LOTTO 1 - COOPERATIVA PROGEST

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LOTTO 1 - COOPERATIVA PROGEST"

Transcript

1 ASL TO3 di Collegno e Pinerolo (TO) Procedura aperta per l affidamento del servizio di gestione delle attività varie (n. 5 lotti) per utenti in carico al Dipartimento Funzionale di Salute Mentale della ASL TO3. Durata: 36 mesi + eventuali 24 mesi. Gara n. 31/2012. Delibera di affidamento n del 12/4/2013 Contratto stipulato con la Coop. PROGEST in data 26/07/2013 (Lotti 1, 2, 3 e 5) Contratto stipulato con la Coop. IL MARGINE in data 29/07/2013 (Lotto 4) LOTTO 1 COOPERATIVA PROGEST COSTI RELATIVI AL PERSONALE "1" COSTO Ore settimanali Ore annuali Psicologo 26, ,00 Coordinatore 26, ,00 Educatore 21, ,00 Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica 22, ,00 infermiere professionale 24, ,00 OSS 19, ,00 Totale "1" ,00 Distrizuione dei pasti ai pazienti in ottemperanza alle normative vigenti ,00 Costi generali, assicurativi, finanziari non superiore al 6% ,00 lavoro (art. 26 D.Lvo 81/2008): Oneri di sicurezza derivanti da rischio specifico aziendale (art. 26 capitolato parte I e art. 26 D.Lvo 81/2008): 3.000, ,00 Totale "2" ,00 TOTALE GENERALE ANNUO (a) (1+2) ,00 CANONE MENSILE ,50 TOTALE TRIENNALE ,00 Z:\Provv02\GARE\GARE 2012\31_2012_ATTIVITA' DSM\Gara 2012\aggiudicazione\esiti gara_dsm 5 lotti/affidamento pag. 1

2 LOTTO 2 COOPERATIVA PROGEST COSTI RELATIVI AL PERSONALE "1" COSTO Psicologo 26, ,00 Coordinatore B 26, ,00 Educatore 21, ,00 22, ,00 Tecnico di Laboratorio Parte B 21, ,00 Totale "1" ,00 messa a disposizione locali per il Centro Semiresidenziale opportunamente ,00 Costi generali, assicurativi, finanziari non superiore al 6% , ,00 Oneri di sicurezza derivanti da rischio specifico aziendale (art. 26 capitolato parte 4.000,00 Totale "2" ,00 TOTALE GENERALE ANNUO (a) (1+2) ,00 CANONE MENSILE ,00 TOTALE TRIENNALE ,00 Note: In ogni caso il costo orario non può essere inferiore a quanto stabilito nel C.C.N.L. Note: I costi a piè di lista delle Attività e prestazioni saranno liquidati se richiesti dalla ASL e sostenuti dalla Ditta costo orario ulteriore professionalita: PSICOLOGO 26,00 costo orario ulteriore professionalita: INFERMIERE 24,00 Z:\Provv02\GARE\GARE 2012\31_2012_ATTIVITA' DSM\Gara 2012\aggiudicazione\esiti gara_dsm 5 lotti/affidamento pag. 2

3 LOTTO 3 COOPERATIVA PROGEST COSTI RELATIVI AL PERSONALE "1" COSTO Psicologo 26, ,00 Coordinatore B 26, ,00 Educatore 21, ,00 22, ,00 infermiere professionale 24, ,00 OSS 19, ,00 Psicologo Parte B 26, ,00 Educatore Parte B 21, ,00 Parte B 22, ,00 Totale "1" ,00 Costi generali, assicurativi, finanziari non superiore al 6% , ,00 Oneri di sicurezza derivanti da rischio specifico aziendale (art. 26 capitolato parte 5.000,00 Totale "2" ,00 TOTALE GENERALE ANNUO (a) (1+2) ,00 CANONE MENSILE ,67 TOTALE TRIENNALE ,00 Note: In ogni caso il costo orario non può essere inferiore a quanto stabilito nel C.C.N.L. Note: I costi a piè di lista delle Attività e prestazioni saranno liquidati se richiesti dalla ASL e sostenuti dalla Ditta costo orario ulteriore professionalita: ASSISTENTE SOCIALE 24,00 costo orario ulteriore professionalita: INFERMIERE 24,00 Z:\Provv02\GARE\GARE 2012\31_2012_ATTIVITA' DSM\Gara 2012\aggiudicazione\esiti gara_dsm 5 lotti/affidamento pag. 3

4 LOTTO 5 COOPERATIVA PROGEST PERSONALE EDUCATIVO "1" Costo orario (1) Ore settimanali per nucleo di 5 Ore annue per nucleo di 5 (2= 61,5x52) nucleo di 5 (=1x2) EDUCATORE ( D2... livello) 21,00 61, ,00 Totale "1" ,00 ALTRI COSTI in base a quanto richiesto dal capitolato "2" Servizio cucina mensa, 7g/sett.li (compresi festivi): Assistenza nell'espletamento da parte degli delle mansioni di PULIZIA: PULIZIA: LAVANDERIA: lavoro (art. 26 D.Lvo 81/2008): Oneri di sicurezza derivanti da rischio specifico aziendale (art. 26 capitolato parte I e art. 26 D.Lvo 81/2008) (indicare Altre voci: (specificare la descrizione):.... presunto per nucleo di 5 38, , , , ,00 300,00 700, ,00 TOTALE "2" ,50 TOTALE COSTO ANNUO COMPLESSIVO iva esclusa (α) (1+2) ,50 RETTA GIORNALIERA per ospite iva esclusa (= α/365/5) 52,87 CANONE MENSILE 8.040,88 Note: In ogni caso il costo orario non può essere inferiore a quanto stabilito nel C.C.N.L. Il monte ore settimanale/annuo da erogare è da intendersi di effettiva assistenza agli. Z:\Provv02\GARE\GARE 2012\31_2012_ATTIVITA' DSM\Gara 2012\aggiudicazione\esiti gara_dsm 5 lotti/affidamento pag. 4

5 LOTTO 4 COOPERATIVA IL MARGINE COSTI RELATIVI AL PERSONALE "1" COSTO Psicologo Clinico 25, ,00 Coordinatore B C 21, ,00 Dottore in Tecniche Psicologiche per i servizi alla persona e alla comunità (VI 21, ,00 livello) 21, ,00 Educatore Parte B 20, ,00 21, ,00 Parte B Assistente Sociale Parte B 20, ,00 Psicologo Psicoterapeuta Parte C 25, ,00 Psicologo Parte C 25, ,00 Parte C 21, ,00 Totale "1" ,00 Costi generali, assicurativi, finanziari non superiore al 6% , ,00 Oneri di sicurezza derivanti da rischio specifico aziendale (art. 26 capitolato parte 6.000,00 Totale "2" ,00 TOTALE GENERALE ANNUO (a) (1+2) ,00 CANONE MENSILE ,67 TOTALE TRIENNALE ,00 Note: In ogni caso il costo orario non può essere inferiore a quanto stabilito nel C.C.N.L. Note: I costi a piè di lista delle Attività e prestazioni saranno liquidati se richiesti dalla ASL e sostenuti dalla Ditta su richiesta: Parte "D" attività di tutorato = Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica parte D: costo orario 21,00; ore sett. 108; ore annuali 5184; Z:\Provv02\GARE\GARE 2012\31_2012_ATTIVITA' DSM\Gara 2012\aggiudicazione\esiti gara_dsm 5 lotti/affidamento pag. 5

RACCOLTA DEI QUESITI E RELATIVE RISPOSTE data aggiornamento 11 ottobre 2012

RACCOLTA DEI QUESITI E RELATIVE RISPOSTE data aggiornamento 11 ottobre 2012 BANDO DI GARA (CODICE CIG N. 45322280DD) RACCOLTA DEI QUESITI E RELATIVE RISPOSTE data aggiornamento 11 ottobre 2012 1. QUESITO i servizi in questione sono già attivi? in caso di risposta affermativa,

Dettagli

A.S.L. N 4 LANUSEI Via Piscinas n 5 08045 Lanusei Tel. 0782/490599/565 P.I. 00978060911 www.asllanusei.it

A.S.L. N 4 LANUSEI Via Piscinas n 5 08045 Lanusei Tel. 0782/490599/565 P.I. 00978060911 www.asllanusei.it A.S.L. N 4 LANUSEI Via Piscinas n 5 08045 Lanusei Tel. 0782/490599/565 P.I. 00978060911 www.asllanusei.it DIREZIONE AMMINISTRATIVA SERVIZIO ACQUISTI: DA/3 VF/gf Tel. 0782/490539-490542 - Fax 0782/40060

Dettagli

PROGETTO 5 CENTRO DIURNO PER DISABILI GRAVI LA GIRANDOLA

PROGETTO 5 CENTRO DIURNO PER DISABILI GRAVI LA GIRANDOLA ASL RMH Comune di Anzio Comune di Nettuno PIANO DI ZONA 2011 PROGETTO 5 CENTRO DIURNO PER DISABILI GRAVI LA GIRANDOLA PROSECUZIONE E MIGLIORAMENTI OTTOBRE 2011 1. Titolo del progetto Centro diurno per

Dettagli

ALLEGATO "2" AL CAPITOLATO SPECIALE DI GARA - ELEMENTI FORNITI DALLE AZIENDE A.S.L. PER FORMULARE L'OFFERTA

ALLEGATO 2 AL CAPITOLATO SPECIALE DI GARA - ELEMENTI FORNITI DALLE AZIENDE A.S.L. PER FORMULARE L'OFFERTA ALLEGATO "2" AL CAPITOLATO SPECIALE I GARA - ELEMENTI FORNITI ALLE AZIENE A.S.L. PER FORMULARE L'OFFERTA LAVORATORI TEMPORANEI A IMPIEGARE PRESSO LE AZIENE A.S.L. PER UN PERIOO I TRENTASEI MESI C.C.N.L.

Dettagli

CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA CASA DI RIPOSO COMUNALE C. GONELLA PER IL PERIODO DI SEI ANNI RINNOVABILI

CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA CASA DI RIPOSO COMUNALE C. GONELLA PER IL PERIODO DI SEI ANNI RINNOVABILI COMUNE DI PECETTO TORINESE CAP 10020 - PROVINCIA DI TORINO Sede Municipale di via Umberto I n. 3 Tel. 011 8609218/9- Fax 011 8609073 e mail: info@pec.comune.pecetto.to.it - info@comune.pecetto.to.it Partita

Dettagli

- DATI TECNICI DELL APPALTO

- DATI TECNICI DELL APPALTO ALLEGATO A al Capitolato Generale COMUNE DI CORI OGGETTO: Procedura di gara aperta per l affidamento del servizio denominati Servizio Sociale Professionale, svolta così come regolato dall art. 55, comma

Dettagli

L anno duemilasei (2006) in questo giorno del mese di in Firenze,, per il presente atto a cui intervengono:

L anno duemilasei (2006) in questo giorno del mese di in Firenze,, per il presente atto a cui intervengono: SCHEMA DI CONVENZIONE TRA COMUNE DI FIRENZE, AZIENDA SANITARIA DI FIRENZE E A.MI.G. ONLUS INERENTE LA REALIZZAZIONE IN FORMA INTEGRATA DI GRUPPI APPARTAMENTO PER N.10 PERSONE CON DISAGIO PSICHICO E SOCIALE

Dettagli

S E R V I Z I D I U R N I P E R D I S A B I L I A N N O 2 0 1 4

S E R V I Z I D I U R N I P E R D I S A B I L I A N N O 2 0 1 4 I S E R V I Z I D I U R N I P E R D I S A B I L I La tariffa mensile per i servizi diurni per disabili adulti per la frequenza dei Centri Diurni Disabili comunali ed esterni, dei Centri Socio Educativi

Dettagli

Funzionigramma Comunità Panta Rei

Funzionigramma Comunità Panta Rei Funzionigramma Comunità Panta Rei Sanitario Psicoterapia/Psichiatra: In collaborazione con la Psicoterapeuta/Psicologa/NPI si occupa della valutazione clinica degli utenti nella fase del preingresso e

Dettagli

GRUPPO APPARTAMENTO LA BRAIA 1 FINALITA MODALITA DI INSERIMENTO- ORGANIZZAZIONE - REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO.

GRUPPO APPARTAMENTO LA BRAIA 1 FINALITA MODALITA DI INSERIMENTO- ORGANIZZAZIONE - REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO. GRUPPO APPARTAMENTO LA BRAIA 1 FINALITA MODALITA DI INSERIMENTO- ORGANIZZAZIONE - REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO. Il Gruppo Appartamento è una unità abitativa per progetti personalizzati gestita dalla

Dettagli

OFFERTA ECONOMICA PER LA GESTIONE DEI PRESIDI SOCIO ASSISTENZIALI «VILLA SAN GIACOMO» DI CARAVINO E «CASA GIUSEPPINA» DI IVREA

OFFERTA ECONOMICA PER LA GESTIONE DEI PRESIDI SOCIO ASSISTENZIALI «VILLA SAN GIACOMO» DI CARAVINO E «CASA GIUSEPPINA» DI IVREA ALLEGATO B OFFERTA ECONOMICA PER LA GESTIONE DEI PRESIDI SOCIO ASSISTENZIALI «VILLA SAN GIACOMO» DI CARAVINO E «CASA GIUSEPPINA» DI IVREA IMPRESA:.. CODICE FISCALE:.. a) TIPO DI PRESTAZIONE: GESTIONE PRESIDIO

Dettagli

Pagina 1. 1184203 2048 Psicologia clinica. 1184584 2048 Psicologia clinica

Pagina 1. 1184203 2048 Psicologia clinica. 1184584 2048 Psicologia clinica 1183299 2048 Psicologia clinica 2049 1183347 2048 Psicologia clinica 2049 1183371 2048 Psicologia clinica 2049 1183438 2048 Psicologia clinica 2049 1183451 2048 Psicologia clinica 2049 1183479 2048 Psicologia

Dettagli

AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA S. Spirito Fondazione Montel PERGINE VALSUGANA PROVINCIA DI TRENTO

AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA S. Spirito Fondazione Montel PERGINE VALSUGANA PROVINCIA DI TRENTO Relazione al Piano di miglioramento per il triennio 2013 2015 AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA S. Spirito Fondazione Montel PERGINE VALSUGANA PROVINCIA DI TRENTO R E L A Z I O N E A L P I A N O

Dettagli

SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI E DISABILI CONSUNTIVO ANNO 2014

SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI E DISABILI CONSUNTIVO ANNO 2014 SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI E DISABILI CONSUNTIVO ANNO 2014 Si ricorda che le prestazioni di natura sanitaria (infermieristiche, riabilitative) devono essere erogate dal Servizio di Assistenza

Dettagli

PROCEDURA NEGOZIATA AI SENSI DEGLI ARTT. 20 E 27 D.LGS 163/2006 AVVISO PER L INDIVIDUAZIONE DEI CINQUE CONCORRENTI DA INVITARE

PROCEDURA NEGOZIATA AI SENSI DEGLI ARTT. 20 E 27 D.LGS 163/2006 AVVISO PER L INDIVIDUAZIONE DEI CINQUE CONCORRENTI DA INVITARE PROCEDURA NEGOZIATA AI SENSI DEGLI ARTT. 20 E 27 D.LGS 163/2006 AVVISO PER L INDIVIDUAZIONE DEI CINQUE CONCORRENTI DA INVITARE OGGETTO DEI SERVIZI DA REALIZZARE: SERVIZI SOCIO SANITARI ED ACCESSORI PRESSO

Dettagli

RIDUZIONE TEMPI DI ATTESA PER INTERVENTO CHIRURGICO DI CATARATTA

RIDUZIONE TEMPI DI ATTESA PER INTERVENTO CHIRURGICO DI CATARATTA allegato 3 alla Deliberazione n. 344 del 15.05.2012 SCHEDA N. 1 - SISTEMA PREMIANTE- SCHEDA PROGETTO SPECIFICO INCENTIVANTE AGGIUNTIVO RIDUZIONE TEMPI DI ATTESA PER INTERVENTO CHIRURGICO DI CATARATTA STRUTTURA

Dettagli

BIANCA DELLA VALLE CASA DI RIPOSO

BIANCA DELLA VALLE CASA DI RIPOSO procedura informale per affidamento dell appalto di gestione dei servizi socio assistenziali, pulizia e sanificazione, lavanderia, stireria e guardaroba, animazione, coordinamento, mensa, lavaggio e riassetto

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO UFFICIO: AREA LAVORI PUBBLICI E AMBIENTE DETERMINAZIONE N. 909/1 DEL 17 NOVEMBRE 2011 OGGETTO: AFFIDAMENTO DIRETTO A COOPERATIVA SOCIALE DI TIPO B DEL SERVIZIO DI PULIZIA EDIFICI COMUNALI AD USO PUBBLICO

Dettagli

B ANALISI DEI COSTI PER LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE

B ANALISI DEI COSTI PER LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE Giunta Regionale della Campania Dipartimento 54 - Dipartimento Istruzione, Ricerca, Lavoro, Politiche Culturali e Sociali Direzione Generale 12 - Direzione Generale politiche sociali, culturali, pari opportunità,

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE Oggetto: approvazione schema di Accordo di Collaborazione e schema di Protocollo Operativo con l Amministrazione Comunale di Ussana (Cagliari) per l attivazione e gestione di un Centro Crisi per persone

Dettagli

Scheda relativa al servizio "Appartamenti protetti per anziani e disabili" oggetto del contratto con l ASP Giovanni XXIII.

Scheda relativa al servizio Appartamenti protetti per anziani e disabili oggetto del contratto con l ASP Giovanni XXIII. Scheda relativa al servizio "Appartamenti protetti per anziani e disabili" oggetto del contratto con l ASP Giovanni XXIII. 1 OBIETTIVI, DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E UTENZA POSTI DISPONIBILI UBICAZIONE/LUOGO

Dettagli

COMUNE DI NOVARA Servizi Sociali Servizi Educativi Politiche Giovanili QUESITI

COMUNE DI NOVARA Servizi Sociali Servizi Educativi Politiche Giovanili QUESITI COMUNE DI NOVARA Servizi Sociali Servizi Educativi Politiche Giovanili GESTIONE DI INTERVENTI EDUCATIVI INDIVIDUALIZZATI E A DOMICILIO - Periodo 2014/2015. C.I.G. 5203435A64 QUESITI Domanda n. 01 Si chiede

Dettagli

Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica

Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica OGGETTO: proroga, nelle more dello svolgimento delle procedure di scelta del contraente da parte dell Agenzia Regionale Intercent-ER

Dettagli

ACCOGLIENZA RESIDENZIALE PER MINORI COMUNITA' EDUCATIVA CONSUNTIVO 2014

ACCOGLIENZA RESIDENZIALE PER MINORI COMUNITA' EDUCATIVA CONSUNTIVO 2014 ACCOGLIENZA RESIDENZIALE PER MINORI COMUNITA' EDUCATIVA CONSUNTIVO 2014 Le schede devono essere utilizzate per rendicontare l'attività svolta nell'esercizio 2014. Solo nel caso di servizi la cui attivazione

Dettagli

Piano di Zona 2010-2013. La formazione per i volontari La rete sociale Servizi di Assistenza Domiciliare

Piano di Zona 2010-2013. La formazione per i volontari La rete sociale Servizi di Assistenza Domiciliare Piano di Zona 2010-2013 La formazione per i volontari La rete sociale Servizi di Assistenza Domiciliare I servizi di assistenza domiciliare Servizio di assistenza domiciliare territoriale a totale carico

Dettagli

private autorizzate e accreditate del Dipartimento di Salute Mentale dell Azienda U.S.L. Valle d Aosta, secondo la normativa vigente, come segue:

private autorizzate e accreditate del Dipartimento di Salute Mentale dell Azienda U.S.L. Valle d Aosta, secondo la normativa vigente, come segue: LA GIUNTA REGIONALE - visto l articolo 3-septies del decreto legislativo n. 502 del 30 dicembre 1992, così come modificato ed integrato dal decreto legislativo n. 229 del 19 giugno 1999, che prevede le

Dettagli

Casa di Enrica Casa alloggio per adulti con disagio psichico. via Gozzano n. 9 Monza lecase@novomillennio.it

Casa di Enrica Casa alloggio per adulti con disagio psichico. via Gozzano n. 9 Monza lecase@novomillennio.it Casa di Enrica Casa alloggio per adulti con disagio psichico via Gozzano n. 9 Monza lecase@novomillennio.it Chi siamo Casa di Enrica è una casa alloggio per adulti con disagio psichico. Si configura come

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Matiz Alessandra Data di nascita 01/01/1957. Dirigente Psicologo I livello

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Matiz Alessandra Data di nascita 01/01/1957. Dirigente Psicologo I livello INFORMAZIONI PERSONALI Nome Matiz Alessandra Data di nascita 01/01/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Psicologo I livello ASL DI RM/F Dirigente ASL

Dettagli

Centro Diurno per Disabili (C.D.D.) di Zogno

Centro Diurno per Disabili (C.D.D.) di Zogno Centro Diurno per Disabili (C.D.D.) di Zogno Redatta in conformità alla D.G.R. n. 18334 del 23/07/2004 La Carta dei Servizi è il requisito organizzativo per il miglioramento della qualità delle strutture

Dettagli

CARTA DEL SERVIZIO 2014/15

CARTA DEL SERVIZIO 2014/15 CARTA DEL SERVIZIO 2014/15 Presentazione dell Associazione La Cascina La nostra storia inizia nel 1982 dall incontro di alcune persone che -come cittadini e volontari- hanno cercato risposte plausibili

Dettagli

RESIDENZA SANITARIA PSICHIATRICA E CENTRO DIURNO PSICHIATRICO STELLA CARPI

RESIDENZA SANITARIA PSICHIATRICA E CENTRO DIURNO PSICHIATRICO STELLA CARPI RESIDENZA SANITARIA PSICHIATRICA E CENTRO DIURNO PSICHIATRICO STELLA CARPI CARPI (MO) Via 3 Febbraio 1831, N 9 Tel. 059/682774 e Fax. 059/684575 e-mail: residenza.stella@stellacarpi.it CARTA DEI SERVIZI

Dettagli

Pubblicate in data 5 luglio 2013

Pubblicate in data 5 luglio 2013 Pubblicate in data 5 luglio 2013 Domanda N. 1: Qual è l attuale gestore dei servizi oggetto di affidamento? Risposta n.1: L attuale gestore è l ATI Bathor - Frassati Domanda N.2: E considerato analogo

Dettagli

So-Stare Con Voi Progetto di affido di persone adulte con disagio psichico

So-Stare Con Voi Progetto di affido di persone adulte con disagio psichico So-Stare Con Voi Progetto di affido di persone adulte con disagio psichico Via Montecassino, 8 Monza sostare-con-voi@novomillennio.it innovazione@novomillennio.it Chi siamo So-stare Con Voi Inserimento

Dettagli

Tariffe CDI Centro Diurno Integrato /die 27.51

Tariffe CDI Centro Diurno Integrato /die 27.51 Procedura aperta per l affidamento in concessione delle strutture per anziani R.S.A., C.D.I. e Minialloggi presso il Centro Polivalente Anziani di Via Alemanni in Cusano Milanino CIG 51129045DA FAQ 1.

Dettagli

COMUNE DI CORI CAPITOLATO SPECIALE DEL PROGETTO SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE. ART. 1 Oggetto dell Appalto. ART. 2 Finalità del Servizio

COMUNE DI CORI CAPITOLATO SPECIALE DEL PROGETTO SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE. ART. 1 Oggetto dell Appalto. ART. 2 Finalità del Servizio COMUNE DI CORI DEL PROGETTO SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE Nell ambito delle azioni previste dalla Legge 328/2000, volte ad assicurare l esistenza sul territorio distrettuale, dei Livelli Essenziali di

Dettagli

Stellapolare Centro diurno psichiatrico. Via Montecassino, 8-20900 Monza stellapolare@novomillennio.it www.novomillennio.it

Stellapolare Centro diurno psichiatrico. Via Montecassino, 8-20900 Monza stellapolare@novomillennio.it www.novomillennio.it Stellapolare Centro diurno psichiatrico Via Montecassino, 8-20900 Monza stellapolare@novomillennio.it www.novomillennio.it Chi siamo Il centro diurno Stellapolare si configura come una struttura semiresidenziale,

Dettagli

CONCESSIONE DEL SERVIZIO GENERALE DI GESTIONE DELLA RESIDENZA PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI CITTÀ DI RONCADE. PROGETTO ( art 279 del DPR 207/2010)

CONCESSIONE DEL SERVIZIO GENERALE DI GESTIONE DELLA RESIDENZA PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI CITTÀ DI RONCADE. PROGETTO ( art 279 del DPR 207/2010) CONCESSIONE DEL SERVIZIO GENERALE DI GESTIONE DELLA RESIDENZA PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI CITTÀ DI RONCADE PROGETTO ( art 279 del DPR 207/2010) Per quanto attiene gli adempimenti di cui all'articolo

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE

CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE Dr. Michele Presutti Dirigente Sanitario Direttore S.C. Ricerca e Formazione Dipartimento Programmazione e Controllo Azienda Sanitaria Locale TO3 Regione Piemonte CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE Aprile

Dettagli

Centro Socio Educativo (C.S.E.) di Brembate Sopra Via xxv Aprile Via Donizzetti 60. Redatta in conformità alla D.G.R. n. 7/20763 del 16/02/2005

Centro Socio Educativo (C.S.E.) di Brembate Sopra Via xxv Aprile Via Donizzetti 60. Redatta in conformità alla D.G.R. n. 7/20763 del 16/02/2005 Centro Socio Educativo (C.S.E.) di Brembate Sopra Via xxv Aprile Via Donizzetti 60 Redatta in conformità alla D.G.R. n. 7/20763 del 16/02/2005 Brembate sopra, settembre 2010 La Carta dei Servizi è il requisito

Dettagli

Piano Industriale SPPL Carminio srl 2011

Piano Industriale SPPL Carminio srl 2011 SOCIETA PATRIMONIALE PUBBLICA LOCALE CARMINIO S.r.l. Società Unipersonale a responsabilità limitata Soggetta all attività di Direzione e Coordinamento del COMUNE di CARMIANO PIANO INDUSTRIALE 2011 1 I

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ASSISTENZIALE NATURA E GESTIONE DEL SERVIZIO ART. 1

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ASSISTENZIALE NATURA E GESTIONE DEL SERVIZIO ART. 1 REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ASSISTENZIALE NATURA E GESTIONE DEL SERVIZIO ART. 1 Il Centro Diurno Assistenziale è una Struttura semiresidenziale socio assistenziale e sanitaria che assiste,

Dettagli

A seguito di espressa richiesta da parte della Società Auxilium, si comunicano i seguenti CHIARIMENTI

A seguito di espressa richiesta da parte della Società Auxilium, si comunicano i seguenti CHIARIMENTI REGIONE LAZIO Area Dipartimentale Economico - Finanziaria Unità Operativa Complessa Acquisti E Gestione del Patrimonio Mobiliare Oggetto: Gara d appalto, con la forma della procedura aperta per l affidamento

Dettagli

COMUNE DI VITTUONE (Provincia di Milano) CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL CENTRO RICREATIVO DIURNO 2015 SCRITTURA PRIVATA

COMUNE DI VITTUONE (Provincia di Milano) CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL CENTRO RICREATIVO DIURNO 2015 SCRITTURA PRIVATA COMUNE DI VITTUONE (Provincia di Milano) CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL CENTRO RICREATIVO DIURNO 2015 SCRITTURA PRIVATA L anno duemilaquindici, addì del mese di., in Vittuone presso la

Dettagli

REGOLAMENTO REGIONALE ASSISTENZA RIABILITATIVA PSICHIATRICA DOMICILIARE E TERRITORIALE ASSICURATA DAL PRIVATO ISTITUZIONALMENTE ACCREDITATO

REGOLAMENTO REGIONALE ASSISTENZA RIABILITATIVA PSICHIATRICA DOMICILIARE E TERRITORIALE ASSICURATA DAL PRIVATO ISTITUZIONALMENTE ACCREDITATO REGOLAMENTO REGIONALE ASSISTENZA RIABILITATIVA PSICHIATRICA DOMICILIARE E TERRITORIALE ASSICURATA DAL PRIVATO ISTITUZIONALMENTE ACCREDITATO Il presente regolamento si compone di n. 6 pagine, compresa la

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE

VERBALE DI DELIBERAZIONE (1) COPIA I.P.A.B. Residenza Muzio Cortese DELIBERAZIONE N. 88 Già Ospedale S. Spirito BASSIGNANA VERBALE DI DELIBERAZIONE OGGETTO: Liquidazione e pagamento fatture. L'anno duemiladodici addì ventinove

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE SERVIZIO SANITARIO REGIONALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 1 TRIESTINA TRIESTE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 212 del 05/06/2014 OGGETTO Conto n. 330.500 "Assistenza riabilitativa residenziale

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CRM LE ORME

REGOLAMENTO DELLA CRM LE ORME PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO Psichiatria Area Residenzialità REGOLAMENTO DELLA CRM LE ORME Gentile Signore/a, nel darle il benvenuto nella nostra comunità, desideriamo fornirle alcune informazioni utili

Dettagli

PREVENTIVO 2014 VALORE % 463.230,08 20% 1.328.249,64 57%

PREVENTIVO 2014 VALORE % 463.230,08 20% 1.328.249,64 57% CENTRO DIURNO DISABILI DI CUSANO COSTI DEL PERSONALE E COSTI DI GESTIONE PERSONALE ASL PERSONALE COOPERATIVA (EDUCATORI+ ASA+ PSICOLOGA 14 ORE SETT) ATTIVITA'48 SETTIMANE VALORE % 463.230,08 20% 1.328.249,64

Dettagli

CRESCERE INSIEME. ASSEMBLEA PUBBLICA 18 novembre 2011

CRESCERE INSIEME. ASSEMBLEA PUBBLICA 18 novembre 2011 CRESCERE INSIEME ASSEMBLEA PUBBLICA 18 novembre 2011 COSA CI ERAVAMO IMPEGNATI A FARE? Nel programma elettorale consegnato a tutte le famiglie residenti sulla base ci è assegnato l onere e l onore di amministrare

Dettagli

MODELLO OFFERTA TECNICA I. SISTEMA ORGANIZZATIVO DEL SERVIZIO 20 II. ORGANIZZAZIONE E FORMAZIONE DEL PERSONALE 6

MODELLO OFFERTA TECNICA I. SISTEMA ORGANIZZATIVO DEL SERVIZIO 20 II. ORGANIZZAZIONE E FORMAZIONE DEL PERSONALE 6 MODELLO OFFERTA TECNICA Nel presente allegato sono specificate le informazioni necessarie per ogni singolo punto al fine di consentire alla Commissione una valutazione quanto più oggettiva possibile ed

Dettagli

Azienda Speciale Servizi alla Persona

Azienda Speciale Servizi alla Persona Azienda Speciale Servizi alla Persona ANZIANI SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI E DISABILI (S.A.D.) Cosa offre il servizio SAD L'assistenza domiciliare è un tipo di servizio erogato direttamente

Dettagli

A relazione dell'assessore Cavallera:

A relazione dell'assessore Cavallera: REGIONE PIEMONTE BU23 05/06/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 7 maggio 2014, n. 24-7560 Definizione del "Programma regionale di Spesa Corrente per gli anni 2012 e 2013 per gli interventi finalizzati

Dettagli

CENTRO COMUNALE DI CITTADINANZA

CENTRO COMUNALE DI CITTADINANZA 1. NUMERO AZIONE 15 2. TITOLO AZIONE 3. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ CENTRO COMUNALE DI CITTADINANZA Considerato che dall analisi delle attività svolte dai Centri di Cittadinanza Comunale, realizzati nei

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE SERVIZIO SANITARIO REGIONALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 1 TRIESTINA TRIESTE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 398 del 25/09/2014 OGGETTO Proroga delle Convenzioni per le strutture residenziali

Dettagli

Anno 2001 RILEVAZIONE STATISTICA SUI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE

Anno 2001 RILEVAZIONE STATISTICA SUI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE Anno 2001 RILEVAZIONE STATISTICA SUI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE Per una corretta compilazione si consiglia di Consultare la "Guida alla compilazione del questionario" Per informazioni telefonare

Dettagli

Comune di Padova Settore Servizi Sociali. Codice Fiscale 00644060287 Via del Carmine, n. 13 35137 Padova fax 049/8205950

Comune di Padova Settore Servizi Sociali. Codice Fiscale 00644060287 Via del Carmine, n. 13 35137 Padova fax 049/8205950 Comune di Padova Settore Servizi Sociali Codice Fiscale 00644060287 Via del Carmine, n. 13 35137 Padova fax 049/8205950 CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LABORATORIO OCCUPAZIONALE PROTETTO

Dettagli

Direttore di Unità Operativa - CENTRO DIURNO per disabili psichici- Mazara del Vallo

Direttore di Unità Operativa - CENTRO DIURNO per disabili psichici- Mazara del Vallo INFORMAZIONI PERSONALI Nome Accardi Giuseppe Data di nascita 19/04/1955 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI Direttore di Unità Operativa -

Dettagli

REGOLAMENTO CENTRO DIURNO INTEGRATO PER ANZIANI

REGOLAMENTO CENTRO DIURNO INTEGRATO PER ANZIANI Comune di Calusco d Adda REGOLAMENTO CENTRO DIURNO INTEGRATO PER ANZIANI (approvato con deliberazione del C.C. n.20 del 11.05.2007 e modificato con deliberazioni del C.C. n.22 del 26.04.2010 e n.14 del

Dettagli

Gara a procedura aperta per l affidamento del servizio triennale di pulizia e di lavaggio delle stoviglie

Gara a procedura aperta per l affidamento del servizio triennale di pulizia e di lavaggio delle stoviglie Gara a procedura aperta per l affidamento del servizio triennale di pulizia e di lavaggio delle stoviglie DICHIARAZIONE DI OFFERTA ECONOMICA (apporre marca da bollo da 16,00.= ogni 4 pagine) Il/la sottoscritto/a

Dettagli

COMUNE DI CALANGIANUS PROVINCIA DI OLBIA - TEMPIO SERVIZIO SOCIALE

COMUNE DI CALANGIANUS PROVINCIA DI OLBIA - TEMPIO SERVIZIO SOCIALE COMUNE DI CALANGIANUS PROVINCIA DI OLBIA - TEMPIO SERVIZIO SOCIALE C.I.G. 6445256980 CAPITOLATO DESCRITTIVO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER PERSONE ANZIANE, PORTATORI DI HANDICAP E NON AUTOSUFFICIENTI

Dettagli

C O M U N E D I C E R R E T O D E S I (Provincia di Ancona) CAPITOLATO D ONERI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE

C O M U N E D I C E R R E T O D E S I (Provincia di Ancona) CAPITOLATO D ONERI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE C O M U N E D I C E R R E T O D E S I (Provincia di Ancona) - CAPITOLATO D ONERI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE Art.1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto del presente Capitolato d Oneri è la gestione in appalto

Dettagli

COMUNE DI GORGONZOLA Provincia di Milano. Assessorato Servizi alla Persona - Sanità. Regolamento del Centro Diurno Disabili

COMUNE DI GORGONZOLA Provincia di Milano. Assessorato Servizi alla Persona - Sanità. Regolamento del Centro Diurno Disabili COMUNE DI GORGONZOLA Provincia di Milano Assessorato Servizi alla Persona - Sanità Regolamento del Centro Diurno Disabili Delibera di Consiglio Comunale n. del 2 REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CENTRO

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Giulia Fabiano Indirizzo Via Miglioli 75, Soresina, Cr Telefono 3394508370 E-mail giuliafabiano@virgilio.it

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI ex art. 71, comma 2, del D.Lgs. n. 163 del 12 aprile 2006 Procedura aperta di carattere

Dettagli

GLI ANZIANI GLI ANZIANI. - Assistenza domiciliare. - Pasto a domicilio e mensa sociale. - Telesoccorso - Affidamento intrafamiliare - Assegno di cura

GLI ANZIANI GLI ANZIANI. - Assistenza domiciliare. - Pasto a domicilio e mensa sociale. - Telesoccorso - Affidamento intrafamiliare - Assegno di cura Guida dei Servizi ai Servizi Sociali Sociali BISOGNI BISOGNI GLI ANZIANI GLI ANZIANI Domiciliarità Avere la possibilità di continuare a vivere nel proprio ambiente di vita. Domiciliarità Avere la possibilità

Dettagli

LIVEAS - Strutture residenziali e semiresidenziali per persone con fragilità sociali

LIVEAS - Strutture residenziali e semiresidenziali per persone con fragilità sociali CASA FAMIGLIA PER PERSONE ADULTE CON DISAGIO PSICHICO 2. Progetto già avviato Sì No 3. Tipologia di servizio Istituzionale Servizi Essenziali Altro 4. Area tematica Esclusione Sociale Disabilità Psichica

Dettagli

COMUNE DI TEMPIO PAUSANIA

COMUNE DI TEMPIO PAUSANIA COMUNE DI TEMPIO PAUSANIA C PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Tel. 079/679974 079/679949-9985 Fax 079/679949 I V I T A S T E M P L I BANDO DI SELEZIONE MAMMA ACCOGLINTE

Dettagli

DESCRIZIONE DEL FLUSSO INFORMATIVO ATTIVATO

DESCRIZIONE DEL FLUSSO INFORMATIVO ATTIVATO Azienda Ospedaliera Carlo Poma DIPARTIMENTO DI SALUTE MENTALE Direttore dottor Giovanni Rossi Programma di Azioni Innovative per la Salute Mentale SPORTELLO LAVORO Indicatori primo semestre 2009 DESCRIZIONE

Dettagli

PIANO DI AZIONE COESIONE PIANO DI INTERVENTO SERVIZI DI CURA PER L INFANZIA PRIMO RIPARTO DEL PROGRAMMA SERVIZI DI CURA

PIANO DI AZIONE COESIONE PIANO DI INTERVENTO SERVIZI DI CURA PER L INFANZIA PRIMO RIPARTO DEL PROGRAMMA SERVIZI DI CURA PIANO DI AZIONE COESIONE PIANO DI INTERVENTO SERVIZI DI CURA PER L INFANZIA PRIMO RIPARTO DEL PROGRAMMA SERVIZI DI CURA SCHEDE INTERVENTO DA ALLEGARE AL FORMULARIO PER LA PRESENTAZIONE DEL PIANO DI INTERVENTO

Dettagli

SCHEDA DESCRITTIVA DEL COFINANZIAMENTO. progetto

SCHEDA DESCRITTIVA DEL COFINANZIAMENTO. progetto ALLEGATO C1 SCHEDA DESCRITTIVA DEL COFINANZIAMENTO Modello Macrovoce P Nome e Cognome Mansione Previsione di ore a progetto Costo orario Costo annuo a progetto Modello Macrovoce L1, L2 Indirizzo Struttura

Dettagli

I disabili (di età superiore a 18 anni)

I disabili (di età superiore a 18 anni) 3.9 3.8 I disabili (di età superiore a 18 anni) ambiti bisogni SERVIZI C.I.S.S. DOMICILIARITà POVERTà LAVORO RESIDENZIALITà Continuare a vivere nel proprio ambiente di vita Avere un sostegno quando la

Dettagli

A relazione dell'assessore Ferrari:

A relazione dell'assessore Ferrari: REGIONE PIEMONTE BU29S2 23/07/2015 Deliberazione della Giunta Regionale 20 luglio 2015, n. 27-1784 Definizione delle tariffe e ridefinizione del fabbisogno dei Centri Diurni Socio Riabilitativi sperimentali

Dettagli

Centro Diurno Alzheimer di Monte S. Quirico Centro Diurno Sette arti presso Pia Casa

Centro Diurno Alzheimer di Monte S. Quirico Centro Diurno Sette arti presso Pia Casa CARTA DEI SERVIZI Conforme alla Delibera della Regione Toscana n. 566 del 31/07/2006 (aggiornata al 16 aprile 2013) Centro Diurno Alzheimer di Monte S. Quirico Centro Diurno Sette arti presso Pia Casa

Dettagli

LINEE GUIDA PER IL REGOLAMENTO DI STRUTTURA SOCIO-SANITARIA PER PERSONE ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI

LINEE GUIDA PER IL REGOLAMENTO DI STRUTTURA SOCIO-SANITARIA PER PERSONE ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI LINEE GUIDA PER IL REGOLAMENTO DI STRUTTURA SOCIO-SANITARIA PER PERSONE ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI Il Regolamento di struttura, redatto in coerenza con le linee guida di cui al presente provvedimento,

Dettagli

Allegato alla deliberazione G. C. n. 74 del 24/3/2005

Allegato alla deliberazione G. C. n. 74 del 24/3/2005 Allegato alla deliberazione G. C. n. 74 del 24/3/2005 DISCIPLINARE PER L ACCREDITAMENTO E LA CONVENZIONE DI ASILI NIDO E BABY PARKING PRIVATI AUTORIZZATI AI FINI DELLA RISERVA DEI POSTI E LA PARTECIPAZIONE

Dettagli

RICCI ENRICHETTA, ROSSI ALESSANDRO E FIGLI

RICCI ENRICHETTA, ROSSI ALESSANDRO E FIGLI Residenza Assistenziale per Anziani RICCI ENRICHETTA, ROSSI ALESSANDRO E FIGLI PUNTO SERVICE Cooperativa Sociale a r.l CARTA DEI SERVIZI RESIDENZA RICCI ENRICHETTA, ROSSI ALESSANDRO E FIGLI Via Dietro

Dettagli

DISCIPLINARE PER L'ACCREDITAMENTO PROVVISORIO A VALENZA SPERIMENTALE DI ALLOGGI PROTETTI PER GIOVANI

DISCIPLINARE PER L'ACCREDITAMENTO PROVVISORIO A VALENZA SPERIMENTALE DI ALLOGGI PROTETTI PER GIOVANI DISCIPLINARE PER L'ACCREDITAMENTO PROVVISORIO A VALENZA SPERIMENTALE DI ALLOGGI PROTETTI PER GIOVANI Art.1 - Oggetto e finalità Gli Alloggi protetti offrono ai giovani accolti un sostegno educativo individuale

Dettagli

alle scelte e alle modalità di sviluppo della co-progettazione e gestione dei servizi;

alle scelte e alle modalità di sviluppo della co-progettazione e gestione dei servizi; Richiamata la convenzione quadro sottoscritta in data 6.7.2007 con il Consorzio di Cooperative Sociali Il Solco del Serio avente per oggetto la co-progettazione e la gestione dei servizi sociali relativamente

Dettagli

COMUNE DI SERRAMAZZONI

COMUNE DI SERRAMAZZONI COMUNE DI SERRAMAZZONI PROVINCIA DI MODENA DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO: SERVIZIO SOCIO ASSISTENZIALE CULTURALE EDUCATIVO UFFICIO: SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE, EDUCATORE PROFESSIONALE, TRASPORTI E

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI E DEI DIRITTI DELL UTENTE

CARTA DEI SERVIZI E DEI DIRITTI DELL UTENTE CARTA DEI SERVIZI E DEI DIRITTI DELL UTENTE Il Fondatore Barone Domenico Romani Se si cura una patologia o si vince o si perde. Se si cura una vi garantisco che si vince, qualunque esito abbia la terapia.

Dettagli

Carta dei Servizi del Servizio per persone disabili Pastor Angelicus

Carta dei Servizi del Servizio per persone disabili Pastor Angelicus Carta dei Servizi del Pastor Angelicus A chi appartiene il nostro servizio e a chi si rivolge? Il della Comunità Comprensoriale Burgraviato offre agli adulti con handicap opportunità lavorative, abitative

Dettagli

Dati Regionali 2010 check list

Dati Regionali 2010 check list Dati Regionali 2010 check list Dr. Sergio Miaglia CHECK LIST REGIONALE di SORVEGLIANZA NUTRIZIONALE 1 CHECK LIST REGIONALE informazioni anagrafiche/strutturali/organizzative Comune di Denominazione struttura

Dettagli

La Concessione dei contributi a favore delle scuole dell infanzia non statali è subordinata al possesso dei seguenti requisiti:

La Concessione dei contributi a favore delle scuole dell infanzia non statali è subordinata al possesso dei seguenti requisiti: Allegato alla Delib.G.R. n. 49/32 del 7.12.2011 L.R. 14. 5 2009 n.1, art.17. Criteri e modalità di concessione e rendicontazione dei contributi a favore delle scuole dell infanzia non statali ai sensi

Dettagli

II. SERVIZI, RISORSE INFORMALI, DOMANDA ESPRESSA E DOMANDA SODDISFATTA

II. SERVIZI, RISORSE INFORMALI, DOMANDA ESPRESSA E DOMANDA SODDISFATTA II. SERVIZI, RISORSE INFORMALI, DOMANDA ESPRESSA E DOMANDA SODDISFATTA 1. SERVIZI E RISORSE 1.1 L ASSISTENZA TERRITORIALE I servizi che il territorio riminese è in grado di offrire ai diversi target di

Dettagli

QUESITO n. 1 1) Si chiede cortesemente di chiarire se il servizio di lavanderia della biancheria degli Ospiti può essere oggetto di subappalto.

QUESITO n. 1 1) Si chiede cortesemente di chiarire se il servizio di lavanderia della biancheria degli Ospiti può essere oggetto di subappalto. COMUNE DI TRIESTE Servizio Appalti, Contratti e Affari Generali QUESITO n. 1 1) Si chiede cortesemente di chiarire se il servizio di lavanderia della biancheria degli Ospiti può essere oggetto di subappalto.

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

Prot. n. 97999 del 13/10/2010

Prot. n. 97999 del 13/10/2010 Prot. n. 97999 del 13/10/2010 DIPARTIMENTO DI SALUTE MENTALE ASL RMA U.O.S.Comunità e Residenzialità IV Distretto Tel./Fax 06-8816868 Al Direttore del Dipartimento di Salute Mentale ASL RMA Dott. A.Narracci

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona CARTA DEI SERVIZI DEL CENTRO DIURNO PER PERSONE AUTOSUFFICIENTI E NON PREMESSA

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona CARTA DEI SERVIZI DEL CENTRO DIURNO PER PERSONE AUTOSUFFICIENTI E NON PREMESSA Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Giovanni Chiabà San Giorgio di Nogaro CARTA DEI SERVIZI DEL CENTRO DIURNO PER PERSONE AUTOSUFFICIENTI E NON Gentile Utente, PREMESSA il presente documento Carta

Dettagli

UFFICIO DI PIANO DELL AMBITO TERRITORIALE DI TIRANO

UFFICIO DI PIANO DELL AMBITO TERRITORIALE DI TIRANO Approvato con Deliberazione di Giunta Esecutiva n 22. del 4 marzo 2014 UFFICIO DI PIANO DELL AMBITO TERRITORIALE DI TIRANO NORME VOUCHER-SAD PER POTENZIAMENTO PRESTAZIONI SOCIO ASSISTENZIALI DOMICILIARI

Dettagli

Descrizione Normativa Tempi Responsabile procedimento Ufficio Informazionii

Descrizione Normativa Tempi Responsabile procedimento Ufficio Informazionii Procedimenti Settore Servizi alla persona Descrizione Normativa Tempi Responsabile procedimento Ufficio Informazionii Responsabile ufficio Responsabile sostitutivo Assistenza domiciliare Per assistenza

Dettagli

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale LA GIUNTA REGIONALE

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale LA GIUNTA REGIONALE O GG E TTO : Rimodulazione del Fondo di solidarietà per la gravi disabilità rinominato "CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA' PER LA RESIDENZIALITA' E SEMIRESIDENZIALITA (DISABILI, PAZIENTI PSICHIATRICI E PERSONE

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

CENTRO DIURNO PER PERSONE CON DISABILITA (C.D.D.)

CENTRO DIURNO PER PERSONE CON DISABILITA (C.D.D.) CENTRO DIURNO PER PERSONE CON DISABILITA (C.D.D.) CENNI STORICI Il CSE (Centro Socio Educativo) di Piario, ora CDD (Centro Diurno per persone con Disabilità) è stato aperto nel 1982 su iniziativa degli

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Gastaudo Isabella Data di nascita 23/03/1965. Dirigente ASL I fascia - SSD Consultorio Familiare

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Gastaudo Isabella Data di nascita 23/03/1965. Dirigente ASL I fascia - SSD Consultorio Familiare INFORMAZIONI PERSONALI Nome Gastaudo Isabella Data di nascita 23/03/1965 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia ASL CN1 Dirigente ASL I fascia - SSD Consultorio

Dettagli

Stato di attuazione: Aspetti critici, positivi ecc. N. soci coinvolti N. e tipologia delle attività realizzate

Stato di attuazione: Aspetti critici, positivi ecc. N. soci coinvolti N. e tipologia delle attività realizzate D 1 - ANFFAS LABORATORIO IL FARO : interventi per contrastare l isolamento sociale e favorire la partecipazione attiva delle persone disabili e delle loro famiglie alla vita sociale. Pag. 333 ANFFAS Servizi

Dettagli

Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO

Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO Approvato dal CONSIGLIO DIRETTIVO nella seduta del 3 marzo 2009,

Dettagli

prorogando ulteriormente con DD. 04/12113 del 29.12.04, ed infine con DD. 04/6138 del 29.06.04 per il periodo di scadenza 1.04.05 30.06.

prorogando ulteriormente con DD. 04/12113 del 29.12.04, ed infine con DD. 04/6138 del 29.06.04 per il periodo di scadenza 1.04.05 30.06. CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI FIRENZE E IL CENTRO DIURNO LINAR PER ATTIVITA FINALIZZATE ALLA SOCIALIZZAZIONE E OCCUPAZIONE DI SOGGETTI DISABILI IN ETA ADULTA TRA Il Comune di Firenze, Direzione 18 Sicurezza

Dettagli

DECISIONE n. 141 Modena, 16 aprile 2014

DECISIONE n. 141 Modena, 16 aprile 2014 Dipartimento Amministrativo Servizio Acquisti e Logistica DECISIONE n. 141 Modena, 16 aprile 2014 OGGETTO: Adesione alla Convenzione per l esecuzione dei servizi di assistenza, gestione e manutenzione

Dettagli

I bambini e le famiglie

I bambini e le famiglie 3.8 I bambini e le famiglie ambiti bisogni SERVIZI C.I.S.S. DOMICILIARITà Continuare a vivere ASSISTENZA DOMICILIARE nel proprio ambiente di vita Vivere in un contesto familiare, AFFIDAMENTO FAMILIARE

Dettagli