S.I.R.I.O. Articolo 10 D.M. 593/2000 (D.L. 297/1999)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "S.I.R.I.O. Articolo 10 D.M. 593/2000 (D.L. 297/1999)"

Transcript

1 ... rticolo 10.M. 593/2000 (.. 297/1999) uida alla compilazione Ver. 1.0 dizione del 24/01/2012 uida rt. 10 1

2 ntroduzione 3-4 nformazioni generali 5 ote tecniche 6-7 ccesso e ogin 8 pertura domanda -apofila- resa in gestione della domanda -oproponenti- avigazione domanda -apofila e oproponenti- ezioni rogetto -apofila- ezioni oggetto -apofila e oproponenti- hiusura, tampa e rasmissione -apofila- ista allegati domanda -apofila e oproponenti uida rt. 10 2

3 ntroduzione entile spite, Benvenuto nel istema irio. l servizio internet (chiamato d ora in avanti ervizio ) prevede che ei: si accrediti presso : per una corretta operazione di registrazione ed accreditamento, a consigliamo di consultare la guida online uida alla egistrazione ed accesso ai servizi disponibile nella sezione uide. compili le sezioni opportune alleghi i documenti previsti superi la verifica di ammissibilità formale trasmetta la domanda. Una domanda può essere presentata da più soggetti oproponenti uno dei quali assume il ruolo di apofila (ruolo non reale ma puramente funzionale per il ervizio). l apofila ha l onere aggiuntivo, rispetto agli altri oproponenti, di effettuare l apertura della domanda, di associare ad essa gli altri oproponenti e di compilare le sezioni relative al rogetto. a designazione del apofila è libera, a cura dei oproponenti ed indipendente dal ervizio. U l ervizio prevede la compilazione di tredici ezioni di cui sette dedicate alla descrizione del rogetto (compilabili esclusivamente dal apofila) e sei dedicate alla descrizione di ciascun oggetto oproponente (compreso il apofila). n alcune di queste sezioni devono essere allegati i documenti previsti nel.m. 593/2000. l termine della compilazione il ervizio prevede che ciascun oproponente rilasci le sezioni di propria competenza al apofila il quale provvede ad attivare la verifica di ammissibilità formale della domanda. e la verifica ha esito positivo il apofila può stampare e trasmettere la domanda altrimenti deve riconsegnare a uno o più oproponenti le sezioni da correggere. l processo di rilascio, verifica e riconsegna può essere reiterato fino a quando la domanda non risulti essere priva di cause di inammissibilità formale. utti gli argomenti qui sintetizzati saranno ulteriormente ripresi ed approfonditi nelle pagine successive e negli help in linea sulle singole sezioni. acquisizione di una domanda richiede circa 30 minuti per ciascun oproponente e 60 minuti per il apofila. tempi sopra indicati si riferiscono ad una situazione tipica in cui il contenuto informativo sia già stato predisposto e disponibile su un altro supporto elettronico (un o un ad esempio). uida rt. 10 3

4 lusso compilazione e trasmissione a compilazione della omanda prevede per il apofila un percorso più articolato di quello previsto per i oproponenti, come sintetizzato dallo schema seguente. elle pagine successive i due percorsi vengono illustrati separatamente ove necessario, indicando se il paragrafo è riservato al apofila, al oproponente o ad entrambi. U uida rt. 10 4

5 ormativa er tutte le informazioni relative ai vincoli di legge si rimanda ai seguenti documenti consultabili all indirizzo sirio nelle sezioni trumenti egislativi e Bandi :.M. 593/2000 art.10 egge del 19 uglio 1994 n.451.m. n. prot. ab./4 del 2 gennaio ervizio l servizio è attivo dal 1 ebbraio 2012 al 29 ebbraio al lunedì al giovedì rario: / Venerdì rario: el MMV (MiU) al lunedì al venerdì rario: el M U ote tecniche per la compilazione dei campi. ichiama l attenzione nella lettura di ciò che viene segnalato. uida rt. 10 5

6 avigazione all interno del sistema ❶er navigare all interno del sistema è necessario seguire il ercorso (freccia 1) oppure utilizzare il tasto ndietro (freccia 2) del sistema e non del browser. er uscire dal sistema cliccare sul tasto hiudi essione (freccia 3) H uida rt. 10 6

7 llegare un file in formato pdf ❷ Un documento (ortable ocument ormat) ha, fra le sue caratteristiche, quelle di: non contenere contenuto attivo (non può contenere macro) poter essere letto tramite un programma adeguato (il più noto è dobe eader ). iò significa che chi legge il documento: non rischia che l apertura del documento attivi macro potenzialmente dannose non necessita dei programmi tramite i quali è stato generato il documento originale (Word, xcel, ecc.) sistono diversi prodotti per convertire documenti doc, xls, ecc. in : la scelta è libera ed a cura e responsabilità dell utente. e operazioni da effettuare per convertire un documento esistente in possono essere del seguente tipo se, ad esempio, viene utilizzato il prodotto gratuito scaricabile all indirizzo internet: scaricare sul proprio i programmi indicati nella pagina installare i programmi scaricati (una nuova stampate verrà aggiunta all elenco delle stampanti disponibili). selezionare nell elenco la nuova stampante dal nome ute Writer. tampare su tale stampante il documento che si desidera convertire in (viene generato un nuovo file il cui contenuto è identico a quello che verrebbe stampato su un foglio di carta). a tabellina sotto riportata indica, per i più comuni tipi di connessione, il tempo necessario ad allegare un file, a titolo esemplificativo, di 1 MB. a velocità di connessione indicata in ipo connessione è quella nominale. a velocità reale può essere più bassa (anche del 25%) H ipo connessione empo necessario (velocità nominale-25%) 56 Kb/s (modem 187 secondi (180 secondi = 3 minuti) analogico) 128 Kb/s () 94 secondi 256 Kb/s () 23 secondi 1 Mb/s 12 secondi 2 Mb/s 6 secondi e informazioni contenute in questo paragrafo sono valide ogni qualvolta viene richiesto nella procedura online di allegare un file in formato pdf. ali informazioni vengono richiamate dal simbolo. uida rt. 10 7

8 - apofila e oproponenti- ccesso er accedere al servizio è necessario collegarsi all indirizzo i accede così all Homepage di irio, da dove è possibile effettuare il ogin. ogin opo aver effettuato la registrazione, ed essere in possesso di un proprio account, è possibile effettuare il login dalla seguente pagina: nserire Username e assword e cliccare su ccesso. pparirà la seguente pagina per la gestione delle attività (homepage). liccare su ltri servizi per visualizzare la pagina dei servizi. i ricorda che per procedere all inserimento dei dati per la domanda di finanziamento la ersona isica () deve essere accreditata come M presso la ersona iuridica (). er accreditare una ersona isica presso una ersona iuridica consultare l apposita uida alla egistrazione ed accesso ai servizi. & uida rt. 10 8

9 pertura omanda -apofila- 1. lenco delle domande al menu ervizi, cliccare sulla voce omande da iniziare, compilare e trasmettere. U pparirà la pagina lenco delle domande. M liccare su uovo per iniziare una domanda. uida rt. 10 9

10 elenco a discesa segnalato dalla freccia contiene gli articoli di legge gestiti dal istema irio che sono attivi. elezionare rt.10 e cliccare il pulsante rocedi per accedere alla pagina di apertura della domanda. U a tabella sopra illustrata mostra l acronimo ed i riferimenti normativi per agevolare la selezione. 2. pertura della domanda elezionare l zienda per la quale si presenta la domanda nell apposito elenco a discesa. M er visualizzare il nome dell azienda è necessario che nella fase di registrazione l utente che intende compilare la domanda sia già stato accreditato in qualità di ompilatore. liccare il pulsante egistra per mostrare la pagina delle sezioni della domanda. a domanda, una volta aperta, può essere compilata in fasi successive e non necessariamente nello stesso momento. a domanda appena aperta può impiegare qualche minuto a comparire nella pagina lenco delle domande. uida rt

11 -oproponenti- resa in gestione della domanda 1. omande non ancora prese in gestione al menu ervizi, cliccare sulla voce omande non ancora prese in gestione (freccia 1). i accede così alla lista delle domande. elezionare la domanda di proprio interesse cliccando sul pallino bianco e premere il pulsante ssocia. opo qualche istante la domanda può essere visualizzata nell lenco delle omande e può quindi essere compilata dal oproponente. a questo momento il oproponente può accedere alla domanda dalla voce omande da iniziare, compilare e trasmettere (freccia 2). 1 2 M uida rt

12 uida rt M 2. lenco delle domande e domande elencate nella lista sono ordinate in base all nno di presentazione, egge ed rticolo di riferimento. elezionare la domanda di proprio interesse cliccando sul pallino bianco e premere il pulsante ezioni domanda per iniziare a compilare la domanda.

13 -apofila e oproponenti- avigazione della domanda 1. ezioni alla pagina ezioni omanda il apofila ed i oproponenti selezionano le sezioni da compilare. V Un segno di spunta verde compare accanto ad ogni sezione completa/coerente. Un segno di spunta blu può apparire al posto del segno verde accanto alle sezioni relative ai osti ed alle onsulenze e ervizi equivalenti. er conoscere i meccanismi che regolano l accensione e lo spegnimento dei segni di spunta consultare gli help specifici delle sezioni. ramite il pulsante Quadro iepilogativo ciascun oproponente verifica lo stato di avanzamento della compilazione e consulta le sezioni complete/coerenti degli altri oproponenti. ramite il pulsante ilascio sezioni di propria competenza ciascun oproponente consegna al apofila le proprie sezioni (solo se complete/coerenti). & M l apofila deve rilasciare le proprie sezioni per ultimo. uida rt

14 1.1 ltre informazioni utili e prime sette sezioni si riferiscono ad informazioni relative al rogetto e devono essere compilate esclusivamente dal apofila, mentre le successive sei sezioni fanno riferimento ad informazioni relative al oggetto oproponente e devono essere compilate da ciascun oproponente (compreso il apofila). iascun oproponente, dopo aver compilato le sezioni di propria competenza, le rilascia al apofila il quale provvede a chiudere la domanda e a trasmetterla. rima della chiusura della domanda sono previsti due momenti di verifica sulla coerenza interna dei dati immessi e sul rispetto dei vincoli previsti dal M 593/2000 e dall articolo specifico. n particolare, un primo momento di controllo riguarda le sezioni compilate da ciascun oproponente ed avviene automaticamente all atto del rilascio delle sezioni al apofila: non è infatti consentito il rilascio di sezioni incomplete/incoerenti. l secondo momento di controllo viene effettuato dal apofila quando tutte le sezioni sono state rilasciate. ale verifica produce un rapporto sugli eventuali vincoli non rispettati in base al quale il apofila decide di restituire ad uno o più oproponenti le sezioni che risultino da correggere. l processo di ilascio, Verifica e estituzione può essere reiterato fino a quando la domanda non risulti essere priva di errori. 2. Quadro riepilogativo V M n questa pagina ciascun oproponente (compreso il apofila) può controllare lo stato di avanzamento della compilazione visualizzando, se lo desidera, le sezioni complete/coerenti degli altri oproponenti (non è possibile visualizzare una sezione non completa/ coerente). & uida rt

15 er visualizzare una sezione di un oproponente cliccare sul segno di spunta relativo al oproponente ed alla sezione desiderata. n questa pagina, inoltre, il apofila controlla il rispetto dei vincoli previsti dall articolo premendo il pulsante Verifica ormale, dopo che ciascun oproponente (compreso se stesso) ha rilasciato le sezioni di propria competenza (segno di spunta nella colonna ilascio). ella stessa situazione (tutte le sezioni rilasciate) ciascun oproponente può stampare la Bozza di omanda e la Bozza di cheda. a funzione di Verifica produce un rapporto consultabile da parte di ciascun oproponente premendo il pulsante Visualizza sito Ultima Verifica. l apofila può riconsegnare ad un oproponente le sezioni di sua competenza per eventuali correzioni o aggiornamenti tramite il pulsante iconsegna al oproponente. V l apofila non può riconsegnare ad un oproponente le sezioni di sua competenza se non ha prima rilasciato le proprie a se stesso. a funzione di verifica può impiegare diversi secondi per analizzare la domanda e generare il rapporto: il rapporto indica la data e l ora di generazione. d ogni verifica il rapporto viene rigenerato. 2.1 ltre informazioni utili l processo di rilascio, verifica e riconsegna può essere reiterato finché il apofila lo ritiene necessario. a procedura segnala quali vincoli dell articolo non sono stati rispettati e non entra nel merito di quale oproponente abbia provocato la non ammissibilità. e bozze stampate da questa pagina non hanno alcuna validità ai fini della trasmissione e vanno utilizzate esclusivamente ai fini del controllo. a stampa ufficiale della domanda, da firmare, si effettua dalla pagina omande trasmesse o archiviate. & M uida rt

16 -apofila- ompilazione sezioni rogetto 1.1 oproponenti ella pagina ista oproponenti il apofila verifica l elenco dei oproponenti associati alla domanda. ramite il pulsante uovo può associare un nuovo oproponente alla domanda. ramite il pulsante limina può disassociare un oproponente dalla domanda. n tal caso tutte le informazioni inserite dal oproponente disassociato vengono eliminate con esso. ramite il pulsante ndietro la procedura riporta il compilatore alla pagina delle ezioni. a sezione viene ritenuta completa (segno di spunta) se il numero di oproponenti associati corrisponde al numero indicato dal apofila nella sezione nformazioni enerali. l segno di spunta non si accende se è stato associato un numero diverso di oproponenti rispetto a quanto indicato. lla richiesta di associazione di un nuovo oproponente sarà visibile la pagina oproponente in cui il apofila associa alla domanda i oproponenti (uno alla volta). igitando il odice iscale o la artita V negli appositi campi e cliccando su si apre una finestra in cui è possibile selezionare in una lista il oggetto corrispondente alla posizione fiscale richiesta. a selezione è necessaria in quanto alla stessa posizione fiscale possono corrispondere più strutture (tipicamente i dipartimenti universitari o le sedi operative di un azienda). uida rt

17 elezionato il oggetto e premuto il pulsante opia nella finestra a cui si è appena accennato, comparirà nella pagina di partenza la enominazione del oggetto. questo punto è possibile procedere all associazione premendo il pulsante egistra. e il pulsante viene premuto senza avere riempito prima la enominazione, la procedura invia un messaggio di errore. on è possibile riempire la enominazione se non con la procedura sopra descritta. l oproponente da associare deve essere già registrato in irio. e non è stato ancora registrato è necessario sollecitarne la registrazione. on è possibile associare alla stessa domanda lo stesso oggetto più di una volta. É possibile associare alla stessa domanda più strutture secondarie diverse afferenti alla stessa posizione fiscale (ad esempio più ipartimenti della stessa Università) ltre informazioni utili apofila è un ruolo previsto solo dalla procedura informatica e non ha riscontro nel.m. 593 il quale prevede solo oproponenti con pari oneri ed onori. er oproponente si intende un partner attivo nella presentazione della domanda. Un oproponente può visualizzare la domanda e prendere parte attiva alla compilazione della stessa solo dopo che il apofila lo abbia associato ad essa. l apofila, nella procedura informatica, ha l onere aggiuntivo di: aprire la domanda associarvi gli altri oproponenti compilare le sezioni relative al rogetto effettuare la verifica finale di coerenza trasmettere e stampare la domanda. li altri oproponenti (fra cui anche il apofila medesimo) hanno l onere di: compilare le sezioni relative al oggetto consegnare al apofila le sezioni relative al oggetto. l apofila dichiara nella sezione nformazioni enerali il numero dei oproponenti che intende associare alla domanda per consentire alla procedura di controllare che la sezione oproponenti sia effettivamente completa. a disassociazione di un oproponente dalla domanda non comporta l eliminazione del soggetto dalla banca dati irio ma la sola rimozione delle informazioni che esso ha inserito per la domanda da cui è stato disassociato. soggetti che partecipano al progetto in qualità di onsulenti e ornitori di ervizi equivalenti vanno associati alla domanda. iascun oproponente provvede all elencazione dei propri onsulenti e ornitori di servizi equivalenti nella sezione onsulenze e ervizi equivalenti. uida rt

18 2.1 nformazioni generali ella pagina nformazioni generali il apofila caratterizza la domanda indicandone alcuni tratti salienti. liccando su si apre una finestra in cui è possibile selezionare in una lista la lassificazione elezionata la classificazione e premuto il pulsante opia nella finestra a cui si è appena accennato, la codifica e la denominazione in chiaro della classificazione compaiono nella pagina di partenza. l ettore ndustriale progetto, il oggetto onvenzionato vengono selezionati nelle apposite liste a discesa. o stesso per il oggetto pecifico, tramite la finestra che si apre cliccando su icerca. ollaborazione ffettiva selezionare l opzione prevista. n umero oproponenti va indicato il numero dei oproponenti che il apofila intende associare alla domanda per consentire alla procedura di controllare che la sezione oproponenti sia effettivamente completa. a intesi dell effetto incentivante va indicata solo se fra i oproponenti è presente almeno una rande mpresa. a persona fisica indicata quale esponsabile dei rapporti istruttori è il punto di contatto amministrativo fra le stituzioni (Ministero, Banca, sperto, ecc.) e la domanda (oproponenti). el caso in cui il compilatore della domanda (persona fisica attualmente connessa) assuma anche tale ruolo, è possibile riempire automaticamente i campi premendo il pulsante ati ompilatore. uida rt

19 l termine della compilazione la pagina può essere registrata premendo il pulsante egistra : un messaggio comunica l esito della registrazione al compilatore. remendo K la procedura riporta il compilatore alla pagina delle ezioni. a sezione viene ritenuta completa (segno di spunta) se la sintesi dell effetto incentivante è stata acquisita coerentemente con le caratteristiche dei oproponenti (il segno di spunta non viene acceso se, ad esempio, il campo è stato riempito in assenza di randi mprese o se il campo non è stato riempito in presenza di randi mprese) ltre informazioni utili l oggetto onvenzionato è la Banca che curerà l istruttoria tecnica. e nello svolgimento del progetto sono previste cooperazioni con partner europei, deve essere compilato l allegato equisiti per la concessione di ulteriori agevolazioni e, di conseguenza, la cooperazione deve essere valorizzata nell apposito campo. e fra i oproponenti è presente almeno una rande mpresa, deve essere compilato l allegato lementi per la valutazione dell effetto incentivante dell intervento pubblico e, di conseguenza, l effetto incentivante deve essere sintetizzato nell apposito campo. È previsto che in altre sezioni della domanda vengano inseriti altri referenti oltre al responsabile dei rapporti istruttori, e più precisamente: un responsabile per il progetto di ricerca (sezione rogetto di ricerca ) un responsabile per il progetto di formazione (sezione rogetto di formazione ) un responsabile scientifico per ciascun soggetto oproponente (sezione oggetto oproponente ) a procedura informatica consente che la stessa persona fisica assuma anche tutti i ruoli. uida rt

20 3.1 rogetto di icerca ella pagina rogetto di icerca il apofila riassume i dati salienti del rogetto di icerca condensando nella intesi del progetto le informazioni salienti indicate nell allegato l progetto di ricerca - ati salienti sul progetto. a ata di inizio e la urata del progetto devono essere coerenti con le indicazioni dell articolo. a persona fisica indicata quale esponsabile del progetto di ricerca è il punto di contatto scientifico fra le stituzioni (Ministero, Banca, sperto, ecc.) e la domanda (oproponenti). el caso in cui il compilatore della domanda (persona fisica attualmente connessa) assuma anche tale ruolo, è possibile riempire automaticamente i campi premendo il pulsante ati ompilatore. l termine della compilazione la pagina può essere registrata premendo il pulsante egistra : un messaggio comunica l esito della registrazione al compilatore. remendo K la procedura riporta il compilatore alla pagina delle ezioni. a sezione viene ritenuta completa (segno di spunta) se i campi descrittivi sono stati indicati. É possibile acquisire i campi descrittivi in un momento successivo ltre informazioni utili É previsto che in altre sezioni della domanda vengano inseriti altri referenti oltre al responsabile del progetto di ricerca, e più precisamente: un responsabile per i rapporti istruttori (sezione nformazioni generali ), un responsabile per il progetto di formazione (sezione rogetto di formazione ) e un responsabile scientifico per ciascun soggetto oproponente (sezione oggetto oproponente ). a procedura informatica consente che la stessa persona fisica assuma anche tutti i ruoli. uida rt

21 4.1 rogetto di ormazione ella pagina rogetto di ormazione il apofila riassume i dati salienti del rogetto di ormazione condensando nella intesi del progetto le informazioni salienti indicate nell allegato l progetto di ormazione - ati salienti sul progetto a ata di inizio e la urata del progetto devono essere coerenti con le indicazioni dell articolo. a persona fisica indicata quale esponsabile del progetto di formazione è il punto di contatto scientifico fra le stituzioni (Ministero, Banca, sperto, ecc.) e la domanda (oproponenti). el caso in cui il compilatore della domanda (persona fisica attualmente connessa) assuma anche tale ruolo, è possibile riempire automaticamente i campi premendo il pulsante ati ompilatore. l termine della compilazione la pagina può essere registrata premendo il pulsante egistra : un messaggio comunica l esito della registrazione al compilatore. remendo K la procedura riporta il compilatore alla pagina delle ezioni. a sezione viene ritenuta completa (segno di spunta) se i campi descrittivi sono stati indicati. É possibile acquisire i campi descrittivi in un momento successivo ltre informazioni utili É previsto che in altre sezioni della domanda vengano inseriti altri referenti oltre al responsabile del progetto di ricerca, e più precisamente: un responsabile per i rapporti istruttori (sezione nformazioni generali ), un responsabile per il progetto di formazione (sezione rogetto di formazione ) e un responsabile scientifico per ciascun soggetto oproponente (sezione oggetto oproponente ). a procedura informatica consente che la stessa persona fisica assuma anche tutti i ruoli. uida rt

22 5.1 nformazioni specifiche rt.10 ella pagina nformazioni specifiche rt.10 il apofila specifica la zona ove si effettua la parte preponderante della ricerca, elencando e motivando nel campo escrizione sintetica delle attività di riqualificazione professionale (formazione interna) le eventuali attività da svolgersi e indicandone il relativo importo complessivo nel campo mporto riqualificazione professionale (formazione interna). mporto riqualificazione professionale (formazione interna) può essere minore o uguale al osto otale ormazione ma mai superiore in quanto deve essere coerente con il osto otale ormazione. a procedura informatica controlla la coerenza delle informazioni inserite e non consente la registrazione della pagina se è indicato un costo senza descrizione e viceversa. a rovincia viene selezionata nell apposita lista a discesa. liccando su si apre una finestra in cui è possibile selezionare in una lista il omune. elezionato il omune e premuto il pulsante opia nella finestra a cui si è appena accennato, la denominazione in chiaro del omune compare nella pagina di partenza. a ona viene selezionata nell apposita lista a discesa. l termine della compilazione la pagina può essere registrata premendo il pulsante egistra : un messaggio comunica l esito della registrazione al compilatore. remendo K la procedura riporta il compilatore alla pagina delle ezioni. a sezione viene ritenuta completa (segno di spunta) se i campi descrittivi sono stati indicati. È possibile acquisire i campi descrittivi in un momento successivo. uida rt

23 6.1 llegati progetto di ricerca ella pagina llegati progetto di ricerca il apofila controlla la lista dei documenti allegati previsti per il rogetto di icerca. remendo il pulsante uovo si predispone ad allegare un nuovo documento. remendo il pulsante limina, dopo aver selezionato un allegato nella lista, ne determina la disassociazione dalla domanda. a disassociazione di un allegato dalla domanda non comporta l eliminazione dell allegato stesso, il quale risiede sul dell utente, ma la sola rimozione della copia allegata alla domanda. a escrizione può essere modificata cliccandovi sopra. l contenuto dell allegato può essere visualizzato premendo il link Visualizza corrispondente. remendo il pulsante uovo si visualizza la pagina eleziona llegato in cui il apofila allega alla domanda i documenti relativi al rogetto di icerca. uida rt

24 ramite il pulsante foglia rintraccia e seleziona sul proprio il file da allegare. eleziona poi nella casella a discesa il ipo di allegato appropriato ed infine descrive brevemente il contenuto del file allegato nel campo escrizione. ale descrizione è utile in quanto più documenti possono essere allegati per una stessa tipologia di allegato (ad esempio oltre ad un documento testuale potrebbero essere allegati una piantina di un edificio, un organigramma, un diagramma temporale, ecc). noltre, potendo la lista degli allegati essere consultata dagli altri oproponenti, la descrizione offre un aiuto alla comprensione dell allegato. remendo il pulsante llega una copia del file selezionato viene associata alla domanda. operazione viene ripetuta per ogni documento da allegare. ote tecniche per allegare un file in formato ltre informazioni utili l.m. 593 prevede che la presentazione della domanda sia corredata da tre allegati principali ( l progetto di ricerca, l progetto di formazione, l soggetto proponente ) e da una serie di allegati accessori ( ichiarazione di affidabilità economica, urriculum del responsabile, ecc.). a procedura informatica prevede che ciascuno di questi tre allegati principali sia scomposto in tanti allegati quanti sono i paragrafi previsti per ciascun allegato indicato sul.m. n sintesi ogni paragrafo del.m. 593 diventa un allegato per la procedura informatica al fine di agevolare il controllo di completezza della documentazione. tal proposito la procedura non entra nel merito del contenuto dei file allegati, la cui esattezza e corrispondenza alla tipologia di allegato dichiarata è a cura e responsabilità dell utente. a procedura è in grado di verificare la congruenza fra le tipologie di documento allegate e la tipologia di domanda. e ad esempio fra i oproponenti non è presente almeno una, il apofila deve allegare un documento di tipo lementi per la valutazione dell effetto incentivante dell intervento pubblico : qualora lo allegasse la sezione llegati progetto di ricerca non verrebbe ritenuta completa e/o coerente. a procedura non consente di allegare tipi di allegato non previsti per l articolo 10. uida rt

25 7.1 llegati progetto di formazione ella pagina llegati progetto di formazione il apofila controlla la lista dei documenti allegati previsti per il rogetto di ormazione. remendo il pulsante uovo si predispone ad allegare un nuovo documento. remendo il pulsante limina, dopo aver selezionato un allegato nella lista, ne determina la disassociazione dalla domanda. a disassociazione di un allegato dalla domanda non comporta l eliminazione dell allegato stesso, il quale risiede sul dell utente, ma la sola rimozione della copia allegata alla domanda. a escrizione può essere modificata cliccandovi sopra. l contenuto dell allegato può essere visualizzato premendo il link Visualizza corrispondente. remendo il pulsante uovo si visualizza la pagina eleziona llegato in cui il apofila allega alla domanda i documenti relativi al rogetto di ormazione. uida rt

26 ramite il pulsante foglia rintraccia e seleziona sul proprio il file da allegare. eleziona poi nella casella a discesa il ipo di allegato appropriato ed infine descrive brevemente il contenuto del file allegato nel campo escrizione. ale descrizione è utile in quanto più documenti possono essere allegati per una stessa tipologia di allegato (ad esempio oltre ad un documento testuale potrebbero essere allegati una piantina di un edificio, un organigramma, un diagramma temporale, ecc). noltre, potendo la lista degli allegati essere consultata dagli altri oproponenti, la descrizione offre un aiuto alla comprensione dell allegato. remendo il pulsante llega una copia del file selezionato viene associata alla domanda. operazione viene ripetuta per ogni documento da allegare. ote tecniche per allegare un file in formato ltre informazioni utili l.m. 593 prevede che la presentazione della domanda sia corredata da tre allegati principali ( l progetto di ricerca, l progetto di formazione, l soggetto proponente ) e da una serie di allegati accessori ( ichiarazione di affidabilità economica, urriculum del responsabile, ecc.). a procedura informatica prevede che ciascuno di questi tre allegati principali sia scomposto in tanti allegati quanti sono i paragrafi previsti per ciascun allegato indicato sul.m. n sintesi ogni paragrafo del.m. 593 diventa un allegato per la procedura informatica al fine di agevolare il controllo di completezza della documentazione. tal proposito la procedura non entra nel merito del contenuto dei file allegati, la cui esattezza e corrispondenza alla tipologia di allegato dichiarata è a cura e responsabilità dell utente. uida rt

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO Istruzioni per l accesso e il completamento dei corsi TRIO per gli utenti di un Web Learning Group 06 novembre 2013 Servizio A TRIO Versione Destinatari: referenti e utenti

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Modalità di iscrizione al TOLC Per iscriversi al TOLC è necessario compiere le seguenti operazioni: 1. Registrazione nella sezione TOLC del portale CISIA

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

Guida alla compilazione

Guida alla compilazione Guida alla compilazione 1 Guida alla compilazione... 1 PARTE I REGISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE... 5 LA PRIMA REGISTRAZIONE... 5 ACCESSO AREA RISERVATA (LOGIN)...11 ANAGRAFICA ORGANIZZAZIONE...12 ANAGRAFICA

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI GENERAZIONE ARCHIVI Per generazione archivi si intende il riportare nel nuovo anno scolastico tutta una serie di informazioni necessarie a preparare il lavoro

Dettagli

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa (intervento 2.B - art. 4, comma 2, lettera b) D.M. 28 dicembre 2012 Agosto 2013 AIEL Annalisa Paniz

Dettagli

ISCRIZIONI ON LINE Registrazione delle famiglie. Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica

ISCRIZIONI ON LINE Registrazione delle famiglie. Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica Registrazione delle famiglie Come avviene la registrazione da parte delle famiglie La registrazione alle Iscrizioni on-line è necessaria per ottenere le credenziali di accesso al servizio. La registrazione

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

della domanda di agevolazione

della domanda di agevolazione Guida alla presentazione della domanda di agevolazione 1. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA La domanda di agevolazione e i relativi allegati, pena l inammissibilità della stessa domanda, devono essere

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it 1 Introduzione...3 2 Registrazione di un nuovo dominio gov.it...3 3 Cambia Dati di un dominio...9 3.1 Variazione record di zona o DNS Dominio con

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo 1. Credenziali di accesso alla piattaforma Ai fini della trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota

Dettagli

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013-

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013- Progetto SINTESI Dominio Provinciale Guida alla compilazione del form di Accreditamento -Versione Giugno 2013- - 1 - Di seguito vengono riportate le indicazioni utili per la compilazione del form di accreditamento

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE ONLINE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO SERVIZIO FRONT OFFICE GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB

INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB 1. Introduzione Attraverso la funzionalità Gestione chiamate intermittenti le aziende e i consulenti interessati potranno inviare il modulo di chiamata

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A.

Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A. Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A. I passi necessari per completare la procedura sono:

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI.

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. REGISTRAZIONE: Cliccare su Registrati La procedura di registrazione prevede tre

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Partecipazione alle Gare Smaterializzate

Partecipazione alle Gare Smaterializzate Modulo 2 Partecipazione alle Gare Smaterializzate Pagina 1 di 26 INDICE 1. PREMESSA... 3 1. DIAGRAMMA DI FLUSSO... 6 3. PROCEDURA - DESCRIZIONE DI DETTAGLIO... 7 Pagina 2 di 26 1. PREMESSA Se sei un utente

Dettagli

MANUALE DI RIFERIMENTO

MANUALE DI RIFERIMENTO - Dominio Provinciale Tecnologia dei Processi UALE DI RIFERIMENTO Procedura COB Import tracciato Ministeriale Preparato da: Paolo.Meyer Firma Data Verificato da: Carlo di Fede Firma Data Approvato da:

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

MASTERCOM. L indirizzo internet per accedere al registro elettronico è: https://82.185.224.202/mastercom/index.php.

MASTERCOM. L indirizzo internet per accedere al registro elettronico è: https://82.185.224.202/mastercom/index.php. MASTERCOM La piattaforma MASTERCOM funziona con Mozilla Firefox. L indirizzo internet per accedere al registro elettronico è: https://82.185.224.202/mastercom/index.php. Tramite l indirizzo https://82.185.224.202/registro/index.php

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4 Banche Dati del Portale della Trasparenza Manuale del sistema di gestione Versione 2.4 Sommario Introduzione e definizioni principali... 3 Albero dei contenuti del sistema Banche Dati Trasparenza... 3

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Outlook Express. Dalla barra del menu in alto, selezionare STRUMENTI e successivamente ACCOUNT :

Outlook Express. Dalla barra del menu in alto, selezionare STRUMENTI e successivamente ACCOUNT : OutlookExpress Dallabarradelmenuinalto,selezionare STRUMENTI esuccessivamente ACCOUNT : Siapriràfinestra ACCOUNTINTERNET. Sceglierelascheda POSTAELETTRONICA. Cliccaresulpulsante AGGIUNGI quindilavoce POSTAELETTRONICA

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Presentazione ServiceControl è l evoluzione del primo programma, scritto per gestire il mio service circa 12 anni fa. Il programma

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua in MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 40 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3. Accreditamento

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO Abbiamo predisposto il programma di studio Web per la ricezione automatica dei certificati di malattia direttamente

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP

ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP Vista la Legge N 228 del 24/12/2012 (entrata in vigore il 01/01/2013) e la circolare n 18/2013 Prot. N. 11054, nell ottica di procedere in modo uniforme all

Dettagli

Gestione Fascicoli Guida Utente

Gestione Fascicoli Guida Utente Gestione Fascicoli Guida Utente Versione 2.3 Guida Utente all uso di Gestione Fascicoli AVVOCATI Sommario Premessa... 4 Struttura... 5 Pagamento fascicoli... 9 Anagrafica Avvocati... 17 1.1 Inserimento

Dettagli

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo I MATERIALI FORMATIVI costituiscono un supporto pratico alla rendicontazione dei progetti; la loro funzione principale è quella di mostrare l applicazione delle regole a casi concreti con l ausilio degli

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Istruzioni per il rilevamento delle cifre di tiratura (per donatori / stampa associazione)

Istruzioni per il rilevamento delle cifre di tiratura (per donatori / stampa associazione) Istruzioni per il rilevamento delle cifre di tiratura (per donatori / stampa associazione) 1. Aprite Internet Explorer (accesso a internet) e digitate il seguente link: https://auflagen-tirage.wemf.ch/

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE 1. L istanza di riconoscimento dei CFP, deve essere presentata esclusivamente al CNI mediante una compilazione online di apposito modulo disponibile sulla piattaforma della formazione

Dettagli

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO FARE UNA MAPPA CON OPENOFFICE IMPRESS START/PROGRAMMI APRIRE IMPRESS SCEGLIERE PRESENTAZIONE VUOTA. POI CLIC SU AVANTI E DI NUOVO SU AVANTI. QUANDO AVANTI NON COMPARE PIÙ, FARE CLIC SU CREA CHIUDERE LE

Dettagli

OrizzonteScuola.it. riproduzione riservata

OrizzonteScuola.it. riproduzione riservata GUIDA ALLA NAVIGAZIONE SU ISTANZE ON LINE A) Credenziali d accesso - B) Dati personali - C) Codice personale - D) Telefono cellulare E) Posta Elettronica Certificata (PEC) - F) Indirizzo e-mail privato

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEI TICKET REV. 1. guida_gestione_tck_rev1.doc - 1 di 9

GUIDA ALLA GESTIONE DEI TICKET REV. 1. guida_gestione_tck_rev1.doc - 1 di 9 GUIDA ALLA GESTIONE DEI TICKET REV. 1 guida_gestione_tck_rev1.doc - 1 di 9 INTRODUZIONE Dopo aver utilizzato internamente per alcuni anni il nostro software di Ticketing, abbiamo deciso di metterlo a disposizione

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Email Ras - CARROZZIERI Pag. 1 di 17 Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Notizie Generali Email Ras - CARROZZIERI Pag. 2 di 17 1.1 Protocollo Gruppo RAS Questo opuscolo e riferito al Protocollo

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

Guida ai servizi online della Provincia di Milano

Guida ai servizi online della Provincia di Milano Guida ai servizi online della Provincia di Milano - 1 - Il servizio CPI On line consente a tutti gli iscritti ai Centri per l impiego della Provincia di Milano di visualizzare, modificare e stampare alcune

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Prendere visione del regolamento della manifestazione. A) Selezionare il programma GESTIONE ISCRIZIONI.

Prendere visione del regolamento della manifestazione. A) Selezionare il programma GESTIONE ISCRIZIONI. Prendere visione del regolamento della manifestazione A) Selezionare il programma GESTIONE ISCRIZIONI. Se si conosce già la password di accesso inserire il codice FIN della società sportiva nella forma

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli