La valutazione e gli indicatori. Michela Arnaboldi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La valutazione e gli indicatori. Michela Arnaboldi michela.arnaboldi@polimi.it"

Transcript

1 La valutazione e gli indicatori Michela Arnaboldi

2 Agenda Perché valutare Cosa valutare: il modello di riferimento Efficacia Efficienza Impatto Stato delle risorse Quando valutare (prima, durante, dopo) Come valutare Social media

3 Perché valutare Motivi differenti a seconda degli stakeholders Host organization Raggiungimento degli obiettivi Rispetto del budget Event sponsor Capacità dell evento di generare pubblicità e promozione Enti locali Impatto dell evento sul territorio Enti del turismo Capacità dell evento di attrarre turisti

4 Mappa degli stakeholders

5 Cosa valutare: il modello di riferimento Il Ciclo di controllo Obiettivi e azioni Oggetto del Controllo Misura Feed-back Analisi Applichiamo questa nozione agli eventi culturali

6 Cosa valutare: gli indicatori di prestazione Efficienza Efficacia Impatto Input Evento Output Contesto Outcome Effetti esogeni Risorse Altri attori Stato delle risorse

7 La relazione tra gli indicatori

8 Indicatori di efficienza (1) L efficienza esprime il rapporto tra le risorse utilizzate e la quantità di output realizzato Input Output L efficienza può essere misurata con due modalità differenti: In termini economici, ovvero attraverso il costo delle risorse (costo del lavoro, prezzo di acquisto dei materiali, ammortamento delle risorse strumentali) (efficienza economica); in termini fisici ; questo tipo di soluzione viene in generale utilizzata per misurare la produttività di uno specifico fattore produttivo (efficienza tecnica)

9 Indicatori di efficienza (2) Costo per l attività di promozione degli spettacoli durante una stagione teatrale Indicatore: costo ( ) per partecipante

10 Indicatori di efficienza (3) Benchmarking tra diverse istituzioni

11 Indicatori di efficacia L efficacia misura la capacità del gestore dell evento di realizzare un evento con caratteristiche coerenti rispetto alle aspettative dei visitatori L efficacia può essere misurata secondo due prospettive differenti Efficacia erogata Numero di visitatori Durata dell evento Efficacia percepita Indagini di soddisfazione verso gli utenti

12 Esempio: Edinburgh Hogmanay 2014

13 Esempio: mostra «I della Robbia»

14 Indicatori di impatto (1) Gli indicatori di impatto (outcome) misurano le conseguenze indotte dall evento sulla società Sono spesso i più rilevanti ma i più difficili da misurare I problemi principali degli indicatori di impatto possono sono: Dipendenza da politiche nazionali o sovranazionali Dipendenza da altri fattori esogeni all organizzazione Sfasamento temporale tra l azione e la possibilità di misurare l outcome dell azione

15 Indicatori di impatto (2) Tre macro-tipologie di impatti per la valutazione degli eventi culturali: Impatto economico (tradizionale e consolidato) Spesa dei visitatori Costi per organizzare l evento Impatto sociale (trend più recente) Reputazione Impatto sui media Impatto ambientale (trend più recente) Consumi di energia, gas, acqua

16 Esempio: mostra «I della Robbia», Arezzo Impatto economico Impatto sociale

17 Impatti ambientali (Festivals di Edimburgo, 2010)

18 Indicatori di stato delle risorse L analisi delle risorse ha l obiettivo di verificare la capacità di mantenere e migliorare il livello delle proprie risorse. Le risorse sono: Le risorse umane Le risorse finanziarie Le risorse intangibili Le risorse tangibili infrastrutturali

19 Stato delle risorse umane Edinburgh Festival (2010)

20 I cruscotti come reportistica di sintesi La Balanced Scorecard (Kaplan e Norton, 1992) prevede che a ciascuna unità organizzativa vengano associati quattro gruppi di indicatori, relativi rispettivamente a: l'andamento finanziario; i clienti; la prospettiva interna; la capacità innovativa

21 Fondazione Musica per Roma: BSC Fonte: Bozza, Colella, Coppa, Mazzei (2008), «Il budget con la BSC nell area produzione eventi», Controllo di gestione

22 Quando valutare In 3 momenti differenti: Prima dell evento Studio di fattibilità (convenienza) Risorse necessarie per l evento Durante l evento Andamento vendite Andamento costi Dopo l evento Output e outcome Coerenza tra obiettivi iniziali e risultati ottenuti

23 Come valutare Esistono diversi strumenti per raccogliere i dati necessari alla valutazione di un evento: Fonti secondarie (es. report da eventi precedenti), utili per lo studio di fattibilità iniziale Osservazione diretta (es. per determinare il numero di biglietti venduti/partecipanti, incidenti) Survey Media tradizionali (TV, giornali, etc) Social media

24

25 Survey: uno strumento «classico» Esistono diverse tipologie di survey, complementari tra loro per la raccolta dati

26 Il ruolo dei media nella valutazione degli eventi I media supportano la valutazione degli eventi prevalentemente in termini di impatto sulla comunità Percezione dell evento (positivo/negativo) Criticità/punti di forza dell evento Media tradizionali Valutazione ex-post Social media Valutazione in tempo reale

27 Media tradizionali: La Scala, evento Carmen (prima)

28 I social media per valutare gli eventi: quali informazioni Le informazioni che possono essere estratte dai social sono: Chi scrive (utente/visitatore dell evento) Nazionalità Lingua Da dove scrive (solo se funzione localizzazione attivata) Che cosa scrive Contenuti/topic rilevanti associati all evento Come ne scrive Percezione dell evento: positiva, negativa, neutra

29 Twitter: La Scala, evento Carmen (prima)

30 Facebook: La Scala, evento Carmen (prima)

31 Le possibili analisi a partire dai dati social (1) HeatMap: da dove si Twitta (il caso del Fuorisalone, Milano 2013 trovo gli eventi più attrattivi)

32 Le possibili analisi a partire dai dati social (2) Andamento dei tweet nell arco della giornata (Fuorisalone, Milano 2013 supporto alla gestione dei visitatori/traffico)

33 Le possibili analisi a partire dai dati social (3) Sentiment analysis (percezione evento) - Festival di Sanremo 2013, 1 puntata

34 Le possibili analisi a partire dai dati social (4) Visione d insieme sull evento Festival di Sanremo 2015, 1 puntata

35 Analisi nel tempo: il caso de La Scala Identificato l evento/organizzazione di interesse, è possibile raccogliere ed analizzare i dati social nel tempo: Identificazione dell orizzonte temporale di analisi Identificazione dei social media oggetto di analisi Identificazione dei criteri di cleaning dei dati Analisi dati raccolti nel tempo Andamento commenti nel tempo Profilazione utenti Analisi sentiment e content dei commenti

36 Andamento dei tweet dic 2013-dic Number of tweets per day - Teatro Alla Scala

37 Chi scrive LaScala 2404 lpasquarelli spotting_it 180 galadriel_ TwittoSpia 130 MaxBernardini 119 _MichellePa_ 112 OperaSpace 93

38 Cosa scrive: analisi per hashtag 1000 #mentions bolle barenboim damrau pereira muti warner gatti tcherniakov mattei lissner

39 Uso dell informazione «social» per la valutazione Con riferimento ai tweet relativi a La Scala: Identificazione eventi/personaggi che interessano maggiormente il pubblico supporto alla pianificazione Identificazione dell audience (social) «medio» supporto nella scelta del calendario Identificazione criticità (da analisi content e sentiment) revisione in corso d opera Altro?

40 Social media: pro & cons Informazione in tempo reale Informazioni non disponibile tramite altri canali (es. localizzazione dei tweet/post) Possibilità di coinvolgere i visitatori (usati oltre lo scopo valutativo) Possibilità di creare engagement prima e dopo l evento Range «vincolato» di users (età media) Linguaggio dei post (potrebbe essere diverso dall italiano) Attendibilità dei contenuti Privacy (non sempre dati scaricabili) Necessità di competenze in merito a big data analytics/social media

Il sistema di misurazione e valutazione della CCIAA di BRINDISI Adeguamento dei sistemi di misurazione e valutazione ai sensi del dlgs 150/2009

Il sistema di misurazione e valutazione della CCIAA di BRINDISI Adeguamento dei sistemi di misurazione e valutazione ai sensi del dlgs 150/2009 Il sistema di misurazione e valutazione della CCIAA di BRINDISI Adeguamento dei sistemi di misurazione e valutazione ai sensi del dlgs 150/2009 Versione 1.0 1 Indice 1. COS E IL SISTEMA DI MISURAZIONE

Dettagli

L impatto economico del Festival Verdi 2013 sul territorio

L impatto economico del Festival Verdi 2013 sul territorio UNIPoRtal L impatto economico del Festival Verdi 2013 sul territorio Gino Gandolfi, Beatrice Luceri, Giulio Tagliavini Dipartimento di Economia Ridotto del Teatro Regio, 18 dicembre 2014 AGENDA Obiettivi

Dettagli

Le performance delle testate giornalistiche italiane sui social media. Vincenzo Cosenza @vincos

Le performance delle testate giornalistiche italiane sui social media. Vincenzo Cosenza @vincos Le performance delle testate giornalistiche italiane sui social media Vincenzo Cosenza @vincos Perugia, 25 aprile 2013 Metodologia Oggetto dell analisi: 56 pagine facebook e 38 profili twitter dei quotidiani

Dettagli

Il Sistema della performance e le direttive CIVIT. Università di Cagliari monfardini@unica.it

Il Sistema della performance e le direttive CIVIT. Università di Cagliari monfardini@unica.it Il Sistema della performance e le direttive CIVIT Dott. Patrizio Monfardini Università di Cagliari monfardini@unica.it Art. 4 (ciclo di gestione della performance) 2 comma 1: [.] le amministrazioni pubbliche

Dettagli

1.6 BOLOGNA CITY BRANDING

1.6 BOLOGNA CITY BRANDING 1.6 BOLOGNA CITY BRANDING 19.06.2013 INTRODUZIONE AL PROGETTO L obiettivo di questo progetto è definire e promuovere il posizionamento internazionale di Bologna in Italia, in Europa e nel resto del mondo.

Dettagli

ALLINEARE LA GESTIONE OPERATIVA ALLA STRATEGIA AZIENDALE

ALLINEARE LA GESTIONE OPERATIVA ALLA STRATEGIA AZIENDALE http://www.sinedi.com ARTICOLO 9 FEBBRAIO 2007 ALLINEARE LA GESTIONE OPERATIVA ALLA STRATEGIA AZIENDALE La formulazione della strategia aziendale rappresenta un momento estremamente importante per tutte

Dettagli

EXPO2015 SOCIAL MEDIA REPORT EXPO 2015. Report attività social Luglio 2015 30-6-2015

EXPO2015 SOCIAL MEDIA REPORT EXPO 2015. Report attività social Luglio 2015 30-6-2015 EXPO 2015 Report attività social 30-6-2015 EXPO 2015 / A cosa servono i social Gli obiettivi strategici dei social media di Expo 2015 (si vedano i documenti di strategia) sono i seguenti: Generare brand

Dettagli

Le Associazioni Pazienti e i linguaggi dei nuovi media. Claudio Calveri Content Manager di DeRev

Le Associazioni Pazienti e i linguaggi dei nuovi media. Claudio Calveri Content Manager di DeRev Le Associazioni Pazienti e i linguaggi dei nuovi media Claudio Calveri Content Manager di DeRev Cosa succede in un minuto di Internet? 2 Cosa sono i Social Media! I Social Media sono i mezzi di comunicazione

Dettagli

La prima edizione di MEETmeTONIGHT si è svolta nel 2012.

La prima edizione di MEETmeTONIGHT si è svolta nel 2012. COS E MEETmeTONIGHT >< MEETmeTONIGHT è la Notte dei Ricercatori in Lombardia, nasce all interno dell iniziativa Researchers Night promossa dalla Commissione Europea, che coinvolge ogni anno ricercatori

Dettagli

Impegno e servizi per la comunità.cercasi giovani. 14 febbraio 2006 ROSARIA BORGHI

Impegno e servizi per la comunità.cercasi giovani. 14 febbraio 2006 ROSARIA BORGHI Impegno e servizi per la comunità.cercasi giovani 14 febbraio 2006 ROSARIA BORGHI Cosa possiamo fare per attrarre i giovani nel progetto del servizio civile Obiettivi Impostare e realizzare un piano di

Dettagli

Il turismo a Milano: le condizioni per lo sviluppo

Il turismo a Milano: le condizioni per lo sviluppo Il turismo a Milano: le condizioni per lo sviluppo 1 INDICE 1. Il turismo a Milano: da sviluppo spontaneo a destination management 2. La rilevanza della DMO per lo sviluppo della destinazione 3. Il ruolo

Dettagli

La Campagna di informazione e comunicazione: ideazione, monitoraggio e valutazione. Davide Bergamini Roma 24 giugno 2015

La Campagna di informazione e comunicazione: ideazione, monitoraggio e valutazione. Davide Bergamini Roma 24 giugno 2015 La Campagna di informazione e comunicazione: ideazione, monitoraggio e valutazione Davide Bergamini Roma 24 giugno 2015 GLI ATTORI DELLA COMUNICAZIONE 1 MEDIA MODERNI, CONTEMPORANEI E UGC: il bombardamento

Dettagli

PIANO DELLA COMUNICAZIONE ANNO 2014

PIANO DELLA COMUNICAZIONE ANNO 2014 PIANO DELLA COMUNICAZIONE ANNO 2014 Legge n.150/2000 D.P.R. 21-9-2001 n. 422 Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 19 del 25/02/2014 1/9 PREMESSA L'evoluzione che caratterizza l'attuale scenario

Dettagli

Valutare gli esiti di una consultazione online

Valutare gli esiti di una consultazione online Progetto PerformancePA Ambito A - Linea 1 - Una rete per la riforma della PA Valutare gli esiti di una consultazione online Autore: Antonella Fancello, Laura Manconi Creatore: Formez PA, Progetto Performance

Dettagli

A cura di Umbrians per. FRAME laboratorio d impresa

A cura di Umbrians per. FRAME laboratorio d impresa A cura di Umbrians per FRAME laboratorio d impresa Chi siamo: Luca Filippetti, Alessandra Poce, Francesca Mattonelli Cosa Facciamo: Content Curation, Social Media Management, Eventi e comunicazione, Turismo

Dettagli

Sviluppo e applicazione di un sistema di Balanced Scorecard

Sviluppo e applicazione di un sistema di Balanced Scorecard Sviluppo e applicazione di un sistema di Balanced Scorecard 1 Limiti e problematiche dei tradizionali sistemi di controllo Orientamento all interno anziché al mercato (poca attenzione alla prospettiva

Dettagli

CCIAA DI REGGIO EMILIA

CCIAA DI REGGIO EMILIA CCIAA DI REGGIO EMILIA RELAZIONE SUL FUNZIONAMENTO COMPLESSIVO DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE, TRASPARENZA ED INTEGRITA DEI CONTROLLI INTERNI (ART.14, COMMA 4, LETTERA A E LETTERA G, D.LGS. 150/2009). 1 INDICE

Dettagli

PIANIFICAZIONE STRATEGICA, CONTROLLO DI GESTIONE (O DIREZIONALE), CONTROLLO OPERATIVO

PIANIFICAZIONE STRATEGICA, CONTROLLO DI GESTIONE (O DIREZIONALE), CONTROLLO OPERATIVO PIANIFICAZIONE STRATEGICA, CONTROLLO DI GESTIONE (O DIREZIONALE), CONTROLLO OPERATIVO NECESSITA DI DISTINGUERE ALCUNI CONCETTI DELIMITAZIONE DEL CAMPO DI STUDIO INSERIMENTO NEL QUADRO COMPLESSIVO PIANIFICAZIONE

Dettagli

ADVANCED PLANNING & CONTROL PROGRAM (A.P.Co.P.)

ADVANCED PLANNING & CONTROL PROGRAM (A.P.Co.P.) «One Team for one Theme» ADVANCED PLANNING & CONTROL PROGRAM (A.P.Co.P.) Contenuti delle giornate caratterizzanti il percorso Giornata1 - Mercoledì 19 Febbraio 2014 La prossima sfida per l area P&C: Creare

Dettagli

Analisi del valore delle celebrities sui social media. Gli Azzurri della Nazionale di calcio. 4-24 giugno 2014. Report dimostrativo Social Celebrities

Analisi del valore delle celebrities sui social media. Gli Azzurri della Nazionale di calcio. 4-24 giugno 2014. Report dimostrativo Social Celebrities Analisi del valore delle celebrities sui social media Gli Azzurri della Nazionale di calcio 4-24 giugno 2014 Report dimostrativo Social Celebrities Indice SINTESI ANALISI COMPLESSIVA AZZURRI FOCUS VALORIALE

Dettagli

L ultima edizione dello IAB svoltasi a Milano nei primi giorni di Dicembre 2013 ha confermato come ci sia ormai un grande interesse e attenzione fra

L ultima edizione dello IAB svoltasi a Milano nei primi giorni di Dicembre 2013 ha confermato come ci sia ormai un grande interesse e attenzione fra L ultima edizione dello IAB svoltasi a Milano nei primi giorni di Dicembre 2013 ha confermato come ci sia ormai un grande interesse e attenzione fra tutti i diversi attori della filiera di comunicazione

Dettagli

GESTIRE E MISURARE I FATTORI CRITICI DI SUCCESSO: IL MODELLO «BALANCED SCORECARD» DIEGO PONTE

GESTIRE E MISURARE I FATTORI CRITICI DI SUCCESSO: IL MODELLO «BALANCED SCORECARD» DIEGO PONTE GESTIRE E MISURARE I FATTORI CRITICI DI SUCCESSO: IL MODELLO «BALANCED SCORECARD» DIEGO PONTE 2 GESTIRE E MISURARE LE PRESTAZIONI AZIENDALI L analisi della performance economico-finanziaria è sufficiente?

Dettagli

Gianpiero Perri: La bella stagione della Basilicata turistica

Gianpiero Perri: La bella stagione della Basilicata turistica Potenza, 10 febbraio 2015 Agli organi di informazione Gianpiero Perri: La bella stagione della Basilicata turistica L andamento turistico dell anno appena trascorso, benchè fortemente segnato dalla gravità

Dettagli

Ambiente urbano, misure e azioni: il progetto europeo SUPERHUB

Ambiente urbano, misure e azioni: il progetto europeo SUPERHUB L INNOVAZIONE RESPONSABILE S-LEGAMI L evoluzione delle relazioni Ambiente urbano, misure e azioni: il progetto europeo SUPERHUB Forlì, centro storico 18 maggio 2013 UNA NUOVA MOBILITA - la mobilità urbana

Dettagli

Destinazioni e comunicazione dell'esperienza turistica

Destinazioni e comunicazione dell'esperienza turistica Destinazioni e comunicazione dell'esperienza turistica 1 INDICE Rilevanza del tema Domande di ricerca Metodologia di ricerca Risultati: l indagine sui portali turistici regionali europei (2011) Conclusioni

Dettagli

DELLE SOCIETÀ PER. Francesca Lecci

DELLE SOCIETÀ PER. Francesca Lecci LE RELAZIONI DI SISTEMA DELLE SOCIETÀ PER AZIONI (1) Francesca Lecci Agenda Configurazione del sistema di offerta dei servizi pubblici Ruoli, relazioni e strumenti L ente localel L ente locale proprietario

Dettagli

PicoWeb è un sistema di monitoraggio Web e Social, in tempo reale, basato su tecnologia proprietaria che aiuta l'utente finale a fare ordine nella

PicoWeb è un sistema di monitoraggio Web e Social, in tempo reale, basato su tecnologia proprietaria che aiuta l'utente finale a fare ordine nella PicoWeb è un sistema di monitoraggio Web e Social, in tempo reale, basato su tecnologia proprietaria che aiuta l'utente finale a fare ordine nella gran mole di dati disomogenei provenienti dalla rete.

Dettagli

Expo2015 Social media report. Expo2015 Social media report Marzo 2015

Expo2015 Social media report. Expo2015 Social media report Marzo 2015 Expo2015 Social media report Expo2015 Social media report Marzo 2015 Quali sono state le attività di marzo del social media team di Expo 2015? Ogni mese pubblichiamo un report sulle nostre attività. Marzo

Dettagli

S I S T E M A D I M I S U R A Z I O NE

S I S T E M A D I M I S U R A Z I O NE S I S T E M A D I M I S U R A Z I O NE [PIANO DELLA PERFORMANCE] 2013 PRI NCIPI FO NDANTI Sulla base di quanto previsto dalla recente normativa in materia il Sistema di misurazione e valutazione della

Dettagli

Performance management assesment per PMI

Performance management assesment per PMI PMI assesment Performance management assesment per PMI Il performance management assesment è un processo di valutazione della gestione aziendale integrato, che coniuga una analisi della strategia e della

Dettagli

Progetto Spoleto, Città dei Tempi

Progetto Spoleto, Città dei Tempi Progetto Spoleto, Città dei Tempi Programma amministrativo di Lista Due Mondi Punto 4 Premessa Cosa e' il Turismo? Un fenomeno economico Coinvolge tante aziende Operano in tanti settori. settore commerciale,

Dettagli

NECESSITA E FINALITA DELLA VALUTAZIONE

NECESSITA E FINALITA DELLA VALUTAZIONE NECESSITA E FINALITA DELLA VALUTAZIONE Crescita degli eventi e loro complessità determinano la necessità di valutare il valore reale di un evento sia a valle che a monte Vuoto cognitivo facendo riferimento

Dettagli

ORGANIZZATRICE ED ORGANIZZATORE DI EVENTI

ORGANIZZATRICE ED ORGANIZZATORE DI EVENTI ORGANIZZATRICE ED ORGANIZZATORE DI EVENTI 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 5 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 7 5. COMPETENZE... 8 È necessario sapere... 8 Conoscenze... 11 Comportamenti

Dettagli

ADVANCED PLANNING & CONTROL PROGRAM (A.P.Co.P.)

ADVANCED PLANNING & CONTROL PROGRAM (A.P.Co.P.) «One Team for one Theme» ADVANCED PLANNING & CONTROL PROGRAM (A.P.Co.P.) Contenuti delle giornate caratterizzanti il percorso Giornata1 - Mercoledì 18 Marzo 2015 La prossima sfida per l area P&C: Creare

Dettagli

Evidenziare le modalità con le quali l azienda agrituristica produce valore per i clienti attraverso la gestione dei propri processi.

Evidenziare le modalità con le quali l azienda agrituristica produce valore per i clienti attraverso la gestione dei propri processi. 5. Processi Evidenziare le modalità con le quali l azienda agrituristica produce valore per i clienti attraverso la gestione dei propri processi. Il criterio vuole approfondire come l azienda agrituristica

Dettagli

STRATandGO BUSINESS INTELLIGENCE Reportistica Dinamica, Dashboard Interattivi, Budget e Pianificazione

STRATandGO BUSINESS INTELLIGENCE Reportistica Dinamica, Dashboard Interattivi, Budget e Pianificazione STRATandGO BUSINESS INTELLIGENCE Reportistica Dinamica, Dashboard Interattivi, Budget e Pianificazione PROCOS: gruppo internazionale presenza locale PROCOS - l azienda Sede e laboratorio PROCOS Professional

Dettagli

Osservatorio sulla figura e ruolo del Controller Prima fase Novembre 2012

Osservatorio sulla figura e ruolo del Controller Prima fase Novembre 2012 EXECUTIVE SUMMARY La necessità di una certificazione delle competenze del Controller italiano è essenziale nello attuale contesto socio economico. Il nuovo quadro normativo recentissimamente approvato

Dettagli

TURISMO ON LINE: COME MUOVERE I PRIMI PASSI?

TURISMO ON LINE: COME MUOVERE I PRIMI PASSI? Registro 4 TURISMO ON LINE: COME MUOVERE I PRIMI PASSI? Guida pratica per avviare con successo la propria attività turistica online TIPS&TRICKS DI MIRKO LALLI INDEX 3 5 7 11 15 Introduzione Registra il

Dettagli

Organismo indipendente di Valutazione

Organismo indipendente di Valutazione 2010 Organismo indipendente di Valutazione Sistema di misurazione e valutazione della performance del Parco Nazionale dei Monti Sibillini - Regolamento Il documento regolamentare definisce la metodologia

Dettagli

Big Data e Customer Engagement

Big Data e Customer Engagement 2013 Big Data e Customer Engagement Una Ricerca di: Novembre 2013 SOMMARIO PRINCIPALI RISULTATI DELLO STUDIO 2 INTRODUZIONE 5 COSA SONO I BIG DATA 5 PERCHÉ I BIG DATA SONO DIVENTATI IMPORTANTI 6 ADOZIONE

Dettagli

Prot. n. 638/D Treviso, 28 giugno 2010. Ai Dirigenti SEDE

Prot. n. 638/D Treviso, 28 giugno 2010. Ai Dirigenti SEDE Direttore Generale Prot. n. 638/D Treviso, 28 giugno 2010 OGGETTO: Sistema di misurazione e valutazione della performance Al Capo di Gabinetto Al Segretario Generale Ai Dirigenti SEDE Trasmetto, per opportuna

Dettagli

La metodologia Sentiment Analysis applicata al Turismo

La metodologia Sentiment Analysis applicata al Turismo La metodologia Sentiment Analysis applicata al Turismo La metodologia di ricerca Sentiment Analysis rappresenta uno strumento di analisi di sempre più larga e flessibile applicazione, con la progressiva

Dettagli

Influenza e uso dei social network per il messaggio politico. alessandro scartezzini

Influenza e uso dei social network per il messaggio politico. alessandro scartezzini Influenza e uso dei social network per il messaggio politico alessandro scartezzini CHI SONO http://www.linkedin.com/pub/alessandro-scartezzini/0/393/721 alessandro@webperformance.it - Dal 2010 fondatore

Dettagli

Sistemi Informativi Direzionali

Sistemi Informativi Direzionali DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INFORMATICA AUTOMATICA E GESTIONALE ANTONIO RUBERTI Sistemi Informativi Direzionali 1 Architettura per la Business Intelligence KPI DSS MKT CRM HR Datamart-1 Datamart-2 Datamart-3

Dettagli

wetech.it Manafactory Good content for a change manafactory.it

wetech.it Manafactory Good content for a change manafactory.it wetech.it Manafactory Good content for a change manafactory.it 2 Memorize Twitter WHY? Cosa è TWISTORY?..Twistory è un sistema per il monitoraggio di un determinato tema discusso dagli utenti di Twitter.

Dettagli

Misurare i SOCIAL MEDIA

Misurare i SOCIAL MEDIA www.blogmeter.it Misurare i SOCIAL MEDIA Vincenzo Cosenza @vincos 1 Agenda Il panorama dei social media nel mondo e in Italia Il ROI dei Social Media Un framework per la misurazione e le tecniche di misurazione.

Dettagli

INTRODUZIONE AL WEB MARKETING PER LE AZIENDE

INTRODUZIONE AL WEB MARKETING PER LE AZIENDE INTRODUZIONE AL WEB MARKETING PER LE AZIENDE COME UTILIZZARE INTERNET PER SUPPORTARE LE VENDITE Andrea Ragno Amministratore Promobit Communications Srl Verona, 24 ottobre 2012 PROMOBIT PRIMI A VERONA A

Dettagli

I DUE CICLI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO

I DUE CICLI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO INTRODUZIONE A CONTABILITÀ ANALITICA E BUDGET NEGLI ATENEI Silvia Cantele Dipartimento di Economia Aziendale Università degli Studi di Verona 20 giugno 2013 I DUE CICLI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO Pianificazione

Dettagli

Lo scenario italiano della Social TV: tra comportamenti degli utenti e broadcaster

Lo scenario italiano della Social TV: tra comportamenti degli utenti e broadcaster Lo scenario italiano della Social TV: tra comportamenti degli utenti e broadcaster Vincenzo Cosenza social media strategist @blogmeter @vincos Metodologia e perimetro OBIETTIVO Rilevare le performance

Dettagli

Strumenti e Linguaggi al passo con i tempi

Strumenti e Linguaggi al passo con i tempi Strumenti e Linguaggi al passo con i tempi 5 Sensi, società di Consulenza e Servizi specializzata in Mobile Marketing e Comunicazione per i Mercati Esteri, nel segmento Lusso e Premium. La Missione di

Dettagli

FONDAZIONE STELLA MARIS BILANCIO SOCIALE 2009

FONDAZIONE STELLA MARIS BILANCIO SOCIALE 2009 FONDAZIONE STELLA MARIS BILANCIO SOCIALE 2009 95 Una delle scelte strategiche che caratterizza e qualifica l approccio adottato nell implementazione del bilancio sociale è stata quella di introdurre un

Dettagli

Parte V Pianificazione, organizzazione e controllo delle attività di comunicazione

Parte V Pianificazione, organizzazione e controllo delle attività di comunicazione Parte V Pianificazione, organizzazione e controllo delle attività di comunicazione Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cap. 23 Le competenze

Dettagli

Il turismo e la rivoluzione mobile

Il turismo e la rivoluzione mobile 15 Forum di Agenda 21 Laghi Turismo sostenibile in Agenda 21 Laghi Brebbia, 9 maggio 2014 Il turismo e la rivoluzione mobile Prepared by: Posteri Piero Delta Marketing srl Indice pagina pagina pagina pagina

Dettagli

Ascolto. Analizzo. Agisco. reputation, analysis and content. Top Manager di Stato Report 2014

Ascolto. Analizzo. Agisco. reputation, analysis and content. Top Manager di Stato Report 2014 Ascolto. Analizzo. Agisco. reputation, analysis and content Top Manager di Stato Report 2014 Indice dei contenuti Sommario o Sintesi dei dati o Analisi quantitativa delle citazioni o Distribuzione reputazionale

Dettagli

Il Management System e la Balanced Scorecard

Il Management System e la Balanced Scorecard Il Management System e la Balanced Scorecard Agenda A. La perdita di rilevanza del budget tradizionale B. Proposte evolutive C. Nuovi framework e nuovi strumenti La Balanced Scorecard 2 1 A. La perdita

Dettagli

ESSERE O APPARIRE. Le assicurazioni nell immaginario giovanile

ESSERE O APPARIRE. Le assicurazioni nell immaginario giovanile ESSERE O APPARIRE Le assicurazioni nell immaginario giovanile Agenda_ INTRODUZIONE AL SETTORE ASSICURATIVO La Compagnia di Assicurazioni Il ciclo produttivo Chi gestisce tutto questo Le opportunità di

Dettagli

Social network e progetti europei di mobilità. Livorno, 11/11/2013 Lorenzo Mentuccia Agenzia nazionale LLP/INDIRE

Social network e progetti europei di mobilità. Livorno, 11/11/2013 Lorenzo Mentuccia Agenzia nazionale LLP/INDIRE Social network e progetti europei di mobilità Livorno, 11/11/2013 Lorenzo Mentuccia Agenzia nazionale LLP/INDIRE Facebook e Twitter in Italia Nel 2009 boom di Facebook in Italia 35 mln italiani su Internet,

Dettagli

Applicazione Mobile con Realtà Aumentata

Applicazione Mobile con Realtà Aumentata Applicazione Mobile con Realtà Aumentata 5 Sensi, società di Consulenza e Servizi, è specializzata in Marketing Digitale e Comunicazione per i Mercati Esteri, nel segmento Lusso e Premium. Innovazione

Dettagli

preservazione del patrimonio

preservazione del patrimonio Edimburgo: Strategie d integrazione finalizzate alla preservazione del patrimonio culturale, lo sviluppo turistico e la coesione sociale Vincenzo Zappino Target Euro Srl Dove siamo? REGNO UNITO Edimburgo

Dettagli

UNCEM Green Communities. Cofinanziamento: Produzione: Bologna, 4 maggio 2012. Marco Piroi Governo integrato servizi di mobilità

UNCEM Green Communities. Cofinanziamento: Produzione: Bologna, 4 maggio 2012. Marco Piroi Governo integrato servizi di mobilità 1 Bologna, 4 maggio 2012 Marco Piroi Governo integrato servizi di mobilità UNCEM Green Communities Cofinanziamento: Produzione: 2 Obiettivi Generali di progetto Promuovere lo sviluppo sostenibile come

Dettagli

IL MODELLO EFQM IN APSS

IL MODELLO EFQM IN APSS Auditorium del Centro per i Servizi Sanitari giovedì 13.12.2007 IL MODELLO EFQM IN APSS Carlo Favaretti, direttore generale Ospedale S.Chiara la governance il modello EFQM l approccio APSS IL MODELLO EFQM

Dettagli

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE (gennaio 2011) 1. DESCRIZIONE DEL SISTEMA 1.1 Il sistema di misurazione e valutazione della performance 1.2 Principi generali 1.3 Il modello di riferimento

Dettagli

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Istituto Nazionale Previdenza Sociale Organismo indipendente di valutazione SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE di cui al D. Lgs. N. 150/2009 ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE INDICE

Dettagli

ALLEGATO 3 SCHEDA DI OPERAZIONE

ALLEGATO 3 SCHEDA DI OPERAZIONE ALLEGATO 3 SCHEDA DI OPERAZIONE AZIONI 4.2.2 E 4.4.2 (LETTERE E-F) DEL PPA ASSE IV POR FESR PUGLIA 2007-2013 A Notizie generali Denominazione del SAC Beneficiario dell operazione [Denominazione, indirizzo]

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Netnografia e PA. Social PA:come se la cava la PA sui social network. Forum PA Roma, 28 Maggio 2012

Netnografia e PA. Social PA:come se la cava la PA sui social network. Forum PA Roma, 28 Maggio 2012 Social PA:come se la cava la PA sui social network Netnografia e PA Forum PA Roma, 28 Maggio 2012 Netnografia, business intelligence & insight discover è un servizio di Viralbeat realizzato in esclusiva

Dettagli

Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali. www.itinerari.conform.it

Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali. www.itinerari.conform.it Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali www.itinerari.conform.it Il corso Gli obiettivi Il percorso formativo Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni

Dettagli

PRESENTAZIONE N #9 OLTRE LA SCRITTURA: IL COMPORTAMENTO NELLA RETE SUI BLOG

PRESENTAZIONE N #9 OLTRE LA SCRITTURA: IL COMPORTAMENTO NELLA RETE SUI BLOG PRESENTAZIONE N #9 OLTRE LA SCRITTURA: IL COMPORTAMENTO NELLA RETE SUI BLOG 16 gennaio 2015 OLTRE LA SCRITTURA: IL COMPORTAMENTO NELLA RETE SUI BLOG Introduzione Le attività dei blogger I social influencer

Dettagli

Come progettare la social media strategy di un istituzione consolidata. Ingredienti, processi e altre cose utili da sapere.

Come progettare la social media strategy di un istituzione consolidata. Ingredienti, processi e altre cose utili da sapere. Come progettare la social media strategy di un istituzione consolidata. Ingredienti, processi e altre cose utili da sapere. Da Gennaio 2014 sono responsabile (insieme a Susanna Legrenzi) del social media

Dettagli

Il controllo di gestione orientato alla performance

Il controllo di gestione orientato alla performance Il controllo di gestione orientato alla performance Dal controllo di gestione al Piano della performance L. Bottone Università Carlo Cattaneo- LIUC 10 Marzo 2011 Osservatorio sulla Performance nella Pubblica

Dettagli

1.1. Orientare l istituzione attraverso lo sviluppo di una mission, una vision e dei valori

1.1. Orientare l istituzione attraverso lo sviluppo di una mission, una vision e dei valori 1.1. Orientare l istituzione attraverso lo sviluppo di una mission, una vision e dei valori La Mission e la Vision dell Istituto sono state definite chiaramente all interno dello staff di presidenza, condivise

Dettagli

l assicurazione di qualità della convalida dell apprendimento non formale e informale (LLP-LdV-TOI-11-IT-632)

l assicurazione di qualità della convalida dell apprendimento non formale e informale (LLP-LdV-TOI-11-IT-632) (LLP-LdV-TOI-11-IT-632) l assicurazione di qualità della convalida dell apprendimento non formale e informale Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L autore è il

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE FSE REGIONE CALABRIA ASSE VII - CAPACITA ISTITUZIONALE

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE FSE REGIONE CALABRIA ASSE VII - CAPACITA ISTITUZIONALE PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE FSE REGIONE CALABRIA ASSE VII - CAPACITA ISTITUZIONALE Progetto di accompagnamento per attivazione, sperimentazione, consolidamento dei presidi necessari alle Strutture competenti

Dettagli

Impostazione dell equazione

Impostazione dell equazione Impostazione dell equazione In base all equazione generale ATTIVO = PASSIVO si giunge allo stesso risultato impostando: Equazione di Equilibrio Dove: X=(A-P0-R0)/(1-i) X = Fabbisogno finanziario a breve

Dettagli

PALAZZO STROZZI E LA CITTà

PALAZZO STROZZI E LA CITTà PALAZZO STROZZI E LA CITTà Creare valore per Firenze PALAZZO STROZZI E LA CITTà Creare valore per Firenze Fin dal suo avvio, la Fondazione Palazzo Strozzi ha dichiarato in modo chiaro che la sua missione

Dettagli

FONDAZIONE FITZCARRALDO

FONDAZIONE FITZCARRALDO FONDAZIONE FITZCARRALDO INDAGINE SUL PUBBLICO DEI FESTIVAL DI PIEMONTE DAL VIVO ABSTRACT DELLA RICERCA Gli obiettivi della ricerca La popolazione di riferimento dell indagine è quella del pubblico dei

Dettagli

La piattaforma di Infomobilità TreviMove: social media e feedback degli utenti

La piattaforma di Infomobilità TreviMove: social media e feedback degli utenti La piattaforma di Infomobilità TreviMove: social media e feedback degli utenti Marco Boero, Giovanni Pastorino Softeco Sismat Srl, Genova SMART MOBILITY GOVERNANCE: PIANIFICAZIONE, TECNOLOGIE E SERVIZI

Dettagli

Informare. Partecipare. Visitare

Informare. Partecipare. Visitare Informare Partecipare Visitare Le motivazioni del progetto multicanale 1 milione 812 mila contatti/anno - sistemi web / 6 milioni contatti anno web + tv + social + mobile Semplice utile strutturato (contenuti

Dettagli

Il Balanced Scorecard soluzione organizzativa per la Compliance con PattiChiari e ISO9000 (Vision 2000)

Il Balanced Scorecard soluzione organizzativa per la Compliance con PattiChiari e ISO9000 (Vision 2000) Il Balanced Scorecard soluzione organizzativa per la Compliance con PattiChiari e ISO9000 (Vision 2000) Verso un Sistema di Gestione Integrato Hugo Ehrnreich Marco Renini Convegno Cegos - Direttore Generale

Dettagli

Comunicazione AGESCI e social network 2015 Vademecum di buone pratiche

Comunicazione AGESCI e social network 2015 Vademecum di buone pratiche Comunicazione AGESCI e social network 2015 Vademecum di buone pratiche Premessa Il presente documento è frutto di un incontro tra gli incaricati regionali alla comunicazione, avvenuto ad ottobre 2015,

Dettagli

CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER IL CENTRO DI DOCUMENTAZIONE DEGLI ETRUSCHI DELLA CITTA DI GROSSETO. Allegato B

CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER IL CENTRO DI DOCUMENTAZIONE DEGLI ETRUSCHI DELLA CITTA DI GROSSETO. Allegato B CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER IL CENTRO DI DOCUMENTAZIONE DEGLI ETRUSCHI DELLA CITTA DI GROSSETO Allegato B CENTRO NAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE DEGLI ETRUSCHI Piano di Gestione (ESTRATTO) pag. 1 CENTRO

Dettagli

Il nuovo sistema dell informazione online: editori tradizionali, Blog e social content. Giacomo Fusina, Human Highway Andrea Santagata, Liquida

Il nuovo sistema dell informazione online: editori tradizionali, Blog e social content. Giacomo Fusina, Human Highway Andrea Santagata, Liquida Il nuovo sistema dell informazione online: editori tradizionali, Blog e social content Giacomo Fusina, Human Highway Andrea Santagata, Liquida Analisi dell informazione online Il contesto analizzato 1.

Dettagli

DIREZIONE COMUNICAZIONE E PROMOZIONE DELLA CITTA' DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2014-162.0.0.-43

DIREZIONE COMUNICAZIONE E PROMOZIONE DELLA CITTA' DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2014-162.0.0.-43 DIREZIONE COMUNICAZIONE E PROMOZIONE DELLA CITTA' DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2014-162.0.0.-43 L'anno 2014 il giorno 16 del mese di Maggio il sottoscritto Torre Cesare in qualita' di dirigente di Direzione

Dettagli

GOOGLE SOCIAL MARKETING

GOOGLE SOCIAL MARKETING 15 Global Summit Marketing & Digital GOOGLE SOCIAL MARKETING Chi sono Claudio Gagliardini Mi occupo di Web Marketing e comunicazione Online per aziende, organizzazioni e professionisti. Sono un esperto

Dettagli

Direzione Pianificazione, Organizzazione, Relazioni Sindacali e Sviluppo Risorse Umane COMUNE DI GENOVA

Direzione Pianificazione, Organizzazione, Relazioni Sindacali e Sviluppo Risorse Umane COMUNE DI GENOVA 5 maggio 2011 Popolazione residente (31/12/2009) Superficie 609.822 23.958 ha Dipendenti 6.362 Dirigenti 102 di cui: Dire+ore Generale 9 Dire+ori Generali di Area 23 Dire+ori 69 Dirigen7 Principali Servizi

Dettagli

PERCORSO FACILE CAF FEEDBACK REPORT INTEGRATO RAV E PDM. I.C. San Francesco di Paola Messina MEIC86500V

PERCORSO FACILE CAF FEEDBACK REPORT INTEGRATO RAV E PDM. I.C. San Francesco di Paola Messina MEIC86500V PERCORSO FACILE CAF FEEDBACK REPORT INTEGRATO RAV E PDM CODICE MECCANOGRAFICO SCUOLA AMBITO DI AV DELLA SCUOLA* MEIC86500V I.C. San Francesco di Paola Messina (X ) COMPLETO - ( ) PARZIALE MARZO 2015 1

Dettagli

Agenda. 9 Premio Best Practices per l Innovazione

Agenda. 9 Premio Best Practices per l Innovazione Agenda Che cos è il Premio Best Practices per l Innovazione I dati dell edizione 2014 I risultati dell edizione 2014 Partner e sponsor dell iniziativa Obiettivi dell edizione 2015 Che cos è il Premio Best

Dettagli

LA STRATEGIA OBIETTIVI GENERALI

LA STRATEGIA OBIETTIVI GENERALI LA STRATEGIA La comunicazione di CONCORD ITALIA è finalizzata a sensibilizzare la cittadinanza sulle attività, l impatto e la sostenibilità delle nostre azioni nell ambito degli interventi realizzati dai

Dettagli

IL POSIZIONAMENTO. Prof. Giancarlo Ferrero Corso di marketing Università di Urbino

IL POSIZIONAMENTO. Prof. Giancarlo Ferrero Corso di marketing Università di Urbino IL POSIZIONAMENTO 1 Il processo di creazione del valore Analisi per l identificazione del valore La pianificazione del processo e delle attività Progettazione del valore Produzione del valore Comunicazione

Dettagli

Corso di Programmazione e Controllo SEDE DI FANO

Corso di Programmazione e Controllo SEDE DI FANO Corso di Programmazione e Controllo SEDE DI FANO Docente: Selena Aureli LEZIONE 3 1 Dalla funzione al contenuto dell attività direzionale Dopo la II WW (anni 50), molti autori cercano di approfondire in

Dettagli

social media strategy itaca know how

social media strategy itaca know how social media strategy itaca know how 2.0 media Conoscere meccanismi, potenzialità e linguaggi specifici dei Social Media è diventata una competenza necessaria per le aziende che vogliono comunicare non

Dettagli

Torino Smart City on Line

Torino Smart City on Line Torino Smart City on Line Piattaforma per il monitoraggio, la governance e la comunicazione di Torino Smart City Sante Lorenzo Carbone Filippo Ricca Congresso Nazionale AICA 2011 - Torino, 15/11/2011 Obiettivi

Dettagli

Regione Puglia Assessorato al Turismo Servizio Turismo

Regione Puglia Assessorato al Turismo Servizio Turismo PROCEDURA NEGOZIATA EX ART. 125, CO. 11 DEL D.LGS. 163/2006 PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RASSEGNA STAMPA E RASSEGNA SOCIAL PER LE ESIGENZE DELL ARET PUGLIAPROMOZIONE. CIG LOTTO A): Z82102FD00 CIG

Dettagli

Expo 2015 Report attività social Aprile 2015

Expo 2015 Report attività social Aprile 2015 Expo 2015 Report attività social Aprile 2015 Quali sono state le attività di aprile del social media team di Expo 2015? Ogni mese pubblichiamo un report sulle nostre attività. Il mese di aprile 2015 si

Dettagli

Sistemi di misurazione delle performance

Sistemi di misurazione delle performance Sistemi di misurazione delle performance 1 Agenda Cos è la misurazione delle performance e a cosa serve? Tipi di indicatori Outcome Requisiti minimi Come gestire la performance. 2 Che cos e la misurazione

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA VALORIZZAZIONE E LA GESTIONE DEI SISTEMI AMBIENTALI E CULTURALI (SAC) DELLA REGIONE PUGLIA PREMESSO:

DISCIPLINARE PER LA VALORIZZAZIONE E LA GESTIONE DEI SISTEMI AMBIENTALI E CULTURALI (SAC) DELLA REGIONE PUGLIA PREMESSO: DISCIPLINARE PER LA VALORIZZAZIONE E LA GESTIONE DEI SISTEMI AMBIENTALI E CULTURALI (SAC) DELLA REGIONE PUGLIA PREMESSO: che le strategie della Regione Puglia nel campo della cultura, dell ambiente e del

Dettagli

Il ruolo dei Project Manager per la Sostenibilità in Saipem Marco Stampa Corporate Sustainability Manager Saipem Spa

Il ruolo dei Project Manager per la Sostenibilità in Saipem Marco Stampa Corporate Sustainability Manager Saipem Spa Il ruolo dei Project Manager per la Sostenibilità in Saipem Marco Stampa Corporate Sustainability Manager Saipem Spa Animp/IPMA, Auditorium Technip Italy, Roma 24 ottobre 2014 INTRODURRE LA SOSTENIBILITA

Dettagli

IL GOVERNO DELLE ESTERNALIZZAZIONI: IL RUOLO DEL SISTEMA INFORMATIVO

IL GOVERNO DELLE ESTERNALIZZAZIONI: IL RUOLO DEL SISTEMA INFORMATIVO Sistemi direzionali per la P.A. Via Watt, 27 20143 Milano Tel 02.818092809 fax 02-818092816 www.oslo.it info@oslo.it IL GOVERNO DELLE ESTERNALIZZAZIONI: IL RUOLO DEL SISTEMA INFORMATIVO 17 NOVEMBRE ORE

Dettagli

STRATEGIC Management Partners

STRATEGIC Management Partners STRATEGIC Management Partners Strategic Report Creare un vantaggio competitivo nella relazione IT e business Gianluca Quarto Sintesi 2 E un dato di fatto che i sistemi informatici rappresentano uno strumento

Dettagli