CRISI? UN LAVORO CHE NON CONOSCE PROFESSIONE INGEGNERE. NOSTRO SONDAGGIO Riforma Fornero: per il 57,6% ha peggiorato le cose

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CRISI? UN LAVORO CHE NON CONOSCE PROFESSIONE INGEGNERE. www.walkonjob.it. NOSTRO SONDAGGIO Riforma Fornero: per il 57,6% ha peggiorato le cose"

Transcript

1 futuro in movimento APRILE - MAGGIO NUMERO QUATTORDICI freepress di attualità e mondo del lavoro PROFESSIONE INGEGNERE UN LAVORO CHE NON CONOSCE CRISI? Prepararsi al lavoro NOSTRO SONDAGGIO Riforma Fornero: per il 57,6% ha peggiorato le cose «Agli ingegneri piace risolvere problemi. Se non ci sono problemi sottomano, gli ingegneri li creeranno» Scott Adams Professioni CAKE DESIGNER Il mestiere del momento Nuove frontiere E-COMMERCE Avviare un sito di vendite online e guadagnarci

2 I LUOGHI? LI FANNO LE PERSONE 2 Andare. Restare. Partire. Tornare. Verbi per certi versi simili, per altri diversi, comunque tutti accomunati da uno stesso sentimento. Un amore spropositato per il nostro Paese che si mescola a un sentimento di rivalsa che ci porta a cercare altrove qualcosa che non troviamo a due passi da casa. Italia vs Estero. Come se fosse una partita di calcio, che sarebbe bello finisse con la vittoria della prima o un pareggio. E invece se dovessimo scommettere come fanno i broker inglesi, punteremmo forse tutto sulla seconda (visti anche i risultati delle elezioni ). In questo numero, l estero c è spesso, molto più di altre volte. Nella nostra inchiesta sugli ingegneri (che stanno cominciando a conoscere la crisi, a differenza di quanto avviene fuori), nelle parole dell ospite speciale che ha lavorato in un film come Cloud Atlas e da noi fatica a trovare una dimensione e nel sondaggio di pagina 6: secondo i risultati tanti agognano di andare a vivere in Francia, UK o Svizzera e mandano il loro cv ad aziende estere. Qualche mese fa sono stata a Londra. Dire che me ne sono innamorata è poco. Ma con riserva. Non mi ha reso contenta sentire camerieri parlare italiano perché abituati a trattare con italiani né incontrarne tanti che non erano in veste di turisti, ma di chi ha spostato lì la residenza. La capitale inglese conosce la crisi, ma in parte, negli annunci quando ci si candida è chiaro qual è la posizione e anche quanto è previsto di RAL (retribuzione annua lorda). In Italia a volte lo sai quando e se firmi il contratto e su un annuncio non lo leggerai mai. Allora dico: non guardiamo all estero come «il luogo dei sogni», ma cerchiamo di prendere il buono che viene dagli altri Paesi. Ok, noi italiani in genere siamo più propensi a trovare l escamotage anziché essere chiari, a saltare le code anziché rispettarle e a inventare scuse fantasiose per giustificare ritardi. Ma se tutto questo fa parte del nostro DNA com è che fuori ci troviamo così bene? Non sono forse le persone che fanno i luoghi? Cristina Walk on job.it bimestrale freepress - Via Scarlatti, Milano I tel testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano numero 257 del 3 maggio 2010 Direttore Responsabile Cristina Maccarrone Segui Walk on Job su: e su www. walkonjob.it In redazione Elisa Di Battista Progetto Grafico e impaginazione Jasmine Webster Inchiesta Si salvi chi può IN CALO LE ASSUNZIONI E CERVELLI IN FUGA SE LA CRISI COLPISCE GLI INGEGNERI di Elisa Di Battista «Se tornassi indietro mi iscriverei a Ingegneria e ora avrei un lavoro sicuro». Vi è mai capitato di pensarla in questo modo o di sentire amici dire così? Di fronte a una disoccupazione in continuo aumento, a una recessione che non dà tregua e a un precariato senza precedenti, ci siamo chiesti se davvero quella dell ingegnere è una professione che non conosce crisi.. Secondo i dati AlmaLaurea presentati all Università Cà Foscari di Venezia (marzo 2013, da un indagine su oltre 400mila laureati dei 64 atenei del consorzio) la disoccupazione non ha risparmiato nemmeno i laureati in Ingegneria. Se fino all anno scorso la categoria era impermeabile alle tempeste della crisi, quest anno si rileva invece un aumento della disoccupazione, inferiore rispetto agli altri laureati, certo, ma comunque da tenere in considerazione. Secondo i dati del CNI (Consiglio Nazionale degli Ingegneri, che rappresenta l intera categoria), e in particolare del suo Centro Studi, nel 2012, rispetto all anno prima, ci sono state 5mila assunzioni in meno tra i laureati in Ingegneria, passando da oltre 21mila a circa : il dato più basso degli ultimi 7 anni, indice di una crisi che non risparmia nessuno. Nel 2011, i laureati magistrali a un anno dalla laurea registravano un tasso di disoccupazione del 7,9%, mentre nel 2012 il tasso era del 10%, segnando quindi un aumento del 2,1% rispetto all anno prima. A 3 anni dalla laurea, nel 2011 la disoccupazione era al 2,3%; mentre nel 2012, per coloro che si erano laureati 5 anni prima, il tasso era di poco inferiore al 2%. La regione leader nell assunzione degli ingegneri è la Lombardia, con assunzioni, ma con un calo del 25,4% dal Il Lazio, seconda regione per occupazione ingegneristica, ha subito nel 2012 una riduzione addirittura del 31,2%, con appena assunzioni lo scorso anno. Ma il record delle contrazioni si registra in Umbria, Molise e Basilicata, con un calo del 40%. «Rispetto ad altre categorie di laureati», spiega Emanuele Palumbo, ricercatore del Centro Studi del CNI, «quella degli ingegneri è, nel nostro Paese, un po più fortunata. Più possibilità di trovare lavoro, stipendi un po più alti della media Ma si tratta di una fortuna relativa: se si confrontano i dati con il resto d Europa, la situazione non è così rosea». PROFILI E SBOCCHI OCCUPAZIONALI Un neolaureato in Ingegneria, oggi, uscendo dall università che situazione trova? «Un mercato abbastanza disponibile, non florido come nel passato, ma non ancora saturo e sicuramente attento a valutare e assorbire i profili validi», dice Fabiano Peveralli, Section Manager practice engeneering di Hays Italia che si occupa della selezione in ambito engineering. Le figure Editore Jeia s.c.a.r.l. via Scarlatti, Milano P.IVA Hanno collaborato a questo numero: Susanna Bagnoli Giulia Cimpanelli Camilla Golzi Saporiti Floriana Riso Ilaria Romano professionali più richieste attualmente sono quelle relative all impiantistica, specialmente nel settore Oil&Gas, e quelle legate al mercato delle energie. Gli ingegneri gestionali «tendenzialmente trovano occupazione nelle società di consulenza e se gli sbocchi occupazionali oggi rimangono quelli del periodo precrisi, quantitativamente si assiste a un lieve decremento delle assunzioni», prosegue Peveralli. I settori con una riduzione di assunzioni invece sono quelli dell automotive, dell aerospace e degli ambiti produttivi metalmeccanici. Ma non solo: rispetto a un anno e mezzo fa secondo Hays Italia - anche il settore delle rinnovabili, che aveva avuto grande sviluppo e usufruito di incentivi dello Stato, è ora un mercato fermo nel nostro Paese. Il boom della green economy, insomma, sarebbe già agli sgoccioli. «Il mercato degli ingegneri va a ondate», dichiara invece Emanuele Palumbo del Centro Studi CNI, «non c è un trend omogeneo e duraturo, ma anzi si cambia di 6 mesi in 6 mesi». Se volessimo individuare delle tendenze, i settori più forti oggi sono quelli elettronico, informatico e dell informazione. Meno prospettive occupazionali, invece, per gli ingegneri civili e gli ambientali. «La preparazione di un ingegnere si presta a diversi impieghi grazie alla formazione metodologica forte che consente di muoversi all interno di uno spazio occupazionale vasto», commenta Marco Taisch, Delegato del Rettore per il Placement del Politecnico di Milano. Settori come l IT e l elettronica, ad esempio, si possono intersecare, mentre gli ingegneri gestionali «hanno una formazione così trasversale da poter trovare lavoro in diverse aree». E se le aziende solitamente danno per scontato una solida preparazione tecnica e una conoscenza fluente dell inglese, «lamentano tuttavia scarse soft skills», prosegue Taisch, «ovvero capacità di lavorare in gruppo, condividere i risultati coi colleghi, muoversi bene nell organizzazione aziendale». Ma capita anche che nel mercato ingegneristico domanda e offerta s incontrino solo parzialmente, come nel caso degli ingegneri informatici che, secondo Alma- Laurea, scarseggiano nel nostro panorama. E tuttavia a questa carenza non corrisponde un aumento degli stipendi. Anzi: tra il 2008 e il 2012, ad un anno dalla laurea le retribuzioni reali registrate dalle indagini per questo gruppo di laureati si sono ridotte del 9% (contro il 17% del complesso dei laureati specialistici). Stipendi che, tuttavia, rimangono maggiori rispetto a qualsiasi altra Pubblicità Rosanna Paiano carta riciclata 100% Stampa LITOSUD Via Aldo Moro Pessano Con Bornago (MI) categoria di laureati. NESSUNO È PAPERON DE PAPERONI Sempre dai dati AlmaLaurea, oggi un ingegnere a 5 anni dal conseguimento del titolo guadagna euro netti al mese, in media. Contro i euro di un medico, i di un laureato in materie economico-statistiche, i di un laureato giuridico, i di un umanista e i 963 euro di uno psicologo. Situazione confermata anche dal Centro Studi CNI. Nonostante l 80% degli iscritti prosegua il proprio percorso formativo verso la specialistica, convinto che con una formazione triennale si possa fare poco, i dati rivelano invece che a 10 anni dalla laurea il reddito di un ingegnere triennale è uguale a quello di un laureato magistrale, fermo restando naturalmente i diversi tipi di ruoli, incarichi e mansioni ricoperte, che vanno a rispondere alle ambizioni del singolo. In media si parla di un netto mensile di 1500 euro a 3 anni dalla laurea, mentre si va da un reddito di 20mila euro annui per una figura di impiegato semplice, a 80mila euro annui per profili specialistici. INGEGNERI IN ROSA Nell immaginario collettivo, quella di ingegnere spesso è vista ancora come una professione prettamente maschile, e le aule delle facoltà di Ingegneria - soprattutto alcune - sono popolate ancora principalmente da ragazzi, anche se sono in aumento le donne. Secondo il Centro Studi CNI, tuttavia, le donne ingegneri sono quelle che, rispetto ad altre laureate, faticano meno a trovare un impiego. Sarà però così semplice? Stando alle associate ad Aidia (Associazione Italiana Donne Ingegneri e Architetti), guidata dalla presidente Paola Pepe, se oggi le discriminazioni in ambito lavorativo sono decisamente minori rispetto al passato, è fare carriera che risulta ancora complicato. Sia nel pubblico che nel privato è «difficilissimo trovare donne che ricoprano ruoli apicali. Normalmente ci si ferma a posizioni molto più basse e di scarsa visibilità». Spesso si usa la scusa dei figli, ritenendo le donne troppo impegnate con la famiglia dunque poco idonee a ricoprire posizioni manageriali. «Sicuramente una donna per emergere e conquistare ruoli di rilievo deve faticare di più, essere più determinata, anche a parità di preparazione e potenzialità», denunciano dall Aidia. EXPAT ANCH IO. E TU? Rispetto agli altri laureati, insomma, gli ingegneri hanno più possibilità di trovare lavoro e in alcuni casi stipendi un filo più alti degli altri, ma non si dimentichi che nemmeno loro sono esenti da contratti a termine che faticano a essere stabilizzati, da casse integrazioni, da pagamenti in ritardo per i liberi professionisti, né da finte partite IVA che vanno a camuffare un lavoro Gli ingegneri trovano più lavoro rispetto ad altri laureati e guadagnano di più, ma non sono messi poi così bene. - Centro Studi CNI - da dipendente a tutti gli effetti. «Le aziende», spiega Peveralli di Hays Italia, «chiedono flessibilità ai loro candidati che spesso rifiutano nuove proposte di lavoro per timore del cambiamento, sentono forte un clima di incertezza. Solitamente, comunque, domandano flessibilità inizialmente ma poi tendono a confermare le proprie risorse con contratti fissi». Eppure c è chi in Italia non ci vuole rimanere. E così sceglie l estero: non solo Francia, Gran Bretagna, Svizzera, ma sempre più verso Oriente. Oggi i mercati più interessanti per un ingegnere sono quelli dell Europa centrale e settentrionale come Germania, Olanda, Scandinavia, ma anche la Russia, spiegano da Hays Italia. Magari questi mercati accettano una preparazione un po più bassa, ma un ottimo inglese e possibilmente anche la conoscenza di tedesco e russo. Quanto agli stipendi, fuori dai confini italiani sono di solito più alti: dal 20% all 80% in più per profili di middle e senior management. «Quello del nostro Paese», spiega Sergio Nava, giornalista e autore del libro Fuga di talenti, «è un problema strutturale. Ci si nasconde dietro all alibi che molte lauree non servono a nulla, qui però stiamo parlando di Ingegneria, una laurea che serve davvero. Eppure anche per questi laureati non ci sono incentivi sufficienti per rimanere, mancano opportunità e una vera valorizzazione del capitale umano. Ovvio che poi si scappa all estero. Servirebbero politiche orientate all innovazione e alla globalizzazione, se non lo facciamo continueremo a vedere i nostri talenti andare via». Come nel caso di Pasquale Aliberti, 30enne Ingegnere Elettronico che, come si legge in fugadeitalenti.wordpress.com, nonostante i 30 e lode sul libretto, non trovava lavoro in Italia. Le faremo sapere era la frase più ricorrente, e zero assunzioni. Intanto dall estero fioccavano le proposte: la sua scelta è ricaduta sulla Svizzera (con stipendi da euro al mese!) prima, e sull Australia poi, trovando lavoro in settori molto diversi tra loro, possibilità decisamente rara nel nostro Paese. O come Giacomo Colelli, ingegnere elettronico 34enne e neo papà che, dalla provincia di Ancona si è trasferito a Parigi nel 2004 (dopo anni all estero, tra ricerche per la tesi, stage e lavoro), e oggi ha aperto una società tutta sua nel settore della Business Intelligence, vincendo un contratto con la Banca di Francia: «Le prospettive sono incoraggianti: lo Stato francese offre aiuti economici per pagare l affitto, e nel caso in cui dovesse scadere il contratto. Dà una mano anche con la famiglia: fornisce sostegno economico alla nascita dei figli e fino al terzo anno d età, e ti aiuta a pagare la baby sitter. La remunerazione è più interessante che in Italia e la possibilità di cambiare impiego è maggiore: ci sono aiuti per la mobilità professionale e per cercare una casa in caso di trasloco per lavoro». LAST BUT NOT LEAST A complicare le cose ci si mette poi la recente Riforma del lavoro, che sulla scia delle indicazioni del ministro Tremonti ha introdotto lo scorso anno alcune misure che non hanno incontrato pienamente il favore degli ingegneri. Tra le recenti novità ci sono: l aumento di 1000 euro all anno per il contributo che ogni iscritto deve devolvere a Inarcassa (la cassa previdenziale del settore); l obbligo di seguire corsi di aggiornamento professionale; l obbligo di versare la quota dell assicurazione professionale, in precedenza volontaria. A farsi portavoce della categoria all interno della Rete, e in particolare degli ingegneri triennali, è Nicola Plasmati, autore di Dalle pagine del suo blog polemizza contro queste misure ritenute ingiuste e difende la categoria dei laureati triennali (sezione B, appunto) in Ingegneria: «Noi triennali», ci racconta, «siamo una categoria scomoda perché facciamo concorrenza al quinquennali: il CNI preferirebbe la nostra soppressione. Non ha preso inoltre le difese dell intera categoria, non si è battuto per impedire che il governo tecnico introducesse misure dispendiose e inique a danno degli ingegneri». «I provvedimenti del governo in tema di riforma delle professioni», spiega Armando Zambrano (intervistato a pag. 4), presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri, «vogliono tutelare i professionisti. Quanto all assicurazione obbligatoria, li tutela nel caso di rivalsa dei committenti. Per Inarcassa, di sicuro si tratta di un sacrificio, ma anche in questo caso è una misura che va a favorire i giovani che andranno in pensione. E per i corsi di aggiornamento obbligatori, che partiranno l anno prossimo, non saranno tutti a pagamento ma ce ne saranno anche di gratuiti, a seconda delle tipologie». E sulla «diatriba» tra laureati triennali e quinquennali? «L attuale CNI», chiosa Zambrano, «ha approvato provvedimenti che ribaltano le posizioni del precedente Consiglio, il quale aveva escluso gli ingegneri triennali dal campo delle costruzioni in zone sismiche. E di recente abbiamo anche chiesto al Ministero del Lavoro di modificare un parere che escludeva appunto gli ingegneri di sezione B dalla progettazione dei ponteggi. Il CNI è di tutti, e al di là dei blogger polemici, che a mio avviso non rappresentano la maggioranza degli ingegneri, abbiamo avviato coi triennali molte collaborazioni positive». Dove trovano lavoro gli ingegneri, settore per settore: 46,3% Industria 45,8% Servizi alle imprese 3,1% Costruzioni 1,7% Commercio 1,5% Servizi professionali 1,3% Servizi alle persone 0,2% Turismo DIMMI CHE CONTRATTO HAI... 65,1% Tempo indeterminato (+ 2,2% dal 2011) 23,5% Tempo determinato (- 0,5% dal 2011) 6,6% Apprendistato (- 0,1% dal 2011) 4,7% Altri contratti (- 1,6% dal 2011) (E.D.) Fonte: Centro Studi CNI, marzo 2013, dati relativi all anno

3 Intervista doppia LA RICHIESTA DI INGEGNERI È SEMPRE ALTA MA AL SUD TROVARE LAVORO È UNA CHIMERA di Paola Floriana Riso Racconti inediti, idee innovative, tesi di laurea che si occupano di politica. Ma anche opportunità per chi vuole fare impresa con la cultura. E poi bandi per progettare applicazioni per Google e concorsi d idee per sedie e sedute. Date un occhiata a queste iniziative per la primavera. Premi master e concorsi QUASI QUASI CI PROVO ANCH'IO Ultime notizie di Camilla Golzi Saporiti Armando Zambrano, 60 anni presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI) in carica fino al 2016 Fabio Verboso, 27 anni laureato in Ingegneria Informatica. Lavora all'università di Messina con un contratto a progetto SE L IMPRESA FA CULTURA: 2OOmila euro per idee di nuove cooperative VOLETE AVVIARE UNA START UP IN PUGLIA? QUI IL BANDO CHE FA PER VOI PREMI IN EURO E SCONTI PER CHI SIMULA UN PROCESSO IN DIFESA DEI DIRITTI UMANI 4 Qual è il trend delle iscrizioni alla facoltà di Ingegneria nell anno in corso? «I dati a nostra disposizione rilevano un calo del 6-7% delle immatricolazioni nell anno ». Perché suggerirebbe a un giovane diplomato di scegliere Ingegneria? «Perché è una facoltà che si basa innanzitutto sulla ricerca, l innovazione e lo sviluppo. E mai come ora c è bisogno di insistere su questi aspetti per superare la crisi che stiamo attraversando». In cosa consiste l esame di Stato? «Per entrare a far parte dell ordine professionale i laureati in Ingegneria devono sostenere un esame di Stato, composto da più prove scritte; una volta superato, attesta l idoneità professionale. In media a superarlo è l 80-90% dei candidati. E questo non perché sia facile, ma perché è strutturato in modo conforme alla formazione universitaria. Diciamo che non è facile, ma nemmeno impossibile, per chi, naturalmente, ha affrontato seriamente il percorso di studi universitario». Cosa ne pensa dei test d ammissione anticipati ad aprile, rispetto al canonico settembre? «Non sono contrario, ma ritengo complicato per i ragazzi accavallare la preparazione ai test d ammissione con la conclusione degli studi superiori e con la prova di maturità alle porte». Che prospettive lavorative hanno i laureati in Ingegneria? «La situazione occupazionale in Italia è molto critica e anche i laureati in Ingegneria ne risentono: nel 2012 le aziende italiane hanno assunto oltre 5mila ingegneri in meno rispetto al In confronto alle altre categorie professionali e ai laureati delle altre facoltà, chi possiede una laurea in Ingegneria ha comunque più opportunità di trovare lavoro: la domanda di ingegneri, nonostante la crisi, è sempre alta. Nel 2012 ne sono stati assunti oltre 15mila; e se a un anno dalla laurea il tasso di disoccupazione è pari al 10,1%, a cinque anni continua a essere inferiore al 2%». E sul fronte degli stipendi? «Anche in termini di reddito il discorso è analogo: i laureati in Ingegneria hanno uno stipendio superiore a quello degli altri laureati, anche se i valori in termini assoluti restano bassi: circa euro netti al mese a 1 anno dalla laurea (la media complessiva si aggira intorno ai euro netti) che arrivano a sfiorare i euro netti mensili a 5 dalla laurea (la media tra tutti i laureati è 1.440)». Che competenze richiedono agli ingegneri le aziende? «I requisiti più richiesti: la conoscenza di una lingua straniera, il possesso di approfondite conoscenze informatiche e soprattutto un minimo di esperienza acquisita. Lo stage in azienda o una precedente esperienza lavorativa si rivelano decisamente più importanti ai fini di un assunzione di un master o di un dottorato (tranne che per determinati profili altamente qualificati). Molto apprezzate sono, poi, la capacità di lavorare in gruppo e quella di risolvere problemi». La disponibilità a trasferimenti anche all estero è importante? «Sì, è richiesta e apprezzata dalle aziende tanto che il 50% dei laureati in Ingegneria si dichiara disponibile a trasferirsi anche all estero per trovare occupazione. Va detto, però, che in termini concreti, l effettiva disponibilità ad accettare un lavoro fuori riguarda una porzione molto più ridotta di ingegneri». Quanti ingegneri scelgono di lasciare l Italia? «Rispondo con un dato concreto: circa il 6% di laureati italiani in Ingegneria ha trovato occupazione all estero». Fabio, qual è la tua posizione lavorativa attuale? «Lavoro da gennaio presso la facoltà di Ingegneria dell'università di Messina con un contratto di tipo co. co. pro. della durata di 9 mesi. Lo stipendio non è altissimo ma, essendo il mio primo impiego, non posso lamentarmi. Diciamo che è un'occupazione che mi permette di fare esperienza in vista dell'esame di abilitazione alla professione. Non è obbligatorio farlo ma io ho deciso di sfruttare anche questa possibilità: una volta superato,infatti, potrò iscrivermi all'albo e quindi essere finalmente chiamato Ingegnere». Dopo quanto tempo dalla laurea hai cominciato a lavorare? «Faccio una premessa purtroppo non bella. Penso che nel mio campo sia difficile trovare un lavoro fisso a Messina, uno di quelli che possa farti sentire realizzato e non farti rimpiangere gli anni all'università. Lasciare la città, quindi, è quasi un obbligo per me. Subito dopo la laurea ho cominciato a cercare lavoro, selezionando le posizioni aperte presenti sui siti di varie aziende italiane. Quando sono venuto a conoscenza di un bando riguardo ad un progetto europeo, pubblicato dalla mia facoltà, ho deciso di presentare la domanda. Se fossi stato scelto, infatti, non avrei dovuto cambiare città né tanto meno trovare casa, pagare l'affitto e affrontare tutte le spese necessarie per vivere fuori. In più non avrei lasciato amici e parenti. Essendo stato selezionato, da 3 mesi sto facendo un'esperienza lavorativa in un ambiente che già conosco molto bene e le mie spese sono davvero minime». Molti affermano che gli ingegneri non conoscono crisi, tu sei d'accordo? «Sinceramente no. Come ogni altro settore, anche questo è stato colpito negli ultimi anni dagli effetti della crisi. Includendo comunque diversi ambiti, da quello civile a quello elettronico, da quello navale a quello informatico, alcuni hanno subito un processo di rallentamento maggiore rispetto ad altri. Da ingegnere informatico posso dire che, per fortuna, la tecnologia non si ferma mai, ma è sempre in evoluzione». In che condizioni è il settore dell'ingegneria? «Molte aziende ricercano figure di ingegneri, quindi la richiesta di personale c'è e questa non può che essere una cosa positiva. La maggior parte delle volte, però, vengono offerti degli stage formativi e quando viene fatto un contratto a tempo determinato non hai la certezza che possa trasformarsi in uno a tempo indeterminato. Alle aziende, infatti, non basta solo una preparazione di tipo teorico: vogliono esperienza. Se non la possiedi devi per forza fare un po' di gavetta». I tuoi colleghi dell'università lavorano o c'è qualcuno ancora senza occupazione? «Molti ragazzi che si sono laureati nel mio stesso periodo, parlo della seconda metà del 2012, stanno lavorando tra Roma e Milano. Pochi sono quelli rimasti a Messina e la maggior parte sta svolgendo delle attività con l'università. Diciamo che oltre l'80% è riuscito a trovare un impiego. Bisogna vedere, però, se è un lavoro soddisfacente». Quali sono i tuoi progetti futuri? «Prima di tutto l'abilitazione. Allo scadere del contratto dovrò ricominciare a cercare un'occupazione. Continuare a lavorare a Messina ancora per un po' non mi dispiacerebbe ma, non essendo presenti realtà aziendali importanti, prima o poi dovrò trasferirmi». Se il vostro pallino è l impresa nel campo culturale e creativo, fa per voi il bando Culturability, fare insieme in cooperativa, che vuole promuovere l impresa in forma cooperativa e con finalità di carattere sociale. A promuoverlo è la Fondazione Unipolis per unire cultura, inclusione sociale e creazione di lavoro. Per partecipare dovete avere meno di 35 anni ed essere cittadini italiani o stranieri, purché residenti in Italia. La vostra idea deve essere di gruppo, costituito da minimo tre persone. Possono partecipare anche spin-off universitari, associazioni ed enti non- profit. La Fondazione mette a disposizione 200mila euro che verranno suddivisi fra dieci progetti, premiati ciascuno con 20mila euro. Scadenza: 30 aprile. Iscrizioni tramite il modulo online su DALLA PASSIONE PER LE SEDIE SPAZIO ALLA FANTASIA DI DESIGNER E CREATIVI Vi piace progettare oggetti, siete architetti, designer, insegnanti o studenti di istituti di design, accademia Belle Arti, facoltà di Architettura o Ingegneria? La Camera di Commercio di Udine ha bandito un concorso che ha per oggetto l ideazione di una sedia, con o senza bracciolo, o di una seduta, tipo sgabello, poltrona, divanetto, chaise longue. L intento è di stimolare la progettazione di oggetti tecnicamente attuabili e producibili in serie. Per partecipare non dovete aver compiuto 35 anni alla scadenza del bando. Potete anche partecipare in gruppo. Il primo premio è di 3500 euro, poi ci saranno due progetti che riceveranno un riconoscimento speciale e 500 euro. I tre progetti premiati saranno realizzati in versione prototipo. Scadenza: 15 giugno. Bando su IN RICORDO DI BETTINO CRAXI UN BANDO PER NEOLAUREATI L attività politica, quella parlamentare ma anche la formazione e il contributo offerto all elaborazione del socialismo riformista, da parte di Bettino Craxi. Questo è il tema della prima edizione del premio per tesi di laurea magistrale, indetto dalla Fondazione Craxi, per promuovere la ricerca e la riflessione sulla figura del noto politico italiano. Ci sono 3 premi da assegnare, al primo andranno 1500 euro, al secondo 1000 euro e al terzo 500. Possono partecipare laureati di qualunque Facoltà e Ateneo italiano, purché la votazione conseguita sia di almeno 105/110 e la tesi sia stata discussa tra l 1 gennaio 2010 e il 31 dicembre La tesi premiata sarà inserita nel catalogo dei testi raccolti dalla Fondazione. Scadenza: 31 maggio. Bando di partecipazione su www. fondazionecraxi.org. Avete un idea imprenditoriale innovativa e avete intenzione di provare a fare impresa in Puglia? Per voi è aperto il bando Start Cup Puglia 2013, indetto dall Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione, per individuare e premiare le migliori iniziative imprenditoriali con carattere di innovatività. I premi sono in denaro, in formazione e in assistenza. L innovatività può riguardare il prodotto, il processo, l organizzazione e il rapporto con il mercato, rispetto allo stato delle tecnologie e delle conoscenze presente nelle imprese pugliesi. Si può partecipare singolarmente o in gruppo, possono accedere anche le imprese già costituite, nate dopo il 1 gennaio Scadenza: 3 luglio. Candidature online su Bando scaricabile su puglia.it. PROPRIETÀ INTELLETTUALE, LA VOSTRA TESI VALE UN PREMIO FINO A 2OOO EURO Vi siete laureati con una tesi sugli strumenti di tutela della proprietà intellettuale e sul ruolo che hanno nella società contemporanea? La Camera di Commercio di Torino ha bandito 9 premi da assegnare ad altrettante tesi di laurea specialistica magistrale che parlino di questo argomento. Si tratta della decima edizione del premio intitolato alla memoria di Giuseppe De Maria, per laureati di tutte le facoltà di ogni ateneo d Italia. La tesi deve essere stata discussa tra l 1 gennaio 2012 e il 31 luglio 2013, la votazione deve essere di almeno 100/110. Il concorso ha tre categorie: storico-giuridica, economica, tecnica. Per ogni categoria verranno assegnati 3 premi, da 2mila euro al primo, 1500 al secondo e 1000 euro al terzo. Scadenza: 14 agosto. Bando su www. to.camcon.it/premiocamcom. LA POLITICA IN VERSIONE 2.O: INVENTA UN'APP PER INTERPRETARLA E RACCONTARLA La politica al tempo del web 2.0 cambia forma e modalità narrative. Lo sa bene la Società Editrice La Stampa S.p.A. che ha bandito una competizione per creare un applicazione per Google Play Store o Chrome Web Store che sia capace di sviluppare un nuovo modo di raccontare e interpretare la politica, cercando di facilitare il rapporto tra gli elettori e il mondo della politica. Possono partecipare gli sviluppatori residenti in Italia, registrati su Google Play Store e/o su Chrome Web Store. La partecipazione è gratuita e può avvenire anche in squadra. Il primo premio è di 2500 euro più la prelazione sullo sviluppo di una seconda applicazione commissionata dalla Stampa e un anno di abbonamento al quotidiano. Scadenza: 23 aprile. Bando su www. lastampa.it sezione speciale elezioni. Una gara a squadre per simulare un processo con tema i diritti umani. La indice la Società Italiana per l Organizzazione Internazionale con il bando intitolato a Giuseppe Sperduti, aperto alle università italiane in cui si insegnano discipline giuridiche. Bisogna essere un gruppo di minimo 3 persone iscritte a un corso di laurea da almeno un anno. Ogni squadra redige una memoria difensiva in italiano nell interesse della parte rappresentata, a partire dal tema dell edizione 2013 che è trattamenti inumani e degradanti, privazione della libertà e dei beni e della storia che trovate nel sito del SIOI. Ai primi classificati vanno 1000 euro, ai secondi 500 euro. Possibilità di tirocini e sconti sui master SIOI. Scadenza: 26 aprile. Bando su sezione Focus On, sezione novità. UN CONCORSO PER GIOVANI AUTORI DI RACCONTI E SOGGETTI PER CORTI Vi piace scrivere e avete un racconto nel cassetto da pubblicare? Potete partecipare alla XII edizione del premio Racconti nella Rete 2013, indetto dall Associazione Culturale LuccaAutori, che raccoglierà e pubblicherà nel sito i migliori testi ricevuti. Il tema del racconto è libero, lo scritto non deve superare le cinque cartelle. Può trattarsi di un racconto o anche di un soggetto per cortometraggio, purché inediti. Tra tutti quelli inviati saranno scelti 25 testi che saranno inseriti e pubblicati in un antologia edita da Nottetempo, a cui si aggiungerà anche la versione e-book. La presentazione ufficiale sarà a Lucca in ottobre, nell ambito del festival letterario LuccAutori. Scadenza: 31 maggio. Per il regolamento andate su UN PREMIO PER LAVORI DI LAUREA E DOTTORATO SULLA BUROCRAZIA NELLE PMI Un bando per tesi di laurea e di dottorato che abbiano avuto per oggetto il rapporto fra la piccola e media impresa e la burocrazia, e nello specifico il peso che essa ha avuto e ha nelle dinamiche innovative delle imprese. Lo ha ideato l Associazione Piccole e Medie Imprese dell Umbria, in partnership con il Corriere dell Umbria ed è intitolato a Massimo Paoli, docente ordinario di Economia e gestione delle imprese e management dell innovazione alla Facoltà di Economia dell Università di Perugia. L importo del premio è di 1000 euro. Possono partecipare le tesi discusse in qualunque ateneo italiano non prima del Il premio sarà consegnato a dicembre 2013 in occasione del convegno che si terrà in memoria del Professor Paoli. Scadenza: 31 ottobre. Bando su Per pubblicità: 5

4 Prepararsi al lavoro Sondaggio su giovani e lavoro BOCCIANO LA RIFORMA FORNERO PROMUOVONO SEMPRE PIÙ L ESTERO di Cristina Maccarrone Neet, senza voglia di fare, con scarsa propensione a trovarsi un lavoro e ancora più spesso ad accontentarsi di un impiego che non sia in linea con quello che hanno studiato. Spesso sono descritti così i giovani d oggi. se invece fosse il mercato del lavoro a non essere E adatto a loro e ai cambiamenti? Stando a quello che hanno detto gli utenti che hanno partecipato al sondaggio realizzato da Work in Progress, Centro di ricerche sociali sul lavoro, con metodo cawi (interviste al computer cui si partecipa collegandosi tramite un link, trovate il riassunto nell infografica accanto, scaricabile su i giovani sono più flessibili di quanto si creda. Il 37% sarebbe propenso ad andare a vivere fuori (per lo più Francia, Inghilterra e Svizzera) e il 34% non si è limitato a pensarlo, ma ha già inviato cv ad aziende estere. Il sondaggio, realizzato in collaborazione con Fonditalia e con Walk on Job e Labitalia Adnkronos Italia come media partner, ha visto in poco più di un mese (dal 4 febbraio al 21 marzo) la partecipazione di 800 persone. Dall indagine viene fuori che alcune opinioni che si hanno nei confronti dei giovani non sono poi così fondate. FLESSIBILI E DISPOSTI AI COMPROMESSI A partire da quella che li vuole «incontentabili». Molti di loro non solo andrebbero via dall Italia, ma pur di lavorare sono disposti ad accettare qualche compromesso. Come vivere lontano da casa (64%) o essere sottopagato (25,3%). Tra i compromessi, quello meno accettato è invece il non rispetto del contratto o l abuso di questo. La pensa così infatti solo il 12%. DOMANDE IMBARAZZANTI AI COLLOQUI Ha stupito noi di Walk on Job e i nostri partner nel sondaggio come al giorno d oggi vengono affrontati i colloqui da parte dei selezionatori. Il 55% degli intervistati afferma infatti di avere dovuto rispondere a domande sulla vita privata, come «Sei sposato/a? Convivi? Vivi con i tuoi genitori?», per non parlare dell avere figli, a breve o in futuro. «Passa il tempo ma la società italiana cambia poco, sono domande che evidenziano un ritardo prima di tutto culturale, manca il concetto di merito, in un Paese dove l ascensore sociale è sempre più immobile», ha commentato l avvocato Tommaso Dilonardo, presidente di Work in Progress. La pensiamo così anche noi di Walk on Job: c è un Italia che sulla carta parla di quote rosa, riconosce il congedo parentale ai papà, ma nella pratica, pur lamentando un tasso di natalità basso, non agevola le famiglie. Non ci stupisce invece la scarsa fiducia nella formazione: il 78,3% si aspetterebbe che l università favorisse l incontro con il mondo del lavoro. Neanche i master se la passano bene: per il 31% non sono determinanti a trovare un impiego. Ma allora come lo si cerca? Lo strumento preferito è Internet (71%) e tra i social prevale LinkedIn (buon punto di incontro con gli HR che, come potete leggere sotto, lo usano spesso per trovare candidati). Quanto ai contratti di chi ha partecipato al sondaggio, la maggior parte è «inserito» in azienda tramite stage (21,8%), seguito dal contratto a tempo indeterminato del 19,3% degli intervistati. Il titolo di studio prevalente è la laurea specialistica/magistrale. Se il Web è promosso, la Riforma Fornero decisamente no. Un disastro per il 57,6%, per i quali anzi avrebbe peggiorato le cose. Il 22,8% dice addirittura di non averla mai letta e quasi il 10 ci ha provato ma non l ha capita. Non solo ai ragazzi, lo abbiamo chiesto anche ai recruiter. Come selezionano i candidati? Ecco cosa ci hanno risposti 212 HR al sondaggio che abbiamo sottoposto. Maggiori informazioni su dove potete leggere l analisi dei risultati e scaricare l infografica. Junior Business Consultant Ernst & Young è leader mondiale nei servizi professionali di revisione e organizzazione contabile, fiscalità, transaction e advisory. L'inserimento in Ernst & Young ti offre la formazione, l'esperienza e il coaching necessari per avere successo, lavorando in un ambiente giovane, dinamico e sfidante che riconosce e premia le migliori professionalità. Avrai l'opportunità di sviluppare le tue capacità di analisi di contesti e problematiche complesse, utilizzando gli strumenti informatici e condividendo con i responsabili le criticità riscontrate. Crescerai professionalmente lavorando in un ambiente coeso e motivato. Ricerchiamo laureati magistrali in Economia, Ingegneria Gestionale, Ingegneria Ambientale, Ingegneria Elettronica, Ingegneria Informatica e Informatica con votazione non inferiore a 100/100, età non superiore a 26 anni, buona conoscenza della lingua inglese, padronanza dei principali strumenti informatici, spiccate capacità di analisi e disponibilità a viaggiare in Italia e all'estero. Sede di lavoro: Milano, Roma e Torino. VARIE OPPORTUNITÀ Delfanti Trade s.r.l., impresa a conduzione familiare con sede a Monticelli d Ongina (Piacenza), da oltre 40 anni si occupa della lavorazione, del confezionamento e della commercializzazione di aglio, cipolla e scalogno. L'azienda è considerata una delle maggiori realtà del territorio nel settore ortofrutticolo: distribuisce infatti i prodotti sui principali mercati ed alle maggiori catene della Grande Distribuzione italiana ed europea. Per ampliare l'organico, Delfanti Trade ricerca laureandi o neolaureati caratterizzati da una spiccata conoscenza delle lingue (inglese + seconda / terza lingua straniera) oltre che dalla volontà di apprendere e mettersi in gioco in un ambiente stimolante: - 1 figura commerciale, disponibile a trasferte nazionali ed internazionali - 1 figura area amministrativa - 1 ingegnere informatico (o laureato in informatica) Se sei in possesso dei requisiti elencati, saremo lieti di ricevere la Tua candidatura (curriculum vitæ + breve lettera di presentazione). Sede di lavoro: Piacenza. In collaborazione con Per candidarti agli annunci nella sezione annunci di lavoro Revisore contabile Junior Ernst & Young è leader mondiale nei servizi professionali di revisione e organizzazione contabile, fiscalità, transaction e advisory. L'inserimento in Ernst & Young ti offrirà la formazione, l'esperienza e il coaching necessari per avere successo, lavorando in un ambiente giovane, dinamico e sfidante che riconosce e premia le migliori professionalità. L'inserimento in Ernst & Young ti offre la formazione, l'esperienza e il coaching necessari per avere successo. Avrai la possibilità di lavorare in un ambiente giovane, dinamico e sfidante che riconosce e premia le migliori professionalità. Come risorsa Junior affiancherai colleghi più esperti, all'interno dei team di lavoro, con l'obiettivo di gestire responsabilmente specifici task assegnati nell'ambito dei progetti. Ricerchiamo laureati magistrali in discipline economiche, con votazione non inferiore a 100/100, età non superiore a 26 anni, buona conoscenza della lingua inglese, padronanza dei principali strumenti informatici, disponibilità a viaggiare. Sede di lavoro: filiali Italia. Sales Representative The role of a Sales Representative is to be responsible within a specific geographical area of the activities towards the points of sales, in order to proactively support our products. Principal Accountabilities: to ensure the ideal stock level of our products fulfilling the commercial objectives; to implement the trade marketing activities; to put into action the visual merchandising strategy. A Sales Representative has strong analytical and planning capability, customer service orientation, communication and influencing skills. He/she works independently and is part of a sales district with several colleagues. A job as a Sales Representative is an ideal first step for a career within Philip Morris Italia. All University degree are welcome, fluent in Italian and a good knowledge of English, computer literate, valid driving license and valid working permit for EU. Previous experience in sales is an asset. opportunità di lavoro Assistant brand manager Anunci di lavoro Allianz nel mondo è presente in oltre 70 paesi ed è uno dei primi asset manager. Le attività del Gruppo Allianz in Italia offrono opportunità a laureati in Economia, Giurisprudenza, Matematica, Statistica e Ingegneria. All interno di un contesto dinamico che dà spazio alle ambizioni e premia i risultati e la qualità del lavoro, Allianz offre la possibilità di seguire progetti formativi personalizzati, ideati per sviluppare competenze e capacità manageriali. La capacità di lavorare in team, la disponibilità a cogliere obiettivi sfidanti, la voglia di crescere professionalmente e una buona conoscenza della lingua inglese sono le qualità giuste per arrivare. Allianz offre anche l opportunità di svolgere esperienze lavorative all estero, nell ambito del Gruppo internazionale di cui fa parte. Le opportunità di lavoro per i neolaureati si aprono principalmente nelle seguenti aree: Tecnico-Assicurativa, Attuariale, Finanza, Pianificazione e Controllo, Amministrazione, Comunicazione e Marketing, Legale e Informatica. FATER S.p.A. è leader del mercato italiano nella produzione e commercializzazione di prodotti assorbenti per la cura della persona e della casa ed è conosciuta attraverso i marchi PAMPERS, LINES, TAMPAX, TEMPO, LINIDOR e DIGNITY, ACE. Fater è dal 1992 una joint venture paritetica fra Gruppo Angelini e Procter&Gamble. Il candidato, inserito nell area marketing, contribuirà allo sviluppo delle strategie e dei piani di marketing del brand di competenza, seguendo progetti il cui sviluppo porterà ad interagire con tutte le funzioni aziendali e con agenzie di pubblicità e promotion. I giovani potranno mettere in evidenza doti di creatività, leadership, iniziativa ed orientamento ai risultati, al fine di cogliere significative opportunità di sviluppo di business. Ci rivolgiamo a laureandi o neolaureati in discipline Economiche, con votazione media degli esami di almeno 26/30 o votazione di laurea di 100/110; età massima 27 anni. Sede di lavoro: Pescara. Revisione e organizzazione contabile Programmatore ERP Stage Risorse Umane 6 PwC è leader nel settore dei servizi professionali alle imprese, con particolare riferimento alla revisione ed organizzazione contabile, ai servizi di consulenza di direzione e di supporto alle operazioni di finanza straordinaria, alla consulenza fiscale e legale. PwC cerca laureandi e neolaureati in materie economiche, giuridiche o in ingegneria, con un brillante curriculum accademico ed una buona conoscenza della lingua inglese, fortemente motivati ad intraprendere un percorso di crescita in un contesto altamente dinamico e stimolante. L iter di selezione si svolge presso le diverse sedi attraverso colloqui di gruppo e individuali, mirati a valutare insieme le attitudini personali, la preparazione accademica e le aspirazioni dei candidati. Sede di lavoro: Italia. Prisma s.r.l., società del gruppo Zucchetti operante nel settore dei sistemi informativi aziendali (ERP), per implementare il settore della Programmazione interna, ricerca un programmatore da inserire nel proprio organico per seguire il proprio parco clienti. Il candidato ideale possiede le seguenti caratteristiche: esperienza almeno triennale come programmatore in ambiente applicativo ERP; diploma in materie informatiche; buona conoscenza del T-SQL; propensione al lavoro in Team; propensione all'apprendimento di nuovi strumenti; disponibilità ad effettuare trasferte; dinamicità e propositività. Si offre un periodo di formazione prima dell'inizio dell'attività professionale richiesta. Contratto a progetto/ tempo determinato. Sede di lavoro: Verona. Le attività verranno svolte anche presso la sede dei clienti. Il candidato si occuperà della gestione del front-office e dei colloqui conoscitivi, screening ed archiviazione curricula, gestione dei canali di reclutamento, contratti di assunzione e gestione scadenze. In affiancamento al tutor il candidato approfondirà i principali aspetti legati alla selezione e presentazione delle candidature alle aziende oltre agli aspetti legati all amministrazione del personale assunto. Requisiti: forte motivazione ad operare nel settore delle Risorse Umane, Laurea in materie umanistiche o giuridico economiche, buona conoscenza del pacchetto Office. Caratteristiche personali: ottime capacità relazionali, predisposizione al lavoro in team, dinamismo, flessibilità ed orientamento al cliente. Sede di lavoro: Piacenza. 7

5 8 L'ospite speciale Se dovessi associarle un libro, sarebbe Berlino sono io di Alessandro Rimassa. E non solo perché Monica Manganelli, concept designer di 35 anni, l ha regalato alla Biblioteca Condominiale Rembrandt 12 di Milano dove ci siamo incontrate (e dove l intervista è diventata collettiva coinvolgendo i presenti nel dibattito Italia vs Estero). Ma anche perché con il protagonista del libro ha tanti punti in comune: l amore forte per la città tedesca e quello più travagliato per il nostro Paese dove lei, nonostante l esperienza internazionale, non riesce a trovare la sua dimensione e rischia di diventare un altro talento in fuga. Monica, per qualche tempo cervello in fuga lo sei stata davvero. Da Parma sei arrivata a Berlino per lavorare nella produzione del film Cloud Atlas, con Tom Hanks, Halle Berry e Susan Sarandon. Come hai fatto? «È stato qualcosa che ho fortemente voluto, anche se non si trattava della mia prima esperienza internazionale, ma avevo lavorato tra Parigi e Bruxelles per Ville Eugenie che si occupa di allestimenti per sfilate di moda e marchi come Dior, e anche per il cinema italiano (potete vedere i suoi lavori su ndr). Avendo letto su Internet che sarebbe dovuto partire questo film, ho cercato in Rete i nomi dei produttori senza trovare i contatti, così ho pensato di guardare su Facebook. Uno di loro era presente e gli ho mandato un messaggio, chiedendogli se potesse darmi una mail cui inviare cv e portfolio. Gli scrivo, mi dice che gli piace il mio lavoro e mi farà sapere. Ma il tempo passa e non ho notizie, il film sarebbe dovuto partire a fine mese (era maggio 2012) e cominciavo a perdere le speranze. Finché un giorno, mentre sono a Milano (collaboro con lo studio di postproduzione EDI), ricevo una chiamata anonima. Non è uno scherzo, mi dicono, ti vogliamo sul set. Era giovedì e lunedì sarei dovuta essere in Germania. Non ci potevo credere!». Della serie: quando un social network nato più che altro per farsi gli affari degli altri può invece portare lavoro «Per me è stato così, dipende da come usi i social, hanno quell immediatezza che altri strumenti non riescono a darti. Poi ci vuole spirito d iniziativa». Che non sembra mancarti Cosa facevi di preciso all interno della produzione di Cloud Atlas? «Sono stata inserita in pre-produzione come concept artist, ero l unica italiana in un team di 20 ragazzi tra i 25 e i 35 anni. Il mio lavoro consisteva nel creare visivamente la scenografia del film, stando al fianco del production designer e dei registi, i fratelli Wachowski e Tykwer. Dovevo realizzare tavole e bozzetti, tenendo conto della sceneggiatura, che avrebbero dato vita alla scenografia del film che è ambientato in 6 epoche differenti. Il mio apporto riguardava la creazione delle scene futuristiche (vedi foto sopra, ndr). Ero partita per una prova di 4 settimane e invece sono rimasta 3 mesi». E com è lavorare in un set del genere? «Negli studi Babelsberg di Potsdam, la Cinecittà tedesca, si lavorava 9 ore al giorno, ma è bello tutto il contesto che si è creato. Non ho dovuto faticare per trovare l alloggio perché mi è stato dato da loro e ogni giorno c era un Monica Manganelli, concept artist HO LAVORATO CON TOM HANKS MA L'ITALIA NON MI VUOLE di Cristina Maccarrone autista che mi accompagnava al lavoro e viceversa. Ma tante cose sono diverse dall Italia, specie per un freelance con partita IVA». Cioè? «A parte la paga di 250 euro al giorno più 50 di diaria (quasi il triplo dell Italia) è diversa proprio la modalità di retribuzione. Preparavo la fattura settimanalmente e dopo 2 giorni avevo già i soldi sul conto corrente. Nel nostro Paese, invece, i tempi si dilatano e spesso bisogna attendere tra i 60 e i 90 giorni, decisamente troppo». Avere un esperienza simile ti ha aiutato a trovare lavoro in Italia? «Insomma. A parte lo studio di Milano con cui collaboro e altre cose, continuo a credere che da noi la creatività non venga presa in considerazione o si dia per scontata. Mi sono rivolta a un azienda di successo italiana che dice di investire sui giovani, proponendo una campagna italiana di animazione: un corto da mandare su You- Tube per pubblicizzare il marchio. L idea era piaciuta e io e le persone con cui ho lavorato per 3 mesi, avevamo chiesto solo un rimborso spese, pur di realizzarla. Siamo andati avanti per un po finché non ci hanno detto che saremmo stati pagati solo se il corto fosse andato bene. Nonostante avessimo chiesto poco e il lavoro piacesse, si aspettavano che l avremmo fatto gratis o quasi, ma noi abbiamo lasciato perdere. Talvolta, però, ho anche provato a propormi gratuitamente, ma anche in quel caso ho visto poca serietà». Ma in questo modo non ci si svende? «Certamente, ma pur di lavorare nel tuo Paese, scendi a qualche compromesso. Se non ne vieni a capo, guardi all estero, specie se lì ti riconoscono dei meriti. Posso dire una cosa trita e ritrita, ma vera?». Prego. «È proprio diversa la mentalità. Mando mail a produttori di altre parti del mondo e ottengo delle risposte, qui mai. Quando lavori come freelance, anche ricevere dei feeedback fa parte del lavoro e dimostra che hai a che fare con dei professionisti». Sembri sempre più orientata ad andartene. E invece cosa, ora come ora, ci vorrebbe per farti restare? «Più che la fiducia a parole, noi giovani abbiamo bisogno di azioni concrete. Vorrei che qualcuno credesse in me davvero e mi mettesse alla prova facendomi creare uno spot di animazione per il suo marchio. Le sfide non mi spaventano, sono pronta a cogliere anche questa». Per creare le scenografie di un film Siete appassionati di cinema e vi siete sempre chiesti come dar vita a scenografie come quelle di Guerre Stellari? Questo è parte del lavoro di un concept artist che, appunto, crea bozzetti al computer per realizzare visivamente le scenografie di un film, di una serie tv o un videogioco. Bisogna partire con un corso di laurea come Architettura o Design dell architettura: Serve per avere basi di prospettiva, architettura e pittura, precisa Monica. È poi necessario avere conoscenze di programmi 2D (come Photoshop e Corel Painter) e di programmi 3D (come Autocad e sketcup per la progettazione o 3DstudioMax). Se avete già una laurea ma questo tipo di professione vi attrae potete frequentare un corso di diploma di primo livello. Come quello di CG Animation dello IED (che mira a formare figure che lavorano all interno degli effetti visivi e animazioni, tra cui concept artist) che prende il via a Roma e Milano a ottobre e ha una durata di 3 anni. Info su www. ied.it/roma o sezione Visual Communication. Se invece avete voglia di estero potete andare in Francia per frequentare la famosa (per chi è del settore) SUPINFOCOM, École d animation 2D/3D (www.supinfocom.fr) con sedi a Parigi, Arles e Valenciennes e corsi di computer grafica della durata di un paio di mesi. (C.M.) Nuovi mestieri CAKE DESIGNER, QUANDO I DOLCI FANNO TENDENZA di Paola Floriana Riso È una delle professioni rese famose grazie alla tv ed anche in Italia sta iniziando a prendere piede. Ecco tutto quello che c'è da sapere per diventare cake designer: dai corsi privati alle scuole internazionali, dalla triste realtà del mercato nero, che cresce in maniera costante, ai rischi del rivolgersi a non professionisti. La sua missione è quella di trasformare un dolce qualsiasi in una vera e propria opera d'arte. Stiamo parlando del cake designer, il decoratore di torte, cupcake e dolcetti che realizza fiori, miniature e tutti gli elementi che possono rendere un dolce attraente alla vista. Questa figura, venuta alla ribalta grazie alle trasmissioni televisive dedicate all'arte del decorare dolci, viene spesso confusa con quella del pasticcere ma le due professioni sono distinte e separate. Mentre il cake designer si occupa soltanto della parte estetica (esiste anche l'associazione Italiana Cake Designers: cakedesigners.org), il pasticcere lavora anche nelle fasi di preparazione, lavorazione e cottura dei prodotti dolciari. Ad oggi nel nostro Paese non ci sono delle vere e proprie scuole di cake design ma sono tanti i corsi organizzati proprio da chi svolge tale mestiere. In molti casi si tratta di autodidatti che, da soli, hanno sperimentato le tecniche decorative e di modelling, fino a farne un vero lavoro. È il caso di Denny Napoli e Veronica Cuppari, The Sugar Family, una coppia di giovani messinesi che da circa un anno lavora come cake designer freelance per varie pasticcerie del co- Dalila Duello, 30 anni "La mia passione mi ha portata in tv" La 30enne napoletana si racconta: dalla laurea ai suoi due negozi, all'esperienza in tv. E su Facebook il suo Cake Appeal vanta oltre 4mila fan. Quando nasce la tua passione per il cake design? «L'amore è scoppiato 8 anni fa durante un corso di pasticceria non professionale: mi si è aperto un mondo. Da lì ho cominciato a frequentare diversi corsi ma sono soprattutto un'autodidatta». Tu, però, hai seguito un percorso di studi diverso... «Sì. Ho una laurea in Scienze della Comunicazione, un master in Organizzazione eventi e ho frequentato anche un corso annuale di web design». Quando hai deciso di dedicarti completamente al cake design? «All'inizio realizzavo dolci a casa solo per amici e parenti. Quando ho cominciato a ricevere molte richieste, ho deciso di aprire un negozio tutto mio e di trasformare la passione in lavoro. Cake Appeal è nato nel settembre 2011 mentre a marzo del 2012, dopo meno di un anno, ho aperto la Bakery. Io mi occupo delle decorazioni mentre per la realizzazione dei dolci mi faccio affiancare da pasticcere qualificate». Come sei arrivata nella trasmissione I menù di Benedetta? «Per caso. Cercavano una nuova figura da inserire nella trasmissione che avesse a che fare con il cake design, così hanno fatto delle ricerche sul web e sono arrivati a me. Ho fatto il casting e dopo un mese ho saputo di essere stata scelta. Una bella soddisfazione e una grande vetrina per il mio lavoro». Quali sono i tuoi progetti futuri? «A parte La7, ci sono due progetti in cantiere, entrambi editoriali ma è un segreto!». (P.F.R.) mune siciliano. «L'amore per il cake design è nato guardando Il Boss delle torte in tv, dice Denny. È iniziato tutto per gioco: infatti la nostra prima torta non era bellissima. Con tanto impegno siamo però riusciti a migliorare e l'entusiasmo nel viso di chi vedeva i nostri lavori ci ha spinti a trasformare la passione in qualcosa di più». Data la crescente richiesta di dolci decorati, sono molte le pasticcerie alla ricerca di bravi decoratori. Spesso la cosa migliore per farsi conoscere è presentarsi nei laboratori e far vedere di cosa si è capaci. «Abbiamo contattato varie pasticcerie della nostra città», ci racconta Veronica «e siamo riusciti così ad ottenere le prime collaborazioni retribuite. Si tratta di prestazioni occasionali ma, se ti fai apprezzare, il rapporto di collaborazione può durare nel tempo». La loro retribuzione non è fissa, ma viene concordata ogni volta con la pasticceria, in base a: ore di lavoro, tipologia di decorazione e costo dei materiali utilizzati. C'è anche chi è disposto a lasciare tutto per seguire la propria passione, come ha fatto Roberta Gesualdo, 31 anni, romana e diplomata in pasticceria con honors presso la Cordon Bleu-California Culinary Academy di San Francisco. «Trascorrevo molto tempo in cucina» ci racconta Roberta «ma nella vita facevo tutt'altro. Mi sono laureata in Economia aziendale e, dopo gli studi, ho lavorato presso Valentino S.p.A., Mediaset e tre anni in Johnson&Johnson Medical S.p.A. Poi ho deciso di dedicarmi a ciò che mi rendeva davvero felice». Roberta ha frequentato una delle scuole di pasticceria più prestigiose, in America, dove il cake design ha raggiunto i livelli altissimi. «Il mio viaggio negli Stati Uniti è stato un esperienza incredibile, che rifarei. Ho tentato di prendere il visto per rimanere a San Francisco, ma purtroppo non è stato possibile. Ho iniziato, quindi, ad inviare curriculum ed ho avuto il piacere di lavorare nello studio di decorazione Little Venice Cake Company di Mich Turner, un guru della decorazione inglese». Ora Roberta è tornata a Roma e circa un mese fa ha aperto Finally Cakes - Roberta Gesualdo Patissière. Le sue torte tridimensionali partono da 250 euro mentre per le più semplici il prezzo viene calcolato a porzione: per 150 grammi si aggira sui 7 euro. Il mercato del cake design è quindi in forte espansione ma altrettanto velocemente cresce il numero di chi realizza dolci decorati nella propria cucina, vendendoli tramite il passa parola. Tuttavia l'assenza di competenze può essere davvero pericolosa e chi porta avanti tali attività non solo commette un illecito ma mette a rischio la salute dei proprio clienti, allettati spesso dai prezzi più bassi rispetto a quelli visti in pasticceria. Andrea Vecera, 28 anni "Io ho preferito il food design" Professioni (Cupcake della cake designer Dalila Duello - Cake Appeal) Andrea, una laurea in Design al Politecnico di Torino, è il creatore dell opera di food design Liscao, esposta al Mart di Trento fino al 2 giugno. ndrea, cos è Liscao? A «È un progetto di ricerca, nato con la volontà di realizzare un solo prodotto con più caratteristiche. Rappresenta un piccolo fantasioso scenario con alla base l ironia». Come ti è venuta l idea? «È nata dal desiderio di valorizzare le potenzialità dei biscotti di cacao solubile Palicao del Mulino Bianco, in commercio anni fa; e dall intenzione di rispondere con goliardia al progetto Pescecani di due amici designer, Alessandro Balbo e Lidia Signori. Ora Liscao e Pescecani sono esposti vicini al Mart alla mostra Progetto cibo. La forma del gusto». Come l hai realizzata? «Mi piace fare esperimenti di ogni tipo. Ho coinvolto mio cugino cuoco per capire dosi e tecnologie di produzione da usare per i Liscao. Che sono costituiti da una lisca, fatta dell impasto dei frollini da latte, ricoperta da cacao solubile solidificato, che prende la forma di un pesciolino. La parola viene dall unione tra lisca e cacao». Perché hai scelto il food design? «Perché era 5 anni fa, quando ho realizzato Liscao, un ambito nuovo in cui credevo fosse utile cimentarsi: per mettermi alla prova e per le prospettive di buon riscontro che ero convinto potesse riscuotere. Il tempo mi ha dato ragione. E poi perché sperimentare progetti fatti di cibo e non di acciaio, legno e simili mi permette in un certo senso di unire la dedizione necessaria per realizzare il progetto e la passione personale per la tavola, in particolare per i dolci». (C.G.S.) 9

6 Nuove frontiere 2 a edizione Tra competenze manageriali e tecnologie sofisticate DOVE VA L AGRICOLTURA EVENTO DEDICATO AL FUTURO PROFESSIONALE NEL MONDO DELL AGROALIMENTARE Martedì 16 aprile 2O13 Servizio Stage e Placement CAMPUS DI PIACENZA E-commerce VENDERE SUL WEB PASSO DOPO PASSO 10 di Susanna Bagnoli In che direzione va l agricoltura e come si rapporta con le nuove tendenze? Andiamo a scoprire quali sono le prospettive di un mondo che ha a che fare con tecnologie sempre più sofisticate e innovative, competenze manageriali, studi ambientali. Partendo dai numeri, secondo Coldiretti, nel 2012 in agricoltura si è registrato un incremento delle assunzioni, del 3,6%. Quest analisi rileva che l aumento è nel lavoro dipendente, ma non solo. Sempre Coldiretti dice che 1 su 4 dei nuovi assunti ha meno di 40 anni. Ma qual è la formazione qualificata richiesta, anche alla luce del fatto che sempre la Coldiretti dice che negli anni aumenterà la domanda di professionalità specializzate? La parola al professor Lorenzo Morelli, preside della Facoltà di Agraria dell Università Cattolica Sacro Cuore di Piacenza e Cremona. «C è stato un aumento delle iscrizioni ai nostri corsi di laurea, negli ultimi 2-3 anni. Il fenomeno riguarda un po tutte le facoltà universitarie italiane, come conferma la conferenza dei presidi di agraria», spiega Morelli, «c è grande interesse verso le tecnologie alimentari. La richiesta verso il corso di laurea in tecnologie agrarie, quello classico, è rimasta sostanzialmente invariata. Da noi stanno andando molto bene anche i curriculum nel settore viticultura e enologia, che con il titolo di studio consentono di iscriversi a Assoenologi (Associazione nazionale di categoria dei tecnici vitivinicoli, ndr) avere opportunità di lavoro in quel settore». La Cattolica ha un sistema molto forte di raccordo con le aziende, per il post laurea. Dice Morelli, «spesso già dopo la triennale i nostri ragazzi entrano direttamente in azienda. Più in generale i laureati in tecnologie alimentari entrano nell industria di trasformazione, Ferrero, Galbani, Danone, quelli in tecnologie agrarie hanno sbocchi nelle aziende di mangimi, consorzi di tutela e agrari e negli allevamenti». L agricoltura ha bisogno di una formazione tecnica, altamente specializzata, è così? «Noi formiamo tecnici che vanno a dirigere la produzione, devono avere competenze informatiche e di elettronica. Oggi questo è un settore di precisione, in cui, ad esempio, per controllare le coltivazioni e capire le necessità d acqua e di altre sostanze, si progettano e si fanno esercitazioni con i droni (miniaerei, ndr) che sorvolano i campi». Tecnici di alta specializzazione ma anche persone con una formazione manageriale, «perché la sfida è fare produzione di qualità ma a costi competitivi e impattando il meno possibile sull ambiente». I dati della Cattolica sull inserimento lavorativo post lauream, a un anno dal titolo, sono buoni: l 85% dei laureati ha un lavoro dopo la triennale, il 70% dopo la magistrale. Esperti in produzioni agricole, nella trasformazione di cibi e alimenti, manager e con competenze forti sul versante ambientale. «Abbiamo 22 progetti europei finanziati, per tre direttrici di ricerca: food security, food safety e sustainability». Tito Caffi, 35 anni, fondatore di Horta Srl "L'agronomia? Si intreccia sempre di più con l'ict" Un sistema di web assistance per stabilire i livelli di trattamento fitosanitario cui sottoporre i vigneti. L ha ideato Tito Caffi, 35 anni, agronomo e fondatore dello spin off della Cattolica, Horta srl. Quali sono i vantaggi nell usare Vitebio.net? «Si arriva ad avere la stessa quantità finale di prodotto ma usando un 40% in meno di rame, nel trattare le viti per proteggerle dalle malattie. L azienda ha un risparmio di 200 euro per ogni ettaro di coltivazione. Il numero dei trattamenti diminuisce di un 25% che vuol dire che il trattore riduce di un quarto i passaggi nel campo, con risparmio di tempo e benzina per il produttore». Come funziona? «Si va nel sito web dedicato, si inseriscono alcuni dati sul vigneto e il sistema dà all utente tutte le informazioni per guidarlo nei trattamenti che deve fare». Quali sono oggi le esigenze del mercato rispetto alle coltivazione agricole? «I consumatori chiedono più trasparenza rispetto a ciò che mangiano; ci sono direttive comunitarie con nuovi limiti all uso delle sostanze nei trattamenti. Il mercato chiede sempre di più produzioni, anche in quantità minori, ma di alta qualità e ottenute cercando di consumare il meno possibile l ambiente che ci circonda». Che tipo di competenze deve avere un agronomo? «Io ho una laurea in Agraria e poi mi sono specializzato in Epidemiologia, studiando le malattie che attaccano le piante, in particolare la vite. Anche all estero. Oggi servono sia le competenze classiche dell agronomo, sia altro. L intreccio con l ICT è indispensabile: in un certo senso siamo dei naturalisti informatizzati». Vitebio.net è sul mercato: come sta andando? «Piuttosto bene, abbiamo quasi più richieste di quante ne riusciamo a gestire». (S.B.) di Giulia Cimpanelli Può sembrare un attività semplice, la soluzione vincente per un attività commerciale, quasi un gioco. In realtà un e-commerce, per funzionare, oltre a dover essere tenuto in ordine e aggiornato più di un classico sito web, ha bisogno di molto altro ancora. Un negozio online richiede dedizione da diversi punti di vista: grafica, promozione, pubblicità, indicizzazione, gestione dei social network, delle richieste dei clienti, nonché del magazzino, delle spedizioni e della contabilità. Ma, se gestito con impegno e passione, può diventare un attività. «Quando ho chiuso il negozio e aperto un e-commerce», spiega Davide De Gennaro, titolare dello store online com, dove si possono comprare articoli naturali per mamma e bambino, «molti mi dicevano: Ottima scelta, così lavori la metà. In realtà lavoro di più». Da dove iniziare per aprirne uno? «Il primo consiglio», spiega Stefano Squillante, proprietario insieme alla sua ragazza dello store online shopinlondon.it, dove si vendono prodotti che caratterizzano lo stile londinese «è di avvalersi di una società specializzata e che si appoggi a piattaforme di alto livello come Magento, infatti il sito deve funzionare bene perché gestisce acquisti». Ma rivolgersi a specialisti comporta una spesa non irrisoria, «dai 5mila euro in su», spiega chi l ha fatto. Allora, per provare, soprattutto se all inizio si hanno pochi prodotti, si può comprare un sito già impostato su una piattaforma come shopify.com, sitonline.it o open2b.com: «Nel caso di shopify» continua Davide Andrea Bortolazzi di Sevenlike "Siamo nati per supportare le aziende online" Una storia da Silicon Valley all italiana: si chiama Sevenlike ed è una delle poche agenzie in Italia specializzata esclusivamente nella realizzazione di piattaforme e-commerce. Nata pochi anni fa oggi vanta clienti come Campari, Brums, Loropiana, Euronics. Nel 2012 il fatturato ha raggiunto gli 800mila euro e si propone di raggiungere il milione nel «Il web offre molteplici opportunità per incrementare un business. Il nostro lavoro è farle cogliere e tradurle in successi. Affianchiamo le aziende che decidono di avviare o rafforzare una seria strategia di vendita e promozione attraverso il web», dice Andrea Bortolazzi, 29 anni, uno dei tre fondatori e titolari, tutti coetanei. Li trovate online sul sito www. sevenlike.com. Come è nata l idea di Sevenlike? «A un meeting di Casaleggio (società che, tra le altre cose, studia l andamento del mercato in Rete, ndr), le cui statistiche dimostravano una forte richiesta di siti e-commerce da parte delle aziende e nessuno pronto a realizzarli. Mi sono messo in società con due amici con background diversi e abbiamo deciso di intraprendere quest avventura». Come avete iniziato? «Abbiamo partecipato al premio Start Cup del Politecnico di Torino e l abbiamo vinto. A quel punto abbiamo aperto una piccola sede a Biella e in un anno abbiamo recuperato i costi. E poi ci siamo trasferiti a Milano». Cosa offrite ai vostri clienti? «All inizio creavamo solo il sito e-commerce, ora facciamo anche costumer care, logistica e fatturazione a chi lo richiede. Full outsourcing: gestione completa del canale di vendita online». Quali competenze sono fondamentali in una attività come Sevenlike? «Siamo in 13: abbiamo project manager, sviluppatori e web designer, sistemisti e poi commerciali, amministrativi e marketing. L età media in azienda è di 28 anni». Qual è il futuro dell ecommerce in Italia? «Come in tutte le cose anche in questo caso l Italia arriva un po in ritardo, ma ora che sta prendendo piede l e-commerce quel che inizierà a svilupparsi sarà l e-mobile, cioè gli e-commerce per dispositivi mobili. In quell area c è ancora molto spazio e bisogno di specialisti». (G.C.) «l hardware del sito costa 150 dollari e poi 29 al mese se si hanno fino a 100 prodotti». L alternativa è acquistare un dominio tramite un hosting provider quindi una piattaforma e-commerce tra le tante disponibili, in base a quella che va meglio per il mercato di riferimento ad esempio oscommerce o Zen Cart o la già citata Magento. Tali piattaforme vanno però prima «studiate» e si consigliano a chi mastica molto bene il web. Bisogna inoltre fare attenzione anche alla burocrazia: è indispensabile aprire una Partita IVA ed effettuare la comunicazione unica presso lo sportello telematico «Sportello unico per le attività produttive» della Camera di Commercio, per l'iscrizione presso INPS, Agenzia delle Entrate e Registro delle Imprese. Ogni piattaforma è dotata di catalogo prodotti e carrello degli acquisti. Il primo dev essere vario, il secondo deve essere gestibile in modo semplice dall'utente, generando al contempo tutta la documentazione necessaria lato azienda (fattura, ordine, aggiornamenti di magazzino, gestione del credito). Bisogna infine collegarsi a un servizio di trasporto per la distribuzione dei prodotti acquistati sul sito, oppure rivolgersi direttamente al produttore se non si prevede un magazzino, per essere soltanto un «rivenditore online». Fondamentale, poi, la gestione web: «Devi offrire un assistenza clienti impeccabile, sempre visibile e chiara, rispondere a chi ti manda richieste, essere costantemente aggiornato», spiega Davide. Inoltre è consigliabile usare sistemi di advertising online per la promozione: «Banner a pagamento, indicizzazione su Google, ma anche sistemi di pubblicità gratuita come scambi con siti e blog che parlano dell argomento, canali attivi e vivaci sul social network e un blog che parla di argomenti inerenti al prodotto che vendi». Infine, qual è il prodotto vincente? «Non ne esiste uno migliore degli altri: se è di nicchia come il nostro», precisa Davide «si trova solo online ma se ne vende in minori quantità, se è di largo consumo bisogna giocare più sul prezzo. Un consiglio può essere di scegliere prodotti con prezzi medi, sui 50 euro: se costano poco, se ne devono vendere troppi per guadagnare, se costano troppo la gente è diffidente e tende a non comprare sul web». Infine quali sono le competenze fondamentali per gestirlo? «Nessuna in particolare, ma avere dei rudimenti di HTML è utile perché permette di non chiamare l agenzia per piccole modifiche. Anche un po di grafica e fotografia non guastano». L'Italia? Ancora indietro (foto di 19 miliardi di euro: è il valore stimato del comparto e-commerce in Italia nel 2011 (Studio Casaleggio). Le aziende italiane hanno ancora una presenza limitata sul mercato internazionale. Settori principali di vendita tramite e-commerce: tempo libero (principalmente giochi d azzardo) 56.9% turismo 24.8% assicurazioni 5.9% Attualmente le aziende distribuiscono il budget di marketing e comunicazione focalizzandosi sulle attività in questo modo: keyword advertising mediamente il 23% SEO 17% All marketing viene destinato in media il 12% delle risorse, seguito da attività sui social media (11%) e presenza nelle aree di shopping o siti comparatori di prezzi, come Kelkoo o Virgilio Shopping (11%). Il resto è investito in media tradizionali, banner e sponsorship. (G.C.) 11

7 Formazione Summer School CORSI PER TUTTE LE TASCHE IN ITALIA (E FUORI) di Ilaria Romano Mettiamo che quest'estate abbiate voglia di una vacanza diversa, all'insegna della formazione. Per imparare cose nuove o coltivare antiche passioni e acquisire ulteriori competenze, potreste iscrivervi a una summer school. Ecco qualche idea... per tutti i budget. MILANO, DAL DESIGN ALLA BIOLOGIA A Mentre scriviamo, il Comune del capoluogo lombardo sta dando gli ultimi tocchi al programma 2013 della Milano Summer School, organizzata in collaborazione con tantissime realtà formative tra cui Università, Politecnico e Scuole Civiche, per un totale di circa 150 corsi su arte e cultura, moda, design, teatro, cinema, musica, fotografia, lingue, scienze sociali, biologia. Solo per fare due esempi, si va dalla formazione per aspiranti docenti di italiano per stranieri a quella per createur de parfums. Elenco completo, modalità e scadenze delle iscrizioni sono pubblicati su ma potete seguire anche la pagina Facebook milanosummerschool. STORIA E DIRITTO IN TOSCANA Lo European University Institute (www.eui.eu), che ha sede a Fiesole, propone summer school di studi storici, scienze politiche e sociali e diritto rivolte a advanced students, ricercatori e a chi già lavora in settori attinenti. Fra le proposte, Methods for the study of political participation and mobilization. (16-27 settembre, 350 euro, domande entro il 15 aprile), Comparative and transnational history (dal 23 al 26 settembre, deadline 30 maggio) e i corsi di Human rights law e Law of the European union (rispettivamente dal 17 al 28 giugno e dal 1 al 12 luglio, deadline il 10 aprile, a 650 euro per un corso o 950 per entrambi). La lingua dei corsi è l'inglese e l'ammissione è in base al merito. PER USCIRE DALLA CRISI La EAEPE (European Association for Evolutionary Political Economy) organizza la summer school End this depression now! Economic policy in times of crisis. Aperta a dottorandi e giovani ricercatori, si tiene all'università Roma Tre dal 1 al 5 luglio. Costo: 100 euro alloggio escluso (ma sono previste convenzioni con alcuni hotel). Per saperne di più: PARLIAMO DI DONNE La Scuola estiva della Società italiana delle storiche, a Firenze dal 28 agosto al 1 settembre, si concentra sulla Costruzione della maternità: storia, scienza e riflessione femminista, dagli anni '70 ai mommy blog. La scuola, (foto di Marco Redi - Comune di Milano) residenziale, è aperta a tutte e tutti (anche uomini), studenti/esse e non. Costo: circa 400 euro, vitto e alloggio compresi. Info: La seconda edizione della Scuola estiva di politiche di genere di BeFree, cooperativa sociale contro tratta, violenze e discriminazioni, ha per tema l'amore, le sue varie declinazioni e le caratteristiche che ne hanno segnato l'evoluzione nei secoli, «fino a farlo diventare il "luogo" in cui si consumano i femminicidi». Dal 30 agosto al 5 settembre, vicino Roma. Costo indicativo 350 euro, comprensivi di vitto e alloggio. Programma entro maggio su E ALL'ESTERO... Se preferite affacciarvi oltre confine, fate un giro su gestito dalla Utrecht Summer School, permette di cercare il corso estivo giusto per costo, materia, destinazione, periodo e durata tra quelli di oltre 200 università in 33 Paesi. Sono più di 800 in tutti i settori: dalla A di agriculture alla V di visual arts ce n'è per tutti i gusti e le tasche, da zero a sopra i 2mila euro

8 Focus Italia eventi gratis 14 Milano Fino al 20 aprile Palazzo Reale Modigliani, Soutine e gli artisti maledetti Ticket: 11 ; ridotto: da 4,50 a 9 Torino Dal 16 al 20 maggio Lingotto Fiere Salone internazionale del libro Ticket: 10 ; ridotto: 8 Padova Fino al 19 maggio Palazzo del Monte di Pietà Pietro Bembo e l invenzione del rinascimento. Capolavori di Bellini, Giorgione, Tiziano, Raffaello Ticket: intero 8 ; ridotto: 6 Venezia Fino al 7 aprile Biblioteca Marciana Mani femminili. Il lavoro delle donne per la storia della moda a Venezia nei sec. XVI-XVIII Ticket: intero 16,50 ; ridotto: 8,50 Perugia aprile Festival internazionale del giornalismo La settima edizione del festival, ideato da Arianna Ciccone e Christopher Potter, porta in vari luoghi del centro città giornalisti e protagonisti dell informazione da ogni parte del mondo. Terni Fino al 4 maggio Le lettere di «Frate Gabriel» L Archivio di Stato di Terni ricorda Gabriele D Annunzio a 150 anni dalla nascita, esponendo lettere autografe del poeta e altri documenti conservati nel fondo del politico Elia Rossi Passavanti, depositato presso l Archivio. La mostra testimonia il profondo e singolare rapporto tra il Vate, Passavanti e sua moglie Margherita d Incisa di Camerana. Chieti Fino al 5 maggio Francis Bacon. La visione della condizione umana Francis Bacon ha profondamente segnato la storia dell arte del Novecento. La mostra al S.E.T. di Palazzo de Mayo, curata da Sandro Parmiggiani, ne ripercorre la poetica attraverso 54 opere grafiche (litografie e acqueforti-acquetinte) realizzate tra il 1966 e il Facciocosevedogente IN GIRO PER L'ITALIA E NEL MONDO a cura di Ilaria Romano Genova Dal 18 aprile al 25 agosto Palazzo Ducale Geishe e samurai. Esotismo e fotografia nel Giappone dell Ottocento Ticket: 10 ; ridotto: 8 Firenze Varie location Dal 2 maggio al 24 giugno Festival del Maggio Musicale Fiorentino Ticket: a partire da 10 Montevarchi (AR) Fino al 19 maggio Museo Civico Sculture da ridere. Tra Ottocento e Novecento, un secolo di caricatura e satira nella scultura italiana Ticket: 7 ; ridotto: 5 Roma Fino al 16 giugno Scuderie del Quirinale Tiziano Ticket: 12 ; ridotto: 9,50 Napoli Dal 6 al 23 giugno Varie location Napoli. Teatro festival Italia Ticket: da 10 a 18 Lecce Fino al 31 maggio Vari luoghi (itinerario guidato) La figura femminile nella storia di Lecce Info: cell , , Ticket: 7 (gruppi di 10); ridotto: 5 (gruppi fino a 20) No tengo dinero L ANGOLO DEGLI... SQUATTRINATI Catania Trapani Fino al 5 maggio a Catania, dal 18 maggio al 30 giugno a Trapani I grandi capolavori del corallo. I coralli di Trapani del XVII e XVIII secolo I più straordinari capolavori dell antica arte del corallo rosso in Sicilia, riuniti per la prima volta in un unica grande esposizione: gioielli e arredi sacri, oggetti di pregio e arredi monumentali provenienti da ville e regge. Tutto sul corallo, dalla biologia all antropologia. Cagliari Fino al 18 maggio Solo il mio nero. Visioni e sonorità industriali nella grey area L'associazione Hierrunieddu, con il patrocinio della Cineteca Sarda, propone la seconda edizione del suo festival di culture e sonorità industriali, che quest'anno volge lo sguardo al versante più propriamente visivo dell'immaginario industriale e post-industriale con esponenti (sardi e non) della musica elettronica che eseguono una sonorizzazione dal vivo basata sulle immagini di un film scelto da loro. Per i due incontri finali della rassegna, il 20 aprile gli HBOL di Macomer (Nuoro) sonorizzano Dog Star Man di Stan Brackhage (1964), mentre il 18 maggio Gianluca Becuzzi di Piombino (Livorno) si dedica a The Addition di Abel Ferrara (1995). Alla Cineteca Sarda (viale Trieste, 126). (I.R.) PROVATO PER VOI. Istanbul in 48 ore foto di C. Golzi Saporiti È una maratona contro il tempo, ma non una mission impossible. Visitare Istanbul in 48 ore si può, basta non perdere tempo e muoversi con cartina alla mano. Il giro comincia sabato mattina da piazza Sultanahmet per visitare Haghia Sophia, la chiesa della Sacra Sapienza con i celebri mosaici bizantini; la dirimpettaia Moschea Blu, capolavoro architettonico unico al mondo; la Cisterna Basilica del VI secolo e quel che resta dell Ippodromo romano. Pranzo al volo, magari un kebab, e procediamo alla volta del Topkapi. Per vederlo tutto ci vorrebbe un intera giornata, per cui limitiamo la visita al primo cortile, giusto per farsi un idea del palazzo, un tempo residenza dei sultani ottomani e delle donne dell harem. Da lassù (il Topkapi si trova in cima a una delle mille salite di Istanbul) conviene prendere un taxi Il 30 aprile i Paesi Bassi celebrano la festa di compleanno della Regina (www.festadellaregina. com). Eventi, concerti, parate sono in programma in tutto il Paese, ma di certo è ad Amsterdam il cuore del party reale. La capitale è pronta a coinvolgere in un clima di gran divertimento locali e stranieri. Dal centro alla periferia, nel famoso distretto a luci rosse, lungo i canali e nei pennellati giardini della Venezia del Nord, tutto a tema brindisi e festeggiamenti. Ecco il momento e lo spunto giusto per scoprire il vivace fascino che ad Amsterdam regna sovrano. Info: (C.G.S.) Oltre 600mila persone hanno partecipato a metà gennaio al weekend di festeggiamenti per l inaugurazione di Marsiglia Capitale europea della cultura 2013 (www.mp2013.fr). Da lì ha preso il via la staffetta di eventi in programma fino al prossimo dicembre. Questo è l anno per vedere la città provenzale sotto la sua luce migliore. Aperture di nuovi spazi, mostre e iniziative a 360 gradi, ma anche pâtisserie di macaron e le boutique di saponi (tante le fabbriche di sapone che si trovano qui) sono il biglietto da visita e d invito che la città vi lancia. Pronti a partire? (C.G.S.) di Camilla Golzi Saporiti Košice, l altra Capitale della cultura europea 2013, è l anti-marsiglia dell Est. Si trova in Slovacchia, al triplo confine con Ungheria, Polonia e Ucraina; è una città raccolta, multietnica, giovane età media 30 anni - e poco turistica. Spinta dal titolo conquistato, è pronta a presentarsi al mondo. Come? Con 300 appuntamenti in 12 mesi e nel suo centro storico che, fatto di un nucleo medievale e di un mix di architettura rinascimentale, barocca e art nouveau, aspetta i visitatori per stupirli. Info: (C.G.S.) (che costa poco) per spostarsi col tramonto a Beyoglu, quartiere a nord del Corno d Oro. Lungo il tragitto attraversiamo il ponte di Galata che passa a fianco del mercato del pesce Galatasaray, arrivando così alla base della Torre Galata. Monumento e fulcro di una zona perfetta per trascorrere la serata a spasso per la frizzante Istiklal Caddesi e a cena in un ristorante tipico nelle vie vicine. L indomani mattina il tour riprende dalla Moschea Nuova, procede nel Bazar delle spezie, nel Gran Bazar ed entra alla moschea Suleymaniye. Ci manca ancora una meta prima di lasciare Istanbul. È la stazione Sirkeci, ultima fermata dell Orient Express e ultima tappa del nostro weekend nella megalopoli turca. Da fare, per sfidare il tempo e godersi la magia della Turchia. Laura QUI BRUXELLES Arrivo a Bruxelles poco più di un anno fa, pronta a farmi risucchiare con tanti altri stagiaire nel vortice delle istituzioni europee. Il colpo di fulmine non scatta, ma mi sento subito a casa. I difetti di questa città mi ricordano la mia natale Milano: il cielo grigio, la pioggia, il traffico, la gente stressata che pensa al lavoro prima di tutto. Forse si vedono meno piccioni grande punto a favore - ma qualche corvo in più. Bruxelles è popolata da italiani che lavorano, studiano, vengono a cercare nuove opportunità. Bruxellesi d adozione che non si dimenticano del loro Paese, come i ragazzi di Giovani Italiani Bruxelles, gruppo di cui faccio parte, che dalla capitale d Europa si attiva per costruire un futuro migliore. (Se volete saperne di più, vi consiglio di dare un occhiata al nostro sito giovanibruxelles.wordpress.com e al nostro «appello giovane»). Non lo dirò mai agli amici che tento di convincere a passare di qui, ma Bruxelles non è fatta per i turisti. Sembra si diverta a confonderli con queste strade dal doppio nome in francese e fiammingo - e a deluderli con pseudomonumenti come il Manneken Pis. Cari turisti: andate a Bruges, sarete più soddisfatti! Sono convinta poi che vivere a lungo a Bruxelles sia un attentato alla salute, almeno per i golosi. Basti ricordare le specialità locali: birra, cioccolato, waffles, patatine fritte nello strutto - 2 volte - perché siano ben croccanti. Eppure a Bruxelles sto bene. Ancora mi ostino a muovermi in bici nonostante il pavé assassino, le salite ripide e la pioggia sempre in agguato. E come molti qui, so quando sono arrivata, non so quando me ne andrò. Chiara QUI LONDRA Marta QUI BERNA Focus Estero Mi sono trasferita a Londra due anni fa per cercare aria nuova. Non sono stata delusa! Londra è una città incredibile, dove vecchio, nuovo, bello e brutto si succedono senza soluzione di continuità, dove accanto ai luoghi più turistici possiamo scoprire autentici tesori. Il mio consiglio è quello di prendere un frappuccino, ammirare la Elizabeth Tower (quella del Big Ben) e il Parlamento dal Westminster Bridge e poi incamminarsi verso est lungo la Queen's Walk, un percorso pedonale sulle rive del Tamigi. Sulla strada troverete scorci deliziosi, mercatini, la Tate Modern, il Borough Market e molte altre sorprese. Continuate la passeggiata fino al Tower Bridge, attraversatelo, e finite il vostro giro ammirando i St.Katharine Docks. Mi piace fare foto e se si va di vedere quelle che ho scattato su Londra, potete cliccare sul sito su zeromillimeters.com. Di tutti i posti in cui ho immaginato vivere, mai avrei pensato di dovere finire in Svizzera, per la precisione a Berna, la capitale. Da quasi un anno a questa parte, sto seguendo il biennio specialistico in Restauro all'accademia di Belle Arti. La Svizzera, in particolare quella tedesca, è esattamente come te l'aspetti: pulita, cara, ordinata, efficiente, super organizzata, puntuale al minuto spaccato, tutte qualità che sebbene talvolta creino una sorta di effetto straniante (saranno umani?!), sono meravigliose specie nella velocità e semplicità con cui si sbrigano le faccende burocratiche. Gli svizzeri sono un caso a sé: montanari dentro, e decisamente campanilisti; gli svizzeri francesi odiano quelli tedeschi, che odiano i tedeschi della Germania. Berna è una capitale provinciale, specie se messa a confronto con altre grande città, come Zurigo o Basilea. Tuttavia nella mia Università si respira un'aria decisamente internazionale: a partire dal multilinguismo che caratterizza la Svizzera in sé, tutti parlano quotidianamente 3 o 4 lingue insieme; le lezioni sono estremamente pratiche; le strumentazioni scientifiche all'avanguardia; i professori tutti giovani e molto professionali, sempre al servizio dello studente. Mai come ora ho compreso il grande confine culturale che sono le Alpi: al di là infatti il cibo, il clima, le relazioni sociali sono tutte un'altra storia, e sebbene sia a soli 300 km da casa, la sensazione di trovarsi in un altro pianeta a volte è forte. Comunque pian piano mi sto abituando a vivere nel cuore dell'europa senza essere effettivamente in Europa, e a trarre il massimo che questa esperienza mi può dare. Racconto come vivo la Svizzera anche sul blog, se vi va di leggere trovate tutto a questo indirizzo: Zeno QUI COPENAGHEN Sei mesi nella capitale della Danimarca, Copenaghen, mi hanno segnato nel profondo. Un forte impatto, appena arrivato: freddo, buio, solitudine, l inverno scandinavo, si sa, non è il compagno più amichevole. Inizialmente non lo sono nemmeno i Danesi, gentili sì ma altrettanto riservati. Ma un Erasmus non significa solamente conoscere gli indigeni. Incredibile trovarsi a contatto con decine di culture diverse, provenienti da ogni parte del mondo. Mangiare sushi cucinato da una giapponese, giocare a calcio con un polacco, celebrare feste svedesi (come il Midsommar, il solstizio d estate, durante il quale è tradizione indossare vestiti bianchi). E poi noleggiare due auto in dieci, viaggiare e fare il bagno dove il Mare del Nord incontra il Mar Baltico, in cima alla penisola dello Jutland. Avvertire la sensazione di far parte di una grande comunità, di respiro europeo, di ambizioni mondiali. Un illusione, probabilmente. vi dà appuntamento a GIUGNO 15

9

Giovani laureate in cammino tra università e carriera. Sintesi III Rapporto Bachelor

Giovani laureate in cammino tra università e carriera. Sintesi III Rapporto Bachelor Giovani laureate in cammino tra università e carriera Sintesi III Rapporto Bachelor Bachelor - Future Manager Alliance è una società multinazionale italiana che da 15 anni si occupa di ricerca e selezione

Dettagli

Indagine sul mondo del lavoro: Direttori del Personale e neolaureati a confronto

Indagine sul mondo del lavoro: Direttori del Personale e neolaureati a confronto Indagine sul mondo del lavoro: Direttori del Personale e neolaureati a confronto Indagine nazionale neolaureati - G.I.D.P/H.R.D.A. A cura di Paolo Citterio Presidente Nazionale Associazione Risorse Umane

Dettagli

REPEATPLEASE.IT : RIPETIZIONI ON-LINE PER STUDENTI UNIVERSITARI E DELLE SCUOLE SUPERIORI

REPEATPLEASE.IT : RIPETIZIONI ON-LINE PER STUDENTI UNIVERSITARI E DELLE SCUOLE SUPERIORI REPEATPLEASE.IT : RIPETIZIONI ON-LINE PER STUDENTI UNIVERSITARI E DELLE SCUOLE SUPERIORI LICEO SCIENTIFICO GUGLIELMO MARCONI PESARO PROGETTO REALIZZATO DA: LETIZIA CARONI, THOMAS PARADISI, DENIS ESPOSITO

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE LICEO SCIENTIFICO DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la

Dettagli

Le Riscritture del MdS n 6

Le Riscritture del MdS n 6 TESTO ORIGINALE Comunicato stampa I risultati della ricerca Bachelor sui neolaureati dell area Lombarda Ingegnere ed economista che hai frequentato un università milanese: che tipo sei? Secondo gli ultimi

Dettagli

Questa presentazione fornisce informazioni su quali sono gli sbocchi occupazionali dei laureati del 2009 che hanno terminato gli studi e si sono

Questa presentazione fornisce informazioni su quali sono gli sbocchi occupazionali dei laureati del 2009 che hanno terminato gli studi e si sono 1 Questa presentazione fornisce informazioni su quali sono gli sbocchi occupazionali dei laureati del 2009 che hanno terminato gli studi e si sono presentati sul mercato del lavoro. Tali informazioni provengono

Dettagli

InfoJob. Informativa sulle attività di Placement dell Università degli Studi del Piemonte Orientale. 20 Gennaio 2014. Le nostre iniziative...

InfoJob. Informativa sulle attività di Placement dell Università degli Studi del Piemonte Orientale. 20 Gennaio 2014. Le nostre iniziative... InfoJob Informativa sulle attività di Placement dell Università degli Studi del Piemonte Orientale 20 Gennaio 2014 Sommario Le nostre iniziative........ 2 Appuntamenti, Seminari e Laboratori del 2014...

Dettagli

Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore ad uno, tre e cinque anni dal diploma

Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore ad uno, tre e cinque anni dal diploma Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore ad uno, tre e cinque anni dal diploma Cosa avviene dopo il diploma? Il nuovo Rapporto 2014 sulla

Dettagli

Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore a uno, tre e cinque anni dal diploma

Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore a uno, tre e cinque anni dal diploma Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore a uno, tre e cinque anni dal diploma Cosa avviene dopo il diploma? Il nuovo Rapporto 2013 sulla

Dettagli

I diplomati e lo studio Anno 2007

I diplomati e lo studio Anno 2007 12 novembre 2009 I diplomati e lo studio Anno 2007 Direzione centrale comunicazione ed editoria Tel. + 39 06 4673 2243-2244 Centro di informazione statistica Tel. + 39 06 4673 3106 Informazioni e chiarimenti

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

Senior Consultant (citare rif. SC/MI/06)

Senior Consultant (citare rif. SC/MI/06) 31/01/06 Senior Consultant (citare rif. SC/MI/06) KPMG Corporate Governance Financial Services cerca Senior Consultant (citare rif. SC/MI/06) Per l inserimento nella propria struttura di consulenza dedicata

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MDT Master in Diritto tributario dell impresa XII Edizione 2013-2014 MDT Master in Diritto tributario dell impresa Il diritto tributario è un tema spesso

Dettagli

Le attività di Placement dell Università degli Studi del Piemonte Orientale

Le attività di Placement dell Università degli Studi del Piemonte Orientale Le attività di Placement dell Università degli Studi del Piemonte Orientale Sommario Le nostre iniziative. 2 Cercare Lavoro: i nostri Workshop 2 Il Coach Risponde....... 3 Offerte di lavoro/stage. 4 News

Dettagli

Le 7 competenze chiave del Consulente IT

Le 7 competenze chiave del Consulente IT Le 7 competenze chiave del Consulente IT di Pierluigi Demaria Pierluigi Demaria ha partecipato a decine di progetti nazionali e internazionali supportando oltre 200 consulenti e manager nella implementazione,supporto

Dettagli

APPENDICE METODOLOGICA

APPENDICE METODOLOGICA APPENDICE METODOLOGICA Le indagini sul campo alla base del Rapporto su Torino di quest anno consistono in un ampia ricognizione e nell analisi di studi e ricerche prodotti di recente: sull area torinese,

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE.

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE. IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE Istituto ROSMINI DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la scuola superiore

Dettagli

Cercare lavoro è un lavoro! Da dove iniziare? Roberta Morici 16-10-2014

Cercare lavoro è un lavoro! Da dove iniziare? Roberta Morici 16-10-2014 Cercare lavoro è un lavoro! Da dove iniziare? Roberta Morici 16-10-2014 1 Cosa cercare? Non cercate solo un posto Cercate di costruire la vostra occupabilità come professionisti..ossia la libertà e la

Dettagli

JOB RECRUITMENT. www.puntoservice.org

JOB RECRUITMENT. www.puntoservice.org JOB RECRUITMENT www.puntoservice.org CHI SIAMO CERCHIAMO Punto Service è operatore leader in Italia nel settore dei servizi alla persona, dedicati in particolare alla terza età ed all infanzia, con un

Dettagli

Giovani laureate in cammino tra università e carriera

Giovani laureate in cammino tra università e carriera Giovani laureate in cammino tra università e carriera Sintesi III Rapporto Bachelor Parte 2 Centro Studi e Ricerche Bachelor - Bachelor Selezione Neolaureati Future Manager Alliance Bachelor - Future Manager

Dettagli

Microguida Fiscale per chi vuole Guadagnare Online e vuole essere in regola

Microguida Fiscale per chi vuole Guadagnare Online e vuole essere in regola Microguida Fiscale per chi vuole Guadagnare Online e vuole essere in regola Cio' che scrivo e' corretto e deriva dalla generale esperienza, o ricerche su internet. Tuttavia, e' un po' generico e inoltre

Dettagli

AlmaLaurea: i laureati in Giurisprudenza si raccontano. Lo studio e il lavoro, ecco le loro performance. Con il primo identikit dei dottori triennali

AlmaLaurea: i laureati in Giurisprudenza si raccontano. Lo studio e il lavoro, ecco le loro performance. Con il primo identikit dei dottori triennali COMUNICATO STAMPA AlmaLaurea: i laureati in Giurisprudenza si raccontano. Lo studio e il lavoro, ecco le loro performance. Con il primo identikit dei dottori triennali Torino, 13 dicembre 2005 AlmaLaurea

Dettagli

MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE

MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE Obiettivi Il Master ha come obiettivo la creazione di una figura in grado di operare a 360 all interno dell area risorse umane di: aziende,

Dettagli

Designers' Inquiry - italiano INFORMAZIONI PERSONALI. 1. Sesso 1. M 2. F. 2. Età. 3. Nazionalità 1. Italiana 2. Altro

Designers' Inquiry - italiano INFORMAZIONI PERSONALI. 1. Sesso 1. M 2. F. 2. Età. 3. Nazionalità 1. Italiana 2. Altro INFORMAZIONI PERSONALI 1. Sesso 1. M 2. F 2. Età 3. Nazionalità 1. Italiana 2. Altro 4. Qual è il tuo titolo di studio? 1. Nessun titolo di studio 2. Licenza media inferiore 3. Qualifica professional 4.

Dettagli

Indagine occupazionale dei laureati e laureati specialistici del Politecnico di Milano usciti nell anno 2007

Indagine occupazionale dei laureati e laureati specialistici del Politecnico di Milano usciti nell anno 2007 Indagine occupazionale dei laureati e laureati specialistici del Politecnico di Milano usciti nell anno 2007 Indice 1. La popolazione dei laureati 2007 a. i laureati triennali, b. i laureati specialistici

Dettagli

presenta: By: Centro Informazioni

presenta: By: Centro Informazioni presenta: By: Centro Informazioni Sito Internet: http://www.centroinformazioni.net Portale: http://www.serviziebay.com Blog: http://www.guadagnare-da-casa.blogspot.com/ Email: supporto@centroinformazioni.net

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna stampa. Roma 2 ottobre 2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna stampa. Roma 2 ottobre 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO Ufficio Stampa Rassegna stampa Roma 2 ottobre 2015 Argomento Testata Titolo Pag. Università Il Messaggero La classifica degli atenei svetta Pisa, migliora Roma

Dettagli

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Report tratto da: Fare Soldi Online con Blog e MiniSiti Puoi distribuire gratuitamente questo ebook a chiunque. Puoi inserire i tuoi link affiliato. I segreti dei Blog

Dettagli

MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE

MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE Obiettivi Il Master ha come obiettivo la creazione di una figura in grado di operare a 360 all interno dell area risorse umane di: aziende,

Dettagli

Ritengo che il vero motivo sia molto più grave: questi sono soggetti che si sono sempre aggirati

Ritengo che il vero motivo sia molto più grave: questi sono soggetti che si sono sempre aggirati 1 ANNO 3, NUMERO 11 MARZO 2014 Editoriale Ma tutto questo vir(t)uale non ci farà male alla salute? A cura di Silvia Bertolotti Se non sei su Facebook non esisti. Questa affermazione, che ho sentito qualche

Dettagli

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet!

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! Analisi delle problematiche più comuni di un investimento sul web con evidenziazione dei principali fattori di fallimento

Dettagli

La carriera universitaria e l inserimento nel mondo del lavoro dei laureati in Ingegneria dei Materiali

La carriera universitaria e l inserimento nel mondo del lavoro dei laureati in Ingegneria dei Materiali La carriera universitaria e l inserimento nel mondo del lavoro dei laureati in Ingegneria dei Materiali Studenti che hanno conseguito la laurea specialistica nell anno solare 2009 Questa indagine statistica

Dettagli

PTE GENERAL Authorised Test Centre Cod. 85564. Per ciascuna EDIZIONE sono previste più modalità organizzative. -------------------------

PTE GENERAL Authorised Test Centre Cod. 85564. Per ciascuna EDIZIONE sono previste più modalità organizzative. ------------------------- MASTER N 1/M1/2016 Interventi Formativi di Specializzazione DENOMINAZIONE: MANAGER AZIENDALE Con inclusa preparazione per Certificazione PMP/CAPM -PMP (Project Management Professional) EDIZIONI 2016 DEL

Dettagli

MASTER HUMAN RESOURCES MANAGEMENT SVILUPPO GESTIONE E AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE 6 FEBBRAIO 2016. www.timevision.it - info@timevision.

MASTER HUMAN RESOURCES MANAGEMENT SVILUPPO GESTIONE E AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE 6 FEBBRAIO 2016. www.timevision.it - info@timevision. MASTER HUMAN RESOURCES MANAGEMENT SVILUPPO GESTIONE E AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE 6 FEBBRAIO 2016 www.timevision.it - info@timevision.it TIME VISION Nata nel 2001, TIME VISION è: AGENZIA FORMATIVA accreditata

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Formazione. Comunità incontro ONLUS Novembre 2003 dicembre 2004

Formazione. Comunità incontro ONLUS Novembre 2003 dicembre 2004 Formazione Mediatore culturale ISTITUTO: PERIODO E VOTO: PRINCIPALI MATERIE: COSA MI HA LASCIATO: Comunità incontro ONLUS Novembre 2003 dicembre 2004 Front office di orientamento (ascolto attivo, comprensione

Dettagli

Commissione Università e Imprese

Commissione Università e Imprese Commissione Università e Imprese CdL Informatica per il management Scienze di Internet Rapporto sulle prospettive dei laureati dei corsi di studio Diego F. Paternò Giorgia Nioi Dati aggiornati a febbraio

Dettagli

Le risposte alle domande più frequenti Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali 1. Si trova facilmente lavoro?

Le risposte alle domande più frequenti Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali 1. Si trova facilmente lavoro? Le risposte alle domande più frequenti sul Corso di Laurea triennale in Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali Facoltà di Scienze Politiche Università del Piemonte Orientale,

Dettagli

Smart Training for Smarter Development

Smart Training for Smarter Development FREQUENTLY ASKED QUESTIONS AGGIORNATE AL 15/01/2014 LIFELONG LEARNING PROGRAMME PROGRAMMA SETTORIALE LEONARDO DA VINCI MOBILITÀ PLM - CALL 2013 Smart Training for Smarter Development Bando per l attribuzione

Dettagli

Ricerca lavoro on-line

Ricerca lavoro on-line Ricerca lavoro on-line Premessa Proponiamo di seguito alcune indicazioni e suggerimenti pratici per chi cerca un lavoro navigando in internet. Controllate la Partita IVA della ditta che offre il lavoro.

Dettagli

Indice dei servizi Agenzia di Lavoro AlmaLaurea Employer Branding&Campus Recruiting Eventi Virtual Interactive Event Partnership

Indice dei servizi Agenzia di Lavoro AlmaLaurea Employer Branding&Campus Recruiting Eventi Virtual Interactive Event Partnership Indice dei servizi Agenzia di Lavoro AlmaLaurea A.1 Banca dati dei laureati e diplomati A.2 AlmaSkill: la Valutazione del Potenziale A.3 AlmaLaurea Selection Employer Branding&Campus Recruiting B.1 The

Dettagli

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No.

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No. Intervista 1 Studente 1 Nome: Dimitri Età: 17 anni (classe III Liceo) Luogo di residenza: città (Patrasso) 1. Quali fattori ti hanno convinto ad abbandonare la scuola? Io volevo andare a lavorare ed essere

Dettagli

HUMAN RESOURCE MANAGEMENT

HUMAN RESOURCE MANAGEMENT HUMAN RESOURCE MANAGEMENT Corso Post Lauream in Human Resource Management IL CORSO POST LAUREAM L Esperto in gestione delle Risorse Umane è una figura che si occupa della pianificazione, in base agli obiettivi

Dettagli

Annunci offerte lavoro (30.10.2014) Fonte www.anconalavoro.it www.maceratalavoro.it Varie

Annunci offerte lavoro (30.10.2014) Fonte www.anconalavoro.it www.maceratalavoro.it Varie Annunci offerte lavoro (30.10.2014) Fonte www.anconalavoro.it www.maceratalavoro.it Varie AMPLIAMENTO ORGANICO - ANCONA Annuncio inserito il: 30/10/2014 Zona di lavoro: Ancona In Ancona azienda terzista

Dettagli

INDAGINE ALMADIPLOMA SULLE SCELTE FORMATIVE E OCCUPAZIONALI DEI DIPLOMATI 2014

INDAGINE ALMADIPLOMA SULLE SCELTE FORMATIVE E OCCUPAZIONALI DEI DIPLOMATI 2014 INDAGINE ALMADIPLOMA SULLE SCELTE FORMATIVE E OCCUPAZIONALI DEI DIPLOMATI 2014 Cosa avviene dopo il diploma? Il nuovo Rapporto sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria

Dettagli

CREA LA SFIDA DEL TUO FUTURO PROFESSIONALE

CREA LA SFIDA DEL TUO FUTURO PROFESSIONALE www.certificatocasa.it GUIDA PRONTA ALL USO PER NEO LAUREATI Tutti i diritti riservati 1 La professione del Progettista è cambiata, l'approccio tecnico va combinato con un modo di presentare le soluzioni

Dettagli

Come fare Soldi scrivendo ebook di Successo

Come fare Soldi scrivendo ebook di Successo Nicolò Corrente Come fare Soldi scrivendo ebook di Successo Lezione nr. 2 Pubblicato da: Copyright 2014 Nicolò Corrente Laboratorio ebook Edizioni Seconda edizione digitale Aprile 2014 Quest opera è protetta

Dettagli

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi''

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi'' J.AThePowerOfSponsorship Di Giuseppe Angioletti http://www.segretidei7uero.altervista.org ''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

Fare impresa sul web. Primo osservatorio sulla propensione e sui bisogni da parte dei giovani. per. Report 2

Fare impresa sul web. Primo osservatorio sulla propensione e sui bisogni da parte dei giovani. per. Report 2 Fare impresa sul web per Primo osservatorio sulla propensione e sui bisogni da parte dei giovani Report 2 Giugno 2012 Indagine realizzata con il contributo di Legacoop Liguria I giovani liguri in Rete

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

I neolaureati nel mondo del lavoro e nell Industria di Marca Canali di reclutamento, profili, esigenze delle imprese

I neolaureati nel mondo del lavoro e nell Industria di Marca Canali di reclutamento, profili, esigenze delle imprese I neolaureati nel mondo del lavoro e nell Industria di Marca Canali di reclutamento, profili, esigenze delle imprese Prof. Francesco Ferrante (Uniclam) Consulente Scientifico di AlmaLaurea In collaborazione

Dettagli

Università Cattolica del Sacro Cuore Sede di Brescia AGGIORNAMENTO FORMATORI. Stage. Inform@zione n. 1-2007

Università Cattolica del Sacro Cuore Sede di Brescia AGGIORNAMENTO FORMATORI. Stage. Inform@zione n. 1-2007 Università Cattolica del Sacro Cuore Sede di Brescia AGGIORNAMENTO FORMATORI Inform@zione n. 1-2007 Stage GENERALE INDUSTRIELLE ITALIA - FILIALE DI CERNUSCO SUL NAVIGLIO Agenzia per il lavoro Recapito

Dettagli

SOCIAL MEDIA & DIGITAL MARKETING MANAGER

SOCIAL MEDIA & DIGITAL MARKETING MANAGER MASTER N 4) 2015/2016 -Interventi Formativi di Specializzazione DENOMINAZIONE: SOCIAL MEDIA & DIGITAL MARKETING MANAGER Con inclusa preparazione per Certificazione PMP/CAPM - PMP (Project Management Professional)

Dettagli

Milano - Roma - Torino - Napoli

Milano - Roma - Torino - Napoli Milano - Roma - Torino - Napoli Gennaio 2011 Ogni realtà imprenditoriale necessita di input formativi coerentemente pensati e concretamente realizzati per rispondere a specifiche esigenze; partendo dall

Dettagli

Come scrivere la tua Lettera di Presentazione in un Solo Giorno!

Come scrivere la tua Lettera di Presentazione in un Solo Giorno! Come scrivere la tua Lettera di Presentazione in un Solo Giorno! Consigli, modelli ed esempi utili per presentare efficacemente il tuo CV Nuova Edizione Mariangela Tripaldi Psicologa del Lavoro & h www..com

Dettagli

Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice.

Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice. Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice. Ha una Laurea in Arti visive dello spettacolo. Il cortometraggio da lei scritto Maria Cristina per un soffio non ha fatto parte della

Dettagli

Trovare il lavorochepiace

Trovare il lavorochepiace Trovare il lavorochepiace Perché a molti sembra così difficile? Perché solo pochi ci riescono? Quali sono i pezzi che perdiamo per strada, gli elementi mancanti che ci impediscono di trovare il lavorochepiace?

Dettagli

PIANIFICARE LA RICERCA DI LAVORO: TECNICHE E STRUMENTI

PIANIFICARE LA RICERCA DI LAVORO: TECNICHE E STRUMENTI PIANIFICARE LA RICERCA DI LAVORO: TECNICHE E STRUMENTI Dr.ssa ELENA BERTONI Psicologa del lavoro PIANIFICARE LA RICERCA PER UNA RICERCA EFFICACE DEL LAVORO E NECESSARIO ESSERE CONSAPEVOLI DEL PROPRIO OBIETTIVO

Dettagli

POST MANAGER di Lorenzo Castelli, Bernardo Pandimiglio, Savino Paolella, Laura Tramezzani

POST MANAGER di Lorenzo Castelli, Bernardo Pandimiglio, Savino Paolella, Laura Tramezzani Indice Prefazione, di Michelangelo Patron e Gian Piero Scilio Premessa A chi è rivolto questo libro Chi ha scritto questo libro e perché 1. Appena uscito dall azienda: cosa fare 1.1. Elabora il lutto 1.2.

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

INDAGINE ALMALAUREA 2015 SUI DOTTORI DI RICERCA Tra perfomance di studio e mercato del lavoro

INDAGINE ALMALAUREA 2015 SUI DOTTORI DI RICERCA Tra perfomance di studio e mercato del lavoro INDAGINE ALMALAUREA 2015 SUI DOTTORI DI RICERCA Tra perfomance di studio e mercato del lavoro Pochi, molto qualificati e con performance occupazionali brillanti: l Indagine AlmaLaurea del 2015 fotografa

Dettagli

Sezione: 9. MODELLO OPERATIVO VINCENTE

Sezione: 9. MODELLO OPERATIVO VINCENTE Scopri come Creare e Vendere viaggi online! Sezione: 9. MODELLO OPERATIVO VINCENTE La 5 cose che devi fare per avere successo in questa attività! Sai cosa fa la differenza tra una formula di successo e

Dettagli

REPEATPLEASE.IT : RIPETIZIONI ON LINE PER STUDENTI UNIVERSITARI E DELLE SCUOLE SUPERIORI

REPEATPLEASE.IT : RIPETIZIONI ON LINE PER STUDENTI UNIVERSITARI E DELLE SCUOLE SUPERIORI REPEATPLEASE.IT : RIPETIZIONI ON LINE PER STUDENTI UNIVERSITARI E DELLE SCUOLE SUPERIORI LICEO SCIENTIFICO MUSICALE MARCONI PESARO PROGETTO REALIZZATO DA: LETIZIA CARONI, THOMAS PARADISI, DENIS ESPOSITO

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano GABRIELLA tanti master,

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

Progetto SEM www.progettosem.com

Progetto SEM www.progettosem.com Un Business Inusuale con un Potenziale Guadagno a SEI CIFRE con sole 10 Vendite! Introduzione a Progetto S.E.M. Ciao e grazie per aver scaricato questo ebook Quando iniziai a dedicarmi a tempo pieno nel

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

il primo progetto nazionale dedicato a Formazione Lavoro Volontariato nel settore Beni Culturali

il primo progetto nazionale dedicato a Formazione Lavoro Volontariato nel settore Beni Culturali Versione 1.2 - dicembre 2014 il primo progetto nazionale dedicato a Formazione Lavoro Volontariato nel settore Beni Culturali ArcheoJobs è un portale web che opera su scala nazionale, raccoglie contenuti

Dettagli

Le attività di Placement del Nostro Ateneo

Le attività di Placement del Nostro Ateneo Le attività di Placement del Nostro Ateneo Sommario Le nostre iniziative. 2 Stage e Jobplacement: il bilancio del 2014. 2 Offerte di lavoro/stage. 3 News e opportunità di altri enti.. 4 Trendence Graduate

Dettagli

I PRIMI PASSI NEL MERCATO DEL LAVORO: COME PRESENTARSI ALLE AZIENDE IN MODO EFFICACE ED INCISIVO

I PRIMI PASSI NEL MERCATO DEL LAVORO: COME PRESENTARSI ALLE AZIENDE IN MODO EFFICACE ED INCISIVO 16 Maggio 2012 I PRIMI PASSI NEL MERCATO DEL LAVORO: COME PRESENTARSI ALLE AZIENDE IN MODO EFFICACE ED INCISIVO Caterina Fancello Scienze e Tecnologie Informatiche Università di Bologna DI COSA PARLEREMO:

Dettagli

SVILUPPO CREATIVO E GESTIONE DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE II

SVILUPPO CREATIVO E GESTIONE DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE II SVILUPPO CREATIVO E GESTIONE DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE II Presentazione Un Master per i mestieri della cultura Un anno dopo la triennale, con una forte componente professionale,

Dettagli

Presentazione dell Azienda

Presentazione dell Azienda Presentazione dell Azienda Chi siamo PricewaterhouseCoopers Italia fa parte del network internazionale PricewaterhouseCoopers (PwC), leader nel settore dei servizi professionali alle imprese. Il nostro

Dettagli

FAQ. Master in Finanza Avanzata 2015 (aggiornate a giugno 2014)

FAQ. Master in Finanza Avanzata 2015 (aggiornate a giugno 2014) FAQ Master in Finanza Avanzata 2015 (aggiornate a giugno 2014) SELEZIONI E AMMISSIONI 1. Qual è la data di scadenza del bando? La scadenza per la presentazione della domanda è giovedì 23 ottobre 2014 alle

Dettagli

7 consigli per una job description irresistibile. Descrizioni spettacolari=candidati spettacolari

7 consigli per una job description irresistibile. Descrizioni spettacolari=candidati spettacolari 7 consigli per una job description irresistibile Descrizioni spettacolari=candidati spettacolari Sommario Consiglio 1: Scatena la tua creatività per la descrizione del ruolo, NON per il nome della posizione

Dettagli

Scadenza del Bando: 10 Giugno 2016 Corso: dal 21 Giugno 2016 al 15 Luglio 2016. Promossa da: In collaborazione con:

Scadenza del Bando: 10 Giugno 2016 Corso: dal 21 Giugno 2016 al 15 Luglio 2016. Promossa da: In collaborazione con: Scadenza del Bando: 10 Giugno 2016 Corso: dal 21 Giugno 2016 al 15 Luglio 2016 Promossa da: In collaborazione con: PALESTRA DELLE PROFESSIONI DIGITALI I promotori del progetto formativo Palestra delle

Dettagli

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI www.effemagazine.it NOVEMBRE 2014 MENSILE - ANNO 4 - NUMERO 11 - NOVEMBRE 2014 POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - 70% - LO/MI 5,00 EURO 4,00 EURO TORNA L AVVERSIONE AL RISCHIO ECCO

Dettagli

POLITECNICO DI BARI UFFICIO PLACEMENT - Newsletter 22 Luglio 2014 -

POLITECNICO DI BARI UFFICIO PLACEMENT - Newsletter 22 Luglio 2014 - POLITECNICO DI BARI UFFICIO PLACEMENT - Newsletter 22 Luglio 2014 - Gent.mi, proseguono le attività dell Ufficio Placement con la Newsletter n.7/2014. Lo storico di tutte le Newsletter è visionabile alla

Dettagli

Competenze e impiegabilità

Competenze e impiegabilità Intervento del Vicepresidente di Confindustria Ivanhoe Lo Bello 11 marzo 2014, Presentazione test TECO_ANVUR Competenze e impiegabilità Le competenze sono la chiave per lo sviluppo industriale del nostro

Dettagli

I PUNTI DELL AGENTE IMMOBILIARE DI SUCCESSO

I PUNTI DELL AGENTE IMMOBILIARE DI SUCCESSO I PUNTI DELL AGENTE IMMOBILIARE DI SUCCESSO DI STEFANO TRONCA WWW.STEFANOTRONCA.COM QUESTO E-BOOK È UNA CREAZIONE DI STEFANO TRONCA. TUTTI I DIRITTI RISERVATI Ciao sono Stefano! La mia vita di blogger

Dettagli

Oggetto: Informativa sul trattamento dei dati personali, ai sensi dell art. 13 del D. Lgs. n. 196/03

Oggetto: Informativa sul trattamento dei dati personali, ai sensi dell art. 13 del D. Lgs. n. 196/03 PROGETTO: CITTADINI DIGITALI. ORIENTAMENTO ALLA CITTADINANZA ATTIVA E AL LAVORO. Agli studenti vi invitiamo a rispondere al seguente questionario, anonimo, al fine di comprendere le prospettive dei giovani

Dettagli

Risultati parziali - su 1580 partecipanti

Risultati parziali - su 1580 partecipanti Risultati parziali - su 1580 partecipanti 1. PARTECIPANTI AL SONDAGGIO 69,81% ETA' 24,50% Partecipanti al sondaggio 19-24 anni 25-29 anni Figura 1: Giovani partecipanti al sondaggio per fascia d età REGIONE

Dettagli

E quindi un emorragia di cervelli

E quindi un emorragia di cervelli Intervistato: Angelo Colaiacovo, Sindaco di Aliano Soggetto: prospettive per i giovani, Parco Letterario Carlo Levi, vivibilità di Aliano Luogo e data dell intervista: Aliano, agosto 2007 Audio file: Colaiacovo_2

Dettagli

SVILUPPO CREATIVO E GESTIONE DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE II

SVILUPPO CREATIVO E GESTIONE DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE II SVILUPPO CREATIVO E GESTIONE DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE II Presentazione Un Master per i mestieri della cultura Un anno dopo la triennale, con una forte componente professionale,

Dettagli

SPECIALE LAVORO. CVQUI Banca Dati Curricula dell Informagiovani. Speciale Lavoro 19 gennaio 2016

SPECIALE LAVORO. CVQUI Banca Dati Curricula dell Informagiovani. Speciale Lavoro 19 gennaio 2016 SPECIALE LAVORO Informagiovani del Comune di Cremona Via Palestro, 11/a 26100 Cremona Tel. 0372 407950 informagiovani@comune.cremona.it info.lavoro@comune.cremona.it http://informagiovani.comune.cremona.it

Dettagli

Newsletter Ufficio Programmi Internazionali

Newsletter Ufficio Programmi Internazionali Newsletter Ufficio Programmi Internazionali Università degli Studi di Bergamo 01/12/2015 Bimestrale, Numero 7 Anteprima Bando Erasmus+ e bando Mobilità Extra-UE 2016/2017 Inizia il conto alla rovescia

Dettagli

Come raccogliere finanziamenti con la pubblicità

Come raccogliere finanziamenti con la pubblicità Come raccogliere finanziamenti con la pubblicità Come raccoglie oltre 600 mila euro in solo due giorni con un annuncio pubblicitario? Chiedetelo a Michele Santoro che ci è riuscito per finanziare la sua

Dettagli

network per lo scambio di servizi e competenze www.trustandshare.com

network per lo scambio di servizi e competenze www.trustandshare.com network per lo scambio di servizi e competenze www.trustandshare.com IDEA DI BUSINESS NOME: TRUSTANDSHARE FONDATORI: Carla Ciatto, Elvira Ester Di Re DESCRIZIONE: network per lo scambio di servizi,

Dettagli

Realizzato da. Sponsor. Con il patrocinio di. Partner tecnici. Partner scientifici. Media partner. Si ringrazia BIC LAZIO per la collaborazione

Realizzato da. Sponsor. Con il patrocinio di. Partner tecnici. Partner scientifici. Media partner. Si ringrazia BIC LAZIO per la collaborazione Realizzato da Partner tecnici Partner scientifici Media partner Si ringrazia BIC LAZIO per la collaborazione Geologi Fondamentali per il settore geotermico. Ingegneri Essenziali per la progettazione di

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI nascita Nome Luogo e data di Indirizzo Cellulare E-mail CUOMO ALESSANDRA PROFILO PROFESSIONALE Laureata in Filosofia

Dettagli

FAQ. Master in Shipping 2016. (aggiornate a luglio 2015)

FAQ. Master in Shipping 2016. (aggiornate a luglio 2015) FAQ Master in Shipping 2016 (aggiornate a luglio 2015) SELEZIONI E AMMISSIONI 1. Qual è la data di scadenza del bando? La scadenza per la presentazione della domanda è giovedì 14 gennaio 2016 alle ore

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Programma di tirocinio della Scuola Superiore dell'economia e delle Finanze - Università Italiane

Programma di tirocinio della Scuola Superiore dell'economia e delle Finanze - Università Italiane Programma di tirocinio della Scuola Superiore dell'economia e delle Finanze - Università Italiane II Bando 202, per posti presso le sedi Scuola Superiore dell'economia e delle Finanze SSEF I Programmi

Dettagli

Lunedì 9 presentazione della ricerca con l assessore Aprea Lombardia, tre laureati su quattro trovano lavoro entro un anno Milano Bergamo Brescia

Lunedì 9 presentazione della ricerca con l assessore Aprea Lombardia, tre laureati su quattro trovano lavoro entro un anno Milano Bergamo Brescia Lunedì 9 presentazione della ricerca con l assessore Aprea Lombardia, tre laureati su quattro trovano lavoro entro un anno Stabile (19%), a termine (18%), stage (12%), impresa (12%) Grazie al Jobs Act

Dettagli

LA PERFORMANCE SUL LAVORO

LA PERFORMANCE SUL LAVORO kelly Global workforce index LA PERFORMANCE SUL LAVORO 120.000 PERSONE EDIZIONE: GIUGNO 2013 3 1 I P A E S PENSI DI ESSERE PAGATO/A A SUFFICIENZA? (PER COMPETENZE) SÌ 26% Scienze 24% Finanza/ Contabilità

Dettagli