Codici ICD-9-CM per condizioni mediche generali selezionate e disturbi indotti da medicamenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Codici ICD-9-CM per condizioni mediche generali selezionate e disturbi indotti da medicamenti"

Transcript

1 Appendice G/bis Codici ICD-9-CM per condizioni mediche generali selezionate e disturbi indotti da medicamenti Cliccare sulle voci per raggiungere la relativa classificazione Introduzione Malattie del Sistema nervoso Malattie del Sistema circolatorio Malattie dell apparato respiratorio Neoplasie Malattie endocrine Malattie della nutrizione Malattie metaboliche Malattie dell apparato digerente Malattie dell apparato genitourinario Malattie ematologiche Malattie dell occhio Malattie dell orecchio, del naso, della gola Malattie dell apparato muscoloscheletrico e del tessuto connettivo Malattie della pelle Malformazioni congenite, deformità e anomalie cromosomiche Malattie della gravidanza, del parto e del puerperio Malattie infettive Overdose Codici aggiuntivi per i disturbi indotti da medicamenti

2 Appendice G/bis Codici ICD-9-CM per condizioni mediche generali selezionate e disturbi indotti da medicamenti Il sistema ufficiale di codificazione in uso al momento della pubblicazione del DSM-IV è la Classificazione Internazionale delle Malattie, Nona Revisione, Modificazione Clinica (ICD-9-CM). Questa appendice contiene due sezioni che sono state preparate per agevolare la codificazione ICD-9-CM: 1) codici per condizioni mediche generali selezionate, e 2) codici per i disturbi indotti da medicamenti. Codici ICD-9-CM per condizioni mediche generali selezionate I codici specificati per l uso sull Asse I e sull Asse II del DSM-IV rappresentano soltanto una piccola parte dei codici indicati nell ICD-9-CM. Le condizioni classificate al di fuori del capitolo Disturbi Mentali dell ICD-9-CM sono importanti anche per la diagnosi clinica e la gestione nell ambito della salute mentale. L Asse III serve a facilitare la trascrizione di queste condizioni. Per aiutare i clinici a trovare i codici ICD-9-CM, questa appendice fornisce un indice selettivo di quei codici ICD-9-CM per le condizioni mediche generali che rivestono una maggior importanza per la diagnosi e la cura nell ambito della salute mentale. L ICD-9-CM offre una specificità diagnostica che va al di là di quella che si riscontra in molti dei codici che appaiono in questa appendice (per es. per indicare un sito anatomico specifico o la presenza di una complicazione specifica). Nei casi in cui è stata annotata una specificità maggiore nella quinta cifra del codice, è stato selezionato il codice specifico più piccolo (solitamente 0 ). Per esempio, il codice per il linfosarcoma viene dato come (per una sede non specificata), sebbene una specificità maggiore relativamente alla sede anatomica possa essere indicata nella quinta cifra degli altri codici, per esempio, linfosarcoma, linfonodi intratoracici. Nei casi in cui una maggiore specificità risulta dalla quarta cifra del codice, questa appendice spesso fornisce la categoria non specificato (per es classifica l enterite regionale; l ICD-9-CM include anche il 555.0

3 per l'enterite che interessa l'intestino tenue, il per l'interessamento dell'intestino crasso e il per l'interessamento di entrambi). I codici diagnostici per i quali eá disponibile una maggiore specificitaá sono contrassegnati in questa appendice con un asterisco (*). I clinici interessati ad una registrazione piuá specifica dovrebbero far riferimento all'elenco completo dei codici pubblicato nell'icd-9-cm Diseases: Tabular List (Volume 1)e nell'icd-9-cm Diseases: Alphabetic Index (Volume 2). Questi documenti vengono aggiornati ogni mese di ottobre e sono pubblicati da U.S. Department of Health and Human Service. Sono disponibili da parte del Superintendent of Documents, U.S. Government Printing Office, come pure da un certo numero di editori privati. Nota Un asterisco (*)dopo il codice ICD-9-CM indica che eá disponibile una specificitaá piuá grande (per es. una complicanza specifica o un sito anatomico). Far riferimento all'icd-9-cm Diseases: Tabular List (Volume 1)per quel codice per avere ulteriori informazioni. Malattie del sistema nervoso Alzheimer, morbo di Ascesso intracranico Atassia cerebellare Aterosclerosi cerebrale 435.9* Attacco ischemico transitorio Causalgia Cefalea in serie o recidivante * Commozione cerebrale 850.9* Concussione Corea di Huntington Creutzfeldt-Jakob, malattia di Distrofia muscolare di Duchenne Dolore facciale atipico Edema cerebrale * Emicrania classica (con aura) * Emicrania comune * Emicrania non specificata Emorragia extradurale non traumatica * Emorragia extradurale traumatica 431 Emorragia intracerebrale non traumatica 430 Emorragia subaracnoidea non traumatica * Emorragia subaracnoidea traumatica Emorragia subdurale non traumatica * Emorragia subdurale traumatica 049.9* Encefalite virale Encefalopatia da ipertensione Encefalopatia epatica

4 348.3* Encefalopatia non specificata * Epilessia, grande male * Epilessia parziale con alterazione della coscienza (lobo temporale) * Epilessia parziale senza alterazione della coscienza (Jacksoniana) * Epilessia, piccolo male (assenze) 436 Ictus, accidente cerebrovascolare (CVA) Idrocefalo comunicante Idrocefalo ostruttivo Kuru Leucoencefalopatia progressiva multifocale Lipoidosi cerebrale 320.9* Meningite batterica (dovuta a batteri non specificati) Meningite criptococcica Meningite da Herpes zoster Meningite da virus Herpes simplex 321.1* Meningiti fungine, altre Miastenia grave Meningite sifilitica 047.9* Meningite virale (dovuta a virus non specificati) Neuropatia autonoma periferica Nevralgia del trigemino 434.9* Occlusione dell'arteria cerebrale Panencefalite subacuta sclerosante 343.9* Paralisi cerebrale Paralisi di Bell Paralisi pseudobulbare Paresi generale Parkinson primario, malattia di Pick, malattia di 357.9* Polineuropatia Pseudotumore cerebrale (ipertensione intracranica benigna) Sclerosi amiotrofica laterale 340 Sclerosi multipla (MS) Stato di grande male Stato di male del lobo temporale Stato di piccolo male Stenosi dell'arteria carotide, senza infarto cerebrale Tay-Sachs, malattia di Tremore benigno essenziale Tunnel carpale, sindrome del Malattie del sistema circolatorio 413.9* Angina pectoris 427.9* Aritmia cardiaca non specificata Arresto cardiaco 440.9* Aterosclerosi * Blocco atrioventricolare Blocco di branca del fascio destro

5 426.3* Blocco di branca del fascio sinistro Cardiomiopatia alcolica 425.4* Cardiomiopatia idiopatica * Cardiopatia aterosclerotica * Cardiopatia ipertensiva con insufficienza cardiaca congestizia * Cardiopatia ipertensiva senza insufficienza cardiaca congestizia 416.9* Cuore polmonare cronico * Embolia polmonare 455.6* Emorroidi 421.9* Endocardite batterica * Extrasistole Fibrillazione atriale Fibrillazione ventricolare 451.9* Flebite/tromboflebite Flutter atriale Flutter ventricolare * Infarto miocardico acuto 428.0* Insufficienza cardiaca congestizia Insufficienza mitralica (non reumatica) 401.9* Ipertensione essenziale * Ipertensione renale con insufficienza * Ipertensione renale senza insufficienza Ipotensione ortostatica 423.9* Pericardite Poliarterite nodosa Prolasso della mitrale 394.0* Stenosi mitralica (reumatica) Tachicardia parossistica non specificata Tachicardia parossistica sopraventricolare Tachicardia ventricolare (parossistica) Valvulopatia aortica Valvulopatia polmonare (non reumatica) Valvulopatia polmonare (reumatica) Valvulopatia tricuspidale (non reumatica) Valvulopatia tricuspidale (reumatica) Varici esofagee con sanguinamento Varici esofagee senza sanguinamento 443.9* Vasculopatia periferica 454.9* Vene varicose degli arti inferiori Malattie dell'apparato respiratorio Ascesso polmonare * Asma cronica ostruttiva * Asma non specificata Atelettasia Bronchite acuta Bronchiectasia acuta Bronchite ostruttiva cronica (COPD)con esacerbazioni acute Bronchite ostruttiva cronica (COPD)senza esacerbazioni acute

6 492.8* Enfisema * Fibrosi cistica * Insufficienza respiratoria 505 Pneumoconiosi 860.4* Pneumoemotorace traumatico 512.8* Pneumotorace spontaneo 860.0* Pneumotorace traumatico 482.9* Polmonite batterica non specificata Polmonite da micoplasma 486* Polmonite da microrganismi non specificati Polmonite pneumocistica 481 Polmonite pneumococcica * Polmonite streptococcica 480.9* Polmonite virale 011.9* Tubercolosi polmonare 511.9* Versamento pleurico Neoplasie I codici diagnostici ICD-9-CM per le neoplasie sono classificati nella tabella delle neoplasie dell'alphabetic Index ICD-9-CM (Volume 2)secondo la sede e il grado di malignitaá (primario, secondario, in situ, benigno, incerto, non specificato). Nota: per i pazienti con una storia personale di neoplasie maligne che sono state rimosse chirurgicamente o trattate radicalmente mediante chemioterapia o terapia radiante, dovrebbero essere usati i codici V10.0-V10.9; per sedi specifiche, far riferimento all'alphabetic Index (Volume 2)dell'ICD-9-CM sotto la voce ``Storia (personale)di neoplasia maligna'' (``History (personal)of, malignant neoplasm''). Elencati qui di seguito vi sono alcuni dei codici piuá comuni assegnati alle neoplasie Emangioma cerebrale Feocromocitoma benigno Feocromocitoma maligno * Hodgkin, morbo di 176.9* Kaposi, sarcoma di Leucemia acuta * Leucemia acuta in remissione * Leucemia cronica * Leucemia cronica in remissione * Linfosarcoma Meningioma (cerebrale) Mieloma multiplo Mieloma multiplo in remissione Neoplasia benigna del colon Neoplasia cerebrale benigna 191.9* Neoplasia cerebrale primaria maligna Neoplasia cerebrale secondaria maligna 170.9* Neoplasia ossea primaria maligna Neoplasia ossea secondaria maligna 162.9* Neoplasia primaria maligna dei bronchi

7 153.9* Neoplasia primaria maligna del colon Neoplasia primaria maligna del fegato 157.9* Neoplasia primaria maligna del pancreas 162.9* Neoplasia primaria maligna del polmone 189.0* Neoplasia primaria maligna del rene Neoplasia primaria maligna del retto 171.9* Neoplasia primaria maligna del tessuto connettivo 186.9* Neoplasia primaria maligna del testicolo Neoplasia primaria maligna della cavitaá addominale 180.9* Neoplasia primaria maligna della cervice 174.9* Neoplasia primaria maligna della mammella femminile 175.9* Neoplasia primaria maligna della mammela maschile 173.9* Neoplasia primaria maligna della pelle 185 Neoplasia primaria maligna della prostata 193 Neoplasia primaria maligna della tiroide 188.9* Neoplasia primaria maligna della vescica Neoplasia primaria maligna delle ghiandole surrenali 151.9* Neoplasia primaria maligna dello stomaco, sito non specificato 150.9* Neoplasia primaria maligna dell'esofago 152.9* Neoplasia primaria maligna dell'intestino tenue Neoplasia primaria maligna dell'ovaia 179* Neoplasia primaria maligna dell'utero 172.9* Neoplasia primaria maligna, melanoma Neoplasia secondaria maligna del colon Neoplasia secondaria maligna del fegato 196.9* Neoplasia secondaria maligna dei linfonodi Neoplasia secondaria maligna del polmone * Neurofibromatosi Policitemia propriamente detta Malattie endocrine Acromegalia Adrenogenitale, sindrome Carcinoide, sindrome da Cushing, sindrome di Diabete insipido * Diabete mellito, tipo I / insulino-dipendente * Diabete mellito, tipo II / non insulino-dipendente 256.9* Disfunzione ovarica 257.9* Disfunzione testicolare 241.9* Gozzo nodulare non tossico 240.9* Gozzo semplice Insufficienza corticosurrenalica Iperaldosteronismo Iperparatiroidismo Ipoparatiroidismo 244.9* Ipotiroidismo acquisito

8 243 Ipotiroidismo congenito Nanismo ipofisario Panipopituitarismo Sviluppo sessuale e pubertaá precoci Sviluppo sessuale e pubertaá ritardati 245.9* Tiroidite 242.9* Tirotossicosi Malattie della nutrizione Acido folico, carenza di Beriberi Calcio, carenza di Iodio, carenza di 260 Kwashiorkor 262 Malnutrizione proteico-calorica grave 261 Marasma nutritivo * ObesitaÁ Pellagra (carenza di niacina) Riboflavina, carenza di 264.9* Vitamina A, carenza di Vitamina B6, carenza di Vitamina B12, carenza di 267 Vitamina C, carenza di 268.9* Vitamina D, carenza di Vitamina E, carenza di Vitamina K, carenza di Malattie metaboliche Acidosi Alcalosi Amiloidosi Emocromatosi Fenilchetonuria (PKU) 274.9* Gotta Ipercalcemia Iperkalemia Ipernatremia Ipocalcemia Ipokalemia Iponatremia Ipovolemia (disidratazione) Lesch-Nyhan, sindrome di Malassorbimento dei disaccaridi (intolleranza al lattosio) Porfiria Sovraccarico di liquidi/ritenzione 276.9* Squilibrio elettrolitico Wilson, morbo di

9 Malattie dell'apparato digerente 540.9* Appendicite acuta Colecistite acuta Colecistite cronica Cirrosi alcolica Colite ulcerosa Costipazione 555.9* Crohn, morbo di Diarrea infettiva 558.9* Diarrea non specificata Diverticolite del colon con emorragia Diverticolite del colon non specificata Diverticolosi del colon con emorragia Diverticolosi del colon non specificata * Duodenite e gastrite 578.9* Emorragia gastrointestinale 555.9* Enterite regionale Epatite alcolica acuta * Epatite cronica 573.3* Epatite tossica (farmaco-indotta inclusa) 070.1* Epatite virale A * Epatite virale B * Epatite virale C * Ernia inguinale Esofagite * Fecaloma * Gastrite e duodenite 558.9* Gastroenterite Intestino irritabile, sindrome dell' 560.9* Occlusione intestinale Ostruzione del dotto biliare Pancreatite acuta Pancreatite cronica 567.9* Peritonite Reflusso esofageo Rottura esofagea Stenosi esofagea * Ulcera duodenale acuta * Ulcera duodenale cronica * Ulcera gastrica acuta * Ulcera gastrica cronica Malattie dell'apparato genitourinario Atonia vescicale Calcolo dell'uretere Calcolo renale 592.9* Calcolo urinario non specificato

10 620.2* Ciste ovarica 595.9* Cistite Dismenorrea Dolore intermestruale 617.9* Endometriosi 218.9* Fibroma dell'utero 580.9* Glomerulonefrite acuta Infezione del tratto urinario (UTI) 614.9* Infiammazione pelvica (PID) Ipertrofia prostatica benigna (BPH) 584.9* Insufficienza renale acuta 585 Insufficienza renale cronica * Insufficienza renale ipertensiva 586* Insufficienza renale non specificata 627.9* Menopausa o post-menopausa, disturbi della 626.9* Mestruazione e flusso anormale, disturbi della Priapismo 618.9* Prolasso genitale 601.9* Prostatite Stenosi ureterale 598.9* Stenosi uretrale 628.9* SterilitaÁ femminile 606.9* SterilitaÁ maschile Malattie ematologiche Agranulocitosi 284.9* Anemia aplastica Anemia da carenza di acido folico 280.9* Anemia da carenza di ferro * Anemia drepanocitica 283.9* Anemia emolitica acquisita Anemie emolitiche autoimmuni, altre Anemia emolitica non autoimmune non specificata Anemia emolitico-uremica Anemia perniciosa 286.9* Coagulazione, difetti della Eosinofilia Porpora allergica Talassemia 287.5* Trombocitopenia Malattie dell'occhio 366.9* Cataratta 372.9* Congiuntiva, disturbi della 361.9* Distacco della retina 365.9* Glaucoma

11 377.30* Neurite ottica * Nistagmo * Papilledema 369.9* Perdita della vista Malattie dell'orecchio, del naso, della gola 462 Faringite acuta Laringite acuta * MeÂnieÁre, sindrome di 382.9* Otite media * Paracusie non specificate 389.9* Perdita dell'udito 460 Raffreddore comune 477.9* Rinite allergica 461.9* Sinusite acuta 473.9* Sinusite cronica 463 Tonsillite acuta Malattie dell'apparato muscoloscheletrico e del tessuto connettivo * Artrite allergica * Artrite infettiva Artrite reumatoide Dermatomiosite Discopatia intervertebrale cervicale Discopatia intervertebrale lombare Discopatia intervertebrale toracica * Frattura patologica Lupus eritematoso sistemico * Necrosi ossea aseptica * Osteoartrosi (osteoartrite) * Osteomielite * Osteoporosi Sclerodermia (sclerosi generalizzata) Scoliosi SjoÈ gren, morbo di Spondilite anchilosante Malattie della pelle * Alopecia 682.9* Cellulite, localizzazione non specificata Cheloide 692.9* Dermatite da contatto 693.0* Dermatite, dovuta all'ingestione di sostanze Eritema multiforme Orticaria allergica 696.1* Psoriasi Ulcera da decubito Unghia incarnita

12 Malformazioni congenite, deformitaáe anomalie cromosomiche Cri-du-chat, sindrome del Down, sindrome di Effetti tossici degli allucinogeni Effetti tossici dei narcotici Effetti tossici della cocaina Effetti tossici dell'alcool Effetti tossici di altre sostanze (farmaci inclusi) Fetale da alcool, sindrome Hirschsprung, morbo di (disfunzione congenita del colon) Idrocefalo congenito Klinefelter,sindrome di * Labioschisi Marfan, sindrome di Microcefalo * Palatoschisi Sclerosi tuberosa Sesso indeterminato e pseudoermafroditismo * Spina bifida Stenosi congenita ipertrofica del piloro Testicolo ritenuto Turner, sindrome di Malattie della gravidanza, del parto e del puerperio Le diagnosi associate alla gravidanza possono essere collocate nell'alphabetic Index (Volume 2)dell'ICD-9-CM sotto la voce ``Gravidanza complicata (da)'' o ``Gravidanza, decorso affetto da'' (``Pregnancy, complicated [by]'' o ``Pregnancy management affected by''). Elencate qui di seguito vi sono alcune delle condizioni piuá comuni * Eclampsia 643.0* Iperemesi gravidica con disturbi metabolici 643.0* Iperemesi gravidica lieve 642.0* Pre-eclampsia grave 642.0* Pre-eclampsia lieve Malattie infettive I seguenti codici rappresentano i codici diagnostici dell'icd-9-cm per le infezioni da microrganismi specifici. Abitualmente, i codici per microrganismi provenienti dalla categoria 041 vengono usati come codici secondari (per es., Infezione del tratto urinario dovuta ad Escherichia Coli dovrebbe essere codificata come [diagnosi primaria] e come [diagnosi secondaria]) * Amebiasi Candidiasi, altre localizzazioni urogenitali Candidiasi del cavo orale Candidiasi del polmone Candidiasi della pelle e delle unghie

13 112.1 Candidiasi della vulva e della vagina Candidiasi disseminata Candidiasi localizzazione non specificata Chlamydia trachomatis Clostridium perfrigens 114.9* Coccidioidomicosi 001.9* Colera Condiloma acuminato (verruche virali) Criptococcosi 070.1* Epatite virale A 070.3* Epatite virale B Epatite virale C Escherichia coli (E. coli) Giardiasi 098.2* Gonorrea Hemophilus influenzae (H. influenzae) 054.9* Herpes simplex 053.9* Herpes zoster 042 Infezione da HIV (sintomatica) 036.9* Infezione meningococcica * Infezione virale non specificata Influenza con polmonite Influenza non specificata 115.9* Istoplasmosi 041.3* Klebsiella pneumoniae Lyme, malattia di 084.6* Malaria 075 Mononucleosi Mycoplasma 072.9* Parotite Pneumococcus Proteus Pseudomonas 071 Rabbia 082.9* Rickettsiosi da zecca 056.9* Rosolia 003.9* Salmonella 135 Sarcoidosi 004.9* Shigellosi 097.9* Sifilide * Staphylococcus * Streptococcus 081.9* Tifo Tifoide, febbre 130.9* Toxoplasmosi 124 Trichinosi 131.9* Tricomoniasi Virus Coxsackie

14 Overdose I codici diagnostici addizionali per overdose/avvelenamento possono essere collocati nell'alphabetic Index (Volume 2)dell'ICD-9-CM nella tabella dei farmaci e delle sostanze chimiche, elencati alfabeticamente secondo il farmaco, nella colonna ``Avvelenamento'' Acetaminofene Allucinogeni/Cannabis Antagonisti degli oppiacei Anticolinergici Antidepressivi Barbiturici Benzodiazepine, tranquillanti a base di Butirrofenoni, tranquillanti a base di Cloralio idrato Cocaina Fenciclidina Fenotiazine, tranquillanti a base di Glutetimide Insulina e agenti antidiabetici Metaqualone Nitrito di Amile/Butile Oppiacei Ossido nitroso Paraldeide Salicilati Steroidi androgeni e anabolici Steroidi Corticosurrenali Stimolanti Tiroide e derivati tiroidei Codici aggiuntivi per i disturbi indotti da medicamenti I seguenti sono i codici ICD-9-CM per medicamenti selezionati che possono causare Disturbi Indotti da Sostanze. Sono disponibili per un uso facoltativo da parte dei clinici in quelle situazioni in cui questi medicamenti, prescritti a dosaggi terapeutici, hanno dato luogo ad una delle seguenti manifestazioni: Delirium Indotto da Sostanze, Demenza Persistente Indotta da Sostanze, Disturbo Amnestico Persistente Indotto da Sostanze, Disturbo Psicotico Indotto da Sostanze, Disturbo dell'umore Indotto da Sostanze, Disturbo d'ansia Indotto da Sostanze, Disfunzione Sessuale Indotta da Sostanze, Disturbo del Sonno Indotto da Sostanze e Disturbi Motori Indotti da Medicamenti. Quando sono usati nella valutazione multiassiale, i codici ``E'' dovrebbero essere codificati sull'asse I immediatamente dopo il disturbo relativo. Da notare che questi codici ``E'' non devono essere applicati agli avvelenamenti e ai medicamenti assunti in overdose. Esempio: Disturbo dell'umore Indotto da Sostanze, con Manifestazioni Depressive Esempio: E932.2 Contraccettivi orali

15 Analgesici e Antipiretici E935.4 Acetaminofene/fenacetina E935.2 Altri narcotici (per es., codeina, meperidina) E935.6 Antinfiammatori non steroidei, farmaci E935.1 Metadone E935.3 Salicilati (per es., aspirina) Anticonvulsivanti E936.3 Acido Valproico E936.3 Carbamazepina E936.2 Etosuximide E936.1 Fenitoina E937.0 Fenobarbital Antiparkinsoniani E936.4 Amantadina E941.1 Benztropina E933.0 Difenidramina E936.4 L-Dopa Neurolettici E939.3 Altri neurolettici (per es., tiotixene) E939.2 Butirrofenone, neurolettici a base di (per es., aloperidolo) E939.1 Fenotiazine, neurolettici a base di (per es., clorpromazina) Sedativi, Ipnotici e Ansiolitici E937.0 Barbiturici E939.4 Benzodiazepine, medicamenti a base di E937.1 Cloralio idrato E939.5 Idrossizina E937.2 Paraldeide Altri farmaci psicotropi E940.1 Antagonisti degli oppiacei E939.0 Antidepressivi E939.6 Cannabis E939.7 Stimolanti (esclusi gli inibitori centrali dell'appetito) Farmaci cardiovascolari E942.6 Altri antipertensivi, farmaci (per es., clonidina, guanetidina, reserpina) E942.5 Altri vasodilatatori (per es., idralazina) E942.0 Antiaritmici, farmaci (incluso propranololo) E942.2 Antilipemici e riduttori del colesterolo, farmaci E942.3 Ganglioplegici, farmaci (pentametonio) E942.1 Glicoside cardiaco (per es., digitale) E942.4 Vasodilatatori coronarici (per es., nitrati)

16 Agenti essenzialmente sistemici E933.0 Antiallergici e Antiemetici, agenti (escluse le fenotiazine, l'idrossizina) E934.2 Anticoagulanti E941.1 Anticolinergici (per es. atropina)e spasmolitici E933.1 Antineoplastici ed immunosoppressivi, farmaci E941.0 Colinergici (parasimpaticomimetici) E941.2 Simpaticomimetici (adrenergici) E933.5 Vitamine (esclusa vitamina K) Farmaci che agiscono sui muscoli e sull'apparato respiratorio E945.8 Altri farmaci respiratori E945.7 Antiasmatici (aminofillina) E945.4 Antitussigeni (destrometorfano) E945.0 Ossitocici, agenti (alcaloidi della ergotina, prostaglandine) E945.1 Rilassanti della muscolatura liscia (metaproterenolo) E945.2 Rilassanti della muscolatura scheletrica Ormoni e sostituti sintetici E932.8 Antitiroidei, agenti E932.2 Ormoni ovarici (inclusi i contraccettivi orali) E932.1 Steroidi anabolici e androgeni E932.0 Steroidi corticosurrenali E932.7 Tiroidei, sostituti Diuretici e farmaci del metabolismo minerale e dell'acido urico E944.7 Acido urico, farmaci del metabolismo dell' (probenecid) E944.4 Altri diuretici (furosemide, acido etacrinico) E944.2 Anidrasi dell'acido carbonico, inibitori E944.3 Clortiazide E944.1 Diuretici derivati purinici E944.0 Diuretici mercuriali

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA

Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA 3 dicembre 2014 Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA Nel 2012 vi sono stati in Italia 613.520 con un standardizzato di mortalità di 92,2 individui per diecimila residenti. La tendenza recente

Dettagli

Insufficienza mitralica

Insufficienza mitralica Insufficienza mitralica Cause di insufficienza mitralica Acute Trauma Disfunzione o rottura di muscolo papillare Malfunzionamento della protesi valvolare Endocardite infettiva Febbre reumatica acuta Degenerazione

Dettagli

ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI

ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI Edizione n. 2 del 24 febbraio 2014 Edizione 2 Pagina 26 di 43 SEZIONE V CERTIFICAZIONI

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

Indicazioni per la certificazione

Indicazioni per la certificazione Il nuovo modello per la certificazione delle cause di morte: peculiarità e indicazioni per una corretta certificazione Indicazioni per la certificazione Stefano Brocco Coordinamento del Sistema Epidemiologico

Dettagli

REAZIONI SEGNALATE (anche più di una per singolo caso) SOC

REAZIONI SEGNALATE (anche più di una per singolo caso) SOC SOC REAZIONI SEGNALATE (anche più di una per singolo caso) TOTALE PERC Esami diagnostici Pressione arteriosa ridotta 1 0.2% Patologie cardiache Cianosi 2 0.4% Bradicardia 1 0.2% Tachicardia 9 1.9% Extrasistoli

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

ICD-10 CLASSIFICAZIONE STATISTICA INTERNAZIONALE DELLE MALATTIE E DEI PROBLEMI SANITARI CORRELATI DECIMA REVISIONE

ICD-10 CLASSIFICAZIONE STATISTICA INTERNAZIONALE DELLE MALATTIE E DEI PROBLEMI SANITARI CORRELATI DECIMA REVISIONE ISBN88-240-3591-4 9 7 8 8 8 2 4 0 3 5 9 1 0 Prezzo dei 3 volumi CLASSIFICAZIONE STATISTICA INTERNAZIONALE DELLE MALATTIE E DEI PROBLEMI SANITARI CORRELATI ICD-10 MINISTERO DELLA SANITÀ DIPARTIMENTO PER

Dettagli

Che cosa c è di nuovo MedDRA Versione 17.0

Che cosa c è di nuovo MedDRA Versione 17.0 Che cosa c è di nuovo MedDRA Versione 17.0 Riconoscimenti RICONOSCIMENTI Il marchio MedDRA è proprietà di IFPMA per conto di ICH. Dichiarazione di responsabilità e copyright Questo documento è protetto

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

MOMENT 200 mg compresse rivestite Ibuprofene

MOMENT 200 mg compresse rivestite Ibuprofene PRIMA DELL USO LEGGETE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che può essere usato per curare disturbi lievi e transitori facilmente

Dettagli

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Sindrome di Behçet Che cos è? La sindrome di Behçet (BS), o malattia di Behçet, è una vasculite sistemica (infiammazione dei vasi sanguigni) la

Dettagli

MANAGEMENT DELL'ASTINENZA DA DROGHE E ALCOL

MANAGEMENT DELL'ASTINENZA DA DROGHE E ALCOL MANAGEMENT DELL'ASTINENZA DA DROGHE E ALCOL Kosten Th., O'Connor P.: Management of drug and alcohol with drawal, The New England Journal of Medicine, 348: 1786-95, 2003 Tenendo conto della prevalenza dei

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

scaricato da www.sunhope.it

scaricato da www.sunhope.it SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI I CLINICA NEUROLOGICA Direttore:Prof. R. Cotrufo Fisiopatologia dei disordini della sensibilità, con particolare riguardo al dolore neuropatico 2009 Organizzazione

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide?

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide? SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO CAPITOLO 7 LA TIROIDE CHE SI AMMALA DI PIÙ È FEMMINILE 147 Che cosa è la tiroide? La tiroide è una ghiandola endocrina posta alla base del collo. Secerne due tipi di ormoni,

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

FOGLIO ILLUSTRATIVO. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo.

FOGLIO ILLUSTRATIVO. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo. DIBASE 25.000 U.I./2,5 ml soluzione orale DIBASE 50.000 U.I./2,5 ml soluzione orale DIBASE 100.000 U.I./ml soluzione iniettabile DIBASE

Dettagli

alcoliche alcoliche: Bevande se sì, solo in quantità controllata

alcoliche alcoliche: Bevande se sì, solo in quantità controllata 7. alcoliche alcoliche: Bevande se sì, solo in quantità controllata 53 7. Bevande alcoliche: se sì, solo in quantità controllata 1. DEFINIZIONE DI UNITÀ ALCOLICA (U.A.) Una Unità Alcolica (U.A.) corrisponde

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

ANEMIE DEL II GRUPPO

ANEMIE DEL II GRUPPO ANEMIE DEL II GRUPPO Per incapacità dell eritrone midollare di produrre normalmente eritrociti a causa di difetti della: Proliferazione cellulare ESALTATA ERITROPOIESI INEFFICACE (ERITROBLASTOLISI MIDOLLARE)

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI SISTEMA ROBOTICO DA VINCI Dalla Laparoscopia urologica alla Chirurgia robotica. S I S T E M A R O B O T I C O D A V I N C I CHE COSA BISOGNA SAPERE SUL SISTEMA ROBOTICO DA VINCI: 1 IL VANTAGGIO PRINCIPALE

Dettagli

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Si parla di "sterilità" quando dopo un anno di rapporti sessuali regolari non è ancora intervenuta una gravidanza. Le cause di una mancanza di figli non

Dettagli

ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO

ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO SONO DOVUTE A ESALTATA ERITROPOIESI INEFFICACE CON ERITROBLASTOLISI INTRAMIDOLLARE IL MIDOLLO E RICCHISSIMO DI ERITROBLASTI CHE NON RIESCONO A MATURARE E MUOIONO NEL MIDOLLO

Dettagli

SOC ART TOTALE PERC Esami diagnostici Peso diminuito 1 0.1% Glicemia aumentata 2 0.2% Linfonodo palpabile 1 0.1% Forza di prensione ridotta 1 0.

SOC ART TOTALE PERC Esami diagnostici Peso diminuito 1 0.1% Glicemia aumentata 2 0.2% Linfonodo palpabile 1 0.1% Forza di prensione ridotta 1 0. SOC ART TOTALE PERC Esami diagnostici Peso diminuito 1 0.1% Glicemia aumentata 2 0.2% Linfonodo palpabile 1 0.1% Forza di prensione ridotta 1 0.1% Fluttuazione della glicemia 1 0.1% Pressione arteriosa

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Le cefalee vanno distinte dal punto di vista eziopatogenetico in primarie, ad eziopatogenesi non definita, non associate ad altre patologie (la

Le cefalee vanno distinte dal punto di vista eziopatogenetico in primarie, ad eziopatogenesi non definita, non associate ad altre patologie (la CEFALEE Le cefalee vanno distinte dal punto di vista eziopatogenetico in primarie, ad eziopatogenesi non definita, non associate ad altre patologie (la cefalea rappresenta l'unico sintomo di malattia)

Dettagli

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE!

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! Perché si inizia a fumare Tutti sanno che fumare fa male. Eppure, milioni di persone nel mondo accendono, in ogni istante, una sigaretta! Non se ne conoscono

Dettagli

Vitamina D: passato, presente e futuro. Dott. Giuliano Bucciardini MMG

Vitamina D: passato, presente e futuro. Dott. Giuliano Bucciardini MMG Vitamina D: passato, presente e futuro Dott. Giuliano Bucciardini MMG Un po' di storia Nel 1650 l'inglese Francis Glisson descrive accuratamente il rachitismo (peraltro noto sin dall'antichità) in De rachitade.

Dettagli

FARMACOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO SIMPATICO. Il sistema ortosimpatico media le risposte della reazione di lotta e fuga

FARMACOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO SIMPATICO. Il sistema ortosimpatico media le risposte della reazione di lotta e fuga FARMACOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO SIMPATICO Il sistema ortosimpatico media le risposte della reazione di lotta e fuga Le basi anatomiche del sistema nervoso autonomo Reazioni connesse alla digestione

Dettagli

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Farmaci anticoagulanti Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Emostasi Emostasi Adesione e attivazione delle piastrine Formazione della fibrina

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

ASPIRINA 500 mg granulato acido acetilsalicilico

ASPIRINA 500 mg granulato acido acetilsalicilico PRIMA DELL USO LEGGETE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che potete usare per curare disturbi lievi e transitori facilmente

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

Condizioni di salute, fattori di rischio e ricorso ai servizi sanitari

Condizioni di salute, fattori di rischio e ricorso ai servizi sanitari 2 marzo 2007 Condizioni di salute, fattori di rischio e ricorso ai servizi sanitari Anno 2005 Con l indagine multiscopo Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari l Istat rileva presso i cittadini

Dettagli

LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE

LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE Ad ogni donazione, dovunque venga fatta, il sangue prelevato viene sottoposto ad analisi dal Centro Trasfusionale dell Ospedale San Michele ( Brotzu ) ed i relativi risultati

Dettagli

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Funzioni principali della vit D Stimolazione dell'assorbimento del calcio e del fosforo a livello intestinale; Regolazione, in sinergia con l'ormone paratiroideo,

Dettagli

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità Maria Lucia Calcagni, Paola Castaldi, Alessandro Giordano Università Cattolica del S.

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Ruolo biologico: Messaggero del segnale cellulare Molecola regolatoria nel sistema cardiovascolare Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Componente

Dettagli

Infortunio sul lavoro:

Infortunio sul lavoro: Infortunio sul lavoro: evento che determina un danno alla persona, che si verifica per causa violenta in occasione di lavoro nell ambiente di lavoro, in un breve periodo di tempo (< 8 ore lavorative) Malattia

Dettagli

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE Definizione Dilatazione segmentaria o diffusa dell aorta toracica ascendente, avente un diametro eccedente di almeno il 50% rispetto a quello normale. Cause L esatta

Dettagli

COCAINA: MECCANISMO D AZIONE

COCAINA: MECCANISMO D AZIONE COCAINA COCAINA La cocaina è una sostanza liposolubile che attraversa facilmente qualsiasi membrana, usata per tanto tempo come anestetico locale di superficie. Emivita plasmatica in media inferiore a

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

COMUNICAZIONE E IMMAGINE

COMUNICAZIONE E IMMAGINE COMUNICAZIONE BLZ E IMMAGINE La Neurofisiologia Elettromiografia Elettroencefalogramma Potenziali Evocati m IRCCS MultiMedica m1 1 2 Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Via Milanese, 300

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Guida alla Terapia Anticoagulante Orale per Medici di Medicina Generale

Guida alla Terapia Anticoagulante Orale per Medici di Medicina Generale Guida alla Terapia Anticoagulante Orale per Medici di Medicina Generale FCSA - SIMG componenti della task-force FCSA Guido Finazzi Responsabile del Centro Emostasi e Trombosi Divisione di Ematologia Ospedali

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome(i/)/Nome(i) Indirizzo(i) LO CONTE Maurizio Viale Tigli, 20, I, 83031, Ariano Irpino - (AV) Telefono(i) +390825871118 / +390825824605 Mobile +39335415735

Dettagli

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione 3 Maggio 2012 Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione Emanuele Miraglia del Giudice Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Pediatria

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

-uno o più IONI INORGANICI

-uno o più IONI INORGANICI Coenzimi e vitamine Alcuni enzimi, per svolgere la loro funzione, hanno bisogno di componenti chimici addizionali, i COFATTORI APOENZIMA + COFATTORE = OLOENZIMA = enzima cataliticamente attivo Il cofattore

Dettagli

-Composti organici essenziali per la vita

-Composti organici essenziali per la vita -Composti organici essenziali per la vita -La maggior parte dei vertebrati (tra cui l uomo) non sono in grado di sintetizzarle (come gli amminoacidi essenziali) -Sono assunte con la dieta -Alcune malattie

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST?

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? Informazioni sui percorsi di approfondimento diagnostico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA

PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA Per prenotare ed eseguire un esame è necessario: 1. Il paziente deve avere una richiesta medica completa che comprenda cognome e nome, data di nascita, numero

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O CON STRESS FARMACOLOGICO Per la diagnosi e il trattamento delle seguenti patologie è indicato effettuare una scintigrafia

Dettagli

TERZA LEZIONE: anemie carenziali ferro vit B12 ac folico

TERZA LEZIONE: anemie carenziali ferro vit B12 ac folico TERZA LEZIONE: anemie carenziali ferro vit B12 ac folico sanguinamento (acuto/cronico) iporigenerativa progenitori eritroidi (anemia aplastica, CDA, PRCA) sintesi Hb (carenza Fe, talassemia) sintesi di

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

I DIA si classificano in base alla sede che occupa il difetto formativo nel setto interatriale:

I DIA si classificano in base alla sede che occupa il difetto formativo nel setto interatriale: DIFETTI SETTALI Classificazione dei difetti settali: I DIA si classificano in base alla sede che occupa il difetto formativo nel setto interatriale: DIA tipo Ostium Secundum, il più comune, con deficit

Dettagli

ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI

ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione Direttore Dr. Agostino Dossena Crema, lì 06/03/2013 ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI Il presente documento contiene le indicazioni principali

Dettagli

Le cardiopatie congenite La sindrome di Eisenmenger Cardiopatie congenite non cianotiche

Le cardiopatie congenite La sindrome di Eisenmenger Cardiopatie congenite non cianotiche Le cardiopatie congenite La sindrome di Eisenmenger Cardiopatie congenite non cianotiche difetti del setto interatriale difetti del setto interventricolare pervietà del dotto arterioso stenosi aortica

Dettagli

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio -

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio - nutrizione & composizione corporea fisioterapia & recupero funzionale medicina d alta quota piani di allenamento articoli, studi, ricerche dal mondo della Nutrizione, delle Terapie Fisiche, delle Neuroscienze

Dettagli

LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche

LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche Dott. PAOLO CRISTOFORONI Medico Chirurgo Nato a Genova il 06/02/1965. Laurea con lode in Medicina e Chirurgia presso l

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono essere soddisfatti i fabbisogni di nutrienti necessari

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

IL TRATTAMENTO ODONTOIATRICO DEL PAZIENTE CON PATOLOGIA CARDIOVASCOLARE

IL TRATTAMENTO ODONTOIATRICO DEL PAZIENTE CON PATOLOGIA CARDIOVASCOLARE I.P. FABRIZIO MONTAGNA IL TRATTAMENTO ODONTOIATRICO DEL PAZIENTE CON PATOLOGIA CARDIOVASCOLARE ASSOCIAZIONE NAZIONALE DENTISTI ITALIANI Edizioni Promoass FABRIZIO MONTAGNA IL TRATTAMENTO ODONTOIATRICO

Dettagli

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento)

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento) DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento) 1. Tutti i convocati (uomini e donne) dovranno presentarsi con: - originale o copia

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

PROGETTO DI STUDIO: Sistema informativo per lo studio delle patologie di sospetta origine professionale

PROGETTO DI STUDIO: Sistema informativo per lo studio delle patologie di sospetta origine professionale PROGETTO DI STUDIO: Sistema informativo per lo studio delle patologie di sospetta origine professionale Il territorio dell ASL 18 e 19 appartiene all area del Delta del Po di Polesine, dichiarata nel 1996

Dettagli

VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE

VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE In un qualsiasi anno prima dell'uso esteso dei vaccini in Italia si registravano circa 3.000 casi di poliomielite, circa 12.000 di difterite, circa 700 casi

Dettagli

La Vitamina A La Vitamina D

La Vitamina A La Vitamina D LE VITAMINE La Vitamina A La vitamina A o retinolo è una vitamina liposolubile che serve per la differenziazione delle cellule epiteliali, la spermatogenesi, regolazione dello sviluppo osseo, il sistema

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza Fatti sull eroina L eroina è una droga che induce in breve tempo una grave forma di dipendenza. L assuefazione veloce allo stupefacente fa sì che colui che ne dipende abbia bisogno di quantità sempre più

Dettagli

DIFETTO INTERVENTRICOLARE

DIFETTO INTERVENTRICOLARE DIFETTO INTERVENTRICOLARE Divisione di Cardiologia Pediatrica Cattedra di Cardiologia Seconda Università di Napoli A.O. Monaldi Epidemiologia 20% di tutte le CC Perimembranoso: 80% Muscolare: 5-20% Inlet:

Dettagli

UNI-A.T.E.Ne.O. Ivana Torretta

UNI-A.T.E.Ne.O. Ivana Torretta UNI-A.T.E.Ne.O. Ivana Torretta Anno Accademico 10/ 11 MEDICINA GENERALE, BIOLOGIA, SANITA 1. La salute delle ossa: come mantenerla, come recuperarla 2. Esami (quasi) normali ma mi dicono che son malato:

Dettagli

malattie sessualmente trasmissibili

malattie sessualmente trasmissibili malattie sessualmente trasmissibili prevenzione, diagnosi e terapia a cura di Tiziano Cappelletto, ginecologo in collaborazione con Giampaolo Contemori, andrologo Sandro Pasquinucci, infettivologo Patrizio

Dettagli

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA. Approccio razionale dal territorio al PS

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA. Approccio razionale dal territorio al PS INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA Approccio razionale dal territorio al PS Dr. Giorgio Bonari 118 LIVORNO LA RESPIRAZIONE CO2 O2 LA RESPIRAZIONE 1) Pervietà delle vie aeree 2) Ventilazione 3) Scambio Alveolare

Dettagli

STANCHI, FIACCHI, SENZA ENERGIA CARENZA DI FERRO?

STANCHI, FIACCHI, SENZA ENERGIA CARENZA DI FERRO? STANCHI, FIACCHI, SENZA ENERGIA CARENZA DI FERRO? Allestimento e produzione dell opuscolo da parte di Mediscope AG. www.mediscope.ch Indice 1. Prefazione Prof. Dr. Dr. med. Walter A. Wuillemin, ematologo,

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

Rettocolite Ulcerosa Morbo di Crohn

Rettocolite Ulcerosa Morbo di Crohn Regione del Veneto Azienda Ospedaliera di Padova Chirurgia Generale Direttore : Prof. R. Bardini GUIDA INFORMATIVA SULLE MALATTIE INFIAMMATORIE CRONICHE INTESTINALI Rettocolite Ulcerosa Morbo di Crohn

Dettagli

I linfomi non-hodgkin

I linfomi non-hodgkin LINFOMA NON HODGKIN I linfomi non-hodgkin (LNH) sono un eterogeneo gruppo di malattie neoplastiche che tendono a riprodurre le caratteristiche morfologiche e immunofenotipiche di una o più tappe dei processi

Dettagli