Guida didattica all unità 2 Rispettiamo l ambiente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida didattica all unità 2 Rispettiamo l ambiente"

Transcript

1 Guida didattica all unità 2 Rispettiamo l ambiente 1. Proposta di articolazione dell unità Presentiamo qui di seguito un ipotesi di articolazione dell unità 2, indicando una possibile scansione delle diverse tipologie di attività illustrate nella Guida didattica per l insegnante. Come indicazioni preliminari, l insegnante dovrà tenere conto dei seguenti elementi: Le attività con correzione automatica possono essere opportunamente selezionate, tenendo presente che le sessioni indispensabili sono le prime 4. Le attività di Free Response possono essere proposte dall insegnante nell ordine ritenuto più opportuno, indipendentemente dalla collocazione suggerita dagli autori. Le schede di approfondimento si prestano a molteplici usi e a essere presentate in momenti diversi del percorso. Quella descritta qui di seguito, quindi, è solo una delle possibili ipotesi di articolazione dell unità 2, che prevede lo studio consecutivo delle prime 5 sessioni, un attività di Free Response orale, lo studio dell ultima sessione e infine lo svolgimento delle ultime 3 attività di Free Response. 1. Come attività preliminare, l insegnante può svolgere un attività di anticipazione, che può essere proposta in due varianti: Variante in classe: l insegnante propone un brainstorming sul tema dell unità, scrivendo alla lavagna le due parole chiave dell unità, Raccolta differenziata e Gestione dei rifiuti, e chiedendo agli studenti di dire tutte le parole che vengono loro in mente riguardo a questo tema. Variante online: l insegnante pubblica nel forum di classe un immagine sul tema dei rifiuti e della raccolta differenziata, come quella da noi proposta, e chiede agli studenti di commentarla liberamente.

2 Un attività di questo tipo può essere proposta all inizio dell unità oppure per ogni singola sessione. 2. L insegnante assegna le attività con correzione automatica delle cinque sessioni come compito da svolgere individualmente. 3. Prima di iniziare l ultima sessione, l insegnante può proporre la prima attività di Free Response orale, la conversation, dal titolo Ri-vestiamoci! : si tratta di realizzare un dialogo in cui lo studente si mette d accordo con un amica per organizzare la stampa di volantini da distribuire nel quartiere per promuovere la raccolta e l utilizzo di abiti usati. Uno dei due ragazzi vuole stampare i volantini a casa, mentre l altra desidera fare una stampa professionale, e l uno cerca di convincere l altra. Nel documento con la descrizione dell attività, in corrispondenza della sezione Attività, l insegnante trova il modello di messaggio da pubblicare in forma scritta nel forum di classe. L insegnante, in classe, suddivide gli studenti in coppie, e dà una versione stampata della consegna dell attività. Chiede agli studenti di scrivere il testo delle battute mancanti del dialogo e di drammatizzarlo. Sceglie poi una coppia di studenti, che recitano il dialogo davanti alla classe. 4. L insegnante assegna lo svolgimento delle attività con correzione automatica della sessione 6, come attività individuale o come lavoro a gruppi, se la classe è dotata di postazioni pc. 5. A conclusione dell unità, l insegnante propone lo svolgimento del persuasive essay Campagna elettorale. L attività vera e propria è preceduta da una fase preparatoria, che può essere svolta sia in classe che online. Variante in classe: gli studenti vengono suddivisi in gruppi di 3 o 4. Se i gruppi in totale sono 4, due rappresenteranno i partiti dei verdi, molto sensibili alle problematiche ambientali, quindi non favorevoli all uso dell energia nucleare, e due

3 rappresenteranno i partiti dei grigi, poco sensibili alle problematiche ambientali, quindi favorevoli all utilizzo dell energia nucleare. L insegnante distribuisce agli studenti le due schede: Scheda A: Il partito dei grigi Sì al nucleare! Scheda B: Il partito dei verdi No al nucleare! Gli studenti discutono nel proprio gruppo i punti del programma politico e, aggiungono altri punti programmatici (minimo 2), coerenti con l idea politica del proprio partito sul tema dell energia nucleare. Dopo il lavoro di gruppo per discutere del programma e aggiungere i nuovi punti programmatici, l insegnante dà il via alla discussione collettiva in classe, in cui i gruppi si confrontano sui singoli punti dei vari programmi, cercando di convincere il partito avversario della validità del proprio programma. L insegnante può intervenire come mediatore e stimolatore della discussione. Variante online: L insegnante pubblica la scheda A e la scheda B in due note forum, e chiede agli studenti di leggere il programma, di sceglierne uno e di discuterne con i compagni che hanno scelto lo stesso programma per ampliarlo con almeno due nuovi punti programmatici. L obiettivo è elaborare, discutendo nel forum, la versione definitiva di ciascun programma, che l insegnante commenterà e correggerà direttamente nel forum. Dopo questa attività di preparazione, l insegnante propone lo svolgimento del persuasive essay vero e proprio, come lavoro individuale a casa. Le fonti sulla base delle quali gli studenti dovranno elaborare il saggio argomentativo (testo scritto, tabelle, link al materiale audio/video) possono essere pubblicate nel forum. I testi elaborati dagli studenti possono essere pubblicati sia nel forum che consegnati all insegnante in classe in forma cartacea. 6. L unità prosegue con la reply Il riciclone : lo studente deve rispondere a una del Presidente dell Associazione Leganaturaitalia. Riceve questo messaggio perché l Associazione scrive a tutti gli studenti delle scuole superiori, allo scopo di promuovere un concorso a premi relativo alla raccolta differenziata nelle scuole. L insegnante può proporre quest attività sia nel forum, come compito individuale a casa, sia in classe, come lavoro di coppia o a gruppi. 7. L unità si conclude con l attività di cultural comparison Io riciclo : lo studente

4 prepara una breve presentazione orale alla sua classe sulla differente gestione dei rifiuti e sui connessi problemi ambientali della realtà in cui vive. Fa poi una comparazione tra la sua realtà locale e una realtà italiana che conosce bene, evidenziando punti comuni e differenze. 2. Possibili attività di espansione/ampliamento dell unità I materiali proposti nell unità possono essere utilizzati anche per attività di espansione/ampliamento da parte dell insegnante, che può farne un uso autonomo e indipendente dal percorso proposto online, e usare testi scritti, audio e video come archivio di testi da didattizzare e su cui elaborare nuove attività. Anche in questo caso, le attività di espansione possono essere proposte sia come compito individuale da svolgere a casa, insieme a parti delle attività con correzione automatica, sia come lavoro di gruppo in classe. Espansione n. 1 Facciamo la raccolta differenziata Il video delle sessioni 1 e 2 Prova pratica di raccolta differenziata (Parte I e II) può essere utilizzato in classe per proporre un lavoro a gruppi dal titolo Facciamo la raccolta differenziata : l insegnante suddivide la classe in gruppi di 3 o 4 studenti e chiede loro di guardare il video per intero (Parte I e Parte II). La consegna dell attività è di redigere, sulla base del video, un elenco di materiali con l indicazione dei contenitori dove verranno gettati (ad esempio una tabella con queste intestazioni: tipo di rifiuto, dove ). In una variante più complessa, l attività può essere preceduta da una ricerca su Internet, attraverso cui ciascun gruppo cerca esempi di opuscoli con scopi informativi su come fare la raccolta differenziata. Ecco qualche link utile: Alla fine dell attività, i gruppi si confrontano sull elenco dei materiali individuati e inseriti nella tabella scritta. Quest attività può essere proposta alla fine dell unità o subito dopo la visione del video delle sessioni 1 e 2, perché può essere un buon modo per:

5 - focalizzare l attenzione degli studenti sul lessico del video; - fissare il lessico dell unità; - proporre agli studenti un lavoro di riorganizzazione dei contenuti del video per costruire un testo informativo con uno scopo ben preciso; - anticipare i contenuti della sessione 2. Espansione n. 2 Parliamo di raccolta differenziata! Il punto di partenza di quest attività di espansione è l attività 1 della sessione 2.3, costituita da un abbinamento audio frasi per costruire mini-dialoghi costituiti da 2 battute ciascuno. L insegnante suddivide la classe in 5 gruppi e assegna a ciascun gruppo una coppia di battute (cioè un audio e una frase scritta). L attività consiste nell immaginare una situazione a partire dalla coppia di battute, e nell ampliare il dialogo (con battute che possono sia precedere che seguire le battute date), con l obiettivo di recitare l intero dialogo. L attività può prevedere anche una voce recitante fuori campo che illustri il contesto e commenti l interazione tra i due parlanti. In una versione semplificata, l attività può essere assegnata anche come compito individuale da svolgere a casa. Espansione n. 3 Moda e riciclo Quest attività può essere proposta come anticipazione dell audio L atelier del riciclo, proposto nella sessione 2.6 (attività 2 e 3), che contiene un intervista alla fondatrice dell Atelier del riciclo Grazia Pelagrossi, e che concerne il rapporto tra moda e riuso dei materiali. Prima di ascoltare l audio, l insegnante assegna agli studenti una ricerca in Rete su quali sono le novità più interessanti riguardo all argomento moda e riciclo e alle iniziative di riuso creativo dei materiali in Italia. Gli studenti devono innanzitutto individuare, o tutti insieme o suddivisi per gruppi, le parole chiave (in italiano) più adatte per effettuare la ricerca su Google. Ecco alcuni suggerimenti per le parole chiave: - Riuso creativo - Riciclo creativo - Fai da te con materiali riciclati/di recupero

6 - Lavoretti con materiali riciclati/di recupero - Vestiti con materiali riciclati - Gioielli con materiali di riciclo Invitare gli studenti a trovare, autonomamente o discutendo in classe, le parole più adatte, può essere un ottimo esercizio di ripasso del lessico e delle relazioni tra le parole (ad esempio i rapporti di sinonimia tra riciclati e recuperati o tra riuso e riciclo ), su cui l insegnante, una volta stilato l elenco definitivo delle chiavi di ricerca, può proporre anche una riflessione metalinguistica. Una volta individuate le parole con cui effettuare la ricerca, questa può essere fatta sia sul motore Google generico, sia su Google Immagini, se l insegnante intende proporre una variante più facile dell attività. L obiettivo della ricerca vera e propria su Internet è trovare le idee più originali di riuso creativo e alla moda di materiali di recupero: ciascuno studente (o ciascun gruppo) sceglie un immagine o una pagina (a seconda che la ricerca sia stata fatta solamente sulle immagini o sui siti in generale) e illustra alla classe l idea di riuso creativo. Questa stessa attività (nelle due varianti) può essere proposta anche nel forum, ed essere assegnata come compito conclusivo dell unità, nell intervallo temporale che intercorre tra una lezione in presenza e l altra. 3. Trascrizioni Video Salve! Oggi andiamo a curiosare all interno di un abitazione per fare insieme alla padrona di casa una prova pratica di raccolta differenziata. Venite con me! La signora Mariella Giorgi è appena tornata dal supermercato dove ha fatto la spesa. Vediamo in che modo depone i suoi acquisti e quanti imballaggi vanno a riempire i rispettivi contenitori. In casa troviamo un bidoncino verde per l organico, un sacco di carta per carta e cartone, un contenitore per bottiglie di vetro, flaconi di plastica, lattine e tetrapak, un sacco nero per i rifiuti non recuperabili. Video e Salve! Oggi andiamo a curiosare all interno di un abitazione per fare insieme alla padrona di casa una prova pratica di raccolta differenziata. Venite con me!

7 La signora Mariella Giorgi è appena tornata dal supermercato dove ha fatto la spesa. Vediamo in che modo depone i suoi acquisti e quanti imballaggi vanno a riempire i rispettivi contenitori. In casa troviamo un bidoncino verde per l organico, un sacco di carta per carta e cartone, un contenitore per bottiglie di vetro, flaconi di plastica, lattine e tetrapak, un sacco nero per i rifiuti non recuperabili. Dopo che la famiglia Giorgi ha consumato il pranzo, la signora Mariella deve sparecchiare e pulire il lavello. Lo svuotamento dei piatti riguarda principalmente i rifiuti organici che vanno inseriti nel bidoncino verde. Tutti gli avanzi di cibo pasta, pane, riso, pesce, carne, bucce di frutta e scarti di verdura sono ottimi ingredienti per produrre compost utilizzato in agricoltura e giardinaggio. Tutto ciò che ha origine animale e vegetale deve finire qui, comprese le salviette di carta e la carta sporca di materiali organici, i fondi di caffè e i filtri di tè o camomilla. Le bottiglie di plastica e di vetro, i contenitori in tetrapak del latte o di altre bevande, le lattine di alluminio, la carta stagnola, i contenitori in plastica e in polistirolo, una volta svuotati e schiacciati, sono destinati alle campane blu; i tappi metallici o in plastica devono essere inseriti nel contenitore separatamente. Restano da eliminare detersivi ormai scaduti, spugnette logore, strofinacci usati: i contenitori in plastica dei detersivi vanno nel multimateriale insieme al vetro, al metallo, all alluminio, al polistirolo e al tetrapak; spugnette e strofinacci, guanti di gomma utilizzati per pulire ed eventuali resti di ceramica non sono riciclabili e per questo finiscono nel cassonetto grigio dell indifferenziato. Video La signora Mariella è anche un appassionata di giardinaggio e ha appena finito di potare una siepe. Piccoli quantitativi di resti di potatura, di foglie ed erba secca vanno gettati nel cassonetto dell organico; per quantità più importanti di resti da giardinaggio, invece, ci si deve recare alla stazione ecologica più vicina oppure telefonare all apposito numero verde per il ritiro a domicilio. A proposito di ingombranti, la famiglia Giorgi ha appena deciso di rinnovare l arredamento e così ha accatastato il vecchio divano e altra mobilia in un angolo del giardino in attesa degli operatori per il ritiro a domicilio, concordando l appuntamento al telefono. A fine giornata, è evidente che la raccolta differenziata casalinga è fondamentale per mandare al riciclo tutto il riciclabile: nel sacco dell indifferenziato andrà sempre meno roba, mentre i rifiuti di una famiglia media saranno dati dall organico e dal multimateriale. Differenza: il bidoncino dell umido si riempirà ogni due/tre giorni, sarà il più pesante ma meno ingombrante; plastica, metalli e affini costituiranno invece la parte più voluminosa ma leggera. Basta organizzare gli spazi e la mente per contribuire con piccoli gesti quotidiani alla grande sfida di un futuro non troppo lontano: ridurre l uso delle discariche e degli inceneritori. E ora un ringraziamento alla signora Mariella che ci ha insegnato come si esegue una corretta raccolta differenziata nelle nostre case. Prendete nota e seguite l esempio!

8 Audio Clip 1 A: Guarda, Luisa! Finalmente ho convinto mio marito a comprare tre cestini per fare la raccolta differenziata! B: Davvero! Il mio ancora non ne vuol sapere: è pigro. Clip 2 A: Ragazzi, finalmente il preside ha deciso di mettere nei corridoi i cestini per la raccolta differenziata! B: Ancora io non li ho visti, professore! Clip 3 A: Signorina, ha visto? Ho comprato i cestini per la raccolta differenziata. Li usi, mi raccomando! B: Va bene, direttore! Non si preoccupi! Clip 4 A: Carlo, hai visto il professore? Parla tanto di fare attenzione a dove gettiamo plastica, carta, eccetera eccetera, e poi lui butta la plastica nel cestino della carta. B: L ho visto. È bravo a parlare, ma poi nei fatti, non dà l'esempio. Clip 5 A: Allora Signor Ministro, cosa sta facendo il Governo per convincere i cittadini a fare la raccolta differenziata? B: Intanto, noi del Ministero dell Ambiente, abbiamo creato un spot pubblicitario che da oggi comincerà a passare in televisione. Audio Intervistatore: Buonasera, amici ascoltatori e amiche ascoltatrici! Questa settimana per la nostra rubrica, Fashionizzati anche tu, abbiamo intervistato Grazia Palagrossi, ideatrice dell Atelier del riciclo. Grazia, che cos è Atelier del riciclo? G.P.: Atelier del riciclo è una community di oltre 25 mila persone che vivono in modo ecosostenibile e che hanno trovato nella creatività la chiave per rispettare l ambiente senza rinunciare agli abiti belli e alla moda. Intervistatore: Come nasce Atelier del riciclo? G.P. L esperienza è iniziata nel Viaggiando molto all estero ho visto che il

9 movimento del recupero era entrato prepotentemente nel campo del design e c erano dei fenomeni molto interessanti. Così abbiamo iniziato anche in Italia con degli eventi spot: siamo quelli che hanno diffuso in Italia gli swap party, gli eventi di scambio di abiti più o meno griffati, accessori e bijoux. Intervistatore: Vedo che siete molto legati alla moda... G.P.: Sì, infatti, è proprio così: abbiamo organizzato il primo grosso evento proprio durante la Settimana della Moda di Milano nel settembre Poi abbiamo ampliato il discorso del riciclo non solo al baratto ma proprio al riuso, quindi la ricreazione del guardaroba partendo da abiti ed elementi che ci sono già. Intervistatore: Come si può essere ecosostenibili nell ambiente della moda? G.P.: La maniera migliore e anche più divertente per essere ecosostenibili e ridurre il peso della produzione sul pianeta (anche quello della moda) è quello di prolungare la vita dei capi. Prolungando la vita di un abito e quindi ritrasformandolo, noi alleggeriamo l impatto ecologico della moda sul pianeta. Audio Intervistatore: Come si fa a trasformare un capo di abbigliamento? G.P.: Non è necessario saper cucire, basta applicare alcune astuzie di tipo tecnico e sfoderare la creatività per riuscire a rinnovare il guardaroba partendo da quello che già abbiamo, un operazione praticamente a costo zero per il nostro portafogli e a costo zero per il pianeta. Lo stesso discorso riguarda anche gli oggetti, che possono essere reinventati e ricreati partendo da quello che si scarta: per esempio, carta e in cartone e tutto quello che abbiamo in casa, come bottiglie di plastica, contenitori in vetro, possono diventare di tutto e di più; lampadari, tappeti e le vecchie t-shirt possono diventare borse, e così via. Intervistatrice: Quale futuro c è per il riciclo nel campo nella moda? G.P.: Solo l ultimo anno l incremento del ricavo derivato dal settore del riciclo è stato del 40%; quindi abbiamo davvero davanti un futuro legato a questo settore. Secondo me, non solo a livello industriale, per quanto riguarda l economia delle grandi aziende, ma anche per quanto riguarda la possibilità di trovare nuovi mestieri e nuove occupazioni per i giovani, il riciclo sarà molto importante. Intervistatore: Puoi spiegarci meglio? Cosa intendi esattamente? G.P.: Atelier del riciclo fa un po da circuito e da punto di riferimento per tanti giovani che si occupano di moda oppure di arredo e complementi d arredo: entrano nel mondo del lavoro e possono trovare nuove opportunità percorrendo questa strada. Contattando le aziende che hanno tantissimi scarti da riciclare e che dovrebbero affrontare delle spese per il loro smaltimento, per esempio, i nuovi designer hanno la possibilità di abbattere il costo di avviamento dell attività e di produzione perché

10 hanno un sacco di materiale gratuito con cui lavorare. Intervistatore: Complimenti Grazia! Speriamo che tanti altri giovani scelgano questa strada. Linea alla regia!

IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI. Corso di formazione sulla raccolta differenziata

IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI. Corso di formazione sulla raccolta differenziata IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI Corso di formazione sulla raccolta differenziata I rifiuti: un problema? Sono tanti Ogni italiano (neonati compresi) produce in media 532 Kg di rifiuti all anno

Dettagli

IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI. Corso di formazione sulla raccolta differenziata

IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI. Corso di formazione sulla raccolta differenziata IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI Corso di formazione sulla raccolta differenziata I rifiuti: un problema? Sono tanti Ogni italiano (neonati compresi) produce in media 532 Kg di rifiuti all anno

Dettagli

Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante

Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante 1. Proposta di articolazione dell unità Presentiamo qui di seguito un ipotesi di articolazione dell unità 15, indicando una possibile scansione delle

Dettagli

Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica

Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica guardano cosa c è dentro al bidone poi prendono le bottiglie

Dettagli

A R E A P I A N I F I C A Z I O N E E G E S T I O N E D E L T E R R I T O R I O S E R V I Z I O A M B I E N T E E D E C O L O G I A

A R E A P I A N I F I C A Z I O N E E G E S T I O N E D E L T E R R I T O R I O S E R V I Z I O A M B I E N T E E D E C O L O G I A A R E A P I A N I F I C A Z I O N E E G E S T I O N E D E L T E R R I T O R I O S E R V I Z I O A M B I E N T E E D E C O L O G I A COMUNE DI OPERA SERVIZIO AMBIENTE ED ECOLOGIA Campagna informativa

Dettagli

Trinitapoli Raccolta differenziata porta a porta

Trinitapoli Raccolta differenziata porta a porta 1 Porta a Porta: che cosa cambia? Scompaiono definitivamente i cassonetti stradali 1: Raccolta differenziata Porta a Porta Una grande idea per un mondo libero dai rifiuti il Comune di Trinitapoli attiva

Dettagli

vetro, bottiglie di plastica, fogli di carta, cartone, ossi grandi, fiori secchi, alimenti, piatti di plastica cartone

vetro, bottiglie di plastica, fogli di carta, cartone, ossi grandi, fiori secchi, alimenti, piatti di plastica cartone Livello A1 Unità 1 Raccolta differenziata Chiavi Lavoriamo sulla comprensione Chiavi 1. Metti i rifiuti nel contenitore giusto. (drag and drop) vetro, bottiglie di plastica, fogli di carta, cartone, ossi

Dettagli

Unità 1. Raccolta differenziata. Lavoriamo sulla comprensione. Ingombranti Conferiti nelle vicinanze Disfarti Riciclare

Unità 1. Raccolta differenziata. Lavoriamo sulla comprensione. Ingombranti Conferiti nelle vicinanze Disfarti Riciclare Unità 1 Raccolta differenziata CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere un testo che dà informazioni sulla raccolta differenziata parole relative alla raccolta differenziata e ai rifiuti a usare

Dettagli

LABORATORIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA

LABORATORIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA LABORATORIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA Che cosa è un RIFIUTO? I RIFIUTI SONO COSE SPORCHE E PUZZOLENTI I RIFIUTI SONO COSE INUTILIZZABILI, SCARTI O COSE ROTTE I RIFIUTI SONO UNA RISORSA PER IL FUTURO, DA

Dettagli

RACCOLTA PORTA A PORTA DEI RIFIUTI URBANI NEL COMUNE DI ROBBIO

RACCOLTA PORTA A PORTA DEI RIFIUTI URBANI NEL COMUNE DI ROBBIO RACCOLTA PORTA A PORTA DEI RIFIUTI URBANI NEL PARTE LE RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA DIRETTAMENTE A CASA TUA State comodi, veniamo noi! 2 C.L.I.R. è lieta di presentarvi il suo TESTIMONIAL... 3

Dettagli

Guida didattica all unità 3 Vi presento i miei

Guida didattica all unità 3 Vi presento i miei Destinazione Italiano Livello 1 Guida didattica all unità 3 Vi presento i miei 1. Proposta di articolazione dell unità 1. Prima di iniziare le attività con correzione automatica, l insegnante può svolgere

Dettagli

L'inizio della raccolta differenziata del rifiuto organico

L'inizio della raccolta differenziata del rifiuto organico A Pisogne L'inizio della raccolta differenziata del rifiuto organico Oltre alle raccolte differenziate avviate da tempo ora si possono recuperare anche: residui da sfalci e potature (erba, rami e foglie)

Dettagli

OBIETTIVO: RAGGIUNGERE IL 65%

OBIETTIVO: RAGGIUNGERE IL 65% COMUNE DI MONDOLFO PROVINCIA di PESARO e URBI OBIETTIVO: RAGGIUNGERE IL 65% Questa Guida ti aiuta a risolvere i più comuni dubbi su come fare una buona raccolta differenziata, per raggiungere insieme l

Dettagli

FAI LA DIFFERENZA: DIFFERENZ A! GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI

FAI LA DIFFERENZA: DIFFERENZ A! GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI FAI LA DIFFERENZA: DIFFERENZ A! GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI COMUNE DI CESANO BOSCONE La raccolta differenziata a Cesano Boscone Raccogliere separatamente i rifiuti è un gesto di rispetto

Dettagli

COMUNE SETTALA ASSESSORATO AMBIENTE CARTA CARTONE TETRAPAK SENZA SACCHETTI DI PLASTICA

COMUNE SETTALA ASSESSORATO AMBIENTE CARTA CARTONE TETRAPAK SENZA SACCHETTI DI PLASTICA CARTA CARTONE TETRAPAK SENZA SACCHETTI DI PLASTICA GIORNALI E RIVISTE LIBRI E QUADERNI FOTOCOPIE E FOGLI VARI CARTONI PIEGATI E SCATOLE PER ALIMENTI IMBALLAGGI DI CARTONE TETRA PAK (LATTE, SUCCHI DI FRUTTA,

Dettagli

Comune di Spilimbergo ANNO 2008

Comune di Spilimbergo ANNO 2008 Comune di Spilimbergo ANNO 2008 RICICLABILE 39,1% NON RICICLABILE 60,9% SITUAZIONE ATTUALE! "# INDUSTRIALI 13% CARTA 9% PLASTICA 6% VETRO 8% INGOMBRANTI 7% VERDE 11% UMIDO 9% INERTI 10% SECCO 26% OBIETTIVI

Dettagli

Guida didattica all unità 11 Raccontami

Guida didattica all unità 11 Raccontami Guida didattica all unità 11 Raccontami 1. Proposta di articolazione dell unità Presentiamo qui di seguito un ipotesi di articolazione dell unità 11, indicando una possibile scansione delle diverse tipologie

Dettagli

COMUNE DI. Raccolta differenziata dei rifiuti SEMPLICE COME UN GIOCO.

COMUNE DI. Raccolta differenziata dei rifiuti SEMPLICE COME UN GIOCO. COMUNE DI Raccolta differenziata dei rifiuti SEMPLICE COME UN GIOCO. RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI PER RENDERE EFFICIENTE UN SERVIZIO AL CITTADINO NEL RISPETTO DELLE REGOLE DETTATE DALLA COMUNITA

Dettagli

Utenze commerciali: Sacco bianco CARTA E CARTONI. Cosa mettere nel sacco:

Utenze commerciali: Sacco bianco CARTA E CARTONI. Cosa mettere nel sacco: CARTA E CARTONI Giornali e riviste separate da involucri di cellophane, libri e quaderni, fogli e tabulati, carta da pacchi, cartone e cartoncino, sacchetti di carta, scatole di cartoncino per alimenti

Dettagli

RACCOLTE DOMICILIARI. Comune di Cicognolo

RACCOLTE DOMICILIARI. Comune di Cicognolo RACCOLTE DIFFERENZIATE DOMICILIARI Comune di Cicognolo Situazione attuale Nel Comune di Cicognolo è attiva la raccolta porta a porta monosettimanale del rifiuto indifferenziato. Sistema secco-umido Appare

Dettagli

LE 4 R CHE COMBATTONO LO SPRECO

LE 4 R CHE COMBATTONO LO SPRECO Percorso di educazione alla sostenibilità per la scuola primaria LE 4 R CHE COMBATTONO LO SPRECO La natura non spreca. L uomo sì.che fare? CHIEDIAMO AIUTO ALLE MITICHE, FAVOLOSE INSUPERABILI, MEGAGALATTICHE,

Dettagli

COMUNE DI FORLIMPOPOLI Provincia di Forlì-Cesena. Raccolta rifiuti Porta a Porta

COMUNE DI FORLIMPOPOLI Provincia di Forlì-Cesena. Raccolta rifiuti Porta a Porta COMUNE DI FORLIMPOPOLI Provincia di Forlì-Cesena Raccolta rifiuti Porta a Porta OBIETTIVO NORMATIVO Al 31 dicembre 2012 la percentuale di Raccolta Differenziata dovrà essere non inferiore al 65% PERCHE

Dettagli

Derichebourg San Germano. Comune di Bonorva. I nuovi servizi di raccolta differenziata

Derichebourg San Germano. Comune di Bonorva. I nuovi servizi di raccolta differenziata Derichebourg San Germano Comune di Bonorva I nuovi servizi di raccolta differenziata La composizione dei nostri rifiuti: Raccolte : Servizi previsti - raccolta domiciliare: Rifiuto solido frazione residuale

Dettagli

Prima di chiedersi come si puliscono le città, bisognerebbe chiedersi come si sporcano. Guido Viale

Prima di chiedersi come si puliscono le città, bisognerebbe chiedersi come si sporcano. Guido Viale Prima di chiedersi come si puliscono le città, bisognerebbe chiedersi come si sporcano. Guido Viale fare la raccolta differenziata non è solo un obbligo di legge è un segno di rispetto e di grande civiltà!

Dettagli

Comune di Montefortino

Comune di Montefortino Comune di Montefortino Provincia di Fermo RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI RACCOLTA UMIDO Utilizza il cassonetto marrone per la raccolta dell UMIDO SI COSA INSERIRE: Avanzi freddi di cibo, scarti di

Dettagli

Imballaggi Gli imballaggi, prevalentemente cartoni, costituiscono oggi la maggior parte del volume dei rifiuti che è sempre più consistente.

Imballaggi Gli imballaggi, prevalentemente cartoni, costituiscono oggi la maggior parte del volume dei rifiuti che è sempre più consistente. Imballaggi Gli imballaggi, prevalentemente cartoni, costituiscono oggi la maggior parte del volume dei rifiuti che è sempre più consistente. Con il riuso di questi imballaggi e la loro restituzione ai

Dettagli

Progetto ecoschool: raccolta differenziata

Progetto ecoschool: raccolta differenziata Progetto ecoschool: raccolta differenziata Chi semina. raccoglie? 23/06/2010 progetto raccolta differenziata 1 Introduzione Conoscere le diverse tipologie di rifiuti Cosa fare per migliorare la raccolta?

Dettagli

Guida didattica all unità 2 In libreria

Guida didattica all unità 2 In libreria Destinazione Italiano Livello 3 Guida didattica all unità 2 In libreria 1. Proposta di articolazione dell unità 1. Come attività propedeutica, l insegnante svolge un attività di anticipazione, che può

Dettagli

RACCOLTA DIFFERENZIATA a Porta ECOCALENDARIO2015/16

RACCOLTA DIFFERENZIATA a Porta ECOCALENDARIO2015/16 RACCOLTA DIFFERENZIATA a Porta ECOCALENDARIO2015/16 SACCHETTO AVORIO (biodegradabile e compostabile) NEL CONTENITORE MARRONE > ORGANICO COSA: briciole, bucce di frutta e verdura, lettiera per animali,

Dettagli

S.O.S. PRONTO SOCCORSO PER L AMBIENTE

S.O.S. PRONTO SOCCORSO PER L AMBIENTE Scuola Primaria L. da Vinci 2 Circolo-Pordenone S.O.S. PRONTO SOCCORSO PER L AMBIENTE CL 5^ PREMESSA Noi, bambini della classe quinta della Scuola Leonardo da Vinci, abbiamo voluto ancora una volta affermare

Dettagli

La Scuola dell infanzia L. Scotti. Presenta SCUOLE EMISSIONE ZERO PROGETTO PER UN MIGLIOR RISPARMIO DI CO2

La Scuola dell infanzia L. Scotti. Presenta SCUOLE EMISSIONE ZERO PROGETTO PER UN MIGLIOR RISPARMIO DI CO2 La Scuola dell infanzia L. Scotti Presenta SCUOLE EMISSIONE ZERO PROGETTO PER UN MIGLIOR RISPARMIO DI CO2 REGINA MADRE TERRA Siamo partiti da un racconto dal titolo: REGINA MADRE TERRA Per sensibilizzare

Dettagli

QUALE TIPO DI RIFIUTO BUTTO NELL ORGANICO?

QUALE TIPO DI RIFIUTO BUTTO NELL ORGANICO? Differenziare i rifiuti L'importanza della raccolta differenziata La raccolta differenziata è il modo migliore per preservare e mantenere le risorse naturali, a vantaggio nostro, dell'ambiente in cui viviamo

Dettagli

G R E E N S C H O O L

G R E E N S C H O O L alla Scuola G.B. Monteggia PROGETTO G R E E N S C H O O L Anno Scolastico 2013-14 Pilastro RIFIUTI Durante la seconda settimana di scuola, ai ragazzi delle classi prime, riuniti in sala riunioni, è stato

Dettagli

Quartiere Valle di Vado

Quartiere Valle di Vado carta, cartone e cartoncino: raccolta porta a porta il venerdì vetro e scatolame: campane verdi stradali plastica: raccolta porta a porta il giovedì abiti usati: contenitori stradali o presso la piattaforma

Dettagli

Guida didattica all unità 8 Andiamo in vacanza!

Guida didattica all unità 8 Andiamo in vacanza! Guida didattica all unità 8 Andiamo in vacanza! 1. Proposta di articolazione dell unità 1. Come attività propedeutica, l insegnante svolge un attività di anticipazione, che può essere proposta in diverse

Dettagli

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani.

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani. Stabilimenti balneari Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani. lo sapevate che: Per fare una tonnellata di carta ci vogliono 15 alberi, mentre per fare una tonnellata di carta riciclata neanche

Dettagli

FACCIAMO LA DIFFERENZA!

FACCIAMO LA DIFFERENZA! Comune di Castelluccio Valmaggiore Assessorato all Ambiente e Territorio RACCOLTA DIFFERENZIATA: FACCIAMO LA DIFFERENZA! GUIDA PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CASA Questo opuscolo è stato appositamente

Dettagli

CAPANNORI: IL PRIMO COMUNE IN ITALIA VERSO RIFIUTI ZERO I

CAPANNORI: IL PRIMO COMUNE IN ITALIA VERSO RIFIUTI ZERO I CAPANNORI: IL PRIMO COMUNE IN ITALIA VERSO RIFIUTI ZERO I parte Introduzione Generale Acqua, rifiuti ed energia rappresentano tre questioni fondamentali per il futuro del nostro pianeta. Emergenze ambientali

Dettagli

VILLA FARALDI Differenziamoci. Con il porta a porta per liberarci dei rifiuti in modo intelligente, per noi e per le generazioni future.

VILLA FARALDI Differenziamoci. Con il porta a porta per liberarci dei rifiuti in modo intelligente, per noi e per le generazioni future. VILLA FARALDI Differenziamoci Con il porta a porta per liberarci dei rifiuti in modo intelligente, per noi e per le generazioni future. !!!!! SIAMO IMPEGNATI NEL MIGLIORAMENTO CONTINUO, AIUTATECI A RISPETTARE

Dettagli

1 GIUGNO 2012 PARTE LA NUOVA GESTIONE SPECIALE RIFIUTI. Raccolta dei rifiuti a Sale Marasino: COMUNE DI SALE MARASINO

1 GIUGNO 2012 PARTE LA NUOVA GESTIONE SPECIALE RIFIUTI. Raccolta dei rifiuti a Sale Marasino: COMUNE DI SALE MARASINO COMUNE DI SALE MARASINO L obiettivo delle norme italiane, conforme alle indicazioni dell Unione Europea, è il 65% di Raccolta Differenziata entro il 31 dicembre 2012 per garantire una migliore qualità

Dettagli

2 novità GIUGNO 2011 - DICEMBRE 2012 I N D I F F E R E N Z I A T O F A L C DAL 1 GIUGNO LA RACCOLTA PORTA A PORTA DEI RIFIUTI SI ESTENDE SOLFERINO

2 novità GIUGNO 2011 - DICEMBRE 2012 I N D I F F E R E N Z I A T O F A L C DAL 1 GIUGNO LA RACCOLTA PORTA A PORTA DEI RIFIUTI SI ESTENDE SOLFERINO Città di SOLFERINO ecocale ndario GIUGNO 0 - DICEMBRE 0 novità per l ambiente DAL GIUGNO LA RACCOLTA PORTA A PORTA DEI RIFIUTI SI ESTENDE I N D I F F E R E N Z I A T O S F A I L C SI ESTENDE IL PORTA A

Dettagli

raccolta differenziata porta a porta San Pietro in Palazzi da lunedì 10 novembre 2008 www.reaspa.it

raccolta differenziata porta a porta San Pietro in Palazzi da lunedì 10 novembre 2008 www.reaspa.it raccolta differenziata porta a porta San Pietro in Palazzi da lunedì 10 novembre 2008 www.reaspa.it L Amministrazione Comunale, in collaborazione con REA, avvierà, nel mese di novembre, nel quartiere di

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO SOCIALE EUROPEO "COMPETENZE PER LO SVILUPPO" 2007 IT 05 1 PO

PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO SOCIALE EUROPEO COMPETENZE PER LO SVILUPPO 2007 IT 05 1 PO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO SOCIALE EUROPEO "COMPETENZE PER LO SVILUPPO" 2007 IT 05 1 PO 007 Obiettivo F Azione 1 BANDO AOODGAI 872 2007 Apprendere per orientarsi nella società complessa Codice

Dettagli

La Raccolta Differenziata a casa tua. guida per le famiglie

La Raccolta Differenziata a casa tua. guida per le famiglie La Raccolta Differenziata a casa tua istruzioni per l uso guida per le famiglie Raccolta Differenziata Le novità Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve

Dettagli

ECOCALENDARIO 2016 NORDALENTO CITTÀ DI FRANCAVILLA AL MARE FACCIAMO LA DIFFERENZA. Stampato su carta riciclata

ECOCALENDARIO 2016 NORDALENTO CITTÀ DI FRANCAVILLA AL MARE FACCIAMO LA DIFFERENZA. Stampato su carta riciclata ECOCALENDARIO 0 CITTÀ DI FRANCAVILLA AL MARE FACCIAMO LA DIFFERENZA Stampato su carta riciclata Organico N.B. USARE BUSTE COMPOSTABILI Avanzi di cibo crudo e cotto scarti di frutta e verdura, alimenti

Dettagli

Laboratorio di Raccolta Differenziata

Laboratorio di Raccolta Differenziata Laboratorio di Raccolta Differenziata 1 Che cosa è un RIFIUTO? I RIFIUTI SONO COSE SPORCHE E PUZZOLENTI I RIFIUTI SONO COSE INUTILIZZABILI, SCARTI O COSE ROTTE I RIFIUTI SONO UNA RISORSA PER IL FUTURO,

Dettagli

UTENZE NON DOMESTICHE

UTENZE NON DOMESTICHE Comune di San Cesareo UTENZE NON DOMESTICHE per informazioni numero verde 800.180.330 www.comune.sancesareo.rm.it www.aimeriambiente.it Massimilian Massimiliano Rosolino, testimonial per l Ambiente FRAZIONE

Dettagli

I rifiuti oggi Esegui l esperimento che ti permetterà di scoprire cosa succede ai rifiuti nelle discariche.

I rifiuti oggi Esegui l esperimento che ti permetterà di scoprire cosa succede ai rifiuti nelle discariche. Occorrente: I rifiuti oggi Esegui l esperimento che ti permetterà di scoprire cosa succede a nelle discariche. Procedimento: sotterra raccolti in un grande contenitore pieno di terra annaffia tutti i giorni

Dettagli

RIDUCI LA DIFFERENZA!

RIDUCI LA DIFFERENZA! RIDUCI LA DIFFERENZA! CAMPAGNA 2010/11 PER IL POTENZIAMENTO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA NELLE SCUOLE DEL COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO LINEE GUIDA La Campagna 2010/11 per il potenziamento della raccolta

Dettagli

LE NUOVE MODALITÀ DI GESTIONE DEI RIFIUTI IN VALLE D AOSTA

LE NUOVE MODALITÀ DI GESTIONE DEI RIFIUTI IN VALLE D AOSTA XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX LE NUOVE MODALITÀ DI GESTIONE DEI RIFIUTI IN VALLE D AOSTA Assessorat du Territoire et de l Environnement Assessorato Territorio e ambiente I NUOVI

Dettagli

Dicomano 5 Giugno 2015. Mauro Moretti Amministratore Delegato Centro Raccolta Cento Materie Srl Terranuova Bracciolini (AR

Dicomano 5 Giugno 2015. Mauro Moretti Amministratore Delegato Centro Raccolta Cento Materie Srl Terranuova Bracciolini (AR Dicomano 5 Giugno 2015 Mauro Moretti Amministratore Delegato Centro Raccolta Cento Materie Srl Terranuova Bracciolini (AR Il ciclo (e riciclo) della carta Raccolta - Riciclo - Recupero la carta: produzione

Dettagli

ASPEM Servizio di igiene urbana GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA E ALLO SMALTIMENTO RIFIUTI A VARESE

ASPEM Servizio di igiene urbana GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA E ALLO SMALTIMENTO RIFIUTI A VARESE ASPEM Servizio di igiene urbana GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA E ALLO SMALTIMENTO RIFIUTI A VARESE UMIDO SECCO ALTRI RIFIUTI PLASTICA TETRA PAK LATTINE VETRO CARTA LA RACCOLTA PORTA A PORTA I CONTENITORI

Dettagli

RIFIUTI: DIFFERENZIARE FA LA DIFFERENZA

RIFIUTI: DIFFERENZIARE FA LA DIFFERENZA RIFIUTI: DIFFERENZIARE FA LA DIFFERENZA Bagnoli Irpino 19 Aprile 2008 Finalità: Promuovere modelli comportamentali ed economici che inducano ad un impegno reale e ad un maggiore senso di responsabilità

Dettagli

usa la busta blu per differenziare la plastica e l alluminio

usa la busta blu per differenziare la plastica e l alluminio 1 Comune di Varapodio 2 usa la busta verde per differenziare il vetro usa la busta bianca per differenziare la carta usa la busta blu per differenziare la plastica e l alluminio Cari Cittadini, annunciamo

Dettagli

Servizi Comunali S.p.A.

Servizi Comunali S.p.A. Servizi Comunali S.p.A. In collaborazione con l Amministrazione l Comunale di Cavernago I rifiuti, una risorsa? Cavernago, 14 gennaio 2014 Raccolta differenziata perché farla? Valenza ecologica (rispetto

Dettagli

Prova associata al percorso I rifiuti, una risorsa per l educazione sostenibile di Annalisa Salomone

Prova associata al percorso I rifiuti, una risorsa per l educazione sostenibile di Annalisa Salomone Prova associata al percorso I rifiuti, una risorsa per l educazione sostenibile di Annalisa Salomone Autore Annalisa Salomone Referente scientifico Michela Mayer Grado scolastico Scuola Secondaria di I

Dettagli

CONCORSO A PREMI PER I MIGLIORI PROGETTI DI RIDUZIONE DEI RIFIUTI E DI RACCOLTA DIFFERENZIATA VENERDI 22 GIUGNO 2012

CONCORSO A PREMI PER I MIGLIORI PROGETTI DI RIDUZIONE DEI RIFIUTI E DI RACCOLTA DIFFERENZIATA VENERDI 22 GIUGNO 2012 CONCORSO A PREMI PER I MIGLIORI PROGETTI DI RIDUZIONE DEI RIFIUTI E DI RACCOLTA DIFFERENZIATA VENERDI 22 GIUGNO 2012 La gerarchia europea per la gestione dei rifiuti: 1. prevenzione 2. preparazione per

Dettagli

Cosa metto e cosa non metto nel cassonetto

Cosa metto e cosa non metto nel cassonetto Comune di Cingoli Cosa metto e cosa non metto nel cassonetto VADEMECUM per la raccolta differenziata nel comune di Cingoli Ai residenti del comune di Cingoli Presto partirà a Cingoli il sistema di raccolta

Dettagli

RIFIUTI ORGANICI COMPOSTABILI (UMIDO) riduci riusa ricicla riduci riusa riduci riusa ricicla riduci riusa ricicla

RIFIUTI ORGANICI COMPOSTABILI (UMIDO) riduci riusa ricicla riduci riusa riduci riusa ricicla riduci riusa ricicla F A C C I A M O L A D I F F E R E N Z A!!! RIFIUTI ORGANICI COMPOSTABILI (UMIDO) riduci riusa ricicla riduci riusa riduci riusa ricicla riduci riusa ricicla SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA rifiuti organici

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

ALLEGATO A : SPECIFICHE TECNICHE

ALLEGATO A : SPECIFICHE TECNICHE COMUNE DI MONTECORVINO PUGLIANO PROVINCIA DI SALERNO BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI MATERIALE DI CONSUMO ALLEGATO A : SPECIFICHE TECNICHE Elenco del materiale di consumo oggetto

Dettagli

Percorso di educazione alla sostenibilità per la scuola secondaria di primo grado RIFIUTI, NO GRAZIE! LE SCUOLE DI MANTOVA CONTRO LO SPRECO

Percorso di educazione alla sostenibilità per la scuola secondaria di primo grado RIFIUTI, NO GRAZIE! LE SCUOLE DI MANTOVA CONTRO LO SPRECO Percorso di educazione alla sostenibilità per la scuola secondaria di primo grado RIFIUTI, NO GRAZIE! LE SCUOLE DI MANTOVA CONTRO LO SPRECO La natura non spreca l uomo sì! s Sì!!! Primo comandamento :

Dettagli

Riduco. Riciclo. Recupero. Riutilizzo. Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente

Riduco. Riciclo. Recupero. Riutilizzo. Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente Riduco Riciclo Recupero Riutilizzo Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente Quaderno di nato a il scuola classe sez. Cari ragazzi, questo quaderno che state leggendo, scritto e realizzato per voi

Dettagli

I.C. San Vittorino Corcolle Plesso Via Spinetoli Roma a.s. 2011-2012

I.C. San Vittorino Corcolle Plesso Via Spinetoli Roma a.s. 2011-2012 I.C. San Vittorino Corcolle Plesso Via Spinetoli Roma a.s. 2011-2012 Lavoro svolto dagli alunni delle classi II A-II B-II D-III D nel Laboratorio di Informatica con l Ins.te Maria Patrizi Ehi ma tu sei

Dettagli

Una raccolta così non la sognavate nemmeno Comoda, facile, differenziata

Una raccolta così non la sognavate nemmeno Comoda, facile, differenziata Una raccolta così non la sognavate nemmeno Comoda, facile, differenziata Comune di Lesignano de Bagni COSA VI VIENE FORNITO CARTA, VETRO, PLASTICA, BARATTOLAME e CONTENITORI TETRA PAK Ad ogni famiglia

Dettagli

SETTIMANA EUROPEA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI 2010. Esperienza delle scuole in collaborazione con Consorzio Priula, Contarina spa, Consorzio Tv Tre

SETTIMANA EUROPEA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI 2010. Esperienza delle scuole in collaborazione con Consorzio Priula, Contarina spa, Consorzio Tv Tre SETTIMANA EUROPEA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI 2010 Esperienza delle scuole in collaborazione con Consorzio Priula, Contarina spa, Consorzio Tv Tre A SCUOLA DI RIDUZIONE Dal 20 al 28 novembre 2010 in tutta

Dettagli

IO MIGLIORO SIENAMBIENTE GUIDA PER METTERE I RIFIUTI GIUSTI NEL SACCHETTO GIUSTO LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DI QUALITÀ DIAMOCI UN OBIETTIVO

IO MIGLIORO SIENAMBIENTE GUIDA PER METTERE I RIFIUTI GIUSTI NEL SACCHETTO GIUSTO LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DI QUALITÀ DIAMOCI UN OBIETTIVO DIAMOCI UN OBIETTIVO DI QUALITÀ IO MIGLIORO LA RACCOLTA DIFFERENZIATA GUIDA PER METTERE I RIFIUTI GIUSTI NEL SACCHETTO GIUSTO SIENAMBIENTE IO MIGLIORO LA RACCOLTA DIFFERENZIATA multimateriale indifferenziato

Dettagli

COMPOSTIAMOCI BENE. Progetto di educazione ambientale per la scuola primaria

COMPOSTIAMOCI BENE. Progetto di educazione ambientale per la scuola primaria COMPOSTIAMOCI BENE Progetto di educazione ambientale per la scuola primaria Il progetto è promosso dai comuni di Isola del Piano, Montefelcino e Serrungarina all'interno della campagna Compostiamoci bene

Dettagli

Livello A1. Unità 1. Raccolta differenziata. In questa unità imparerai:

Livello A1. Unità 1. Raccolta differenziata. In questa unità imparerai: Livello A1 Unità 1 Raccolta differenziata In questa unità imparerai: a comprendere un testo che dà informazioni sulla raccolta differenziata parole relative alla raccolta differenziata e ai rifiuti a usare

Dettagli

SOLO CARTA E CARTONE SI

SOLO CARTA E CARTONE SI SOLO CARTA E CARTONE CARTA DI GIORNALE, OPUSCOLI, QUADERNI RIVISTE, LIBRI, CARTA DA CANCELLERIA CARTONCI N UNITO A PLASTICA IMBALLI DI CARTONE ONDULATO CARTA OLEATA, CARTA PLASTIFICATA CARTA CARBONE, CARTA

Dettagli

Impariamo anche noi a fare la differenza.

Impariamo anche noi a fare la differenza. La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica. Impariamo anche noi a fare la differenza. Comune di Campegine COS E LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DOMICILIARE? La raccolta differenziata domiciliare è un

Dettagli

CALENDARIO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

CALENDARIO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA CALENDARIO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA ANNO 2015 COMUNE DI BOLLATE (MI) GAIA SERVIZI, PER MIGLIORARE LA QUALITA DELLA VITA A BOLLATE IMBALLAGGI IN PLASTICA Per capire cosa si può conferire basta domandarsi

Dettagli

differenza i colori fanno la RACCOLTA DIFFERENZIATA campagna per la promozione della

differenza i colori fanno la RACCOLTA DIFFERENZIATA campagna per la promozione della Comune di Spotorno i colori fanno la differenza campagna per la promozione della RACCOLTA DIFFERENZIATA per gli utenti di Via alla Rocca, Via alla Torre, Via Magiarda, Via Puccini, Via Coreallo Via Verdi

Dettagli

Comune di. Canegrate

Comune di. Canegrate Comune di Canegrate UMIDO ORGANICO Nei sacchetti in Mater-Bi dentro l apposito cestino aerato. Per la raccolta il sacchetto va spostato nel MASTELLO MARRONE da mettere fuori casa. Grandi quantità di verde

Dettagli

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra.

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Che puzza extragalattica c è qui!. Il mio mondo è bello,

Dettagli

VITA DA RIFIUTI 2. Elisabetta Caroti. Titolo: Autore: Percorsi didattici associati: 1. Trasformazioni fisiche. 2. Trasformazioni chimiche

VITA DA RIFIUTI 2. Elisabetta Caroti. Titolo: Autore: Percorsi didattici associati: 1. Trasformazioni fisiche. 2. Trasformazioni chimiche Titolo: VITA DA RIFIUTI 2 Autore: Elisabetta Caroti Percorsi didattici associati: 1. Trasformazioni fisiche 2. Trasformazioni chimiche 3. In un pugno di terra AVVERTENZA: Le domande che seguono si ispirano

Dettagli

Guida didattica all unità 1 In biblioteca

Guida didattica all unità 1 In biblioteca Guida didattica all unità 1 In biblioteca 1. Proposta di articolazione dell unità 1. Per introdurre il tema dell unità, l insegnante può per prima cosa mostra una delle immagini seguenti: Variante on-line:

Dettagli

PROGETTO Green School. Scuola Primaria Mazzini Besozzo Anno scolastico 2010-2011

PROGETTO Green School. Scuola Primaria Mazzini Besozzo Anno scolastico 2010-2011 PROGETTO Green School Scuola Primaria Mazzini Besozzo Anno scolastico 2010-2011 QUALE PILASTRO SCEGLIERE? ENERGIA RIFIUTI MOBILITA DIDATTICA ENERGIA NO perché nell anno scolastico 2007-2008 la scuola ha

Dettagli

NUMERO VERDE. Calendario 2013 Raccolta Differenziata 800.530.980. Siamo sempre a tua disposizione! RITIRO INGOMBRANTI SERVIZIO DI.

NUMERO VERDE. Calendario 2013 Raccolta Differenziata 800.530.980. Siamo sempre a tua disposizione! RITIRO INGOMBRANTI SERVIZIO DI. NUMERO VERDE Siamo sempre a tua disposizione! Informazioni ritiro ingombranti 800.530.980 dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle 13.00 Ingombranti SAI COSA SONO I RAEE? I RAEE sono i rifiuti da apparecchiature

Dettagli

PALACOMIECO SE ASCOLTO DIMENTICO SE VEDO RICORDO SE FACCIO CAPISCO www.comieco.org DA 30 ANNI NUOVA VITA ALLA CARTA. INSIEME.

PALACOMIECO SE ASCOLTO DIMENTICO SE VEDO RICORDO SE FACCIO CAPISCO www.comieco.org DA 30 ANNI NUOVA VITA ALLA CARTA. INSIEME. 0 PALACOMIECO SE ASCOLTO DIMENTICO SE VEDO RICORDO SE FACCIO CAPISCO CHI E' COMIECO LA CARTA SI RICICLA E RINASCE. GARANTISCE COMIECO. In questo payoff sono riassunti lo spirito e il compito di Comieco,

Dettagli

LE NUOVE MODALITà DI GESTIONE DEI RIFIUTI IN VALLE D AOSTA

LE NUOVE MODALITà DI GESTIONE DEI RIFIUTI IN VALLE D AOSTA XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX LE NUOVE MODALITà DI GESTIONE DEI RIFIUTI IN VALLE D AOSTA Assessorat du Territoire et de l Environnement Assessorato Territorio e ambiente i nuovi

Dettagli

CARTA, CARTONCINO, CARTONE

CARTA, CARTONCINO, CARTONE CARTA, CARTONCINO, CARTONE QUALI SI: giornali e riviste, tabulati di fotocopie, carta da pacchi, imballaggi di carta e cartoncini in genere, sacchetti di carta, scatole e scatoloni anche ondulato, cartoni

Dettagli

INFORMAZIONE PER LA RACCOLTA

INFORMAZIONE PER LA RACCOLTA INFORMAZIONE PER LA RACCOLTA Per i rifiuti indifferenziati esponi il sacchetto nei pressi della tua abitazione nei giorni previsti (sono stati distribuiti dei casso netti a servizio delle famiglie del

Dettagli

Non si tratta di una ripetizione, ma di una modo evolutivo di presentare il problema e le sue possibili soluzioni.

Non si tratta di una ripetizione, ma di una modo evolutivo di presentare il problema e le sue possibili soluzioni. ALLEGATO 10 EDUCAZIONE AMBIENTALE 1 OBIETTIVI DEL PROGETTO L obiettivo di questo progetto è quello di contribuire a creare una corretta cultura della gestione dei rifiuti negli alunni, sapendo che così,

Dettagli

Guida alla corretta divisione dei rifiuti

Guida alla corretta divisione dei rifiuti Guida alla corretta divisione dei rifiuti Guida alla corretta divisione dei rifiuti Cosa fare con i rifiuti? La lettiera per gatti va eliminata nel cassonetto biologico? Si possono gettare i resti di carta

Dettagli

Bene, è semplice e divertente basta RICICLARE. E un modo molto efficace per mantenere il mondo pulito e anche il nostro bosco!

Bene, è semplice e divertente basta RICICLARE. E un modo molto efficace per mantenere il mondo pulito e anche il nostro bosco! Ciao bambini, Sono Carolina Riciclina. Gli amici del bosco hanno bisogno del vostro aiuto. Impariamo insieme a differenziare i rifiuti, solo in questo modo potremo distruggere Orco Sporco. Bene, è semplice

Dettagli

RACCOLTA DEI RIFIUTI. Chi differenzia fa la differenza CITTÀ DI GARDONE VALTROMPIA

RACCOLTA DEI RIFIUTI. Chi differenzia fa la differenza CITTÀ DI GARDONE VALTROMPIA CITTÀ DI GARDONE VALTROMPIA RACCOLTA DEI RIFIUTI Chi differenzia fa la differenza A Gardone Valtrompia la raccolta rifiuti avviene tramite «Porta a Porta» per la raccolta differenziata di Plastica, Carta,

Dettagli

GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA CALENDARIO RACCOLTA RIFIUTI A DOMICILIO Il nuovo sistema di raccolta prevede un cambiamento del calendario settimanale di raccolta così organizzato: MARTEDI' 1 e 3 martedì

Dettagli

MANUALE RACCOLTA RIFIUTI

MANUALE RACCOLTA RIFIUTI COMUNE DI SAN GIORGIO CANAVESE Provincia di Torino Tel. 0124-32.121 Fax. 0124-32.51.06 e-mail: municipio@comunesangiorgio.it P.E.C.: sangiorgiocanavese@pcert.it P.IVA/Cod.Fisc.: 02143040018 MQ Ref.: E:\Documenti\Desktop\S.C.S.

Dettagli

RACCOLTA DIFFERENZIATA. L, IMPEGNO QUOTIDIANO PER MIGLIORARE TUTTI INSIEME.

RACCOLTA DIFFERENZIATA. L, IMPEGNO QUOTIDIANO PER MIGLIORARE TUTTI INSIEME. RACCOLTA DIFFERENZIATA. L, IMPEGNO QUOTIDIANO PER MIGLIORARE TUTTI INSIEME. Maurizio ı elettricista RACCOLTA DIFFERENZIATA LO SPIRITO DI SQUADRA MIGLIORA L, AMBIENTE. IL VALORE DEL NOSTRO IMPEGNO I RIFIUTI

Dettagli

Carissimi concittadini,

Carissimi concittadini, Carissimi concittadini, a distanza di un anno dall avvio della raccolta porta a porta nel centro urbano, torniamo nelle Vostre case a presentarvi un nuovo modello adattato alle reali esigenze del paese,

Dettagli

MARCHIO WASTE LESS Allegato tecnico per le modalità di esecuzione della raccolta differenziata

MARCHIO WASTE LESS Allegato tecnico per le modalità di esecuzione della raccolta differenziata MARCHIO WASTE LESS Allegato tecnico per le modalità di esecuzione della raccolta differenziata LIFE09 ENV/IT/000068 WASTELESS in CHIANTI Prevenzione e riduzione dei rifiuti nel territorio del Chianti INDICE

Dettagli

PROGETTO ATTIVITÀ EDUCATIVE ISTITUTI SCOLASTICI ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DI FONNI OLIENA - ORGOSOLO

PROGETTO ATTIVITÀ EDUCATIVE ISTITUTI SCOLASTICI ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DI FONNI OLIENA - ORGOSOLO PROGETTO ATTIVITÀ EDUCATIVE ISTITUTI SCOLASTICI ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DI FONNI OLIENA - ORGOSOLO È ormai noto che la base per orientare le future generazioni verso lo sviluppo sostenibile è l educazione

Dettagli

Raccolta differenziata imprese e attività commerciali. Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci.

Raccolta differenziata imprese e attività commerciali. Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. Raccolta differenziata imprese e attività commerciali. Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. Le risorse disponibili sulla terra non sono infinite ed è quindi

Dettagli

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani.

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani. Utenze domestiche Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani. lo sapevate che: Per fare una tonnellata di carta ci vogliono 15 alberi, mentre per fare una tonnellata di carta riciclata neanche

Dettagli

in collaborazione con Comune di MONTESILVANO GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA utenze domestiche

in collaborazione con Comune di MONTESILVANO GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA utenze domestiche in collaborazione con Comune di MONTESILVANO GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA utenze domestiche INDICE L amministrazione scrive La Raccolta differenziata Il Compostaggio domestico Cosa e come separare

Dettagli

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri.

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri. 6 LEZIONE: Algoritmi Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10-25 Minuti (a seconda che tu abbia dei Tangram disponibili o debba tagliarli a mano) Obiettivo Principale: Spiegare come

Dettagli

Raccolta domiciliare porta a porta

Raccolta domiciliare porta a porta Città di Sasso Marconi Raccolta domiciliare porta a porta Sasso Marconi, novembre 2007 Il continuo aumento della quantità di rifiuti prodotti ci sta ponendo urgenti problemi di gestione e di smaltimento

Dettagli

Utenze domestiche Centro Storico di Rimini. Apriamo le porte alla raccolta differenziata. Comune di Rimini

Utenze domestiche Centro Storico di Rimini. Apriamo le porte alla raccolta differenziata. Comune di Rimini Utenze domestiche Centro Storico di Rimini Apriamo le porte alla raccolta differenziata. Comune di Rimini lo sapevate che: Per fare una tonnellata di carta ci vogliono 15 alberi, mentre per fare una tonnellata

Dettagli

Comune di Albino. con il sacco rosso per la pattumiera. www.albino.it

Comune di Albino. con il sacco rosso per la pattumiera. www.albino.it Comune di Albino con il sacco rosso per la pattumiera LA BOLLETTA è PIù LEGGERA! www.albino.it Gentilissimo albinese, con questa breve guida vogliamo darvi le informazioni per praticare una corretta raccolta

Dettagli