Indagine congiunturale rapida su quarto trimestre 2014 e primo trimestre 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Indagine congiunturale rapida su quarto trimestre 2014 e primo trimestre 2015"

Transcript

1 Indagine congiunturale rapida su quarto trimestre 2014 e primo trimestre 2015 Clima sempre cauto: SI al bonus lettura per rilanciare la cultura del Paese. NO all esplosione dei costi energetici. Il deprezzamento dell Euro pesa sui costi delle cellulose impiegate dalle cartiere. Come di consueto, l indagine FEDERAZIONE DELLA FILIERA DELLA CARTA E DELLA GRAFICA fornisce elementi importanti per la dinamica congiunturale dei settori delle macchine grafiche, cartotecniche e per il converting, della produzione di carte e cartoni, della grafica e della cartotecnica trasformazione. Sulla base dei risultati rilevati nell indagine presso le imprese, il Prof. Alessandro Nova dell Università Bocconi commenta: Sembra che effettivamente, dopo una lunga attesa, la Filiera della Carta e della Grafica mostri dinamiche più promettenti. Tali dinamiche, comunque, si presentano nel consueto contesto di forte differenziazione tra i diversi comparti ma mostrano, a differenza del passato, un inversione dell usuale (almeno negli ultimi anni) differenziale di crescita a favore del mercato estero. Le indicazioni che emergono fotografano infatti una situazione caratterizzata da una domanda interna che evidenzia un accentuata dispersione delle risposte tra crescita e riduzione, decisamente più intensa che nel passato, ma con una prevalenza di giudizi impostati alla crescita; in sostanza, aumentano le imprese che vedono uno sviluppo dell attività (più numerose), ma anche di quelle che ne denunciano una riduzione. Sovvertendo le aspettative, la dinamica del mercato estero risulta invece più orientata alla stabilità, con una quota di imprese che dichiarano la crescita sostanzialmente in linea con quelle che riferiscono delle riduzioni. Ancora una volta, dunque, la dinamica della filiera sembra replicare quella delle variabili macroeconomiche per le quali, anche se gli ultimi risultati sono stati un po deludenti, sembra lecito attendersi una cauta ripresa nel corso del prossimo semestre, complice, anche, la dinamica del cambio, che dovrebbe favorire l export, e la politica monetaria della BCE. In ogni caso, proprio per l esistenza di queste false partenze dell economia, gli imprenditori della filiera si mostrano prudenti rispetto alla futura evoluzione dell attività produttiva. Seguendo quanto ora accennato, nel complesso della filiera, sul fronte del mercato interno il quarto trimestre 2014 ha mostrato, a consuntivo, una prevalenza di giudizi di crescita rispetto sia a quelli di stabilità che a quelli di riduzione. Le risposte sul fatturato estero sono risultate invece più impostate sulla stabilità, con percentuali di incremento essenzialmente allineate a quelle di diminuzione. In questo contesto complessivo, permane una forte differenziazione tra i diversi comparti, che ha condotto a dinamiche molto positive nel settore delle macchine per grafica e converting, che mostrano ormai da tempo una crescita decisamente superiore a quelle degli altri comparti. Il settore cartario sembra aver presentato una prevalente crescita del mercato interno a fronte di una performance meno positiva per quanto riguarda i mercati esteri. Infine, i comparti grafico e cartotecnico trasformatore hanno invece mostrato andamenti stabili con riferimento al mercato interno, ma con una differenziazione marcata per quanto riguarda le vendite all estero: mentre il settore grafico ha denunciato giudizi in peggioramento sull estero, la cartotecnica-trasformazione ha evidenziato spunti di crescita interessanti. In merito alle anticipazioni delle aziende per il primo trimestre 2015, l indagine evidenzia, come di consueto, prevalentemente attese di stabilità, sia per il mercato interno che per quello estero. Tali attese riflettono, da una parte, la consueta prudenza degli operatori, dall altra l incertezza (anche a livello del sistema industriale) sull evoluzione delle variabili macro che, pur se attese in recupero, continuano ad evidenziare dinamiche deludenti mano a mano che i trimetri materializzano dati e tendenze. In sostanza, se è vero che sembra finalmente finito il trend di involuzione, non è altrettanto vero che si possa pacificamente scommettere su una reale ripresa, almeno nel breve termine, commenta il Prof. Nova. Paolo Culicchi, Presidente della Federazione della Filiera della Carta e della Grafica, commenta: L unica nota positiva, ormai da tempo è l export. Con questo mercato interno la filiera non chiede sconti o regali ma di concentrare l attenzione su un asset fondamentale, quello della cultura. In un Paese che ha 1

2 l ambizione di rimanere nel G-20 la lettura (e quindi la cultura) è un asset straordinariamente importante. In questa direzione la misura di un bonus lettura per i giovani fa leva sulla parte più importante della società e fa ripartire così tutto il Paese. Questa è stata la proposta avanzata dalle otto Associazioni della Filiera Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione (tra cui, per la nostra Federazione, Acimga, Assocarta ed Assografici), durante l incontro SENZA LETTURA NON C È CRESCITA. QUOTIDIANI, PERIODICI E LIBRI COME LEVA PER LO SVILUPPO DEL PAESE, svoltosi il 26 febbraio u.s. I dati sulla lettura in Italia sono infatti preoccupanti: oltre 800 mila persone sono uscite dal mercato della lettura di libri più della metà della popolazione legge meno di un libro all anno oltre 1,9 milioni di persone hanno smesso di leggere abitualmente un quotidiano e 3,6 milioni di persone un periodico. Un tale scenario è solo in parte imputabile alla crisi economica generale, essendo anche l effetto di un sempre più ridotto consumo di offerta culturale rispetto agli altri beni. Con il bonus lettura - un buono spesa che consentirebbe ai giovani di età compresa tra i 18 e 25 anni di acquistare libri e abbonamenti a quotidiani e periodici, pagando solo il 25% del prezzo (il restante 75% verrebbe pagato con il bonus fino ad un massimo del contributo pubblico di 100 euro a persona) - si intende incentivare i giovani alla lettura e al consumo di prodotti culturali. D altro canto anche l export, importante fattore di traino in tutto il prolungato periodo di grave crisi della domanda interna, rischia di essere compromesso per l esplosione degli oneri parafiscali sui costi energetici che stanno penalizzando la competitività delle nostre imprese sui mercati europei ed extra europei, cui viene destinato oltre il 40% dei volumi di carta e cartone prodotti in Italia, quota che sale ad oltre il 50% in termini di valori. Basti pensare che le sole cartiere pagano ogni anno oltre 230 milioni di euro di oneri parafiscali per energia elettrica e gas al sistema energetico italiano, cioè il 17% del costo della bolletta energetica del settore, pari a 1,3 miliardi di euro (20% del fatturato). Si deve ricordare che i costi energetici costituiscono la prima voce di costo di produzione in cartiera, superiore del 30% a quella dei concorrenti esteri, denuncia Culicchi. A cui si aggiungono milioni conseguenti all approvazione dell Art. 24 del DL Competitività, che penalizza l autoproduzione in cogenerazione, una Best Available Techniques secondo la Commissione Europea, con il pagamento del 5% del valore degli oneri sull energia consumata in sito. Una vera e propria tassa sull efficienza energetica e sullo sviluppo sostenibile che genera solo incertezza e blocca gli investimenti! Incidono sulla competitività dei prodotti delle imprese italiane (ed europee) anche gli impatti del deprezzamento dell Euro sui costi delle cellulose, quotate in dollari, materia prima essenziale per l industria cartaria. In questo ambito, tra dicembre 2014 e marzo 2015, le fibre corte sono rincarate di 30 $, corrispondenti a 110 in più per tonnellata, conclude Culicchi. Filiera produttiva Federazione della Filiera della Carta e della Grafica (settore macchinari, cartario, grafico e cartotecnico trasformatore) Fatturato Interno 30% 30% 40% 27% 50% 23% Fatturato Estero 27% 44% 29% 19% 55% 26% Ordini Interni 31% 42% 27% 26% 51% 22% Ordini Esteri 30% 44% 26% 19% 51% 31% Occupazione 14% 79% 7% 16% 74% 10% 2

3 Analizzando i risultati dei singoli settori, per i costruttori di macchine grafiche, cartotecniche e per il converting, nel quarto trimestre 2014 vi sono dati positivi sul fatturato interno, che confermano il sentiment diffuso di una lieve ripresa, sull onda dovuta al Quantitative easing della Banca Centrale Europea. Il fatturato estero, così come gli ordini esteri, vedono una preponderanza della componente Stabilità. Anche l'occupazione è rimasta prevalentemente stabile. A livello previsionale, sul primo trimestre 2015, si osserva una preponderanza dell'indicatore "Incremento" sul fatturato interno e sugli ordini interni, a conferma di quanto analizzato sul consuntivo. Stabile il fatturato estero e l'occupazione. Acimga ritiene che anche in questo periodo il comparto da essa rappresentato non veda nessuna componente negativa come preponderante, né sul fronte consolidato, né sul fronte previsionale. Il campione di imprese produttrici di carte e cartoni (che rappresenta il 70% del fatturato dell intero settore) evidenzia per l ultimo trimestre 2014 un quadro meno positivo dell atteso con riferimento alle componenti estere sia di fatturato che di ordini. Migliore, invece, la situazione riferita per il mercato interno. Netta prevalenza di ottimisti nelle attese sul primo trimestre Il quadro descritto dai consuntivi del quarto trimestre 2014, diverso dalle attese espresse dal campione a fine settembre, evidenzia un intonazione complessivamente positiva per quanto riguarda le componenti interne sia di fatturato che di ordini: indicazioni di miglioramento rispetto al periodo autunnale provengono infatti rispettivamente dal 38% e dal 35% degli interpellati, con un buon margine, quindi, rispetto alle indicazioni di flessione (19% per il fatturato, 16% per gli ordini). Meno netta, ma opposta, la situazione riguardo alle componenti estere: per la prima volta dopo 7 trimestri consecutivi di intonazioni positive, i risultati dell indagine sul quarto trimestre presentano una leggera prevalenza delle indicazioni di flessione (36% per il fatturato e 30% per gli ordini) su quelle di miglioramento (rispettivamente 24 e 27% degli interpellati). Nella generalità degli indicatori, comunque, la quota maggiore delle imprese coinvolte nell indagine continua ad indicare stabilità sui livelli del trimestre precedente. L occupazione è riferita stabile dall 87% degli interpellati, in aumento dal 5%, in riduzione dal rimanente 8%. Il quadro previsivo sul primo trimestre dell anno in corso, pur rimanendo cauto in un clima generale di persistente incertezza, riporta in evidenza il ruolo trainante dei mercati esteri e appare intonato positivamente anche per quanto riguarda il mercato nazionale. A parte la consueta prevalenza delle attese di stabilità sui valori del trimestre precedente, limitate al 59% per le componenti estere di fatturato e ordini e al 78% per il mercato interno, le previsioni di calo sono molto limitate (6% per il fatturato sia interno che estero, 3% per gli ordini). Spiccano in particolare le quote di coloro che si attendono miglioramenti degli indicatori legati ai mercati esteri (35% per il fatturato e 38% per gli ordini). Le attese sull occupazione si addensano su una sostanziale stabilità (94% del campione) e la limitata parte restante appare equamente ripartita tra ottimisti e pessimisti. Le aziende grafiche che partecipano all indagine, nei primi nove mesi 2014, in un ambito di complessiva sofferenza dei fatturati, nel comparto grafico editoriale hanno subito una domanda interna carente in particolare per i periodici, per la prolungata crisi della pubblicità e la stazionarietà della spesa delle famiglie, a fronte di qualche segnale di risveglio per i libri; nel comparto grafico pubblicitario-commerciale invece la tendenza positiva è poi peggiorata in corso d anno, in linea con l andamento della domanda estera settoriale. Le indicazioni sul quarto trimestre 2014, rispetto al terzo trimestre 2014, sono all insegna del moderato pessimismo sia sul fronte interno, che soprattutto su quello estero. Al 39% degli intervistati che indica un fatturato interno in regresso, si contrappone un quasi identico 38% di ottimisti; sugli ordini interni il 39% dei giudizi delle aziende sono negativi, allineati ad un 38% di stime orientate alla stabilità. Sul fatturato estero prevale la stazionarietà nel 44% dei casi, con un impresa su tre (34%) in calo; sugli ordini esteri per il 45% delle aziende le valutazioni sono negative, con un 33% di giudizi orientati alla stabilità. In lieve regresso l occupazione, che stabile nell 85% dei casi, è segnalata in calo nel 15% delle risposte. Le previsioni sul primo trimestre 2015 del campione grafico, in confronto con il quarto trimestre 2014, sono moderatamente negative in particolare sull Italia ma anche, in misura minore, sull estero. Sul fatturato e sugli ordini nazionali, nella maggioranza dei casi, vincono le stime pessimistiche (46%), seguite da quelle di stabilità (31%). Sul fatturato e sugli ordini esteri le attese sono più equilibrate: prevale la stabilità nel 44% 3

4 delle aziende, con un 34% di pessimisti. Ancora leggermente negative le attese occupazionali, con giudizi di stabilità prevalenti nel 69% del campione, di regresso nel 23% dei casi, a fronte di un 8% di stime di crescita. Le imprese cartotecniche trasformatrici, dopo nove mesi 2014 di risultati positivi, superiori anche a quelli della produzione industriale e dei consumi nazionali, associati anche ad una ripresa dell export, seppure con un rallentamento del ritmo di crescita in corso d anno, forniscono nel quarto trimestre 2014 indicazioni all insegna della stabilità sull Italia e del moderato ottimismo sull estero. Rispetto al terzo trimestre 2014, un impresa su tre (35%) segnala una crescita, oppure un calo, del fatturato interno, ed altrettanto equilibrate sono le valutazioni sugli ordini interni, dove prevale la stabilità nel 40% dei casi, con gli ottimisti ed i pessimisti che si equivalgono al 30%. Migliori le indicazioni sull estero: sul fatturato estero il 40% delle imprese valuta una stabilità oppure una crescita, mentre sugli ordini esteri vincono i giudizi di normalità nel 55% dei casi, con un 30% di valutazioni di incremento. L occupazione è stabile nel 65% delle imprese, con un 22% di situazioni di flessione, di poco superiori a quelle di incremento (13%). Le attese sul primo trimestre 2015 del campione cartotecnico trasformatore, in confronto con il quarto trimestre 2014, sono in discreto peggioramento sull Italia, mentre si attenua l ottimismo sull estero. Le stime sono moderatamente negative sia sul fatturato interno (61% di casi di stabilità e 26% di flessione), sia sugli ordini interni (65% di casi di stazionarietà e 26% di diminuzione). Le previsioni sono invece leggermente positive sul fatturato estero (65% di stabilità e 20% di incremento) e sugli ordini esteri (65% di stazionarietà e 20% di aumento). Occupazione ancora in modesto calo, con un 65% di imprese che manterranno i livelli precedenti, un 26% che li ridurrà, a fronte di un 9% di aziende che li aumenterà. FEDERAZIONE DELLA FILIERA DELLA CARTA E DELLA GRAFICA è la Federazione di settore, aderente a Confindustria, costituita da ACIMGA - produttori di macchine per l industria grafica, cartotecnica e per il converting (http://www.acimga.it), ASSOCARTA - produttori di carta, cartoni e paste per carta (http://www.assocarta.it) ed ASSOGRAFICI - industrie grafiche, cartotecniche e trasformatrici (http://www.assografici.it). Per informazioni: FEDERAZIONE DELLA FILIERA DELLA CARTA E DELLA GRAFICA, Tel , 4

5 Settore delle macchine grafiche, cartotecniche e per il converting Fatturato Interno 15% 29% 56% 17% 33% 50% Fatturato Estero 7% 56% 37% 7% 63% 30% Ordini Interni 37% 41% 22% 16% 37% 47% Ordini Esteri 19% 55% 26% 13% 30% 57% Occupazione 7% 74% 19% 3% 70% 27% Settore della produzione di carte e cartoni Fatturato Interno 19% 43% 38% 6% 78% 16% Fatturato Estero 36% 40% 24% 6% 59% 35% Ordini Interni 16% 49% 35% 3% 78% 19% Ordini Esteri 30% 43% 27% 3% 59% 38% Occupazione 8% 87% 5% 3% 94% 3% Settore grafico Fatturato Interno 39% 23% 38% 46% 31% 23% Fatturato Estero 34% 44% 22% 34% 44% 22% Ordini Interni 39% 38% 23% 46% 31% 23% Ordini Esteri 45% 33% 22% 34% 44% 22% Occupazione 15% 85% 0% 23% 69% 8% Settore cartotecnico trasformatore Fatturato Interno 35% 30% 35% 26% 61% 13% Fatturato Estero 20% 40% 40% 15% 65% 20% Ordini Interni 30% 40% 30% 26% 65% 9% Ordini Esteri 15% 55% 30% 15% 65% 20% Occupazione 22% 65% 13% 26% 65% 9% 5

- 2 trimestre 2014 -

- 2 trimestre 2014 - INDAGINE TRIMESTRALE SULLA CONGIUNTURA IN PROVINCIA DI TRENTO - 2 trimestre 2014 - Sommario Riepilogo dei principali risultati... 2 Giudizio sintetico sul trimestre... 3 1. Il quadro generale... 4 1.1

Dettagli

ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO

ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO Ufficio Comunicazione&Studi Confartigianato del Veneto ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO INDAGINE CONGIUNTURALE ANDAMENTO 2 SEMESTRE 2010 PREVISIONE 1 SEMESTRE 2011 In collaborazione con INDAGINE

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Industria: I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012

Industria: I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012 34indicatori Industria: stabile la produzione I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012 E. S. Produzione sugli stessi livelli dello scorso anno, debole la domanda interna, ma rimane

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Risultati analitici - Consuntivi 4 trimestre 2004

Risultati analitici - Consuntivi 4 trimestre 2004 Indagine Congiunturale Settore Terziario - 4 trimestre 2004 Aumentano ordini e fatturato, stabili investimenti e occupazione Buone le prospettive per il primo trimestre 2005 Nel quarto trimestre 2004 il

Dettagli

Congiuntura economica

Congiuntura economica Congiuntura economica Periodico trimestrale 1/2013 L economia mondiale L ultima pubblicazione del Fondo Monetario Internazionale - FMI (gennaio 2013), contenente le previsioni relative ai principali indicatori

Dettagli

Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita

Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita Alessandro Nova Università L. Bocconi Roma, 18 febbraio 2014 Filiera della carta 2014 - Alessandro Nova 1 La Filiera della

Dettagli

GIURIA DELLA CONGIUNTURA

GIURIA DELLA CONGIUNTURA GIURIA DELLA CONGIUNTURA Indagine trimestrale dell Unione Regionale CCIAA delle Marche Sintesi dell anno 2014 A cura di RICCARDO GIULIETTI Centro Studi Unioncamere Marche Nota Bene: le informazioni statistiche

Dettagli

Professor Claudio Cacciamani Dottoressa Sonia Peron - Università di Parma -

Professor Claudio Cacciamani Dottoressa Sonia Peron - Università di Parma - Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups II Quadrimestre 2014 Milano, novembre 2014 I risultati del questionario per la rilevazione del Sentiment del mercato immobiliare Secondo Quadrimestre

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

IL CONSUNTIVO DEL TURISMO NELLA

IL CONSUNTIVO DEL TURISMO NELLA REGIONE BASILICATA UNIONCAMERE BASILICATA - CENTRO STUDI - OSSERVATORIO ECONOMICO REGIONALE IL CONSUNTIVO DEL TURISMO NELLA STAGIONE ESTIVA 2006 IN BASILICATA OTTOBRE 2006 UNA STAGIONE ESTIVA ALL INSEGNA

Dettagli

imprese della provincia di latina luglio 2013

imprese della provincia di latina luglio 2013 imprese della provincia di latina luglio 2013 indagine trimestrale congiunturale sulle imprese della provincia di rapporto di ricerca secondo trimestre 2013 roma, 30 luglio 2013 (12153lq 02) agenda 1.

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

Il Sole 24 Ore Radiocor, 2 febbraio 2015

Il Sole 24 Ore Radiocor, 2 febbraio 2015 Il Sole 24 Ore Radiocor, 2 febbraio 2015 (ECO) ###Crisi: Cfa, a febbraio piu' ottimismo, +39,4 pt Italy Sentiment Index (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 02 feb - Cresce l'ottimismo per il futuro dell'economia

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 2 LUGLIO 2015 Il momento del commercio mondiale segna un miglioramento ad aprile 2015, ma i volumi delle importazioni e delle esportazioni sembrano muoversi in direzioni

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 14 DICEMBRE 2009 INDICE 1. Overview...6 1.1 La propensione all investimento dei POE...6 1.2 Analisi territoriale...13 1.3 Analisi

Dettagli

VERSIONE PROVVISORIA. Documento di Economia e Finanza 2014. Audizione del Presidente dell Istituto nazionale di statistica Giorgio Alleva

VERSIONE PROVVISORIA. Documento di Economia e Finanza 2014. Audizione del Presidente dell Istituto nazionale di statistica Giorgio Alleva VERSIONE PROVVISORIA Documento di Economia e Finanza 2014 Audizione del Presidente dell Istituto nazionale di statistica Giorgio Alleva Commissioni riunite V Commissione "Bilancio, tesoro e programmazione"

Dettagli

Informazioni e Tendenze Immobiliari

Informazioni e Tendenze Immobiliari LUGLIO/AGOSTO 2015 NUMERO 41 Informazioni e Tendenze Immobiliari In questo numero 1 Introduzione 2 L Indagine 5: le famiglie italiane e il mercato immobiliare nelle sei grandi città la sicurezza in casa

Dettagli

TREND Le tendenze dell artigianato e della piccola impresa in Toscana

TREND Le tendenze dell artigianato e della piccola impresa in Toscana Confederazione Nazionale dell Artigianato e della Piccola e Media Impresa CNA Toscana RAPPORTO CONGIUNTURALE CONSUNTIVO 2014 TREND Le tendenze dell artigianato e della piccola impresa in Toscana PROVINCIA

Dettagli

PERIODICO TRIMESTRALE DI INFORMAZIONE ECONOMICA DELL'OSSERVATORIO ECONOMICO DELLA SARDEGNA NOVEMBRE 2005

PERIODICO TRIMESTRALE DI INFORMAZIONE ECONOMICA DELL'OSSERVATORIO ECONOMICO DELLA SARDEGNA NOVEMBRE 2005 PERIODICO TRIMESTRALE DI INFORMAZIONE ECONOMICA DELL'OSSERVATORIO ECONOMICO DELLA SARDEGNA NOVEMBRE 2 L AREA EURO Nonostante i timori legati all impatto dei prezzi del greggio, l economia mondiale è ancora

Dettagli

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups. III Quadrimestre 2013

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups. III Quadrimestre 2013 Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups III Quadrimestre 2013 4 febbraio 2014 I risultati del questionario per la rilevazione del Sentiment del mercato immobiliare Terzo Quadrimestre 2013

Dettagli

L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA ASPETTI MACROECONOMICI CAPITOLO 1

L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA ASPETTI MACROECONOMICI CAPITOLO 1 L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA ASPETTI MACROECONOMICI CAPITOLO 1 1 1. L evoluzione dell economia italiana: aspetti macroeconomici QUADRO D INSIEME Nel 213 la crescita economica internazionale è rimasta

Dettagli

CONGIUNTURA, TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO

CONGIUNTURA, TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO Marzo 2003 CONGIUNTURA, TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO Primo Semestre 2003 Dati a cura del Evoluzione Industria (Valori in milioni di Euro) CONSUNTIVI 2001 VALORI CONSUNTIVI 2002 VALORI 02/01

Dettagli

Previsioni congiunturali per il settore svizzero dell automobile 2015

Previsioni congiunturali per il settore svizzero dell automobile 2015 Previsioni congiunturali per il settore svizzero dell automobile 2015 Analisi e previsioni per conto della Unione professionale svizzera dell automobile UPSA Previsioni di settore BAKBASEL Ottobre 2014

Dettagli

OSSERVATORIO CONGRESSUALE ITALIANO

OSSERVATORIO CONGRESSUALE ITALIANO OSSERVATORIO CONGRESSUALE ITALIANO Il Sistema Congressuale Italiano nel primo semestre 2003 Copyright 2003 Convention Bureau della Riviera di Romagna Meeting e Congressi - Ediman Alma Mater Studiorum Università

Dettagli

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups I Quadrimestre 2014 Roma, luglio 2014 I risultati del questionario per la rilevazione del Sentiment del mercato immobiliare Primo Quadrimestre 2014

Dettagli

Introduzione: uno strumento completo 3. Il comparto delle costruzioni 4

Introduzione: uno strumento completo 3. Il comparto delle costruzioni 4 INDICE Introduzione: uno strumento completo 3 Il comparto delle costruzioni 4 Le aziende del comparto dell involucro edilizio 6 SERRAMENTISTI 7 COSTRUTTORI DI FACCIATE 9 L andamento del mercato 2011 SERRAMENTISTI

Dettagli

terziario friuli venezia giulia ottobre 2013

terziario friuli venezia giulia ottobre 2013 ! terziario friuli venezia giulia ottobre 2013 osservatorio trimestrale sull andamento delle imprese del terziario del friuli venezia giulia rapporto di ricerca terzo trimestre 2013 trieste, 17 ottobre

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011 SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE COMUNICATO STAMPA CRESCE DEL 4,3 PER CENTO IL RISPARMIO GESTITO IN IMMOBILI TOTALE MONDIALE A 1.450 MILIARDI DI EURO OBIETTIVO 100 MILIARDI

Dettagli

VERSIONE PROVVISORIA. Documento di Economia e Finanza 2014. Audizione del Presidente f.f. dell Istituto nazionale di statistica Antonio Golini

VERSIONE PROVVISORIA. Documento di Economia e Finanza 2014. Audizione del Presidente f.f. dell Istituto nazionale di statistica Antonio Golini VERSIONE PROVVISORIA Documento di Economia e Finanza 2014 Audizione del Presidente f.f. dell Istituto nazionale di statistica Antonio Golini Commissioni riunite V Commissione "Bilancio, tesoro e programmazione"

Dettagli

RAPPORTO BANCHE 1/2 0 1 5

RAPPORTO BANCHE 1/2 0 1 5 RAPPORTO BANCHE 1/2015 N. 1-2015 Il Rapporto Cer-Banche è frutto della ricerca in campo bancario svolta in questi anni dall'istituto. Il programma di attività ha condotto alla costruzione di un modello

Dettagli

OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO

OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO ASSOFIN - CRIF - prometeia OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO DICEMBRE 2008 NUMERO VENTICINQUE INDICE DEL VOLUME COMPLETO pag.9 PREMESSA TEMI DEL RAPPORTO 11 CAPITOLO 1 LO SCENARIO MACROECONOMICO 15

Dettagli

2.3. LA CONGIUNTURA E IL CONTESTO ECONOMICO DI RIFERIMENTO 4

2.3. LA CONGIUNTURA E IL CONTESTO ECONOMICO DI RIFERIMENTO 4 2.3. LA CONGIUNTURA E IL CONTESTO ECONOMICO DI RIFERIMENTO 4 2.3.1. IL CONTESTO INTERNAZIONALE Fin dalla primavera la ripresa dell economia mondiale ha perso vigore. Le turbolenze finanziarie e il peggioramento

Dettagli

Banking Summit 2014 L economia italiana e il credito nella prospettiva dell Unione Bancaria

Banking Summit 2014 L economia italiana e il credito nella prospettiva dell Unione Bancaria Banking Summit 2014 L economia italiana e il credito nella prospettiva dell Unione Bancaria Gregorio De Felice Chief economist Milano, 25 settembre 2014 Agenda 1 Economia mondiale in moderata ripresa 2

Dettagli

Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio

Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio C E N S I S Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio III Quadrimestre 2008 Monitor Lazio è promosso dall Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura

Dettagli

La congiuntura del credito in Italia e in Emilia-Romagna. Servizio Studi e Ricerche

La congiuntura del credito in Italia e in Emilia-Romagna. Servizio Studi e Ricerche La congiuntura del credito in Italia e in Emilia-Romagna Servizio Studi e Ricerche 0 Bologna, 7 ottobre 20 Agenda Andamento del credito a livello nazionale Il credito in Emilia-Romagna 1 Crescita sostenuta

Dettagli

Situazione e prospettive per l industria chimica

Situazione e prospettive per l industria chimica Situazione e prospettive per l industria Luglio 21 Sintesi Per informazioni: Direzione Centrale Analisi Economiche-Internazionalizzazione Tel. 2/346.337 - Mail aei@feder.it Chimica europea in moderata

Dettagli

Osservatorio Impresa Indagine Congiunturale I semestre 2014

Osservatorio Impresa Indagine Congiunturale I semestre 2014 Osservatorio Impresa Indagine Congiunturale I semestre 2014 Roma, dicembre 2014 Premessa La CONFAPI - Confederazione della Piccola e Media Industria privata, ha promosso un'indagine a campione rivolta

Dettagli

VERSIONE DEFINITIVA Nota di Aggiornamento al Documento di Economia e Finanza 2015

VERSIONE DEFINITIVA Nota di Aggiornamento al Documento di Economia e Finanza 2015 VERSIONE DEFINITIVA Nota di Aggiornamento al Documento di Economia e Finanza 2015 Audizione del Presidente dell Istituto nazionale di statistica Giorgio Alleva Commissioni congiunte V Commissione "Programmazione

Dettagli

Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009)

Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009) Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009) Andamento congiunturale Secondo il parere degli esperti economici pubblicato recentemente, le previsioni congiunturali

Dettagli

OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO

OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO ASSOFIN - CRIF - PROMETEIA OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO GIUGNO 2005 NUMERO DICIOTTO CON DATI AGGIORNATI AL 31 DICEMBRE 2004 INDICE pag.5 PREMESSA TEMI DEL RAPPORTO 7 CAPITOLO 1 LO SCENARIO MACROECONOMICO

Dettagli

La congiuntura. italiana. La stima trimestrale del Pil

La congiuntura. italiana. La stima trimestrale del Pil La congiuntura italiana N. 6 LUGLIO 2015 Secondo i dati congiunturali più recenti la lieve ripresa dell attività economica nel primo trimestre sta proseguendo. Tuttavia le indicazioni degli indicatori

Dettagli

Economie regionali. La domanda e l'offerta di credito a livello territoriale

Economie regionali. La domanda e l'offerta di credito a livello territoriale Economie regionali La domanda e l'offerta di credito a livello territoriale Roma gennaio 211 2 1 1 1 La serie Economie regionali ha la finalità di presentare studi e documentazione sugli aspetti territoriali

Dettagli

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 Cfa Society: +56,8 pt Italy sentiment in maggio, fiducia confermata 2015-05-04

Dettagli

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi. BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Dettagli

7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO

7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO Centro Studi OSSERVATORIO FILLEA GRANDI IMPRESE E LAVORO le prime 300 aziende del legno in Italia 7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO a cura di Alessandra Graziani ROMA, luglio

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

OSSERVATORIO SULLA CRISI ECONOMICA IN PROVINCIA DI BERGAMO

OSSERVATORIO SULLA CRISI ECONOMICA IN PROVINCIA DI BERGAMO OSSERVATORIO SULLA CRISI ECONOMICA IN PROVINCIA DI BERGAMO a cura dell I.R.S. (Istituto per la Ricerca Sociale) di Milano per conto della Camera di Commercio I.A.A. e della Provincia di Bergamo (estratto

Dettagli

Bilanci dei gruppi bancari italiani: trend e prospettive

Bilanci dei gruppi bancari italiani: trend e prospettive Advisory Bilanci dei gruppi bancari italiani: trend e prospettive Ricerca di efficienza, gestione del capitale e dei crediti non performing Esercizio kpmg.com/it Indice Executive Summary 4 Approccio metodologico

Dettagli

Mercato e crediti: evoluzione e prospettive Fiorenzo Dalu

Mercato e crediti: evoluzione e prospettive Fiorenzo Dalu Mercato e crediti: evoluzione e prospettive Fiorenzo Dalu Milano, 14 aprile 2011 La crisi finanziaria e i suoi riflessi sull economia reale La crisi internazionale Riflessi sull economia Italiana 2008

Dettagli

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione CARTA, STAMPA ED EDITORIA Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione Il valore aggiunto prodotto dall industria cartaria e della stampa rappresenta l 1 per cento del Pil italiano.

Dettagli

Il credito in Toscana. III trimestre 2014

Il credito in Toscana. III trimestre 2014 Il credito in Toscana III trimestre 2014 Firenze, Febbraio 2015 Il contesto di riferimento Prosegue il rallentamento dei prestiti concessi dalle banche al settore privato italiano (-1,7% il dato di agosto

Dettagli

SCENARIO INTERNAZIONALE

SCENARIO INTERNAZIONALE 1 SCENARIO INTERNAZIONALE I segnali di ripresa del ciclo internazionale si sono rafforzati in maniera significativa nel corso dell estate. Gli effetti stimolativi della politica economica americana hanno

Dettagli

COMUNE DI REGGIO EMILIA. Osservatorio economico, coesione sociale, legalità Economia e Credito Luglio 2010

COMUNE DI REGGIO EMILIA. Osservatorio economico, coesione sociale, legalità Economia e Credito Luglio 2010 Osservatorio economico, coesione sociale, legalità Economia e Credito Luglio 21 1 Pagina Pagina Pagina Demografia delle imprese reggiane Andamento congiunturale Fallimenti Pagina Pagina Protesti Credito

Dettagli

L INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA Il credito in provincia di Firenze al terzo trimestre 2013

L INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA Il credito in provincia di Firenze al terzo trimestre 2013 CAMERA DI COMMERCIO DI FIRENZE L INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA Il credito in provincia di Firenze al terzo trimestre 213 U.O. Statistica e studi III 213 Da questo trimestre inizia la pubblicazione di un

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 13 maggio 2015 I primi effetti del QE! I dati di marzo 2015 del sistema bancario italiano 1 mostrano i primi effetti del Quantitative Easing della BCE. L effetto di questa misura

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

Presentazione del Rapporto L economia del Molise

Presentazione del Rapporto L economia del Molise Presentazione del Rapporto L economia del Molise Francesco Zollino Servizio di Congiuntura e politica monetaria Banca d Italia Università degli Sudi del Molise, Campobasso 18 giugno 215 Il contesto internazionale

Dettagli

Confcommercio Pordenone Osservatorio trimestrale sull andamento delle imprese del terziario di Pordenone

Confcommercio Pordenone Osservatorio trimestrale sull andamento delle imprese del terziario di Pordenone Sintesi01 Pordenone, 22/02/13 Confcommercio Pordenone Osservatorio trimestrale sull andamento delle imprese del terziario di Pordenone Peggiora il clima di fiducia delle imprese del terziario della provincia

Dettagli

LA RECENTE DINAMICA DEI PREZZI AL CONSUMO

LA RECENTE DINAMICA DEI PREZZI AL CONSUMO 27 ottobre 2014 Anno 2014 LA RECENTE DINAMICA DEI PREZZI L inflazione (misurata dall indice armonizzato dei prezzi al consumo, IPCA), già in forte decelerazione nel 2013 (+1,3% in media d anno, dal +3,3%

Dettagli

IL CONSUNTIVO DELLA STAGIONE ESTIVA 2005

IL CONSUNTIVO DELLA STAGIONE ESTIVA 2005 CENTRO STUDI UNIONCAMERE BASILICATA OSSERVATORIO ECONOMICO DELLA BASILICATA IL CONSUNTIVO DELLA STAGIONE ESTIVA 2005 IN BASILICATA OTTOBRE 2005 ANCORA UN ESTATE DELUDENTE PER IL TURISMO ITALIANO In base

Dettagli

2.5 Imprese, creatività e internazionalizzazione

2.5 Imprese, creatività e internazionalizzazione 2.5 Imprese, creatività e internazionalizzazione La creatività è uno dei principali driver della competitività del nostro sistema produttivo. Le imprese che investono in creatività e nelle capacità individuali

Dettagli

Aggiornamento sui mercati valutari

Aggiornamento sui mercati valutari 9 luglio 2014 Aggiornamento sui mercati valutari A cura di: Peter Butler, Emanuele Del Monte e Pietro Calati Il quadro di riferimento Il mercato dei cambi, dopo l introduzione del pacchetto di misure da

Dettagli

ANIE ENERGIA: 2015 ANNO DEL RILANCIO PER IL SETTORE ELETTRICO

ANIE ENERGIA: 2015 ANNO DEL RILANCIO PER IL SETTORE ELETTRICO ANIE ENERGIA: 2015 ANNO DEL RILANCIO PER IL SETTORE ELETTRICO Un indagine di ANIE Energia analizza le possibili evoluzioni del mercato interno di inverter, sistemi di accumulo e colonnine di ricarica.

Dettagli

MADE 2012 EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA E URBANA: ECCO GLI ASSET PER IL RILANCIO DELLE COSTRUZIONI

MADE 2012 EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA E URBANA: ECCO GLI ASSET PER IL RILANCIO DELLE COSTRUZIONI MADE 2012 EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA E URBANA: ECCO GLI ASSET PER IL RILANCIO DELLE COSTRUZIONI La riconfigurazione del mercato delle costruzioni Lo scenario delle costruzioni

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 6 DICEMBRE 2005 CRIF DECISION SOLUTIONS - NOMISMA OVERVIEW CAPITOLO 1 FATTI E TENDENZE INDICE 1.1 L economia internazionale

Dettagli

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia Paolo Sestito Servizio struttura Economica, Banca d Italia Modena, 4 giugno 215 Il contesto internazionale e l area dell euro 2 Nei paesi emergenti,

Dettagli

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti - Responsabile Strategia Eurizon Capital SGR; Luca Mezzomo - Responsabile

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 16 marzo 2015 S.A.F.

Dettagli

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI Direzione Affari Economici e Centro Studi COSTRUZIONI: ANCORA IN CALO I LIVELLI PRODUTTIVI MA EMERGONO ALCUNI SEGNALI POSITIVI NEL MERCATO RESIDENZIALE, NEI MUTUI ALLE FAMIGLIE E NEI BANDI DI GARA I dati

Dettagli

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups I Quadrimestre 2015

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups I Quadrimestre 2015 Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups I Quadrimestre 2015 I risultati del questionario per la rilevazione del Sentiment del mercato immobiliare I Quadrimestre 2015 Presentazione Da diversi

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

La congiuntura. italiana. Confronto delle previsioni

La congiuntura. italiana. Confronto delle previsioni La congiuntura italiana N. 3 FEBBRAIO 2014 Il Pil torna positivo nel quarto trimestre ma il dato è sotto le attese. La crescita si prospetta debole, penalizzata della mancanza di credito e per ora sostenuta

Dettagli

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II.1 L Economia Italiana nel 2004 Gli Sviluppi Recenti Dopo la battuta d arresto avvenuta alla fine dell anno scorso, l economia italiana è tornata a crescere nel

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE LA CONGIUNTURA ITALIANA 1 (aggiornata al 3 giugno 2015) IIL PRODOTTO IINTERNO LORDO IIL COMMERCIIO ESTERO DII BENII LA PRODUZIIONE IINDUSTRIIALE L IINFLAZIIONE IIL MERCATO DEL LAVORO 1 Il presente documento

Dettagli

R E D I T O. rispetto al trend del 12,2% rilevato. i dati elaborati. Bankitalia per local. q u a t t r o

R E D I T O. rispetto al trend del 12,2% rilevato. i dati elaborati. Bankitalia per local. q u a t t r o C R E D I T O 1 S e c o n d o i dati elaborati da Bankitalia per local i z z a z i o - ne della clientela, a fine giugno 2004 è stata registrata in provincia una crescita tendenziale degli impieghi 1 pari

Dettagli

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015 L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 201 E PRIMO TRIMESTRE 201 1 FOCUS CONSUNTIVO 201 Il 201 si è chiuso con un bilancio complessivamente soddisfacente: il quadro di sintesi riferito agli indicatori

Dettagli

08.14 BAROMETRO DELL ECONOMIA

08.14 BAROMETRO DELL ECONOMIA 08.14 BAROMETRO DELL ECONOMIA LA CONGIUNTURA IN ALTO ADIGE Agosto 2014 Economia in generale 1 Settore manufatturiero 4 Edilizia 7 Commercio al dettaglio 10 Commercio all ingrosso 13 Trasporti 16 Turismo

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania Percepire responsabilità per l Europa Il consiglio di esperti economici, che ha pubblicato nell autunno 2011 il suo parere sull andamento economico nel

Dettagli

IL MERCATO DELLE COSTRUZIONI DEL VENETO: BILANCIO 2014 E PREVISIONI 2015

IL MERCATO DELLE COSTRUZIONI DEL VENETO: BILANCIO 2014 E PREVISIONI 2015 IL MERCATO DELLE COSTRUZIONI DEL VENETO: BILANCIO 2014 E PREVISIONI 2015 2008-2014. In sei anni perso oltre un quarto del mercato, che nella nuova costruzione ha perduto il -50% degli investimenti. Tiene

Dettagli

WHITE PAPER. Fattori critici per un successo sostenibile. Il Largo Consumo nell attuale contesto economico

WHITE PAPER. Fattori critici per un successo sostenibile. Il Largo Consumo nell attuale contesto economico Fattori critici per un successo sostenibile Giugno 2014 Lo scenario macroeconomico Gli indicatori economici recenti segnalano che l economia italiana è ancora in difficoltà. Il trend tendenziale del PIL

Dettagli

L internazionalizzazione leggera in Sicilia. Il IV Rapporto della Fondazione RES

L internazionalizzazione leggera in Sicilia. Il IV Rapporto della Fondazione RES L internazionalizzazione leggera in Sicilia. Il IV Rapporto della Fondazione RES Pier Francesco Asso ECONOMIA SICILIANA Si illustrano alcuni risultati del IV rapporto di ricerca della Fondazione RES dedicato

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 10 Febbraio 2014 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Le prime settimane dell anno sono state caratterizzate

Dettagli

In cerca di un nuovo equilibrio

In cerca di un nuovo equilibrio Advisory In cerca di un nuovo equilibrio Le banche italiane tra qualità del credito, requisiti patrimoniali, recupero di redditività ed efficienza kpmg.com/it Indice Executive summary 4 Approccio metodologico

Dettagli

Il 2010 è per Fondazione Fiera Milano un anno speciale, il decennale del riconoscimento in fondazione di diritto privato dell Ente Autonomo Fiera

Il 2010 è per Fondazione Fiera Milano un anno speciale, il decennale del riconoscimento in fondazione di diritto privato dell Ente Autonomo Fiera Il 2010 è per Fondazione Fiera Milano un anno speciale, il decennale del riconoscimento in fondazione di diritto privato dell Ente Autonomo Fiera Internazionale di Milano. Con l occasione, oltre alle consuete

Dettagli

Italia: ultima chiamata per la crescita

Italia: ultima chiamata per la crescita Gregorio De Felice Chief Economist Intesa Sanpaolo Italia: ultima chiamata per la crescita Agenda 1 Economia mondiale in moderata ripresa 2 Italia in lento recupero, ma solo dal 2015 1 Le previsioni per

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SINTESI PER LA STAMPA EUROPEAN OUTLOOK 2014 Motori accesi, manca lo "start" SETTEMBRE 2013 Si tratta di un rapporto riservato. Nessuna parte

Dettagli

Quello che pensano le imprese della crisi: un indagine della CNA di Roma sulle imprese della Provincia

Quello che pensano le imprese della crisi: un indagine della CNA di Roma sulle imprese della Provincia Quello che pensano le imprese della crisi: un indagine della CNA di Roma sulle imprese della Provincia Roma, 12 novembre 2008 La CNA di Roma ha condotto dal 29 ottobre al 4 novembre 2008 un indagine tra

Dettagli

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI 26 febbraio 2014 IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI Edizione 2014 Il Rapporto sulla competitività delle imprese e dei settori produttivi, alla sua seconda edizione, fornisce

Dettagli

Dicembre 2014 Ufficio Studi Confartigianato Imprese Piemonte

Dicembre 2014 Ufficio Studi Confartigianato Imprese Piemonte Dicembre 2014 Ufficio Studi Confartigianato Imprese Piemonte Via Andrea Doria, 15-10123 Torino - Tel. 011/8127500 011/8127416 Fax 011/8125775 www.confartigianato.piemonte.it e-mail: info@confartigianato.piemonte.it

Dettagli

Osservatorio sul Mercato Immobiliare, luglio 2013 PREVISIONI FOSCHE PER LA SECONDA PARTE DEL 2013: -6% LE COMPRAVENDITE DELLE ABITAZIONI

Osservatorio sul Mercato Immobiliare, luglio 2013 PREVISIONI FOSCHE PER LA SECONDA PARTE DEL 2013: -6% LE COMPRAVENDITE DELLE ABITAZIONI Osservatorio sul Mercato Immobiliare, luglio 2013 PREVISIONI FOSCHE PER LA SECONDA PARTE DEL 2013: -6% LE COMPRAVENDITE DELLE ABITAZIONI Roma, 10 luglio 2013 - Si confermano fosche le percezioni degli

Dettagli

1 a 7. LE BANCHE E IL CREDITO* 7.1 I prestiti bancari

1 a 7. LE BANCHE E IL CREDITO* 7.1 I prestiti bancari 7. LE BANCHE E IL CREDITO* 7.1 I prestiti bancari Nel 21 il calo dei prestiti bancari alle imprese e alle famiglie consumatrici residenti in regione ha mostrato un attenuazione, cui hanno contribuito la

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2012 1

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2012 1 Osservatorio sul Mercato Immobiliare, 1-12 BERGAMO NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2012 1 Tavola 1 Numero di compravendite di immobili residenziali e non residenziali nel periodo

Dettagli

UNAITALIA: DATI COMPARTO AVICOLO 2013 STABILI PRODUZIONE E CONSUMI COMPLESSIVI, MA È BOOM DEL POLLO, IN 10 ANNI +18,4%

UNAITALIA: DATI COMPARTO AVICOLO 2013 STABILI PRODUZIONE E CONSUMI COMPLESSIVI, MA È BOOM DEL POLLO, IN 10 ANNI +18,4% UNAITALIA: DATI COMPARTO AVICOLO 2013 STABILI PRODUZIONE E CONSUMI COMPLESSIVI, MA È BOOM DEL POLLO, IN 10 ANNI +18,4% Unaitalia - l Associazione che rappresenta la quasi totalità delle aziende del comparto

Dettagli

IL SETTORE DELL EDILIZIA

IL SETTORE DELL EDILIZIA BELGIO: IL SETTORE DELL EDILIZIA L ICE Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, con la propria rete di Uffici nel mondo e con le attività di promozione e

Dettagli

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Ottobre 2014 Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Eurozona Previsioni "La ripresa nella zona euro sta perdendo impulso, la crescita del PIL si è fermata nel secondo trimestre, le informazioni

Dettagli

rappor r to t sul leasing anno 2013

rappor r to t sul leasing anno 2013 rapporto sul leasing anno chiuso per la stampa il 26 aprile 2014 edito a cura dell Area Studi e Statistiche Assilea Servizi S.u.r.l. responsabile del progetto Beatrice Tibuzzi realizzato con la collaborazione

Dettagli

IV RAPPORTO SULLA FINANZA IMMOBILIARE 2011 Abstract

IV RAPPORTO SULLA FINANZA IMMOBILIARE 2011 Abstract Comunicato stampa IV RAPPORTO SULLA FINANZA IMMOBILIARE 211 VERSO UN NUOVO PROFILO FINANZIARIO DELLE FAMIGLIE ITALIANE La condizione finanziaria delle famiglie italiane, da sempre caratterizzata da un

Dettagli

Trasporto merci. Luglio 2014

Trasporto merci. Luglio 2014 INDAGINE CONGIUNTURALE SUL SETTORE DEI TRASPORTI n. 38 SINTESI Luglio 2014 Trasporto merci Dopo aver chiuso il 2012 con una dinamica settoriale complessivamente negativa, il 2013 mette in evidenza per

Dettagli