SOSTENIBILITà AMBIENTE E CAMBIAMENTI CLIMATICI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SOSTENIBILITà AMBIENTE E CAMBIAMENTI CLIMATICI"

Transcript

1 SOSTENIBILITà AMBIENTE E CAMBIAMENTI CLIMATICI ENVIRONMENT & SUSTAINABILITY Marine Energy Business Assurance Transport & Infrastructures IFIs, Banks and Investors INNOVATION

2 chi SIAMO RINA SERVICES S.p.A. è la società del Gruppo RINA attiva nella classificazione, test, ispezione e servizi di certificazione. Il RINA è un Gruppo multinazionale che fornisce servizi di verifica, certificazione,valutazione di conformità, classificazione navale, valorizzazione ambientale, test di prodotto, supervisione in loco e dei fornitori, formazione e consulenza ingegneristica attraverso una vasta gamma di industrie e servizi. Il Rina opera attraverso una rete di società dedicate ai diversi settori: Shipping, Energia, Infrastrutture e Costruzioni, Logistica e Trasporti, Ambiente e Qualità, Agroalimentare e Sanità, Finanza e Pubbliche Istituzioni, Business Governance. Con circa 330 milioni di euro di attività nel 2014, oltre 2750 risorse, 163 uffici in 60 Paesi nel mondo, il Gruppo è oggi in grado di rispondere alle esigenze dei propri clienti ed è allo stesso tempo riconosciuto quale interlocutore autorevole presso le principali Organizzazioni internazionali, contribuendo da sempre allo sviluppo di nuovi standard normativi. Il RINA Le organizzazioni hanno ormai come priorità a livello globale la tematica ambientale e sociale, anche grazie all accresciuta sensibilità della collettività rispetto a questi temi. Dimostrare che la propria organizzazione pone attenzione alla tutela dell ambiente e alla responsabilità sociale attraverso il rispetto di standard riconosciuti genera valore: in alcuni casi è un requisito obbligatorio, in altri pur non essendo un requisito obbligatorio, si rivela una condizione essenziale per competere sul mercato, per ridurre la necessità di verifiche da parte delle Autorità e per accedere alle agevolazioni economiche. Da oltre 15 anni RINA SERVICES S.p.A. ha sviluppato competenze ormai consolidate sulle tematiche dell ambiente e dell effetto serra, dell analisi del ciclo di vita, dell efficienza energetica e della sostenibilità di organizzazioni, prodotti, servizi, processi e sistemi. RINA SERVICES S.p.A. offre servizi di certificazione e valutazione di conformità alle organizzazioni pubbliche e private che si impegnano per la sostenibilità, la tutela dell ambiente e la lotta al cambiamento climatico. Il settore Sustainability, Environment and Climate Change di RINA SERVICES S.p.A. offre diversi tipi di servizi, legati ai seguenti ambiti: Ambiente e Sviluppo Sostenibile Gestione dei Gas Serra Energia Innovazione Inoltre offre anche corsi di approfondimento e analisi relativi alle tematiche dei servizi presentati in questa brochure.

3 Servizi per l Ambiente e lo Sviluppo Sostenibile Certificazione della Sostenibilità dei Biocarburanti e Bioliquidi L Unione Europea, con il pacchetto Clima-Energia, ha posto l obiettivo di aumentare l efficienza energetica del 20%, ridurre i gas serra del 20% e aumentare il ricorso a fonti energetiche rinnovabili del 20%, entro il 2020; nello specifico, nel settore trasporti almeno il 10% dell energia utilizzata dovrà provenire da fonti rinnovabili. Per essere considerati ai fini di questo obiettivo, i biocarburanti (prodotti sia in UE sia in extra UE), così come i bioliquidi destinati alla produzione di energia elettrica e/o cogenerazione, devono soddisfare specifici requisiti di sostenibilità, dimostrabili attraverso schemi di certificazione nazionali o schemi approvati dall Unione Europea. RINA SERVICES S.p.A. offre a tutti gli operatori economici coinvolti nella filiera dei biocarburanti e/o dei bioliquidi (dal produttore agricolo al produttore di biocarburante/bioliquido, al trader) il servizio di certificazione sia secondo il Sistema Nazionale di Certificazione della sostenibilità dei biocarburanti e dei bioliquidi, istituito dal Decreto 23 gennaio 2012 del Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, sia secondo gli schemi ISCC EU - creato dall International Sustainability & Carbon Certification (ISCC) - e 2BSvs - sviluppato dal Consorzio 2BS. RINA SERVICES S.p.A. per la certificazione della Sostenibilità dei Biocarburanti e Bioliquidi è accreditato da ACCREDIA per il Sistema Nazionale, è riconosciuto da ISCC System GmbH (International Sustainability & Carbon Certification) per lo schema ISCC EU ed è riconosciuto dal Consorzio 2BS secondo lo schema 2BSvs. Convalida della Dichiarazione EPD La Dichiarazione Ambientale di Prodotto (EPD) rendiconta tutti i possibili impatti ambientali associati a un prodotto/servizio e rappresenta uno strumento di comunicazione che fornisce informazioni sulle prestazioni ambientali di quel prodotto/servizio. La credibilità dei dati riportati all interno della dichiarazione è supportata dallo studio Life Cycle Assessment (LCA) del prodotto/servizio e redatto sulla base delle norme della serie ISO I principali benefici dell EPD sono avere sotto controllo i potenziali impatti ambientali dell intero ciclo di vita del prodotto/servizio offerto, evidenziare i miglioramenti nel tempo delle prestazioni ambientali dell intero ciclo di vita del prodotto/servizio e fruire di uno strumento di marketing ambientale. RINA SERVICES S.p.A. è accreditato da ACCREDIA per la Convalida della Dichiarazione EPD.

4 Certificazione della rintracciabilità dei prodotti forestali FSC -CoC e PEFC-CoC Queste 2 certificazioni, rispettivamente gestite dal Forest Stewardship Council (FSC ) e dal Programme for the Endorsement of Forest Certification (PEFC) sono volte a dare garanzie sulla provenienza dei prodotti di origine forestale da foreste gestite in modo responsabile, nel rispetto dei più alti valori ecologici, sociali ed etici. Grazie alla certificazione della catena di custodia dei prodotti di origine forestale, un organizzazione può produrre e commercializzare prodotti controllati e/o certificati dimostrando il proprio contributo attivo alla gestione forestale responsabile. Un organizzazione che voglia certificarsi deve aver implementato un sistema di custodia che gli consenta di tenere sotto controllo l origine dei prodotti legnosi e cartacei in ingresso ed in uscita dalla propria organizzazione, attraverso il controllo dei flussi di materie prime che si muovono all interno dei processi produttivi dell organizzazione (comprese attività appaltate a terzisti) per i prodotti rientranti all interno dello scopo di certificazione. RINA SERVICES S.p.A. è riconosciuto da ASI (Accreditation Services International) per la certificazione della rintracciabilità dei prodotti forestali FSC-CoC (FSC A000532) ed è accreditato da ACCREDIA per la Certificazione della rintracciabilità dei prodotti forestali PEFC-CoC. Timber Regulation Il regolamento UE n. 995/2010 (Regolamento EUTR), entrato in vigore il 03 marzo 2013, proibisce l immissione sul mercato UE di prodotti legnosi derivanti da tagli illegali. Stabilisce gli obblighi degli operatori che immettono per la prima volta legno e prodotti da esso derivati sul mercato interno, nonché gli obblighi dei commercianti che vendono o acquistano sul mercato interno legno o prodotti da esso derivati già immessi da terzi sul mercato interno. Il Regolamento LegnOK, implementato da Conlegno, rappresenta uno strumento operativo, conforme al Regolamento EUTR, che si rivolge a tutti i soggetti interessati che operano nel settore del legno e dei prodotti da esso derivati. A fronte di una prima verifica di qualifica verranno poi effettuate verifiche annuali di sorveglianza per il mantenimento della licenza d uso del marchio LegnOK. Il certificato viene emesso da Conlegno, in seguito alla delibera della qualifica Operatore/commerciante LegnOK da parte del Comitato tecnico LegnOK - Sezione Tecnico Scientifica. RINA SERVICES S.p.A. effettua la verifica di terza parte in conformità al sistema di due diligence proposto da Conlegno.

5 Verifica della Water Footprint La Water Footprint, per conformità allo standard internazionale ISO 14046, consente di quantificare e comunicare gli impatti associati all acqua sia in termini quantitativi che qualitativi e di valutarli in un contesto omnicomprensivo del ciclo di vita di un prodotto/servizio o dell organizzazione stessa. In tal modo l organizzazione è in grado di conoscere quali elementi all interno del ciclo di vita del proprio prodotto/servizio o all interno della propria organizzazione sono i maggiori responsabili dei consumi d acqua e, delineare così delle strategie di miglioramento delle proprie performance idriche. I principali benefici dell applicazione della Water Footprint sono il monitoraggio costante dei consumi idrici associati ai propri prodotti/servizi o alla propria organizzazione, la possibilità di individuare strategie di miglioramento, grazie al riconoscimento degli elementi di maggiore criticità sotto il profilo dei consumi idrici, la valorizzazione dell immagine e del profilo ambientale della propria organizzazione e il rapporto più trasparente con i clienti. Verifica delle Asserzioni Ambientali Autodichiarate Il servizio prevede la verifica di quanto dichiarato all interno delle asserzioni ambientali autodichiarate di un organizzazione per conformità alla ISO Grazie a tale certificazione è possibile per un organizzazione far certificare alcune informazioni di carattere ambientale relative alla compostabilità, degradabilità, risparmio energetico, consumo energetico ridotto, disassemblabilità, riciclabilità (il contenuto di materiale riciclabile espresso col simbolo di Mobius) ecc. dei prodotti. La certificazione viene applicata a livello di prodotto. Un organizzazione può avere uno o più prodotti ai quali vengono applicate una o più asserzioni ambientali. Le asserzioni possono essere effettuate da produttori, importatori, distributori, rivenditori. I principali benefici legati a questa attività sono: dare la possibilità agli acquirenti potenziali e non e agli utenti di scegliere i prodotti in modo più informato facilitare il commercio internazionale fornire delle asserzioni accurate e affidabili

6 Verifica sul livello di applicazione della Responsabilità Sociale ISO La ISO è uno standard internazionale non a scopo certificativo ed è rivolto a tutte le organizzazioni interessate ad adottare volontariamente i principi ed i temi della responsabilità sociale all interno della propria struttura. La verifica sul livello di applicazione della ISO progettata da RINA SERVICES S.p.A. prevede il rilascio di una dichiarazione e di un rapporto che indichi i punti di forza e le aree di miglioramento per l integrazione della responsabilità sociale all interno dell organizzazione. Gli ambiti trattati nella valutazione della responsabilità sociale sono la governance, i diritti umani, i rapporti e condizioni di lavoro, l ambiente, le corrette prassi gestionali, la tutela dei consumatori, il coinvolgimento e lo sviluppo della comunità. L integrazione della Responsabilità Sociale nella propria organizzazione si traduce in benefici rispetto a: reputazione e vantaggio competitivo attrattiva nei confronti di lavoratori, utenti, clienti rapporti con investitori, proprietari, donatori e comunità finanziaria reale supporto allo sviluppo sostenibile. Certificazione di Sistemi di Gestione per la responsabilità sociale SR 10 di IQNet IQNet, il maggiore network internazionale di enti di certificazione, in collaborazione con la Federazione CISQ, ha sviluppato lo standard SR10 che applica un approccio sistemico allo standard ISO 26000, integrando i temi e gli aspetti specifici della responsabilità sociale nell ambito di un sistema di gestione certificabile. IQNet SR 10 indirizza l organizzazione con l obiettivo di migliorare le proprie attività e decisioni relativamente alla responsabilità sociale. I principali benefici sono: promuovere la consapevolezza della responsabilità sociale, analizzare i partner di interesse coinvolti e creare il dialogo, integrare il sistema di gestione della responsabilità sociale ad altri sistemi di gestione presenti nell organizzazione, monitorare i progressi, migliorare le prestazioni con valenza sociale e ad effettuare comunicazione in merito, rafforzare l immagine e la posizione sul mercato, riducendo i rischi. RINA SERVICES S.p.A., membro del CISQ che aderisce all accordo internazionale IQNet, offre il servizio di Certificazione di Sistemi di Gestione per la responsabilità sociale in accordo allo standard SR 10.

7 Verifica del Rapporto di sostenibilità Il Rapporto di Sostenibilità è uno strumento volontario di comunicazione, di governo e di confronto con gli stakeholder di riferimento: le organizzazioni possono integrare le informazioni del bilancio aziendale, affiancando ai risultati economici gli impatti sociali e ambientali, e dare visibilità alla capacità di identificare, comunicare e valorizzare i capisaldi su cui si fondano la sostenibilità e la Responsabilità Sociale d impresa. L importanza di questi argomenti è in continua crescita, come mostrato da recenti sviluppi della normativa Europea che renderanno la rapportazione, anche su elementi di carattere sociale e ambientale obbligatoria per organizzazioni con più di 500 dipendenti, a partire dal 1 gennaio del RINA SERVICES S.p.A. offre un servizio di di verifica indipendente del Rapporto di Sostenibilità. L intervento di un soggetto di terza parte quale RINA SERVICES S.p.A. evita il rischio che il documento risulti autoreferenziale e contribuisce a garantire la completezza e la veridicità dei suoi contenuti. Audit di sostenibilità sui fornitori Gli Audit di sostenibilità sui fornitori sono verifiche che un organizzazione delega a un organizzazione esterna e indipendente sui propri fornitori, al fine di ottenere delle garanzie sulla sostenibilità dei loro prodotti/servizi. Da alcuni anni un numero crescente di organizzazioni si avvale dei servizi RINA SERVICES S.p.A. per controllare l operato dei fornitori per conformità a standard normativi di riferimento nazionali, internazionali, quali codici di condotta o metodologie adottati da aziende multinazionali per regolamentare le attività all interno delle proprie catene di fornitura (es. ETI, WRAP). Audit SMETA Gli audit SMETA (SEDEX Members Ethical Trade Audits) prevedono i controlli delle pratiche di lavoro, delle condizioni di salute e sicurezza, dell ambiente e delle prassi di etica aziendale dei siti in relazione alle leggi e alle normative locali e al Codice Base ETI. I report di audit SMETA sono caricati da RINA SERVICES S.p.A. sul sito web SEDEX disponibili per essere condivisi con gli altri utenti del sito. SEDEX offre un database online che permette ai membri di condividere informazioni sulle prestazioni sociali. L obiettivo è quello di rendere note a clienti e potenziali clienti queste prestazioni e ridurre la necessità di controlli e audit aggiuntivi. Certificazione di Sistemi di Gestione sostenibili degli Eventi ISO Le società che organizzano eventi, le piattaforme congressuali e i fornitori di servizi di supporto agli eventi, che hanno compreso il ruolo sociale, possono adottare un sistema di gestione appropriato ed efficace, secondo lo standard internazionale ISO 20121, che specifica i requisiti per i

8 sistemi di gestione sostenibile degli eventi ed è applicabile a qualsiasi tipo di evento o attività correlata. La ISO consente alle organizzazioni coinvolte di avere parametri di riferimento condivisi e unificati al fine di prevenire, mitigare e compensare i possibili effetti negativi sull ambiente e le comunità locali degli eventi e valorizzare quelli positivi. RINA SERVICES S.p.A. è accreditato da ACCREDIA per la certificazione di Sistemi di gestione sostenibile degli eventi. Certificazione della gestione delle spiagge ISO Le spiagge sono influenzate da diversi usi e bisogni e sono soggette ad una notevole pressione turistica stagionale. Particolarmente complessa è quindi la loro gestione, che richiede necessariamente un attenzione simultanea nei confronti di diversi aspetti. Gli operatori balneari, scegliendo di certificare la gestione delle spiagge secondo lo standard ISO 13009, dimostrano ai turisti e ai residenti una gestione sostenibile delle spiagge. La ISO 13009:2015 è uno standard internazionale che in aggiunta garantisce non solo la tutela dell ambiente, ma anche la sicurezza e la qualità del servizio. ECOBLU La Certificazione ECOBLU è il primo strumento gestionale in grado di offrire un approccio sistematico alle tematiche ambientali per gli stabilimenti balneari, i centri diving, circoli sportivi, ecc. La Certificazione ECOBLU intende offrire massimo risalto e visibilità alle organizzazioni che hanno adottato politiche e pratiche ambientali per un miglioramento continuo delle prestazioni in accordo alla legislazione ambientale vigente, al concetto di sviluppo sostenibile e nel rispetto dei diversi contesti culturali, sociali ed organizzativi. Certificazione del processo di Behavior-Based Safety (B-BS) B-BS Process Requirements La certificazione del processo di Behavior-Based Safety (B-BS) è un servizio innovativo in ambito salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Essa garantisce la conformità del processo B-BS applicato da un organizzazione al documento B-BS Process Requirements e l efficacia del processo in termini di risultati misurabili (riduzione degli infortuni, malattie professionali e disastri ambientali). Approvato da CCBS (Cambridge Center for Behavioral Studies - Massachusetts) e da AARBA (Association for the Advancement of Radical Behavior Analysis - Italia), il processo di B-BS sviluppa e mantiene in tutti i lavoratori azioni e valori di sicurezza, agendo direttamente sui comportamenti dei singoli.

9 LO SVILUPPO SOSTENIBILE Certificazione di Sistemi di Gestione degli Asset ISO Questo standard internazionale è pensato per supportare le organizzazioni nella gestione dei loro asset, con l obiettivo di massimizzarne il valore attraverso il miglioramento delle prestazioni, l ottimizzazione dei costi e la gestione dei rischi ambientali, sociali ed economici connessi. La norma può essere utilizzata da molteplici tipologie di organizzazioni, pubbliche o private, e per tutte le tipologie di asset. In particolare: organizzazioni che vogliono aumentare il valore dei propri asset organizzazioni che gestiscono asset di proprietà del cliente e vogliono dimostrare di avere un sistema di gestione degli asset conforme a uno standard internazionale. Lo sviluppo sostenibile è stato definito nel rapporto Brundtland, elaborato nel 1987 dalla Commissione mondiale sull ambiente e lo sviluppo come il processo di cambiamento tale per cui lo sfruttamento delle risorse, la direzione degli investimenti, l orientamento dello sviluppo tecnologico e i cambiamenti istituzionali siano resi coerenti con i bisogni futuri oltre che con gli attuali. Sulla base di questo concetto sono nati diversi servizi per conciliano secondo un approccio multidisciplinare diverse tematiche quali l utilizzo delle risorse, il rispetto dell ambiente, la responsabilità sociale e gli aspetti economici. La certificazione ISO assicura la conformità a uno standard internazionale da parte del sistema di gestione degli asset di un organizzazione; quest ultima ha così la possibilità di differenziarsi sul mercato, aumentando così la fiducia della collettività e le possibilità di guadagnare nuovo business. La certificazione garantisce agli organismi di controllo e a tutte le parti interessate che gli investimenti e le spese per la gestione degli asset rispondano all obiettivo generale di ottimizzare il loro valore e il loro utilizzo al minor costo possibile.

10 Servizi per la Gestione dei Gas Serra Verifica delle emissioni di Gas Serra Direttiva 2003/87/CE s.m.i. Il Protocollo di Kyoto stabilisce, per i paesi dell Allegato B, impegni legalmente vincolanti per la riduzione dei Gas Serra. La ratifica del Protocollo da parte dell UE ha portato alla pubblicazione della Direttiva Europea sull Emission Trading (EU ETS), direttiva 2003/87/CE. Le imprese Europee rientranti nel campo della Direttiva sono chiamate a limitare le loro emissioni di CO 2. La metodologia di monitoraggio e la comunicazione annuale delle emissioni di CO 2 all Autorità Nazionale Competente devono essere annualmente verificate da un ente di terza parte accreditato. RINA SERVICES S.p.A. è accreditato da ACCREDIA per la Verifica delle comunicazioni delle emissioni dei Gas Serra per conformità alla Direttiva 2003/87/CE. Validazione e Verifica di progetti CDM Il Clean Development Mechanism (CDM) è uno dei meccanismi flessibili del Protocollo di Kyoto e consiste in progetti che riducono le emissioni di Gas Serra realizzati in paesi in via di sviluppo. Le riduzioni di emissioni consentono di ottenere dei crediti che possono essere scambiati nel mercato del carbonio o utilizzati dalle aziende europee che rientrano nel campo di applicazione della direttiva EU - Emission trading, la direttiva 2003/87/CE, per raggiungere i propri obiettivi di riduzione. RINA SERVICES S.p.A. è accreditato da UNFCCC (Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici) per la Validazione e Verifica di progetti CDM. Determinazione e Verifica di progetti JI (procedura Track 1) Il Joint Implementation (JI) è uno dei meccanismi flessibili del Protocollo di Kyoto, opera in modo simile al CDM, con l eccezione che il paese ospitante il progetto non è un paese in via di sviluppo, ma un altro paese industrializzato. La procedura Track 1 è sotto la supervisione del paese ospitante: in alcuni paesi l approvazione dei progetti può essere effettuata da un ente accreditato dall Executive Board per il CDM. Validazione e Verifica di progetti di riduzione di Gas Serra nel mercato volontario Nell ambito dei progetti di riduzione dei Gas Serra nel mercato volontario, RINA SERVICES S.p.A. offre i servizi di validazione e verifica secondo i programmi Verified Carbon Standard, Gold Standard, American Carbon Registry, ISO Tali programmi operano in modo simile al CDM, ma appartengono al mercato non regolamentato. Alcuni programmi volontari quali il Verified Carbon Standard possono essere supportati da co-benefit quali il SOCIALCARBON STANDARD (monitoraggio delle prestazioni ambientali e sociali di

11 IL MERCATO VOLONTARIO un progetto) e il CCB The Climate, Community & Biodiversity Alliance (per la promozione della gestione forestale riducendo la povertà delle comunità locali e la conservazione della biodiversità). RINA SERVICES S.p.A. è riconosciuto da ACR (American Carbon Registry) per la Validazione e Verifica di progetti ACR da CCB (The Climate, Community & Biodiversity Alliance) per validazione e la verifica di progetti co-benefit CCB, da EI (Ecologica Institute, Brazilian NGO specialised in Climate Change) per la Validazione e Verifica di progetti SOCIALCARBON Report, da GS Foundation (Gold Standard Foundation) per la Validazione e Verifica di progetti GS e da VCSA (Verified Carbon Standard Association) per la Validazione e Verifica di progetti VCS. Valutazione di progetti idroelettrici in conformità ai criteri WCD Il servizio è applicabile ai progetti idroelettrici CDM/JI oltre al valore soglia di 20 MW in modo che i crediti ottenuti siano utilizzabili dalle società europee che rientrano nel campo di applicazione delle direttiva EU - Emission trading, la direttiva 2003/87/CE. I progetti devono essere valutati per conformità ai criteri della commissione mondiale sulle dighe (World Commission on Dams - WCD) che assicurano che tali progetti siano sviluppati secondo soluzioni che non danneggiano l ambiente. Nell ultimo secolo la temperatura media della superficie terrestre è cresciuta di 0,74 C. In aggiunta i ¾ dell aumento di temperatura si sono avuti negli ultimi 30 anni e dal 1995 abbiamo avuto ben 11 dei 12 anni più caldi. Questo significa che a partire dal 18 secolo le attività antropiche, associate allo sviluppo industriale, hanno iniziato ad alterare la composizione dell atmosfera e verosimilmente ad influenzare il clima globale del nostro Pianeta. Qualunque soggetto, pubblico o privato, può operare concretamente nella lotta ai cambiamenti climatici, realizzando su base volontaria progetti di riduzione di gas a effetto serra o iniziative che portano a una migliore gestione dei gas a effetto serra. In questo modo il soggetto può ottenere il duplice vantaggio di dichiarare di adottare atteggiamenti responsabili nei confronti dell ambiente e di ripagarsi l investimento per determinate iniziative di riduzione, grazie alle vendita dei crediti di riduzione del mondo volontario. In aggiunta i governi dei paesi industrializzati dovrebbero riconoscere queste iniziative che servono per assecondare il piano di riduzione delle emissioni nazionali che hanno obblighi nell ambito della UNFCCC, del Protocollo di Kyoto e delle direttive europee. Il mercato volontario comprende tutti i settori e le aree geografiche (es. paesi che non hanno ratificato Kyoto) non coperti da sistemi o schemi obbligatori e/o regolamentati (quali ETS o CDM). Verifica di inventari di Gas Serra ISO La ISO è uno standard internazionale specificamente progettato per le organizzazioni che vogliono quantificare e rendicontare un Inventario delle emissioni di Gas Serra delle loro attività al fine di dimostrare di adottare un approccio responsabile nei confronti dell ambiente e una buona gestione dei Gas Serra. Una compensazione delle emissioni è spesso associata a tale attività, attraverso la realizzazione di progetti di riduzione di Gas Serra o l acquisto di crediti di riduzione di Gas Serra.

12 Verifica della Carbon Footprint La Carbon Footprint considera l impatto in termini di emissioni di Gas Serra generate durante l intero ciclo di vita di un prodotto, di un servizio o di un evento. Una compensazione delle emissioni è spesso associata a tale attività, attraverso la realizzazione di progetti di riduzione di Gas Serra o l acquisto di crediti di riduzione di Gas Serra. I principali benefici legati alla verifica della Carbon Footprint sono: Valorizzazione della propria attenzione al problema dei cambiamenti climatici immissione sul mercato di prodotti a ridotto impatto ambientale valorizzazione di un rapporto trasparente con i propri clienti grazie alla rendicontazione delle emissioni possibilità di individuare spunti di miglioramento grazie al monitoraggio costante delle emissioni di gas serra e delle criticità del proprio prodotto o servizio. Servizi per l energia Certificazione di Sistemi di Gestione dell Energia ISO Nel mondo ancora una consistente percentuale dell energia consumata deriva da combustibili fossili: petrolio, gas naturale e carbone. Le ricadute ambientali di questo sistema, unitamente a questioni di sicurezza e alle inevitabili implicazioni economiche, rendono essenziale un uso più razionale e una migliore gestione complessiva dell energia, per giungere a un reale sviluppo sostenibile. La norma ISO specifica i requisiti per un sistema di gestione dell energia e mette in grado un organizzazione di avere un approccio sistematico per un miglioramento continuo delle proprie prestazioni energetiche, maggior efficienza e sostenibilità dell energia, indipendentemente dalla sua tipologia. La norma di per sé non definisce specifici criteri prestazionali relativi all energia. Lo standard aiuta le imprese ad organizzare sistemi e processi volti al miglioramento dell efficienza energetica: una gestione che porta a benefici economici e alla riduzione degli impatti ambientali correlati all uso di fonti di energia tradizionali. Inoltre rappresenta uno strumento importante per fornire agli interlocutori interessati (istituti di credito, enti autorizzatori, enti proprietari di strutture in concessione, ecc.) l evidenza dell efficacia degli interventi di riduzione consumi e costi legati all energia, e offre all Impresa un controllo esterno periodico del miglioramento della gestione dell energia. RINA SERVICES S.p.A. è accreditato da ACCREDIA per la certificazione di Sistemi di Gestione dell Energia.

13 EFFICIENZA ENERGETICA Certificazione di ESCO UNI CEI Lo standard tecnico UNI CEI 11352:2014 è la risposta dei comitati termotecnico ed elettrotecnico italiani, coordinati dall ente Nazionale Italiano di unificazione normativa, per rispondere all esigenza legislativa europea contenuta nella Direttiva 32/2006/CE e oggi ribadita ed enfatizzata nella nuova direttiva 27/2012/CE, di definire le caratteristiche imprescindibili dei servizi energetici ed i requisiti di competenza di chi li può svolgere. La certificazione dei servizi di tipo energia, secondo lo standard tecnico UNI CEI 11352:2014, è indirizzata a tutte quelle organizzazioni di tipo E.S.Co. (Energy Service Company) che sono in grado di fornire direttamente oppure indirettamente, ma sotto la diretta responsabilità, i servizi energia secondo i criteri stabiliti e descritti nello standard europeo EN La UNI CEI descrive i requisiti minimi dei servizi di efficienza energetica e le capacità (organizzativa, diagnostica, progettuale, gestionale, economica e finanziaria) che una ESCO (Energy Service Company, cioè Società di Servizi Energetici) deve possedere per poter offrire le attività peculiari ai propri clienti. Le attuali e future condizioni economiche ed ambientali impongono alle imprese di ogni settore ed attività, sia private sia pubbliche, un riposizionamento strategico in termini di gestione razionale dell energia. Anche se da anni è stato posto l accento sull efficienza energetica, sia in termini di legislazione cogente, sia di normativa volontaria, come la Legge 10 del 1991 ed i requisiti in ambito di acquisti verdi, i risultati sono stati piuttosto limitati. Più recentemente, in ottemperanza alla Direttiva Europea 27/2012, che ha dettato indicazioni e prescrizioni per ridurre il consumo di energia primaria ed il conseguente impatto ambientale, economico e sociale connesso alla produzione e distribuzione dell energia stessa, è stato definito lo schema di recepimento italiano. Tra gli obblighi e le raccomandazioni, sono presenti lo svolgimento di audit energetici e l implementazione di sistemi di gestione dell energia, che aprono alle imprese opportunità di miglioramento dell efficienza energetica e, quindi, di risparmio di risorse. Validazione e verifica progetti di efficienza energetica La necessità di una migliore gestione dell efficienza energetica è parte degli obiettivi definiti nel 2007 dal Consiglio Europeo per il c.d. Piano , per il cui conseguimento è stata emanata la Direttiva 2012/27/UE sull efficienza energetica. In Italia vige il meccanismo dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE), un sistema di incentivazione che offre l opportunità di ottenere un ricavo dalla realizzazione di interventi di risparmio energetico. Esempi di validazione e verifica dei progetti di efficienza energetica, in ambito TEE, sono: validazione di terza parte della Proposta di Progetto e Programma di Misura (PPPM), prima che sia sottoposto al Gestore Servizi Energetici (GSE) che ne curerà il processo di approvazione verifica di terza parte della Richiesta di Verifica e Certificazione (RVC), prima che sia sottoposta al GSE al fine della richiesta dei TEE corrispondenti al risparmio energetico ottenuto.

14 Certificazione di Sistemi di Gestione per la Qualità UNI EN Il DM 14 febbraio 2013, n. 22 stabilisce nel rispetto degli standard di tutela dell ambiente e della salute, le precise condizioni alle quali alcune tipologie di combustibile solido secondario (CSS) cessano di essere rifiuti e sono da considerare, a tutti gli effetti, un prodotto end of waste. Una delle condizioni è che il produttore di combustibili solidi secondari si doti di una Certificazione del Sistema di Gestione per la Qualità secondo la norma UNI EN SERVIZI PER L INNOVAZIONE Verifica delle Tecnologie Ambientali secondo il programma europeo ETV L Environmental Technology Verification - ETV (Sistema di verifica delle Tecnologie Ambientali) è un programma pilota, promosso dalla Commissione Europea, che offre agli sviluppatori di tecnologie l opportunità di avere una verifica di Terza Parte delle performance di Tecnologie Ambientali Innovative. Il Protocollo di Verifica Generale (GVP) è il documento tecnico di riferimento che descrive le procedure che guidano il processo di verifica e i requisiti per le organizzazioni che ne prendono parte. L obiettivo dell ETV è quindi: incrementare la credibilità di queste tecnologie sul mercato permettere agli utilizzatori ed agli acquirenti di comparare ed identificare le eco-tecnologie maggiormente adatte alle loro esigenze assicurare un più ampio riconoscimento dei risultati di verifica, sia nel mercato europeo che in quello internazionale. RINA SERVICES S.p.A. offre servizi di verifica secondo lo schema ETV per le seguenti aree tecnologiche: trattamento e monitoraggio delle acque materiali, rifiuti e risorse tecnologie energetiche. RINA SERVICES S.p.A. è accreditato da ACCREDIA per le ispezioni sulle tecnologie ambientali in applicazione dell ETV.

15 Certificazione della Sostenibilità di Alimenti, Mangimi, Applicazioni Tecniche e Chimiche e delle Bioenergie ISCC (International Sustainability & Carbon Certification) ha creato lo standard internazionale ISCC PLUS per estendere la certificazione della sostenibilità ad alimenti, mangimi, applicazioni tecniche/ chimiche e altre applicazioni delle bioenergie. I requisiti base relativi alla sostenibilità della produzione di biomassa e della tracciabilità possono inoltre essere affiancati da elementi aggiuntivi, cosiddetti add-ons, con l obiettivo di dimostrare la conformità nella gestione di specifici aspetti, quali la gestione ambientale e della biodiversità, la riduzione delle emissioni gas effetto serra, la gestione dei beni di consumo (acqua, combustibili, elettricità) nonché degli scarti di lavorazione. ECO INNOVAZIONE L eco innovazione crea opportunità per le organizzazioni riducendo l intensità di consumo di risorse (energia e materie prime), creando nuove opportunità di mercato, rendendo il business più resiliente alle variazioni del mercato e alle fluttuazioni dei prezzi delle commodity. Le eco-innovazioni che permettono una maggiore produttività delle risorse permettono di risparmiare risorse economiche riducendo i costi per materie prime, energia e gestione dei rifiuti. RINA SERVICES S.p.A. offre agli operatori economici coinvolti nella filiera della produzione di alimenti, mangimi, bioenergie il servizio di certificazione della sostenibilità secondo lo schema ISCC Plus. RINA SERVICES S.p.A. è riconosciuto da ISCC System GmbH (International Sustainability & Carbon Certification) per la Certificazione della Sostenibilità della Biomassa secondo lo schema ISCC Plus. Per conoscere tutti i nostri servizi nel campo dell Ambiente e della Sostenibilità visita il sito

16 Sustainability, Environment & Climate Change ph fax Via Corsica, Genova - Italy ph fax RINA Corporate Image

Energy Marine Business Assurance Transport & Infrastructures ENVIRONMENT & SUSTAINABILITY. Food Certification, Inspection & Services

Energy Marine Business Assurance Transport & Infrastructures ENVIRONMENT & SUSTAINABILITY. Food Certification, Inspection & Services INNOVATION Energy Marine Business Assurance Transport & Infrastructures ENVIRONMENT & SUSTAINABILITY Food Certification, Inspection & Services il mercato Il RINA si rivolge al mercato dell Agroalimentare

Dettagli

CARBON FOOTPRINT ANALYSIS

CARBON FOOTPRINT ANALYSIS CARBON FOOTPRINT ANALYSIS PROFILO AzzeroCO 2 è una società di consulenza energetico-ambientale creata da Legambiente, Kyoto Club e Ambiente Italia. Accreditata come ESCo (Energy Service Company), analizza

Dettagli

attività da loro intraprese.

attività da loro intraprese. IMQ Green Network IMQ Green Network Sempre più il green sembra andare di pari passo con la redditività. Lo ha dimostrato anche l edizione 2011 del Carbon Disclosure Project Global 500. Il Rapporto annuale

Dettagli

Vireo Srl. Certifichiamo il tuo rispetto per l ambiente

Vireo Srl. Certifichiamo il tuo rispetto per l ambiente Vireo Srl Certifichiamo il tuo rispetto per l ambiente Chi siamo? Vireo in breve FSC PEFC Carbon Trust Standard MSC UE Timber Regulation Certificazioni Forest Stewardship Council (FSC ) e Programme for

Dettagli

Limitare la Water e la Carbon Footprint: un impegno verso l ambiente

Limitare la Water e la Carbon Footprint: un impegno verso l ambiente Limitare la Water e la Carbon Footprint: un impegno verso l ambiente 05 Aprile 2013 Contenuti Carbon Footprint delle organizzazioni e di prodotto (ISO 14064 e PAS 2050/ISO 14067) Misurare l importa idrica

Dettagli

Responsabilità Sociale di Impresa

Responsabilità Sociale di Impresa Responsabilità Sociale di Impresa Un po di storia 1. 1992, si tiene il Rio De Janeiro Earth Summit per la discussione dei problemi ambientali del pianeta e dei loro legami con i problemi dello sviluppo

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE NEL SETTORE AGROALIMENTARE VALORIZZAZIONE DEL PRODOTTO. Cremona 22 Ottobre 2014

LA CERTIFICAZIONE NEL SETTORE AGROALIMENTARE VALORIZZAZIONE DEL PRODOTTO. Cremona 22 Ottobre 2014 LA CERTIFICAZIONE NEL SETTORE AGROALIMENTARE VALORIZZAZIONE DEL PRODOTTO Cremona 22 Ottobre 2014 Standard sicurezza alimentare: trend nazionale e internazionale PREMESSA Certificazione nel settore agro-alimentare

Dettagli

3x3 buone ragioni per Emas. Incrementa le performance ambientali con il migliore standard di gestione ambientale

3x3 buone ragioni per Emas. Incrementa le performance ambientali con il migliore standard di gestione ambientale 3x3 buone ragioni per Emas Incrementa le performance ambientali con il migliore standard di gestione ambientale 1 2 3 4 5 6 7 8 9 INDICE INTRODUZIONE 3X3 BUONE RAGIONI PER EMAS INTRODUZIONE pag. 1 EMAS

Dettagli

POSITION PAPER. Carta CARTA VERGINE CARTA RICICLATA: CRITERI PER UN CONFRONTO AMBIENTALE. Position Paper 2010 www.studiolce.it

POSITION PAPER. Carta CARTA VERGINE CARTA RICICLATA: CRITERI PER UN CONFRONTO AMBIENTALE. Position Paper 2010 www.studiolce.it POSITION PAPER Carta CARTA VERGINE CARTA RICICLATA: CRITERI PER UN CONFRONTO AMBIENTALE 1 La sostenibilità ambientale della carta prodotta da fibre vergini o riciclate è oggi uno dei fattori in grado di

Dettagli

Indice. Prefazione 13

Indice. Prefazione 13 Indice Prefazione 13 1 Energia e sostenibilità: il ruolo chiave dell Energy 15 management 1.1 Sviluppo sostenibile e sistemi energetici 16 1.2 Il contesto delle politiche energetiche: competitività, energia

Dettagli

Catalogo attività formative Piano ARES: Ambiente, Rifiuti, Energia per la Sostenibilità produttiva Fondimpresa Avviso 1/2013 Ambito B Ambiente

Catalogo attività formative Piano ARES: Ambiente, Rifiuti, Energia per la Sostenibilità produttiva Fondimpresa Avviso 1/2013 Ambito B Ambiente Catalogo attività formative Piano ARES: Ambiente, Rifiuti, Energia per la Sostenibilità produttiva Fondimpresa Avviso 1/2013 Ambito B Ambiente AREA TEMATICA: Gestione e certificazione ambientale di sistema

Dettagli

PARTNERSHIP LOCALE PER LA PROTEZIONE DEL CLIMA Introduzione ai marchi ed etichette ambientali e climatiche

PARTNERSHIP LOCALE PER LA PROTEZIONE DEL CLIMA Introduzione ai marchi ed etichette ambientali e climatiche PARTNERSHIP LOCALE PER LA PROTEZIONE DEL CLIMA Introduzione ai marchi ed etichette ambientali e climatiche 1 Questo documento è stato realizzato nell ambito del progetto LIFE07ENV/IT/000357 LACRe, www.lacre.eu

Dettagli

Qualità UNI EN ISO 9001. Ambiente UNI EN ISO 14001. Registrazione EMAS. Emission trading. Sicurezza BS OHSAS 18001:2007

Qualità UNI EN ISO 9001. Ambiente UNI EN ISO 14001. Registrazione EMAS. Emission trading. Sicurezza BS OHSAS 18001:2007 ICMQ Certificazioni e controlli per le costruzioni La certificazione dei sistemi di gestione Certificazione sistemi di gestione ICMQ, organismo di certificazione e ispezione per il settore delle costruzioni,

Dettagli

Governance: la responsabilità amministrativa. Energy Marine Business Assurance Transport & Infrastructures ENVIRONMENT & SUSTAINABILITY

Governance: la responsabilità amministrativa. Energy Marine Business Assurance Transport & Infrastructures ENVIRONMENT & SUSTAINABILITY Governance: la responsabilità amministrativa INNOVATION Energy Marine Business Assurance Transport & Infrastructures ENVIRONMENT & SUSTAINABILITY Corporate Governance delle Imprese (D.Lgs.231/2001) L introduzione

Dettagli

BUSINESS ASSURANCE DNV GL SAFER, SMARTER, GREENER. 15 October, 2014 DNV GL 2013

BUSINESS ASSURANCE DNV GL SAFER, SMARTER, GREENER. 15 October, 2014 DNV GL 2013 BUSINESS ASSURANCE DNV GL 1 15 October, 2014 SAFER, SMARTER, GREENER Chi siamo SUSTAINABLE BUSINESS PERFORMANCE Tra i principali Enti di certificazione a livello mondiale, DNV GL - Business Assurance supporta

Dettagli

ESCo Energy Service Company

ESCo Energy Service Company ESCo Energy Service Company Chi sono le ESCo. Le ESCo. (Energy Service Company) sono Società di Servizi Energetici (SSE) che realizzano progetti di ristrutturazione energetica finalizzati a ridurre al

Dettagli

Tematica Argomento Docente. Elementi di diritto ambientale: quadro normativo internazionale, comunitario, nazionale legislativi inquadramento generale

Tematica Argomento Docente. Elementi di diritto ambientale: quadro normativo internazionale, comunitario, nazionale legislativi inquadramento generale Tematica Argomento Docente Parte prima: Elementi di diritto ambientale: quadro normativo internazionale, comunitario, nazionale Avv. Alessandra inquadramento generale Emissioni in atmosfera: quadro normativo

Dettagli

IL VALORE DELLA FIDUCIA. STRUMENTI INNOVATIVI PER COMUNICARE LA SOSTENIBILITA: VALORE CONDIVISO e ENERGY SAVING COMPANY

IL VALORE DELLA FIDUCIA. STRUMENTI INNOVATIVI PER COMUNICARE LA SOSTENIBILITA: VALORE CONDIVISO e ENERGY SAVING COMPANY IL VALORE DELLA FIDUCIA STRUMENTI INNOVATIVI PER COMUNICARE LA SOSTENIBILITA: VALORE CONDIVISO e ENERGY SAVING COMPANY SOSTENIBILITA La sostenibilità rappresenta una grande opportunità per le imprese,

Dettagli

La Due Diligence per il mercato del legno

La Due Diligence per il mercato del legno Antonio Brunori PEFC Italia Isabella Nobili Dottore Forestale La Due Diligence per il mercato del legno Aspetti normativi, tecnici e pratici a tre mesi dall entrata in vigore del Regolamento EU 995/2010

Dettagli

Le misure ambientali più efficaci ed ecoinnovative per il miglioramento delle performance ambientali

Le misure ambientali più efficaci ed ecoinnovative per il miglioramento delle performance ambientali Premi EMAS 2014 Informazioni di base Le misure ambientali più efficaci ed ecoinnovative per il miglioramento delle performance ambientali Introduzione Il Premio Europeo EMAS è il riconoscimento più prestigioso

Dettagli

Come le Imprese Chimiche possono applicare, con successo, gli strumenti finanziari per l Efficienza Energetica

Come le Imprese Chimiche possono applicare, con successo, gli strumenti finanziari per l Efficienza Energetica Come le Imprese Chimiche possono applicare, con successo, gli strumenti finanziari per l Efficienza Energetica Gennaio 2014 L'Organizzazione Federchimica è la Federazione Nazionale dell Industria Chimica,

Dettagli

IL RUOLO DELLE ESCO NEGLI INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA PRESSO LE IMPRESE

IL RUOLO DELLE ESCO NEGLI INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA PRESSO LE IMPRESE IL RUOLO DELLE ESCO NEGLI INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA PRESSO LE IMPRESE Dott. Ing. Andrea Papageorgiou, Direttore Generale Bryo S.p.A Giovedì 2 Ottobre 2014 AEPI Industrie Srl Imola In collaborazione

Dettagli

ANALISI DEL SOSTENIBILE DEI MATERIALI CICLO DI VITA LCA E PROGETTAZIONE. Sponsorizzato da:

ANALISI DEL SOSTENIBILE DEI MATERIALI CICLO DI VITA LCA E PROGETTAZIONE. Sponsorizzato da: ANALISI DEL CICLO DI VITA LCA E PROGETTAZIONE SOSTENIBILE DEI MATERIALI numero 14 gennaio 2011 2 Sommario{ 3 Introduzione 4 Certificazioni e controlli per le costruzioni 5 I servizi per la sostenibilità

Dettagli

La garanzia che il tuo prodotto è davvero green.

La garanzia che il tuo prodotto è davvero green. Certificazione delle Asserzioni Ambientali di Prodotto La garanzia che il tuo prodotto è davvero green. Tutti dicono di essere green. Ma non tutti dicono la verità. GREEN VERO GREEN IMQ-ECO. LA CERTIFICAZIONE

Dettagli

Bilancio Sociale per un imprenditorialità socialmente ed eticamente responsabile

Bilancio Sociale per un imprenditorialità socialmente ed eticamente responsabile ANA-ANAP, Associazione Nazionale Audioprotesisti e Associazione Nazionale Audioprotesisti Professionali Bilancio Sociale per un imprenditorialità socialmente ed eticamente responsabile Milano, 21/10/2014

Dettagli

Università Carlo Cattaneo - LIUC Corso di Laurea di Ingegneria Gestionale

Università Carlo Cattaneo - LIUC Corso di Laurea di Ingegneria Gestionale Università Carlo Cattaneo - LIUC Corso di Laurea di Ingegneria Gestionale Percorso di eccellenza in Energy Management Emission Trading: dal Protocollo di Kyoto verso Copenhagen Fabio Di Benedetto Castellanza,

Dettagli

Policy La sostenibilità

Policy La sostenibilità Policy La sostenibilità Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 27 aprile 2011. 1. Il modello di sostenibilità di eni 3 2. La relazione con gli Stakeholder 4 3. I Diritti Umani 5 4. La

Dettagli

Le logiche di azione delle Esco nel settore

Le logiche di azione delle Esco nel settore Seminario Il risparmio energetico per il trasporto ADR: l opportunità dei certificati bianchi Le logiche di azione delle Esco nel settore Claudio G. Ferrari Presidente Roma, 29 ottobre 2015 1 (1) FEDERESCO

Dettagli

La certificazione del cippato e del pellet

La certificazione del cippato e del pellet La certificazione del cippato e del pellet Matteo Righetto Ecomondo 2013, Rimini, 7 novembre 2013 Domanda di legname Crescita dagli anni 70 dei consumi di legname a fini energetici Sviluppo dei consumi

Dettagli

Carbon Neutrality Federchimica Workshop 2015

Carbon Neutrality Federchimica Workshop 2015 Carbon Neutrality Federchimica Workshop 2015 Andrea Ronchi Business Development Manager Milano, 6 Maggio 2015 www.ecoway.it Member of: EcoWay S.p.a. L Azienda Anno di costituzione: 2003 Prima società italiana

Dettagli

L applicazione del Protocollo di Kyoto: bilancio e verifica dei gas serra nelle pubbliche amministrazioni

L applicazione del Protocollo di Kyoto: bilancio e verifica dei gas serra nelle pubbliche amministrazioni L applicazione del Protocollo di Kyoto: bilancio e verifica dei gas serra nelle pubbliche amministrazioni Michela Gallo Bologna, 26 novembre 2007 1 Primati del RINA Il RINA, da sempre promotore di schemi

Dettagli

Sistema Edificio Seminario CAM - "Edilizia"

Sistema Edificio Seminario CAM - Edilizia Sistema Edificio Seminario CAM - "Edilizia" Ing. Roberto Garbuglio Coordinatore Operativo ICMQ Spa Roma 21 settembre 2012 presso il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare Chi

Dettagli

Prodotti SCA con certificazione forestale

Prodotti SCA con certificazione forestale Prodotti SCA con certificazione forestale PE FC /05-33-132 Promoting Sustainable Forest Management www.pefc.org PERCHÈ È IMPORTANTE? La certificazione forestale rappresenta l anello di congiunzione tra

Dettagli

Le certificazioni ambientali come forma di assicurazione della Qualità di Amalia Lucia Fazzari e Alessandro Pomponi

Le certificazioni ambientali come forma di assicurazione della Qualità di Amalia Lucia Fazzari e Alessandro Pomponi Pubblicato il: 2 luglio 2012 Tutti i diritti riservati. Tutti gli articoli possono essere riprodotti con l'unica condizione di mettere in evidenza che il testo riprodotto è tratto da www.qtimes.it Registrazione

Dettagli

si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade.

si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade. si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade. Cloros è una società certificata ISO 9001 e UNI CEI 11352, che ha

Dettagli

Il Percorso verso la registrazione EMAS del Comune di Ravenna. 9 gennaio 2009

Il Percorso verso la registrazione EMAS del Comune di Ravenna. 9 gennaio 2009 Il Percorso verso la registrazione EMAS del Comune di Ravenna 9 gennaio 2009 1 COS È EMAS Acronimo inglese per : Eco Management and Audit Scheme Significa: Sistema di Gestione Ambientale basato sulla Ecogestione

Dettagli

Avviso 1.2014 Fondimpresa. Proposte percorsi Formativi AMBIENTE

Avviso 1.2014 Fondimpresa. Proposte percorsi Formativi AMBIENTE Avviso 1.2014 Fondimpresa Proposte percorsi Formativi AMBIENTE Queste sono alcune delle proposte possibili; qualora siano individuate dalle aziende ulteriori necessità si prega di contattare l Ufficio

Dettagli

L agenda Europea per il clima tra mitigazione e adattamento

L agenda Europea per il clima tra mitigazione e adattamento L agenda Europea per il clima tra mitigazione e adattamento Patto dei Sindaci e politiche per il clima: aggiornamenti e prospettive Mauro Bigi, Federico D Addato Indica srl Indice Inquadramento e aggiornamento

Dettagli

Economia dell ambiente

Economia dell ambiente Economia dell ambiente Impresa e ambiente Elisa Montresor 2008-2009 1 Ambito aziendale L integrazione dell ambiente con gli obiettivi dell impresa Strategie d acquisto e produzione Bilancio ambientale

Dettagli

Il ruolo delle ESCo: Energy Service Company.

Il ruolo delle ESCo: Energy Service Company. S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO EFFICIENZA ENERGETICA. OPPURTUNITÀ PER IMPRESE E PROFESSIONISTI. Il ruolo delle ESCo: Energy Service Company. Claudio G. Ferrari Presidente Federesco 9 GIUGNO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Facoltà di Agraria. MASTER di II Livello

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Facoltà di Agraria. MASTER di II Livello UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Facoltà di Agraria MASTER di II Livello NUOVE PROFESSIONI: L AMBIENTE COME OPPORTUNITÀ Direttore: Prof. Riccardo Valentini, DISAFRI, Facoltà di Agraria Coordinatore:

Dettagli

SIRAM al servizio del progresso energetico

SIRAM al servizio del progresso energetico SIRAM al servizio del progresso energetico Il Gruppo Siram in Italia SIRAM SPA Leader in Italia nei servizi energetici e multitecnologici per il mercato Pubblico e Privato sede legale Milano 4 Unità di

Dettagli

Il GSE presenta il Rapporto 2007

Il GSE presenta il Rapporto 2007 Il GSE presenta il Rapporto 2007 Prosegue in Italia la crescita di nuovi impianti a fonti rinnovabili: al 31 dicembre 2007 in esercizio 1.335 impianti incentivati con i certificati verdi e 4.841 impianti

Dettagli

www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC

www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC Gestione forestale sostenibile Tutto quello che bisogna sapere Sommario 1. Che cosa si intende per gestione

Dettagli

I Sistemi di Gestione dell'energia per migliorare l efficienza e ridurre i costi Gian Piero Zattoni EQO Srl

I Sistemi di Gestione dell'energia per migliorare l efficienza e ridurre i costi Gian Piero Zattoni EQO Srl Logo azienda/università I Sistemi di Gestione dell'energia per migliorare l efficienza e ridurre i costi Gian Piero Zattoni EQO Srl Ottimizzazione energetica nelle imprese e nelle istituzioni Labmeeting

Dettagli

DNV Business Assurance

DNV Business Assurance DNV Business Assurance Sicurezza alimentare e Sostenibilità: la sfida nel packaging Marco Omodei Salè AIBO: Desenzano del Garda 27 giugno 2013 Agenda Chi è DNV Business Assurance Scenario Food Supply Chain

Dettagli

TEaMWORK CLIENTS VISION. Mission. LaYOUT PROCESS. ENERGY MaNaGEMENT FINaNCING. FLUID MECHaNICS. ENERGY & INNOVaTION E.S.CO

TEaMWORK CLIENTS VISION. Mission. LaYOUT PROCESS. ENERGY MaNaGEMENT FINaNCING. FLUID MECHaNICS. ENERGY & INNOVaTION E.S.CO company profile BeamPower Energy Srl è una società ESCO che opera con partner internazionali accreditata dal GSE dal 2009 al fine di individuare le migliori e più innovative soluzioni di efficienza energetica.

Dettagli

Il ruolo degli enti di certificazione nel contesto della certificazione forestale

Il ruolo degli enti di certificazione nel contesto della certificazione forestale Il ruolo degli enti di certificazione nel contesto della certificazione forestale Filiere Legno Festa della foresta, Longarone, 21-23 giugno 2012 IDENTITÁ: CSQA è la società Leader nei servizi di controllo,

Dettagli

Attori e competenze per gestire al meglio l efficienza energetica nel settore industriale: Energy Manager ed ESCo.

Attori e competenze per gestire al meglio l efficienza energetica nel settore industriale: Energy Manager ed ESCo. Attori e competenze per gestire al meglio l efficienza energetica nel settore industriale: Energy Manager ed ESCo. 6 a Giornata sull efficienza energetica nelle industrie Enrico Biele, FIRE 14/05/13, Milano

Dettagli

Il ruolo delle foreste nella Strategia Nazionale per la Biodiversità

Il ruolo delle foreste nella Strategia Nazionale per la Biodiversità Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale Le risorse forestali nazionali e i servizi eco-sistemici Il ruolo delle istituzioni ROMA - 6 dicembre 2011 Il ruolo delle foreste nella Strategia

Dettagli

VADEMECUM CONSUMO SOSTENIBILE

VADEMECUM CONSUMO SOSTENIBILE VADEMECUM CONSUMO SOSTENIBILE INDICE PREMESSA I PRODOTTI ALIMENTARI PRODOTTI BIOLOGICI PRODOTTI LOCALI BENI DI CONSUMO 2 PREMESSA Ogni giorno, tutti noi consumiamo una quantità di prodotti per soddisfare

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

ESCo Energy Service Company

ESCo Energy Service Company ESCo Energy Service Company Chi sono le ESCo. Le ESCo. (Energy Service Company) sono Società di Servizi Energetici (SSE) che realizzano progetti di ristrutturazione energetica finalizzati a ridurre al

Dettagli

Risparmio energetico ed efficienza energetica. perché l'energia più economica è quella che non si consuma

Risparmio energetico ed efficienza energetica. perché l'energia più economica è quella che non si consuma Risparmio energetico ed efficienza energetica perché l'energia più economica è quella che non si consuma L importanza dell Efficienza Energetica e del Risparmio Energetico Importazioni energetiche 2012

Dettagli

energy efficiency campus Eff icienza energetica: una nuova sf ida culturale

energy efficiency campus Eff icienza energetica: una nuova sf ida culturale energy efficiency campus Eff icienza energetica: una nuova sf ida culturale L Energy Eff iciency Campus: una nuova sf ida culturale I nuovi scenari economici, industriali, sociali e ambientali che il mondo

Dettagli

Risultati 2012 e obiettivi futuri

Risultati 2012 e obiettivi futuri Strategia Risultati 2012 e obiettivi futuri Lo scenario economico mondiale vive ancora in un clima di incertezza. Ciò nonostante, nel 2012, il Gruppo Enel ha conseguito gli obiettivi indicati al mercato,

Dettagli

Il Protocollo di Kyoto e fonti di energia alternativa Storia, significati e prospettive

Il Protocollo di Kyoto e fonti di energia alternativa Storia, significati e prospettive Il Protocollo di Kyoto e fonti di energia alternativa Storia, significati e prospettive In collaborazione con Laura Palomba I CAMBIAMENTI CLIMATICI ED IL PROTOCOLLO DI KYOTO L effetto serra è un fenomeno

Dettagli

I PROMOTORI I DESTINATARI OBIETTIVI I SETTORI. Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG

I PROMOTORI I DESTINATARI OBIETTIVI I SETTORI. Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG 3 I PROMOTORI Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG I DESTINATARI - Sistema Produttivo - Pubblica Amministrazione - Cittadini OBIETTIVI Incentivare il

Dettagli

Schema di decreto interministeriale sul sistema nazionale di certificazione per biocarburanti e bioliquidi

Schema di decreto interministeriale sul sistema nazionale di certificazione per biocarburanti e bioliquidi Schema di decreto interministeriale sul sistema nazionale di certificazione per biocarburanti e bioliquidi Introduzione. RELAZIONE ILLUSTRATIVA Il presente schema di decreto è previsto dall articolo 2,

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

Le grandi innovazioni sono quelle sostenibili.

Le grandi innovazioni sono quelle sostenibili. Le grandi innovazioni sono quelle sostenibili. Viviamo un periodo storico delicato. Un periodo di grandi incertezze ed irripetibili opportunità. Un periodo decisivo, di cambiamenti rapidi, in cui il futuro

Dettagli

Il Cambiamento Climatico: quali accordi a Copenhagen?

Il Cambiamento Climatico: quali accordi a Copenhagen? TERRITORI 09, COP15: Il clima che verrà 4 Dicembre 2009, RidottoRemondini Contenuti! Cambiamento Climatico: basi scientifiche Il Cambiamento Climatico: quali accordi a Copenhagen?! Iniziative Internazionali:

Dettagli

TNT SWISS POST AG CERTIFICAZIONI. Siamo un azienda che opera con trasparenza e coesione: le valutazioni degli esperti lo confermano.

TNT SWISS POST AG CERTIFICAZIONI. Siamo un azienda che opera con trasparenza e coesione: le valutazioni degli esperti lo confermano. tntswisspost.com +41 800 55 55 55 2015-03-31 TNT SWISS POST AG Siamo un azienda che opera con trasparenza e coesione: le valutazioni degli esperti lo confermano. THE PEOPLE NETWORK 1/10 TNT SWISS POST

Dettagli

ITINERA Venerdì 01 marzo 2013 ITINERA 2013. ForGreen Spa Viale del Lavoro, 33 37135 Verona forgreen.it

ITINERA Venerdì 01 marzo 2013 ITINERA 2013. ForGreen Spa Viale del Lavoro, 33 37135 Verona forgreen.it ITINERA Venerdì 01 marzo 2013 ITINERA 2013 ITINERA 2013 Energyland La filiera delle energie rinnovabili Programma Presentazione del progetto Itinera, Savoia Enrica Lo scenario energetico e il mercato,

Dettagli

WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA ALLA COMPETITIVITÀ AMBIENTALE PER LE IMPRESE A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA

WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA ALLA COMPETITIVITÀ AMBIENTALE PER LE IMPRESE A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA ALLA COMPETITIVITÀ AMBIENTALE PER LE IMPRESE A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 ECO-INNOVAZIONE E COMPETITIVITÀ AMBIENTALE... 3 L APPROCCIO PRO-ATTIVO DELL

Dettagli

L Azienda. Corporate Climate Responsibilty Obiettivi, Costi e Benefici. Fatturato: 2010: 120 Mio 2011: 135 Mio 2012: 27 Mio 2013: 300 Mio.

L Azienda. Corporate Climate Responsibilty Obiettivi, Costi e Benefici. Fatturato: 2010: 120 Mio 2011: 135 Mio 2012: 27 Mio 2013: 300 Mio. Corporate Climate Responsibilty Obiettivi, Costi e Benefici Andrea Ronchi Business Development Manager Torino, 4 Dicembre 2013 www.ecoway.it Member of: EcoWay L Azienda Anno di costituzione: 2003 Prima

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA Il quadro di riferimento normativo alla luce della Direttiva 2012/27/UE

EFFICIENZA ENERGETICA Il quadro di riferimento normativo alla luce della Direttiva 2012/27/UE EFFICIENZA ENERGETICA Il quadro di riferimento normativo alla luce della IL CONTESTO EUROPEO Usi e consumi energetici EUROPA 28 (2012) Gross inland consumption of primary energy 1.683 MToe Final energy

Dettagli

Il nostro impegno verso la sostenibilità

Il nostro impegno verso la sostenibilità 1 Il nostro impegno verso la sostenibilità IT 2013 2 APPROCCIO DI DANI ALLA SOSTENIBILITÀ APPROCCIO DI DANI ALLA SOSTENIBILITÀ Nato come piccola conceria a conduzione familiare nel 1950, il gruppo Dani

Dettagli

GUIDA ALL INTERPRETAZIONE

GUIDA ALL INTERPRETAZIONE GUIDA ALL INTERPRETAZIONE DEL REG. 995/2010 Marco Di Bernardo Milano, 12 Marzo 2013 La Commissione Europea alla luce delle richieste di chiarimento giunte dai Paesi membri, dagli stakeholders e da tutti

Dettagli

Sostenibilità ambientale nei prodotti dalle parole ai fatti Milano, 15 Novembre 2012 Introduzione Alberto Musa

Sostenibilità ambientale nei prodotti dalle parole ai fatti Milano, 15 Novembre 2012 Introduzione Alberto Musa ACCREDIA L Ente Italiano di Accreditamento Convegno Sostenibilità ambientale nei prodotti dalle parole ai fatti Milano, 15 Novembre 2012 Introduzione Alberto Musa Accreditamento Che cos è l accreditamento?

Dettagli

SOLUZIONI PER LA GESTIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICI

SOLUZIONI PER LA GESTIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICI Promotori di efficienza energetica SOLUZIONI PER LA GESTIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICI Il nostro futuro energetico inizia adesso AMAECO s.r.l. 41043 Formigine (MO) Tel. 059.5961360 Fax 059.5961779 info@bht-amaeco.it

Dettagli

Protocollo di Kyoto 1988 IPCC 1992 UN Framework Convention on Climate Change http://unfccc.int protocollo di Kyoto

Protocollo di Kyoto 1988 IPCC 1992 UN Framework Convention on Climate Change http://unfccc.int protocollo di Kyoto Protocollo di Kyoto Nel 1988 Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) gruppo intergovernativo indipendente, informa l opinione pubblica e i politici sui progressi della ricerca sul cambiamento

Dettagli

1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care

1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care 1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care 20 gennaio 2009 INDICE Sezione Contenuto 1. Il programma Responsible Care: scopo e campo di applicazione

Dettagli

CONTRIBUTI PER LE IMPRESE:

CONTRIBUTI PER LE IMPRESE: CONTRIBUTI PER LE IMPRESE: PRESENTAZIONE BANDI 2013 Confindustria Cuneo 28 febbraio 2013 BANDO 1216 emissioni in atmosfera ed emissioni diffuse TIPOLOGIA DI FINANZIAMENTO Contributo a fondo perduto nella

Dettagli

Politica del Sistema di Gestione Salute, Sicurezza e Ambiente (Politica HSE)

Politica del Sistema di Gestione Salute, Sicurezza e Ambiente (Politica HSE) Procedura Politica del Sistema di Gestione Salute, Sicurezza e Ambiente (Politica HSE) TITOLO PROCEDURA TITOLO PRPOCEDURA TITOLO PROCEDURA MSG DI RIFERIMENTO: MSG HSE 1 Questo pro hse documento 009 eniservizi

Dettagli

Energy Manager. Un interprete per l efficienza energetica.

Energy Manager. Un interprete per l efficienza energetica. Energy Manager. Un interprete per l efficienza energetica. La figura dell Energy Manager (EM) è stata introdotta con la Legge 10/91. L articolo 19 dispone infatti la nomina annuale di un tecnico responsabile

Dettagli

Strumenti di eco-innovazione. Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI.

Strumenti di eco-innovazione. Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI. Strumenti di eco-innovazione Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI. Francesca Cappellaro Laboratorio LCA&Ecodesign Bologna, 28 aprile 2010 Contesto

Dettagli

SEI IN REGOLA CON I NUOVI OBBLIGHI DI LEGGE SUL LEGNO?

SEI IN REGOLA CON I NUOVI OBBLIGHI DI LEGGE SUL LEGNO? SEI IN REGOLA CON I NUOVI OBBLIGHI DI LEGGE SUL LEGNO? IL SISTEMA DI DUE DILIGENCE LegnOK RICONOSCIUTO DALLA COMMISSIONE EUROPEA È LA RISPOSTA. 1 IN EUROPA CONSORZIO SERVIZI LEGNO - SUGHERO CONLEGNO RICONOSCIUTO

Dettagli

L idea. Sostenibilità. Sostenibilità economica. ambientale. Sostenibilità. sociale

L idea. Sostenibilità. Sostenibilità economica. ambientale. Sostenibilità. sociale COMPANY PROFILE 2013 L idea Green to Green srl è una società di servizi energetici nata nel 2013 dalla volontà di 3 professionisti del settore che hanno voluto trasferire le competenze maturate in una

Dettagli

Sistemi di gestione dell energia e Green Building:

Sistemi di gestione dell energia e Green Building: Sistemi di gestione dell energia e Green Building: Marzo 2014 Marco Mari I temi trattati 1. Tendenze e orientamenti europei 2. La garanzia per la committenza: UNI CEI 11352:2010 Requisiti per le ESCO 1.

Dettagli

La certificazione ambientale

La certificazione ambientale La certificazione ambientale Vi sono due forme di certificazione: la certificazione di un organizzazione, cioè delle sue attività e dei suoi processi; la certificazione di un prodotto o servizio offerto

Dettagli

OHSAS 18001 ed. 2007

OHSAS 18001 ed. 2007 OHSAS 18001 ed. 2007 Sistema di Gestione per la Sicurezza e Salute dei Lavoratori Occupational Health and Safety Assessment Series SEMINARIO INFORMATIVO Cagliari, 18 aprile 2008 1 SGS NEL MONDO CHI SIAMO

Dettagli

BioEcologiCAStudio Dott. Giuseppe Castriota

BioEcologiCAStudio Dott. Giuseppe Castriota BioEcologiCAStudio Dott. Giuseppe Castriota Sede Sede Via Via Pollino Pollino 6 6 87012 87012 Castrovillari Castrovillari CS CS Tel/fax: Tel/fax: 0981489684 0981489684 Cell: Cell: 3476647725 3476647725

Dettagli

Emissions trading: funzionamento, aspetti normativi e contrattuali 22/04/2010

Emissions trading: funzionamento, aspetti normativi e contrattuali 22/04/2010 Emissions trading: funzionamento, aspetti normativi e contrattuali 22/04/2010 1 Quadro normativo di riferimento (i) Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici adottata a New York

Dettagli

Contenuti della presentazione. Import EU di legno illegale. Introduzione al Regolamento EUTR 01/07/14

Contenuti della presentazione. Import EU di legno illegale. Introduzione al Regolamento EUTR 01/07/14 FSC Italia TOUR # 6 Matera, 25 giugno 2014 Contenuti della presentazione Introduzione al Regolamento (UE) 995/2010 (EUTR) EUTR e certificazione forestale EUTR e certificazione FSC Alcune premesse Il Regolamento

Dettagli

Processo di implementazione e certificazione di un sistema di gestione per la qualità

Processo di implementazione e certificazione di un sistema di gestione per la qualità Processo di implementazione e certificazione di un sistema di gestione per la qualità Bologna, 29 aprile SAFER, SMARTER, GREENER Scenario normativo La prima edizione della norma ISO 9001 è stata pubblicata

Dettagli

Dall audit energetico come strumento di supporto alle decisioni alla realizzazione e misura del risparmio realmente ottenuto.

Dall audit energetico come strumento di supporto alle decisioni alla realizzazione e misura del risparmio realmente ottenuto. Energy Efficiency Country Team Italia, Febbraio 2012 L approccio globale ABB per l efficienza energetica. Dall audit energetico come strumento di supporto alle decisioni alla realizzazione e misura del

Dettagli

Il Patto dei sindaci contro i cambiamenti climatici:

Il Patto dei sindaci contro i cambiamenti climatici: Il Patto dei sindaci contro i cambiamenti climatici: Uscire dalla crisi investendo sul territorio Il Patto dei Sindaci e l e-book della Rete A21L della Toscana Aldo Nepi Regione Toscana DG Governo del

Dettagli

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE Brugherio, 20 gennaio 2015 piomboleghe srl via eratostene, 1-20861 brugherio (mb) tel. 039289561, fax. 039880244 info@piomboleghe.it www.piomboleghe.it cap. soc. 1.300.000,00

Dettagli

CATALOGO CORSI 2015. In.Co.S srl International Consultant Service Via Guastalla 6 10124 Torino Italy info@incos-consulting.com Mob: +39 349 2577085

CATALOGO CORSI 2015. In.Co.S srl International Consultant Service Via Guastalla 6 10124 Torino Italy info@incos-consulting.com Mob: +39 349 2577085 CATALOGO CORSI 2015 INDICE CORSI APPROVATI DA ENTE DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ACCREDITATO ISO/IEC 17024... 3 ISO 9001:08 SISTEMI DI GESTIONE QUALITÀ... 4 ISO 22000:05 SISTEMI DI GESTIONE DELLA

Dettagli

IL PROGETTO EDIFICI VIRTUOSI PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO PUBBLICO

IL PROGETTO EDIFICI VIRTUOSI PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO PUBBLICO IL PROGETTO EDIFICI VIRTUOSI PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO PUBBLICO GLOBAL POWER SERVICE Il Consorzio Cev per l attuazione del Progetto EDIFICI VIRTUOSI si avvale del supporto

Dettagli

PEFC. La certificazione forestale in Italia

PEFC. La certificazione forestale in Italia PEFC Programme for the Endorsement of Forest Certification schemes La certificazione forestale in Italia Dott. For. Antonio Brunori Segretario Generale PEFC Italia Sommario Che cosa è la certificazione

Dettagli

PROINSO SOLAR TRAINING SCHOOL

PROINSO SOLAR TRAINING SCHOOL PROINSO SOLAR TRAINING SCHOOL ICIM S.p.A. Le grandi innovazioni sono quelle sostenibili Dove c è innovazione, c è ICIM ICIM, nel corso di oltre 20 anni di attività, si è affermato come uno dei principali

Dettagli

SCHEMA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE/REGISTRAZIONE DEI CORSI DI FORMAZIONE PER L EMISSION TRADING. Rev. 03 Data 2009-01-09 Pagina 1 di 5

SCHEMA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE/REGISTRAZIONE DEI CORSI DI FORMAZIONE PER L EMISSION TRADING. Rev. 03 Data 2009-01-09 Pagina 1 di 5 Rev. 03 Data 2009-01-09 Pagina 1 di 5 Organizzazione Individua un Responsabile didattico il quale coordina, definisce la struttura dei Corsi ed è l'interfaccia con l'organismo di Certificazione Prevede:

Dettagli

Che cosa è un criterio ecologico?

Che cosa è un criterio ecologico? Che cosa è un criterio ecologico? E un requisito che deve essere rispettato da un prodotto o da un produttore per dimostrare che quel dato prodotto o processo produttivo ha un impatto ambientale ridotto

Dettagli

GLI STRUMENTI VOLONTARI DI GESTIONE AMBIENTALE La norma ISO 14001:2001 E IL REGOLAMENTO EMAS (Reg. n. 761/2001 CE)

GLI STRUMENTI VOLONTARI DI GESTIONE AMBIENTALE La norma ISO 14001:2001 E IL REGOLAMENTO EMAS (Reg. n. 761/2001 CE) COMUNE DI GREVE IN CHIANTI Provincia di Firenze Servizio nr. 6 Ambiente e Patrimonio GLI STRUMENTI VOLONTARI DI GESTIONE AMBIENTALE La norma ISO 14001:2001 E IL REGOLAMENTO EMAS (Reg. n. 761/2001 CE) 1.

Dettagli

Diagnosi Energetica: da obbligo normativo ad opportunità

Diagnosi Energetica: da obbligo normativo ad opportunità Energetica: da obbligo normativo ad opportunità Risparmi OBBLIGO NORMATIVO Il Decreto Legislativo 102/2014 obbliga le Grandi Imprese e le Imprese Energivore a svolgere una Energetica a norma entro il 5

Dettagli

Il protocollo di Kyoto: azioni di mitigazione e scenari futuri globali

Il protocollo di Kyoto: azioni di mitigazione e scenari futuri globali Area Previsione e Monitoraggio Ambientale Torino 21-9-2006 2006 Il protocollo di Kyoto: azioni di mitigazione e scenari futuri globali Corso-Laboratorio Educazione Ambientale Modulo Il Cambiamento Climatico

Dettagli

APPENDICE: LA CONTABILITÀ AMBIENTALE E LA RICLASSIFICAZIONE DELLE SPESE AMBIENTALI

APPENDICE: LA CONTABILITÀ AMBIENTALE E LA RICLASSIFICAZIONE DELLE SPESE AMBIENTALI APPENDICE: LA CONTABILITÀ AMBIENTALE E LA RICLASSIFICAZIONE DELLE SPESE AMBIENTALI La contabilità ambientale: uno strumento per la sostenibilità La contabilità ambientale può essere definita come un sistema

Dettagli

Il mercato dell'energia e le opzioni dell'energy Management Daniele Forni, FIRE

Il mercato dell'energia e le opzioni dell'energy Management Daniele Forni, FIRE Il mercato dell'energia e le opzioni dell'energy Management Daniele Forni, FIRE Energy Management Conference 3 luglio 2013, Milano La Federazione Italiana per l uso Razionale dell Energia è un associazione

Dettagli