Access. Microsoft Access. Aprire Access. Creare un nuovo database. Aprire un database

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Access. Microsoft Access. Aprire Access. Creare un nuovo database. Aprire un database"

Transcript

1 Access Microsoft Access Anno accademico: (Versione 2007) È un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: Un supporto transazionale limitato Meccanismi di sicurezza, protezione di dati e gestione della concorrenza semplici e incompleti Un ambiente facile da usare (ambiente grafico) 2 Aprire Access 1. Fare clic sul pulsante Start 2. Selezionare Programmi 3. Selezionare Microsoft Office 4. Selezionare Microsoft Office Access 2007 Aprire Access Appare la finestra di introduzione a Access 3 4 Creare un nuovo database Tramite la finestra di introduzione a Access Database vuoto Appare un pannello che richiede il nome del file Per cambiare il percorso del file (dove sarà salvato sul disco) cliccare sull icona di una cartella alla destra del nome Aprire un database Tramite la finestra di introduzione a Access (pannello Apri database recente) Oppure: 1. Fare clic su Pulsante Office 2. Fare clic su Apri 5 6 1

2 Chiudere un database Per chiudere l intero database: 1. Fare clic su Pulsante Office 2. Fare clic su Chiudi database Per chiudere contemporaneamente il database e il programma Access: 1. Fare clic su Pulsante Office 2. Fare clic sul pulsante Esci da Access Oppure usare il pulsante Argomenti Tabelle Chiavi, proprietà dei campi, regole di validazioni, relazioni tra tabelle Query (interrogazioni) i i) Criteri, campi calcolati, query di riepilogo/aggiornamento/eliminazione Maschere 7 8 Tabella Tabelle 10 Creare una tabella Occorre definire il nome della tabella e i suoi attributi (/campi) Per esempio: rubrica telefonica La creazione della tabella avviene indicandone: Il nome (per esempio, Rubrica) Gli attributi (per esempio, Nome, Cognome, Numero, Indirizzo) Creare una tabella Dopo aver aperto un database esistente, il pannello a sinistra contiene gli oggetti già esistente nel database Dopo aver creato un nuovo database, il pannello a sinistra è vuota

3 Creare una tabella Per creare una tabella: cliccare su Crea (nella Barra dei menu), poi cliccare sul pulsante Struttura Tabella Creare una tabella Zona per la definizione della struttura di una tabella (Visualizzazione struttura): Alternativa (non consigliata, e non considerata in seguito): Cliccare su Crea, poi sul pulsante Tabelle Poi è possibile creare una tabella, basandosi sull inserimento di dati nella parte principale della finestra Non consigliata perché è meglio avere la struttura della tabella definita in un modo più esplicito possibile prima dell inserimento dei dati Creare una tabella Zona per la definizione della struttura di una tabella (Visualizzazione struttura): Creare una tabella Per inserire il nome del campo: Scriverlo nella casella di sinistra Le caselle da riempire obbligatoriamente sono Nome campo e Tipo dati Creare una tabella Per indicare il tipo, si fa clic sul pulsante con la freccia in basso per provocare l apertura di una finestra a discesa Nella finestra sono presenti tutti i tipi di dati che è possibile inserire in un campo Creare una tabella Tipo Testo: formato da scritte (lettere, numeri, segni di interpunzione e spazi) Non viene effettuato alcun controllo su un campo di tipo Testo Non è possibile eseguire operazioni matematiche su ciò che contiene

4 Creare una tabella Tipo Sì/No: Viene utilizzato quando il contenuto del campo serve solo per confermare o negare un affermazione È indicato per campi del tipo: È italiano? Ha mai fatto acquisti presso nostra azienda? Tipo Sì/No: La modifica di un campo Sì/No viene eseguita con un clic del mouse Nel campo, Access presenta un piccolo quadrato che rappresenta una casella di selezione Facendo clic una prima volta, appare il segno di spunta (Sì) Facendo di nuovo clic, il segno di spunta scompare (No) Creare una tabella Creare una tabella Tipo Numerico: Dati numerici utilizzati in calcoli matematici Attenzione! Non tutti i campi che sembrano numeri devono obbligatoriamente essere del tipo Numerico Per esempio: sul numero di telefono non vengano eseguiti dei calcoli Meglio lasciare il tipo Testo Il vantaggio è che tra i numeri è possibile inserire una barra, un trattino, spazio bianco, lo zero iniziale del prefisso 21 Creare una tabella Tipo Valuta: per la definizione di valori che riguardano importi in denaro Il suo utilizzo evita possibili errori di arrotondamento in seguito ai calcoli Visualizza il simbolo della valuta all inizio del campo (per esempio, ) 22 Creare una tabella Tipo Data/Ora: si può mettere solo la data, la data e l ora insieme oppure solo l ora Per cambiare il formato del campo, cliccare su Formato nella zona in basso Creare una tabella Tipo Contatore: È un numero che non viene inserito dall utente Parte da uno Viene incrementati automaticamente dal programma ogni volta che si aggiunge un nuovo record alla tabella Lo si utilizza per avere un codice unico per ogni riga della tabella Un campo del tipo Contatore non può essere modificato dall utente A volte il tipo Contatore viene usato per la chiave primaria della tabella (slide 50 56) Il tipo Contatore garantisce l univocità del record, perché viene gestita in modo automatico dal programma

5 Creare una tabella Creare una tabella Chiudere la Visualizzazione Struttura della tabella Facendo clic sul pulsante X della finestra Si può dare un nuovo nome alla tabella usando la finestra Salva con nome Per salvare le modifiche alla struttura della tabella, fare clic sul pulsante Sì Viene chiesto se una chiava primaria deve essere definita a questo punto: Vediamo il discorso della chiave primaria in seguito Per creare una tabella senza chiave primaria, cliccare su No Creare una tabella La tabelle viene visualizzata nella finestra del database (pannello a sinistra) Aggiungere record in una tabella Per aprire la tabella: Fare doppio clic sul nome della tabella nella finestra del database Aggiungere record in una tabella Aggiungere record in una tabella Viene visualizzato la finestra della tabella (Visualizzazione foglio dati): Il cursore comincerà a lampeggiare in corrispondenza del primo record vuoto Si potranno cominciare a immettere i dti dati un campo dopo l altro lt

6 Aggiungere record in una tabella Per passare da un campo a un altro: Usare i tasti direzionale (con le frecce) Oppure premere il tasto Invio per passare al campo successivo Oppure cliccare sul campo Per passare da un record a un altro: Usare i tasti direzionale (su e giù) Oppure premere il tasto Invio o il tasto direzionale con ( ) nel ultimo campo di un record per passare al primo campo del prossimo record Oppure cliccare su un campo del record Aggiungere record in una tabella (II) Per passare da un record a un altro: Oppure usare i pulsanti (sulla barra in basso) Primo record Record precedente Record seguente Ultimo record Aggiungere record in una tabella (III) Per passare da un record a un altro: Oppure fare clic nella casella di testo, e scrivere il numero che corrisponde al record Aggiungere record in una tabella Per creare un nuovo record: Premere Invio nel ultimo campo del ultimo record Oppure fare clic sul pulsante Nuovo record Ci spostiamo all ultima riga visualizzata (con l etichetta di una stella) Cancellare record in una tabella Per cancellare un record: 1. Selezionare il record: a) Portando il puntatore del mouse sul pulsante alla sinistra del record (assumerà l aspetto di una piccola freccia nera che punta verso destra) b) Facendo clic con il mouse 2. Cancellare il record: tramite La Barra dei menu (Home, poi il pulsante Elimina) Il menu contestuale (clic con il tasto destro del mouse sopra l elemento selezionato, poi Elimina record) La tastiera (Canc) Cancellare record in una tabella Appare una finestra nella quale il programma chiede la conferma: Per confermare la cancellazione, fare clic sul pulsante Sì Per rinunciare, fare clic sul pulsante No

7 Cancellare dati in un record Usare i tasti Canc o Backspace (per esempio, per i campi del tipo Testo o Numero) Cancellare dati in un record Per la selezione dell intero contenuto di un campo: 1. Portare il puntatore del mouse all inizio del campo (poco a destra della linea del bordo di sinistra), oppure alla fine del campo (poco a sinistra della linea del bordo di destra) 2. Verificare che il puntatore sia diventato una grossa croce 3. Fare clic 4. A questo punto, premendo il tasto Canc, il contenuto del campo verrà cancellato Cancellare dati in un record In alternativa al tasto Canc: Fare clic su Home, nella Barra dei menu Fare clic su Elimina Nonè possibile cancellare il contenuto del campo di tipo: Contatore Sì/No Cambiare la visualizzazione di una tabella Con la tabella aperta: Cliccare su Home nella Barra dei menu Fare clic sul pulsante Visualizza Da Visualizzazione foglio dati a Visualizzazione struttura Da Visualizzazione struttura a Visualizzazione foglio dati Aggiungere un campo a una tabella Aggiungere un campo a una tabella che è stata già creata: 1. Fare clic sull icona che rappresenta la tabella 2. Entrare in modalità Visualizzazione struttura Aggiungere un campo a una tabella Per aggiungere il campo Città tra Cognome e Telefono: 1. Portare il puntatore sopra il pulsante sulla sinistra del campo Telefono 2. Fare clic con il tasto destro e si aprirà il menu contestuale 3. Fare clic sulla voce Inserisci righe e la riga con il campo Telefono si sposterà di una posizione verso il basso

8 Aggiungere un campo a una tabella 4. Fare clic sulla cella della colonna Nome campo nella riga vuota che è stata creata e il cursore inizierà a lampeggiare 5. Scrivere Città con la tastiera 6. Fare clic sulla cella Tipo campo e scegliere il tipo del campo (testo) 7. Per terminare l inserimento, uscire dalla modalità Visualizzazione struttura, facendo clic sul pulsante X; poi fare clic sul pulsante Sì nella finestra di dialogo che appare (per salvare la versione modificata della tabella) Modificare la larghezza delle colonne In Visualizzazione foglio dati: 1. Fare clic con il tasto destro sul pulsante con il nome del campo in cima alla colonna e si aprirà il menu contestuale 2. Fare clic sulla voce Larghezza colonne e si aprirà l omonima finestra di dialogo 3. Impostare la nuova larghezza scrivendone il valore nella casella di testi Larghezza colonne 4. Fare clic sul pulsante OK Modificare la larghezza delle colonne Spostare una colonna in una tabella Nella stessa finestra di dialogo, si può anche fare clic sul pulsante Adatta Il programma varierà automaticamente la larghezza della colonna, adattandola a quella della lunghezza del campo di dimensioni maggiori presente nella colonna La larghezza di una colonna può essere cambiato utilizzando il mouse con la tecnica del drag and drop, come in Excel Utilizzando la tecnica di drag and drop (in Visualizzazione foglio dati): 1. Portare il puntatore sul pulsante con la descrizione del campo in alto sulla colonna del campo da spostare, finché non assume l aspetto laspetto di una piccola freccia nera con la puntaverso il basso 2. Cliccare sul pulsante; il puntatore del mouse adesso assume l aspetto di una freccia bianca 3. Fare clic sul pulsante per selezionare e tenere premuto il tasto sinistro del mouse 4. Tenendo abbassato il tasto sinistro del mouse, trascinare la colonna 5. Giunti nella nuova posizione, lasciare il tasto sinistro del mouse Cancellare una tabella 1. Se la tabella è aperta, chiudere la tabella 2. Fare clic sull icona che rappresenta la tabella (nel pannello a sinistra) 3. Premere il tasto Canc (oppure usare il menu contestuale, con l opzione Elimina) 4. Per eliminare definitivamente la tabella dal database, fare clic sul pulsante Sì nella finestra che viene visualizzata Salvare una tabella Un programma di gestione database permette di lavorare sulla memoria di un unico record selezionato Prima di passare a un altro record da modificare, il precedente viene salvato sul disco Per forzare la memorizzazione dei dati aggiornati sul disco: Fare clic su Pulsante Office, poi Salva o Salva con nome

9 Chiudere una tabella Fare clic sul pulsante di chiusura X in alto a destra della finestra di lavoro della tabella Definire una chiave primaria Primo caso: la chiave primaria contiene un singolo campo 1. Portare la tabella in Visualizzazione struttura 2. Selezionare il campo (facendo clic in un punto qualsiasi del rigo che contiene nome, tipo e descrizione) Definire una chiave primaria 3. Per impostare il campo come chiave primaria, si può fare clic sul pulsante Chiave primaria presente in una Barra degli strumenti Nel caso in cui il pulsante Chiave primaria non è attualmente visualizzato nella Barra degli strumenti fare clic su Progettazione, nella Barra dei menu Definire una chiave primaria Una volta impostato una chiave primaria, e se la tabella conteneva già dati, il programma verifica: che non ve ne sia alcuno con valore Null (cella vuota) che non ve ne siano di duplicati Se ci siano valori Null/duplicati, viene visualizzato un messaggio di errore Definire una chiave primaria Per verificare che la definizione della chiave primaria sia stata eseguita, è sufficiente controllare sulla sinistra del campo Avrà una piccola chiave sul pulsante laterale di sinistra della riga del campo Definire una chiave primaria Secondo caso: la chiave primaria contiene più campi (chiave primaria multicampo): 1. Portare la tabella in Visualizzazione struttura 2. Selezionare i campi (facendo clic sui pulsanti a sinistra dei campi, tenendo premuto il tasto CTRL) 3. Impostare la chiave primaria (facendo clic sul pulsante Chiave primaria)

10 Modificare della dimensione dei campi Il numero di byte che occupa un campo è un elemento da tenere nella considerazione Per ridurre lo spazio complessivo impegnato dal file del database sul disco Per aumentare le prestazioni del programma (ad esempio, la velocità dell esecuzione delle interrogazioni) Il numero di byte occupato da un record (riga di una tabella) = somma dei numeri di byte occupati dai campi del record (celle della riga) In una tabella con un numero molto grande di record, anche il risparmio di pochi byte per ognuno di essi può far guadagnare una notevole quantità di spazio sui dischi 55 Modificare della dimensione dei campi è possibile cambiare la dimensione di alcuni tipi di campi, ma non tutti i tipi di campi Per esempio, la variazione del valore dell attributo Dimensione campo: è possibile per campi del tipo Testo e Numero ma non per quelli del tipo Sì/No e Data N.B., in questa parte del corso (sulla modifica della dimensione e delle altre proprietà dei campi), parliamo esclusivamente di operazioni in Visualizzazione Struttura 56 Modificare della dimensione dei campi Modificare della dimensione dei campi Esempio: il tipo Testo Un campo di tipo Testo non può essere di lunghezza più di 255 caratteri La lunghezza predefinita in Access è 255 caratteri Per cambiare la dimensione di un campo del tipo Testo: In Visualizzazione Struttura, selezionare il campo facendo clic sulla riga corrispondente Fare clic nella dimensione di testo Dimensione campo nella parte inferiore della finestra, e scrivere il nuovo valore della dimensione Se si aumenta il numero di caratteri di un campo, il contenuto precedente verrà conservato Se si diminuisce la dimensione riducendo il numero dei caratteri, si causa il troncamento del contenuto presente in ognuno di essi Dimensione campo 7 Dimensione campo = Modificare della dimensione dei campi Il tipo Numerico: occorre impostare il tipo di numero specifico scelto Dimensione Spazio Descrizione Byte 1 byte Valori interi compresi tra 0 e 255 Intero 2 byte Valori interi compresi tra e Intero lungo 4 byte Valori interi compresi tra e Precisione singola 4 byte Rappresentazione in virgola mobile (numeri con la virgola fino a 7 decimali): da 3,402823E38 a 1,401298E 45 (valori negativi) e da 1,401298E 45 a 3,402823E38 (valori positivi) Precisione doppia 8 byte Rappresentazione in virgola mobile (numeri con la virgola fino a 15 decimali): da 1, E308 a 4, E 324 (valori negativi) e da 1, E308 a 4, E 324 (valori positivi) Modificare della dimensione dei campi Il contenuto può subire anche modifiche, a seconda del tipo di numero specifico di partenza e di quello di arrivo Non è sempre un semplice trasferimento con eventuale troncamento/arrotondamento Esempio 1: mettere Byte al posto di Intero Valori maggiore di 255 o minore di 0 vengono eliminati dalla tabella Esempio 2: mettere Intero al posto di Decimali I nuovi valori verranno arrotondato automaticamente ID replica 16 byte Globally Unique Identifier (GUID) Decimale 12 byte Rappresentazione in virgola mobile (numeri con la virgola fino a 7 decimali; con la possibilità di specificare il numero di cifre decimali significative): tra e

11 Modificare le proprietà dei campi La dimensione è solo una delle proprietà di un campo; in questa parte del corso, vediamo alcune altre proprietà Come la dimensione, le altre proprietà di un campo vengono visualizzate nella metà inferiore della finestra (tramite la linguetta Generale) Sono differenti per campi di tipi diverso, anche se molte di esse sono in comune Modificare le proprietà dei campi Formato: il modo con il quale viene mostrato il dato in esso contenuto Per esempio: un numero può essere visualizzato con un numero fisso di decimali, con il segno di percentuale, ecc. Per modificarlo, occorre fare clic sul pulsante con la freccia in giù accanto alla proprietà Formato Modificare le proprietà dei campi Maschere di input (solo per i tipi Testo, Data e Valuta): permette di definire il modo con cui un dato viene immesso nel campo Per esempio: un codice fiscale è un dato di tipo strutturato i primi sei carattere sono lettere, poi ci sono due cifre, un carattere a altre due cifre Se si lasciasse un campo codice fiscale semplicemente di tipo Testo, si potrebbero avere facilmente dati immessi in modo non corretto Modificare le proprietà dei campi Per impostare o modificare una maschere di input è necessario fare clic sulla cella Maschere di input Poi si può fare clic sulla pulsante a destra Modificare le proprietà dei campi Appare la finestra Creazione guidata Maschera di input Modificare le proprietà dei campi Etichetta: Per esempio, il campo Cellulare potrebbe avere un etichetta maggiormente descrittiva del tipo Numero del telefono cellulare Nel caso di generazione automatica della maschere video (vedremo più in avanti), il programma utilizza la scritta inclusa nella casella dell attributo Etichetta per affiancarla alla casella di testo nella finestra di lavoro Per creare/modificare un etichetta, fare clic nella casella di testo Etichetta, poi scrivere la descrizione

12 Modificare le proprietà dei campi Messaggio di errore: Il testo che compare nel caso ci sia un errore nell immissione dei dati nel campo e sostituisce il testo standard che visualizzerebbe il programma Errore nell immissione dei dati: per esempio, se una regole Valido se è impostato vedremo più in avanti Per scriverlo, è sufficiente fare clic nella casella e digitare il testo Modificare le proprietà dei campi Richiesto: Controlla che il campo abbia o meno un contenuto Il programma visualizza un errore quando non viene immesso alcun dato nel campo Modificare le proprietà dei campi (Definibile solo per attributi del dominio numerico/decimale:) Precisione: Specifica quante cifre decimale devono essere utilizzate nella rappresentazione Scala: Specifica quante cifre decimale devono essere utilizzate al massimo a destra del separatore decimale 69 Modificare le proprietà dei campi Valido se: per la creazione di una regola di validazione Una regola di validazione è un espressione che aiuta a controllare il corretto inserimento di dati in un campo Si tratta di impostare le condizioni di validità del dato immesso proprietà Valido se Per esempio: per stabilire che l età degli studenti iscritti è superiore di 18; l inserimento del CAP (è opportuno costringere l utente a inserire obbligatoriamente un certo numero di caratteri) 70 Modificare le proprietà dei campi Fare clic sulla casella di testo Valido se, e immettere direttamente una regola di validazione Per esempio: >500 (è possibile immettere solo numeri maggiori di 500) LIKE ##### (è possibile immettere 5 numeri) Il carattere cancelletto (#) sta a indicare qualunque cifra Il carattere punto interrogativo (?) sta a indicare qualunque carattere >=#01/01/1980# (è possibile immettere solo date uguale a o dopo il 1 gennaio 1980) In questo caso il carattere cancelletto è usato per delimitare la data (come le virgolette vengono usate per delimitare una sequenza di caratteri quando si tratta di un campo del tipo Testo) Filtri, ordinamento dei dati 71 12

13 Filtri Un filtro è una funzione che provoca la visualizzazione dei soli record contenenti dati che rispondono a un certo requisito Per applicare un filtro a una tabella è necessario lavorare in Visualizzazione foglio dati Filtri Esempio: per visualizzare tutti i record con il cognome Rossi 1. Fare clic sul campo Cognome, in corrispondenza del cognome Rossi Filtri 2. Fare clic su Home nella Barra dei menu 3. Fare clic sul pulsante Selezione nella sezione Ordina e filtra 4. Fare clic su Uguale a Rossi Il foglio mostrerà tutte e solo le righe del campo Cognome che contengono Rossi 75 Altri metodi per fare la stessa operazione: Fare clic sul pulsante Filtro; poi fare clic su Filtri testo, poi su Uguale a, poi inserire i Rossi nella finestra che appare Invece di Uguale a, si può scegliere una delle altre opzioni (Diversa da, Contiene, Non contiene) Per rimuovere il filtro: cliccare sul pulsante Attiva/disattiva filtro Filtri 76 Ordinare dati Ordinare dati Sempre in Visualizzazione foglio dati L ordinamento crescente: Se il campo è di tipo testo, i record verranno visualizzati seguendo l ordine alfabetico Se il campo è di tipo numerico, i record verranno visualizzati seguendo i numeri dal più piccolo al più grande L ordinamento decrescente: Testo: da Z ad A Numerico: dal numero più grande a quello più piccolo Per eseguire un ordinamento dei record: Fare clic su uno dei record in corrispondenza del campo sul quale si desidera attivare l ordinamento dei record Nella sezione Ordina e filtra, fare clic sul pulsante Crescente oppure su Decrescente Crescente Decrescente

14 Ordinare dati Più campi di una singola tabella possono essere ordinati Per rimuovere un ordinamento, in visualizzazione foglio dati: Fare clic sul pulsante Cancella tutti gli ordinamenti Relazioni 79 Relazioni In Access, le relazioni non sono le relazione del modello relazionale! Relazioni in Access: legato ai concetti di Join Integrità referenziale Relazioni I tipi di relazioni possono essere: Uno a uno Se una riga di una tabella corrisponde ad una riga dell altra tabella, corrisponde ad esattamente una riga dell altra tabella Uno a molti Ogni riga di una tabella può corrispondere ad un qualsiasi numero di righe dell altra tabella Non definita Un qualsiasi numero di righe di una tabella può corrispondere ad un qualsiasi numero di righe dell altra tabella Creare relazioni (uno a uno) Creare relazioni (uno a uno) Esempio: Tabella1: con la chiave primaria CP1 Tabella 2: con la chiave primaria CP2 Per mettere Tabella1 e Tabella2 in relazione uno a uno (relazione su CP1 e CP2): 1. Fare clic su Strumenti database nella Barra dei menu, poi sul pulsante Relazioni 2. Viene visualizzata la finestra Mostra tabella; fare clic su linguetta Tabelle N.B.: nei casi in cui è necessario visualizzare la finestra Mostra Tabella, si può cliccare sul pulsante seguente (oppureusare usare il menu contestuale):

15 Creare relazioni (uno a uno) 3. Selezionare la tabella Tabella1 4. Fare clic sul pulsante Aggiungi e la tabella verrà visualizzata nella scheda Relazioni Creare relazioni (uno a uno) 5. Selezionare la tabella Tabella2 6. Fare clic sul pulsante Aggiungi e la tabella verrà visualizzata nella scheda Relazioni Creare relazioni (uno a uno) 7. Confermare l operazione facendo clic sul pulsante Chiudie la finestra Mostra tabelle verrà chiusa 8. Portare il puntatore sulla tabella Tabella1 in corrispondenza della riga del campo chiave CP1 9. Fare clic e tenere premuto il tasto sinistro del mouse. Trascinare il campo CP1 fino a portarlo sopra la riga della tabella Tabella2 che corrisponde al suo campo chiave (CP2) Creare relazioni (uno a uno) 10. Lasciare il tasto sinistro del mouse e verrà visualizzata la finestra di dialogo Modifica relazioni 11. Confermare l operazione facendo clic sul pulsante Crea (si nota il tipo relazione indicato nella finestra) Creare relazioni (uno a uno) Il programma visualizza l esistenza della relazione mediante una linea che collega le righe dei due campi coinvolti Creare relazioni (uno a molti) Tutte le operazioni che sono state descritte vanno ripetute in modo praticamente identico nel caso si volesse impostare una relazione uno a molti L unica differenza: Uno (Tabella1) a molti (Tabella2): trascinare il campo chiave primaria (CP1) della Tabella1 sopra un altro campo sul campo chiave (CP2) della Tabella2 Uno (Tabella2) a molti (Tabella1): trascinare il campo chiave primaria (CP2) della Tabella2 sopra un altro campo sul campo chiave (CP1) della Tabella1 Cioè una relazione uno a molti coinvolge la chiave primaria di una tabella e un campo che non è la chiava primaria dell altra tabella

16 Creare relazioni (uno a molti) Per esempio: Cancellare relazioni tra tabelle 1. Aprire la finestra di lavoro Relazioni 2. Fare clic sulla linea che rappresenta la relazione da eliminare 3. Fare una delle operazioni seguente: Premere il tasto Canc sulla tastiera oppure fare clic con il tasto destro del mouse, e fare clic sulla voce Elimina nel menu contestuale 4. Confermare l operazione facendo clic sul pulsante Sì nella finestra che appare Modificare relazioni tra tabelle 1. Aprire la finestra di lavoro Relazioni. 2. Fare clic sulla linea che rappresenta la relazione da modificare. 3. Fare una delle operazioni seguente: Fare clic con il tasto t destro del mouse, e fare clic sulla voce Modifica relazione nel menu contestuale oppure fare clic sul pulsante Modifica relazione nella Barra degli strumenti Appare la finestra di dialogo Modifica relazione. Applicare regole di integrità referenziale L applicazione di regole di integrità referenziale è un comando che normalmente l utente impone quando viene create una relazione tra due tabelle. In Access, si può scegliere di applicare l integrità referenziale al momento della conferma della creazione di una relazione o anche successivamente Applicare regole di integrità referenziale Nella finestra di dialogo Modificare relazione, fare clic sulla casella di selezione Applica integrità referenziale Applicare regole di integrità referenziale In casi di errori (la regola di integrità referenziale non è soddisfatto) appare una finestra:

17 Applicare regole di integrità referenziale Visualizzazione delle relazioni Il tipo di relazioni viene visualizzato: Uno a uno Uno a molti Nella visualizzazione foglio dati, appaiono dei piccoli quadrati alla sinistra delle righe Facendo clic su uno di essi, viene visualizzata le righe dell altra tabella Solo le tabelle con tipo uno (uno a molti, uno a uno) Query Query Per estrarre informazioni da un database si utilizzano delle query Query: procedure di interrogazione Si può creare più query per ogni tabella Occorre avere chiaro: Qual è l obiettivo per il quale creare la query Da quale tabella si desiderano le informazioni Quali campi del record è utile visualizzare Se ci sono tabelle, correlate a quella principale, da cui leggere dati In quale ordine devono essere poste le informazioni Quali sono i criteri di selezione da applicare 100 Query Il risultato di una query viene chiamato RecordSet Un RecordSet non è una tabella, ma una particolare vista di una porzione dei dati in essa contenuti Una query può offrire risultati desunti da più tabelle in relazione tra loro Creare una query Fare clic su Crea nella Barra dei menu I pulsanti che riguardano le query vengono visualizzati nella Barra degli strumenti (Creazione guidata Query e Struttura query)

18 Creare una query Creare una query con la creazione guidata (non consigliato!): Fare clic sul pulsante Creazione guidata Query Viene visualizzata la finestra Nuova query Scegliere Creazione guidata Query semplice,, poi cliccare su OK Creare una query Viene visualizzata la finestra Creazione guidata Query semplice Creare una query Scegliere la tabella/query si intendono prendere i dati da selezionare Creare una query Scegliere il tipo di query: Dettaglio e Riepilogo Scegliere quali campi di questa tabella si desidera visualizzare (usando i pulsanti in mezzo), poi cliccare sul pulsante Avanti Creare una query Creare una query Dettaglio: Scegliere l opzione Dettaglio (mostra tutti i campi di tutti i record), poi cliccare sul pulsante Avanti Si può cambiare il nome della query nella prossima finestra, se necessario Premere il pulsante Fine per completare la query Riepilogo: Scegliere l opzione Riepilogo, poi cliccare sul pulsante Opzioni riepilogo Viene visualizzata la finestra Opzioni di riepilogo, che contiene l elenco dei campi numerici della tabella Cliccare sui quadratini per scegliere i valori da calcolare (somma, media, ecc.) per ciascun campo numerico Poi cliccare sul pulsante OK, e seguire le indicazioni per il tipo di query Dettaglio

19 Creare una query Creare una query con Visualizzazione struttura (consigliata) 1. Fare doppio clic sull icona Struttura query nella Barra degli strumenti Viene visualizzato la finestra di dialogo Mostra tabella 2. Scegliere la tabella/le tabelle che faranno parte della query Fare clic sul nome della tabella, poi fare clic sul pulsante Aggiungi Creare una query Creare una query I risultati (RecordSet) delle query create precedentemente possono essere usati in una nuova query Per scegliere una RecordSet, fare clic sulla linguetta Query (o Entrambe), e scegliere la query appropriata (facendo clic su suo nome e poi sul pulsante Aggiungi) Creare una query 3. Fare clic sul pulsante Chiudi Vengono visualizzati nella scheda Query1 le tabelle scelte (può essere solo una) Creare una query 4. Portare il puntatore sulla riga del primo campo che si desidera inserire nella query in una delle tabelle visualizzate in alto nella finestra 5. Premere il tasto sinistro del mouse 6. Trascinare il campo fino a farlo arrivare sopra una delle colonne nella parte bassa della finestra di dialogo, nella quale è visualizzata la struttura della query sotto forma di una tabelle Creare una query 7. Rilasciare il tasto sinistro e il campo apparirà nella colonna

20 Creare una query Creare una query 8. Ripetere la sequenze delle tre operazioni precedenti (drag and drop) per ognuno degli altri campi da inserire nella query 9. Inserire dei criteri, cambiare le opzioni di ordinamento, ecc. (quest argomenti saranno tratti più in avanti) 10. Chiudere la creazione della query, facendo clic sul pulsante di chiusura (con X, alla stessa altezza della linguetta Query1) 11. Confermare la chiusura, facendo clic sul pulsante Sì nella finestra che appare 12. Usare la finestra Salva con nome, che viene visualizzata, per salvare la query Per visualizzare la finestra Mostra tabella, dopo la sua chiusura, fare clic sul pulsante Mostra tabella nella Barra degli Strumenti Criteri Per impostare un criterio di selezione ad un campo: Fare clic sulla casella Criteri del campo Scrivere il criterio per esempio: >30 Not Rossi >=18 And <=30 Like???? Or Verdi >#1/1/97# Criteri Se i criteri di selezione vengono inseriti su uno stesso rigo per più campi, il programma esegue un AND tra i criteri Esempio: studenti con numero di matricola minore di 123 e con data di nascità dopo il 1 gennaio Criteri Criteri Se invece i criteri sono posti su righe diverse, il programma esegue un OR, selezionando i record che ne soddisfano uno Esempio: studenti con numero di matricola minore di 123 oppure numero di matricola uguale o maggiore di 567 Si può scrivere le query con una combinazione di AND e OR AND: criteri sulla stessa riga OR: criteri su diverse righe Esempio studenti che: Hanno un numero di matricola minore di 123 Oppure hanno un numero di matricola uguale o maggiore di 567 e hanno un cognome con cinque carattere

21 Criteri Mostrare/nascondere campi Campo del tipo Sì/No criterio: Valido: Sì, =Sì, Vero, =Vero Valido: No, =No, Falso, =Falso Non valido: = Sì, = No, = Vero, = Falso, Si (senza accento) ecc. Fare clic sulla casella di selezione Mostra nella colonna del campo per mostrare/nascondere il campo Mostrare: Nascondere: Utile quando si vuole utilizzare un criteri che riferisce ad un campo, ma non si vuole visualizzare il campo nel risultato Eseguire una query Le query vengono visualizzate nel pannello a sinistra con l icona di due tabelle sovrapposte Per eseguire una query: Fare doppio clic sul nome della query che si intende lanciare in esecuzione Il programma Access eseguirà la query Eseguire una query Oppure, in visualizzazione struttura: Fare clic sul pulsante Esegui nella Barra degli strumenti Oppure fare clic sul pulsante Visualizza Per tornare alla visualizzazione struttura, fare clic sul pulsante Visualizza una seconda volta (quando ha la forma seguente) Eseguire una query Il risultato che si ottiene è la produzione di un foglio di lavoro con i record che soddisfano i criteri di scelta imposti dall utente Visualizzazione SQL Per visualizzare la codice SQL della query, fare clic sul pulsante Visualizza, nella parte con la freccia in giù Poi fare clic sulla voce Visualizzazione SQL

22 Visualizzazione SQL Appare una finestra che contiene la codice SQL della query Per tornare alla visualizzazione foglio dati/struttura, fare clic su Visualizza, di nuovo nella parte con la freccia in giù, e scegliere la voce appropriata Cancellare una query Nel pannello a sinistra: Fare clic sul nome della query per cancellare Premere il tasto Canc Oppure fare clic con il tasto destro del mouse sulla query, e poi scegliere Elimina Ordinare dati in una query Per ordinare dati in una query (in Visualizzazione struttura): Fare clic sulla casella Ordinamento nella colonna che contiene il campo per ordinare Scegliere Crescente o Decrescente Ordinare dati in una query I record sono raggruppati secondo l ordine dei campi della query Per esempio (I): Ordinare dati in una query I record sono raggruppati secondo l ordine dei campi della query Per esempio (II): Relazioni Prodotto cartesiano di due tabelle: Query

23 Relazioni Prodotto cartesiano di due tabelle: Risultato Per esempio: Una join tra le tabelle: Relazioni Corsi(Codice,Corso) Esami(Studente,Corso,Voto, Superato) usando Corsi.Codice and Esami.Corso come campi per definire un join naturale Relazioni Risultato: un join naturale/equi join usando i campi Codice e Esami.Corso Un altro esempio: Un join tra le tabelle: Studenti(Matricola,Cognome, Nome,DataDiNascita, Voto) Esami(Studente,Corso,Voto, Superato) Criteria per il join: i campi Studenti.Matricola e Esami.Studente Ci sono alcuni studenti che non hanno sostenuto nessun esame Relazioni Relazioni Risultato: un join completo L informazione sugli studenti che non hanno sostenuto nessun esame non è incluso nel risultato! Relazioni Join esterno sinistro: includere tutte le righe della tabella Studenti, inserendo valori NULL in assenza di controparti dalla tabella Esami 1. Fare clic con il tasto destro sopra la linee della relazione 2. Fare clic sulla voce Proprietà join

24 Relazioni 3. Nella finestra che appare, fare clic sulla voce 3 4. Fare clic sul pulsante OK Relazioni Viene visualizzato una rappresentazione del join esterno Relazioni Risultato Campi calcolati Campo calcolato: un campo virtuale nel risultato di un query Il valore è un funzione di un o più campi nella tabella del query Per esempio: combinare Nome e Cognome in un campo Campi calcolati Campi calcolati In visualizzazione struttura di un query: 1. Fare clic con il tasto sinistro nella riga Campo di una colonna 2. Scrivere: Stud: [Nome] & [Cognome] Oppure: 1. Fare clic con il tasto destro nella riga Campo di una colonna 2. Fare clic su Zoom nel menu contestuale 3. Scrivere nella finestra Zoom: Stud: [Nome] & [Cognome] 4. Fare clic sul pulsante OK 143 Risultato

25 Campi calcolati Si può scrivere: Stud: [Nome] & & [Cognome] Campi calcolati Un altro esempio di campo calcolato: Campo in cui i valori sono Voto 1: scrivere VotoDim: Voto 1 nella riga Campo Viene visualizzato così: Risultato Campi calcolati Campi calcolati Risultato Altri operatori matematici sono ammissibile: Per esempio: Espr: [Valore]*1,05 Bonus: [Stipendio]* Query di riepilogo Se si utilizzano tabelle che contengono campi di tipo numerico, Access permette di creare query che riepilogano tutti i dati contenuti in un campo Una query di riepilogo può calcolare la somma, la media, il valore minimo o massimo, il numero, la deviazione standard, la varianza di un campo Query di riepilogo Per creare una query di riepilogo: 1. Creare una nuova query in visualizzazione strutture 2. Scegliere Struttura dalla barra dei menu 3. Cliccare sul pulsante Totali 4. Nella griglia della query apparirà la riga Formula

26 Query di riepilogo 5. Fare clic sulla riga Formula del campo su cui il valore sarà calcolato 6. Apparirà un menu che contiene le funzioni utilizzabili per riepilogare i dati contenuti nel campo 7. Scegliere unadelle funzioni 8. Eseguire la query Query di riepilogo Per esempio: ottenere la media dei voti degli studenti che hanno superato l esame, e la media dei voto degli studenti che non hanno superato l esame Query: SQL: I valori degli altri campi sono raggruppati (come group by in SQL) Query di riepilogo Per esempio: ottenere la media dei voti degli studenti che hanno superato l esame, e la media dei voto degli studenti che non hanno superato l esame Query di riepilogo Per esempio: ottenere il numero degli studenti che hanno superato l esame, e il numero degli studenti che non hanno superato l esame Query: Risultato: Query: SQL: Query di riepilogo Per esempio: ottenere il numero degli studenti che hanno superato l esame, e il numero degli studenti che non hanno superato l esame Query di riepilogo Aggiungere un criterio (come group by having in SQL) Per esempio: ottenere il minimo dei voti degli studenti che hanno superato l esame Query: Risultato: Query: SQL:

27 Query di riepilogo Aggiungere un criterio (come group by having in SQL) Per esempio: ottenere il minimo dei voti degli studenti che hanno superato l esame Query: Risultato: Query di aggiornamento Le query di aggiornamento consentono di aggiornare con una sola operazione più record contemporaneamente, in una o più tabelle Le modifiche apportate dalle query di aggiornamento sono permanenti e non possono essere annullate Dopo la scelta della tabella su cui operare, fare clic sul pulsante Aggiornamento nella Barra degli strumenti Query di aggiornamento Query di aggiornamento Per esempio: aggiornare tutti i stipendi inferiori a a Tabella Impiegati: Per esempio: aggiornare tutti i stipendi inferiori a a Tabella Impiegati: Query: Query di aggiornamento Query di aggiornamento Per esempio: aggiornare tutti i stipendi inferiori a a Tabella Impiegati: Per esempio: aggiornare tutti i stipendi inferiori a a Tabella Impiegati: Query: Per osservare il risultato della query sulla tabella Impiegati è necessario eseguire la query (scegliendo Sì nella finestra di conferma che appare), chiudere la query, e aprire la tabella Impiegati 161 Query: Risultato nella tabella Impiegati:

28 Query di aggiornamento Query di eliminazione Per esempio: aggiornare tutti i stipendi inferiori a a Query: Tabella Impiegati: Risultato nella tabella Impiegati: Le query di eliminazione permettono di cancellare tutti i record del database che rispondono a determinati criteri Per creare ed eseguire una query di eliminazione: 1. Creare una nuova query in visualizzazione i struttura tt 2. Dopo la scelta della tabella su cui operare, fare clic sul pulsante Eliminazione nella Barra degli strumenti 3. Specificare i criteri relativi ai record da cancellare 4. Eseguire la query (scegliere Sì nella finestra di conferma che appare) Query di eliminazione Query Per esempio: eliminare gli impiegati con stipendio minore di Query: Tabella Impiegati: Risultato nella tabella Impiegati (dopo la chiusura e riapertura della tabella): Ottenere il nome del impiegato con lo stipendio massimo Un approccio: Ottenere lo stipendiomassimo usandounauna query Usare il risultato della prima query per ottenere in nome Query Query Query1: Ottenere lo stipendio massimo usando una query Risultato di Query1: Usare il risultato della prima query per ottenere il nome del impiegato con lo stipendio massimo 1. Selezionare Impiegati e Query1 nella finestra Mostra tabella (cliccare sulla linguetta Entrambe per visualizzare sia le tabelle che le query del database)

29 Query Query Usare il risultato della prima query per ottenere il nome del impiegato con lo stipendio massimo Usare il risultato della prima query per ottenere il nome del impiegato con lo stipendio massimo 2. Creare una relazione tra i campi Stipendio della tabella Impiegati e il campo MaxDiStipendio della query Query1 (può essere creato nella finestra della query) 3. Aggiungere i campi Nome e Cognome alla query 169 Risultato della query: 170 Query Query N.B.: un criterio può essere usato in questo tipo di query nidificata Per esempio: trovare i nomi e cognomi degli impiegati con il massimo stipendio nel dipartimento Produzione Usare una query nidificata: prima creare Query1, poi usare il risultato della Query 1 per la creazione della Query2 Il risultato della Query2: i nomi e cognomi degli impiegati con il massimo stipendio nel dipartimento Produzione Query: trovare il nome e cognome del impiegato con il massimo stipendio nel dipartimento Produzione Query1: Query Query: trovare il nome e cognome del impiegato con il massimo stipendio nel dipartimento Produzione Maschere Query2:

30 In visualizzazione foglio dati: È necessario spostarsi tra i campi come in un foglio di lavoro tipico di un foglio elettronico (Excel ecc.) Maschere Maschere Le maschere: una finestra progettata e realizzata in modo che i record siano mostrati con più chiarezza rispetto alla loro visualizzazione da foglio dati Per aiutare l utente a lavorare in un modo più agevole Maschere Le maschere: utili anche per motivi di riservatezza In visualizzazione foglio dati: l utente potrebbe vedere tutte i dati memorizzate, comprese quelle riservate Creando una maschere, invece, si possono stabilire i campi da visualizzare (per esempio, Nome, Cognome) e quelli da escludere (per esempio, Stipendio) Maschere Le maschere: si possono avere campi ripresi direttamente da altre Per esempio: In una tabella di studenti, ogni record potrebbe contenere il codice della città di residenza invece del nome completo Questo codice potrebbe essere un campo chiave di una tabella che contiene i nome delle città In visualizzazione foglio dati della tabelle di studenti, si vedrebbe il codice della città Creando un apposita maschera, si può affiancare al campo codice della città il suo nome Creare una maschera Due modi per la creazione di una maschera: Automaticamente dal programma Access Consigliato, e il modo che vedremo in questo corso Manualmente dall utente La creazione manuale di una maschere è indicata come visualizzazione struttura Punto di partenza: scegliere qual è la tabella cui associare la maschere Creare una maschera Punto di partenza: dal pannello a sinistra, scegliere qual è la tabella (o la query) cui associare la maschere Poi, cliccare su Crea nella Barra dei menu

31 Creare una maschera Sezione Maschere nella Barra degli strumenti: Maschere: crea subito una maschere Creare una maschera Maschere divisa: crea subito una maschere che contiene una visualizzazione foglio dati della tabella Creare una maschera Creare una maschera Più elementi: crea subito una maschere con un formato di tabella Altre maschere: include l opzione Creazione guidata Maschera Creare una maschera con creazione guidata Creare una maschera con creazione guidata Viene visualizzata la finestra Creazione guidata maschere Si tratta di scegliere tra le varie proposte in una serie di finestre mostrate in sequenze La finestra include i pulsanti: Avanti: per confermare le scelte e passare alla finestra successiva Indietro: per intervenire sulle scelte già fatte e passare alla finestra precedente Annulla: per rinunciare all operazione e uscire dalla creazione guidata Fine: per completare immediatamente la creazione guidata in atto, accettando tutte le scelte predefinite dal programma

32 Creare una maschera con creazione guidata Prima finestra: indicare la tabella alla quale associare la maschere Vengono elencate tutte quelle che fanno parte del database, insieme con le query Fare clic qui per visualizzare le tabelle/query Creare una maschera con creazione guidata Dopo aver scelto la tabella, in basso viene visualizzato l elenco di campi Pulsante >: portare il campo selezionato nella maschere Pulsante >>: portare tutti i campi della tabella nella maschera Creare una maschera con creazione guidata Pulsante <: portare il campo selezionato fuori dalla maschere Pulsante <<: portare tutti i campi fuori dalla maschera Creare una maschera con creazione guidata Fare clic sul pulsante Avanti Viene visualizzata la finestra successiva, nella quale scegliere il layout (formato) della maschere A colonne Tabulare Foglio dati Giustificato Creare una maschera con creazione guidata A colonne: riporta tutti i campi in colonna, con accanto la descrizione Creare una maschera con creazione guidata Tabulare:

33 Creare una maschera con creazione guidata Foglio dati: crea una finestra identica a quella del foglio dati (ma può essere modificata) Creare una maschera con creazione guidata Giustificato: i campi vengono mostrati in una sequenza a partire da sinistra verso destra (continuando sulla riga successiva) Creare una maschera con creazione guidata Fare clic sul pulsante Avanti Si arriva nella finestra dove impostare lo stile grafico dello sfondo e dei tipi di caratteri da utilizzare Creare una maschera con creazione guidata Fare clic sul pulsante Avanti Appare l ultima finestra di dialogo della creazione guidata Scrivere nella casella di testo il alto il titolo della maschera Creare una maschera con creazione guidata Scegliere di aprire la maschera per poter lavorare immediatamente nei dati della tabella oppure aprirla in modalità modifica struttura (permette di intervenire i per modificarne l aspetto creato automaticamente dal programma) Poi, fare clic sul pulsante Fine Navigare tra i record Aprire la maschera Per navigare in avanti oppure all indietro, in ogni maschere il programma visualizza un apposita barra di navigazione

34 Modificare una maschera Fare clic su Formato nella Barra dei meni, e usare la Barra degli strumenti (Strumenti layout maschera) Se l opzione Formato è visibile, fare clic su Crea, poi fare clic sul pulsante Maschera L utilizzo della Barra degli strumenti è simile a quello per Word, Excel, PowerPoint Chiudere una maschera Usando il pulsante Chiudi Aprire una maschera Nel panello a sinistra, fare doppio clic sul nome della maschera Cancellare una maschera 1. Nel panello a sinistra, fare clic con il tasto destro del mouse sul nome della maschera da eliminare 2. Poi scegliere Elimina 3. Scegliere Sì nella finestra che appare per cancellare la maschere definitivamente Inserire record Una maschera può essere sfruttata non solo per vedere dati ma anche per immettere nuovi record, per modificarli o percancellarli (comein visualizzazione foglio dati) Per inserire un nuovo record: fare clic sul pulsante Nuovo record Inserire record

35 Inserire/modificare record Dopo aver aggiunto il valore in un certo campo, per portarsi in quello successivo: Premere il tasto Invio Premere Premere il tabulatore Per spostarsi al campo precedente: Premere Premere il tasto Shift con il tasto tabulatore Inserire/modificare record Campo del tipo Testo, Numerico, Data: scrivere direttamente nella casella Campo del tipo Sì/No: la maschera lo presenta come una casella di selezione fare clic per attivarla o disattivarla Visualizzare il record per cancellare 2. Cliccare sulla barra alla sinistra della maschera 3. Fare clic suelimina nella Barra degli strumenti e si aprirà una finestra di dialogo con la richiesta della conferma della cancellazione 4. Fare clic sul pulsante Sì Cancellare record

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Cos è ACCESS? E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un ambiente user frendly da usare (ambiente grafico)

Cos è ACCESS? E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un ambiente user frendly da usare (ambiente grafico) Cos è ACCESS? E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un ambiente user frendly da usare (ambiente grafico) 1 Aprire Access Appare una finestra di dialogo Microsoft Access 2 Aprire un

Dettagli

Access. Microsoft Access. Aprire Access. Aprire Access. Aprire un database. Creare un nuovo database

Access. Microsoft Access. Aprire Access. Aprire Access. Aprire un database. Creare un nuovo database Microsoft Access Introduzione alle basi di dati Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale limitato Meccanismi di sicurezza, protezione di dati e gestione

Dettagli

Microsoft Access Maschere

Microsoft Access Maschere Microsoft Access Maschere Anno formativo: 2007-2008 Formatore: Ferretto Massimo Mail: Skype to: ferretto.massimo65 Profile msn: massimoferretto@hotmail.com "Un giorno le macchine riusciranno a risolvere

Dettagli

Maschere. Microsoft Access. Maschere. Maschere. Maschere. Aprire una maschere. In visualizzazione foglio dati: Maschere

Maschere. Microsoft Access. Maschere. Maschere. Maschere. Aprire una maschere. In visualizzazione foglio dati: Maschere Microsoft Access In visualizzazione foglio dati: È necessario spostarsi tra i campi come in un foglio di lavoro tipico di un foglio elettronico (Excel ecc.) Le maschere: una finestra progettata e realizzata

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3 Foglio elettronico OpenOffice.org Calc 1.1.3 PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Aprire il programma Menu Avvio applicazioni Office OpenOffice.org Calc. Chiudere il programma Menu File Esci. Pulsanti

Dettagli

Basi di dati. Microsoft Access. Cosa è. Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Come iniziare. Aprire un database. Creare un database. Creare un database

Basi di dati. Microsoft Access. Cosa è. Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Come iniziare. Aprire un database. Creare un database. Creare un database Cosa è Basi di dati Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Microsoft Access Access è un DBMS relazionale in grado di supportare: Specifica grafica dello schema della base dati Specifica grafica delle interrogazioni

Dettagli

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1 Microsoft Access - Determinare l input appropriato per il database...2 Determinare l output appropriato per il database...2 Creare un database usando l autocomposizione...2 Creare la struttura di una tabella...4

Dettagli

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività Foglio Elettronico Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti Tasto dx 1 clic sul pulsante

Dettagli

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php MODULO 3 Microsoft Excel TEST ED ESERCIZI SU: http:///ecdl/excel/index.php Foglio Elettronico - SpreadSheet Un foglio elettronico (in inglese spreadsheet) è un programma applicativo usato per memorizzare

Dettagli

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access sergiopinna@tiscali.it Seconda Parte: Ms Access (lezione #2) CONTENUTI LEZIONE Query Ordinamento Avanzato Maschere Report Query (interrogazioni) Gli strumenti

Dettagli

5.3 TABELLE 5.3.1 RECORD 5.3.1.1 Inserire, eliminare record in una tabella Aggiungere record Eliminare record

5.3 TABELLE 5.3.1 RECORD 5.3.1.1 Inserire, eliminare record in una tabella Aggiungere record Eliminare record 5.3 TABELLE In un sistema di database relazionali le tabelle rappresentano la struttura di partenza, che resta poi fondamentale per tutte le fasi del lavoro di creazione e di gestione del database. 5.3.1

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access

Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access Scopo: Familiarizzare con le funzionalità principali del DBMS (Database Management System) Microsoft

Dettagli

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto Applicare bordi e sfondi ai paragrafi Word permette di creare un bordo attorno ad un intera pagina o solo attorno a paragrafi selezionati. Il testo risulta incorniciato in un rettangolo completo dei quattro

Dettagli

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4 Foglio Elettronico PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File

Dettagli

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale Scopo: Scopo di questa esercitazione è la creazione di una base dati relazionale per la gestione

Dettagli

MODULO 5 BASI DI DATI

MODULO 5 BASI DI DATI MODULO 5 BASI DI DATI A cura degli alunni della VD 2005/06 del Liceo Scientifico G. Salvemini di Sorrento NA Supervisione prof. Ciro Chiaiese SOMMARIO 5.1 USARE L APPLICAZIONE... 3 5.1.1 Concetti fondamentali...

Dettagli

Database Modulo 3 DEFINIRE LE CHIAVI

Database Modulo 3 DEFINIRE LE CHIAVI Database Modulo 3 DEFINIRE LE CHIAVI Nell organizzazione di un archivio informatizzato è indispensabile poter definire univocamente le informazioni in esso inserite. Tale esigenza è abbastanza ovvia se

Dettagli

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico 1 Finestra principale di Excel 2 Finestra principale di Excel Questi pulsanti servono per ridurre ad icona, ripristinare e chiudere la finestra dell applicazione.

Dettagli

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database Basi di dati Introduzione Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database OpenOffice.org (www.openoffice.org) è un potente software opensource che ha, quale scopo primario,

Dettagli

Microsoft Access 2000

Microsoft Access 2000 Microsoft Access 2000 Corso introduttivo per l ECDL 2004 Pieralberto Boasso Indice Lezione 1: le basi Lezione 2: le tabelle Lezione 3: creazione di tabelle Lezione 4: le query Lezione 5: le maschere Lezione

Dettagli

Il foglio elettronico

Il foglio elettronico Il foglio elettronico Foglio di calcolo, Spreadsheet in inglese, Permette di elaborare DATI NUMERICI. E una TABELLA che contiene numeri che possono essere elaborati con FUNZIONI matematiche e statistiche.

Dettagli

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Il foglio elettronico (definito anche spreadsheet) è uno strumento formidabile. Possiamo considerarlo come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo si estende

Dettagli

MODULO 3 Foglio elettronico

MODULO 3 Foglio elettronico MODULO 3 Foglio elettronico I contenuti del modulo: Questo modulo verifica la comprensione da parte del corsista dei concetti fondamentali del foglio elettronico e la sua capacità di applicare praticamente

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

il foglio elettronico

il foglio elettronico 1 il foglio elettronico ecdl - modulo 4 toniorollo 2013 il modulo richiede 1/2 comprendere il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma di foglio elettronico per produrre dei

Dettagli

APPUNTI WORD PER WINDOWS

APPUNTI WORD PER WINDOWS COBASLID Accedemia Ligustica di Belle Arti Laboratorio d informatica a.a 2005/06 prof Spaccini Gianfranco APPUNTI WORD PER WINDOWS 1. COSA È 2. NOZIONI DI BASE 2.1 COME AVVIARE WORD 2.2 LA FINESTRA DI

Dettagli

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000.

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. ECDL Excel 2000 Obiettivi del corso Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. Progettare un semplice database Avviare

Dettagli

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1 MICROSOFT ACCESS Premessa ACCESS è un programma di gestione di banche dati, consente la creazione e modifica dei contenitori di informazioni di un database (tabelle), l inserimento di dati anche mediante

Dettagli

Foglio elettronico (StarOffice)

Foglio elettronico (StarOffice) Modulo Foglio elettronico (StarOffice) Modulo - Foglio elettronico, richiede che il candidato comprenda il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma corrispondente. Deve comprendere

Dettagli

Database e Microsoft Access. Ing. Antonio Guadagno

Database e Microsoft Access. Ing. Antonio Guadagno Database e Microsoft Access Ing. Antonio Guadagno Database e Microsoft Access Un Database non è altro che un insieme di contenitori e di strumenti informatici che ci permette di gestire grossi quantitativi

Dettagli

Capitolo IX Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale

Capitolo IX Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale Capitolo IX Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale Scopo: Scopo di questa esercitazione è la creazione di una base dati relazionale per la gestione della biblioteca universitaria; il

Dettagli

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access 1) Introduzione a Microsoft Access Microsoft Access è un programma della suite Microsoft Office utilizzato per la creazione e gestione di database relazionali. Cosa è un database? Un database, o una base

Dettagli

1. I database. La schermata di avvio di Access

1. I database. La schermata di avvio di Access 7 Microsoft Access 1. I database Con il termine database (o base di dati) si intende una raccolta organizzata di dati, strutturati in maniera tale che, effettuandovi operazioni di vario tipo (inserimento

Dettagli

Modulo 5 Database. Diapo: 1

Modulo 5 Database. Diapo: 1 Modulo 5 Database Diapo: 1 5.1 Usare l applicazione 5.1.1 Concetti FondamentaliCos è un database??? Database: Insieme di dati riguardanti lo stesso argomento (o argomenti correlati) Insieme strutturato

Dettagli

INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO

INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO Basi di dati: Microsoft Access INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO Database e DBMS Il termine database (banca dati, base di dati) indica un archivio, strutturato in modo tale

Dettagli

Operazioni fondamentali

Operazioni fondamentali Elaborazione testi Le seguenti indicazioni valgono per Word 2007, ma le procedure per Word 2010 sono molto simile. In alcuni casi (per esempio, Pulsante Office /File) ci sono indicazioni entrambe le versioni.

Dettagli

CREAZIONE DI UN DATABASE E DI TABELLE IN ACCESS

CREAZIONE DI UN DATABASE E DI TABELLE IN ACCESS CONTENUTI: CREAZIONE DI UN DATABASE E DI TABELLE IN ACCESS Creazione database vuoto Creazione tabella Inserimento dati A) Creazione di un database vuoto Avviamo il programma Microsoft Access. Dal menu

Dettagli

Sommario SELEZIONARE UN OGGETTO UTILIZZANDO LA BARRA DEGLI OGGETTI 10 NAVIGARE ATTRAVERSO I RECORD IN UNA TABELLA, IN UNA QUERY, IN UNA MASCHERA 12

Sommario SELEZIONARE UN OGGETTO UTILIZZANDO LA BARRA DEGLI OGGETTI 10 NAVIGARE ATTRAVERSO I RECORD IN UNA TABELLA, IN UNA QUERY, IN UNA MASCHERA 12 $FFHVV;3 A Sommario cura di Ninni Terranova Marco Alessi DETERMINARE L INPUT APPROPRIATO PER IL DATABASE 3 DETERMINARE L OUTPUT APPROPRIATO PER IL DATABASE 3 CREARE LA STRUTTURA DI UNA TABELLA 3 STABILIRE

Dettagli

Il DATABASE Access. Concetti Fondamentali

Il DATABASE Access. Concetti Fondamentali Il DATABASE Access Concetti Fondamentali Con la nascita delle comunità di uomini, si è manifestata la necessità di conservare in maniera ordinata informazioni per poi poterne usufruire in futuro. Basta

Dettagli

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie Facoltà di Scienze Motorie CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO Una tabella che contiene parole e numeri che possono essere elaborati applicando formule matematiche e funzioni statistiche. Esame di Informatica

Dettagli

Progetto PON C1-FSE-2013-37: APPRENDERE DIGITANDO SECONDARIA VERIFICA INTERMEDIA CORSISTA NOME E COGNOME:

Progetto PON C1-FSE-2013-37: APPRENDERE DIGITANDO SECONDARIA VERIFICA INTERMEDIA CORSISTA NOME E COGNOME: Progetto PON C-FSE-0-7: APPRENDERE DIGITANDO SECONDARIA VERIFICA INTERMEDIA CORSISTA NOME E COGNOME:. Quando si ha un documento aperto in Word 007, quali tra queste procedure permettono di chiudere il

Dettagli

Operazioni fondamentali

Operazioni fondamentali Foglio elettronico Le seguenti indicazioni valgono per Excel 2007, ma le procedure per Excel 2010 sono molto simile. In alcuni casi (per esempio, Pulsante Office /File) ci sono indicazioni entrambe le

Dettagli

Access INTRODUZIONE. Cos'è un Database? Probabilmente il modo migliore per spiegarlo è attraverso un esempio: una rubrica telefonica.

Access INTRODUZIONE. Cos'è un Database? Probabilmente il modo migliore per spiegarlo è attraverso un esempio: una rubrica telefonica. Access INTRODUZIONE Cos'è un Database? Probabilmente il modo migliore per spiegarlo è attraverso un esempio: una rubrica telefonica. Nome Indirizzo Città CAP PR Tel ITIS Amedeo Avogadro c. San Maurizio,

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

Corso di Informatica di Base

Corso di Informatica di Base Corso di Informatica di Base LEZIONE N 5 Cortina d Ampezzo, 8 gennaio 2009 FOGLIO ELETTRONICO Il foglio elettronico può essere considerato come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo

Dettagli

MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL)

MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL) MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL) 1. Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei Personal computer. Essi

Dettagli

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere 3.3 Formattazione Formattare un testo Modificare la formattazione del carattere Cambiare il font di un testo selezionato Modificare la dimensione e il tipo di carattere Formattazione del carattere In Word,

Dettagli

Ci sono molti vantaggi nel mettere in relazione le

Ci sono molti vantaggi nel mettere in relazione le Capitolo 4 Relazioni tra tabelle 4.1 Definizione di una relazione 4.2 Visualizzazione e modifica delle relazioni 4.3 Stampa delle relazioni Ci sono molti vantaggi nel mettere in relazione le tabelle di

Dettagli

Prof.Claudio Maccherani [rielaborazione e ampliamento, nella prima parte, delle dispense di???]

Prof.Claudio Maccherani [rielaborazione e ampliamento, nella prima parte, delle dispense di???] 2000 Prof.Claudio Maccherani [rielaborazione e ampliamento, nella prima parte, delle dispense di???] Access, della Microsoft, è uno dei programmi di gestione dei database (DBMS, Data Base Management System)

Dettagli

Per ulteriori informazioni, vedere l'articolo Nozioni fondamentali della progettazione di database.

Per ulteriori informazioni, vedere l'articolo Nozioni fondamentali della progettazione di database. 1 di 13 22/04/2012 250 Supporto / Access / Guida e procedure di Access 2007 / Tabelle Guida alle relazioni tra tabelle Si applica a: Microsoft Office Access 2007 Uno degli obiettivi di una buona strutturazione

Dettagli

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa.

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa. La finestra di Excel è molto complessa e al primo posto avvio potrebbe disorientare l utente. Analizziamone i componenti dall alto verso il basso. La prima barra è la barra del titolo, dove troviamo indicato

Dettagli

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti.

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. 1 POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. Le presentazioni sono composte da varie pagine chiamate diapositive

Dettagli

Corso di Archivistica

Corso di Archivistica Corso di Archivistica e gestione documentale Prima Parte - Area Informatica Le tabelle Lezione 6 Creare un data base Introduzione La presente è la prima di una serie di lezioni finalizzate alla creazione

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul Web

On-line Corsi d Informatica sul Web On-line Corsi d Informatica sul Web Corso base di Excel Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo 1 ELEMENTI DELLO SCHERMO DI LAVORO Aprire Microsoft Excel facendo clic su Start/Avvio

Dettagli

Esercitazione. Fig. B.1 L ambiente di lavoro Exel

Esercitazione. Fig. B.1 L ambiente di lavoro Exel Esercitazione Exel: il foglio di lavoro B.1 Introduzione Exel è un applicazione che serve per la gestione dei fogli di calcolo. Questo programma fa parte del pacchetto OFFICE. Le applicazioni di Office

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

INFORMATICA PER L IMPRESA (Docente Prof. Alfredo Garro)

INFORMATICA PER L IMPRESA (Docente Prof. Alfredo Garro) INFORMATICA PER L IMPRESA (Docente Prof. Alfredo Garro) ESERCIZIO 1a a) Creare, utilizzando Microsoft Access, la base di dati Università,, seguendo lo schema logico relazionale seguente: DATABASE Università

Dettagli

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 84

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 84 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 84 La scheda vai a La scheda Vai è probabilmente la meno utilizzata delle tre: permette di spostarsi in un certo punto del documento, ad esempio su una determinata pagina

Dettagli

Excel Foglio elettronico: esempio

Excel Foglio elettronico: esempio Excel Sist.Elaborazione Inf. excel 1 Foglio elettronico: esempio Sist.Elaborazione Inf. excel 2 Foglio elettronico o spreadsheet griglia o tabella di celle o caselle in cui è possibile inserire: diversi

Dettagli

Foglio elettronico. Foglio elettronico EXCEL. Utilizzo. Contenuto della cella. Vantaggi EXCEL. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.

Foglio elettronico. Foglio elettronico EXCEL. Utilizzo. Contenuto della cella. Vantaggi EXCEL. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio. Foglio elettronico Foglio elettronico EXCEL Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it Il foglio elettronico è un programma interattivo, che mette a disposizione dell utente una matrice di righe

Dettagli

Cultura Tecnologica di Progetto

Cultura Tecnologica di Progetto Cultura Tecnologica di Progetto Politecnico di Milano Facoltà di Disegno Industriale - DATABASE - A.A. 2003-2004 2004 DataBase DB e DataBase Management System DBMS - I database sono archivi che costituiscono

Dettagli

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro,

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro, EXCEL PER WINDOWS95 1.Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area

Dettagli

Guida in linea. lo 1. TIC - Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione - Prof. Franco Tufoni - 1 -

Guida in linea. lo 1. TIC - Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione - Prof. Franco Tufoni - 1 - 1-1 - Introduzione Microsoft Excel 2000 è una applicazione software che può essere usata come: Foglio elettronico. Database. Generatore di grafici. Capittol lo 1 Introduzione e Guida in linea Si può paragonare

Dettagli

Foglio elettronico Excel

Foglio elettronico Excel 4 Foglio elettronico Excel - MODULO 117 MODULO Foglio elettronico Excel Introduzione Il foglio di calcolo elettronico è un programma interattivo che mette a disposizione dell utente una matrice di righe

Dettagli

MODULO 5 DATA BASE PROGRAMMA. Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB

MODULO 5 DATA BASE PROGRAMMA. Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB MODULO 5 DATA BASE MODULO 5 - DATA BASE 1 PROGRAMMA Introduzione: concetti generali di teoria Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB Utilizzo di Access pratica sulla creazione e l utilizzo

Dettagli

Dispense Corso Access

Dispense Corso Access Dispense Corso Access Introduzione La dispensa più che affrontare Access, dal punto di vista teorico, propone l implementazione di una completa applicazione Access, mettendo in risalto i punti critici

Dettagli

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi Capitolo Terzo Primi passi con Microsoft Access Sommario: 1. Aprire e chiudere Microsoft Access. - 2. Aprire un database esistente. - 3. La barra multifunzione di Microsoft Access 2007. - 4. Creare e salvare

Dettagli

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Prima parte AA 2013/2014

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Prima parte AA 2013/2014 LUdeS Informatica 2 EXCEL Prima parte AA 2013/2014 COS E EXCEL? Microsoft Excel è uno dei fogli elettronici più potenti e completi operanti nell'ambiente Windows. Un foglio elettronico è un programma che

Dettagli

Access - Lezione 02. Basi di dati. Parte seconda. (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante)

Access - Lezione 02. Basi di dati. Parte seconda. (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante) Access - Lezione 02 Basi di dati Parte seconda (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante) 1.0 Operazioni di base 1.1 Impostare e pianificare un

Dettagli

USO DI EXCEL COME DATABASE

USO DI EXCEL COME DATABASE USO DI EXCEL COME DATABASE Le funzionalità di calcolo intrinseche di un foglio di lavoro ne fanno uno strumento eccellente per registrarvi pochi dati essenziali, elaborarli con formule di vario tipo e

Dettagli

Le query. Lezione 6 a cura di Maria Novella Mosciatti

Le query. Lezione 6 a cura di Maria Novella Mosciatti Lezione 6 a cura di Maria Novella Mosciatti Le query Le query sono oggetti del DB che consentono di visualizzare, modificare e analizzare i dati in modi diversi. Si possono utilizzare query come origine

Dettagli

6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE

6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE 6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE Le funzionalità di Impress permettono di realizzare presentazioni che possono essere arricchite con effetti speciali animando gli oggetti o l entrata delle diapositive.

Dettagli

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza I grafici in Excel... 1 Creazione di grafici con i dati di un foglio di lavoro... 1 Ricerca del tipo di grafico più adatto... 3 Modifica del grafico...

Dettagli

Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima

Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima Cenni preliminari... 1 Elementi sullo schermo... 2 Creazione di una cartella di lavoro... 3 Utilizzo di celle e intervalli... 3 Gestione della cartella

Dettagli

Guida all uso del foglio elettronico Excel Lezioni ed esercizi

Guida all uso del foglio elettronico Excel Lezioni ed esercizi Lezioni di EXCEL Guida all uso del foglio elettronico Excel Lezioni ed esercizi 1 Il foglio elettronico Excel Excel è un foglio elettronico che consente di effettuare svariate operazioni nel campo matematico,

Dettagli

Relazioni tra tabelle

Relazioni tra tabelle Relazioni tra tabelle Una delle caratteristiche principali di Access è la possibilità di definire le relazioni fra tabelle in modo molto semplice vista l interfaccia grafica visuale. Le relazioni possono

Dettagli

Concetti Fondamentali

Concetti Fondamentali EXCEL Modulo 1 Concetti Fondamentali Excel è un applicazione che si può utilizzare per: Creare un foglio elettronico; costruire database; Disegnare grafici; Cos è un Foglio Elettronico? Un enorme foglio

Dettagli

Microsoft EXCEL 2000

Microsoft EXCEL 2000 Ivan Renesto 24 ivan.renesto@edes.it Microsoft EXCEL 2000 CREAZIONE DI UN DATA BASE CON L AUSILIO DI MICROSOFT EXCEL Tra gli utilizzi di Microsoft Excel osserviamo la possibilità di creare delle Basi di

Dettagli

Syllabus (estratto) Foglio elettronico. Excel. Open office - Office. Principio e funzionamento 26/11/2012. A. Ferrari

Syllabus (estratto) Foglio elettronico. Excel. Open office - Office. Principio e funzionamento 26/11/2012. A. Ferrari Foglio elettronico A. Ferrari Syllabus (estratto) Lavorare con i fogli elettronici e salvarli in diversi formati. Inserire dati nelle celle e applicare modalità appropriate per creare elenchi. Selezionare,

Dettagli

Fondamenti di informatica. Word Elaborazione di testi

Fondamenti di informatica. Word Elaborazione di testi Fondamenti di informatica Word Elaborazione di testi INTRODUZIONE Cos è Word? u Word è un word processor WYSIWYG (What You See Is What You Get) u Supporta l utente nelle operazioni di: Disposizione del

Dettagli

IMPARIAMO WORD. Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo.

IMPARIAMO WORD. Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo. II^ lezione IMPARIAMO WORD Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo. Oggi prendiamo in esame, uno per uno, i comandi della

Dettagli

OpenOffice.org Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

OpenOffice.org Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. OpenOffice.org Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. OpenOffice.org è una suite di proprietà Sun Microsystems con copyright e licenza LGPL, che può essere classificato come software di produttività personale.

Dettagli

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail. Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.com Indice: La finestra di Word Barra del titolo Barra dei menu Barra degli

Dettagli

Operazioni preliminari Creare la cartella Documenti\Base. Copiare northwind.odb (seguendo le indicazioni del docente) nella cartella Documenti\Base.

Operazioni preliminari Creare la cartella Documenti\Base. Copiare northwind.odb (seguendo le indicazioni del docente) nella cartella Documenti\Base. Pieralberto Boasso, Esercizi per OpenOffice.org Base 2.0 (Modulo 5 ECDL) 1. Operazioni di base Operazioni preliminari Creare la cartella Documenti\Base. Copiare northwind.odb (seguendo le indicazioni del

Dettagli

Prof. Antonio Sestini

Prof. Antonio Sestini Prof. Antonio Sestini 1 - Formattazione Disposizione del testo intorno ad una tabella Selezionare la tabella Dal menù contestuale scegliere il comando «proprietà» Selezionare lo stile di disposizione del

Dettagli

Foglio di calcolo. Il foglio di calcolo: Excel. Selezione delle celle

Foglio di calcolo. Il foglio di calcolo: Excel. Selezione delle celle Foglio di calcolo Il foglio di calcolo: Excel I dati inseriti in Excel sono organizzati in Cartelle di lavoro a loro volta suddivise in Fogli elettronici. I fogli sono formati da celle disposte per righe

Dettagli

INTRODUZIONE A WINDOWS

INTRODUZIONE A WINDOWS INTRODUZIONE A WINDOWS Introduzione a Windows Il Desktop Desktop, icone e finestre Il desktop è una scrivania virtuale in cui si trovano: Icone: piccole immagini su cui cliccare per eseguire comandi o

Dettagli

Versione aggiornata al 11.11.2014

Versione aggiornata al 11.11.2014 Word Processing Versione aggiornata al 11.11.2014 A cura di Massimiliano Del Gaizo Massimiliano Del Gaizo Pagina 1 SCHEDA (RIBBON) HOME 1. I L G R U P P O C A R AT T E R E Word ci offre la possibilità,

Dettagli

[Tutoriale] Realizzare un cruciverba con Excel

[Tutoriale] Realizzare un cruciverba con Excel [Tutoriale] Realizzare un cruciverba con Excel Aperta in Excel una nuova cartella (un nuovo file), salviamo con nome in una precisa nostra cartella. Cominciamo con la Formattazione del foglio di lavoro.

Dettagli

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 Esistono molte versioni di Microsoft Word, dalle più vecchie ( Word 97, Word 2000, Word 2003 e infine Word 2010 ). Creazione di documenti Avvio di Word 1. Fare clic sul

Dettagli

Word Elaborazione testi

Word Elaborazione testi I seguenti appunti sono tratti da : Consiglio Nazionale delle ricerche ECDL Test Center modulo 3 Syllabus 5.0 Roberto Albiero Dispense di MS Word 2003 a cura di Paolo PAVAN - pavan@netlink.it Word Elaborazione

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA INDICE SOFTWARE PER

Dettagli

Schema Modulo 5 ECDL Access

Schema Modulo 5 ECDL Access Schema Modulo 5 ECDL Access Argomento DBMS (Data Base Management System) sono software specifici per la gestione di banche dati. Un database è costituito da un insieme di strumenti, come tabelle, query,

Dettagli

Lezione del 31/05/2010 - Foglio elettronico e didattica

Lezione del 31/05/2010 - Foglio elettronico e didattica Lezione del 31/05/2010 - Foglio elettronico e didattica Attività della giornata lezione sul foglio elettronico generalità indirizzi delle celle, indirizzi relativi indirizzi di aree di celle, nomi delle

Dettagli

FONDAMENTI DI INFORMATICA. 3 Elaborazione testi

FONDAMENTI DI INFORMATICA. 3 Elaborazione testi FONDAMENTI DI INFORMATICA 3 Elaborazione testi Microsoft office word Concetti generali Operazioni principali Formattazione Oggetti Stampa unione Preparazione della stampa Schermata iniziale di Word Come

Dettagli

TEST: Word & Excel. 2014 Tutti i diritti riservati. Computer Facile - www.computerfacile.webnode.it

TEST: Word & Excel. 2014 Tutti i diritti riservati. Computer Facile - www.computerfacile.webnode.it TEST: Word & Excel 1. Come viene detta la barra contenente il nome del documento? A. barra del titolo B. barra di stato C. barra del nome D. barra dei menu 2. A cosa serve la barra degli strumenti? A.

Dettagli