Unità Di Apprendimento

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Unità Di Apprendimento"

Transcript

1

2 Unità Di Apprendimento

3 ISTITUTO COMPRENSIVO COSENZA 1 - ZUMBINI Scuola dell infanzia U. d. A. n. 0 Titolo SETTEMBRE A SCUOLA: E TEMPO D ACCOGLIENZA sscuoscscusssssscuo Destinatari: Docenti impegnati nell UdA Campi di esperienza interessati Tempi alunni 3 anni Tutte Tutti settembre Traguardi per lo sviluppo delle competenze Profilo delle competenze al termine del primo ciclo Competenze di cittadinanza attiva Sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie e altrui esigenze Pone domande su temi esistenziali,percepisce le proprie esigenze ed i propri sentimenti Acquisisce semplici norme di comportamento Sviluppa il senso di appartenenza ad un gruppo e ad una comunità Usa il linguaggio per interagire e comunicare Utilizza la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico. inventa nuove parole, cerca somiglianze e analogie tra suoni e i significati Comprende parole e discorsi, ascolta e comprende narrazioni Si esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, argomentazioni attraverso il Sa, descrivere situazioni ed esperienze vissute Comunica e si esprime con una pluralità di linguaggi Utilizza con sempre maggiore proprietà la lingua italiana Si esprime in modo personale con creatività e partecipazione E sensibile alla pluralità di cultura, lingue, esperienze Si misura con la creatività e la fantasia. Riconosce ed esprime le proprie emozioni,e consapevole di desideri e paure,avverte gli stati d animo propri e altrui. Ha un positivo rapporto con la propria corporeità,ha maturato una sufficiente fiducia in sè,e consapevole delle proprie risorse e dei propri limiti. Condivide esperienze e giochi,affronta gradualmente i conflitti,coglie diversi punti di vista. E attento alle consegne,porta a termine un lavoro. Imparare ad imparare Progettare Comunicare Collaborare e partecipare Agire in modo autonomo e responsabile Risolvere problemi Individuare collegamenti e relazioni Acquisire ed interpretare le informazioni

4 linguaggio verbale che utilizza in differenti situazioni comunicative. Racconta e inventa storie, chiede e offre spiegazioni, usa il linguaggio per progettare attività e per definirne regole; sperimenta rime, filastrocche,drammatizzazioni Si avvicina alla lingua scritta, esplora e sperimenta prime forme di comunicazione attraverso la scrittura, incontrando anche le tecnologie digitali e i nuovi media Articolazione dell U. d. A. CAMPI DI ESPERIENZA: IL SÉ E L ALTRO -I DISCORSI E LE PAROLE-IMMAGINI,SUONI, COLORI -IL CORPO E IL MOVIMENTO - LA CONOSCENZA DEL MONDO. Obiettivi di Apprendimento Abilità/capacità Conoscenze Compiti significativi 1. Promuovere ed instaurare nel bambino un atteggiamento di fiducia nei confronti dell ambiente che lo accoglie. 2 Promuovere nel bambino la percezione di essere accolto e accettato nell ambiente scolastico. 3 Sviluppare il senso di identità personale. 1.1Saper riconoscere il nuovo ambiente e sapersi muovere con disinvoltura nello spazio scuola. 2.1Saper collocare correttamente nello spazio se stesso,persone,cose. 3.1Saper comunicare le proprie emozioni. Festa dell accoglienza. Scoperta dell aula e degli spazi della scuola attraverso un percorso guidato. Le presentazioni: i compagni le maestre. Alla scoperta dei giochi della scuola. In questo primissimo periodo dell anno scolastico si cercherà di facilitare l ingresso dei bambini predisponendo un ambiente gioioso, sereno, accogliente e stimolante, tale,insomma, da attirare l attenzione e la curiosità dei bambini sul materiale didattico

5 4 Conoscere il nuova contesto. 5 Esplorare e conoscere gli ambienti ed i materiali scolastici. 6 Instaurare una prima forma di relazione con i nuovi adulti(maestre) ed i coetanei,partecipando ad un progetto comune. 4.1Saper riconoscere il nome dei compagni e delle insegnanti. 5.1Saper usare materiali,oggetti,giochi della scuola. 6.1Saper partecipare alla vita scolastica. Conversazioni in piccolo gruppo,canti,girotondi, ascolto di filastrocche. Giochi liberi e guidati. Prime attività graficopittoriche libere. Giochi di esplorazione dell ambiente scolastico. Contenuti Scoperta e conoscenza dell ambiente scolastico. Scoperta e conoscenza dei compagni e delle maestre. Scoperta e conoscenza dei materiali della scuola. L Ambiente di apprendimento Sensibilizzazione all ambiente collaborativo. Realizzazione di percorsi in forma di laboratorio. Utilizzo degli spazi comuni. Utilizzo dello spazio-sezione. Esplorazione e scoperta dell ambiente in forma ludica. La Valutazione In questo primissimo periodo dell anno si punterà molto sull osservazione degli alunni nel contesto sezione durante i vari momenti della giornata. In particolare,si osserverà,a questa età,il grado di autonomia personale di ogni bambino al momento del suo primo ingresso a scuola,la sua capacità di separarsi dai genitori,la sua capacità di muoversi nello spazio sezione e nello spazio scuola,la sua capacità di rapportarsi verbalmente e fisicamente con le insegnanti e gli altri compagni,la sua capacità di ascoltare e comprendere le consegne delle insegnanti,la sua capacità di adoperare i materiali ed i giochi della scuola.

6 ISTITUTO COMPRENSIVO COSENZA 1 - ZUMBINI Scuola dell infanzia U. d. A. n. 1 Titolo CAPPUCCETTO ROSSO SCOPRE I COLORI E GLI ASPETTI DELL AUTUNNO TitoloCappuccet Destinatari: Docenti impegnati nell UdA Campi di esperienza interessati Tempi alunni 3 anni Crocco Giuseppina Gidorino Maria pia Catania Maria Loreta Scerbo Luciana Il sè l altro I discorsi e le parole OTTOBRE -NOVEMBRE Traguardi per lo sviluppo delle competenze Sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie e altrui esigenze Pone domande su temi esistenziali,percepisce le proprie esigenze ed i propri sentimenti Acquisisce semplici norme di comportamento Sviluppa il senso di appartenenza ad un gruppo e ad una comunità Usa il linguaggio per interagire e comunicare Utilizza la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, fa ipotesi sui significati, inventa nuove parole, cerca somiglianze e analogie tra suoni e i significati Comprende parole e discorsi, ascolta e comprende narrazioni Si esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, argomentazioni attraverso il linguaggio verbale che utilizza in differenti Profilo delle competenze al termine del primo ciclo Sa, descrivere situazioni ed esperienze vissute. Comunica e si esprime con una pluralità di linguaggi Utilizza con sempre maggiore proprietà la lingua italiana. Si esprime in modo personale con creatività e partecipazione. E sensibile alla pluralità di cultura, lingue, esperienze. Si misura con la creatività e la fantasia. Competenze di cittadinanza attiva Imparare ad imparare Progettare Comunicare Collaborare e partecipare Agire in modo autonomo e responsabile Risolvere problemi Individuare collegamenti e relazioni Acquisire ed interpretare le informazioni

7 situazioni comunicative. Racconta e inventa storie, chiede e offre spiegazioni, usa il linguaggio per progettare attività e per definirne regole; sperimenta rime, filastrocche, drammatizzazioni Si avvicina alla lingua scritta, esplora e sperimenta prime forme di comunicazione attraverso la scrittura, incontrando anche le tecnologie digitali e i nuovi media Articolazione dell U.d.A. Campo/i di esperienza: IL SÈ E L ALTRO -I DISCORSI E LE PAROLE Obiettivi di Apprendimento Abilità/capacità Conoscenze Compiti significativi 1 Prendere consapevolezza della propria identità; 2 Esprimere e comunicare bisogni e sentimenti; 3conoscere e rispettare le prime regole; 4partecipare in forma collaborativa alle attività proposte dall adulto e dai compagni più grandi; 5 percepire di far parte di una comunità familiare,scolastica,sociale. 6 Usare il linguaggio per interagire e comunicare. 7 Ascoltare,esprimere e comunicare con varie modalità esperienze, vissuti,racconti. 1.1Saper avviare positive relazioni con i compagni e con gli adulti. 2.1Saper comunicare i propri stati d animo. 3.1 Saper seguire regole di comportamento. 4.1 Saper collaborare con gli altri. 5.1 Saper accettare e valorizzare i compagni. 6.1 Saper dialogare con grandi e coetanei. 7.1.Saper rielaborare verbalmente un esperienza,un aspetto di un racconto. L ambiente scolastico e le sue regole. Le regole nel gioco di gruppo e di squadr La stagione autunnale. Cappuccetto rosso e il bosco in autunno. Discutere insieme e poi illustrare verbalmente le regole che aiutano a vivere meglio in classe e a scuola. Giochi guidati; giochi con le regole. Conversazioni libere e guidate sull autunno. Letture di storie sulla stagione autunnale. Ricostruire verbalmente le fasi di un gioco o di un esperienza realizzata. Costruzione di figure che rappresentano i personaggi della storia di cappuccetto rosso.

8 8Analizzare e descrivere immagini di un racconto. 8.1Saper cogliere i vari momenti, i personaggi e le caratteristiche di una storia,di una favola,di un racconto Rime, filastrocche, poesie sulla stagione autunnale 9Sperimentare semplici poesie,filastrocche. 9.1Saper memorizzare poesie e filastrocche; 10Parlare,descrivere e raccontare Saper rielaborare verbalmente un esperienza,un aspetto di un racconto. 11Ascoltare,comprendere ed eseguire consegne precise nell avvicinarsi al libro Saper aver cura dei libri; Contenuti Autunno /I colori /Cappuccetto Rosso. Gli aspetti dell autunno nei racconti. Il clima. Gli alberi. I frutti. Gli animali. L abbigliamento. I colori autunnali della natura. ISTITUTO COMPRENSIVO COSENZA 1 - ZUMBINI Scuola dell infanzia U.d.A n. 1 Titolo. Cappuccetto Rosso scopre i colori e gli aspetti dell Autunno Destinatari: Docenti impegnati nell U d A Campi di esperienza interessati alunni 3 anni Mastroberardino Orsolina Barca Pierangela Catania Maria Loreta Venneri Maria Il sé e l altro La conoscenza del mondo Tempi OTTOBRE-NOVEMBRE

9 Traguardi per lo sviluppo delle competenze Assume iniziative nei confronti di oggetti e materiali Discute e rispetta le regole stabilite dal gruppo Esprime emozioni e sentimenti Osserva e valuta i propri comportamenti Riferisce eventi del passato recente, sa dire cosa potrà succedere in un futuro immediato e prossimo Sa collocare le azioni quotidiane nel tempo della giornata e della settimana Colloca se stesso, oggetti e persone nello spazio ambiente Raggruppa e ordina materiali e oggetti secondo criteri diversi, ne identifica alcune proprietà confronta e valuta quantità Utilizza simboli per registrare Usa semplici linguaggi logici. Prevede situazioni e interpreta dati Si orienta e domina lo spazio Opera con le quantità, riconosce i numeri, ordina,confronta,misura Profilo delle competenze al termine del primo ciclo Comprende i valori della propria cultura e rispetta le diversità Manifesta curiosità e voglia di sperimentare Interagisce con le cose,l ambiente e le persone percependone le reazioni e i cambiamenti Dimostra prime abilità di tipo logico Inizia ad interiorizzare le coordinate spazio temporali,ad orientarsi nel mondo dei simboli delle rappresentazioni,dei media delle tecnologie Formula ipotesi,ricerca soluzioni e situazioni problematiche di vita quotidiana Competenze di cittadinanza attiva Imparare ad imparare Progettare Comunicare Collaborare e partecipare Agire in modo autonomo e responsabile Risolvere problemi Individuare collegamenti e relazioni Acquisire ed interpretare le informazioni Articolazione dell U.d.A. Campo/i di esperienza:il SÉ E L ALTRO LA CONOSCENZA DEL MONDO

10 Obiettivi di Apprendimento Abilità/capacità Conoscenze Compiti significativi 1Conoscere la propria realtà territoriale ( luoghi, storie,tradizioni) e quelle di altri bambini( vicini e lontani) per confrontare le diverse situazioni 2.Lavorare in gruppo rispettando le regole di azione. 3Progettare insieme imparando a valorizzare la collaborazione. 1.1Saper confrontare diversi stili di vita, diverse usanze alimentari e di abbigliamento. 2.1Saper rispettare le regole del contesto scolastico. 3.1saper apprezzare e valorizzare l aiuto e la collaborazione dei compagni. Confronto di usi e costumi (cibi e vestiti) di Le regole scolastiche Lavori di gruppo per la realizzazione di decorazioni e addobbi utilizzando elementi e materiali naturali e non. 4Cogliere le trasformazioni naturali(ciclo delle stagioni) 5Esplorare l ambiente utilizzando diversi canali sensoriali 6 Riconoscere e descrivere le forme degli oggetti. 7Utilizzare un linguaggio appropriato per descrivere le osservazioni e le esperienze. 8Riconoscere le caratteristiche della terra. 4.1Saper confrontare e individuare le caratteristiche stagionali e di ambienti climatici diversi. 5.1Saper esplorare il mondo attraverso i 5 sensi. 6.1 Saper riconoscere la forma degli oggetti. 7.1Saper descrivere gli animali mettendo in evidenza semplici caratteristiche 8.1Saper manipolare,toccare e descrivere le caratteristiche della terra. Trasformazioni della natura in Autunno. Vari tipi di ambienti e fenomeni naturali, non naturali atmosferici e le loro caratteristiche Vari tipi di animali: comportamenti e caratteristiche principali Il bosco di Cappuccetto rosso in autunno I quattro elementi:la terra Costruire un calendario del mese per evidenziare i giorni le rilevazioni metereologiche e le stagioni. Osservazioni ed esplorazioni in giardino. Raccolta di foglie. Raggruppamenti e classificazioni di foglie per colore, forma, grandezza. Classificazione di elementi che caratterizzano l Autunno:frutti,,animali, alberi. Contenuti Autunno /Colori e Forme / Cappuccetto rosso Le trasformazioni della natura nella stagione autunnale Gli stili di vita degli esseri viventi Le forme,i colori,le classificazioni,i raggruppamenti di elementi naturali Cappuccetto rosso e il bosco in Autunno.

11 ISTITUTO COMPRENSIVO COSENZA 1 - ZUMBINI Scuola dell infanzia U.d.A. n. 1 Titolo CAPPUCCETTO ROSSO SCOPRE I COLORI E GLI ASPETTI DELL AUTUNNO rorosso Destinatari: Docenti impegnati nell UdA Campi di esperienza interessati Tempi alunni 3 anni Crocco Giuseppina Gidorino Maria pia Scerbo Luciana Guglielmello Assunta Il sè e l altro Il corpo e il movimento Ottobre-novembre Traguardi per lo sviluppo delle competenze Matura condotte che gli consentono una buona autonomia nella giornata a scuola. Sa seguire regole di comportamento e assumersi delle responsabilità Sviluppa il senso di appartenenza ad un gruppo e ad una comunità Riconosce il proprio corpo, le sue diverse parti e rappresenta il corpo fermo e in movimento Rappresenta il proprio corpo nello spazio corpo, le differenze sessuali e di sviluppo e compie percorsi complessi Differenzia i vari modi di muoversi e camminare Applica gli schemi posturali nei giochi individuali e di gruppo anche con l uso di piccoli attrezzi. Riconosce i segnali e i ritmi del proprio corpo adatta pratiche corrette di cura di sé,di igiene e sana alimentazione. Profilo delle competenze al termine del primo ciclo Il bambino interagisce con le cose, l ambiente e le persone percependone le reazioni e i cambiamenti. Ha un positivo rapporto con la corporeità. Ha acquisito lo schema corporeo e ha sviluppato una adeguata motricità espressiva rispetto allo spazio, a se stesso agli altri. Possiede il controllo oculo-manuale sa rappresentare gli schemi posturali di base. Competenze di cittadinanza attiva Imparare ad imparare Progettare Comunicare Collaborare e partecipare Agire in modo autonomo e responsabile Risolvere problemi Individuare collegamenti e relazioni Acquisire ed interpretare le informazioni

12 Articolazione dell U.d.A. Campo/i di esperienza: IL SÈ E L ALTRO -IL CORPO E IL MOVIMENTO Obiettivi di Apprendimento Abilità/capacità Conoscenze Compiti significativi 1Conoscere e rispettare le prime regole. 2Sentirsi parte della comunità di appartenenza. 3Affrontare adeguatamente nuove esperienze verbali e non verbali nella comunità scolastica. 4 Riferire ed esprimere in modo adeguato propri stati d animo.!.1saper seguire regole di comportamento; 2.1Sapersi confrontare con gli altri; 3.1Saper attivare comportamenti rispettosi e corretti nei confronti degli altri; 4.1 saper scoprire e manifestare sentimenti. Rispetto e accettazione dell altro. Le regole della comunità scolastica. A partire da immagini di persone o personaggi di fumetti che illustrano espressioni,sentimenti e stati d animo,individuare i sentimenti espressi e ipotizzare situazioni che li causano. Giochi creativi e socializzanti. 5Percepire e denominare il proprio corpo. 6Padroneggiare la coordinazione motoria. 7Muoversi con destrezza nell ambiente e nel gioco. 8 Muoversi nello spazio in base ad azioni,comandi,suoni,musica. 9Essere attento alla cura della propria persona. 5.1 saper nominare,indicare su di sè e sugli altri le parti del corpo; 6.1 padroneggiare gli schemi motori statici e dinamici di base:saltare,correre,rotolare,strisciare; 7.1 coordinarsi con gli altri nei giochi di gruppo; 8.1 eseguire semplici percorsi; 9.1 saper assumere comportamenti adeguati nella cura del proprio corpo. Schema corporeo:sono un bambino,una bambina come Cappuccetto rosso. Gestione e cura del corpo. Individuare e disegnare il corpo guardando i compagni e guardandosi allo specchio; denominare parti e funzioni del corpo; eseguire giochi motori di individuazione accompagnati da giochi sonori(canzoncine e ritmi) per la denominazione. Ideare giochi ed eseguire danze per esercitare le diverse parti del corpo:camminare su un piede,saltare,accompagnare una filastrocca o un ritmo con il battere delle mani ecc. eseguire semplici giochi di squadre rispettando le regole. Giochi e canzoni per interiorizzare il sè corporeo. Disegni liberi dello schema corporeo.

13 Contenuti Autunno/Cappuccetto rosso/il corpo Il corpo:gestione e cura. Movimenti e posture. Sentimenti ed emozioni attraverso l espressione del viso. L andatura degli animali nella fiaba di Cappuccetto rosso. Autunno:mi muovo come le foglie,la pioggia,il vento. ISTITUTO COMPRENSIVO COSENZA 1 - ZUMBINI Scuola dell infanzia U. d. A. n. 1 Titolo CAPPUCCETTO ROSSO SCOPRE I COLORI E GLI ASPETTI DELL AUTUNNO TitoloCappuccett Destinatari: Docenti impegnati nell UdA Campi di esperienza interessati Tempi alunni 3 anni Mastroberardino Orsolina Barca Pierangela Venneri Maria Guglielmello Assunta Il sè e l altro Immagini,suoni,colori Ottobre -novembre Traguardi per lo sviluppo delle competenze Esprime emozioni e sentimenti Discute e rispetta le regole stabilite dal gruppo osserva e valuta i propri comportamenti Assume iniziative nei confronti di oggetti e materiali Matura condotte che gli consentono una buona autonomia Sviluppa interesse per l ascolto della musica Sperimenta e combina elementi musicali di base Esplora i primi alfabeti musicali Segue con piacere spettacoli musicali il disegno la pittura ed altre attività manipolative Riconosce i segnali e i ritmi del proprio corpo Segue con curiosità spettacoli Profilo delle competenze al termine del primo ciclo Ha maturato una sufficiente fiducia in sé ha rispetto degli altri e dell ambiente che lo circonda Ha un positivo rapporto con la propria corporeità Scopre il linguaggio sonoro utilizzando voce corpo e oggetti Si esprime in modo personale e creativo Da forma all esperienza attraverso attività grafico pittoriche, plastiche e mimico gestuali Realizza semplici manufatti e oggetti. Competenze di cittadinanza attiva Imparare ad imparare Progettare Comunicare Collaborare e partecipare Agire in modo autonomo e responsabile Risolvere problemi Individuare collegamenti e relazioni Acquisire ed interpretare le informazioni

14 teatrali e di animazione Sviluppa interesse per le opere d arte Si esprime attraverso la drammatizzazione Utilizza materiali e strumenti tecniche espressive e creative Esplora le potenzialità offerte dalle tecnologie e dai nuovi media. Articolazione dell U.d.A. Campo/i di esperienza: IL SÉ E L ALTRO -IMMAGINI,SUONI,COLORI Obiettivi di Apprendimento Abilità/capacità Conoscenze Compiti significativi 1 Conoscere la propria realtà territoriale (luoghi, storie, tradizioni) e quello di altri bambini(vicini e lontani) per confrontare le diverse situazioni. 2 Lavorare in gruppo discutendo per darsi regole d azione,progettando insieme. 3 Scoprire i linguaggi grafico-pittorico plastico, drammatico,gestuale,sonoro, musicale e creativo. 4 Distinguere i suoni dai rumori. 5Associare il ritmo al movimento. 6 Accompagnare il proprio canto con la gestualità. 7 Suonare strumenti musicali semplici. 1.1 Saper confrontare modi di vita diversi 2.1Saper costruire un cartellone con immagini di comportamenti corretti. 3.1 saper usare le varie tecniche manipolative e grafico-pittoriche. 4.1Saper ascoltare musica. 5.1saper riprodurre ritmi e melodie con il corpo. 6.1saper interpretare(anche a livello mimicogestuale e motorio)un brano musicale,un canto. 7.1saper riconoscere i principali strumenti.. Le regole che aiutano a stare bene insieme. I colori primari. Voci,suoni,rumori della scuola,della città,della campagna:,del mare,del bosco,della strada. Cappuccetto rosso nel bosco in autunno : colori,suoni,rumori di questa stagione. Fare semplici indagini sugli usi e le tradizioni della comunità di vita Discutere insieme sulle regole che aiutano a vivere meglio in sezione e a scuola. Verbalizzare le ipotesi riguardo alle conseguenze dell inosservanza delle regole della convivenza. Laboratorio di cittadinanza:io -TU- Noi. Rappresentare oggetti, animali,situazioni,storie attraverso il disegno,la manipolazione, utilizzando tecniche e materiali diversi. Ascoltare brani musicali e muoversi a ritmo di musica. Giochi di libera manipolazione Attività di collage per la realizzazione di quadretti autunnali. Costruzione di cartelloni sull autunno.

15 8 Associare i colori a vari elementi della realtà 9 Sviluppare il senso estetico attraverso l osservazione di opere d arte 8.1Saper riconoscere i colori nella realtà. 9.1Saper riconoscere la bellezza di un opera d arte. Differenza tra ritmo e melodia. L autunno nelle opere d arte. Illustrazioni in sequenza della favola di Cappuccetto rosso. Disegni liberi sull autunno Schede strutturate e Disegni liberi su Cappuccetto rosso. Frottage. Schede strutturate sui colori primari. Contenuti Autunno/I colori/cappuccetto rosso. I colori,i suoni, i rumori dell autunno. Cappuccetto rosso nel bosco in autunno. L autunno nelle opere d arte. ISTITUTO COMPRENSIVO COSENZA 1 - ZUMBINI Scuola dell infanzia U.d.A. n. 2 PER QUESTO NATALE VORREI 1_Titolo_cappuccrrsssscopre Destinatari: Docenti impegnati nell unità di apprendimento Campi di esperienza interessati Alunni 3 anni Crocco Giuseppina Gidorino Maria pia Scerbo Luciana Guglielmello Assunta Il sé e l altro Il corpo e il movimento Tempi Dicembre- gennaio Traguardi per lo sviluppo delle competenze Profilo delle competenze alla fine del primo ciclo Competenze di cittadinanza attiva Matura condotte che gli consentono una buona autonomia nella giornata a scuola Sa seguire regole di comportamento e assumersi delle responsabilità Il bambino interagisce con le cose, l ambiente e le persone percependone le reazioni e i cambiamenti. Ha un positivo rapporto con la corporeità. Ha acquisito lo schema corporeo e ha sviluppato una adeguata motricità espressiva rispetto allo spazio, a se stesso agli altri. Imparare ad imparare Progettare Comunicare Collaborare e partecipare Agire in modo autonomo e responsabile Risolvere problemi Individuare collegamenti e relazioni

16 Sviluppa il senso di appartenenza ad un gruppo e ad una comunità Riconosce il proprio corpo, le sue diverse parti e rappresenta il corpo fermo e in movimento Rappresenta il proprio corpo nello spazio corpo, le differenze sessuali e di sviluppo e compie percorsi complessi Differenzia i vari modi di muoversi e camminare Applica gli schemi posturali nei giochi individuali e di gruppo anche con l uso di piccoli attrezzi Riconosce i segnali e i ritmi del proprio corpo adatta pratiche corrette di cura di sé,di igiene e sana alimentazione Possiede il controllo oculo-manuale sa rappresentare gli schemi posturali di base. Acquisire ed interpretare le informazioni

17 Articolazione dell U.d.A. Campo/i di esperienza: il sé e l altro -Il corpo e il movimento Obiettivi di Apprendimento Abilità/capacità Conoscenze Compiti significativi 1Conoscere e rispettare le prime regole; 2Sentirsi parte della comunità di appartenenza; 3Scoprire e manifestare sentimenti. 1.1Saper attivare comportamenti rispettosi e corretti nei confronti degli altri; 2.1saper giocare e lavorare con gli altri bambini; 3.1saper scoprire i valori della festa:amore,solidarietà,fratellanza;.rispetto e accettazione dell altro. I valori universali:amicizia,pace,s olidarietà,fratellanza. - A partire da immagini di persone o personaggi di fumetti che illustrano espressioni,sentimenti e stati d animo,individuare i sentimenti espressi e ipotizzare situazioni che li causano. Costruzione di cartelloni sul Natale 4 Percepire e denominare il proprio corpo. 5 Padroneggiare la coordinazione motoria. 6 Muoversi con destrezza nell ambiente e nel gioco. 7 Rappresentare lo schema corporeo. 8 Acquisire il concetto di crescita 4.1saper nominare,indicare su di sè e sugli altri le parti del corpo; 5.1padroneggiare gli schemi motori statici e dinamici di base:saltare,correre,rotolare,strisciare; coordinarsi con gli altri nei giochi di gruppo 6.1 saper eseguire semplici percorsi; 7.1Saper rappresentare il corpo nella sua globalità; 8.1ricostruire le fasi della propria crescita. Schema corporeo:ecco Cappuccetto rosso. Il mio corpo in inverno. Individuare e disegnare il corpo guardando i compagni e guardandosi allo specchio; denominare parti e funzioni del corpo. Eseguire giochi motori di individuazione accompagnati da giochi sonori(canzoncine e ritmi) per la denominazione. Ideare giochi ed eseguire danze per esercitare le diverse parti del corpo:camminare su un piede,saltare,accompagnar e una filastrocca o un ritmo con il battere delle mani ecc. Eseguire semplici giochi di

18 squadre rispettando le regole. Giochi e canzoni per interiorizzare il sè corporeo. Imitare movimenti e posture del Presepe. Giochi creativi e socializzanti: Disegni liberi dello schema corporeo Contenuti Inverno/Natale Il mio corpo in inverno La nascita di Gesù Bambino -la mia nascita. L affettività,i sentimenti,le emozioni rielaborati attraverso il corpo e il movimento ISTITUTO COMPRENSIVO COSENZA 1 - ZUMBINI Scuola dell infanzia U. d. A. n 2 TITOLO PER QUESTO NATALE VORREI q1_titolo_cappuccrrsssscopre Destinatari: Docenti impegnati nell unità di apprendimento Campi di esperienza interessati Alunni 3 anni Mastroberardino Orsolina Barca Pierangela Catania Maria Loreta Venneri Maria Il sè e l altro La conoscenza del mondo. Tempi Dicembre -gennaio Traguardi per lo sviluppo delle competenza Profilo delle competenze alla fine del primo ciclo Competenze di cittadinanza attiva Assume iniziative nei confronti di oggetti e eateriali Discute e rispetta le regole stabilite dal gruppo Comprende i valori della propria cultura e rispetta le diversità Manifesta curiosità e voglia di sperimentare Interagisce con le cose,l ambiente e le persone Imparare ad imparare Progettare

19 Esprime emozioni e sentimenti Osserva e valuta i propri comportamenti Riferisce eventi del passato recente, sa dire cosa potrà succedere in un futuro immediato e prossimo Sa collocare le azioni quotidiane nel tempo della giornata e della settimana Colloca se stesso, oggetti e persone nello spazio ambiente Raggruppa e ordina materiali e oggetti secondo criteri diversi, ne identifica alcune proprietà confronta e valuta quantità Utilizza simboli per registrare Usa semplici linguaggi logici. Prevede situazioni e interpreta dati Si orienta e domina lo spazio Opera con le quantità, riconosce i numeri,ordina,confronta,misura percependone le reazioni e i cambiamenti Dimostra prime abilità di tipo logico Inizia ad interiorizzare le coordinate spazio temporali,ad orientarsi nel mondo dei simboli delle rappresentazioni,dei media delle tecnologie Formula ipotesi,ricerca soluzioni e situazioni problematiche di vita quotidiana Comunicare Collaborare e partecipare Agire in modo autonomo e responsabile Risolvere problemi Individuare collegamenti e relazioni Acquisire ed interpretare le informazioni Articolazione dell U.d.A. CAMPO/I DI ESPERIENZA: IL SÉ E L ALTRO -LA CONOSCENZA DEL MONDO Obiettivi di Apprendimento Abilità/capacità Conoscenze Compiti significativi 1 Lavorare in gruppo discutendo per darsi regole d azione, progettando insieme 2 Conoscere la propria realtà territoriale (luoghi, storie,tradizioni) e quello di altri bambini (vicini e lontani) per confrontare le diverse situazioni. 1.1Saper interagire con i compagni e gli adulti. 2.1 Saper confrontare diversi modi di vestire,di mangiare. Diversi ambienti umani e loro caratteristiche. Il Natale. I valori,le tradizioni natalizie. Fare semplici indagini sugli usi e le tradizioni natalizie della comunità di vita e delle comunità di provenienza dei bambini non nativi. Discutere insieme sulle regole che aiutano a vivere meglio in sezione e a scuola. Verbalizzare le ipotesi riguardo alle conseguenze dell inosservanza delle

20 5 Esplorare l ambiente utizzando i diversi canali sensoriali. 6.Cogliere le trasformazioni della natura legati alle stagioni 7. Individuare le caratteristiche percettive di un materiale:colore,forma,dimensione; 8. riconoscere e descrivere le prime forme degli oggetti; 9. conoscere le caratteristiche e le proprietà dell acqua 10.Riconoscere la scansione temporale della giornata scolastica e della dimensione temporale giorno/notte.,settimana,mese,stagioni. 5.1Saper esplorare il mondo attraverso i 5 sensi; 6.1saper confrontare e individuare le caratteristiche stagionali di ambienti climatici diversi. 7.1saper porre domande sulle cose e sulla natura; 8.1Saper individuare le principali forme geometriche. 9.1 Saper comprendere e descrivere le caratteristiche dell acqua 10.1 Saper collocare fatti e sapersi orientare nella dimensione temporale giorno-notte e nella scansione delle attività legate al trascorrere della giornata scolastica Vari tipi di ambienti naturali e atmosferici. La stagione invernale e le sue caratteristiche (indumenti-cibi-mezzi di riscaldamento). Primi concetti topologici. Periodizzazione giorno/notte. Fasi della giornata,i giorni della settimana,i mesi,le stagioni Le trasformazioni dell acqua regole della convivenza. Mettere sulla linea del tempo le attività corrispondenti alla routine di una giornata; osservazione diretta dell ambiente naturale per rilevarne le trasformazioni legate al succedersi delle stagioni; confrontare foto della propria vita e storia personale e individuare trasformazioni (nel corpo,negli abiti,nei giochi); costruire un calendario collocandovi rilevazioni meteorologiche e attività tipiche legate al mese (es.dicembre=natale febbraio-carnevale) La storia di gocciolina. Osservazioni,semplici esperimenti con l acqua Contenuti Inverno/Natale/Cappuccetto rosso. Le tradizioni natalizie. Sensazioni visive,olfattive,sonore,tattili legate all inverno e al Natale. Inverno:il clima,le abitudini di vita dell uomo,le trasformazioni della natura. Il bosco di Cappuccetto rosso in inverno. ISTITUTO COMPRENSIVO COSENZA 1 - ZUMBINI Scuola dell infanzia U. d. A. n 2 Titolo PER QUESTO NATALE VORREI _2 2_2Titquestovvovvvvvvovovorrei Destinatari: Docenti impegnati nell UdA Campi di esperienza interessati Tempi

21 alunni 3 anni Crocco Giuseppina Gidorino Maria pia Catania Maria Loreta Luciana Scerbo Il sé e l altro I discorsi e le parole Dicembre-Gennaio Traguardi per lo sviluppo delle competenze Profilo delle competenze al termine del primo ciclo Competenze di cittadinanza attiva Sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie e altrui esigenze Pone domande su temi esistenziali,percepisce le proprie esigenze ed i propri sentimenti Acquisisce semplici norme di comportamento Sviluppa il senso di appartenenza ad un gruppo e ad una comunità Usa il linguaggio per interagire e comunicare Utilizza la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, fa ipotesi sui significati, inventa nuove parole, cerca somiglianze e analogie tra suoni e i significati Comprende parole e discorsi, ascolta e comprende narrazioni Si esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, argomentazioni attraverso il linguaggio verbale che utilizza in differenti situazioni comunicative. Racconta e inventa storie, chiede e offre spiegazioni, usa il linguaggio per progettare attività e per definirne regole; sperimenta rime, filastrocche, drammatizzazioni. Sa, descrivere situazioni ed esperienze vissute. Comunica e si esprime con una pluralità di linguaggi. Utilizza con sempre maggiore proprietà la lingua italiana. Si esprime in modo personale con creatività e partecipazione. E sensibile alla pluralità di cultura, lingue, esperienze. Si misura con la creatività e la fantasia Imparare ad imparare Progettare Comunicare Collaborare e partecipare Agire in modo autonomo e responsabile Risolvere problemi Individuare collegamenti e relazioni Acquisire ed interpretare le informazioni Si avvicina alla lingua scritta, esplora e sperimenta prime forme di comunicazione attraverso la scrittura, incontrando anche le tecnologie digitali e i nuovi media.

22 Articolazione dell U. d. A. Campo/i di esperienza: IL SÈ E L ALTRO -I DISCORSI E LE PAROLE Obiettivi di Apprendimento Abilità/capacità Conoscenze Compiti significativi 1 Esprimere e comunicare emozioni e sentimenti. 2Condividere esperienze di amicizia con i compagni e le insegnanti. 3Conoscere e rispettare le prime regole. 4Percepire di far parte di una comunità familiare,scolastica,sociale con le sue regole. 1.1 Saper scoprire i valori della festa:amore,solidarietà,fratellanza; 2.1Saper collaborare con gli altri; 3.1Saper seguire regole di comportamento. 4.1Saper accettare e valorizzare i compagni I valori universali:la pace,la fratellanza,la solidarietà. Il rispetto e l accettazione dell altro. Costruire cartelloni e addobbi per la sezione servendosi dei simboli convenzionali del Natale: Discutere insieme e poi illustrare le regole che aiutano a vivere meglio in classe e a scuola. Allestire attività manipolative individuali e di gruppo. Giochi guidati. Giochi con le regole. Attività manipolative 5Usare il linguaggio per interagire e comunicare; 6 ascoltare e comprendere un racconto; 7 analizzare e descrivere immagini e d eventi di una storia; 8 dialogare con grandi e coetanei; 9Memorizzare poesie,filastrocche 5.1.Saper rielaborare verbalmente un esperienza 6.1Saper cogliere i vari momenti di un racconto. 7.1saper individuare i personaggi e le caratteristiche di una storia,di una favola,di un racconto. 8.1saper esprimere pareri personali; 9.1 saper ascoltare,prestare attenzione e memorizzare poesie e filastrocche. Il significato del Natale. I vari aspetti dell inverno. Cappuccetto rosso. A partire da una storia letta dall insegnante (Cappuccetto rosso e storie a tema natalizio) ricostruire verbalmente le azioni dei protagonisti e individuare le loro caratteristiche,i loro sentimenti. Ricostruire verbalmente le fasi di un gioco o di un esperienza realizzata. Racconti sul Natale Conversazioni libere e guidate sul significato del Natale. Rime,filastrocche,poesie,storie sotto l albero. Laboratorio di lettura:cappuccetto rosso Costruzione di filastrocche in rima sulla stagione invernale.

23 Contenuti Inverno/Natale/Cappuccetto rosso: Cappuccetto rosso:viviamo insieme il Natale. La festa del Natale:il suo significato. L amore,l amicizia,la solidarietà,la fratellanza Inverno:indumenti invernali - mezzi di riscaldamento-la neve. Cappuccetto rosso e il bosco in inverno. ISTITUTO COMPRENSIVO COSENZA 1 - ZUMBINI Scuola dell infanzia U. d. A. n 2 PER QUESTO NATALE VORREI 1_Titolo_cappuccrrsssscopre Destinatari: Docenti impegnati nell U. D. A. Campi di esperienza interessati Tempi alunni 3 anni Mastroberardino Orsolina Barca Pierangela Venneri Maria Guglielmello Assunta Traguardi per lo sviluppo delle competenze Profilo delle competenze alla fine del primo ciclo Il sé e l altro Immagini suoni e colori Dicembre gennaio Competenze di cittadinanza attiva Esprime emozioni e sentimenti Discute e rispetta le regole stabilite dal gruppo osserva e valuta i propri comportamenti Assume iniziative nei confronti di oggetti e materiali Matura condotte che gli consentono una buona autonomia Sviluppa interesse per l ascolto della musica Sperimenta e combina elementi musicali di base Esplora i primi alfabeti musicali Segue con piacere spettacoli musicali il disegno la pittura ed altre attività manipolative Riconosce i segnali e i ritmi del proprio corpo Segue con curiosità spettacoli teatrali e di animazione Ha maturato una sufficiente fiducia in sé ha rispetto degli altri e dell ambiente che lo circonda Ha un positivo rapporto con la propria corporeità Scopre il linguaggio sonoro utilizzando voce corpo e oggetti Si esprime in modo personale e creativo Dà forma all esperienza attraverso attività grafico pittoriche, plastiche e mimico gestuali Realizza semplici manufatti e oggetti. Imparare ad imparare Progettare Comunicare Collaborare e partecipare Agire in modo autonomo e responsabile Risolvere problemi Individuare collegamenti e relazioni Acquisire ed interpretare le informazioni

24 Sviluppa interesse per le opere d arte Si esprime attraverso la drammatizzazione Utilizza materiali e strumenti tecniche espressive e creative Esplora le potenzialità offerte dalle tecnologie e dai nuovi media. Articolazione dell U. d. A. Campo/i di esperienza: IL SÉ E L ALTRO - IMMAGINI SUONI E COLORI Obiettivi di Apprendimento Abilità/capacità Conoscenze Compiti significativi 1Lavorare in gruppo discutendo per darsi regole d azione,progettando insieme. 2 Conoscere la propria realtà territoriale (luoghi, storie, tradizioni) e quello di altri bambini (vicini e lontani)per confrontare le diverse situazioni. 1.1Saper drammatizzare una storia,confrontare alcuni modi per stare bene insieme; 2.1Saper confrontare ambienti di vita diversi. Le regole che aiutano a stare insieme. Il Natale Fare semplici indagini sugli usi e le tradizioni natalizie della comunità di vita Discutere insieme sulle regole che aiutano a vivere meglio in sezione e a scuola. Verbalizzare le ipotesi riguardo alle conseguenze dell inosservanza delle regole della convivenza. Canti natalizi. Cartelloni che evidenziano i valori essenziali del Natale. Laboratorio di cittadinanza:io - T u- Noi. 3 Distinguere i suoni dai rumori. 4 associare i colori a vari elementi della realtà 5Scoprire i linguaggi grafico-pittorico -plastico, drammatico- gestuale, sonoro,musicale e creativo. 6Associare il ritmo al movimento. 3.1Saper ascoltare musica; 4.1saper riconoscere i colori nella realtà. 5.1saper usare le varie tecniche manipolative e grafico-pittoriche; 6.1saper riprodurre ritmi e melodie con il corpo; I colori primari. Voci,suoni,rumori della scuola,della città,della campagna:,del mare,del bosco,della strada. Cappuccetto rosso nel bosco in inverno:colori,suoni,rumo ri di questa stagione.. Differenza tra ritmo e melodia. Immagini di opere d arte. Giochi di libera manipolazione. Canti e balli,melodie natalizie. Drammatizzazioni della storia del Natale Rappresentare oggetti,animali,situazioni,storie attraverso il disegno,la manipolazione, utizzando tecniche e materiali diversi. Ascoltare brani musicali e muoversi a ritmo di musica. Realizziamo un lavoretto in occasione del Natale per mamma e papà.

25 Realizzazione del Presepe. 7Colora re varie immagini senza uscire eccessivamente dai margini 8 Suonare strumenti musicali semplici. 9 Sviluppare il senso estetico attraverso l osservazione di opere d arte. 10ascoltare ed esplorare suoni diversi 7.1aper usare modi diversi di stendere il colore; 8.1conoscere i principali strumenti 9.1saper riconoscere la bellezza di un opera d arte saper riconoscere i suoni dell ambiente naturale e di quello familiare Decorazioni per l albero di Natale. Attività di collage per la realizzazione di quadretti invernali. Canti e melodie di Natale. Contenuti Inverno/Natale/Cappuccetto rosso. La Natività nell arte. Rumori,suoni,colori dell inverno. Cappuccetto rosso in inverno. ISTITUTO COMPRENSIVO COSENZA 1 - ZUMBINI Destinatari Docenti impegnati nell U. d. A Campi di esperienza interessati Tempi alunni 3 anni Scuola dell infanzia U. d. A. n. 3 Titolo CAPPUCCETTO LA NATURA SI RISVEGLIA! Barca Pierangela Mastroberardino Orsolina Catania Maria Loreta Venneri Maria Il sé e l altro La conoscenza del mondo Febbraio - Marzo Traguardi per lo sviluppo delle competenze Profilo delle competenze Competenze di cittadinanza attiva

26 Assume iniziative nei confronti di oggetti e materiali Discute e rispetta le regole stabilite dal gruppo Esprime emozioni e sentimenti Osserva e valuta i propri comportamenti Riferisce eventi del passato recente, sa dire cosa potrà succedere in un futuro immediato e prossimo Sa collocare le azioni quotidiane nel tempo della giornata e della settimana Colloca se stesso, oggetti persone nello spazio ambiente Raggruppa e ordina materiali e oggetti secondo criteri diversi, ne identifica alcune proprietà confronta e valuta quantità Utilizza simboli per registrare Usa semplici linguaggi logici. Prevede situazioni e interpreta dati Si orienta e domina lo spazio Opera con le quantità, riconosce i numeri, ordina,confronta,misura. Comprende i valori della propria cultura e rispetta le diversità Comprende la necessità di darsi e riferirsi a norme di comportamento e di relazione Comprende,condivide,aiuta e coopera con gli altri Manifesta curiosità e voglia di sperimentare Interagisce con le cose,l ambiente e le persone percependone le reazioni e i cambiamenti Dimostra prime abilità di tipo logico Inizia ad interiorizzare le coordinate spazio temporali,ad orientarsi nel mondo dei simboli delle rappresentazioni,dei media delle tecnologie Formula ipotesi,ricerca soluzioni e situazioni problematiche di vita quotidiana Osserva i fenomeni naturali e gli organismi viventi e non viventi. Imparare ad imparare Progettare Comunicare Collaborare e partecipare Agire in modo autonomo e responsabile Risolvere problemi Individuare collegamenti e relazioni Acquisire ed interpretare le informazioni Articolazione dell U.d.A. Campo/i di esperienza: IL SÉ E L ALTRO- LA CONOSCENZA DEL MONDO Obiettivi di Apprendimento Abilità/capacità Conoscenze Compiti significativi

27 1 Lavorare in gruppo rispettando le regole di azione. 2 Conoscere la propria realtà territoriale ( luoghi, storie, tradizioni) e quelle di altri bambini ( vicini e lontani) confrontare le diverse situazioni. 1.1Saper interagire con compagni e adulti. 2.1Saper confrontare diversi stili di vita, diversi modi di vivere, diverse usanze alimentari e di abbigliamento. I valori Le tradizioni Vari tipi di ambienti Allestire attività manipolative e motorie(cucina,costruzione di giochi,balli,ecc) per mettere a confronto le diversità) Laboratorio di cittadinanza: IO-TU-NOI 3Cogliere le trasformazioni naturali(ciclo delle stagioni) 4Rispettare gli esseri viventi e conoscere le loro abitudini di vita. 5Conoscere la realtà attraverso i 5 sensi 6Conoscere le caratteristiche dei quattro elementi 7Riconoscere e descrivere le forme degli oggetti. 3.1 Saper confrontare e individuare le caratteristiche stagionali e di ambienti climatici diversi 4.1 saper riconoscere e rispettare gli esseri viventi 5.1 Saper esplorare il mondo attraverso i 5 sensi 6.1Saper riconoscere,sperimentare le proprietà e le caratteristiche dell aria. 7.1Saper scoprire le forme degli oggetti. Cinque sensi Vari tipi di animali,comportamenti e caratteristiche principali. Vari tipi di ambienti e fenomeni atmosferici e loro caratteristiche Le stagioni e le loro caratteristiche I quattro elementi: l aria Porre in sequenza una storia. Osservazioni sui cambiamenti climatici,sulle abitudini e i comportamenti degli uomini,animali,piante Semplici esperimenti di come nasce una pianta :dal seme alla pianta al fiore,al frutto. Osservazioni e confronti tra i mestieri e il lavoro del papà Individuazione di proprietà relative alla grandezza: grande, piccolo,medio Fare semplici indagini sull ambiente del nostro personaggio mediatreo. CONTENUTI Carnevale Primavera Pasqua Cappuccetto rosso Giochi con regole Individuare forme Il significato del carnevale Le sequenze delle storie Il rispetto degli altri e la condivisione dei valori(amicizia,gioia). La vita del papà confronto fra il suo lavoro e i vari mestieri. Le caratteristiche della stagione primaverile:i cambiamenti climatici e gli stati di via degli esseri viventi(uomini,animali,piante). L aria

28 ISTITUTO COMPRENSIVO COSENZA 1 - ZUMBINI Scuola dell infanzia U. d. A 3 Titolo CAPPUCCETTO LA NATURA SI RISVEGLIA Destinatari: Docenti impegnati nell unità di apprendimento Campi di esperienza interessati Tempi Alunni 3 anni Crocco Giuseppina Gidorino Maria pia Catania Maria Loreta Scerbo Luciana Il sé e l altro I discorsi e le parole Febbraio- Marzo Traguardi per lo sviluppo delle competenze Profilo delle competenze alla fine del primo ciclo Competenze di cittadinanza attiva Sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie e altrui esigenze Pone domande su temi esistenziali sulle diversità culturali,su ciò che è bene o male,sulla giustizia. Ha raggiunto una prima consapevolezza dei propri diritti e doveri,delle regole del vivere insieme.,percepisce le proprie esigenze ed i propri sentimenti Acquisisce semplici norme di comportamento Sviluppa il senso di appartenenza ad un gruppo e ad una comunità Usa il linguaggio per interagire e comunicare Utilizza la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, fa ipotesi sui significati, inventa nuove parole, cerca somiglianze e analogie tra suoni e i significati Sa descrivere situazioni ed esperienze vissute. Coglie diversi punti di vista,riflette e negozia significati,utilizza gli errori come fonte di conoscenza. Comunica e si esprime con una pluralità di linguaggi. Utilizza con sempre maggiore proprietà la lingua italiana. Si esprime in modo personale con creatività e partecipazione. E sensibile alla pluralità di cultura, lingue, esperienze. Si misura con la creatività e la fantasia. Interpreta e comprende messaggi e testi di vario genere. E sensibile al linguaggio poetico. Imparare ad imparare Progettare Comunicare Collaborare e partecipare Agire in modo autonomo e responsabile Risolvere problemi Individuare collegamenti e relazioni Acquisire ed interpretare le informazioni

29 Comprende parole e discorsi, ascolta e comprende narrazioni Si esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, argomentazioni attraverso il linguaggio verbale che utilizza in differenti situazioni comunicative. Racconta e inventa storie, chiede e offre spiegazioni, usa il linguaggio per progettare attività e per definirne regole; sperimenta rime, filastrocche, drammatizzazioni Si avvicina con curiosità al libro Mostra interesse al codice scritto alle tecnologie digitali e a i nuovi media Articolazione dell U. d. A. Campo/i di esperienza: IL SÉ E L ALTRO - I DISCORSI E LE PAROLE Obiettivi di Apprendimento Abilità/capacità Conoscenze Compiti significativi 1Conquistare una progressiva autonomia rispetto ai propri bisogni. 2Prendere sempre più consapevolezza della propria identità. 3Intuire la necessità di regole nella vita di gruppo. 1.1Saper conoscere spazi scolastici e modi per star bene a scuola 2.1Saper avviare e rafforzare positive relazioni con i compagni e con gli adulti. 3.1Saper partecipare alla vita comunitaria(scuola,famiglia) rispettandone le regole. L ambiente scolastico e le sue regole Gruppi sociali :ruolo e funzioni (famiglia quartiere scuola comunità di appartenenza) Riordino materiale usato Giochi di mimo drammatizzazioni travestimenti Esperienze svolte negli spazi scolastici per favorire rapporti positivi fra bambini e per evidenziare comportamenti e regole 4Condividere esperienze di amicizia con i compagni e le insegnanti. 4.1Saper usare con crescente autonomia spazi, strumenti, materiali.

30 5Dialogare adeguatamente con coetanei e adulti. 6Parlare descrivere raccontare. 7Ascoltare e comprendere storie racconti,narrazioni. 8 Esprimersi con una pronuncia corretta e con ricchezza di vocaboli. 9 Giocare con le rime. 10 Ascoltare poesie,filastrocche. 5.1 Saper esprimere pareri personali. 6.1Saper cogliere i vari momenti di un racconto 7.1Saper individuare i personaggi di una storia. 8.1Saper usare un repertorio linguistico adeguato. 9.1Saper giocare con le parole 10.1Saper memorizzare rime e filastrocche Carnevale La festa del papà la primavera e il risveglio della natura Le regole della scuola,la famiglia, l ambiente. I quattro elementi:aria Riassumere un racconto Conversazioni libere e guidate,sulla stagione primaverile e le sue caratteristiche Confronto e scambio di punti di vista Drammatizzazioni e storie di maschere Poesie filastrocche canzoni Racconti sulla primavera e risveglio degli animali in letargo Conversazioni e riflessioni sulla figura affettiva del papà Racconti poesie e canzoni Laboratorio di lettura:cappuccetto rosso nel bosco in primavera. Contenuti Carnevale /festa del Papà/La primavera/ Cappuccetto rosso Le maschere italiane Il papà nella famiglia..i mestieri e il lavoro del papà Cappuccetto rosso:il bosco nella letteratura(poesie) ISTITUTO COMPRENSIVO COSENZA 1 - ZUMBINI Scuola dell infanzia U. d. A. n 3 Titolo : CAPPUCCETTO LA NATURA SI RISVEGLIA risveglirisvegli Destinatari: Docenti impegnati nell UdA Campi di esperienza interessati Tempi Alunni 3 anni Crocco Giuseppina Gidorino Maria pia Scerbo Luciana Guglielmello Assunta Il sé e l altro Il corpo e il movimento Febbraio -Marzo

31 Traguardi per lo sviluppo delle competenze Profilo delle competenze Competenze di cittadinanza attiva Matura condotte che gli consentono una buona autonomia nella giornata a scuola. Comprende che e fonte di autorità nei vari contesti Sa seguire regole di comportamento e assumersi responsabilità. Gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri. Sviluppa il senso di appartenenza ad un gruppo e ad una comunità. Riconosce il proprio corpo,le sue diverse parti e lo rappresenta fermo e in movimento. Affina la coordinazione oculo - manuale. Controlla l esecuzione del gesto, valuta il rischio,interagisce con gli altri nei giochi di movimento. Identifica il proprio ed altrui spazio di movimento. Rappresenta il proprio corpo nello spazio e compie percorsi complessi. Differenzia i vari modi di muoversi e camminare. Riconosce i ritmi e i segnali del proprio corpo,le differenze sessuali e di sviluppo e adatta pratiche corrette di cura di sè,di igiene e sana alimentazione. Colloca l esperienza personale in un sistema di regole fondato sul reciproco riconoscimento di diritti e doveri,nel rispetto degli altri e dell ambiente che ci circonda. Il bambino interagisce con le cose,l ambiente e l persone percependone le reazioni e i cambiamenti. Ha un positivo rapporto con la propria corporeità. Ha acquisito lo schema corporeo ed ha sviluppato una adeguata motricità espressiva rispetto allo spazio,a se stesso agli altri. Possiede il controllo oculo - manuale,sa rappresentare gli schemi posturali di base. Imparare ad imparare Progettare Comunicare Collaborare e partecipare Agire in modo autonomo e responsabile Risolvere problemi Individuare collegamenti e relazioni Acquisire ed interpretare le informazioni

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Sezioni VERDE e GIALLA PROGETTO ALIMENTAZIONE COSA MANGIO OGGI?

Sezioni VERDE e GIALLA PROGETTO ALIMENTAZIONE COSA MANGIO OGGI? Sezioni VRD e GIALLA PROGTTO ALIMNTAZION COSA MANGIO OGGI? IL Bruco Maisazio, personaggio che ha accompagnato i bambini nel progetto di continuità nido-infanzia, quest anno ci porterà alla scoperta dei

Dettagli

Curricolo Scuola Infanzia

Curricolo Scuola Infanzia Curricolo Scuola Infanzia CHIAVE COMPETENZA SOCIALE E CIVICA Riconosce ed esprime le proprie emozioni, è consapevole di desideri e paure, avverte gli stati d animo propri e altrui. Acquisire consapevolezza

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO COMPLETO ALESSANDRO MANZONI SAMARATE SCUOLA DELL INFANZIA BRUNO MUNARI

ISTITUTO COMPRENSIVO COMPLETO ALESSANDRO MANZONI SAMARATE SCUOLA DELL INFANZIA BRUNO MUNARI ISTITUTO COMPRENSIVO COMPLETO ALESSANDRO MANZONI SAMARATE SCUOLA DELL INFANZIA BRUNO MUNARI PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE CURRICOLO delle ATTIVITA EDUCATIVE Della SCUOLA DELL INFANZIA Anno Scolastico 2012.13

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI 3 anni IL SÉ E L ALTRO Supera il distacco dalla famiglia Prende coscienza di sé Sviluppa

Dettagli

Collegamento con discipline scuola primaria. Cittadinanza e costituzione. Storia/ cittadinanza e costituzione. Cittadinanza e costituzione

Collegamento con discipline scuola primaria. Cittadinanza e costituzione. Storia/ cittadinanza e costituzione. Cittadinanza e costituzione IL SE e L ALTRO Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. Sviluppa il senso dell identità personale,

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA CAMPO DI : I DISCORSI E LE PAROLE E il campo che permette ai bambini, opportunamente guidati, di estendere il patrimonio lessicale, le competenze

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI FESTE E RICORRENZE Le feste rappresentano esperienze belle e suggestive da vivere e ricordare per

Dettagli

I CAMPI DI ESPERIENZA

I CAMPI DI ESPERIENZA I CAMPI DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO sviluppa il senso dell identità personale; riconosce ed esprime sentimenti e emozioni; conosce le tradizioni della famiglia, della comunità e della scuola, sviluppando

Dettagli

Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo. LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura)

Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo. LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura) Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura) Raggruppare e ordinare Confrontare e valutare quantità Utilizzare semplici

Dettagli

ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO

ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA (dalle INDICAZIONI NAZIONALI) IL SE E L ALTRO: Il bambino gioca

Dettagli

CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Mimare testi ascoltati grafica, corporea e audiovisiva

CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Mimare testi ascoltati grafica, corporea e audiovisiva ETA : 4 ANNI Immagini, suoni e colori CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Tecniche di rappresentazione Ascoltare brani musicali Mimare testi ascoltati grafica, corporea

Dettagli

Progetto 5 anni. Alla scoperta degli elementi della vita: Acqua, Aria, Terra, Fuoco. Premessa

Progetto 5 anni. Alla scoperta degli elementi della vita: Acqua, Aria, Terra, Fuoco. Premessa Progetto 5 anni Premessa Alla scoperta degli elementi della vita: Acqua, Aria, Terra, Fuoco L esplorazione di questi elementi così diversi tra loro rappresenta un occasione per stimolare l immaginazione

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA IL SE E L ALTRO Il bambino supera serenamente il distacco con la famiglia Conosce e rispetta le prime regole di convivenza E autonomo nelle situazioni di vita quotidiana (servizi igienici, pranzo, gioco)

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA AMPI DI ESPERIENZA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLA COMPETENZA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER I BAMBINI DI 5 ANNI ESPERIENZE

Dettagli

Curricolo Scuola dell'infanzia

Curricolo Scuola dell'infanzia Curricolo Scuola dell'infanzia I Campi d'esperienza sviluppati sono destinati a confluire nei nuclei tematici che le diverse discipline svilupperanno già a partire dal primo anno della Scuola Primaria

Dettagli

COLORI, SAPORI, ODORI MISCELA DEL CONOSCERE

COLORI, SAPORI, ODORI MISCELA DEL CONOSCERE PROGETTO ANNUALE COLORI, SAPORI, ODORI MISCELA DEL CONOSCERE ISTITUTO COMPRENSIVO SCIALOIA SCUOLE DELL INFANZIA SCIALOIA P. ROSSI ANNO SCOLASTICO 20115/2016 IL CURRICOLO NELLA SCUOLA DELL INFANZIA Il curricolo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO O.FREZZOTTI CORRADINI LATINA DIPARTIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA PLESSO DI VIA QUARTO

ISTITUTO COMPRENSIVO O.FREZZOTTI CORRADINI LATINA DIPARTIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA PLESSO DI VIA QUARTO ISTITUTO COMPRENSIVO O.FREZZOTTI CORRADINI LATINA DIPARTIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA PLESSO DI VIA QUARTO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO FREZZOTTI-CORRADINI SCUOLA DELL INFANZIA DI VIA QUARTO

Dettagli

IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO

IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Il tema scelto vuole trasmettere ai bambini l importanza del patrimonio letterario classico. Inoltre, presentando la figura dell EROE,

Dettagli

Programmazione annuale scuola dell infanzia a. s. 2015 / 2016. Periodo : Settembre / Ottobre / Novembre

Programmazione annuale scuola dell infanzia a. s. 2015 / 2016. Periodo : Settembre / Ottobre / Novembre Programmazione annuale scuola dell infanzia a. s. 2015 / 2016 Campi di esperienza coinvolti Periodo : Settembre / Ottobre / Novembre Il sé e l altro Il corpo in movimento Linguaggi,creatività espressione-

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA DELL INFANZIA. Contenuti

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA DELL INFANZIA. Contenuti PER LA SCUOLA DELL INFANZIA Fonte di legittimazione: Indicazioni per il curricolo 2012 IL SE E L ALTRO - Gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA STATALE PROGETTAZIONE ANNUALE

SCUOLA DELL INFANZIA STATALE PROGETTAZIONE ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA STATALE PROGETTAZIONE ANNUALE PROGETTAZIONE PERIODO: Settembre - Ottobre COMPETENZE CHIAVE EUROPEE: competenze sociali e civiche comunicazione nella madrelingua imparare ad imparare

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA IL SÉ E L ALTRO L ambiente sociale, il vivere insieme, le domande dei bambini

SCUOLA DELL INFANZIA IL SÉ E L ALTRO L ambiente sociale, il vivere insieme, le domande dei bambini Nella scuola dell'infanzia non si può parlare di vere e proprie "discipline", bensì di CAMPI DI ESPERIENZA educativa. Con questo termine si indicano i diversi ambiti del fare e dell'agire e quindi i settori

Dettagli

CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI. emozioni utilizzando il linguaggio del corpo

CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI. emozioni utilizzando il linguaggio del corpo ETA : 3 ANNI Immagini, suoni e colori CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Tecniche di rappresentazione grafica Ascoltare brani musicali Approccio all utilizzo dei diversi

Dettagli

Istituto Comprensivo Monte Rosello Alto CURRICOLO SCUOLA DELL'INFANZIA

Istituto Comprensivo Monte Rosello Alto CURRICOLO SCUOLA DELL'INFANZIA Istituto Comprensivo Monte Rosello Alto CURRICOLO SCUOLA DELL'INFANZIA IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA PREMESSA La formula dell'istituto comprensivo, in cui si articola oggi la nostra scuola, prevede

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA A.S. 2014/2015 IL SALE DELLA TERRA MANGIOCANDO

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA A.S. 2014/2015 IL SALE DELLA TERRA MANGIOCANDO PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA A.S. 2014/2015 IL SALE DELLA TERRA MANGIOCANDO Premessa NOI SIAMO PARTE DELLA TERRA ED ESSA È PARTE DI NOI INSEGNATE AI VOSTRI BAMBINI CHE LA TERRA È NOSTRA

Dettagli

Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono:

Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono: Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono: 1. CONSOLIDAMENTO DELL IDENTITA : Imparare a sentirsi bene e a sentirsi sicuri nell affrontare nuove esperienze in un ambiente

Dettagli

VIAGGIO FANTASCIENTIFICO: ALLA SCOPERTA DI TERRA - ARIA ACQUA FUOCO

VIAGGIO FANTASCIENTIFICO: ALLA SCOPERTA DI TERRA - ARIA ACQUA FUOCO ISTITUTO COMPRENSIVO "PIERO FORNARA" DI CARPIGNANO SESIA Via Ettore Piazza, 5-28064 Carpignano Sesia (Novara) C.F.80015590039 Tel. 0321 825185 / 824520 - Fax. 0321 824586 website: http://share.dschola.it/carpignanosesia

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA

SCUOLA DELL INFANZIA IL SE E L ALTRO IL CORPO IN MOVIMENTO Prendere coscienza della propria identità Scoprire le diversità Apprendere le prime regole di vita sociale Osservare l ambiente che lo circonda Ascoltare le narrazioni

Dettagli

CURRICOLI DISCIPLINARI

CURRICOLI DISCIPLINARI ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI SCUOLA DELL INFANZIA CURRICOLI DISCIPLINARI Anno scolastico 2013-14 INDICE 1. IL SE E L ALTRO. pag. 3 2. IL CORPO E IL MOVIMENTO.. pag. 4 3. IMMAGINI, SUONI, COLORI.....

Dettagli

CURRICOLO DI ISTITUTO

CURRICOLO DI ISTITUTO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Galileo Galilei Pieve a Nievole SCUOLA DELL INFANZIA CURRICOLO DI ISTITUTO ADEGUAMENTO AI NUOVI TRAGUARDI DI SVILUPPO ALLINEAMENTO ALLE COMPETENZE CHIAVE E AGLI ASSI CULTURALI

Dettagli

IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA I CAMPI DI ESPERIENZA Gli insegnanti accolgono, valorizzano ed estendono le curiosità, le esplorazioni, le proposte dei bambini e creano occasioni di apprendimento

Dettagli

IMMAGINI, SUONI, COLORI

IMMAGINI, SUONI, COLORI IMMAGINI, SUONI, COLORI TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE 1. Il bambino comunica, esprime emozioni, racconta, utilizzando le varie possibilità che il linguaggio del corpo consente 2. Inventa storie

Dettagli

CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Tecniche di rappresentazione

CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Tecniche di rappresentazione ETA : 5 ANNI Immagini, suoni e colori CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Tecniche di rappresentazione Mimare testi ascoltati grafica, corporea e audiovisiva Gioco

Dettagli

PROGETTI SEZIONE VIOLA VIOLA 3 ANNI ANNI. Ins.:Imma Esposito Maria Carlotta

PROGETTI SEZIONE VIOLA VIOLA 3 ANNI ANNI. Ins.:Imma Esposito Maria Carlotta PROGETTI SEZIONE VIOLA VIOLA 3 ANNI ANNI Ins.:Imma Esposito Maria Carlotta LE STAGIONI CI ACCOMPAGNANO NEL MONDO DEI COLORI Questo progetto è rivolto ai bambini di 3 anni, che pur non essendo ancora del

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale Donato Bramante 61033 Fermignano (PU) Via Carducci, 2 SCUOLA DELL INFANZIA

Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale Donato Bramante 61033 Fermignano (PU) Via Carducci, 2 SCUOLA DELL INFANZIA Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale Donato Bramante 61033 Fermignano (PU) Via Carducci, 2 PIANO DI LAVORO ANNUALE DISCIPLINARE a.s 2015-16 SCUOLA DELL INFANZIA Sezioni 3^A

Dettagli

IIPeriodo Dicembre 2013- Gennaio 2014

IIPeriodo Dicembre 2013- Gennaio 2014 Posizione del proprio corpo in relazione agli oggettiprogettazione 2^UdA SCUOLA INFANZIA Dicembre 2013 -- Gennaio 2014 a.s. 2013-2014 Aurora dalle dita di rosa IIPeriodo Dicembre 2013- Gennaio 2014 AFRODITE

Dettagli

PROGETTAZIONE 1^UdA SCUOLA INFANZIA settembre-novembre 2013 a.s. 2013-2014. 1^UDA - AFRODITE le rose dell amore. Io e gli altri

PROGETTAZIONE 1^UdA SCUOLA INFANZIA settembre-novembre 2013 a.s. 2013-2014. 1^UDA - AFRODITE le rose dell amore. Io e gli altri PROGETTAZIONE 1^UdA SCUOLA INFANZIA settembre-novembre 2013 a.s. 2013-2014 1^UDA - AFRODITE le rose dell amore Periodo Settembre - Novembre 2013 AFRODITE le rose dell amore Avviarsi comprendere /Comprendere/Pot

Dettagli

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO Il progetto teatro nasce dalla necessità di avvicinare gli alunni al mondo teatrale perché

Dettagli

Primi giorni di scuola Bentornati e benvenuti

Primi giorni di scuola Bentornati e benvenuti PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE E MENSILE - SETTEMBRE -- SECONDA FASCIA DI ETA UNITA DI APPRENDIMENTO N 1 Primi giorni di scuola Bentornati e benvenuti Sviluppare il senso di appartenenza Acquisire Consapevolezza

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA. IC Borgaro Torinese

CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA. IC Borgaro Torinese via Ciriè 52 10071 BORGARO (TO) Tel. 0114702428-0114703011 Fax 0114510084 Cod. Fiscale 92045820013 TOIC89100P@istruzione.it http://www.icborgaro.it Marchio SAPERI certificato n. 14 CURRICOLO VERTICALE

Dettagli

L ARTE NELLE STAGIONI E NELLE FAVOLE".

L ARTE NELLE STAGIONI E NELLE FAVOLE. D.D. STATALE Kennedy Scuola dell Infanzia Archimede Via Valgioie 72, Torino L ARTE NELLE STAGIONI E NELLE FAVOLE". PROGRAMMAZIONE DIDATTICA SETTEMBRE-OTTOBRE ACCOGLIENZA E INSERIMENTO 1 PERCORSO ACCOGLIENZA

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO ANNUALE A.S. 2015/2016 IL SALE DELLA TERRA DA NIENTE NASCE NIENTE. Situazione iniziale

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO ANNUALE A.S. 2015/2016 IL SALE DELLA TERRA DA NIENTE NASCE NIENTE. Situazione iniziale PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO ANNUALE A.S. 2015/2016 IL SALE DELLA TERRA DA NIENTE NASCE NIENTE Situazione iniziale Premessa Tutto è in relazione, e tutti noi esseri umani siamo

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: I DISCORSI E LE PAROLE

CAMPO DI ESPERIENZA: I DISCORSI E LE PAROLE CAMPO DI ESPERIENZA: I DISCORSI E LE PAROLE I. Il bambino usa la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, comprende parole e discorsi, fa ipotesi sui significati. II. Sa esprimere e comunicare

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE DI SCUOLA DELL INFANZIA

PROGETTAZIONE ANNUALE DI SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE GRAZIA DELEDDA CATANIA PROGETTAZIONE ANNUALE DI SCUOLA DELL INFANZIA Anno Scolastico 2015-2016 La Progettazione annuale delle Attività Didattiche elaborata per l anno scolastico

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA CAMPI DI ESPERIENZA FINALITA' OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3-4-5 ANNI

PROGETTO ACCOGLIENZA CAMPI DI ESPERIENZA FINALITA' OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3-4-5 ANNI PROGETTO ACCOGLIENZA APPRENDIMENTO 3-4-5 ANNI IMMAGINI, SUONI E COLORI sviluppare il senso dell'identità personale consapevolezza delle differenze conoscere e rispettare le regole di convivenza Il bambino

Dettagli

Unità di apprendimento. Le stagioni

Unità di apprendimento. Le stagioni Direzione Didattica 3 Circolo Gubbio SCUOLA DELL INFANZIA DI BRANCA E TORRE CALZOLARI Unità di apprendimento Le stagioni A.S. 2012/13 AUTUNNO BISOGNO FORMATIVO Esplorare e conoscere la natura. OBBIETIVO

Dettagli

Scuola dell Infanzia Paritaria. Magic School 2 coop. soc. Via G. Meli 8 90010 Ficarazzi LE QUATTRO STAGIONI ANNO SCOLASTICO 2012/2013

Scuola dell Infanzia Paritaria. Magic School 2 coop. soc. Via G. Meli 8 90010 Ficarazzi LE QUATTRO STAGIONI ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Scuola dell Infanzia Paritaria Magic School 2 coop. soc. Via G. Meli 8 90010 Ficarazzi LE QUATTRO STAGIONI ANNO SCOLASTICO 2012/2013 INSEGNANTI Bentivegna Simona, Mercadante Daniela, Savino Chiara 1 INDICE

Dettagli

Scuola dell Infanzia San Francesco

Scuola dell Infanzia San Francesco Scuola dell Infanzia San Francesco 1 PROGETTO ACCOGLIENZA FINALITA L obiettivo del progetto è di rendere piacevole l ingresso o il ritorno a scuola dei bambini, superare quindi serenamente la paura della

Dettagli

Unità d apprendimento IL TEMPO CORRE E VA

Unità d apprendimento IL TEMPO CORRE E VA MOTIVAZIONE Istituto Comprensivo Gallicano nel Lazio Unità d apprendimento IL TEMPO CORRE E VA La dimensione del tempo, come quella dello spazio, nella società di oggi è stravolta dalla modalità e dalla

Dettagli

Curricolo Verticale Scuola Statale dell'infanzia Caldarazzo-Scarola

Curricolo Verticale Scuola Statale dell'infanzia Caldarazzo-Scarola Prot. n.3468b38 Noicattaro, 13.09.2013 Circolo Didattico Statale Alcide De Gasperi via A. De Gasperi, 13 Telefono e fax 080.4793318 E-mail: baee14508@istruzione.it www.degasperi2noicattaro.eu Noicàttaro

Dettagli

I QUATTRO ELEMENTI ARIA ACQUA

I QUATTRO ELEMENTI ARIA ACQUA Scuola dell Infanzia Porto Cervo 1 SEZIONE Insegnanti: Derosas Antonella, Sanna Paola I QUATTRO ELEMENTI ARIA ACQUA TERRA FUOCO SETTEMBRE: Progetto accoglienza: Tutti a scuola con i quattro elementi OTTOBRE-

Dettagli

DALLA TESTA AI PIEDI

DALLA TESTA AI PIEDI PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA A. MAGNANI BALIGNANO DALLA TESTA AI PIEDI ALLA SCOPERTA DEL NOSTRO CORPO Anno scolastico 2013-14 MOTIVAZIONI Il corpo è il principale strumento

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PRAY

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PRAY ISTITUTO COMPRENSIVO DI PRAY PIANI DI STUDIO - SCUOLA DELL INFANZIA PRIMO ANNO ( 3 anni di età ) CAMPI PERCORSI OPERATIVI DI LABORATORIO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO IL SÈ E L ALTRO Le grandi domande, il

Dettagli

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PREMESSA La Scuola dell Infanzia offre a ciascun bambino un ambiente di vita e di cultura, un luogo di apprendimento e di crescita dalle forti connotazioni

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA. Una scuola 2013-2014. insieme. Dirigente Scolastico. ( Dott.ssa Olimpia FINIZIO )

SCUOLA DELL INFANZIA. Una scuola 2013-2014. insieme. Dirigente Scolastico. ( Dott.ssa Olimpia FINIZIO ) per Una scuola crescere SCUOLA DELL INFANZIA 2013-2014 insieme Dirigente Scolastico ( Dott.ssa Olimpia FINIZIO ) 1 CURRICOLO PER LA SCUOLA DELL INFANZIA I CAMPI DI ESPERIENZA Nella scuola dell infanzia

Dettagli

INDICE OBIETTIVI (clicca per aprire le pagine)

INDICE OBIETTIVI (clicca per aprire le pagine) 1 Istituto Comprensivo Ferentino 1 Curricolo Verticale 2014/2015 INDICE OBIETTIVI (clicca per aprire le pagine) SCUOLA INFANZIA... 3 I DISCORSI E LE PAROLE... 3 I DISCORSI E LE PAROLE LINGUA STRANIERA...

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PETRITOLI CURRICOLO IN VERTICALE DISCIPLINA: EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA A.S. 2013/2014

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PETRITOLI CURRICOLO IN VERTICALE DISCIPLINA: EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA A.S. 2013/2014 ISTITUTO COMPRENSIVO DI PETRITOLI CURRICOLO IN VERTICALE DISCIPLINA: EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA A.S. 2013/2014 SCUOLA DELL INFANZIA TRAGUARDI DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA CAMPO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 (G.MAZZINI E. FERMI) AVEZZANO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DI CIRCOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA DEI BAMBINI DI 3 ANNI

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 (G.MAZZINI E. FERMI) AVEZZANO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DI CIRCOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA DEI BAMBINI DI 3 ANNI ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 (G.MAZZINI E. FERMI) AVEZZANO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DI CIRCOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA DEI BAMBINI DI 3 ANNI ANNO SCOLASTICO 2013 2014 FINALITA La scuola dell Infanzia concorre

Dettagli

SCUOLA INFANZIA FONTANELLE

SCUOLA INFANZIA FONTANELLE SCUOLA INFANZIA FONTANELLE PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE A.S. 2014/2015 CAMPO D ESPERIENZA : IL SE E L ALTRO IL CORPO E IL MOVIMENTO IMMAGINI,SUONI,COLORI I DISCORSI E LE PAROLE LA CONOSCENZA DEL MONDO INSEGNANTI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE BAMBINI DI 5 ANNI. PREISTORIA I DINOSAURI Sfondo integratore

PROGRAMMAZIONE BAMBINI DI 5 ANNI. PREISTORIA I DINOSAURI Sfondo integratore PROGRAMMAZIONE BAMBINI DI 5 ANNI PREISTORIA I DINOSAURI Sfondo integratore TEMPO CHE TRASFORMA LA MIA STORIA (1) PROGETTO AMBIENTE (2) SCOPRIAMO I DINOSAURI(3) ESTINZIONE DEI DINOSAURI(4) BIG BANG SCOPRIAMO

Dettagli

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA.

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. (Cfr. Indicazioni nazionali per il curricolo Sc. Infanzia D.P.R. dell 11-02-2010) Il sé e l altro Le grandi domande,

Dettagli

INSEGNANTI SEZ H-I BOCCARDELLI MARIA BENEDETTI ANNA FELICI FRANCESCA ZANGRILLI MARIA GRAZIA ZANGRILLI FRANCA FUSCO ANNA VIOLA CATERINA

INSEGNANTI SEZ H-I BOCCARDELLI MARIA BENEDETTI ANNA FELICI FRANCESCA ZANGRILLI MARIA GRAZIA ZANGRILLI FRANCA FUSCO ANNA VIOLA CATERINA SCUOLA INFANZIA FONTANELLE PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE A.S. 2015/2016 CAMPO D ESPERIENZA : IL SE E L ALTRO IL CORPO E IL MOVIMENTO IMMAGINI,SUONI,COLORI I DISCORSI E LE PAROLE LA CONOSCENZA DEL MONDO INSEGNANTI

Dettagli

XI CIRCOLO DIDATTICO SAN FILIPPO NERI

XI CIRCOLO DIDATTICO SAN FILIPPO NERI Anno Scolastico 2015/16 PROGETTO CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA - VIA MANDRAGORA BARI I bambini giungono alla Scuola dell Infanzia con caratteristiche proprie dell età e con dati personali, originali

Dettagli

Anno Scolastico 2015/2016

Anno Scolastico 2015/2016 Anno Scolastico 2015/2016 ATTRAVERSO 1 Il bambino: IL SÉ E L ALTRO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLA COMPETENZA sviluppa il senso dell identità personale; sa di avere una storia personale e familiare, conosce

Dettagli

GIOVANNI GARZOLI TUTTI UGUALI E TUTTI DIVERSI

GIOVANNI GARZOLI TUTTI UGUALI E TUTTI DIVERSI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE RACHEL BEHAR TRECATE GIOVANNI GARZOLI TUTTI UGUALI E TUTTI DIVERSI Con l'elefantino ELMER, alla scoperta della grande ricchezza di ognuno di noi ANNO SCOLASTICO 2015-2016 1

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO U. FERRARI DI CASTELVERDE SCUOLA DELL INFANZIA STATALE IL GIRASOLE DI SAN MARTINO IN BELISETO. English is fun

ISTITUTO COMPRENSIVO U. FERRARI DI CASTELVERDE SCUOLA DELL INFANZIA STATALE IL GIRASOLE DI SAN MARTINO IN BELISETO. English is fun ISTITUTO COMPRENSIVO U. FERRARI DI CASTELVERDE SCUOLA DELL INFANZIA STATALE IL GIRASOLE DI SAN MARTINO IN BELISETO English is fun Anno scolastico 2011/2012 Istituto Comprensivo U. Ferrari di Castelverde

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SORBANO DEL VESCOVO ANNO SCOLASTICO 2012-2013. Progetto annuale UNA FIABA.. A COLORI!!!

SCUOLA DELL INFANZIA SORBANO DEL VESCOVO ANNO SCOLASTICO 2012-2013. Progetto annuale UNA FIABA.. A COLORI!!! SCUOLA DELL INFANZIA SORBANO DEL VESCOVO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 Progetto annuale UNA FIABA.. A COLORI!!! Il tempo dell accoglienza Accogliere i bambini significa, in primo luogo, predisporre un ambiente

Dettagli

Istituto Comprensivo SAN GIOVANNI BOSCO. San Salvatore Telesino. Castelvenere. Anno scolastico 2015/2016. Scuola dell infanzia. Curriculum annuale

Istituto Comprensivo SAN GIOVANNI BOSCO. San Salvatore Telesino. Castelvenere. Anno scolastico 2015/2016. Scuola dell infanzia. Curriculum annuale Istituto Comprensivo SAN GIOVANNI BOSCO San Salvatore Telesino Castelvenere Anno scolastico 2015/2016 Scuola dell infanzia Curriculum annuale Il se e l altro Contenuti Traguardi Giochi per imparare i nomi

Dettagli

CAMPI D ESPERIENZA SETTEMBRE OTTOBRE- NOVEMBRE DICEMBRE-GENNAIO FEBBRAIO-MARZO APRILE-MAGGIO GIUGNO. Ascoltare i vissuti dei compagni.

CAMPI D ESPERIENZA SETTEMBRE OTTOBRE- NOVEMBRE DICEMBRE-GENNAIO FEBBRAIO-MARZO APRILE-MAGGIO GIUGNO. Ascoltare i vissuti dei compagni. SCUOLA DELL INFANZIA CHE AVVENTURA - Progetto educativo/didattico anno scolastico 2014 / 2015 Obiettivi di apprendimento ipotizzati per bambini di 3 anni CAMPI D ESPERIENZA SETTEMBRE OTTOBRE- NOVEMBRE

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

PROGETTO. Scuola dell Infanzia: L ALBERO AZZURRO di La Salute di Livenza. Titolo del progetto annuale 2015/ 2016. Giochiamo alla musica

PROGETTO. Scuola dell Infanzia: L ALBERO AZZURRO di La Salute di Livenza. Titolo del progetto annuale 2015/ 2016. Giochiamo alla musica PROGETTO Istituto Comprensivo di San Stino di Livenza Scuola dell Infanzia: L ALBERO AZZURRO di La Salute di Livenza Titolo del progetto annuale 2015/ 2016 Giochiamo alla musica Responsabile progetto:

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA SVILUPPARE L AUTONOMIA

CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA SVILUPPARE L AUTONOMIA CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA SVILUPPARE L AUTONOMIA FINALITÀ EDUCATIVA DESCRITTORI DELLA IGIENE PERSONALE Intesa come gestione dei propri indumenti personali OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO COMPORTAMENTI

Dettagli

1. PROGETTO ACCOGLIENZA 2. PROGETTO NATURA 3. PROGETTO INSIEME PER FESTEGGIARE 4. PROGETTO CONTINUITAˋ SCUOLA DELL INFANZIA- SCUOLA PRIMARIA 5

1. PROGETTO ACCOGLIENZA 2. PROGETTO NATURA 3. PROGETTO INSIEME PER FESTEGGIARE 4. PROGETTO CONTINUITAˋ SCUOLA DELL INFANZIA- SCUOLA PRIMARIA 5 SCUOLA DELL'INFANZIA "PANTANO" PROGETTI CURRICULARI Anno Scollastico 2013 -- 2014 INDICE 1. PROGETTO ACCOGLIENZA 2. PROGETTO NATURA 3. PROGETTO INSIEME PER FESTEGGIARE 4. PROGETTO CONTINUITAˋ SCUOLA DELL

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA BAMBINI GRANDI GIROTONDO DI AMICIZIA E SOLE CON MOLLI, TIRO E MINA LA LUCERTOLINA

PROGETTO ACCOGLIENZA BAMBINI GRANDI GIROTONDO DI AMICIZIA E SOLE CON MOLLI, TIRO E MINA LA LUCERTOLINA PROGETTO ACCOGLIENZA BAMBINI GRANDI GIROTONDO DI AMICIZIA E SOLE CON MOLLI, TIRO E MINA LA LUCERTOLINA Scuola dell infanzia di Belfiore San Giovanni Bosco Anno scolastico 2015/2016 PROGETTO ACCOGLIENZA

Dettagli

PIANO PROGRAMMATICO DI SVILUPPO DELLE UDA DEI LINGUAGGI ESPRESSIVI (CLASSI TERZE) secondo le Indicazioni del 2012

PIANO PROGRAMMATICO DI SVILUPPO DELLE UDA DEI LINGUAGGI ESPRESSIVI (CLASSI TERZE) secondo le Indicazioni del 2012 PIANO PROGRAMMATICO DI SVILUPPO DELLE UDA DEI LINGUAGGI ESPRESSIVI (CLASSI TERZE) secondo le Indicazioni del 2012 NUMERO UDA TITOLO PERIODO ORIENTATIVO DI SVILUPPO UDA N. 1 UDA N. 2 Unità di apprendimento

Dettagli

CURRICOLO d Istituto SCUOLE DELL INFANZIA Indicazioni Nazionali 2012

CURRICOLO d Istituto SCUOLE DELL INFANZIA Indicazioni Nazionali 2012 ISTITUTO COMPRENSIVO "Dante Alighieri" di COLOGNA VENETA (Vr) Via Rinascimento, 45-37044 Cologna Veneta - tel. 0442 85170 - fax 0442 419294 www.iccolognaveneta.it - e-mail: vric89300a@istruzione.it - vric89300a@pec.istruzione.it

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO NOTARESCO SCUOLA DELL INFANZIA DI MORRO D ORO CAPOLUOGO PROGETTO DI PLESSO. Il girotondo delle parole ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTITUTO COMPRENSIVO NOTARESCO SCUOLA DELL INFANZIA DI MORRO D ORO CAPOLUOGO PROGETTO DI PLESSO. Il girotondo delle parole ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO NOTARESCO SCUOLA DELL INFANZIA DI MORRO D ORO CAPOLUOGO PROGETTO DI PLESSO Il girotondo delle parole ANNO SCOLASTICO 2015/2016 INSEGNANTI CURRICOLARI: DI BONAVENTURA LAURA MARAINI

Dettagli

LA COMUNICAZIONE NELLA MADRELINGUA. Numeri e spazio, fenomeni e viventi (MATEMATICA)

LA COMUNICAZIONE NELLA MADRELINGUA. Numeri e spazio, fenomeni e viventi (MATEMATICA) COMPETENZE EUROPEE INFANZIA CAMPO D ESPERIENZA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTIVITA E CONTENUTI LA COMUNICAZIONE NELLA MADRELINGUA Numeri e spazio, fenomeni e viventi (MATEMATICA) Ha interiorizzato le nozioni

Dettagli

Obiettivi formativi. Età dei bambini

Obiettivi formativi. Età dei bambini È l area di apprendimento nella quale si determina l apertura del bambino all altro, non rinunciando con questo alla propria UNICITA ma affermandola proprio attraverso il processo d interazione con gli

Dettagli

PROGETTI INTEGRATIVI ALLA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2014-2015 SCUOLA DELL INFANZIA di CASTEL DI CASIO

PROGETTI INTEGRATIVI ALLA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2014-2015 SCUOLA DELL INFANZIA di CASTEL DI CASIO PROGETTI INTEGRATIVI ALLA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2014-2015 SCUOLA DELL INFANZIA di CASTEL DI CASIO PROGETTO 3-5: UN LIBRO PER. 2 ANNUALITA La tematica scelta come indirizzo principale fra quelli proposti

Dettagli

Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori

Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori PROGETTAZIONE DIDATTICA a/s 2013-2014 Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori Breve viaggio attorno al cibo e oltre Percorso di scoperta ed interazione tra il cibo e le qualità che gli alimenti nascondono:

Dettagli

TRAGUARDI FORMATIVI COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE

TRAGUARDI FORMATIVI COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE TRAGUARDI FORMATIVI COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE Campo d Esperienza: IL SE E L ALTRO COMPETENZE SPECIFICHE ABILITA CONOSCENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Manifestare il senso dell

Dettagli

Progetto: L albero e le quattro stagioni

Progetto: L albero e le quattro stagioni Progetto: L albero e le quattro stagioni Il nuovo anno scolastico inizia con l'avvicinarsi dell'autunno, e il nostro AMICO ALBERO, aiuterà i/le bambini/e ad osservare la natura circostante mettendo in

Dettagli

I DISCORSI E LE PAROLE

I DISCORSI E LE PAROLE I DISCORSI E LE PAROLE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE 1. Il bambino usa la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, comprende parole e discorsi, fa ipotesi sui significati

Dettagli

ISTITUTO PARITARIO COMPRENSIVO SAN LEONE MAGNO Piazza di S. Costanza, 1 - Roma Tel. 068537041 - Fax 0685370420 e-mail: segreteria@sanleonemagno.

ISTITUTO PARITARIO COMPRENSIVO SAN LEONE MAGNO Piazza di S. Costanza, 1 - Roma Tel. 068537041 - Fax 0685370420 e-mail: segreteria@sanleonemagno. PROGRAMMAZIONE DIDATTICA SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2011-2012 SETTEMBRE Nucleo Progettuale: Accoglienza Campo d Esperienza: Il Sé e l Altro O. S. A 1) Rafforzare l autonomia,la stima di se, l

Dettagli

PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO

PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO OBIETTIVI MINIMI 1. ASCOLTARE/PARLARE: Ascoltare e comprendere testi orali di diverso tipo. Esprimersi oralmente in modo corretto (e pertinente), producendo testi

Dettagli

CURRICOLI SCUOLE INFANZIA

CURRICOLI SCUOLE INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO di PORTO MANTOVANO (MN) Via Monteverdi 46047 PORTO MANTOVANO (MN) tel. 0376 398 781 e-mail: mnic813002@istruzione.it e-mail certificata: mnic813002@pec.istruzione.it sito internet:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2012 / 2013

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2012 / 2013 SCUOLA INFANZIA PARITARIA CALLORI-SOLERIO VIA M. PORRO N 4, 15049 VIGNALE MONFERRATO (AL) TEL e FAX: 0142/933046 Email: scuolacallori@libero.it PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2012 / 2013 PREMESSA

Dettagli

PROGRAMMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO COMPRENSIVO G. D ANNUNZIO SCUOLA DELL INFANZIA NAUSICAA A.S.2012-13 PROGRAMMMAZIONE DIDATTICA MOTIVAZIONE Il progetto alimentazione, filo conduttore di quest anno scolastico, nasce dal desiderio

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 Insegnante: BARINDELLI PAOLA PREMESSA: L insegnamento della Religione Cattolica nella scuola dell Infanzia

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA CAMPI DI ESPERIENZA

PROGETTO ACCOGLIENZA CAMPI DI ESPERIENZA PROGETTO ACCOGLIENZA sviluppare il senso dell'identità personale è consapevole delle differenze e sa averne rispetto conoscere le regole di convivenza e saperle rispettare Il bambino vive positivamente

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA DI ANDEZENO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 AMICA TERRA

SCUOLA DELL INFANZIA DI ANDEZENO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 AMICA TERRA SCUOLA DELL INFANZIA DI ANDEZENO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 AMICA TERRA PER I BAMBINI DELLA SCUOLA DELL INFANZIA, LA TERRA E UN ELEMENTO QUASI MAGICO, DA SCAVARE, TRAVASARE, TRASPORTARE, MISCELARE E RAPPRESENTA

Dettagli

RACCONTIAMOCI CON LE PAROLE SCUOLA DELL INFANZIA GUARDIA VOMANO A.S. 2015/16

RACCONTIAMOCI CON LE PAROLE SCUOLA DELL INFANZIA GUARDIA VOMANO A.S. 2015/16 PROGETTO DIDATTICO RACCONTIAMOCI CON LE PAROLE SCUOLA DELL INFANZIA GUARDIA VOMANO A.S. 2015/16 Educare è come seminare: il frutto non è garantito e non è immediato, ma se non si semina è certo che non

Dettagli

La scuola dell infanzia: saperi irrinunciabili.

La scuola dell infanzia: saperi irrinunciabili. La scuola dell infanzia: saperi irrinunciabili. Campi d esperienza, finalità e traguardi di sviluppo. Con il termine campi d esperienza s intendono i diversi ambiti del fare del bambino e quindi i settori

Dettagli

CURRICOLI SCUOLE INFANZIA

CURRICOLI SCUOLE INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO di PORTO MANTOVANO (MN) Via Monteverdi 46047 PORTO MANTOVANO (MN) tel. 0376 398 781 e-mail: mnic813002@istruzione.it e-mail certificata: mnic813002@pec.istruzione.it sito internet:

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PIANO DI LAVORO DELLE ATTIVITA EDUCATIVE

SCUOLA DELL INFANZIA PIANO DI LAVORO DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIREZIONE DIDATTICA STATALE 4 CIRCOLO DI GELA SCUOLA DELL INFANZIA PIANO DI LAVORO DELLE ATTIVITA EDUCATIVE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 La Scuola dell Infanzia, in quanto primo segmento del sistema scolastico,

Dettagli

SCHEDE PROGETTUALI SCUOLA DELL INFANZIA

SCHEDE PROGETTUALI SCUOLA DELL INFANZIA ALLEGATO 2 PTOF 2016/2019 SCHEDE PROGETTUALI SCUOLA DELL INFANZIA INDICE ACCOGLIENZA CONTINUITÀ SI/SP LINGUA INGLESE ATTIVITA MOTORIA EDUCAZIONE MUSICALE LABORATORIO TEATRALE 1 ACCOGLIENZA Integrazione

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE

SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE ITALIANO termine della classe L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e adulti. Legge e comprende brevi testi con correttezza e rapidità; dimostra

Dettagli