La SIF. Crisi finanziaria e suo impatto sulla ricerca. SPESA IN RICERCA E SVILUPPO (in % del PIL) 02/04/2014. Francesco Rossi, 31 Marzo 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La SIF. Crisi finanziaria e suo impatto sulla ricerca. SPESA IN RICERCA E SVILUPPO (in % del PIL) 02/04/2014. Francesco Rossi, 31 Marzo 2014"

Transcript

1 Crisi finanziaria e suo impatto sulla ricerca La SIF Francesco Rossi, 31 Marzo 2014 SPESA IN RICERCA E SVILUPPO (in % del PIL) Spesa per R&S rispetto al PIL al ,9 3,36 % PIL 2 1,25 2, Italia UE USA Giappone Fonte: OECD 1

2 SPESA IN RICERCA E SVILUPPO (in % del PIL) In Europa, solo Finlandia (3,90%), Svezia (3,39%) e Danimarca (3,07%) superano stabilmente la soglia del 3%, seguite da Germania (2,80%) e Austria (2,79%). L Italia (1,25%) è sotto Portogallo (1,59%) e Spagna (1,39%) e, fra le principali economie europee, è quella in posizione peggiore. In Italia si fa poca R&S, in particolare è scarsa quella delle imprese % investimenti in R&S delle imprese sul PIL ( ) Fonte: Eurostat

3 FONDI PER R&S Imprese (%) Governo (%) Altre fonti (%) Estero (%) Italia 44,2 42,1 4,3 9,4 Francia 52,4 38,6 2,1 6,9 Germania 66,1 29,7 0,3 3,8 Regno Unito 44,5 32,6 6,3 16,6 USA 61,6 31,3 7,1 0 Giappone 75,3 17,7 6,6 0,4 Cina 71,7 23,4 1,3 Fed. Russa 26,6 66,5 0,5 6,5 Fonte: Eurostat Ricercatori in alcuni dei principali paesi 2010 (unità in equivalenti tempo pieno, per mille unità di occupati) Fonte: OECD, Istat 3

4 RICERCA FARMACOLOGICA IN ITALIA Industrial R&D Distribution EUROPE 17% UNITED STATES 22% Fonte: EU Industrial R&D Investment Scoreboard

5 Spesa delle imprese per R&S, per settore di utilizzazione in Italia 4 posto Azienda farmaceutica anno posto in EU per investimenti e per numero di addetti Fonte Farmindustria,

6 Addetti alla ricerca: settore farmaceutico Università n. 637 (PO, PA, Ric, Ric a tempo det.) Enti di ricerca n. 750* (M.Negri, CNR-IFT, CNR-ISN, ISS-Dip Farmaco) Industria farmaceutica n. 5950* * comprende tutti gli addetti alla ricerca Dati aggiornati al 2012 Da G.Banfi: SIF incontra Biogen IDEC Napoli, dicembre

7 LA SPERIMENTAZIONE CLINICA DEI MEDICINALI IN ITALIA Dati dell Osservatorio nazionale sulla Sperimentazione Clinica dei medicinali in Italia (OsSC) Periodo N. Sperimentazioni per anno Rapporto nazionale sulla Sperimentazione Clinica dei medicinali in Italia Ricerca clinica Crisi Finanziaria Il ruolo delle Società Scientifiche La SIF 7

8 La Società La SIF è stata fondata nel 1939, è iscritta nel Registro delle Persone Giuridiche della Prefettura di Milano n. 467 pag. 722 vol. 2. È tra le Società di Farmacologia più antiche d Europa assieme alla British Pharmacological Society fondata nel 1931 La Società Italiana di Farmacologia (SIF) è un associazione senza scopo di lucro, ha oltre Soci attivi nell Università, nell Industria e negli Enti di Ricerca. La SIF è membro della International Union of Pharmacology (IUPHAR), della Federation of European Pharmacological Societies (EPHAR) e dell European Association for Clinical Pharmacology and Therapeutics (EACPT). Proprietà riservata della Società Italiana di Farmacologia 15 Origini e sviluppo della Farmacologia Da: Il farmaco, 7000 anni di storia L. Caprino Proprietà riservata della Società Italiana di Farmacologia 16 8

9 Posizione della Farmacologia Italiana in base agli indici bibliometrici Subject area: Pharmacology. Period: Western Europe 9

10 Pubblicazioni relative alla sottocategoria Farmacologia The SCImago Journal & Country Rank SIF: Società Italiana di Farmacologia La Società Italiana di Farmacologia (SIF) è una Associazione (senza scopo di lucro e finalità politiche) che riunisce i farmacologi Le finalità primarie della Società sono: dell università, dell industria e delle istituzioni. La promozione della ricerca nel campo della farmacologia di base ed applicata; La promozione della ricerca clinica; La promozione delle attività di Farmacologia clinica; La facilitazione dello scambio di conoscenze e degli incontri fra ricercatori; L interazione con gli enti istituzionali internazionali, nazionali e regionali responsabili dell accesso dei farmaci in ambito sanitario; Lo sviluppo degli aspetti scientifici, didattici e sociali della farmacologia nei contesti accademici, sanitari, industriali e politici; Il sostegno ai giovani laureati che vogliano operare nel campo della farmacologia. Proprietà riservata della Società Italiana di Farmacologia 20 10

11 & Sezione di Ricerca clinica Farmacologia Clinica La farmacologia clinica è quella branca della farmacologia applicativa la cui finalità è rappresentata dall utilizzo razionale del farmaco in ambito clinico; permette, dunque, una corretta valutazione della efficacia terapeutica e della tollerabilità di un farmaco. Proprietà riservata della Società Italiana di Farmacologia 22 11

12 Centri Nazionali di Farmacologia clinica Impegnati in ricerca clinica e in attività di Farmacologia clinica Calabria (Catanzaro) Campania (Napoli) Emilia-Romagna (Bologna, Parma, Modena) Friuli-Venezia Giulia (Pordenone, Udine) Lazio (Roma) Lombardia (Milano) Marche (Ancona) Molise (Campobasso) Piemonte (2 Torino) Sardegna (Cagliari) Sicilia (2 Messina, Palermo) Toscana (3 Firenze, 2 Pisa) Veneto (Verona, Padova) Totale = 25 Proprietà riservata della Società Italiana di Farmacologia 23 Farmacologia Clinica: Attività nel SSN e attività di Ricerca clinica Monitoraggio terapeutico dei farmaci (Therapeutic Drug Monitoring - TDM) Farmacovigilanza e/o Farmacoepidemiologia Farmacogenetica Comitati Etici (CE) Ricerca clinica di fase I, II e III Consulenza Farmacologica; Informazione sul Farmaco Commissione Prontuario (PTO) Nucleo valutazione (appropriatezza, infezioni etc ) Altro: ambulatorio cefalee, ambulatorio trattamento con antipsicotici, unità manipolazione allestimento chemioterapia antiblastica (UMACA) 12

13 Monitoraggio terapeutico dei farmaci TDM: Terapia individualizzata e razionale Classi di farmaci ANTIRETROVIRALI ANTIBIOTICI/ANTIMICROBICI ANTIEPILETTICI ANTIPSICOTICI ANTIDEPRESSIVI ALTRI (paracetamolo, ibuprofene, digossina, chinidina, teofillina, ciclosporina) U.O. Farmacologia clinica Ospedale L.Sacco Milano Prof. Emilio Clementi Classi di farmaci Monitoraggio terapeutico dei farmaci TDM CICLOSPORINA TACROLIMUS SIROLIMUS METOTREXATO CARBAMAZEPINA AC. VALPROICO FENOBARBITAL FENITOINA DIGOSSINA TEOFILLINA VITAMINA B12, VITAMINA D, AC. FOLICO ANTICORPI ANTICITRULLINA (CCP) CATECOLAMMINE URINARIE AC.VANILMENDELICO AV. 5-IDROSSIINDOLACETICO AC. OMOVANILLICO UOC Farmacologia clinica e Farmacovigilanza AOU Policlinico SUN Prof. Francesco Rossi 13

14 Farmacogenetica Test Farmacogenetici Antivirali (abacavir, atazanavir, efavirenz, tenofovir, raltegravir, nevirapina, interferone e ribavirina) Chemioterapici/Immunosoppressori (irinotecano, fluoropirimidine, metotressato, azatioprina, derivati del platino, tassani, tacrolimus, temozolomide) F. cardiovascolari (warfarin, sartani, clopidogrel, simvastatina) F. del sistema nervoso centrale (oppioidi, antidepressivi (SSRI), antipsicotici, antiepilettici) Antiestrogeni (tamoxifene, inibitori dell aromatasi) CYP450 (CYP1A2, CYP2A6, CYP2B6, CYP2C9, CYP2C19, CYP2D6, CYP3A4, CYP3A5) U.O. Farmacologia clinica Ospedale L.Sacco Milano Prof. Emilio Clementi U.O. Farmacologia clinica AOUP Prof. Romano Danesi Formazione e Informazione in ricerca clinica SIF Farmaci in Evidenza La rubrica SIF-Farmaci in evidenza, on line sul sito web della Società Italiana di Farmacologia (SIF) dal 1 novembre 2007, nasce con l intento di fornire una selezione della letteratura scientifica che sia di agevole fruizione e nello stesso tempo completa ed esaustiva. Prerequisito definito come essenziale è la costanza della newsletter che viene pubblicata con cadenza quindicinale. La selezione segue il criterio generale di farmaci con AIC in Italia, o che comunque presentino un approvazione da parte dell EMEA e riguarda diversi settori, che nel loro insieme si possono racchiudere nella tematica più generale della Farmacoutilizzazione. In particolare, temi specifici sono: Farmacoterapia Farmacovigilanza Farmacoepidemiologia Farmacoeconomia Farmacogenetica 14

15 SIF Il Trial Clinico del mese & Sostegno ai giovani laureati per attività di Ricerca 15

16 120 Totale Numero Borse per annoper giovani soci Proprietà riservata della Società Italiana di Farmacologia Risorse impegnate per premi per i giovani dal 2008 al ,00 Totale in euro , , , , , , , , , , ,00 0, I Trimestre Proprietà riservata della Società Italiana di Farmacologia 32 16

17 Formazione di Farmacologi per le attività di farmacologia clinica Summer School of Clinical Pharmacology per specializzandi in farmacologia e tossicologia Proprietà riservata della Società Italiana di Farmacologia 33 Summer School of Clinical Pharmacology: il programma Proprietà riservata della Società Italiana di Farmacologia 34 17

18 Formazione di Farmacologi per le attività di Farmacologia clinica: Master Italiani Master di I Livello in Associato di Ricerca Clinica (Dipartimento di Scienze della Salute, Università di Firenze), anno accademico Master di II livello in Farmacovigilanza, Farmacoepidemiologia e Attività Regolatorie", Seconda Università di Napoli, A.A. 2013/14, proroga della scadenza per la presentazione delle domande al 30 ottobre 2013 Master di II livello in Terapia del Dolore presso l'università della Calabria. Master di II livello in Sviluppo preclinico e clinico del farmaco e monitoraggio post-marketing, Anno Accademico , Dipartimento di Farmacia, Università di Napoli Federico II Master di II livello in Sperimentazione clinica dei farmaci e Master di II livello in Clinical trials and therapeutics development in oncology/hematology, Pisa, Università di Pisa Master Universitario di II livello in Marketing management nel settore farmaceutico (mamaf), a.a. 2013/2014, Dipartimento di Scienze del Farmaco Sezione di Farmacologia Università di Pavia L'Università di Pavia ha istituito, per il biennio accademico , la decima edizione del Master Universitario biennale di II livello in Discipline regolatorie G. Benzi Tredicesima edizione del Master Universitario di II livello in Manager di Dipartimenti Farmaceutici, San Benedetto del Tronto Bergamo Camerino, a.a Formazione di Farmacologi per le attività di Farmacologia clinica: Master Italiani XI edizione del Master in Farmacovigilanza, organizzato da SEFAP (Centro interuniversitario di Epidemiologia e Farmacologia Preventiva) dell Università di Milano per l anno accademico Master di secondo livello in Farmacia e Farmacologia Oncologica (Dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari Via Balzaretti n. 9, Milano) dal 12 marzo 2014 al 31 marzo 2015 Master in Economia e Management della Sanità, promosso dal Dipartimento di Economia Diritto e Istituzioni (DEDI) dell Università di Roma Tor Vergata e gestito in collaborazione con il Consorzio per la Ricerca Economica Applicata in Sanità (CREA Sanità) 6a edizione del Master di II livello in Ricerca e Sviluppo Preclinico e Clinico dei Farmaci, organizzato dall'università di Milano Bicocca in collaborazione con la SSFA Master di II Livello in Discipline Regolatorie e Market Access in Ambito Farmaceutico e Biotecnologico (V ed.), attivato presso il Dipartimento di Scienze del Farmaco dell Università degli Studi del Piemonte Orientale A. Avogadro Master di II Livello in Sviluppo preclinico e clinico del farmaco: aspetti tecnico-scientifici, regolatori ed etici, Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, per iniziativa della Facoltà di Medicina e chirurgia "A. Gemelli" (in collaborazione con la Società di Scienze Farmacologiche Applicate, SSFA), anno accademico 2013/14 18

19 Formazione di Farmacologi per le attività di Farmacologia clinica: Master Italiani Programma del Master in Farmacovigilanza, Farmacoepidemiologia e Attività Regolatorie I Modulo Ricerca e sviluppo di un farmaco II Modulo Farmacologia Clinica III Modulo Farmacovigilanza IV Modulo Farmacoepidemiologia V Modulo Aspetti regolatori dei farmaci SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE DI FARMACOLOGIA MEDICA & TOSSICOLOGIA MEDICA 19

20 1. Osservatorio: dove si possano indicare progettualità in stato avanzato e si indichi: i) Therapeutic hypothesis ii) defined target iii) stato di avanzamento del progetto e brevettualità primary goal: portare allo sviluppo precompetitivo progetti in stato avanzato 2. Repertorio delle competenze: survey delle competenze dei nostri soci, enabling technologies etc. Primary goal: incrementare la collaborazione pubblico-privato su progetti potenzialmente finanziabili dall industria Secondary goals: aggiornare l anagrafe della ricerca e degli expertise dei soci SIF, registro, brevetti e spin-off 3. Deadline: giugno/settembre 2014 Proposta per un Osservatorio della Ricerca di Base della SIF Proprietà riservata della Società Italiana di Farmacologia 39 Proprietà riservata della Società Italiana di Farmacologia 40 20

21 Perché il Research Day? Il Research Day nasce da un idea della SIF per favorire l incontro fra i ricercatori universitari e dei vari centri di ricerca Italiani titolari di nuove "idee" o di brevetti finalizzati allo sviluppo di nuove molecole di interesse per la salute dell uomo, ed il mondo dell industria farmaceutica 21

22 Proprietà riservata della Società Italiana di Farmacologia 43 PROSPETTIVE CRESCITA DELLA RICERCA CLINICA IN ITALIA Collaborazione ricercatori/industria farmaceutica 22

23 PROSPETTIVE DALLA CRISI FINANZIARIA SVILUPPO DELLA RICERCA CLINICA AZIONI STRATEGICHE: HORIZON 2020 Horizon 2020 è il nuovo Programma del sistema di finanziamento integrato destinato alle attività di ricerca, approvato dal Parlamento di Strasburgo che subentra, rafforzandoli, al VII Programma Quadro, al Programma Quadro per la Competitività e l'innovazione (CIP) e all'istituto Europeo per l'innovazione e la Tecnologia (EIT). Il nuovo programma, un contenitore da 78,6 miliardi di euro, supporterà dal 1 gennaio 2014 fino al 31 dicembre 2020, l'ue nelle sfide globali, fornendo a ricercatori ed innovatori gli strumenti necessari alla realizzazione dei propri progetti e delle proprie idee. Le novità, oltre al potenziamento del budget di circa il 30%, sono legate innanzitutto alle procedure improntate a una maggiore semplificazione con l'obiettivo di facilitare la partecipazione da parte di piccole imprese e piccole organizzazioni e centri di ricerca. 23

24 Tre priorità: 1 Scienza di Eccellenza La Scienza di Eccellenza è alla base delle tecnologie di domani, del lavoro e del benessere; L Europa ha bisogno di formare, attrarre e trattenere i ricercatori talentuosi; I ricercatori necessitano l accesso alle migliori infrastrutture. 2 Leadership Industriale Gli investimenti strategici nelle tecnologie-chiave (es. tecnologie industriali avanzate, microelettronica) rafforzano l innovazione nei settori già maturi e in quelli emergenti; L Europa ha bisogno di attrarre ulteriori investimenti privati in ricerca e innovazione; L Europa necessita di un numero maggiore di PMI innovative capaci di stimolare la crescita e creare posti di lavoro 3 Sfide della Società Le preoccupazioni condivise dai cittadini e dalla società e gli obiettivi politici dell agenda europea (clima, ambiente, energia, trasporti, ecc) non possono essere affrontati o raggiunti senza innovazione; Le soluzioni brillanti derivano da collaborazioni multidisciplinari, dove giocano un ruolo di primo piano anche le scienze sociali e umane; Le soluzioni promettenti devono essere testate, dimostrate e progressivamente sviluppate 3. SOCIETAL CHALLENGE Ambiti BUDGET MLN % SU TOTALE Health, demographic change and wellbeing % Food security, sustainable agriculture and forestry, marine and inland water research and the bioeconomy % Secure, clean and efficient Energy % Smart green and integrated Transport % Climate action, environment, resource efficiency % and raw materials Europe in a changing world Inclusive innovative % and reflective societies Secure Societies Protecting freedom and security % of Europe and its citizens Totale tematica % 24

25 H2020: il ruolo propositivo delle societa scientifiche Creare sinergie con tutti gli attori della ricerca in ambito sanitario in Italia Avere un costante e coerente contatto con i referenti nazionali per la stesura delle prossime call di H2020 Continuare a sostenere ricerca farmacologica di base e clinica con l'ambizione di stimolare ed accrescere la collaborazione intersettoriale L eccellenza deve essere il risultato di una complementarieta tra priorità politiche, sfide sociali, curiosity driven research e sviluppo di tecnologie innovative. 25

26 CREARE SINERGIA E COESIONE TRA SIF, SOCIETA SCIENTIFICHE E INDUSTRIA FARMACEUTICA PER PROGETTI IN HORIZON

costo quota iscrizione: 100 EURO costo partecipazione TFA: 2.577,47 EURO (di cui 77.47 euro, tassa regionale)

costo quota iscrizione: 100 EURO costo partecipazione TFA: 2.577,47 EURO (di cui 77.47 euro, tassa regionale) ABRUZZO Chieti - Pescara http://www.unich.it/unichieti/appmanager/unich/didattica?_nfpb=true&_pagelabel=ssis_didatticafirstpage_v2 costo partecipazione TFA: 2.577,47 EURO (di cui 77.47 euro, tassa regionale)

Dettagli

La sfida di HORIZON 2020 per lo sviluppo del sistema regionale dell innovazione in Regione Campania

La sfida di HORIZON 2020 per lo sviluppo del sistema regionale dell innovazione in Regione Campania La sfida di HORIZON 2020 per lo sviluppo del sistema regionale dell innovazione in Regione Campania Dott. Giuseppe Russo, Staff Manger - Department of education, research, work, cultural and social policies

Dettagli

EUROPA 2020. Una strategia per una crescita Intelligente Sostenibile Inclusiva. Eurosportello-Unioncamere. del Veneto

EUROPA 2020. Una strategia per una crescita Intelligente Sostenibile Inclusiva. Eurosportello-Unioncamere. del Veneto EUROPA 2020 Una strategia per una crescita Intelligente Sostenibile Inclusiva Eurosportello-Unioncamere del Veneto Cos è è? Una comunicazione della Commissione Europea (Com. 2020 del 3 marzo 2010), adottata

Dettagli

Biologia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-13 - SCIENZE BIOLOGICHE

Biologia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-13 - SCIENZE BIOLOGICHE Biologia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE L-13 - SCIENZE BIOLOGICHE Università

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Numero posti disponibili per studenti comunitari e non comunitari residenti in Italia di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286,

Dettagli

La formazione post-laurea per gli addetti alla sperimentazione dei farmaci

La formazione post-laurea per gli addetti alla sperimentazione dei farmaci La formazione post-laurea per gli addetti alla sperimentazione dei farmaci Department of Experimenal Medicine Pharmacology Section Leonardo Donatelli Francesco Rossi FORMAZIONE La qualità del sistema di

Dettagli

SOCIETÀ ITALIANA DI FARMACOLOGIA

SOCIETÀ ITALIANA DI FARMACOLOGIA SOCIETÀ ITALIANA DI FARMACOLOGIA Riconosciuta con D.M. del MURST del 02/01/1996 Iscritta Registro Persone Giuridiche Prefettura di Milano n. 467 pag. 722 vol. 2 (a cura del Prof. Giancarlo Pepeu) Storia

Dettagli

Regioni / Atenei INFERMIERISTICA OSTETRICIA

Regioni / Atenei INFERMIERISTICA OSTETRICIA Professioni sanitarie Infermieristiche e Prefessioni sanitaria Ostetrica afferenti alla classe SNT/1 Regioni / Atenei INFERMIERISTICA OSTETRICIA INFERMIERISTICA PEDIATRICA Chieti 243 10 L'Aquila 300 10

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI INFORMAZIONI PERSONALI Nome E-mail lavoro DOMENICA COSTANTINO serfarma.rc@asp.rc.it Nazionalità italiana Data

Dettagli

Allergologia e immunologia clinica

Allergologia e immunologia clinica Allergologia e immunologia clinica 1 Politecnica delle Marche 3 3 1 Modena Parma 2 Bari 2 1 Puglia 3 1 Foggia 3 Cagliari 1 2 Sardegna 3 4 Firenze 3 3 Pisa Siena 5 Genova 2 2 Torino 6 L'Aquila 2 2 Chieti

Dettagli

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro Mercoledì 2 Aprile 2014 Cristina Piai, Intesa Sanpaolo S.p.A. Strumenti finanziari nell ambito di Horizon

Dettagli

Allergologia e immunologia clinica

Allergologia e immunologia clinica Allergologia e immunologia clinica regionali altri pubblici e/o 1 Bari 2 0 2 1 *Puglia 3 Foggia 2 Cagliari 1 1 2 2 3 Firenze 3 1 4 4 Pisa Siena 4 Genova 2 1 3 3 2 Torino 5 L'Aquila 2 0 2 2 Chieti 6 Messina

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO NONA LEGISLATURA INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N. 105 ANCORA DISCRIMINAZIONI ANTI VENETE NEI POSTI DISPONIBILI PER LE PROFESSIONI SANITARIE. PADOVA E VERONA UNIVERSITÀ

Dettagli

Horizon2020 EUREKA, EUROSTARS. Rovereto, EEN Days-28 Novembre 2013 Aleardo Furlani, Pier Luigi Franceschini

Horizon2020 EUREKA, EUROSTARS. Rovereto, EEN Days-28 Novembre 2013 Aleardo Furlani, Pier Luigi Franceschini Horizon2020 EUREKA, EUROSTARS Rovereto, EEN Days-28 Novembre 2013 Aleardo Furlani, Pier Luigi Franceschini Sommario Cos è Horizon 2020? Struttura del progamma Aspetti pratici Nuovo Strumento per le PMI

Dettagli

Il settore farmaceutico in Italia: caratteristiche, criticità, proposte

Il settore farmaceutico in Italia: caratteristiche, criticità, proposte Il settore farmaceutico in Italia: caratteristiche, criticità, proposte Pierluigi Antonelli Chairman IAPG 1 Lo IAPG Lo IAPG (Italian American Pharmaceutical Group) rappresenta le aziende farmaceutiche

Dettagli

Il settore dell edilizia tra forte crisi e deboli segnali di ripresa

Il settore dell edilizia tra forte crisi e deboli segnali di ripresa Confartigianato Imprese Mantova CONVEGNO RILANCIO DELL EDILIZIA COME USCIRE DAL TUNNEL Proposte per cittadini e imprese Il settore dell edilizia tra forte crisi e deboli segnali di ripresa A cura di Licia

Dettagli

HORIZON 2020. Le opportunità per le imprese nella nuova programmazione 2014-2020

HORIZON 2020. Le opportunità per le imprese nella nuova programmazione 2014-2020 HORIZON 2020 Le opportunità per le imprese nella nuova programmazione 2014-2020 26 giugno 2014 1 Indice Falsi miti e luoghi 2 Falsi miti e luoghi Tutti prendono finanziamenti europei, voglio prenderli

Dettagli

di finanziamento Gaia della Rocca

di finanziamento Gaia della Rocca Horizon 2020: ilnuovo programmaeuropeo di finanziamento per laricerca ricerca, lo sviluppoe l innovazione Bologna 26 settembre 2013 Bologna, 26 settembre 2013 Gaia della Rocca VERSO HORIZON 2020 EUROPA

Dettagli

I CORSI DI LAUREA Tecnico di Radiologia medica per Immagini e Radioterapia

I CORSI DI LAUREA Tecnico di Radiologia medica per Immagini e Radioterapia Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie Meeting di Primavera I CORSI DI LAUREA Tecnico di Radiologia medica per Immagini e Radioterapia Alghero Aprile Obiettivi Indagine

Dettagli

Sommario 1 ANALISI DELL OFFERTA FORMATIVA DI CORSI DI LAUREA UNIVERSITARI ATTIVATI IN ITALIA

Sommario 1 ANALISI DELL OFFERTA FORMATIVA DI CORSI DI LAUREA UNIVERSITARI ATTIVATI IN ITALIA Analisi dell offerta formativa di corsi di laurea universitari attivati in Italia sui temi di interesse della cooperazione internazionale allo sviluppo per l anno accademico 2007/2008 * Sommario 1 ANALISI

Dettagli

GRUPPO di FACOLTA BARI. Politecnico di BARI BASILICATA BERGAMO BOLOGNA BRESCIA CAGLIARI

GRUPPO di FACOLTA BARI. Politecnico di BARI BASILICATA BERGAMO BOLOGNA BRESCIA CAGLIARI BARI Politecnico di BARI BASILICATA BERGAMO BOLOGNA BRESCIA CAGLIARI Agraria 37 41 52 Economia 53 49 64 Farmacia 17 29 41 Giurisprudenza 49 32 82 Lettere e Filosofia 53 41 65 Lingue e Letterature straniere

Dettagli

LAUREE TRIENNALI DELLE PROFESSIONI SANITARIE

LAUREE TRIENNALI DELLE PROFESSIONI SANITARIE LAUREE TRIENNALI DELLE PROFESSIONI SANITARIE Dati sull accesso ai corsi e modalità di iscrizione nell a.a. 2004-05 Angelo Mastrillo Segretario aggiunto della Conferenza Nazionale Corsi di Laurea delle

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n.4 Posti disponibili per l'accesso al corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia anno accademico 2013-2014 Comunitari e non comunitari residenti in Italia di cui alla legge 30 luglio

Dettagli

ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI

ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI OBIETTIVI 1. DARE STRUMENTI PER COMPRENDERE MEGLIO LA REALTA E LE SPECIFICITA DELLA GESTIONE DELLE AZIENDE SANITARIE 2. APPREZZARE

Dettagli

HORIZON 2020: le tre Priorità e le Novità rispetto al VIIPQ

HORIZON 2020: le tre Priorità e le Novità rispetto al VIIPQ HORIZON 2020: le tre Priorità e le Novità rispetto al VIIPQ Adele Del Bello Responsabile Ripartizione Ricerca Università degli Studi di Ferrara Giornata annuale dell Internazionalizzazione Seminario Come

Dettagli

Dr. Ezio Casale Ordine medici e Odontoiatri- Chieti

Dr. Ezio Casale Ordine medici e Odontoiatri- Chieti Dr. Ezio Casale Ordine medici e Odontoiatri- Chieti Accesso al corso di laurea in medicina e chirurgia L. 264 / 1999 M.I.U.R. a) Numero programmato Offerta formativa Fabbisogno regionale b) Prove di ammissione

Dettagli

Piano nazionale per le Lauree Scientifiche

Piano nazionale per le Lauree Scientifiche Piano nazionale per le Lauree Scientifiche Roma, 20 Aprile 2011 Nicola Vittorio Coordinatore per il MIUR del PLS 1 Il sito PLS http://www.progettolaureescientifiche.eu/ 2 Piemonte Lombardia Università

Dettagli

D E L E G A Z I O N E D I B R U X E L L E S. L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles

D E L E G A Z I O N E D I B R U X E L L E S. L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles n 2 ottobre/novembre 2013 S O M M A R I O A C C E S S O A I F I N A N Z I A M E N T I Infodays bandi Horizon 2020 F O C U S D E L M E S E Horizon 2020 e COSME N E W

Dettagli

Governance e Indicatori di misurazione della S3 Roma, 25-26 novembre 2013 CONTRIBUTO DELLE REGIONI ALLA MATRICE PNR

Governance e Indicatori di misurazione della S3 Roma, 25-26 novembre 2013 CONTRIBUTO DELLE REGIONI ALLA MATRICE PNR PON GAT 2007-2013 Asse I Obiettivo Operativo I.4 Progetto «Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali)» Governance

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA SANT ANNA E SAN SEBASTIANO DI CASERTA

AZIENDA OSPEDALIERA SANT ANNA E SAN SEBASTIANO DI CASERTA INFORMAZIONI PERSONALI Nome NASTI FRANCESCA Data di nascita 02/04/1952 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio DIRIGENTE FARMACISTA AZIENDA OSPEDALIERA SANT ANNA E SAN

Dettagli

Corsi Nazionali Itineranti a cura del Laboratorio HTA di SIFO

Corsi Nazionali Itineranti a cura del Laboratorio HTA di SIFO Corsi Nazionali Itineranti a cura del Laboratorio HTA di SIFO in collaborazione con ALTEMS Alta Scuola di Economia e Management Sanitario INTRODUZIONE ALL HTA. COME FARNE UNO STRUMENTO OPERATIVO: DALL

Dettagli

NEWSLETTER FINCO (II 2014)

NEWSLETTER FINCO (II 2014) NEWSLETTER FINCO (II 2014) FONDI EUROPEI ALLE PMI: NUOVE REGOLE E CRITERI A PARTIRE DAL 2014 Dott. Alberto Bonifazi Dott.ssa Anna Giannetti 1. Le linee guida 2. I programmi europei di riferimento per le

Dettagli

TABELLA DISPONIBILITA CORSI TFA DA ISTITUIRE PRESSO GLI ATENEI UNIVERSITARI D ITALIA

TABELLA DISPONIBILITA CORSI TFA DA ISTITUIRE PRESSO GLI ATENEI UNIVERSITARI D ITALIA TABELLA DISPONIBILITA CORSI TFA DA ISTITUIRE PRESSO GLI ATENEI UNIVERSITARI D ITALIA A013 Chimica e tecnologie chimiche A016 Costruzioni,tecnologie delle costruzioni e disegno tecnico A017 Discipline economico

Dettagli

Atenei e nascita di nuove imprese: il caso delle Start Cup. Mario Raffa Direttore Start Cup Federico II

Atenei e nascita di nuove imprese: il caso delle Start Cup. Mario Raffa Direttore Start Cup Federico II Presentazione progetto INCIPIT Napoli, Camera Commercio Industria Artigianato e Agricoltura 26 Novembre 2007 Atenei e nascita di nuove imprese: il caso delle Start Cup Mario Raffa Direttore Start Cup Federico

Dettagli

Corso la città pulita: dalla raccolta differenziata al ciclo industriale dei rifiuti ( Gestione dei rifiuti in ambito urbano )

Corso la città pulita: dalla raccolta differenziata al ciclo industriale dei rifiuti ( Gestione dei rifiuti in ambito urbano ) PROPOSTE PROGETTUALI DI UNIVERSITA E ISTITUTI DI RICERCA ACCOLTE PER LE QUALI SI PROCEDERA AL CONFERIMENTO DELL INCARICO DA PARTE DI ANCI E UPI A UNIVERSITA E ISTITUTI DI RICERCA PROPONENTI PIEMONTE Corso

Dettagli

Ricerca e innovazione

Ricerca e innovazione CAPITOLO 11 Ricerca e innovazione Alla base del progresso Ricerca e innovazione costituiscono una determinante indiretta del benessere. Sono alla base del progresso sociale ed economico e danno un contributo

Dettagli

OBIETTIVO CRESCITA. Le sfide delle PMI nel contesto macroeconomico

OBIETTIVO CRESCITA. Le sfide delle PMI nel contesto macroeconomico OBIETTIVO CRESCITA Impresa, banca, territorio Le sfide delle PMI nel contesto macroeconomico I principali temi Crescita dimensionale Reti d impresa e altre forme di alleanza Innovazione e ricerca Capitale

Dettagli

Informatica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-31 - SCIENZE E TECNOLOGIE INFORMATICHE

Informatica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-31 - SCIENZE E TECNOLOGIE INFORMATICHE Informatica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE L-31 - SCIENZE E TECNOLOGIE INFORMATICHE

Dettagli

Università e ricerca, Profumo e Barca presentano i risultati del bando Messaggeri della Conoscenza

Università e ricerca, Profumo e Barca presentano i risultati del bando Messaggeri della Conoscenza Università e ricerca, Profumo e Barca presentano i risultati del bando Messaggeri della Conoscenza Oltre 5 milioni di euro per portare nelle università del Mezzogiorno le eccellenze della didattica internazionale

Dettagli

Risultati della ricerca Trovati 85 corsi di laurea in 52 Università:

Risultati della ricerca Trovati 85 corsi di laurea in 52 Università: Risultati della ricerca Trovati 85 corsi di laurea in 52 Università: Lista Università Università Politecnica delle MARCHE http://www.univpm.it Ingegneria Informatica e dell'automazione, ANCONA Università

Dettagli

Salute, ospedale, territorio: disuguaglianze e continuità assistenziale

Salute, ospedale, territorio: disuguaglianze e continuità assistenziale Salute, ospedale, territorio: disuguaglianze e continuità assistenziale Convegno Nazionale Ospedale città territorio Verona, 15 settembre 2007 Carla Collicelli Fondazione Censis Salute e sanità a dura

Dettagli

L indagine 2015. Consorzio Interuniversitario ALMALAUREA 45

L indagine 2015. Consorzio Interuniversitario ALMALAUREA 45 1. L indagine 2015 Il Profilo dei Laureati 2014 (indagine 2015) prende in considerazione quasi 230.000 laureati di 64 Atenei italiani. Cinque Atenei (Roma La Sapienza, Bologna, Napoli Federico II, Padova

Dettagli

Orizzontalità in Horizon 2020:

Orizzontalità in Horizon 2020: Orizzontalità in Horizon 2020: Strumento PMI e Cooperazione Internazionale Giornata Nazionale di Lancio NMP+B Roma, 15 Novembre 2013 Martina Desole - APRE Punto Contatto Nazionale: NMP + B desole@apre.it

Dettagli

Le specializzazioni tecnologiche delle Regioni

Le specializzazioni tecnologiche delle Regioni Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Le specializzazioni tecnologiche delle Regioni Luigi Gallo Invitalia Napoli, Febbraio 2013 Il lavoro di mappatura delle

Dettagli

ERMINIA SANSONE. erminia_sansone@as2castrovillari.org

ERMINIA SANSONE. erminia_sansone@as2castrovillari.org C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 15/12/1955 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio 0981-485318 Fax dell ufficio 0981-491523 E-mail

Dettagli

Piano degli studi. Master Universitario di II Livello in. (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Roma, 18 gennaio 2010

Piano degli studi. Master Universitario di II Livello in. (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Roma, 18 gennaio 2010 Master Universitario di II Livello in Health Technology Assessment & Management (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Piano degli studi Roma, 18 gennaio 2010 Master Universitario di II Livello

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI PIETRO PITTORE FARMACISTA TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE

INFORMAZIONI PERSONALI PIETRO PITTORE FARMACISTA TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome PIETRO PITTORE Data di nascita 04/11/1951 Qualifica Amministrazione FARMACISTA Incarico attuale DIRETTORE U.O.C. FARMACIA OSP.ROSSANO Numero telefonico

Dettagli

ETV: costi e opportunità di finanziamento. dello schema

ETV: costi e opportunità di finanziamento. dello schema ETV: costi e opportunità di finanziamento Roberto Fare clic per Cariani modificare lo stile del sottotitolo dello schema roberto.cariani@ambienteitalia.it Quali costi per ETV? Fasi di test: euro 5.000

Dettagli

DOSSIER FOTOGRAFIA: imprese e import/export di strumenti ottici e attrezzature fotografiche a Milano, in Lombardia e in Italia nel 2006

DOSSIER FOTOGRAFIA: imprese e import/export di strumenti ottici e attrezzature fotografiche a Milano, in Lombardia e in Italia nel 2006 DOSSIER FOTOGRAFIA: imprese e import/export di strumenti ottici e attrezzature fotografiche a Milano, in Lombardia e in Italia nel A cura della Camera di commercio di Milano Imprese attive nel settore

Dettagli

Comitato codau per il coordinamento degli uffici ricerca scientifica

Comitato codau per il coordinamento degli uffici ricerca scientifica Comitato CODAU per il Coordinamento degli Uffici di Supporto alla Ricerca Scientifica Promosso da dieci università: Università di Torino, Pavia, Modena e Reggio Emilia, Bologna, Roma La Sapienza, Palermo,

Dettagli

Bologna, 25 febbraio 2015

Bologna, 25 febbraio 2015 Il Programma HORIZON 2020 Alessandra Borgatti Bologna, 25 febbraio 2015 ASTER ASTER è la società regionale che, dal 1985, promuove e supporta: l innovazione del sistema produttivo regionale lo sviluppo

Dettagli

Sicurezza e sostenibilità dei farmaci ad alto impatto economico e assistenziale

Sicurezza e sostenibilità dei farmaci ad alto impatto economico e assistenziale Sezione di Farmacia Ospedaliera & Sezione di Sanità Pubblica Incontro di Studio Sicurezza e sostenibilità dei farmaci ad alto impatto economico e assistenziale Padova, 7 maggio 2012 Con il patrocinio di

Dettagli

HORIZON 2020 Padova, 23 maggio 2014

HORIZON 2020 Padova, 23 maggio 2014 Enterprise Europe Network 26 febbraio 2014 HORIZON 2020 Padova, 23 maggio 2014 Verso Horizon 2020 7 PQ CIP EIT Europa 2020 Innovation Union Horizon 2020 2007-2013 2014-2020 2 APRE - Ente di ricerca no

Dettagli

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma 1 L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA I Cittadini debbono

Dettagli

Obiettivi formativi specifici e funzioni anche in relazione al particolare settore occupazionale al quale si riferiscono.

Obiettivi formativi specifici e funzioni anche in relazione al particolare settore occupazionale al quale si riferiscono. Livello: II CFU: 60 MASTER IN FARMACOVIGILANZA E DISCIPLINE REGOLATORIE DEL FARMACO A.A. 00-0 Direttore del corso: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/Dipartimento Velo Giampaolo Prof. Ordinario

Dettagli

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI MINISTERO DELLISTRUZIONE, DELLUNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 2 luglio 2013. De nizione dei posti disponibili

Dettagli

SARDEGNA RICERCHE COMITATO TECNICO DI GESTIONE DELIBERAZIONE

SARDEGNA RICERCHE COMITATO TECNICO DI GESTIONE DELIBERAZIONE SARDEGNA RICERCHE COMITATO TECNICO DI GESTIONE DELIBERAZIONE N.05/25/15-OGGETTO: Convenzione operativa di collaborazione Sardegna Ricerche Fase 1 srl per la progettazione e gestione dei programmi di attività

Dettagli

0824.812264. Laurea in Farmacia presso l'università degli Studi di Napoli (18/02/1981) 1. Abilitazione alla Professione

0824.812264. Laurea in Farmacia presso l'università degli Studi di Napoli (18/02/1981) 1. Abilitazione alla Professione CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI NOME/COGNOME EMMA DE RISOLA DATA DI NASCITA 10/02/1956 QUALIFICA Farmacista Dirigente AMMINISTRAZIONE ASL Benevento NUMERO TELEFONICO UFFICIO 0824.812264 FAX UFFICIO

Dettagli

DIPARTIMENTO DIABETE

DIPARTIMENTO DIABETE CORTE DI GIUSTIZIA POPOLARE PER IL DIRITTO ALLA SALUTE III CONGRESSO NAZIONALE IL DIRITTO ALLA SALUTE: UN DIRITTO INALIENABILE CRITICITÀ A CONFRONTO COMMISSIONE TECNICA NAZIONALE DIPARTIMENTO DIABETE FederAnziani

Dettagli

Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese

Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese 17 giugno 2013 Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese I dati desk sul credito alle imprese Dall avvento della crisi (dal 2008 in poi) l andamento dei prestiti alle imprese italiane

Dettagli

LE TRASFORMAZIONI DEL SISTEMA DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA IN ITALIA

LE TRASFORMAZIONI DEL SISTEMA DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA IN ITALIA LE TRASFORMAZIONI DEL SISTEMA DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA IN ITALIA di Liana Verzicco L UNIVERSITÀ Il contesto internazionale: lo spazio europeo dell istruzione superiore Nel XXI secolo sarà la conoscenza

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Data di nascita 18/09/1951. Occupazione desiderata e/o Settore professionale. Componente dell Organismo Indipendente di Valutazione

CURRICULUM VITAE. Data di nascita 18/09/1951. Occupazione desiderata e/o Settore professionale. Componente dell Organismo Indipendente di Valutazione CURRICULUM VITAE Informazioni personali Nome / Cognome RENATO MALTA Codice fiscale MLTRNT5P18B486N Indirizzo di residenza Via Matrice, 52 92022 Cammarata Domicilio Via Houel, 5 90138 Palermo Telefono +

Dettagli

Bari, 7 marzo 2013 COMUNICATO STAMPA

Bari, 7 marzo 2013 COMUNICATO STAMPA Bari, 7 marzo 2013 COMUNICATO STAMPA Una Regione con realtà di assoluto prestigio nel settore delle biotecnologie e farmaceutico. In Puglia sono infatti presenti importanti aziende che da anni investono,

Dettagli

Il ruolo dei Rappresentanti nazionali italiani nel Comitato Horizon 2020

Il ruolo dei Rappresentanti nazionali italiani nel Comitato Horizon 2020 ERC e FET open in Horizon 2020: Giornata di Lancio Bandi 2014-15 Roma, 30 gennaio 2014 MIUR - Sala C Il ruolo dei Rappresentanti nazionali italiani nel Comitato Horizon 2020 Daniela Corda Istituto di Biochimica

Dettagli

Il ruolo di AIFA nella Ricerca Clinica. Luca Pani DG@aifa.gov.it

Il ruolo di AIFA nella Ricerca Clinica. Luca Pani DG@aifa.gov.it Il ruolo di AIFA nella Ricerca Clinica Luca Pani DG@aifa.gov.it Dichiarazione di trasparenza/interessi* Le opinioni espresse in questa presentazione sono personali e non possono essere considerate o citate

Dettagli

Il diritto allo studio oggi. E domani?

Il diritto allo studio oggi. E domani? Il diritto allo studio oggi. E domani? Federica Laudisa Ripensare il diritto allo studio universitario Firenze, 10 novembre 2011 Sommario Lo stato dell arte Uno sguardo oltreconfine La riforma Gelmini

Dettagli

Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia

Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia http://poloinnovazione.cc-ict-sud.it Luciano Mallamaci, ICT-SUD Direttore Tecnico ICT Sud Program Manager Polo

Dettagli

La posizione dell Università di Trieste sulle grandi tematiche trasversali della ricerca

La posizione dell Università di Trieste sulle grandi tematiche trasversali della ricerca Università degli Studi di Trieste La posizione dell Università di Trieste sulle grandi tematiche trasversali della ricerca WWW.UNITS.IT pipan@units.it Michele Pipan - Delegato alla Ricerca Il Sistema Trieste

Dettagli

PARTONO I TFA: ECCO LA MAPPA

PARTONO I TFA: ECCO LA MAPPA PARTONO I TFA: ECCO LA MAPPA Agli inizi di marzo è uscita la notizia che entro giugno ( si direbbe tra il 9 e il 19 giugno) la tribolata vicenda dei TFA dovrebbe trovare attuazione con le prime prove preselettive,

Dettagli

IL PROGETTO "RETE DI RETI" Introduzione OSSERVATORIO IT GOVERNANCE. A cura di Stefano Bonsignori, Manager di HSPI

IL PROGETTO RETE DI RETI Introduzione OSSERVATORIO IT GOVERNANCE. A cura di Stefano Bonsignori, Manager di HSPI OSSERVATORIO IT GOVERNANCE IL PROGETTO "RETE DI RETI" A cura di Stefano Bonsignori, Manager di HSPI Introduzione Negli ultimi 15 anni le Associazioni nell Area IT sono proliferate in modo sensibile, determinando

Dettagli

Economia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-33 - SCIENZE ECONOMICHE

Economia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-33 - SCIENZE ECONOMICHE Economia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE L-33 - SCIENZE ECONOMICHE Università

Dettagli

Gli interventi delle Aziende per il diritto allo studio tra equità e controllo della spesa

Gli interventi delle Aziende per il diritto allo studio tra equità e controllo della spesa Supplemento 3.2007 59 Gli interventi delle Aziende per il diritto allo studio tra equità e controllo della spesa Marco Trentini* Sommario 1. Introduzione. 2. La diversificazione degli interventi e le differenze

Dettagli

Elenco Istituti Tecnici Superiori

Elenco Istituti Tecnici Superiori Elenco Istituti Tecnici Superiori N. Regione Provincia ITS Area tecnologica Ambiti 1 Abruzzo CHIETI 2 Abruzzo L'AQUILA Istituto Tecnico Superiore Nuove Tecnologie per il Sistema Meccanica Istituto Tecnico

Dettagli

MEDIEN II Giornalismo Scienze della comunicazione

MEDIEN II Giornalismo Scienze della comunicazione MEDIEN II Giornalismo Scienze della comunicazione I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET - http://offf.miur.it CLASSE DELLE LAUREE

Dettagli

AREA - USO. Valore nazionale degli indicatori

AREA - USO. Valore nazionale degli indicatori AREA - USO Valore nazionale degli indicatori N Nome 2010 2006 2002 11 (Prestiti + ILL passivi + DD passivi) / Utenti potenziali 2,5 2.63 2.42 13 Partecipanti ai corsi di formazione/ studenti iscritti *100

Dettagli

I principali temi. Crescita dimensionale. Reti d impresa e altre forme di alleanza. Innovazione e ricerca. Capitale umano e formazione

I principali temi. Crescita dimensionale. Reti d impresa e altre forme di alleanza. Innovazione e ricerca. Capitale umano e formazione I principali temi Crescita dimensionale Reti d impresa e altre forme di alleanza Innovazione e ricerca Capitale umano e formazione Internazionalizzazione: Esportazioni Investimenti diretti esteri Efficienza

Dettagli

L indagine 2014. Consorzio Interuniversitario ALMALAUREA 59

L indagine 2014. Consorzio Interuniversitario ALMALAUREA 59 1. L indagine 014 Il Profilo dei Laureati 013 (indagine 014) prende in considerazione quasi 30.000 laureati di 64 Atenei italiani (rispetto alla scorsa indagine partecipa per la prima volta anche l Ateneo

Dettagli

Università di Macerata dati e classifiche 2013

Università di Macerata dati e classifiche 2013 Università di Macerata dati e classifiche 2013 INDICE I RISULTATI DELLA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELLA RICERCA 2004-2010 2 LE UNIVERSITÀ AL TOP PER LA QUALITÀ DEI PRODOTTI DELLA RICERCA 3 LE MEDIE UNIVERSITÀ

Dettagli

Ricerca e sviluppo: non solo competitività ma speranza

Ricerca e sviluppo: non solo competitività ma speranza Ricerca e sviluppo: non solo competitività ma speranza Sergio Dompé Presidente Farmindustria Malattie rare e disabilità Siamo rari ma tanti Roma, 1 dicembre 2006 Ogni quattro mesi, uno di vita in più Italia:

Dettagli

Offerta formativa Master di primo e secondo livello, corsi di Perfezionamento A.A. 2014/2015

Offerta formativa Master di primo e secondo livello, corsi di Perfezionamento A.A. 2014/2015 Federazione ISTITUITA AI SENSI DELLE LEGGI: Nazionale 4.8.1965 N. 1103 E 31.1.1983 N. 25 Collegi C.F. 01682270580 Professionali Tecnici Sanitari di Radiologia Medica Offerta formativa di primo e secondo

Dettagli

La scienza di oggi, la tecnologia di domani

La scienza di oggi, la tecnologia di domani Essere un centro di eccellenza a livello internazionale nel campo dell Information and Communication Technology, basato su un infrastruttura di calcolo potente e all avanguardia, una continua innovazione

Dettagli

CRISI Confartigianato: La crisi del credito costa alle imprese 13,8 miliardi l anno

CRISI Confartigianato: La crisi del credito costa alle imprese 13,8 miliardi l anno NOTA PER LA STAMPA Roma, 17 aprile 2009 CRISI Confartigianato: La crisi del credito costa alle imprese 13,8 miliardi l anno Le imprese italiane pagano un prezzo sempre più alto per la crisi del credito:

Dettagli

ATENEI. Determinazione del numero dei posti disponibili per l'accesso ai corsi di laurea delle professioni sanitarie afferenti alla classe SNT/1

ATENEI. Determinazione del numero dei posti disponibili per l'accesso ai corsi di laurea delle professioni sanitarie afferenti alla classe SNT/1 Determinazione del numero dei posti disponibili per l'accesso ai corsi di laurea delle professioni sanitarie afferenti alla classe SNT/1 Professioni sanitarie Infermieristiche e professione sanitaria Ostetrica

Dettagli

TIPOLOGIA VALUTAZIONE DEGLI STANDARD TOTALE PRESENTI RICHIESTA CHIARIMENTI

TIPOLOGIA VALUTAZIONE DEGLI STANDARD TOTALE PRESENTI RICHIESTA CHIARIMENTI TIPOLOGIA VALUTAZIONE DEGLI STANDARD TOTALE PRESENTI RICHIESTA CHIARIMENTI CARENZE DI RILIEVO CHIRURGIA 28 7 4 39 GENERALE CHIRURGIA 18 7 6 31 TORACICA CARDIOCHIRURGIA 10 18 1 29 CHIRURGIA 13 7 4 24 APPARATO

Dettagli

Piattaforme Tecnologiche Europee (PTE) [European Technology Platforms (ETPs)]

Piattaforme Tecnologiche Europee (PTE) [European Technology Platforms (ETPs)] Piattaforme Tecnologiche Europee (PTE) [European Technology Platforms (ETPs)] e Iniziative Tecnologiche Congiunte (Imprese Comuni) [Joint Technologies Initiatives (JTI)] e approfondimenti sulla JTI denominata

Dettagli

Il Work Programme ICT 2014-2015 nel contesto nazionale. Paola Inverardi Università dell Aquila

Il Work Programme ICT 2014-2015 nel contesto nazionale. Paola Inverardi Università dell Aquila Il Work Programme ICT 2014-2015 nel contesto nazionale Paola Inverardi Università dell Aquila Macro-Obiettivo Aumentare la capacità del sistema nazionale di acquisire fondi (14% contribuzione vs 8% ritorno)

Dettagli

Dal Distretto Tecnologico Nazionale sull Energia al Cluster Tecnologico. Francesca Iacobone

Dal Distretto Tecnologico Nazionale sull Energia al Cluster Tecnologico. Francesca Iacobone Dal Distretto Tecnologico Nazionale sull Energia al Cluster Tecnologico Nazionale Energia Francesca Iacobone 1 Uno strumento: Cosa è un distretto tecnologico (CLUSTER) Per incrementare la cooperazione

Dettagli

Analisi dell offerta formativa di master universitari realizzati in Italia sui temi di interesse della cooperazione internazionale allo sviluppo *

Analisi dell offerta formativa di master universitari realizzati in Italia sui temi di interesse della cooperazione internazionale allo sviluppo * Analisi dell offerta formativa di master universitari realizzati in Italia sui temi di interesse della cooperazione internazionale allo sviluppo * Sommario 1 ANALISI DELL OFFERTA FORMATIVA DI MASTER UNIVERSITARI

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

SERVIZIO PER L'AUTONOMIA UNIVERSITARIA E GLI STUDENTI UFFICIO II

SERVIZIO PER L'AUTONOMIA UNIVERSITARIA E GLI STUDENTI UFFICIO II SERVIZIO PER L'AUTONOMIA UNIVERSITARIA E GLI STUDENTI UFFICIO II CONTINGENTE RESIDUO DEI POSTI RISERVATI AGLI STUDENTI NON COMUNITARI RESIDENTI ALL'ESTERO, PER L'ANNO ACCADEMICO 2000/2001. CORSI DI LAUREA:

Dettagli

LAUREE TRIENNALI DELLE PROFESSIONI SANITARIE Dati sull accesso ai corsi e programmazione posti nell A.A. 2014-15

LAUREE TRIENNALI DELLE PROFESSIONI SANITARIE Dati sull accesso ai corsi e programmazione posti nell A.A. 2014-15 LAUREE TRIENNALI DELLE PROFESSIONI SANITARIE Dati sull accesso ai corsi e programmazione posti nell A.A. 2014-15 Angelo Mastrillo Segretario della Conferenza Nazionale Corsi di Laurea delle Professioni

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo GUALTIERO WALTER RICCIARDI L.go Francesco Vito.1 00168 Roma Telefono 06/35019534 Fax 06/35019535

Dettagli

I risultati del Progetto Mattone Internazionale - PMI Pasqualino Rossi, Ministero della salute

I risultati del Progetto Mattone Internazionale - PMI Pasqualino Rossi, Ministero della salute I risultati del Progetto Mattone Internazionale - PMI Pasqualino Rossi, Ministero della salute 02 LUGLIO 2015 Roma Il contesto di riferimento sul quale, nei suoi 5 anni di attività, il PMI ha costruito

Dettagli

SMART CITY INDEX. La misurazione del livello di «smartness» Marco Mena

SMART CITY INDEX. La misurazione del livello di «smartness» Marco Mena SMART CITY INDEX La misurazione del livello di «smartness» Marco Mena Lo Smart City Index Al fine di misurare il livello di smartness di una città, Between ha creato lo Smart City Index, un ranking delle

Dettagli

Esiti dei test preliminari

Esiti dei test preliminari Esiti dei test preliminari Per ogni classe sono evidenziati gli Atenei per i quali il numero di è inferiore al numero di posti. di A013 - CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE Prova sostenuta il 25/07/2012 - Valutati

Dettagli

VISTA la legge 9 maggio 1989, n. 168 e s.m. e i. VISTA la Legge n. 240 del 31 dicembre 2010;

VISTA la legge 9 maggio 1989, n. 168 e s.m. e i. VISTA la Legge n. 240 del 31 dicembre 2010; Decreto n. 1048/2015 Prot. n. 0024322 del 2/04/2015 IL RETTORE VISTA la legge 9 maggio 1989, n. 168 e s.m. e i. VISTA la Legge n. 240 del 31 dicembre 2010; VISTO VISTA VISTE VISTA CONSIDERATO SENTITO lo

Dettagli

Entrate Quote associative anno 2015 162.000,00 (all. A 2015) Interessi attivi 600,00 Quote iscrizione partecipanti Convegno 2015 18.

Entrate Quote associative anno 2015 162.000,00 (all. A 2015) Interessi attivi 600,00 Quote iscrizione partecipanti Convegno 2015 18. CONVEGNO DEI DIRETTORI GENERALI DELLE AMMINISTRAZIONI UNIVERSITARIE Bilancio preventivo ANNO 2015 Fondo iniziale di cassa 100.000,00 Entrate Quote associative anno 2015 162.000,00 (all. A 2015) Interessi

Dettagli

PASQUALE FREGA Assobiotec

PASQUALE FREGA Assobiotec ITALIAN ORPHAN DRUGS DAY Venerdì 13 febbraio 2015 Sala conferenze Digital for Business - Sesto San Giovanni (MI) PASQUALE FREGA Assobiotec www.digitalforacademy.com Italian Orphan Drug Day Malattie Rare

Dettagli

Il Gruppo di Lavoro SSFA sulla Farmacovigilanza E. Montagna

Il Gruppo di Lavoro SSFA sulla Farmacovigilanza E. Montagna Il Gruppo di Lavoro SSFA sulla Farmacovigilanza E. Montagna SSFA Nasce nel 1964 a Milano, dove ha tuttora la sua sede, su iniziativa di alcuni esperti di Scienze Farmacologiche impiegati nelle Industrie

Dettagli

Curriculum Professionale. Dirigente Farmacista Azienda Ospedaliera di Cosenza Responsabile Unità Operativa Semplice

Curriculum Professionale. Dirigente Farmacista Azienda Ospedaliera di Cosenza Responsabile Unità Operativa Semplice Dr. Rossana Ritacca Curriculum Professionale INFORMAZIONI PERSONALI Nome ROSSANA RITACCA Data di nascita 20.06.1960 Indirizzo Via Cagliari 9 Montalto Uffugo scalo 87040 Qualifica Amministrazione Incarico

Dettagli