LOTTO 1 - COOPERATIVA PROGEST

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LOTTO 1 - COOPERATIVA PROGEST"

Transcript

1 ASL TO3 di Collegno e Pinerolo (TO) Procedura aperta per l affidamento del servizio di gestione delle attività varie (n. 5 lotti) per utenti in carico al Dipartimento Funzionale di Salute Mentale della ASL TO3. Durata: 36 mesi + eventuali 24 mesi. Gara n. 31/2012. Delibera di affidamento n del 12/4/2013 Contratto stipulato con la Coop. PROGEST in data 26/07/2013 (Lotti 1, 2, 3 e 5) Contratto stipulato con la Coop. IL MARGINE in data 29/07/2013 (Lotto 4) LOTTO 1 COOPERATIVA PROGEST COSTI RELATIVI AL PERSONALE "1" COSTO Ore settimanali Ore annuali Psicologo 26, ,00 Coordinatore 26, ,00 Educatore 21, ,00 Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica 22, ,00 infermiere professionale 24, ,00 OSS 19, ,00 Totale "1" ,00 Distrizuione dei pasti ai pazienti in ottemperanza alle normative vigenti ,00 Costi generali, assicurativi, finanziari non superiore al 6% ,00 lavoro (art. 26 D.Lvo 81/2008): Oneri di sicurezza derivanti da rischio specifico aziendale (art. 26 capitolato parte I e art. 26 D.Lvo 81/2008): 3.000, ,00 Totale "2" ,00 TOTALE GENERALE ANNUO (a) (1+2) ,00 CANONE MENSILE ,50 TOTALE TRIENNALE ,00 Z:\Provv02\GARE\GARE 2012\31_2012_ATTIVITA' DSM\Gara 2012\aggiudicazione\esiti gara_dsm 5 lotti/affidamento pag. 1

2 LOTTO 2 COOPERATIVA PROGEST COSTI RELATIVI AL PERSONALE "1" COSTO Psicologo 26, ,00 Coordinatore B 26, ,00 Educatore 21, ,00 22, ,00 Tecnico di Laboratorio Parte B 21, ,00 Totale "1" ,00 messa a disposizione locali per il Centro Semiresidenziale opportunamente ,00 Costi generali, assicurativi, finanziari non superiore al 6% , ,00 Oneri di sicurezza derivanti da rischio specifico aziendale (art. 26 capitolato parte 4.000,00 Totale "2" ,00 TOTALE GENERALE ANNUO (a) (1+2) ,00 CANONE MENSILE ,00 TOTALE TRIENNALE ,00 Note: In ogni caso il costo orario non può essere inferiore a quanto stabilito nel C.C.N.L. Note: I costi a piè di lista delle Attività e prestazioni saranno liquidati se richiesti dalla ASL e sostenuti dalla Ditta costo orario ulteriore professionalita: PSICOLOGO 26,00 costo orario ulteriore professionalita: INFERMIERE 24,00 Z:\Provv02\GARE\GARE 2012\31_2012_ATTIVITA' DSM\Gara 2012\aggiudicazione\esiti gara_dsm 5 lotti/affidamento pag. 2

3 LOTTO 3 COOPERATIVA PROGEST COSTI RELATIVI AL PERSONALE "1" COSTO Psicologo 26, ,00 Coordinatore B 26, ,00 Educatore 21, ,00 22, ,00 infermiere professionale 24, ,00 OSS 19, ,00 Psicologo Parte B 26, ,00 Educatore Parte B 21, ,00 Parte B 22, ,00 Totale "1" ,00 Costi generali, assicurativi, finanziari non superiore al 6% , ,00 Oneri di sicurezza derivanti da rischio specifico aziendale (art. 26 capitolato parte 5.000,00 Totale "2" ,00 TOTALE GENERALE ANNUO (a) (1+2) ,00 CANONE MENSILE ,67 TOTALE TRIENNALE ,00 Note: In ogni caso il costo orario non può essere inferiore a quanto stabilito nel C.C.N.L. Note: I costi a piè di lista delle Attività e prestazioni saranno liquidati se richiesti dalla ASL e sostenuti dalla Ditta costo orario ulteriore professionalita: ASSISTENTE SOCIALE 24,00 costo orario ulteriore professionalita: INFERMIERE 24,00 Z:\Provv02\GARE\GARE 2012\31_2012_ATTIVITA' DSM\Gara 2012\aggiudicazione\esiti gara_dsm 5 lotti/affidamento pag. 3

4 LOTTO 5 COOPERATIVA PROGEST PERSONALE EDUCATIVO "1" Costo orario (1) Ore settimanali per nucleo di 5 Ore annue per nucleo di 5 (2= 61,5x52) nucleo di 5 (=1x2) EDUCATORE ( D2... livello) 21,00 61, ,00 Totale "1" ,00 ALTRI COSTI in base a quanto richiesto dal capitolato "2" Servizio cucina mensa, 7g/sett.li (compresi festivi): Assistenza nell'espletamento da parte degli delle mansioni di PULIZIA: PULIZIA: LAVANDERIA: lavoro (art. 26 D.Lvo 81/2008): Oneri di sicurezza derivanti da rischio specifico aziendale (art. 26 capitolato parte I e art. 26 D.Lvo 81/2008) (indicare Altre voci: (specificare la descrizione):.... presunto per nucleo di 5 38, , , , ,00 300,00 700, ,00 TOTALE "2" ,50 TOTALE COSTO ANNUO COMPLESSIVO iva esclusa (α) (1+2) ,50 RETTA GIORNALIERA per ospite iva esclusa (= α/365/5) 52,87 CANONE MENSILE 8.040,88 Note: In ogni caso il costo orario non può essere inferiore a quanto stabilito nel C.C.N.L. Il monte ore settimanale/annuo da erogare è da intendersi di effettiva assistenza agli. Z:\Provv02\GARE\GARE 2012\31_2012_ATTIVITA' DSM\Gara 2012\aggiudicazione\esiti gara_dsm 5 lotti/affidamento pag. 4

5 LOTTO 4 COOPERATIVA IL MARGINE COSTI RELATIVI AL PERSONALE "1" COSTO Psicologo Clinico 25, ,00 Coordinatore B C 21, ,00 Dottore in Tecniche Psicologiche per i servizi alla persona e alla comunità (VI 21, ,00 livello) 21, ,00 Educatore Parte B 20, ,00 21, ,00 Parte B Assistente Sociale Parte B 20, ,00 Psicologo Psicoterapeuta Parte C 25, ,00 Psicologo Parte C 25, ,00 Parte C 21, ,00 Totale "1" ,00 Costi generali, assicurativi, finanziari non superiore al 6% , ,00 Oneri di sicurezza derivanti da rischio specifico aziendale (art. 26 capitolato parte 6.000,00 Totale "2" ,00 TOTALE GENERALE ANNUO (a) (1+2) ,00 CANONE MENSILE ,67 TOTALE TRIENNALE ,00 Note: In ogni caso il costo orario non può essere inferiore a quanto stabilito nel C.C.N.L. Note: I costi a piè di lista delle Attività e prestazioni saranno liquidati se richiesti dalla ASL e sostenuti dalla Ditta su richiesta: Parte "D" attività di tutorato = Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica parte D: costo orario 21,00; ore sett. 108; ore annuali 5184; Z:\Provv02\GARE\GARE 2012\31_2012_ATTIVITA' DSM\Gara 2012\aggiudicazione\esiti gara_dsm 5 lotti/affidamento pag. 5

Funzionigramma Comunità Panta Rei

Funzionigramma Comunità Panta Rei Funzionigramma Comunità Panta Rei Sanitario Psicoterapia/Psichiatra: In collaborazione con la Psicoterapeuta/Psicologa/NPI si occupa della valutazione clinica degli utenti nella fase del preingresso e

Dettagli

ALLEGATO "2" AL CAPITOLATO SPECIALE DI GARA - ELEMENTI FORNITI DALLE AZIENDE A.S.L. PER FORMULARE L'OFFERTA

ALLEGATO 2 AL CAPITOLATO SPECIALE DI GARA - ELEMENTI FORNITI DALLE AZIENDE A.S.L. PER FORMULARE L'OFFERTA ALLEGATO "2" AL CAPITOLATO SPECIALE I GARA - ELEMENTI FORNITI ALLE AZIENE A.S.L. PER FORMULARE L'OFFERTA LAVORATORI TEMPORANEI A IMPIEGARE PRESSO LE AZIENE A.S.L. PER UN PERIOO I TRENTASEI MESI C.C.N.L.

Dettagli

PROCEDURA NEGOZIATA AI SENSI DEGLI ARTT. 20 E 27 D.LGS 163/2006 AVVISO PER L INDIVIDUAZIONE DEI CINQUE CONCORRENTI DA INVITARE

PROCEDURA NEGOZIATA AI SENSI DEGLI ARTT. 20 E 27 D.LGS 163/2006 AVVISO PER L INDIVIDUAZIONE DEI CINQUE CONCORRENTI DA INVITARE PROCEDURA NEGOZIATA AI SENSI DEGLI ARTT. 20 E 27 D.LGS 163/2006 AVVISO PER L INDIVIDUAZIONE DEI CINQUE CONCORRENTI DA INVITARE OGGETTO DEI SERVIZI DA REALIZZARE: SERVIZI SOCIO SANITARI ED ACCESSORI PRESSO

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

QUESITO n. 1 1) Si chiede cortesemente di chiarire se il servizio di lavanderia della biancheria degli Ospiti può essere oggetto di subappalto.

QUESITO n. 1 1) Si chiede cortesemente di chiarire se il servizio di lavanderia della biancheria degli Ospiti può essere oggetto di subappalto. COMUNE DI TRIESTE Servizio Appalti, Contratti e Affari Generali QUESITO n. 1 1) Si chiede cortesemente di chiarire se il servizio di lavanderia della biancheria degli Ospiti può essere oggetto di subappalto.

Dettagli

REGOLAMENTO REGIONALE ASSISTENZA RIABILITATIVA PSICHIATRICA DOMICILIARE E TERRITORIALE ASSICURATA DAL PRIVATO ISTITUZIONALMENTE ACCREDITATO

REGOLAMENTO REGIONALE ASSISTENZA RIABILITATIVA PSICHIATRICA DOMICILIARE E TERRITORIALE ASSICURATA DAL PRIVATO ISTITUZIONALMENTE ACCREDITATO REGOLAMENTO REGIONALE ASSISTENZA RIABILITATIVA PSICHIATRICA DOMICILIARE E TERRITORIALE ASSICURATA DAL PRIVATO ISTITUZIONALMENTE ACCREDITATO Il presente regolamento si compone di n. 6 pagine, compresa la

Dettagli

BIANCA DELLA VALLE CASA DI RIPOSO

BIANCA DELLA VALLE CASA DI RIPOSO procedura informale per affidamento dell appalto di gestione dei servizi socio assistenziali, pulizia e sanificazione, lavanderia, stireria e guardaroba, animazione, coordinamento, mensa, lavaggio e riassetto

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE

CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE Dr. Michele Presutti Dirigente Sanitario Direttore S.C. Ricerca e Formazione Dipartimento Programmazione e Controllo Azienda Sanitaria Locale TO3 Regione Piemonte CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE Aprile

Dettagli

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona CARTA DEI SERVIZI DEL CENTRO DIURNO PER PERSONE AUTOSUFFICIENTI E NON PREMESSA

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona CARTA DEI SERVIZI DEL CENTRO DIURNO PER PERSONE AUTOSUFFICIENTI E NON PREMESSA Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Giovanni Chiabà San Giorgio di Nogaro CARTA DEI SERVIZI DEL CENTRO DIURNO PER PERSONE AUTOSUFFICIENTI E NON Gentile Utente, PREMESSA il presente documento Carta

Dettagli

Anno 2001 RILEVAZIONE STATISTICA SUI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE

Anno 2001 RILEVAZIONE STATISTICA SUI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE Anno 2001 RILEVAZIONE STATISTICA SUI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE Per una corretta compilazione si consiglia di Consultare la "Guida alla compilazione del questionario" Per informazioni telefonare

Dettagli

A.S.L. N 4 LANUSEI Via Piscinas n 5 08045 Lanusei Tel. 0782/490599/565 P.I. 00978060911 www.asllanusei.it

A.S.L. N 4 LANUSEI Via Piscinas n 5 08045 Lanusei Tel. 0782/490599/565 P.I. 00978060911 www.asllanusei.it A.S.L. N 4 LANUSEI Via Piscinas n 5 08045 Lanusei Tel. 0782/490599/565 P.I. 00978060911 www.asllanusei.it DIREZIONE AMMINISTRATIVA SERVIZIO ACQUISTI: DA/3 VF/gf Tel. 0782/490539-490542 - Fax 0782/40060

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI CASALGRANDE PROVINCIA DI REGGIO EMILIA CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 50 del 28/06/2012 Premessa La Carta dei Servizi

Dettagli

A relazione dell'assessore Cavallera:

A relazione dell'assessore Cavallera: REGIONE PIEMONTE BU23 05/06/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 7 maggio 2014, n. 24-7560 Definizione del "Programma regionale di Spesa Corrente per gli anni 2012 e 2013 per gli interventi finalizzati

Dettagli

5 - IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

5 - IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE 1 5 - IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PRESENTAZIONE E OBIETTIVI Il Servizio di Assistenza Domiciliare (S.A.D.) è un servizio di aiuto a carattere professionale realizzato presso il domicilio delle

Dettagli

Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO

Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO Approvato dal CONSIGLIO DIRETTIVO nella seduta del 3 marzo 2009,

Dettagli

! " # $" $ () # $ $ % % # % $ + $ & "!" $ $ $ # #

!  # $ $ () # $ $ % % # % $ + $ & ! $ $ $ # # !!"!%!!!& '! " " ()! **" % % % + & "!"!" " ' % ''(, ( ) ) *+ (, + ( +! ( - "&.& + & & ''-- + / 0( 0 1 2 ))3-01"( + ( +! % ( + + & ( + 4 + & ( 5 + + 4 ( 6 + 0 (+ ( + + ( 6 / 6 0 (! ' 7 3!. ( 89 :;:

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: IRCCS Fondazione Stella Maris - Pisa 2) Codice di accreditamento: NZ03552 3) Albo e classe di

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE

CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE Dr. MICHELE PRESUTTI Psicologo del lavoro e dell organizzazione Direttore Struttura Complessa Ricerca e Formazione Dipartimento Programmazione e Controllo ASL TO3 Regione Piemonte CURRICULUM FORMATIVO

Dettagli

Centri diurni Alzheimer e Integrato

Centri diurni Alzheimer e Integrato Best practice e innovazione nelle RSA: esperienze a confronto Giovedì 10 maggio 2012 Castellanza Centri diurni Alzheimer e Integrato A cura di PAOLA GARBELLA Direttore Generale Opera Pia A. E. Cerino Zegna

Dettagli

Piano di Zona 2010-2012 AREA DISABILI CODICE - H -

Piano di Zona 2010-2012 AREA DISABILI CODICE - H - AREA DISABILI CODICE - H - COD AZIONE PAG. H 1 AIUTO DOMESTICO AI DISABILI GRAVI 175 H 2 ASSISTENZA DOMICILIARE AI MALATI ONCOLOGICI 180 H 3 ASSISTENZA DOMICILIARE AI MALATI DI ALZHEIMER E ALLE LORO 184

Dettagli

COMUNE DI CALANGIANUS PROVINCIA DI OLBIA - TEMPIO SERVIZIO SOCIALE

COMUNE DI CALANGIANUS PROVINCIA DI OLBIA - TEMPIO SERVIZIO SOCIALE COMUNE DI CALANGIANUS PROVINCIA DI OLBIA - TEMPIO SERVIZIO SOCIALE C.I.G. 6445256980 CAPITOLATO DESCRITTIVO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER PERSONE ANZIANE, PORTATORI DI HANDICAP E NON AUTOSUFFICIENTI

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE

VERBALE DI DELIBERAZIONE (1) COPIA I.P.A.B. Residenza Muzio Cortese DELIBERAZIONE N. 88 Già Ospedale S. Spirito BASSIGNANA VERBALE DI DELIBERAZIONE OGGETTO: Liquidazione e pagamento fatture. L'anno duemiladodici addì ventinove

Dettagli

Art. 10 Compiti del Comune

Art. 10 Compiti del Comune CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA MATERIALE DIVERSAMENTE ABILI: PERIODO DAL 15.06.2012-31.12.2012 (Assistenza domiciliare) PERIODO DAL 01.10.2012 31.12.2012 (Assistenza

Dettagli

DETERMINAZIONE DELL AMMINISTRATORE DELEGATO

DETERMINAZIONE DELL AMMINISTRATORE DELEGATO 1 Prot. C.S.n. 483 del 12/12/2014 DETERMINAZIONE DELL AMMINISTRATORE DELEGATO Oggetto: Affidamento fornitura Buoni Pasto cartacei per un periodo di mesi 15 a far data dal 01/01/2015 e fino a tutto il 31/03/2016

Dettagli

Il Direttore Generale Carlo Lucchina

Il Direttore Generale Carlo Lucchina Ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie Locali Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere e p.c. Ai Direttori dei Dipartimenti di Salute Mentale LORO SEDI CIRCOLARE N 49.../SAN Oggetto: Indirizzi

Dettagli

Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica

Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica OGGETTO: proroga, nelle more dello svolgimento delle procedure di scelta del contraente da parte dell Agenzia Regionale Intercent-ER

Dettagli

Comune di Padova Settore Servizi Sociali. Codice Fiscale 00644060287 Via del Carmine, n. 13 35137 Padova fax 049/8205950

Comune di Padova Settore Servizi Sociali. Codice Fiscale 00644060287 Via del Carmine, n. 13 35137 Padova fax 049/8205950 Comune di Padova Settore Servizi Sociali Codice Fiscale 00644060287 Via del Carmine, n. 13 35137 Padova fax 049/8205950 CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LABORATORIO OCCUPAZIONALE PROTETTO

Dettagli

Carta dei servizi del Gruppo Appartamento CORSO FRANCIA 122, COLLEGNO (TO)

Carta dei servizi del Gruppo Appartamento CORSO FRANCIA 122, COLLEGNO (TO) Carta dei servizi del Gruppo Appartamento IL GLICINE Telefono: 011 783606 e-mail: ga.rivoli@cooperativaprogest.it Sito internet: www.cooperativaprogest.it Indice: Pagina Caratteristiche della Carta dei

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA GESTIONE DELLA CASA DI RIPOSO DEL COMUNE DI LAGONEGRO M.L. COSENTINO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA GESTIONE DELLA CASA DI RIPOSO DEL COMUNE DI LAGONEGRO M.L. COSENTINO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA GESTIONE DELLA CASA DI RIPOSO DEL COMUNE DI LAGONEGRO M.L. COSENTINO SEZIONE 1 SERVIZIO DI ASSISTENZA PERSONALE AGLI ANZIANI OSPITI DELLA CASA DI RIPOSO 1. OGGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CRM LE ORME

REGOLAMENTO DELLA CRM LE ORME PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO Psichiatria Area Residenzialità REGOLAMENTO DELLA CRM LE ORME Gentile Signore/a, nel darle il benvenuto nella nostra comunità, desideriamo fornirle alcune informazioni utili

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Matiz Alessandra Data di nascita 01/01/1957. Dirigente Psicologo I livello

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Matiz Alessandra Data di nascita 01/01/1957. Dirigente Psicologo I livello INFORMAZIONI PERSONALI Nome Matiz Alessandra Data di nascita 01/01/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Psicologo I livello ASL DI RM/F Dirigente ASL

Dettagli

DETERMINA DEL DIRETTORE DELL ERSU DI URBINO N. 100/ERSUURB DEL 15/05/2015

DETERMINA DEL DIRETTORE DELL ERSU DI URBINO N. 100/ERSUURB DEL 15/05/2015 1 DETERMINA DEL DIRETTORE DELL ERSU DI URBINO N. 100/ERSUURB DEL 15/05/2015 Oggetto: proroga del servizio Facility Management per il periodo maggio dicembre 2015. Ditta Cofely Italia SpA, via Ostiense

Dettagli

COMUNE DI MONTEROTONDO

COMUNE DI MONTEROTONDO COMUNE DI MONTEROTONDO Provincia di Roma CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO delle ATTIVITA del Servizio di Assistenza Domiciliare per i i Bambini e gli Adolescenti. ARTICOLO 1 OGGETTO Oggetto del presente capitolato

Dettagli

PROCEDURA APERTA SOTTO SOGLIA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D. LGS. 12 APRILE 2006 N

PROCEDURA APERTA SOTTO SOGLIA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D. LGS. 12 APRILE 2006 N FAQ PROCEDURA APERTA SOTTO SOGLIA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D. LGS. 12 APRILE 2006 N.163, PER L AFFIDAMENTO ANNUALE DEL SERVIZIO DI PULIZIA PER LE SEDI DI PERTINENZA DELLA FONDAZIONE LIRICO SINFONICA

Dettagli

Il sistema di classificazione per profili finalizzati all appropriatezza delle Cure Domiciliari

Il sistema di classificazione per profili finalizzati all appropriatezza delle Cure Domiciliari LA PROGRAMMAZIONE REGIONALE IN TEMA DI CURE DOMICILIARI E ANALISI DEL DECRETO COMMISSARIALE N. 1/2013 Il sistema di classificazione per profili finalizzati all appropriatezza delle Cure Domiciliari Annalisa

Dettagli

Gara a procedura aperta per l affidamento del servizio triennale di pulizia e di lavaggio delle stoviglie

Gara a procedura aperta per l affidamento del servizio triennale di pulizia e di lavaggio delle stoviglie Gara a procedura aperta per l affidamento del servizio triennale di pulizia e di lavaggio delle stoviglie DICHIARAZIONE DI OFFERTA ECONOMICA (apporre marca da bollo da 16,00.= ogni 4 pagine) Il/la sottoscritto/a

Dettagli

MODELLO DI CONVENZIONE

MODELLO DI CONVENZIONE MODELLO DI CONVENZIONE In applicazione del Piano Sanitario Regionale 2003/2006 Un alleanza per la salute (D.A. n. 97 del 30.06.2003) e dell atto di indirizzo concernente Sistema dei servizi per gli anziani

Dettagli

Diaconia Valdese RIFUGIO RE CARLO ALBERTO. Luserna San Giovanni

Diaconia Valdese RIFUGIO RE CARLO ALBERTO. Luserna San Giovanni Diaconia Valdese RIFUGIO RE CARLO ALBERTO Luserna San Giovanni 1 Cenno storico Il Rifugio Re Carlo Alberto è una struttura della Diaconia Valdese. La casa nacque nel 1898 con l obiettivo di accogliere

Dettagli

DISCIPLINARE PER L'ACCREDITAMENTO PROVVISORIO A VALENZA SPERIMENTALE DI ALLOGGI PROTETTI PER GIOVANI

DISCIPLINARE PER L'ACCREDITAMENTO PROVVISORIO A VALENZA SPERIMENTALE DI ALLOGGI PROTETTI PER GIOVANI DISCIPLINARE PER L'ACCREDITAMENTO PROVVISORIO A VALENZA SPERIMENTALE DI ALLOGGI PROTETTI PER GIOVANI Art.1 - Oggetto e finalità Gli Alloggi protetti offrono ai giovani accolti un sostegno educativo individuale

Dettagli

Edizione nr. 01 Revisione nr. 01 Data: 09/03/2010. PROGETTO GESTIONALE DEL SERVIZIO e PRONTA ACCOGLIENZA

Edizione nr. 01 Revisione nr. 01 Data: 09/03/2010. PROGETTO GESTIONALE DEL SERVIZIO e PRONTA ACCOGLIENZA Edizione nr. 01 Revisione nr. 01 Data: 09/03/2010 PROGETTO GESTIONALE DEL SERVIZIO e PRONTA ACCOGLIENZA Edizione nr: 01 Revisione nr: 01 Data emissione: 09/03/2010 Pagina: 2 / 16 SEZIONE 1 ORGANIZZAZIONE

Dettagli

AVVISO A TUTTE LE DITTE PARTECIPANTI

AVVISO A TUTTE LE DITTE PARTECIPANTI Con deliberazione n. Capitolato Speciale di gara : 405 del 27.03.2013 è stata apportata la seguente modifica al ART.1 CAPITOLATO SPECIALE DI GARA. Si intende modificato nella parte in cui si prevede un

Dettagli

Azienda Speciale Servizi alla Persona

Azienda Speciale Servizi alla Persona Azienda Speciale Servizi alla Persona ANZIANI SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI E DISABILI (S.A.D.) Cosa offre il servizio SAD L'assistenza domiciliare è un tipo di servizio erogato direttamente

Dettagli

codice selezione = Interpello DMEP 2014/4-14 codice selezione = Interpello DMEP 2014/4-10 codice selezione = Interpello DMEP 2014/4-11

codice selezione = Interpello DMEP 2014/4-14 codice selezione = Interpello DMEP 2014/4-10 codice selezione = Interpello DMEP 2014/4-11 Dipartimento di Patologia Chirurgica, Medica, Molecolare e dell'area Critica Esito Interpello DMEP 2014/4 del 20/06/2014 codice selezione = Interpello DMEP 2014/4-14 Logopedia (abilitante Alla Professione

Dettagli

Piano Industriale SPPL Carminio srl 2011

Piano Industriale SPPL Carminio srl 2011 SOCIETA PATRIMONIALE PUBBLICA LOCALE CARMINIO S.r.l. Società Unipersonale a responsabilità limitata Soggetta all attività di Direzione e Coordinamento del COMUNE di CARMIANO PIANO INDUSTRIALE 2011 1 I

Dettagli

CRITERI PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE E PER L ACCOGLIENZA DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI IN CENTRO DIURNO

CRITERI PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE E PER L ACCOGLIENZA DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI IN CENTRO DIURNO Comune di Padova CRITERI PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE E PER L ACCOGLIENZA DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI IN CENTRO DIURNO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 629 DEL 26/08/2013

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 629 DEL 26/08/2013 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 629 DEL 26/08/2013 OGGETTO: Proroga tecnica rapporto contrattuale

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

SCHEMA OFFERTA ECONOMICA

SCHEMA OFFERTA ECONOMICA SCHEMA OFFERTA ECONOMICA Criteri di attribuzione del punteggio all offerta economica. Gara d appalto per il di Servizio di pulizia, presidio, derattizzazione, disinfestazione, disinfezione e facchinaggio,

Dettagli

numerate da pag. 1 a pag. 7 Giovanna LABATE)

numerate da pag. 1 a pag. 7 Giovanna LABATE) Allegato 1 Il presente allegato si compone di n. 7 facciate, esclusa la presente, numerate da pag. 1 a pag. 7 SERVIZIO Giovanna LABATE) LA DIRIGENTE DI (Dr.ssa 1 Legge 9/2012 e s.m.i. Programma assistenziale

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

Il progetto d innovazione CASA RUSCONI

Il progetto d innovazione CASA RUSCONI Il progetto d innovazione CASA RUSCONI 1 Cos era la CASA RUSCONI: La casa Rusconi nasce come Comunità Alloggio nella prima metà degli anni 80 Grazie al lascito del dott. Ingegnere-architetto Antonino RUSCONI

Dettagli

La Concessione dei contributi a favore delle scuole dell infanzia non statali è subordinata al possesso dei seguenti requisiti:

La Concessione dei contributi a favore delle scuole dell infanzia non statali è subordinata al possesso dei seguenti requisiti: Allegato alla Delib.G.R. n. 49/32 del 7.12.2011 L.R. 14. 5 2009 n.1, art.17. Criteri e modalità di concessione e rendicontazione dei contributi a favore delle scuole dell infanzia non statali ai sensi

Dettagli

Allegato A.1.5 Ediz. 02. Carta dei servizi R.S.A. MANUALE DELLA QUALITA Pagina 1 di 11. R.S.A. Villa San Tommaso

Allegato A.1.5 Ediz. 02. Carta dei servizi R.S.A. MANUALE DELLA QUALITA Pagina 1 di 11. R.S.A. Villa San Tommaso MANUALE DELLA QUALITA Pagina 1 di 11 R.S.A. Villa San Tommaso Via Villa san Tommaso 9 10090 Buttigliera Alta (TO) Tel. 011.93.66.863 Fax 011.93.48.826 e-mail: villasantommaso.csda@alice.it www.cooperativacsda.it

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE COGNOME NOME VENDRAMIN TOSCA Professione : CPSE Coordinatore corso di Laurea Sede lavorativa Tortona Tel.: 0131/1858051 Fax: 0131/1858068 E-mail: tvendramin@aslal.it CURRICULUM F ORMATO EUROPEO PER IL

Dettagli

SERVIZIO CONTROLLO DI GESTIONE ASSOCIATO

SERVIZIO CONTROLLO DI GESTIONE ASSOCIATO COMUNE DI DERUTA SERVIZIO CONTROLLO DI GESTIONE ASSOCIATO ANALISI ECONOMICHE DEI SERVIZI REPORT PARZIALE ANNO 2013 CONFRONTO CON ANNI 2010-2011-2012 Servizi monitorati: Igiene urbana Asilo nido 1 COMUNE

Dettagli

SERVIZIO RILEVAZIONE PREZZI SANITA. Manuale utente. Ver. 1.0. Manuale utente Servizio Rilevazione Prezzi Sanità Pag. 1 di 62

SERVIZIO RILEVAZIONE PREZZI SANITA. Manuale utente. Ver. 1.0. Manuale utente Servizio Rilevazione Prezzi Sanità Pag. 1 di 62 SERVIZIO RILEVAZIONE PREZZI SANITA Manuale utente Ver. 1.0 Manuale utente Servizio Rilevazione Prezzi Sanità Pag. 1 di 62 Sommario 1 ACCESSO ALL APPLICAZIONE... 4 2 FARMACI PER USO OSPEDALIERO... 8 2.1

Dettagli

CAF Centro Assistenza Fiscale

CAF Centro Assistenza Fiscale CAF Centro Assistenza Fiscale Prestazioni CAF Elaborazione e trasmissione DICHIARAZIONI DEI REDDITI (730 e Modello UNICO) Elaborazione MODELLI ISEE /ISEU Trasmissione all INPS modelli RED ICRIC ICLAV -DETRAZIONI

Dettagli

QUESITI. Oggetto: lettera di referenze bancarie per (indicare gli estremi della procedura di gara a cui si intende partecipare)

QUESITI. Oggetto: lettera di referenze bancarie per (indicare gli estremi della procedura di gara a cui si intende partecipare) Divisione Appalti, Convenzioni e Patrimonio Oggetto: concessione del bar presso le se dell Università Siena collocate nel complesso San Francesco, via Mattioli, 10, San Niccolò e San Miniato (2015-2017)

Dettagli

Azienda di Servizi alla Persona

Azienda di Servizi alla Persona N. DATA OGGETTO Data Pubblicazione all Albo dell A.S.P. 1 09/01/2006 AGGIUDICAZIONE A SEGUITO GARA PUBBLICA AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DEL NUOVO NUCLEO DI 20 POSTI LETTO NEGLI SPAZI DELL EX

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA S. Spirito Fondazione Montel PERGINE VALSUGANA PROVINCIA DI TRENTO

AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA S. Spirito Fondazione Montel PERGINE VALSUGANA PROVINCIA DI TRENTO Parte integrante e sostanziale della deliberazione n. 61 di data 30 dicembre 2013 AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA PERGINE VALSUGANA PROVINCIA DI TRENTO ALLEGATO 4 SERVIZI DOMICILIARI E ALBERGHIERI

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ROVERELLA

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ROVERELLA REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ROVERELLA Via Ancona, 290 Cesena Telefono 0547 334935 Approvato con Delibera n. 10 del 03/03/2010 Finalità del servizio ART. 1: L ASP, all interno della sede della

Dettagli

COMUNE di MONGUZZO. (Regione Lombardia - Provincia di Como) Protocollo n. 2604/IM Monguzzo, 01 agosto 2007.

COMUNE di MONGUZZO. (Regione Lombardia - Provincia di Como) Protocollo n. 2604/IM Monguzzo, 01 agosto 2007. Protocollo n. 2604/IM Monguzzo, 01 agosto 2007. Oggetto: Bando di gara per appalto fornitura pasti per refezione scolastica per gli anni scolastici 2007/08 2008/09 2009/2010. BANDO DI GARA Si rende noto

Dettagli

AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA S. Spirito Fondazione Montel PERGINE VALSUGANA PROVINCIA DI TRENTO

AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA S. Spirito Fondazione Montel PERGINE VALSUGANA PROVINCIA DI TRENTO Parte integrante e sostanziale della deliberazione n. 61 di data 30 dicembre 2013 AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA PERGINE VALSUGANA PROVINCIA DI TRENTO ALLEGATO 1 SERVIZI RESIDENZIALI Pergine

Dettagli

COMUNE DI VITTUONE (Provincia di Milano) CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL CENTRO RICREATIVO DIURNO 2015 SCRITTURA PRIVATA

COMUNE DI VITTUONE (Provincia di Milano) CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL CENTRO RICREATIVO DIURNO 2015 SCRITTURA PRIVATA COMUNE DI VITTUONE (Provincia di Milano) CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL CENTRO RICREATIVO DIURNO 2015 SCRITTURA PRIVATA L anno duemilaquindici, addì del mese di., in Vittuone presso la

Dettagli

Il contributo dell AVCP per la costruzione dei prezzi di riferimento MePAIE 1 marzo 2013 Premessa L art. 17 del D.L. n.98 del 6.7.2011 in materia di razionalizzazione della spesa sanitaria, attribuisce

Dettagli

CENTRO DIURNO PER PERSONE CON DISABILITA (C.D.D.)

CENTRO DIURNO PER PERSONE CON DISABILITA (C.D.D.) CENTRO DIURNO PER PERSONE CON DISABILITA (C.D.D.) CENNI STORICI Il CSE (Centro Socio Educativo) di Piario, ora CDD (Centro Diurno per persone con Disabilità) è stato aperto nel 1982 su iniziativa degli

Dettagli

CODICE CIG. Tra. la Prefettura. Ufficio Territoriale del Governo di.(c.f..) nella persona del Prefetto di..

CODICE CIG. Tra. la Prefettura. Ufficio Territoriale del Governo di.(c.f..) nella persona del Prefetto di.. CONVENZIONE PER LA MESSA A DISPOSIZIONE DI POSTI STRAORDINARI PER LA PRIMA ACCOGLIENZA DEI CITTADINI STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI SUL TERRITORIO CODICE CIG Tra la Prefettura. di.(c.f..) nella persona

Dettagli

Art.1- Oggetto Il servizio consiste nella consegna giornaliera al domicilio degli utenti di un pasto a pranzo.

Art.1- Oggetto Il servizio consiste nella consegna giornaliera al domicilio degli utenti di un pasto a pranzo. REGOLAMENTO PER IIL FUNZIIONAMENTO DEL SERVIIZIIO PASTII A DOMIICIILIIO DELL AMBIITO TERRIITORIIALE DII DALMIINE Approvatto con D..C.. C.. n.. 26 dell 8..09..2014 Art.1- Oggetto Il servizio consiste nella

Dettagli

MODALITÀ DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI AGGIUDICAZIONE Ente di diritto pubblico eretto con R.D. del 2 aprile 1866 Via Capezzuti, 2-83031 ARIANO IRPINO AV 0825 828728 0825 825777 direzione@istitutocapezzuto.it CAPITOLATO D ONERI AVVISO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

L innovazione nella logistica ospedaliera

L innovazione nella logistica ospedaliera L innovazione nella logistica ospedaliera Trasporto paziente Movimentazione interna Milano, 28 settembre 2009 Maurizio Da Bove La logistica in sanità Il concetto di logistica in sanità riguarda due tipi

Dettagli

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 1/5 MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 Descrizione RdO Servizio ordinario di pulizia CIG ZDD118457B CUP non inserito Criterio di Aggiudicazione

Dettagli

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona. "San Giuseppe" di Primiero

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona. San Giuseppe di Primiero Azienda Pubblica di Servizi alla Persona "San Giuseppe" di Primiero REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ALLOGGI PROTETTI Allegato quale parte integrante e sostanziale alla deliberazione del Consiglio di

Dettagli

Piano di Zona 2010-2013. La formazione per i volontari La rete sociale Servizi di Assistenza Domiciliare

Piano di Zona 2010-2013. La formazione per i volontari La rete sociale Servizi di Assistenza Domiciliare Piano di Zona 2010-2013 La formazione per i volontari La rete sociale Servizi di Assistenza Domiciliare I servizi di assistenza domiciliare Servizio di assistenza domiciliare territoriale a totale carico

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

REGOLAMENTO TIROCINIO POST-LAUREAM (Approvato Consiglio di Facoltà n. 69 del 15.10.2009. Modificato Consiglio di Facoltà n. 106 del 10.05.

REGOLAMENTO TIROCINIO POST-LAUREAM (Approvato Consiglio di Facoltà n. 69 del 15.10.2009. Modificato Consiglio di Facoltà n. 106 del 10.05. REGOLAMENTO TIROCINIO POST-LAUREAM (Approvato Consiglio di Facoltà n. 69 del 15.10.2009. Modificato Consiglio di Facoltà n. 106 del 10.05.2012) La professione di psicologo La legge n. 56 del 18.2.1989

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

ACCORDO DECENTRATO TRA L AMMINISTRAZIONE COMUNALE E LE OO.SS. TERRITORIALI E AZIENDALI SULL EROGAZIONE DELLE INDENNITA DI RISCHIO E DISAGIO.

ACCORDO DECENTRATO TRA L AMMINISTRAZIONE COMUNALE E LE OO.SS. TERRITORIALI E AZIENDALI SULL EROGAZIONE DELLE INDENNITA DI RISCHIO E DISAGIO. ACCORDO DECENTRATO TRA L AMMINISTRAZIONE COMUNALE E LE OO.SS. TERRITORIALI E AZIENDALI SULL EROGAZIONE DELLE INDENNITA DI RISCHIO E DISAGIO. ART. 17 COMMA 2 LETT. D)ed E) CCNL 1/4/1999 e ART. 37 CCNL 14/9/2000

Dettagli

COMUNE DI Provincia di

COMUNE DI Provincia di Oppure COMUNE DI Provincia di SCUOLA PARITARIA. CAPITOLATO SPECIALE D ONERI RELATIVO ALLA FORNITURA DELLE DERRATE ALIMENTARI PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA ART. 1) OGGETTO DELL APPALTO Il presente

Dettagli

SERVIZI DIVERSI ED INTEGRATI NELLA CASA DI RIPOSO COMUNALE A. CULOT DI GORIZIA. PERIODO 01.02.2015-31.01.2018. CIG 5977701AE8

SERVIZI DIVERSI ED INTEGRATI NELLA CASA DI RIPOSO COMUNALE A. CULOT DI GORIZIA. PERIODO 01.02.2015-31.01.2018. CIG 5977701AE8 SERVIZI DIVERSI ED INTEGRATI NELLA CASA DI RIPOSO COMUNALE A. CULOT DI GORIZIA. PERIODO 01.02.2015-31.01.2018. CIG 5977701AE8 DOMANDA N. 1 DD. 30.10.2014 Qual è l attuale gestore dei servizi oggetto di

Dettagli

Descrizione Normativa Tempi Responsabile procedimento Ufficio Informazionii

Descrizione Normativa Tempi Responsabile procedimento Ufficio Informazionii Procedimenti Settore Servizi alla persona Descrizione Normativa Tempi Responsabile procedimento Ufficio Informazionii Responsabile ufficio Responsabile sostitutivo Assistenza domiciliare Per assistenza

Dettagli

Struttura residenziale per persone anziane non autosufficienti (Residenza Sanitaria Assistenziale)...3

Struttura residenziale per persone anziane non autosufficienti (Residenza Sanitaria Assistenziale)...3 Indice Allegato A - Indice Struttura residenziale per persone anziane non autosufficienti (Residenza Sanitaria Assistenziale)...3 Struttura residenziale per persone disabili gravi con attestazione di gravità

Dettagli

SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI E DISABILI CONSUNTIVO ANNO 2014

SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI E DISABILI CONSUNTIVO ANNO 2014 SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI E DISABILI CONSUNTIVO ANNO 2014 Si ricorda che le prestazioni di natura sanitaria (infermieristiche, riabilitative) devono essere erogate dal Servizio di Assistenza

Dettagli

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA con calcolo della spesa e prospetto economico (art. 279 dpr 207/2010)

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA con calcolo della spesa e prospetto economico (art. 279 dpr 207/2010) Provincia di Livorno Settore Qualità della Vita RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA con calcolo della spesa e prospetto economico (art. 279 dpr 207/2010) Il Servizio nel suo complesso si articola su un periodo

Dettagli

COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 151 del 27/12/2012 OGGETTO: APPALTO PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E CONFERIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI,

Dettagli

ASP OPUS CIVIUM VIA CONCILIAZIONE 10-42024 CASTELNOVO DI SOTTO (RE)

ASP OPUS CIVIUM VIA CONCILIAZIONE 10-42024 CASTELNOVO DI SOTTO (RE) UNIONE TERRA DI MEZZO Comune di Bagnolo in Piano Comune di Cadelbosco di Sopra Comune di Castelnovo di Sotto ASP OPUS CIVIUM VIA CONCILIAZIONE 10-42024 CASTELNOVO DI SOTTO (RE) CARTA DEI SERVIZI CENTRI

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS N. 16 PADOVA

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS N. 16 PADOVA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS N. 16 PADOVA servizio di prenotazione telefonica (call center) delle prestazioni specialistiche ambulatoriali erogate dalle strutture pubbliche e private accreditate dell ULSS

Dettagli

PROGETTO COMES Servizio di assistenza specialistica per gli alunni disabili

PROGETTO COMES Servizio di assistenza specialistica per gli alunni disabili PROGETTO COMES Servizio di assistenza specialistica per gli alunni disabili ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Piano d intervento Il piano di lavoro elaborato per l anno scolastico 2011/2012 dallo specialista dell

Dettagli

C I T T A D I T A O R M I N A

C I T T A D I T A O R M I N A C I T T A D I T A O R M I N A PROVINCIA DI MESSINA Servizio di Solidarieta Sociale Oggetto: CONTRATTO PER I SERVIZI DI AIUTO DOMESTICO DISABILI GRAVI ASSISTENZA IGIENICO PERSONALE L anno duemila il giorno

Dettagli

Regolamento PER L ASSISTENZA DOMICILIARE

Regolamento PER L ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI BRIENNO Provincia di Como Regolamento PER L ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 Istituzione 1. E istituito nel Comune di Brienno il Servizio di Assistenza Domiciliare (S.A.D.). Detto servizio è costituito

Dettagli

Allegato alla deliberazione G. C. n. 74 del 24/3/2005

Allegato alla deliberazione G. C. n. 74 del 24/3/2005 Allegato alla deliberazione G. C. n. 74 del 24/3/2005 DISCIPLINARE PER L ACCREDITAMENTO E LA CONVENZIONE DI ASILI NIDO E BABY PARKING PRIVATI AUTORIZZATI AI FINI DELLA RISERVA DEI POSTI E LA PARTECIPAZIONE

Dettagli

C I T T A D I T A O R M I N A PROVINCIA DI MESSINA Servizio di Solidarieta Sociale

C I T T A D I T A O R M I N A PROVINCIA DI MESSINA Servizio di Solidarieta Sociale C I T T A D I T A O R M I N A PROVINCIA DI MESSINA Servizio di Solidarieta Sociale CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI AIUTO DOMESTICO DISABILI GRAVI ASSISTENZA IGIENICO PERSONALE DISABILI GRAVI Art.1

Dettagli

RISPOSTA QUESITO 4) RISPOSTA raggruppamento orizzontale raggruppamento verticale indicato nell offerta QUESITO 5) RISPOSTA No

RISPOSTA QUESITO 4) RISPOSTA raggruppamento orizzontale raggruppamento verticale  indicato nell offerta QUESITO 5) RISPOSTA No QUESITO 1) Per la partecipazione alla gara per la gestione del centro cottura Pescetti, ipotizziamo la costituzione di un ATI orizzontale, in cui: 1. L impresa A che è una società di ristorazione ha requisiti

Dettagli

Allegato 4 Capitolato Tecnico

Allegato 4 Capitolato Tecnico Progetto SICS (Sistema di Informazione e Comunicazione in Sanità) Regione Puglia Gara a procedura aperta per l affidamento del Servizio di somministrazione di lavoro a tempo determinato per il Progetto

Dettagli

QUADRO DELLE REGOLE DEL SISTEMA SOCIO - SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA ED INDICATORI DELLA QUALITA DEI SERVIZI PER GLI ADULTI CON AUTISMO

QUADRO DELLE REGOLE DEL SISTEMA SOCIO - SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA ED INDICATORI DELLA QUALITA DEI SERVIZI PER GLI ADULTI CON AUTISMO QUADRO DELLE REGOLE DEL SISTEMA SOCIO - SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA ED INDICATORI DELLA QUALITA DEI SERVIZI PER GLI ADULTI CON AUTISMO Moderato Lucio Molgora Marco FONDAZIONE ISF 1 SERVIZI PER L

Dettagli

UN NUOVO SISTEMA TARIFFARIO PER UNA REFEZIONE SCOLASTICA DI QUALITA

UN NUOVO SISTEMA TARIFFARIO PER UNA REFEZIONE SCOLASTICA DI QUALITA UN NUOVO SISTEMA TARIFFARIO PER UNA REFEZIONE SCOLASTICA DI QUALITA UN RISPARMIO DI 3,5 MILIONI DI EURO PER LE FAMIGLIE E UN SERVIZIO PROFONDAMENTE RINNOVATO 22 luglio 2015 1 UNA NUOVA MODALITA DI GESTIONE

Dettagli

COMUNE DI S. STINO DI LIVENZA Settore Servizi Sociali

COMUNE DI S. STINO DI LIVENZA Settore Servizi Sociali COMUNE DI S. STINO DI LIVENZA Settore Servizi Sociali DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 80 DEL 07.05.2015 CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA EX SCUOLA ELEMENTARE IN LOCALITA BIVIO TRIESTINA

Dettagli

DOCENZE. Data 2008 Ente organizzatore Istituto clinico Città di Brescia s.p.a.

DOCENZE. Data 2008 Ente organizzatore Istituto clinico Città di Brescia s.p.a. DOCENZE Data 2010 Ente organizzatore Montedomini, centro servizi e formazione Titolo del corso Aggiornamento teorico pratico per personale operante in strutture sanitarie riabilitative Docenza Riprogettazione

Dettagli

LE ATTIVITA E I SERVIZI OFFERTI

LE ATTIVITA E I SERVIZI OFFERTI SERVIZI SCOLASTICI L ufficio Pubblica Istruzione si trova in Piazza XXVI Aprile, n. 16. L ufficio è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30 Telefono 030 7479225 - E-mail:

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO DEL SISTEMA DI RESIDENZIALITA PSICHIATRICA

DOCUMENTO TECNICO DEL SISTEMA DI RESIDENZIALITA PSICHIATRICA ALLEGATO B1 DOCUMENTO TECNICO DEL SISTEMA DI RESIDENZIALITA PSICHIATRICA Riferimenti normativi 1. Piano Sanitario Nazionale 2007-2009 adottato con DPCM del 7.4.2006. 2. Piano Socio Sanitario Regionale

Dettagli