RICOGNIZIONE, MAPPATURA E ANALISI DEL TURISMO NEI PARCHI E RISERVE NATURALI DELLA REGIONE LAZIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RICOGNIZIONE, MAPPATURA E ANALISI DEL TURISMO NEI PARCHI E RISERVE NATURALI DELLA REGIONE LAZIO"

Transcript

1 REPORT FINALE SULLE ATTIVITA RELATIVE AL PROGETTO RICOGNIZIONE, MAPPATURA E ANALISI DEL TURISMO NEI PARCHI E RISERVE NATURALI DELLA REGIONE LAZIO Dipartimento Ambiente Settore Turismo Sostenibile e Parchi Marzo 2010

2 1. La creazione di un quadro conoscitivo: mappatura del turismo Il turismo nelle aree protette del Lazio: l offerta ricettiva I turistici presenti nei territori Come le aree protette sono percepite dal punto di vista turistico La percezione dei turisti: indagine sulla domanda turistica potenziale Il campione intervistato Profilo dei turisti Elaborazione CTS su Questionari per turisti potenziale delle AAPP Lazio Le condizioni per poter scegliere un Area Protetta del Lazio per la vacanza Il punto di vista dei referenti delle aree protette II punto di vista dei produttori Il campione intervistato Le prospettive di sviluppo La vocazione turistica di ciascuna area protetta del Lazio I nuovi trend della domanda turistica: le motivazioni di vacanza legate alla natura I turismi emergenti Il cicloturismo Gli sport fluviali Escursionismo e trekking I turismi trasversali Il turismo enogastronomico Il turismo culturale Il turismo scolastico Il rafforzamento della qualità: il turismo accessibile Individuazione di possibili scenari di sviluppo turistico Quali prodotti in quali territori: la specifica vocazione turistica di ciascuna area Le possibilità di specializzazione delle Aree Protette Laziali La costruzione dei prodotti turistici

3 1. La creazione di un quadro conoscitivo: mappatura del turismo Al fine di poter disporre di un quadro conoscitivo per sviluppare una strategia turistica sostenibile, è stato necessario censire l offerta turistica presente nelle aree protette della Regione Lazio, realizzando una mappatura dell offerta turistica allargata, comprendendo le strutture ricettive e le imprese che offrono turistici. La costruzione di un sistema di offerta turistica competitivo nelle Aree Protette della Regione Lazio deve essere in grado non solo di valorizzare le risorse presenti sul territorio, ma anche di lavorare alla qualità sia delle strutture ricettive (alberghiere ed extralberghiere) che dei : in un mercato turistico sempre più competitivo questi due elementi costituiscono delle discriminanti nella scelta dei turisti che decidono di visitare le aree protette. 1.1 Il turismo nelle aree protette del Lazio: l offerta ricettiva Per poter lavorare ad un offerta competitiva ed individuare le linee operative attraverso cui procedere è pertanto indispensabile avere chiaro il quadro di quanto è presente sul territorio sia in termini di strutture ricettive che di. Creare un quadro conoscitivo dell offerta turistica di ogni area protetta presente nel Lazio è un azione fondamentale che è stata svolta attraverso varie attività di rilevamento che hanno coinvolto diversi attori territoriali. La prima di queste riguarda l analisi delle strutture ricettive presenti sul territorio. E stato creato un quadro informativo delle strutture presenti in ogni area protetta attraverso l utilizzo di un database di partenza fornito dall ARP. Il file iniziale conteneva 675 strutture: 233 b&b (34,5%), 237 hotel (35,1%), 51 agriturismi (7,5%), 91 case per ferie (13,5%) 29 camping (4,3 %), 16 residence (2,4 %), 12 affittacamere (1,8%), 5 pensioni (0,75%) e 1 ostello (0,15%). Per ognuna struttura, sono stati trovati i recapiti (numero di telefono, sito web ed ) attraverso una ricerca desk (tramite internet e i recall telefonici 1 ), al fine di creare una mailing aggiornata di tutte le strutture ricettive presenti nelle Aree Protette del Lazio. Ciò ha permesso da un lato di fare il punto sul numero di strutture presenti sul territorio e dall altro di avere una lista di contatti aggiornata che potrà essere utilizzata anche per altre attività. Durante la ricerca ci sono state delle difficoltà nel reperimento delle informazioni: il sito web di molti esercizi non era rintracciabile on line e spesso non si sono avuti a disposizione numeri di telefono utili. Senza dubbio questo tipo di difficoltà offre degli spunti di riflessione sulla bassa capacità delle strutture presenti nelle aree protette di essere rintracciabili sia on che off line. Ulteriori criticità riguardano il tipo di informazioni contenute nel database di partenza: molte delle strutture indicate non sono più attive e pertanto sono stati rilevati degli elementi di criticità per l aggiornamento del database (sia per l indisponibilità a rintracciare i contatti e- mail o fax, sia per la non volontà - da parte di alcuni titolari di strutture - di fornire informazioni, inoltre vari numeri di telefono a disposizione non erano corretti). L indagine ha comunque permesso di procedere all implementazione del database che è stato ampliato di 268 strutture grazie a: - una ricerca effettuata sul sito web - l utilizzo di file forniti dall ARP. 1 Nel caso di contatti telefonici non andati a buon fine (senza risposta, non era presente il referente della struttura per le informazioni) è stato effettuato un recall. 3

4 Il database finale è pertanto composto da 943 strutture, ed è così suddiviso: Tipologia N strutture % B&B ,7% hotel ,8% agriturismo ,5% case per ,8% ferie camping 39 4,1% residence 19 2% affittacamere 18 1,9% ostelli 5 0,5% pensioni 5 0,5% rifugio 1 0,1% Elaborazione CTS Va detto che non di tutte le 943 strutture censite è stato possibile reperire dei contatti telefonici: la ricerca online e telefonica (più l effettivo recall) ha portato alla creazione di una mailing list di 557 contatti aggiornati a febbraio Al fine di censire i presenti sul territorio di ogni area protetta e collocati nei pressi delle singole strutture ricettive è stato predisposto un questionario per il rilevamento dei ricettivi e territoriali. Il questionario è stato inoltrato via fax e via mail alla mailing delle strutture ricettive a disposizione a cui è seguito un recall per sollecitarne la restituzione. I titolari delle strutture ricettive in questo caso erano tenuti a rispondere a domande riguardanti l accessibilità o meno alla loro struttura (distanza dalle stazioni ferroviarie, portuali e dagli aeroporti), i aggiuntivi offerti (noleggio bici e attrezzature sportive, parcheggio, strutture per praticare sport, ecc.) le caratteristiche generali dell esercizio (numero di stanze, di bagni, presenza o meno di un ristorante all interno della struttura, ecc.) e infine l utilizzo della struttura (tipologia di clientela, periodo di maggior e minor richiesta e dei dati riguardanti il rilevamento delle presenze). In totale si è avuta una restituzione dei questionari del 23,7 %: delle 557 strutture effettivamente contattate, solo 132 hanno risposto al questionario. 4

5 Le strutture ricettive che hanno risposto al questionario Affittacamere agriturismo B&B camping casa per ferie hotel ostello residence rifugio TOT Antica città di Fregellae e Lago S. Giovanni Incarico Appia Antica Bracciano e Martigliano Castelli Romani Decima Malafede Gianola e Monte di Scauri (Riviera di Ulisse) Laghi Lungo e Ripa sottile Lago di Canterno 1 1 Lago di Posta Fibreno 2 2 Lago di Vico Macchia di gattaceca - Macchia del Barco 1 1 Macchiatonda 1 1 Montagne della Duchessa Monte Catillo Monte Mario Monte Orlando Monte Rufeno Monti Aurunci Monti Lucretili 1 1 Monti Navegna e Cervia 1 1 Monti Simbruini Pineto Selva del Lamone Tenuta di Acquafredda Tevere Farfa Tuscania Valle dei Casali 1 1 Valle dell'aniene Veio Totale Elaborazione CTS su Questionari per titolari di strutture ricettive AAPP Lazio I risultati emersi dalla compilazione del questionario, sono stati inseriti in una matrice al fine di procedere a delle elaborazioni relative sia alle aree protette che ai presenti: dall analisi dei questionari sono emersi numerosi spunti interessanti che hanno permesso di comprendere quali sono i punti di forza e di debolezza nell offerta ricettiva delle aree protette del Lazio. 5

6 Dato su cui soffermarsi è la tipologia di struttura: in termini percentuali è elevato il numero di strutture extra-alberghiere che hanno risposto al questionario, anche se alcune aree hanno sicuramente delle criticità dovute alla poca presenza di esercizi ricettivi sia extralberghieri che alberghieri (Aguzzano, Laurentino Acqua Cetosa, Monti Navegna, Canale Monterano). Tipologia N Strutture % hotel 41 31% B&B 39 30% agriturismo 29 22% casa per ferie 10 8% camping 8 6% affittacamere 2 2% ostello 1 1% residence 1 1% rifugio 1 1% TOT % Elaborazione CTS su Questionari per titolari di strutture ricettive AAPP Lazio Rispetto all accessibilità, uno dei primi dati emersi dall indagine è che molte strutture, nonostante siano distanti da porti e aeroporti, sono comunque raggiungibili attraverso stazioni ferroviarie che distano pochi chilometri dall esercizio. La maggior parte si dichiara accessibile anche a persone disabili (71 su 132, il 53,7%). Molte strutture censite hanno avviato la loro attività nell ultimo decennio (di 66 che hanno reso noto questo dato, 38 indicano come periodo di inizio attività il decennio ) e ancora di più sono quelle che hanno dichiarato di avere un periodo di apertura che copre quasi tutto l anno (57 esercizi sono aperti sempre, 31 da 11 a 9 mesi). Ai titolari delle strutture è stato inoltre chiesto di indicare le lingue parlate; anche in questo caso il dato è confortante: delle 100 strutture che hanno risposto a questa domanda, il 77% ha al suo interno addetti che parlano l inglese, il 48% conosce anche il francese (68 strutture). 6

7 Le lingue parlate nelle strutture ricettice censite Altro 9% Tedesco 14% Inglese 77% Spagnolo 23% Francese 48% Numero di rispondenti: 100 Elaborazione CTS su Questionari per titolari di strutture ricettive AAPP Lazio I dati emersi dalla compilazione dei questionari restituiscono una realtà delle AAPP laziali in cui senza dubbio emerge un potenziale da sfruttare, con la presenza significativa di strutture extra alberghiere sul territorio, che sono state recentemente avviate e che sono aperte durante l intero arco dell anno ed esprimono una buona apertura al mercato estero (grazie alla conoscenza di 1 o più lingue). La presenza significativa di una ricettività extralberghiera tuttavia non è una motivazione sufficiente ad incentivare un turista a scegliere di passare dei giorni in un area protetta. Quest ultimo deve comunque poter usufruire di determinati che servono a qualificare l offerta turistica territoriale. Solitamente chi sceglie di visitare un area protetta è un turista che ama la natura e vuole poter realizzare in un contesto ambientale significativo delle attività legate per lo più alla vacanza attiva (trekking, mountain bike, ecc.). Il rafforzamento dei turisti presenti sui territori protetti, oltre che una riqualificazione di quanto è sul territorio in termini di ricettività, è senza dubbio una condizione imprescindibile. I titolari delle strutture ricettive dovrebbero, in tal senso, dialogare maggiormente con il territorio circostante, anche al fine di attivare una serie di che ormai sono fondamentali e soddisfano le esigenze di un turista sempre più consapevole di ciò che vuole fare nel corso della sua vacanza. Si fa riferimento nello specifico a legati alla possibilità di praticare attività sportive sul territorio, quali la possibilità di noleggiare biciclette e attrezzature sportive, la presenza di un o di guida turistica. A tal proposito attraverso i questionari è stato possibile verificare lo stato dei interni ed esterni alle strutture ricettive presenti nelle aree protette: 108 strutture sono fornite di parcheggio, 10 di sauna, 53 di noleggio bici, 25 di noleggio auto (anche esterno), 43 (32,5% del 7

8 campione) mettono a disposizione guide turistiche (non sempre della struttura, ma sanno indicare dove poter usufruire di questo o), 38 guide ambientali( 28,7%), 24 possono fornire di trasporto (bus, navette di accompagnamento. Percentuali significative ma non determinanti se si pensa all effettiva quantità di risorse ambientali e culturali presenti nelle Aree Protette del Lazio. Per quanto riguarda la possibilità di praticare attività sportive sia internamente che esternamente alla strutture ricettive, 46 affermano di offrire al turista la possibilità di fare sport. La maggior parte degli esercizi (66 su 132) dichiara che è possibile realizzare escursioni nell area protetta e 80 strutture indicano la possibilità di effettuare visite guidate a siti archeologici e storici, oltre che la presenza di elementi di attrazione nelle vicinanze (spiagge, musei, laghi, città e borghi di rilievo storico, ecc.). Alle strutture ricettive è stato chiesto, inoltre, di evidenziare la presenza o meno di punti vendita di prodotti tipici: 42 dichiarano di possederne uno o altrimenti hanno indicato dove poter acquistare i prodotti offerti dal territorio. Infine, 18 casi hanno reso noto di possedere dei laboratori visitabili dai turisti. Da questa prima analisi dei risultati dei questionari emerge come l offerta turistica analizzata attraverso il campione non sempre offra al turista significativi da un punto di vista quantitativo. La maggior parte degli esercizi ricettivi che ha compilato il questionario, inoltre, non è di grandi dimensioni e si tratta per lo più di strutture extra alberghiere che sono in linea con la tipologia di turista che va in vacanza nelle Aree Protette, amante della natura e dello sport all aria aperta, che spesso non si muove in grandi gruppi ma sceglie per pernottare piccole realtà - come un agriturismo o un b&b - ma che comunque possano offrirgli ciò di cui ha bisogno ( turistici in un contesto autentico). Il 60,6% degli esercizi dichiara di possedere un ristorante aperto sia a pranzo che a cena e il 67,5% offre al turista un menu tipico del luogo, in alcuni casi (il 47,5%) adatto anche a persone con esigenze alimentari specifiche (vegetariani e celiaci in maggioranza). Infine, per quanto riguarda la ristorazione è stato chiesto di indicare l eventuale conoscenza del marchio Natura in campo : 31 strutture su 132, il 23,5%, ha risposto di essere consapevole dell esistenza del marchio. Gli ultimi dati presenti sul questionario riguardano l utilizzazione della struttura. Gli esercenti hanno dovuto dichiarare la tipologia di cliente che maggiormente richiede di pernottare all interno delle proprie strutture. Le risposte hanno rivelato una clientela mista dal punto di vista della provenienza: i turisti infatti sono sia italiani che stranieri, con una leggera maggioranza di italiani (108 su 132 questionari) che viaggiano spesso accompagnati dalla famiglia. Altro dato da evidenziare sono i periodi in cui i clienti sono maggiormente presenti: l estate è la stagione in cui si concentrano le presente nelle aree protette e l inverno il periodo con meno frequentatori. È stato chiesto anche se esista un periodo in cui la richiesta dei turisti superi la disponibilità delle strutture; anche in questo caso 66 su 132 strutture hanno evidenziato l estate come il periodo di maggiore concentrazione di turisti. Infine, è stato chiesto di evidenziare l andamento delle presenze negli ultimi 5 anni, privilegiando le categorie stabile/in aumento/in calo e specificando numericamente il dato. La maggior parte delle strutture (51 su 132) ha indicato di poter valutare il proprio andamento stabile ma solo 28, il 21,2%, è in grado di rilevare numericamente le presenze. 8

9 IL QUESTIONARIO SOMMINISTRATO AI TITOLARI DELLE STRUTTURE RICETTIVE DATI STRUTTURA Referente Struttura: Ruolo: Denominazione struttura: Categoria (stelle): Indirizzo: Telefono: Cellulare : Fax: Sito web: Data Inizio attività: Periodo di apertura. Dal al Marchi o certificazioni di qualità e/o ambientale (es. ISO 9001, EU Ecolabel, ecc.): Area protetta di riferimento: Lingue parlate: ACCESSIBILITÁ 1. Stazione ferroviaria più vicina: Distanza km: 2. Aeroporto più vicino: Distanza km: 3. Porto più vicino: Distanza km: 4. Accessibilità persone con disabilità o esigenze specifiche: SERVIZI 5. Può indicarci di quali disponete? Specificare le modalità di espletamento del o a. Parcheggio b. Sauna c. Noleggio biciclette d. Noleggio auto e. Noleggio altre tipologie f. Guida turistica g. Guida ambientale h. Accompagnamento i. Strutture per praticare sport j. Possibilità di praticare sport in strutture apposite k. Possibilità di realizzare escursioni, attività sportive l. Possibilità di praticare attività sportive con istruttore m. Noleggio attrezzature sportive 9

10 n. Possibilità di realizzare visite guidate c/o siti archeologici, storici o. Risorse presenti nelle vicinanze (spiagge, musei, ecc.) p. Punto vendita prodotti tipici q. Laboratorio visitabile r. Altro (specificare) SERVIZI DI RICETTIVITA TURISTICA E RISTORAZIONE 6. Prezzo a persona/notte Min. Max 7. Numero camere: 8. Numero posti letto: 9. Numero bagni: 10. Tipo di o offerto: B&B OB HB FB 11. La struttura dispone di un ristorante? Si No 12. Il ristorante è riservato alla clientela della struttura ricettiva? Si No 13. Può indicare la tipologia di o offerto? Pranzo Cena Prezzo pasto Min. Max 13.1 Menu tipico (specificare): 13.2 Menu per persone con esigenze alimentari specifiche (specificare): 14. Conosce i prodotti con il marchio natura in campo? Si No UTILIZZAZIONE STRUTTURA 15. Che tipologia di clientela avete? (es. italiani, stranieri, giovani, famiglie, etc.) 16. In quale periodo dell anno maggiormente si concentrano le presenze? 17. C è un periodo dell anno in cui la richiesta supera la vostra disponibilità? 18. Qualè il periodo in cui c è minore richiesta? 19. Com è l andandamento delle presenze negli ultimi 5 anni? in crescita in calo stabile 19.1 Può indicare le presenze rilevate negli ultimi anni? Com è l andandamento della clientela del ristorante negli ultimi 5 anni? in crescita in calo stabile 20.1 Può indicare le i coperti serviti negli ultimi anni? Note: Compilato da: Data: La ringraziamo per la collaborazione! 10

11 1.2 I turistici presenti nei territori Per avere un quadro esaustivo dei messi a disposizione sul territorio è stato utile contattare telefonicamente le sedi di ogni area protetta somministrando ai referenti individuati (mailing è contenuta nell allegato n.2) un questionario per rilevare le necessarie informazioni sui presenti all interno di ogni area. Il questionario individua i che un area protetta dovrebbe fornire ai propri visitatori e che possono senza dubbio incentivare il turismo. Le domande poste erano aperte al fine di permettere agli intervistati di fornire maggiori particolari utili all indagine. Ad alcune aree protette il questionario è stato spedito tramite mezzo fax (Appia Antica, Bracciano e Martignano, e le riserve che fanno capo all Ente Regionale Roma Natura). Dall analisi dei 33 questionari è emersa la presenza, in tutte le aree protette, di itinerari e sentieri per l escursionismo, che risulta essere dunque lo sport maggiormente praticabile. La maggior parte dei sentieri è alla portata di tutti e percorribile sia con mountain bike (19 Aree protette indicano la possibilità di utilizzare il mezzo bike) che con i cavalli (in 12 aree è possibile fare trekking a cavallo o comunque trovare maneggi e centri ippici); in 10 zone sono praticabili sport acquatici. La possibilità di ricevere lezioni da un istruttore (solo 8 intervistati indicano il dato) é legata soprattutto all attività di associazioni esterne all Ente di gestione. I presenti nelle Aree Protette del Lazio itinerari/sentieri 33 guide turistiche 32 escursioni vacanza attiva 30 visite di risorse culturali, ambientali 29 guide ambientali 29 escursioni siti archeologici 26 centri visita 24 attività sportive con istruttore 8 strutture sportive 8 noleggio bici 8 noleggio attrezzature sportive 4 noleggio altre tipologie Elaborazione CTS su Questionari per rilevamento dei nelle AAPP I Centri Visita e gli Info Point risultano fra le strutture destinate alla comunicazione e all informazione del pubblico più diffuse e utilizzate da tutti i parchi per l accoglienza dei turisti. Tuttavia, nonostante queste strutture siano considerate tra i canali di informazione e promozione più importanti ed efficaci in loco, vere e proprie vetrine o porte dei parchi, non sempre riescono ad assolvere la necessaria funzione di accoglienza e di indirizzo, anche a fini 11

12 turistici, nei confronti del pubblico: le zone protette del Lazio risultano ancora non tutte dotate di questo o: 24 dichiarano di possederlo, ma di fatto molti centri visita sono ancora in fase di realizzazione. Le guide, altro o fondamentale, sono presenti in 32 aree su 33. Anche se non tutti gli Enti sono dotati di Guide Ufficiali, si appoggiano ad associazioni e cooperative che prestano questo o. Lo stesso si può dire della guida ambientale una figura ancora in via di attuazione e sostituita dagli addetti della riserva/parco. Per poter offrire ai visitatori un ampia offerta di è importante poter creare dei punti per il noleggio delle biciclette (sport molto praticato nelle aree protette). Solo 8 aree dichiarano di possedere questo o. A seconda della vocazione turistica di ogni area sarebbe importante creare dei punti noleggio di altre tipologie, ad esempio attrezzature sportive come canoe, barche, in caso la zona fosse lacustre. Questi punti sono carenti in tutte le aree protette, solo 4 dichiarano di poter mettere a disposizione questo tipo di o. Nelle maggior parte delle aree protette è possibile fare escursioni (risposta indicata da 30 su 33 aree protette), visite guidate che non siano solo naturalistiche. La maggior parte del campione (29 su 33) indica anche la presenza di altre risorse nelle vicinanze: mare, spiagge, monumenti, borghi e siti archeologici rilevanti, terme, musei, monumenti ecc. Questo dato è fondamentale per analizzare il territorio: le aree protette non sono zone isolate ma hanno comunque nelle vicinanze una fonte di risorse da poter sfruttare, per rendere maggiormente accattivante il territorio. Di seguito sono riportati i censiti in ogni area protetta: sono indicate oltre alla presenza o meno degli stessi, anche eventuali informazioni aggiuntive che gli intervistati hanno ritenuto significativo segnalare. Nel caso in cui non ci siano commenti, ma il campione abbia comunque risposto in modo affermativa alla presenza dei è riportata una. 12

13 Area Protetta Di Riferimento Centri Visita Itinerari /Sentieri Guida Turistica Guida Ambientale Biciclette Sport Fluviali Equitazione Altri Sport Altri AGUZZANO ANTICA CITTA' di FREGELLAE E LAGO S. GIOVANNI INCARICO sentiero natura "Conoscere il parco", sentiero ciclabile visite gratuite, a pagamento presso associazioni visite gratuite, a pagamento presso associazioni impianto sportivo guardia parco guardia parco in costruzione parcheggio camping in costruzione APPIA ANTICA 7 centri a piedi, in bici, "sentiero natura" aree didattiche, capanno birdwatching BRACCIANO - MARTIGNANO ciclovie dei boschi e dei laghi, sentieri naturalistici tramite associazioni tramite cooperative maneggi esterni, altre strutture battello sul lago CANALE MONTERANO 4 itinerari (rosso,giallo,grigio,verde) guardia parco centro benessere, maneggi CASTELLI ROMANI parco mobile punti info in tutti i comuni, centro visita in via di preparazione in fase di allestimento canoe tramite associazioni maneggi carta escursionistica, aree di sosta 13

14 DECIMA - MALAFEDE GIANOLA E MONTI DI SCAURI (Riviera di Ulisse) sentiero natura "valle di Perna" 3 principali visite gratuite, a pagamento presso associazioni guardia parco e associazioni di zona visite gratuite, a pagamento presso associazioni guardia parco e associazioni di zona centri ippici, centro pesca sportiva, circolo sportivo fare la spesa in fattoria LAGHI LUNGO E RIPASOTTILE "sentiero Ripasottile", "sentiero Lago Lungo", Cammino di San Francesco, piste ciclabili guardia parco centro ornitologico, foresteria in via di costruzione, laboratorio educazione ambientale LAGO DI CANTERNO in via di costruzione vari, modulari da km, pista ciclabile personale della riserva personale della riserva, per la sentieristica CAI di Alatri bus navetta LAGO DI POSTA FIBRENO LAGO DI VICO LAURENTINO ACQUA CETOSA 4 sentieri natura, incubatorio ittico e museo etnografico (aperti su richiesta) escursionistici, percorsi natura, punto di avvistamento fauna selvatica, percorso ciclabile non esclusivo sentiero natura "fosso del ciuccio" guardia parco personale della riserva visite gratuite, a pagamento presso associazioni personale della riserva visite gratuite, a pagamento presso associazioni tramite cooperative presso il campeggio della riserva cavalli tramite privati calcio, tennis, pallavolo 14

15 MACCHIA DI GATTACECA - MACCHIA DEL BARCO MACCHIATONDA MONTAGNE DELLA DUCHESSA MONTE CATILLO MONTE MARIO percorsi ciclabili, 3 sentieri rosso, blu, giallo "sentiero natura", Zona A (maggior pregio naturalistico): accessibile con automezzi, fruibile con carrozzine e un tratto adibito a non vedenti percorsi naturalistici, percorsi CAI, rete di ippovie, percorsi ciclabili 3 principali, 0 in tutto (4 non segnati 3 sentieri partenza Monte Mario arrivo: Collina dell'osservatorio, Collina della Farnesina, Collina Villa Madama e stadio olimpico guardia parco su richiesta oppure funzionari riserva guardia parco su richiesta oppure funzionari riserva tramite associazioni esterno personale della riserva guardia parco su richiesta oppure funzionari riserva visite gratuite, a pagamento presso associazioni personale della riserva guardia parco su richiesta oppure funzionari riserva visite gratuite, a pagamento presso associazioni centro ippico fattoria didattica, Istituto sperimentele zootecnica sentieri accessibili a persone con disabilità rifugi attrezzati laboratorio di educazione ambientale Monte NAVEGNA E MONTE CERVIA 2 ma non attivi 9 sentieri media percorrenza personale della Regione Lazio ostello in via di costruzione, carta dei sentieri MONTE ORLANDO (Riviera di Ulisse) 3 principali, percorso fitness a Gaeta guardia parco e associazioni di zona guardia parco e associazioni di zona centro fitness bus navetta, complesso S.Angelo messo a disposizione per manifestazioni ed eventi 15

16 MONTE RUFENO MONTI AURUNCI "sentiero dei briganti", "sentiero natura in fiore", 3 piste ciclabili guida della regione Lazio sono in procinto di attivare guide proprie, per adesso tramite associazioni di zona sono in procinto di attivare guide proprie, per adesso tramite associazioni di zona esterno "percorso salute" (attrezzature palestra) orto botanico centro educazione ambientale, complesso vivaistico del Parco, ostello per 5 pax MONTI LUCRETILI diversi in via di attuazione alcuni accessibili a diversamente abili guardia parco e associazioni di zona guardia parco e associazioni di zona maneggi sul territorio, guida cartacea del parco MONTI SIMBRUINI sentieri turistici ed escursionistici anche per esperti guardia parco guardia parco attività di educazione ambientale PINETO sentiero natura "Il Costone" visite gratuite, a pagamento presso associazioni visite gratuite, a pagamento presso associazioni calcio presso cooperativa biblioteca comunale "Casa del Parco" SELVA DEL LAMONE 6 sentieri, 2 sentieri/piste ciclabili, 7/8 percorribili senza aiuto guardia parco personale riserva e cooperative di zona persona di un'associazione con patentino foresteria in funzione a breve TENUTA DEI MASSIMI visite gratuite, a pagamento presso associazioni visite gratuite, a pagamento presso associazioni fare la spesa in fattoria, laboratorio del sughero 16

17 TENUTA DI ACQUAFREDDA sentiero natura "La Torre" visite gratuite, a pagamento presso associazioni visite gratuite, a pagamento presso associazioni fare la spesa in fattoria TEVERE FARFA "sentiero del fiume", Nazzano - Torrita (con battello) tramite cooperative di zona escursioni in battello a pannelli solari TUSCANIA VALLE DEI CASALI VALLE DELL'ANIENE in via di costruzione sentiero esterno sentiro natura "Il fiume porta" e "Cervelletta", 2 piste ciclabili visite gratuite, a pagamento presso associazioni visite gratuite, a pagamento presso associazioni visite gratuite, a pagamento presso associazioni visite gratuite, a pagamento presso associazioni centro sportivo centro sportivo, centro pesca sportiva, impianto sportivo UISP fare la spesa in fattoria VEIO equestre, geologico, "del biotipo del Follettino" gite in mountain bike organizzate Elaborazione CTS su Questionari per rilevamento dei nelle AAPP esterno esterno area pic nic, educazione ambientale, pubblicazioni 17

18 Area protetta di riferimento: Denominazione Indirizzo: RILEVAMENTO DEI SERVIZI NELLE AREE PROTETTE DEL LAZIO DATI Referente: Telefono: Cellulare : Fax: Può indicarci di quali ci sono nel territorio? Centri Visita Itinerari/Sentieri Guida turistica Guida ambientale Noleggio biciclette Noleggio altre tipologie Sport praticabili Possibilità di praticare sport in strutture apposite Possibilità di realizzare escursioni, attività sportive SERVIZI Possibilità di praticare attività sportive con istruttore Noleggio attrezzature sportive Possibilità di realizzare visite guidate c/o siti archeologici, storici Risorse presenti nelle vicinanze (spiagge, musei, ecc.) Altro (specificare) Sito web: Note: Compilato da: Data: 18

19 2 Come le aree protette sono percepite dal punto di vista turistico Sulla base delle finalità della ricerca, è necessario da un lato rilevare il punto di vista dei turisti potenziali delle Aree Protette della Regione Lazio, dall altro prendere in considerazione il punto di vista degli stakeholder, dal mondo imprenditoriale turistico (con il questionario rivolto ai titolari di strutture ricettive) a quello degli imprenditori ad esso collegati (produttività locali, artigianato, ecc). Obiettivo generale è stato di avere un quadro relativo al turismo e alle relazioni tra lo sviluppo turistico e l esistenza delle Aree Protette. 2.1 La percezione dei turisti: indagine sulla domanda turistica potenziale La domanda turistica potenziale è generalmente definita come l insieme dei potenziali consumatori che, in base al loro reddito e alla loro capacità e potenzialità, non hanno ancora esplicitato un acquisto. In questo senso, si è ritenuto interessante indagare se e come, a livello regionale, le Aree protette sono percepite da un punto di vista turistico. A tal fine, il mercato potenziale è stato indagato attraverso una specifica survey che ha esplorato i seguenti aspetti: l orientamento verso le aree protette come destinazione di vacanza; i bisogni espressi in termini di turistici richiesti e di aspettative di soddisfazione degli stessi; Al fine di suddividere la domanda potenziale in gruppi omogenei e significativi, gli aspetti indagati sono stati: la motivazione turistica prevalente; i fattori che influiscono nella determinazione di una vacanza; le modalità di informazione; le variabili socio-demografiche come sesso, età, istruzione, professione, condizione occupazionale Una volta definito il questionario2, esso è stato informatizzato e inoltrato attraverso una DEM3 alla mailing di associati CTS del Lazio. Tale metodo è stato scelto perché permette di ottenere campioni estremamente numerosi in tempi brevi, con economie di scala; dalla parte di chi partecipa all indagine, si ha inoltre un tempo illimitato per rispondere alle domande, rendendo più confortevole l intervista. L illustrazione di quanto emerso dall indagine realizzata è preceduta dalla descrizione del campione auto selezionato. Il campione intervistato Il campione è composto da 509 unità, di cui il 67% di sesso femminile e il 33% maschile. Per ciò che riguarda l età, si tratta di un campione prevalentemente adulto: le fasce di età numericamente prevalenti sono infatti quella anni (38%) e quella (45% ); il restante 30% del campione si divide tra coloro che hanno dai 18 ai 24 anni (17%). Per ciò che concerne la provenienza territoriale il 98% dei turisti intervistati risiede nel Lazio. Altre informazioni utili a descrivere il campione sono il livello di scolarizzazione, la posizione occupazionale e il settore nel quale si opera. Per ciò che riguarda il primo aspetto, il 47% degli intervistati ha dichiarato di avere il diploma, il 51% la laurea e il 2% la licenza media. Coloro che detengono un alta scolarizzazione sono in 2 Allegato pagina 22 3 Il Direct Marketing ha permesso un invio di una agli iscritti CTS della Regione Lazio 19

20 percentuale soprattutto le donne. La posizione occupazionale vede il 36% del campione nel settore impiegatizio, mentre il restante si divide tra studenti (21%) e liberi professionisti (13%) dirigenti (8%) e pensionati (7%) laddove i disoccupati (4%) costituiscono categorie residuali. Profilo dei turisti Al fine di tracciare il profilo dei turisti potenziali che vivono nel Lazio e sono interessati a fare una vacanza nelle aree protette laziali gli è stato chiesto come trascorrono il loro tempo libero. Interessante è in questa sede rilevare come il 45% degli intervistati parta solitamente, nei momenti di riposo, per brevi gite e weekend fuori porta e sia interessato al proprio benessere in senso olistico ( facendo sport ed attività all aria aperta per il 23%, e andando in palestra e in centri fitness per il 18%). Come trascorri il tuo tempo libero? leggo libri e riviste 53% parto per brevi gite, weekend fuori porta 45% navigo in internet 37% visito mostre e musei 32% ascolto musica e vado a concerti 25% faccio sport, attività all'aria aperta 23% vado in palestra, centri fitness 18% faccio shopping 10% vado per locali 6% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% Elaborazione CTS su Questionari per turisti potenziale delle AAPP Lazio Si è inoltre chiesto ai partecipanti all indagine quale sia la tipologia di vacanza preferita e a quale territorio venga associata. A conferma del fatto che il patrimonio artistico e culturale rappresenta una motivazione di vacanza che va ad arricchire l esperienza del viaggio, il 45% del campione intervistato pone tra le sue scelte di vacanze preferite un itinerario alla scoperta di luoghi di interesse artistico e culturale. Ad attrarre i turisti culturali, non c è solo un interesse specifico per la visita di monumenti, chiese, musei, ma anche la scoperta dell atmosfera della città e dei luoghi che si vogliono conoscere anche per le loro tradizioni, per l enogastronomia e l artigianato. In seconda ed in terza posizione si collocano la vacanza che associa natura e cultura con il 20% delle risposte e la vacanza attiva (13%); questi risultati ai fini del presente lavoro offrono spunti interessanti in considerazione del fatto che le aree protette del Lazio di per sé vocate a soddisfare le esigenze di un turista che ama il contatto con la natura e poter fare esperienze e svolgere attività nel contesto ambientale protetto, spesso sono vicine a centri storici di tutto 20

INDAGINE SUL CICLOTURISMO IN TRENTINO. - estate 2009 -

INDAGINE SUL CICLOTURISMO IN TRENTINO. - estate 2009 - Osservatorio Provinciale per il Turismo Servizio Turismo - Provincia Autonoma Trento www.turismo.provincia.tn.it/osservatorio/ Ufficio Piste ciclopedonali Servizio Conservazione della natura e valorizzazione

Dettagli

Osservatorio Le vacanze degli italiani a Natale 2013 A cura del Centro Studi TCI Dicembre 2013

Osservatorio Le vacanze degli italiani a Natale 2013 A cura del Centro Studi TCI Dicembre 2013 Osservatorio Le vacanze degli italiani a Natale 2013 A cura del Centro Studi TCI Dicembre 2013 Per comprendere cosa succederà in queste imminenti festività natalizie, in particolare nel periodo tra metà

Dettagli

CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE NELLE AREE PROTETTE Indagine sul profilo e soddisfazione dei visitatori

CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE NELLE AREE PROTETTE Indagine sul profilo e soddisfazione dei visitatori CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE NELLE AREE PROTETTE Indagine sul profilo e soddisfazione dei visitatori Gentile Visitatore, attraverso l adesione alla Carta Europea per il Turismo sostenibile

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA ANALISI DEI COMPORTAMENTI DELLA DOMANDA TURISTICA NAZIONALE E INTERNAZIONALE

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA ANALISI DEI COMPORTAMENTI DELLA DOMANDA TURISTICA NAZIONALE E INTERNAZIONALE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA ANALISI DEI COMPORTAMENTI DELLA DOMANDA TURISTICA NAZIONALE E INTERNAZIONALE Le vacanze dei liguri 2008 - Abstract Aprile 2009 A cura di Sommario Premessa... 3 Le vacanze

Dettagli

2. E la prima volta che visita questo Museo? 1. Sì 2. No

2. E la prima volta che visita questo Museo? 1. Sì 2. No QUESTIONARIO 1. Motivo della visita 1. Per ragioni di studio 2. Per ragioni connesse al proprio lavoro 3. Per interessi culturali 4. Per curiosità 5. Per accompagnare altre persone Parte 1 VALUTAZIONE

Dettagli

Roberto Astuni. [albergatore per passione]

Roberto Astuni. [albergatore per passione] Roberto Astuni [albergatore per passione] Roberto Astuni general manager Bike Hotel Alla Corte «Perchè sono convinto che oggi il cicloturismo sia la priorità più innovativa e strategica in un processo

Dettagli

DETTAGLIO DATI RELATIVI ALLA LITUANIA. Dom. 1 Quante persone maggiorenni, lei compreso, risiedono a casa sua?

DETTAGLIO DATI RELATIVI ALLA LITUANIA. Dom. 1 Quante persone maggiorenni, lei compreso, risiedono a casa sua? Paese Interviste Lituania 21 DETTAGLIO DATI RELATIVI ALLA LITUANIA Dom. 1 Quante persone maggiorenni, lei compreso, risiedono a casa sua? 01 Una 14.4 % 02 Due 33.2 % 03 Tre 38.0 % 04 Quattro 9.6 % 05 Cinque

Dettagli

DETTAGLIO DATI RELATIVI ALLA SPAGNA. Dom. 1 Quante persone maggiorenni, lei compreso, risiedono a casa sua?

DETTAGLIO DATI RELATIVI ALLA SPAGNA. Dom. 1 Quante persone maggiorenni, lei compreso, risiedono a casa sua? Paese Interviste Spagna 250 DETTAGLIO DATI RELATIVI ALLA SPAGNA Dom. 1 Quante persone maggiorenni, lei compreso, risiedono a casa sua? 01 Una 16.8 % 02 Due 31.7 % 03 Tre 36.7 % 04 Quattro 9.3 % 05 Cinque

Dettagli

DI CONSUMO DEL TURISTA IN PUGLIA.

DI CONSUMO DEL TURISTA IN PUGLIA. FOODING ACTION 5.5.1 Development of a CRM (Customer relationship management P5 Chamber of commerce of Bari: ESPERIENZA DI CONSUMO DEL TURISTA IN PUGLIA. La Camera di Commercio di Bari, nell ambito del

Dettagli

Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania

Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania È stata attivata una ricerca per misurare la conoscenza e la percezione dell efficacia del Programma attraverso

Dettagli

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Turismo Veneto: il lago di Garda Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Il turismo in Italia Il turismo in Italia rappresenta il 9,5% del PIL, oltre 130 miliardi di

Dettagli

2. E la prima volta che visita questo Museo? Si No

2. E la prima volta che visita questo Museo? Si No Estate 2004. Indagine condotta presso il Museo Tridentino di Scienze Naturali e il Museo Diocesano di Trento. DATI CUMULATI. Parte 1 VALUTAZIONE OFFERTA CULTURALE 1. Motivo della visita Per ragioni di

Dettagli

GIORNIVERDI Comunicare e promuovere i parchi!

GIORNIVERDI Comunicare e promuovere i parchi! GIORNIVERDI Comunicare e promuovere i parchi! A cura di Maricetta Agati, Agenzia Regionale Parchi GIORNIVERDI E un programma integrato di iniziative, strutture e attività istituzionali promosso da: -Assessorato

Dettagli

Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione. Rimini Wellness, 14 Maggio 2010

Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione. Rimini Wellness, 14 Maggio 2010 AICEB (Associazione Italiana Centri Benessere) IL MERCATO DEL BENESSERE: IMPRESE E SERVIZI OFFERTI* Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione Rimini Wellness, 14 Maggio

Dettagli

Milano, 18 gennaio 2011 COMUNICATO STAMPA. ANDAMENTO TURISTICO AUTUNNO 2010 e PREVISIONI PER L INVERNO

Milano, 18 gennaio 2011 COMUNICATO STAMPA. ANDAMENTO TURISTICO AUTUNNO 2010 e PREVISIONI PER L INVERNO Milano, 18 gennaio 2011 COMUNICATO STAMPA ANDAMENTO TURISTICO AUTUNNO 2010 e PREVISIONI PER L INVERNO Bilancio positivo per le strutture ricettive lombarde nell ultimo trimestre 2010 Il 2010 si chiude

Dettagli

L estate 2007 nelle isole del golfo Indagine di valutazione dei flussi turistici (Nota Metodologica)

L estate 2007 nelle isole del golfo Indagine di valutazione dei flussi turistici (Nota Metodologica) L estate 2007 nelle isole del golfo Indagine di valutazione dei flussi turistici (Nota Metodologica) (novembre 2007) (codice prodotto OSPN04-R02-D02) Osservatorio Del Turismo della Regione Campania Via

Dettagli

LA MENDOLA CANYON. TREKKING - Percorsi per tutti i gusti

LA MENDOLA CANYON. TREKKING - Percorsi per tutti i gusti LA MENDOLA Nel 2013 l ApT si è fatta carico del restyling della vecchia brochure dedicata alla storia del Passo della Mendola che ormai da anni non veniva più ristampata e necessitava di un aggiornamento.

Dettagli

Imago Report mercato turistico

Imago Report mercato turistico Imago Report mercato turistico REPORT SULLE NUOVE TENDENZE DEL TURISTA ITALIANO ED ESTERO FOCUS SUL TURISTA ENOGASTRONOMICO 22 LUGLIO 2015 Indice: I principali trend del turismo in Italia Il turista ESTERO

Dettagli

I Sessione Fruizione turistica del Piemonte. Escursionismo in Piemonte: stime e valore

I Sessione Fruizione turistica del Piemonte. Escursionismo in Piemonte: stime e valore I Sessione Fruizione turistica del Piemonte Escursionismo in Piemonte: stime e valore Carlo Alberto Dondona Ricercatore IRES Piemonte Piemonte e Turismo Il turismo: risorsa economica anticrisi? L escursionismo

Dettagli

*C.E.A. riconosciuto dalla Regione Abruzzo come Centro di Interesse Regionale (L.R. n. 122 del 29/11/1999)

*C.E.A. riconosciuto dalla Regione Abruzzo come Centro di Interesse Regionale (L.R. n. 122 del 29/11/1999) Majambiente S.C.arl Centro Visita Valle dell Orfento, via del vivaio, - 65023 Caramanico Terme (Pescara) ( +39 085 92 23 43 - www.majambiente.it - majambiente@pec.it - info@majambiente.it Escursioni, Trekking

Dettagli

Processo di elaborazione

Processo di elaborazione Processo di elaborazione Questionario Esterno QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE DELL UTENTE/VISITATORE Gruppo operativo 2.1.2. Performance 1. Nunzia Pandolfi 2. Simona Saltarelli 3. Annalina Notarantonio 4.

Dettagli

REPORT MERCATO TURISTICO

REPORT MERCATO TURISTICO REPORT MERCATO TURISTICO Report sulle nuove tendenze del turismo italiano ed estero Focus sul turista enogastronomico 22 luglio 2015 INDICE Trend del turismo estero in Italia.. pag. 3 Trend del turismo

Dettagli

ALPI CARNICHE, NELLA ZONA DELLE

ALPI CARNICHE, NELLA ZONA DELLE ANPEFSS CULTURA e SPORT Ente Nazionale per la Formazione e l Aggiornamento dei Docenti Qualificato dal Ministero Istruzione Università e Ricerca ai sensi della Direttiva n. 90/2003 Iscritto Ufficialmente

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

DOMANDE FREQUENTI SULLE STRUTTURE RICETTIVE TURISTICHE

DOMANDE FREQUENTI SULLE STRUTTURE RICETTIVE TURISTICHE 1) Cosa è un attività Turistica Ricettiva? DOMANDE FREQUENTI SULLE STRUTTURE RICETTIVE TURISTICHE Si definisce attività Ricettiva Turistica quella diretta alla produzione ed all offerta al pubblico di

Dettagli

Giovanni Scalorbi. Kako uspješno razvijati cikloturizam u destinaciji

Giovanni Scalorbi. Kako uspješno razvijati cikloturizam u destinaciji Giovanni Scalorbi Kako uspješno razvijati cikloturizam u destinaciji Terre dell Istria ANALISI PER STRUTTURAZIONE PROMOZIONE MARKETING DEL PRODOTTO CICLOTURISTICO ISTRIANO Il presente elaborato si prefigge

Dettagli

Osservatorio Touring sul turismo scolastico Principali risultati dell a.s. 2012/2013 A cura del Centro Studi TCI

Osservatorio Touring sul turismo scolastico Principali risultati dell a.s. 2012/2013 A cura del Centro Studi TCI Osservatorio Touring sul turismo scolastico Principali risultati dell a.s. 2012/2013 A cura del Centro Studi TCI Perché un Osservatorio sul turismo scolastico? L Osservatorio Touring sul turismo scolastico

Dettagli

INDAGINE SUL PUBBLICO DELL UFFICIO TURISTICO DI VIA CAVOUR Sondaggio realizzato con tre successive rilevazioni nei mesi di marzo, luglio, ottobre

INDAGINE SUL PUBBLICO DELL UFFICIO TURISTICO DI VIA CAVOUR Sondaggio realizzato con tre successive rilevazioni nei mesi di marzo, luglio, ottobre Amministrazione Provinciale di Firenze Dipartimento Sviluppo Economico e Turismo INDAGINE SUL PUBBLICO DELL UFFICIO TURISTICO DI VIA CAVOUR Sondaggio realizzato con tre successive rilevazioni nei mesi

Dettagli

Turismo sostenibile e ecoturismo. Febbraio 2011

Turismo sostenibile e ecoturismo. Febbraio 2011 Turismo sostenibile e ecoturismo Febbraio 2011 1 Metodologia Universo di riferimento Popolazione italiana Numerosità campionaria 1.000 cittadini, disaggregati per sesso, età, area di residenza Margine

Dettagli

INDAGINE SULLA CONOSCENZA E SODDISFAZIONE DEI CITTADINI IN MERITO AL PERCORSO DI RAVENNA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019

INDAGINE SULLA CONOSCENZA E SODDISFAZIONE DEI CITTADINI IN MERITO AL PERCORSO DI RAVENNA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019 COMUNE DI RAVENNA SERVIZIO RISORSE UMANE E QUALITA U.O. ORGANIZZAZIONE, QUALITA E FORMAZIONE INDAGINE SULLA CONOSCENZA E SODDISFAZIONE DEI CITTADINI IN MERITO AL PERCORSO DI RAVENNA CAPITALE EUROPEA DELLA

Dettagli

Mercoledì 3 giugno 2015

Mercoledì 3 giugno 2015 Comunicato stampa 15 Barometro Vacanze Ipsos / Europ Assistance Crisi alle spalle? Il 60% degli Europei (+6 punti rispetto al 2014) dichiara che andrà in vacanza quest estate. Italiani su di 8 punti percentuali

Dettagli

Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010

Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010 Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010 L Osservatorio TCI sul Turismo Scolastico Perché? L idea di costituire un Osservatorio sul Turismo

Dettagli

La voce dei donatori

La voce dei donatori La voce dei donatori Uno studio sul grado di soddisfazione e di efficienza percepita dai Donatori nei confronti dell organizzazione e delle attività dell Avis Comunale RE www.avis.re.it Gli obiettivi della

Dettagli

A cura di Ciro Annicchiarico e Francesca Crescioli

A cura di Ciro Annicchiarico e Francesca Crescioli A cura di Ciro Annicchiarico e Francesca Crescioli Giugno 2010 Sistema Statistico nazionale Ufficio Comunale di Statistica Direzione Risorse Tecnologiche Servizio Statistica e Toponomastica Dirigente Riccardo

Dettagli

Il modello di sviluppo futuro del territorio di Pozzolengo

Il modello di sviluppo futuro del territorio di Pozzolengo Il modello di sviluppo futuro del territorio di Pozzolengo 1. I risultati della partecipazione Nell arco dei due giorni della Fiera di S. Giuseppe hanno preso parte alle attività di partecipazione 86 persone,

Dettagli

Il turismo e l immagine della Brianza

Il turismo e l immagine della Brianza Il turismo e l immagine della Brianza Sistema delle imprese, flussi turistici e percezione del territorio A cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza Luglio 2011 I numeri del

Dettagli

INDAGINE SULLA CONOSCENZA E L IMMAGINE DELLA REGIONE ABRUZZO IN INGHILTERRA E GERMANIA. (aree limitrofe aeroporti Hahn e Stansted) - ESTRATTO -

INDAGINE SULLA CONOSCENZA E L IMMAGINE DELLA REGIONE ABRUZZO IN INGHILTERRA E GERMANIA. (aree limitrofe aeroporti Hahn e Stansted) - ESTRATTO - INDAGINE SULLA CONOSCENZA E L IMMAGINE DELLA REGIONE ABRUZZO IN INGHILTERRA E GERMANIA (aree limitrofe aeroporti Hahn e Stansted) - ESTRATTO - Milano, aprile 2005 CONOSCENZA DELL ITALIA COME DESTINAZIONE

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO/ITINERARIO. Codice PL_01

SCHEDA PRODOTTO/ITINERARIO. Codice PL_01 All. D 2 SCHEDA PRODOTTO/ITINERARIO Coce PL_01 Note MACRO PRODOTTO Prodotto Itinerario riferimento Pacchetto Turismo montano Trekking natura & enogastronomia Il sentiero del Plaisentif In bici e a pie

Dettagli

TURISMO A TORINO: PERCHE SI SOGGIORNA E QUANTO SI SPENDE

TURISMO A TORINO: PERCHE SI SOGGIORNA E QUANTO SI SPENDE TURISMO A TORINO: PERCHE SI SOGGIORNA E QUANTO SI SPENDE (PRIMA STIMA DELLA SPESA MEDIA EXTRA ALBERGHIERA) A CURA DEL REPARTO STUDI ANNO 2003 INDICE 1 PREMESSA PAG.2 2 PRINCIPALI CARATTERISTICHE DEI TURISTI

Dettagli

Il Turismo nei Parchi: Scelta o Coincidenza. A cura di Flavia Maria Coccia

Il Turismo nei Parchi: Scelta o Coincidenza. A cura di Flavia Maria Coccia Il Turismo nei Parchi: Scelta o Coincidenza A cura di Flavia Maria Coccia la ricettività turistica nei parchi nazionali-regionali Il patrimonio naturale in Italia coinvolge, con i soli Parchi Nazionali,

Dettagli

IL BISOGNO DI SERVIZI PER I BAMBINI DA ZERO A 3 ANNI

IL BISOGNO DI SERVIZI PER I BAMBINI DA ZERO A 3 ANNI IL BISOGNO DI SERVIZI PER I BAMBINI DA ZERO A 3 ANNI 1. La rilevazione La rilevazione presso le famiglie con bambini da zero a 3 anni, residenti nei comuni dell Ambito territoriale dei servizi sociali

Dettagli

Il Presidente di Commissione (dott. Roberto Bandinelli)

Il Presidente di Commissione (dott. Roberto Bandinelli) Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Tecnico per il Turismo M. POLO Firenze Gara Nazionale Istituti Tecnici per il Turismo Indirizzo Iter 01 Dicembre 2010 Prima prova : Discipline

Dettagli

Gli italiani in vacanza nella Regione Molise. Anno 2007

Gli italiani in vacanza nella Regione Molise. Anno 2007 I Numeri dell Osservatorio Economico Statistico Regionale -TURISMO n. 2/2008 Periodico dell Unioncamere Molise Poste Italiane SpA spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2007

Dettagli

Attività dell Urban Center

Attività dell Urban Center Attività dell Urban Center Report dell incontro con i rappresentanti di associazioni e cooperative 14 giugno 2012 www.rosignanofacentro.it info@rosignanofacentro.it Percorso di partecipazione promosso

Dettagli

Contatti Ipsos per gli Affari Pubblici:

Contatti Ipsos per gli Affari Pubblici: Barometro Ipsos / Europ Assistance Intenzioni e preoccupazioni degli europei per le vacanze estive Sintesi Ipsos per il Gruppo Europ Assistance Giugno 2015 Contatti Ipsos per gli Affari Pubblici: Fabienne

Dettagli

REPORT SCUOLE ITALIANO

REPORT SCUOLE ITALIANO REPORT SCUOLE ITALIANO Riuscire a fare una ricapitolazione di quanto emerso dai questionari effettuati non è stato facile, per via del fatto che le realtà prese in considerazione risultano essere abbastanza

Dettagli

La vocazione turistica del territorio della provincia di Salerno. La percezione degli italiani. Settembre 2011

La vocazione turistica del territorio della provincia di Salerno. La percezione degli italiani. Settembre 2011 La vocazione turistica del territorio della provincia di Salerno. La percezione degli italiani Settembre 2011 Universo di riferimento Popolazione italiana non residente in Campania Numerosità campionaria

Dettagli

Turismo verde questo sconosciuto. Dott.ssa Chiara Mazzocchi Corso PSR 2010-2011 Università degli studi Milano-Bicocca

Turismo verde questo sconosciuto. Dott.ssa Chiara Mazzocchi Corso PSR 2010-2011 Università degli studi Milano-Bicocca Turismo verde questo sconosciuto Dott.ssa Chiara Mazzocchi Corso PSR 2010-2011 Università degli studi Milano-Bicocca Turismo verde?????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

Dettagli

Radiografia del Turista Rurale 2009. Milano Novembre 2009

Radiografia del Turista Rurale 2009. Milano Novembre 2009 Radiografia del Turista Rurale 2009 Milano Novembre 2009 Indice 1. Scheda tecnica Pag. 3 1. Turisti rurali Pag. 5 Il profilo del turista rurale Pag. 6 Il consumo di turismo rurale Pag. 7 La percezione

Dettagli

Brief per il laboratorio

Brief per il laboratorio Brief per il laboratorio Il materiale allegato, campagne pubblicitarie per incentivare il turismo, realizzate da nazioni, regioni e una provincia, è stato selezionato per la sua qualità. Si tratta infatti

Dettagli

Idee e strategie emergenti

Idee e strategie emergenti Idee e strategie emergenti Turismo sostenibile nel Parco Nazionale ValGrande Dr Luca Dalla Libera Federparchi IL TERRITORIO AMBITO VIGEZZO 1 tav.tecnico:20 2 tav.tecnico:12 AMBITO OSSOLA 1 tav.tecnico:30

Dettagli

Tipo di attività. Visita guidata. Attività per le scuole. 1. 01 Tipo di attività proposta * Contrassegna solo un ovale.

Tipo di attività. Visita guidata. Attività per le scuole. 1. 01 Tipo di attività proposta * Contrassegna solo un ovale. ISCRIZIONE ALL'ELENCO ATTIVITA' DI EDUCAZIONE AMBIENTALE, DIDATTICHE, RICREATIVE, LUDICO SPORTIVE E ARTISTICHE ROMANATURA 2015 2018 *Campo obbligatorio Tipo di attività 1. 01 Tipo di attività proposta

Dettagli

1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo

1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo 1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo a cura di Flavia Maria Coccia Direzione Operativa Isnart Unioncamere Roma, 14 luglio 2011 www.isnart.it 1 L occupazione delle camere nelle imprese ricettive

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 Focus Provincia di Savona Maggio 2012 A cura di I flussi turistici nelle strutture ricettive Le principali dinamiche e tendenze manifestate

Dettagli

QUESTIONARIO. Turismo individuale Turismo di gruppo Turismo delle famiglie Turismo giovanile Turismo senior/terza età Turismo sociale

QUESTIONARIO. Turismo individuale Turismo di gruppo Turismo delle famiglie Turismo giovanile Turismo senior/terza età Turismo sociale QUESTIONARIO Allo scopo di fotografare la Destinazione Turistica di Fiesole ed elaborare una analisi Swot che consenta di focalizzare i punti di forza, di debolezza, le opportunità e le minacce Le chiediamo

Dettagli

Indagine sulla mobilità ciclabile nell Area Metropolitana di Cagliari Dipendenti della Regione Sardegna. Rapporto di sintesi

Indagine sulla mobilità ciclabile nell Area Metropolitana di Cagliari Dipendenti della Regione Sardegna. Rapporto di sintesi Indagine sulla mobilità ciclabile nell Area Metropolitana di Cagliari Dipendenti della Regione Sardegna Rapporto di sintesi L indagine e l analisi dei risultati, di cui questo report rappresenta una sintesi,

Dettagli

Annualità 2013. Relazione di sintesi. Indagine conoscitiva sul Turismo nel Parco Nazionale della Sila ELABORAZIONE DATI 2014 DOTT.SSA LORENA NICOLETTI

Annualità 2013. Relazione di sintesi. Indagine conoscitiva sul Turismo nel Parco Nazionale della Sila ELABORAZIONE DATI 2014 DOTT.SSA LORENA NICOLETTI Annualità 2013 Relazione di sintesi Indagine conoscitiva sul Turismo nel Parco Nazionale della Sila ELABORAZIONE DATI 2014 DOTT.SSA LORENA NICOLETTI Sommario Il Questionario... 3 Descrizione del Campione...

Dettagli

Notizie generali sulla struttura

Notizie generali sulla struttura Notizie generali sulla struttura DENOMINAZIONE DELL ESERCIZIO TIPOLOGIA Alberghi Motel Villaggi-Alberghi Alberghi Dimora Storica- Residenze d Epoca Campeggi Alberghi Centro Benessere Ostelli della gioventù

Dettagli

La qualitàdel accoglienza turistica

La qualitàdel accoglienza turistica La qualitàdel accoglienza turistica Turismopertutti: l accoglienzadiqualitàel eccelenzadeiservizi Ciclodiseminariinfo-formativi Roma Febbraio-Luglio2014 Laqualitàpercepitadaicitadininelvivereilteritorio

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO FIERISTICO IN TRENTINO - Visitatori -

INDAGINE SUL TURISMO FIERISTICO IN TRENTINO - Visitatori - Provincia Autonoma di Trento Osservatorio provinciale per il Turismo Servizio Turismo Provincia Autonoma di Trento INDAGINE SUL TURISMO FIERISTICO IN TRENTINO - Visitatori - Anno 2007 Per la collaborazione

Dettagli

Annuario Statistico della Sardegna

Annuario Statistico della Sardegna Annuario Statistico della Sardegna TURISMO Turismo L Indagine sulla capacità degli esercizi ricettivi è una rilevazione censuaria condotta annualmente con l obiettivo di fotografare, al 31 dicembre di

Dettagli

Gli italiani, la montagna e gli sport invernali

Gli italiani, la montagna e gli sport invernali Gli italiani, la montagna e gli sport invernali Principali evidenze delle tre ricerche condotte da AstraRicerche per FISI Gli italiani 1 manifestano un rapporto con la montagna stretto (il 41.8% vi si

Dettagli

HOME HOLIDAY AD OLBIA SARDEGNA

HOME HOLIDAY AD OLBIA SARDEGNA HOME HOLIDAY AD OLBIA SARDEGNA Per informazioni: +393926779464 holidaybellaitalia@gmail.com www.olbiaholiday.weebly.com TURISMO E CULTURA Nata con il concetto del turismo culturale la moderna villa di

Dettagli

FONDAZIONE FITZCARRALDO

FONDAZIONE FITZCARRALDO FONDAZIONE FITZCARRALDO INDAGINE SUL PUBBLICO DEI FESTIVAL DI PIEMONTE DAL VIVO ABSTRACT DELLA RICERCA Gli obiettivi della ricerca La popolazione di riferimento dell indagine è quella del pubblico dei

Dettagli

La qualità. Di Stefano Azzini

La qualità. Di Stefano Azzini . La qualità Di Stefano Azzini Nel settore turisticoalberghiero e nella ristorazione, la parola qualità è molto di moda. E' vero che la maggior parte delle aziende che hanno superato la crisi sono quelle

Dettagli

Le idee di Expo verso la Carta di Milano, Report tavolo tematico 6. Ricettività e turismo: obiettivo 20 milioni di visitatori.

Le idee di Expo verso la Carta di Milano, Report tavolo tematico 6. Ricettività e turismo: obiettivo 20 milioni di visitatori. Le idee di Expo verso la Carta di Milano, Report tavolo tematico 6 Ricettività e turismo: obiettivo 20 milioni di visitatori Contributo n 33 Tavolo 6 TURISMO Sessione Mattutina Verbale narrativo della

Dettagli

INDAGINE SULLA VACANZA ESTIVA in TRENTINO

INDAGINE SULLA VACANZA ESTIVA in TRENTINO Osservatorio provinciale per il turismo Servizio Turismo Provincia Autonoma di Trento Trentino Spa Società di marketing territoriale del Trentino INDAGINE SULLA VACANZA ESTIVA in TRENTINO - ITALIANO -

Dettagli

Settore Istruzione RILEVAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELL INFANZIA SINTESI DEI RISULTATI

Settore Istruzione RILEVAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELL INFANZIA SINTESI DEI RISULTATI Settore Istruzione RILEVAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELL INFANZIA SINTESI DEI RISULTATI M o d e n a, n o v e m b re 2 0 1 4 1 INDICE Pagina INFORMAZIONI

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO ALLEGATO I. Linee di azione, di cui al Piano turistico triennale 2011/2013, e attività previste nel 2011

DOCUMENTO TECNICO ALLEGATO I. Linee di azione, di cui al Piano turistico triennale 2011/2013, e attività previste nel 2011 DOCUMENTO TECNICO ALLEGATO I Obiettivi specifici del Piano turistico triennale 2011/2013 Linee di azione, di cui al Piano turistico triennale 2011/2013, e attività previste nel 2011 Risorse stanziate nel

Dettagli

TURISMO, ENOGASTRONOMIA E ARTIGIANATO: UNA RETE PER LO SVILUPPO

TURISMO, ENOGASTRONOMIA E ARTIGIANATO: UNA RETE PER LO SVILUPPO TURISMO, ENOGASTRONOMIA E ARTIGIANATO: UNA RETE PER LO SVILUPPO Lo sviluppo turistico dell area sud della Basilicata attraverso la valorizzazione delle risorse e delle produzioni locali e la creazione

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE E LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO NELLA REGIONE LIGURIA FOCUS SUI PRODOTTI PRINCIPALI DEL TERRITORIO Rapporto annuale 2015 Marzo 2016

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 Sono 383.883 le imprese nate nel 2012 (il valore più basso degli ultimi otto anni e 7.427 in meno rispetto al 2011), a fronte delle quali 364.972 - mille ogni

Dettagli

4 Consigli per una gita in fattoria. La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica. Una guida a cura della Redazione di:

4 Consigli per una gita in fattoria. La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica. Una guida a cura della Redazione di: 4 Consigli per una gita in fattoria La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica Una guida a cura della Redazione di: PERCHÉ UNA GITA IN FATTORIA? I motivi per fare una gita in

Dettagli

Analisi dati questionario gradimento del sito web dell'istituto

Analisi dati questionario gradimento del sito web dell'istituto Analisi dati questionario gradimento del sito web dell'istituto Premessa La valutazione del grado di soddisfazione degli utenti rappresenta un importante aspetto nella gestione di qualsiasi organizzazione,

Dettagli

I I passeggeri Low Cost dell Aeroporto Internazionale di Pisa A cura di

I I passeggeri Low Cost dell Aeroporto Internazionale di Pisa A cura di I I passeggeri Low Cost dell Aeroporto Internazionale di Pisa A cura di Alessandro Tortelli Direttore Scientifico Centro Studi Turistici di Firenze Via Piemonte 7 50145 Firenze Tel 055 3438733-055 3438726

Dettagli

Vacanze studio, tutto quello che c è da sapere

Vacanze studio, tutto quello che c è da sapere RASSEGNA WEB giornalettismo.com Data Pubblicazione: 07/06/2013 giornalettismo.com http://www.giornalettismo.com/archives/967721/vacanze-studio-tutto-quello-che-ce-da-sapere/comment-page1/#comment-972985

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO/ITINERARIO. Codice PL_02. Il sentiero del Plaisentif ** Il sentiero Balcone degli alpeggi ** Itinerario del vigneto

SCHEDA PRODOTTO/ITINERARIO. Codice PL_02. Il sentiero del Plaisentif ** Il sentiero Balcone degli alpeggi ** Itinerario del vigneto All. D 2 SCHEDA PRODOTTO/ITINERARIO Coce PL_02 Note MACRO PRODOTTO Prodotto Itinerario riferimento Pacchetto Area Turismo montano Touring cultura-naturaenogastronomia Il sentiero del Plaisentif ** Il sentiero

Dettagli

Centro Sviluppo Commercio, Turismo e Terziario. INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI 2010-2012 condotta da CE.S.CO.T Pistoia

Centro Sviluppo Commercio, Turismo e Terziario. INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI 2010-2012 condotta da CE.S.CO.T Pistoia INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI 2010-2012 condotta da CE.S.CO.T Pistoia 1 INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI 2010-2012 La presente analisi è stata effettuata nell ultimo biennio, in particolare riguarda

Dettagli

Evoluzione dell andamento turistico in Provincia di Treviso

Evoluzione dell andamento turistico in Provincia di Treviso Elaborazioni dai dati ufficiali 2009-2010 Evoluzione dell andamento turistico in Provincia di Treviso - Osservatorio Turistico Provinciale - I flussi turistici nei primi mesi del 2010 ARRIVI Valori Assoluti

Dettagli

L attività congressuale del 2010

L attività congressuale del 2010 1 L attività congressuale del 2010 Per la città e la provincia di Firenze il turismo congressuale rappresenta uno dei segmenti di maggiore interesse, sia per la spesa media del turista congressuale che

Dettagli

TRENTINO MONTAGNA ACCESSIBILE

TRENTINO MONTAGNA ACCESSIBILE TRENTINO MONTAGNA ACCESSIBILE TURISMO ACCESSIBILE PREMESSA IN MONTAGNA Il mercato potenziale per il turismo accessibile secondo in Europa viene stimato in circa 130 milioni di persone, con un potere di

Dettagli

Rapporto flussi turistici Anni dal 2010

Rapporto flussi turistici Anni dal 2010 Rapporto flussi turistici Anni dal 2010 2010 al 2014 Elaborazione a cura dell Ufficio del Turismo della Provincia di Novara turismo.statistica@provincia.novara.it 1 CAPACITA RICETTIVA Qualifica Stelle

Dettagli

Gli studi e le indagini quantitative effettuate

Gli studi e le indagini quantitative effettuate Gli studi e le indagini quantitative effettuate 1. Indagine sui turisti Incoming (attrattività e competitività) attrattività e competitività del Sistema di offerta 2. Indagine sui residenti/turisti Interni

Dettagli

Viaggio senza barriere per tutti

Viaggio senza barriere per tutti Viaggio senza barriere per tutti Home Chi siamo Catalogo e offerte Forum Informazioni utili Viaggi su misura Contattaci Dicono di noi La nostra Agenzia Viaggi si dedica all organizzazione di pacchetti

Dettagli

REGIONE LAZIO Assessorato Ambiente e Cooperazione tra i Popoli PROGETTI INTEGRATI TERRITORIALI DELLE AREE PROTETTE

REGIONE LAZIO Assessorato Ambiente e Cooperazione tra i Popoli PROGETTI INTEGRATI TERRITORIALI DELLE AREE PROTETTE REGIONE LAZIO Assessorato Ambiente e Cooperazione tra i Popoli PROGETTI INTEGRATI TERRITORIALI DELLE AREE PROTETTE Agenzia Regionale Parchi Fabio Brini PIT aree protette Condizioni e opportunità per la

Dettagli

Toscana Turistica Sostenibile & Competitiva - Fase 2

Toscana Turistica Sostenibile & Competitiva - Fase 2 Toscana Turistica Sostenibile & Competitiva - Fase 2 Applicazione del Modello di Gestione sostenibile della Destinazione turistica Area di verifica AUTOVALUTAZIONE Elenco Domande per area tematica NECSTOUR

Dettagli

Andamento della stagione turistica Analisi congiunturale Terzo Report 2008

Andamento della stagione turistica Analisi congiunturale Terzo Report 2008 Allegato 9 Andamento della stagione turistica Analisi congiunturale Terzo Report 2008 Osservatorio Turistico della Regione Puglia 1 Osservatorio Turistico Regione Puglia L osservatorio turistico della

Dettagli

Trattativa Riservata. Rif 0018. Struttura ricettiva in vendita. www.villecasalirealestate.com/immobile/18/struttura-ricettiva-in-vendita

Trattativa Riservata. Rif 0018. Struttura ricettiva in vendita. www.villecasalirealestate.com/immobile/18/struttura-ricettiva-in-vendita Rif 0018 Struttura ricettiva in vendita www.villecasalirealestate.com/immobile/18/struttura-ricettiva-in-vendita Trattativa Riservata Area Valdarno Comune Provincia Regione Nazione Cavriglia Arezzo Toscana

Dettagli

Attrattività, performance e potenzialità della Sicilia turistica

Attrattività, performance e potenzialità della Sicilia turistica Attrattività, performance e potenzialità della Sicilia turistica Ricerca di marketing sull attrattività turistica della Sicilia Presentazione dei risultati della ricerca Palermo, 11 luglio 2014 Obiettivi

Dettagli

IL PROGETTO DI RILEVAMENTO, STUDIO E REALIZZAZIONE DEL SITO WEB DEI MUSEI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

IL PROGETTO DI RILEVAMENTO, STUDIO E REALIZZAZIONE DEL SITO WEB DEI MUSEI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA IL PROGETTO DI RILEVAMENTO, STUDIO E REALIZZAZIONE DEL SITO WEB DEI MUSEI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA Il progetto è stato promosso e finanziato dal Ministero per i beni e le attività culturali - Direzione

Dettagli

YOUTH ON THE MOVE I GIOVANI PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TERRITORIO: NUOVE IDEE E PROGETTI INNOVATIVI

YOUTH ON THE MOVE I GIOVANI PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TERRITORIO: NUOVE IDEE E PROGETTI INNOVATIVI All. A) Formulario per la realizzazione del Project Work Finale A. DATI SUL PROPONENTE A.1 Istituto Scolastico: I.T.E. P.F. Calvi (Belluno) A.2 Classe/Classi coinvolte: IV B B. DATI DI SINTESI DEL PROGETTO

Dettagli

insieme per formare una grande Squadra

insieme per formare una grande Squadra 30 secoli di ospitalità insieme per formare una grande Squadra Attivazione portale sulla Calabria http://nomeagenzia.viaggicalabria.it Offerta di Antichi Sentieri per Agenzie di Viaggio Chi siamo Antichi

Dettagli

L ascolto del turista

L ascolto del turista IL TURISMO NELLA PROVINCIA DI LECCE Indagine conoscitiva sulle motivazioni della domanda turistica nella Provincia di Lecce 1 Estate 2005 L ascolto del turista La Provincia di Lecce, su proposta dell Assessorato

Dettagli

Progetto Montagna senza confini : la rete del turismo, il territorio come ecomuseo, per una vacanza in libertà

Progetto Montagna senza confini : la rete del turismo, il territorio come ecomuseo, per una vacanza in libertà Allegato B alla deliberazione consiliare n. 43 del 28 luglio 2010 Progetto Montagna senza confini : la rete del turismo, il territorio come ecomuseo, per una vacanza in libertà Premessa: La montagna friulana

Dettagli

La domanda tiene, ma la crisi emerge

La domanda tiene, ma la crisi emerge La domanda tiene, ma la crisi emerge Sintesi del II Rapporto sulla Competitività e attrattività del sistema turistico Gardesano Roberta Apa Luciano Pilotti, Alessandra Tedeschi-Toschi Università di Milano

Dettagli

STRUTTURA EDITORIALE STRUMENTI PROMOZIONALI

STRUTTURA EDITORIALE STRUMENTI PROMOZIONALI STRUTTURA EDITORIALE STRUMENTI PROMOZIONALI Manuale d immagine per la promozione dei territori secondo i criteri di comunicazione del progetto Cammini d Europa 1 Manuale d immagine per la promozione dei

Dettagli

2008 OSSERVATORIO ECONOMICO DELLA SARDEGNA

2008 OSSERVATORIO ECONOMICO DELLA SARDEGNA Luglio 2008 2008 OSSERVATORIO ECONOMICO DELLA SARDEGNA Via Cino da Pistoia 20 09128 Cagliari Tel. +39.070.482566 Fax +39.070.4560204 E-mail info@sardegnastatistiche.it Internet www.sardegnastatistiche.it

Dettagli

Cultura e Tempo Libero

Cultura e Tempo Libero Cultura e Tempo Libero Corso in Statistica Sociale Anno Accademico 2012-13 Anna Freni Sterrantino Sommario Definizione e introduzione Le indagini multiscopo Spesa in attività culturali Confronti con i

Dettagli

CONVENZIONE NUOVO E RINNOVO GIOVANI ASS.STRADALE 49,00 43,00

CONVENZIONE NUOVO E RINNOVO GIOVANI ASS.STRADALE 49,00 43,00 Araba Fenice Veneto www.cralaraba.com - E-mail : cralaraba@virgilio.it fax 0498995614 CONVENZIONE Anche quest anno proponiamo ai nostri soci la convenzione con il Touring Club Italiano. Con l iscrizione

Dettagli

ALGHERO. La Sardegna, un isola di straordinaria bellezza nel cuore del Mediterraneo! riviera del corallo

ALGHERO. La Sardegna, un isola di straordinaria bellezza nel cuore del Mediterraneo! riviera del corallo La Sardegna, un isola di straordinaria bellezza nel cuore del Mediterraneo! Dentro e fuori la città. Il Private Residence Club Villa Las Tronas è situato su un promontorio proteso verso il mare, diviso

Dettagli