To link to this article:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "To link to this article: http://dx.doi.org/10.1080/11250003709434930"

Transcript

1 This article was downloaded by: [ ] On: 04 September 2015, At: 01:08 Publisher: Taylor & Francis Informa Ltd Registered in England and Wales Registered Number: Registered office: 5 Howick Place, London, SW1P 1WG Bolletino di zoologia Publication details, including instructions for authors and subscription information: Ricerche faunistiche in Africa Orientale Edoardo Zavattari Published online: 14 Sep To cite this article: Edoardo Zavattari (1937) Ricerche faunistiche in Africa Orientale, Bolletino di zoologia, 8:1, , DOI: / To link to this article: PLEASE SCROLL DOWN FOR ARTICLE Taylor & Francis makes every effort to ensure the accuracy of all the information (the Content ) contained in the publications on our platform. However, Taylor & Francis, our agents, and our licensors make no representations or warranties whatsoever as to the accuracy, completeness, or suitability for any purpose of the Content. Any opinions and views expressed in this publication are the opinions and views of the authors, and are not the views of or endorsed by Taylor & Francis. The accuracy of the Content should not be relied upon and should be independently verified with primary sources of information. Taylor and Francis shall not be liable for any losses, actions, claims, proceedings, demands, costs, expenses, damages, and other liabilities whatsoever or howsoever caused arising directly or indirectly in connection with, in relation to or arising out of the use of the Content. This article may be used for research, teaching, and private study purposes. Any substantial or systematic reproduction, redistribution, reselling, loan, sub-licensing, systematic supply, or distribution in any form to anyone is

2 expressly forbidden. Terms & Conditions of access and use can be found at

3 EIIOARDC) ZAVATTARI Ricerche faunistiche in Africa Orientale. LA min esposizione snr.2 necessariamente frnmmentnrin e incompleia : frammentaria perchit la rnateria'delln quale devo trnttare it nncorn a110 stnto fluido, deve essere nncorn plasmnta in un tutto organic0 e sistemico, tale da offrire una visione sufficientemente precisa di quello che e i1 quadro zoogeogrnfico dell' Impero itnlinno d' Etiopia ; incompletn perch6 il tempo ineluttnbilmente breve che mi e qui concesso, non mi permette di procedere ad una rivistn, anche oltremodo sommnria, dei risultnti cohseguiti dnlle varie spedizioni che si sono susseguite in quel vasto paese, dalle piu antiche di J. BRUCE ( ), di H. SALT ( ) e. di E. RUPPEL ( ), Iino alln mia recentissima nel territorio dei Borana, conchiusasi appenn due mesi or sono. E poichd non mi e ancorn pnssibile offrire unn sintesi sufficientemente precisa dei risultnti ragiiunti nell' ultima min esplornzione, giacchi: gli ingentissimi materiali rnccoiti, nffidati ni singoli spccinlisti, sono tuttora a110 studio c quindi mancnndo dei dati nnnlitici non sono in grndo di discutere con compiutezza e sicurezza i fatti constntnti e le conclusioni che sc ne possono trarre, cosl mi lidterb a prospettare alcuni degli nspetti piu essenziali di quelli che sono gli imprescindibili cnpisaldi che debbono essere posti come premessa per ogni ulteriore ricerca ; mi limiterb, in base alln mia ormai lunga esperienza di biologo nfricanistn, ad esporre quelle che io ritengo essere le direttive che dovrnnno guidnre ogni ricerca futurn. I1 primo problema che ci si presenta come punto di partenza per ogni ulteriore indngine e per ogni conclusione qenerale 6 il seguente: quale e lo stato attunle delle nostre conoscenze sulla fauna dell' A. 0. I.? A questo quesito ha gi& risposto il collega

4 248 E. Zavattari PAKISI nelfa relazione da lui lettn a Firenze nell'aprile scorso, a1 Terzo Congrrsso di Studi Coloniali. Risposta piuttosto sconfortante, che ci mostra in maniera ben chinra quanto scarse siano le nostre conoscenze, qunli enormi lacune si debbano ancora colmnre prima di poter discutere su elementi un poco sicuri ; ch6 infatti, se per i vertebrati, soprattutto mammiferi e uccelli, possediaino notizie abbnstanza complete e gi.? sufficientemente elaborate, per gli invertebrati manca qualsiasi studio d'insieme, pur esistendo, specialmente per gli insetti, un numero molto considerevole di pubblicazioni parziali. Per cui ritengo che, come premessa, occorrerebbe procedere ad un inventario organic0 di tutto quadto 6 stato gih pubblicato; penso cio6 che sarebbe sommamente utile, per non dire indispensabile, che si potesse giungere a disporre di uno studio simile a quello da me pubblicato alcuni anni or sono sulla fauna dclla Libia. Non intendo con questa esemplificazione fare 1' apologia del mio Prodromo della Fauna della Libia s che io per primo, e lo scrissi anche nella prefazione, riconosco non essere perfetto, tuttavin credo di poter affermnre che esso rappresenta un'opera talc da costituire una base golidissima per qualunque studio sulla fauna della nostra colonin mediterranea. Praticamente, e salvo qualche eventuale omissione e qualche rettifica di nomenclatura, che gli specialisti dei singoli gruppi, ed essi soltanto, sono in grado di poter aggiornare, posso dire cht in quel volume 15 rnccolto tutto quanto a tutto il 1932.era conosciuto sulla fauna della Libia e quindi chi si occupa di problemi faunistici libici e nordafricani pub in quel volume trovare gli elenchi sisternatici, la distribuzione geografica delle specie, la bibliografia completa, la discussione del problema zoogeografico generale ; pub insomma avere interamente sott'occhi tutte le nostre conoscenze faunistiche su quel paese. Ora, ritengo che per 1'Impero d'etiopia occorrerebbe compilare un'opera simile, e poiche non e possibile che un solo autore possa accingersi ad un tanlo vasto lavoro, cosl sarebbe da raccomandare ai singoli specialisti che, ciascuno per il proprio gruppo, compilasse un elenco completo di tutte le specie note, con alcune tabelle sulla lor0 distribuzione, in modo da poter disporre di un quadro prrciso. E poiche nel redigere simili elenchi occorre che vengano seguite alcune direttive generali ed uniformi, cosi direi che come area da considerarsi si debba intendere tutto il nostro Impero d'etiopia entro ai suoi attuali confini politici, pih le due Somalie : francese e., britannica. Geograficamente e faunisticamente, infatti, questi due territori fanno

5 Ricerche faunistiche in Africa Orientale 249 parte integrante dell Africa Orientale e non Si pub assolutnrncnte prescindere da quanto su di quelli Z: gia noto. E, in second0 1 ~ ~ ~ direi che gli elenchi dovrebbero essere compilati come quclli del mio Prodromo, e cioe ad ogni nome sperifico dovrebbero seguire tutte, e solamente, le indicazioni bibliografiche che si riferiscono allyafrica Orientale, e percib tralasciando quelle che riguardano altri paesi, dovrebbero seguire tutte le localith e le date di cattura, il nome del raccoglitore e 1 autore $a cui Z: desunta la citazione; in tal mod0 il quadro sarebbe completo, non solo, ma offrirebbe a110 studioso la possibilith di un ulteriore controllo, conoscendosi con precisione a quale autore ci si deve rifare. Provveduto cosi nlla visione retrospettiva di quanto 6 stato gih fatto, orcorre pensare alle modalit3 con le quali si debbono condurre le ricerche future. E anche a questo proposito Z: indispensabile procedere con ordine e con metodo ; vale a dire, e indisperisabile che le missioni e le ricerche vengano coordinate, armonizzate, sia nei metodi, sia nei iini,, sia nella loro ripartizione. Esiste un Ufficio Studi a1 hlinistero dell Africa Italiana, oggi retto da un competentissimo e valentissimo africanista : S. E. ROSSETTI; esiste un Centro Studi per le missioni nell A. 0. I. presso la R. Accadernia d Italia, presieduto da S. E. DE STEFANI; occor.re quindi che tutte le ini- ziative facciano capo a quei due centri, tra di loro collegati, i quali potranno cosl disciplinare, coordinare le varie iniziative ; potranno soprattutto indicare quali sono i territori ancora meno noti, quali soao i campi d indagine sui quali si dcve particolarmente insistere nelle ricerche ; potranno altresi fare giustizia di certi progetti, spesso ipertrofici e fantastici, che non di rado vengono elnborati dai troppo numerosi africanisti da tavolino che esistono in Italia, che senza aver visto mai UII lembo d Africa, propongono ricerche che non hanno che scarsissima importanza, o che ammantati della veste di pionieri dell nutarchia dell Irnpero, ritengono di dover affrontare problemi apparentemente essenziali e che praticarnente non hanno, per contro, che un ben scarso valore. Parole, queste mie, forsc un poco dure, ma che devono essere pur pronunciate, giacche troppe volte ho sentito avanzare proposte che c 6 da domandarsi se chi le progetta 6 a conoscenza della renlth dclle cosc. hla non basta solo definire le aree in cui Ie missioni dovranno compiersi e far giustizia dei progetti fantastici, ma occorre anche ben hare i compiti degli studiosi. E qui si cntra nel terzo dei capisaldi che io ritengo debbano cssere posti, Vale a dire, occorre

6 250 E. Zavattari che gli studiosi che saranno incaricati di eseguire le ricerche riel- 1 Impero, siano non dei puri zoologi raccoglitori, ma biologi, siano cioe persone che non viaggiano con i paraocchi, che non vedono che il proprio gruppo, che vanno in visibilio per un esemplare raro o per una specie nuova, che hnnno come unico scopo quello di riunire una ricca raccolta, senza preoccuparsi in quale ambiente, in quali condizioni tali raccolte sono state compiute. Devono, in. somina, questi studiosi avere la visione panorarnica di tutto I insieme del quadro biologico, devono avere una preparazione che permetta loro di inquadrarsi nell ambiente, che siano in grado di mettere in relazione: condizioni fisiche, floristiche, faunistiche e antropiche, che sappiano che cib che oxorre e la conoscenza complessiva del paese. I1 riconoscimento delle specie dal punto di vista tassonomico e compito dei tassonomisti, per i quali non it necessario viaggiare per poter redigere un, anche eccellente, catalog0 di specie ; lo studioso che deve svolgere una missione in Africa non deve essere di questa scuola, perche per tr questo non c e bisogno di andare sul posto. Chiunque e laggiu, pub raccogliere e inviare materiale in Italia, ma questo non si chiama cornpiere ricerche scientilirhe, ma semplicemente fare il collezionista. Percib occorre che lo stutiioso, che mdrh nell Impero, abbia una coltura vasta e completa e soprattutto una mente larga c gli occhi bene aperti ; non deve essere unilaterale, ne tantomeno deve avere in dispregio questo o quel capitol0 della biologia ; deve saper cogliere le interrelazioni che legano i viventi Ira di loro e con lo ambiente lisico circostante, deve ricordarsi che lo studio biologico di un territorio non viene fatto solo per un line puramente dotrrinale, ma anche, ed essenzialmente, per i suoi inliniti riflessi pratici; deve tener presente che nello studio biologico non deve dimenticarsi che esiste anche 1 uomo e che perch tutto quanto ha relazione con la vita delle popolazioni deve essere tenuto nel massimo conto, e quindi deve osskrvilre tutti quegli organismi che come attorl o vetlori di malattia dell uomo, del bestiame, delle piante, che come elementi basilari per 1 economia delle genti, influiscono grandementc nel definire, modellare, permettere la vita dell uomo. Su questa fondamentale necessita non si insistera mai abbastanza ; e dil anni che io,vado cib affermando e che il collega SCOR- TECCI ha ribadito nella sua relazione Considerazioni sulle ricerche zoologiche nel territorio dell Impero Italian0 B letta nell ultimo Congresso di Studi Coloniali a Firenze; e il metodo che da anni

7 Ricerche faunistiche in Africa Orientale 25 1 ho applicato nei miei viaggi, ormai numerosi, nei pib differenti paesi; i: il metodo che ha seguito con eccellenti risultati nelle sue ricerche compiute in Sahara e in. Somalia, lo SCORTECCI, che i: fra i nostri giovani zoologi viaggiatori il pi0 valente e il pih competetite; 1: il metodo che la mia larga pratica di africanista mi ha dimostrato come il migliore, come 1 unico che possa dare risultati veramente proficui e sicuri. Finalmente, ad un ultimo complesso di questioni, in veritj scottanti, dwo ancora accennare; quello cioe dello studio dei materiali raccolti, della loro conservazione e della pubblicazione dei risultati. La prima questione si innesta su quella pih generale degli studi sistematici in Italia. E una questione annosa, pih volte dibmuta, ma seinpre purtroppo all ordine del giorno. In Itnlia i siitematici sono in numero ttoppo esiguo, non sono assolutamente sufticienti per lo studio di tutti i gruppi nnimali. So per esperienza ie grandi diflicolta che ho incontrato per far studiare le raccolte da me riunite durante i miei viaggi. E questo il portato della poca considerazione che nell ambiente universitario italiano si ha per la Zoologia sistematica; questo perch2 si 6 rimasti ad una concezione della sistematica arretrata di almeno cinquant anni ; vale a dire, oggi ancora si ritiene che fare della sistem.itica significhi fare solo della tassonomia, della museologia. Errore gravissimo e che mostra la mancata conoscenza di quella rhe e la realtb ; la sistematica, come oggi la si deve intendere, e una scienza com?lessa e difficile, e la sisternatica biologica, cioi: ;I dire, & lo studio di un gruppo di ariimali non solnmente tiissonomico, ma morfologico, etologico, ecologico, biologic0 ; insomma I? tassonomia ne e soltanto uno degii aspetti, iridispensabile certamente, giacche occorre prima assegnare un nome all oggetto di cui si tratta, ma non 6 il solo, ne a questo ci si deve arrestare; si va oltre, molto oltre, si fa quello che & lo studio complessivo e allora ecco che la sistematica assurge a quella ctie e la sua Vera funzione e acquista il suo vero contenuto e yuindi C una scienzn viva, se non forse piir viva, come!o sono tutte quelle cosj dette scienzc biologiche sperimentali, e quindi i: una scienza che gli zoologi universitari debbono studiare e non da essa rifuggere come un fnrdello pesante, inutile e superato. Su questo insisto vivamente ; questo voglio che sia ben compreso e che non si fraintenda il rnio pensiero ; occorre che la zoologia sistematica, non la pura tnssonomia, rifiorisca in Italia ; in questo mod0 anche le raccolte che verranno riunite nell Impero

8 252 E. Zavatkri potranno essere studiate negli Istituti di Zoologia universitari, che riprenderanno cosi per intero la loro funzione, non Sob di Istituti di ricerca, ma anche di vivaio per quei giovani che laureati4 nelle noslre scuole si avviano all insegnan-ento nelle scuole medie e che iniziati alla sistematica potranno poi con protitto continuare nel loro studio, mentre non potranno mai per le diflicolta bibliogrnfiche e strumentali, a tutti ben note, dedicarsi a quella cosi dettn Zoologia sperimentale, che oggi da molti in Italia e ritenuta come I unica Vera zoologia e che,dell;i zoologia non k invece che un capitolo, forse neppure cosl ricco di strabilianti risultati, come ancorn molti ritengono sia. La conservazione dei materiali raccolti e un altra questione molto complessa e rnolto spinosa alla quale accenno soltanto, perch6 la sua risoluzione si inquadra nel pih grande problema della creazione di un rnuseo nazionale, o almeno di un museo che possa accogliere degnamente il patrimonio di raccolte zoologiche oggi frazionato in cento musei a scapito dello studio e della possibilita della loro conservazione e conoscenza. Per cib che riguarda infirle la pubblicazione dei risultati delle ricerche fdunistiche nell Impero, dirb che a questo proposito occorrerebbe una organizzazione clie ancora ci manca. Sfortunatamente oggi molti risultati vengono pubblicati frammentariamente, in mofteplici riviste, spesso anche poco note e di non facile consultazione, e certo sarebbe utile che si potessero riunire questi studi in una unica o poche riviste. 10 spero di potere, nel prossimo anno, iniziare la pubblicazione di una Rivista di Biologia Coloniale, nella qualr sarb molto lieto di accogliere i lavori che riguardano le rim cerche zoologiche e biologiche coinpiute nell Impero ; con questo non Sara risoluto integralmente il grosso problema, ma nulla di meno Sara fatto un primo passo, Sara avviata una soluzione che potrj in seguito diverlire completa e integrale. Questi sono i capisaldi che ritengo debbario essere tenuti presenti per I organizzazione dello studio biologico e faunistico del nostro Impero d Etiopia ; capisaldi che, come ho ripetutamentc scritto in pih occasioni e ancora ho detto or ora, sonadedotti dalla rnia lunga esperienza di biologo africanista, dalla mia conoscenza delle condizioni sotto le quali si conducono oggi in Italia gli studi zoologici e faunhtici, sono ispirati soprattutto da quel grgnde arnore (e dodici viaggi coinpiuti in Africa in tutte le stagioni e in tutti i climi, in tutti i territori, dall Oceano Atlantic0 all Oceano Indian0

9 Ricerche faunistiche ill Africa Orientale 253 e dall' infuocato Sahara alla soffocante foresta congolese, ne sono la prova migliore) che ho per gli studi di biologia tropicale, per gli studi zoologi, che non solo si fanno fra quattro pareti, curvi su di un tavolino, fra una montagna di libri, la macchinetta e il microscopio, ma si fanno soprattutto in aperta carnpagna, viaggiando e vedendo quanto la natura spontanenmente ci offre, cercando di essere il pit possibile vicini alla renlth, cercando di alterare il meno possibile quelle che sono le reali interdipendenze fra i variorganismi, e non gig sforzandosi solo a sperimentare in condizioni per lo pib in antitesi con qiielle reali, convinti di raggiungere attraverso a quell,? via tortuosa la risoluzione di problemi che possono essere invece chiariti attraverso ad una osservazione larga, profonda, cornplcta, spoglia soprattutto e innanzitutto di ogni aprioristno e di ogni prevenzione, che sono, questi ultimi, i pih temibili nemici per un fecondo e sicuro procedere della ricercn scientifica.

Antonio Valle a a Istituto di Zoologia e Anatomia Comparata. To link to this article: http://dx.doi.org/10.1080/11250005109439140

Antonio Valle a a Istituto di Zoologia e Anatomia Comparata. To link to this article: http://dx.doi.org/10.1080/11250005109439140 This article was downloaded by: [178.63.86.160] On: 14 August 2015, At: 03:03 Publisher: Taylor & Francis Informa Ltd Registered in England and Wales Registered Number: 1072954 Registered office: 5 Howick

Dettagli

Bolletino di zoologia

Bolletino di zoologia This article was downloaded by: [178.63.86.160] On: 07 July 2015, At: 12:45 Publisher: Taylor & Francis Informa Ltd Registered in England and Wales Registered Number: 1072954 Registered office: 5 Howick

Dettagli

Concetta Lupo Di Prisco a, Paolo Verdarelli a & Giandomenico Pambianchi a a Istituto di Zoologia e Anatomia Comparata,

Concetta Lupo Di Prisco a, Paolo Verdarelli a & Giandomenico Pambianchi a a Istituto di Zoologia e Anatomia Comparata, This article was downloaded by: [178.63.86.160] On: 06 July 2015, At: 17:39 Publisher: Taylor & Francis Informa Ltd Registered in England and Wales Registered Number: 1072954 Registered office: 5 Howick

Dettagli

Ermanno Bronzini a c d & Pietro Bertolino b d a Aiuto volontario dell'istituto di Parassitologia

Ermanno Bronzini a c d & Pietro Bertolino b d a Aiuto volontario dell'istituto di Parassitologia This article was downloaded by: [178.63.86.160] On: 10 July 2015, At: 08:21 Publisher: Taylor & Francis Informa Ltd Registered in England and Wales Registered Number: 1072954 Registered office: 5 Howick

Dettagli

Giovanni Chieffi a a Istituto di Genetica della Università di Napoli. Published online: 14 Sep 2009.

Giovanni Chieffi a a Istituto di Genetica della Università di Napoli. Published online: 14 Sep 2009. This article was downloaded by: [9.03.40.46] On: March 04, At: 03:48 Publisher: Taylor & Francis Informa Ltd Registered in England and Wales Registered Number: 07954 Registered office: Mortimer House,

Dettagli

Frizzi Guido a a Istituto di Zoologia e Centro di Genetica, del C. N.

Frizzi Guido a a Istituto di Zoologia e Centro di Genetica, del C. N. This article was downloaded by: [178.63.86.16] On: 15 August 215, At: 13:53 Publisher: Taylor & Francis Informa Ltd Registered in England and Wales Registered Number: 172954 Registered office: 5 Howick

Dettagli

Tourism Review makes every effort to ensure the accuracy of all the information (the Content ) contained in

Tourism Review makes every effort to ensure the accuracy of all the information (the Content ) contained in Tourism Review Publication details, including instructions for authors: Viatourismreview.com Tourism Review makes every effort to ensure the accuracy of all the information (the Content ) contained in

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

Alimentazione al Femminile A cura di

Alimentazione al Femminile A cura di Milano, 22 Giugno 2015 Alimentazione al Femminile A cura di SCENARIO E OBIETTIVI DELLA RICERCA PRESSO LE DONNE ITALIANE Questa ricerca ha l obiettivo di indagare a 360 gradi il tema dell alimentazione

Dettagli

Percezione della sicurezza sul lavoro in Toscana: il caso dei lavoratori immigrati nel settore agro-boschivo - ANOLF/CISL FOCUS GROUP

Percezione della sicurezza sul lavoro in Toscana: il caso dei lavoratori immigrati nel settore agro-boschivo - ANOLF/CISL FOCUS GROUP Percezione della sicurezza sul lavoro in Toscana: il caso dei lavoratori immigrati nel settore agro-boschivo - ANOLF/CISL FOCUS GROUP PRESENTAZIONE DEL PROGETTO La CISL ha organizzato questo incontro perché

Dettagli

Agata Romako a a Istituto di Zoologia della Università di Palermo. To link to this article: http://dx.doi.org/10.1080/11250005309436879

Agata Romako a a Istituto di Zoologia della Università di Palermo. To link to this article: http://dx.doi.org/10.1080/11250005309436879 This article was downloaded by: [178.63.86.160] On: 05 July 2015, At: 08:06 Publisher: Taylor & Francis Informa Ltd Registered in England and Wales Registered Number: 1072954 Registered office: 5 Howick

Dettagli

!"#$%&%'()*#$"*'' I 3 Pilastri del Biker Vincente

!#$%&%'()*#$*'' I 3 Pilastri del Biker Vincente !"#$%&%'()*#$"*'' I 3 Pilastri del Biker Vincente Il Terzo Pilastro del Biker Vincente La Mountain Bike e la Vita Ciao e ben ritrovato! Abbiamo visto nelle ultime due lezioni, come i dettagli siano fondamentali

Dettagli

STILI DI LAVORO IN GRUPPO

STILI DI LAVORO IN GRUPPO TEST DI PARKER STILI DI LAVORO IN GRUPPO SCOPO Il Questionario sui membri del gruppo vi aiuterà ad individuare il vostro stile come membro del gruppo. I risultati vi permetteranno di valutare i vostri

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Mario Albertini. Tutti gli scritti III. 1958-1961. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino

Mario Albertini. Tutti gli scritti III. 1958-1961. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino Mario Albertini Tutti gli scritti III. 1958-1961 a cura di Nicoletta Mosconi Società editrice il Mulino 914 Anno 1961 A Luigi Pellizzer Pavia, 22 settembre 1961 Caro Avvocato, io credo che la discussione

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca Intervento fuori programma Buona sera. Grazie a Giovanni Puglisi che mi ha dato la parola. La mia è una voce diversa da tutte quelle che mi hanno

Dettagli

Imparare a vendere la nostra professionalità.

Imparare a vendere la nostra professionalità. Imparare a vendere la nostra professionalità. Imparare a vendere la nostra professionalità. 2010 La preparazione del proprio curriculum è un momento intenso e come tale deve essere vissuto. Presentarsi

Dettagli

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle proteste dei docenti contro le ultime disposizioni del governo, avevamo deciso di non offrire nessuna attività extra-

Dettagli

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO SO Office Solutions Con la Office Solutions da oggi. La realizzazione di qualsiasi progetto parte da un attenta analisi svolta con il Cliente per studiare insieme le esigenze al fine di individuare le

Dettagli

In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo.

In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo. In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie 1

Dettagli

Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015

Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015 Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015. FOR DISCUSSION PURPOSES ONLY: ANY OTHER USE OF THIS PRESENTATION - INCLUDING REPRODUCTION FOR PURPOSES OTHER THAN NOTED ABOVE, MODIFICATION

Dettagli

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Spunti per l intervento dell On. Sandro Gozi alla Conferenza Internazionale Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Padova, 15 giugno 2007 1 Il servizio civile come celebrazione del 50 dei trattati

Dettagli

Scuola Primaria di URBINO classe 5 a - a. s. 2007/08 a cura di LIVIANA GIOMBINI

Scuola Primaria di URBINO classe 5 a - a. s. 2007/08 a cura di LIVIANA GIOMBINI Scuola Primaria di URBINO classe 5 a - a. s. 2007/08 a cura di LIVIANA GIOMBINI INTRODUZIONE Come sapete, il 29 aprile, ci recheremo in visita alle saline di Cervia. La nostra classe svolgerà un percorso

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

Promuovere il proprio libro con

Promuovere il proprio libro con Stefano Calicchio Promuovere il proprio libro con Il primo tutorial che vi spiega come pubblicizzare le vostre opere editoriali grazie al social network dedicato ai documenti più grande del mondo. www.marketingeditoriale.com

Dettagli

Consigli utili per migliorare la tua vita

Consigli utili per migliorare la tua vita Consigli utili per migliorare la tua vita Le cose non cambiano, siamo noi che cambiamo A volte si ha la sensazione che qualcosa nella nostra vita non stia che, diciamo la verità, qualche piccola difficoltà

Dettagli

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 6 formatori dei CFP di cui 47 del CIOFS FP e 6 del CNOS - FAP Dall analisi dei dati emerge che l 8 % dei formatori conosce abbastanza

Dettagli

Dr. Davide Guglielmi. OMCeO Young

Dr. Davide Guglielmi. OMCeO Young Dr. Davide Guglielmi OMCeO Young Le prime collaborazioni: quali sono i passaggi burocratici che devo assolutamente fare? Dottore. Ecco, finalmente, dopo tutte le fatiche, tra Esami, Tesi, ed Esame di Stato

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa.

1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro Chiavi Lavoriamo sulla comprensione 1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Vero Falso L archivio telematico contiene solo le offerte di lavoro.

Dettagli

5.4. Il PIM nella scuola secondaria di II grado

5.4. Il PIM nella scuola secondaria di II grado 5.4. Il PIM nella scuola secondaria di II grado Percorso didattico: Accogliere e orientare Autore Corrado Marchi e Franca Regazzoni Scuola Scuola secondaria di secondo grado Classi Prima, terza, quarta

Dettagli

SENZA PAROLE. Illustrazione di Matteo Pericoli 2001

SENZA PAROLE. Illustrazione di Matteo Pericoli 2001 SENZA PAROLE Illustrazione di Matteo Pericoli 2001 Agente di viaggio. Vedo che ha deciso per la Transiberiana. Ottima scelta. Un viaggio difficile, ma che le darà enormi soddisfazioni. Cliente. Mi preoccupa

Dettagli

ESERCITAZIONE OSSERVARE UN ALBERO

ESERCITAZIONE OSSERVARE UN ALBERO L esercizio richiesto consiste nella scelta di un albero e il suo monitoraggio/racconto al fine di sviluppare l osservazione attenta come mezzo per la conoscenza del materiale vegetale. L esercitazione

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Il Piano di comunicazione

Il Piano di comunicazione Il Piano di comunicazione 23 lezione 11 novembre 2011 Cosa è un piano di comunicazione Il piano di comunicazione è uno strumento utilizzato da un organizzazione per programmare le proprie azioni di comunicazione

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A2

Università per Stranieri di Siena Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro CHIAVI In questa unità imparerai: a leggere un testo informativo su un servizio per il lavoro offerto dalla Provincia di Firenze nuove parole del campo del lavoro l uso dei pronomi

Dettagli

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate!

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Il Consiglio d'europa è un'organizzazione internazionale con 47 paesi membri. La sua attività coinvolge 150 milioni

Dettagli

Primo e ScholarRank: la differenza c è e si vede

Primo e ScholarRank: la differenza c è e si vede Primo e ScholarRank: la differenza c è e si vede Laura Salmi, Sales Account and Marketing Manager Ex Libris Italy ITALE 2012, ICTP-Trieste 30 marzo 12 1 Copyright Statement and Disclaimer All of the information

Dettagli

Sono molto lieto di essere qui oggi, in occasione della Cerimonia di premiazione dei progetti vincitori del Label Europeo delle lingue 2010.

Sono molto lieto di essere qui oggi, in occasione della Cerimonia di premiazione dei progetti vincitori del Label Europeo delle lingue 2010. Sono molto lieto di essere qui oggi, in occasione della Cerimonia di premiazione dei progetti vincitori del Label Europeo delle lingue 2010. L occasione mi è gradita per ricordare che la Società Dante

Dettagli

http://allovermakeup.blogspot.it/2013/11/primaspremitura-by-ideatoscana.html#more

http://allovermakeup.blogspot.it/2013/11/primaspremitura-by-ideatoscana.html#more http://allovermakeup.blogspot.it/2013/11/primaspremitura-by-ideatoscana.html#more domenica 17 novembre 2013 Prima spremitura by Ideatoscana Salve bimbe! Oggi voglio parlarvi di un azienda che utilizza

Dettagli

Nina Cinque. Guida pratica per organizzarla perfettamente in una sola settimana! Edizioni Lefestevere

Nina Cinque. Guida pratica per organizzarla perfettamente in una sola settimana! Edizioni Lefestevere Nina Cinque Guida pratica per organizzarla perfettamente in una sola settimana! Edizioni Lefestevere TITOLO: FESTA DI COMPLEANNO PER BAMBINI: Guida pratica per organizzarla perfettamente in una sola settimana!

Dettagli

LA VOCE DI 100.000 LAVORATRICI E LAVORATORI

LA VOCE DI 100.000 LAVORATRICI E LAVORATORI impaginato sintesidef 29-04-2008 19:34 Pagina 66 GRAFICO 11 DEDICANO PIÙ DI 20 ORE A SETTIMANA AL LAVORO DOMESTICO E DI CURA * 7 51,8 58,9 62,4 Uomini 29,0 27,3 20,1 Donne Meno di 35 anni Da 36 a 45 anni

Dettagli

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 187 docenti di italiano e matematica delle classi prime e seconde e docenti di alcuni Consigli di Classe delle 37 scuole che

Dettagli

L immagine fotografica come documento e documentazione

L immagine fotografica come documento e documentazione L immagine fotografica come documento e documentazione 27 febbraio 2012 San Pietro in Casale Circolo fotografico Punti di vista Alessandro Alessandrini Premesse L immagine fotografica è un oggetto che

Dettagli

Perchè ho scritto questo libro

Perchè ho scritto questo libro PARTE PRIMA 9 10 1 Perchè ho scritto questo libro Spiegare il massaggio con le sole parole, i disegni e le foto è molto difficile anche per chi, come me, da anni è impegnato nella divulgazione di questo

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

8 Elementi di Statistica

8 Elementi di Statistica 8 Elementi di Statistica La conoscenza di alcuni elementi di statistica e di analisi degli errori è importante quando si vogliano realizzare delle osservazioni sperimentali significative, ed anche per

Dettagli

LA BUONA SCUOLA - Report regionale STUDENTI

LA BUONA SCUOLA - Report regionale STUDENTI Pagina 1 di 6 LA BUONA SCUOLA -Report regionale STUDENTI Il questionario degli studenti, strutturato direttamente dai componenti del Coordinamento regionale Consulte studentesche di Potenza e Matera, è

Dettagli

Trascrizione completa della lezione Lezione 002

Trascrizione completa della lezione Lezione 002 Trascrizione completa della lezione Lezione 002 Adam: Salve, il mio nome e Adam Kirin: E io sono Kirin. Adam: e noi siano contenti che vi siete sintonizzati su ChineseLearnOnline.com dove noi speriamo

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

1. Introduzione al corso

1. Introduzione al corso E107 WEB SYSTEM Corso on line di progettazione siti dinamici: livello base R E A L I Z Z A Z I O N E D I 1. Introduzione al corso By e107 Italian Team Sito web:http://www.e107italia.org Contatto: admin@e107italia.org

Dettagli

Lexis Ricerche per Faschim. FASCHIM Indagine Associati

Lexis Ricerche per Faschim. FASCHIM Indagine Associati Lexis Ricerche per Faschim FASCHIM Indagine Associati 1 Metodo e campione Ricerca quantitativa sul target iscritti Faschim. Disegno campionario: 1000 interviste telefoniche a iscritti al fondo Faschim;

Dettagli

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI VIVERE CON E PER CRISTO Evangelizzare significa: Convertire Portare

Dettagli

Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011

Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011 Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011 Indirizzo di saluto del Comandante Generale Porgo il mio saluto cordiale a tutti i delegati della Rappresentanza qui convenuti. Gli incontri

Dettagli

INDICE PRIMA PARTE. 1.1. Le migrazioni internazionali pag. 1. 1.2. La nostra memoria pag. 9

INDICE PRIMA PARTE. 1.1. Le migrazioni internazionali pag. 1. 1.2. La nostra memoria pag. 9 INDICE Introduzione pag. I PRIMA PARTE Capitolo 1 Uno sguardo al passato: coordinate di lettura dei processi migratori 1.1. Le migrazioni internazionali pag. 1 1.2. La nostra memoria pag. 9 1.2.1. Ancor

Dettagli

SCHEDA DI PROGETTAZIONE

SCHEDA DI PROGETTAZIONE SCHEDA DI PROGETTAZIONE 1. IL CONTESTO DELLA LEZIONE 1.1. Titolo dell attività di Apprendimento Turisti non per caso 1.2. Scuola/Classe Scuola: A. Stainer - Lavis Classe: I E Grado: secondaria di primo

Dettagli

Stress sul posto di lavoro: segnali e cause. Check list personale (Versione 02.2006)

Stress sul posto di lavoro: segnali e cause. Check list personale (Versione 02.2006) Stress sul posto di lavoro: segnali e cause Check list personale (Versione 02.2006) Questa check list la aiuterà a identificare lo stress vissuto personalmente e a deteminarne le cause. Poi, sulla base

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... RELAZIONI INTERNAZIONALI

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... RELAZIONI INTERNAZIONALI 1 di 6 26/01/2015 11.38 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINTO ANNO TECNICO RELAZIONI INTERNAZIONALI 1. QUINTO ANNO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINTO ANNO TECNICO RELAZIONI INTERNAZIONALI

Dettagli

IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008

IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008 IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008 Prima della visita Ho iniziato la preparazione della mia visita partecipando a quattro sessioni di

Dettagli

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi AR IO NE PARLO DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi Ti aiuta a tenere sotto controllo la tua artrite reumatoide e a trarre il massimo beneficio dalla terapia Visita www.arioneparlo.it

Dettagli

Progetto Idrico del Distretto del Kajiado African Medical and Research Foundation & AMREF Italia

Progetto Idrico del Distretto del Kajiado African Medical and Research Foundation & AMREF Italia Progetto Idrico del Distretto del Kajiado African Medical and Research Foundation & AMREF Italia Cari Amici, Anche questa volta sono tornato, con lo zaino che avevo quando sono partito e senza malaria

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

Imparare una lingua nazionale per integrarsi

Imparare una lingua nazionale per integrarsi Français en Suisse apprendre, enseigner, évaluer Italiano in Svizzera imparare, insegnare, valutare Deutsch in der Schweiz lernen, lehren, beurteilen it Una visione politica Parlare la lingua locale è

Dettagli

Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015

Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015 Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015 FOR DISCUSSION PURPOSES ONLY: ANY OTHER USE OF THIS PRESENTATION - INCLUDING REPRODUCTION FOR PURPOSES OTHER THAN NOTED ABOVE, MODIFICATION

Dettagli

INAF-Osservatorio astrofisico di Torino Technical Report nr.169

INAF-Osservatorio astrofisico di Torino Technical Report nr.169 INAF-Osservatorio astrofisico di Torino Technical Report nr.169 Proposta di riorganizzazione dei laboratori e delle attività Daniele Gardiol Pino Torinese, 8 giugno 2015 Page n. 1 Indice 1. Motivazione...

Dettagli

SPERIMENTAZIONI. LABORATORIO: un azione di ricerca nel contesto locale. Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti»

SPERIMENTAZIONI. LABORATORIO: un azione di ricerca nel contesto locale. Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti» Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti» SPERIMENTAZIONI LABORATORIO: un azione di ricerca nel contesto locale GREEN JOBS Formazione e Orientamento L idea Si tratta di un esperienza di ricerca

Dettagli

DIVENTARE GENITORI OGGI:

DIVENTARE GENITORI OGGI: In collaborazione con DIVENTARE GENITORI OGGI: ASPETTI MEDICO-SANITARI Sintesi della ricerca Roma, 2 aprile 2015 Che il nostro Paese viva un problema di scarsa natalità è un opinione che la grande parte

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette

Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette Introduzione... 7 Ti lascio una ricetta... 9 Ottobre... 13 Novembre... 51 Dicembre... 89 Gennaio...127 Febbraio...167 Marzo... 203 Aprile... 241

Dettagli

GAMBA: Oggi noi ci troviamo ad approvare come stanno facendo in. moltissimi Comuni, visto che c è la scadenza prevista dalla

GAMBA: Oggi noi ci troviamo ad approvare come stanno facendo in. moltissimi Comuni, visto che c è la scadenza prevista dalla GAMBA: Oggi noi ci troviamo ad approvare come stanno facendo in moltissimi Comuni, visto che c è la scadenza prevista dalla legge al 30 di novembre, questi assestamenti al bilancio previsionale che abbiamo

Dettagli

Formazione base sul network marketing rivolta ai distributori Fm group.

Formazione base sul network marketing rivolta ai distributori Fm group. Formazione base sul network marketing rivolta ai distributori Fm group. A cura di Massimo Luisetti Sito Internet: http://www.1freecom.com email: m.luisetti@tiscali.it Tel. 339 2597666 id Skype: giomax50

Dettagli

La voce dei donatori

La voce dei donatori La voce dei donatori Uno studio sul grado di soddisfazione e di efficienza percepita dai Donatori nei confronti dell organizzazione e delle attività dell Avis Comunale RE www.avis.re.it Gli obiettivi della

Dettagli

Leggendo le aree d intervento di questo convegno, mi viene da pensare al legame che esiste tra loro:

Leggendo le aree d intervento di questo convegno, mi viene da pensare al legame che esiste tra loro: MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'EMILIA ROMAGNA ISTITUTO PROFESSIONALE DÌ STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO ARISTOTELE FIORAVANTI BOLOGNA

Dettagli

L unica linguaggi, consueti. domande e ambiti imprevisti o, comunque, diversi, in generale, da quelli più

L unica linguaggi, consueti. domande e ambiti imprevisti o, comunque, diversi, in generale, da quelli più GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO PER 2009 SCUOLA - 2010 PRIMARIA Il di Centro Gruppo Matematica di ricerca F. Enriques sulla didattica dell'università della matematica degli Studi nella scuola di Milano,

Dettagli

RELAZIONE SUL PERCORSO ESPERIENZIALE (prof. Trinchero)

RELAZIONE SUL PERCORSO ESPERIENZIALE (prof. Trinchero) RELAZIONE SUL PERCORSO ESPERIENZIALE (prof. Trinchero) Ins. Margherio Guglielmina. Scuola Primaria di Mazzè. Classe Seconda. Anno scolastico 2013-2014 Gli incontri con il prof. Trinchero sono stati molto

Dettagli

EBOOK COME CERCARE CLIENTI: STRATEGIE E STRUMENTI CONCRETI PER ACQUISIRE NUOVI CLIENTI. ComeCercareClienti.com. Autore: Matteo Pasqualini

EBOOK COME CERCARE CLIENTI: STRATEGIE E STRUMENTI CONCRETI PER ACQUISIRE NUOVI CLIENTI. ComeCercareClienti.com. Autore: Matteo Pasqualini EBOOK COME CERCARE CLIENTI: STRATEGIE E STRUMENTI CONCRETI PER ACQUISIRE NUOVI CLIENTI ComeCercareClienti.com ComeCercareClienti.com Copyright Matteo Pasqualini Vietata la Autore: Matteo Pasqualini 1 ComeCercareClienti.com

Dettagli

C4 COMPONENTE PARTECIPAZIONE: Visione Comune Strategica. Fase 1 Avvio del processo partecipato

C4 COMPONENTE PARTECIPAZIONE: Visione Comune Strategica. Fase 1 Avvio del processo partecipato MED Programme Progetto MedStrategy Strategia Integrata per lo Sviluppo Sostenibile delle Aree Rurali del Mediterraneo Project reference no.: 2G-MED09-282 C4 CMPNENTE PARTECIPAZINE: Visione Comune Strategica

Dettagli

Sondaggio sulla modalità di redazione e valutazione delle Tesi di Laurea Triennali

Sondaggio sulla modalità di redazione e valutazione delle Tesi di Laurea Triennali Sondaggio sulla modalità di redazione e valutazione delle Tesi di Laurea Triennali Le opinioni degli studenti raccolte tramite i gruppi Facebook Sondaggio promosso dai Rappresentati degli Studenti nel

Dettagli

TABELLA 1 Livelli comuni di riferimento: scala globale

TABELLA 1 Livelli comuni di riferimento: scala globale TABELLA 1 Livelli comuni di riferimento: scala globale avanzato intermedio elementare C2 C1 B2 B1 A2 A1 È in grado di comprendere senza sforzo praticamente tutto ciò che ascolta o legge. Sa riassumere

Dettagli

Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015

Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015 Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015. Assolombarda, 17 marzo 2014 FOR DISCUSSION PURPOSES ONLY: ANY OTHER USE OF THIS PRESENTATION - INCLUDING REPRODUCTION FOR PURPOSES

Dettagli

"DOCUMENTO DI SINTESI DELIBERA LAZIO FONDI RANDAGISMO

DOCUMENTO DI SINTESI DELIBERA LAZIO FONDI RANDAGISMO "DOCUMENTO DI SINTESI DELIBERA LAZIO FONDI RANDAGISMO INFORMAZIONI generali: Il bando prevede 2 tipi di progetti finanziabili: 1) Sterilizzazioni; 2) Adeguamento e/o costruzione canili pubblici; In questo

Dettagli

SAPER SCEGLIERE UN PROGETTO FRANCHISING

SAPER SCEGLIERE UN PROGETTO FRANCHISING SAPER SCEGLIERE UN PROGETTO FRANCHISING 70 domande e risposte per conoscere il mondo del franchising... 20 regole per scegliere il progetto piu idoneo al tuo profilo di affiliato... 6 segreti per avere

Dettagli

Gestione del conflitto o della negoziazione

Gestione del conflitto o della negoziazione 1. Gestione del conflitto o della negoziazione Per ognuna delle 30 coppie di alternative scegli quella che è più vera per te. A volte lascio che siano gli altri a prendersi la responsabilità di risolvere

Dettagli

Fogli Bis e autovalutazione finale

Fogli Bis e autovalutazione finale Laboratori di matematica di 2a elementare Fogli Bis e autovalutazione finale Informazioni e annotazioni per l insegnante Quest anno, oltre ai fogli Bis, così com erano previsti e proposti nei mini laboratori

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

L Agenzia per le ONLUS e l accountability del Terzo Settore a cura di ADRIANO PROPERSI. L accountability, cioè il rendere conto delle proprie

L Agenzia per le ONLUS e l accountability del Terzo Settore a cura di ADRIANO PROPERSI. L accountability, cioè il rendere conto delle proprie L Agenzia per le ONLUS e l accountability del Terzo Settore a cura di ADRIANO PROPERSI. L accountability, cioè il rendere conto delle proprie attività a tutti i soggetti interessati, è un valore per tutte

Dettagli

Giacomo Bruno RENDITE DA 32.400 AL MESE!

Giacomo Bruno RENDITE DA 32.400 AL MESE! Giacomo Bruno RENDITE DA 32.400 AL MESE! Report collegato a: FARE SOLDI ONLINE CON GOOGLE Il programma per inserire annunci pubblicitari su Google - Mini Ebook Gratuito - INVIALO GRATIS A TUTTI I TUOI

Dettagli

DIREZIONE AMMINISTRATIVA AREA DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI UNIWEB FAQ STUDENTI

DIREZIONE AMMINISTRATIVA AREA DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI UNIWEB FAQ STUDENTI UNIWEB FAQ STUDENTI Anno di frequenza... 1 Appelli ricerca... 1 Avvisi dei docenti... 5 Codice a barre... 1 Crediti... 1 Errori sulla cariera... 2 Esame in cariera... 4 Indicazioni sull'appello... 2 Informazioni

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

Pillole di eventi di fundraising

Pillole di eventi di fundraising Pillole di eventi di fundraising Forlì, 11-12 settembre 2014 Mara Garbellini IL POTERE DEGLI EVENTI: TOCCARE CON MANO LA TUA ORGANIZZAZIONE Gli eventi sono occasioni reali, tangibili per donare e per partecipare

Dettagli

Questionario sulla Gestione dei disturbi Mentali comuni nelle cure Primarie (GMP) Medico Psichiatra

Questionario sulla Gestione dei disturbi Mentali comuni nelle cure Primarie (GMP) Medico Psichiatra Questionario sulla Gestione dei disturbi Mentali comuni nelle cure Primarie (GMP) Medico Psichiatra 1 Caro collega, La invitiamo a rispondere alle domande del presente questionario sulla gestione dei Disturbi

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

Come si cerca personale con LavoroTurismo.it

Come si cerca personale con LavoroTurismo.it Come si cerca personale con LavoroTurismo.it LavoroTurismo le offre un servizio qualificato e professionale che: 1. riduce al minimo il tempo necessario per la ricerca del personale; 2. evita telefonate

Dettagli

1_ http://www.anconanord.it Evitare la semplice autoreferenzialità. Provare a documentare i processi piuttosto che i semplici prodotti. Trova il tempo per aggiornarlo costantemente 02_http://www.assisi2circolo.it

Dettagli