journal stimolare l innovazione attraverso

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "journal stimolare l innovazione attraverso"

Transcript

1 N.3 luglio 2011 journal High Performance Computing: stimolare l innovazione attraverso l High Productivity Computing Se l Hpc inteso come sistema computazionale ad alte performance in grado di garantire prestazioni elevate nell ordine dei petaflops identifica una specifica tecnologia oggi ancora racchiusa nei confini della ricerca scientifica, è tuttavia in crescita tutto ciò che all Hpc è molto vicino: l High Productivity Computing inteso come la possibilità di utilizzare risorse di calcolo al meglio in termini non solo di performance di calcolo ma anche di disponibilità, flessibilità ed efficienza delle risorse. Lo spiega Antonio Calabrese, ex responsabile dei sistemi informativi della Ferrari Racing Team, oggi a capo di Rippols S di Nicoletta Boldrini tiamo vivendo un momento di enorme cambiamento culturale che invade il modo di fare business e l Ict a supporto di esso. Ma dobbiamo farci l abitudine, sostiene Antonio Calabrese, ex responsabile dei sistemi informativi della Ferrari Racing Team, oggi a capo di Rippols, società di consulenza che ha fondato con l obiettivo di consentire alle organizzazioni di utilizzare la tecnologia come un elemento di differenziazione competitiva. Il cambiamento culturale è una condizione permanente del mondo del business e dell Ict che ha una frequenza sempre più veloce - dice Calabrese -. Non è più il cambiamento in se stesso che ci spaventa ma il ritmo con il quale questi cambiamenti si succedono uno all altro e la loro portata. Intensità e frequenza del cambiamento sono dunque delle caratteristiche che dobbiamo imparare a gestire immediatamente. E sui fattori critici di successo per l Ict del futuro, Calabrese aggiunge: sono sistemi informatici non più monolitici e chiusi ma aperti, flessibili e pronti ad implementare le richieste del business in tempo zero. Meglio ancora se lo stesso business viene messo in grado di Antonio Calabrese, ex responsabile dei sistemi informativi della Ferrari Racing Team, oggi a capo di Rippols 1 Intervista a Piercarlo Ravasio, A.D. Akhela Innovazione, cambiamento, modelli organizzativi e culturali verso la nuova impresa - pagina 7 -

2 operare e fruire dei servizi di calcolo in modo autonomo senza la mediazione dei tecnici che dovranno fornire e gestire piattaforme a scaffale e non servizi. Per questo servono risorse competenti e in grado di essere propositive nei confronti del business, anticipandone le richieste attraverso la proposizione di applicazioni e servizi di integrazione. Quando il business deve chiedere, l It è già in ritardo!. E una risposta in questa direzione viene dall Hpc. Con High Performance Computing (Hpc) ci si riferisce alle tecnologie utilizzate da computer cluster per creare dei sistemi di elaborazione in grado di fornire delle prestazioni molto elevate, nell ordine dei petaflops (un petaflops equivale a mille trilioni di calcoli al secondo; flops sta per floating point operations per second. Un petaflop al secondo significa una capacità di calcolo in virgola mobile di 10 seguito da 15 zeri; tanto per avere un confronto, un gigaflops è 10 con nove zeri). Il termine è molto utilizzato essenzialmente per sistemi di elaborazione utilizzati in campo scientifico, ma gli analisti prevedono, nei prossimi anni, Chi è Antonio Calabrese Antonio Calabrese per oltre due decenni, ha appreso e condiviso know how nelle organizzazioni di alto profilo in cui ha lavorato come Aermacchi, Instrumentation Laboratory e Kpmg prima di diventare responsabile dei sistemi informativi della Ferrari Racing Team. Alla fine del 2008, Calabrese ha fondato Rippols con l obiettivo di consentire alle organizzazioni di utilizzare la tecnologia come un elemento di differenziazione competitiva. Tra i suoi principali successi: 2005 Formula1 Constructor s World Championships HPCwire Awards 2005 Most Innovative Implementation of an Hpc Application - Readers Choice Award - Editors Choice Award 2007 Most Innovative use of Hpc in Automotive - Readers Choice Award 2008 Best use of Hpc in automotive - Editors Choice Award Docente del Master in Comunicazione Pubblica e Politica Facoltà di Lettere e Filosofia Università di Pisa. una sensibile crescita di queste tecnologie in contesti differenti. Idc, per esempio, prevede un mercato in crescita con un business complessivo che passerà dagli 8,25 miliardi di dollari del 2009 in calo rispetto al 2008 ai 10,5 milardi nel 2013 (Idc Worldwide Technical Server Revenue Forecast ). Considerando che parliamo di sistemi molto complessi (e anche costosi) la crescita è significativa. High Performance Computing: rivitalizzare le applicazioni Si parla di Hpc come High Performance Computing quando ci riferiamo ad architetture di calcolo, spesso concepite come dei pezzi unici, fatte per affrontare un problema o una categoria di problemi computazionali che richiedono potenze di calcolo elevatissime, precisa Calabrese che questi sistemi conosce molto bene (ha vinto, dal 2005 ad oggi, diversi premi proprio per l innovazione nell utilizzo di questi computer vedi Box). Queste potenze di calcolo sono dedicate e confinate in aree industriali e applicative ben note e definite che vanno dalla generazione di immagini sintetiche (film di animazione) alla simulazione di eventi fisici di notevole complessità (ad esempio previsioni meteo). Queste architetture massive resteranno ancora chiuse per i comuni mortali, aggiunge Calabrese L Hpc per tutti potrebbe essere, invece, l High Productivity Computing e cioè la possibilità di utilizzare risorse di calcolo al meglio in termini non solo di performance di calcolo ma anche in termini di disponibilità, flessibilità ed efficienza delle risorse. Non è raro imbattersi in applicativi ormai lenti e che faticano a dare le risposte al business in tempo Rilascio ancora più veloce! Il Team Hpc ha implementato un sistema di build per gli sviluppatori Akhela che, sfruttando le opzioni di parallelizzazione dei compilatori C sulle macchine Hpc, permette di ridurre drasticamente i tempi di esecuzione della compilazione, velocizzando il processo di rilascio del codice. 2

3 Giappone, Cina e Usa: gara a tre per il supercomputing Queste architetture massive resteranno ancora chiuse per i comuni mortali. L Hpc per tutti potrebbe essere, invece, l High Productivity Computing e cioè la possibilità di utilizzare risorse di calcolo al meglio in termini non solo di performance di calcolo ma anche in termini di disponibilità, flessibilità ed efficienza delle risorse. utile. Ormai nemmeno la legge di Moore riesce a rivitalizzare questi applicativi che faticano ad avvantaggiarsi delle risorse costituite da architetture multiprocessore e multicore. Si pensi a una applicazione che non gira abbastanza velocemente (e quante ce ne siano di queste applicazioni in azienda lo sappiamo bene tutti); ecco, questa è sicuramente una candidata per essere riorganizzata in ottica Hpc. E sui vantaggi (tecnologici e di business) che un progetto in ambito Hpc può portare all interno delle aziende, Calabrese cita un più efficiente utilizzo delle risorse di calcolo e la possibilità di utilizzare strumenti più efficaci per la simulazione degli scenari di business che possono amplificare le capacità di innovazione di prodotto e di processo. La complessità e il continuo cambiamento degli scenari osserva Calabrese rendono sempre più difficoltoso capire in che direzione muoversi per mantenere o incrementare la competitività; inoltre, buttarsi in nuove iniziative senza aver prima valutato diverse opzioni può rendere il rischio legato all impresa insostenibile. Ecco che poter accedere a risorse di simulazione senza costi di set up e soltanto quando si presenta il bisogno è un vantaggio presentato dalle moderne architetture di calcolo e di cloud al quale non si deve più rinunciare. Naturale, tuttavia, prendere in considerazione anche gli elementi di maggior criticità, quelli su cui tenere sempre i riflettori puntati, quando si approccia un progetto Hpc. Come sempre accade, più che la tecnologia bisogna tenere d occhio le risorse umane e le capacità di leggere i fenomeni tecnologici insieme alle opportunità che essi offrono, sostiene però Calabrese. Prendiamo il Cloud Computing ad esempio. In certi casi esso può offrire un ottima alternativa ad architetture di calcolo con alti costi di set up e gestione. Il problema qui è riuscire a capire come questa opportunità può essere calata nelle nostre aziende per favorire l innovazione. Aldilà delle ovvie paure legate alla sicurezza e alla continuità del servizio, bisogna chiedersi come sia possibile ovviare a questi inconvenienti e porsi altri problemi legati alla interoperabilità dei sistemi cloud, all applicabilità dei contratti di servizio alle nostre realtà e alla governance dei servizi così erogati. Rippols, insieme ad Akhela, si è posta questi problemi arrivando a definire una roadmap che accompagna il possibile fruitore dei servizi dall identificazione delle applicazioni candidate al cloud attraverso la definizione dei contratti e la loro integrazione con l esistente fino al deployment e la gestione dei servizi così erogati. Si è tenuta lo scorso giugno ad Amburgo, in Germania, l ultima International Supercomputing Conference nella quale è stata presentata la 37esima edizione della Top500 List of the world s top supercomputers, la classifica (pubblicata due volte all anno in occasione della conferenza, generalmente in primavera e autunno) che un organizzazione mondiale di esperti redige e monitora costantemente (disponibile gratuitamente a questo indirizzo: org). La nuova classifica dei Top500 più grandi supercalcolatori al mondo vede un grande balzo in avanti del Giappone che con K Computer, prodotto da Fujitsu, balza in testa alla classifica raggiungendo il goal dei 10 petaflops al secondo. La soluzione si trova all Advanced Institute for Computational Science (Aics) a Kobe. Al secondo posto Tianhe-1A supercomputer che si trova al National Supercomputing Center in Tianjin, Cina, con una performance di 2,6 petaflops. Scende, invece, al terzo posto l americano Jaguar, il primo a superare nel 2008 il petaflops. Il supercomputer del Dipartimento dell Energia di Oak Ridge, in Usa, con il record di 1,75 petaflops nel benchmarck Linpack, era al primo posto della classifica di giugno dello scorso anno. Teoricamente Jaguar può toccare i 2,3 petaflops con quasi 250mila core. Nella classifica, Top10 sono ancora gli Stati Uniti a primeggiare, con ben 5 supercomputer in uso nel Paese (in Giappone ce ne sono 2, in Cina 2 e 1 in Francia, guardando solo alla Top10). La classifica completa è disponibile a questo indirizzo: (N.B.) rank site RIKEN Advanced Institute for Computer Science National SuperComputer Center in Tianjin Oak Ridge National Laboratory National SuperComputer Center in Shenzhen GSIC, Tokyo Institute of Technology DOE/NNSA/LANL/SNL NASA/Ames Research Center/NAS DOE/SC/ LBNL/NERSC Commissariat all Energie Atomique (CE A) DOE/NNSA/LANL 37 th list: the top 10 manufacturer computer country cores Rmax (Pilops) Fujitsu NUDT Cray Dawning NEC/HP Cray SGI Cray Bull IBM K Computer SPARC64 VIIIfx 2.0GHz, Tofu Interconnect Tianhe-1A NUDT TH MPP, Xeon 6C, NVidia, FT C Jaguar Cray, XT5, HC 2.6 GHz Nebulae TC3600 Blade, Intel X5650, NVidia Tesla C2050 GPU TSUBAME-2 HP ProLiant, Xeon &C, NVidia, Linux/Windows Cielo Cray XE6, 8C 2.4 GHz Pleiades SGI Altix ICE 8200EX/8400EX Hopper Cray XE6, 6C 2.1 GHz Tera 100 Bull bullx super-node S6010/S6030 Roadrunner BladeCenter QS22/LS21 Japan China USA China Japan USA USA USA France USA 548, , , ,640 73, , , , , , Power (MW)

4 Daniela Sitzia, Hpc Business Development in Akhela Hpc, motore di produttività ed efficienza Il concetto che sta alla base dell Hpc è che l esecuzione di un dato job computazionale complesso è ottimizzabile suddividendo il problema in tanti task più semplici che possano essere eseguiti in parallelo su Cpu differenti. Attualmente anche i semplici laptop sono dotati di processori con due o più Cpu. È quindi facile immaginare come la tecnologia Hpc possa assumere un ruolo importante anche per il miglioramento delle performance di produttività negli ambienti Enterprise L Hpc può essere vista come l applicazione ai cosiddetti supercomputer di problemi computazionali che sono troppo complessi per un computer di livello standard o la cui esecuzione su di esso richiederebbe un tempo di esecuzione troppo lungo. I supercomputer, sistemi di elaborazione progettati per ottenere potenze di calcolo estremamente elevate, vengono impiegati per la risoluzione di algoritmi complessi, caratterizzati da Partendo dunque dalla considerazione che la soluzione Hpc è uno strumento per incrementare la produttività, i punti su cui focalizzare l attenzione sono, da un lato, la configurazione della soluzione Hpc avendo come obiettivo l incremento massimo delle performance dell applicazione di business, dall altro, l esperienza utente. un pesante utilizzo di Cpu (Cpu-bound), o da grossi volumi di dati (Io-bound). Esistono diverse tipologie di supercomputer caratterizzate da archittetture costituite da un unica istanza di sistema operativo (i cosidetti mainframe), oppure da architetture costituite da gruppi di computer (computer cluster) interconnessi tra loro da reti a bassa latenza per consentire il passaggio dei dati il più rapido possibile. Gli attuali sistemi di calcolo più diffusi, che sfruttano le tecnologie Hpc, sono installazioni complesse ma anche tecnologie che non richiedono più, come in passato, rilevanti investimenti e una gestione critica da parte di personale specializzato di alto livello. L intrinseca complessità non ha frenato la rapida evoluzione di questi innovativi sistemi di calcolo la cui installazione, oggi, richiede anche il coinvolgimento degli utenti finali, al fine di adattarli con maggior efficacia rispetto alle esigenze di business (processi, funzioni, applicazioni supportate che richiedono questi sistemi, ecc.). Il trend tipico della riduzione dei costi nel campo dell elettronica ha 4

5 Hpc Akhela: competenze e servizi mirati Akhela fornisce una serie di servizi specifici nell ambito dell Hpc che vanno dall installazione e configurazione di nuovi cluster Hpc, all ottimizzazione di cluster già esistenti. Non solo, il supporto di Akhela prosegue nella gestione del processo di sviluppo di applicazioni e soluzioni dall analisi dei requisiti al rilascio della soluzione. Supporto tecnico proattivo e reattivo, monitoring, gestione di problemi e request for change, manutenzione post-installazione, sono ulteriori servizi garantiti, così come l accesso alle risorse computazionali all interno del data center di Akhela. Il team di supporto Hpc L Hpc team agisce come single point of contact per le richieste di supporto relative al cluster ed è costituito da specialisti con grande esperienza nella gestione di sistemi complessi e con alto grado di criticità. Il team è costituito da figure professionali quali: System Engineer, Project Manager, System Architect, Software Analyst, Software Developer, Service Desk Specialist. La qualità della system integration Il supporto sistemistico è principalmente rivolto alle seguenti tipologie di attività: Gestione degli eventi: tutte le componenti del cluster vengono costantemente tenute sotto controllo tramite monitoraggio, in modo che ogni anomalia del sistema venga prontamente individuata appena si manifesta e segnalata da opportuni alert, limitando le conseguenze sul funzionamento dell intero sistema. Gestione dei problemi: le segnalazioni di malfunzionamento vengono gestite dal processo interno di Ip Management che regola le fasi di elaborazione della segnalazione, dalla presa in carico da parte del team di supporto Hpc alla sua risoluzione. Gestione delle richieste di modifica: eventuali cambiamenti nella configurazione e/o nella infrastruttura del cluster andranno valutati e gestiti secondo il processo interno di Rfc Management, che regola l evasione della richiesta di modifica dalla presa in carico da parte del team di supporto Hpc Akhela alla sua successiva implementazione sul cluster. Durante lo svolgimento delle succitate attività il team si avvale di appositi tool per il monitoraggio, la manutenzione applicativa dei server e la gestione delle configurazioni. pesantemente impattato anche il settore dell Hpc, evidenzia Daniela Sitzia, Hpc Business Development in Akhela. Negli ultimi anni dotarsi di infrastrutture di calcolo è diventato molto più abbordabile che nel passato. Peraltro è da sottolineare anche che i problemi computazionali complessi non sono più solo prerogativa degli ambienti di ricerca. Oggi, la disponibilità di una potenza di calcolo più elevata potrebbe essere importante anche per chi si confronta ogni giorno con applicazioni di simulazione o analisi matematica che, se da un lato non sono abbastanza complesse da giustificare la necessità di architetture imponenti e costose come quelle che caratterizzano i supercomputer della Top500 (la classifica Top500 List of the world s top supercomputers ), dall altro lato sono condizionate da un tempo di esecuzione piuttosto lungo e da un dispendio di risorse eccessivo per un computer standard. In effetti, il concetto che sta alla base dell Hpc è che l esecuzione di un dato job computazionale complesso è ottimizzabile suddividendo il problema in tanti task più semplici che possano essere eseguiti in parallelo su Cpu differenti. Attualmente anche i semplici laptop sono dotati di processori con due o più Cpu; è quindi facile immaginare come la tecnologia Hpc possa assumere un ruolo importante anche per il miglioramento delle performance di produttività negli ambienti Enterprise. La stessa Microsoft ha lanciato una Hpc-Initiative, l acronimo in questo caso è High Productivity Computing, che tramite una versione dedicata di sistema operativo Windows Server 2008 Hpc Edition e il middleware Hpc Pack 2008 permette di parallelizzare, oltre a prodotti Microsoft come Excel, più di 200 applicazioni di business di terze parti (ed è su questo frangente dell Hpc che Akhela sta impiegando la maggior parte delle risorse), osserva Sitzia. I punti chiave di focalizzazione Partendo dunque dalla considerazione che la soluzione Hpc è uno strumento valido anche per incrementare la produttività, i punti su cui focalizzare l attenzione sono, da un lato, la configurazione della soluzione Hpc, avendo come obiettivo l incremento massimo delle performance dell applicazione di business, dall altro, l esperienza utente. Il primo punto presuppone una profonda conoscenza della struttura software dei componenti della soluzione, che comprende un layer di sistema operativo, un layer middleware costituito da tutti i pacchetti software (anche di vendor differenti) necessari al funzionamento e alla gestione della soluzione, e un layer applicativo che comprende le applicazioni di business. Quanto al secondo punto, l utente finale deve poter beneficiare delle potenzialità della soluzione Hpc senza percepire alcun cambiamento nel normale flusso di lavoro. E parlando dell approccio metodologico, la manager di Akhela evidenzia la necessità di progettazione (sia dell architettura che ospiterà la soluzione Hpc sia dei processi di controllo e gestione) che deve tener conto delle problematiche più frequenti nella gestione dei data center e delle difficoltà nella gestione di sistemi complessi e con alto grado di criticità. La metodologia utilizzata da Akhela prevede le seguenti fasi: 1) Assessment: raccolta di tutte le informazioni relative alle componenti hardware e software che verranno utilizzate per l implementazione dell ambiente Hpc, con l aiuto di checklist e procedure di assessment consolidate. 2) Hpc Solution Deploy: installazione e configurazione di tutte le componenti della soluzione Hpc. Per un uso ottimale del calcolo parallelo 5

6 fonte: Akhela Akhela testimonial per il Technical Computing Akhela ha partecipato al Microsoft Innovation Partner Day 2011, l evento in cui Microsoft invita i suoi partner più stretti a far conoscere nuove tecnologie e soluzioni caratterizzate da aspetti innovativi. Akhela era partner testimonial per il Technical Computing. FIGURA 1 HPC: OBIETTIVO DEL SERVIZIO di supporto Sistemi di Hpc, messi a punto da Akhela, per lo sviluppo di progetti complessi con altissima capacità computazionale la struttura dell applicazione e l architettura che ospiterà la soluzione Hpc debbono avere un certo grado di isomorfismo; a seconda della complessità dell applicazione questo task può non essere così banale. 3) Application Deploy: installazione e configurazione dell applicazione di business, secondo le best practices dettate dal software vendor. Tutte le attività di configurazione vengono prima validate in laboratorio, dove System Engineers e Developers collaborano per ottenere la soluzione migliore dal punto di vista delle performance. 4) Environment Validation: esecuzione dei test plan previsti in fase di progettazione, al fine di validare il corretto funzionamento di tutte le componenti dell architettura. 5) Documentation: redazione di un documento finale riassuntivo di tutte le attività eseguite. Presente e futuro: dalla ricerca alla finanza, passando per l industria e fino alla Casa Bianca Attualmente la tecnologia Hpc viene utilizzata in ambiti differenti e per funzioni diverse. Quella che fino a qualche tempo fa sembrava essere una tecnologia avanzata destinata solo ai grandi centri di supercalcolo, diventa una realtà concreta anche nell ambito industriale e finanziario, sottolinea Sitzia. Un caso concreto in campo finanziario è dato ad esempio dalla direttiva europea Solvency II, il cui scopo è di standardizzare le norme che regolano la gestione del rischio nel settore assicurativo. Essa incentiva le compagnie assicurative ad adottare dei modelli di Risk Analysis propri, che saranno tanto più precisi ed affidabili quanto più numerose e complesse saranno le simulazioni eseguite per ottenerli. Alcuni produttori dei tool per lo sviluppo di questi modelli hanno risposto a tale esigenza integrando le loro applicazioni alle soluzioni Hpc. Sitzia si riferisce, in particolare, al caso Towers Watson, azienda che opera nel settore della consulenza direzionale e organizzativa proponendo anche tool specifici per la gestione delle risorse umane, del rischio e degli aspetti finanziari. La società ha perfezionato un applicativo chiamato Moses (soluzione per il Risk and Financial Modeling) in modo da poter essere eseguito mediante la soluzione Hpc di Microsoft (Hpc Pack 2008 R2). Il team Hpc Akhela, in collaborazione con Microsoft e Towers Watson, ha implementato alcune di queste architetture per conto di grandi istituzioni assicurative e i risultati sono stati notevoli; infatti, in molti casi i tempi di esecuzione dei modelli finanziari e di rischio sono passati da diverse ore ad alcuni minuti, osserva Sitzia. A giudicare poi dai recenti annunci americani, ritengo che il futuro dell Hpc sia decisamente di grande crescita anche nel mondo manifatturiero. Alla Casa Bianca, a febbraio di quest anno, durante una conferenza stampa è stata annunciata l istituzione del National Digital Engineering and Manifacturing Consortium nell ambito di una partnership con alcune industrie private del settore manifatturiero. Il governo americano garantirà una somma pari a 2 milioni di dollari che, unita all investimento di 2,5 milioni di dollari da parte dei partner industriali, permetterà al consorzio di diffondere la tecnologia Hpc anche nelle aziende manifatturiere di piccole e medie dimensioni. (N.B.) 6

7 Si fa presto a dire innovazione! di Stefano Uberti Foppa Èattorno a un piatto di pesce, lo scorso giugno a Milano, che incontriamo Piercarlo Ravasio. Una carriera professionale, e soprattutto una forma mentis, tesa all innovazione e alla ricerca del nuovo. Laureato in Ingegneria Elettronica al Politecnico di Milano, Ravasio, un percorso importante in Olivetti dove è stato alla guida dei Laboratori di Ricerca della gloriosa società, dopo altre esperienze lavorative è oggi amministratore delegato di Akhela, l azienda Ict di sviluppo progetti e system integration del gruppo Saras (Moratti). Con Ravasio è interessante il confronto. Come tutte le persone di sostanza, ha il pregio di andare subito al nocciolo delle cose, analizzando meccanismi e scenari complessi con parole semplici quanto efficaci. Cosa utile in questo periodo di trasformazioni Incontro con Piercarlo Ravasio, Amministratore delegato di Akhela (Gruppo Saras) per un analisi a tutto tondo sui temi dell innovazione. Il cambiamento nei modelli di fruizione dell Ict, la perdita di competenze, il ruolo dei vendor e un analisi, disincantata, del futuro che ci aspetta. Da parte di un innovatore attento, per definizione, al nuovo ZeroUno: Incominciamo dal tema della complessità che assume oggi, nelle aziende, varie sfaccettature. Da un lato esiste una complessità di sistemi, interna all impresa, che determina una necessità di governance e di sicurezza senza però compromettere le performance; dall altro lato c è una complessità legata a elementi decisionali, cioè alla difficoltà di poter reagire rapidamente alle variabili di mercato, prendere decisioni in real time, per riallineare di continuo l offerta alla reale domanda. Qual è la sua riflessione in merito a questo tema? Ravasio: Ogni tipo di industria ha livelli di complessità molto diversi. Ma la grande complessità, è indubbio, arriva dal mondo consumer, che impatta oggi pesantemente sull organizzazione e sulle strutture aziendali. Stiamo parlando di tutti noi, degli impiegati dell azienda, della forza vendita, di tutti quelli che usano l informatica. Si è alzato il livello di alfabetizzazione rispetto a qualche anno fa; soprattutto c è una maggiore proattività che non viene spesso colta da chi gestisce i sistemi informativi; in più c è la componente della mobility che è formidabile: io faccio tutto dappertutto, e questo crea una discontinuità profonda. Andiamo sempre più verso un modello che vede da un lato un tablet o qualsiasi altro device essere utilizzato per ogni tipo di interazione; anzi, per inciso penso che il cadavere tecnologico prossimo venturo sarà proprio il personal computer; dall altro lato esiste una grande potenza elaborativa disponibile da qualche parte nella rete, diciamo nel cloud. La cosa importante e interessante è che sempre più tutti noi intendiamo diventare fruitori di informazione ma al contempo produciamo informazione indirettamente, inserendo in rete, attraverso i vari tablet, una quantità di contenuti a disposizione di tutti. Il problema che mi pongo è: ma il management aziendale italiano ha capito questa opportunità e intenderà cavalcarla davvero oppure continuerà a muoversi in maniera classica? Mi spiego meglio: c è stato un tasso di introduzione tecnologica sul mercato a velocità elevatissima che l impresa, 7

8 nelle sue componenti organizzative e umane, non ha colto fino in fondo ma che anzi ha spesso rifiutato. Siamo quindi oggi in una fase in cui convivono metodologie, modelli organizzativi, modi di lavorare obsoleti che non possono sfruttare appieno queste tecnologie. L approccio technology driven cozza contro resistenze culturali, difficoltà oggettive di cambiare organizzazioni grandi e complesse, e quindi la distanza tra quello che si potrebbe ottenere dalla tecnologia e ciò che effettivamente si ottiene, aumenta. ZeroUno: Come scardinare questa situazione? Questa digitalizzazione spinta che dal consumer si riversa in azienda è una rivoluzione che ha una dimensione mondiale e quindi non si può pensare di avere territori, l Italia e le sue aziende, protetti da questo Tsunami Peraltro, già oggi ci sono realtà nel nostro Paese che nel confronto con il mercato attraverso social networks traggono vantaggi in termini di nuovi spunti di vendita, fidelizzazione, riarticolazione dell offerta in rapporto a un polso del mercato forse più preciso che in passato Certo gli impatti sull azienda non sono da sottovalutare; ma devono comunque essere affrontati Ravasio: Che debbano essere affrontati è indubbio. Il fatto però che una struttura si riadatti a nuovi modi di produrre consumare e distribuire è oggettivamente un processo pesante, oneroso e che richiede tempo. Facciamo un esempio. Cominciano oggi ad esserci alcuni televisori web enabled, punto di accesso unico a un insieme di reti; non esiste più solo la rete broadcasting ma da quella finestra abbiamo invece la possibilità di selezionare e interagire; un insieme di reti che ci permette un ampia possibilità di scelta. Da quanto tempo questo è tecnologicamente possibile? Da almeno 15 anni. Ma quanto ha impiegato l industria dei media e della pubblicità a capire questa opportunità? La legacy più importante però, quella più pesante, l abbiamo nel cervello. L esperienza, se viene vista in una declinazione di non accettazione del cambiamento, diventa oggi un forte elemento di resistenza. Il Cio oggi ha richieste, da parte del business, in tempo reale: Voglio sapere questa cosa adesso. ZeroUno: Adesso però c è un elemento in più di accelerazione: la crisi appena passata ha definito parametri competitivi sempre più stringenti La tecnologia, e nello specifico il modello as-a-service, può aiutare a ridurre questo gap di allineamento? Ravasio: È vero. La crisi ha accelerato la velocità di adozione delle nuove tecnologie e soprattutto di adeguamento organizzativo delle aziende. I paesi in via di sviluppo, che hanno poco legacy, sono molto più bravi e veloci in questo allineamento tra velocità nel cambio organizzativo e allineamento tecnologico come modello abilitante nuovi modelli di business. La legacy più importante però, quella più pesante, l abbiamo nel cervello. L esperienza, se viene vista in una declinazione di non accettazione del cambiamento, diventa oggi un forte elemento di resistenza. Il Cio oggi ha richieste, da parte del business, in tempo reale: Voglio sapere questa cosa adesso. Questo gli cambia tutto il sistema, gli cambia la vita. Il cloud rimetterà tutto in discussione. Non so se avverrà in un anno, in un lustro, o in due lustri. Ma che la nostra industria di servizi cambierà radicalmente, non ho il minimo dubbio. Tutto un insieme di piccole-medie aziende non avrà più bisogno del proprio data center o delle proprie applicazioni; avranno in rete i servizi, più o meno personalizzabili, che servono. Anche nella grande impresa questo avverrà, passando magari prima da sperimentazioni di private cloud interessanti. ZeroUno: I cambiamenti avvengono però anche nei sistemi informativi, attraverso la nascita di figure sempre più preparate a interpretare la domanda interna e a garantire una gestione nuova dei fornitori esterni, assemblando servizi cloud finalizzati al business value. Come impatta il cloud computing sulle strutture organizzative di impresa e sulle persone? Ravasio: Stiamo andando verso una grande standardizzazione in termini di servizio e il dipartimento It sta cambiando radicalmente. Ma deve farlo per forza. Nel tempo, salvo eccezioni, i sistemi informativi hanno perso competenza tecnologica attraverso processi di outsourcing e non sono stati capaci di reinventarsi. Il cloud consente oggi al management di risparmiare, di snellire l It e soprattutto di avere tempi e flessibilità che prima erano spesso negati. Se i sistemi informativi non riusciranno a fare quello scatto di creazione di valore per il business ma saranno vissuti ancora come necessari per emettere le fatture, allora la disintermediazione sarà un fatto certo. Già oggi tantissime aziende stanno andando su Gmail; perché non posso metterci altri pezzi? Poi, ripeto, non so se questo paese saprà cavalcare questa trasformazione o la subirà. Non so se la nostra classe dirigente saprà sfruttare questa situazione. 8

Aree di inserimento I percorsi di carriera: tante le opportunità quante le

Aree di inserimento I percorsi di carriera: tante le opportunità quante le ACCENTURE SPA Profilo Azienda Accenture è un'azienda globale di Consulenza Direzionale, Servizi Tecnologici e Outsourcing che conta circa 323 mila professionisti in oltre 120 paesi del mondo. Quello che

Dettagli

Il vero cloud computing italiano

Il vero cloud computing italiano Il vero cloud computing italiano Elatos srl ha sponsorizzato la ricerca e l edizione del libro edito da Franco Angeli sul cloud computing in italia (Esperienze di successo in italia: aspettative, problemi,

Dettagli

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration COSA FACCIAMO SEMPLIFICHIAMO I PROCESSI DEL TUO BUSINESS CON SOLUZIONI SU MISURA EXTRA supporta lo sviluppo

Dettagli

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud CLOUD COMPUTING Che cos è il Cloud Durante la rivoluzione industriale, le imprese che si affacciavano per la prima volta alla produzione dovevano costruirsi in casa l energia che, generata da grandi macchine

Dettagli

Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture

Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture TRASFORMARE LE COMPAGNIE ASSICURATIVE Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture Costruire la compagnia digitale? L approccio DDway alla trasformazione dell IT Un percorso

Dettagli

Security. Security. Security. Data Center & Cloud Services. Security. Internet of Things. Internet of Things Internet of Things Security

Security. Security. Security. Data Center & Cloud Services. Security. Internet of Things. Internet of Things Internet of Things Security managing complexity Azienda Akhela è un azienda innovativa in rapida crescita che è diventata un attore importante e riconosciuto nel mercato IT italiano e che si sta affacciando con successo nel mercato

Dettagli

Cloud Computing e Mobility:

Cloud Computing e Mobility: S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Cloud Computing e Mobility: Lo studio professionale agile e sicuro Davide Grassano Membro della Commissione Informatica 4 dicembre 2013 - Milano Agenda 1

Dettagli

Il controllo dell azienda nelle tue mani

Il controllo dell azienda nelle tue mani Il controllo dell azienda nelle tue mani Consulenza direzionale, organizzazione aziendale, information technology per reti in franchising e gestione diretta. PASSEPARTOUT Dal 2011 partner Passepartout,

Dettagli

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business.

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. ACCREDITED PARTNER 2014 Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Gariboldi Alberto Group Srl è una realtà

Dettagli

I valori distintivi della nostra offerta di BPO:

I valori distintivi della nostra offerta di BPO: Business Process Outsourcing Partner 3M Software è il partner di nuova generazione, per la progettazione e la gestione di attività di Business Process Outsourcing, che offre un servizio completo e professionale.

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

L Oceano Blu è un mercato dove le regole sono ancora da scrivere e dove non esiste, almeno all inizio, c è competizione.

L Oceano Blu è un mercato dove le regole sono ancora da scrivere e dove non esiste, almeno all inizio, c è competizione. NAVIGARE NELL OCEANO BLU Digitronica Solution S.p.A. nasce dalla trentennale esperienza nel settore informatico italiano dei soci fondatori. Dalla distribuzione di prodotti (Digitronica), alle competenze

Dettagli

SERVIZI PMI. Project management outsourcing. Business Impact Analysis (BIA) Disaster Recovery Plan Design (DRP)

SERVIZI PMI. Project management outsourcing. Business Impact Analysis (BIA) Disaster Recovery Plan Design (DRP) SERVIZI PMI Project management outsourcing La vita (dell IT) è quella cosa che succede mentre siamo impegnati a fare tutt altro e quindi spesso capita di dover implementare una nuova piattaforma applicativa,

Dettagli

SIMULWARE. Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci

SIMULWARE. Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci SIMULWARE Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci Introduzione Il mercato di riferimento per la Business Intelligence è estremamente eterogeneo: dalla piccola azienda

Dettagli

SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze

SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze Caso di successo Microsoft Integration SACE BT SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze Informazioni generali Settore Istituzioni finanziarie Il Cliente Il Gruppo

Dettagli

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_ DIALOGO_ METODO_ SOLUZIONI_ COMPETENZE_ MISSION_ TECNOLOGIE_ ASSISTENZA_ MANAGEMENT_ SERVIZI_ GEWIN La combinazione di professionalità e know how tecnologico per la gestione aziendale_ L efficienza per

Dettagli

Utilizzare la soluzione giusta, semplicemente.

Utilizzare la soluzione giusta, semplicemente. Grandi Aziende Utilizzare la soluzione giusta, semplicemente. Nuove prospettive per la vostra azienda. Sempre in buona compagnia con la nostra gamma di servizi. Consulting Benvenuti al «think tank»! Qui

Dettagli

IT BUSINESS INNOVATION: ILLUSIONE O REALTA? LA STRATEGIA PER IL FUTURO

IT BUSINESS INNOVATION: ILLUSIONE O REALTA? LA STRATEGIA PER IL FUTURO IT BUSINESS INNOVATION: ILLUSIONE O REALTA? LA STRATEGIA PER IL FUTURO Francesco Moretti DEPUTY CEO FINCONS GROUP Innovation Day for Oil&Gas - Roma, 8 Ottobre Company Profile FINCONS GROUP IT Business

Dettagli

egovernment e Cloud computing

egovernment e Cloud computing egovernment e Cloud computing Alte prestazioni con meno risorse Giornata di studio CNEL Stefano Devescovi Business Development Executive IBM Agenda Quali sono le implicazioni del cloud computing? Quale

Dettagli

WebRatio. Per il settore Servizi Finanziari. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8

WebRatio. Per il settore Servizi Finanziari. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 WebRatio Per il settore Servizi Finanziari Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 Il divario tra Business e IT nel settore Servizi Finanziari Il settore dei servizi finanziari è

Dettagli

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 2014 Cloud Computing 2014: mercato, adozione, scenario competitivo Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 INDICE INDICE DELLE FIGURE 2 INDICE DELLE TABELLE

Dettagli

Accenture Innovation Center for Broadband

Accenture Innovation Center for Broadband Accenture Innovation Center for Broadband Il nostro centro - dedicato alla convergenza e alla multicanalità nelle telecomunicazioni - ti aiuta a sfruttare al meglio il potenziale delle tecnologie broadband.

Dettagli

persone impresa Servizi di Consulenza Direzionale Gestione delle Risorse Umane e Organizzazione di Impresa

persone impresa Servizi di Consulenza Direzionale Gestione delle Risorse Umane e Organizzazione di Impresa Servizi di Consulenza Direzionale Gestione delle Risorse Umane e Organizzazione di Impresa perché PersoneImpresa Persone e Impresa è il consulente direzionale cui imprenditori e direttori si rivolgono

Dettagli

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Osservatorio Cloud & ICT as a Service Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Mariano Corso Stefano Mainetti 17 Dicembre 2013 Collaborative Business

Dettagli

La BI secondo Information Builders

La BI secondo Information Builders Page 1 of 6 Data Manager Online Pubblicata su Data Manager Online (http://www.datamanager.it) Home > La BI secondo Information Builders La BI secondo Information Builders La BI secondo Information Builders

Dettagli

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso l'impiego

Dettagli

uadro Business Intelligence Professional Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda

uadro Business Intelligence Professional Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda Fa quadrato attorno alla tua azienda Professional Perché scegliere Cosa permette di fare la businessintelligence: Conoscere meglio i dati aziendali, Individuare velocemente inefficienze o punti di massima

Dettagli

fornitore globale per la GDO

fornitore globale per la GDO fornitore globale per la GDO evision srl è specializzata in soluzioni software per le aziende della Grande Distribuzione (alimentare e non), per le piattaforme ortofrutticole e per le aziende manifatturiere.

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso l'impiego

Dettagli

Alcune persone guardano le cose accadere. Altre fanno in modo che accadano!

Alcune persone guardano le cose accadere. Altre fanno in modo che accadano! 2013 Alcune persone guardano le cose accadere. Altre fanno in modo che accadano! Nel mondo economico dei nostri tempi, la maggior parte delle organizzazioni spende migliaia (se non milioni) di euro per

Dettagli

enclose CRM Engineering Cloud Services IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING runs on Microsoft Dynamics CRM

enclose CRM Engineering Cloud Services IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING runs on Microsoft Dynamics CRM enclose Engineering Cloud Services CRM runs on Microsoft Dynamics CRM IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING EncloseCRM EncloseCRM è la proposta Software as a Service di Engineering per offrire al mercato

Dettagli

PORTFOGLIO PER PROCESSI OTTIMALI

PORTFOGLIO PER PROCESSI OTTIMALI Profilo aziendale PORTFOGLIO PER PROCESSI OTTIMALI Consulenza SAP Sviluppo SAP Soluzioni Add-On SAP add IL NOSTRO PORTFOGLIO Servizi di consulenza SAP La gamma di servizi di consulenza offerta da ParCon

Dettagli

I nuovi modelli di delivery dell IT: un quadro di riferimento

I nuovi modelli di delivery dell IT: un quadro di riferimento I nuovi modelli di delivery dell IT: un quadro di riferimento Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano stefano.mainetti@polimi.it Milano, 25 Ottobre 2010 Cloud Computing: il punto d arrivo Trend

Dettagli

EDUCATION EXECUTIVE. Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale. Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE

EDUCATION EXECUTIVE. Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale. Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE EXECUTIVE EDUCATION Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE fondazione cuoa business school dal 1957 Il punto di riferimento qualificato

Dettagli

Professional Services per contact center Mitel

Professional Services per contact center Mitel Professional Services per contact center Mitel Una struttura rigorosa per un offerta flessibile Rilevamento Controllo dello stato Requisiti della soluzione Architettura Roadmap strategica Ottimizzazione

Dettagli

ICT Information &Communication Technology

ICT Information &Communication Technology ICT Information &Communication Technology www.tilak.it Profile Tilak Srl, azienda specializzata in soluzioni in ambito Communication Technology opera nell ambito dei servizi di consulenza, formazione e

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance CUSTOMER SUCCESS STORY Febbraio 2014 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Società: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Luca Zanetta Uniontrasporti I venti dell'innovazione - Imprese a banda larga Varese, 9 luglio 2014 1 / 22 Sommario Cos è il cloud computing

Dettagli

Gruppo Telecom Italia Linee Guida del Nuovo Piano Industriale 2014-2016

Gruppo Telecom Italia Linee Guida del Nuovo Piano Industriale 2014-2016 GRUPPO TELECOM ITALIA Il Piano Industriale 2014-2016 Gruppo Telecom Italia Linee Guida del Nuovo Piano Industriale 2014-2016 - 1 - Piano IT 2014-2016 Digital Telco: perché ora I paradigmi di mercato stabile

Dettagli

Milano, via Savona 15. Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè

Milano, via Savona 15. Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè EVENTO OLIVETTI Milano, via Savona 15 Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè Buon giorno a tutti, è per me un piacere oggi partecipare a questo evento organizzato per la presentazione della nuova

Dettagli

I principali trend del mercato dei servizi IT

I principali trend del mercato dei servizi IT I principali trend del mercato dei servizi IT Risultati del questionario promosso da Achab, Kaseya e Top Trade Informatica nel mese di novembre 2009 O ltre 200 aziende italiane hanno risposto al questionario

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. SAMMARCO AL SEMINARIO DAL TITOLO: Orientamento ai risultati: costruire la cultura della misurazione

INTERVENTO DEL DR. SAMMARCO AL SEMINARIO DAL TITOLO: Orientamento ai risultati: costruire la cultura della misurazione INTERVENTO DEL DR. SAMMARCO AL SEMINARIO DAL TITOLO: Orientamento ai risultati: costruire la cultura della misurazione Forum P.A. - ROMA, 6 Maggio 2003 Vorrei utilizzare questo tempo a mia disposizione

Dettagli

1 Questo convegno, che vede insieme rappresentanti del mondo pubblico e privato, prende spunto da un ciclo di formazione appena concluso di personale

1 Questo convegno, che vede insieme rappresentanti del mondo pubblico e privato, prende spunto da un ciclo di formazione appena concluso di personale 1 Questo convegno, che vede insieme rappresentanti del mondo pubblico e privato, prende spunto da un ciclo di formazione appena concluso di personale della RGS, del CNIPA e di ingegneri dell Ordine di

Dettagli

LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO. Programma di sviluppo continuo dell innovazione

LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO. Programma di sviluppo continuo dell innovazione LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO Programma di sviluppo continuo dell innovazione LA REALTÀ CORRENTE INNOVATION & CHANGE OGGI IL CLIMA GENERALE È CARATTERIZZATO DA CONTINUI

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

NUMERO 1O l esperienza migliora il business

NUMERO 1O l esperienza migliora il business NUMERO 1O l esperienza migliora il business Dal 1986 al vostro fianco NUMERO 1O, a più di vent anni dalla sua nascita, rappresenta il polo di riferimento nell esperienza informatica legata al business.

Dettagli

SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA

SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA Per supportare SAVA nello sviluppo di un offerta finanziaria sempre più multicanale ed in linea con le esigenze del singolo cliente, Blue Reply ha creato

Dettagli

VERSO LA SMART SPECIALIZATION TRE LEVE MOLTO IMPORTANTI PER UNA NUOVA COMPETITIVITÀ

VERSO LA SMART SPECIALIZATION TRE LEVE MOLTO IMPORTANTI PER UNA NUOVA COMPETITIVITÀ COMPETITIVITA 2.0? VERSO LA SMART SPECIALIZATION TRE LEVE MOLTO IMPORTANTI PER UNA NUOVA COMPETITIVITÀ F.Boccia/B.IT sas 1 SOMMARIO PROGETTAZIONE ASSISTITA DA CAE/SIMULAZIONE/SUPERCALCOLO LOGISTICA INTELLIGENTE

Dettagli

Introduzione allo sviluppo ed alla gestione self-service di applicazioni software e database in cloud con piattaforma apaas.

Introduzione allo sviluppo ed alla gestione self-service di applicazioni software e database in cloud con piattaforma apaas. 2015 Corso di formazionef Contenuto: Introduzione allo sviluppo ed alla gestione self-service di applicazioni software e database in cloud con piattaforma apaas. [CORSO: SOFTWARE E DATABASE SELF-SERVICE

Dettagli

Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo

Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo B. Munari inside INSIDE è specializzata nella trasformazione organizzativa, nello sviluppo e nella valorizzazione del capitale umano

Dettagli

UMIQ. Il metodo UMIQ. Unindustria Bologna. Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende

UMIQ. Il metodo UMIQ. Unindustria Bologna. Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende QUALITA UNINDUSTRIA INNOVAZIONE METODO UMIQ Il metodo UMIQ Unindustria Bologna Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende Obiettivi del corso Fornire

Dettagli

Lista delle descrizioni dei Profili

Lista delle descrizioni dei Profili Lista delle descrizioni dei Profili La seguente lista dei Profili Professionali ICT è stata definita dal CEN Workshop on ICT Skills nell'ambito del Comitato Europeo di Standardizzazione. I profili fanno

Dettagli

Il ROI del consolidamento dei Server

Il ROI del consolidamento dei Server Il ROI del consolidamento dei Server Sul lungo periodo, un attività di consolidamento dei server è in grado di far scendere i costi IT in modo significativo. Con meno server, le aziende saranno in grado

Dettagli

DIGITAL TRANSFORMATION. Trasformazione del business nell era digitale: Sfide e Opportunità per i CIO

DIGITAL TRANSFORMATION. Trasformazione del business nell era digitale: Sfide e Opportunità per i CIO DIGITAL TRANSFORMATION Trasformazione del business nell era digitale: Sfide e Opportunità per i CIO AL VOSTRO FIANCO NELLA DIGITAL TRANSFORMATION Le nuove tecnologie, tra cui il cloud computing, i social

Dettagli

L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE

L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE 8 minuti per fare un buon acquisto INTRODUZIONE Questo e-book è stato ideato dagli specialisti nella progettazione, produzione ed ambientazione di mobili per ufficio. Perché

Dettagli

Gli Internet Provider e le Piccole e Medie Imprese

Gli Internet Provider e le Piccole e Medie Imprese di Corrado Giustozzi e Pierluigi Ascani Torniamo dopo un anno a parlare del ruolo degli Internet Provider nella catena del valore delle piccole e medie imprese, per verificare se e quanto le aziende italiane

Dettagli

Un potente sistema di monitoraggio delle performance aziendali

Un potente sistema di monitoraggio delle performance aziendali Un potente sistema di monitoraggio delle performance aziendali Scenario di utilizzo Monitorare efficacemente e costantemente le performance aziendali diventa sempre più cruciale per mantenere alti i livelli

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations CUSTOMER SUCCESS STORY LUGLIO 2015 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Azienda: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Grazie, vi ringrazio molto di avermi invitato. Come Ministro dell Ambiente ho tratto più di uno stimolo dalla

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence I casi di successo dell Osservatorio Smau e School of Management del Politecnico di Milano * Il caso Brix distribuzione: monitorare le performance economicofinanziarie di una rete di supermercati attraverso

Dettagli

PROFILO AZIENDALE NET STUDIO 2015

PROFILO AZIENDALE NET STUDIO 2015 PROFILO AZIENDALE NET STUDIO 2015 NET STUDIO 2015 Net Studio è un azienda che ha sede in Toscana ma opera in tutta Italia e in altri paesi Europei per realizzare attività di Consulenza, System Integration,

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Security Summit 2010

<Insert Picture Here> Security Summit 2010 Security Summit 2010 Corporate Forensics: dall infrastruttura alla metodologia Walter Furlan, CON.NEXO Presentazione CON.NEXO CON.NEXO, in qualità di Partner ORACLE, è la prima azienda

Dettagli

Pensiero. Nel 2005 eravamo sette persone. Ora siamo più di trecento. A guidarci è il cliente, non il vendor. Fabio Finetto, Amministratore Delegato

Pensiero. Nel 2005 eravamo sette persone. Ora siamo più di trecento. A guidarci è il cliente, non il vendor. Fabio Finetto, Amministratore Delegato Pensiero Fabio Finetto, Amministratore Delegato Nel 2005 eravamo sette persone. Ora siamo più di trecento. Siamo nati con un anima commerciale ma ci siamo procurati negli anni competenze tecniche in ambito

Dettagli

#innoviamo. Management. Nuovi modelli di business per virare verso la ripresa e la crescita. Alessandro Frè

#innoviamo. Management. Nuovi modelli di business per virare verso la ripresa e la crescita. Alessandro Frè #innoviamo Nuovi modelli di business per virare verso la ripresa e la crescita Alessandro Frè Non si fa altro che parlare di cambiamento, crescita, innovazione, crisi dei mercati, competizione sempre più

Dettagli

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso l'impiego

Dettagli

partner tecnologico di

partner tecnologico di LAW IL GESTIONALE PER IL RECUPERO CREDITI LA SOLUZIONE CLOUD PER IL RECUPERO CREDITI partner tecnologico di TM Microsoft BizSpark LAW IL GESTIONALE PER IL RECUPERO CREDITI LawRAN è il sistema gestionale

Dettagli

10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi. Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti

10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi. Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti 10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti Nel 2013 hanno chiuso in Italia oltre 50.000 aziende, con un aumento di oltre

Dettagli

SAP BUSINESS ONE LA SOLUZIONE GESTIONALE PER LE IMPRESE IN CRESCITA

SAP BUSINESS ONE LA SOLUZIONE GESTIONALE PER LE IMPRESE IN CRESCITA SAP Solution Brief SAP BUSINESS ONE LA SOLUZIONE GESTIONALE PER LE IMPRESE IN CRESCITA SAP Business One è una soluzione semplice ed efficace, che soddisfa le esigenze specifiche delle piccole e medie imprese.

Dettagli

SCOPRI G2 AUTOMOTIVE L ESCLUSIVO SISTEMA PERSONALIZZATO CHE GESTISCE IL TUO PARCO CLIENTI. E GENERA NUOVO BUSINESS.

SCOPRI G2 AUTOMOTIVE L ESCLUSIVO SISTEMA PERSONALIZZATO CHE GESTISCE IL TUO PARCO CLIENTI. E GENERA NUOVO BUSINESS. SCOPRI G2 AUTOMOTIVE L ESCLUSIVO SISTEMA PERSONALIZZATO CHE GESTISCE IL TUO PARCO CLIENTI. E GENERA NUOVO BUSINESS. Efficiente, rapido, su misura. G2 Automotive è l innovativo sistema di gestione specifico

Dettagli

GAT.crm Customer Solution Case Study

GAT.crm Customer Solution Case Study GAT.crm Customer Solution Case Study SET Contact Center di Successo con VoIp e Crm In breve Profilo aziendale La storia di SET inizia nel 1989 dalla ferma volontà di Valter Vestena, che dopo aver creato

Dettagli

GEFRAN: riduzione dei tempi di inattività con Business Continuity

GEFRAN: riduzione dei tempi di inattività con Business Continuity GEFRAN S.p.a. Utilizzata con concessione dell autore. GEFRAN: riduzione dei tempi di inattività con Business Continuity Partner Nome dell azienda GEFRAN S.p.a Settore Industria-Elettronica Servizi e/o

Dettagli

L organizzazione della gestione dei sistemi informativi nella PA Bologna, 01 luglio 2014

L organizzazione della gestione dei sistemi informativi nella PA Bologna, 01 luglio 2014 L organizzazione della gestione dei sistemi informativi nella PA Bologna, 01 luglio 2014 Evento organizzato in collaborazione con Digital Government: in fondo alle classifiche Il grado di digitalizzazione

Dettagli

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA L azienda pag. 1 Gli asset strategici pag. 2 L offerta pag. 3 Il management Pradac Informatica pag. 5 Scheda di sintesi pag. 6 Contact: Pradac Informatica Via delle

Dettagli

E015 Un opportunità per tutti. Copyright 2014 Onsoft s.r.l. - Tutti i diritti riservati

E015 Un opportunità per tutti. Copyright 2014 Onsoft s.r.l. - Tutti i diritti riservati E015 Un opportunità per tutti Cos è E015 E un ecosistema volto a favorire l incontro tra domanda e offerta di beni e servizi grazie all esposizione e al riutilizzo di informazioni grazie alle tecnologie

Dettagli

Sicuritalia e la soluzione di SAP per la Field Force.

Sicuritalia e la soluzione di SAP per la Field Force. Sicuritalia S.p.A. Utilizzata con concessione dell autore. SAP Customer Success Story Sicurezza e servizi fiduciari Sicuritalia S.p.A Sicuritalia e la soluzione di SAP per la Field Force. Partner Nome

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA COMUNICATO STAMPA Siglato il quinto accordo tra il Gruppo bancario e Piccola Industria Confindustria DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE

Dettagli

IBM Software. Intersettoriale. IBM Blueworks Live. Snellire, documentare ed eseguire facilmente i processi nel cloud

IBM Software. Intersettoriale. IBM Blueworks Live. Snellire, documentare ed eseguire facilmente i processi nel cloud IBM Software Intersettoriale IBM Blueworks Live Snellire, documentare ed eseguire facilmente i processi nel cloud 2 IBM Blueworks Live Punti salienti Documentare - Scoprire, modellare e documentare processi

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION ISA ICT Value Consulting La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi

Dettagli

ASSESSMENT CENTER COSA PENSANO LE AZIENDE?

ASSESSMENT CENTER COSA PENSANO LE AZIENDE? ASSESSMENT CENTER COSA PENSANO LE AZIENDE? INDICE GI GROUP 3 OD&M CONSULTING & ASSET MANAGEMENT 3 1. ASSESSMENT CENTER & COMPETENCE CENTER 4 2. LA SURVEY 9 2.1 ASSESSMENT CENTER: COSA PENSANO LE AZIENDE?

Dettagli

Banca e cliente cavalcano l onda del Mobile

Banca e cliente cavalcano l onda del Mobile Saldo/lista movimenti c/c Ricarica cellulare Ricerca sportelli Bancomat/ATM più Ricerca filiali più vicine Bonifici e giroconti Saldo/lista movimenti conto Ricarica carta di credito prepagata Informazioni

Dettagli

Axioma Business Consultant Program

Axioma Business Consultant Program Axioma Business Consultant Program L esclusivo programma Axioma riservato a Consulenti di Direzione, Organizzazione e Gestione Aziendale Le nostre soluzioni, il tuo valore Axioma da 25 anni è partner di

Dettagli

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!!

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! MISSION La mission di CSR Solution è quella di supportare soluzioni software avanzate nei settori della progettazione e della produzione industriale per le aziende

Dettagli

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO Intervento Roberto Albonetti direttore Attività Produttive Regione Lombardia Il mondo delle imprese ha subito negli ultimi anni un accelerazione impressionante:

Dettagli

Open Data, opportunità per le imprese. Ennio Lucarelli. Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici

Open Data, opportunità per le imprese. Ennio Lucarelli. Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Open Data, opportunità per le imprese Ennio Lucarelli Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Prendo spunto da un paragrafo tratto dall Agenda nazionale per la Valorizzazione del Patrimonio

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

CALENDARIO EVENTI 2015

CALENDARIO EVENTI 2015 CALENDARIO EVENTI 2015 Cloud Computing Summit Milano 25 Febbraio 2015 Roma 18 Marzo 2015 Mobile Summit Milano 12 Marzo 2015 Cybersecurity Summit Milano 16 Aprile 2015 Roma 20 Maggio 2015 Software Innovation

Dettagli

Presentazione aziendale. soluzioni, servizi, consulenza

Presentazione aziendale. soluzioni, servizi, consulenza Presentazione aziendale soluzioni, servizi, consulenza 2015 1 Offriamo SOLUZIONI SERVIZI CONSULENZA SOLUZIONI Vecomp Software è un partner che offre «soluzioni» in ambito informatico. In un mondo sempre

Dettagli

Gestite il vostro business, non una server farm, un unico server per tutte le applicazioni

Gestite il vostro business, non una server farm, un unico server per tutte le applicazioni Gestite il vostro business, non una server farm, un unico server per tutte le applicazioni IBM i5 520 Express Edition Ora più che mai, avete bisogno di un server che vi aiuti a diventare più reattivi nei

Dettagli

FORMARE, CONNETTERE, INNOVARE COME CONSOLIDARE IL CLUSTER ICT PRATESE RAPPORTO DI RICERCA

FORMARE, CONNETTERE, INNOVARE COME CONSOLIDARE IL CLUSTER ICT PRATESE RAPPORTO DI RICERCA FORMARE, CONNETTERE, INNOVARE COME CONSOLIDARE IL CLUSTER ICT PRATESE RAPPORTO DI RICERCA Marco Betti @marcobetti_ Alberto Gherardini @albgherardini IL RAPPORTO 2013 Obiettivo: Raccogliere e sistematizzare

Dettagli

Edizione 2010. www.sovedi.it

Edizione 2010. www.sovedi.it Edizione 2010 www.sovedi.it SOVEDI s.r.l. Via Antica, 3-25080 Padenghe sul Garda (BS) email: info@sovedi.it tel: +39 0302076341 CAP.SOC. 51.480,00 - C.F. p.iva 00632180246 SOVEDI nasce nel 1978 a Vicenza.

Dettagli

MODA E LUSSO NELL ERA DELLA TECNOLOGIA TRA BIG DATA E SHOPPING EXPERIENCE

MODA E LUSSO NELL ERA DELLA TECNOLOGIA TRA BIG DATA E SHOPPING EXPERIENCE MODA E LUSSO NELL ERA DELLA TECNOLOGIA TRA BIG DATA E SHOPPING EXPERIENCE AS HIO N LUXURY Internet e customer engagement omnichannel stanno trasformando le strategie dei grandi brand del mercato Fashion

Dettagli

CLOUD COMPUTING REFERENCE ARCHITECTURE: LE INDICAZIONI DEL NATIONAL INSTITUTE OF STANDARDS AND TECHNOLOGY. Prima parte: Panoramica sugli attori

CLOUD COMPUTING REFERENCE ARCHITECTURE: LE INDICAZIONI DEL NATIONAL INSTITUTE OF STANDARDS AND TECHNOLOGY. Prima parte: Panoramica sugli attori ANALISI 11 marzo 2012 CLOUD COMPUTING REFERENCE ARCHITECTURE: LE INDICAZIONI DEL NATIONAL INSTITUTE OF STANDARDS AND TECHNOLOGY Nella newsletter N 4 abbiamo già parlato di Cloud Computing, introducendone

Dettagli

www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE

www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE Sviluppare competenze manageriali innovative per il mondo della Sanità Health Care Management School Il Sistema Sanitario rappresenta uno dei settori

Dettagli

AMPLIFON: OTTIMIZZAZIONE DELLE PERFORMANCE DEL NETWORK DI VENDITA ATTRAVERSO LA PIENA INTEGRAZIONE DEI PROCESSI DI BUSSINES

AMPLIFON: OTTIMIZZAZIONE DELLE PERFORMANCE DEL NETWORK DI VENDITA ATTRAVERSO LA PIENA INTEGRAZIONE DEI PROCESSI DI BUSSINES AMPLIFON: OTTIMIZZAZIONE DELLE PERFORMANCE DEL NETWORK DI VENDITA ATTRAVERSO LA PIENA INTEGRAZIONE DEI PROCESSI DI BUSSINES Aggiornare e semplificare le modalità di integrazione tra le diverse piattaforme

Dettagli