Flying Doctors. Servizi di assistenza medica e specialistica per le aree rurali dell Etiopia, Kenya, Ruanda, Somalia, Sud Sudan, Tanzania e Uganda.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Flying Doctors. Servizi di assistenza medica e specialistica per le aree rurali dell Etiopia, Kenya, Ruanda, Somalia, Sud Sudan, Tanzania e Uganda."

Transcript

1 Flying Doctors Servizi di assistenza medica e specialistica per le aree rurali dell Etiopia, Kenya, Ruanda, Somalia, Sud Sudan, Tanzania e Uganda.

2 Chi siamo Contesto La struttura sanitaria dei Paesi in cui opera AMREF Donne e bambini: il difficile rapporto tra natalita e mortalita in Africa Obiettivi Beneficiari Le attivita di AMREF Interventi a supporto di ciascuna attivita Formazione di personale sanitario: La chiave dello sviluppo e della stabilita

3 Il futuro dell Africa é in Africa. Chi siamo AMREF è la principale organizzazione sanitaria privata, senza fini di lucro, che opera in Africa Orientale. Dalla sua fondazione a Nairobi nel 1957 promuove e gestisce ogni anno 140 progetti di sviluppo sanitario in 6 paesi, impiegando oltre 800 persone, di cui il 97% africane. L unicità di AMREF risiede nel suo essere un organizzazione pienamente africana, impegnata per uno sviluppo autonomo del continente, la sua identità africana è essenziale per trovare soluzioni adeguate e sostenibili. Il lavoro nel campo della prevenzione, dell educazione alla salute e della formazione di personale locale mira sempre a generare benefici permanenti. AMREF, nel 2005, ha vinto il Bill and Melinda Gates Award per la salute globale perché è più che una voce in Africa. AMREF è azione. Ha appreso come migliorare veramente la salute in Africa chiedendo direttamente agli africani cosa fare e come farlo al meglio. Anche in Italia AMREF da voce ai protagonisti delle sfide del continente africano perché raccontino le loro soluzioni concrete e contribuiscano ad abbattere le barriere tra povertà e speranza, fra preconcetti e conoscenza. La storia di AMREF e dei Flying Doctors ha inizio nel Avviato dai fondatori di AMREF oltre 50 anni fa, l AMREF Flying Doctor s Clinical Programme - gestito dal Clinical Services Department di AMREF Kenya - è stato il primo programma di Assistenza Medica nato con l obiettivo di garantire servizi medici di base alle popolazioni delle aree remote del Kenya, trasportando i dottori volanti con piccoli aerei bimotori in aree dove nessun medico era presente, fornendo cure gratuite alle popolazioni più svantaggiate. Nati per volontà di tre chirurghi impotenti di fronte alla sofferenza e alla morte di migliaia di persone in aree rurali del continente africano, raggiungibili solo per via aerea, i Flying Doctors portano soccorso da 54 anni in molti paesi dell Africa subsahariana. Da quando, Michael Wood, un medico inglese in missione in Kenya constatò che: In Africa, se si aspetta che il paziente arrivi in ospedale, il paziente muore. Bisogna portare il medico dal paziente. Un impresa ardua, complessa e anche molto costosa. Un impresa però imprescindibile per chi si occupa di salute, per chi crede che la salute sia un diritto e soprattutto un elemento fondante per lo sviluppo equo e duraturo delle comunità.amref è 1

4 Contesto radicata da anni in 6 paesi africani dell area sub sahariana 1, dove persistono condizioni di salute negative e dove gran parte della popolazione vive ancora con meno di 1 dollaro al giorno 2 : Etiopia, Kenya, Sud Africa, Sud Sudan, Tanzania, Uganda. Collabora inoltre con altri paesi del continente intervenendo attraverso programmi specifici. Vivere ed operare in Africa orientale rappresenta una sfida continua, ci troviamo di fronte ad un panorama di povertà diffusa, di conflitti ancora irrisolti e condizioni climatiche estreme. Le popolazioni dell Africa, in particolare nella fascia sub sahariana, sono quelle che maggiormente sopportano il peso delle malattie infettive o trasmissibili esistenti al mondo e queste continuano ad essere un grande ostacolo alla loro crescita e al loro sviluppo. Gli indicatori demografici di queste zone le differenziano dal resto del mondo: alta crescita (2,5% per anno) legata ad un alta fecondità (4,9 figli per donna), bassa speranza di vita (56 anni) e elevata popolazione rurale (63%). Tutte queste caratteristiche sono vincolate alla povertà e alla incapacità dei servizi sanitari di far fronte alle necessità della popolazione. Soltanto il 54% della popolazione rurale ha accesso all acqua potabile e il 35% a servizi igienici adeguati. La mancanza d acqua potabile e la scarsa diffusione di pratiche igienico-sanitarie corrette facilita la diffusione di infezioni pericolose come la malaria, la tubercolosi, il colera, la lebbra, la meningite, la rosolia, il morbillo, la poliomielite e il tetano. Malattie nella maggior parte dei casi prevenibili e per le quali esistono efficaci trattamenti medici. 1) Per Africa sub-sahariana si intende la parte del continente africano situata a sud del Deserto del Sahara. 2) OMS, World Health Statistics 2011, il 50,25% della popolazione nei paesi dove AMREF è radicata vive con meno di 1 dollaro al giorno - dalla media è stato escluso il Sud Sudan per assenza di dati. Photo by Marco Di Lauro 2

5 La struttura sanitaria dei Paesi in cui opera AMREF La difficile condizione in cui si trovano i paesi dell Africa è aggravata dalla carenza di personale sanitario e di strutture sanitarie adeguate, soprattutto nelle comunità rurali dove, peraltro, vive il 71% della popolazione. Sebbene negli ultimi anni si sia accentuato il processo di urbanizzazione e di emigrazione dalle aree rurali alle città, di fatto l Africa continua ad essere un continente dove la maggior parte della popolazione vive in zone remote e di difficile accessibilità, il che rende ancor più difficile dotare queste aree di servizi sanitari o educativi. PAESI IN CUI AMREF LAVORA IN MANIERA RADICATA SUL TERRITORIO. Come mostra il grafico: in Uganda solo il 13% della popolazione vive in città, in Etiopia il 17%, in KenYa il 22%, in Tanzania 26% e in Sud Africa il 61% mentre il 44%(2009) 3 in Sudan. Di contro, a fronte dell attuale distribuzione degli abitanti sul territorio, in Africa orientale il 90% del personale sanitario disponibile è concentrato nei grandi centri urbani, dove opera maggiormente il sistema sanitario statale. Nonostante i governi locali abbiano sostenuto nell ultimo trentennio lo sviluppo di piccoli centri sanitari e di infermerie nelle aree rurali remote, affinché fosse garantito anche alle popolazioni che vi vivono il diritto all assistenza sanitaria di base, tali strutture, gli ospedali remoti, ancora non forniscono un servizio sanitario efficiente. L OMS Organizzazione Mondiale della Sanità Nel 2006 l OMS ha stimato che ben 57 paesi del mondo si trovano a fronteggiare una vera e propria crisi del personale sanitario (medici, infermieri, ostetriche, tecnici di laboratorio). A livello globale, questa situazione determina una carenza pari a circa 4,3 milioni di operatori sanitari; la situazione in Africa orientale è, però, particolarmente critica e, per rendere le proporzioni della crisi, possiamo dire che ci sono molti più medici in Italia ( ) che in tutti i paesi africani messi insieme ( ) 4. L OMS - Organizzazione Mondiale della Sanità - ha stimato che in Africa subsahariana il personale sanitario dovrebbe crescere di almeno un milione di unità in più per poter espandere la copertura dei servizi sanitari. LA SCARSITÀ DI RISORSE UMANE NEL SETTORE SANITARIO È, QUINDI, LA VERA PRIORITÀ SU CUI INTERVENIRE. 3) AMREF Spagna, Report sulla salute in Africa 2011; World Health Organization, World Health Statistic ) AMREF Italia, Report sulla crisi del personale sanitario a livello globale

6 Photo by Marco Di Lauro Donne e bambini: il difficile rapporto tra natalita e mortalita in Africa Nei paesi africani, sono le donne, culturalmente più vulnerabili, e i bambini ad essere maggiormente colpiti dalla crisi del sistema sanitario. L arrivo di un figlio dovrebbe essere un momento di allegria e speranza per tutta la famiglia, in qualsiasi posto del mondo; in Africa, tuttavia, la morte di molte donne durante la gravidanza, il parto o nei 42 giorni successivi al lieto evento lo rende triste e lascia molte famiglie senza il loro principale sostegno. Secondo gli indicatori ufficiali dati dall OMS In Africa la percentuale di mortalità materna è di 620 su nascite; mentre in Europa è di 21 su nascite 5. 5) World Health Organization, World Health Statistic

7 Si stima che 358,000 donne sono morte nel mondo nel 2008 per cause legate con la gravidanza, il parto o il puerperio e che il 57% di queste donne (204,000) sono morte in Africa sub sahariana 6. Numero decessi per cause relazionate con gravidanza, parto e puerperio Il fatto che un numero così alto di donne continui a morire dimostra la grande disuguaglianza che c è tra i paesi e come questa disuguaglianza colpisca specialmente queste nell accesso ai servizi sanitari, dato che la maggior parte delle morti, causate da emorragie (35%), ipertensione (18%) e cause indirette come HIV, malaria e malattie cardiache, sono evitabili con il grado di progresso scientifico attuale. Oltre alla morte si verificano altri danni alla salute per complicazioni legate alla maternità, si stima infatti che per ogni morte materna, altre 20 donne soffrono lesioni, infezioni, disabilità 7. Ancora secondo gli indicatori ufficiali - OMS - in Africa l indice di mortalità infantile (IMR) è di 80/1000 nati vivi al di sotto del primo anno di vita e di 127/1000 nati vivi entro i cinque anni di età (2009); mentre in Europa l indice di mortalità infantile è di 12/1000 nati vivi al di sotto del primo anno di vita e di 13/1000 nati vivi entro i cinque anni di età (2009) 8. La malnutrizione e l anemia rendono i bambini meno resistenti alle infezioni gastrointestinali e respiratorie la cui incidenza è accresciuta dalla mancanza d acqua potabile e dall utilizzo, quindi, d acqua e cibi contaminati. Se a tutto ciò si aggiunge l inefficienza e il limitato accesso ai servizi sanitari locali, si riducono di molto le possibilità di curare e guarire questi bambini prima che si sviluppino gravi complicazioni come disidratazione o polmonite; si riduce, inoltre, l opportunità di prevenire, mediante vaccinazioni, le malattie virali e batteriche, facendo arrivare così l indice di mortalità infantile tra i più alti. In Africa, infatti, il 49% dei bambini che muoiono prima di compiere i 5 anni di età, muoiono per polmoniti, diarrea oltre che di malaria. NEI PAESI IN CUI LAVORA AMREF: MORTALITA MATERNA (per nati vivi) COPERTURA SERVIZI ANTENATALI 2010 (%) NASCITE ASSISTITE DA PERSONALE SANITARIO QUALIFICATO 2010 (%) NASCITE CON PARTO CESAREO 2010 (%) ETIOPIA ,0 KENYA ,2 SUDAFRICA SUDAN 9 TANZANIA UGANDA (dato de 2000) ,6 4,5 3,2 3,1 6) AMREF Spagna, Report sulla salute in Africa ) AMREF Spagna, Report sulla salute in Africa ) World Health Organization, World Health Statistic ) I dati si riferiscono a tutto il territorio del Sudan prima della separazione tra il Nord e Sud del Paese proclamata il 9 Luglio

8 NEI PAESI IN CUI LAVORA AMREF: TASSO MORTALITA INFANTILE < 1 anno (per 1000 nati vivi) 2009 TASSO MORTALITA INFANTILE < 5 anni (per 1000 nati vivi) 2009 ETIOPIA KENYA SUDAFRICA SUDAN TANZANIA UGANDA ) I dati si riferiscono a tutto il territorio del Sudan prima della separazione tra il Nord e Sud del Paese proclamata il 9 Luglio

9 Obiettivi L INTERVENTO DI AMREF con il programma di Servizi di Assistenza Medica e Specialistica mira a: Migliorare la qualità della vita delle popolazioni svantaggiate dell Africa Orientale, garantendo loro il diritto alla salute e all assistenza medica, attraverso il potenziamento delle capacità dei sistemi sanitari distrettuali e la fornitura di assistenza medica e di cure. Nello specifico AMREF lavora per: Garantire un servizio regolare di assistenza medica specialistica alle comunità raggiunte; Rendere gli ospedali remoti sempre più autosufficienti attraverso un attività costante di formazione del personale medico; Documentare e monitorare la situazione sanitaria delle comunità e degli ospedali locali e capirne le problematiche, con lo scopo di risolverle; Rafforzare il legame tra i servizi sanitari offerti dalle strutture ospedaliere urbane e quelle presenti a livello locale. Svolgere attività di ricerca al fine di identificare e prevenire i problemi medici endemici che affliggono tali aree; Offrire un servizio di pronto soccorso aereo alle persone più povere. 57

10 Beneficiari Beneficiano del programma d Assistenza Medica di AMREF tutte le comunità dell Africa orientale che vivono in aree rurali e remote, spesso dimenticate dal sistema sanitario statale perchè lontane ed difficili da raggiungere con i normali mezzi di trasporto, dove, peraltro, l inadeguatezza dei servizi sanitari e la crisi del personale sanitario è maggiormente preoccupante. L intervento di AMREF mira, infatti, a garantire anche a questa parte della popolazione africana e a tutte le famiglie presenti sul territorio, l accesso ai servizi sanitari di base, oltre che specialistici. Beneficiano di tale intervento anche tutti gli operatori sanitari locali (medici, infermieri, personale comunitario e tecnici di laboratorio), che vengono coinvolti nei programmi di formazione. Si è inoltre calcolato che circa 30 milioni di abitanti delle zone rurali dell Africa orientale coperte da questo servizio beneficiano indirettamente del programma. Eperu dice che Nateleng ha cominciato a sentirsi male durante il viaggio da Loteteleit e così le ha dato un poco di sisi, un erba tradizionale che la popolazione nomade dei Turkana usa per lenire i dolori. Lassù tra le montagne non arrivano mai medicine. Se vogliamo vedere un dottore, dobbiamo camminare fino a Lokichoggio e ci si può mettere anche tre giorni. Quando ho sentito che i dottori di AMREF sarebbero venuti per darci le medicine, ho deciso di portare la mia bambina per vedere se potevano aiutarla. Grazie ai Flying Doctors di AMREF oggi Nateleng non ha più problemi. Le attivita di AMREF Oggi il Programma di AMREF opera in buona parte dell Africa Orientale e i suoi servizi medici sono organizzati in vari Outreaches, circuiti sviluppati in un area che, complessivamente eguaglia, per dimensioni e popolazione, l Europa Occidentale (1.7 milioni di Kmq e 70 milioni d abitanti) coinvolgendo, ad esclusione del Sud Africa, tutti i paesi in cui è radicata sul territorio: Etiopia, Kenya, Sud Sudan, Tanzania, Uganda. Interviene, inoltre, attraverso questo specifico programma anche in Somalia e in Ruanda. Con l obiettivo di garantire alle popolazioni africane che vivono nelle aree rurali - in molti casi impossibili da raggiungere se non per via aerea - il Diritto alla Salute e all Assistenza Medica, AMREF, attraverso l attività degli infaticabili medici volanti, offre importanti servizi a sostegno degli ospedali remoti di questi paesi, raggiungendo più di 150 ospedali locali. Le strutture sanitarie presenti in queste aree rurali sono per lo più fatiscenti e carenti relativamente ad attrezzature, medicinali e al personale sanitario. 8

11 IN VOLO PER LA SALUTE DELL AFRICA Si chiama OUTREACH: è il padre di Amref, la bandiera che sventola più alta sulla lunga storia di questa organizzazione, nata in Africa per migliorare la salute degli Africani. Lo portano avanti, senza interruzioni da 54 anni, i Flying Doctors. Sono oltre 300, specialisti in varie discipline mediche che condividono la missione di AMREF: portare la salute a casa di chi non ce l ha e non riesce a raggiungerla. La casa in questione è quella della loro gente, del popolo di cui fanno parte. Si perché, i dottori volanti sono africani e prestano servizio nei propri paesi a dispetto di quello che si pensa e si dice dell Africa. Compiono missioni brevi ma regolari, in territori poveri di strutture sanitarie, con uno staff poco formato e una mancanza di rifornimenti ed equipaggiamenti che rendono qualitativamente scarso l accesso e l utilizzo dell assistenza medico-sanitaria da parte delle comunità rurali. I Flying Doctors assistono, clinicamente o chirurgicamente i pazienti che hanno patologie difficili da curare in mancanza di farmaci, di specialisti e di formazione. Al fine di supportare l attività di questi ospedali remoti, grazie ai rapporti dettagliati redatti e forniti di volta in volta dagli stessi medici e in base, quindi, alle necessità riscontrate, sono selezionati, ogni anno, medici specialisti tra cui chirurghi generici, chirurghi ortopedici, chirurghi ricostruttivi e plastici, ginecologi, ostetrici, urologi, pediatri, medici generici, dermatologi, tecnici di laboratorio, assistenti alla sala operatoria e altri che, periodicamente, da 2 a 6 volte l anno, a seconda della tipologia e del numero di interventi da realizzare, compiono voli diretti a portare assistenza medica e cure specialistiche a quanti, senza il loro ausilio, sarebbero destinati alla morte. 9

12 Ciascun intervento effettuato in ognuna di queste strutture sanitarie è annualmente concepito, programmato e coordinato tenendo conto del numero di pazienti, delle patologie riscontrate, dell ubicazione e delle inadeguatezze della struttura stessa e delle competenze del personale sanitario locale che ivi svolge il suo lavoro. Lo scopo è quello di garantire, mediante l organizzazione d azioni mirate, un servizio attento ed efficiente, in grado di dare ascolto e soluzione alle reali necessità delle popolazioni locali. Come funziona l outreach: Sono otto aerei leggeri, due ambulanze e due elicotteri, i mezzi che permettono ai dottori volanti di svolgere la loro missione e di raggiungere quelle aree da tutti ormai dimenticate. Per meglio coordinare le loro attività e al fine di risolvere le questioni logistiche e quelle tecniche legate a ciascuna visita specialistica AMREF ha reso, altresì, operativa una fitta rete di comunicazione via radio - con una sala di controllo con sede a Nairobi e 136 stazioni ad alta frequenza, distribuite su tutta l area d interesse - per mezzo della quale sono programmati gli orari dei voli, inviate le liste dei pazienti e delle patologie riscontrate ed è garantita, ancora, assistenza medica a distanza per quei casi clinici particolarmente difficili e complessi. Prima d ogni visita, gli ospedali sono contattati, al fine di stabilire il tipo d intervento che per ognuno dovrà essere organizzato e, in base ai casi segnalati, si identificano le priorità sanitarie e si pianifica il rifornimento di medicinali e attrezzature necessarie a condurre l intervento. In seguito, a missione compiuta, ogni medico specialista è tenuto a riferire sul numero di pazienti visitati, sulle operazioni eseguite, le cure post operatorie somministrate e su tutte le questioni sanitarie di rilevante importanza necessarie per coordinare le successive visite e per migliorare ancora gli interventi per il futuro. 10

13 Tra i Servizi d Assistenza Medica AMREF fornisce: Assistenza Medica Specialista Con questo intervento, diretto a supportare gli ospedali dell Africa orientale più isolati e che maggiormente presentano problemi di carenza del personale sanitario viene fornita una costante Assistenza Medica Specialistica alle popolazioni locali e, allo stesso tempo, un attività continua di formazione rivolta a medici, infermieri e altri operatori sanitari come i clinical officers, soprattutto, attraverso dimostrazioni pratiche in sala operatoria, visite in corsia e procedure di laboratorio - formazione informale sul campo -. Ogni paziente diviene, quindi, oggetto di studio apportando, così, benefici agli operatori sanitari che accrescono la loro preparazione medica e alla comunità locale che beneficia di tale aumento. A questo tipo di formazione sono, inoltre, affiancate ore di formazione formale. La formazione è, infatti, un fattore, dal quale non si può prescindere se si mira ad accrescere le competenze del personale sanitario locale e favorire, sempre più, l autonomia delle strutture sanitarie nelle quali esso opera. L attività di formazione è condotta, oltre che dallo staff di AMREF, da medici specialisti che operano, normalmente, in una delle 5 strutture ospedaliere nazionali aventi sede nei grandi centri urbani - tra i quali il Kenyatta National Hospital di Nairobi - e che vengono, a tal fine, ingaggiati a tempo determinato, grazie ad un accordo di collaborazione. Assistenza Chirurgica Specialistica Tramite questo tipo d intervento viene offerto un importante Servizio di Chirurgia Specialistica, in particolare, vengono eseguiti interventi di chirurgia generale, interventi ginecologici e ostetrici, interventi urologici, biopsie etc. In questo settore - strettamente connesso al settore di Assistenza Medica Specialistica - particolare attenzione è dedicata a questioni che riguardano la sfera della sessualità e della salute riproduttiva delle donne. LO STIGMA DELLE FISTOLE VESCICO-VAGINALI Si tratta di un problema che colpisce un numero grandissimo di donne circa il 60% tra i 18 e i 30 anni in Africa ne soffre e che insorge a causa di travagli prolungati, spesso non assistiti ed è troppo spesso taciuta perché considerata uno stigma. In Africa, infatti, la maggioranza delle donne, non potendo sopportare i costi del servizio, sceglie di partorire in casa assistita da levatrici tradizionali incapaci di identificare o prevenire problemi legati al parto mettendo, così, a repentaglio la loro salute e quella del bambino. La fistola si forma per l eccessiva pressione del bambino sui tessuti vaginali della madre; ne deriva una ferita o una necrosi dei tessuti che causa alla donna incontinenza, impossibilità di altre gravidanze, isolamento sociale, depressione. Le neo-mamme si trovano costrette ad una nuova vita, fatta di sofferenze fisiche e morali e si emarginano o vengono ignorate dalla società. Perdere il ruolo di madre, di moglie e non potere affrontare più altre gravidanze è un marchio indelebile, oltre che una sofferenza intollerabile per una donna. Nei paesi sviluppati tale problema è evitato grazie al parto cesareo, non ipotizzabile nelle strutture ospedaliere più povere dell Africa. Qui, occorre agire su due fronti: l intervento chirurgico in presenza di VVF e la formazione per prevenirne l insorgenza. Dal 1992 AMREF ha realizzato servizi specialistici affidati ai Flying Doctors per la prevenzione e la cura delle fistola in Africa orientale e realizza oggi quasi il 50% delle operazioni di fistola nella regione; sostiene infatti progetti legati a questa problematica in Tanzania, in parte del Sud Sudan, Kenya, Somalia e Uganda: ginecologi, chirurghi, specializzandi e infermiere vengono formati localmente nella prevenzione, gestione e cura delle fistole. 11

14 La salute delle donne in Africa è messa a repentaglio da patologie ginecologiche gravi quali le fistolevescico - vaginali (VVF). Le donne, che presentano queste patologie, sono stigmatizzate, considerate esseri di rango inferiore. Per questo, nella maggior parte dei casi, per il timore di perdere il loro ruolo di madre e di moglie e, di essere così emarginate, celano tale problema. Un breve intervento chirurgico è efficace a curare la fistola nel 90% dei casi. Sfortunatamente molte donne in Africa non sono in grado di sostenerne in costi o non sanno che esiste questa soluzione. La maggior parte del personale che assiste ad un parto, siano levatrici tradizionali piuttosto che assistenti sanitari di piccoli centri, non sanno come identificare o prevenire le complicazioni post parto che portano poi alle fistole vescico-vaginali. I Flying Doctors di AMREF promuovono sessioni di formazione delle levatrici e delle ostetriche locali. La prevenzione, un adeguata assistenza medica pre e post parto, insieme alla possibilità di intervenire chirurgicamente al sorgere di VVF rappresentano, quindi, la risposta adeguata a questo problema. Assistenza Chirurgica Ricostruttiva La Chirurgia Ricostruttiva è un altro dei settori d intervento specifici di AMREF. Essa si occupa di correggere, migliorare ed eliminare malformazioni, sia da un punto di vista funzionale sia estetico, conseguenti a traumi, malattie, ustioni e malformazioni congenite. La maggior parte degli interventi eseguiti dai medici specializzati, che lavorano con AMREF Italia, riguarda pazienti, soprattutto bambini e adolescenti al di sotto dei 18 anni, affetti da labbro leporino e alterazioni palatali. Il labbro leporino è una malformazione che interessa il labbro superiore ed il palato provocandone una fessura più o meno estesa. L interessamento del labbro e del palato può essere molto variabile in quanto, può essere rappresentata da una sola incisione del labbro superiore e/o del palato molle oppure nei casi più gravi può interessare tutto l apparato orale, quindi, una spaccatura del labbro, della gengiva e del palato. Si tratta di malformazioni sulle quali si dovrebbe cercare di intervenire il prima possibile perché la guarigione richiede tempi discretamente lunghi essendo interessate strutture così importanti dal punto di vista funzionale. AMREF sostiene, inoltre, la costruzione di protesi per gli arti per i pazienti affetti da lebbra deformante e interviene chirurgicamente per le ricostruzioni conseguenti a ustioni. Il Dott. Mengiste insiste sull importanza della formazione del personale locale, affinchè siano essi stesso in grado di effettuare operazioni, anche le più complesse. Le operazioni fanno una grande differenza alle vite dei miei pazienti. La maggior parte di loro hanno sofferto a lungo, spesso dalla nascita. Più del 60% dei pazienti che attendono nelle sale di attesa sono bambini. Fra questi mi ricordo di Angelina, una bambina di quattro mesi, con la bocca e il naso sfigurato dal labbro leporino. La madre di Angelina l ha trasportata per sei ore alla fermata dell autobus più vicina per portarla alla squadra di AMREF. Angelina non poteva essere allattata al seno a causa della sua malformazione. 12

15 Interventi a supporto di ciascuna attivita A supporto di ognuno dei suddetti interventi AMREF porta avanti due importanti attività tra cui un Laboratorio di Analisi e attività di Evacuazione d Emergenza. Il Laboratorio di Analisi è un elemento essenziale e imprescindibile per l attività di prevenzione che AMREF, fin dall inizio, si è proposta di portare avanti al fine di migliorare le condizioni di salute delle popolazioni africane in generale e, principalmente, di quelle che vivono nelle aree più remote. Grazie a questa attività viene, infatti, garantito lo sviluppo, importantissimo, dei servizi diagnostici in funzione di successivi interventi di medicina specialistica. Lo scopo è di arrivare ad un identificazione delle malattie in tempi, quanto più possibile, brevi e di favorire, quindi, la somministrazione immediata di trattamenti e cure adeguate, per cercare di evitare i gravi effetti che normalmente conseguono ad un intervento tardivo. In Africa, infatti, molte persone continuano a morire in conseguenza a malattie che nella maggior parte dei paesi sviluppati sono ormai debellate o inficiano in misura lieve la popolazione. Il Laboratorio AMREF fornisce, inoltre, le linee guida principali per le organizzazioni sanitarie locali coinvolte nel monitoraggio e nella cura delle malattie endemiche. Le indagini si concentrano, perlopiù, sullo studio di patologie quali le epidemie di colera, la tubercolosi, la dissenteria e la meningite. Le Evacuazioni di Emergenza costituiscono un importante servizio di Pronto Soccorso Aereo che AMREF fornisce a tutti quei pazienti delle aree remote che si trovano in condizioni critiche e che devono essere sottoposti a cure spcialistiche fornite esclusivamente da strutture ospedaliere più equipaggiate. Questo servizio, attivo 24 ore al giorno tutto l anno, infatti, rappresenta in molti dei casi gravi, l unico mezzo di trasporto, nonché l ultima speranza per essere sottoposti a interventi e ricevere cure specialistiche adeguate. 13

16 Formazione di personale sanitario: La chiave dello sviluppo e della stabilita Come già accennato, l OMS - Organizzazione Mondiale della Sanità - nel 2006 ha stimato che ben 57 paesi del mondo si trovano a fronteggiare una vera e propria crisi del personale sanitario (medici, infermieri, ostetriche, tecnici di laboratorio). Diversi fattori hanno concorso a determinare la crisi del personale sanitario, tra questi le difficili condizioni in cui i medici locali sono costretti ad operare, la mancanza di attrezzature e strumentazioni adeguate e la scarsità di medicinali disponibili che, insieme all esiguità dei salari porta i pochi medici e il personale formato a migrare in cerca di condizioni di lavoro più favorevoli (da Sud verso Nord, ma anche dalle aree rurali a quelle urbane). Per porre rimedio alla carenza di personale sanitario, ad oggi, sono stati impiegati oltre medici espatriati, pari ad un costo totale di circa 4 miliardi di dollari l anno. Un costo, quindi, altissimo per il continente dal punto di vista economico e, ancora di più, in termini di negazione del diritto alla salute per centinaia di migliaia di cittadini africani. La responsabilità di frenare la fuga del personale sanitario - fuga di cervelli - dai paesi a risorse limitate è principalmente dei paesi d origine che dovrebbero offrire condizioni lavorative e stipendi più adeguati sostenendo politiche di gestione del personale sanitario tali da incentivarlo a rimanere nel paese di origine. A tutto ciò deve aggiungersi, inoltre, l inadeguatezza e lo scarso finanziamento, in particolare in Africa sub sahariana, dei sistemi di formazione del personale sanitario, dove i due terzi dei paesi hanno solo una scuola di formazione medica mentre, alcuni ne sono totalmente sprovvisti. L intervento dei diversi attori della cooperazione internazionale deve mirare, quindi, ad evitare che il personale sanitario formato emigri all estero rafforzando, prima di tutto, i sistemi di formazione in Africa. Perché, l offerta di servizi di formazione più adeguati influisce automaticamente sul miglioramento delle condizioni lavorative e, quindi, anche sulle scelte migratorie. 14

17 Per questo, AMREF dedica particolare attenzione alla formazione del personale sanitario e, in particolar modo, del personale sanitario di comunità. Il lavoro di AMREF Italia sul personale sanitario è in linea con i Principi Guida della Cooperazione Italiana sulla salute globale del 2009, sebbene le politiche sul rafforzamento del personale sanitario non siano decise da AMREF Italia, bensì dalla sede centrale di AMREF in Kenya a Nairobi e dalle altre sedi AMREF in Africa che godono di uno stretto dialogo con i Ministeri della Salute e operano all interno del quadro dei piani sanitari nazionali. AMREF investe in modo massiccio nella formazione iniziale (pre-service), contribuendo alla definizione dei curricula formativi nazionali per ciascuna specifica categoria professionale, finanziando i centri di formazione e dialogando con il Ministero della Salute affinché sostenga la formazione anche nel lungo periodo. Nella sua attività di formazione AMREF da priorità alla preparazione del personale sanitario di tipo intermedio (tra cui infermieri, assistenti medici, ostetriche, tecnici di laboratorio e farmacisti). Questo perché, affidando, ove possibile ed appropriato, determinate mansioni agli operatori sanitari meno specializzati, formati sul profilo epidemiologico del paese, si contribuisce a migliorare - in presenza di un sistema di sostegno e supervisione adeguati - la copertura dei servizi sanitari, grazie ad un uso più efficiente ed economico degli operatori disponibili e a limitare, altresì, la fuga di cervelli essendo questi operatori sanitari, anche meno specializzati meno spendibili sul mercato del lavoro internazionale. AMREF porta avanti, inoltre, molte attività di formazione in-service presso diversi centri di formazione, tra cui il più famoso è l International Training Centre di Nairobi che offre formazione continua per vari profili di operatori sanitari delle aree rurali. Nello specifico AMREF Italia annualmente sostiene la realizzazione, attraverso lezioni frontali, del corso in Diploma in Salute Comunitaria e del corso di aggiornamento in Tecnologie di Laboratorio. Photo by Marco Di Lauro 15

18 RISULTATI RAGGIUNTI NELL ULTIMO TRIENNIO ( ) 2007/ / /2010 Consulti e visite mediche forniti Operazioni chirurgiche effettuate No. dei dottori partecipanti alle attività di formazione No. di infermieri e assistenti medici formati No. Staff laboratorio formati No. staff di supporto formati Ore di formazione formale Ore di formazione informale Voli effettuati per gli outreach Numero di ospedali visitati (più volte) Radio installate Photo by Marco Di Lauro 16

19 RISULTATI RAGGIUNTI nel primo semestre del 2011 (gennaio-giugno) in ogni settore d intervento Assistenza Medica Specialista Assistenza Chirurgica Specialistica Assistenza Chirurgica Ricostruttiva Totale Consulti e visite mediche forniti Operazioni chirurgiche effettuate No. dei dottori partecipanti alle attività di formazione No. di infermieri e assistenti medici formati No. Staff laboratorio formati No. Staff di supporto formati Ore di formazione formale Ore di formazione informale Voli effettuati per gli outreach Numero di ospedali visitati (più volte) Radio installate

20 ROMA Sede centrale Via Boezio 17, Roma Tel Fax MILANO Via Carroccio 12, Milano Tel / Fax

MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DELLE SOVVENZIONI GLOBALI - SUPPLEMENTO

MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DELLE SOVVENZIONI GLOBALI - SUPPLEMENTO ITALIAN (IT) MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DELLE SOVVENZIONI GLOBALI - SUPPLEMENTO Gli sponsor di progetti umanitari e di squadre di formazione professionale finanziati con sovvenzioni globali sono tenuti

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

La Fame: una sfida da affrontare

La Fame: una sfida da affrontare La Fame: una sfida da affrontare La fame nascosta La fame è tra le minacce più grandi dell'umanità. Colpisce oltre 850 milioni di persone in tutto il mondo. Ciononostante, quante volte i giornali pubblicano

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

2-5. Giornata mondiale dell acqua 2007 Fronteggiare la scarsità d acqua. Quantità e qualità. In cattive acque. Acqua e ricchezza.

2-5. Giornata mondiale dell acqua 2007 Fronteggiare la scarsità d acqua. Quantità e qualità. In cattive acque. Acqua e ricchezza. Invertire la rotta la penuria d acqua nel mondo: problemi e risposte KENYA: servizi igienici scadenti I famigerati gabinetti volanti della baraccopoli di Kibera, a Nairobi, in Kenya, sono una delle conseguenze

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO L Autopresentazione dell organizzazione e il Modello di report sono stati sviluppati da PICUM con il sostegno di due

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

Manifesto dei diritti dell infanzia

Manifesto dei diritti dell infanzia Manifesto dei diritti dell infanzia I bambini costituiscono la metà della popolazione nei paesi in via di sviluppo. Circa 100 milioni di bambini vivono nell Unione europea. Le politiche, la legislazione

Dettagli

1 $ per 1 vita. Contenuto

1 $ per 1 vita. Contenuto Cooperazione allo svilupp 1 $ per 1 vita 1 $ per 1 vita Regia: Frédéric Laffont Produzione: Interscoop Cinétévé ARTE Francia Congo Bangladesh 2009 Riprese: Frédéric Laffont, Didier Portal (Congo) Montaggio:

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Tiziano Vecchiato Da dove partire Ripartire dai poveri (2008) è la risposta all interrogativo «Rassegnarsi alla povertà?».

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

PROGETTO SORRISI IN ATTESA

PROGETTO SORRISI IN ATTESA PROGETTO SORRISI IN ATTESA IL DOTTOR SORRISO e l OSPEDALE BUZZI IN COLLABORAZIONE CON OBM ONLUS - Ospedale dei bambini di Milano CHI È DOTTOR SORRISO 1. La Fondazione La Fondazione Aldo Garavaglia Dottor

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Cooperazione internazionale. e sviluppo. La lotta alla povertà in un mondo che cambia LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA

Cooperazione internazionale. e sviluppo. La lotta alla povertà in un mondo che cambia LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA Cooperazione internazionale La lotta alla povertà in un mondo che cambia e sviluppo Sappiamo tutti che con le risorse tecnologiche, finanziarie e materiali in nostro possesso

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Il modello Attraverso un modello che valorizza un insieme di dati relativi ai tassi di attività e alla popolazione prevista nel prossimo ventennio

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

ACQUA per tutti! Anno X Marzo 2014. n.1

ACQUA per tutti! Anno X Marzo 2014. n.1 n.1 Anno X Marzo 2014 AMREF Italia Onlus Quadrimestrale di AMREF Italia Onlus Via Alberico II, 4-00193 Roma Dir. Resp. Maurizio Paganelli N.1 - Anno X - marz/magg 2014 ACQUA per tutti! Poste Italiane S.p.A.

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA Da dove nasce l'esigenza, per l'unione, di occuparsi di sicurezza sul lavoro? La sicurezza e la salute sul lavoro è uno degli aspetti più importanti

Dettagli

In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA

In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA A PIEN ROONG Fornire : Arredi scuola Sostegno allo studio e Salute pubblica SPONSOR: Micromondo

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio: un patto tra le nazioni per porre fine alla povertà umana

Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio: un patto tra le nazioni per porre fine alla povertà umana SINTESI Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio: un patto tra le nazioni per porre fine alla povertà umana Il nuovo secolo si è aperto con una dichiarazione di solidarietà e una determinazione senza precedenti

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale)

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) 1. Definisco l obiettivo e la relazione epidemiologica che voglio studiare 2. Definisco la base dello studio in modo che vi sia massimo contrasto

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE

VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE In un qualsiasi anno prima dell'uso esteso dei vaccini in Italia si registravano circa 3.000 casi di poliomielite, circa 12.000 di difterite, circa 700 casi

Dettagli

1) Il bambino in Ospedale

1) Il bambino in Ospedale Dal giorno in cui qualcuno ha avuto il coraggio di entrare in un reparto di terapia terminale con un naso rosso e uno stetoscopio trasformato in telefono, il mondo è diventato un posto migliore. Jacopo

Dettagli

Health21: La salute per tutti nel 21 secolo (Health21: Health for all in the 21st century)

Health21: La salute per tutti nel 21 secolo (Health21: Health for all in the 21st century) Health21: La salute per tutti nel 21 secolo (Health21: Health for all in the 21st century) Introduzione alla strategia della Salute per tutti nella Regione Europea dell Organizzazione Mondiale della Sanità

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Cassano R, Yuvanon A, Bonavero M, Lostracco D, Monni A, Siniscalchi G.

Cassano R, Yuvanon A, Bonavero M, Lostracco D, Monni A, Siniscalchi G. PROTOCOLLI E PROCEDURE IN CHIRURGIA GESTIONE DELLA RITENZIONE URINARIA Pag. 1 di Pag. 9 ELABORAZIONE Cassano R, Yuvanon A, Bonavero M, Lostracco D, Monni A, Siniscalchi G. Data: 10/03/04 INDICE Premessa

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA. pertinenza dermatologica. e nei confronti di loro conviventi o contatti

MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA. pertinenza dermatologica. e nei confronti di loro conviventi o contatti MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA Fonte: Ministero della Salute Circolare n 4 del 13 marzo 1998 del MINISTERO DELLA SALUTE Provvedimenti da adottare nei confronti di

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo Roberto Carloni Claudio Culotta Le politiche internazionali: l OMS World Declaration and Plan of Action on Nutrition Health for all

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione UNICEF Centro di Ricerca Innocenti COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione Per ogni bambino Salute, Scuola, Uguaglianza, Protezione Firenze, 15 marzo 2004 UNICEF Centro

Dettagli

Allegato II L ONU e le persone con disabilità

Allegato II L ONU e le persone con disabilità Allegato II L ONU e le persone con disabilità L impegno delle Nazioni Unite sul miglioramento dello Stato delle persone con disabilità Oltre mezzo miliardo di persone sono disabili come risultato di una

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna Sono 33. Obiettivo: un CpF per ogni distretto sanitario. 10 sono in Romagna Aree di attività dei CpF: Informazione (risorse e servizi per bambini e genitori,

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati?

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Patrizia Carletti, Osservatorio sulle Diseguaglianze nella Salute / ARS Marche Giovanna Valentina De Giacomi, Ares 118 Lazio Norma Barbini,

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA UFFICIO VI Adempimento mantenimento dell erogazione dei LEA attraverso gli indicatori della Griglia Lea Metodologia e Risultati

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

n Tumore n Infiammazione n Decadimento senile n Danno congenito n Infortunio n Colpo apoplettico n Idiopatico/criptogeno = senza una causa accertabile

n Tumore n Infiammazione n Decadimento senile n Danno congenito n Infortunio n Colpo apoplettico n Idiopatico/criptogeno = senza una causa accertabile Le cause più frequenti nelle diverse fasce d età Le indicazioni sulle singole cause citate nel capitolo precedente si riferivano a tutte le persone affette da epilessia, senza tener conto dell età delle

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza Fatti sull eroina L eroina è una droga che induce in breve tempo una grave forma di dipendenza. L assuefazione veloce allo stupefacente fa sì che colui che ne dipende abbia bisogno di quantità sempre più

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli