6 CREARE UN TEAM MEDICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "6 CREARE UN TEAM MEDICO"

Transcript

1 79 6 CREARE UN TEAM MEDICO COLLABORATIVO METTERE INSIEME INTERESSI CONTRAPPOSTI L allontanamento dal più vecchio stile di management dall alto verso il basso che la «gestione della cura» ha reso obsoleto comporta qualcosa che è più di una ristrutturazione. Passare da una rigida gerarchia al team (la squadra) richiede di riflettere su cosa siano i team e come questi dovrebbero funzionare. Nel loro libro, User-friendly psichology for managing your medical practices, Reid e Novak sottolineano che i team sono caratterizzati da una missione, una visione, dei valori e degli obiettivi comuni. Queste aspirazioni sono poi messe in pratica lavorando insieme. Allo stesso modo, la leadership del gruppo richiede un lavoro comune, essendo di natura partecipativa, con la direzione della squadra che varia a seconda delle funzioni della persona e delle necessità presentate dalla situazione. Sia l identificazione di valori che la creazione di una visione non possono più essere fatti con il vecchio stile di management dall alto verso il basso. In The platinum rule, Tony Alessandra e Michael O Connor abbandonano la «regola d oro» in quanto essa pone delle limitazioni su come comunicare con gli altri e, conseguentemente, su come determinare gli obiettivi, lavorare nei team e creare una visione: Seguire la «regola d oro» alla lettera trattare le persone allo stesso modo in cui vorreste essere trattati significa avere a che fare con gli altri dalla vostra, personale, prospettiva. Ciò implica che siamo tutti uguali, che ciò che voglio e di cui ho bisogno è esattamente ciò che tu vuoi e di cui hai bisogno. Ma naturalmente non siamo tutti uguali. E trattare gli altri in quel modo significa chiudere a coloro che hanno differenti bisogni, desideri e speranze.

2 80 COMUNICARE COL TUO STAFF In effetti, secondo Alessandra e O Connor, il vecchio modo di fare le cose aveva creato una gerarchia di bisogni e desideri. Le persone in fondo alla piramide potrebbero essere state trattate bene, ma non era permesso che i loro bisogni e le loro aspirazioni forgiassero l organizzazione. I team non sono una panacea, e invocare il lavoro di squadra non significa sospendere il giudizio manageriale. Come Alessandra e O Connor sottolineano: Uno dei motivi per spiegare la discontinuità nella carriera dei gruppi di lavoro è che in genere consideriamo tali gruppi in modo ingenuo. Troppo spesso diamo per scontato che un gruppo possa diventare automaticamente una squadra. Ci comportiamo come se potessimo semplicemente ordinare un buon gruppo, e così optiamo per un modello standardizzato invece che designarne uno che farà al meglio il lavoro. Alessandra e O Connor sono interessati in modo particolare alla costruzione del team. Applicando la loro «regola di platino» alla costruzione della squadra, vi focalizzerete sui bisogni, gli obiettivi e gli stili comunicativi di ogni membro dello staff (vedi capitolo 1) e sullo stile di management (vedi capitolo 4) nella creazione dei gruppi di lavoro. Dato che la squadra presenta una leadership partecipativa, dovrebbe essere valutato lo stile di management di ognuno. Ogni membro deve essere capace di condurre una squadra, e i membri con meno esperienza potrebbero aver bisogno di apprendere determinate capacità. Costruire una squadra significa qualcosa di più che mettere le persone insieme e sperare che vadano avanti. Dovreste tenere in considerazione le differenze, i punti di forza e il contesto di provenienza. Una volta che l avrete fatto, potrete introdurre i tre obiettivi per le squadre produttive che hanno identificato Alessandra e O Connor: 1. i membri della squadra e voi sarete capaci di assegnare dei progetti a quei membri dello staff che probabilmente li porteranno bene a termine; 2. la squadra sarà capace di «sostenere un clima cooperativo nel quale ogni persona possa ottenere un sincero rispetto e riconoscimento»; 3. il management dello studio medico (al quale è probabile che voi partecipiate) può «personalizzare i gruppi di lavoro per ottenere i migliori risultati nel modo più efficiente e soddisfacente». Questo capitolo si focalizza sullo studio di casi singoli relativi al modo in cui due gruppi professionali sono stati capaci di mettere dei

3 Creare un team medico collaborativo 81 sistemi nelle condizioni di lavorare efficacemente verso questi tre obiettivi: la Prevea Clinic, un grande centro professionale multidisciplinare del Wisconsin; il San Dimas Medical Group, un gruppo di professionisti più ridotto, limitato ad ostetrici e ginecologi in California. Entrambi hanno dovuto fare dei cambiamenti nella struttura del centro e nel loro modo di fare business. Entrambi i centri hanno inoltre scoperto che lavorare con delle squadre altamente motivate ha portato ad una migliore comunicazione interna e, quindi, a delle migliori prestazioni mediche. VIA IL VECCHIO DAL GRANDE CENTRO: LA PREVEA CLINIC SERVICES La Prevea Clinic Services risultato di una fusione avvenuta il 1 gennaio del 1996 è in piena fase di sperimentazione di numerosi nuovi approcci per giungere, attraverso il miglioramento della comunicazione, ad una migliore gestione. La clinica, che si trova nella Green Bay in Wisconsin, è un esempio di un grande centro ed è inoltre un organizzazione impegnata in un cambiamento. Ron Menaker, il vice-presidente esecutivo della Prevea Clinic, ritiene che il futuro della Prevea promette anche «maggiori opportunità di sviluppo». «Non credo che la regola autorevole-autoritaria sia mai stata legittima, sebbene molte persone pensassero che lo fosse. I leader vengono identificati dai sostenitori», dice Ron Menaker sul più tradizionale approccio alle interazioni medico-staff. Il punto di vista di Manaker sulla gestione del lavoro riflette virtualmente le opinioni dell intero staff di 127 persone. Menaker sottolinea che imparare un nuovo modo di pensare non è la parte più dura. «La parte più dura riguarda il dimenticare la cose vecchie. Noi abbiamo bisogno di standardizzazione», continua, «nonostante questa rappresenti una sfida, in quanto i medici non sono allenati alla standardizzazione. Loro sono allenati all indipendenza». Per favorire la collaborazione, la comunicazione è diventata parte integrante della cultura organizzativa della Prevea. La comunicazione è complessa, come Menaker riconosce, «ci stiamo confrontando con la tradizione e i pregiudizi, come i nostri pregiudizi individuali su che cos è la gestione della cura. Per me la gestione della cura significa gestire le cure per i pazienti».

4 82 COMUNICARE COL TUO STAFF Con tutto quello che si dice in questi giorni sulla prevenzione delle malattie, la Prevea sta prendendo un iniziativa per una partnership tra clinici, personale amministrativo e pazienti per promuovere la salute attraverso delle misure preventive. Un esempio significativo di questa partnership è il catalogo della clinica di 24 pagine per aiutare i pazienti in relazione ai loro interrogativi sulla salute. Il catalogo, che viene offerto come pubblicazione gratuita per i pazienti, contiene raccomandazioni e consigli da fonti attendibili riguardo a diversi argomenti relativi alla salute. Lo sforzo collaborativo tra il personale clinico e amministrativo della Prevea è una manifestazione di come le operazioni di un gruppo e i suoi sistemi comunicativi derivino direttamente dai suoi valori, dall espressione della missione e dall espressione della visione. I valori centrali della Prevea sono l eccellenza nella cura della salute, il rapporto costo-efficacia e le persone. Questi valori costituiscono la dichiarazione della missione, che la Prevea traduce in obiettivi specifici nella sua dichiarazione della visione. Mantenendo sempre il focus sui valori della Prevea, sulla dichiarazione della missione e della visione, Menaker si adopera per «rinsaldare la squadra», in modo che i suoi membri riconoscano di avere l opportunità di abbandonare il vecchio retaggio. «Dobbiamo utilizzare i principi del business per far funzionare le cose, ma mettiamo sempre al primo posto i pazienti», dice Menaker. «Con noi non sono solo chiacchiere. Arriviamo al passo successivo misurando la soddisfazione del paziente. Questa fornisce un importante feedback per chi provvede alle cure. Ma noi misuriamo anche quanto sono soddisfatti i nostri impiegati e i nostri medici». Menaker sottolinea che la Prevea promuove la comunicazione tra i medici e lo staff attraverso una «cultura della comunicazione» che viene condotta dai medici. Per esempio, la newsletter interna, la Prevea Press, va al di là dei tipici giornali interni per incoraggiare la comunicazione dello staff attraverso il coinvolgimento dei medici. «La storia della prima pagina è sempre scritta da un medico per stabilire il carattere della leadership», sottolinea Menaker. Alla Prevea il lavoro di squadra è una costante. «Abbiamo vari team. Abbiamo le diadi (medico e infermiera). Abbiamo le squadre a disposizione. Abbiamo squadre di specialisti per le nostre diverse aree. Abbiamo inoltre la squadra medico-amministrativa. Per troppo tempo l amministrazione è stata attribuita ad un elemento singolo. Ma i medici guidano tutto ciò che facciamo qui».

5 Creare un team medico collaborativo 83 Come Alessandra e O Connor, autori di The platinum rule, Menaker ritiene che chiunque sia alla gestione, debba essere realistico, e anche piuttosto testardo, riguardo alle squadre. Menaker ammette che «non si possa parlare di lavoro di squadra nel momento in cui si sta imponendo qualcosa con la forza, nonostante qualche volta sia necessario. Ancora, è necessario che voi lo facciate in modo tale che l altra persona possa sentirsi a proprio agio rispetto al proprio ruolo e contributo». «Vogliamo essere la più importante organizzazione sanitaria del nordest del Wisconsin», continua Menaker. «Ma dobbiamo determinarlo chiaramente attraverso modalità organizzate per estenderci alla comunità». Per favorire il raggiungimento di questo obiettivo, la Prevea ha organizzato una fondazione di comunità. La Prevea offre inoltre un ufficio con un portavoce che organizza diverse conferenze sulla cura e la prevenzione della salute, senza oneri aggiuntivi, per organizzazioni locali interessate, scuole e uffici. Un altro servizio di comunità è la Prevea on call, che risponde a domande relative a piccole ferite, malattie e altre preoccupazioni concernenti la salute 24 ore su 24, per 7 giorni a settimana. FOCALIZZARSI SULLO SCOPO DELL ORGANIZZAZIONE Fornire delle cure mediche di alta qualità è come creare, organizzare e difendere ciò che può essere la professione medica e come la professione può raggiungere ciò che si era proposta di fare. Menaker afferma: «ci dimentichiamo come riportare le cose alla coscienza. Perché siamo qui?». La Prevea riassume le sue ragioni per avere delle qualità fondamentali che derivano dai suoi valori centrali e permeano il suo senso di determinazione. «Questi sono strumenti di gestione e di leadership che noi utilizziamo di ora in ora, di giorno in giorno, così se qualcuno dice che c è bisogno che qualcosa sia fatta, l ottiene», spiega ancora Menaker. La Prevea favorisce i seguenti sei «strumenti di gestione e di leadership» o qualità di base: servizio, integrità, altruismo, fiducia, competenza e credibilità. Il guru del management, Tom Peters, e altri autori che hanno scritto di business mettono in guardia le aziende dal «farsi gli affari propri», per focalizzarsi su cosa l organizzazione fa al meglio che spesso è ciò per cui è stata progettata. Molte organizzazioni hanno subito dei dissesti

6 84 COMUNICARE COL TUO STAFF finanziari scostandosi dagli scopi e dai valori originali. Alla Prevea, queste sei qualità di base, e le idee centrali dell organizzazione, vengono costantemente proposte ai membri dello staff come aspirazioni da perseguire. Questo focus mantiene i membri dello staff impegnati sugli scopi di base dell organizzazione. Nell assemblea annuale dei dipendenti, il gruppo discute su cosa è successo alla Prevea, cosa sta succedendo e cosa sta per succedere. L assemblea del 1999 ha suggerito 192 idee, che sono state trasmesse al management per essere messe in atto. È da notare che, come molte organizzazioni di successo, la Prevea prende una pausa dal lavoro di tutti i giorni per andare in ritiro, dove i membri dello staff possono liberarsi dal loro quotidiano carico di lavoro per valutare il loro ruolo nell organizzazione e il successo della Prevea nel raggiungimento dei suoi obiettivi (come vedremo più avanti in questo capitolo, anche il San Dimas Medical Group, pone enfasi sulla necessità di andare in ritiro per raggiungere l oggettività nell affrontare le tematiche professionali e la programmazione). Anche la trasmissione di 192 proposte al management è un altro buon esempio di leadership partecipativa in azione. Menaker incoraggia il suo staff a prendere in considerazione nuove modalità di pensiero. «Non usate la parola fallimento», dice alle persone. Invece, egli raccomanda di vedere le cose in questo modo: non hai ottenuto i risultati che avresti desiderato sulla base delle azioni che hai intrapreso. Devi semplicemente provare delle strategie differenti. GESTIRE UNA PIRAMIDE ROVESCIATA: IL SAN DIMAS MEDICAL GROUP Peg Board è il capo delle operazioni al San Dimas Medical Group a Bakersfield, in California. Ella definisce il suo lavoro come guadagno di feedback da ogni persona dello staff, tenendo aperte le linee della comunicazione e mantenendo con gli impiegati un rapporto costante di sincerità e onestà. «Nella nostra organizzazione abbiamo rovesciato la piramide, così gli impiegati sono in cima e le cose scendono verso l amministrazione», sottolinea Board. Infatti, sono stati i medici dello staff a realizzare questo stile di management. Il medici riconobbero che il semplice affidamento di un mandato da parte degli amministratori non determinava in sé un modo efficace di affrontare o risolvere un problema.

7 Creare un team medico collaborativo 85 I due medici che 18 anni fa diedero inizio a questo gruppo ostetricoginecologico, avevano la filosofia che il gruppo medico dovesse essere una «famiglia» o una squadra, rammenta Board. Al giorno d oggi, i medici che lavorano al San Dimas Medical Group non si considerano migliori degli altri membri dello staff. La Board sottolinea: «non vogliamo che lo staff si senta intimidito o spaventato nell esprimere le proprie preoccupazioni». Una volta al mese, il gruppo interrompe le operazioni per una riunione obbligatoria di tutti gli impiegati e i medici «per sentire ciò che c è nelle menti [e nei] cuori. Le cose sono ascoltate in modo uguale per tutti, anche se non possono essere sempre realizzate», dice la Board. Inoltre, i medici stessi vanno in ritiro almeno una volta l anno. Talvolta questi ritiri sono estesi per andare ad includere i funzionari amministrativi di spicco, quei funzionari amministrativi che agiscono come leader di squadra in aggiunta al loro regolare lavoro. Al di là di questo, la Board utilizza i rappresentanti delle varie discipline di tutto lo studio medico per partecipare a delle commissioni permanenti sui problemi in corso come ad esempio l accesso dei pazienti. Ci sono circa dieci di queste commissioni, il cui obiettivo è di «apportare dei piccoli cambiamenti alle cose» per ottenere migliori risultati. Un recente risultato positivo è stato un miglioramento nell accesso dei pazienti per le cure non urgenti da un precedente tempo d attesa di più di 3 mesi ad uno stato attuale che prevede meno di 14 giorni. A seconda della tematica, le commissioni permanenti si incontrano bi-settimanalmente, mensilmente o trimestralmente, aggiunge la Board. Un altro recente passo del management, per facilitare il flusso della comunicazione tra i medici e lo staff, è stato fatto nel designare un medico che faccia da legame con lo staff. Questo medico è, inoltre, al servizio del comitato esecutivo e la sua funzione è di portare al livello amministrativo le problematiche degli impiegati. La Board sottolinea che, anche ciò che i medici potrebbero talvolta percepire come un problema degli impiegati, è spesso, in definitiva, una loro responsabilità. In altre parole, le vite dei medici e dei membri dello staff sono, sotto tutti i punti di vista, intrecciate. Una tale situazione coinvolge il processo di comando dalle visite, ai pazienti, al follow-up. È stata organizzata una commissione ad hoc che rappresenta spesso il modo migliore per sbrigare i problemi minori che si propagano nell organizzazione. Dopo solo qualche riunione con quattro medici e il loro assistente che si è presentato con un sistema relativamente garantito

8 86 COMUNICARE COL TUO STAFF Board ha escogitato un sistema complicato di promemoria per rintracciare ogni lettera che venga chiusa con la propria firma dal medico che se ne occupa prima dell archiviazione. A tal proposito la Board osserva che arrivare con soluzioni realizzabili serve sia ai medici che al personale amministrativo. UTILIZZARE IL LAVORO DI SQUADRA PER MIGLIORARE LA QUALITÀ In questo capitolo abbiamo discusso su come creare delle squadre produttive basate sulle relazioni personali che forniscano un assistenza medica di alta qualità. Non è sorprendente che Confucio, che fu molto attento alle relazioni interpersonali, abbia offerto un consiglio che può essere applicato alle idee contemporanee sul lavoro di squadra: «Non preoccuparti se le persone non riconoscono i tuoi meriti; preoccupati che tu potresti non riconoscere i loro». Alessandra e O Connor propongono, in The Platinum rule, una filosofia che richiede di focalizzarsi sui bisogni degli altri membri della squadra. Questa nuova rete di relazioni ha probabilità di dimostrarsi più forte della vecchia organizzazione dall alto in basso. BIBLIOGRAFIA E SITI WEB D INTERESSE Alessandra T, O Connor M. The platinum rule. New York, NY: Warner Books, Confucius. Analects of Confucius. Tradotto da Simon Leys. New York, NY: WW Norton, Murphy M. Setting the right example. Unique Opportunities nov-dic Reid R, Novak A. User-friendly psychology for managing your medical practice. Englewood, CO: Medical Group Management Association, I metodi di comunicazione con i pazienti e con la più grande comunità servita dalla Prevea Clinic sono illustrati sul sito Web

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi AR IO NE PARLO DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi Ti aiuta a tenere sotto controllo la tua artrite reumatoide e a trarre il massimo beneficio dalla terapia Visita www.arioneparlo.it

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare Creating Your Future Impostazione e Linee Guida Obiettivi Questo documento illustra l approccio

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

The Systems Thinker. DIALOGIC LEADERSHIP William N. Isaacs. Volume 10 Number 1Feb 1999

The Systems Thinker. DIALOGIC LEADERSHIP William N. Isaacs. Volume 10 Number 1Feb 1999 TheSystemsThinker Volume10Number1Feb1999 DIALOGIC LEADERSHIP WilliamN.Isaacs Trad.diJacopoNicelli ProofreadingdiLorenzoCampese 2012SocietyforOrganizationalLearning Quandol annoscorso,lasocietàmonsantoel

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

E. Bisetto e D. Bordignon per

E. Bisetto e D. Bordignon per Personal Branding pensare, creare e gestire un brand a cura di E. Bisetto e D. Bordignon per Cosa significa Personal Branding Come si fa Personal Branding Come coniugare Brand Personale e Brand Aziendale

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

[moduli operativi di formazione] Ascolto attivo. Tecniche e suggerimenti per migliorare la propria comunicazione con gli altri.

[moduli operativi di formazione] Ascolto attivo. Tecniche e suggerimenti per migliorare la propria comunicazione con gli altri. [moduli operativi di formazione] Ascolto attivo Tecniche e suggerimenti per migliorare la propria comunicazione con gli altri. ASCOLTO ATTIVO Ogni giorno, passiamo il 49% del nostro tempo ascoltando. Ascoltiamo

Dettagli

una forza creativa si fonda anche sulla capacit di condividere valori e traguardi.

una forza creativa si fonda anche sulla capacit di condividere valori e traguardi. la forza di un idea una forza creativa si fonda anche sulla capacit di condividere valori e traguardi. una forza creativa Comer Group, da gruppo di aziende operanti nel settore della trasmissione di potenza,

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute The Ottawa Charter for Health Promotion 1 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute 17-21 novembre 1986 Ottawa, Ontario, Canada La 1 Conferenza

Dettagli

HDR. Come costruire. n e t w o r k. un Organizzazione. di Network Marketing. di successo. Parte I. m a n u a l e o p e r a t i v o

HDR. Come costruire. n e t w o r k. un Organizzazione. di Network Marketing. di successo. Parte I. m a n u a l e o p e r a t i v o HDR n e t w o r k Come costruire un Organizzazione di Network Marketing di successo Parte I m a n u a l e o p e r a t i v o M a t e r i a l e a d u s o e s c l u s i v o D e i Co P a r t n e r H D R SOMMARIO

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

su empatia, Liliana Jaramillo - Libro digitale GRATUITO-

su empatia, Liliana Jaramillo - Libro digitale GRATUITO- Attività e giochi su empatia, emozioni e conflitto Liliana Jaramillo - Libro digitale GRATUITO- Liliana Jaramillo Attività e giochi su empatia, emozioni e conflitto http://www.comunicazionepositiva.it

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente»

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Conferenza stampa annuale del 17 giugno 2014 Anne Héritier Lachat, presidente del Consiglio di amministrazione «Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Gentili Signore, egregi Signori, sono ormai trascorsi

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Email: cose da fare e cose da non fare

Email: cose da fare e cose da non fare OUCH! Marzo 2012 IN QUESTO NUMERO Auto-completamento Cc: / CCn: Liste di distribuzione Emozioni e privacy Email: cose da fare e cose da non fare L AUTORE DI QUESTO NUMERO Fred Kerby ha collaborato a questo

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post AGENZIA SANITARIA E SOCIALE REGIONALE ACCREDITAMENTO IL RESPONSABILE PIERLUIGI LA PORTA Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post D.Lgs. 229/99 I principi introdotti dal DLgs 502/92 art. 8

Dettagli

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa,

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa, CONSIGLIO D EUROPA Raccomandazione CM/REC(2014) 3 del Comitato dei Ministri agli Stati Membri relativa ai delinquenti pericolosi (adottata dal Comitato dei Ministri il 19 febbraio 2014 nel corso della

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1 Indice Presentazione... 1 Livelli di realtà... 5 1. Realtà fisica e realtà fenomenica... 5 2. Annullamento dell identità numerica tra oggetto fisico e oggetto fenomenico... 8 3. Individualità degli oggetti

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

GOVERNANCE & COMUNICAZIONE D IMPRESA IL PROCESSO DICOMUNICAZIONE. C. Bonasia

GOVERNANCE & COMUNICAZIONE D IMPRESA IL PROCESSO DICOMUNICAZIONE. C. Bonasia GOVERNANCE & COMUNICAZIONE D IMPRESA IL PROCESSO DICOMUNICAZIONE II LEZIONE C. Bonasia IL PROCESSO DI COMUNICAZIONE DIMENSIONE VERTICALE: top -down bottom - up DIMENSIONE ORIZZONTALE trasversale, tra persone

Dettagli

Una risposta ad una domanda difficile

Una risposta ad una domanda difficile An Answer to a Tough Question Una risposta ad una domanda difficile By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Un certo numero di persone nel corso degli anni mi hanno chiesto

Dettagli

Che cos è il Marketing 3.0?

Che cos è il Marketing 3.0? Che cos è il Marketing 3.0? di Fabrizio Pieroni Philip Kotler, studioso di Marketing attento ai cambiamenti della società e pronto a modificare di conseguenza le sue posizioni, ha recentemente presentato

Dettagli

Produzioni dal Basso. Manuale di utilizzo della piattaforma

Produzioni dal Basso. Manuale di utilizzo della piattaforma Produzioni dal Basso Manuale di utilizzo della piattaforma FolkFunding 2015 Indice degli argomenti: 1 - CROWDFUNDING CON PRODUZIONI DAL BASSO pag.3 2 - MODALITÁ DI CROWDFUNDING pag.4 3- CARICARE UN PROGETTO

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

Prof. Francesco D. Capizzi - www.chirgastrolaparomaggiore.it

Prof. Francesco D. Capizzi - www.chirgastrolaparomaggiore.it FRANCESCO DOMENICO CAPIZZI IL MALATO HA SEMPRE RAGIONE? Informazione e consenso informato: la comunicazione medico-malato IL MALATO HA SEMPRE RAGIONE? Informazione e consenso informato: la comunicazione

Dettagli

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico")

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - testamento biologico) SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico") effettuato tra i chirurghi italiani delle varie branche e delle diverse specialità per conto del Collegio Italiano

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

5 %>"G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3"G: 63 & E"G& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& "34 7 / "3*D 83: & in & U 3 OP "

5 %>G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3G: 63 & EG& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& 34 7 / 3*D 83: & in & U 3 OP in U OP Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile dell uso che dovesse essere fatto delle informazioni contenute nella presente pubblicazione.

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

Eon Mini. è correlataa al. della batteria. batteria su. impiantato inventario. di questa. Page 1 of 4. Medical Neurom. St. Jude

Eon Mini. è correlataa al. della batteria. batteria su. impiantato inventario. di questa. Page 1 of 4. Medical Neurom. St. Jude St. Jude Medical Neurom modulation Divisio on 6901 Pr reston Road Plano, TX 75024 USA Tel 972 309 8000 Fax 972 309 8150 IMPORTANTE INFORMAZIONE SUL DISPOSITIVO MEDICO Eon Mini Codice Prodotto 65-3788 (Stimolatore

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE ARTICOLO 1 (Istituzione e scopo) Con Protocollo di intesa, posto in allegato (All. 1),

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e dei Direttori Aggiunti delle Scuole europee

Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e dei Direttori Aggiunti delle Scuole europee Scuole Europee Ufficio del Segretario generale Segretariato Generale Rif. : 2009-D-422-it-5 Orig. : FR Versione: IT Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

:-) Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta. Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità

:-) Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta. Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità General Business Principles Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta :-) Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità pww.gbp.philips.com June 2014 Abbiamo

Dettagli

TECNICHE. H. Sei Cappelli per Pensare. 1. Che cos è la tecnica dei sei cappelli per pensare?

TECNICHE. H. Sei Cappelli per Pensare. 1. Che cos è la tecnica dei sei cappelli per pensare? TECNICHE H. Sei Cappelli per Pensare 1. Che cos è la tecnica dei sei cappelli per pensare? Il metodo dei sei cappelli per pensare è stato inventato da Edward de Bono nel 1980. I cappelli rappresentano

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N.

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. 81/2008 Il Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato le

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI A tutti i Ministeri - Uffici di Gabinetto -Uffici del

Dettagli

La LEADERSHIP nei piccoli gruppi. RUOLI e STATUS LE DIFFERENZE DI STATUS

La LEADERSHIP nei piccoli gruppi. RUOLI e STATUS LE DIFFERENZE DI STATUS La LEADERSHIP nei piccoli gruppi Uno degli aspetti più studiati nella dinamica di gruppo è, probabilmente, la leadership, vale a dire l esercizio del comando, la funzione di guida che una persona assume

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

Dr. Antonino Pusateri. D.ssa Maria Rosaria Marasà

Dr. Antonino Pusateri. D.ssa Maria Rosaria Marasà Il lavoro per obiettivi ed il sistema della performance Dr. Antonino Pusateri D.ssa Maria Rosaria Marasà Nessuno può insegnare qualcosa ad un altro uomo! Può solo aiutarlo a tirare fuori qualcosa che ha

Dettagli

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali Cos è un progetto? Un iniziativa temporanea intrapresa per creare un prodotto o un servizio univoco (PMI - Project Management

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli