Provincia Regionale di Trapani

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Provincia Regionale di Trapani"

Transcript

1 Provincia Regionale di Trapani BANDO DI GARA Paragrafo 1) Provincia Regionale di Trapani - Via Osorio n Trapani Centralino Tel Fax Paragrafo 2) Pubblico incanto da esperirsi, con il metodo di cui all art. 73 lett. c) ed art. 76 del R.D. 23 Maggio 1924 N. 827, ai sensi dell art. 83 comma 1 del D.Lgs. 163/2006 con aggiudicazione in favore dell offerta economicamente più vantaggiosa. Ai sensi dell art. 86 comma 2 del D.Lgs. 163/2006, verrà valutata la congruità delle offerte in relazione alle quali sia i punti relativi al prezzo, sia la somma dei punti relativi agli altri elementi di valutazione, sono entrambi pari o superiori ai quattro quinti dei corrispondenti punti massimi previsti dal bando di gara. In caso di presentazione di una sola offerta, l Amministrazione si riserva di assegnare il servizio stesso solo se lo riterrà congrua. L'asta sarà presieduta dal Dirigente di Settore competente o, in sua assenza, da altro Dirigente di Settore. Le sedute di gara possono essere sospese o aggiornate ad altra ora o al giorno successivo. La commissione di Gara integrata da esperti nella materia oggetto dell appalto procede in seduta pubblica all apertura della busta A Documentazione. Successivamente in seduta riservata procede alla valutazione dell offerta Tecnica. Quindi in seduta pubblica procede alla valutazione dell offerta Economica ed alla conseguente redazione della graduatoria dei concorrenti per l aggiudicazione provvisoria dell appalto. Ai sensi dell art. 48, comma 1 del D.Lgs n. 163/2006 e ss.mm.ii. la commissione prima di procedere all apertura delle buste delle offerte presentate, richiede ad un numero di offerenti non inferiore al 10 per cento delle offerte presentate, arrotondato all unità superiore, scelti con 1

2 sorteggio pubblico, di comprovare, entro dieci giorni dalla data della richiesta medesima, il possesso dei requisiti di capacità economica-finanziaria e tecnico-organizzativa di cui agli artt. 41 e 42 dello stesso decreto e dichiarati nell istanza di partecipazione. Quando tale prova non sia fornita, ovvero non conformi le dichiarazioni contenute nella domanda di partecipazione o nell offerta, si procede all esclusione del concorrente dalla gara, all escussione della relativa cauzione provvisoria e alla segnalazione del fatto all Autorità che dispone la sospensione da uno a dodici mesi dalla partecipazione alle procedure di affidamento. Paragrafo 3) a) Luogo della consegna: Provincia di Trapani b) Oggetto: Fornitura del Sistema Informatico Provinciale integrato S.I.P.I. della Provincia Regionale di Trapani. c) Importo a base d asta ,34 (esclusa IVA) d) C.I.G B63 La relativa spesa trova copertura nel Bilancio Provinciale. I pagamenti saranno effettuati con le modalità previste dal Capitolato Tecnico. Le caratteristiche tecniche della fornitura sono riportate analiticamente nel suddetto Capitolato Tecnico. E escluso il subappalto. Paragrafo 4) Soggetti ammessi alla gara e requisiti di partecipazione: Possono partecipare i soggetti di cui all art. 34 del D.Lgs 163/2006 in possesso, a pena di esclusione, dei seguenti requisiti: a) Certificato d iscrizione alla Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura dalla quale risulti la categoria specifica di attività corrispondente a quella relativa all oggetto dell appalto; b) Certificazione ISO 9001:2000; c) Adeguata capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa ai sensi dell artt. 41 e 42 del D.Lgs n. 163/06. Nel caso in cui gli operatori economici in possesso dei requisiti generali di cui all art. 38 del D.Lgs. 12/04/2006, n. 163, risultino carenti dei requisiti di carattere economico, finanziario, 2

3 tecnico ed organizzativo richiesti dal bando, possono partecipare alla gara utilizzando l istituto dell avvalimento e potranno soddisfare tale loro esigenza presentando, nel rispetto delle prescrizioni del D.P.R. 445/2000, la documentazione prevista al comma 2 p.to 1 e lettere da a) a g) dell art. 49 del D.Lgs. 12/04/2006, n. 163, e rispettando scrupolosamente le prescrizioni di cui ai commi successivi del medesimo articolo. Il concorrente che non è in grado, di presentare le referenze richieste, per giustificati motivi, ivi compresa la costituzione o l inizio dell attività da meno di tre anni può provare la propria capacità economica e finanziaria mediante qualsiasi altro documento considerato idoneo dalla Stazione appaltante. Paragrafo 5) Termine d esecuzione: è stabilito in mesi 12 decorrenti dalla data di affidamento, fatto salvo l ulteriore periodo di garanzia, successivo alla conclusione delle attività previste sul Piano di Progetto. Paragrafo 6) L'Amministrazione si riserva, a suo insindacabile giudizio, di non procedere alla fornitura o parte di essa senza che per questo la ditta appaltatrice possa richiedere indennizzi o compensi di sorta. Paragrafo 7) Si informa che gli uffici responsabili delle attività istruttorie, propositive, preparatorie ed esecutive sono: - per la parte amministrativa Dirigente del Settore 11 Innovazione Tecnologiche, Verifiche gestionali interne, Statistiche, SITR e PTP: Dott. Antonino Bambina - per la parte contrattuale il Dirigente del 9 Settore Pubblica Istruzione, sport, turismo scolastico e giovanile, politiche giovanili, Gare e Contratti : Avv. Maria Stella Porretto. Paragrafo 8) Il bando integrale e il Capitolato Tecnico ed i relativi allegati sono visionabili presso il Servizio Gare e Contratti dalle ore 10 alle ore 13 di ogni giorno lavorativo escluso il sabato. Il bando di gara è visionabile, altresì, presso il sito Internet dell Ente, all indirizzo nella scheda relativa alla gara, consultabile accedendo alla sezione Servizi on-line-gare e selezionando la gara in oggetto fra quelle elencate nella pagina delle Gare in corso. Gli interessati, per eventuale spedizione delle copie previo versamento dell importo di 20,00, a mezzo A/C non trasferibile intestato alla Provincia Regionale di Trapani ovvero a mezzo c.c.p. n intestato ad Amministrazione Provinciale di Trapani Servizio Tesoreria 3

4 possono farne richiesta con domanda prodotta a mano od a mezzo del servizio postale, unitamente alla ricevuta di versamento, fino a 10 giorni antecedenti il termine di presentazione delle offerte. Ove per qualsiasi motivo, la documentazione non giunga a destinazione in tempo utile, questa Provincia Regionale non assume alcuna responsabilità. Il disciplinare di gara è, altresì, disponibile sul sito Internet Paragrafo 9) Presentazione delle offerte: a) per partecipare all'asta le imprese dovranno far pervenire, in plico sigillato, a mano o a mezzo raccomandata del servizio postale anche non statale, fino ad un ora prima di quella stabilita per l'apertura delle operazioni di gara e cioè entro le ore 09,00 del giorno 08/03/2010 i documenti indicati nel Disciplinare di Gara; b) si precisa che il plico deve essere idoneamente sigillato con ceralacca controfirmato sui lembi di chiusura; sul plico dovrà, inoltre, chiaramente apporsi la seguente scritta: Offerta per la gara del giorno 08/03/2010 relativa all'appalto della fornitura di Fornitura del Sistema Informatico Provinciale integrato S.I.P.I. della Provincia Regionale di Trapani. Sul plico dovrà essere indicato anche il nominativo e l indirizzo dell'impresa mittente; in caso di imprese appositamente e temporaneamente raggruppate, dovranno essere indicate tutte le imprese facenti parte del raggruppamento. Il plico dovrà essere indirizzato alla Provincia Regionale di Trapani, Settore n. 9 Servizio Gare e Contratti, Via Osorio n Trapani. c) Non hanno efficacia eventuali dichiarazioni di ritiro delle offerte già presentate. Non hanno, altresì, efficacia eventuali dichiarazioni sostitutive o aggiuntive delle offerte già presentate. d) L'offerta e la documentazione dovranno essere redatte in lingua Italiana. Paragrafo 10) Celebrazione della gara: a) possono presenziare alla celebrazione della gara i rappresentanti di tutte le imprese che ne hanno interesse; b) la gara sarà esperita l'anno 2010 il giorno otto del mese di Marzo alle ore 10,00 nei locali della Provincia Regionale di Trapani. Paragrafo 11) Ciascuna impresa avrà la facoltà di svincolarsi dalla sua offerta mediante 4

5 comunicazione con lettera raccomandata all'indirizzo indicato al paragrafo 1) una volta trascorsi 180 giorni dalla data fissata nel presente bando per la celebrazione della gara. Il Responsabile del procedimento è il Dott. Antonino Bambina - Via Osorio - Tel IL DIRIGENTE (Avv. Maria Stella Porretto) 5

6 ALLEGATO A) Provincia Regionale di Trapani FORNITURA DI SISTEMA INFORMATICO PROVINCIALE INTEGRATO S.I.P.I. DELLA PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI DISCIPLINARE DI GARA 1. Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte. I plichi contenenti l offerta e le documentazioni, pena l esclusione dalla gara, devono pervenire, a mano o a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata, entro il termine perentorio ed all indirizzo, di cui al paragrafo 9 del bando di gara. I plichi devono essere idoneamente sigillati con ceralacca, controfirmati sui lembi di chiusura, e devono recare all esterno - oltre all intestazione del mittente ed all indirizzo dello stesso le indicazioni relative all oggetto della gara, al giorno e all ora dell espletamento della medesima. Il recapito tempestivo dei plichi rimane ad esclusivo rischio dei mittenti. I plichi devono contenere al loro interno tre buste, a loro volta sigillate con ceralacca e controfirmate sui lembi di chiusura, recanti l intestazione del mittente e la dicitura, rispettivamente: A Documentazione Amministrativa B Offerta Tecnica C Offerta Economica Nella Busta A Documentazione Amministrativa devono essere contenuti a pena d esclusione, i seguenti documenti e/o dichiarazioni: a) Istanza di partecipazione alla gara redatta preferibilmente in conformità al modello allegato A/1 che potrà essere richiesta al Servizio Gare e Contratti della stazione appaltante fax n.0923/ ovvero scaricato dal sito internet - sottoscritta dal legale rappresentante del concorrente; nel caso di concorrente costituito da associazione 6

7 temporanea o consorzio non ancora costituito, l istanza deve essere sottoscritta da tutti i soggetti che costituiranno la predetta associazione o consorzio; all istanza, in alternativa all autenticazione della sottoscrizione, deve essere allegata, a pena d esclusione, copia fotostatica di un documento di identità del/dei sottoscrittore/i; l istanza può essere sottoscritta anche da un procuratore del legale rappresentante ed in tal caso va trasmessa la relativa procura. Si precisa che possono partecipare alla gara i soggetti di cui all'art. 34 del D.Lgs. n. 163/2006. In caso di Raggruppamenti temporanei di concorrenti ciascuna delle imprese raggruppate deve essere iscritta al Registro delle Imprese presso la competente Camera di Commercio per la categoria di attività corrispondente all oggetto dell appalto e possedere gli altri requisiti di idoneità prescritti dal bando.. L'impresa che partecipa ad un raggruppamento non può concorrere anche a titolo individuale. I concorrenti che si avvalgono dell istituto dell avvalimento di cui all art. 49 del D.Lgs. n. 163/2006 al fine di soddisfare la richiesta relativa al possesso dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico, organizzativo, ovvero di attestazione della certificazione SOA facendo affidamento sulle capacità di altri soggetti, dovranno produrre, a pena d esclusione quanto segue: 1) una dichiarazione verificabile ai sensi dell art. 48 del D.Lgs. n. 163/2006 attestante l avvalimento dei requisiti necessari per la partecipazione alla gara, con specifica indicazione dei requisiti stessi e dell impresa ausiliaria; 2) una dichiarazione circa il possesso da parte del concorrente medesimo dei requisiti generali di cui all art. 38; 3) una dichiarazione sottoscritta da parte dell impresa ausiliaria attestante il possesso da pare di quest ultima dei requisiti generali di cui all art. 38; 4) una dichiarazione sottoscritta dall impresa ausiliaria con cui quest ultima si obbliga verso il concorrente e verso la stazione appaltante a mettere a disposizione per tutta la durata dell appalto le risorse necessarie di cui è carente il concorrente; 5) una dichiarazione sottoscritta dall impresa ausiliaria con cui questa attesta che non partecipa alla gara in proprio o associata o consorziata ai sensi dell art. 34, né si 7

8 trova in una situazione di controllo di cui all art. 34, comma 2 con una delle altre imprese che partecipano alla gara; 6) contratto in originale o in copia autentica in virtù del quale l impresa ausiliaria si obbliga nei confronti del concorrente a fornire requisiti e ammettere a disposizione le risorse necessarie per tutta la durata dell appalto; 7) nel caso di avvalimento nei confronti di un impresa che appartiene al medesimo gruppo in luogo del contratto di cui al n. 6) l impresa concorrente può presentare una dichiarazione sostitutiva attestante il legame giuridico ed economico esistente nel gruppo dal quale discendono i medesimi obblighi previsti nel comma 5 dello stesso art. 49 e cioè gli obblighi previsti dalla normativa antimafia a carico del concorrente si applicano anche nei confronti del soggetto ausiliario, in ragione dell importo dell appalto posto a base di gara. L istanza deve contenere a pena d esclusione una dichiarazione sostitutiva con la quale ai sensi del D.P.R. 28 Dicembre 2000 n. 445, il legale rappresentante o suo procuratore attesti: 1) di avere preso visione del Capitolato Tecnico e, quindi, di tutte le condizioni in esso contenute e di accettarle incondizionatamente; 2) di aver preso conoscenza delle modalità della fornitura e di tutte le circostanze generali e particolari che possono avere influito sulla determinazione dei prezzi e delle condizioni contrattuali; di avere giudicato i prezzi medesimi, nel loro complesso, remuneratori, tali da consentire l'offerta che sta per fare; 3) di aver tenuto conto, nella preparazione dell'offerta, degli obblighi relativi alle disposizioni in materia di sicurezza, di condizioni di lavoro e di previdenza e assistenza in vigore nel luogo dove deve essere eseguita la fornitura. b) il certificato della competente Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura rilasciato in data non anteriore a mesi sei da quella fissata per la gara dal quale risulti, a pena di esclusione, l'iscrizione al Registro delle Imprese per la categoria di attività corrispondente all'oggetto dell'appalto. c) il certificato generale del casellario giudiziale rilasciato, in data non anteriore a sei mesi da quella fissata per la gara, dalla competente autorità e prodotto da tutti gli amministratori 8

9 muniti di potere di rappresentanza, procuratori ed eventuali direttori tecnici. d) Certificato rilasciato dall Ufficio Provinciale del Lavoro e Massima Occupazione, competente per territorio in cui ha sede legale l impresa e di data non anteriore a sei mesi, di ottemperanza agli obblighi di assunzione dei disabili di cui all art. 17 L. 12/03/1999 n. 68; ovvero, che l impresa non è tenuta al rispetto delle norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili, avendo alle dipendenze un numero di lavoratori inferiore a 15. In sostituzione dei certificati di cui ai punti b), c) e d) è ammessa una dichiarazione sostitutiva attestante, a pena d esclusione, i dati riportati nel certificato. e) Una dichiarazione attestante di non trovarsi in nessuna delle situazioni previste dall art. 38 comma 1 del D.Lgs n. 163/2006: e1) di non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo o di non avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni; e2) che nei propri confronti non è pendente procedimento per l applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all art. 3 della Legge 27/12/1956, n o di una delle cause ostative previste dall art. 10 della Legge 31/05/1965, n. 575; tale dichiarazione va resa a pena d esclusione dai seguenti soggetti: dal titolare, dal direttore Tecnico, se si tratta di Impresa individuale; da ogni Socio e dal Direttore Tecnico se si tratta di società in nome collettivo; da tutti i Soci accomandatari e dal direttore Tecnico se si tratta di società in accomandita semplice, dagli amministratori muniti di potere di rappresentanza e dal Direttore Tecnico, se si tratta di altro tipo di società; e3) che nei propri confronti non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, si sensi dell art. 444 del C.P.P., per reati gravi in danno dello Stato o della comunità che incidono sulla moralità professionale; nè condanna con sentenza passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione a una organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati dall art. 45, paragrafo 1, direttiva Ce 2004/18; tale dichiarazione va resa a pena d esclusione dai seguenti soggetti: dal titolare, dal direttore Tecnico, se si tratta di Impresa indivuduale; da ogni Socio e dal Direttore Tecnico se si tratta di società in nome collettivo; da tutti i Soci accomandatari e dal direttore Tecnico se si 9

10 tratta di società in accomandita semplice, dagli amministratori muniti di potere di rappresentanza e dal Direttore Tecnico, se si tratta di altro tipo di società o Consorzio. L insussistenza di tali condizioni va dichiarata anche nei confronti dei soggetti cessati dalla carica nel triennio antecedente la data di pubblicazione del bando di gara, qualora l impresa non dimostri di avere adottato atti o misure di completa dissociazione della condotta penalmente sanzionata; resta salva in ogni caso l applicazione dell art. 178 del C.P. e dell art. 445 comma 2 del C.P.P.; e4) di non avere violato il divieto di intestazione fiduciaria posto all art. 17 della Legge 19/13/1990, n. 55; e5) di non avere commesso gravi infrazioni, debitamente accertate, alle norme in materia di sicurezza e a ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro; e6) di non avere commesso grave negligenza o malafede nell esecuzione delle prestazioni affidate dalla Stazione Appaltante che bandisce la gara e di non avere commesso un errore grave nell esercizio dell attività professionale; e7) di non avere commesso violazioni, definitivamente accertate rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui l impresa è stabilita; e8) che nell anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara non ha reso false dichiarazioni in merito ai requisiti e alle condizioni rilevanti per la partecipazione alle procedure di gara; e9) di non avere commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali, secondo la legislazione italiana o dello Stato in cui l impresa è stabilita; e10) che non presentano la certificazione di cui all art. 17 della Legge 12 Marzo 1999 n. 68, salvo il disposto del comma 2; e11) che nei propri confronti non è stata applicata la sanzione interdittiva di cui all art. 9, comma 2, lettera c), del D.Lgs n. 231/2001, emessa anche in sede cautelare o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica Amministrazione compresi i provvedimenti interdettivi di cui all art. 36-bis, comma 1, del decreto legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito, 10

11 con modificazione della legge 4 agosto 2006 n e11.1) di cui al precedente punto e2) che,anche in assenza nei loro confronti di un procedimento per l applicazione di una misura di prevenzione o di una causa ostativa ivi previst, pur essendo stste vittime dei reatiprevisti e puniti dagli articoli 317 e 629 del codice penale aggravati ai sensi dell articolo 7 deldecreto- legge 13 maggion1991, n. 152, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 1991, n. 203, non risultino aver denunciato i fatti all autorità giudiziaria, salvo che ricorrano in casi previsti dall articolo 4, primo comma, della legge 24 novembre 1981, n La circostanza di cui al primo periodo deve emergere dagli indizi a base della richiesta di rinvio a giudizio formulata nei confronti dell imputato nei tre anni antecedenti alla pubblicazione del bando e deve essere comunicata, unitamente alle generalità del soggetto che ha omesso la predetta denuncia, dal procuratore della Repubblica precedente all Autorità di cui all articolo 6, la quale cura la pubblicazione della comunicazione sul sito dell Osservatorio; e11.2) di non trovarsi, rispetto ad un altro partecipante alla medesima procedura di affidamento, in una situazione di controllo di cui all art.2359 del codice civile o in una qualsiasi relazione, anche di fatto, se la situazione di controllo o la relazione comporti che le offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale. Elencare le imprese (denominazione, ragione sociale e sede) rispetto alle quali si trova in situazioni di controllo come controllante o come controllato; tale dichiarazione deve essere resa anche se negativa. f) una dichiarazione concernente la capacità economica e finanziaria ai sensi dell art. 41 del D.Lgs. n. 163/2006, attestante: il fatturato globale d'impresa realizzato negli ultimi tre esercizi (2007/2008/2009), che deve essere almeno pari all'importo della fornitura oggetto del presente appalto. L'importo relativo alle forniture nel settore oggetto del presente appalto, effettuate negli ultimi tre esercizi (2007/2008/2009) non deve essere inferiore al 50% del valore posto a base di gara. La società che risulterà aggiudicataria rimane sin d ora obbligata a produrre idonea documentazione atta a comprovare quanto dichiarato. Nel caso di raggruppamenti d'imprese tali requisiti debbono essere posseduti dalla mandataria nella misura minima del 40%, la restante percentuale deve essere posseduta cumulativamente 11

12 dalle mandanti ciascuna nella misura minima del 10% di quanto richiesto all'intero raggruppamento per ogni singola impresa. Il concorrente che non è in grado, di presentare le referenze richieste, per giustificati motivi, ivi compresa la costituzione o l inizio dell attività da meno di tre anni può provare la propria capacità economica e finanziaria mediante qualsiasi altro documento considerato idoneo dalla Stazione appaltante. g) Una dichiarazione concernente la capacità tecnica professionale ai sensi dell art. 42 del D.Lgs. n. 163/2006, contenente l'elencazione delle principali forniture prestate negli ultimi tre anni (2007/2008/2009) con l'indicazione degli importi, delle date, dei destinatari pubblici e privati e dell oggetto della fornitura. L'impresa che risulterà aggiudicataria rimane sin d'ora obbligata a produrre i certificati di esecuzione delle foriture effettuate rilasciati e vistati dalle Amministrazioni o dagli Enti Pubblici. Se trattasi di forniture a privati l'effettuazione effettiva della prestazione sarà dichiarata dagli stessi privati o in mancanza dallo stesso concorrente. h) Una dichiarazione con cui si attesti che l impresa non si trova nelle condizioni ostative previste dall'art. 3 della legge 19/3/1990 n. 55 e successive modifiche ed integrazioni; i) Documentazione dimostrante il possesso del requisito della regolarità contributiva INPS ed INAIL ovvero mediante DURC (le certificazioni hanno validità per tre mesi dal rilascio). In sostituzione è ammessa una dichiarazione sostitutiva. j) Per ciò che concerne le imprese raggruppate ai sensi dell'art. 34 del D.Lgs. n. 163/2006, ciascuna impresa facente parte del raggruppamento, compresa l'impresa qualificata come capogruppo, dovrà sottoscrivere congiuntamente i documenti indicati ai punti e), f) e g) e dovrà, inoltre, presentare i documenti indicati alle precedenti lett. a), b), c), d). Le singole imprese facenti parte del gruppo risultato aggiudicatario dovranno conferire con un unico atto mandato speciale con rappresentanza ad una di esse designata quale capogruppo. Tale mandato dovrà contenere espressamente le prescrizioni previste dall'art. 34 del D.Lgs. n. 163/2006, e risultare da scrittura privata autenticata, secondo la forma prevista dal Paese in cui il relativo atto è stato redatto. La procura con la quale viene conferita la rappresentanza deve risultare da atto pubblico, ai 12

13 sensi dell'art c.c. l) GARANZIA A CORREDO DELL OFFERTA: ai sensi dell art. 75 del D.Lgs. n 163/2006 l offerta dei concorrenti deve essere corredata da una garanzia e dall impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia fidejussoria per l esecuzione del contratto di cui all art La garanzia provvisoria pari al 2% dell'importo posto a base di gara, può essere costituita a scelta dell offerente mediate cauzione in contanti o in titoli del debito pubblico garantiti dallo Stato al corso del giorno del deposito presso una sezione di tesoreria provinciale o presso le aziende autorizzate, a titolo di pegno a favore dell Amministrazione giudicatrice; ovvero mediante fideiussione bancaria o assicurativa o rilasciata dagli intermediari finanziari iscritti nell'elenco speciale di cui all'articolo 107 del decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, che svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie, a ciò autorizzati dal Ministero dell economia e delle finanze. La garanzia copre la mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell'aggiudicatario ed è svincolata automaticamente al momento della sottoscrizione del contratto medesimo. Ai non aggiudicatari la cauzione è restituita entro trenta giorni dall aggiudicazione. La suddetta garanzia dovrà prevedere, a pena d esclusione: - una validità di almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell'offerta; - la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale; - l operatività entro 15 giorni a semplice richiesta scritta dell'ente appaltante; - importo garantito non inferiore a quello richiesto; - impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia fideiussoria definitiva. Il concorrente deve produrre, a pena d'esclusione, l'originale della polizza. La polizza fideiussoria presentata in sede di partecipazione da una costituenda riunione temporanea d'impresa o costituendo consorzio, deve a pena d'esclusione avere come intestatari tutte le imprese facenti parte della riunione di imprese o del consorzio costituendi. La mancata firma dell'istituto bancario presso il quale è stata costituita la cauzione, rende la stessa nulla e l'impresa sarà esclusa dalla gara. L importo della garanzia e del suo eventuale rinnovo, è ridotto del 50% per gli operatori economici ai quali venga rilasciata, da organismi accreditati, ai sensi delle norme europee della 13

14 serie UNI CEI EN e della serie UNI CEI EN ISO/IEC 17000, la certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI CEI ISO 9000, ovvero la dichiarazione di elementi significativi e tra loro correlati da tali sistemi. Per fruire di tale beneficio, l operatore economico segnala, in sede di offerta, il possesso del requisito, e lo documenta nei modi prescritti dalle norme vigenti. Ai sensi dell art. 2 della Legge 12/10/1982 n. 726 e della L. 30/12/91 N. 410, i concorrenti dovranno, produrre il Mod. GAP. Nella busta B - Offerta Tecnica Le imprese partecipanti dovranno presentare l offerta tecnica che dovrà contenere: 1) Specifiche progettuali - L offerta dovrà esporre le caratteristiche generali della soluzione proposta e, in particolare, dovrà descrivere diffusamente: 1. Soluzione progettuale, con descrizione dell architettura e delle politiche di sicurezza; 2. Strumenti, ambienti, metodologie e piattaforme di sviluppo; 3. Descrizione di tutti i servizi offerti con esplicitazione delle modalità previste per la loro erogazione, degli orari di disponibilità dei servizi di assistenza, dei tempi di intervento e delle modalità di aggiornamento dei prodotti software; 4. Struttura organizzativa messa a disposizione per la realizzazione del progetto, con l indicazione quantitativa (resa anonima) dei dipendenti dell'impresa che verranno dedicati alla personalizzazione degli applicativi, all assistenza in fase di avvio, alla manutenzione e alla gestione del software applicativo oggetto della presente fornitura, con l'indicazione dettagliata delle rispettive specializzazioni professionali nei diversi prodotti software e i relativi anni d'esperienza; 5. Elenco dettagliato (o una dichiarazione negativa) di tutti i requisiti hardware, software, dispositivi aggiuntivi, opzionali e/o collaterali di cui l'amministrazione dovrebbe eventualmente dotarsi per far funzionare efficacemente a regime l'applicazione qui offerta, in aggiunta a quanto previsto nel capitolato tecnico-amministrativo (compresi eventuali moduli run-time o plug-in da installare sul server e/o sui client); 6. L offerta conterrà, un elenco significativo delle referenze che dovrà, tra l altro, includere l indicazione dei clienti in Italia, (in particolare, Province o enti della Pubblica Amministrazione), dei sistemi, la descrizione qualitativa e quantitativa delle installazioni più significative ai fini della realizzazione del sistema del presente capitolato. Il documento dovrà contenere tutti gli elementi utili affinché la Commissione di valutazione delle offerte possa stabilire contatti diretti con i clienti. 14

15 2) Specifiche funzionali - L offerta dovrà contenere la descrizione delle funzionalità previste dai prodotti software offerti. Dovranno essere indicati i diversi moduli software, descrivendo la struttura funzionale di ciascun modulo (con indicazione delle specifiche modalità di gestione dei dati di riferimento) e le relazioni esistenti tra i diversi moduli. La ditta dovrà allegare tutta la documentazione tecnica ed operativa, che sarà usata con la dovuta riservatezza, nel modo seguente: 1. un elenco completo con la descrizione sintetica di ciascuna funzione dell'applicazione che, firmato in ogni pagina dall'impresa, varrà come "originale descrizione delle funzioni svolte dall'applicazione offerta" (per snellire le operazioni, è gradita la consegna di una copia di tale elenco anche su supporto informatico in formato PDF); 2. Questo elenco sarà usato dall'amministrazione come termine di confronto sia per attribuire il punteggio in sede di gara (ved. Paragrafo 12del Capitolato Tecnico), che per verificare il funzionamento di tutti gli aspetti nel successivo collaudo (ved. Paragrafo 14 del Capitolato Tecnico). 3. una copia della documentazione completa "utente" e "di sistema" registrata in formato PDF su uno o più CD-ROM che, firmati su un lato dei dischi dall'impresa, varranno come "originale documentazione per l'uso ottimale della applicazione offerta". 4. La documentazione dovrà illustrare sia tutte le funzioni offerte dall'applicazione (applicative, di gestione, di utilità, di stampa, etc.), che le definizioni della struttura logica e fisica delle basi dati (glossario, campi, tabelle, relazioni, etc.) per consentire al personale dell'amministrazione l'estrazione consapevole e lo sfruttamento ottimale dei dati contenuti negli archivi, senza modificare la relativa struttura. 3) Proposta di Piano di progetto - Secondo quanto specificato nel paragrafo 13.3 del Capitolato Tecnico, il documento esporrà il Piano di implementazione del sistema (Piano di Progetto), integrato con la quantificazione dei servizi professionali correlati, specificati nei tempi di attuazione e con l indicazione dei prodotti e dei relativi tempi di rilascio. Il Piano di Progetto dovrà includere un Piano di rilascio degli output ed un Piano di collaudo. 4) Professionalità - L offerta conterrà il curriculum (in forma nominativa) del responsabile del progetto designato dalla Ditta e di tutte le altre figure professionali coinvolte. Nei curriculum dovranno essere specificati i titoli di studio e professionali, con l indicazione dell'anzianità nelle mansioni IT svolte, delle risorse che saranno impiegate per la 15

16 personalizzazione del software e l erogazione di tutti i servizi collegati al software. Tutte le figure dovranno garantire un adeguato livello di conoscenza delle problematiche organizzative e dei processi di innovazione nella Pubblica Amministrazione. 5) Elementi migliorativi - L offerta esporrà gli elementi dell'offerta attinenti i beni e servizi richiesti con il capitolato e migliorativi rispetto a quanto previsto nel capitolato stesso (funzionalità integrative, potenzialità, caratteristiche tecniche di base, espandibilità, portabilità e flessibilità, tempi di intervento, orari di disponibilità dei servizi, ecc.), anche ove tali elementi migliorativi siano già stati evidenziati nella relazione tecnica. Costituirà elemento di valutazione positiva, così come espressamente indicato nella tabella di valutazione di paragrafo 12 del Capitolato Tecnico, l eventuale conversione degli archivi attuali di protocollo (SIAP) ovvero l inclusione degli stessi all interno della struttura dei dati a base della nuova applicazione. L offerta tecnica sarà firmata in calce ed in ogni suo foglio dalla persona o dalle persone abilitate ad impegnare legalmente la Ditta concorrente, ovvero tutte le ditte in caso di raggruppamento temporaneo di impresa. Nella busta B - Offerta Economica : L offerta economica in bollo dovrà indicare i costi della fornitura ed anche il canone annuo di assistenza e manutenzione ordinaria che la Ditta praticherà all'amministrazione dopo il periodo di garanzia per fornire i servizi di manutenzione ordinaria, (paragrafo 9.6 del Capitolato Tecnico) con le modalità, le figure professionali e per la durata indicate, impegnandosi fin d'ora a non applicare successivamente all'amministrazione canoni superiori, tranne l'eventuale aumento del solo indice ISTAT sul costo della vita. Ciascun prezzo dovrà comprendere in sé ogni condizione di miglior favore che l Impresa voglia riconoscere all'amministrazione in quanto, per garantire l'omogeneità di confronto tra le diverse offerte, non verranno prese in considerazione condizioni commerciali diverse non espressamente richieste nel Capitolato Tecnico. L'Impresa si impegna a mantenere valida la propria offerta per 180 (centottanta) giorni dalla data della gara. L'offerta economica non potrà presentare correzioni valide se non espressamente confermate e sottoscritte dal concorrente stesso. 16

17 L'offerta dovrà essere scritta su carta resa legale, dovrà essere redatta esclusivamente in lingua italiana ed essere espressa attraverso l indicazione, in cifre e in lettere, degli importi. In caso di discordanza tra gli importi indicati in cifre e gli importi indicati in lettere sarà ritenuto valido quello più vantaggioso per l Amministrazione. L'offerta economica dovrà - pena l esclusione - essere datata e sottoscritta con firma leggibile e per esteso dal legale rappresentante o procuratore del soggetto concorrente singolarmente, ovvero dal rispettivo legale rappresentante o procuratore di ogni componente un costituendo raggruppamento temporaneo di concorrenti. L'offerta deve essere unica e riguardare l'intera fornitura. L'offerta congiunta comporta la responsabilità solidale nei confronti dell'amministrazione di tutte le imprese raggruppate. Ciascuna impresa avrà la facoltà di svincolarsi dalla sua offerta mediante comunicazione con lettera raccomandata all'indirizzo indicato al paragrafo 1) una volta trascorsi 180 giorni dalla data fissata nel presente bando per la celebrazione della gara. Il presente bando sarà pubblicato nei modi previsti dall'art. 35 della L.R. n. 7/2002. Qualora l offerta sia sottoscritta da un procuratore del legale rappresentante, va trasmessa la relativa procura. 2) VALUTAZIONE DELLE OFFERTE: La procedura di valutazione prevede l'attribuzione di un punteggio massimo di 100 punti articolato come segue: Elementi di valutazione Punteggio assegnabile (totale 100) a Offerta economica. impianto b Offerta economica. Assistenza tecnica 5 c Qualità della fornitura a. Offerta Economica: alla parte economica dell offerta viene riservato un peso complessivo massimo pari a punti 20/100, di cui 15 punti per la fase di impianto 17

18 e di punti 5 per la fornitura dei servizi di manutenzione tecnica successivi al periodo della garanzia. Il prezzo di ciascuna Offerta Economica verrà valutato come somma delle valutazioni relative ai due suddetti elementi con il criterio della proporzionalità, secondo la seguente formula: Prezzo minimo fornitura x 15 + Prezzo minimo assistenza tecnica x 5 Prezzo fornitura in esame Prezzo assistenza tecnica in esame dove Prezzo minimo fornitura è la quotazione economica più bassa pervenuta per la fornitura, Prezzo minimo assistenza tecnica è la quotazione economica più bassa pervenuta per l assistenza post garanzia ed ammessa, Prezzo fornitura in esame è la quotazione economica dell impresa in esame per la fornitura dell impianto informatico, prezzo assistenza tecnica in esame è la quotazione economica dell impresa in esame per la erogazione del servizio di assistenza post garanzia b. Qualità della fornitura: alla qualità della fornitura viene riservato un peso complessivo massimo pari a punti 80/100.Per l attribuzione del punteggio relativo alla qualità della fornitura si terrà conto dei seguenti parametri di valutazione, il cui valore massimo è riportato in tabella: Elementi di Valutazione della Qualità della fornitura Architettura e funzionalità dei vari servizi e delle infrastrutture software. Aderenza alla infrastruttura informatica esistente. Qualità e livello di integrazione della soluzione proposta. Completezza della soluzione e rispondenza ai requisiti del capitolato. Integrazione con i sistemi informativi esistenti di Contabilità finanziaria e di Gestione del personale. Punteggio max assegnabile 40 Elementi innovativi e migliorativi dei servizi proposti. 5 Gruppo di lavoro. Adeguatezza quantitative e qualitativa del mix delle professionalità proposte. Gruppo di lavoro. Adeguatezza delle singole professionalità con riferimento all esperienza acquisita in analoghi interventi identificabili nei curricula Conversione degli attuali archivi di protocollo o inclusione degli stessi nella struttura dei dati Referenze generali e specifiche del concorrente. Capacità e competenza tecnica valutate sulla base delle esperienze pregresse e dei sistemi realizzati Piano di formazione 10 Totale 80 5 Non verranno ritenute valide offerte con una valutazione di qualità inferiore a 50/80. 18

19 Il valore finale ai fini dell'aggiudicazione viene ottenuto attraverso la sommatoria dei punteggi risultanti dalla valutazione dell offerta economica e della qualità della fornitura, e la gara verrà aggiudicata alla ditta che avrà ottenuto il punteggio più alto. Le sedute di gara possono essere sospese ed aggiornate ad altra ora o giorno ad insindacabile giudizio della commissione di gara. Avvertenze: 1) Il recapito del plico sigillato contenente i documenti per la partecipazione alla gara in oggetto rimane ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo, anche di forza maggiore, lo stesso non giunga a destinazione entro il termine perentorio delle ore 9,00 del giorno fissato per la gara. 2) Saranno esclusi dalla gara i plichi privi di chiusura con ceralacca. 3) Sarà esclusa dalla gara l'offerta contenuta in busta la quale non sia chiusa con ceralacca e non rechi sulla chiusura con ceralacca l'impronta del sigillo e non sia controfirmata sul lembo o sui lembi di chiusura. 4) Si precisa che si farà luogo all'esclusione dalla gara quando manchi anche una sola delle modalità sopradescritte. 5) Si procederà all'aggiudicazione dell'appalto anche nel caso in cui sia pervenuta o sia rimasta in gara una sola offerta. 6) Non sono ammesse offerte condizionate, o espresse in modo indeterminato, e con semplice riferimento ad altra offerta. 7) Quando vi sia discordanza tra la percentuale di ribasso espressa in cifre e quella espressa in lettere è ritenuta valida quella più vantaggiosa per l Amministrazione, salvo che la discordanza fra i ribassi percentuali sia frutto di evidente errore materiale (divergenza tra volontà e dichiarazione). Qualora l'indicazione in lettere, non sia leggibile o non abbia significato aritmetico, verrà tenuta valida l'indicazione in cifre. Si procederà all esclusione qualora manchi l indicazione del ribasso offerto in cifre o in lettere, a meno che il ribasso riportato sia intelligibile. 8) E' ammessa l'integrazione della documentazione presentata, esclusa l'offerta economica in 19

20 senso stretto e tecnica purché pervenga, entro i termini e con le medesime modalità e formalità specificate per la presentazione del plico. In tale caso il plico dovrà recare, oltre l'indicazione dell'oggetto della gara, la dicitura "Plico integrativo" ed il nominativo del concorrente. 9) Nel caso che l'offerta da dichiarare aggiudicataria sia stata formulata da due o più imprese, si procederà alla aggiudicazione, a norma dell'art. 77 del regolamento generale dello Stato approvato con R.D. 23 maggio 1924, n. 827; 10) Adempimenti a carico dell'aggiudicatario L'aggiudicatario dovrà: a) Produrre il Certificato della C.C.I.A.A. dal quale risulti che la ditta non si trovi in stato di liquidazione, fallimento, concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente (se non prodotto in sede di gara). b) Costituire deposito spese contrattuali da effettuare con le modalità e per l'importo che verrà comunicato. c) Costituire deposito cauzionale definitivo costituito nelle forme di legge vigenti in materia e per la percentuale prevista nel Capitolato Tecnico. d) produrre il modulo GAP appaltatori e subappaltatori, non bollato, debitamente compilato in ogni sua parte. In caso di Imprese riunite detto modulo dovrà essere presentato da tutte le imprese facenti parte del raggruppamento; e) Qualora l'aggiudicatario è un'associazione temporanea o consorzio non ancora costituito in sede di gara: e1- il mandato collettivo speciale con rappresentanza stipulato tra l'impresa mandataria capogruppo e le imprese mandanti e2- la procura con la quale viene conferita la rappresentanza costituita con atto pubblico ai sensi dell'art del C.C.. f) Produrre i certificati di esecuzione delle forniture effettuate. g) Produrre idonea documentazione da cui si evinca il fatturato globale. h) Firmare il contratto nel giorno e nell'ora che verranno concordati. 11) Il Presidente di gara in caso di aggiudicazione verificare le dichiarazioni prodotte mediante 20

21 l'acquisizione dei relativi certificati. 12) Si farà luogo all'esclusione dalla gara nel caso manchi qualcuno dei documenti richiesti per la partecipazione o uno di essi sia scaduto o irregolare; ovvero, qualora le dichiarazioni od attestazioni richieste siano incomplete o generiche o non conformi o non siano sottoscritte. 13) Le dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà, di cui al DPR n. 445/2000 non sono soggette ad autenticazione della firma, ove siano presentate unitamente a copia fotostatica ancorché non autenticata, di un valido documento d'identità del sottoscrittore. Tale copia fotostatica dovrà a pena d'esclusione, essere chiaramente intelligibile. L offerta economica presentata in difformità all'imposta di bollo non comporta l'esclusione dalla gara ma, ai sensi del combinato disposto degli artt. 19 e 31 del Decreto del Presidente della Repubblica del 26 Ottobre 1972 n. 642, sarà trasmessa al competente Ufficio di Registro per la regolarizzazione. 14) Possono essere inserite in unico foglio più dichiarazioni previste nel presente bando, sempre che siano rispettate le formalità riguardanti la sottoscrizione. La suddetta dichiarazione unica potrà attestare che i requisiti di ordine speciale nonché quelli posseduti dalla ditta concorrente rispondono a quelli richiesti nel presente bando per l'ammissione alla gara di cui trattasi. 15) Le prescrizioni contenute nel presente bando sostituiscono o modificano eventuali diverse prescrizioni contenute nel Capitolato Tecnico. Per quanto altro non espressamente previsto dal presente bando si fa riferimento alla normativa vigente al momento della celebrazione della gara. 16) Tutte le controversie derivanti dall'esecuzione del contratto sono conferite al foro competente. 17) Gli importi contenuti nelle dichiarazioni concernenti il possesso dei requisiti di partecipazione alla gara, l'offerta e le eventuali giustificazioni a corredo previste dalla legislazione vigente devono essere espressi in euro. 18) Il Presidente di gara si riserva di disporre in autotutela con provvedimento motivato, ove ne ricorra la necessità la riapertura della gara già conclusa e l'eventuale ripetizione delle operazioni di gara. 21

22 Il Presidente di gara ha facoltà insindacabile di non far luogo alla gara stessa o di prorogarne la data, dandone comunicazione ai concorrenti, senza che gli stessi possano accampare alcuna pretesa al riguardo. 19) In caso di mancata stipula del contratto per motivi addebitati all'aggiudicataria, previa diffida da notificare nei modi e nei termini di legge quest'amministrazione procederà all'aggiudicazione dell'appalto al concorrente la cui offerta è risultata seconda nella graduatoria. 20) Il contratto non può essere ceduto a pena di nullità ai sensi dell'art. 118 del D.Lgs n.163/2006 salvo quanto previsto nell art ) Tutte le dichiarazioni sostitutive di certificati devono a pena d'esclusione contenere tutti gli elementi e gli estremi riportati dai singoli certificati. 22) Si ricorda che, nel caso di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, verranno applicate, ai sensi del DPR n. 445/2000, le sanzioni previste dal codice penale. 23) Ai sensi del combinato disposto dagli art. 10 comma 1 e art. 27 commi 1 e 2, della legge 31 dicembre 96, n. 675, si forniscono le informazioni di seguito indicate: a) I dati richiesti sono raccolti per le finalità inerenti alla procedura, disciplinata dalla legge, per l'affidamento di appalti di lavori pubblici. b) Il conferimento dei dati richiesti ha natura obbligatoria. A tale riguardo si precisa che: - Per i documenti e le dichiarazioni da presentare ai fini dell'ammissione alla gara, la ditta concorrente è tenuta a rendere i dati e la documentazione richiesta, a pena d'esclusione dalla gara medesima; - Per i documenti da presentare ai fini dell'eventuale aggiudicazione e conclusione del contratto, la ditta che non presenterà i documenti o non fornirà i dati richiesti, sarà sanzionata con la decadenza dell'aggiudicazione. c) I dati raccolti potranno essere oggetto di comunicazione: - al personale dipendente dell'amministrazione, responsabile del procedimento o, comunque, in esso coinvolto per ragioni di servizio; - a tutti i soggetti aventi titolo, ai sensi della legge 7 agosto 90, n. 241 e successive modificazioni ed integrazioni, e della legge 8 giugno 90, n. 142 e successive modificazioni ed integrazioni; 22

23 - ai soggetti destinatari delle comunicazioni e della pubblicità, previste dalla legge in materia di lavori pubblici. d) Il trattamento dei dati avverrà mediante strumenti, anche informatici, idonei a garantirne la sicurezza e la riservatezza. e) I dati ed i documenti saranno rilasciati agli organi dell'autorità Giudiziaria che ne facciano richiesta nell'ambito di procedimenti a carico delle ditte concorrenti. f) I diritti spettanti all'interessato sono quelli di cui all'art. 13 della legge 31 dicembre 96, n ) Restituzione dei documenti: Per ragioni organizzative i documenti riutilizzabili, ad eccezione delle dichiarazioni, potranno essere restituiti, a richiesta, esclusivamente con le seguenti modalità: Il concorrente farà rinvenire nel plico di partecipazione la busta per la restituzione, aperta, affrancata ed indirizzata a se stesso, contenente: 1) La richiesta su carta libera intestata dell'impresa, debitamente sottoscritta, e copia di essa con l'elencazione dei documenti di cui si chiede la restituzione; 2) Le fotocopie, tratte esclusivamente dai documenti di cui si chiede la restituzione, di modo che alla stazione appaltante rimanga la copia esatta della documentazione presentata in gara. IL DIRIGENTE (Avv. Maria Stella Porretto) 23

24 All. A/1 DOMANDA DI AMMISSIONE E DICHIARAZIONE A CORREDO DELLA DOMANDA E DELL OFFERTA Alla Provincia Regionale di Trapani Servizio Gare e Contratti Via Osorio Trapani Oggetto: Fornitura del Sistema Informatico Provinciale integrato S.I.P.I. della Provincia Regionale di Trapani Importo dell appalto ,34 IVA esclusa Istanza di ammissione alla gara e connessa dichiarazione Il sottoscritto nato il / /19 a Provincia in qualità di dell impresa con sede in Via/Piazza N. fax N. Tel. con codice fiscale n con partita IVA n con la presente 24

25 C H I E D E di partecipare alla gara in epigrafe come (indicare la tipologia dell impresa). Il sottoscritto, inoltre, ai sensi degli articoli 46 e 47 del DPR 28 dicembre 2000 n.445 e s.m.i. consapevole delle sanzioni penali previste dall'articolo 76 del medesimo DPR 445/2000 e s.m.i. per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate, D I C H I A R A 1) di aver preso visione del Capitolato Speciale d appalto e, quindi, di tutte le condizioni in esso contenute e di accettarle incondizionatamente; 2) di essersi recato sul luogo dove deve eseguirsi la fornitura; 3) di aver preso conoscenza delle modalità della fornitura e tutte le circostanze generali, particolari che possano avere influito sulla determinazione dei prezzi e delle condizioni contrattuali; di avere giudicato i prezzi medesimi, nel loro complesso remuneratori tali da consentire l offerta che sta per fare; 4) di avere tenuto conto, nella preparazione dell offerta, degli obblighi relativi alle disposizioni in materia di sicurezza, di condizioni di lavoro e di previdenza e assistenza in vigore nel luogo dove deve essere eseguita la fornitura; 5) di essere iscritto al al Registro delle Imprese della competente Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura dalla quale risulti la categoria di attività corrispondente alla fornitura in oggetto, e cioè Tipografie, Litografie, Legatorierispettivo Albo Regionale o equivalente per la sezione inabili; 6) che dal certificato generale del casellario giudiziale rilasciato dalla competente autorità risulta NULLA ; 7) di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili, come richiesto dall art. 17 della legge n. 68/99, in quanto: ( ) l impresa è esente dall applicazione delle norme di cui alla legge n. 68/99 avendo alle proprie dipendenze meno di 15 dipendenti Oppure ( ) l impresa non è esente dall applicazione delle norme di cui alla legge n. 68/99 avendo alle proprie dipendenze più di 15 dipendenti 8) di non trovarsi nelle condizioni previste nell articolo 38, del D.Lgs , n. 163, e più precisamente dichiara: a) che l impresa non si trova in stato di fallimento, di liquidazione coatta amministrativa, di amministrazione controllata o di concordato preventivo e che non sono in corso procedimenti per la dichiarazione di una di tali situazioni; 25

26 b) che nei propri confronti non è stata disposta la misura di prevenzione della sorveglianza di cui alla legge 27 dicembre 1956, n o di una delle cause ostative previste dall Art. 10 della Legge n. 575; c) che nei propri confronti non sono state pronunciate sentenze di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuta irrevocabile, oppure sentenze di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell articolo 444 del codice di procedura penale per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sull affidabilità morale e professionale ovvero, condanna, con sentenza passata in giudicato per uno o più reati di partecipazione a un organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all art. 45, par. 1 direttiva Ce 2004/18; d) di non aver violato il divieto d intestazione fiduciaria posto dall articolo 17 della legge 19/03/1990 n. 55; e) di non aver commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza e ad ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro; f) di non aver commesso grave negligenza o malafede nell esecuzione delle prestazioni affidate da codesta stazione appaltante e che non ha commesso errore grave nell esercizio dell attività professionale; g) di non aver commesso violazioni definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento di imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o dello Stato in cui l impresa è stabilita; h) di non aver reso false dichiarazioni, nell anno antecedente la data di pubblicazione del bando, circa il possesso dei requisiti richiesti ed alle condizioni rilevanti per la partecipazione alle procedure di gara ; i) di non aver commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi previdenziali ed assistenziali, secondo la legislazione italiana o dello Stato in cui è stabilito; l) che non presentano la certificazione di cui all art. 17 della legge 12 Marzo 1999 n. 68, salvo il disposto del comma due; m) che nei confronti dell impresa rappresentata non è stata applicata la sanzione interdittiva di cui all articolo 9, comma 2, lettera c), del decreto legislativo dell 8 giugno 2001 n. 231 o alla sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione compresi i provvedimenti interdettivi di cui all articolo 36 bis comma 1 del D.Lgs n.223, convertito, con modificazione della legge n. 248; m1)che,anche in assenza di un procedimento per l applicazione di una misura di prevenzione o di una causa ostativa di cui alla lett.b), pur essendo state vittime dei reati previsti e puniti dagli articoli 317 e 629 del codice penale aggravati ai sensi dell articolo 7 del decreto- legge 13 maggion1991, n. 152, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 1991, n. 203, non risultino aver denunciato i fatti all autorità giudiziaria, salvo che ricorrano in casi previsti dall articolo 4, primo comma, della legge 24 novembre 1981, n La circostanza di cui al primo periodo deve emergere dagli indizi a base della richiesta di rinvio a giudizio formulata nei confronti dell imputato nei tre anni antecedenti alla pubblicazione del bando e deve essere comunicata, unitamente alle generalità del soggetto che ha omesso la predetta denuncia, dal procuratore della Repubblica precedente 26

27 all Autorità di cui all articolo 6, la quale cura la pubblicazione della comunicazione sul sito dell Osservatorio m2) di non trovarsi, rispetto ad un altro partecipante alla medesima procedura di affidamento, in una situazione di controllo di cui all art del codice civile o in una qualsiasi relazione, anche di fatto, se la situazione di controllo o la relazione comporti che le offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale. Elencare le imprese (denominazione, ragione sociale e sede) rispetto alle quali si trova in situazioni di controllo come controllante o come controllato; tale dichiarazione deve essere resa anche se negativa. 9) di possedere la capacità economico finanziaria ai sensi dell art. 41 del D.Lgs n. 163/2006 attestando che il fatturato globale dell impresa e l importo relativo alle forniture nel settore oggetto della gara, realizzati negli ultimi tre esercizi ( ), è almeno pari all importo della fornitura oggetto del presente appalto. Inoltre l importo relativo alle forniture identiche a quelle oggetto del presente appalto, effettuate negli ultimi tre esercizi ( ) non è inferiore al 50% del valore posto a base di gara; 10) di possedere la capacità tecnica professionale ai sensi dell art. 42 del D.Lgs n. 163/2006; (elencare le principali forniture prestate negli ultimi tre anni ( ) con l indicazione degli importi, delle date e dei destinatari pubblici e privati); 11) Di non trovarsi nelle condizioni ostative previste dall art. 3 della legge n. 55 e successive modifiche ed integrazioni; 12) di mantenere regolari posizioni previdenziali ed assicurative presso l INPS(matricola n.),l INAIL (matricola n ) e di essere in regola con i relativi versamenti; FIRMA NOTA BENE - la domanda e la dichiarazione devono essere corredate da una fotocopia, del documento di identità del sottoscrittore. - Le dichiarazioni di cui ai punti b) e c) del D.Lgs , n. 163 devono essere rese anche dai soggetti previsti nello stesso art. 38, lettera c) nonchè dai procuratori qualora sottoscrittori delle dichiarazioni costituenti la documentazione amministrativa e/o dell offerta. 27

28 Marca da bollo Allegato A/2 PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA Fornitura del Sistema Informatico Provinciale integrato S.I.P.I. della Provincia Regionale di Trapani Modulo dell offerta Il sottoscritto (cognome, nome e data di nascita) in qualità di..(rappresentante legale, procuratore, etc.) dell impresa con sede in... C.F P. IVA In caso di associazione temporanea di imprese o consorzi non ancora costituiti aggiungere: quale mandataria della costituenda ATI/Consorzio... il sottoscritto...(cognome, nome e data di nascita) in qualità di.(rappresentante legale, procuratore, etc.) della impresa con sede in. C.F... P.IVA quale mandante della costituenda ATI/Consorzio... il sottoscritto...(cognome, nome e data di nascita) in qualità di..(rappresentante legale, procuratore, mandante, etc.) dell impresa con sede in. C.F P. IVA.. quale mandante della costituenda ATI/Consorzio. Offre/Offrono Per la fornitura oggetto del presente appalto un ribasso percentuale del % ( ) (in cifre ed in lettere) al netto degli oneri di sicurezza, sul prezzo posto a base d asta. Nel caso di imprese riunite o consorziate costituite o da costituire aggiungere: Dichiara che le parti della fornitura che saranno eseguite dai singoli operatori (ex art.37 c.4 del D.Lgs. 12/4/2006 n. 163) sono quelle sottoriportate, nella misura a fianco di ciascuna indicata: Descrizione della parte della fornitura..operatore.. 28

29 .. importo (o percentuale).. Descrizione della parte della fornitura.operatore.. importo (o percentuale). Data.. Il/i Concorrente/i.... (Timbro e firma leggibili) NOTA BENE La variazione percentuale unica, sul prezzo dell appalto dovrà, nell offerta, essere espressa in cifre e ripetuta in lettere. In caso di discordanza vale l indicazione più vantaggiosa per l Amministrazione art.72, R.D. 827/24. Nel caso di consorzi o ATI non ancora costituiti l offerta dovrà essere sottoscritta dai titolari o legali rappresentanti di tutte le imprese che costituiranno i raggruppamenti od i consorzi. 29

30 FORNITURA DEL SISTEMA INFORMATIVO PROVINCIALE INTEGRATO S.I.P.I. DELLA PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI Capitolato tecnico 30

31 Sommario 1. PREMESSA IL CONTESTO NORMATIVO PRESENTAZIONE GENERALE DELL ESIGENZA DEFINIZIONE, ABBREVIAZIONI E CONVENZIONI GENERALI OGGETTO DELL APPALTO IMPORTO DELLA FORNITURA L ATTUALE STRUTTURA INFORMATICA ED ORGANIZZATIVA DELL ENTE OGGETTO DELL APPALTO. IL SOFTWARE APPLICATIVO OGGETTO DELL APPALTO. I SERVIZI PROFESSIONALI CORRELATI AL SOFTWARE APPLICATIVO REQUISITI ED ADEMPIMENTI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA PROCEDURA DI GARA VALUTAZIONE OFFERTE ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEL RAPPORTO CONTRATTUALE TEST DI ACCETTAZIONE PROVVISORIA, COLLAUDI E VERIFICA DEI SERVIZI MODALITÀ DI PAGAMENTO PENALI SUBAPPALTO E CESSIONE DEI CREDITI STIPULAZIONE DEL CONTRATTO DIRITTI DI PROPRIETÀ SOSTITUZIONI NEL GRUPPO DI PROGETTO DEL FORNITORE RISERVATEZZA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E SENSIBILI CAUZIONE DEFINITIVA FORO COMPETENTE INDICE DEGLI ALLEGATI

32 1. PREMESSA. La Provincia Regionale di Trapani intende avviare un processo di razionalizzazione della propria macchina amministrativa attraverso il radicale rinnovamento dei propri sistemi informativi inteso come sviluppo ed estensione dell utilizzo delle tecnologie informatiche e telematiche, al fine di determinare un significativo miglioramento della qualità, della trasparenza, dell efficienza e dell efficacia dei propri servizi. Nella fattispecie, il presente intervento si propone l obiettivo di integrare le tematiche legate alla diffusione della società dell informazione con quelle riguardanti la modernizzazione e la razionalizzazione dei processi della struttura provinciale. 2. IL CONTESTO NORMATIVO Il nuovo sistema integrato dovrà rispondere a quanto previsto dalle disposizioni normative e dalle linee guida adottate a livello comunitario, nazionale e regionale, in materia di protocollo informatico e sistemi di gestione dei flussi documentali, con particolare riferimento a: 1. D.Lgs. 7 marzo 2005, n. 82, Codice dell'amministrazione digitale - G.U. 16 maggio 2005, n. 112 supplemento ordinario; 2. DPCM del 13 gennaio 2004, Regole tecniche per la formazione, trasmissione, conservazione, duplicazione riproduzione e la validazione, anche temporale, dei documenti informatici; 3. DPR 28 dicembre 2000, n. 445, Testo unico sulla documentazione amministrativa; 4. DPCM 31 ottobre 2000, Regole tecniche per il protocollo informatico di cui al Decreto del Presidente della Repubblica 20 ottobre 1998, n. 428; 5. Deliberazione CNIPA del 17 febbraio 2005, n. 4, Regole per il riconoscimento e la verifica del documento informatico; 6. Deliberazione CNIPA 19 febbraio 2004, n. 11, Regole tecniche per la riproduzione e conservazione dei documenti su supporto ottico idoneo a garantire la conformità dei documenti agli originali; 7. Decreto Legislativo 22 gennaio 2004 n. 42, Codice dei beni culturali e del paesaggio, G.U. 24 febbraio 2004, n SO 28/L; 8. Linee Guida sulla qualità dei beni e dei servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della Pubblica Amministrazione - Gestione Elettronica dei Documenti WFM -(CNIPA, 29 aprile 2005); 9. Legge del 9 gennaio 2004, n. 4, Disposizioni per favorire l accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici; 10. DPR 1 marzo 2005, n. 75, Regolamento di attuazione della legge 9 gennaio 2004, n. 4 per favorire l'accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici; 11. DM 8 luglio 2005, Requisiti tecnici e i diversi livelli per l'accessibilità agli strumenti informatici; 12. Decreto del Presidente della Repubblica n. 117 del 2 marzo 2004 Regolamento concernente la diffusione della carta nazionale dei servizi (G.U. 6 maggio 2004, n. 105); 13. Decreto ministeriale del 9 dicembre 2004 Regole tecniche e di sicurezza relative alle 14. tecnologie ed ai materiali utilizzati per la produzione della carta nazionale dei servizi (G.U. 18 dicembre 2004, n. 296); 32

33 15. Decreto 2 novembre 2005, Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata; 16. D.Lgs. del 28 febbraio 2005, n. 42, Istituzione del sistema pubblico di connettività e della rete internazionale della pubblica Amministrazione, a norma dell'articolo 10, della legge 29 luglio 2003, n. 229; 17. DPR del 7 aprile 2003 n. 137, Regolamento recante disposizioni di coordinamento in materia di firme elettroniche a norma dell'articolo 13 del decreto legislativo 23 gennaio 2002, n DPR dell'11 febbraio 2005, n. 68, Regolamento recante disposizioni per l'utilizzo della posta elettronica certificata, a norma dell'articolo 27 della legge 16 gennaio 2003, n D.Lgs. 24 gennaio 2006, n. 36, Attuazione della direttiva 2003/98/CE relativa al riutilizzo di documenti nel settore pubblico; 20. DPCM del 31 maggio 2005, Razionalizzazione in merito all'uso delle applicazioni informatiche e servizi ex articolo 1, commi 192, 193 e 194 della legge n. 311 del 2004 (Finanziaria 2005); 21. Legge n. 133 del 6 agosto 2008, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, recante disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria. 22. Decreto del Ministro della Giustizia 17 luglio 2008 Regole tecnico-operative per l uso di strumenti informatici e telematici nel processo civile, in sostituzione del decreto del Ministro della giustizia 14 ottobre 2004, pubblicato nel supplemento ordinario n. 167 alla Gazzetta Ufficiale n.272 del 19 novembre Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 marzo Regole tecniche in amteria di generazione,apposizione e verifica delle firme digitali e validazione temporale dei documenti informatici. 24. Legge 18 giugno 2009, n.69 Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile. 3. PRESENTAZIONE GENERALE DELL ESIGENZA L Amministrazione Provinciale di Trapani intende realizzare il Sistema Informativo Provinciale Integrato, qui avanti denominato SIPI, per la gestione integrata delle seguenti attività di back office e di front office:! Workflow Management System per l automazione dei procedimenti amministrativi! Gestione Documentale! Protocollo Informatico! Portale web istituzionale! Portale web di back office e single sign on! Workflow degli atti amministrativi (Delibere di Giunta e di Consiglio, Determine dirigenziali, Presidenziali e del Segretario Generale) Lo stesso sistema informativo dovrà essere impiegato per elaborare i medesimi servizi a favore delle amministrazioni pubbliche della provincia di Trapani, come Comuni, Scuole, etc., in modalità Application Service Providing, per le quali la Provincia di Trapani svolge il ruolo di Centro Servizi Territoriale. Il nuovo sistema dovrà sostituire i sistemi informativi attualmente utilizzati, e quindi svolgerne le funzioni, potenziandole ed estendendole, ed in particolare: 33

34 ! Per la Provincia di Trapani: o il sistema SIAP, che gestisce il servizio di protocollo e la gestione dei movimenti dei documenti e delle pratiche della Provincia o il portale intranet, utilizzato anche per il single sign on o il portale web Provincia di Trapani on line! Per gli enti collegati in ASP: o Protocollo informatico e gestione documentale o Portale web o Portale intranet Il Settore Innovazioni tecnologiche, verifiche gestionali interne, statistiche, SITR e PTP è la struttura responsabile per la conduzione del progetto. 4. DEFINIZIONE, ABBREVIAZIONI E CONVENZIONI GENERALI Nel presente documento sono usate le seguenti abbreviazioni e sigle: SIPI Sistema Informativo Integrato Provinciale, oggetto del presente capitolato tecnico Attuale sistema informativo provinciale. Include le procedure di SIAP Single Sign On, il portale intranet e la procedura di protocollo informatico. Gestisce la movimentazione dei documenti e dei fascicoli. RAE Responsabile Amministrativo dell Ente CMS Content Management System. ASP Application Service Providing CED Centro Elaborazione dati provinciale CST Centro Servizi Territoriale SSO Single Sign On WMS Workflow Management System Amministrazione Provincia Regionale di Trapani Ditta Ditta aggiudicataria dell appalto 5. OGGETTO DELL APPALTO Oggetto del presente appalto è l affidamento delle attività di analisi di dettaglio, progettazione, realizzazione, avvio in esercizio e successive attività di assistenza e manutenzione del sistema informativo SIPI, nonché delle attività di affiancamento e formazione del personale dell Amministrazione Provinciale o di terzi dalla stessa indicati. La fornitura sarà aggiudicata mediante pubblico incanto da esperirsi, ai sensi dell Art. 83 del D. Lgs. 163/06 secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa. L appalto comprende i prodotti ed i servizi di seguito elencati, che dovranno essere forniti secondo tempi e modalità più avanti specificati. 1) Software applicativo L appalto include la fornitura della licenza d uso del software riguardante le applicazioni: 34

35 ! Workflow management system per l automazione dei procedimenti amministrativi! Gestione documentale! Protocollo Informatico! Portale web istituzionale! Portale web di back office e single sign on! Workflow degli atti amministrativi (Delibere di Giunta e di Consiglio, Determine dirigenziali, Presidenziali e del Segretario Generale) Tale licenza sarà illimitata, cioè valida per l Ente Provincia e per tutti gli Enti che saranno autorizzati dall Amministrazione Provinciale di Trapani ad utilizzare i servizi informatici del proprio Centro Servizi, e permanente, cioè non soggetta a scadenza. E ammessa la possibilità di usare componenti software prodotte da terze parti a condizione che:! la Ditta assuma la piena responsabilità per quanto attiene il corretto funzionamento di tali componenti! il costo della fornitura del Sistema Informativo includa la cessione all Ente della loro licenza d uso illimitata e permanente. Le caratteristiche (generali, tecnologiche e funzionali) cui il software applicativo dovrà aderire sono specificate nel paragrafo 8. 2) Servizi professionali correlati al software applicativo L appalto include l erogazione di servizi professionali correlati, finalizzati alla messa in opera del sistema, all addestramento degli utenti e del personale tecnico del CED, all adeguamento del sistema alle specifiche esigenze dell Ente, nonché alla sua evoluzione nel tempo, garantendo il continuo adeguamento all evoluzione normativa ed organizzativa del sistema stesso. Le modalità di svolgimento sono delineate nel paragrafo 9. a) Servizio di personalizzazione applicativa L appalto include le attività di personalizzazione del software applicativo, secondo esigenze esposte dal Committente e concordate con la Ditta stessa. Le modalità di svolgimento sono delineate nel paragrafo 9.1. b) Formazione degli utenti L appalto include la formazione degli utenti della Provincia, per tutte le tipologie di utenza, con la realizzazione di una guida operativa utilizzabile on line. Le modalità di svolgimento dell attività sono delineate nel paragrafo 9.2. Le specifiche della Guida di utilizzo del sistema sono delineate nel paragrafo 9.4. c) Assistenza all avviamento del sistema L appalto include un attività di affiancamento di personale della Ditta agli utenti gestionali della Provincia nella fase di avviamento del sistema. Le modalità di svolgimento sono delineate nel paragrafo 9.3. d) Servizio di assistenza funzionale agli utenti L appalto include la fornitura di un servizio per fornire assistenza telefonica e tramite agli utenti sull utilizzo funzionale del sistema. 35

36 Le modalità di svolgimento del servizio sono delineate nel paragrafo 9.5. e) Manutenzione e Garanzia L appalto include un periodo di garanzia comprendente un attività di manutenzione ordinaria del software applicativo da svolgersi su richiesta dell Amministrazione. Le modalità di svolgimento dell attività sono delineate nel paragrafo 9.6 f) Documentazione L appalto include la fornitura e l aggiornamento della documentazione tecnica ed operativa relativa a tutti i prodotti software forniti. Le caratteristiche ed i contenuti della fornitura sono delineati nel paragrafo 8.4. La Ditta dovrà presentare nella propria offerta una Proposta di Piano di progetto che dovrà includere un Piano di rilascio degli output tecnologici, ed un Piano di collaudo (Test plan) coerente con le specifiche di cui al paragrafo 14. Il Piano di progetto sarà allegato, come parte integrante, al contratto che verrà sottoscritto con la ditta appaltatrice. Il Piano di progetto definitivo e relativi Piano Definitivo di Rilascio e Piano Definitivo di Collaudo, saranno successivamente predisposti all avvio del progetto, sulla base della proposta presentata dalla Ditta, verificata e validata di concerto con l amministrazione aggiudicatrice. (paragrafo 13.3). 6. IMPORTO DELLA FORNITURA. L importo complessivo a base d asta del presente appalto è pari ad ,00 centotrentamila/00), IVA inclusa, così distinto: o Fino ad un massimo di ,00 per l acquisto di licenze d uso o Fino ad un massimo di ,00 per l acquisto dei servizi professionali correlati Non saranno ammesse offerte che superino l importo massimo complessivo previsto ovvero anche una sola delle limitazioni previste per l acquisto di licenze e per la fornitura dei servizi professionali correlati 7. L ATTUALE STRUTTURA INFORMATICA ED ORGANIZZATIVA DELL ENTE Le imprese potranno prendere visione dell attuale struttura informatica della Provincia, prendendo contatti (nel seguente orario: Lun.-Ven. 9-13, Lun. e Merc. anche :30) con il Servizio Innovazione Tecnologica per concordare l appuntamento. 7.1 L attuale struttura organizzativa della Provincia La struttura della provincia attualmente consiste di: Uffici alle dirette dipendenze del Presidente, degli Assessori e del Presidente del Consiglio Provinciale Segreteria Generale Settori Le varie unità sono ubicate in varie sedi in Trapani. 36

37 In base al regolamento vigente, i Settori sono assegnati alla responsabilità di Dirigenti e si articolano in Servizi assegnati a Funzionari/ Istruttori Direttivi e/o Titolari di Posizioni Organizzative. L attuale struttura organizzativa è riportata in Allegato 1. La descrizione della struttura attuale ha per il fornitore una mera valenza informativa, trattandosi di dati necessari per il dimensionamento e la formulazione dell offerta, fermo restando che il sistema offerto dovrà essere in grado di adattarsi alle future evoluzioni organizzative dell Ente. 7.2 GLI ATTUALI SISTEMI INFORMATIVI. Sono presenti e funzionanti presso la provincia di Trapani i seguenti sistemi informativi: CED di Via Osorio: SIAP per la gestione del protocollo, dei movimenti di documenti e pratiche, del portale di back office, del portale internet, dell albo pretorio on line. Procedura proprietaria realizzata dalla Società di Italdata di Avelino nell anno Progetto TP.net. Include il software di Protocollo informatico, di Posta Elettronica, di Portale per gli Enti aderenti al progetto, che fruiscono dei relativi servizi informatici in ASP. Sistema Informativo Territoriale. CED Finanziario, presso Piazza Vittorio Veneto 2 Gestione Bilancio e Contabilità finanziaria. Moduli software forniti in licenza d uso dalla Società SvimService di Bari Gestione del personale. Moduli software forniti in licenza d uso dalla Società Zucchetti SIAP. Gestione del protocollo Attualmente, la corrispondenza cartacea in arrivo viene recapitata all Ufficio di Posta in Entrata, che la protocolla e la smista agli uffici competenti. La procedura di protocollazione della posta in arrivo viene effettuata attraverso la relativa funzione automatizzata del SIAP, che prevede la registrazione dei dati, da parte dell operatore, e l assegnazione in automatico della data e del numero di protocollo generale. In presenza di dubbi circa la destinazione interna della posta, l Ufficio di Posta in Entrata, protocolla la posta e la trasmette in visione all Ufficio di Supporto della Presidenza. Quest Ufficio specifica l assegnazione e la restituisce all ufficio di Posta in Entrata, che così completa la registrazione e la smista agli archivi di settore. La posta smistata ai settori viene presa in carico dagli archivi di settore e assegnata, su specifica disposizione del Dirigente apposta sul documento cartaceo, alle unità operative interne. Tali attività vengono sempre riportate sul sistema SIAP. L archivista, ricevuto il cartaceo sul quale il Dirigente ha apposto l assegnazione interna, aggiorna i dati già presenti sul sistema relativamente al protocollo in questione, classificando e fascicolando il documento, e assegnandolo al responsabile. Il responsabile troverà l assegnazione nella sua Inbox del SIAP e ne dovrà fare la presa in carico. La corrispondenza in partenza viene protocollata direttamente presso i Settori e poi consegnata agli uffici destinatari se interni ovvero all ufficio spedizione per i destinatari esterni. La procedura di protocollazione dei documenti in uscita, siano essi 37

38 interni ovvero destinati esclusivamente ad uffici dell Amministrazione, siano essi esterni ovvero rivolti esclusivamente all esterno, sia misti, viene effettuata dal Settore mittente. Tutti i destinatari interni riceveranno nella propria inbox la segnatura di protocollo in arrivo, della quale dovranno fare presa visione. Qualsiasi movimento di un documento e/o di un fascicolo viene segnato attraverso il sistema SIAP, con una registrazione di spedizione e con una registrazione di presa in carico. Sono presenti sul sistema SIAP alcune funzioni di ricerca di protocollo e di pratica che evidenziano tutti i movimenti (monitoring storico). Sia la posta pervenuta, sia la copia della posta in partenza, sia tutti i documenti necessari per lo svolgimento dei procedimenti e prodotti presso gli uffici, sono organizzati in svariati archivi cartacei (fascicoli o pratiche) gestiti a livello di settore/servizio SIAP. Il portale di back office. Costituisce la scrivania elettronica degli utenti della rete intranet provinciale. Esso fornisce tutta una serie di informazioni e di strumenti necessari per lo svolgimento delle attività lavorative, come regolamenti, leggi, circolari, link esterni a banche dati e siti istituzionali, rubrica telefonica, news ed eventi di particolare importanza. Attraverso il portale intranet, digitando le proprie credenziali, gli utenti accedono alle funzioni del SIAP. Il sistema riconosce l utente ed, in funzione del suo profilo, lo abilita ad accedere alle funzioni che gli sono consentite. (Single Sign On) SIAP. Il portale internet Il sito web della provincia è visibile all indirizzo Esso contiene informazioni sulla struttura dell Ente e sulle sue attività. Esso inoltre eroga alcuni servizi on line, di tipo informativo, come l albo pretorio, bandi di gara, news, etc. Si tratta di informazioni dinamiche, presenti su archivi gestiti direttamente dagli uffici di competenza, che dispongono di applicazioni ASP per la gestione dei dati SIAP. Albo pretorio on line Tutti i provvedimenti (determine dirigenziali e presidenziali, delibere di giunta e di consiglio) vengono registrati dagli stessi redattori su di un server dedicato, come documenti word o pdf. L Ufficio Albo pretorio, all atto della pubblicazione in bacheca del provvedimento, ne aggiorna alcuni dati ed ne effettua la pubblicazione sul sito web La Posta elettronica Tutti gli utenti del Sistema posseggono una casella di posta elettronica del tipo Per gli utenti della Provincia di Trapani il servizio di posta viene svolto da Microsoft Exchange e localmente attraverso Microsoft Outlook. Gli utenti del sistema di posta possono inoltre accedere alla propria casella di posta attraverso il sistema applicativo Microsoft Outlook Web Access. Gli utenti dei comuni utilizzano il servizio di posta attraverso il sistema di posta open source QMAIL. 38

39 7.3 L infrastruttura hardware e di rete Il paragrafo espone lo stato attuale della infrastruttura di rete ed hardware della Provincia al fine di fornire informazioni di riferimento utili per una migliore definizione del contesto L architettura di rete La rete intranet della Provincia di Trapani si sviluppa attraverso l interconnessione delle stazioni di lavoro operanti presso 7 sedi qui specificate: 1. Palazzo Sciacca, Via Osorio Palazzo Pace, Via Palmerio Abate 3. Palazzo Centrale, Piazza Vitorio Veneto, 2 4. Palazzo Riccio di Morana, Via Garibaldi Centro Direzionale, Via Carrera 6. Palazzo della Vicarìa, Via San Francesco Palazzo ex APT, Via San Francesco La sede 1 ospita il CED. Le sedi sono interconnesse tramite fibra ottica. Le sedi 4, 7 e 6 sono connesse con la sede 1 tramite rete VPN Fastweb con collegamento HDSL a 2Mb. L accesso ad internet è assicurata da una HDSL a 8 Mb, con 4 Mb di BMG, in alta affidabilità presente presso il CED. Tutte le postazioni di rete, circa 400, sono interconnesse alla rete intranet con switch a 100 Mbps 39

40 7.3.2 Struttura del CED Il CED di Via Osorio consta di 24 server con S.O. Microsoft e 5 con S.O. Linux, così distribuiti: n. 3 server DBMS, di cui 2 in cluster n. 3 server di posta, di cui 2 in cluster n. 4 server di Domain Controller, di cui 2 in cluster n. 10 web server di cui 2 coppie in cluster n. 1 storage n. 1 ISA server n. 4 firewall (2 coppie di failove) n. 1 server backup n. 1 tape library n. 1 server DNS 40

41 41

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA Mod. PRES 1. PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Per la pubblica gara avente ad oggetto Procedura aperta per l affidamento del servizio di assistenza ad personam Periodo

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A

C O M U N E D I M O D I C A C O M U N E D I M O D I C A XI SETTORE Sezione 1 a - Manutenzione Strade e Illuminazione BANDO DI GARA Ai fini del presente bando-disciplinare si intende per: - CODICE : il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI.

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Prot. n. 41227/app del 21/06/2007 PUBBLICO INCANTO (PROCEDURA APERTA) PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DELLE OPERE

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ARTT. 46 E 47 D.P.R. 445/2000 (possesso requisiti d ordine generale e speciale)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ARTT. 46 E 47 D.P.R. 445/2000 (possesso requisiti d ordine generale e speciale) mod. dichiarazione sostitutiva possesso requisiti d ordine generale e speciale DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ARTT. 46 E 47 D.P.R. 445/2000 (possesso requisiti d ordine generale e speciale) OGGETTO PROCEDURA

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti soggettivi 1

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti soggettivi 1 Spett.le VERITAS SPA APPROVVIGIONAMENTI BENI E SERVIZI Via Porto di Cavergnago 99 30173 MESTRE VE acquisti@cert.gruppoveritas.it DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Allegato A) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE (REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28.12.2000, N. 445) ------ OGGETTO: CONTRATTO AI SENSI DELL ART. 153, COMMI 1-14, DEL D.LGS. N. 163/2006 (FINANZA DI PROGETTO) DI COSTRUZIONE

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

Disciplinare di gara PREMESSO:

Disciplinare di gara PREMESSO: DISCIPLINARE DI GARA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO IN VIA NON ESCLUSIVA DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ANALISI, LA COPERTURA E LA GESTIONE DEI RISCHI RIGUARDANTI POLIZZE DI INTERESSE DELLA

Dettagli

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA Settore Contratti e Appalti Tel. 030-3749968 3749907 per info. tecniche Tel. 030-3749341 Fax. 030-3749211 per inf. amministrat. www.provincia.brescia.it (bandi di gara) PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI,

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale Da riportare su carta intestata Mod. 1 sez A Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ENTI DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 14 PER

Dettagli

MODALITÀ DI DIMOSTRAZIONE DEI REQUISITI DI CUI AGLI ARTICOLI 78 E 79 DEL D.P.R. 5 OTTOBRE 2010, N. 207

MODALITÀ DI DIMOSTRAZIONE DEI REQUISITI DI CUI AGLI ARTICOLI 78 E 79 DEL D.P.R. 5 OTTOBRE 2010, N. 207 MODALITÀ DI DIMOSTRAZIONE DEI REQUISITI DI CUI AGLI ARTICOLI 78 E 79 DEL D.P.R. 5 OTTOBRE 2010, N. 207 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 182 del 6 agosto 2011) In occasione dell entrata in vigore

Dettagli

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI. (Aggiornato al 1 gennaio 2008)

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI. (Aggiornato al 1 gennaio 2008) Amministrazione Centrale Direzione Affari Contrattuali e Patrimoniali CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI (Aggiornato al 1 gennaio 2008)

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

STA ST Z A IO Z N IO E U

STA ST Z A IO Z N IO E U MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OPERE PUBBLICHE CAMPANIA MOLISE UFFICIO DIRIGENZIALE V UFFICIO TECNICO III UNITA OPERATIVA DI CASERTA Via Cesare Battisti

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5 L. 25 gennaio 1994, n. 82 (G.U. n. 27 del 3 febbraio 1994): Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. Art. 1 (Iscrizione delle imprese

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

ART. 1 Ente appaltante

ART. 1 Ente appaltante La Scuola è sede di progetti Istituto Omnicomprensivo Statale San Demetrio Corone (CS) Dirigenza ed Uffici Amministrativi Via Dante Alighieri, n. 146 87069 San Demetrio Corone (CS) Tel. +39 0984 956086

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/10 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:228385-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012 Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE Direzione Generale per la regolazione e dei contratti pubblici Circolare prot. n.

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER ATTIVITA

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA AI SENSI DEGLI ARTT. 46, 47 E 76 DEL DPR 445/2000 E S.M.I.

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA AI SENSI DEGLI ARTT. 46, 47 E 76 DEL DPR 445/2000 E S.M.I. MODELLO 2 Parte A DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA AI SENSI DEGLI ARTT. 46, 47 E 76 DEL DPR 445/2000 E S.M.I. DEL CONCORRENTE Stazione appaltante: Azienda Ospedaliera

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI AUTOMEZZI, MACCHINARI ED ATTREZZATURE, ALLESTITE PER USO PROTEZIONE CIVILE, ATTE A COSTITUIRE PARTE DELLA COLONNA MOBILE PER IL SERVIZIO PROTEZIONE

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

CRITERI PER LA SCELTA DELLE DITTE DA INVITARE

CRITERI PER LA SCELTA DELLE DITTE DA INVITARE CRITERI PER LA SCELTA DELLE DITTE DA INVITARE PROCEDURA NEGOZIATA ART. 33 L.P. 26/1993 PROCEDURE IN ECONOMIA ART. 52 L.P. 26/1993 COMUNE DI CLES PROVINCIA DI TRENTO PROCEDURE NEGOZIATE: CRITERI PER LA

Dettagli