LE PROSPETTIVE DI SVILUPPO DEI NAVIGLI NEL QUADRO DELL IDROVIA LOCARNO-MILANO-VENEZIA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE PROSPETTIVE DI SVILUPPO DEI NAVIGLI NEL QUADRO DELL IDROVIA LOCARNO-MILANO-VENEZIA"

Transcript

1 LE PROSPETTIVE DI SVILUPPO DEI NAVIGLI NEL QUADRO DELL IDROVIA LOCARNO-MILANO-VENEZIA LA MOBILITÀ DELLE PERSONE E DELLE MERCI SULLE VIE D'ACQUA IN LOMBARDIA Milano - Palazzo Lombardia- 9 dicembre 2015 Arch. Laura Burzilleri

2 IL SISTEMA DEI NAVIGLI Sistema dei Navigli (145 km) Naviglio Grande Naviglio di Bereguardo Naviglio di Pavia Naviglio Martesana Naviglio di Paderno Canale Villoresi (86 km)

3 IL SISTEMA DEI NAVIGLI LE PECULIARITA Canali artificiali, regolati dall uomo in base alle esigenze Intorno ai canali si sono sviluppati molti paesi e centri urbani, ricche ville Strutture storiche (costruite fra il XII e il XIX secolo), soggette a vincoli architettonici

4 IL SISTEMA DEI NAVIGLI Ai canali sono quasi sempre affiancate strade alzaie che ne consentono manutenzione e gestione Inizialmente utilizzate sia a scopi irrigui che di trasporto merci..nel tempo hanno perso la funzione di trasporto mantenendo la funzione irrigua

5 IL SISTEMA DEI NAVIGLI Conseguentemente la gestione è stata effettuata in base alle esigenze agricole sempre più i canali e le alzaie vengono utilizzate a scopi fruitivi i costi di gestione sono principalmente sostenuti dall agricoltura

6 NAVIGARE I CANALI LE CONDIZIONI INFRASTRUTTURALI e FUNZIONALI GESTIONALI Continuità dei percorsi e ostacoli Disponibilità di ormeggi e approdi Particolari caratteristiche dei canali : ridotte dimensioni, forti correnti, livelli acqua e tiranti d aria molto discontinui Disponibilità di servizi Necessità di equilibrio fra le diverse funzioni / esigenze Necessità di compartecipazione alle spese di gestione / manutenzione NORMATIVE Regolamenti di navigazione Norme e regolamenti di Polizia idraulica Regolamento per demanio della navigazione

7 LE VIE NAVIGABILI : IDROVIA LOCARNO-MILANO-VENEZIA

8 LE VIE NAVIGABILIOGGI - LA RIAPERTURA DEIPERCORSI DIGHE DIPANPERDUTO C.LEVIZZOLA GARBAGNATE CASTANO P. CONCHETTA CONCAFALLATA

9 LE VIE NAVIGABILIOGGI - LA RIAPERTURA DEIPERCORSI TURBIGO RESTAURO BICONCA E NUOVA CONCA C.LEVIZZOLA GARBAGNATE CASTANO P. CONCHETTA CONCAFALLATA

10 LE VIE NAVIGABILIOGGI - SUPERARE GLIOSTACOLI RIPROFILATURA DEL FONDO DEL NAVIGLIO GRANDE TRA PONTEVECCHIO DI MAGENTA E CASTELLETTO DI ABBIATEGRASSO C.LEVIZZOLA C.LE TORNAVENTO GARBAGNATE CASTANO P. CONCHETTA CONCAFALLATA

11 LE VIE NAVIGABILI OGGI I PUNTI DIBLOCCO DIGA PORTO DELLA TORRE C.LEVIZZOLA GARBAGNATE CASTANO P. CONCHETTA CONCAFALLATA

12 LE VIE NAVIGABILI OGGI - IPUNTI DIBLOCCO VIZZOLA C.LEVIZZOLA GARBAGNATE CASTANO P. CONCHETTA CONCAFALLATA

13 LE VIE NAVIGABILI OGGI - IPUNTI DIBLOCCO C.LEVIZZOLA G ARBAGNATE CASTANO P. CONCHETTA CONCAFALLATA

14 LE VIE NAVIGABILIOGGI - PER OVVIARE AIBLOCCHI C.LEVIZZOLA GARBAGNATE CASTANO P. CONCHETTA CONCAFALLATA

15 LE VIE NAVIGABILI OGGI - ILPORTODI MILANO C.LEVIZZOLA C.LE TORNAVENTO GARBAGNATE CASTANO P. CONCHETTA CONCAFALLATA

16 LE VIE NAVIGABILIOGGI - DA MILANO AL TICINO CONCHETTA CONCAFALLATA

17 LE VIE NAVIGABILI OGGI - IL NAVIGLIO PAVESE A valle di Rozzano sino a Pavia, necessità di interventi onerosi e tecnicamente impegnativi RECUPERO CONCHE DI NAVIGAZIONE Solo 2 conche operative 6 conche da recuperare fino a Pavia + 4 conche cittadine (2 doppie) da Pavia al Ticino RICOSTRUZIONE DI 7 PONTI A RASO LAVORI DI SISTEMAZIONE DELLE SPONDE E DEL FONDO IMPORTO STIMATO RECUPERO CONCHE: circa 8 M IMPORTO DA QUANTIFICARE IN RELAZIONE AGLI IMPATTI SULLA VIABILITÀ Possibile apertura alla navigazione in tempi brevi solo per tratte isolate Necessità di uno studio approfondito delle condizioni idrauliche e dei servizi da garantire ai naviganti

18 LE VIE NAVIGABILI OGGI - GLI APPRODI Realizzazione di nuovi approdi mobili Valorizzazione di approdi esistenti e dotazione di servizi e interscambio modale

19 LE VIE NAVIGABILI OGGI - LA SEGNALETICA Realizzazione di segnaletica orizzontale posizionale e turistica Segnaletica per la navigazione

20 LE VIE NAVIGABILI OGGI - CANOABILITA Interventi per favorire la canoabilità dei tratti di canali : realizzazione scivoli, predisposizione campi slalom

21 LE NORME CHE REGOLANO LA POLIZIA IDRAULICA R.R. del 8 febbraio 2010, n. 3 Disciplina la polizia idraulica ai sensi dell articolo 85, comma 5, della legge regionale 5 dicembre 2008, n. 31 "Testo unico delle leggi regionali in materia di agricoltura, foreste. pesca e sviluppo rurale, ed ha subito modifiche da R.R. 12 maggio 2015, n. 4 D.G.R. del 9 marzo 2011, n. IX/1419 Sono stati affidati al Consorzio ETVilloresi la gestione, la manutenzione e l esercizio delle attività e delle funzioni di polizia idraulica dei navigli. CHE REGOLANO LA NAVIGAZIONE L.R. 6 del 4 aprile 2012, n. 6 Disciplina il settore dei trasporti e la navigazione sui navigli lombardi R.R. del 29 aprile 2015, n. 3 Disciplina la circolazione nautica sui navigli lombardi e idrovie collegate. L.R. 38 del 10 novembre 2015 Individua quale Autorità alla gestione del demanio della navigazione sul sistema dei navigli lombardi, l autorità che esercita le funzioni di polizia idraulica nel medesimo reticolo di competenza.

22 NAVIGARE I NAVIGLI OGGI

23 NAVIGARE I NAVIGLI OGGI La navigazione è disciplinata dal Regolamento regionale 3 del 29/4/2015 e condizionata dalle caratteristiche fisiche e gestionali dei canali Navigazione a motore possibile solo in alcune tratte (N.Grande, parte del Villoresi, parte alta del Martesana) per imbarcazioni fino a 13 metri di lunghezza e 0,80 cm di pescaggio Possibile solo in determinati periodi dell anno (indicativamente da metà maggio a metà settembre) in relazione alle asciutte e ai livelli dell acqua Percorso Locarno Milano non ancora continuo : necessità di cambio imbarcazione due volte lungo l idrovia o di effettuare alaggi Uso di imbarcazioni di limitata potenza o motorizzazioni ecologiche per i vincoli ambientali Limitazioni di velocità per evitare eccessive ripercussioni sulle sponde e fuoriuscita acqua dai canali Numerose conche da superare con tempi di concata fra 30 e 90 min. Piloti esperti per notevoli correnti Limitato numero di approdi / pontili Unico porto attrezzato a Milano Darsena Sorveglianza e sicurezza difficoltose in considerazione alla lunghezza dei tratti interessati

24 VOGLIA DI NAVIGARE!!!! 02/05/2015 Evento Viacolmarmo! Inaugurazione conche PIA POR a Panperduto 10/05/2015 Evento Ascona Venezia da Panperduto alla Darsena 28/05/2015 Navigazione LOVEMI sul Canale Villoresi 19/06/2015 Inaugurazione POR PIA Conche di Turbigo 12/07/2015 Evento Big Jump a Panperduto 15/07/2015 Evento Experimentando Dal Ticino alla Darsena

25 LO SVILUPPO DELLA NAVIGAZIONE Fattori negativi per lo sviluppo della navigazione Rotture di carico Ridotti approdi / punti d appoggio Necessità di piloti abili in alcuni punti Necessità di interventi del gestore per regolazione canali e manovre conche Rischio di impatto negativo sulla stabilità delle sponde Fattori positivi I canali attraversano zone ambientalmente e paesisticamente molto pregevoli e differenziate fra loro Attraversano centri urbani in molti casi di interesse Collegano punti anche molto distanti fra di loro Sono quasi sempre affiancati da alzaie percorribili a piedi o in bicicletta In diversi punti sono prossimi alle stazioni ferroviarie

26 LO SVILUPPO DA VIE NAVIGABILI A VIE D ACQUA Incrementare la fruibilità e i servizi Sviluppare piano ormeggi e individuare luoghi idonei per servizi Sviluppare imbarcazioni specifiche per le caratteristiche dei canali (ridotto pescaggio, manovrabilità, ridotta onda, trasporto biciclette ) Incrementare i servizi informativi snelli ed integrati (app, carte nautiche, portolani) Individuare modalità e risorse per supportare i costi di gestione / manutenzione derivati dalla navigazione MA SOPRATTUTTO Favorire un offerta complessiva, integrando tutte le potenzialità offerte dalla diverse funzioni e caratteristiche dei navigli Puntare sull integrazione dei mezzi, favorire l interscambio (treno + barca, barca + bici..) Valorizzare le peculiarità dei territori attraversati : attrazioni storiche e culturali ( ville, musei..), le eccellenti qualità ambientali ed agricole Coinvolgere e mettere in rete le realtà economiche lungo i percorsi : ospitalità, ristorazione, agriturismo e vendita di prodotti locali (es. prodotti marchio Parco Ticino)

27 ALCUNI ESEMPI E.. POSSIBILI SPUNTI LE DIGHE DI PANPERDUTO La navigazione : il passaggio dal fiume ai canali, attraverso il bacino di calma, grazie a 3 conche di navigazione La ricettività : il nuovo ostello Panperduto La fruizione ciclopedonale : lungo il percorso europeo n. 1 Cultura ed educazione : il Museo delle acque italosvizzere e i giochi dell acqua L ambiente : immerso nel cuore del Parco del Ticino

28 ALCUNE SINERGIE IN ATTO E.. POSSIBILI ESISTENTI PONTEVECCHIO DI MAGENTA Sede del Parco del Ticino La promozione : info point La fruizione ciclopedonale : postazione bike sharing La navigazione : nuovo approdo Cultura : edificio storico recuperato ABBIATEGRASSO La navigazione : approdo migliorato Storia e cultura : edifici storici recuperati (Palazzo Stampa,.), sedi di mostre Educazione ambientale : centro fauna ittica GAGGIANO La navigazione : approdo Informazioni e Ambiente : porta d accesso al Parco Agricolo Sud, info point E DI POSSIBILE SVILUPPO CASTANO PRIMO La navigazione : possibile sviluppo di zona ormeggio con recupero della Darsena L intermodalità : facile collegamento con la stazione ferroviaria realizzazione Stazione di bike sharing Cultura : Museo con la Via crucis del Previati e Museo emeroteca dell archivio storico del Consorzio Villoresi TURBIGO La navigazione : conche di navigazione ripristinate e create ex novo L intermodalità : facile collegamento con la stazione ferroviaria noleggio bici...

29 GRAZIE PER L ATTENZIONE Consorzio di Bonifica Est Ticino Villoresi -

LA TESTIMONIANZA DEL CONSORZIO ETVILLORESI: VALORIZZARE LE ACQUE DEI CANALI VERSO EXPO 2015

LA TESTIMONIANZA DEL CONSORZIO ETVILLORESI: VALORIZZARE LE ACQUE DEI CANALI VERSO EXPO 2015 I VENTI DELL INNOVAZIONE EXPO 2015: ACQUA Centro Congressi Ville Ponti di Varese, 19 giugno 2014 LA TESTIMONIANZA DEL CONSORZIO ETVILLORESI: VALORIZZARE LE ACQUE DEI CANALI VERSO EXPO 2015 Arch. Laura

Dettagli

Il PIA Navigli e le Dighe del Panperduto: valorizzare l'acqua, risorsa primaria per l'agricoltura e per l'ambiente

Il PIA Navigli e le Dighe del Panperduto: valorizzare l'acqua, risorsa primaria per l'agricoltura e per l'ambiente Il PIA Navigli e le Dighe del Panperduto: valorizzare l'acqua, risorsa primaria per l'agricoltura e per l'ambiente : i piani di intervento sulla rete dei canali Arch. Laura Burzilleri, Direttore Generale

Dettagli

MOBILITA DOLCE Riaprire la Via Navigabile Locarno Milano verso Expo2015

MOBILITA DOLCE Riaprire la Via Navigabile Locarno Milano verso Expo2015 MOBILITA DOLCE Riaprire la Via Navigabile Locarno Milano verso Expo2015 LA BICICLETTA D ACQUA D DOLCE, IL RECUPERO DELL IDROVIA LOCARNO MILANO VENEZIA Luino - 05 Novembre 2014 - dott. Massimo Lazzarini

Dettagli

La valorizzazione turistica lungo l itinerario Locarno- Milano-Venezia: il museo delle acque italo-svizzere - IDROTOUR PROGETTO IDROTOUR INTERREG IT-CH NAVIGAZIONE SUL VILLORESI PROVE TECNICHE DI FATTIBILITA

Dettagli

Dal Panperduto a Milano Expo un esempio di innovazione per la multifunzionalita' dei canali

Dal Panperduto a Milano Expo un esempio di innovazione per la multifunzionalita' dei canali Dal Panperduto a Milano Expo un esempio di innovazione per la multifunzionalita' dei canali Dott. Massimo Lazzarini Direttore Area Programmazione ---- Padova 20 marzo 2013 Le acque del Comprensorio di

Dettagli

Progetto integrato d area per la realizzazione di un programma di interventi infrastrutturali e di valorizzazione turistica, ambientale e culturale

Progetto integrato d area per la realizzazione di un programma di interventi infrastrutturali e di valorizzazione turistica, ambientale e culturale Progetto integrato d area per la realizzazione di un programma di interventi infrastrutturali e di valorizzazione turistica, ambientale e culturale del sistema dei Navigli e delle vie d acque lombarde

Dettagli

Una Via d acqua per Expo 2015 Vie d acqua tematiche per tutta la Lombardia

Una Via d acqua per Expo 2015 Vie d acqua tematiche per tutta la Lombardia Una Via d acqua per Expo 2015 Vie d acqua tematiche per tutta la Lombardia Dighe del PANPERDUTO (Somma Lombardo) Museo dell irrigazione PARABIAGO CASSANO D ADDA MONZA EXPO 2015 ABBIATEGRASSO LODI PAVIA

Dettagli

www.naviglilombardi.it

www.naviglilombardi.it R egione Lombardia, nel corso degli ultimi anni, ha avviato un profondo cambiamento nella propria attività istituzionale, abbandonando progressivamente il ruolo di gestore tecnico amministrativo delle

Dettagli

2. IL SISTEMA DEI CANALI GESTITI DAL CONSORZIO DI BONIFICA EST TICINO VILLORESI

2. IL SISTEMA DEI CANALI GESTITI DAL CONSORZIO DI BONIFICA EST TICINO VILLORESI 2. IL SISTEMA DEI CANALI GESTITI DAL CONSORZIO DI BONIFICA EST TICINO VILLORESI Il Consorzio di Bonifica Est Ticino Villoresi, un tempo chiamato Consorzio di Bonifica Eugenio Villoresi, è nato nel 1918

Dettagli

Allegato 1 INTEGRAZIONE E MODIFICA DELLA CONVENZIONE, SOTTOSCRITTA IN DATA 13 OTTOBRE 2010, TRA REGIONE LOMBARDIA, PROVINCIA DI VARESE, COMUNE DI SOMMA LOMBARDO, CONSORZIO PARCO LOMBARDO DELLA VALLE DEL

Dettagli

Riuso, restauro e riclassificazione del Naviglio da Milano al Ticino

Riuso, restauro e riclassificazione del Naviglio da Milano al Ticino Riuso, restauro e riclassificazione del Naviglio da Milano al Ticino Stefano Sibilla Ruben Palermo, Elisabetta Persi, Luca Modenese Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura DICAr Università di

Dettagli

Milano città-porto di navigazione interna tra il lago Maggiore ed il mare Adriatico Sala del Consiglio della Città metropolitana - 25 marzo 2015

Milano città-porto di navigazione interna tra il lago Maggiore ed il mare Adriatico Sala del Consiglio della Città metropolitana - 25 marzo 2015 Milano città-porto di navigazione interna tra il lago Maggiore ed il mare Adriatico Sala del Consiglio della Città metropolitana - 25 marzo 2015 Arch. Laura Burzilleri Direttore Generale La riapertura

Dettagli

IL CANALE VILLORESI I comuni e le province interessate

IL CANALE VILLORESI I comuni e le province interessate V arco Villoresi occasione di tutela e valorizzazione ecologico-fruitiva del territorio a Nord di Milano 1 Cos è un CONSORZIO DI BONIFICA (quadro normativo di riferimento: L.R. 31/2008) Il Consorzio di

Dettagli

ETVilloresi. un consorzio per l acqua di tutti. Associato

ETVilloresi. un consorzio per l acqua di tutti. Associato ETVilloresi un consorzio per l acqua di tutti Associato Associato U.R.B.I.M. LOMBARDIA Unione Regionale Bonifiche Irrigazioni e Miglioramenti fondiari 4 IL CONSORZIO ETVILLORESI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

1) Risistemazione della DARSENA quale porto della città ed area ecologica

1) Risistemazione della DARSENA quale porto della città ed area ecologica 1) Risistemazione della DARSENA quale porto della città ed area ecologica 2) Procedere GRADUALMENTE alla riattivazione idraulica e paesaggistica del SISTEMA DEI NAVIGLI 3) Attraverso un PROGETTO DI FATTIBILITÀ

Dettagli

Da consorzio irriguo e di bonifica a consorzio di valorizzazione delle acque

Da consorzio irriguo e di bonifica a consorzio di valorizzazione delle acque Est Ticino Villoresi Consorzio di bonifica via Ariosto 30-20145 Milano tel. +39 02 4856 1301 fax +39 02 4801 3031 sito www.etvilloresi.it mail info@etvilloresi.it Da consorzio irriguo e di bonifica a consorzio

Dettagli

EXPO 2015 Il progetto Vie d Acqua

EXPO 2015 Il progetto Vie d Acqua EXPO 2015 Il progetto Vie d Acqua Ing. Antonio Acerbo Verso Expo 2015 Dare l acqua-> moltiplicare il cibo: il ruolo e l impegno dei Consorzi di bonifica e di irrigazione Milano, 27 Novembre 2013 www.expo2015.org

Dettagli

Comune di Busto Garolfo Provincia di Milano

Comune di Busto Garolfo Provincia di Milano Comune di Busto Garolfo Provincia di Milano INDIVIDUAZIONE DEL RETICOLO IDRICO COME DEFINITO DALLA D.G.R. 7/7868 del 25/01/2002 e s.m.i. Relazione tecnica illustrativa Maggio 2009 Aggiornamento: Marzo

Dettagli

Lombardia in bicicletta Itinerari

Lombardia in bicicletta Itinerari Lombardia in bicicletta Itinerari R05 Il Naviglio Pavese Partenza: Milano, stazione P.ta Genova Arrivo: Pavia, stazione ferroviaria Lunghezza Totale (km): 37,2 Percorribilità: In bicicletta, a piedi Tempo

Dettagli

RIEPILOGO LAVORI IN CORSO SUL CANALE MARTESANA 2014 2015

RIEPILOGO LAVORI IN CORSO SUL CANALE MARTESANA 2014 2015 RIEPILOGO LAVORI IN CORSO SUL CANALE MARTESANA 2014 2015 INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA DEL NAVIGLIO MARTESANA PER GARANTIRE LA FUNZIONALITÀ IDRAULICA E LE CONDIZIONI PER LA NAVIGABILITÀ. INTERVENTI

Dettagli

Lo strumento ha quindi una valenza molto operativa e si contrappone ad una visione generica e astratta che ha rappresentato probabilmente il limite

Lo strumento ha quindi una valenza molto operativa e si contrappone ad una visione generica e astratta che ha rappresentato probabilmente il limite Contributo dell Assessore Carlo Lio (Regione Lombardia D.G. OO.PP. Politiche per la casa e Protezione Civile) per il Convegno sul Corridoio ligure-lombardo e piemontese-svizzero di sabato 15 febbraio 2003

Dettagli

EXPO 2015 Il progetto Vie d Acqua

EXPO 2015 Il progetto Vie d Acqua EXPO 2015 Il progetto Vie d Acqua Antonio Acerbo L Aquila - 11 ottobre 2013 www.expo2015.org Expo Milano 2015 Dati di sintesi Tema: «Nutrire il pianeta, energia per la vita» Date: 1 Maggio 31 Ottobre 2015

Dettagli

Coordinamento Contratti di Fiume e accordo di programma, tutela idraulica e riqualificazione fluviale area milanese

Coordinamento Contratti di Fiume e accordo di programma, tutela idraulica e riqualificazione fluviale area milanese Coordinamento Contratti di Fiume e accordo di programma, tutela idraulica e riqualificazione fluviale area milanese a cura di Dario Fossati U.O. Tutela e Valorizzazione Territorio Accordo di Programma

Dettagli

La mappa delle esigenze del territorio

La mappa delle esigenze del territorio La mappa delle esigenze del territorio Settembre - Ottobre 2014 Luoghi di aggregazione Valorizzando strutture già esistenti, serve la creazione di nuovi luoghi di socializzazione e integrazione, per favorire

Dettagli

La nascita del Sistema

La nascita del Sistema La nascita del Sistema 1156 : Guglielmo da Guintellino comincia i lavori di un fossato per scopi di difesa militare intorno alle mura Romane in previsione dell invasione del Barbarossa (che in totale scenderà

Dettagli

Percorso Ciclabile di Interesse Regionale

Percorso Ciclabile di Interesse Regionale SCHEDA DESCRITTIVA PCIR 09 Navigli Allegato 2 Percorso Ciclabile di Interesse Regionale 09 Navigli Lunghezza: 66 Km Territori provinciali attraversati: Milano Collegamenti con: altri percorsi ciclabili

Dettagli

Il Sud Milano e le sue risorse in vista di EXPO 2015

Il Sud Milano e le sue risorse in vista di EXPO 2015 Il Sud Milano e l Abbazia di Chiaravalle. Una grande risorsa di storia, di agricoltura e di fede Abbazia di Chiaravalle venerdì 30 gennaio 2015 Il Sud Milano e le sue risorse in vista di EXPO 2015 Maria

Dettagli

ET-Villoresi news. www.etvilloresi.it. Naviglio Grande, lavori urgenti a Magenta in località Pontevecchio

ET-Villoresi news. www.etvilloresi.it. Naviglio Grande, lavori urgenti a Magenta in località Pontevecchio ET-Villoresi news Newsletter del Consorzio di Bonifica Est Ticino Villoresi Anno 3 n. 9 del 7 Novembre 2008 Autorizzazione del Tribunale di Milano n.896 del 22 Novembre 2005 Direttore Responsabile Antonio

Dettagli

Per informarvi correttamente il convegno si svolgerà in tre sezioni.

Per informarvi correttamente il convegno si svolgerà in tre sezioni. Conferenza Milano città porto Il convegno di oggi riguarda il recupero graduale dell idrovia Locarno Milano Venezia e il recupero della darsena come principale porto turistico di navigazione interna dell

Dettagli

L attracco di interscambio di Arona

L attracco di interscambio di Arona L attracco di interscambio di Arona Ing. Dino Telesca 4 aprile 2014 - Arona Convegno "Intrecci sull'acqua" 1 Programma INTERREG Italia Svizzera 2007-2013 4 aprile 2014 - Arona Convegno "Intrecci sull'acqua"

Dettagli

Sviluppo sostenibile, tutela della biodiversità e dell ambiente, qualità della vita

Sviluppo sostenibile, tutela della biodiversità e dell ambiente, qualità della vita Sviluppo sostenibile, tutela della biodiversità e dell ambiente, qualità della vita Azioni di valorizzazione turistica e culturale e strategie di tutela ambientale e paesaggistica lungo il fiume Ticino

Dettagli

INVESTIMENTO previsto in euro. TOTALE FINANZIAMENTO disponibile richiesta al POR % POR

INVESTIMENTO previsto in euro. TOTALE FINANZIAMENTO disponibile richiesta al POR % POR Allegato A alla delibera n. xxxx del 4 aprile 2012 Ricognizione progetti POR Navigli 1. Progetti prioritari n. Naviglio Interessato ENTE PROPONENTE PROGETTO (titolo) comune in cui si realizza l'intervento

Dettagli

investendo gran parte delle proprie risorse proprio al buon funzionamento dei corsi d acqua, soprattutto per interessi commerciali.

investendo gran parte delle proprie risorse proprio al buon funzionamento dei corsi d acqua, soprattutto per interessi commerciali. l territorio del Veneto Orientale è interessato da importanti fiumi e bacini idrici che hanno segnato il passo delle civiltà abitanti queste terre. La simbiosi tra l uomo e le acque è continuata nei secoli

Dettagli

Ferrara e il Grande Fiume, Comacchio e le sue Valli Proposta di viaggio (2 giorni/1 notte)

Ferrara e il Grande Fiume, Comacchio e le sue Valli Proposta di viaggio (2 giorni/1 notte) 2015 Proposte di viaggio ed itinerari BICI&BARCA per gruppi a Ferrara, Comacchio lungo il Grande Fiume e nel Delta del Po Ferrara e il Grande Fiume, Comacchio e le sue Valli Proposta di viaggio (2 giorni/1

Dettagli

TI-01 Il Parco del Ticino

TI-01 Il Parco del Ticino TI-01 - Itinerari Partenza: Sesto Calende, stazione ferroviaria Arrivo: Abbiategrasso, stazione ferroviaria Lunghezza Totale (km): 54.7 Percorribilità: In bicicletta, a piedi Tempo di percorrenza (ore.min):

Dettagli

NATURA, AGRICOLTURA, ECOTURISMO STORIA, TRADIZIONI E PERSONE PARCO LOMBARDO DELLA VALLE DEL TICINO

NATURA, AGRICOLTURA, ECOTURISMO STORIA, TRADIZIONI E PERSONE PARCO LOMBARDO DELLA VALLE DEL TICINO NATURA, AGRICOLTURA, ECOTURISMO STORIA, TRADIZIONI E PERSONE PARCO LOMBARDO DELLA VALLE DEL TICINO Parco Lombardo della Valle del Ticino 91410 ettari suddivisi in: 22.249 Parco Naturale 69.161 Parco Regionale

Dettagli

COMUNE DI CASOREZZO PROVINCIA DI MILANO RELAZIONE TECNICA INDIVIDUAZIONE DEL RETICOLO IDROGRAFICO

COMUNE DI CASOREZZO PROVINCIA DI MILANO RELAZIONE TECNICA INDIVIDUAZIONE DEL RETICOLO IDROGRAFICO COMUNE DI CASOREZZO PROVINCIA DI MILANO INDIVIDUAZIONE DEL RETICOLO IDROGRAFICO D.G.R. 22 dicembre n. IX/2762, SEMPLIFICAZIONE DEI CANONI DI POLIZIA IDRAULICA E RIORDINO DEI RETICOLI IDRICI agosto 2012

Dettagli

Le acque e i canali nel Piano Beruto

Le acque e i canali nel Piano Beruto Le acque e i canali nel Piano Beruto Il sistema dei Navigli, compreso tra il Ticino e l Adda, si forma nel corso di un lungo periodo storico che intercorre tra il XII e il XIX secolo. Sec. XII - XIII Sec.

Dettagli

Invarianza idraulica degli insediamenti esistenti e futuri Reticolo idrico minore

Invarianza idraulica degli insediamenti esistenti e futuri Reticolo idrico minore Invarianza idraulica degli insediamenti esistenti e futuri Reticolo idrico minore Dario Fossati UO Difesa del suolo ACQUA E SVILUPPO SOSTENIBILE - 20 MARZO 2015 I problemi delle aree urbanizzate (ridotta

Dettagli

OSSERVAZIONI SUL PROGETTO DI LEGGE REGIONALE DI RIFORMA ALLA LEGGE QUADRO SULLE AREE PROTETTE IN LOMBARDIA (PROGETTO DI LEGGE N.

OSSERVAZIONI SUL PROGETTO DI LEGGE REGIONALE DI RIFORMA ALLA LEGGE QUADRO SULLE AREE PROTETTE IN LOMBARDIA (PROGETTO DI LEGGE N. Premessa OSSERVAZIONI SUL PROGETTO DI LEGGE REGIONALE DI RIFORMA ALLA LEGGE QUADRO SULLE AREE PROTETTE IN LOMBARDIA (PROGETTO DI LEGGE N. 76 DEL 1 FEBBRAIO 2011) Il 1 febbraio 2011 la Giunta regionale

Dettagli

COMUNE DI GENOVA. Progetto Integrato PRA MARINA

COMUNE DI GENOVA. Progetto Integrato PRA MARINA COMUNE DI GENOVA Progetto Integrato PRA MARINA 1 Obiettivo Restituire agli abitanti di Prà l accesso alla Fascia di Rispetto. A questo si legano le esigenze di alleviare il peso di un traffico eccessivo

Dettagli

Laboratorio Provincia di Pisa Dipartimento Sviluppo Locale Workshop 6 marzo 2012

Laboratorio Provincia di Pisa Dipartimento Sviluppo Locale Workshop 6 marzo 2012 Laboratorio Provincia di Pisa Dipartimento Sviluppo Locale Workshop 6 marzo 2012 30 settembre 2011 PRIMO SCENARIO DI DISCUSSIONE INCILE Le Vie d Acqua PORTO Circuito d Acqua Canale Fiume SCOLMATORE Mare

Dettagli

Comune di Cassano d Adda. Comuni interessati dal progetto. Parco Adda Nord. Comune di Pozzuolo Martesana. Comune di Trezzo d Adda

Comune di Cassano d Adda. Comuni interessati dal progetto. Parco Adda Nord. Comune di Pozzuolo Martesana. Comune di Trezzo d Adda Comune di Cassano d Adda Parco Adda Nord Comune di Pozzuolo Martesana Comune di Trezzo d Adda Comuni interessati dal progetto Inzago, Vaprio d Adda, Truccazzano Pozzo d Adda Busnago Grezzago Trezzano Rosa

Dettagli

INDICE 1 PREMESSE 3 2 INQUADRAMENTO GENERALE 3

INDICE 1 PREMESSE 3 2 INQUADRAMENTO GENERALE 3 N1 SEGNALETICA TURISTICA UNITARIA TESA A EVIDENZIARE LE VALENZE INDICE 1 PREMESSE 3 2 INQUADRAMENTO GENERALE 3 3 ELEMENTI DI SEGNALETICA 5 3.1 Totem monomaterico a lastra piegata 5 3.2 Totem a lastra con

Dettagli

Sviluppo Rete Stradale. Condividiamo. 20 marzo 2012. I percorsi ciclabili quale mezzo per valorizzare il patrimonio culturale del territorio 1

Sviluppo Rete Stradale. Condividiamo. 20 marzo 2012. I percorsi ciclabili quale mezzo per valorizzare il patrimonio culturale del territorio 1 Sviluppo Rete Stradale Condividiamo 20 marzo 2012 I percorsi ciclabili quale mezzo per valorizzare il patrimonio culturale del territorio 1 Cos è una pista ciclabile Infrastruttura dedicata ad una circolazione

Dettagli

Presentazione della richiesta per la realizzazione di interventi di riqualificazione territoriale e di adeguamento del sistema della mobilità

Presentazione della richiesta per la realizzazione di interventi di riqualificazione territoriale e di adeguamento del sistema della mobilità Presentazione della richiesta per la realizzazione di interventi di riqualificazione territoriale e di adeguamento del sistema della mobilità connessi alla realizzazione di un intervento a carattere commerciale

Dettagli

StouRing, in bici o a piedi tra acque, natura e cultura. Gianna Betta Giulia Torchio Città Metropolitana di Torino Servizio Risorse Idriche

StouRing, in bici o a piedi tra acque, natura e cultura. Gianna Betta Giulia Torchio Città Metropolitana di Torino Servizio Risorse Idriche StouRing, in bici o a piedi tra acque, natura e cultura Gianna Betta Giulia Torchio Città Metropolitana di Torino Servizio Risorse Idriche Itinerario ciclopedonale finalizzato ad una valorizzazione delle

Dettagli

per portarti nel futuro

per portarti nel futuro DALLA FERROVIA AL PORTO, ALL AEROPORTO 1848 Inaugurazuione linea ferroviaria Padova-Venezia 1869-1880 si sposta il porto dal bacino di San Marco ad un area prossima alla testata del ponte ferroviario,

Dettagli

IL CONSOLIDAMENTO SPONDALE IN VAPRIO TRA MARTESANA E ADDA. Ing. Mario Fossati Vicedirettore Consorzio ETV

IL CONSOLIDAMENTO SPONDALE IN VAPRIO TRA MARTESANA E ADDA. Ing. Mario Fossati Vicedirettore Consorzio ETV IL CONSOLIDAMENTO SPONDALE IN VAPRIO TRA MARTESANA E ADDA Ing. Mario Fossati Vicedirettore Consorzio ETV OGGETTO DI INTERVENTO: PREMESSA Tratto di strada alzaia del naviglio Martesana che collega la statale

Dettagli

ALLEGATO 1 QUADRO DI RIFERIMENTO NORMATIVO E PROGRAMMATICO

ALLEGATO 1 QUADRO DI RIFERIMENTO NORMATIVO E PROGRAMMATICO ALLEGATO 1 QUADRO DI RIFERIMENTO NORMATIVO E PROGRAMMATICO Quadro di riferimento comunitario: la Direttiva 92/43/CEE del Consiglio, del 21 maggio 1992, relativa alla conservazione degli habitat naturali

Dettagli

AD01 - L'Adda e il naviglio di Paderno

AD01 - L'Adda e il naviglio di Paderno AD01 - L'Adda e il naviglio di Paderno Partenza Arrivo Lunghezza totale Categoria Tipo di bicicletta consigliato Tempo di percorrenza in bici Dislivello in salita Dislivello in discesa Quota massima Difficoltà

Dettagli

Milano città-porto di navigazione interna tra il lago Maggiore ed il mare Adriatico. Il Naviglio Pavese & il turismo: una Mission Impossible?

Milano città-porto di navigazione interna tra il lago Maggiore ed il mare Adriatico. Il Naviglio Pavese & il turismo: una Mission Impossible? Milano città-porto di navigazione interna tra il lago Maggiore ed il mare Adriatico Riuso, restauro e riclassificazione del Naviglio da Pavia al Ticino Il Naviglio Pavese & il turismo: una Mission Impossible?

Dettagli

TICINO LAMBRO ADDA NAVIGLI DELTA PO LAGUNA VENETA MAR LIGURE

TICINO LAMBRO ADDA NAVIGLI DELTA PO LAGUNA VENETA MAR LIGURE TICINO LAMBRO ADDA NAVIGLI DELTA PO LAGUNA VENETA MAR LIGURE Il Gran Tour 2013 in MTB dalla Bioregione del Ticino al Mare si svolgerà in 3 weekend e due domeniche per complessive 9 tappe: una vera e propria

Dettagli

1 FESTIVAL DELLA PSICOGEOGRAFIA itinerari metropolitani di acqua e di terra

1 FESTIVAL DELLA PSICOGEOGRAFIA itinerari metropolitani di acqua e di terra Parco Media Valle Lambro 2.0 viaggio verso un parco metropolitano 1 FESTIVAL DELLA PSICOGEOGRAFIA itinerari metropolitani di acqua e di terra (bozza del 20 novembre 2013) Lo scopo promuovere l ampliamento

Dettagli

EST TICINO VILLORESI - Consorzio di Bonifica Via L. Ariosto n. 30-20145 Milano

EST TICINO VILLORESI - Consorzio di Bonifica Via L. Ariosto n. 30-20145 Milano EST TICINO VILLORESI - Consorzio Bonifica Via L. Ariosto n. 30-20145 Milano pag. 1 ELENCO PREZZI OGGETTO: COMMITTENTE: MANUTENZIONE ORDINARIA GLOBALE E PROGRAMMATA SULLA RETE DEI CANALI IRRIGUI CONSORTILI

Dettagli

SULLE ATTIVITÀ DEL FORUM PRIMA RIUNIONE DEL FORUM - 26/01/2007 SECONDA RIUNIONE DEL FORUM - 23/02/2007 AVVIO DEI TAVOLI DI LAVORO MARZO 2007

SULLE ATTIVITÀ DEL FORUM PRIMA RIUNIONE DEL FORUM - 26/01/2007 SECONDA RIUNIONE DEL FORUM - 23/02/2007 AVVIO DEI TAVOLI DI LAVORO MARZO 2007 IL PUNTO SULLE ATTIVITÀ DEL FORUM PRIMA RIUNIONE DEL FORUM - 26/01/2007 SECONDA RIUNIONE DEL FORUM - 23/02/2007 AVVIO DEI TAVOLI DI LAVORO MARZO 2007 a cura di: Ivano Colombo e Raul Dal Santo IRIS Progetto

Dettagli

PARCO ADDA NORD Trezzo sull Adda VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI GESTIONE

PARCO ADDA NORD Trezzo sull Adda VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI GESTIONE sigla numero data PARCO ADDA NORD Trezzo sull Adda C.d.G. 61 12.12.2014 Oggetto: APPROVAZIONE SCHEMA ACCORDO DI PARTE- NARIATO TRA PARCO ADDA NORD E COMUNE DI CASSANO D ADDA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

Dettagli

Dal 2010 AIPo ha in gestione 523 km di rete del sistema idroviario padano-veneto, su un complessivo di 812 km, e precisamente:

Dal 2010 AIPo ha in gestione 523 km di rete del sistema idroviario padano-veneto, su un complessivo di 812 km, e precisamente: CONFERENZA STAMPA 21 FEBBRAIO 2011 DOCUMENTAZIONE SULLA NAVIGAZIONE FLUVIALE 1) Settore navigazione interna (Boretto - Ferrara) 2) Ufficio gestione navigazione lombarda (Cremona - Mantova) 1) Settore navigazione

Dettagli

ACQUE DI BALNEAZIONE

ACQUE DI BALNEAZIONE ACQUE DI BALNEAZIONE SCHEDA INFORMATIVA PUNTO DI CAMPIONAMENTO N. 82 1.1 Dati identificativi 1 Denominazione acqua di balneazione* BARRICATA SUD 2 Id acqua di balneazione* IT005029039006 3 Id gruppo* 4

Dettagli

LoVe Idrovia Locarno Venezia

LoVe Idrovia Locarno Venezia Oggetto: Campagna di Crowdfounding TIM WithYouWeDo per la creazione di LoVe Idrovia Locarno Venezia piattaforma interattiva sito web - app LoVe è la prima piattaforma interattiva (sito web - app) per navigare

Dettagli

ENERGIA DAL NAVIGLIO IL RIUSO DEI SALTI D ACQUA

ENERGIA DAL NAVIGLIO IL RIUSO DEI SALTI D ACQUA Milano, 25 marzo 2015 Sala Consiglio Città Metropolitana Via Vivaio 1 ENERGIA DAL NAVIGLIO IL RIUSO DEI SALTI D ACQUA Carlo Ansaloni A2A SPA La Conca Fallata del Naviglio di Pavia 25/3/2015 Energia dal

Dettagli

Governo delle acque e del territorio

Governo delle acque e del territorio Governo delle acque e del territorio Indicazioni per una gestione comunale Sala Puerari Museo Civico Cremona 22/07/2010 1 Quadro Acque Cremona La realtà cremonese è interessata da un sistema delle acque

Dettagli

Direzione Ambiente. Guida tecnica

Direzione Ambiente. Guida tecnica Direzione Ambiente Guida tecnica Procedimento di verifica di assoggettabilita alla VAS dei Programmi di interventi di sistemazione idrogeologica e manutenzione montana (PISIMM) ( art. 12 d. lgs. 152/2006

Dettagli

EX-Po: storie di acqua e castelli in provincia di Pavia

EX-Po: storie di acqua e castelli in provincia di Pavia POR Competitività 2007-2013 2013 Asse 4 Expo 2015 Linea di intervento 4.1.1.1 2 2 Bando Progetto Integrato d Area: d Fra Fra il Ticino e l EXl EX-Po: storie di acqua EX-Po: storie di acqua L idea del Progetto

Dettagli

WCC- WORLD CANAL CONFERENCE. Il progetto idrovia ferrarese 2013-IT-91064-S

WCC- WORLD CANAL CONFERENCE. Il progetto idrovia ferrarese 2013-IT-91064-S WCC- WORLD CANAL CONFERENCE Il progetto idrovia ferrarese 2013-IT-91064-S Marcella Zappaterra Presidente della Provincia di Ferrara Milano, 3 settembre 2014 1 1. La Provincia di Ferrara ed il Po 2 Il Bacino

Dettagli

proposta di legge n. 300

proposta di legge n. 300 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA proposta di legge n. 300 a iniziativa dei Consiglieri CASTELLI, MASSI, ROMAGNOLI, CAPPONI, D ANNA, BUGARO, SORDONI, MINARDI, PISTARELLI, CIRIACI, TIBERI, D ISIDORO,

Dettagli

Identificativo Atto n. 65 DIREZIONE GENERALE TERRITORIO E URBANISTICA

Identificativo Atto n. 65 DIREZIONE GENERALE TERRITORIO E URBANISTICA 1731 23/02/2009 Identificativo Atto n. 65 DIREZIONE GENERALE TERRITORIO E URBANISTICA ESCLUSIONE DEL PIANO DI SVILUPPO LOCALE "VALLE SERIANA SUPERIORE" DALLA VALUTAZIONE AMBIENTALE - VAS IL DIRIGENTE DELLA

Dettagli

IL PARCO DI CINTURA TAV.1 IL PARCO DI CINTURA PARCO DELLE COLLINE BRIANTEE PARCO DI MONZA PARCO DELLA CAVALLERA PARCO DI CINTURA

IL PARCO DI CINTURA TAV.1 IL PARCO DI CINTURA PARCO DELLE COLLINE BRIANTEE PARCO DI MONZA PARCO DELLA CAVALLERA PARCO DI CINTURA PARCHI REGIONALI PLIS IL PARCO DI CINTURA TAV.1 IL PARCO DI CINTURA PARCO DELLA VALLE DEL LAMBRO PARCO DELL ADDA PARCO DELLE COLLINE BRIANTEE PARCO DELLE GROANE PARCO DELLA BRIANZA CENTRALE PARCO DI MONZA

Dettagli

Tour operator specializzato in vacanze a piedi

Tour operator specializzato in vacanze a piedi Tour operator specializzato in vacanze a piedi ed in bicicletta dal 1985 Viaggi: 7/8 giorni -in Itala con clientela straniera -in Europa con clientela italiana Week-end: 2/4 giorni -in Italia con clientela

Dettagli

Premessa 23/05/2014 2

Premessa 23/05/2014 2 Regione Toscana NORMATIVA sulla DIFESA DEL SUOLO Legge Reg. 27 dicembre 2012 n. 79 Nuova Disciplina in materia di Consorzi di bonifica. Modifiche (Ver. alla l.r. 69/2008 e alla l.r. 91/98. 1.0) Abrogazione

Dettagli

Sommario. 1. Premessa... 2 1. Sintesi dello stato di consistenza... 3 2. Intervento di salvaguardia della conca di navigazione...

Sommario. 1. Premessa... 2 1. Sintesi dello stato di consistenza... 3 2. Intervento di salvaguardia della conca di navigazione... Sommario 1. Premessa... 2 1. Sintesi dello stato di consistenza... 3 2. Intervento di salvaguardia della conca di navigazione... 4 Pagina 1 di 6 1. Premessa Il recupero funzionale della conca di navigazione

Dettagli

TI04 - L'Ipposidra, la ex-ferrovia a cavallo

TI04 - L'Ipposidra, la ex-ferrovia a cavallo TI04 - L'Ipposidra, la ex-ferrovia a cavallo Partenza Arrivo Lunghezza totale Categoria Tipo di bicicletta consigliato Tempo di percorrenza in bici Dislivello in salita Dislivello in discesa Quota massima

Dettagli

PALAZZO MOLIN VENEZIA Scheda Immobile

PALAZZO MOLIN VENEZIA Scheda Immobile PALAZZO MOLIN VENEZIA Scheda Immobile INTRODUZIONE Tirrenia di Navigazione S.p.A. in amministrazione straordinaria, è proprietaria dell immobile denominato Palazzo Molin situato nel centro storico di Venezia,

Dettagli

La Mobilità nella Programmazione Comunitaria 2014-2020

La Mobilità nella Programmazione Comunitaria 2014-2020 La Mobilità nella Programmazione Comunitaria 2014-2020 Dott.ssa Maria Pia Redaelli Direttore Funzione Specialistica Autorità di Gestione FSE E FESR 2014-2020, Programmazione Europea e Politiche Di Coesione

Dettagli

Il piano della mobilità urbana nella regione Ile-de-France

Il piano della mobilità urbana nella regione Ile-de-France 27 Novembre 2012 Il piano della mobilità urbana nella regione Ile-de-France Laurence Debrincat, STIF Workshop sui Piani Urbani della Mobilità Sostenibile - Milano 2 Sommario Il contesto delle politiche

Dettagli

- gestione del patrimonio. Dati sull utenza: Dipendenti: 5 0,0% 100,0% Altri soci:

- gestione del patrimonio. Dati sull utenza: Dipendenti: 5 0,0% 100,0% Altri soci: Denominazione PROGETTO CESANO S.r.l. IN LIQUIDAZIONE dal 27/06/2012 Progetto Cesano Società a responsabilità limitata La società Progetto Cesano S.r.l., costituita nel giugno 2006 è una società interamente

Dettagli

Risorse e potenzialità turistiche della Media Valle del Po

Risorse e potenzialità turistiche della Media Valle del Po UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE SEDE DI PIACENZA FACOLTA DI ECONOMIA MASTER IN MANAGER SVILUPPO TURISTICO TERRITORIALE MUST Risorse e potenzialità turistiche della Media Valle del Po SINTESI PER IL

Dettagli

Presidente Regione Lombardia On. Roberto Formigoni Piazza Città di Lombardia, 1 20124 MILANO

Presidente Regione Lombardia On. Roberto Formigoni Piazza Città di Lombardia, 1 20124 MILANO Spettabile EXPO 2015 SPA In persona del suo Amministratore Delegato Ing. Giuseppe Sala Via Rovello n. 2 20121 - MILANO e p.c. Presidente Regione Lombardia On. Roberto Formigoni Piazza Città di Lombardia,

Dettagli

Preambolo. a) SVILUPPARE L'USO DELLA BICICLETTA QUALE MEZZO DI TRASPORTO ALTERNATIVO AI MEZZI MOTORIZZATI; b) AGEVOLARE IL TRAFFICO CICLISTICO.

Preambolo. a) SVILUPPARE L'USO DELLA BICICLETTA QUALE MEZZO DI TRASPORTO ALTERNATIVO AI MEZZI MOTORIZZATI; b) AGEVOLARE IL TRAFFICO CICLISTICO. REGIONE: PIEMONTE LEGGE REGIONALE 17 APRILE 1990, n. 33 (G.U. n. 040 SERIE SPECIALE N. 3 del 13/10/1990 - BU n. 017 del 24/04/1990) INTERVENTI PER LA PROMOZIONE DELLA BICICLETTA COME MEZZO DI TRASPORTO,

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2591 Seduta del 31/10/2014

DELIBERAZIONE N X / 2591 Seduta del 31/10/2014 DELIBERAZIONE N X / 2591 Seduta del 31/10/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

La riscoperta dell isola di Sant Erasmo

La riscoperta dell isola di Sant Erasmo 53 La riscoperta dell isola di Sant Erasmo Venezia e Murano, il Lido e Chioggia, Burano e Torcello. Da secoli, i luoghi simbolici per eccellenza della laguna custodiscono la storia, la cultura, la tradizione

Dettagli

Da Ferrara alla Foce del Delta... lungo il Fiume

Da Ferrara alla Foce del Delta... lungo il Fiume Da Ferrara alla Foce del Delta... lungo il Fiume Dal 1 marzo al 13 maggio tutti i sabati, domeniche e i festivi ore 15.30 DUE RUOTE NEL BOSCO Escursioni in bicicletta lungo i sentieri della Riserva Naturale

Dettagli

MILANO - MARTEDÌ, 5 MAGGIO 2009. Sommario

MILANO - MARTEDÌ, 5 MAGGIO 2009. Sommario REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE MILANO - MARTEDÌ, 5 MAGGIO 2009 1º SUPPLEMENTO ORDINARIO Sommario Anno XXXIX - N. 89 - Poste Italiane - Spedizione in abb. postale - 45% - art. 2, comma 20/b -

Dettagli

Problematica Idraulica e piani urbanistici

Problematica Idraulica e piani urbanistici Associazione Nazionale Urbanisti e Pianificatori Territoriali e Ambientali con il patrocinio di Comune di Este Consorzio di Bonifica Adige Euganeo PREVENZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO: UN COMPITO PER LA PIANIFICAZIONE

Dettagli

127. Idrovie CECILIA SANTORO LEZZI

127. Idrovie CECILIA SANTORO LEZZI 585 127. Idrovie CECILIA SANTORO LEZZI Università degli Studi di Lecce Quadro 2 - Sistema idroviario padano-veneto, rete e porti Si considerano idrovie le vie d acqua adibite alla navigazione interna costituite

Dettagli

Allegato A.6 Indicatori di monitoraggio e schemi di rilevazioni delle informazioni

Allegato A.6 Indicatori di monitoraggio e schemi di rilevazioni delle informazioni Allegato A.6 Indicatori di monitoraggio e schemi di rilevazioni delle informazioni 191 A.6 Indicatori di monitoraggio e schemi di rilevazioni delle informazioni A.6.1 Indicatori di monitoraggio del Piano

Dettagli

Il progetto Riserva della Biosfera UNESCO INDICE. 1. Il Programma MAB e le Riserve della biosfera UNESCO

Il progetto Riserva della Biosfera UNESCO INDICE. 1. Il Programma MAB e le Riserve della biosfera UNESCO Il progetto Riserva della Biosfera UNESCO Locca (Ledro), 22 agosto 2013 Claudio Ferrari INDICE 1. Il Programma MAB e le Riserve della biosfera UNESCO 2. La Rete mondiale, europea, italiana delle riserve

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA. Percorsi ciclabili

COMUNE DI BRESCIA. Percorsi ciclabili Percorsi ciclabili Il presente documento inquadra la rete ciclabile comunale. E indicativo nelle linee guida ma non prescrittivo nelle modalità di esecuzione per consentire in tal modo una compartecipazione

Dettagli

CIVES_PASSEGGIATE DI QUARTIERE DARSENA - PORTA GENOVA -NAVIGLIO GRANDE

CIVES_PASSEGGIATE DI QUARTIERE DARSENA - PORTA GENOVA -NAVIGLIO GRANDE I TEMI valorizzare il ruolo dell acqua come componente del paesaggio urbano e come vettore di comunicazione e raccordo tra la città e la campagna lo spazio pubblico come qualità dell abitare e vivere i

Dettagli

RETICOLO IDRICO MINORE

RETICOLO IDRICO MINORE RETICOLO IDRICO MINORE Fondazione Idra ha ottenuto l affidamento per il continuo dei lavori del progetto FESTO, iniziato ormai da più di un anno e che ha visto l individuazione del reticolo principale,

Dettagli

COMUNE DI LEGNANO (MI) PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO in attuazione al P.G.T. di Legnano Ambito di trasformazione n.

COMUNE DI LEGNANO (MI) PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO in attuazione al P.G.T. di Legnano Ambito di trasformazione n. COMUNE DI LEGNANO (MI) PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO in attuazione al P.G.T. di Legnano Ambito di trasformazione n. 3 "Ex Fonderie" EDIFICIO "EX FONDERIE" via Firenze, via Rossini via XX settembre

Dettagli

Piano di Governo del Territorio del Comune di Buscate

Piano di Governo del Territorio del Comune di Buscate Piano di Governo del Territorio del Comune di Buscate VAS Valutazione Ambientale Strategica del Documento di Piano integrazione al rapporto ambientale in merito alle osservazioni pervenute in seguito all

Dettagli

SCHEDE DESCRITTIVE AREE DEGRADATE

SCHEDE DESCRITTIVE AREE DEGRADATE SCHEDE DESCRITTIVE AREE DEGRADATE In adeguamento al Regolamento n.1 di attuazione della legge regionale n. 50/2012, articolo 2 - comma 6, nel Comune di Tezze sul Brenta è stata individuata un area degradata

Dettagli

Roberto Astuni. [albergatore per passione]

Roberto Astuni. [albergatore per passione] Roberto Astuni [albergatore per passione] Roberto Astuni general manager Bike Hotel Alla Corte «Perchè sono convinto che oggi il cicloturismo sia la priorità più innovativa e strategica in un processo

Dettagli

IL PIANO DI SVILUPPO LOCALE SVILUPPO DELL OLTREPO PAVESE. Uno strumento per lo sviluppo delle imprese e del territorio

IL PIANO DI SVILUPPO LOCALE SVILUPPO DELL OLTREPO PAVESE. Uno strumento per lo sviluppo delle imprese e del territorio IL PIANO DI SVILUPPO LOCALE DELLA FONDAZIONE PER LO SVILUPPO DELL OLTREPO PAVESE Uno strumento per lo sviluppo delle imprese e del territorio LA FONDAZIONE PER LO SVILUPPO DELL OLTREPO PAVESE La Fondazione

Dettagli

vigli Proposte didattiche ITINERARI STORICO-CULTURALI SUI NAVIGLI DI LEONARDO s.c.a.r.l.

vigli Proposte didattiche ITINERARI STORICO-CULTURALI SUI NAVIGLI DI LEONARDO s.c.a.r.l. I vigli Proposte didattiche ITINERARI STORICO-CULTURALI SUI NAVIGLI DI LEONARDO Navigli Lombardi s.c.a.r.l. Quelli che s innamorano di pratica senza scienza son come il nocchiere, che entra in naviglio

Dettagli

MUSEO DIFFUSO DEL FIUME - CONCA DEL BERTAZZOLO

MUSEO DIFFUSO DEL FIUME - CONCA DEL BERTAZZOLO Bagnolo San vito MUSEO DIFFUSO DEL FIUME - CONCA DEL BERTAZZOLO Bagnolo San vito Museo diffuso del fiume - Conca del Bertazzolo Il Museo del Fiume, centro di documentazione del Museo Diffuso Conca del

Dettagli

Progetti 2006 Scuola Tecnologica. Linguaggio Italiano dei Segni per sportellisti

Progetti 2006 Scuola Tecnologica. Linguaggio Italiano dei Segni per sportellisti Progetti 2006 Linguaggio Italiano dei Segni per sportellisti Roma, 6 luglio 2006 Iniziative già concluse XX Giochi Olimpici Invernali 10 26 febbraio 2006 *** IX Giochi Paralimpici Invernali 10-19 Marzo

Dettagli

Rete Ferroviaria Italiana Gianpiero Strisciuglio, Direttore Commerciale ed Esercizio Rete

Rete Ferroviaria Italiana Gianpiero Strisciuglio, Direttore Commerciale ed Esercizio Rete Rete Ferroviaria Italiana Gianpiero Strisciuglio, Direttore Commerciale ed Esercizio Rete 1 Overview Brescia e l Europa: i corridoi della Rete TEN-T Nodo di Brescia: infrastruttura e servizi Il Piano TPL

Dettagli

Regione Marche Dipartimento per le Politiche Integrate di Sicurezza e per la Protezione Civile. Dott. Maurizio Ferretti

Regione Marche Dipartimento per le Politiche Integrate di Sicurezza e per la Protezione Civile. Dott. Maurizio Ferretti Regione Marche Dipartimento per le Politiche Integrate di Sicurezza e per la Protezione Civile Dott. Maurizio Ferretti Camerino, 25 marzo 2015 Piano di Gestione rischio alluvioni Attività di Protezione

Dettagli