Commissione UNINFO Informatica Medica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Commissione UNINFO Informatica Medica"

Transcript

1 Commissione UNINFO Informatica Medica Milano 30 Settembre 2013 Pier Angelo Sottile Presidente Commissione UNINFO d Informatica Medica Vice-convenor WG1, CEN TC 251 Coordinating Advisory Group 2,ISO TC215 GESI Gestione Sistemi per l Informatica Viale degli Ammiragli 67, Roma Tel Fax Milano 30/09/2013 Pag. 1

2 Parte I Commissione UNINFO Informatica Medica Sviluppo di un quadro di standard di riferimento Italiano, rispetto all architettura del Sistema Informativo di un Azienda/Struttura Sanitaria Milano 30/09/2013 Pag. 2

3 Background Documento UNINFO su Mappa (o Quadro Unitario) degli standard, rispetto all architettura del sistema informativo sanitario e all azienda sanitaria (locale, territoriale, nazionale) Portato avanti insieme ad esperti (UNINFO, ISO, CEN, HL7, aziende e strutture sanitarie, ecc.) che si occupano di attività rilevanti in Italia Identificare quindi gli standard rilevanti rispetto alle Tematiche trasversali coperte dal Sistema Informativo Sanitario, per ottenere interoperabilità ed integrazione a livello organizzativo Milano 30/09/2013 Pag. 3

4 Tematiche Trasversali - Sistema Informativo Sanitario Gestione Documenti Clinici Integrazione dei dati di un azienda/struttura sanitaria Comunicazione ed interazione fra: aree di un azienda/struttura sanitaria organizzazioni sanitarie sul territorio Strutturazione dei dati complessi (documenti) clinici, dati multimediali Interazione con la strumentazione: Diagnostica per immagini Laboratori Domotica Per tutte le tematiche: Standard per la sicurezza Profili identificati e referenziati Milano 30/09/2013 Pag. 4

5 Tematiche Trasversali Standard Rilevanti Tematica Alcune Norme rilevanti Gestione Documenti Clinici Integrazione dei dati Comunicazione ed interazione fra: aree di una stessa struttura sanitaria organizzazioni sanitarie e continuità sul territorio Strutturazione dei dati complessi (documenti) clinici, dati multimediali Interazione con la strumentazione: Diagnostica per immagini laboratori domotica Per tutte le tematiche: Sicurezza Privacy Profili d uso delle norme già identificati e referenziati Vedere FSE, altro? EN ISO Health Informatics Service Architecture HL7, EN ISO 12967, ecc. HL7, EN ISO ContSys, ISO 12967, ecc. CDA, EN ISO EHR Communication, Studi DICOM DICOM ASTM EN ISO (dispositivi medici), Norme e Decreti legislativi Norme e Decreti legislativi IHE Milano 30/09/2013 Pag. 5

6 Input D. Natale - Mappa degli standard: stato dell arte ed orientamenti Libro FIASO ICT in sanità: standard e proposte A review of interoperability standards in e-health and imperatives for their adoption in Africa (SACJ No. 50, July 2013), che referenzia, tra altri: HL7 v2 e v3 CDA DICOM ISO Health Informatics - Service Architecture ISO/TS Health Informatics Identification of subjects of health care Iniziativa CEN TC251 sull uso insieme degli standard ISO EN EHRCOM, ISO EN ContSys e ISO EN HISA Altro? Milano 30/09/2013 Pag. 6

7 Introduzione: Background sul lavoro Scopo Obiettivi Esperti coinvolti Introduzione alle tematiche trasversali CONCLUSIONI Milano 30/09/2013 Pag. 7

8 Capitolo 1. Il Sistema Informativo Completo integrare le strutture sanitari classiche con nuove presenze sul territorio aggiornare le logiche di governo verso principi e metodologie di gestione aziendale senza dimenticare la particolare missione sociale ed etica del servizio sanitario. I Requisiti L ottimizzazione dei processi clinici, organizzativi, e logistici interni alla struttura La continuità del percorso assistenziale del paziente nella struttura (continuità dei processi) e sul territorio Standard consentire l integrazione e l interoperabilità, a tutti i livelli: nazionale, europeo e internazionale caratteristica di specifica pubblica e super partes, Introduzione alle tematiche trasversali Milano 30/09/2013 Pag. 8

9 Capitoli successivi Le tematiche e gli standard di riferimento Gestione Documenti Clinici Integrazione dei dati di un azienda/struttura sanitaria Comunicazione ed interazione fra: aree di un azienda/struttura sanitaria organizzazioni sanitarie sul territorio Strutturazione dei dati complessi (documenti) clinici, dati multimediali Interazione con la strumentazione: Diagnostica per immagini Laboratori Domotica Sicurezza Altro Milano 30/09/2013 Pag. 9

10 I capitoli successivi Le tematiche in dettaglio e le norme di riferimento per ciascuna Documento UNINFO su Mappa (o quadro di riferimento) degli standard, rispetto all architettura del sistema informativo sanitario e all azienda sanitaria (locale, territoriale, nazionale) Standard di settore, demandati a soddisfare esigenze specifiche es. HL7, DICOM, CDA, openehr, Terminologie (ICD, SNOMED,..), HISA, ecc. Modello e repository standard per l organizzazione e l integrazione di tutti i dati aziendali Milano 30/09/2013 Pag. 10

11 Altre attività in corso Commissione UNINFO Informatica Medica Ce.Ri.S.Ma.s./GESI Centro di Ricerche e Studi in Management Sanitario Milano 30/09/2013 Pag. 11

12 Ce.Ri.S.Ma.s. Centro di Ricerche e Studi in Management Sanitario L integrazione è un requisito organizzativo (non è solo un fatto tecnologico) Studio di una Metodologia per l analisi della continuità dei processi aziendali resa possibile dall integrazione del sistema informativo Milano 30/09/2013 Pag. 12

13 Ce.Ri.S.Ma.s. Centro di Ricerche e Studi in Management Sanitario Metodologia per l analisi della continuità dei processi aziendali resa possibile dall integrazione del sistema informativo Individuazione ed analisi di alcuni principali processi intersettoriali all interno della struttura sanitaria Identificazione del livello di continuità fornito dal sistema informativo al processo mediante eventi spia relativi: trascrizioni manuali, hand-over verbali, non tracciabilità di eventi Definizione di un sistema indicatori per misurare (e confrontare) l effettivo livello di integrazione del sistema informativo dal punto di vista della rispondenza ai requisiti organizzativi Dsponibilità ad una intervista per la compilazione di in questionario Milano 30/09/2013 Pag. 13

14 Altre attività in corso Commissione UNINFO Informatica Medica Strutturazione Gruppi di lavoro Milano 30/09/2013 Pag. 14

15 Proposta per una struttura: specchio di ISO TC215 Technical Committee Plenary (TC) which acts as the formal decision-making body CAG Advisory Group 1: Executive Council (EC) which provides strategic oversight CAG Advisory Group 2: Coordinating Group (CG) responsible for operational matters CAG Advisory Group 3: Cross-SDO Co-ordination Group Working Groups (WGs 1-4) which have an on-going role across an underpinning area Working Groups for a domain (WG-Ds) specific to defined business domains Ad-hoc groups constituted for a specific purpose WG1: concentrate on the underpinning modeling structures, processes and contexts WG2: focus on data and device interoperability WG3: concentrate on underpinning standards for terminologies (excluding specific content) and aspects of semantics, e.g. decision support, metrics, user interfaces WG4: represent Privacy, Safety and Security, as an aggregation of a number of diverse Enterprise portfolios Comitato Tecnico Informatica Medica Liaison ufficiali con HL7, CEN, ecc., a parte la partecipazione a JIC Milano 30/09/2013 Pag. 15

16 I Gruppi di lavoro - proposta GDL 1: GDL 2: GDL 3: GDL 4: Architetture Informative e Strutture Interazioni tra dispositivi e sistemi, ecc., ad es. messaggi Terminologie, classificazioni e codifiche, ad es. decision support Privacy e sicurezza, ad esempio firma digitale GDL 6: GDL 7: Farmacologia Reti e rischio clinico PER TUTTI: VEDERE LAVORO IN CORSO ISO Contribuire? Commentare e definire la posizione Italiana Milano 30/09/2013 Pag. 16

Mappa degli standard

Mappa degli standard Mappa degli standard (Parte 1) Domenico Natale 1 Sommario 1. Mappa degli standard Enti di standardizzazione Standard & Health per tipologia d uso 2. Requisiti di qualità per la certificazione del software

Dettagli

Azienda Sanitaria Locale n. 4 Chiavarese. Azienda Ospedaliera Villa Scassi-Genova

Azienda Sanitaria Locale n. 4 Chiavarese. Azienda Ospedaliera Villa Scassi-Genova Azienda Sanitaria Locale n. 4 Chiavarese Azienda Ospedaliera Villa Scassi-Genova Il piano d azione per l information & communication technology nelle aziende sanitarie Workshop Genova, 15/12/2004 Condizioni

Dettagli

La sicurezza dei sistemi di apparecchiature elettromedicali: dalla sicurezza elettrica alla sicurezza delle reti IT. ing. Vincenzo Ventimiglia

La sicurezza dei sistemi di apparecchiature elettromedicali: dalla sicurezza elettrica alla sicurezza delle reti IT. ing. Vincenzo Ventimiglia La sicurezza dei sistemi di apparecchiature elettromedicali: dalla sicurezza elettrica alla sicurezza delle reti IT ing. Vincenzo Ventimiglia Nella direttiva p) all'articolo 12: 1) la rubrica e' sostituita

Dettagli

Mappa degli standard: stato dell arte ed orientamenti

Mappa degli standard: stato dell arte ed orientamenti Mappa degli standard: stato dell arte ed orientamenti Domenico Natale AB Medica Versione 1 Riunione della Commissione UNINFO Informatica Medica Milano, 30 Settembre 2013 Introduzione La presente nota intende

Dettagli

Special Focus. La sicurezza nella gestione integrata delle apparecchiature elettromedicali e degli impianti. Arezzo 29 Novembre 2007

Special Focus. La sicurezza nella gestione integrata delle apparecchiature elettromedicali e degli impianti. Arezzo 29 Novembre 2007 Special Focus La sicurezza nella gestione integrata delle apparecchiature elettromedicali e degli impianti Arezzo 29 Novembre 2007 Ing. Maurizio Rizzetto, Azienda Ospedaliera Pordenone, COMITATO IHE Italia

Dettagli

Verso la Cartella Clinica Elettronica: standard internazionali e piattaforme aperte in Informatica Sanitaria

Verso la Cartella Clinica Elettronica: standard internazionali e piattaforme aperte in Informatica Sanitaria 2 Ottobre 2008 Verso la Cartella Clinica Elettronica: standard internazionali e piattaforme aperte in Informatica Sanitaria Ettore Simonelli Dir. Prodotti Area Sanità Engineering Agenda Sezione 1 Sezione

Dettagli

I.. '}.-' ~.w l. ìngegroerl clinici

I.. '}.-' ~.w l. ìngegroerl clinici I.. '}.-' ~.w l. ìngegroerl clinici 242 J Il GPS degli standard Fabrizio Massimo Ferrara o e Pier Angelo Sottile 2 o Q, I ruolo di un sistema informativo per la sanità è di fornire uno strumento di supporto

Dettagli

Integrazione delle tecniche di imaging in ambiente ospedaliero Intranet

Integrazione delle tecniche di imaging in ambiente ospedaliero Intranet UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Scienze dell Informazione Integrazione delle tecniche di imaging in ambiente ospedaliero Intranet

Dettagli

Clinical Document Architecture (CDA)

Clinical Document Architecture (CDA) Clinical Document Architecture (CDA) Occorre strutturare un referto? interoperabilità!!! i sistemi di laboratorio sono sempre più calati in contesti integrati, la parola d ordine d è INTEROPERABILITÀ...

Dettagli

UNA POLITICA PER LA SANITÀ ELETTRONICA

UNA POLITICA PER LA SANITÀ ELETTRONICA Ministro per l innovazione e le tecnologie Tavolo Permanente Sanità Elettronica delle Regioni e delle Province Autonome UNA POLITICA PER LA SANITÀ ELETTRONICA Per un migliore e più efficiente Sistema Sanitario

Dettagli

La Normazione. Actis Dato ing. Massimo - UNINFO. dato@uninfo.polito.it. 29 giugno 2005 UNINFO - C.so G. Ferraris 93, Torino 1

La Normazione. Actis Dato ing. Massimo - UNINFO. dato@uninfo.polito.it. 29 giugno 2005 UNINFO - C.so G. Ferraris 93, Torino 1 La Normazione Actis Dato ing. Massimo - UNINFO dato@uninfo.polito.it 29 giugno 2005 UNINFO - C.so G. Ferraris 93, Torino 1 Sommario La normazione e la ricerca del consenso La normazione in Italia (UNINFO)

Dettagli

guida: lo stato dell arte Stefano Micocci CUP 2000

guida: lo stato dell arte Stefano Micocci CUP 2000 Gli standard e le linee guida: lo stato dell arte Stefano Micocci CUP 2000 Di cosa parleremo Le reti in sanità: come stanno evolvendo in ambito regionale, nazionale ed europeo Il ruolo degli standard nel

Dettagli

Il software usato in ambito sanitario: tipologia e contesto normativo

Il software usato in ambito sanitario: tipologia e contesto normativo Il software usato in ambito sanitario: tipologia e contesto normativo Ospedale di Cona (FE) 26/09/2014 Sommario * Illustrazione delle principali normative applicabili ai sistemi informativi sanitari *

Dettagli

IL MODELLO EFQM IN APSS

IL MODELLO EFQM IN APSS Auditorium del Centro per i Servizi Sanitari giovedì 13.12.2007 IL MODELLO EFQM IN APSS Carlo Favaretti, direttore generale Ospedale S.Chiara la governance il modello EFQM l approccio APSS IL MODELLO EFQM

Dettagli

Health Level Seven (HL7)

Health Level Seven (HL7) Health Level Seven () (http://www.hl7.org/, http://www.hl7italia.it/) 1 Perché nasce? 1 Reparto come avviene lo scambio di informazioni tra reparti? 2 Reparto documentazione storia clinica pregressa Lettera

Dettagli

ASSINTER ACADEMY. Programma di Formazione Edizione 2015

ASSINTER ACADEMY. Programma di Formazione Edizione 2015 ASSINTER ACADEMY Programma di Formazione Edizione 2015 Contesto In questa fase di profondi cambiamenti dei modelli di governance e degli assetti organizzativi delle IT in-house regionali e provinciali

Dettagli

Lista delle descrizioni dei Profili

Lista delle descrizioni dei Profili Lista delle descrizioni dei Profili La seguente lista dei Profili Professionali ICT è stata definita dal CEN Workshop on ICT Skills nell'ambito del Comitato Europeo di Standardizzazione. I profili fanno

Dettagli

Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione Autonoma della Sardegna: stato dell arte ed evoluzione

Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione Autonoma della Sardegna: stato dell arte ed evoluzione Verso la cartella clinica elettronica: standard internazionali e piattaforme aperte in informatica sanitaria Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione Autonoma della Sardegna: stato dell arte ed

Dettagli

Standard europei e norme italiane. Dal mandato Smart Metering alle norme CIG

Standard europei e norme italiane. Dal mandato Smart Metering alle norme CIG Standard europei e norme italiane Dal mandato Smart Metering alle norme CIG 1 Il mandato europeo Leggi MID European Directive Norme Mandato M374 a CEN & CENELEC Recepimento nella legislazione degli Stati

Dettagli

Codice documento: CRS-LG-SIEE#02 Versione: 02.1 PVCS: Data di emissione: 29-02-2012 Stato: EMESSO

Codice documento: CRS-LG-SIEE#02 Versione: 02.1 PVCS: Data di emissione: 29-02-2012 Stato: EMESSO LI Sistema Informativo Socio Sanitario Documento di : Pubblico Dominio Sistema Informativo Socio Sanitario Linee guida Regionali per la Cartella Clinica Elettronica Aziendale Codice documento: CRS-LG-SIEE#02

Dettagli

ICT Security Governance. 16 Marzo 2010. Bruno Sicchieri ICT Security Technical Governance

ICT Security Governance. 16 Marzo 2010. Bruno Sicchieri ICT Security Technical Governance ICT Security 16 Marzo 2010 Bruno Sicchieri ICT Security Technical Principali aree di business 16 Marzo 2010 ICT Security in FIAT Group - I Principi Ispiratori Politica per la Protezione delle Informazioni

Dettagli

Soluzioni di cooperazione applicativa nell integrazione del sistema informativo dell Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi

Soluzioni di cooperazione applicativa nell integrazione del sistema informativo dell Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi 1/12 Libera il tuo computer con il software libero Linux day a Firenze 23 ottobre 2010 coordina Paolo Campigli - Consiglio Q4 - Firenze Soluzioni di cooperazione applicativa nell integrazione del sistema

Dettagli

Fabrizio Vergari Technical Coordinator

Fabrizio Vergari Technical Coordinator Fabrizio Vergari Technical Coordinator Cos è GUIDE SHARE EUROPE (GSE)? Il più importante IBM User Group in Europa Istituito nel 1959 festeggia quest anno il 50 Anniversario Un associazione no-profit Un

Dettagli

Service discovery in P2P semantic communities

Service discovery in P2P semantic communities Service discovery in P2P semantic communities Università di Brescia Dipartimento di Elettronica per l Automazione Devis Bianchini, Valeria De Antonellis, Michele Melchiori, Denise Salvi 1 Definizione del

Dettagli

Modelli di Triage, strumenti informatici e standardizzazione

Modelli di Triage, strumenti informatici e standardizzazione Modelli di Triage, strumenti informatici e standardizzazione Giorgio Moretti Stefano Ceccherini Roma 11 giugno 2010 Informatizzazione dei Pronto Soccorso in Italia La diffusione dell ICT in ambito di Pronto

Dettagli

Progetto Conto Corrente Salute - Regione Liguria

Progetto Conto Corrente Salute - Regione Liguria 1 Argomenti 2 Descrizione Realizzare un fascicolo sanitario elettronico che renda disponibili immediatamente servizi: Gli obiettivi del progetto Per: Cittadini Operatori sanitari Istituzioni locali, regionali,

Dettagli

TRACCIABILITA DEI PROCESSI CLINICI, LOGISTICI OPERATION GRAZIE ALLA MOBILE HEALTH. Dott.ssa Darya Majidi www.rfidcare.it

TRACCIABILITA DEI PROCESSI CLINICI, LOGISTICI OPERATION GRAZIE ALLA MOBILE HEALTH. Dott.ssa Darya Majidi www.rfidcare.it TRACCIABILITA DEI PROCESSI CLINICI, LOGISTICI OPERATION GRAZIE ALLA MOBILE HEALTH Dott.ssa Darya Majidi www.rfidcare.it Dcare: alleanza DEDALUS & DAXO Dcare, joint venture tra Dedalus Group e DAXO Group,

Dettagli

Sistemi informativi sanitari

Sistemi informativi sanitari Sistemi informativi sanitari Alberto Rosotti Sistemi informativi sanitari McGraw-Hill Milano New York San Francisco Washington D.C. Auckland Bogotá Lisboa London Madrid Mexico City Montreal New Delhi

Dettagli

THE CLINICAL COMMUNITY SOLUTION

THE CLINICAL COMMUNITY SOLUTION THE CLINICAL COMMUNITY SOLUTION PATIENT ADMINISTRATOR SYSTEM REGISTRIES SISTEMI SPECIALISTICI ENTERPRISE ELECTRONICAL MEDICAL RECORD E-PRESCRIBING NURSING TERRITORIO Parlare oscuramente lo sa fare ognuno,

Dettagli

La Gestione della Immagini all'interno dei Sistemi Informativi Sanitari

La Gestione della Immagini all'interno dei Sistemi Informativi Sanitari Appuntamenti a Fisica Gestione delle Immagini in Medicina La Gestione della Immagini all'interno dei Sistemi Informativi Sanitari Andrea Bo Sistemi Informativi A.O. Ordine Mauriziano Il Sistema Informativo

Dettagli

Workshop: Telemedicina e Sanità elettronica: facciamo il punto!

Workshop: Telemedicina e Sanità elettronica: facciamo il punto! Workshop: Telemedicina e Sanità elettronica: facciamo il punto! La Certificazione ECDLHealth Filippo Maria Pacini Policlinico Umberto I - Roma Roma, 24 giugno 2010 Palazzo dei Congressi all'eur Definizioni

Dettagli

La piattaforma di e-health della Regione Lombardia. Andrea Migliavacca

La piattaforma di e-health della Regione Lombardia. Andrea Migliavacca La piattaforma di e-health della Regione Lombardia Andrea Migliavacca Treviso, 18 giugno 2014 Il SISS Sistema Informativo Socio Sanitario Lombardo Clinical doc HC Supplier Clinical doc HC Supplier Events

Dettagli

Il Centro Regionale Information Communication Technology CeRICT scrl. Dott. Sergio Betti Direttore Generale CeRICT

Il Centro Regionale Information Communication Technology CeRICT scrl. Dott. Sergio Betti Direttore Generale CeRICT Il Centro Regionale Information Communication Technology CeRICT scrl Dott. Sergio Betti Direttore Generale CeRICT Storia CeRICT Il CeRICT nato nel 2002 come Progetto per la realizzazione di un centro di

Dettagli

Il progetto e SENS e la strategia di interoperabilità europea

Il progetto e SENS e la strategia di interoperabilità europea e SENS Electronic Simple European Networked Services Il progetto e SENS e la strategia di interoperabilità europea Francesco Tortorelli Agenzia per l italia Digitale Agenzia per l Italia Digitale Presidenza

Dettagli

IL PROCESSO DI DEMAND PLANNING NELLE AZIENDE ITALIANE

IL PROCESSO DI DEMAND PLANNING NELLE AZIENDE ITALIANE Logistica e supply chain management: dal dire al fare IL PROCESSO DI DEMAND PLANNING NELLE AZIENDE ITALIANE Diego Airoli Manuel Bianchi C-log- Centro di ricerca sulla Logistica Università C. Cattaneo LIUC

Dettagli

suite Sistema Ris Pacs

suite Sistema Ris Pacs 3D suite 2D 4D Sistema Ris Pacs Sistema Ris Pacs per l archiviazione di immagini diagnostiche digitali I sistemi informativi sono il pilastro sul quale si basa l organizzazione delle strutture che operano

Dettagli

Il Fascicolo Sanitario Elettronico nel progetto Rete dei Medici

Il Fascicolo Sanitario Elettronico nel progetto Rete dei Medici Il Fascicolo Sanitario Elettronico nel progetto Rete dei Medici ForumPA 2007: Innovazione & Salute Roma, 21 maggio 2007 Katia Colantonio Responsabile Sanità Elettronica Innovazione Italia S.p.A. Agenda

Dettagli

SINAPSYS SRL COMPANY PROFILE

SINAPSYS SRL COMPANY PROFILE SINAPSYS SRL COMPANY PROFILE www.sinapsys.it info@sinapsys.it sinapsys@certificatamail.it HEADQUARTER via s. Giuseppe Moscati, 3 88068 Soverato (CZ) - ITALY FILIALE Centro Italia via Francesco Ferraironi,

Dettagli

Casi di studio e progetti sull'innovazione informatica dei servizi logistici Rete Alta Tecnologia dell Emilia-Romagna Piattaforma ICT & Design

Casi di studio e progetti sull'innovazione informatica dei servizi logistici Rete Alta Tecnologia dell Emilia-Romagna Piattaforma ICT & Design Casi di studio e progetti sull'innovazione informatica dei servizi logistici Rete Alta Tecnologia dell Emilia-Romagna Piattaforma ICT & Design Lucia Mazzoni, ASTER IL SISTEMA REGIONALE DELLA RICERCA Università

Dettagli

La Telemedicina come nuova risorsa delle Cure Primarie

La Telemedicina come nuova risorsa delle Cure Primarie THIRD INTERNATONAL TELEMEDICINE WORKSHOP Bologna 31 maggio 2008 EXPOSANITA 2008 La Telemedicina come nuova risorsa delle Cure Primarie LA FORMAZIONE IN TELEMEDICINA: UNA OPPORTUNITA DA ESTENDERE AI MEDICI

Dettagli

E-health. 22 aprile 2004 ore 16,15 Aula Perego Università Bocconi. L impatto della ICT nell area clinica: la centralità dei dati del paziente

E-health. 22 aprile 2004 ore 16,15 Aula Perego Università Bocconi. L impatto della ICT nell area clinica: la centralità dei dati del paziente CERGAS Centro di Ricerche sulla Gestione dell Assistenza Sanitaria e Sociale E-health 22 aprile 2004 ore 16,15 Aula Perego Università Bocconi L impatto della ICT nell area clinica: la centralità dei dati

Dettagli

UNICA nasce dal desiderio di vedere la sicurezza come valore nella vita di ognuno e come condizione necessaria per una realtà lavorativa sana e di

UNICA nasce dal desiderio di vedere la sicurezza come valore nella vita di ognuno e come condizione necessaria per una realtà lavorativa sana e di UNICA nasce dal desiderio di vedere la sicurezza come valore nella vita di ognuno e come condizione necessaria per una realtà lavorativa sana e di successo. Non solo come risposta ad un adempimento di

Dettagli

Dal taccuino al Personal Health Record Trento, 21 marzo 2014. Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR: Lombardia

Dal taccuino al Personal Health Record Trento, 21 marzo 2014. Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR: Lombardia Dal taccuino al Personal Health Record Trento, 21 marzo 2014 Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR: Lombardia Chiara Penello Direzione Generale Salute Il SISS Sistema Informativo Socio sanitario

Dettagli

Dimitris Gritzalis (a), Costas Lambrinoudakis (b)

Dimitris Gritzalis (a), Costas Lambrinoudakis (b) Dimitris Gritzalis (a), Costas Lambrinoudakis (b) a Department of Informatics, Athens University of Economics and Business, 76 Patission Street, Athens GR 10434, Greece b Department of Information and

Dettagli

Metodologie, standard e best-practice di Project Risk Management. Cinzia Pellegrino, PMP, MBA Rovereto, 19 Settembre 2014

Metodologie, standard e best-practice di Project Risk Management. Cinzia Pellegrino, PMP, MBA Rovereto, 19 Settembre 2014 Metodologie, standard e best-practice di Project Risk Management Cinzia Pellegrino, PMP, MBA Rovereto, 19 Settembre 2014 Agenda Definire il Rischio Processi di Project Management Processi di Risk Management

Dettagli

IL PROGETTO BIP IN PIEMONTE

IL PROGETTO BIP IN PIEMONTE IL PROGETTO BIP IN PIEMONTE l adozione degli standard internazionali per un architettura interoperabile Fabrizio Arneodo Responsabile Ricerca e Sviluppo 5T srl Cos è uno standard? Uno standard è fondamentalmente

Dettagli

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti.

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti. ERRATA CORRIGE N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) DEL 31 luglio 2009 NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) TITOLO Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti Punto della norma Pagina Oggetto

Dettagli

SC D2 Information Technology and Telecommunication. General session e SC meeting 2012

SC D2 Information Technology and Telecommunication. General session e SC meeting 2012 Information Technology and CIGRE Comitato Nazionale Italiano Riunione del 29 Ottobre 2012 General session e SC meeting 2012 Chairman Carlos Samitier(ES) Segretario Maurizio Monti(FR) Membership 24 membri

Dettagli

ASSOCIAZIONE INFORMATICI PROFESSIONISTI

ASSOCIAZIONE INFORMATICI PROFESSIONISTI ASSOCIAZIONE INFORMATICI PROFESSIONISTI professioni non organizzate in ordini o collegi finalmente qualcosa si è fatto! 2 leggi 1 norma tecnica L. n. 4, 14 gennaio 2013 «Disposizioni in materia di professioni

Dettagli

Quali e-service per l'azienda e le reti di impresa Progetto Essence. Piattaforma ICT & Design

Quali e-service per l'azienda e le reti di impresa Progetto Essence. Piattaforma ICT & Design Quali e-service per l'azienda e le reti di impresa Progetto Essence Piattaforma ICT & Design IL SISTEMA REGIONALE DELLA RICERCA Università di Bologna Università di Ferrara Università ità di Modena e Reggio

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

PROFILO AZIENDALE 2015. building value

PROFILO AZIENDALE 2015. building value PROFILO AZIENDALE 2015 building value CHI SIAMO Dal 1985 realizziamo progetti che creano valore e vantaggio competitivo per i nostri clienti. Oggi siamo riconosciuti, da clienti e partner tecnologici,

Dettagli

Workshop DIITET-CNR. e-health Interoperability, Information Management and Extraction, Policy and Regulation. Tavolo Health, care and well-being

Workshop DIITET-CNR. e-health Interoperability, Information Management and Extraction, Policy and Regulation. Tavolo Health, care and well-being Workshop DIITET-CNR Tavolo Health, care and well-being e-health Interoperability, Information Management and Extraction, Policy and Regulation SPEAKER: MARIO CIAMPI ICAR-CNR Istituti coinvolti 2 ICAR (M.

Dettagli

Programma Operativo Nazionale Ricerca e Competitività 2007-2013 Regioni Convergenza (D.D. Prot. n. 01/Ric. del 18.1.2010)

Programma Operativo Nazionale Ricerca e Competitività 2007-2013 Regioni Convergenza (D.D. Prot. n. 01/Ric. del 18.1.2010) Programma Operativo Nazionale Ricerca e Competitività 2007-2013 Regioni Convergenza (D.D. Prot. n. 01/Ric. del 18.1.2010) progetto n PON01_02136, settore ICT «TITAN» Sistema di Moneta elettronica e servizi

Dettagli

Gestione dei processi aziendali attraverso le tecnologie dell informazione

Gestione dei processi aziendali attraverso le tecnologie dell informazione Gestione dei processi aziendali attraverso le tecnologie dell informazione Corso di Alta Formazione - 1a Edizione Febbraio Marzo 2012 In collaborazione con : Premessa Il Corso di Alta Formazione affronta

Dettagli

Eclipse Day 2010 in Rome

Eclipse Day 2010 in Rome Le infrastrutture open source per la cooperazione applicativa nella pubblica amministrazione: l'esperienza in Regione del Veneto Dirigente del Servizio Progettazione e Sviluppo Direzione Sistema Informatico

Dettagli

HealthSOAF Health Service Oriented Architecture Framework

HealthSOAF Health Service Oriented Architecture Framework HealthSOAF Health Service Oriented Architecture Framework Maria Carmela Groccia, de-health Lab, DIMEG Rosita Guido, Domenico Conforti Università della Calabria Maurizio Rizzo, Giampaolo Sammarco AlmavivA

Dettagli

Novità e implicazioni della nuova ISO 14001: l'analisi e le riflessioni del Gruppo di Lavoro Qualità Ambientale

Novità e implicazioni della nuova ISO 14001: l'analisi e le riflessioni del Gruppo di Lavoro Qualità Ambientale Novità e implicazioni della nuova ISO 14001: l'analisi e le riflessioni del Gruppo di Lavoro Qualità Ambientale Michela Melis - IEFE Università Bocconi Alberto Riva - Gdl Qualità Ambientale, Assolombarda

Dettagli

Agenda. IT Governance e SOA. Strumenti di supporto alla governance. Vittoria Caranna vcaranna@imolinfo.it Marco Cimatti mcimatti@imolinfo.

Agenda. IT Governance e SOA. Strumenti di supporto alla governance. Vittoria Caranna vcaranna@imolinfo.it Marco Cimatti mcimatti@imolinfo. SOA Governance Vittoria Caranna vcaranna@imolinfo.it Marco Cimatti mcimatti@imolinfo.it Agenda IT Governance e SOA Strumenti di supporto alla governance 2 Importanza della Governance Service Oriented Architecture

Dettagli

Chi siamo TÜV Italia è un ente di certificazione indipendente, filiale italiana del gruppo TÜV SÜD.

Chi siamo TÜV Italia è un ente di certificazione indipendente, filiale italiana del gruppo TÜV SÜD. Chi siamo TÜV Italia è un ente di certificazione indipendente, filiale italiana del gruppo TÜV SÜD. Ma siamo soprattutto. TÜV SÜD - Presenza a livello internazionale Austria Belgio Danimarca Francia Germania

Dettagli

I N D I C E RIASSUNTO...6 INTRODUZIONE...7. Motivazione e Obiettivi generali del CASE MANAGEMENT...11

I N D I C E RIASSUNTO...6 INTRODUZIONE...7. Motivazione e Obiettivi generali del CASE MANAGEMENT...11 I N D I C E RIASSUNTO...6 INTRODUZIONE...7 Motivazione e Obiettivi generali del CASE MANAGEMENT...11 CAPITOLO 1 - Elementi di un Contesto Ideale per la gestione del CM 1.1 Linee guida clinico/operative

Dettagli

Welfare e Sanità Digitale. Versione 1.0 Digital Government Summit 2013 13 Novembre 2013

Welfare e Sanità Digitale. Versione 1.0 Digital Government Summit 2013 13 Novembre 2013 Welfare e Sanità Digitale Versione 1.0 Digital Government Summit 2013 13 Novembre 2013 La trasformazione del Modello di Cura verso la Popolazione Source Adapted from KPMG, Transforming Healthcare, Emerging

Dettagli

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- --------------------------------------------- www.vargroup.it Da 40 anni accompagniamo gli imprenditori. Sviluppare insieme progetti che partono dall innovazione pura per tradursi in processi più efficienti

Dettagli

37 CONGRESSO NAZIONALE ANMDO LA DOCUMENTAZIONE SANITARIA: QUALI FUTURI POSSIBILI. Dr. Leonardo la Pietra. Bologna, 10 giugno 2011

37 CONGRESSO NAZIONALE ANMDO LA DOCUMENTAZIONE SANITARIA: QUALI FUTURI POSSIBILI. Dr. Leonardo la Pietra. Bologna, 10 giugno 2011 37 CONGRESSO NAZIONALE ANMDO LA DOCUMENTAZIONE SANITARIA: QUALI FUTURI POSSIBILI Dr. Leonardo la Pietra Bologna, 10 giugno 2011 Associazione Italiana Documentazione Sanitaria www.aidosimera.it Healthcare

Dettagli

www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE

www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE Sviluppare competenze manageriali innovative per il mondo della Sanità Health Care Management School Il Sistema Sanitario rappresenta uno dei settori

Dettagli

1 Seminario Operativo Gruppi di Cure Primarie e Unità di Medicina Generale in Piemonte

1 Seminario Operativo Gruppi di Cure Primarie e Unità di Medicina Generale in Piemonte 1 Seminario Operativo Gruppi di Cure Primarie e Unità di Medicina Generale in Piemonte IL SISTEMA INFORMATIVO VISTO DALLA REGIONE PIEMONTE Dott. Domenico Nigro - Direzione regionale Sanità 24 Maggio 2008

Dettagli

L esperienza Enel sulla Unified Comunication & Collaboration Luigi Borrelli

L esperienza Enel sulla Unified Comunication & Collaboration Luigi Borrelli L esperienza Enel sulla Unified Comunication & Collaboration Luigi Borrelli Gennaio 2012 La presenza Enel nel Mondo Enel è presente in circa 40 paesi, 4 continenti e conta circa 80.000 dipendenti con una

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 21/29 DEL 13.6.2014

DELIBERAZIONE N. 21/29 DEL 13.6.2014 Oggetto: POR FESR 2007-2013 Linee di attività 1.2.1.a., b. e c. Rimodulazione e incremento della dotazione finanziaria per l attuazione degli interventi relativi alla dematerializzazione della prescrizione

Dettagli

Misure di Tutela e Aspetti Legali nel contesto del Cloud Computing

Misure di Tutela e Aspetti Legali nel contesto del Cloud Computing Reg. 05/017 Misure di Tutela e Aspetti Legali nel contesto del Cloud Computing La certificazione di sistema per aumentare il trust cliente-fornitore 25 maggio 2010 AIPSI - Milano 1 The speaker Fabrizio

Dettagli

DEFINITION, STRUCTURE, CONTENT, USE AND IMPACTS OF ELECTRONIC HEALTH RECORDS: A REVIEW OF THE RESEARCH LITERATURE

DEFINITION, STRUCTURE, CONTENT, USE AND IMPACTS OF ELECTRONIC HEALTH RECORDS: A REVIEW OF THE RESEARCH LITERATURE DEFINITION, STRUCTURE, CONTENT, USE AND IMPACTS OF ELECTRONIC HEALTH RECORDS: A REVIEW OF THE RESEARCH LITERATURE Kristiina Hayrinen, Kaija Saranto, Pirkko Nykanen. International Journal of Medical Infomratics

Dettagli

PROFILO DI GRUPPO 2015

PROFILO DI GRUPPO 2015 PROFILO DI GRUPPO 2015 IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. 8% del mercato italiano circa 7.400 DIPENDENTI oltre 1.000 large accounts su tutti i mercati System Integration & Application Maintenance

Dettagli

C A T A L O G O DELL OFFERTA F O R M AT I VA IN ECM

C A T A L O G O DELL OFFERTA F O R M AT I VA IN ECM C A T A L O G O DELL OFFERTA F O R M AT I VA IN ECM PROVIDER N. 2272 +39 095 5352 INTRODUZIONE Civita srl è una società di servizi, con sedi operative a Catania, Siracusa, Palermo e Trapani, attiva nel

Dettagli

L esperienza di integrazione di Santer:

L esperienza di integrazione di Santer: gg.mm.aa L esperienza di integrazione di Santer: un caso concreto Massimo Caprino Santer Reply Contesto di integrazione SIO Esperienza di integrazione ospedaliera, sviluppata in Regione Lombardia nell

Dettagli

ESPERIENZE DI ESECUZIONE DI GAP ANALYSIS E RELATIVI PIANI DI ADEGUAMENTO ALLA ISO 26262 9 Automotive Software Workshop. Ernesto Viale 1 Dicembre 2011

ESPERIENZE DI ESECUZIONE DI GAP ANALYSIS E RELATIVI PIANI DI ADEGUAMENTO ALLA ISO 26262 9 Automotive Software Workshop. Ernesto Viale 1 Dicembre 2011 ESPERIENZE DI ESECUZIONE DI GAP ANALYSIS E RELATIVI PIANI DI ADEGUAMENTO ALLA ISO 26262 9 Automotive Software Workshop Ernesto Viale 1 Dicembre 2011 Skytechnology srl Skytechnology è una società di ingegneria,

Dettagli

Lezione 4.: La cartella clinica

Lezione 4.: La cartella clinica Lezione 4.: La cartella clinica 4 novembre 2009 Prof. Paolo Danesino Dipartimento di Medicina Legale Antonio Fornari Cartella clinica Regolamento Igienico sanitario Pio Istituto di Santo Spirito di Roma

Dettagli

BUSINESS RISK CONSULTING RISK. DISPUTES. STRATEGY.

BUSINESS RISK CONSULTING RISK. DISPUTES. STRATEGY. BUSINESS RISK CONSULTING RISK. DISPUTES. STRATEGY. BUSINESS RISK CONSULTING PROCESS OPTIMIZATION Mappatura as is dei processi, definizione dello stato to be, gap analysis, definizione ed implementazione

Dettagli

STANDARD DI INTEGRAZIONE IN SANITA DICOM E HL7. Corso di TELEMEDICINA Lezione del 03/12/08

STANDARD DI INTEGRAZIONE IN SANITA DICOM E HL7. Corso di TELEMEDICINA Lezione del 03/12/08 STANDARD DI INTEGRAZIONE IN SANITA DICOM E HL7 Corso di TELEMEDICINA Lezione del 03/12/08 NECESSITA DELL ICT Nel mondo dell ICT ci sono alcune importanti necessità: CONDIVISIONE DELLE INFORMAZIONI INTEGRAZIONE

Dettagli

Sistemi di gestione integrati Come la ISO/IEC 20000 può essere di supporto alla ISO/IEC 27001

Sistemi di gestione integrati Come la ISO/IEC 20000 può essere di supporto alla ISO/IEC 27001 Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Sistemi di gestione integrati Come la ISO/IEC 20000 può essere di supporto alla ISO/IEC 27001 Cesare Gallotti Milano, 14 marzo 2011 Agenda Presentazione

Dettagli

LA MISURAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI

LA MISURAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI LA MISURAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI 14 maggio 2013 Obiettivo Approfondire lo strumento di misurazione della soddisfazione degli utenti indicandone motivazioni modelli strumenti utilizzi al

Dettagli

Standard ISO/IEC 270xx. Milano, 10 novembre 2011

Standard ISO/IEC 270xx. Milano, 10 novembre 2011 Standard ISO/IEC 270xx Milano, 10 novembre 2011 1 Agenda Presentazione relatore Introduzione agli standard ISO/IEC 27k La norma ISO/IEC 27001 in (molto) breve La certificazione ISO/IEC 27001 Gli standard

Dettagli

Iris and SJU Project P15.2.6 Iris Public Event 04/02/2013 University of Salzburg Unipark P. Tavernise P15.2.6 PM. Ref.:

Iris and SJU Project P15.2.6 Iris Public Event 04/02/2013 University of Salzburg Unipark P. Tavernise P15.2.6 PM. Ref.: Iris and SJU Project P15.2.6 Iris Public Event 04 University of Salzburg Unipark P. Tavernise P15.2.6 PM R Content Project 15.2.6: Main objective Project 15.2.6: Project in brief Project 15.2.6: Specific

Dettagli

I WorkShop del Tavolo Permanente di Sanità Elettronica

I WorkShop del Tavolo Permanente di Sanità Elettronica I WorkShop del Tavolo Permanente di Sanità Elettronica Infrastruttura nazionale del Fascicolo Sanitario Elettronico (InFSE) L infrastruttura regionale del progetto MEDIR Gianmaria Mancosu gimancosu@regione.sardegna.it

Dettagli

Gestione dei processi aziendali attraverso le tecnologie dell informazione Corso di Alta Formazione 27a Edizione Milano, 14/09/2015 23/10/2015

Gestione dei processi aziendali attraverso le tecnologie dell informazione Corso di Alta Formazione 27a Edizione Milano, 14/09/2015 23/10/2015 Gestione dei processi aziendali attraverso le tecnologie dell informazione Corso di Alta Formazione 27a Edizione Milano, 14/09/2015 23/10/2015 In collaborazione con : Premessa Il Corso di Alta Formazione

Dettagli

Rischio... o Opportunità?

Rischio... o Opportunità? Rischio... o Opportunità? Convegno Cloud Computing per la Sanità Digitale Cloud Computing Come cambierà lo scenario del Mercato ICT nella Sanità: Rischio o Opportunità? Castelfranco Veneto, 18 Ottobre

Dettagli

IL MECCANISMO HONEST BROKER MANTIENE LA PRIVACY NELLO SCAMBIO DI DATI TRA STRUTTURE SANITARIE E CENTRI DI RICERCA MEDICA

IL MECCANISMO HONEST BROKER MANTIENE LA PRIVACY NELLO SCAMBIO DI DATI TRA STRUTTURE SANITARIE E CENTRI DI RICERCA MEDICA IL MECCANISMO HONEST BROKER MANTIENE LA PRIVACY NELLO SCAMBIO DI DATI TRA STRUTTURE SANITARIE E CENTRI DI RICERCA MEDICA Andrew D. Boyd, Charlie Hosner, Dale A. Hunscher, Brian D. Athey, Daniel J. Clauw,

Dettagli

PARTNER AFFIDABILE. www.carestream.com

PARTNER AFFIDABILE. www.carestream.com PARTNER AFFIDABILE. Con oltre 2500 clienti e più di 10 infrastrutture cloud implementate a livello globale, il nostro team è sempre pronto a fornire aiuto ai clienti fin dal primo giorno. Disponiamo di

Dettagli

TRANSFORMation Dialogue

TRANSFORMation Dialogue TRANSFORMation Dialogue Genova 16 & 17.06.2014 Smart cities Horizon2020 e oltre Simona Costa IL CONTESTO: perché le città? ~70%della popolazione europea ~70%di concentrazione di consumo energetico ~75%gas

Dettagli

Le competenze digitali europee in un azienda in-house: il modello Insiel. Antonella Deluchi Iginia De Fent

Le competenze digitali europee in un azienda in-house: il modello Insiel. Antonella Deluchi Iginia De Fent Le competenze digitali europee in un azienda in-house: il modello Insiel Antonella Deluchi Iginia De Fent Open Source Day, sabato 28 novembre 2015 Insiel nata nel 1974, è oggi una società ICT privata a

Dettagli

Company Management System Il Sistema di Governo della Sicurezza delle Informazioni di SIA-SSB

Company Management System Il Sistema di Governo della Sicurezza delle Informazioni di SIA-SSB Company Management System Il Sistema di Governo della Sicurezza delle Informazioni di SIA-SSB Codice documento: Classificazione: 1-CMS-2010-005-01 Società Progetto/Servizio Anno N. Doc Versione Pubblico

Dettagli

Polo Formativo ICT Wireless & Analisi dei fabbisogni

Polo Formativo ICT Wireless & Analisi dei fabbisogni Polo Formativo ICT Wireless & Analisi dei fabbisogni Claudio Demartini Marzo 2008 1 Sommario Azioni, metodologie e strumenti Analisi dei fabbisogni Un caso di studio: il Polo Formativo ICT Wireless Piemonte

Dettagli

brave0@virgilio.it / brave076@gmail.com

brave0@virgilio.it / brave076@gmail.com C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome ROSSI ALESSIO Indirizzo 242A, VIA DEL TRULLO, 00148, ROMA, ITALIA Telefono 066572903-3487284184 E-mail brave0@virgilio.it / brave076@gmail.com

Dettagli

La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source

La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source Dipartimento per l Innovazione e le Tecnologie Paola Tarquini Sommario Iniziative in atto Una possibile strategia per la diffusione del Software

Dettagli

massimo.mangia@mail2web.com

massimo.mangia@mail2web.com F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MANGIA, MASSIMO Indirizzo VIA BARBERETTI 6, 00049 VELLETRI, RM, ITALIA Telefono +39 348 3857714 Fax E-mail Nazionalità Italiana Data

Dettagli

LA SOLUZIONE PER LA DIAGNOSTICA DI LABORATORIO

LA SOLUZIONE PER LA DIAGNOSTICA DI LABORATORIO LA SOLUZIONE PER LA DIAGNOSTICA DI LABORATORIO Ci sono più di 500 Laboratori Analisi nel mondo informatizzati da un LIS NoemaLife. DNLab è presente in oltre 300 Laboratori Analisi. 2 DNLAB, la soluzione

Dettagli

Product Management & Partnerships Industrial & SCADA Infrastructure Protection. Milano 30 Ottobre 2013

Product Management & Partnerships Industrial & SCADA Infrastructure Protection. Milano 30 Ottobre 2013 Product Management & Partnerships Industrial & SCADA Infrastructure Protection Milano 30 Ottobre 2013 VIDEO IL NUOVO PANORAMA Le minacce sono più complesse E con tante risorse da proteggere il personale

Dettagli

PROGETTI FORMATIVI PER LE PROFESSIONI SANITARIE, 2015. Innovazione e cambiamento al servizio del management

PROGETTI FORMATIVI PER LE PROFESSIONI SANITARIE, 2015. Innovazione e cambiamento al servizio del management Innovazione e cambiamento al servizio del management PROGETTI FORMATIVI PER LE PROFESSIONI SANITARIE, 2015 Le nuove proposte per lo sviluppo del Dossier Formativo nell'area dell organizzazione, della qualità,

Dettagli

POR SARDEGNA 2000-2006 Misura 3.13 Ricerca e sviluppo tecnologico nelle imprese e territorio. Attività e progetti realizzati

POR SARDEGNA 2000-2006 Misura 3.13 Ricerca e sviluppo tecnologico nelle imprese e territorio. Attività e progetti realizzati POR SARDEGNA 2000-2006 Misura 3.13 Ricerca e sviluppo tecnologico nelle imprese e territorio Attività e progetti realizzati OBIETTIVO DEL PROGRAMMA Stimolare la creazione di un sistema integrato innovativo

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

rete di enti di formazione per le PMI T.E.A.M. - Training Experiences and Management

rete di enti di formazione per le PMI T.E.A.M. - Training Experiences and Management rete di enti di formazione per le PMI T.E.A.M. - Training Experiences and Management rete di enti di formazione per le PMI Fondazione ISTUD ASF-Associazione Servizi Formativi Università degli Studi di

Dettagli

GESTIONE E TRACCIABILITA DEL MAGAZZINO DEL BLOCCO OPERATORIO CON DISPOSITIVI MOBILI. Dott.ssa Darya Majidi www.rfidcare.it

GESTIONE E TRACCIABILITA DEL MAGAZZINO DEL BLOCCO OPERATORIO CON DISPOSITIVI MOBILI. Dott.ssa Darya Majidi www.rfidcare.it GESTIONE E TRACCIABILITA DEL MAGAZZINO DEL BLOCCO OPERATORIO CON DISPOSITIVI MOBILI Dott.ssa Darya Majidi www.rfidcare.it Dcare: alleanza DEDALUS & DAXO Dcare, joint venture tra Dedalus Group e DAXO Group,

Dettagli