Nella sua strepitosa evoluzione, il corpo umano si è adattato, per nutrimento, a quanto la natura gli metteva a disposizione.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nella sua strepitosa evoluzione, il corpo umano si è adattato, per nutrimento, a quanto la natura gli metteva a disposizione."

Transcript

1 Bios Life Slm L unico Integratore che sia mai stato accettato nel Prontuario Farmaceutico Americano (PDR) Oltre 9000 studi scientifici delle più autorevoli università de mondo.

2 Senza assumere SLM i cibi che mangiamo generalmente alzano tanto gli indici glicemici. Assumendo SLM prima dei pasti mantiene bassi i livelli glicemici. Adatto anche e per diabetici. IL CORPO E PERFETTO Nella sua strepitosa evoluzione, il corpo umano si è adattato, per nutrimento, a quanto la natura gli metteva a disposizione. L alimento più diffuso, più abbondante e più facile da prendere sono sempre stati i carboidrati: verdura, frutta, cereali. Ha anche imparato a nutrirsi di carne per garantirsi la sopravvivenza in ogni ambiente, e in ogni condizione climatica. Il corpo ha anche imparato anche a stoccare, immagazzinare riserve per fare fronte ai frequenti momenti di carestia e carenza di cibo. Ha imparato inoltre a trasformare gli zuccheri in grassi, stivarli nelle cellule adipose e in altre parti del corpo per prenderli poi al momento del bisogno. Così il nostro corpo si può alimentare con due diversi tipi di carburante: Gli zuccheri (glucosio) che costituiscono l alimento principale. Tutte le cellule del corpo si alimentano di glucosio. I grassi e le proteine. PROCESSO DI ASSIMILAZIONE Dopo la riduzione che gli alimenti (carboidrati, grassi e proteine) subiscono nello stomaco per essere resi assimilabili dal corpo, il bolo passa nell intestino tenue, dove avviene l assorbimento attraverso i villi intestinali. Per entrare all interno delle cellule ed essere bruciato per produrre energia, il glucosio si deve legare con l ormone insulina che è prodotto dal pancreas. Le cellule lasciano entrare l insulina attraverso delle speciali porte : i recettori costituiti da vari minerali, il più importante dei quali è il cromo. Tre concetti molto importanti: Le cellule non si alimentano mai più di quanto hanno bisogno. Soddisfatto il loro bisogno, le cellule chiudono le porte. Il corpo per essere in salute non può avere una quantità elevata di zucchero circolante nel sangue. La quantità di glucosio eccedente al fabbisogno delle cellule, viene allora immagazzinato, grazie all insulina, nelle cellule adipose come riserva.

3 Il corpo non si alimenta solo durante i pasti, ma ha bisogno di alimentarsi in continuazione per sostenere il lavoro delle sue tante continue funzioni, tra le quali: riparazione; immunità; detossicazione; circolazione; respirazione. Per nutrirsi utilizza anche i grassi accumulati sotto forma di Acido Grasso Libero. Ma può farlo solo se non c è insulina in circolo. RIASSUMENDO Il corpo umano è una macchina perfetta, progettata per alimentarsi, accumulare riserve e bruciarle quando necessita, mantenendo il giusto equilibrio senza mai aumentare troppo il peso. MA ALLORA PERCHÉ SI INGRASSA Su questo argomento sono stati versati fiumi di inchiostro e ciascuno ha la sua verità. Con estrema sintesi potremmo dire che le cause dell aumento di peso possono essere ridotte a quattro: PRIMO: la qualità e la quantità degli alimenti che mangiamo; lo stile di vita che conduciamo; la sedentarietà. SECONDO: lo stress continuo al quale siamo sottoposti dai frenetici e competitivi ritmi della vita. TERZO: fattori genetici e di ereditarietà QUARTO: fattori legati allo specifico sentire dell individuo che risentono dall esperienza di vita, dei fattori ambientali, dei traumi subiti, di ragioni psichiche. Tralasciando gli ultimi due, che esulano dal nostro campo di azione e necessitano dell attenzione e della competenza degli esperti, fissiamo la nostra attenzione sui primi due. PRIMO FATTORE: LA QUALITÀ DEGLI ALIMENTI E ormai conoscenza collettiva acquisita che ciò che mangiamo è stravolto e modificato nei suoi componenti nutritivi. Le elaborazioni che l industria alimentare opera sugli alimenti, modificano il sapore per renderli più appetibili ai fini commerciali. Questo ha modificato e sta modificando la capacità di sentire i sapori e, solo per abitudine, abbiamo perso il piacere del sapore vero senza aggiunta di sale o di zucchero. Basterebbe davvero poco per recuperarli. Le conseguenze sono un depauperamento dei nutrienti contenuti negli alimenti, ma soprattutto uno squilibrio tra gli stessi. Significa che assumiamo troppo di alcuni alimenti e troppo poco di altri. Sono temi molto ampi e richiederebbero interi volumi per essere sviscerati in ogni sua parte. Fissiamo la nostra attenzione su quello che, con molta probabilità, è il maggiore squilibrio alimentare evidente soprattutto nei paesi sviluppati o in via di sviluppo. Un componente spesso utilizzato a nostra insaputa e nascosto da diciture spesso incomprensibili: LO ZUCCHERO La nostra dieta alimentare è troppo ricca in zucchero bianco raffinato. Viene aggiunto dall industria alimentare praticamente ovunque. Lo zucchero bianco è una miscela che contiene: calce, resine, ammoniaca, acidi vari e tracce di barbabietole da zucchero ed inoltre ha un elevatissimo indice glicemico.

4 CARBOIDRATI RAFFINATI E PROCESSATI La nostra dieta alimentare è troppo ricca in carboidrati semplici e troppo povera in carboidrati complessi oltre ad una quantità smisurata di oli vegetali (olio di palma), grassi saturi e grassi idrogenati detti anche trans. COSA SONO I CARBOIDRATI Molta gente pensa che i carboidrati siano pasta, pane e dolci. Sono carboidrati anche i vegetali, la frutta e le verdure. La differenza sostanziale è che i primi sono carboidrati semplici e gli altri, la frutta e la verdura sono carboidrati complessi. La differenza tra i carboidrati semplici e quelli complessi è data dal fatto che quelli semplici entrano nel circolo sanguigno più velocemente e direttamente rispetto a quelli complessi provocando l immediato aumento della glicemia, per conseguenza il pancreas deve provvedere rapidamente a produrre elevate quantità di insulina per controbilanciare. Sintetizzando (molto), ciò che differenzia i carboidrati semplici da quelli complessi è il contenuto in fibra oltre che la loro struttura chimica. La fibra non è assorbita dall organismo, e quindi non ha effetto sull insulina, ma fa da freno, perché ingabbia gli zuccheri e quindi rallenta la velocità di assorbimento. L industria della macinazione raffina le farine togliendo da esse importanti nutrienti: vitamine; minerali; proteine; lipidi e fibre, lasciando solo la parte amidacea ovvero carboidrati semplici. Con quelle farine, si produce il pane la pasta la pizza e i dolci che mangiamo. Così succede che ad ogni pasto arriva, dallo stomaco all intestino tenue, una quantità molto elevata di glucosio, a causa dei troppi zuccheri raffinati e dei troppi carboidrati semplici ingeriti, causando quindi il picco glicemico. Come abbiamo già visto, il pancreas è costretto ad immettere altrettanto elevati quantitativi di insulina causando il picco insulinemico, per mantenere il glucosio nella normalità. IL RISULTATO: Rapido abbattimento degli zuccheri. Si crea così uno stato di carenza (ricordate che il corpo si nutre continuamente!) e questo si traduce in un profondo senso di fame (ipoglicemia) che si verifica circa due ore dal pasto con uno smodato desiderio di qualcosa di dolce Riparte il picco glicemico al quale risponde ancora un picco insulinemico. Un altalena continua che mantiene una permanenza costante dell insulina in circolo per tutto il giorno e spesso mangiando troppo tardi la sera o mangiando un dolcetto davanti alla TV manteniamo in circolo l insulina anche di notte. Le cellule si alimentano senza sosta (devono produrre energia), e continuano a chiedere zuccheri perché, avendo ancora insulina in circolo, non possono utilizzare il grasso accumulato. Anzi al contrario il corpo continua ad accumularne. QUALI I DANNI ARRECA L ECCESSO DI INSULINA AL CORPO Per il perdurare di questa situazione nel tempo le cellule diventano resistenti all insulina nel tentativo di ridurre il danno arrecato da una continua entrata dell ormone al loro interno. Lo fanno riducendo i recettori di membrana che passano da circa a meno di I recettori cellulari sono paragonabili ad una serratura di cui l insulina è la chiave. Per impedire l accesso è sufficiente cambiare la serratura. Ed è quello che le cellule fanno! Abbiamo già visto che i recettori hanno bisogno del minerale cromo e infatti in presenza di resistenza insulinica questo minerale diminuisce sensibilmente.

5 Il pancreas, per poter mantenere nella norma il livello degli zuccheri nel sangue è costretto a produrre quantità sempre maggiori di insulina. Succede allora di avere i valori della glicemia ancora nella norma ma con livelli di insulina spropositati. La situazione dura per anni, se non per decenni, e porta il pancreas al collasso per iper lavoro. Solo a questo punto la persona comincia curarsi perché si potrebbe essere instaurato un diabete conclamato. L insulina è anche importante per immagazzinare il magnesio. In caso di resistenza insulinica il magnesio viene perso nelle urine. Il magnesio serve per rilassare i muscoli e in caso di carenza, la muscolatura delle vene rimane contratta e perde elasticità e vi si creano micro lesioni dove si infiltrano le piccole molecole del colesterolo LDL (cattivo) provocando le placche, l arteriosclerosi e l aumento della pressione. Il magnesio è importantissimo per produrre energia (ATP) e per produrre la stessa insulina. Il serpente che si morde la coda! L insulina aumenta la ritenzione di sodio e questo provoca aumento della pressione e la ritenzione idrica. L insulina controlla il livello dei lipidi nel sangue: colesterolo e trigliceridi. Il colesterolo LDL (quello cattivo) è quello che aumenta maggiormente in presenza di resistenza insulinica. In presenza di resistenza insulinica il corpo consuma molti omega 3 ( vedi più avanti). La scarsa regolazione del livello dell insulina e del glucosio nel sangue è uno dei principali meccanismi di accelerazione dei processi d invecchiamento del corpo umano, nonché dell aumento di peso. Sono stati portati a termine diversi studi molto importanti su individui centenari, con l intento di capire il motivo di una vita così lunga, e tutti gli studi sono giunti alla stessa conclusione: i centenari avevano un basso livello di insulina nel sangue! La scoperta del legame tra longevità, insulina, e glucosio nel sangue, consente, attraverso una giusta dieta, l esercizio fisico e uno stile di vita adeguato, di ridurre l invecchiamento biologico e tutte le malattie ad esso collegate. Oggi siamo in grado di affermare che l invecchiamento è la malattia vera, mentre le cosiddette patologie cardiovascolari, l osteoporosi, l obesità, il diabete, le malattie autoimmuni e altre ancora ne sono solo i sintomi. E molto più importante impegnarsi per mantenere l ideale sensibilità delle nostre cellule all insulina piuttosto che focalizzarsi solo sulla cura dei sintomi una volta che si manifestano. (dal libro: Perché si ingrassa di Massimo Pandiani ediz. Tecniche nuove) CURIOSITA La dieta che sappiamo funzionare è infatti quella iperproteica perché toglie di mezzo l insulina e costringe il corpo a bruciare grasso. Questo, come si sa, può provocare danni al corpo. SECONDO FATTORE: LO STRESS Il nostro corpo si è evoluto sviluppando i sensi, che sono dei recettori capaci di sentire le minacce (messaggi stressanti) provenienti dall esterno, e un sistema neuroendocrino capace di comunicare questi messaggi in tempo reale all ipotalamo: vera e propria regia di comando del cervello, che immediatamente li tramuta, grazie agli ormoni, in messaggi di reazione del tipo: combatti o fuggi. E lo stesso meccanismo che attiva la gazzella che sente il leone e decide di scappare; o del rinoceronte che decide invece di caricare. Nella fase di risposta l ipotalamo produce un ormone che attiva il surrene a produrre a sua volta ormoni: adrenalina; cortisolo; cortisone; endorfine ed altri ancora per mettere in moto le reazioni di difesa del corpo. Questi bloccano subito le funzioni in quel momento inutili: la sintesi degli ormoni sessuali (l amore non vuole pensieri! Dicevano gli antichi) la digestione; la crescita; la riproduzione; la riparazione cellulare e l immunità, per mettere a disposizione del corpo il massimo di energia possibile. Nello stesso tempo, soprattutto il cortisolo, stimola rapidamente il fegato a produrre zuccheri da usare come energia in caso di combattimento o di fuga. Se lo stress non è eccessivo e non dura troppo nel tempo, questa situazione non è nociva per il corpo. Nella società odierna, però, le risposte si verificano centinaia di volte al giorno e quasi sempre senza lasciare un tempo di rilassamento tra una reazione l altra. L uomo moderno è sempre in stato

6 di allerta e quei meccanismi, nati come strumenti per salvare la vita, diventano causa predisponente allo sviluppo di malattie croniche da invecchiamento precoce. Esatto, quegli zuccheri prodotti dal fegato stimolato dal cortisolo, non vengono bruciati, perché nella maggior parte dei casi si tratta di falsi allarmi, e allora interviene l insulina che li trasforma in grasso e con il tempo si instaura la resistenza insulinica che già conosciamo. QUALI DANNI CAUSA LA PERMANENZA DELLO STATO DI STRESS E DELLA PRODUZIONE DELL ORMONE CORTISOLO NEL CORPO Abbiamo già accennato all aumento dell insulina e quindi contribuisce all instaurazione, nel tempo, della resistenza insulinica, che già sappiamo quali danni produce. Il tono muscolare si riduce perché il fegato utilizza, per produrre gli zuccheri, gli amminoacidi (proteine) che preleva dai muscoli e dalla massa magra. Aumenta il deposito del tessuto adiposo, per l azione dell insulina, soprattutto a livello addominale e la persona assume la caratteristica conformazione a mela. Aumentano il colesterolo e i trigliceridi sotto l azione dell insulina e per conseguenza, aumenta anche la pressione. Il surrene, per produrre gli ormoni depaupera il suo contenuto di minerali e si sviluppa nella persona un senso di grande fatica alimentata da frequenti disturbi del sonno. Il cortisolo inibisce un enzima molto importante per la produzione degli ormoni della tiroide (T3) e questo ha come conseguenza che le cellule trasformano poco(per carenza), i nutrienti in energia. Il fegato ha grande bisogno di acido pantotenico, acido folico, di zinco, e delle vitamine B6 e B12 per smaltire gli ormoni prodotti dal surrene in risposta allo stress. Anche le cellule hanno bisogno delle vitamine B6 e B12 per bloccare l invadenza dell ormone cortisolo ed evitare reazioni spropositate a fatti magari di lieve importanza. ALTRI IMPORTANTI SQUILIBRI: I PROCESSI INFIAMMATORI L eccesso d insulina in circolo e quantità elevate di cortisolo sono pericolose cause di processi infiammatori. Non si tratta di un infiammazione localizzata e utile, come quando ci si provoca una ferita e si genera un infiammazione che ha lo scopo di combattere le eventuali infezioni e rigenerare il tessuto, ma di un infiammazione generalizzata nel corpo di bassa intensità. Non si avverte (come non si avverte il colesterolo o i trigliceridi alti), anche se spesso avvertiamo un indefinito senso di malessere e di stanchezza. Le uniche cause di questa infiammazione sono la cattiva alimentazione e lo stress. Nella nostra alimentazione c è uno spiccato squilibrio tra i grassi omega 6 e quelli omega 3. Una ricerca ha dimostrato che nella preistoria questo rapporto era di 1:1, si è passati ad un rapporto di 4:1 all inizio del secolo scorso, si è arrivati ad un rapporto attuale di 20-25:1in favore degli omega 6. Questo è dovuto a più fattori: il grande aumento del consumo di carni rosse; l uso generalizzato degli oli vegetali per la cottura e soprattutto la manipolazione che l industria alimentare opera sui grassi omega 3, trasformandoli in grassi idrogenati per renderli più stabili, per migliorarne il sapore poco gradevole di pesce, per rallentarne l irrancidimento, per allungare i tempi di conservazione degli alimenti. Cosi facendo se ne snatura la funzione biochimica con grave danno per la salute.

7 La corretta quantità di omega 3 e l equilibrio con gli omega 6 fa si che sulla membrana delle cellule siano presenti altri importantissimi Eicosanoidi (una categoria di ormoni) per contrastare le normali risposte infiammatorie del corpo. La carenza di questi ormoni e la conseguente risposta infiammatoria del corpo provoca, oltre l obesità e l aumento dei radicali liberi, anche la comparsa di fastidiosi malesseri (artriti, reumatismi, dolori muscolari) che possono sfociare con il tempo in gravi malattie a carico degli apparati cardiovascolari, respiratori, renali. Questa situazione porta ad un grande consumo di farmaci antinfiammatori. L'Italia è tra i primi Paesi al mondo per impiego, spesso inappropriato e troppo frequente di antinfiammatori non steroidei (Farnaci Antinfiammatori Non Steroidei). Secondo quanto riportato dal Ministero, sono oltre 500 i milioni spesi per i FANS (consumo medio procapite di 8,55 euro). Quali sono i FANS? Alcuni come il dicoflenac, il naxoprene e l ibuprofene, richiedono la prescrizione medica altri invece possono essere acquistati tranquillamente in farmacia come ad esempio la classica aspirina. L azione dei FANS contrasta i sintomi ma non risolve il problema e anzi inibisce i processi biochimici per la produzione degli ormoni che contrastano le infiammazioni (prostaglandine). Gli effetti collaterali possono essere davvero importanti come perforazione dello stomaco, emorragie gastrointestinali, anemia e così via. L acido linoleico è la base per la produzione degli omega 3 e degli ormoni che contrastano i processi infiammatori (prostaglandine) ed è praticamente presente in tutti gli alimenti. Ha bisogno però, per essere trasformato ed assimilato, della presenza della vitamina B6, del calcio e dello zinco. Così come c è bisogno di questa vitamina, come abbiamo già visto, per ridurre gli effetti dannosi del cortisolo per il corpo. Per contrastare invece i radicali liberi sono necessari: Vitamina E, Vitamina C. LEPTINO-RESISTENZA Una grande scoperta che ha rivoluzionato la nostra conoscenza del tessuto adiposo risale al Fino ad allora si credeva che il grasso corporeo fosse soltanto un tessuto di riserva, un area di deposito dove stoccare l eccesso calorico. Fu scoperto, invece, che anche le cellule adipose producono ormoni, al pari delle cellule della tiroide o delle surrenali. Il primo ormone identificato fu la Leptina, ed è un potente ormone antiingrassamento, perché sopprime la fame a livello dell ipotalamo. In alcuni grandi obesi è stato riscontrato un difetto nella produzione di Leptina, e in questi casi la cura consiste nel fornire dall esterno quest ormone, esattamente come l insulina a un diabetico di tipo I. L effetto è miracoloso, queste persone dimagriscono fino ad arrivare a un peso normale. Stop ai facili entusiasmi: non è la soluzione per curare l obesità, perché sono piuttosto rari i casi in cui si riscontra un tale difetto nella produzione di Leptina. Normalmente invece le persone in sovrappeso o obese hanno grandi, spesso grandissime quantità di Leptina nel sangue, ma il centro della fame è diventato insensibile al suo segnale. Si parla di leptino-resistenza, in analogia a quanto avviene con l insulino-resistenza, in cui l organismo diventa progressivamente sordo, all azione dell insulina. La cause principali della leptino-resistenza sembrano essere sia il processo infiammatorio, sia l eccesso di insulina in circolo causate, come abbiamo visto, dalla cattiva alimentazione e dallo stress. ANNOTAZIONI IMPORTANTI

8 Bisogna comprendere che Bios Life SLM, è uno straordinario e completo integratore e non solo un prodotto per perdere peso. Ricompone, attraverso le fibre e con l aiuto delle gomme ciò che l industria alimentare ha separato. Aggiunge, attraverso la sua ricchezza in minerali, vitamine, e altri principi naturali di origine vegetale nutrienti di cui gli alimenti sono purtroppo carenti. Questi sono in sospensione gel realizzata con le gomme e risultano altamente assimilabili. Aiuta a gestire lo stress e a riparare i danni che questo ha procurato permettendo di recuperare rapidamente energia. Aiuta a smaltire le tossine e a pulire l intestino attraverso le vitamine, altri specifici componenti e le fibre. Aiuta a riequilibrare i contenuti di colesterolo e lipidi nel corpo. La straordinaria efficacia di questo prodotto è dovuta all approccio altamente innovativo del brevetto Unicity, frutto di anni di scrupoloso e documentate ricerche. Non è un caso che questo integratore sia inserito nel P.D.R. (Physician s Desk Reference) Il prontuario farmaceutico degli Stati Uniti. Abbiamo visto quanto potenti siano le risposte ormonali al cibo. Specialmente dell insulina e quante conseguenze ne possono derivare per lo stato di salute. BIOS LIFE SLM, con la sua formulazione brevettata, aiuta a modulare la risposta dell ormone insulina al cibo e riduce lo stress contenendo gli effetti dell ormone cortisolo. E un potente integratore che ricrea le condizioni perché il corpo torni a fare ciò che ha sempre saputo fare: alimentarsi con i due carburanti Il glucosio; gli acidi grassi. E in questo modo che BIOS LIFE SLM è un prodotto che aiuta quindi a bruciare il grasso accumulato. MODALITA DI ASSUNZIONE Perché BIOS LIFE SLM esplichi nel modo più completo tutte le sue numerose qualità, è molto importante seguire in modo scrupoloso le modalità di assunzione. POCHE SEMPLICI REGOLE Assumere SLM 10 minuti prima dei pasti principali. Versare il contenuto di una bustina in 250 ml di acqua. Agitare energicamente (Max 10 volte). Allo scopo si consiglia l uso di uno shaker o di una bottiglietta. Si sconsiglia di scioglierlo in un bicchiere con il cucchiaino. Bere immediatamente senza lasciarlo riposare. RACCOMANDAZIONI Evitare di bere durante il pasto. Un bicchiere d acqua o di vino è più che sufficiente. Si modificherebbe la corretta densità che permette alle gomme di ricomporre gli zuccheri con le fibre. Sono da ritenere vietate le bibite gassate sia durante che dopo i pasti, a causa della quantità di zuccheri o dolcificanti che inibiscono l azione del prodotto. Passati 45 minuti dal pasto si consiglia vivamente di bere molta acqua. Aiuta il transito intestinale delle fibre; facilita l espulsione delle tossine. E in assoluto importante non assumere cibo negli intervalli tra i 3 pasti comprese: caramelle, gomme da masticare, cracker, fette biscottate, pane, pizza, dolci, frutta.

9 Avendo una produzione ridotta di Insulina, negli intervalli tra un pasto e l altro, il corpo comincia a bruciare i grassi come energia, ma solo se non si ingeriscono altri zuccheri o carboidrati. Si annullerebbe l efficacia di SLM Nelle ore tra un pasto e l altro (colazione pranzo e cena) sono consentite tutte le bevande: acqua, caffè, te, tisane ma, rigorosamente senza aggiungere zuccheri. IMPORTANTE BIOS LIFE SLM, così come riportato nel PDR: Regola i livelli di zuccheri nel sangue. In 60 giorni di uso corretto, riduce del 29% il colesterolo LDL ed incrementa quello HDL del 31%. Riduce del 40% i trigliceridi e migliora la produzione della Leptina. E comunque consigliato mangiare meno e meglio e praticare esercizio fisico. E consigliato per ridurre la massa grassa e il peso in generale, senza intaccare la massa magra. Dati riportati nel prontuario medico U.S.A. (P.D.R. Physicians Desk Reference ) Ricordiamo che nel P.D.R. sono inseriti solo prodotti di cui è stata dimostrata l efficacia dalle più prestigiose prestigiose istituzioni scientifiche internazionali come: Stanford University; Cliveland Clinic ed altri. Dal sito internet è possibile reperire tutta la documentazione scientifica e tutti i test clinici effettuati sul prodotto BIOS LIFE SLM. PRINCIPALI COMPONENTI DI BIOS LIFE SLM: L Acido Folico: L'acido folico è una vitamina presente nei cereali, nel lievito di birra, nel fegato, nelle foglie (da cui l'attributo "folico") ed in particolar modo negli spinaci. Dopo essere stato assorbito a livello intestinale, l'acido folico viene attivato dal fegato, che lo trasforma e lo distribuisce ai vari tessuti o, eventualmente, lo deposita come riserva. L Acido folico è molto importante per il ciclo di metilazione che partecipa a numerose e fondamentali funzioni del corpo. Tra le più importanti è l eliminazione da parte del fegato di tossine esogene e metaboliti ormonali e l escrezione dei pericolosi metalli pesanti dal corpo. L alterazione di questo ciclo è considerato un importante fattore di aumento della produzione di radicali liberi e di diminuzione delle difese antiossidanti e per conseguenza fattore di invecchiamento precoce delle cellule. Una metilazione insufficiente può verificarsi qualora non vi sia un sufficiente apporto di vitamine B6 B12 La Farina di Carruba: La farina di carruba, essendo un alimento vegetale, non contiene colesterolo. Su 100 grammi di prodotto, soltanto 1 grammo è costituito da grassi. Il contenuto di proteine è pari a 4 grammi per 100 grammi di farina. Nella stessa quantità di prodotto sono presenti 40 grammi di fibre vegetali e 49 grammi di zuccheri naturali. La farina di carruba è inoltre ricca di calcio e di ferro. 100 grammi di prodotto presentano un contenuto pari al 30% del fabbisogno giornaliero di ferro ed al 45% del fabbisogno quotidiano di calcio. Essa contiene vitamine del gruppo B, vitamina A, magnesio e potassio.

10 Le sono state attribuite proprietà antiossidanti; di riduzione delle concentrazioni ematiche di colesterolo LDL; sazianti perché e in grado di ridurre la velocità di svuotamento dello stomaco e dunque di prolungare il senso di sazietà. I Fagioli Bianchi: I fagioli bianchi sono alimenti ad alto contenuto di proteine e poveri di grassi, quindi possono fornire un ottimo nutrimento senza causare eccesso di calorie. Sono anche ricchi di fibre, sostanze essenziali in un programma di dimagrimento: le fibre infatti svolgono la portante funzione di ripulire il sistema digestivo, e possono contribuire così ad alleviare i sintomi di costipazione e gonfiore. Nei fagioli bianchi sono contenuti molti minerali, il più importante dei quali è il molibdeno, che favorisce il metabolismo dei carboidrati e dei grassi. Nell enzima responsabile per l utilizzazione del ferro è un elemento essenziale quindi contribuisce a prevenire l anemia e può aiutare il corpo in modo incisivo a sbarazzarsi dei solfiti: le persone che sono allergiche a questi solfiti possono trarre grandi benefici prendendo supplementi di fagioli bianchi, in quanto possono aiutare ad alleviare i sintomi di mal di testa, gli aumenti del battito cardiaco o la sensazione di debolezza e disorientamento. I fagioli bianchi possono inoltre contribuire a ridurre e regolare sia il colesterolo sia il livello degli zuccheri presenti nel sangue. La Gomma Di Guar: La Gomma di Guar è una farina idrosolubile, di colore bianco-avorio. La gomma di guar contiene galattomannano in misura del 70-80%, una minima quantità d'acqua (10-13%), proteine (4-5%), fibre grezze (1,5-2%), grassi (0,50-0,75%) e tracce di ferro. Questo prodotto è largamente impiegato nell'industria alimentare e cosmetica. L'industria alimentare sfrutta le sue proprietà addensanti, stabilizzanti ed ispessenti nella preparazione di numerosi prodotti, come gelati, salse, carni conservate e bevande. Il suo impiego può essere segnalato in etichetta per esteso o con la sigla E412. Gomma di guar: un valido alleato contro diabete, obesità e colesterolo alto. Confermate da numerosi studi, le virtù ipoglicemizzanti della gomma di guar dipendono dalla sua capacità di regolarizzare l'indice glicemico del pasto, rallentando e riducendo l'assorbimento dei glucidi; per questo motivo rappresenta un complemento utilissimo nell'alimentazione dei diabetici. La gomma di guar è indicata anche per chi soffre di colesterolo alto, vista la sua capacità di abbassare i livelli ematici delle LDL. La fermentazione intestinale di questa fibra, operata dalla flora batterica locale, origina acidi grassi a corta catena, alcuni dei quali, dopo essere stati assorbiti, vengono veicolati direttamente al fegato. Giunti in questa sede, gli acidi grassi a corta catena espletano la loro azione ipocolesterolemizzante riducendo la sintesi di colesterolo. Come tutte le fibre idrosolubili, anche la gomma di guar ha proprietà chelanti. Il composto gelatinoso a cui dà origine nell'intestino interferisce con l'assorbimento dei sali biliari, dei grassi e del colesterolo, contribuendo a migliorare il profilo lipidico del sangue. La gomma di guar viene utilizzata nell'ambito di diete globalmente finalizzate al controllo o alla riduzione del peso corporeo. Le sue notevoli proprietà igroscopiche (assorbimento dell acqua) favoriscono la distensione gastrica, inibendo di riflesso l'appetito. Se accompagnata da abbondanti quantità d'acqua, la gomma di guar può rivelarsi un complemento utile anche nella cura della stitichezza. La Gomma Arabica: Chiamata anche gomma acacia, gomma della Turchia, gomma dell'india, e in tanti altri modi descrittivi e coloriti secondo la tradizione locale, la gomma arabica è la più antica delle gomme naturali conosciute. Proviene dalla famiglia delle «leguminose» e si ricava dall'essudato gommoso dell'

11 "Acacia Senegal", pianta che cresce rigogliosa in Sudan, dove attorno alle città costituisce una preziosa barriera contro il processo di desertificazione. Si presenta come una polvere finissima, composta da un materiale fibroso, contenente sali di calcio, magnesio e potassio. Ma a parte i minerali, essa è quasi del tutto priva di valore nutrizionale. La gomma arabica (E 414) è stata studiata estensivamente dal punto di vista tossicologico ed è considerata assolutamente sicura, tanto da essere 'insignita' dello status di "GRAS", con il quale la FDA statunitense ne ha certificato l'assoluta innocuità. L Avena: A differenza di altri cereali come frumento e orzo, l avena, anche lavorata, mantiene la crusca e il germe, che sono le parti del chicco in cui si trovano la maggior parte dei nutrienti e molte sostanze utili. L avena contiene un tipo di fibra solubile, il betaglucano, che funziona come una spugna. Quando si deposita nell intestino, il betaglucano intrappola il colesterolo di provenienza alimentare in un gel appiccicoso non assorbibile che attraversa l intestino portando con sé il colesterolo. Assumendo con il cibo un paio di cucchiai di crusca d avena al giorno si elimina il problema della fame nervosa e si attenua la sensazione di fame. Le sue fibre solubili, infatti, hanno un elevata capacità di assorbimento che le permette di assimilare acqua in abbondanza, da venti a quaranta volte il suo peso. Ingerita durante il pasto, la crusca di avena forma una patina gelatinosa che avvolge le pareti dello stomaco, si gonfia e infonde un immediato senso di sazietà. La patina gelatinosa formata dalla crusca di avena ha anche un altra importante peculiarità, inibisce l assorbimento dei grassi e degli zuccheri, riducendo così l apporto calorico del pasto. Il Broccolo: I broccoli contengono vitamina A, vitamina C e vitamina K. Inoltre, sono ricchi di sali minerali come il potassio, il ferro, il fosforo, il calcio e lo zolfo Quest ortaggio contiene poche calorie, circa 30 per ogni etto, pochissimi grassi e vanta un buon potere saziante, il che la rende un alimento particolarmente indicato nelle diete ipocaloriche. Inoltre, il buon contenuto di sostanze antiossiddanti, come polifenoli, carotenoidi, indoli e sulforafano. Questa sostanza si è rivelata molto utile anche per le persone affette da diabete, dal momento che essa contribuisce a riparare i danni all apparato cardiovascolare provocati dall iperglicemia. Alcuni ricercatori dell università britannica di Warwick hanno effettuato dei test per verificare gli effetti del sulforafano sulle cellule dei vasi sanguigni di pazienti diabetici, scoprendo che esso riduceva del 73% i radicali liberi a contenuto di ossigeno, i cosiddetti Ros (Reacting Oxygen Species), I broccoli sono indicati in formulazione a protezione epatica da tossine ma anche nell affaticamento epatico da farmaci. RELAZIONE FINALE: Dopo quanto detto rispetto alle proprietà di Bios Life SLM suggeriamo a tutti i professionisti che intendono trattare questo prodotto nelle loro attività professionali di invitare i loro clienti a fare delle analisi di seguito descritte, prima di cominciare l uso di SLM e ripeterle dopo due mesi di assunzione regolare. Questo comportamento aiuterà a comprendere il risultato effettivo, che non deve tradursi solo in quanti kilogrammi ma nella reale perdita di grasso e di centimetri. Una prima parte dei dati potrebbe essere data attraverso una bilancia Impedenziometrica Il test impendenziometrico è utile per persone in sovrappeso ma anche per gli sportivi o per chiunque volesse sapere la propria "composizione corporea". Serve per scomporre il proprio peso corporeo in massa

12 grassa, massa magra e ritenzione di liquidi e quindi a capire se il paziente è ben bilanciato tra le varie componenti. Le Analisi di Base comprendono: Colesterolo Totale, LDL, HDL, Trigliceridi, Glicemia Basale e Post Prandiale, Insulina Basale e Post Prandiale, PCR (Proteina C Reattiva) e Ves. Analisi non prescrivibili : Homa e AA/EPA Ecografia del grasso viscerale. Il risultato di queste analisi metterà in luce un quadro clinico abbastanza completo, valutando al contempo la situazione di base ed il livello di Infiammazione Cronica Silente in atto. Per ulteriori informazioni consigliamo di consultare il sito

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono essere soddisfatti i fabbisogni di nutrienti necessari

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Passo numero 1: TESTA LA TUA DIGESTIONE Questo primo breve test ti serve per capire com è adesso la tua digestione, se è ancora buona ed efficiente

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli

Da dove prendono energia le cellule animali?

Da dove prendono energia le cellule animali? Da dove prendono energia le cellule animali? La cellula trae energia dai legami chimici contenuti nelle molecole nutritive Probabilmente le più importanti sono gli zuccheri, che le piante sintetizzano

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage da Norda una Novità nel Mondo del Beverage Benessere da Bere una Carica di Energia Prima in Italia, Norda lancia sul mercato, una Linea INNOVATIVA di Bevande Funzionali che è già un Grande Successo negli

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del nostro peso è composto di acqua: nell'adulto è circa il 75% e nelle persone anziane circa il 50%; quindi

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

Categoria Numero di partenza Posizione Sam 3

Categoria Numero di partenza Posizione Sam 3 Compito Categoria Numero di partenza Posizione Tempo: 10 minuti Leggere attentamente il questionario allegato. Rispondere alle domande sul tema. Nel contempo si tratta di risolvere un caso pratico. Per

Dettagli

VLT. Aminoacidi Caffeina Derivati botanici Vitamine idrosolubili.

VLT. Aminoacidi Caffeina Derivati botanici Vitamine idrosolubili. VLT VLT (leggi Volt) è un gel energizzante il cui effetto si fonda sulla combinazione e sinergia d azione propria dei componenti in esso contenuti. In VLT si ritrovano, difatti, molteplici principi attivi

Dettagli

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Agosto 2013 Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Dr. Richard A. Bailey, Poultry Health Scientist Sommario Introduzione Flora Intestinale Mantenere in equilibrio la salute intestinale Conclusioni

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

La corretta alimentazione

La corretta alimentazione La corretta alimentazione www.salute.gov.it 2 Tutta la comunità scientifica è d accordo sul fatto che esista uno stretto legame tra una corretta alimentazione e una vita in buona salute. Per mantenersi

Dettagli

alimentazione come e di promozione della SALUTE

alimentazione come e di promozione della SALUTE LA SALUTE VIEN MANGIANDO: alimentazione come fattore di rischio e di promozione della SALUTE Dr. Saverio Chilese Resp. Unità Operativa di Nutrizione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione ULSS 4 Referente

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Il cervello ha bisogno di zucchero. e il cuore pure, ma quale?

Il cervello ha bisogno di zucchero. e il cuore pure, ma quale? Il cervello ha bisogno di zucchero. e il cuore pure, ma quale? Questo vecchio slogan pubblicitario riconduce ad una parziale verità scientifica, oggi più che attuale. E risaputo che parlare di zucchero

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie La nefropatia cronica Una guida per i pazienti e le famiglie Iniziativa NKF-KDOQI (Kidney Disease Outcomes Quality Initiative) della National Kidney Foundation L'iniziativa Kidney Disease Outcomes Quality

Dettagli

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. Controlla il peso e mantieniti sempre attivo Il peso corporeo Il nostro peso corporeo rappresenta l'espressione tangibile del bilancio energetico

Dettagli

12.200 i nuovi casi di tumore al pancreas ogni anno in Italia

12.200 i nuovi casi di tumore al pancreas ogni anno in Italia Come prevenire il tumore del pancreas insieme contro il cancro Il pancreas e il tumore Il pancreas è un organo dalla forma simile a quella di una pera o di una lingua, situato in profondità nella cavità

Dettagli

LA MEMBRANA PLASMATICA

LA MEMBRANA PLASMATICA LA MEMBRANA PLASMATICA 1. LE FUNZIONI DELLA MEMBRANA PLASMATICA La membrana plasmatica svolge le seguenti funzioni: 1. tenere concentrate tutte le sostanze indispensabili alla vita: è proprio la membrana

Dettagli

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Proteine: 1-1,2 g/kg/die; Calorie: 20-30/kg/die Es.: anziano di 60 kg 60-72 g di proteine; 1200-1800

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

2. Stress ossidativo & bilancio nutrizionale

2. Stress ossidativo & bilancio nutrizionale 2.1 Vitamine & antiossidanti 2.2 Elementi in traccia ed enzimi STRESS OSSIDATIVO & BILANCIO NUTRIZIONALE R Alimentazione : vitamine e carotenoidi, Antiossidanti : lipofilici Vitamine & antiossidanti ZVIT

Dettagli

Il sistema endocrino Il sistema endocrino sistema ormonale ghiandole cellule proteiche lipidiche organismo umano sistema nervoso

Il sistema endocrino Il sistema endocrino sistema ormonale ghiandole cellule proteiche lipidiche organismo umano sistema nervoso Il sistema endocrino Il sistema endocrino o sistema ormonale è rappresentato da un insieme di ghiandole e cellule (dette ghiandole endocrine e cellule endocrine) le quali secernono delle sostanze proteiche

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum);

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum); Farro Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il farro, nome comune usato per tre differenti specie del genere Triticum, rappresenta il più antico tipo di frumento coltivato, utilizzata dall'uomo come nutrimento

Dettagli

alcoliche alcoliche: Bevande se sì, solo in quantità controllata

alcoliche alcoliche: Bevande se sì, solo in quantità controllata 7. alcoliche alcoliche: Bevande se sì, solo in quantità controllata 53 7. Bevande alcoliche: se sì, solo in quantità controllata 1. DEFINIZIONE DI UNITÀ ALCOLICA (U.A.) Una Unità Alcolica (U.A.) corrisponde

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

-uno o più IONI INORGANICI

-uno o più IONI INORGANICI Coenzimi e vitamine Alcuni enzimi, per svolgere la loro funzione, hanno bisogno di componenti chimici addizionali, i COFATTORI APOENZIMA + COFATTORE = OLOENZIMA = enzima cataliticamente attivo Il cofattore

Dettagli

VITAMINE. Composti organici eterogenei; indispensabili all organismo; non hanno valore energetico; agiscono in dosi minime (LARN: 1-200 mg/die);

VITAMINE. Composti organici eterogenei; indispensabili all organismo; non hanno valore energetico; agiscono in dosi minime (LARN: 1-200 mg/die); VITAMINE Composti organici eterogenei; indispensabili all organismo; non hanno valore energetico; agiscono in dosi minime (LARN: 1-200 mg/die); hanno funzioni specifiche e funzioni comuni, tra cui: - agiscono

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Mercurio II Solfato soluzione 200 g/lin acido solforico diluito 1.2

Dettagli

-Composti organici essenziali per la vita

-Composti organici essenziali per la vita -Composti organici essenziali per la vita -La maggior parte dei vertebrati (tra cui l uomo) non sono in grado di sintetizzarle (come gli amminoacidi essenziali) -Sono assunte con la dieta -Alcune malattie

Dettagli

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Funzioni principali della vit D Stimolazione dell'assorbimento del calcio e del fosforo a livello intestinale; Regolazione, in sinergia con l'ormone paratiroideo,

Dettagli

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16 Diabete di tipo 2 ed Obesità Serie N.16 Guida per il paziente Livello: facile Diabete di tipo 2 ed Obesità - Serie 16 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera,

Dettagli

Tratto dal libro "Guarire con la nuova medicina integrata".

Tratto dal libro Guarire con la nuova medicina integrata. 1. Mantenersi snelli. Il peso corporeo dev essere un valore da tenere nei ranghi. E a suggerirci i ranghi previsti è un parametro chiamato indice di massa corporea (BMI, da Body Mass Index). Si calcola

Dettagli

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL Barrare la risposta corretta A cura della Dott.ssa Cristina Cerbini Febbraio 2006

Dettagli

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio -

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio - nutrizione & composizione corporea fisioterapia & recupero funzionale medicina d alta quota piani di allenamento articoli, studi, ricerche dal mondo della Nutrizione, delle Terapie Fisiche, delle Neuroscienze

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione 3 Maggio 2012 Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione Emanuele Miraglia del Giudice Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Pediatria

Dettagli

VITAMINA D : Nuove evidenze per una vitamina poco conosciuta

VITAMINA D : Nuove evidenze per una vitamina poco conosciuta - WELKOME FITNESS 2013 Evoluzione e ricerca nel mondo degli integratori Vitamina D3: aggiornamenti e nuove applicazioni Dott Marco Neri: Comitato Tecnico Nazionale FIPCF/CONI Comitato scientifico Federazione

Dettagli

Alimentazione Così si può migliorare l efficienza alimentare

Alimentazione Così si può migliorare l efficienza alimentare Ancora dal convegno di Copenaghen. Questo parametro, nell allevamento delle bovine da latte, può crescere. E non solo perfezionando il razionamento. Ma anche intervenendo su diversi altri fattori, come

Dettagli

Fonti alimentari di Inositolo

Fonti alimentari di Inositolo Fonti alimentari di Inositolo Agrumi Cereali integrali Frutta secca(arachidi) Semi(germe di grano) Legumi(fagioli) Lievito di birra Gli alimenti freschi contengono molto più Inositolo rispetto ai prodotti

Dettagli

I PRINCIPI NUTRITIVI SICUREZZA ALIMENTARE PROTEINE LIPIDI GLUCIDI VITAMINE SALI MINERALI DIETA CORRETTA TOSSINFEZIONI ALIMENTARI

I PRINCIPI NUTRITIVI SICUREZZA ALIMENTARE PROTEINE LIPIDI GLUCIDI VITAMINE SALI MINERALI DIETA CORRETTA TOSSINFEZIONI ALIMENTARI I PRINCIPI NUTRITIVI PROTEINE LIPIDI GLUCIDI VITAMINE SALI MINERALI SICUREZZA ALIMENTARE DIETA CORRETTA TOSSINFEZIONI ALIMENTARI ALTRI RISCHI LEGATI AL CONSUMO DI ALIMENTI I PRINCIPI NUTRITIVI I principi

Dettagli

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU NOI STESSI E SUL MONDO BISOGNI PRIMARI DELL'UOMO Quali sono i bisogni dell'uomo? Volendo semplificare i bisogni basilari sono due: vogliamo evitare

Dettagli

Anni d argento, anni di valore. Piccoli consigli per vivere al meglio la terza e quarta età

Anni d argento, anni di valore. Piccoli consigli per vivere al meglio la terza e quarta età Anni d argento, anni di valore. Piccoli consigli per vivere al meglio la terza e quarta età Beata vecchiaia. Nel nostro paese è in corso una grande sfida: trasformare la vecchiaia in un periodo della vita

Dettagli

Effetti dell incendio sull uomo

Effetti dell incendio sull uomo Effetti dell incendio sull uomo ANOSSIA (a causa della riduzione del tasso di ossigeno nell aria) AZIONE TOSSICA DEI FUMI RIDUZIONE DELLA VISIBILITÀ AZIONE TERMICA Essi sono determinati dai prodotti della

Dettagli

DIFFERENZE TRA SPIRULINA E KLAMATH

DIFFERENZE TRA SPIRULINA E KLAMATH DIFFERENZE TRA SPIRULINA E KLAMATH La Klamath è da preferire ad altre verdi-azzurre per la sua ricchezza di nutrienti completamente naturali e perfettamente bilanciati. Inoltre svolge un'azione stimolante

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

50 domande e risposte sul tema ipertensione arteriosa

50 domande e risposte sul tema ipertensione arteriosa 50 domande e risposte sul tema ipertensione arteriosa Gruppi di N Domanda Risposta argomenti Sintomi 1. Ho 52 anni e sono iperteso. Ultimamente vedo meno bene e l ottico mi ha prescritto degli occhiali.

Dettagli

LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE

LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE Ad ogni donazione, dovunque venga fatta, il sangue prelevato viene sottoposto ad analisi dal Centro Trasfusionale dell Ospedale San Michele ( Brotzu ) ed i relativi risultati

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol?

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol? alcol Qual è la dimensione del problema? L alcol è una sostanza tossica per la quale non è possibile identificare livelli di consumo sicuri, anche a causa delle differenze individuali legate al metabolismo

Dettagli

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate.

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. INDICE La presente guida contiene suggerimenti e indicazioni di carattere generale e a scopo puramente informativo. Non si deve prescindere dal leggere attentamente

Dettagli

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Per pazienti con determinate condizioni cardiache, l impiego di una pompa

Dettagli

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti Gruppo Mangiarsano Germinal Book prodotti Il Gruppo MangiarsanoGerminal opera nel mercato dei prodotti biologici e salutistici con un unica missione: prendersi cura della salute dell uomo e dell ambiente.

Dettagli

Na, C, Cl, H2O, CO2, C2H6O ma che lingua è? ATOMI E MOLECOLE: IMPARIAMO IL LINGUAGGIO LA CHIMICA

Na, C, Cl, H2O, CO2, C2H6O ma che lingua è? ATOMI E MOLECOLE: IMPARIAMO IL LINGUAGGIO LA CHIMICA Na, C, Cl, H2O, CO2, C2H6O ma che lingua è? ATOMI E MOLECOLE: IMPARIAMO IL LINGUAGGIO LA CHIMICA Chimica è una parolaccia? Si direbbe di sì, a giudicare dalle reazioni della opinione pubblica che associa

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA On. Ministro Gianni Alemanno Presidente, Prof. Ferdinando Romano Gruppo di esperti costituito presso l Istituto

Dettagli

L ALIMENTAZIONE DI CAGNE E GATTE DURANTE GRAVIDANZA E LATTAZIONE

L ALIMENTAZIONE DI CAGNE E GATTE DURANTE GRAVIDANZA E LATTAZIONE 1 L ALIMENTAZIONE DI CAGNE E GATTE DURANTE GRAVIDANZA E LATTAZIONE Le femmine devono essere in peso forma al momento dell accoppiamento Se la femmina è fortemente sottopeso aumentano le possibilità di:

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

Il cibo dell uomo. Franco Berrino. Dipartimento di Medicina Predittiva e per la Prevenzione

Il cibo dell uomo. Franco Berrino. Dipartimento di Medicina Predittiva e per la Prevenzione Il cibo dell uomo Franco Berrino Dipartimento di Medicina Predittiva e per la Prevenzione Fondazione IRCCS Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori MILANO Il cibo dell uomo2013 Pagina 2 Quale

Dettagli

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide?

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide? SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO CAPITOLO 7 LA TIROIDE CHE SI AMMALA DI PIÙ È FEMMINILE 147 Che cosa è la tiroide? La tiroide è una ghiandola endocrina posta alla base del collo. Secerne due tipi di ormoni,

Dettagli

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Ruolo biologico: Messaggero del segnale cellulare Molecola regolatoria nel sistema cardiovascolare Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Componente

Dettagli