6 CREARE UN TEAM MEDICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "6 CREARE UN TEAM MEDICO"

Transcript

1 79 6 CREARE UN TEAM MEDICO COLLABORATIVO METTERE INSIEME INTERESSI CONTRAPPOSTI L allontanamento dal più vecchio stile di management dall alto verso il basso che la «gestione della cura» ha reso obsoleto comporta qualcosa che è più di una ristrutturazione. Passare da una rigida gerarchia al team (la squadra) richiede di riflettere su cosa siano i team e come questi dovrebbero funzionare. Nel loro libro, User-friendly psichology for managing your medical practices, Reid e Novak sottolineano che i team sono caratterizzati da una missione, una visione, dei valori e degli obiettivi comuni. Queste aspirazioni sono poi messe in pratica lavorando insieme. Allo stesso modo, la leadership del gruppo richiede un lavoro comune, essendo di natura partecipativa, con la direzione della squadra che varia a seconda delle funzioni della persona e delle necessità presentate dalla situazione. Sia l identificazione di valori che la creazione di una visione non possono più essere fatti con il vecchio stile di management dall alto verso il basso. In The platinum rule, Tony Alessandra e Michael O Connor abbandonano la «regola d oro» in quanto essa pone delle limitazioni su come comunicare con gli altri e, conseguentemente, su come determinare gli obiettivi, lavorare nei team e creare una visione: Seguire la «regola d oro» alla lettera trattare le persone allo stesso modo in cui vorreste essere trattati significa avere a che fare con gli altri dalla vostra, personale, prospettiva. Ciò implica che siamo tutti uguali, che ciò che voglio e di cui ho bisogno è esattamente ciò che tu vuoi e di cui hai bisogno. Ma naturalmente non siamo tutti uguali. E trattare gli altri in quel modo significa chiudere a coloro che hanno differenti bisogni, desideri e speranze.

2 80 COMUNICARE COL TUO STAFF In effetti, secondo Alessandra e O Connor, il vecchio modo di fare le cose aveva creato una gerarchia di bisogni e desideri. Le persone in fondo alla piramide potrebbero essere state trattate bene, ma non era permesso che i loro bisogni e le loro aspirazioni forgiassero l organizzazione. I team non sono una panacea, e invocare il lavoro di squadra non significa sospendere il giudizio manageriale. Come Alessandra e O Connor sottolineano: Uno dei motivi per spiegare la discontinuità nella carriera dei gruppi di lavoro è che in genere consideriamo tali gruppi in modo ingenuo. Troppo spesso diamo per scontato che un gruppo possa diventare automaticamente una squadra. Ci comportiamo come se potessimo semplicemente ordinare un buon gruppo, e così optiamo per un modello standardizzato invece che designarne uno che farà al meglio il lavoro. Alessandra e O Connor sono interessati in modo particolare alla costruzione del team. Applicando la loro «regola di platino» alla costruzione della squadra, vi focalizzerete sui bisogni, gli obiettivi e gli stili comunicativi di ogni membro dello staff (vedi capitolo 1) e sullo stile di management (vedi capitolo 4) nella creazione dei gruppi di lavoro. Dato che la squadra presenta una leadership partecipativa, dovrebbe essere valutato lo stile di management di ognuno. Ogni membro deve essere capace di condurre una squadra, e i membri con meno esperienza potrebbero aver bisogno di apprendere determinate capacità. Costruire una squadra significa qualcosa di più che mettere le persone insieme e sperare che vadano avanti. Dovreste tenere in considerazione le differenze, i punti di forza e il contesto di provenienza. Una volta che l avrete fatto, potrete introdurre i tre obiettivi per le squadre produttive che hanno identificato Alessandra e O Connor: 1. i membri della squadra e voi sarete capaci di assegnare dei progetti a quei membri dello staff che probabilmente li porteranno bene a termine; 2. la squadra sarà capace di «sostenere un clima cooperativo nel quale ogni persona possa ottenere un sincero rispetto e riconoscimento»; 3. il management dello studio medico (al quale è probabile che voi partecipiate) può «personalizzare i gruppi di lavoro per ottenere i migliori risultati nel modo più efficiente e soddisfacente». Questo capitolo si focalizza sullo studio di casi singoli relativi al modo in cui due gruppi professionali sono stati capaci di mettere dei

3 Creare un team medico collaborativo 81 sistemi nelle condizioni di lavorare efficacemente verso questi tre obiettivi: la Prevea Clinic, un grande centro professionale multidisciplinare del Wisconsin; il San Dimas Medical Group, un gruppo di professionisti più ridotto, limitato ad ostetrici e ginecologi in California. Entrambi hanno dovuto fare dei cambiamenti nella struttura del centro e nel loro modo di fare business. Entrambi i centri hanno inoltre scoperto che lavorare con delle squadre altamente motivate ha portato ad una migliore comunicazione interna e, quindi, a delle migliori prestazioni mediche. VIA IL VECCHIO DAL GRANDE CENTRO: LA PREVEA CLINIC SERVICES La Prevea Clinic Services risultato di una fusione avvenuta il 1 gennaio del 1996 è in piena fase di sperimentazione di numerosi nuovi approcci per giungere, attraverso il miglioramento della comunicazione, ad una migliore gestione. La clinica, che si trova nella Green Bay in Wisconsin, è un esempio di un grande centro ed è inoltre un organizzazione impegnata in un cambiamento. Ron Menaker, il vice-presidente esecutivo della Prevea Clinic, ritiene che il futuro della Prevea promette anche «maggiori opportunità di sviluppo». «Non credo che la regola autorevole-autoritaria sia mai stata legittima, sebbene molte persone pensassero che lo fosse. I leader vengono identificati dai sostenitori», dice Ron Menaker sul più tradizionale approccio alle interazioni medico-staff. Il punto di vista di Manaker sulla gestione del lavoro riflette virtualmente le opinioni dell intero staff di 127 persone. Menaker sottolinea che imparare un nuovo modo di pensare non è la parte più dura. «La parte più dura riguarda il dimenticare la cose vecchie. Noi abbiamo bisogno di standardizzazione», continua, «nonostante questa rappresenti una sfida, in quanto i medici non sono allenati alla standardizzazione. Loro sono allenati all indipendenza». Per favorire la collaborazione, la comunicazione è diventata parte integrante della cultura organizzativa della Prevea. La comunicazione è complessa, come Menaker riconosce, «ci stiamo confrontando con la tradizione e i pregiudizi, come i nostri pregiudizi individuali su che cos è la gestione della cura. Per me la gestione della cura significa gestire le cure per i pazienti».

4 82 COMUNICARE COL TUO STAFF Con tutto quello che si dice in questi giorni sulla prevenzione delle malattie, la Prevea sta prendendo un iniziativa per una partnership tra clinici, personale amministrativo e pazienti per promuovere la salute attraverso delle misure preventive. Un esempio significativo di questa partnership è il catalogo della clinica di 24 pagine per aiutare i pazienti in relazione ai loro interrogativi sulla salute. Il catalogo, che viene offerto come pubblicazione gratuita per i pazienti, contiene raccomandazioni e consigli da fonti attendibili riguardo a diversi argomenti relativi alla salute. Lo sforzo collaborativo tra il personale clinico e amministrativo della Prevea è una manifestazione di come le operazioni di un gruppo e i suoi sistemi comunicativi derivino direttamente dai suoi valori, dall espressione della missione e dall espressione della visione. I valori centrali della Prevea sono l eccellenza nella cura della salute, il rapporto costo-efficacia e le persone. Questi valori costituiscono la dichiarazione della missione, che la Prevea traduce in obiettivi specifici nella sua dichiarazione della visione. Mantenendo sempre il focus sui valori della Prevea, sulla dichiarazione della missione e della visione, Menaker si adopera per «rinsaldare la squadra», in modo che i suoi membri riconoscano di avere l opportunità di abbandonare il vecchio retaggio. «Dobbiamo utilizzare i principi del business per far funzionare le cose, ma mettiamo sempre al primo posto i pazienti», dice Menaker. «Con noi non sono solo chiacchiere. Arriviamo al passo successivo misurando la soddisfazione del paziente. Questa fornisce un importante feedback per chi provvede alle cure. Ma noi misuriamo anche quanto sono soddisfatti i nostri impiegati e i nostri medici». Menaker sottolinea che la Prevea promuove la comunicazione tra i medici e lo staff attraverso una «cultura della comunicazione» che viene condotta dai medici. Per esempio, la newsletter interna, la Prevea Press, va al di là dei tipici giornali interni per incoraggiare la comunicazione dello staff attraverso il coinvolgimento dei medici. «La storia della prima pagina è sempre scritta da un medico per stabilire il carattere della leadership», sottolinea Menaker. Alla Prevea il lavoro di squadra è una costante. «Abbiamo vari team. Abbiamo le diadi (medico e infermiera). Abbiamo le squadre a disposizione. Abbiamo squadre di specialisti per le nostre diverse aree. Abbiamo inoltre la squadra medico-amministrativa. Per troppo tempo l amministrazione è stata attribuita ad un elemento singolo. Ma i medici guidano tutto ciò che facciamo qui».

5 Creare un team medico collaborativo 83 Come Alessandra e O Connor, autori di The platinum rule, Menaker ritiene che chiunque sia alla gestione, debba essere realistico, e anche piuttosto testardo, riguardo alle squadre. Menaker ammette che «non si possa parlare di lavoro di squadra nel momento in cui si sta imponendo qualcosa con la forza, nonostante qualche volta sia necessario. Ancora, è necessario che voi lo facciate in modo tale che l altra persona possa sentirsi a proprio agio rispetto al proprio ruolo e contributo». «Vogliamo essere la più importante organizzazione sanitaria del nordest del Wisconsin», continua Menaker. «Ma dobbiamo determinarlo chiaramente attraverso modalità organizzate per estenderci alla comunità». Per favorire il raggiungimento di questo obiettivo, la Prevea ha organizzato una fondazione di comunità. La Prevea offre inoltre un ufficio con un portavoce che organizza diverse conferenze sulla cura e la prevenzione della salute, senza oneri aggiuntivi, per organizzazioni locali interessate, scuole e uffici. Un altro servizio di comunità è la Prevea on call, che risponde a domande relative a piccole ferite, malattie e altre preoccupazioni concernenti la salute 24 ore su 24, per 7 giorni a settimana. FOCALIZZARSI SULLO SCOPO DELL ORGANIZZAZIONE Fornire delle cure mediche di alta qualità è come creare, organizzare e difendere ciò che può essere la professione medica e come la professione può raggiungere ciò che si era proposta di fare. Menaker afferma: «ci dimentichiamo come riportare le cose alla coscienza. Perché siamo qui?». La Prevea riassume le sue ragioni per avere delle qualità fondamentali che derivano dai suoi valori centrali e permeano il suo senso di determinazione. «Questi sono strumenti di gestione e di leadership che noi utilizziamo di ora in ora, di giorno in giorno, così se qualcuno dice che c è bisogno che qualcosa sia fatta, l ottiene», spiega ancora Menaker. La Prevea favorisce i seguenti sei «strumenti di gestione e di leadership» o qualità di base: servizio, integrità, altruismo, fiducia, competenza e credibilità. Il guru del management, Tom Peters, e altri autori che hanno scritto di business mettono in guardia le aziende dal «farsi gli affari propri», per focalizzarsi su cosa l organizzazione fa al meglio che spesso è ciò per cui è stata progettata. Molte organizzazioni hanno subito dei dissesti

6 84 COMUNICARE COL TUO STAFF finanziari scostandosi dagli scopi e dai valori originali. Alla Prevea, queste sei qualità di base, e le idee centrali dell organizzazione, vengono costantemente proposte ai membri dello staff come aspirazioni da perseguire. Questo focus mantiene i membri dello staff impegnati sugli scopi di base dell organizzazione. Nell assemblea annuale dei dipendenti, il gruppo discute su cosa è successo alla Prevea, cosa sta succedendo e cosa sta per succedere. L assemblea del 1999 ha suggerito 192 idee, che sono state trasmesse al management per essere messe in atto. È da notare che, come molte organizzazioni di successo, la Prevea prende una pausa dal lavoro di tutti i giorni per andare in ritiro, dove i membri dello staff possono liberarsi dal loro quotidiano carico di lavoro per valutare il loro ruolo nell organizzazione e il successo della Prevea nel raggiungimento dei suoi obiettivi (come vedremo più avanti in questo capitolo, anche il San Dimas Medical Group, pone enfasi sulla necessità di andare in ritiro per raggiungere l oggettività nell affrontare le tematiche professionali e la programmazione). Anche la trasmissione di 192 proposte al management è un altro buon esempio di leadership partecipativa in azione. Menaker incoraggia il suo staff a prendere in considerazione nuove modalità di pensiero. «Non usate la parola fallimento», dice alle persone. Invece, egli raccomanda di vedere le cose in questo modo: non hai ottenuto i risultati che avresti desiderato sulla base delle azioni che hai intrapreso. Devi semplicemente provare delle strategie differenti. GESTIRE UNA PIRAMIDE ROVESCIATA: IL SAN DIMAS MEDICAL GROUP Peg Board è il capo delle operazioni al San Dimas Medical Group a Bakersfield, in California. Ella definisce il suo lavoro come guadagno di feedback da ogni persona dello staff, tenendo aperte le linee della comunicazione e mantenendo con gli impiegati un rapporto costante di sincerità e onestà. «Nella nostra organizzazione abbiamo rovesciato la piramide, così gli impiegati sono in cima e le cose scendono verso l amministrazione», sottolinea Board. Infatti, sono stati i medici dello staff a realizzare questo stile di management. Il medici riconobbero che il semplice affidamento di un mandato da parte degli amministratori non determinava in sé un modo efficace di affrontare o risolvere un problema.

7 Creare un team medico collaborativo 85 I due medici che 18 anni fa diedero inizio a questo gruppo ostetricoginecologico, avevano la filosofia che il gruppo medico dovesse essere una «famiglia» o una squadra, rammenta Board. Al giorno d oggi, i medici che lavorano al San Dimas Medical Group non si considerano migliori degli altri membri dello staff. La Board sottolinea: «non vogliamo che lo staff si senta intimidito o spaventato nell esprimere le proprie preoccupazioni». Una volta al mese, il gruppo interrompe le operazioni per una riunione obbligatoria di tutti gli impiegati e i medici «per sentire ciò che c è nelle menti [e nei] cuori. Le cose sono ascoltate in modo uguale per tutti, anche se non possono essere sempre realizzate», dice la Board. Inoltre, i medici stessi vanno in ritiro almeno una volta l anno. Talvolta questi ritiri sono estesi per andare ad includere i funzionari amministrativi di spicco, quei funzionari amministrativi che agiscono come leader di squadra in aggiunta al loro regolare lavoro. Al di là di questo, la Board utilizza i rappresentanti delle varie discipline di tutto lo studio medico per partecipare a delle commissioni permanenti sui problemi in corso come ad esempio l accesso dei pazienti. Ci sono circa dieci di queste commissioni, il cui obiettivo è di «apportare dei piccoli cambiamenti alle cose» per ottenere migliori risultati. Un recente risultato positivo è stato un miglioramento nell accesso dei pazienti per le cure non urgenti da un precedente tempo d attesa di più di 3 mesi ad uno stato attuale che prevede meno di 14 giorni. A seconda della tematica, le commissioni permanenti si incontrano bi-settimanalmente, mensilmente o trimestralmente, aggiunge la Board. Un altro recente passo del management, per facilitare il flusso della comunicazione tra i medici e lo staff, è stato fatto nel designare un medico che faccia da legame con lo staff. Questo medico è, inoltre, al servizio del comitato esecutivo e la sua funzione è di portare al livello amministrativo le problematiche degli impiegati. La Board sottolinea che, anche ciò che i medici potrebbero talvolta percepire come un problema degli impiegati, è spesso, in definitiva, una loro responsabilità. In altre parole, le vite dei medici e dei membri dello staff sono, sotto tutti i punti di vista, intrecciate. Una tale situazione coinvolge il processo di comando dalle visite, ai pazienti, al follow-up. È stata organizzata una commissione ad hoc che rappresenta spesso il modo migliore per sbrigare i problemi minori che si propagano nell organizzazione. Dopo solo qualche riunione con quattro medici e il loro assistente che si è presentato con un sistema relativamente garantito

8 86 COMUNICARE COL TUO STAFF Board ha escogitato un sistema complicato di promemoria per rintracciare ogni lettera che venga chiusa con la propria firma dal medico che se ne occupa prima dell archiviazione. A tal proposito la Board osserva che arrivare con soluzioni realizzabili serve sia ai medici che al personale amministrativo. UTILIZZARE IL LAVORO DI SQUADRA PER MIGLIORARE LA QUALITÀ In questo capitolo abbiamo discusso su come creare delle squadre produttive basate sulle relazioni personali che forniscano un assistenza medica di alta qualità. Non è sorprendente che Confucio, che fu molto attento alle relazioni interpersonali, abbia offerto un consiglio che può essere applicato alle idee contemporanee sul lavoro di squadra: «Non preoccuparti se le persone non riconoscono i tuoi meriti; preoccupati che tu potresti non riconoscere i loro». Alessandra e O Connor propongono, in The Platinum rule, una filosofia che richiede di focalizzarsi sui bisogni degli altri membri della squadra. Questa nuova rete di relazioni ha probabilità di dimostrarsi più forte della vecchia organizzazione dall alto in basso. BIBLIOGRAFIA E SITI WEB D INTERESSE Alessandra T, O Connor M. The platinum rule. New York, NY: Warner Books, Confucius. Analects of Confucius. Tradotto da Simon Leys. New York, NY: WW Norton, Murphy M. Setting the right example. Unique Opportunities nov-dic Reid R, Novak A. User-friendly psychology for managing your medical practice. Englewood, CO: Medical Group Management Association, I metodi di comunicazione con i pazienti e con la più grande comunità servita dalla Prevea Clinic sono illustrati sul sito Web

Lavorare dove inizia il futuro.

Lavorare dove inizia il futuro. Lavorare dove inizia il futuro. Volete una carriera con un futuro? Allora unitevi al team di Swiss Life. 2 Lavorare dove inizia il futuro. Swiss Life investe nel futuro dei suoi collaboratori. E voi? Chi

Dettagli

S&A Change Srl www.sa-change.it E-mail: info@sa-change.it Via Cesare Boldrini, 24 40121 Bologna Tel. 051.240180 Fax 051.240420 Via F.

S&A Change Srl www.sa-change.it E-mail: info@sa-change.it Via Cesare Boldrini, 24 40121 Bologna Tel. 051.240180 Fax 051.240420 Via F. FORMAZIONE MANAGERIALE S&A Change Srl www.sa-change.it E-mail: info@sa-change.it Via Cesare Boldrini, 24 40121 Bologna Tel. 051.240180 Fax 051.240420 Via F. Baracca, 235/E 50127 Firenze Tel. 055.3436516

Dettagli

Grafico del livello di attività per 90 giorni

Grafico del livello di attività per 90 giorni Grafico del livello di attività per giorni "Gli agenti immobiliari di Successo fanno quello che gli agenti immobiliari normali non amano fare." Salvatore Coddetta. Il lavoro di agente immobiliare è quello

Dettagli

LEADERSHIP E COESIONE DI SQUADRA SECONDO I PRINCIPI DELLA METODOLOGIA OPERATIVA

LEADERSHIP E COESIONE DI SQUADRA SECONDO I PRINCIPI DELLA METODOLOGIA OPERATIVA LEADERSHIP E COESIONE DI SQUADRA SECONDO I PRINCIPI DELLA METODOLOGIA OPERATIVA Sul tema della leadership già a partire dai primi anni del novecento sono stati sviluppati diversi studi, che consideravano

Dettagli

La valorizzazione delle risorse umane come vantaggio competitivo

La valorizzazione delle risorse umane come vantaggio competitivo Le relazioni della Giornata Tecnica ANTIM di Parma La valorizzazione delle risorse umane come vantaggio competitivo di Lorenzo Morandi - L.M.Consulting La motivazione non è una caratteristica intrinseca

Dettagli

LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO. Programma di sviluppo continuo dell innovazione

LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO. Programma di sviluppo continuo dell innovazione LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO Programma di sviluppo continuo dell innovazione LA REALTÀ CORRENTE INNOVATION & CHANGE OGGI IL CLIMA GENERALE È CARATTERIZZATO DA CONTINUI

Dettagli

Dott.ssa Patrizia Cohen

Dott.ssa Patrizia Cohen Dott.ssa Patrizia Cohen Scopri tutti i segreti di una nuova professione che ti permette di guadagnare trasformando il tuo hobby in una moderna e lucrativa occupazione. 2 Introduzione Benvenuti nel mondo

Dettagli

La Leadership efficace

La Leadership efficace La Leadership efficace 1 La Leadership: definizione e principi 3 2 Le pre-condizioni della Leadership 3 3 Le qualità del Leader 4 3.1 Comunicazione... 4 3.1.1 Visione... 4 3.1.2 Relazione... 4 pagina 2

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

Dale Carnegie Un eccellente Customer Service per i tuoi clienti

Dale Carnegie Un eccellente Customer Service per i tuoi clienti Section www.dalecarnegie.it Dale Carnegie Un eccellente Customer Service per i tuoi clienti Copyright 2008 Dale Carnegie & Associates, Inc. 290 Motor Parkway, Hauppauge, New York 11788. All rights reserved.

Dettagli

COACHING. Scopri il tuo potenziale e diventa protagonista della tua vita. Socia ICF Italia (Federazione Italiana Coach)

COACHING. Scopri il tuo potenziale e diventa protagonista della tua vita. Socia ICF Italia (Federazione Italiana Coach) Coaching emotion di COACHING Non lasciare che i tuoi ricordi siano più grandi dei tuoi sogni Doug Ivester Scopri il tuo potenziale e diventa protagonista della tua vita Coachingemotion di Raffaella Rognoni

Dettagli

Seminario sulle storie orali

Seminario sulle storie orali Seminario sulle storie orali Questa lezione e le risorse di apprendimento ad essa associate possono essere usate per la preparazione di un seminario di tre o quattro ore su come preparare, registrare,

Dettagli

La semplicità di formare i lavoratori in somministrazione

La semplicità di formare i lavoratori in somministrazione La semplicità di formare i lavoratori in somministrazione un catalogo di offerta formativa multimediale MiFORMOeLAVORO è il progetto, lanciato da Adversus in collaborazione con Skilla, che ha l obiettivo

Dettagli

Modulo 3. Stili a confronto

Modulo 3. Stili a confronto Modulo 3 Stili a confronto FINALITÀ Il ciclo di attività si propone di incrementare nei ragazzi la conoscenza di sé attraverso l auto-consapevolezza dei propri stili di apprendimento e di lavoro, e di

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

ASL 2 SAVONESE L INFERMIERE CASE MANAGER NEL TEAM MULTIPROFESSIONALE: LEADERSHIP EFFICACE E GESTIONE DEL CONFLITTO (A CURA DI G

ASL 2 SAVONESE L INFERMIERE CASE MANAGER NEL TEAM MULTIPROFESSIONALE: LEADERSHIP EFFICACE E GESTIONE DEL CONFLITTO (A CURA DI G ASL 2 SAVONESE L INFERMIERE CASE MANAGER NEL TEAM MULTIPROFESSIONALE: LEADERSHIP EFFICACE E GESTIONE DEL CONFLITTO (A CURA DI G.PRATO PREVIDE) SAVONA, 6-7 OTTOBRE 2011 DECATHLON CONSULTING human qualities

Dettagli

I 12 principi della. Leadership Efficace in salone

I 12 principi della. Leadership Efficace in salone I 12 principi della Leadership Efficace in salone Leadership = capacita di condurre e di motivare Per condurre i tuoi dipendenti devono avere stima e fiducia di te. Tu devi essere credibile. Per motivare

Dettagli

Unità 4: Interazioni efficaci nelle organizzazioni

Unità 4: Interazioni efficaci nelle organizzazioni Unità 4: Interazioni efficaci nelle organizzazioni OH 1 Avere la prima diapositiva sullo schermo all'inizio dell'unità 5 min BENVENUTO E COLLEGAMENTO ALLA PRECEDENTE UNITÀ (FACOLTATIVO) Benvenuto ai partecipanti

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

Codice di Comportamento 2015

Codice di Comportamento 2015 Codice di Comportamento 2015 Raccolta di modi di agire ai quali tendere, frutto di una ricerca e del confronto con altre società sportive, non solo nel settore pallavolo. Polisportiva D. Borgo Virgilio

Dettagli

GLI STRUMENTI E I MODI DELLA COMUNICAZIONE INTERNA FORMALE

GLI STRUMENTI E I MODI DELLA COMUNICAZIONE INTERNA FORMALE GLI STRUMENTI E I MODI DELLA COMUNICAZIONE INTERNA FORMALE Modulo 1B: Introduzione alla comunicazione interna formale in azienda Maria Cristina Moresco Counseling, formazione, organizzazioni INTRODUZIONE

Dettagli

APPROFONDIMENTO RISORSE UMANE

APPROFONDIMENTO RISORSE UMANE APPROFONDIMENTO RISORSE UMANE Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento LEADERSHIP E TEAM BUILDING La soddisfazione del lavoratore A livello individuale, la gestione

Dettagli

Guida del tutor Associazione LECCO 100

Guida del tutor Associazione LECCO 100 Guida del tutor Associazione LECCO 100 Sommario INTRODUZIONE... 3 Dediche dagli allievi ai tutor... 4 GLI OBIETTIVI... 6 LE REGOLE... 7 LE ATTIVITÀ... 8 La preparazione... 8 La giornata con l'allievo...

Dettagli

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO Obiettivi: Conoscere le peculiarità del counseling nelle professioni d aiuto Individuare le abilità del counseling necessarie per svolgere la relazione d aiuto Analizzare

Dettagli

Eduteam Srl Tel. 02.36576780 Partita IVA e Codice Fiscale 04399510967. Via Alfredo Soffredini, 39 Fax 02.36576784 Cap. soc. 50.000 I.V.

Eduteam Srl Tel. 02.36576780 Partita IVA e Codice Fiscale 04399510967. Via Alfredo Soffredini, 39 Fax 02.36576784 Cap. soc. 50.000 I.V. Management Your knowledge, our passion requisiti richiesti agli entri di formazione accreditati presso la Regione Lombardia. Eduteam è un Microsoft Certified Partner. Dal 2003 si posiziona come Partner

Dettagli

COMPETENZE DI BASE ICF Aggiornamento 2009

COMPETENZE DI BASE ICF Aggiornamento 2009 COMPETENZE DI BASE ICF Aggiornamento 2009 Le 11 competenze di base del coaching sono state sviluppate per permettere una migliore comprensione delle competenze e degli approcci utilizzati nell ambito della

Dettagli

LEADERSHIP E GESTIONE DEL PERSONALE Con gli imprenditori

LEADERSHIP E GESTIONE DEL PERSONALE Con gli imprenditori Giovedì 16 / Venerdì 17 Aprile 2015 Sede di Livigno, Via Freita 1660 Relatore : Roberto Bonacasa LEADERSHIP E GESTIONE DEL PERSONALE Con gli imprenditori 1 Link Utili www.bonacasa.net 2 Parte 1: Affrontare

Dettagli

LEADERSHIP E CAMBIAMENTO. Ponte di Nanto, 22 GENNAIO 2012. dott.ssa Cettina Mazzamuto

LEADERSHIP E CAMBIAMENTO. Ponte di Nanto, 22 GENNAIO 2012. dott.ssa Cettina Mazzamuto LEADERSHIP E CAMBIAMENTO Ponte di Nanto, 22 GENNAIO 2012 dott.ssa Cettina Mazzamuto 1 Se è vero che il cambiamento è la funzione della leadership, essere capaci di generare comportamenti altamente dinamici

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

Bilancio Sociale 2014

Bilancio Sociale 2014 Attività di promozione e sviluppo del sistema AIC Bilancio sociale 2014 Associazione Italiana Celiachia 3 16 3 ATTIVITÀ DI PROMOZIONE E SVILUPPO DEL SISTEMA AIC 3.1 COORDINAMENTO ATTIVITÀ ISTITUZIONALI

Dettagli

Verifica acquisizione conoscenze. Pubblico: fornisce informazioni anche all esterno (diplomi, voti,...) Alla fine di un segmento di formazione

Verifica acquisizione conoscenze. Pubblico: fornisce informazioni anche all esterno (diplomi, voti,...) Alla fine di un segmento di formazione VALUTAZIONE SOMMATIVA VALUTAZIONE FORMATIVA Verifica acquisizione conoscenze Pubblico: fornisce informazioni anche all esterno (diplomi, voti,...) Alla fine di un segmento di formazione SCOPO CARATTERE

Dettagli

La differenza nasce dal talento

La differenza nasce dal talento La differenza nasce dal talento DIREZIONEFUTURO COACHING. CONSULENZA. FORMAZIONE La nuvola nasconde le stelle e canta vittoria; ma poi svanisce: le stelle durano. Rabindranath Tagore QUALE FUTURO IMMAGINATE,

Dettagli

IL COLLOQUIO DI ORIENTAMENTO

IL COLLOQUIO DI ORIENTAMENTO IL COLLOQUIO DI ORIENTAMENTO Definizione Le finalità del colloquio Il contesto del colloquio Il ruolo dell orientatore La struttura del colloquio La fase di accoglienza Cenni sugli strumenti 1 Che cos

Dettagli

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi AR IO NE PARLO DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi Ti aiuta a tenere sotto controllo la tua artrite reumatoide e a trarre il massimo beneficio dalla terapia Visita www.arioneparlo.it

Dettagli

CHI SIAMO. BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione in ambito di valutazione, sviluppo e formazione delle risorse umane.

CHI SIAMO. BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione in ambito di valutazione, sviluppo e formazione delle risorse umane. www.beon-dp.com Operiamo in ambito di: Sviluppo Assessment e development Center Valutazione e feedback a 360 Formazione Coaching CHI SIAMO BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione

Dettagli

SETTE FASI PER LA SICUREZZA DEL PAZIENTE NELL AMBITO DELLE CURE PRIMARIE. Pietro Ragni. Risk Manager, Direzione Sanitaria AUSL di Reggio Emilia

SETTE FASI PER LA SICUREZZA DEL PAZIENTE NELL AMBITO DELLE CURE PRIMARIE. Pietro Ragni. Risk Manager, Direzione Sanitaria AUSL di Reggio Emilia SETTE FASI PER LA SICUREZZA DEL PAZIENTE NELL AMBITO DELLE CURE PRIMARIE Pietro Ragni Risk Manager, Direzione Sanitaria AUSL di Reggio Emilia Libera traduzione da National Patient Safety Agency (NPSA),

Dettagli

Team e lavoro di gruppo

Team e lavoro di gruppo Team e lavoro di gruppo Team di lavoro Team Numero ridotto di persone aventi capacità complementari che si ritengono reciprocamente responsabili per scopo, obiettivi e approccio comuni. L evoluzione di

Dettagli

La gestione dello Studio Odontoiatrico

La gestione dello Studio Odontoiatrico A cura di Daniele Rimini Pd For Consulenza Direzionale in collaborazione con il laboratorio Tridentestense è lieta di presentarvi la ricetta manageriale La gestione dello Studio Odontoiatrico Presidente

Dettagli

Gestire e valorizzare le risorse umane. Ennio Ripamonti

Gestire e valorizzare le risorse umane. Ennio Ripamonti Gestire e valorizzare le risorse umane Ennio Ripamonti 1 1. Le funzioni 2. La leadership situazionale 3. Empowerment 4. Condurre riunioni 5. Dinamica di ruolo 2 1 Le funzioni 3 LE FUNZIONI DI GESTIONE

Dettagli

I 6 CRITERI FONDAMENTALI per SCEGLIERE UN BUON CORSO DI APPRENDIMENTO EFFICACE

I 6 CRITERI FONDAMENTALI per SCEGLIERE UN BUON CORSO DI APPRENDIMENTO EFFICACE I 6 CRITERI FONDAMENTALI per SCEGLIERE UN BUON CORSO DI APPRENDIMENTO EFFICACE Ciao, sono Giovanni Sposito. Da più di 13 anni ormai mi occupo di formazione, nelle sue diverse declinazioni. Da alcuni episodi

Dettagli

benessere organizzativo, l esperienzal del Comune di Trento

benessere organizzativo, l esperienzal del Comune di Trento I I modelli d eccellenza d applicati al benessere organizzativo, l esperienzal del Comune di Trento Dott. Vincenzo Mazzaro Presidente AICQ NAZIONALE Spinea 3 giugno 2010 Presentazione di AICQ La AICQ è

Dettagli

SULLA LEADERSHIP (3 parte) (liberamente tratto dalla letteratura manageriale anglosassone)

SULLA LEADERSHIP (3 parte) (liberamente tratto dalla letteratura manageriale anglosassone) SULLA LEADERSHIP (3 parte) (liberamente tratto dalla letteratura manageriale anglosassone) Dopo una prima descrizione dei sei stili di leadership, si espongono di seguito ulteriori evidenze emerse dalla

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

ANALISI DATI DEL QUESTIONARIO

ANALISI DATI DEL QUESTIONARIO ANALISI DATI DEL QUESTIONARIO 1- Presso il Servizio in cui operi e previsto un progetto analogo? La maggior parte dei partecipanti ha risposto in maniera negativa. Al momento, solo presso il nostro Servizio

Dettagli

Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere!

Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere! Luca d Alessandro COME VIVERE PROSPERANDO ATTRAVERSO L INVESTIMENTO IMMOBILIARE ----------- O ----------- Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere! 2 Titolo COME VIVERE PROSPERANDO ATTRAVERSO

Dettagli

GYM & COACHING 4 BUSINESS il luogo di incontro tra manager, coach e specialisti di competenze manageriali

GYM & COACHING 4 BUSINESS il luogo di incontro tra manager, coach e specialisti di competenze manageriali GYM & COACHING 4 BUSINESS il luogo di incontro tra manager, coach e specialisti di competenze manageriali Per sviluppare competenze manageriali... Per riflettere su alcuni temi caldi Per sentirsi meno

Dettagli

Come ti immagini gi insegnanti?

Come ti immagini gi insegnanti? a Come ti immagini gi insegnanti? Quello dell insegnante è un ruolo complesso, in cui entrano in gioco diverse caratteristiche della persona che lo esercita e della posizione che l insegnante occupa nella

Dettagli

LA VITA E CAMBIAMENTO

LA VITA E CAMBIAMENTO Free Session Included! LA VITA E CAMBIAMENTO Giuliano Mandotti COACHING - INFORMATICA - FORMAZIONE Chi vuole fare sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa Proverbio africano Life COACHING

Dettagli

Dopo la sessione presenziale

Dopo la sessione presenziale Dopo la sessione presenziale Consigli per riunirti con il tuo capo La settimana successiva alla sessione presenziale, avrai come obiettivo quello di riunirti con il tuo capo per esporgli le riflessioni

Dettagli

Essere felici al lavoro / Fate qualcosa per gli altri

Essere felici al lavoro / Fate qualcosa per gli altri 26/3/2015 Essere felici al lavoro / Fate qualcosa per gli altri Essere felici al lavoro / Fate qualcosa per gli altri È un dato di fatto: rispettare il prossimo e fare azioni positive nei confronti degli

Dettagli

L attenzione verso i collaboratori e la loro formazione, perché l azienda non cresce se i collaboratori restano indietro.

L attenzione verso i collaboratori e la loro formazione, perché l azienda non cresce se i collaboratori restano indietro. 1 Chi siamo Mericom è una delle più consolidate realtà nell ambito delle vendite, del marketing e della comunicazione. Siamo sul mercato con successo da 15 anni e abbiamo realizzato grandi progetti anche

Dettagli

LA VENDITA ETICA. - Dispensa del partecipante - Olympos Group srl - Vietata ogni riproduzione anche in forma parziale V.

LA VENDITA ETICA. - Dispensa del partecipante - Olympos Group srl - Vietata ogni riproduzione anche in forma parziale V. LA VENDITA ETICA - Dispensa del partecipante - Olympos Group srl - Vietata ogni riproduzione anche in forma parziale V. 01/2007 GG OLYMPOS Group srl - Via XXV aprile, 40 Brembate di Sopra (BG) Tel. 03519965309

Dettagli

LA PROFESSIONE DEL CRISTIAN COACHING

LA PROFESSIONE DEL CRISTIAN COACHING LA PROFESSIONE DEL CRISTIAN COACHING Cos è che rende Cristiano il Coaching? Sebbene la crescita spirituale non sia il "fine ultimo" del Coaching, il coach non ha paura di affrontare problemi e questioni

Dettagli

LEAN LEADERSHIP COSA SIGNIFICA?

LEAN LEADERSHIP COSA SIGNIFICA? LEAN LEADERSHIP COSA SIGNIFICA? VISIONE UMILTA LEAN LEADERSHIP? INCORAGGIAMENTO CORAGGIO VISIONE Il Compito di un Leader è portare il proprio popolo da dove si trova a dove non è mai stato - Henry Kissinger

Dettagli

JACK WELCH SUZY WELCH. Vincere sul campo. Guida senza giri di parole per battere la concorrenza oggi

JACK WELCH SUZY WELCH. Vincere sul campo. Guida senza giri di parole per battere la concorrenza oggi JACK WELCH SUZY WELCH Vincere sul campo Guida senza giri di parole per battere la concorrenza oggi Vincere sul campo Parte seconda LA GESTIONE DEL TEAM 8. Leadership 2.0 133 9. Costruire un team eccellente

Dettagli

L integrazione tra ciclo del fund raising e ciclo del grant making

L integrazione tra ciclo del fund raising e ciclo del grant making Raccolta fondi IDEE E STRUMENTI L integrazione tra ciclo del fund raising e ciclo del grant making di Valerio Melandri* e Francesco Santini** Fund raising e grant making sono due facce della stessa medaglia.

Dettagli

IMPARA A GESTIRE UN TEAM VINCENTE

IMPARA A GESTIRE UN TEAM VINCENTE IMPARA A GESTIRE UN TEAM VINCENTE di Claudio Belotti Self Help. Allenamenti mentali da leggere in 60 minuti Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-407-9 Introduzione... 5 COME TRASFORMARE UN GRUPPO

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO RIGHT HUB Srl

CODICE DI COMPORTAMENTO RIGHT HUB Srl CODICE DI COMPORTAMENTO RIGHT HUB Srl Il Business è nulla senza l etica. Il Codice di Comportamento esprime gli impegni e le responsabilità, nella conduzione degli affari, assunti da Right Hub verso tutti

Dettagli

Mentore. Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario

Mentore. Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario Mentore Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario Vision Creare un futuro migliore per le Nuove Generazioni Come? Mission Rendere quante più persone possibili Libere Finanziariamente Con

Dettagli

Trasforma i LIKE in RISULTATI

Trasforma i LIKE in RISULTATI Trasforma i LIKE in RISULTATI Vuoi che il tempo impiegato sui tuoi social network frutti grandi risultati? Pubblicare contenuti ed ottenere qualche nuovo Like è solo il primo passo... Utilizza queste 10

Dettagli

I tempi turbolenti richiedono una leadership efficace e creativa. Sviluppa il tuo potenziale.

I tempi turbolenti richiedono una leadership efficace e creativa. Sviluppa il tuo potenziale. I tempi turbolenti richiedono una leadership efficace e creativa. Sviluppa il tuo potenziale. I tempi turbolenti richiedono una leadership efficace e creativa. Sviluppa il tuo potenziale Ovunque nel mondo

Dettagli

FREQUENZA DEGLI STUDENTI DEL QUINTO MEDICINA E CHIRURGIA DELL UNIVERSITÀ E SESTO ANNO DELLA FACOLTÀ DI

FREQUENZA DEGLI STUDENTI DEL QUINTO MEDICINA E CHIRURGIA DELL UNIVERSITÀ E SESTO ANNO DELLA FACOLTÀ DI Formazione FREQUENZA DEGLI STUDENTI DEL QUINTO E SESTO ANNO DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA DELL UNIVERSITÀ DI GENOVA PRESSO GLI STUDI DEI MMG: IMPRESSIONI E COMMENTI ANDREA STIMAMIGLIO, RICCARDO

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Dopo la formazione i mentori saranno consapevoli che

Dopo la formazione i mentori saranno consapevoli che Modulo 2 Le tecniche del mentor/tutor 2.5. Perché e in che modo le competenze pedagogiche sono importanti per i mentori che lavorano nella formazione professionale (VET) Tempistica Tempo totale 2 ore:

Dettagli

Team coaching e sviluppo

Team coaching e sviluppo new program Team coaching e sviluppo TERRENUOVE CENTRO DI RICERCA INTERPERSONALE E INTERCULTURALE Cooperativa sociale Onlus Intact presenta il nuovo programma: Team coaching e sviluppo t e a m c o a c

Dettagli

Formazione per le Vendite il Servizio Clienti il Management la Leadership il Cambiamento il Team Work le Relazioni Interpersonali

Formazione per le Vendite il Servizio Clienti il Management la Leadership il Cambiamento il Team Work le Relazioni Interpersonali Formazione per le Vendite il Servizio Clienti il Management la Leadership il Cambiamento il Team Work le Relazioni Interpersonali FORTIA La formazione aziendale davvero World Class Le aziende camminano

Dettagli

Bruxelles, 3 settembre 2014

Bruxelles, 3 settembre 2014 Presentazione del Programma della Presidenza italiana del Consiglio dell Unione Europea alla Commissione per la Cultura e l Istruzione del Parlamento Europeo Bruxelles, 3 settembre 2014 Caro Presidente

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

Procedura sulla. Condotta della. Attività Aziendale

Procedura sulla. Condotta della. Attività Aziendale Procedura sulla Condotta della Attività Aziendale ROGER S. FINE VICE PRESIDENT GENERAL COUNSEL MEMBRO DEL COMITATO ESECUTIVO Cari colleghi, Il presente opuscolo, che contiene la Procedura sulla Condotta

Dettagli

Il manuale è concentrato su questi articoli:

Il manuale è concentrato su questi articoli: Questo manuale è stato creato per aiutare i team leader e gli assistenti nel loro lavoro, dandoli una dritta specifica su alcuni dei loro doveri principali nel dirigere i propri gruppi di lavoro. La dirigenza

Dettagli

Favorire l autostima nel bambino. Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it segreteria@mariodipietro.it

Favorire l autostima nel bambino. Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it segreteria@mariodipietro.it Favorire l autostima nel bambino Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it segreteria@mariodipietro.it 1 Un senso di impotenza si sviluppa in seguito all incapacità di influenzare positivamente le proprie

Dettagli

Gestione del gruppo di lavoro: motivazione e coaching

Gestione del gruppo di lavoro: motivazione e coaching Gestione del gruppo di lavoro: motivazione e coaching Il team Un gruppo di persone che: condividono uno scopo, hanno un obiettivo in comune collaborano, moltiplicando le loro risorse condividono i vantaggi

Dettagli

ATTEGGIAMENTO MENTALE POSITIVO PER IL FARMACISTA IMPRENDITORE DI SUCCESSO. 1 Dicembre 2014 Manuela Campanozzi

ATTEGGIAMENTO MENTALE POSITIVO PER IL FARMACISTA IMPRENDITORE DI SUCCESSO. 1 Dicembre 2014 Manuela Campanozzi 1 ATTEGGIAMENTO MENTALE POSITIVO PER IL FARMACISTA IMPRENDITORE DI SUCCESSO 1 Dicembre 2014 Manuela Campanozzi LE REGOLE DEL GIOCO CI DIAMO TUTTI DEL TU ADESSO È L UNICO MOMENTO CHE ESISTE SI PARTECIPA

Dettagli

Caso Pratico Stili di Direzione

Caso Pratico Stili di Direzione In questo caso, vi proponiamo di analizzare anche 4 situazioni relative alla presa di decisioni. Questa documentazione, come sapete già, è centrata su modelli di stili di direzione e leadership, a seconda

Dettagli

Modulo 2. A Caccia di Risorse

Modulo 2. A Caccia di Risorse Modulo 2 A Caccia di Risorse FINALITÀ Il ciclo di attività si propone di sviluppare negli studenti la capacità di analizzare le situazioni critiche della vita quotidiana al fine di renderli consapevoli

Dettagli

Formazione Manageriale e Comportamentale

Formazione Manageriale e Comportamentale Formazione Manageriale e Comportamentale La proposta formativa IAMA Consulting si suddivide in differenti aree: Formazione Manageriale e Comportamentale 1 Formazione Manageriale e Comportamentale IAMA

Dettagli

IV Modulo: Modelli di funzionamento per l eccellenza territoriale

IV Modulo: Modelli di funzionamento per l eccellenza territoriale IV Modulo: Modelli di funzionamento per l eccellenza territoriale IV Unità didattica Relatore: Diego Divenuto Milano, 28-29 ottobre 2011 Programma! Il fattore umano! Leadership! Cultura e valori! Atteggiamento

Dettagli

shapes competency development report

shapes competency development report shapes competency development report candidato/a: Max Mustermann amministrazione: 29.07.2005 rapporto creato: 19.02.2007 cut-e gmbh e-mail: info@cut-e.com große bleichen 12 tel: +49-40-3250.3890 20354

Dettagli

Ogni piccolo miglioramento è un grande miglioramento

Ogni piccolo miglioramento è un grande miglioramento Nei rapporti con le persone che ami, nell essere genitore, nella comunicazione, nel lavoro, nel business e nella vendita devi avere comportamenti eccezionali, saperti distinguere e usare una comunicazione

Dettagli

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di Sessione La negoziazione Introduzione INTRODUZIONE Il presente modulo formativo ha lo scopo di aiutare il manager a riesaminare le dinamiche interpersonali e le tecniche che caratterizzano una negoziazione

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

[NRG] Power Sponsoring Video#1 Trascrizione del video:

[NRG] Power Sponsoring Video#1 Trascrizione del video: [NRG] Power Sponsoring Video#1 Trascrizione del video: "Come venire invitato: Perché i contatti dal mercato freddo sono morti, e che cosa fare ora... " Ciao il mio nome è Alessandro Zani e io sono il creatore

Dettagli

DIVISIONE RISORSE UMANE

DIVISIONE RISORSE UMANE DIVISIONE RISORSE UMANE! COVECO SRL - R.I. di UD 02640890303 Cap. Soc. 15.000 i.v. - C.F. E P.I. 02640890303 PROGRAMMI E INTERVENTI PER LA CRESCITA, LO SVILUPPO E L EMPOWERMENT DI PERSONE, GRUPPI E ORGANIZZAZIONI

Dettagli

FORMAZIONE Vendite & Marketing B2B

FORMAZIONE Vendite & Marketing B2B FORMAZIONE Vendite & Marketing B2B Fornire ai partecipanti elementi di Marketing, applicati alla realtà Business to Business. MARKETING B2B Il corso si rivolge a tutti coloro che si occupano di vendite

Dettagli

TEAM COACHING. Coach e Trainer: Damiano De Cristofaro

TEAM COACHING. Coach e Trainer: Damiano De Cristofaro Public Team Coaching Speaking TEAM COACHING Quest'opera è coperta da licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-non opere derivate 2.5 Italia. Per leggere una copia della licenza visita il sito

Dettagli

Per voi tutto è cominciato da una grande passione per i viaggi?

Per voi tutto è cominciato da una grande passione per i viaggi? un passo avanti. Per voi tutto è cominciato da una grande passione per i viaggi? Anche per noi. Sappiamo per esperienza personale che viaggiare non significa solo spostarsi dal punto A al punto B. E anche

Dettagli

RILEVARE LA SODDISFAZIONE DEI DIPENDENTI

RILEVARE LA SODDISFAZIONE DEI DIPENDENTI RILEVARE LA SODDISFAZIONE DEI DIPENDENTI EMPLOYEE (PEOPLE) SATISFACTION Non bisogna mai dimenticare che i primi clienti di un organizzazione sono i collaboratori interni e che un indicatore molto importante

Dettagli

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita PRESENTAZIONE Bluform, società affermata nell ambito della Consulenza e della Formazione aziendale, realizza percorsi formativi rivolti ai dirigenti ed ai dipendenti delle aziende che vogliono far crescere

Dettagli

Questionario Modello di Maturità di Project Management (V.1.5.0)

Questionario Modello di Maturità di Project Management (V.1.5.0) Questionario Modello di Maturità di Project Management (V.1.5.0) E necessario rispondere a tutte le domande riportate di seguito, selezionando la risposta ritenuta migliore o quella che meglio descrive

Dettagli

IL COORDINATORE INFERMIERISTICO NEL DSM: RUOLO E FUNZIONI ROBERTA NOCERA

IL COORDINATORE INFERMIERISTICO NEL DSM: RUOLO E FUNZIONI ROBERTA NOCERA IL COORDINATORE INFERMIERISTICO NEL DSM: RUOLO E FUNZIONI ROBERTA NOCERA Decreto Murst n. 136/2001 Attiva per l area l infermieristica le lauree I e II livello e profila nuovi spazi per l infermiere coordinatore

Dettagli

INTRODUZIONE PRATICA AL LEAN MANAGEMENT

INTRODUZIONE PRATICA AL LEAN MANAGEMENT INTRODUZIONE PRATICA AL LEAN MANAGEMENT Come ottenere più risultati con meno sforzo Immagina di conoscere quella metodologia aziendale che ti permette di: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. riconoscere e ridurre

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

EMAIL MARKETING E NEWSLETTER

EMAIL MARKETING E NEWSLETTER Registro 5 EMAIL MARKETING E NEWSLETTER Consigli sull uso strategico della posta elettronica TIPS&TRICKS DI ALESSANDRA FARABEGOLI INDEX 3 5 9 13 19 Introduzione Email marketing e dominio Il contenuto è

Dettagli

Capitolo 4 PREPARAZIONE E FORMAZIONE PER L INTERAZIONE CON IL PUBBLICO

Capitolo 4 PREPARAZIONE E FORMAZIONE PER L INTERAZIONE CON IL PUBBLICO PREPARAZIONE E FORMAZIONE PER L INTERAZIONE CON IL PUBBLICO Capitolo 4 Preparazione e Formazione per interagire con il pubblico Questo capitolo si concentra su come preparare e costruire relazioni con

Dettagli

Feedback report ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE ISTITUTO TECNICO AGRARIO E PROFESSIONALE FIRENZE

Feedback report ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE ISTITUTO TECNICO AGRARIO E PROFESSIONALE FIRENZE Feedback report ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE ISTITUTO TECNICO AGRARIO E PROFESSIONALE FIRENZE 4 GIUGNO 2014 Feedback report Nome dell organizzazione: Indirizzo: Referente: ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE

Dettagli

Un modello organizzativo per la gestione dei volontari. Mimma De Gasperi Servizio programmazione e sviluppo progetti e-mail: mimma.degasperi@unipd.

Un modello organizzativo per la gestione dei volontari. Mimma De Gasperi Servizio programmazione e sviluppo progetti e-mail: mimma.degasperi@unipd. Un modello organizzativo per la gestione dei volontari Mimma De Gasperi Servizio programmazione e sviluppo progetti e-mail: mimma.degasperi@unipd.it Decidere di avere volontari. Implica necessariamente:

Dettagli

Lettera di motivazione Servizio Volontario Europeo (programma Gioventù In Azione)

Lettera di motivazione Servizio Volontario Europeo (programma Gioventù In Azione) Lettera di motivazione Servizio Volontario Europeo (programma Gioventù In Azione) Ecco alcuni consigli per scrivere una buona lettera di motivazione per il tuo SVE: 1. Prima di scriverla Cercando i progetti

Dettagli

PIANO MARKETING Il modello di Marketing più semplice, più potente e più redditizio

PIANO MARKETING Il modello di Marketing più semplice, più potente e più redditizio PIANO MARKETING Il modello di Marketing più semplice, più potente e più redditizio Synergy O2 Internacional ti dà il benvenuto Glossario Glossario II Distributore Indipendente Politica dei Prezzi Sistema

Dettagli

Reporter di informazione COME FARTI CONTATTARE...

Reporter di informazione COME FARTI CONTATTARE... Reporter di informazione COME FARTI CONTATTARE... Questo e' il primo reporter che rivelo per un perido di tempo limitato: ''Gratuitamente'' a seguire nelle pagine del sito troverai gli altri 6. @ Se tu

Dettagli

www.daca.it La leadership Il concetto e gli stili di leadership

www.daca.it La leadership Il concetto e gli stili di leadership La leadership www.daca.it Il concetto e gli stili di leadership Lo studio della leadership, nell ambito specifico della letteratura sui comportamenti organizzativi, nasce e si fonda su un filone di ricerca

Dettagli