Piano di lavoro e qualità

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Piano di lavoro e qualità"

Transcript

1 Luglio 2014 Piano di lavoro e qualità Servizi smart della nuova Pubblica Amministrazione per la Citizen-Centricity in Cloud

2 Ringraziamenti Il progetto SPAC3 Servizi smart della nuova Pubblica Amministrazione per la Citizen- Centricity in cloud è cofinanziato dalla Regione Lombardia a valere sul bando POR , Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione, Asse 1, Linea di intervento , Azione E Sostegno alla realizzazione di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nel settore delle smart cities and communities. Condizioni d utilizzo del documento Attibution Non-Commercial Share Alike Questo documento può essere copiato, riprodotto o modificato in toto o in parte per qualsiasi scopo escluso scopi commerciali, con il vincolo di indicare chiaramente gli autori del documento. Sei libero di Condividere riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e recitare questo materiale con qualsiasi mezzo e formato Modificare remixare, trasformare il materiale e basarti su di esso per le tue opere Alle seguenti condizioni Non Commerciale Non puoi usare il materiale per scopi commerciali. Stessa Licenza Se remixi, trasformi il materiale o ti basi su di esso, devi distribuire i tuoi contributi con la stessa licenza del materiale originario. Avviso di declinazione di responsabilità Le informazioni in questo documento sono fornite così come scritte e non è data nessuna garanzia che siano adottabili o indicate per qualche scopo. L utente, quindi, usa le informazioni a suo rischio esclusivo e responsabilità. Questo documento contiene esclusivamente le opinioni degli autori e la Regione Lombardia non è responsabile per nessun uso che possa venir fatto delle informazioni contenute all interno. Pagina 2 di 18

3 LISTA DEI PARTNER it Reitek (capofila), è un azienda del settore IT, di TLC, sviluppo software e consulenza. Progetta e gestisce servizi di Contact, CRM e Campaign Management. E leader in Italia per centralizzazioni di piattaforme teleselling e per postazioni operatore di Cloud Contact Center. Arké Management Consulting Services srl è una società di consulenza il cui business è lo sviluppo di interventi finalizzati al benessere delle aziende e delle pubbliche amministrazioni e delle persone che in esse operano. Cefriel ICT Institute Politecnico di Milano, è un centro di ricerca di eccellenza il cui obiettivo primario è rafforzare i legami tra università e imprese attraverso un approccio multidisciplinare it Engitel è una digital company che si occupa di web e mobile, realizza progetti Internet/mobile ad alto tasso di tecnologia, ponendo attenzione agli aspetti di Human Computer Interaction. Engitel si occupa di realizzare i moduli di ascolto e integrazione coi Social Network. Filippetti S.p.A. eroga servizi gestiti da IDC in modalità cloud computing e controlla la disponibilità di infrastrutture e applicativi attestati anche su centri di elaborazione collocati presso i clienti in modalità on-premise. Tecnologie e Servizi Professionali S.r.l. opera nella realizzazione di Servizi informativi abilitati da tecnologie ICT attraverso attività di integrazione di sistemi. I settori operativi sono: economia dei servizi, scienza della organizzazione, gestione dei processi, uso delle tecnologie ICT e sicurezza L Università degli Studi di Milano-Bicocca, Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione (DISCo) sviluppa in modo integrato attività di ricerca e di didattica di eccellenza nel campo delle Tecnologie per la Società dell'informazione. Le attività di ricerca si raggruppano in varie macroaree: 1.Architetture e analisi del software, imaging e visione artificiale, robotica; 2. Basi di dati e intelligenza artificiale 3. Bioinformatica e sistemi complessi; 4. Reti computazionali e scienze della decisione; Pagina 3 di 18

4 Vidiemme consulting è una società di sviluppo software e di servizi informatici. Principali competenze sul digital marketing, nelle declinazioni di web, mobile e proximity marketing e lo sviluppo di progetto web e ICT. Visiant Contant è un'azienda che opera nell'area del Customer Relationship Management offrendo soluzioni di Business Process Outsourcing. Visiant Contact unisce expertise tecnologiche e di processo per offrire servizi chiavi in mano e soluzioni multicanale Pagina 4 di 18

5 Sommario Il progetto SPAC3 in breve... 5 Ente finanziatore... 6 Obiettivi... 6 Risultati principali attesi... 7 L impatto attesto Il piano di lavoro... 9 Introduzione... 9 Fasi/attività/responsabilità... 9 Lista di risultati Tempistiche delle attività di SPAC Il codice etico adottato dai partner di SPAC Linee guida generali e codice interno di comportamento Cose Da fare / da evitare Analisi delle performance e qualità di progetto Le procedure di controllo e la tabella di indicatori per attività Il controllo di qualità sui documenti I meccanismi di early warning La comunicazione e la privacy File management - condivisione dei documenti tramite piattaforma cloud Le comunicazioni Il portale e i contenuti Privacy Il brand di progetto Logo Template da usare per i documenti e le presentazioni Pagina 5 di 18

6 Il progetto SPAC3 in breve Ente finanziatore La Regione Lombardia ha approvato con DGR n del 20/03/2014 approvazione graduatoria dei progetti ammessi e non ammessi a contributo la proposta progettuale SPAC3-Servizi Smart della nuova Pubblica Amministrazione per la citizens-centricity in cloud. Il progetto è stato finanziato a valere sul bando POR , Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione, Asse 1, Linea di intervento , Azione E Sostegno alla realizzazione di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nel settore delle smart cities and communities, avviso n del 29/03/2013. Inizio attività: 01/01/2014 Fine attività: 30/09/2015 Durata totale: 21 mesi Obiettivi Il progetto SPAC3 ha tre obiettivi principali Ottimizzare i processi delle Pubbliche Amministrazioni: sviluppare una piattaforma cloud prototipale per l accesso e la fornitura di servizi della pubblica amministrazione al cittadino negli ambiti di scuola-educazione, sport-tempo libero, welfare-inclusione; Migliorare l adattabilità dei servizi e l accettazione dei cittadini: semplificare l accesso ai servizi per i cittadini grazie allo sviluppo di innovative interfacce multimodali, un innovativo motore semantico in grado di interpretare le richieste e di indirizzarne la soddisfazione, e un servizio di Agenda cloud in grado di orchestrare e gestire le richieste non soddisfabili in tempo reale tutelando la privacy del cittadino; Fornire le prospettive di adozione su larga scala: valutare l impatto sull ecosistema di business nella filiera della fornitura di servizi, fornendo un quadro di ampliamento alle P.A. sul mercato dei provider, costituito inizialmente dai partner di progetto. Il target è creare delle società miste pubblico-private che forniranno servizi on-demand ad alto valore aggiunto e a basso costo per l utente finale. Gli ambiti di intervento del progetto sono i seguenti: SCUOLA / EDUCAZIONE SPORT / TEMPO LIBERO WELFARE / INCLUSIONE fasce deboli 5 pubbliche amministrazioni testeranno il prototipo SPAC3 in un ottica di smart territory, ovvero: Pagina 6 di 18

7 Il Comune di Milano Il Comune di Bergamo Il Comune di Alzano Lombardo (BG) Il Comune di Chiuduno (BG) Il Comune di Gorle (BG) Il Comune di Treviolo (BG) Risultati principali attesi Il progetto SPAC3 si prefigge di ottenere i seguenti risultati: Una piattaforma cloud capace di gestire i processi della PA in maniera più efficace e più efficiente, quindi di migliorare la qualità del servizio al cittadino. Si comporrà principalmente di: - Un infrastruttura federata cloud dei servizi. - Un infrastruttura cloud per l interfaccia utente. - L Agenda Cloud. Un set di scenari e servizi. I servizi apparterranno agli ambiti di maggiore interesse per i cittadini, ovvero: scuola, sport, gestione spazi comuni e inclusione di fasce deboli. Questi ambiti sono stati individuati come prioritari da parte delle pubbliche amministrazioni coinvolte. Si porrà maggiore attenzione a: - Il front-end semplice da usare - Il modulo di riconoscimento naturale del linguaggio. - Ottimizzare l user experience. - Implementare metodologie per lo user profiling and engagement. Una serie di linee-guida per rendere operative le soluzioni sviluppate da parte delle PA, che sia compatibile con il modello europeo di erogazione di servizio nel quale le regole sono definite e governate da soggetti pubblici e la gestione è affidata a privati. Verrà posta particolare attenzione a tematiche di: - Attenzione al riuso della soluzione. - Condivisione del codice Open Source con la comunità degli sviluppatori. - Disseminazione e comunicazione dei risultati. Pagina 7 di 18

8 L impatto atteso Il potenziale di innovazione del progetto SPAC3 verrà misurato in termini di impatto diretto sul territorio sia dal punto di vista occupazionale che dal punto di vista della sostenibilità a medio e lungo termine e grado di accettazione da parte dei cittadini. Di seguito la lista di indicatori. Indicatori di impatto sull occupazione Posti di lavoro creati per uomini Posti di lavoro creati per donne Posti di lavoro creati nella ricerca Brevetti derivanti dalla ricerca Ricercatrici donne coinvolte Giovani imprenditori (18-35) coinvolti Soggetti in condizione di svantaggio coinvolti Indicatori di sostenibilità socio-tecnologica Performance della piattaforma SPAC3 Servizi per PA integrati nella piattaforma APP per web-mobile di accesso multicanale Sfruttamento Open Data Open Linked Data pubblicati Cittadini coinvolti nei test del servizio Eventi dimostrativi organizzati Pagina 8 di 18

9 1. Il piano di lavoro Introduzione Il piano di lavoro del progetto di ricerca e sviluppo SPAC3, di durata complessiva di 21 mesi [01/01/ /09/2015], è stato suddiviso sei macro-fasi afferenti alle tre aree principali: ricerca [R], sviluppo [S], gestione [G]. Il piano di lavoro è caratterizzato da due differenti cicli di test così da valutare la risposta dei cittadini e permettere delle azioni di refining sulla piattaforma. L organizzazione è la seguente Macro-Fase Analisi [A] si andranno a definire i requisiti, le specifiche e l architettura di riferimento della piattaforma, partendo da un analisi approfondita dei sistemi e delle soluzioni esistenti. [01/01/ /11/2014] Macro-Fase Progettazione Esecutiva [P] si andranno a definire e sviluppare in forma prototipale tutte le soluzioni, le infrastrutture ed i servizi che costituiscono le componenti innovative della piattaforma SPAC3. [01/09/ /07/2015] Macro-Fase Test [T] è focalizzata alla realizzazione della piattaforma, tramite l integrazione delle soluzioni sviluppate durante la fase precedente, e alla sua verticalizzazione sul pilot e prevede la messa in opera e la valutazione del pilot. [01/12/ /09/2015] Fasi/attività/responsabilità Il progetto SPAC3 prevede fasi ed attività, così come descritto in tabella. FASE / ATTIVITA AREA MACRO FASE 1 ANALISI E SPECIFICHE SPAC3 R A attività analisi dei domini scuola-sport-welfare R A attività definizione delle APP di interesse per SPACE R A attività specifiche NLP R A attività analisi dell'agenda Cloud R A attività ricerca su interfacce multimodali R A attività definizione di usabilità per SPAC3 R A attività definizione architettura cloud per SPAC3 R A Pagina 9 di 18

10 FASE / ATTIVITA AREA MACRO attività analisi e modellazione semantica e ontologie dei servizi R A attività analisi e modellazione del matchmaking semantico dei servizi R A attività scouting di HW e social networking R A attività analisi e modellazione approccio al cittadino R A attività definizione strumenti di controllo performance R A attività analisi della risposta utente al ciclo 1 R A attività ottimizzazione della piattaforma e specifiche finali R A FASE 2 DESIGN E SVILUPPO DELLA PIATTAFORMA e delle APP S P attività customizzazione infrastruttura cloud S P attività controlli di sicurezza e privacy dati S P attività sviluppo delle interfacce S P attività sviluppo dei servizi S P attività sviluppo del network di sicurezza e privacy S P attività sviluppo del primo set di APP S P attività refining sulla piattaforma S P attività sviluppo secondo set di APP S P FASE 3 INTEGRAZIONE E TEST PILOTA S T attività messa in opera di SPAC3 release 1 S P attività test pilota ciclo-1 S T attività test pilota ciclo-2 S T FASE 4 SICUREZZA, PRIVACY E VALUTAZIONE PERFORMANCES R A Pagina 10 di 18

11 FASE / ATTIVITA AREA MACRO attività analisi dei paradigma di sicurezza nel cloud R A attività analisi del paradigma di privacy nel cloud R A attività valutazione delle performance globali di sistema R T attività redazione linee guida per la sicurezza e privacy R A FASE 5 COMUNICAZIONE E RACCOLTA FEEDBACK UTENTE S - attività svilluppo del portale di progetto S - attività campagna di comunicazione sul territorio S - attività profilazione utenti e cittadini utenti S A attività raccolta feedback ciclo 1 S T attività valutazione impatto sul cittadino S A attività raccolta feedback ciclo 2 S T attività scouting applicazioni di mercato e accordi PPP S A FASE 6 GESTIONE DEL PROGETTO G - Lista di risultati DELIVERABLE rilascio Breve descrizione Manuale di qualità del progetto 31/05/14 REPORT di riferimento per il project management. I domini di SPAC3 30/06/14 Il portale SPAC3 30/06/14 Manuale di specifiche per SPAC3 31/08/14 REPORT relativo alla descrizione delle richieste e potenzialità dei 3 domini di riferimento in ambito cloud PROTOTIPO DIMOSTRATORE per l erogazione di informazioni e alcuni servizi della piattaforma. REPORT aggregativo delle nuove definizioni di servizi, tecnologie e metodologie sulle quali progettare e sviluppare la piattaforma. Materiale di supporto e 30/09/14 DIMOSTRATORE cartaceo ed elettronico per la comunicazione al pubblico, ovvero presentazioni, Pagina 11 di 18

12 DELIVERABLE rilascio Breve descrizione comunicazione Strumenti di valutazione performances 30/11/14 poster, brochures, video di esempio. REPORT, include la descrizione degli strumenti e procedure per eseguire la misurazione delle performance della piattaforma. L infrastruttura SPAC3 30/11/14 PROTOTIPO della prima versione della piattaforma. Applicativi e servizi per SPAC3 30/11/14 SPAC3 V1 31/01/15 PROTOTIPO del primo set di applicazioni per lo sfruttamento dei servizi PROTOTIPO della prima versione della piattaforma integrata con le app. Le specifiche di sicurezza e privacy 31/01/15 REPORT sulla sicurezza e privacy in SPAC3 Manuale di valutazione approccio al cittadino 31/01/15 REPORT relativo all analisi delle procedure volte avvicinare il cittadino ai nuovi servizi della P.A. digitale. Versione prototipale delle APP 31/07/15 Piattaforma prototipale SPAC3 31/07/15 Analisi della performance e privacy 30/09/15 PROTOTIPO finale della piattaforma per l ultimo ciclo di test, comprensivo del set completo di applicazioni per lo sfruttamento dei servizi sulla piattaforma cloud e rilascio dei dataset in formato linked open data. PROTOTIPO della piattaforma prototipale in stato finale. REPORT sulla valutazione della performance di integrità della piattaforma e dei suoi servizi e per utilizzi futuri di metodologie di sicurezza in piattaforme cloud federate Manuale di esperienze e uso di SPAC3 30/09/15 REPORT relativo alla descrizione dell impatto della piattaforma SPAC3 sul territorio e sui cittadini. Linee guida per lo sfruttamento 30/09/15 REPORT relativo alla formulazione di un piano di industrializzazione della piattaforma prototipale e della condivisione dei diritti di proprietà tra i partner. Pagina 12 di 18

13 Tempistiche delle attività di SPAC3 Pagina 13 di 18

14 2. Il codice etico adottato dai partner di SPAC3 Linee guida generali e codice interno di comportamento L'adozione di un codice di condotta sta diventando sempre più uno strumento chiave riconosciuto come mezzo per aumentare la trasparenza nei rapporti tra partner di progetto. Il codice di condotta è importante per impostare il rapporto tra i partner ed indicare a terze parti il livello di qualità da attendersi dal progetto SPAC3. Affidabilità dei partner - Offrire visioni realistiche alle richieste degli utenti degli scenari. - Essere professionali, seri, sensibili e impegnati. - Rispondere tempestivamente alle richieste di terze parti. Efficienza del progetto - Contribuire allo sviluppo continuo del valore aggiunto nella rete - Condividere le buone pratiche di progetto tra i partner e verso terze parti. - Fornire informazioni complete e corrette ad altre iniziative simili, con le quali stabilire partnership strategiche. - Mantenere aggiornare lo stato della documentazione del progetto Cose Da fare / da evitare I partner del progetto SPAC3 dovranno perseguire le seguenti metodologie e comportamenti: - Essere partner attivo e pro-attivo del progetto - Leggere la documentazione prodotta dagli altri partner - Fornire un feedback quando richiesto dai partner - Fornire informazioni alle PA interessate I partner del progetto SPAC3 dovranno eliminare le seguenti cattive pratiche, in quanto tale comportamento è inaccettabile in un progetto ad alto impatto sociale e tecnologico (elenco non esaustivo): - Offrire una visione irrealistica agli utenti e persone interessate negli scenari di uso di SPAC3 - Non rispondere a una mail da un collega di progetto - Non fornire le informazioni complete necessarie quando si risponde a una richiesta Pagina 14 di 18

15 - Chiedere ulteriori informazioni ai partner senza specifiche dettagliate - Mancata partecipazione ad un evento senza preavviso - Lavoro indipendente: perseguire i propri obiettivi a scapito del resto dei partner di progetto. 3. Analisi delle performance e qualità di progetto Le procedure di controllo e la tabella di indicatori per attività Gli indicatori per attività sono stati descritti dai partner come strumento di gestione interna, necessario per attivare le procedure di early warning in caso di performances insufficienti del progetto. La tabella di indicatori per attività indica qual è il progresso atteso per ogni attività durante tutto il progetto, con cadenza bimestrale a partire dalla data di inizio progetto, qual è l unità di misura. Inoltre è presente un grado di confidenza che misura l effettivo raggiungimento del valore dell indicatore. La seguente tabella rappresenta lo schema degli indicatori. Codice Nome Indicatore misura responsabilità Progresso periodico Grado di confidenza Attività descrizione Unità di misura, oggetto della misura e metodo Nome partner Valore atteso con cadenza bimestrale Livelli di qualità attesa, misurata in percentuale Gli indicatori si intendono attivi e da aggiornare esclusivamente nell arco temporale di esistenza in corso delle attività stesse e vengono aggiornati su base bimestrale Il controllo di qualità sui documenti Ogni report e/o documento dovrà essere compilato dal responsabile e controllato da almeno un partner e dal CDG. - Per ogni documento / report sarà deciso chi ne controllerà la consistenza e supporterà il responsabile alla stesura. - Ogni documento viene finalizzato 15gg prima della sua scadenza, per permettere una revisione e un controllo finale di qualità da parte del partenariato. I meccanismi di early warning I MEW - metodi di early warning sono stati introdotti per valutare in tempo utile se una o più attività di progetto è a rischio di scarsa efficacia, e per evitare che abbia impatto negativo diretto sul progetto intero. Pagina 15 di 18

16 - L early warning si attiva nel momento in cui almeno uno degli indicatori di attività non raggiunge un grado di confidenza minimo durante un monitoraggio - Con cadenza bimestrale, ogni partner monitora il valore dell indicatore di attività e lo compara con il valore atteso - In caso di MEW, viene valutato l eventuale impatto sul progetto, a partire da eventuali ritardi nell inizio di attività dipendenti dal task in oggetto, così come da piano di lavoro - Il CDG valuta, congiuntamente con il responsabile, un azione di recupero dell efficienza dell attività. In caso non sia possibile un recupero, il CDG valuterà l impatto anche sulle altre attività e risultati collegati, così da modificarne l approccio ed evitare un impatto negativo sul progetto. 4. La comunicazione e la privacy File management - condivisione dei documenti tramite piattaforma cloud I file di progetto verranno gestiti tramite la piattaforma cloud messa a disposizione da un partner Tutti i file dovranno essere gestiti tramite il portale di progetto al fine di evitare file allegati nelle mail inviate al consorzio. Attraverso il portale i partner potranno - Scaricare i documenti - Modificare i file usando la modalità revisione per indicare le modifiche apportate. o Caricare i documenti seguendo la nomenclatura: SPAC3_Dx.x_V0.y_partner name_dd-mm-yyyy Le comunicazioni Il progetto SPAC3 utilizza 4 mailing list di distribuzione interna, per gestire i seguenti compiti: - comunicazioni generali di progetto - comunicazioni interne al comitato di gestione - comunicazioni interne al comitato di sviluppo - comunicazioni e richieste di tipo amministrativo provenienti dai partner Sono previsti incontri periodici con le Municipalità affiliate a SPAC3, ad ogni incontro seguirà una mail riassuntiva descrittiva dei punti trattati ed eventuali decisioni prese Pagina 16 di 18

17 Il consorzio auspica la sinergia con altre iniziative nel campo delle smart cities e dei progetti di innovazione sociale. Il consorzio valuterà la presenza e gestione di un gruppo di interesse sulle piattaforme social (LinkedIn, Facebook), allo scopo di attrarre professionisti e cittadini. Il portale e i contenuti Il progetto SPAC3 avrà una finestra pubblica attraverso la quale comunicare il progresso dei risultati e presentare gli scenari di utilizzo dei servizi sviluppati le DEMO di alcune APP per dispositivi mobili. Per assolvere agli obblighi di trasparenza con la Regione e con la comunità, i risultati di progetto saranno resi pubblici tramite il portale stesso. Tutti i risultati da pubblicare sul portale saranno accompagnato da un executive summary Privacy I dati seguenti saranno richiesti ai partner e gestiti in un area privata e non comunicati a terze parti - Dettaglio dell organizzazione partner (sito web e indirizzo sede saranno pubblicati) - Dettagli del primo, secondo e terzo contatto. Questi includono il nome, l indirizzo mail ed eventuali recapiti telefonici. 5. Il brand di progetto Logo Il logo selezionato e i suoi elementi dovranno essere utilizzati in ogni materiale relativo al progetto. Per esempio, un poster potrà includere degli elementi grafici che ricordano i cittadini coinvolti piuttosto che lo skyline della smart city. Il colore blu dominante potrà essere usato come base degli elementi decorativi in materiale di disseminazione. Le specifiche del colore SPAC3 blu sono: Web: #3B4973 ovvero RBG: Template da usare per i documenti e le presentazioni Tutti i documenti dovranno adottare il layout e lo stile di SPAC3, facendo uso dei template disponibili nell area condivisa di documenti. I template disponibili saranno relativi a: - Deliverable, report di progetto - Executive Summary per risultati di progetto, 2 pagine (1 contenuti, 1contatti + disclaimer) Pagina 17 di 18

18 - Presentazioni ufficiali a convegni / fiere / conferenze - Poster - Documenti ufficiali / comunicati stampa - Eventuali grafici, statistiche e news saranno disponibili per ogni scopo che si renda necessario. I template dovranno essere utilizzati per rispettare e mantenere il brand di progetto durante ogni comunicazione. I seguenti template sono disponibili nell area comune di progetto. Nome Formato Cosa cartella Template report DOC Template per documenti ufficiali e per report di progetto, deliverable Descrizione eventi DOC Breve schema da compilare quando si partecipa ad un evento Volantino di progetto PNG Per stampa e distribuzione durante eventi e fiere Schemi di documento Schemi di documento Comunicazione Abstract ufficiale PDF Il sommario di progetto Comunicazione Poster PNG Per stampa ed utilizzo durante eventi e fiere. Eventualmente modificabile nei contenuti. Slides PPT Slide di presentazione, eventualmente modificabili nei contenuti. Statistiche aggiornate JPG, XLS Grafici e statistiche di impatto sul territorio Comunicazione Schemi di documento Comunicazione Pagina 18 di 18

Open City Platform OCP

Open City Platform OCP Open City Platform OCP Come rendere intelligente la città (un passo per volta)? Una piattaforma cloud aperta robusta, scalabile e flessibile per accelerare l attivazione digitale dei servizi della PA INFN

Dettagli

Il Digital Business Ecosystem per migliorare la qualità della vita in una Smart City Giuseppe VISAGGIO giuseppe.visaggio@uniba.

Il Digital Business Ecosystem per migliorare la qualità della vita in una Smart City Giuseppe VISAGGIO giuseppe.visaggio@uniba. Il Digital Business Ecosystem per migliorare la qualità della vita in una Smart City Giuseppe VISAGGIO giuseppe.visaggio@uniba.it Dipartimento di Informatica Università di Bari Centro di Competenza ICT:

Dettagli

Le competenze. Esplora S.r.l. persegue la propria mission integrando due macro aree di esperienze e professionalità:

Le competenze. Esplora S.r.l. persegue la propria mission integrando due macro aree di esperienze e professionalità: La società Esplora S.r.l. è una società di diritto italiano e sedi a Roma, Siena, Milano e Catania che opera nei settori del project management internazionale, per il governo di progetti complessi e in

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance CUSTOMER SUCCESS STORY Febbraio 2014 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Società: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

Contact Center e Centralizzazioni

Contact Center e Centralizzazioni Contact Center e Centralizzazioni Executive Summary Tipo Società S.p.A. Settore Telecomunicazioni, sviluppo software, consulenza. Fondazione 1990 Sedi Milano e Roma. Dipendenti 76 (31dic13) Valore della

Dettagli

Welfare e ICT: strumenti e opportunità

Welfare e ICT: strumenti e opportunità 15 Novembre 2013 Welfare e ICT: strumenti e opportunità Barbara Pralio Welfare: le esigenze Riduzione spese per il welfare Aumento esigenze di protezione sociale Necessità di ragionare su opportunità di

Dettagli

Le criticità nella gestione dei dati sensibili

Le criticità nella gestione dei dati sensibili Le criticità nella gestione dei dati sensibili Ing.Giovanni Gentili Resp. Agenda digitale dell Umbria Regione Umbria Questo lavoro è pubblicato sotto licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia (CC

Dettagli

FORUM PA 2015 LA PA DIGITALE ROMA 26 MAGGIO 14.30.15.30

FORUM PA 2015 LA PA DIGITALE ROMA 26 MAGGIO 14.30.15.30 PROGRAMMAZIONE 2014-2020 DEI FONDI SIE PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE GOVERNANCE E CAPACITA ISTITUZIONALE FORUM PA 2015 LA PA DIGITALE ROMA 26 MAGGIO 14.30.15.30 Il PON Governance e capacità istituzionale

Dettagli

L Agenda digitale del Piemonte. 2 febbraio 2015

L Agenda digitale del Piemonte. 2 febbraio 2015 L Agenda digitale del Piemonte 2 febbraio 2015 I punti di partenza La Digital Agenda europea è una delle sette iniziative faro della strategia Europa 2020 Nella politica di coesione 2014-2020 il miglior

Dettagli

Torino Social Innovation.

Torino Social Innovation. Torino Social Innovation. Un programma di lavoro per la città e la giovane imprenditorialità. Le città e le comunità urbane sono al centro di un acceso dibattito politico-istituzionale europeo, che le

Dettagli

Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli obiettivi delle attività previste in

Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli obiettivi delle attività previste in PROGRAMMA STRATEGICO TRIENNALE 2011-2013 Per La Realizzazione Del Sistema Informativo Regionale Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli

Dettagli

EPULIA - Enjoy Puglia using Ubiquitous technology in Landscape Interactive Adventures

EPULIA - Enjoy Puglia using Ubiquitous technology in Landscape Interactive Adventures UNIONE EUROPEA FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO IL LAVORO E L INNOVAZIONE PO FESR PUGLIA 2007-2013 Asse I Linea di Intervento

Dettagli

Introduzione al progetto ODINet

Introduzione al progetto ODINet Introduzione al progetto ODINet Alessandro Greco Sistemi Territoriali S.r.l. Cascina (Pisa), Italy Il Progetto ODINet è realizzato con il determinante contributo della Regione Toscana a valere sul Programma

Dettagli

Sezione 2 SCHEDA PROGETTO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AGEVOLAZIONE

Sezione 2 SCHEDA PROGETTO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AGEVOLAZIONE Sezione 2 SCHEDA PROGETTO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AGEVOLAZIONE La Sezione 2 Scheda Progetto - va redatta in conformità a quanto riportato in questa sezione in formato PDF e caricata (upload)

Dettagli

Il partner ideale per servizi di. CRM e Customer Care

Il partner ideale per servizi di. CRM e Customer Care Il partner ideale per servizi di CRM e Customer Care Agenda 1. Company Profile Reitek Società, posizionamento, clienti e mercati. 2. Soluzioni per il CRM e il Customer Care Contact Center Multimodale Online

Dettagli

PROFILO AZIENDALE MISSION & VISION

PROFILO AZIENDALE MISSION & VISION COMPANY PROFILE 2014 PROFILO AZIENDALE Posytron è una società di consulenza tecnologica e gestionale certificata ISO 9001:2008 fondata nel 1999 da Alberto Muritano, attuale CEO, per supportare l'innovazione

Dettagli

AGENDA DIGITALE: COSA I COMUNI SI ATTENDONO DALLA SUA ATTUAZIONE E COME I COMUNI POSSONO CONTRIBUIRE ALLA SUA ATTUAZIONE

AGENDA DIGITALE: COSA I COMUNI SI ATTENDONO DALLA SUA ATTUAZIONE E COME I COMUNI POSSONO CONTRIBUIRE ALLA SUA ATTUAZIONE AGENDA DIGITALE: COSA I COMUNI SI ATTENDONO DALLA SUA ATTUAZIONE E COME I COMUNI POSSONO CONTRIBUIRE ALLA SUA ATTUAZIONE Milano, 19 dicembre 2012 1 Premessa L agenda digitale italiana, con le prime misure

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

Soluzioni di business per le imprese

Soluzioni di business per le imprese Soluzioni di business per le imprese Esperti in Innovazione Chi siamo SICHEO nasce per volontà di un gruppo di manager con ampia esperienza nel business ICT e nell innovazione Tecnologica applicata ai

Dettagli

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Luca Zanetta Uniontrasporti I venti dell'innovazione - Imprese a banda larga Varese, 9 luglio 2014 1 / 22 Sommario Cos è il cloud computing

Dettagli

Evento Smart Cities and Communities -Milano 5 aprile 2016

Evento Smart Cities and Communities -Milano 5 aprile 2016 Evento Smart Cities and Communities -Milano 5 aprile 2016 Esperienze di successo e prospettive future Olivia Postorino AdG POR FESR 2007-2013 Un contesto in evoluzione : il ruolo delle Smart Cities Un

Dettagli

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale Gestione documentale Gestione documentale Dalla dematerializzazione dei documenti

Dettagli

Il partner ideale per servizi di. Help Desk.

Il partner ideale per servizi di. Help Desk. Il partner ideale per servizi di Help Desk. Agenda 1. Company Profile Reitek Società, posizionamento, clienti e mercati. 2. Soluzioni per l Help Desk Contact Center Multimodale Piattaforma Trouble Ticketing

Dettagli

Smart Data: La liberazione della Conoscenza a supporto delle Politiche di Sviluppo locale (e non solo)

Smart Data: La liberazione della Conoscenza a supporto delle Politiche di Sviluppo locale (e non solo) Smart Data: La liberazione della Conoscenza a supporto delle Politiche di Sviluppo locale (e non solo) L esperienza INPS Luigi Sculco Dirigente Area Business Intelligence e Datawarehouse 1 Le sfide del

Dettagli

Innovare i territori. Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici

Innovare i territori. Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Innovare i territori Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 1 La Federazione CSIT Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 51 Associazioni di Categoria (fra

Dettagli

Gli OpenData e i Comuni

Gli OpenData e i Comuni Gli OpenData e i Comuni Osservatorio egovernment 2014-15 Milano, 13 marzo 2015 Agenda Significatività statistica del campione di Comuni analizzato Cosa sono gli OpenData - Dimensione del fenomeno Le Linee

Dettagli

Offerta di sponsorizzazione

Offerta di sponsorizzazione Offerta di sponsorizzazione Assintel Report: un successo consolidato che si rinnova Assintel Report è, alla sua ottava edizione, punto di riferimento autorevole per l intera community dell Information

Dettagli

Figure Professionali «Smart City» Smart People ESPERTO ICT. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure Professionali «Smart City» Smart People ESPERTO ICT. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure Professionali «Smart City» Smart People GREEN JOBS Formazione e Orientamento DESCRIZIONE ATTIVITA Il concetto di Smart City sta assumendo rilevanza sempre crescente e diverse città, anche in Italia,

Dettagli

Tavoli tematici. Contributo. Ente/organizzazione di appartenenza Selex-ES Telefono (+39) 095 8182326 Giovanni.trombetta@selex-es.com www.selex-es.

Tavoli tematici. Contributo. Ente/organizzazione di appartenenza Selex-ES Telefono (+39) 095 8182326 Giovanni.trombetta@selex-es.com www.selex-es. VERSO LA STRATEGIA REGIONALE DELL INNOVAZIONE 2014-2020 Tavoli tematici Contributo 1 1. Dati proponente contributo Nome Giovanni Cognome Trombetta Ente/organizzazione di appartenenza Selex-ES Telefono

Dettagli

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE Prot. 13/2011 del 25/01/2011 Pag. 0 di 11 ADMINISTRA COMUNE DI NAPOLI Il progetto Administra nasce dall esigenza del Comune di Napoli di disporre di un unica infrastruttura tecnologica permanente di servizi

Dettagli

Sommario. ELSE D 6.2 Pagina 2 di 10

Sommario. ELSE D 6.2 Pagina 2 di 10 Sommario 1 Aggiornamento del sito web... 3 2... 4 3 Piano di trasferimento... 5 3.1 Social Network... 5 3.2 Siti accademici... 7 3.3 Formazione professionale in ambito medico sanitario... 7 3.4 Comunità

Dettagli

Piano di Comunicazione Progetto DIVIN

Piano di Comunicazione Progetto DIVIN Piano di Comunicazione Progetto DIVIN 1 3. IL PIANO DI COMUNICAZIONE: UN QUADRO DI RIFERIMENTO 1. 2. Il presente Piano di Comunicazione costituisce uno degli outputs del progetto DIVIN, nello specifico

Dettagli

C l o u d c o n s u l t i n g

C l o u d c o n s u l t i n g Cloud consulting Chi siamo Cloud Consulting è una società di consulenza strategica composta da professionisti con esperienze pluriennali in realtà societarie ed universitarie nazionali ed internazionali,

Dettagli

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso l'impiego

Dettagli

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business.

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. ACCREDITED PARTNER 2014 Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Gariboldi Alberto Group Srl è una realtà

Dettagli

Corso di Alta Formazione Comunicazione per l innovazione della Pubblica Amministrazione

Corso di Alta Formazione Comunicazione per l innovazione della Pubblica Amministrazione Corso di Alta Formazione Comunicazione per l innovazione della Pubblica Amministrazione I contenuti La comunicazione organizzativa leva del cambiamento (I sessione) - L articolazione delle strutture nelle

Dettagli

Vi auguriamo un esperienza proficua e positiva con Oracle Siebel CRM On Demand!

Vi auguriamo un esperienza proficua e positiva con Oracle Siebel CRM On Demand! Introduzione Qui di seguito vengono esposte le risposte alle domande più frequenti relative a Oracle Siebel CRM On Demand. Inoltre, il Solutions Launchpad che contiene il link a questo documento offre

Dettagli

Contact Center & CRM Forum 2014

Contact Center & CRM Forum 2014 17.6.2014 Contact Center & CRM Forum 2014 Come sviluppare e coordinare la convergenza dei diversi canali su un unico Contact Center? Best Practices di Multicanalità e Customer Experience. Agenda 1. Company

Dettagli

Corporate profile Via A. Carrante 1/F - 70124 BARI tel. 080.21 49 681 - fax 080.21 40 682 www.mastergroupict.com info@mastergroupict.

Corporate profile Via A. Carrante 1/F - 70124 BARI tel. 080.21 49 681 - fax 080.21 40 682 www.mastergroupict.com info@mastergroupict. Corporate profile Chi siamo MasterGroup ICT è un Azienda globale di Formazione e Consulenza ICT che supporta l evoluzione delle competenze individuali e l innovazione delle organizzazioni. Si propone al

Dettagli

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO LA PIATTAFORMA SOFTWARE PER LA GESTIONE DELLE DINAMICHE ASSOCIATIVE

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO LA PIATTAFORMA SOFTWARE PER LA GESTIONE DELLE DINAMICHE ASSOCIATIVE LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO LA PIATTAFORMA SOFTWARE PER LA GESTIONE DELLE DINAMICHE ASSOCIATIVE La piattaforma SmartPlanner è una piattaforma software multitasking erogata in modalità SaaS,

Dettagli

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION ISA ICT Value Consulting La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale 1. Livello infrastrutturale Il Cloud, inteso come un ampio insieme di risorse e servizi fruibili da Internet che possono essere dinamicamente

Dettagli

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra.

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. FASTCLOUD È un dato di fatto che le soluzioni IT tradizionali richiedono investimenti

Dettagli

La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source

La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source Dipartimento per l Innovazione e le Tecnologie Paola Tarquini Sommario Iniziative in atto Una possibile strategia per la diffusione del Software

Dettagli

ATS CONSORZIO ARTEMIDE. Consorzio Artemide. Finanzia e Servizi Srl. Innovazione Qualità e Servizi S.r.l. Servizi Avanzati Srl. DAISY-NET S. c. a r. l.

ATS CONSORZIO ARTEMIDE. Consorzio Artemide. Finanzia e Servizi Srl. Innovazione Qualità e Servizi S.r.l. Servizi Avanzati Srl. DAISY-NET S. c. a r. l. Aiuti a Sostegno dei Partenariati Regionali per l Innovazione Modello 14B Presentazione conclusiva del progetto Allegato n. 21 Consorzio Artemide Finanzia e Servizi Srl Innovazione Qualità e Servizi S.r.l.

Dettagli

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009)

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) CeBAS Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) Introduzione Il progetto CEBAS: la finalità è di migliorare l efficienza operativa interna dell Ente rispondere alle aspettative

Dettagli

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA Il project management nella scuola superiore di Antonio e Martina Dell Anna 2 PARTE VII APPENDICE I CASI DI STUDIO Servizi pubblici territoriali online

Dettagli

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration COSA FACCIAMO SEMPLIFICHIAMO I PROCESSI DEL TUO BUSINESS CON SOLUZIONI SU MISURA EXTRA supporta lo sviluppo

Dettagli

Roma 27 aprile 2014 RESIA Via Appia Pignatelli, 123 The Armed Forces Communications & Electronics Association «UNA RETE TRA LE NUVOLE»

Roma 27 aprile 2014 RESIA Via Appia Pignatelli, 123 The Armed Forces Communications & Electronics Association «UNA RETE TRA LE NUVOLE» Roma 27 aprile 2014 RESIA Via Appia Pignatelli, 123 The Armed Forces Communications & Electronics Association «UNA RETE TRA LE NUVOLE» AGENDA Chi siamo Descrizione del progetto Bando Regione Lazio Insieme

Dettagli

VoipNet. La soluzione per la comunicazione aziendale

VoipNet. La soluzione per la comunicazione aziendale VoipNet La soluzione per la comunicazione aziendale grave crisi economica fase recessiva mercati instabili terremoto finanziario difficoltà di crescita per le aziende Il mercato La nuova sfida per le aziende:

Dettagli

Comitato di Sorveglianza Roma, 20 giugno 2014

Comitato di Sorveglianza Roma, 20 giugno 2014 Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali) Comitato di Sorveglianza Roma, 20 giugno 2014 Indice La Smart Specialisation

Dettagli

BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO

BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO Fondo Crescita: bandi per progetti di R&S nei settori ICT e Industria Sostenibile Il Ministero dello Sviluppo Economico, con decreto del 15 ottobre 2014, pubblicato nella

Dettagli

Ricca - Divisione I.T.

Ricca - Divisione I.T. Ricca - Divisione I.T. Information Technology & Security Partner Profilo B.U. e Offerta Servizi Ricca Divisione I.T. Information Technology & Security Partner La Mission La nostra missione è divenire il

Dettagli

Smart Cities and Communities and Social Innovation Bando MIUR. D.D. 391/Ric. del 5 luglio 2012

Smart Cities and Communities and Social Innovation Bando MIUR. D.D. 391/Ric. del 5 luglio 2012 Smart Cities and Communities and Social Innovation Bando MIUR D.D. 391/Ric. del 5 luglio 2012 Agenda Informazioni generali di progetto Sfide organizzative e sfide scientifiche e tecnologiche Vista Architetturale

Dettagli

DOS MEDIA VISION, SOLUZIONI & CLIENTI. Dos Media 2013

DOS MEDIA VISION, SOLUZIONI & CLIENTI. Dos Media 2013 DOS MEDIA VISION, SOLUZIONI & CLIENTI 2013 dos-media.net #1 DOS MEDIA PROFILO & VISION 2013 dos-media.net è un progetto ispirato ad una filosofia Open che fornisce prodotti e servizi di comunicazione digitale

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ABITARE INFORMATI 2.0 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETTORE e Area di Intervento: EDUCAZIONE E PROMOZIONE CULTURALE E 11 SPORTELLI INFORMA OBIETTIVI DEL PROGETTO Comune

Dettagli

Open Data, opportunità per le imprese. Ennio Lucarelli. Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici

Open Data, opportunità per le imprese. Ennio Lucarelli. Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Open Data, opportunità per le imprese Ennio Lucarelli Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Prendo spunto da un paragrafo tratto dall Agenda nazionale per la Valorizzazione del Patrimonio

Dettagli

Comunicare una consultazione online

Comunicare una consultazione online Comunicare una consultazione online Questo materiale didattico è stato realizzato da Formez PA nel Progetto PerformancePA, Ambito A Linea 1, in convenzione con il Dipartimento della Funzione Pubblica,

Dettagli

CATALOGO SERVIZI. www.itetsrl.net - www.bgtech.it

CATALOGO SERVIZI. www.itetsrl.net - www.bgtech.it CATALOGO SERVIZI www.itetsrl.net - www.bgtech.it Company Profile La B&G Engineering srl è un azienda di consulenza direzionale, con servizi tecnologici e outsourcing telematici. Collabora con i clienti

Dettagli

Il luogo di incontro tra imprese, tecnologie e Pubblica Amministrazione

Il luogo di incontro tra imprese, tecnologie e Pubblica Amministrazione Il luogo di incontro tra imprese, tecnologie e Pubblica Amministrazione La Piattaforma del Cluster Smart Communities È il catalogo delle soluzioni innovative sviluppate da imprese e organismi di ricerca

Dettagli

Copyright 2013 - CircleCap. Visione ed esperienze CircleCap sul Turismo 2.0

Copyright 2013 - CircleCap. Visione ed esperienze CircleCap sul Turismo 2.0 Visione ed esperienze CircleCap sul Turismo 2.0 Di cosa parliamo? Una volta compreso, il turismo 2.0 è una fondamentale rivoluzione nel modo di vivere, gestire, organizzare e promuovere il turismo. Porta

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.7 Cloud

Dettagli

Pagina 1 di 7. Protocollo d intesa

Pagina 1 di 7. Protocollo d intesa Protocollo d intesa La Regione Puglia, di seguito denominata Regione, con sede in Bari, Lungomare Nazario Sauro n. 33, (C.F. 80017210727), qui rappresentata dal Presidente della Giunta regionale, on.le

Dettagli

Chi siamo e le nostre aree di competenza

Chi siamo e le nostre aree di competenza Chi siamo e le nostre aree di competenza Telco e Unified Communication Software as a Service e Business Intelligence Infrastrutture digitali Smartcom è il primo business integrator europeo di servizi ICT

Dettagli

Relatore: Fabio Travagliati, Responsabile Comunicazione FESR

Relatore: Fabio Travagliati, Responsabile Comunicazione FESR Relatore: Fabio Travagliati, Responsabile Comunicazione FESR LA PROGRAMMAZIONE 2014-2020 (Artt. 115-117 reg.to Comune) Strategia di Comunicazione entro 6 mesi dall adozione del POR e possibilità di una

Dettagli

COMUNICAZIONE ITALIANA

COMUNICAZIONE ITALIANA COMUNICAZIONE ITALIANA Il Business Social Media che comunica su carta, interagisce su internet, decide di persona. Edizioni Servizi Eventi COMUNICAZIONE ITALIANA Il Business Social Media che comunica su

Dettagli

Cooperazione e sviluppo nel Mediterraneo

Cooperazione e sviluppo nel Mediterraneo OpenMed Cooperazione e sviluppo nel Mediterraneo Indice Chi siamo... 4 Le fasi del progetto... 5 Attività completate... 5 1. Analisi degli strumenti informativi esistenti...5 2. Definizione di criteri

Dettagli

sistemapiemonte Una rete per il piccolo commercio locale sistemapiemonte.it

sistemapiemonte Una rete per il piccolo commercio locale sistemapiemonte.it sistemapiemonte Una rete per il piccolo commercio locale sistemapiemonte.it BACKGROUND La definizione di una metodologia di studio e l analisi di buone pratiche sull utilizzo delle ICT in ambito regionale

Dettagli

NEWSLETTER MAGGIO 2014. Concorso Alla scoperta del POR Lombardia. Ecco i vincitori della 3 a edizione

NEWSLETTER MAGGIO 2014. Concorso Alla scoperta del POR Lombardia. Ecco i vincitori della 3 a edizione NEWSLETTER MAGGIO 2014 IN QUESTO NUMERO... si parla di: News 1. Concorso Alla scoperta del POR Lombardia Ecco i vincitori della 3 a edizione 01 News 2. Avvisi pubblici 2013: stato di attuazione 05 Smart

Dettagli

La tua Software House in Canton Ticino. La piattaforma per garantire l efficienza energetica

La tua Software House in Canton Ticino. La piattaforma per garantire l efficienza energetica La tua Software House in Canton Ticino La piattaforma per garantire l efficienza energetica Il CRM: controllo e performance Il CRM, customer relationship management, è una strategia competitiva basata

Dettagli

NEL BUSINESS, ACCANTO A VOI

NEL BUSINESS, ACCANTO A VOI NEL BUSINESS, ACCANTO A VOI Una nuova azienda che, grazie all'esperienza ventennale delle sue Persone, è in grado di presentare soluzioni operative, funzionali e semplici, oltre ad un'alta qualità del

Dettagli

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014 Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino Roma, 27 marzo 2014 Informatica Trentina: società di sistema Società a capitale interamente pubblico per la diffusione di servizi ICT al comparto pubblico

Dettagli

ICT Information &Communication Technology

ICT Information &Communication Technology ICT Information &Communication Technology www.tilak.it Profile Tilak Srl, azienda specializzata in soluzioni in ambito Communication Technology opera nell ambito dei servizi di consulenza, formazione e

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 1053 Seduta del 05/12/2013

DELIBERAZIONE N X / 1053 Seduta del 05/12/2013 DELIBERAZIONE N X / 1053 Seduta del 05/12/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Il Programma AMERIGO & Partners Smart City Tour in sintesi

Il Programma AMERIGO & Partners Smart City Tour in sintesi Il Programma AMERIGO & Partners Smart City Tour in sintesi 1 1. Sintesi Pensare a Città in cui i servizi pubblici siano di qualità, gli standard di vita migliori, nuove opportunità di lavoro si generino

Dettagli

L'utilizzo di strumenti di Social Network & Community in banca. Romano Stasi Segretario Generale ABI Lab

L'utilizzo di strumenti di Social Network & Community in banca. Romano Stasi Segretario Generale ABI Lab L'utilizzo di strumenti di Social Network & Community in banca Romano Stasi Segretario Generale ABI Lab Milano, 16 marzo 2010 Priorità ICT di investimento e indagine per le banche Italiane canali Fonte:ABI

Dettagli

SCUOLA DIGITALE. Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma

SCUOLA DIGITALE. Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma SCUOLA DIGITALE Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma Smart communities Alfabetizzazione informatica E-commerce Agenda digitale italiana E-government, Investimenti Sicurezza Infrastrutture Ricerca

Dettagli

Smart & Green Technologies. Antonio Iossa R&D, Scouting

Smart & Green Technologies. Antonio Iossa R&D, Scouting Smart & Green Technologies Antonio Iossa R&D, Scouting SMART? GREEN? Le dimensioni della Smart City Fonte: http://www.smart-cities.eu Le dimensioni della Smart City Fonte: ForumPA C. Forghieri SCCI Smart

Dettagli

PIANO SCUOLA DIGITALE PTOF. Istituto Comprensivo Statale R. Guttuso

PIANO SCUOLA DIGITALE PTOF. Istituto Comprensivo Statale R. Guttuso PIANO SCUOLA DIGITALE PTOF Istituto Comprensivo Statale R. Guttuso Premessa La legge 107 prevede che dall anno 2016 tutte le scuole inseriscano nei Piani Triennali dell Offerta Formativa azioni coerenti

Dettagli

ITALIAONLINE La vostra web agency. Soluzioni di comunicazione digitale

ITALIAONLINE La vostra web agency. Soluzioni di comunicazione digitale ITALIAONLINE La vostra web agency Soluzioni di comunicazione digitale La company Dati Audiweb media primo semestre 2014 Properties Advertising sales agencies Web agency I due principali portali nazionali,

Dettagli

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso l'impiego

Dettagli

La gestione integrata dei rapporti con il Cittadino e scenari di edemocracy. 09/05/2005 Ilaria Scala CRM Consultant

La gestione integrata dei rapporti con il Cittadino e scenari di edemocracy. 09/05/2005 Ilaria Scala CRM Consultant La gestione integrata dei rapporti con il Cittadino e scenari di edemocracy 09/05/2005 Ilaria Scala CRM Consultant Agenda Un CRM per la PA Scenari di applicazione Bibliografia e Webliografia 2 Un CRM per

Dettagli

mobile solution Entra nel cuore delle evoluzioni del mondo IT e TLC nel punto di incontro annuale dei BIG dell Information Technology cyber security

mobile solution Entra nel cuore delle evoluzioni del mondo IT e TLC nel punto di incontro annuale dei BIG dell Information Technology cyber security 24 febbraio 2015 - Milano, Atahotel Executive Entra nel cuore delle evoluzioni del mondo IT e TLC nel punto di incontro annuale dei BIG dell Information Technology I temi al centro del dibattito byod cyber

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE OGGETTO: ADESIONE IN QUALITA DI PARTNER AL PROGETTO CTA - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 06 NOVEMBRE 2014

PROVINCIA DI UDINE OGGETTO: ADESIONE IN QUALITA DI PARTNER AL PROGETTO CTA - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 06 NOVEMBRE 2014 PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 06 NOVEMBRE 2014 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

OPEN DATA L ESPERIENZA DI REGIONE LOMBARDIA

OPEN DATA L ESPERIENZA DI REGIONE LOMBARDIA OPEN DATA L ESPERIENZA DI REGIONE LOMBARDIA Ferdinando Ferrari Programmazione integrata e Finanza Semplificazione Attuazione delle agende regionali di semplificazione e digitalizzazione Giugno 2013 L AGENDA

Dettagli

POR FESR 2014-2020 Regione Emilia-Romagna. Decisione C(2015) 928 del 13 febbraio 2015

POR FESR 2014-2020 Regione Emilia-Romagna. Decisione C(2015) 928 del 13 febbraio 2015 POR FESR 2014-2020 Regione Emilia-Romagna Decisione C(2015) 928 del 13 febbraio 2015 Piano di comunicazione 2015 Indice Premessa 3 Azioni di comunicazione 3 Azione propedeutica: definizione dell immagine

Dettagli

WORLD WIDE WEB MARKETING TURISTICO SOFTWARE DEVELOPMENT SOCIAL MEDIA MARKETING

WORLD WIDE WEB MARKETING TURISTICO SOFTWARE DEVELOPMENT SOCIAL MEDIA MARKETING MARKETING TURISTICO SOFTWARE DEVELOPMENT WORLD WIDE WEB SOCIAL MEDIA MARKETING AGENZIA SOCIAL MEDIA TEAM Siamo un agenzia di comunicazione e marketing digitale. Amiamo il nostro lavoro e ci entusiasmano

Dettagli

E-GOV PIANO EDITORIALE 2011

E-GOV PIANO EDITORIALE 2011 E-GOV PIANO EDITORIALE 2011 E-GOV è il bimestrale Maggioli di cultura e tecnologie per l innovazione dedicato a tutti gli innovatori: manager pubblici e privati, ricercatori e analisti, consulenti, formatori,

Dettagli

COMUNICAZIONE PER L INNOVAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

COMUNICAZIONE PER L INNOVAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE COMUNICAZIONE PER L INNOVAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Corso di Alta Formazione - Pubblica Amministrazione, Sanità e No Profit Premessa E comprovato che in ogni organizzazione la formazione riveste

Dettagli

Code Architects S.r.l. SWOP Semantic Web-service Oriented Platform B2SO201

Code Architects S.r.l. SWOP Semantic Web-service Oriented Platform B2SO201 UNIONE EUROPEA FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO IL LAVORO E L INNOVAZIONE Modello M14 Allegati RTA POR PUGLIA 2007-2013 - Asse I Linea 1.1 Azione 1.1.2

Dettagli

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 MANUALE www.logisticity.it Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 INDICE Presentazione... pag. 02 Applicativo... pag. 03 Amministrazione...pag. 06 Licenza...pag.

Dettagli

Le attività sviluppate nell ambito dell attuazione del programma WI-PIE sono:

Le attività sviluppate nell ambito dell attuazione del programma WI-PIE sono: REGIONE PIEMONTE BU36 05/09/2013 Deliberazione della Giunta Regionale 2 agosto 2013, n. 41-6244 Indirizzi per la realizzazione di attivita' ad elevato contenuto innovativo in materia di sviluppo sperimentale

Dettagli

La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità

La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità Mario Massone fondatore Club CMMC 1) Il Marketing, nuova centralità: meno invasivo, più efficace 2) La customer experience, come

Dettagli

La Misura delle Smart Communities e il Piano Nazionale. Irene Bengo Dipartimento di Ingegneria Gestionale Politecnico di Milano

La Misura delle Smart Communities e il Piano Nazionale. Irene Bengo Dipartimento di Ingegneria Gestionale Politecnico di Milano La Misura delle Smart Communities e il Piano Nazionale Irene Bengo Politecnico di Milano Strategia: Smart Community 2 SMART CITY Convergenza tecnologia innovazione sociale (benessere) Articolazione sul

Dettagli

Caratteristiche Offerta

Caratteristiche Offerta Introduzione Caratteristiche Offerta No contratto Il servizio è a canone mensile, senza nessun obbligo di rinnovo (disdetta 30gg). E prevista l assistenza e piccole modifiche, 8 ore/5 giorni a settimana.

Dettagli

RICERCA E INNOVAZIONE: NUOVE OPPORTUNITA PER LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA PRODUTTIVO

RICERCA E INNOVAZIONE: NUOVE OPPORTUNITA PER LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA PRODUTTIVO RICERCA E INNOVAZIONE: NUOVE OPPORTUNITA PER LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA PRODUTTIVO REGIONE MARCHE, P.F. Innovazione, Ricerca e competitività dei settori produttivi POR MARCHE FESR 2014-2020 ASSE 1 AZIONE

Dettagli

I tuoi viaggi di lavoro a portata di click

I tuoi viaggi di lavoro a portata di click I tuoi viaggi di lavoro a portata di click www.mytraveltool.it CST MyTravelTool è un applicativo multi-channel, composto da diversi moduli che consentono di gestire tutte le principali fasi del processo

Dettagli

Direzione Centrale Sistemi Informativi

Direzione Centrale Sistemi Informativi Direzione Centrale Sistemi Informativi Missione Contribuire, in coerenza con le strategie e gli obiettivi aziendali, alla definizione della strategia ICT del Gruppo, con proposta al Chief Operating Officer

Dettagli