1.3 Le principali dinamiche del mercato turistico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1.3 Le principali dinamiche del mercato turistico"

Transcript

1 1.3 Le principali dinamiche del mercato turistico Il presente paragrafo contiene un analisi delle principali caratteristiche quantitative e qualitative dell industria dell ospitalità degli otto comuni che formano le città tardo barocche del Val di Noto. L intento è quello di disegnare un quadro di massima delle vocazioni e delle potenzialità di sviluppo in chiave turistica delle otto città, al fine di programmare adeguatamente strategie e piani di azione, in un contesto socio-economico integrato e sostenibile. Sono state analizzate le potenzialità dell offerta ricettiva e le condizioni di sviluppo della domanda turistica nell area, prima con riferimento alle caratteristiche di mercato dei rispettivi territori provinciali e poi su base comunale, per procedere, infine, ad un confronto diretto tra i comuni oggetto di indagine La provincia di Catania L offerta di ricettività nella provincia di Catania è costituita da un elevato numero di strutture extralberghiere di modeste dimensioni (279 strutture con una disponibilità complessiva di poco più di 9600 posti letto) e da un totale di 95 esercizi alberghieri che coprono il 54% delle disponibilità di pernottamento nelle destinazioni turistiche della provincia. L offerta alberghiera mostra una netta prevalenza di ricettività medio-alta composta da strutture alberghiere a 4 stelle (19 strutture) e 3 stelle (40 strutture) che nell insieme costituiscono circa il 70% dei posti letto disponibili nell area. Al contrario, la ricettività complementare risulta differenziata, seppur con un netto primato dei campeggi che da soli contano il 54% dei posti letto distribuiti su appena 12 strutture e dei 152 bed & breakfast che nell insieme offrono ospitalità a circa 890 potenziali clienti. Associazione Mecenate 90 62

2 Graff I e II Composizione dell offerta ricettiva PROVINCIA DI CATANIA DISTRIBUZIONE DELL'OFFERTA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI 5 stelle 5% residenze 14% 1 stella 3% 2 stelle 4% 3 stelle 40% 4 stelle 34% ostelli 1,8% PROVINCIA DI CATANIA DISTRIBUZIONE DELL'OFFERTA NEGLI ESERCIZI EXTRALBERGHIERI turismo rurale 2,1% case per ferie 0,2% rifugi 0,8% villaggi turistici 5,5% affittacamere 4,4% alloggi agrituristici 5,7% appartamenti per vacanze 15,4% campeggi 54,8% bed & breakfast 9,3% Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Catania N. letti, anno 2004 Con una netta prevalenza di turisti di provenienti da paesi europei- Francia e Germania in testa, seguite da Spagna, Regno Unito e Svizzera, tanto per numeri di arrivi quanto per presenze totali- la domanda turistica internazionale della provincia di Catania risulta inferiore rispetto a quella domestica a sua volta largamente influenzata da un elevato turismo intraregionale. Riflessione a parte merita l elevato numero di presenze statunitensi rilevate tanto in riferimento ai dati provinciali quanto a quelli dei singoli comuni di Caltagirone, Militello in Val di Catania e Catania, fenomeno direttamente Associazione Mecenate 90 63

3 connesso alla vicinanza con la base militare americana di Sigonella. Buono anche il numero e la permanenza media di giapponesi, canadesi e israeliani il cui numero di arrivi nel solo 2004 si attesta sull ordine delle registrazioni. Tab I Domanda turistica internazionale per Paese di residenza: i primi 20 per numero di presenze PROVINCIA DI CATANIA Paese di residenza arrivi presenze Stati Uniti d'america Germania Francia Spagna Regno Unito Altri Paesi Europei Svizzera e Liechtenstein Paesi Bassi Belgio Polonia Austria Canada Israele Giappone Svezia Australia Russia Danimarca Ungheria Grecia TOT PRIMI 20 PAESI ALTRI PAESI TOTALE STRANIERI Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Catania Anno 2004 Con una permanenza media nelle strutture alberghiere che oscilla tra i due ed i tre giorni e che in quelle extralberghiere arriva fino ai cinque, i turisti italiani (siciliani a parte) provengono prevalentemente dalle regioni del centro-sud e sud, eccezion fatta per piemontesi, veneti e romagnoli giunti in gran numero negli ultimi anni. Per quanto concerne la stagionalità dei flussi turistici, infine, l esame dell andamento nel 2004 delle presenze rilevate nelle destinazioni turistiche catanesi mostra una bassa stagionalità per il turismo incoming e, al contrario, un impennata nel conteggio di arrivi e presenze italiane nei mesi che vanno da luglio a settembre. Associazione Mecenate 90 64

4 Tab II Domanda turistica interna per regione di provenienza PROVINCIA DI CATANIA Regione di provenienza arrivi presenze Sicilia Lazio Lombardia Campania Puglia Veneto Emilia Romagna Calabria Piemonte Toscana Sardegna Liguria Abruzzo Marche Friuli Venezia Giulia Umbria Balilicata Trento Bolzano Molise Val D'Aosta TOTALE ITALIANI Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Catania - Anno 2004 Graf III - Andamento mensile dei flussi turistici PROVINCIA DI CATANIA STAGIONALITA' DELLA DOMANDA TOTALE STRANIERI TOTALE ITALIANI TOTALE GENERALE Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Catania Tot presenze 2004 Associazione Mecenate 90 65

5 I comuni di Catania, Caltagirone e Militello in Val di Catania a) Catania Catania si caratterizza per un equilibrata composizione della struttura quantitativa e qualitativa dell industria dell ospitalità tanto in riferimento al numero di strutture quanto a quello dei posti letto disponibili. In linea con la media provinciale per quanto riguarda la composizione qualitativa dell offerta alberghiera medio-alta (6 alberghi a 4 stelle pari a 892 posti letto e 11 alberghi a 3 stelle per un totale di 599 posti letto) Catania vanta altresì due grandi strutture di alta qualità (2 alberghi a 5 stelle che offrono nel complesso 560 posti letto). L offerta ricettiva complementare, infine, si caratterizza per una netta prevalenza di disponibilità nei quattro camping del capoluogo che nel complesso offrono più di 2300 posti letto. Graff I e II Composizione dell offerta ricettiva COMUNE DI CATANIA DISTRIBUZIONE DELL'OFFERTA ALBERGHIERA 2 stelle 5% 1 stella 12% residenze 5% 5 stelle 22% 3 stelle 23% 4 stelle 33% COMUNE DI CATANIA DISTRIBUZIONE DELL'OFFERTA EXTRALBERGHIERA case per ferie 0,7% ostelli 5,2% alloggi agrituristici 1,7% Bed & Breakfast 4,2% campeggi 79,4% affittacamere 6,8% appartamenti per vacanze 2,0% Fonte: elaborazione Associazione Mecenate 90 su dati AAPIT Catania - N. letti 2004 Associazione Mecenate 90 66

6 La domanda turistica internazionale è in linea con quanto osservato in riferimento ai dati provinciali, seppur con qualche differenza nel posizionamento dei primi cinque paesi di origine degli arrivi nell anno 2004 (ultimi dati disponibili). Tab I Domanda turistica internazionale per Paese di residenza: i primi 20 per numero di presenze COMUNE DI CATANIA Paese di residenza arrivi presenze Stati Uniti d'america Spagna Germania Francia Regno Unito Altri Paesi Europei Svizzera e Liechtenstein Paesi Bassi Belgio Giappone Australia Austria Polonia Svezia Danimarca Canada Grecia Altri Paesi dell'asia Irlanda Cina TOT PRIMI 20 PAESI ALTRI PAESI TOTALE STRANIERI Fonte: elaborazione Associazione Mecenate 90 su dati AAPIT Catania - anno 2004 Si conferma altresì il primato di turisti siciliani tra gli arrivi italiani nell area, con Lazio, Lombardia e Campania che mantengono rispettivamente la seconda, terza e quarta posizione della classifica provinciale, mentre la Puglia scende dal quarto al nono posto preceduta da Veneto, Piemonte e Calabria. Ancora in linea con i dati provinciali, infine, il flusso di arrivi e presenze italiane e straniere nei 12 mesi dell anno Associazione Mecenate 90 67

7 Tab II Domanda turistica interna per regione di provenienza COMUNE DI CATANIA Regione di provenienza arrivi presenze Sicilia Lazio Lombardia Campania Emilia Romagna Veneto Piemonte Calabria Puglia Toscana Liguria Sardegna Friuli Venezia Giulia Abruzzo Marche Umbria Balilicata Trento Bolzano Molise Val D'Aosta TOTALE ITALIANI Fonte: elaborazione Associazione Mecenate 90 su dati AAPIT Catania - anno 2004 Graf III Andamento mensile dei flussi turistici COMUNE DI CATANIA STAGIONALITA' DELLA DOMANDA TOTALE STRANIERI TOTALE ITALIANI TOTALE GENERALE Fonte: elaborazione Associazione Mecenate 90 su dati AAPIT Catania - anno 2004 Associazione Mecenate 90 68

8 b) Caltagirone e Militello in Val di Catania 33 Con due alberghi e 18 strutture complementari, i comuni di Caltagirone e Militello in Val di Catania contano un totale di 484 posti letto dei quali 227 suddivisi tra le quattro tipologie di strutture ricettive extralberghiere. Graff IV e V Composizione dell offerta ricettiva COMUNI DI CALTAGIRONE E MILITELLO IN VAL DI CATANIA DISTRIBUZIONE DELL'OFFERTA ALBERGHIERA 3 stelle 29% 4 stelle 71% COMUNI DI CALTAGIRONE E MILITELLO IN VAL DI CATANIA DISTRIBUZIONE DELL'OFFERTA EXTRALBERGHIERA Turismo rurale 11% affittacamere 17% Bed & Breakfast 44% alloggi agrituristici 28% Fonte: elaborazione Associazione Mecenate 90 su dati AAPIT Catania N. letti anno 2004 Sono ancora i turisti europei a costituire i principali visitatori stranieri dell area, con l eccezione degli immancabili statunitensi che qui raggiungono il record in permanenza media nelle strutture ricettive (fino a 17 giorni nel 2004 e 9 nel 2003). 33 I dati comunali di Caltagirone e Militello in Val di Catania sono stati analizzati in forma congiunta in quanto non disponibili dati statistici specifici per ciascun comune di fonte AAPIT Catania. Associazione Mecenate 90 69

9 Tab III Domanda turistica internazionale per Paese di residenza: i primi 20 per numero di presenze COMUNI DI CALTAGIRONE E MILITELLO Paese di residenza arrivi presenze Stati Uniti d'america Germania Paesi Bassi Francia Svizzera e Liechtenstein Belgio Giappone Spagna Regno Unito Austria Altri Paesi Europei Canada Australia Svezia Argentina Danimarca Croazia Paesi dell'africa Mediterranea Israele Ungheria TOT PRIMI 20 PAESI ALTRI PAESI TOTALE STRANIERI Fonte: elaborazione Associazione Mecenate 90 su dati AAPIT Catania Anno 2004 Ancora consistente appare il fenomeno migratorio di corto raggio (i siciliani che pernottano nelle strutture ricettive dell area contano fino alle presenze registrate nel solo 2004), con una classifica degli arrivi turistici italiani che mostra una netta prevalenza di visitatori calabresi seguiti da lombardi e laziali. Interessante, infine, l andamento del flusso turistico nel corso dell anno 2004, con un picco di presenze nei mesi di aprile, maggio e giugno che si mantiene, seppur con alcune oscillazioni, elevato fino all inizio della stagione invernale. Associazione Mecenate 90 70

10 Tab. 1.3.IV Domanda turistica interna per regione di provenienza COMUNI DI CALTAGIRONE E MILITELLO Regione di provenienza arrivi presenze Sicilia Calabria Lombardia Lazio Veneto Emilia Romagna Puglia Campania Piemonte Toscana Liguria Marche Abruzzo Umbria Sardegna Friuli Venezia Giulia Trento Balilicata Molise Bolzano Val D'Aosta 2 4 TOTALE ITALIANI Fonte: elaborazione Associazione Mecenate 90 su dati AAPIT Catania Anno 2004 Graf VI Andamento mensile dei flussi turistici COMUNI DI CALTAGIRONE E MILITELLO IN VAL DI CATANIA STAGIONALITA' DELLA DOMANDA TOTALE STRANIERI TOTALE ITALIANI TOTALE GENERALE Fonte: elaborazione Associazione Mecenate 90 su dati AAPIT Catania Tot presenze, 2004 Associazione Mecenate 90 71

11 1.3.2 La provincia di Siracusa L assetto dell industria dell ospitalità nella provincia di Siracusa mostra una buona presenza di capacità ricettiva nelle strutture alberghiere di medio-alta qualità mentre tra gli esercizi complementari sono i campeggi, i bed & breakfast e gli agriturismi a fornire la gran parte dei posti letto disponibili nell area. Graff I e II Composizione dell offerta ricettiva PROVINCIA DI SIRAUSA DISTRIBUZIONE DELL'OFFEERTA ALBERGHIERA Residence 1 Stelle 5% 6% 2 Stelle 6% 5 Stelle 1% 4 Stelle 35% 3 Stelle 47% PROVINCIA DI SIRACUSA DISTRIBUZIONE DELL'OFFERTA EXTRALBERGHIERA Bed & Breakfast 13% Agriturismo 13% Turismo Rurale 1% Affittacamere 5% Case Vacanze 4% Case per Ferie 1% Ostelli 1% Campeggi 62% Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Siracusa N. Letti, anno 2004 I visitatori francesi sono i protagonisti del turismo incoming nella provincia, tanto per numero di arrivi quanto per presenze e, dunque, permanenza media nelle strutture ricettive, seguiti da tedeschi, americani, spagnoli, dai sudditi del Regno Unito e dagli svizzeri. Al pari di quanto osservato in riferimento alla provincia di Catania, anche in questo caso il turismo internazionale mostra una bassa propensione alla stagionalità, al contrario di quanto emerge dall analisi dei flussi mensili dei visitatori italiani che si dimostrano altamente influenzati dalle attrattività Associazione Mecenate 90 72

12 balneari-naturalistiche delle destinazioni siciliane, generando picchi di domanda nel corso della stagione estiva. Tab I Domanda turistica internazionale per Paese di residenza: i primi 20 per numero di presenze PROVINCIA DI SIRACUSA Paese di residenza Arrivi Presenze Francia Germania Spagna Stati Uniti d'america Regno Unito Paesi Bassi Svizzera e Liechtenstein Giappone Belgio Austria Altri Paesi Europei Grecia Canada Russia Svezia Danimarca Australia Altri Paesi dell'asia Polonia Norvegia TOT PRIMI 20 PAESI ALTRI PAESI TOTALE STRANIERI Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Siracusa Anno 2004 Il fenomeno dei flussi turistici di prossimità risulta elevato, i visitatori siciliani, infatti, sono primi tanto per numero di arrivi quanto per presenze, seguiti da lombardi e laziali. Associazione Mecenate 90 73

13 Tab II Domanda turistica interna per regione di provenienza PROVINCIA DI SIRACUSA Regione di provenienza Arrivi Presenze Sicilia Lombardia Lazio Campania Calabria Emilia Romagna Puglia Piemonte Veneto Toscana Liguria Marche Abruzzo Friuli Venezia Giulia Basilicata Umbria Sardegna Trento Bolzano Molise Val D'Aosta TOTALE ITALIANI Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Siracusa Anno 2004 Graf III Andamento mensile dei flussi turistici PROVINCIA DI SIRACUSA STAGIONALITA' DELLA DOMANDA Totale Italiani Totale Stranieri Totale Generale Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Siracusa Tot presenze, anno 2004 Associazione Mecenate 90 74

14 I comuni di Palazzolo Acreide e Noto a) Palazzolo Acreide Si rileva la netta prevalenza della disponibilità ricettiva tra gli esercizi extralberghieri rispetto agli alberghieri nel comune di Palazzolo Acreide, che conta tre alberghi di livello qualitativo medio-basso e tre tipologie di strutture complementari. Graff I e II Composizione dell offerta ricettiva COMUNE DI PALAZZOLO ACREIDE DISTRIBUZIONE DELL'OFFERTA ALBERGHIERA 1 stella 29% 3 Stelle 49% 2 Stelle 22% COMUNE DI PALAZZOLO ACREIDE DISTRIBUZIONE DELL'OFFERTA EXTRALBERGHIERA Bed & Breakfast 5% Agriturismo 19% Campeggi 76% Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Siracusa N. letti, anno 2004 In linea con i dati provinciali, la gran parte dei visitatori stranieri è di nazionalità tedesca o francese, seguono turisti provenienti da altri paesi europei e dagli Stati Uniti d America. Tra gli italiani che decidono di trascorrere le loro vacanze a Palazzolo Acreide non mancano i conterranei, seguiti da visitatori provenienti da Lombardia, Lazio e Calabria, tutti accomunati da una netta prevalenza di soggiorni estivi e primaverili a differenza degli stranieri che si distribuiscono più equamente nel corso dell anno Associazione Mecenate 90 75

15 Tab I Domanda turistica internazionale per Paese di residenza: i primi 20 per numero di presenze COMUNE DI PALAZZOLO ACREIDE Paese di residenza Arrivi Presenze Germania Francia Altri Paesi Europei Spagna Norvegia Paesi Bassi Belgio Croazia Regno Unito Svizzera e Liechtenstein Stati Uniti d'america Austria Russia Altri Paesi 5 39 Ungheria 6 18 Grecia 2 12 Polonia 4 11 Argentina 3 7 Finlandia 2 3 Irlanda 2 2 TOT PRIMI 20 PAESI ALTRI PAESI TOTALE STRANIERI Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Siracusa Anno 2004 Tab II Domanda turistica interna per regione di provenienza COMUNE DI PALAZZOLO ACREIDE Regione di provenienza Arrivi Presenze Sicilia Lombardia Lazio Veneto Calabria Puglia Campania Liguria Piemonte Marche Toscana Emilia Romagna Sardegna Umbria Abruzzo 7 19 Basilicata 6 18 Friuli Venezia Giulia 6 16 Trento 5 9 Bolzano 2 2 TOTALE ITALIANI Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Siracusa Anno 2004 Associazione Mecenate 90 76

16 Graf III Andamento mensile dei flussi turistici COMUNE DI PALAZZOLO ACREIDE STAGIONALITA' DELLA DOMANDA Totale Italiani Totale Stranieri Totale Generale Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Siracusa Tot presenze, anno 2004 b) Noto Buona la capacità ricettiva del solo comune di Noto che con 16 strutture alberghiere, delle quali ben 9 di qualità media, e 54 extralberghiere conta un massimo di 2047 posti letto disponibili nei periodi di alta stagione. Graff IV e V Composizione dell offerta ricettiva COMUNE DI NOTO DISTRIBUZIONE OFFERTA ALBERGHIERA 2 Stelle 9,2% 1 Stella 0,9% 3 Stelle 89,9% Associazione Mecenate 90 77

17 COMUNE DI NOTO DISTRIBUZIONE OFFERTA EXTRALBERGHIERA Bed & Breakfast 20% Affittacamere 13% Case Vacanze 2% Agriturismo 20% Campeggi 36% Ostelli 9% Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Siracusa N. letti, anno 2004 Un turismo di mass market, dunque, quello di Noto, con una buona consistenza della domanda incoming formata prevalentemente da visitatori francesi e tedeschi e caratterizzata da una decisa assenza di stagionalità a riprova di una domanda turistica attratta dalle numerose risorse culturali, complice il clima mite tipico delle destinazioni siciliane. A differenza di quanto osservato in riferimento tanto agli altri comuni del Val di Noto quanto della provincia nel suo complesso, pur confermandosi la predominanza dei flussi turistici di prossimità, nei confini comunali di Noto il primato per numero di presenze nella domanda turistica nazionale appartiene alla Lombardia seguita da Piemonte, Campania, Lazio ed Emilia Romagna. Un turismo, quello di provenienza italiana che pur registrando ancora alti picchi di domanda nelle presenze estive, si mantiene ben al di sopra di quello straniero anche nei mesi che vanno da aprile ad ottobre, registrando valori in aumento nei mesi primaverili, con punte di eccellenza in luglio ed agosto ed un brusco riallineamento ai valori primaverili nel mese di settembre. Associazione Mecenate 90 78

18 Tab III Domanda turistica internazionale per Paese di residenza: i primi 20 per numero di presenze COMUNE DI NOTO Paese di residenza Arrivi Presenze Germania Francia Russia Regno Unito Svizzera e Liechtenstein Paesi Bassi Spagna Stati Uniti d'america Canada Belgio Altri Paesi Europei Austria Slovenia Polonia Australia Irlanda Giappone Grecia Israele Altri Paesi dell'asia TOT PRIMI 20 PAESI ALTRI PAESI TOTALE STRANIERI Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Siracusa Anno 2004 Tab IV Domanda turistica interna per regione di provenienza COMUNE DI NOTO Regione di provenienza Arrivi Presenze Lombardia Sicilia Piemonte Campania Lazio Emilia Romagna Calabria Puglia Veneto Toscana Val D'Aosta Liguria Umbria Marche Abruzzo Friuli Venezia Giulia Basilicata Sardegna Trento Bolzano Molise TOTALE ITALIANI Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Siracusa Anno 2004 Associazione Mecenate 90 79

19 Graf VI Andamento mensile dei flussi turistici COMUNE DI NOTO STAGIONALITA' DELLA DOMANDA Totale Italiani Totale Stranieri Totale Generale Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Siracusa Tot presenze, anno La provincia di Ragusa La provincia di Ragusa è dotata di un offerta ricettiva di media qualità, con più di 5400 posti letto a disposizione in strutture alberghiere a tre stelle e quasi 1400 in strutture classificate a quattro stelle, mentre nel comparto extralberghiero sono oltre 4000 i posti disponibili per turisti che scelgano di soggiornare nei parchi-campeggio dell area. La disponibilità del sistema dell ospitalità locale è caratterizzata, infatti, da un cospicuo numero di posti letto in strutture alberghiere (57% dell intera offerta ricettiva provinciale) per un totale di poco più di 7250 posti distribuiti su una cinquantina di hotel. Associazione Mecenate 90 80

20 Graff I e II Composizione dell offerta ricettiva PROVINCIA DI RAGUSA DISTRIBUZIONE DELL'OFFERTA ALBERGHIERA 2 stelle 5% 1stella 1% 4 stelle 19% 3 stelle 75% PROVINCIA DI RAGUSA DISTRIBUZIONE DELL'OFFERTA EXTRALBERGHIERA Aziende agrituristiche 5% Case per vacanza 3% Bed & Breakfast 14% Case per Ferie 1% Affittacamere 2% Parchi di campeggio 74% Villaggi turistici 1% Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Ragusa N. letti, anno 2004 Associazione Mecenate 90 81

21 L esame dei flussi turistici provinciali mostra, tanto per numero di arrivi quanto per presenze complessive, una netta prevalenza dei visitatori italiani sugli stranieri. Ai vertici della classifica internazionale troviamo Francia e Germania, seguite, con netto distacco, da svizzeri, belgi, austriaci, inglesi e olandesi. Il turismo interno all isola costituisce ancora una volta la caratteristica predominante della domanda domestica, mentre lombardi, campani e laziali sono i visitatori più numerosi tra gli italiani. Tab I Domanda turistica internazionale per Paese/continente di residenza 34 PROVINCIA DI RAGUSA Paese di residenza Arrivi Presenze Francia Germania Svizzera Belgio Austria Regno Unito Paesi Bassi Spagna Stati Uniti d'america Giappone Svezia Africa ALTRI TOTALE STRANIERI Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Ragusa anno La lista è esaustiva, la voce ALTRI contiene arrivi e presenze di visitatori per i quali non è stato individuato dall AAPIT Ragusa il rispettivo Paese di provenienza a causa della difficile interpretazione delle informazioni fornite. Associazione Mecenate 90 82

22 Tab II Domanda turistica interna per regione di provenienza 35 PROVINCIA DI RAGUSA Regione di provenienza Arrivi Presenze Sicilia Lombardia Campania Lazio Toscana Emilia-Romagna Liguria Calabria Piemonte Veneto ALTRI TOTALE ITALIANI Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Ragusa anno 2004 Un impennata della domanda di visitatori italiani nella stagione estiva conferma la netta prevalenza delle preferenze per il prodotto mare tra le motivazioni primarie del turismo interno all isola, mentre la domanda internazionale si connota con un alta stagione turistica in primavera, estate e autunno e un basso profilo nei mesi invernali. Graf III Andamento mensile dei flussi turistici PROVINCIA DI RAGUSA STAGIONALITA' DELLA DOMANDA TOTALE ITALIANI TOTALE STRANIERI TOTALE GENERALE Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Ragusa Tot presenze, anno La lista è esaustiva, la voce ALTRI contiene arrivi e presenze di visitatori per i quali non è stata individuata dall AAPIT Ragusa la rispettiva regione di residenza a causa della difficile interpretazione delle informazioni fornite. Associazione Mecenate 90 83

23 I comuni di Ragusa, Modica e Scicli a) Ragusa Il mercato turistico del ragusano vanta il 65% di disponibilità in strutture alberghiere, delle quali un buon 88% costituite da hotel a 3 stelle 36, ed un insieme di esercizi complementari che nel complesso possono ospitare fino a 2300 persone di cui oltre l 80% disponibili nei due grandi parchi campeggio presenti sul territorio. Si conferma la netta prevalenza di turismo domestico, mentre gli arrivi e le presenze straniere nel comune di Ragusa, decisamente più contenuti, sono costituiti soprattutto da francesi e tedeschi i cui flussi congiunti non raggiungono le oltre presenze registrate dai siciliani nel solo Graff I e II Composizione dell offerta ricettiva COMUNE DI RAGUSA DISTRIBUZIONE RICETTIVITA' ALBERGHIERA 2 stelle 3% 4 stelle 9% 3 stelle 88% COMUNE DI RAGUSA DISTRIBUZIONE OFFERTA EXTRALBERGHIERA Case per vacanza 1% Affittacamere 1% Aziende agrituristiche 4% Bed & Breakfast 9% Case per Ferie 1% Parchi di campeggio 84% Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Ragusa N. letti, anno La sola struttura del Club Méditerranée conta circa 1600 posti letto. Associazione Mecenate 90 84

24 Tab I Domanda turistica internazionale per Paese di origine 37 COMUNE DI RAGUSA Paese di residenza Arrivi Presenze Francia Germania Belgio Austria Svizzera Regno Unito Paesi Bassi Stati Uniti d'america Spagna Svezia Giappone ALTRI TOTALE STRANIERI Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Ragusa anno 2004 Tab II Domanda turistica interna per regione di provenienza 38 COMUNE DI RAGUSA Regione di provenienza Arrivi Presenze Sicilia Lombardia Campania Lazio Toscana Emilia Romagna Piemonte Calabria Liguria ALTRI TOTALE ITALIANI Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Ragusa anno 2004 b) Modica Il 71% degli alberghi di Modica è a 3 stelle, mentre le strutture ricettive ordinarie dedicate alle fasce di reddito medio-alto sono appena il 15%. Più varia la struttura delle disponibilità complementari che contano un buon numero di posti letto in piccoli bed & breakfast, case per vacanza, agriturismi 37 La lista è esaustiva, la voce ALTRI contiene arrivi e presenze di visitatori per i quali non è stato individuato dall AAPIT Ragusa il rispettivo Paese di provenienza a causa della difficile interpretazione delle informazioni fornite. 38 La lista è esaustiva, la voce ALTRI contiene arrivi e presenze di visitatori per i quali non è stata individuata dall AAPIT Ragusa la rispettiva regione di residenza a causa della difficile interpretazione delle informazioni fornite. Associazione Mecenate 90 85

25 e campeggi. Graff III e IV Composizione dell offerta ricettiva COMUNE DI MODICA DISTRIBUZIONE OFFERTA ALBERGHIERA 2 stelle 8% 1stella 6% 4 stelle 15% 3 stelle 71% COMUNE DI MODICA DISTRIBUZIONE OFFERTA EXTRALBERGHIERA Bed & Breakfast 33% Aziende agrituristiche 11% Parchi di campeggio 19% Case per vacanza 18% Villaggi turistici 7% Case per ferie 3% Affittacamere 9% Fonte: elaborazione Mecenate 90 su dati AAPIT Ragusa N. letti, anno 2004 c) Scicli Il mercato turistico di Scicli è prevalentemente orientato alla ricettività alberghiera di medio-alta e alta qualità e si caratterizza per la presenza di oltre 800 posti letto ubicati in due grandi strutture a quattro stelle a fronte di un centinaio di letti disponibili nei numerosi bed & breakfast locali. Associazione Mecenate 90 86

Capitolo 18. Turismo

Capitolo 18. Turismo Capitolo 18 Turismo 18. Turismo Il sistema delle statistiche ufficiali sul turismo si avvale di diverse fonti informative, la maggior parte delle quali rappresentate da rilevazioni ed elaborazioni Istat.

Dettagli

Capitolo 18. Turismo

Capitolo 18. Turismo Capitolo 18 Turismo 18. Turismo Il sistema delle statistiche ufficiali sul turismo si avvale di diverse fonti informative, la maggior parte delle quali rappresentate da rilevazioni e elaborazioni Istat.

Dettagli

Dalla spesa del visitatore ai risultati di bilancio delle aziende

Dalla spesa del visitatore ai risultati di bilancio delle aziende Dalla spesa del visitatore ai risultati di bilancio delle aziende Dalla spesa del visitatore ai risultati di bilancio delle aziende Regione Toscana Giunta Regionale Direzione Generale dello Sviluppo Economico

Dettagli

Il turismo in Puglia nel 2011

Il turismo in Puglia nel 2011 Il turismo in Puglia nel 2011 Key words Internazionalizzazione Consolidamento Innovazione A cura di: Osservatorio del Turismo della Regione Puglia PUGLIA 2011: INTERNAZIONALIZZAZIONE E CONSOLIDAMENTO La

Dettagli

Il movimento turistico in provincia di Pistoia. anno 2013

Il movimento turistico in provincia di Pistoia. anno 2013 Il movimento turistico in provincia di Pistoia anno 2013 Francesco Spinetti Lucia Capecchi Provincia di Pistoia Servizio Sviluppo Economico e Statistica Pistoia 20.5.2014 il notiziario sul turismo Il notiziario

Dettagli

Il turismo in Trentino nell estate 2014

Il turismo in Trentino nell estate 2014 Il turismo in Trentino nell estate 2014 dicembre 2014 Il Servizio Statistica della Provincia autonoma di Trento presenta i dati definitivi relativi agli arrivi e alle turistiche nella stagione estiva 2014,

Dettagli

Sintesi statistiche sul turismo

Sintesi statistiche sul turismo Sintesi statistiche sul turismo Estratto di Sardegna in cifre 2014 Sommario Le fonti dei dati e degli indicatori... 3 Capacità degli esercizi ricettivi... 3 Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi...

Dettagli

Il turismo nei comuni di prima fascia di Milano

Il turismo nei comuni di prima fascia di Milano 1 Metodi quantitativi per l analisi economica a.a. 1/13 Prof.ssa Silvia Figini Il turismo nei comuni di prima fascia di Milano Anastasia Panenko Serena Caldarera Il turismo nei comuni di prima fascia di

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Settembre 2014 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche Termine

Dettagli

Statistiche essenziali sul movimento turistico nazionale ed internazionale

Statistiche essenziali sul movimento turistico nazionale ed internazionale MemoTurismo2003 1 MEMOTURISMO2003 Statistiche essenziali sul movimento turistico nazionale ed internazionale Via Toscana 1 00187 Roma Tel 06 42741151 Fax 06 42871197 info@federalberghi.it 2 MemoTurismo2003

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Gennaio 2014 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Viaggi e vacanze in Italia e all estero

Viaggi e vacanze in Italia e all estero 17 febbraio 2010 Viaggi e vacanze in Italia e all estero Anno L Istat presenta le stime preliminari dei principali aggregati relativi alla domanda di turismo in Italia nel. Le informazioni provengono dall

Dettagli

Attrattività e immagine di alcune aree turistiche italiane

Attrattività e immagine di alcune aree turistiche italiane RISORSE NATURALI E CULTURALI COME ATTRATTORI QSN 2007-2013 Attrattività e immagine di alcune aree turistiche italiane Roma, 28 settembre 2005 INDAGINI DOXA PER IL MINISTERO ATTIVITA PRODUTTIVE - PON ATAS

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

Viaggi e vacanze in Italia e all estero

Viaggi e vacanze in Italia e all estero 19 febbraio 2007 Viaggi e vacanze in Italia e all estero Anno 2006 L Istat presenta le stime preliminari dei principali aggregati relativi alla domanda di turismo in Italia nel 2006. Le informazioni provengono

Dettagli

Nel 2010 si è assistito ad una decisa ripresa dei flussi turistici (arrivi +6,7%)

Nel 2010 si è assistito ad una decisa ripresa dei flussi turistici (arrivi +6,7%) Il monitoraggio dei dati per la formulazione dell offerta turistica regionale a cura dell Osservatorio turistico Dipartimento regionale turismo, sport e spettacolo 1. Lo scenario e le macrodinamiche Nel

Dettagli

Viaggi e vacanze in Italia e all estero

Viaggi e vacanze in Italia e all estero 18 febbraio 2009 Viaggi e vacanze in Italia e all estero Anno L Istat presenta le stime preliminari dei principali aggregati relativi alla domanda di turismo in Italia nel. Le informazioni provengono dall

Dettagli

Il peso del turismo nell economia Toscana

Il peso del turismo nell economia Toscana Turismo & Toscana Il turismo in Toscana: un modello export led alla prova della crisi Enrico Conti Firenze, 13 giugno 2014 Il peso del turismo nell economia Toscana Nel 2013 oltre 43 milioni di presenze

Dettagli

Il mercato IT nelle regioni italiane

Il mercato IT nelle regioni italiane RAPPORTO NAZIONALE 2004 Contributi esterni nelle regioni italiane a cura di Assinform Premessa e obiettivi del contributo Il presente contributo contiene la seconda edizione del Rapporto sull IT nelle

Dettagli

1 551 020 1 531 598-19 422-1,3 TICINO Totale 17 400 091 17 769 842 369 751 2,1

1 551 020 1 531 598-19 422-1,3 TICINO Totale 17 400 091 17 769 842 369 751 2,1 Industria alberghiera e altre infrastrutture. Pernottamenti Fonte TS 2013 2014 Differenza Assoluta Differenza % ET Lago Maggiore 6 593 021 6 1 7 2 6 4,5 Gambarogno Turismo 1 357 144 1 366 558 9 414 0,7

Dettagli

Destinazione Italia SCENARI DEL TURISMO

Destinazione Italia SCENARI DEL TURISMO Destinazione Italia I viaggi organizzati verso il nostro Paese mostrano segnali positivi di ripresa. Premiata la qualità e la varietà dell offerta. Meglio se certificate testo e foto di Aura Marcelli Cresce

Dettagli

L innovazione e l internazionalizzazione del turismo in Puglia nel 2013

L innovazione e l internazionalizzazione del turismo in Puglia nel 2013 L innovazione e l internazionalizzazione del turismo in Puglia nel 2013 Misurare in tempo reale la competitività della destinazione Puglia e monitorare le variazioni quali/quantitative dei flussi turistici

Dettagli

Rapporto immobiliare 2009 Immobili a destinazione Terziaria, Commerciale e Produttiva

Rapporto immobiliare 2009 Immobili a destinazione Terziaria, Commerciale e Produttiva Rapporto immobiliare 2009 Immobili a destinazione Terziaria, Commerciale e Produttiva con la collaborazione di Indice Presentazione 1 Introduzione 3 Le Fonti ed i Criteri Metodologici adottati 4 1. QUADRO

Dettagli

VIAGGI E VACANZE IN ITALIA E ALL ESTERO

VIAGGI E VACANZE IN ITALIA E ALL ESTERO 12 febbraio 2014 Anno 2013 VIAGGI E VACANZE IN ITALIA E ALL ESTERO Nel 2013, i residenti in Italia hanno effettuato 63 milioni e 154 mila viaggi con pernottamento, contro i 78 milioni e 703 mila dell anno

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Giugno 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente:

Dettagli

Capitolo 2.3. La situazione internazionale. Relazione Annuale

Capitolo 2.3. La situazione internazionale. Relazione Annuale Capitolo 2.3 Il turismo in Piemonte Carlo Alberto Dondona Si ringraziano Cristina Bergonzo (Sviluppo Piemonte Turismo), Amedeo Mariano(Città Metropolitana di Torino Sistema Informativo Turistico) La situazione

Dettagli

Viaggi e vacanze in Italia e all estero

Viaggi e vacanze in Italia e all estero 20 febbraio 2008 Viaggi e vacanze in Italia e all estero Anno 2007 L Istat presenta le stime preliminari dei principali aggregati relativi alla domanda di turismo in Italia nel 2007. Le informazioni provengono

Dettagli

Osservatorio Le vacanze degli italiani a Natale 2013 A cura del Centro Studi TCI Dicembre 2013

Osservatorio Le vacanze degli italiani a Natale 2013 A cura del Centro Studi TCI Dicembre 2013 Osservatorio Le vacanze degli italiani a Natale 2013 A cura del Centro Studi TCI Dicembre 2013 Per comprendere cosa succederà in queste imminenti festività natalizie, in particolare nel periodo tra metà

Dettagli

DOSSIER La soddisfazione dei clienti sui servizi degli stabilimenti balneari

DOSSIER La soddisfazione dei clienti sui servizi degli stabilimenti balneari DOSSIER La soddisfazione dei clienti sui servizi degli stabilimenti balneari Il presente studio intende fornire uno strumento di valutazione sulla soddisfazione dei clienti degli stabilimenti balneari

Dettagli

VIAGGI E VACANZE IN ITALIA E ALL ESTERO

VIAGGI E VACANZE IN ITALIA E ALL ESTERO 13 febbraio 2013 Anno 2012 VIAGGI E VACANZE IN ITALIA E ALL ESTERO Nel 2012 i viaggi con pernottamento effettuati in Italia e all estero dai residenti sono stati 78 milioni e 703 mila. Rispetto all anno

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 7 bollettino mensile Luglio 2009 Agosto 2009 A cura di Storia

Dettagli

Cultura e Tempo Libero

Cultura e Tempo Libero Cultura e Tempo Libero Corso in Statistica Sociale Anno Accademico 2012-13 Anna Freni Sterrantino Sommario Definizione e introduzione Le indagini multiscopo Spesa in attività culturali Confronti con i

Dettagli

Gianpiero Perri: La bella stagione della Basilicata turistica

Gianpiero Perri: La bella stagione della Basilicata turistica Potenza, 10 febbraio 2015 Agli organi di informazione Gianpiero Perri: La bella stagione della Basilicata turistica L andamento turistico dell anno appena trascorso, benchè fortemente segnato dalla gravità

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Pag. 1/6 Sessione ordinaria 2015 Il candidato svolga la prima parte della prova e risponda a due tra i quesiti proposti nella seconda parte. PRIMA PARTE IL TURISMO, RISORSA PER LO SVILUPPO DELL ITALIA

Dettagli

L E S T E R O. Volontariato. Una panoramica sulle esperienze in Italia e negli altri Paesi

L E S T E R O. Volontariato. Una panoramica sulle esperienze in Italia e negli altri Paesi Natalia Restuccia Volontariato nei Vigili del Fuoco Una panoramica sulle esperienze in Italia e negli altri Paesi Q ualche cifra sul ato dei vigili del fuoco in Italia sarà il punto di partenza del viaggio

Dettagli

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Turismo Veneto: il lago di Garda Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Il turismo in Italia Il turismo in Italia rappresenta il 9,5% del PIL, oltre 130 miliardi di

Dettagli

Gruppo di Lavoro. Camera di Commercio di Grosseto. COAP - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Grosseto

Gruppo di Lavoro. Camera di Commercio di Grosseto. COAP - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Grosseto Dicembre 2008 Il presente Rapporto di analisi è stato curato da: COAP, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Grosseto Istituto Guglielmo Tagliacarte di Roma, Fondazione dell Unione delle Camere

Dettagli

ECOLABEL IL MARCHIO EUROPEO DI QUALITÀ ECOLOGICA

ECOLABEL IL MARCHIO EUROPEO DI QUALITÀ ECOLOGICA ALLEGATO I ECOLABEL IL MARCHIO EUROPEO DI QUALITÀ ECOLOGICA Aggiornamento dati a Giugno 2007 AGGIORNAMENTO PRIMO REPORT Il termine Ecolabel individua il marchio comunitario di qualità ecologica. Si tratta

Dettagli

Le misure di sviluppo rurale: criticità attuali

Le misure di sviluppo rurale: criticità attuali CONVEGNO La politica di sviluppo rurale verso il 2007-2013: 2013: risultati e prospettive Venezia, 18 e 19 novembre 2004 Sessione b - Sviluppo rurale Le misure di sviluppo rurale: criticità attuali Catia

Dettagli

Il Fotovoltaico. Risultati del Conto Energia al 31 dicembre 2008. a cura dell Ufficio Statistiche

Il Fotovoltaico. Risultati del Conto Energia al 31 dicembre 2008. a cura dell Ufficio Statistiche Il Fotovoltaico Risultati del Conto Energia al 31 dicembre 2008 a cura dell Ufficio Statistiche 2 3 Introduzione Il presente lavoro intende fornire, attraverso alcune sintetiche elaborazioni a cura dell

Dettagli

Gli assicurati e gli infortuni sul lavoro. Adelina Brusco, Daniela Gallieri

Gli assicurati e gli infortuni sul lavoro. Adelina Brusco, Daniela Gallieri Gli assicurati e gli infortuni sul lavoro Adelina Brusco, Daniela Gallieri Ancona, 9 giugno 2009 Assicurati e Infortuni sul lavoro sono rilevati tramite il codice fiscale che individua il Paese di nascita

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per la politica industriale, la competitività e le piccole e medie imprese ex DIV.VIII PMI e artigianato IL CONTRATTO DI RETE ANALISI QUANTITATIVA

Dettagli

Il turismo culturale e l analisi dell impatto economico nelle regioni meridionali

Il turismo culturale e l analisi dell impatto economico nelle regioni meridionali Il turismo culturale e l analisi dell impatto economico nelle regioni meridionali Salvio Capasso Responsabile Ufficio Economia delle Imprese e Mediterraneo - SRM Paestum, 30 Ottobre 2014 Agenda Il turista

Dettagli

Imago Report mercato turistico

Imago Report mercato turistico Imago Report mercato turistico REPORT SULLE NUOVE TENDENZE DEL TURISTA ITALIANO ED ESTERO FOCUS SUL TURISTA ENOGASTRONOMICO 22 LUGLIO 2015 Indice: I principali trend del turismo in Italia Il turista ESTERO

Dettagli

Indagine sulla domanda turistica nella Provincia di Viterbo. Anno 2004

Indagine sulla domanda turistica nella Provincia di Viterbo. Anno 2004 Provincia di Viterbo Indagine sulla domanda turistica nella Provincia di Viterbo Anno 2004 Sintesi dell indagine INDAGINE SULLA DOMANDA TURISTICA NELLA PROVINCIA DI VITERBO ANNO 2004 A cura dell A.NA.STAT.

Dettagli

Il REPORT. I giovani Neet registrati

Il REPORT. I giovani Neet registrati Roma, 7 Novembre 2014 L adesione al programma da parte dei giovani continua. Al 6 novembre 2014 1 si sono registrati a Garanzia Giovani 283.317 giovani, di questi il 52% (146.983 giovani) lo ha fatto attraverso

Dettagli

REPORT MERCATO TURISTICO

REPORT MERCATO TURISTICO REPORT MERCATO TURISTICO Report sulle nuove tendenze del turismo italiano ed estero Focus sul turista enogastronomico 22 luglio 2015 INDICE Trend del turismo estero in Italia.. pag. 3 Trend del turismo

Dettagli

APPENDICE STATISTICA - VII RAPPORTO ANNUALE La Cultura serve al presente - 24 marzo 2011

APPENDICE STATISTICA - VII RAPPORTO ANNUALE La Cultura serve al presente - 24 marzo 2011 APPENDICE STATISTICA - VII RAPPORTO ANNUALE La Cultura serve al presente - 24 marzo 2011 I consumi culturali: La spesa delle famiglie italiane per la cultura e lo spettacolo rappresenta il 7% della loro

Dettagli

Attrattività, performance e potenzialità della Sicilia turistica

Attrattività, performance e potenzialità della Sicilia turistica Attrattività, performance e potenzialità della Sicilia turistica Ricerca di marketing sull attrattività turistica della Sicilia Presentazione dei risultati della ricerca Palermo, 11 luglio 2014 Obiettivi

Dettagli

OBIETTIVO CRESCITA. Le sfide delle PMI nel contesto macroeconomico

OBIETTIVO CRESCITA. Le sfide delle PMI nel contesto macroeconomico OBIETTIVO CRESCITA Impresa, banca, territorio Le sfide delle PMI nel contesto macroeconomico I principali temi Crescita dimensionale Reti d impresa e altre forme di alleanza Innovazione e ricerca Capitale

Dettagli

I PROGETTI INTERREGIONALI IN AMBITO TURISTICO

I PROGETTI INTERREGIONALI IN AMBITO TURISTICO I PROGETTI INTERREGIONALI IN AMBITO TURISTICO I Progetti interregionali dell Assessorato al Turismo Nell ottica di valorizzazione e di una maggiore fruibilità di siti e beni a carattere storicoartistico,

Dettagli

Certificazione di affidabilità doganale e di sicurezza: L Operatore Economico Autorizzato (A.E.O.)

Certificazione di affidabilità doganale e di sicurezza: L Operatore Economico Autorizzato (A.E.O.) Certificazione di affidabilità doganale e di sicurezza: L Operatore Economico Autorizzato (A.E.O.) dott.ssa Cinzia Bricca Direttore Centrale Accertamenti e Controlli Agenzia delle Dogane Milano 25 marzo

Dettagli

ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI

ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI OBIETTIVI 1. DARE STRUMENTI PER COMPRENDERE MEGLIO LA REALTA E LE SPECIFICITA DELLA GESTIONE DELLE AZIENDE SANITARIE 2. APPREZZARE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE GIAPPONESE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE GIAPPONESE per Osservatorio Nazionale del turismo INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE GIAPPONESE Maggio 2008 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente: Versione: 1.0 Quadro

Dettagli

SCHEDE MERCATO BRASILE

SCHEDE MERCATO BRASILE SCHEDE MERCATO BRASILE Dicembre 2011 in collaborazione con Sommario Quadro d insieme... 1 Il mercato turistico brasiliano... 3 Conclusioni... 11 Nota metodologica... 12 Quadro d insieme Caratteristiche

Dettagli

PROVINCIA DI FOGGIA LA DOMANDA DI TRASPORTO E L ANALISI DEI FLUSSI

PROVINCIA DI FOGGIA LA DOMANDA DI TRASPORTO E L ANALISI DEI FLUSSI PROVINCIA DI FOGGIA LA DOMANDA DI TRASPORTO E L ANALISI DEI FLUSSI (Analisi dei flussi complessivi di viaggiatori da e per la Provincia di Foggia con particolare riguardo alla domanda di trasporto aereo)

Dettagli

1. IL SISTEMA DELL OSPITALITA NELLA PROVINCIA DI RIMINI

1. IL SISTEMA DELL OSPITALITA NELLA PROVINCIA DI RIMINI 1. IL SISTEMA DELL OSPITALITA NELLA PROVINCIA DI RIMINI E costituito da un offerta di 2.699 strutture 1 con caratteristiche di impresa e di oltre 13.000 abitazioni private ad uso turistico 2, ormai un

Dettagli

Come costruire itinerari turistico responsabili

Come costruire itinerari turistico responsabili Come costruire itinerari turistico responsabili GIUSEPPE MELIS INTRODUZIONE AL CONVEGNO ITINERARI TURISTICO-RESPONSABILI: STRUMENTI PER ATTIVARE PERCORSI DI QUALITÀ ORISTANO, 27 MAGGIO 2008 AUDITORIUM

Dettagli

Quadro informativo sull insegnamento delle lingue straniere

Quadro informativo sull insegnamento delle lingue straniere Ministero dell'istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per lo Sviluppo dell Istruzione Servizio per l Automazione Informatica e l Innovazione Tecnologica EDS Servizio di Consulenza all

Dettagli

Italia: la spesa sociale e la spesa per disabilità

Italia: la spesa sociale e la spesa per disabilità Italia: la spesa sociale e la spesa per disabilità La spesa sociale dei Comuni Nel 2012 (ultimo dato disponibile) i Comuni italiani, singoli o associati, hanno speso per interventi e servizi sociali sui

Dettagli

il contesto turistico siciliano

il contesto turistico siciliano 47 49 3. Il contesto turistico siciliano 3.1 I trend della domanda Nel 2006 i dati sul flusso totale degli esercizi ricettivi in Sicilia hanno registrato circa 14 milioni e 600 mila giornate di presenza,

Dettagli

EMBARGO FINO A SABATO 20 LUGLIO ORE 9.00 COMUNICATO STAMPA

EMBARGO FINO A SABATO 20 LUGLIO ORE 9.00 COMUNICATO STAMPA Ufficio Stampa EMBARGO FINO A SABATO 20 LUGLIO ORE 9.00 COMUNICATO STAMPA TURISMO ESTERO, CONFESERCENTI- REF: GLI STRANIERI CONTINUANO A SCEGLIERE L ITALIA, MA CONOSCONO POCO IL SUD: PREFERITO IL CENTRO-

Dettagli

INDICE: 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE: 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti SERBIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE: 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Settembre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche Termine

Dettagli

IL CONSUNTIVO DEL TURISMO

IL CONSUNTIVO DEL TURISMO UNIONCAMERE BASILICATA - CENTRO STUDI - BASILICATA CONGIUNTURA 1/2014 IL CONSUNTIVO DEL TURISMO LUCANO NEL 2013 * ם IL QUADRO GENERALE ANCORA UN BILANCIO SFAVOREVOLE PER IL TURISMO ITALIANO Il crollo dei

Dettagli

CULTURA & TURISMO Una strategia di sistema per l Italia. Roma, 27 maggio 2014

CULTURA & TURISMO Una strategia di sistema per l Italia. Roma, 27 maggio 2014 CULTURA & TURISMO Una strategia di sistema per l Italia Roma, 27 maggio 2014 Decreto Cultura del 22 maggio 2014 DISPOSIZIONI URGENTI PER LA TUTELA DEL PATRIMONIO CULTURALE, LO SVILUPPO DELLA CULTURA E

Dettagli

LA NUOVA POLITICA REGIONALE DELL UNIONE EUROPEA PER IL PERIODO 2014-2020

LA NUOVA POLITICA REGIONALE DELL UNIONE EUROPEA PER IL PERIODO 2014-2020 LA NUOVA POLITICA REGIONALE DELL UNIONE EUROPEA PER IL PERIODO 2014-2020 Direzione Affari economici e Centro Studi Ing. Romain Bocognani «I finanziamenti europei diretti ed indiretti per il settore delle

Dettagli

La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali

La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali Il sistema dei viaggi organizzati nel mondo e verso l Italia Il sistema dei

Dettagli

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità.

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. K I W I DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. in sintesi Superficie mondiale di kiwi: 160.000 ettari Produzione mondiale di kiwi: 1,3

Dettagli

ANDAMENTO DEL TURISMO IN ITALIA, IN EUROPA E NEL MONDO

ANDAMENTO DEL TURISMO IN ITALIA, IN EUROPA E NEL MONDO ANDAMENTO DEL TURISMO IN ITALIA, IN EUROPA E NEL MONDO Roma 30 luglio 2014 INDICE DEI CONTENUTI Il turismo in Italia: gli andamenti recenti. Il turismo in Italia: i primi risultati 2014. Le previsioni

Dettagli

l Osservatorio nazionale sul turismo di Federconsumatori.

l Osservatorio nazionale sul turismo di Federconsumatori. !! " 1 L indagine nazionale 2008, sui prezzi rilevati nei siti web degli alberghi e delle strutture turistiche nelle località balneari italiane rappresenta il proseguimento del percorso di analisi avviato

Dettagli

STORYTELLING RACCONTA IL SUD EST

STORYTELLING RACCONTA IL SUD EST Città di Noto STORYTELLING RACCONTA IL SUD EST Azione di promozione e di marketing internazionale del Distretto del Sud Est per l incremento e la destagionalizzazione dei flussi turistici Noto, 27 novembre

Dettagli

L ANDAMENTO DELLO SPETTACOLO NEL PRIMO SEMESTRE 2006

L ANDAMENTO DELLO SPETTACOLO NEL PRIMO SEMESTRE 2006 L ANDAMENTO DELLO SPETTACOLO NEL PRIMO SEMESTRE 2006 CRITERI DI ESPOSIZIONE DEI DATI L analisi che segue espone i dati dello spettacolo relativi alle manifestazioni avvenute nel primo semestre 2006 rilevati

Dettagli

*la voce Altri Complementari comprende: Villaggi Turistici, Ostelli, Case per Ferie, Case per Vacanza, Affittacamere

*la voce Altri Complementari comprende: Villaggi Turistici, Ostelli, Case per Ferie, Case per Vacanza, Affittacamere 1. IL SISTEMA DELL OSPITALITÀ NELLA PROVINCIA DI RIMINI Complessivamente è costituito da un offerta di 2.565 strutture 1 con caratteristiche di impresa e di oltre 13.000 abitazioni private ad uso turistico

Dettagli

L invecchiamento demografico: Un fenomeno mondiale

L invecchiamento demografico: Un fenomeno mondiale Comunità di Sant Egidio Anziani nel Mondo, Europa e Italia Le regioni europee in cui si vive più a lungo L invecchiamento demografico: Un fenomeno mondiale Secondo le Nazioni Unite nel 2010 la popolazione

Dettagli

I risultati in lettura prove in formato cartaceo e digitale

I risultati in lettura prove in formato cartaceo e digitale I risultati in lettura prove in formato cartaceo e digitale Presentazione Rapporto Nazionale PISA 2012 Margherita Emiletti - INVALSI PISA 2012 definisce la literacy in lettura come la capacità di comprendere

Dettagli

L Irpef pagata dagli stranieri nelle regioni italiane

L Irpef pagata dagli stranieri nelle regioni italiane Studi e ricerche sull economia dell immigrazione L Irpef pagata dagli stranieri nelle regioni italiane Anno 2011 per l anno di imposta 2010 Avvertenze metodologiche p. 2 I principali risultati dello studio

Dettagli

EUROPA 2020. Una strategia per una crescita Intelligente Sostenibile Inclusiva. Eurosportello-Unioncamere. del Veneto

EUROPA 2020. Una strategia per una crescita Intelligente Sostenibile Inclusiva. Eurosportello-Unioncamere. del Veneto EUROPA 2020 Una strategia per una crescita Intelligente Sostenibile Inclusiva Eurosportello-Unioncamere del Veneto Cos è è? Una comunicazione della Commissione Europea (Com. 2020 del 3 marzo 2010), adottata

Dettagli

Alcuni dati sugli studenti stranieri iscritti nelle università piemontesi

Alcuni dati sugli studenti stranieri iscritti nelle università piemontesi Alcuni dati sugli studenti stranieri iscritti nelle università piemontesi di Federica Laudisa e Alberto Stanchi - Settembre 2003 - Premessa Alcuni paesi Ocse stanno guardando con crescente attenzione ai

Dettagli

LA TOSCANA E I MERCATI ESTERI TENDENZE DEL TURISMO ORGANIZZATO PER IL 2014

LA TOSCANA E I MERCATI ESTERI TENDENZE DEL TURISMO ORGANIZZATO PER IL 2014 Osservatorio turistico Regione Toscana LA TOSCANA E I MERCATI ESTERI TENDENZE DEL TURISMO ORGANIZZATO PER IL 2014 Agosto 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente: Unioncamere

Dettagli

Organizzazione turistica nelle Regioni italiane. Il quadro normativo di riferimento

Organizzazione turistica nelle Regioni italiane. Il quadro normativo di riferimento Organizzazione turistica nelle Regioni italiane Il quadro normativo di riferimento IL CONTESTO ITALIANO Disciplina dei Sistemi turistici locali (STL) IL RIFERIMENTO NORMATIVO STL introdotti per la prima

Dettagli

10 Turismo. Introduzione

10 Turismo. Introduzione 0 Turismo 2 Introduzione 3 Panorama 3 Il settore turistico ticinese 3 Evoluzioni recenti della domanda nel settore turistico 4 La domanda alberghiera per provenienza degli ospiti 5 La domanda alberghiera

Dettagli

superiore verso gli esercizi complementari, le cui quote di mercato risultano comunque largamente inferiori a quelle degli alberghi, che raccolgono

superiore verso gli esercizi complementari, le cui quote di mercato risultano comunque largamente inferiori a quelle degli alberghi, che raccolgono 13. Turismo Il turismo nel comune di Roma si conferma uno dei principali assi di sviluppo del territorio, costituendo, all interno del sistema economico e sociale, un elemento centrale di crescita, che

Dettagli

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012 Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario Roma 22 giugno 2012 Arrivi e spesa per viaggi internazionali nel mondo (milioni di viaggiatori

Dettagli

I principali temi. Crescita dimensionale. Reti d impresa e altre forme di alleanza. Innovazione e ricerca. Capitale umano e formazione

I principali temi. Crescita dimensionale. Reti d impresa e altre forme di alleanza. Innovazione e ricerca. Capitale umano e formazione I principali temi Crescita dimensionale Reti d impresa e altre forme di alleanza Innovazione e ricerca Capitale umano e formazione Internazionalizzazione: Esportazioni Investimenti diretti esteri Efficienza

Dettagli

CAPITOLO 2 - ANALISI DEL MERCATO TURISTICO. La Regione dell Umbria e le sue azioni Fabrizio Bracco Assessore al Turismo Regione Umbria

CAPITOLO 2 - ANALISI DEL MERCATO TURISTICO. La Regione dell Umbria e le sue azioni Fabrizio Bracco Assessore al Turismo Regione Umbria CAPITOLO 2 - ANALISI DEL MERCATO TURISTICO La Regione dell Umbria e le sue azioni Fabrizio Bracco Assessore al Turismo Regione Umbria Gli Stati Generali del Turismo rappresentano l avvio di un percorso

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Assessorato Turismo - Industria Alberghiera

REGIONE PUGLIA. Assessorato Turismo - Industria Alberghiera REGIONE PUGLIA Assessorato Turismo - Industria Alberghiera DOSSIER SULLE CARATTERISTICHE E L ANDAMENTO DEL TURISMO NELLA REGIONE PUGLIA (2006) 1. CARATTERISTICHE DELL OFFERTA RICETTIVA L offerta turistica

Dettagli

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p.

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p. Gas: le Regioni Italiane con il maggior numero di consumi e quelle con il risparmio più alto ottenibile Indice: Indice. p. 1 Introduzione. p. 2 Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2 Il costo del

Dettagli

LA PUBBLICITA IN SICILIA

LA PUBBLICITA IN SICILIA LA PUBBLICITA IN SICILIA Quadro produttivo, articolazione della spesa e strategie di sviluppo Paolo Cortese Responsabile Osservatori Economici Istituto G. Tagliacarne Settembr e 2014 Gli obiettivi del

Dettagli

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane A. Alivernini, M. Gallo, E. Mattevi e F. Quintiliani Conferenza Turismo internazionale: dati e risultati Roma, Villa Huffer, 22 giugno 2012 Premessa:

Dettagli

DIRITTO DEL TURISMO LA DISCIPLINA DEL TURISMO NELLA REGIONE PUGLIA

DIRITTO DEL TURISMO LA DISCIPLINA DEL TURISMO NELLA REGIONE PUGLIA 1 LA DISCIPLINA DEL TURISMO NELLA REGIONE PUGLIA 2 I PRINCIPALI RIFERIMENTI NORMATIVI L.R. n. 28/78 Interventi della Regione per la promozione del turismo pugliese L.R. n. 12/89 Incentivazione regionale

Dettagli

FAIB - Confesercenti DOSSIER LA RETE DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI ITALIANA ED EUROPEA A RAFFRONTO

FAIB - Confesercenti DOSSIER LA RETE DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI ITALIANA ED EUROPEA A RAFFRONTO FAIB - Confesercenti DOSSIER LA RETE DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI ITALIANA ED EUROPEA A RAFFRONTO 6 Giugno 2007 I NUMERI DELLA DISTRIBUZIONE CARBURANTI IN ITALIA LA RETE DISTRIBUTIVA: 23.800 impianti di

Dettagli

Il Portale Turistico più completo sull Italia, consultato dai turisti di tutto il mondo

Il Portale Turistico più completo sull Italia, consultato dai turisti di tutto il mondo beta Il Portale Turistico più completo sull Italia, consultato dai turisti di tutto il mondo [pag. 2] Perché scegliere VisitItaly [pag. 3] Il pacchetto promozionale VisitItaly [pag. 5] Newsletter [pag.

Dettagli

La lingua italiana, i dialetti e le lingue straniere

La lingua italiana, i dialetti e le lingue straniere 20 aprile 2007 La italiana, i dialetti e le lingue straniere Anno 2006 Le indagini Multiscopo condotte dall Istat rilevano i comportamenti e gli aspetti più importanti della vita quotidiana delle famiglie.

Dettagli

Obiettivo Russia: Quadro della domanda turistica. Russia: alcuni dati statistici CONSTAT CONSTAT. Mo sca. 600 miliardi USD RUBLO CAPITALE

Obiettivo Russia: Quadro della domanda turistica. Russia: alcuni dati statistici CONSTAT CONSTAT. Mo sca. 600 miliardi USD RUBLO CAPITALE Obiettivo Russia: Quadro della domanda turistica Russia: alcuni dati statistici CAPITALE Mo sca SUPERFICIE (kmq) 17 075 200 POPOLAZIONE 143 500 000 P.I.L. 600 miliardi USD TASSO DI INFLAZIONE 11,7 MONETA

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE E GLI ENTI COOPERATIVI OSSERVATORIO MPMI REGIONI LE MICRO, PICCOLE

Dettagli

Unioncamere Basilicata L OFFERTA TURISTICA LUCANA E L INTERMEDIAZIONE ORGANIZZATA

Unioncamere Basilicata L OFFERTA TURISTICA LUCANA E L INTERMEDIAZIONE ORGANIZZATA Unioncamere Basilicata L OFFERTA TURISTICA LUCANA E L INTERMEDIAZIONE ORGANIZZATA Luglio 2002 2 Il rapporto è stato curato dal Centro Studi Unioncamere Basilicata (coordinatore Franco Bitetti) in collaborazione

Dettagli

STRATEGIE REGIONALI DELLA PROMOZIONE TURISTICA

STRATEGIE REGIONALI DELLA PROMOZIONE TURISTICA STRATEGIE REGIONALI DELLA PROMOZIONE TURISTICA Marzia Baracchino Responsabile Settore promozione Turistica PIANO STRATEGICO REGIONALE per il TURISMO PIANO STRATEGICO REGIONALE per il TURISMO miglioramento

Dettagli