FORMAZIONE PERMANENTE ANNO ISTITUTO SUPERIORE DI FORMAZIONE E RICERCA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FORMAZIONE PERMANENTE ANNO ISTITUTO SUPERIORE DI FORMAZIONE E RICERCA"

Transcript

1 FORMAZIONE PERMANENTE ANNO ISTITUTO SUPERIORE DI FORMAZIONE E RICERCA Programma dei corsi e dei seminari per le imprese settembre luglio 2014

2 ANNIVERSARIO ANNO PASSIONE E CONCRETEZZA AL SERVIZIO DELLE IMPRESE DI BRESCIA E DELLA LOMBARDIA ORIENTALE Il 13 marzo 2014 ISFOR 2000 compie 25 anni ed è con orgoglio che, accingendoci a festeggiare il traguardo, lo segnaliamo in questo catalogo. Un orgoglio che sorge spontaneo, ripercorrendo con il pensiero tutti questi anni di miglioramento continuo e di emozioni suscitate dai progetti formativi realizzati, dai cambiamenti intrapresi e dalle sfide affrontate con successo. Fin dalla sua costituzione il nostro istituto si riprometteva di radicarsi nel territorio, di orientarsi all'eccellenza attraverso l'innovazione dei suoi progetti formativi e di mantenere costante l'attenzione nei riguardi dell'utenza, rispondendo con flessibilità ed efficacia ai fabbisogni formativi espressi dalle piccole imprese bresciane e lombardo-orientali. Sono stati venticinque anni di impegno costante e vogliamo considerare l'anniversario solo come una tappa del nostro percorso, nella convinzione che ve ne siano molte altre da raggiungere, con lo stesso entusiasmo e con la stessa tenacia che ci hanno motivato fin dagli inizi e che ci hanno permesso di arrivare fin qui. Nell'anno speciale che ci attende rivolgiamo un sentito ringraziamento all'associazione Industriale Bresciana, che ha reso possibile la nostra storia. Così come ringraziamo le tante aziende che continuano a riconoscerci come sicuro approdo per le proprie attività formative e i partner con i quali collaboriamo a favore del tessuto socio-economico della provincia di Brescia e della Lombardia orientale. Se riusciamo a guardare con entusiasmo al futuro, certi che questa ricorrenza possa diventare un nuovo punto di partenza, è grazie alla consapevolezza di poter contare su specialisti che con la loro professionalità e il loro impegno formano una squadra affiatata e di grande valore che crede in ISFOR 2000 e nelle sue potenzialità. Achille Fornasini Amministratore delegato

3 ANNO FORMAZIONE PERMANENTE

4 SOMMARIO ISFOR 2000: LA FORMAZIONE D'ECCELLENZA COMPIE 25 ANNI : I PRIMI PASSI E LA NUOVA SEDE pag : LE ALLEANZE E LO SVILUPPO pag : I MASTER DI UNIVERSITA' & IMPRESA pag : L'AVVENTO DI FONDIMPRESA pag : LE NUOVE SFIDE pag. 14 GLI ASSETTI DI ISFOR 2000 La compagine societaria pag. 17 Il consiglio di amministrazione pag. 19 La direzione e lo staff pag. 20 LA SEDE DI ISFOR 2000 pag. 22 LE PROPOSTE DI ISFOR 2000 Il 25 catalogo generale e i voucher Fondimpresa pag. 26 La formazione aziendale e il coaching individuale pag. 27 LE INFORMAZIONI GENERALI Modalità di iscrizione pag. 28 Articolazione didattica pag. 28 Facilitazioni economiche pag. 28 Disdetta delle iscrizioni pag. 30 Variazioni dell'attività formativa pag. 30 Come raggiungere la sede pag. 31 LA MODULISTICA Richiesta di iscrizione pag. 35 Richiesta di iscrizione personale pag. 37 Richiesta di contributo all'associazione Industriale Bresciana pag. 39 IL CALENDARIO GENERALE ^ Sezione: Amministrazione, Finanza e Controllo di gestione pag. 43 2^ Sezione: Processi produttivi e Sicurezza nei luoghi di lavoro pag. 59 3^ Sezione: Marketing e Relazioni commerciali pag. 97 4^ Sezione: Organizzazione e Sviluppo delle risorse umane pag ^ Sezione: Impresa digitale e Tecnologie informatiche pag. 121

5 ISFOR 2000 LA FORMAZIONE D ECCELLENZA COMPIE 25 ANNI ISFOR 2000 LA FORMAZIONE D ECCELLENZA COMPIE 25 ANNI Nel febbraio del 1985 si svolse a Brescia - organizzato dall Associazione Industriale Bresciana - il convegno Brescia 2000: l industria bresciana tra presente e futuro, nel corso del quale furono presentati gli esiti di ricerche che nell anno precedente erano state commissionate a centri studi di caratura nazionale. L obiettivo delle indagini era duplice: da un lato analizzare l industria bresciana al fine di rilevarne i punti di forza e di debolezza, dall altro delineare il profilo della società bresciana in tutte le sue componenti. Dal dibattito e dalle ricerche emerse la carenza nel tessuto produttivo locale di una cultura manageriale in grado di tenere il passo con i radicali mutamenti generati dall incalzante innovazione tecnologica e dalla crescente globalizzazione dei mercati. Da quell analisi a tutto campo risultò dunque, con assoluta chiarezza, che per uscire dalla crisi in cui si trovava l economia bresciana, ma anche per affrontare in termini di effettiva competitività un mercato in continua e rapidissima evoluzione, era di cruciale importanza intervenire non solo sulla tecnologia e sull organizzazione produttiva e distributiva, ma anche, e soprattutto, sulla componente umana del lavoro. Cominciò allora a prendere corpo l idea di promuovere la realizzazione di un organismo di alto profilo che si dedicasse alla formazione permanente e alla diffusione di un adeguata cultura manageriale: ISFOR 2000, appunto, e qui di seguito sono illustrati i fatti principali che hanno caratterizzato i suoi primi cinque lustri di attività : I PRIMI PASSI E LA NUOVA SEDE La società consortile per azioni denominata Istituto Superiore di Formazione e Ricerca, in forma abbreviata ISFOR 2000, è costituita il 13 marzo 1989 per iniziativa dell Associazione Industriale Bresciana, del Collegio dei Costruttori edili, della Confartigianato e dell Unione Agricoltori di Brescia, mentre l Università degli Studi di Brescia assicura all istituto il proprio contributo scientifico. Formalmente costituita la società, nel primo semestre 1989 si pone subito mano alla programmazione delle attività formative. 001 Maggio 1989: Giovanni Dalla Bona presenta ISFOR 2000 Settembre 1989: presentazione dei primi programmi Con l avvio delle prime attività formative inizia ad affermarsi il logo di ISFOR 2000: un immagine che con la sua raggiera evoca i molteplici filoni della conoscenza in grado di completare gli spazi vuoti affollanti il suo centro, favorendone l arricchimento in uscita. Il numero che accompagna l acronimo ISFOR è riferito al secolo verso cui traguarda la missione dell istituto. Avviate le attività istituzionali, il 28 ottobre 1989 si svolge un convegno che intende potenziare il contributo di ISFOR 2000 nei riguardi dell intera Comunità bresciana. Dedicato alle prospettive dell economia globale, l evento vede protagonista, tra gli altri, il Ministro del Tesoro Guido Carli, che illustra la situazione del nostro Paese, dimostrando, attraverso la sua presenza, particolare attenzione al nascente istituto.

6 ISFOR 2000 LA FORMAZIONE D ECCELLENZA COMPIE 25 ANNI Il primo convegno di ISFOR 2000 Nel 1990 si intensifica la proposta formativa di ISFOR 2000, che realizza i suoi interventi formativi nella sede dell Associazione Industriale Bresciana. La compagine societaria si amplia con l ingresso dell Associazione Commercianti della provincia di Brescia e dell Azienda Servizi Municipalizzati di Brescia (ora A2A). Con la realizzazione del Corso di Sviluppo Manageriale e Imprenditoriale, organizzato da ISFOR 2000 per conto dei Giovani Imprenditori dell Associazione Industriale Bresciana, nel 1991 ha inizio la cooperazione con la Scuola di Direzione Aziendale dell Università Bocconi di Milano. Il percorso formativo si rivolge espressamente a giovani imprenditori che abbiano maturato significative esperienze in aziende di piccole e medie dimensioni, ma fortemente dinamiche e competitive, spesso leader nel proprio settore o mercato di riferimento. 002 Immagini dal Corso di Sviluppo Manageriale e Imprenditoriale ISFOR 2000, aderente all Associazione Industriale Bresciana, nel 1992 diventa socio ordinario di ASFOR, l Associazione per la Formazione alla Direzione Aziendale e di SFC, Sistemi Formativi Confindustria. Consapevole dell importanza che una sede prestigiosa avrebbe rivestito per il successo dell istituto, l Associazione Industriale Bresciana decide di investire ingenti risorse finanziarie per la progettazione e la realizzazione di una sede architettonicamente e funzionalmente all avanguardia. Nella primavera del 1992 iniziano dunque i lavori per la costruzione della sede di ISFOR 2000, che sarà inaugurata il 9 ottobre 1993.

7 ISFOR 2000 LA FORMAZIONE D ECCELLENZA COMPIE 25 ANNI Il cantiere della sede di ISFOR 2000 Eugenio Bodini, Giovanni Dalla Bona e Gianfranco Nocivelli inaugurano la sede di ISFOR 2000 Il primo importante intervento formativo accolto dalla nuova sede si concretizza nell area sanitaria grazie alla collaborazione con il Cergas dell Università Bocconi di Milano. Le cooperazione consente a ISFOR 2000 di realizzare un percorso formativo imperniato sui temi del controllo di gestione e dell ottimizzazione degli aspetti organizzativi dei reparti ospedalieri, destinato al personale medico apicale degli Spedali Civili di Brescia. Grazie a questa prima esperienza, ISFOR 2000 promuoverà negli anni successivi signifi cativi percorsi formativi di natura gestionale destinati ad altri importanti enti ospedalieri e a organismi impegnati nella ricerca sanitaria. 003 Nel 1994 la nuova sede ospita un altra importante iniziativa progettata da ISFOR 2000 e SDA Bocconi: il Corso di managerialità per le aziende di pubblico servizio. L itinerario formativo, rivolto ai quadri direttivi dell Azienda Servizi Municipalizzati di Brescia, affronta i diversi aspetti della gestione effi ciente di un impresa pubblica. Apertura del corso per quadri e dirigenti ASM

8 ISFOR 2000 LA FORMAZIONE D ECCELLENZA COMPIE 25 ANNI La consolidata intesa con SDA Bocconi genera anche un articolato itinerario formativo destinato ai dirigenti e ai capi settore del Comune di Brescia. La premessa allo sviluppo di questo intervento nasce dalla constatazione che il ruolo degli enti locali sta subendo una profonda trasformazione, che implica problemi del tutto inediti. Il passaggio dalla gestione operativa dei servizi pubblici a funzioni di governo strategico del sistema dei servizi rappresenta il tema cruciale su cui si impernieranno, negli anni successivi, percorsi formativi destinati al personale di altri importanti enti pubblici locali. Comune di Brescia Comune di Lumezzane Comune di Desenzano Un operazione di aumento di capitale modifica sensibilmente l assetto societario. Nell istituto s innestano infatti nuove e significative partecipazioni, che confermano sia il crescente successo dell azione formativa promossa dall istituto, sia la credibilità di una funzione diretta a tutti i settori del mondo del lavoro e nei riguardi di un bacino d utenza ormai ben più ampio di quello iniziale. In tale quadro, oltre alle organizzazioni imprenditoriali - Confindustria Bergamo, Confesercenti Brescia, CNA Brescia e Assoconfidi Brescia (ora Confidi Lombardia) - entrano a far parte della società la Camera di Commercio di Brescia, il Mediocredito Lombardo (poi confluito in Banca Intesa, ora Intesa Sanpaolo), la Banca San Paolo di Brescia e il Credito Agrario Bresciano (che origineranno il Banco di Brescia, ora UBI-Banco di Brescia), la Bipop- Carire (ora Unicredit Group) e l Ordine dei Dottori Commercialisti di Brescia : LE ALLEANZE E LO SVILUPPO 004 Nel 1995 si completa il Corso base di Sviluppo Manageriale e Imprenditoriale, anch esso frutto della collaborazione tra ISFOR 2000 e la SDA Bocconi. Le nuove leve dei Giovani Imprenditori AIB affrontano così un percorso formativo imperniato sulle problematiche dell azienda familiare, ma anche sulle politiche di marketing orientate all internazionalizzazione e sulle specificità del ruolo imprenditoriale e manageriale. Gli scenari prossimi venturi e l avvento di nuove tecnologie sono invece i temi sui quali si basa l itinerario formativo La giusta direzione: Conoscere, Innovare, Competere pianificato su richiesta del Comitato Piccola Industria dell Associazione Industriale Bresciana. Il corso, originato dalla cooperazione progettuale tra ISFOR 2000 e il MIP, il consorzio per la gestione d impresa del Politecnico di Milano, è destinato esclusivamente a imprenditori e si propone di far fronte alla sentita esigenza di riflessione sulle frontiere più innovative della gestione aziendale. Una novità organizzativa, destinata a diventare un apprezzata tradizione, è la realizzazione di un libretto destinato a raccogliere le Esperienze professionali e formative individuali : un razionale strumento finalizzato ad accompagnare la crescita e lo sviluppo professionale di tutti coloro che partecipano alle attività dell istituto. Nel 1996 si consolidano anche le collaborazioni con gli ordini professionali bresciani - Ingegneri, Architetti e Collegio dei Geometri - finalizzate alla programmazione di azioni formative in materia di prevenzione e sicurezza nelle fasi di progettazione e di esecuzione dei lavori. Alle numerose edizioni di tali interventi parteciperanno, negli anni successivi, migliaia di professionisti bresciani.

9 ISFOR 2000 LA FORMAZIONE D ECCELLENZA COMPIE 25 ANNI Nel 1997, concretizzando i risultati emersi da un indagine svolta dall Università di Brescia, ISFOR 2000 si cimenta nella progettazione di interventi formativi destinati a giovani in cerca di prima occupazione qualificata e finanziati dalla Regione Lombardia. Nel corso dei cinque anni successivi saranno centinaia i neodiplomati e i neolaureati specializzati grazie ai percorsi formativi, molti dei quali di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore, coerenti con le esigenze del tessuto produttivo locale. I primi gruppi di neolaureati e di neodiplomati dopo il conseguimento degli attestati di specializzazione Nel 1997 si realizza altresì la piena autonomia economico-fi nanziaria di ISFOR 2000 grazie alle oltre iscrizioni alle attività promosse dall istituto. Tale risultato si rende possibile grazie al successo di tre fi loni operativi: la tradizionale formazione permanente divulgata tramite il catalogo generale, gli interventi di aggiornamento straordinario sempre più numerosi e le richieste di progettazione specifi ca provenienti da enti pubblici e privati. Unitamente a ISFOR 2000, nel 1998 i Giovani Imprenditori dell AIB contribuiscono, con la consapevolezza che tra le maggiori responsabilità dell imprenditore vi è quella di governare la comunicazione dei comportamenti aziendali con politiche adeguate, alla progettazione del ciclo di seminari denominato Comunicare l impresa: un percorso formativo che si prefi gge di orientare gli imprenditori a dosare le diverse discipline della comunicazione, utilizzandone a fondo le potenziali sinergie. Nel 1999 Confi ndustria Mantova e l Associazione degli Industriali di Cremona siglano con ISFOR 2000 due convenzioni che sanciscono l avvio di una serie di attività formative espressamente calibrate sulle esigenze delle imprese mantovane e cremonesi: intese che preludono all ingresso delle due organizzazioni confi ndustriali nel capitale di ISFOR Una tappa decisiva nel processo di consolidamento del ruolo di ISFOR 2000 come polo formativo d eccellenza dell intera Lombardia orientale. 005 Il 28 settembre 1999 si celebra il decennale dell istituto. Per l occasione ISFOR 2000 affi da all artista bresciano Tullio Cattaneo l incarico di realizzare una scultura in bronzo dedicata a Guido Carli, nell intento di ricordare l eminente fi gura - Governatore della Banca d Italia, presidente di Confi ndustria e Ministro del Tesoro - che dieci anni prima aveva partecipato, con interesse e attenzione, al primo convegno organizzato dall istituto. Cerimonia del decennale di ISFOR 2000

10 ISFOR 2000 LA FORMAZIONE D ECCELLENZA COMPIE 25 ANNI Il 13 dicembre 1999 la forte interazione tra un istituzione universitaria giovane, ma ormai collaudata e impegnata sul territorio come l Università degli Studi di Brescia, e un sistema di piccole e medie imprese ampio e articolato come quello della provincia di Brescia, porta alla costituzione della società consortile denominata Università & Impresa. L assetto societario comprende l Università degli Studi di Brescia quale partner di riferimento, la Camera di Commercio di Brescia, l Associazione Industriale Bresciana, ISFOR 2000, Apindustria Brescia, l Associazione Artigiani di Brescia, la Confartigianato Unione di Brescia e l Associazione bresciana della Confederazione Nazionale dell Artigianato. L obiettivo principale di Università & Impresa, nel quadro generale della prestazione di servizi di formazione d eccellenza post laurea e post esperienza, è quello di progettare e di realizzare un Master specifi camente orientato alle esigenze delle piccole e medie imprese. La sede legale di Università & Impresa è eletta presso l Università degli Studi di Brescia, mentre la sede operativa è quella di ISFOR : I MASTER DI UNIVERSITA & IMPRESA Nel 2000 ISFOR 2000 ottiene la Certifi cazione di Qualità UNI EN ISO 9001, che conferma l attestazione già ottenuta dall organismo indipendente internazionale Det Norske Veritas nell anno precedente. Il riconoscimento evidenzia e istituzionalizza lo sforzo dell istituto nell assicurare ai fruitori dei servizi formativi la realizzazione di corsi e seminari connotati da standard qualitativo elevato, costante e ripetibile. Riconoscimento ribadito negli anni successivi con la continuità pretesa dalla persistente erogazione di servizi formativi di eccellenza. Al fi ne di contribuire alla crescita equilibrata delle imprese commerciali e turistiche della provincia di Brescia, la Camera di Commercio di Brescia l Associazione Commercianti, la Confesercenti di Brescia, e ISFOR 2000 istituiscono la Scuola Superiore del Commercio e del Turismo per garantire un riferimento permanente nel campo della formazione professionale e manageriale diretta a tutti gli operatori commerciali e turistici. Dal 12 settembre 2000, data della sua presentazione, questo ramo di attività è destinato a coinvolgere migliaia di commercianti in azioni formative ad essi specifi camente dedicate. Presentazione della Scuola Superiore del Commercio e del Turismo Il 18 settembre 2000 prende il via la prima edizione del Master in Economia e Gestione della Piccola e Media Impresa. Un iniziativa grazie alla quale Università & Impresa si propone di offrire al sistema industriale bresciano una duplice opportunità: da un lato potenziare il contributo delle nuove generazioni di imprenditori, dall altro costituire un serbatoio di professionisti in grado di alimentare costantemente il fabbisogno manageriale. Con tale fi nalità, il Comitato scientifi co di Università & Impresa stabilisce che i modelli teorici e la realtà operativa si coniughino in modo equilibrato, evitando interpretazioni eccessivamente generali-

11 ISFOR 2000 LA FORMAZIONE D ECCELLENZA COMPIE 25 ANNI ste dell impresa: ne deriva un Master che intende assicurare un persistente richiamo alla concezione unitaria del sistema aziendale, cruciale nelle imprese di piccole dimensioni, valorizzando i tratti culturali che ne decretano il successo. A differenza di tutte le altre iniziative di Master proposte in campo nazionale, rivolte esclusivamente a laureati, si conviene di aprire il corso anche a non laureati, ma portatori di significative esperienze lavorative. I partecipanti alla prima edizione del Master PMI La progettazione del piano formativo denominato L attuazione efficace delle politiche di governance negli enti locali della provincia di Brescia consente a ISFOR 2000 di ottenerne il finanziamento da parte della Regione Lombardia attraverso il Fondo Sociale Europeo. Il progetto, che coinvolge migliaia di dipendenti pubblici, è patrocinato dalla Provincia di Brescia, dall Associazione Nazionale Professionale dei Segretari Comunali e Provinciali G. Vighenzi, dall Associazione Comuni Bresciani e dalle organizzazioni sindacali bresciane. ISFOR 2000 è accreditata sia dall AICA - Associazione Italiana per l informatica ed il Calcolo Automatico - quale Test Center ECDL autorizzato all erogazione di prove d esame finalizzate al rilascio della Patente Europea per l utilizzo del computer, sia dal Ministero della Sanità quale ente abilitato a progettare ed erogare seminari di formazione destinati agli Ottici interessati ad acquisire crediti riconosciuti dalla Commissione Nazionale per l Educazione Continua in Medicina. 007 Tra il 2001 e il 2002, a seguito di un operazione di aumento di capitale, la compagine societaria di ISFOR 2000 si amplia notevolmente con l ingresso di oltre 80 imprese, di altre organizzazioni imprenditoriali, di banche, di istituzioni e aziende pubbliche, di associazioni professionali e di istituti scolastici. Continua l attività formativa di Università & Impresa: l 8 aprile 2002, infatti, inizia la 2^ edizione del Master in Economia e Gestione della Piccola e Media Impresa. I partecipanti alla seconda edizione del Master PMI Il 12 luglio 2002 ISFOR 2000 ottiene l accreditamento presso la Regione Lombardia, quale ente di formazione atto a organizzare ed erogare servizi di formazione continua, superiore e di orientamento finanziati con risorse pubbliche, possedendo tutti i requisiti strutturali, organizzativi ed economico-finanziari richiesti.

12 ISFOR 2000 LA FORMAZIONE D ECCELLENZA COMPIE 25 ANNI Nel 2003 si svolge il ciclo di seminari destinato ai Giovani Imprenditori sul tema Opportunità e fatiche della convivenza generazionale nell azienda di famiglia. Nel corso si affrontano le criticità che preludono al passaggio delle responsabilità imprenditoriali, proponendo le modalità relazionali utili alla migliore convivenza nell azienda famigliare, anche attraverso una straordinaria attività di counseling individuale. Il panorama degli interventi in campo manageriale e imprenditoriale si arricchisce, il 5 maggio 2003, con l avvio della 3^ edizione del Master in Economia e Gestione della Piccola e Media Impresa. I partecipanti alla terza edizione del Master PMI Con il piano formativo denominato Nuove competenze per nuova competitività nelle aziende della Lombardia orientale, nel 2004 si consolida l alleanza strategica in campo formativo con le organizzazioni confindustriali di Brescia, Bergamo, Cremona e Mantova. Finanziato dal Fondo Sociale Europeo, e guidato da ISFOR 2000, il grande progetto formativo ottiene la condivisione delle organizzazioni sindacali delle quattro province. Il patto d azione comune si conferma e si consolida con la successiva proposta territoriale denominata Lo sviluppo locale per la competizione globale: conoscenze, competenze e strumenti finanziata ai sensi della Legge 236/93. Si tratta di un ampia e articolata proposta di interventi formativi volta a soddisfare i più urgenti fabbisogni professionali del tessuto produttivo bresciano e lombardo-orientale. 008 Il diffuso apprezzamento nei riguardi del Master in Economia e Gestione della Piccola e Media Impresa sollecita l interesse di altre categorie economiche: il consorzio Università & Impresa potenzia così il proprio contributo in favore della Comunità economica bresciana, promuovendo tre Master post esperienziali. Il 16 febbraio 2004 si avvia il Master in Economia e Gestione dei Servizi Turisticoalberghieri, patrocinato dalle organizzazioni imprenditoriali del turismo, che si propone di fornire ai partecipanti, titolari d albergo e di altre strutture ricettive, gli strumenti professionali e manageriali indispensabili per realizzare una gestione ottimale e profittevole in un ottica moderna e aperta al mercato. I partecipanti al Master turistico-alberghiero Il 1 giugno 2004 si avvia la 1^ edizione del Master in Economia e Gestione Immobiliare, con il coinvolgimento di tutte le associazioni imprenditoriali e professionali di settore, finalizzato a erogare conoscenze e competenze d eccellenza in campo immobiliare, funzionali alla valorizzazione dei patrimoni edilizi privati e all efficiente funzionamento del mercato nel quadro dei più moderni criteri organizzativi e gestionali. Apertura del corso e gruppo dei partecipanti al Master immobiliare

13 ISFOR 2000 LA FORMAZIONE D ECCELLENZA COMPIE 25 ANNI Dopo aver consolidato una significativa esperienza nella progettazione e nella gestione di Master post esperienza, il consorzio Università & Impresa inaugura la prima attività destinata esclusivamente a laureati con un percorso formativo realizzato con la collaborazione dell Istituto nazionale per il Commercio Estero: il Master in Internazionalizzazione della Piccola e Media Impresa. Destinato a laureati in discipline tecnico-scientifiche e a figli di imprenditori laureati già inseriti nell azienda di famiglia, il Master full time, aperto il 15 novembre 2004, si propone di formare esperti polivalenti in grado di favorire i processi di cooperazione industriale all estero nei settori industriali connotati da spiccata innovazione tecnologica. Apertura del corso, il gruppo dei partecipanti e la cerimonia di chiusura del Master sull internazionalizzazione : L AVVENTO DI FONDIMPRESA La condivisione formale e sostanziale dei progetti formativi territoriali realizzati da ISFOR 2000 da parte delle Parti Sociali della Lombardia orientale - Associazione Industriale Bresciana, Associazione Industriali di Cremona, Confindustria Bergamo, Confindustria Mantova, CGIL, CISL e UIL di Brescia, Valcamonica-Sebino, Bergamo, Cremona e Mantova - si amplia e si potenzia con l avvento del fondo interprofessionale Fondimpresa. La valorizzazione delle disponibilità di tale fondo si concretizza in un accordo quadro interprovinciale, che a sua volta genera protocolli d intesa regolanti le attività di un Comitato Paritetico di Pilotaggio impegnato nella guida strategica, nel monitoraggio e nel controllo delle proposte formative destinate alle imprese e ai lavoratori della Lombardia orientale. 009 Nell ambito delle disponibilità del fondo interprofessionale Fondirigenti, ISFOR 2000 assume il ruolo di capofila dei progetti formativi destinati ai dirigenti industriali sulla base di un intesa politico-programmatica stabilita dalle organizzazioni imprenditoriali della Lombardia orientale e da Federmanager. Con il patrocinio e la cooperazione dell Ordine dei Giornalisti della Lombardia, ISFOR 2000 promuove due edizioni consecutive del corso propedeutico all iscrizione nell elenco Pubblicisti dell Albo dei Giornalisti, che coinvolgono oltre 60 operatori della comunicazione impegnati in aziende e in istituzioni di Brescia e della Lombardia orientale. Apertura della prima edizione del corso per aspiranti giornalisti

14 ISFOR 2000 LA FORMAZIONE D ECCELLENZA COMPIE 25 ANNI Entrano nel capitale dell istituto sia l Università degli Studi di Brescia, sia l Università Cattolica del Sacro Cuore: partecipazioni che riconoscono non solo l importanza del ruolo svolto da ISFOR 2000, ma anche l intensità e il livello delle collaborazioni consolidatesi in favore della Comunità bresciana. Il 20 settembre e il 7 novembre 2005 iniziano rispettivamente la 4^ edizione del Master in Economia e Gestione della Piccola e Media Impresa e la 2^ edizione del Master in Economia e Gestione Immobiliare. Apertura del corso e gruppo dei partecipanti alla quarta edizione del Master PMI 010 Apertura del corso e gruppo dei partecipanti alla seconda edizione del Master immobiliare Grazie al coordinamento svolto dalla Provincia di Brescia - che coinvolge l Università degli studi di Brescia, l Università Cattolica del Sacro Cuore, la Camera di Commercio e l Ufficio Scolastico Provinciale di Brescia - nel 2006 si costituisce il Polo Formativo Territoriale per l attuazione del progetto sostenuto dalla Regione Lombardia denominato Innovazione tecnologica e internazionalizzazione per la competitività delle piccole e medie imprese manifatturiere della provincia di Brescia. La principale finalità del Polo, guidato da ISFOR 2000, è di promuovere l aggregazione di competenze degli attori accademici e scolastici della provincia di Brescia, valorizzandone le specificità, al fine di favorire la sinergia progettuale orientata ad elaborare piani formativi propedeutici all inserimento qualificato dei giovani nel mondo del lavoro. In attuazione del modello formativo sperimentale dell Alta Formazione in Apprendistato, nel 2006 Università & Impresa e l Università degli Studi di Brescia cooperano per favorire la programmazione di un innovativo Master universitario. La particolare soluzione formativa, che prevede l assunzione a termine dei partecipanti presso imprese industriali nel periodo di svolgimento del Master, è resa possibile dall intesa raggiunta tra le Parti Sociali della provincia di Brescia volta a regolamentare sia le condizioni di lavoro, sia la frequenza al corso inne-

15 ISFOR 2000 LA FORMAZIONE D ECCELLENZA COMPIE 25 ANNI stato sull esperienza aziendale. La convinta collaborazione delle rappresentanze datoriali e sindacali consente al consorzio di realizzare un Master universitario di 2 livello in Gestione dei Progetti di Internazionalizzazione Produttiva, che si propone di formare professionisti in grado di coordinare le varie aree della gestione aziendale interessate ai progetti di globalizzazione produttiva e commerciale. 7 febbraio 2006: presentazione del Master alle Parti Sociali 19 aprile 2006: apertura del Master all Università di Brescia Nel 2007 la cooperazione con l Associazione Industriale Bresciana si concentra nell elaborazione di progetti speciali per conto del Servizio Eco 90, con il quale, d intesa con i sindacati bresciani, si attivano numerosi interventi formativi destinati ai rappresentanti dei lavoratori in tema di sicurezza. Inoltre, grazie ad un accordo con la Camera di Commercio di Brescia e con l Azienda Sanitaria Locale di Brescia, il servizio Eco 90 affida a ISFOR 2000 la progettazione e la realizzazione dell intervento formativo Risk & Crisis Management: come fronteggiare eventi imprevedibili con prontezza ed efficacia. 011 Il 19 marzo e il 10 maggio 2007 iniziano rispettivamente la 5^ edizione del Master in Economia e Gestione della Piccola e Media Impresa e la 1^ edizione del Master in Economia e Gestione delle Cooperative e Imprese Sociali. Apertura del corso e gruppo dei partecipanti alla quinta edizione del Master PMI Il Master destinato ai responsabili di imprese sociali, progettato insieme a Koinòn, ente di formazione e studi di Confcooperative Brescia, intende concorrere alla formazione di competenze d eccellenza nel campo dell imprenditoria e della cooperazione sociale. Il Master, il cui impianto formativo contempera la funzione sociale con l efficienza economica, ottiene il riconoscimento e la condivisione da parte di tutte le rappresentanze istituzionali del Terzo Settore della provincia di Brescia.

FORMAZIONE PERMANENTE ANNO ISTITUTO SUPERIORE DI FORMAZIONE E RICERCA

FORMAZIONE PERMANENTE ANNO ISTITUTO SUPERIORE DI FORMAZIONE E RICERCA FORMAZIONE PERMANENTE ANNO ISTITUTO SUPERIORE DI FORMAZIONE E RICERCA Programma dei corsi e dei seminari per le imprese settembre 2013 - luglio 2014 1989-2014 25 ANNIVERSARIO ANNO PASSIONE E CONCRETEZZA

Dettagli

Formazione Permanente. anno. settembre. Programma dei corsi e dei seminari per le imprese

Formazione Permanente. anno. settembre. Programma dei corsi e dei seminari per le imprese Formazione Permanente anno Programma dei corsi e dei seminari per le imprese settembre LUGLIO 2012 2013 1 Prefazione Un fattore strategico di sviluppo? La formazione delle risorse umane. Achille Fornasini

Dettagli

Master in Economia e Gestione delle Cooperative e Imprese Sociali patrocinato da

Master in Economia e Gestione delle Cooperative e Imprese Sociali patrocinato da u& i UNIVERSITÀ & IMPRESA KOINÒN comunità formazione sostenuto da Master in Economia e Gestione delle Cooperative e Imprese Sociali patrocinato da Management tra economia e solidarietà U.P.I.A. Unione

Dettagli

di formazione d eccellenza al servizio delle imprese bresciane e del tessuto socio-economico della Lombardia orientale

di formazione d eccellenza al servizio delle imprese bresciane e del tessuto socio-economico della Lombardia orientale V ent anni di formazione d eccellenza al servizio delle imprese bresciane e del tessuto socio-economico della Lombardia orientale Nel febbraio del 1985 si svolse a Brescia organizzato dall Associazione

Dettagli

CODICE ETICO E DEI VALORI ASSOCIATIVI. di Confindustria

CODICE ETICO E DEI VALORI ASSOCIATIVI. di Confindustria CODICE ETICO E DEI VALORI ASSOCIATIVI di Confindustria 19 giugno 2014 1 Il presente Codice, approvato dalla Assemblea straordinaria di Confindustria del 19 giugno 2014, è parte integrante dello Statuto

Dettagli

La Regione Toscana. Premesso che

La Regione Toscana. Premesso che Allegato A PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE TOSCANA, UNIVERSITA E PARTI SOCIALI PER DEFINIRE I PROFILI FORMATIVI NEI PERCORSI DI ALTA FORMAZIONE FINALIZZATI AL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI DOTTORE DI RICERCA

Dettagli

Le nuove sfide e prospettive della formazione in ambito economico

Le nuove sfide e prospettive della formazione in ambito economico Le nuove sfide e prospettive della formazione in ambito economico Tavola rotonda del convegno del giorno 11 ottobre 2013 presso l Università di Bergamo via dei Caniana - ore 14,30 17 Domande traccia per

Dettagli

FORMAZIONE A SUPPORTO PIANO D IMPRESA 2014/2017 GRUPPO INTESA SANPAOLO S.P.A.

FORMAZIONE A SUPPORTO PIANO D IMPRESA 2014/2017 GRUPPO INTESA SANPAOLO S.P.A. FBA Fondo Banche Assicurazioni Avviso 1/2014 Piani aziendali, settoriali e territoriali FORMAZIONE A SUPPORTO PIANO D IMPRESA 2014/2017 GRUPPO INTESA SANPAOLO S.P.A. 1 MOTIVAZIONI AZIENDALI In un momento

Dettagli

Confi ndustria Modena. Gruppo Giovani Imprenditori

Confi ndustria Modena. Gruppo Giovani Imprenditori Confi ndustria Modena Gruppo Giovani Imprenditori Il Gruppo Giovani Imprenditori Modena CHI SIAMO Il Gruppo Giovani Imprenditori di Modena è elemento integrante della vita associativa di Confi ndustria

Dettagli

2009/10 - V EDIZIONE MRE MASTER IN REAL ESTATE

2009/10 - V EDIZIONE MRE MASTER IN REAL ESTATE 2009/10 - V EDIZIONE MRE MASTER IN REAL ESTATE SDA Bocconi School of Management SDA Bocconi School of Management è nata nel 1971 dall Università Bocconi per essere una scuola di cultura manageriale d eccellenza

Dettagli

Network management e coprogettazione dei servizi

Network management e coprogettazione dei servizi Network management e coprogettazione dei servizi Master Universitario di II Livello Dipartimento di Psicologia Studio APS - Analisi PsicoSociologica Anno Accademico 2014/2015 Le trasformazioni dei sistemi

Dettagli

PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT PUBBLICO A.A. 2015-2016

PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT PUBBLICO A.A. 2015-2016 PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT PUBBLICO A.A. 2015-2016 Negli ultimi anni le amministrazioni pubbliche, e in particolar modo le Regioni, sono coinvolte in un processo di forte cambiamento dettato dalla

Dettagli

Il progetto esecutivo e il progetto costruttivo delle Opere Pubbliche: Reingegnerizzazione dei processi e impiego delle tecnologie

Il progetto esecutivo e il progetto costruttivo delle Opere Pubbliche: Reingegnerizzazione dei processi e impiego delle tecnologie Pagina1 Formazione e Informazione Itinerante sui LL.PP. per la Pubblica Amministrazione, Liberi professionisti, Imprese Giornata di Studio Il progetto esecutivo e il progetto costruttivo delle Opere Pubbliche:

Dettagli

innovazione PER del business IL business 15 e 16/06/2012 6 e 7/07/2012 20 e 21/07/2012 Polo Tecnologico di Pordenone Andrea Galvani Via Roveredo, 20/b

innovazione PER del business IL business 15 e 16/06/2012 6 e 7/07/2012 20 e 21/07/2012 Polo Tecnologico di Pordenone Andrea Galvani Via Roveredo, 20/b PER Polo Tecnologico di Andrea Galvani Via Roveredo, 0/b Innovazione, Innovazione per il business è un ciclo di incontri di formazione breve indirizzati ai decisori aziendali per stimolare le capacità

Dettagli

Move Your Future. Laboratorio di Orientamento e Scoperta dell imprenditorialità e della cultura d impresa

Move Your Future. Laboratorio di Orientamento e Scoperta dell imprenditorialità e della cultura d impresa Move Your Future Laboratorio di Orientamento e Scoperta dell imprenditorialità e della cultura d impresa Progetto corso sperimentale indirizzo imprenditorialità L attuale situazione di mercato pone la

Dettagli

Assessore alle Attività Produttive Regione Emilia Romagna.

Assessore alle Attività Produttive Regione Emilia Romagna. 41 EMILIA ROMAGNA Gian Carlo Muzzarelli Assessore alle Attività Produttive Regione Emilia Romagna. La Regione Emilia-Romagna è al fi anco delle imprese artigiane, perché per assicurare più prospettive

Dettagli

Camera dei Deputati X Commissione Attività produttive, commercio e turismo

Camera dei Deputati X Commissione Attività produttive, commercio e turismo Camera dei Deputati X Commissione Attività produttive, commercio e turismo RISOLUZIONE IN COMMISSIONE 7/00574 AUDIZIONE 6 maggio 2015 CONTRATTI DI RETE COME STRUMENTO DI POLITICA ECONOMICA Le organizzazioni

Dettagli

LUISS Business School

LUISS Business School LUISS Business School per CONFINDUSTRIA L Aquila Executive Program on International Business 2014 1. Presentazione LUISS Business School LUISS Guido Carli - Libera Università degli Studi Sociali Guido

Dettagli

SCHEDA - ELEMENTI DESCRITTIVI DELL AZIONE FORMATIVA Progetto di Alta Formazione Professionalizzante Integrata in Alternanza Scuola-Impresa.

SCHEDA - ELEMENTI DESCRITTIVI DELL AZIONE FORMATIVA Progetto di Alta Formazione Professionalizzante Integrata in Alternanza Scuola-Impresa. SCHEDA - ELEMENTI DESCRITTIVI DELL AZIONE FORMATIVA Progetto di Alta Formazione Professionalizzante Integrata in Alternanza Scuola-Impresa. Motivazione dell idea progettuale. Gli studenti degli Istituti

Dettagli

CONGRESSO NAZIONALE AICA 2014 Dai Bit agli Atomi: Rilancio della Manifattura e Nuove Competenze Digitali. Milano, 13 Novembre 2014

CONGRESSO NAZIONALE AICA 2014 Dai Bit agli Atomi: Rilancio della Manifattura e Nuove Competenze Digitali. Milano, 13 Novembre 2014 CONGRESSO NAZIONALE AICA 2014 Dai Bit agli Atomi: Rilancio della Manifattura e Nuove Competenze Digitali Milano, 13 Novembre 2014 Gentilissimi tutti e Gentilissimo Dott. Lamborghini, mi spiace molto non

Dettagli

ASSEMBLEA SEZIONE METALMECCANICA, METALLURGICA E COSTRUZIONE MACCHINARI

ASSEMBLEA SEZIONE METALMECCANICA, METALLURGICA E COSTRUZIONE MACCHINARI ASSEMBLEA SEZIONE METALMECCANICA, METALLURGICA E COSTRUZIONE MACCHINARI Nel predisporre le linee guida del prossimo mandato della sezione Metalmeccanica ho ritenuto utile, più che trascrivere un programma

Dettagli

Rev del 23/05/08. Carta Dei Servizi. Pag 1 di 13

Rev del 23/05/08. Carta Dei Servizi. Pag 1 di 13 Carta Dei Servizi Pag 1 di 13 PREMESSA MACHINA Lonati Fashion and Design Institute attribuisce alla Carta dei Servizi il valore di uno strumento primario per garantire la conoscenza, la consapevolezza,

Dettagli

C A T A L O G O A T T I V I T à F O R M A T I V A

C A T A L O G O A T T I V I T à F O R M A T I V A C A T A L O G O A T T I V I T à F O R M A T I V A COOPERAZIONE CATALOGO ISMEA 2014 B A N D O P R O M O Z I O N E D E L L O S P I R I T O E D E L L A C U L T U R A D I M P R E S A PUNTI VENDITA MULTI FUNZIONALITà

Dettagli

La gestione integrata dei rischi aziendali

La gestione integrata dei rischi aziendali Facoltà di SCIENZE LINGUISTICHE E LETTERATURE STRANIERE La gestione integrata dei rischi aziendali Strumento competitivo e a supporto della valutazione del merito creditizio Master Universitario di secondo

Dettagli

Relazione dell Assessore Paolo Magnanensi. Seminario Il Bilancio di Genere nella Provincia di Pistoia. Martedì 7 dicembre 2010

Relazione dell Assessore Paolo Magnanensi. Seminario Il Bilancio di Genere nella Provincia di Pistoia. Martedì 7 dicembre 2010 Assessorato politiche inerenti lo sviluppo sostenibile, l industria, l artigianato, l innovazione produttiva, l università, la scuola, l istruzione, la formazione professionale, coordinamento politiche

Dettagli

Turismo culturale per lo sviluppo dei territori

Turismo culturale per lo sviluppo dei territori 9ª edizione Turismo culturale per lo sviluppo dei territori Siracusa, 27 ottobre / 6 dicembre 2014 PROFILO DEL CORSO 1. OBIETTIVI E METODI DELLA SCUOLA La Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo Culturale

Dettagli

L integrazione delle politiche e degli strumenti per la formazione continua 1

L integrazione delle politiche e degli strumenti per la formazione continua 1 L integrazione delle politiche e degli strumenti per la formazione continua 1 1 A cura di Davide Premutico e Pierluigi Richini, Struttura Sistemi e Servizi Formativi dell ISFOL 1 L integrazione delle politiche

Dettagli

EXECUTIVE MASTER MANAGEMENT LAB

EXECUTIVE MASTER MANAGEMENT LAB LIU04911_Executive_web.qxp:210x297 1-03-2011 12:21 Pagina 1 finanziato da: FORMAZIONE FINANZIATA EXECUTIVE 4a EDIZIONE 2011 in collaborazione con: PER DIRIGENTI DI PICCOLE E MEDIE IMPRESE L EXECUTIVE L

Dettagli

La gestione del credito in banca

La gestione del credito in banca FINANCE La gestione del credito in banca La valutazione del merito creditizio delle imprese nell attuale scenario di mercato Come leggere la strategia e il business dell impresa? Come analizzare i piani

Dettagli

HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE!

HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE! HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE! 2014 FORMAPER SVILUPPO DELL IMPRENDITORIALITÀ Formaper è un azienda speciale della Camera di Commercio di Milano nata nel 1987 con la missione

Dettagli

Master 2010. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2010. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2010 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, IV edizione Marzo 2010

Dettagli

PROGETTO REWIND. Padova, 4 ottobre 2013. Rewind

PROGETTO REWIND. Padova, 4 ottobre 2013. Rewind PROGETTO REWIND Padova, 4 ottobre 03 UNA COMUNITA DI PRATICHE (SINDACALE E NON) AL SERVIZIO DEL CICLO DI VITA DI UN ATTIVITA FORMATIVA (DALL ANALISI DEL FABBISOGNO ALLA PROGETTAZIONE, DALLA CONDIVISIONE

Dettagli

le linee guida per la politica scientifica e tecnologica del Governo, approvate dal CIPE il 19 aprile 2002;

le linee guida per la politica scientifica e tecnologica del Governo, approvate dal CIPE il 19 aprile 2002; PROTOCOLLO D INTESA Tra Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali La Confindustria Federazione Imprese Tessili e Moda Italiane Le Confederazioni

Dettagli

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM Master di I Livello - IX EDIZIONE - A.A. 2015-2016 Premessa Il MIGEM è dedicato a tutti coloro che sentono l esigenza di un programma formativo completo e

Dettagli

Turismo culturale per lo sviluppo dei territori

Turismo culturale per lo sviluppo dei territori 6ª edizione Turismo culturale per lo sviluppo dei territori Siracusa, 17 ottobre / 19 novembre 2011 PROFILO DEL CORSO 1. OBIETTIVI E METODI DELLA SCUOLA La Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo

Dettagli

COORDINATE PER CRESCERE

COORDINATE PER CRESCERE COORDINATE PER CRESCERE CER E COORDINATE PER CRESCERE COORDINATE PER CRESCERE CHI SIAMO Consilia una societá di consulenza e formazione nata su iniziativa di Angelo Camilli. Attraverso un approccio integrato

Dettagli

Per una nuova Bicocca della condivisione, della responsabilità e della valorizzazione

Per una nuova Bicocca della condivisione, della responsabilità e della valorizzazione Per una nuova Bicocca della condivisione, della responsabilità e della valorizzazione Proposte di Cristina Messa La nostra università, nata 15 anni fa, ha bisogno di proseguire nel percorso di crescita,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA COMUNICATO STAMPA Siglato il quinto accordo tra il Gruppo bancario e Piccola Industria Confindustria DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE

Dettagli

INDICE. p. 3 AZIENDA. p. 4. FORMAZIONE - Formazione Finanziata - Formazione Obbligatoria - Formazione Continua. p. 6 RICERCA E SELEZIONE DEL PERSONALE

INDICE. p. 3 AZIENDA. p. 4. FORMAZIONE - Formazione Finanziata - Formazione Obbligatoria - Formazione Continua. p. 6 RICERCA E SELEZIONE DEL PERSONALE Indice INDICE AZIENDA FORMAZIONE - Formazione Finanziata - Formazione Obbligatoria - Formazione Continua RICERCA E SELEZIONE DEL PERSONALE CONSULENZA - Risorse Umane - Sviluppo Organizzativo - Commerciale

Dettagli

le attività 2005 La SDOA attua:

le attività 2005 La SDOA attua: La SDOA forma giovani laureati da inserire nel mondo del lavoro. Grazie ad essa 1885 giovani lavorano in primarie aziende nazionali e multinazionali. La SDOA attua: Formazione specialistica per giovani

Dettagli

maggio-settembre 2010

maggio-settembre 2010 LA CULTURA DEL PROGETTO: ARTI, TERRITORIO, PERSONE. Innovare la programmazione culturale: PERCORSO DI FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE maggio-settembre 2010 C4-Centro Cultura Contemporaneo Caldogno,

Dettagli

Firma del protocollo di intesa per il miglioramento della comunicazione banca-impresa in provincia di Torino

Firma del protocollo di intesa per il miglioramento della comunicazione banca-impresa in provincia di Torino Firma del protocollo di intesa per il miglioramento della comunicazione banca-impresa in provincia di Torino Torino Palazzo Cisterna 05 luglio 2011 PROTOCOLLO D INTESA PER IL MIGLIORAMENTO DELLA COMUNICAZIONE

Dettagli

RIMOTIVAZIONE MODELLI E PERCORSI DI CONSULENZA ALLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

RIMOTIVAZIONE MODELLI E PERCORSI DI CONSULENZA ALLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE RIMOTIVAZIONE MODELLI E PERCORSI DI CONSULENZA ALLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE INDICE 1 PREMESSA 5 IL PROGETTO RIMOTIVAZIONE 6 PRIMA PARTE IL CONTESTO TEORICO DI RIFERIMENTO 8 CAPITOLO PRIMO I DIVERSI MODELLI

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER IMPRENDITORI EDILI

CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER IMPRENDITORI EDILI CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER IMPRENDITORI EDILI SETTEMBRE 2013 GENNAIO 2014 Fondazione CUOA Da oltre 50 anni Fondazione CUOA forma la nuova classe manageriale e imprenditoriale.è la prima business school

Dettagli

Ogni azienda vive la sua storia: unica, speciale, ricca di sfide. Lungo questo percorso Brogi & Pittalis vuole affiancarvi per arricchire le vostre

Ogni azienda vive la sua storia: unica, speciale, ricca di sfide. Lungo questo percorso Brogi & Pittalis vuole affiancarvi per arricchire le vostre Profilo aziendale Ogni azienda vive la sua storia: unica, speciale, ricca di sfide. Lungo questo percorso Brogi & Pittalis vuole affiancarvi per arricchire le vostre competenze e aiutarvi ad ottenere di

Dettagli

ACCELERARE LO SVILUPPO

ACCELERARE LO SVILUPPO ACCELERARE LO SVILUPPO Metodi e strumenti operativi per il sostegno e lo sviluppo d impresa Novembre - Dicembre 2012 Il percorso si pone l obiettivo di fornire una formazione tecnica di alto livello, di

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Telefono(i) E-mail Cittadinanza Isabella Medicina Italiana Data di nascita 18/02/1973 Sesso Femminile Esperienza professionale

Dettagli

ForIndLog. Miglioramento della capacità di ricerca ed innovazione delle risorse umane nell ambito della Logistica e del Trasporto

ForIndLog. Miglioramento della capacità di ricerca ed innovazione delle risorse umane nell ambito della Logistica e del Trasporto ForIndLog Miglioramento della capacità di ricerca ed innovazione delle risorse umane nell ambito della Logistica e del Trasporto Fondo Sociale Europeo Misura D.4 Miglioramento delle risorse umane nel settore

Dettagli

I promotori Master Team consulenza e formazione professionalità sempre più distintive nuove leve di futuri manager

I promotori Master Team consulenza e formazione professionalità sempre più distintive nuove leve di futuri manager GRANDE MILANO, AUTUNNO 2012 PRIMAVERA 2013 PREPARATI ALL EXPO! La 26ma Edizione Speciale del Master in Hospitality Management nasce dalla necessità di progettare e realizzare un continuum virtuoso che

Dettagli

SERVIZIO FONDI EUROPEI, INNOVAZIONE E SVILUPPO ECONOMICO ENERGY CENTER

SERVIZIO FONDI EUROPEI, INNOVAZIONE E SVILUPPO ECONOMICO ENERGY CENTER SERVIZIO FONDI EUROPEI, INNOVAZIONE E SVILUPPO ECONOMICO ENERGY CENTER Progetto di riqualificazione e riconversione dell edificio Ex-Westinghouse in centro di competenza nel campo dell innovazione energetico-ambientale

Dettagli

L esperienza del Centro sperimentale di nuova imprenditorialità di Spoleto. Aosta 11 Marzo 2005 Corrado Diotallevi

L esperienza del Centro sperimentale di nuova imprenditorialità di Spoleto. Aosta 11 Marzo 2005 Corrado Diotallevi L esperienza del Centro sperimentale di nuova imprenditorialità di Spoleto Aosta 11 Marzo 2005 Corrado Diotallevi Indice Premessa chi siamo Gli incubatori d impresa modalità di accesso Il Centro sperimentale

Dettagli

BUSINESS DEVELOPMENT. noesisweb.com

BUSINESS DEVELOPMENT. noesisweb.com BUSINESS DEVELOPMENT noesisweb.com Guidiamo le persone nel diventare attori principali della propria realtà, costruendo, negli ambiti professionali e di vita privata, un mondo al quale sia piacevole appartenere

Dettagli

Processi di cambiamento strategico e organizzativo richiedono attori

Processi di cambiamento strategico e organizzativo richiedono attori Le competenze organizzative come vantaggio distintivo di Domenico Bodega Processi di cambiamento strategico e organizzativo richiedono attori rapidi nel pensiero, nel giudizio, nell azione e nella parola.

Dettagli

Energy Management DI PRIMO LIVELLO

Energy Management DI PRIMO LIVELLO Energy Management MASTER MIP POLITECNICO DI MILANO DI PRIMO LIVELLO A PORDENONE Energy Management MASTER MIP POLITECNICO DI MILANO DI PRIMO LIVELLO Il Master si propone nel territorio in risposta alla

Dettagli

Catalogo Corsi 2015. Progetti formativi. Sistema Qualità Certificato UNI EN ISO 9001 (certificato N IT02/228)

Catalogo Corsi 2015. Progetti formativi. Sistema Qualità Certificato UNI EN ISO 9001 (certificato N IT02/228) Catalogo Corsi 2015 Progetti formativi Sistema Qualità Certificato UNI EN ISO 9001 (certificato N IT02/228) AREA REGOLAMENTAZIONE (Rischi, Bilancio, Controlli e Legale) a) Normativa antiriciclaggio e terrorismo

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA

PROTOCOLLO D INTESA TRA PROTOCOLLO D INTESA TRA ROMA CAPITALE, con sede in Roma, Via del Campidoglio 1, Codice fiscale 024387505886, nella persona del Sindaco, On.le Giovanni Alemanno, nato a Bari, il 3 marzo 1958, per la carica

Dettagli

Politiche del lavoro: la formazione continua

Politiche del lavoro: la formazione continua Politiche del lavoro: lavoro la formazione continua Uno dei capitoli di maggiore condivisione tra le Organizzazioni sindacali di Pietro Nocera Responsabile Comunicazione UILCA Gruppo UBI Banca Sono trascorsi

Dettagli

PARTNERSHIP CON UNIVERSITA & BUSINESS SCHOOL

PARTNERSHIP CON UNIVERSITA & BUSINESS SCHOOL PARTNERSHIP CON UNIVERSITA & BUSINESS SCHOOL Project Management Competenze, Organizzazione e Best Practice 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO Il documento si pone l obiettivo di fornire un quadro relativo alle

Dettagli

Creare impresa e diffondere tecnologia a partire dalla ricerca Programma Operativo per la fase 2 del Progetto ILO2

Creare impresa e diffondere tecnologia a partire dalla ricerca Programma Operativo per la fase 2 del Progetto ILO2 FESR - FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO IL LAVORO E L INNOVAZIONE Creare impresa e diffondere tecnologia a partire dalla ricerca Programma Operativo per

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 1317 Seduta del 30/01/2014

DELIBERAZIONE N X / 1317 Seduta del 30/01/2014 DELIBERAZIONE N X / 1317 Seduta del 30/01/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Oggi l Rsu conta di più

Oggi l Rsu conta di più ademecum Vper delegati sindacali Cisl Contrattare la formazione in azienda Oggi l Rsu conta di più Fondi Paritetici Interprofessionali L O M B A R D I A Perché fare formazione? A cura del dipartimento

Dettagli

Fondazione per l Università a Brindisi

Fondazione per l Università a Brindisi Fondazione per l Università a Brindisi Una Fondazione gestita dagli Enti pubblici e privati del territorio brindisino per il coordinamento e la promozione dell offerta formativa universitaria che altre

Dettagli

SEMINARI E FORMAZIONE la nostra attività

SEMINARI E FORMAZIONE la nostra attività SEMINARI E FORMAZIONE la nostra attività AGENDA 1 Seminari su tematiche strategiche e gestionali 2 Seminari sull asset credito e finanza 3 Corsi di formazione AGENDA 1 Seminari su tematiche strategiche

Dettagli

Un gruppo di specialisti al servizio delle imprese, per fornire agli imprenditori e alle loro aziende una consulenza integrata e di qualità,

Un gruppo di specialisti al servizio delle imprese, per fornire agli imprenditori e alle loro aziende una consulenza integrata e di qualità, Un gruppo di specialisti al servizio delle imprese, per fornire agli imprenditori e alle loro aziende una consulenza integrata e di qualità, condividendo il rischio d impresa. Caro Imprenditore, Ho trascorso

Dettagli

SCHEDA BIOGRAFICA Le informazioni contenute in questa scheda verranno pubblicate sul sito dell Università Telematica UNINETTUNO

SCHEDA BIOGRAFICA Le informazioni contenute in questa scheda verranno pubblicate sul sito dell Università Telematica UNINETTUNO SCHEDA BIOGRAFICA Le informazioni contenute in questa scheda verranno pubblicate sul sito dell Università Telematica UNINETTUNO Corso di Laurea: Economia e Gestione delle Imprese, Facoltà di Economia Insegnamento/i:

Dettagli

Startup in Granda Imprenditoria innovativa in provincia di Cuneo. Venerdì 11 dicembre 2015

Startup in Granda Imprenditoria innovativa in provincia di Cuneo. Venerdì 11 dicembre 2015 Startup in Granda Imprenditoria innovativa in provincia di Cuneo Venerdì 11 dicembre 2015 Le domande della ricerca Definizione di startup: che cosa sono? Quali tipologie? Quale impatto sulla crescita?

Dettagli

De Vinco confermato Gaetano De Vinco

De Vinco confermato Gaetano De Vinco 52notizie Modena Economica Numero 1 gennaio-febbraio 2012 De Vinco confermato alla guida di Confcooperative Gaetano De Vinco è stato riconfermato alla presidenza di Confcooperative Modena nella 19 a Assemblea

Dettagli

Koinè Consulting. Profilo aziendale

Koinè Consulting. Profilo aziendale Koinè Consulting Profilo aziendale Koinè Consulting è una società cooperativa a responsabilità limitata che svolge attività di consulenza e servizi alle imprese, avvalendosi di competenze interne in materia

Dettagli

rete di enti di formazione per le PMI T.E.A.M. - Training Experiences and Management

rete di enti di formazione per le PMI T.E.A.M. - Training Experiences and Management rete di enti di formazione per le PMI T.E.A.M. - Training Experiences and Management rete di enti di formazione per le PMI Fondazione ISTUD ASF-Associazione Servizi Formativi Università degli Studi di

Dettagli

schede descrittive delle scuole e degli organismi formativi per la pa

schede descrittive delle scuole e degli organismi formativi per la pa 8. i s t i t u t o g u g l i e l m o t a g l i a c a r n e Dal 1986 l Istituto Guglielmo Tagliacarne, Fondazione dell Unione italiana delle Camere di commercio (Unioncamere), promuove e diffonde la cultura

Dettagli

Fim-Cisl e Formazione Professionale

Fim-Cisl e Formazione Professionale January 2015 FIM CISL nazionale Formazione Professionale 06 85262402 [Volume 1, Numero 1] Fim-Cisl e Formazione Professionale Si è svolto ad Amelia il primo corso specialistico per componenti di Commissioni

Dettagli

ACCORDO CONFINDUSTRIA CRUI

ACCORDO CONFINDUSTRIA CRUI ACCORDO CONFINDUSTRIA CRUI OTTO AZIONI MISURABILI PER L UNIVERSITA, LA RICERCA E L INNOVAZIONE Premessa Nella comune convinzione che Università, Ricerca e Innovazione costituiscano una priorità per il

Dettagli

HOUSING SOCIALE E COLLABORATIVO

HOUSING SOCIALE E COLLABORATIVO CORSO DI MASTER LEVEL IN: HOUSING SOCIALE E COLLABORATIVO Programmare, progettare e gestire l abitare contemporaneo. Il corso è organizzato dal Consorzio POLI.design del Politecnico di Milano ed è supportato

Dettagli

Comitato Piccola Industria Confindustria Firenze Programma 2011-2012

Comitato Piccola Industria Confindustria Firenze Programma 2011-2012 Comitato Piccola Industria Confindustria Firenze Programma 2011-2012 Gennaio 2011 1 Premessa: l attuale situazione economica A causa della crisi economico-finanziaria che ha colpito il nostro paese, alla

Dettagli

CLUB Finance. FINANZA & IMPRESA: network dell eccellenza professionale. La finanza come leva strategica per il successo delle aziende CUOA FINANCE

CLUB Finance. FINANZA & IMPRESA: network dell eccellenza professionale. La finanza come leva strategica per il successo delle aziende CUOA FINANCE CLUB Finance FINANZA & IMPRESA: network dell eccellenza professionale La finanza come leva strategica per il successo delle aziende CUOA FINANCE www.clubfinance.it Fondazione CUOA, scuola di management

Dettagli

IL LAVORO RIPARTE DAL LAVORO

IL LAVORO RIPARTE DAL LAVORO IL LAVORO RIPARTE DAL LAVORO Assemblea di Bilancio 25.06.2015 CFI- - Cooperazione Finanza Finanza Impresa Impresa Via Giovanni Amendola, 5 Roma info@cfi.it - www.cfi.it Agenda CFI: mission, tipologie e

Dettagli

LEGA NAVALE SEZIONE DI SALERNO. Alto Patronato del Presidente della Repubblica....navighiamo verso il futuro...

LEGA NAVALE SEZIONE DI SALERNO. Alto Patronato del Presidente della Repubblica....navighiamo verso il futuro... LEGA NAVALE SEZIONE DI SALERNO Alto Patronato del Presidente della Repubblica...navighiamo verso il futuro... Vietri sul Mare - Salerno 23 luglio 2006 L etica nella competizione è il principio fondamentale

Dettagli

I contenuti I giorno : Lo sviluppo della strategia complessiva dell azienda grafica e la governance d impresa Il business plan come strumento di gestione complessivo L evoluzione del mercato grafico: situazione

Dettagli

ReStartApp PIANO DIDATTICO COS È RESTARTAPP

ReStartApp PIANO DIDATTICO COS È RESTARTAPP PIANO DIDATTICO ReStartApp PIANO DIDATTICO COS È RESTARTAPP ReStartApp è un incubatore temporaneo di impresa per il rilancio dell economia appenninica. Un campus residenziale della durata di tre mesi insediato

Dettagli

Bottega del Terzo Settore

Bottega del Terzo Settore Bottega del Terzo Settore 1 Finalità del progetto La Bottega del Terzo Settore (in sintesi BTS) deve essere un luogo ed un progetto di contaminazione tra Terzo Settore e Comunità, e prima ancora tra Terzo

Dettagli

MANAGER EFFICACE, RETE CHE VINCE

MANAGER EFFICACE, RETE CHE VINCE D Master per MANAGER EFFICACE, R MANAGER EFFICACE, RETE CHE VINCE E X E C U T I V E Executive Master per Manager di reti d imprese P E R M A N A G E R D I R E senza cambiare i nostri schemi mentali non

Dettagli

Azionisti. AZIONISTI Investitori Istituzionali Piccoli Investitori Fondazioni Mercato. Azionisti

Azionisti. AZIONISTI Investitori Istituzionali Piccoli Investitori Fondazioni Mercato. Azionisti 118 Bilancio Sociale 2009 La Relazione Sociale Azionisti Azionisti AZIONISTI Investitori Istituzionali Piccoli Investitori Fondazioni Mercato Azionisti Azionisti La Relazione Sociale Bilancio Sociale 2009

Dettagli

Le attività sono finanziate dalla Regione Emilia-Romagna tramite Fondi Regionali. Operazioni approvate con Delibera della Giunta Regionale n.

Le attività sono finanziate dalla Regione Emilia-Romagna tramite Fondi Regionali. Operazioni approvate con Delibera della Giunta Regionale n. Le attività sono finanziate dalla Regione Emilia-Romagna tramite Fondi Regionali. Operazioni approvate con Delibera della Giunta Regionale n. 1496 del 15/10/2012 Rif. P.A. 2012-1706/RER - Rif. P.A. 2012-1720/RER

Dettagli

I FONDI INTERPROFESSIONALI PER LA FORMAZIONE CONTINUA IL FONDO FOR.AGRI

I FONDI INTERPROFESSIONALI PER LA FORMAZIONE CONTINUA IL FONDO FOR.AGRI I FONDI INTERPROFESSIONALI PER LA FORMAZIONE CONTINUA IL FONDO FOR.AGRI PREMESSA: Commentando la frase di Nelson Mandela che individua nell educazione una delle armi più potenti che possono apportare significativi

Dettagli

Le risposte alle domande più frequenti Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali 1. Si trova facilmente lavoro?

Le risposte alle domande più frequenti Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali 1. Si trova facilmente lavoro? Le risposte alle domande più frequenti sul Corso di Laurea triennale in Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali Facoltà di Scienze Politiche Università del Piemonte Orientale,

Dettagli

Master di II livello in Management Agro-Alimentare

Master di II livello in Management Agro-Alimentare Master di II livello in Management Agro-Alimentare Dal 1984 valorizziamo talenti per l industria e la distribuzione alimentare XXXI Edizione 2014 2015 Con il patrocinio di Federalimentare (Federazione

Dettagli

Mantova, città universitaria a misura di studente. Comune Universitario proponente/capofila: Comune di Mantova

Mantova, città universitaria a misura di studente. Comune Universitario proponente/capofila: Comune di Mantova ALLEGATO E PROGETTO ESECUTIVO Mantova, città universitaria a misura di studente Comune Universitario proponente/capofila: Comune di Mantova 1. DATI PROGETTO Nome del Progetto: Mantova, città universitaria

Dettagli

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO Milano 15 Novembre 2010 Le principali p tappe del progetto Il Progetto del Fondo Italiano di Investimento (FII) è nato nel mese di dicembre 2009, su iniziativa del Ministero

Dettagli

INNOVARE IL PRESENTE PER GARANTIRE IL FUTURO

INNOVARE IL PRESENTE PER GARANTIRE IL FUTURO INNOVARE IL PRESENTE PER GARANTIRE IL FUTURO La flessibilità è entrata a far parte, ormai da molti anni, degli strumenti di gestione delle risorse umane, quale irrinunciabile opportunità per poter rispondere

Dettagli

RISK & CRISIS MANAGEMENT come fronteggiare eventi imprevedibili con prontezza ed efficacia

RISK & CRISIS MANAGEMENT come fronteggiare eventi imprevedibili con prontezza ed efficacia con il sostegno di propongono il percorso formativo RISK & CRISIS MANAGEMENT come fronteggiare eventi imprevedibili con prontezza ed efficacia sede del corso: ISFOR 2000, via Pietro Nenni 30, Brescia periodo

Dettagli

SCENARIO DI RIFERIMENTO

SCENARIO DI RIFERIMENTO Confindustria Verona e Cim&Form S.r.l., in collaborazione con CO.MARK S.p.A., propongono una nuova opportunità rivolta alle aziende veronesi che vogliono potenziare, con una specifica attività formativa

Dettagli

Reti d impresa La nuova dimensione delle Imprese che vogliono crescere. Il supporto del Gruppo Intesa Sanpaolo

Reti d impresa La nuova dimensione delle Imprese che vogliono crescere. Il supporto del Gruppo Intesa Sanpaolo Reti d impresa La nuova dimensione delle Imprese che vogliono crescere. Il supporto del Gruppo Intesa Sanpaolo Guidizzolo, 25 novembre Contratto di Rete Descrizione Caratteristiche Obiettivi strategici

Dettagli

Piani integrati per lo sviluppo locale. Progetti di marketing territoriale. Progettazione e start-up di Sistemi Turistici Locali

Piani integrati per lo sviluppo locale. Progetti di marketing territoriale. Progettazione e start-up di Sistemi Turistici Locali Piani integrati per lo sviluppo locale Progetti di marketing territoriale Progettazione e start-up di Sistemi Turistici Locali Sviluppo di prodotti turistici Strategie e piani di comunicazione Percorsi

Dettagli

Capitolo 1 Capitolo 2 Capitolo 3

Capitolo 1 Capitolo 2 Capitolo 3 Prefazione Come mai le imprese multibusiness continuano, nonostante tutto, a esistere? Come mai hanno resistito alla crisi finanziaria scoppiata nel 2007, e hanno, in ogni caso, resistito meglio rispetto

Dettagli

XXII Convention Mondiale delle Camere di Commercio Italiane all Estero. Expo 2015, un opportunità e una sfida per le imprese e il Territorio

XXII Convention Mondiale delle Camere di Commercio Italiane all Estero. Expo 2015, un opportunità e una sfida per le imprese e il Territorio XXII Convention Mondiale delle Camere di Commercio Italiane all Estero Expo 2015, un opportunità e una sfida per le imprese e il Territorio Monza, 9 13 novembre 2013 ABSTRACT PREMESSA La crescita del nostro

Dettagli

1. RICERCA, INFORMAZIONE, SENSIBILIZZAZIONE

1. RICERCA, INFORMAZIONE, SENSIBILIZZAZIONE 1. RICERCA, INFORMAZIONE, SENSIBILIZZAZIONE 6 Non appena si è avviato il progetto, le prime iniziative che la Spazio - Lavoro ha intrapreso sono state quelle relative alla preparazione del territorio nel

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO SCHOOL OF MANAGEMENT

POLITECNICO DI MILANO SCHOOL OF MANAGEMENT POLITECNICO DI MILANO SCHOOL OF MANAGEMENT INDICE Chi Siamo Risk Management e Risk Governance per il Valore d Impresa Lo Scenario Italiano Le Attività Il Portale Insurance Academy A Chi ci rivolgiamo Contatti

Dettagli

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione.

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. La Compagnia Della Rinascita PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si

Dettagli

FORMAPI S.r.l. CARTA DI QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA. Rev 0 del 21/10/2011 Firma

FORMAPI S.r.l. CARTA DI QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA. Rev 0 del 21/10/2011 Firma FORMAPI S.r.l. CARTA DI QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA Rev 0 del 21/10/2011 Firma PREMESSA FORMAPI S.r.l. è l Ente di formazione della Confimi Impresa Abruzzo (Confederazione dell Industria Manifatturiera

Dettagli

CHI SIAMO LA PIÙ GRANDE RAPPRESENTANZA D IMPRESA IN ITALIA. Confcommercio-Imprese per l Italia

CHI SIAMO LA PIÙ GRANDE RAPPRESENTANZA D IMPRESA IN ITALIA. Confcommercio-Imprese per l Italia CHI SIAMO l Italia Confederazione Generale Italiana delle Imprese, delle Attività Professionali e del Lavoro Autonomo LA PIÙ GRANDE RAPPRESENTANZA D IMPRESA IN ITALIA Immaginate una voce. Ora immaginatene

Dettagli