologna 2 Le metodiche di procreazione medicalmente assistita Dalla

Dettagli

Unità Operativa Semplice Dipartimentale PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA. Numeri di telefono per prenotare visite ed esami

Unità Operativa Semplice Dipartimentale PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA. Numeri di telefono per prenotare visite ed esami Unità Operativa Semplice Dipartimentale PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA Numeri di telefono per prenotare visite ed esami Attività sanitaria Descrizione Il Centro offre un servizio completo per la diagnosi

Dettagli

FECONDAZIONE E IMPIANTO

FECONDAZIONE E IMPIANTO FECONDAZIONE E IMPIANTO La fecondazione rappresenta l insieme dei La fecondazione rappresenta l insieme dei fenomeni attinenti al riconoscimento e all unione dei due gameti e all ottenimento dell embrione

Dettagli

D.ssa Tiziana Marsella. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Policlinico di Modena (Dir. Prof. A.Volpe)

D.ssa Tiziana Marsella. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Policlinico di Modena (Dir. Prof. A.Volpe) D.ssa Tiziana Marsella Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Policlinico di Modena (Dir. Prof. A.Volpe) Cryopreservation......Is at present the only possible way to STOP and RESTART the human

Dettagli

La Fertilizzazione in-vitro: Procedure Cliniche ed Aspetti Normativi. www.gynepro.it

La Fertilizzazione in-vitro: Procedure Cliniche ed Aspetti Normativi. www.gynepro.it La Fertilizzazione in-vitro: Procedure Cliniche ed Aspetti Normativi Prof. Marco FILICORI GynePro Riproduzione Centri Medici GynePro www.gynepro.it Tecniche di procreazione medicalmente assistita primo

Dettagli

X CORSO DI MEDICINA DELLA RIPRODUZIONE E TECNICHE DI RIPRODUZIONE ASSISTITA

X CORSO DI MEDICINA DELLA RIPRODUZIONE E TECNICHE DI RIPRODUZIONE ASSISTITA X CORSO DI MEDICINA DELLA RIPRODUZIONE E TECNICHE DI RIPRODUZIONE ASSISTITA Palermo 21-23 Ottobre 2013 Mattino (9.00-13.30) 9.00 Introduzione - A. Allegra Lunedì 21 ottobre 9.20 Fisiologia del ciclo ovarico

Dettagli

XI CORSO DI MEDICINA DELLA RIPRODUZIONE E TECNICHE DI RIPRODUZIONE ASSISTITA

XI CORSO DI MEDICINA DELLA RIPRODUZIONE E TECNICHE DI RIPRODUZIONE ASSISTITA XI CORSO DI MEDICINA DELLA RIPRODUZIONE E TECNICHE DI RIPRODUZIONE ASSISTITA Palermo 20-22 Ottobre 2014 Mattino (9.00-13.00) Lunedì 20 ottobre 9.00 Introduzione - A. Allegra 9.20 Fisiologia del ciclo ovarico

Dettagli

scaricato da www.sunhope.it CONTINUO STERILITA La patologia tubarica determina una sterilità di tipo irreversibile, se coinvolge entrambe le tube.

scaricato da www.sunhope.it CONTINUO STERILITA La patologia tubarica determina una sterilità di tipo irreversibile, se coinvolge entrambe le tube. Lezione 23/11/20 Prof. Colacurci CONTINUO STERILITA PATOLOGIA TUBARICA La patologia tubarica determina una sterilità di tipo irreversibile, se coinvolge entrambe le tube. È una delle poche cause che in

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

DOCUMENTO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DOCUMENTO INFORMATIVO PER I PAZIENTI sul trattamento FIVET elaborato dalla Società Austriaca di Medicina Riproduttiva ed Endocrinologia e la Società Austriaca per la FIVET Gentile coppia, Signora (la paziente):

Dettagli

periodo più fertile per una donna uomo

periodo più fertile per una donna uomo Quanti anni hai? Le donne italiane fanno figli tardi rispetto alle altre donne europee. Si sposano in media a 28 anni, partoriscono il primo figlio a 30 e hanno meno figli delle altre europee. Le ragioni

Dettagli

BROCHURE INFORMATIVA PER LE COPPIE INSERITE IN UN PROGRAMMA DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA

BROCHURE INFORMATIVA PER LE COPPIE INSERITE IN UN PROGRAMMA DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale Via della Vecchia Ceramica, 1 33170 Pordenone C.F. e P.I. 01772890933 PEC aas5.protgen@certsanita.fvg.it Presidio Ospedaliero di Pordenone - Sacile

Dettagli

LA LEGGE 1514 E LE SCELTE RIPRODUTTIVE DELLE COPPIE DI PORTATORI FC, DEI SOGGETTI MASCHI E FEMMINE AFFETTI DA FC.

LA LEGGE 1514 E LE SCELTE RIPRODUTTIVE DELLE COPPIE DI PORTATORI FC, DEI SOGGETTI MASCHI E FEMMINE AFFETTI DA FC. LA LEGGE 1514 E LE SCELTE RIPRODUTTIVE DELLE COPPIE DI PORTATORI FC, DEI SOGGETTI MASCHI E FEMMINE AFFETTI DA FC. Per necessità l esposizione è schematica. Si rimanda alla consultazione del genetista il

Dettagli

indagini diagnostiche in ginecologia, la contraccezione

indagini diagnostiche in ginecologia, la contraccezione indagini diagnostiche in ginecologia, la contraccezione Indagini diagnostiche in ginecologia Visita ginecologica (speculum e visita bimanuale) Pap test (striscio di depistaggio) Colposcopia Ecografia Dosaggi

Dettagli

PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA: ASPETTI MEDICI

PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA: ASPETTI MEDICI Santina Ugolini PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA: ASPETTI MEDICI LʼOMS definisce la sterilità come lʼassenza di una gravidanza dopo 2 anni di rapporti regolari e completi. Capita spesso che una donna

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE IL MINISTRO DELLA SALUTE. Decreta: Art. 1.

MINISTERO DELLA SALUTE IL MINISTRO DELLA SALUTE. Decreta: Art. 1. MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 21 luglio 2004 Linee guida in materia di procreazione medicalmente assistita. IL MINISTRO DELLA SALUTE Vista la legge 19 febbraio 2004, n. 40, concernente norme in materia

Dettagli

OPUSCOLO INFORMATIVO

OPUSCOLO INFORMATIVO Pag. 1/16 Al fine di consentire l acquisizione di una informazione puntuale, dettagliata ed esaustiva sulle tecniche di PMA eterologa con donazione di gameti femminili, il modulo di consenso informato

Dettagli

ALLEGATO I RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

ALLEGATO I RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO ALLEGATO I RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO 1 Medicinale sottoposto a monitoraggio addizionale. Ciò permetterà la rapida identificazione di nuove informazioni sulla sicurezza. Agli operatori

Dettagli

Programma di Ricezione Ovocitaria

Programma di Ricezione Ovocitaria Programma di Ricezione Ovocitaria Programma di Ricezione ovocitaria Indice La ricezione ovocitaria... 3 In che consiste il trattamento?... 4 Prima di iniziare il trattamento........ 4 La prima visita alla

Dettagli

Management Software for medically assisted procreation

Management Software for medically assisted procreation Management Software for medically assisted procreation Il software destinato ai Centri di procreazione assistita per : / Gestione attività mediche / Gestione attività amministrative / Attività di ricerca

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA CARTA DEI SERVIZI

PRESENTAZIONE DELLA CARTA DEI SERVIZI PRESENTAZIONE DELLA CARTA DEI SERVIZI 1. PRESENTAZIONE DEL CENTRO 2. PRINCIPI FONDAMENTALI 3. COME RAGGIUNGERCI 4. IL NOSTRO STAFF 5. ACCESSO AI SERVIZI 6. I NOSTRI SERVIZI 7. LE INDAGINI STRUMENTALI DIAGNOSTICHE

Dettagli

D.M. 11 aprile 2008. Linee guida in materia di procreazione medicalmente assistita (Gazzetta Ufficiale Serie gen. - n. 101 del 30 aprile 2008).

D.M. 11 aprile 2008. Linee guida in materia di procreazione medicalmente assistita (Gazzetta Ufficiale Serie gen. - n. 101 del 30 aprile 2008). 1. D.M. 11 aprile 2008. Linee guida in materia di procreazione medicalmente assistita (Gazzetta Ufficiale Serie gen. - n. 101 del 30 aprile 2008). 1. 1. È adottata una versione aggiornata delle Linee guida

Dettagli

ALLEGATO I RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

ALLEGATO I RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO ALLEGATO I RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO 1 1. DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE GONAL-f 75 UI (5,5 microgrammi) polvere e solvente per soluzione iniettabile. 2. COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA

Dettagli

STERILITÀ ETÀ-CORRELATA E PMA

STERILITÀ ETÀ-CORRELATA E PMA Università degli Studi di Padova Dipartimento di Scienze Ginecologiche e della Riproduzione Umana Scuola di Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia Direttore Prof. Giovanni Battista Nardelli STERILITÀ

Dettagli

CONGELAMENTO DECONGELAMENTO DEGLI OVOCITI SOPRANNUMERARI

CONGELAMENTO DECONGELAMENTO DEGLI OVOCITI SOPRANNUMERARI S.S. di Fisiopatologia della Riproduzione/1 - Responsabile: Prof. Guido Ambrosini S.S. di Fisiopatologia della Riproduzione/2 - Responsabile: Prof. Michele Gangemi SCHEDA INFORMATIVA PER IL CONSENSO AL

Dettagli

Centro Procreazione Medico Assistita

Centro Procreazione Medico Assistita Ospedale di Oderzo Centro Procreazione Medico Assistita Guida ai Servizi Il presente opuscolo ha lo scopo di: indicare quali sono le possibilità di una terapia medico-assistita per infertilità, con i limiti

Dettagli