Testata. Data Aprile Sezione La stanza dell esperto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Testata. Data Aprile 2015. Sezione La stanza dell esperto"

Transcript

1 Testata Data Aprile 2015 Sezione La stanza dell esperto EQUA di Camilla Morabito S.R.L. Via del Babuino, Roma T [+39] F [+39] Partita Iva e Codice Fiscale

2 Pag 2

3 Testata Data Sezione SALUTE CIRCA 5500 INTERVENTI IN TUTTO IL PAESE Occhio: trapianti sempre meno invasivi con «micro-lembi» di cornea Sono spessi appena venti micron e consentono un recupero più rapido e risultati più efficaci: i risultati delle sperimentazioni italiane di Elena Meli Il trapianto di cornea è un intervento complicato, con cui si sostituisce la membrana trasparente che si trova nella parte anteriore dell occhio in tutto il suo spessore: EQUA di Camilla Morabito S.R.L. Via del Babuino, Roma T [+39] F [+39] Partita Iva e Codice Fiscale

4 Pag 2 l operazione, chiamata cheratoplastica perforante, comporta tempi lunghi di recupero ed è molto invasiva. Fino a qualche anno fa era l unica alternativa per riparare una cornea compromessa, poi i ricercatori hanno provato a indagare vie alternative e oggi è possibile inserire micro-lembi di cornea attraverso minuscole incisioni: secondo i dati presentati a Venezia durante l ultimo convegno dell Associazione delle Banche degli Occhi Europee, gli oculisti ormai sono in grado di trapiantare lamelle di appena 20 micrometri di spessore, pari a meno di un capello. Micro-lembi sempre più sottili La procedura si chiama cheratoplastica lamellare anteriore e posteriore, perché appunto si sostituisce solo una parte della cornea, un tessuto costituito da cinque strati: l epitelio esterno, la membrana di Bowman, lo stroma (la parte più ampia: può arrivare a circa il 90 per cento del totale dello spessore e costituisce l ossatura corneale), la membrana di Descemet e l endotelio interno. Fino a non molto tempo fa si trapiantavano strati di micron che contengono stroma ed endotelio, di recente si è scesi a 50 micron ed è già possibile affettare con le lame microchirurgiche lembi di appena 20 micron. «In questo caso la lamella è ricavata dalla parte posteriore della cornea del donatore ed è composta da endotelio e membrana di Descemet spiega Davide Camposampiero, presidente dell Associazione Banche degli Occhi Italiane. La tecnica è utilizzata tuttora da pochi chirurghi oftalmologi, ma è considerata molto interessante sebbene tuttora in discussione. Già oggi alcune banche possono fornire il tessuto pretagliato, cioè preparato nei laboratori della banca e pronto per l innesto sul paziente, senza passare per una difficile e rischiosa lavorazione in sala operatoria. Un risultato che permette ai pazienti con distrofie endoteliali e cheratopatia bollosa di subire interventi molto meno invasivi, con un recupero più rapido e risultati più efficaci». Supporti stampanti in 3D «Il tessuto che serve per queste nuove tecniche è talmente sottile che si poteva isolare dalla cornea del donatore ma non si riusciva a maneggiarlo né a trasportarlo - interviene Diego Ponzin, direttore della Fondazione Banca degli Occhi del Veneto. A Venezia abbiamo dovuto creare un contenitore, disegnato e generato con la stampante 3D, per far arrivare il tessuto in sala operatoria direttamente nelle mani del chirurgo, che poi con un veloce ma delicatissimo passaggio può inserirlo nell occhio del paziente per mezzo di una piccola incisione. Nel 2014 abbiamo distribuito a chirurghi italiani ed europei già 53 tessuti pretagliati di questo tipo per interventi in via sperimentale, insieme a 680 lembi più spessi, dai 50 ai 120 micron». Gli italiani si stanno mostrando molto generosi nella donazione delle cornee: lo scorso anno ne sono state raccolte 7678 in tutto il Paese e dalla Banca veneta, ad esempio, 606 sono state perfino spedite all estero. I trapianti di

5 Pag 3 cornea nel 2014 sono stati 5496 e, come hanno confermato gli esperti della Società Italiana Trapianto di Cornea a Roma nel corso dell ultimo congresso nazionale, utilizzano sempre più spesso le lamelle sottili al posto della cornea intera: «Sono tecniche sofisticate, che richiedono un ottima manualità dell operatore e si avvalgono di tecnologie laser avanzate: l obiettivo è sostituire soltanto lo strato malato della cornea spiega Severino Fruscella, segretario SITRAC. Tra le cause principali del trapianto della cornea ci sono malattie congenite, traumi dovuti a incidenti, esiti di infezioni, per esempio da lente a contatto, che rendono la cornea opaca o deformata e danneggiano progressivamente la vista. Le malattie della cornea, nella maggior parte dei casi, colpiscono entrambi gli occhi rendendo le persone quasi completamente cieche. Spesso si tratta di giovani tra i 15 e i 35 anni: il trapianto offre loro la possibilità di riacquistare la vista, tornando a una vita normale». Nuove possibilità di cura per il cheratocono Circa la metà dei trapianti di cornea, stando ai dati SITRAC, servono per curare il cheratocono, una malattia in cui il tessuto della parte anteriore dell occhio si sfianca, si assottiglia e assume una forma a cono, distorcendo la visione da lontano e da vicino con un astigmatismo sempre più pesante, che oltre un certo livello non è più possibile correggere con occhiali o lenti. Oggi per fortuna non è sempre necessario ricorrere al trapianto grazie alla tecnica di cross-linking: la cornea viene imbibita di riboflavina e poi trattata con uno speciale raggio luminoso che attiva il composto, promuovendo l indurimento delle fibre di collagene. Il tessuto si irrobustisce e nel giro di qualche mese anche la vista migliora grazie all appiattimento della cornea. Stando alle ultime novità discusse al congresso SITRAC sarà possibile modellare in modo ancora più preciso la cornea, per una ripresa visiva migliore. Al momento è infatti in corso la sperimentazione di una nuova tecnica attraverso cui si realizza una mappa dettagliata della cornea per poi ripararla e modificarne la forma con il calore nei punti dove è più danneggiata: i primi trenta casi sono stati trattati in tre centri e durante il congresso sono stati presentati i risultati positivi di cinque pazienti curati al Policlinico Gemelli di Roma. 22 marzo :40 RIPRODUZIONE RISERVATA 80dcbb14-bc0d-11e e shtml

6

7 Testataa Data Sezionee Oculistica VIDEO Trapianto di Cornea la nuova tecnica lamellare per interventi sempre più accurati grazie alla tecnologia Il ruolo delle banche degli occhi nella donazione di cornee per consentire molti più interventi rispetto al passato Prof. Aldo Caporossi, Policlinico Agostino Gemelli, Roma La chirurgia cornealee negli ultimi anni è radicalmente cambiata grazie all'avvento di nuove tecnologie sempre più raffinate e il trapianto di cornea - cui si arrivaa talvolta in caso di cheratocono, di trauma o di conseguenze di altre patologie oculari già trattate chirurgicamente - che negli anni scorsi si eseguiva con la tecnica perforante oggi viene eseguito con la tecnica lamellare che va a sostituire solo lo strato interessato, uno strato talmentee sottile che l'intera operazione viene eseguita in modalità scusa, cioè in acqua. Tutto questo fa sì che la chirurgia sia molto più raffinata e che anche pazienti che in passato non potevano avere accesso alla chirurgia corneale possano oggi affrontarla. Parliamo di tutto questo con il Prof. Aldo Caporossi, Direttore della Divisione di Oftalmologia del Policlinico Agostino Gemelli di Roma e Presidente del XIX Congresso della Società Italiana Trapianto di Cornea che ci parla anche dell'importa anza delle banche degli occhi perchè da quando sono state istituite le liste d'attesaa si sono notevolmentee ridotte grazie allaa donazione di cornee che oggi è divenuta una prassi molto più diffusa che in passato. lamellare-per-interventi-sempre-piugrave-accurati-grazie-alla-tecnologia---il-ruolodelle-banche-degli-occhi-nella-donazione-di-cornee-per-consentire-molti-piugrave- interventi-rispetto-al-passato.html EQUA di Camilla Morabito S.R.L. Via del Babuino, Roma T [+39] F [+39] Partita Iva e Codice Fiscale

8 Testataa Data Sezionee Oculistica VIDEO Cheratocono e Tecnica Cross Linking Diagnosi Precoce con la tecnologia d'avanguardia La differenza fra Forme Evolutive e Stabili Il Cross Linking corneale per migliorare la curvatur ra della cornea e la Mappa Corneale per la malattia avanzata Prof. Aldo Caporossi, Policlinico Agostino Gemelli, Roma Il Cheratocono, patologia degenerativa della cornea, è una malattia meno raraa di quel che si creda e colpisce soprattutto giovanii compromettendo fortemente la capacità visiva dal momento che l'assottigliamento e la curvatura eccessiva della cornea - un astigmatismo che nonn si riesce più a correggere con le lenti - porta nei casi più gravi ad una forte ipovisione. Ma oggi le tecnichee a disposizione consentono un intervento che consente di migliorare la curvatura e la struttura della cornea consentendo un recupero funzionale importante. Ci presenta la Tecnica Cross-Linking Corneale il Prof. Aldo Caporossi Direttore dell'istituto di Oftalmologia al Policlinico Agostino Gemelli di Roma che l'ha messa a punto e perfezionata negli anni. Il Professoree ci spiega l'importanza di arrivare ad una diagnosi precoce e corretta per distinguere le forme evolutive da quelle stabili e per impostare la terapia più indicata, ci fa conoscere le ndagini diagnostiche più innovative e ci presenta la Tecnica Cross-linking, basataa sull'uso di raggi UV che attivano una molecola chiamata riboflavina in grado di migliorare la visione in tutti quei pazienti che sono ancora in grado di vedere sia pure con le lenti correttive. E nei casi più avanzati oggi è in fase di messa a punto una Mappatura Cornealee dei punti danneggiati con conseguente EQUA di Camilla Morabito S.R.L. Via del Babuino, Roma T [+39] F [+39] Partita Iva e Codice Fiscale

9 Pag 2 trattamento termico per il recupero della visione già compromessa. Senza dimenticare che in caso di un occhio che abbia perso del tutto la capacità visiva si può ricorrere al trapianto di cornea con tecnica lamellare (che non comporta rischi di rigetto) o con tecnica perforante. diagnosi-precoce-con-la-tecnologia-davanguardia---la-differenza-fra-formeevolutive-e-stabili---il-cross-linking-corneale-per-migliorare-la-curvatura-dellacornea-e-la-mappa-corneale-per-la-malattia-avanzata.html

10 Testata Data Sezione Società/Salute e ambiente Cheratocono, la causa più frequente di trapianto Effetti Collaterali All'Università Cattolica Sacro Cuore di Roma, il XIX Congresso Nazionale S.I.TRA.C, Società Italiana Trapianto di Cornea. Tra i temi trattati: le nuove EQUA di Camilla Morabito S.R.L. Via del Babuino, Roma T [+39] F [+39] Partita Iva e Codice Fiscale

11 Pag 2 tecniche di trapianto, il cheratocono (una malattia congenita che è la causa più frequente di trapianto), l'utilizzo del cross-linking (un trattamento di rinforzo della cornea usato nella cura del cheratocono), il ruolo delle cellule staminali e l'attività delle Banche degli occhi. Il professor Aldo Caporossi, direttore della Clinica Oculistica del Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma spiega l'obiettivo del Congresso giunto, quest'anno, alla diciannovesima edizione. ente_di_trapianto/

12 Testataa Data Sezionee Salute TRAPIANTO CORNEA, A ROMA I MAGGIORI ESPERTI EUROPEI A CONGRESSO La Società Italiana Trapianto di Cornea è la più importante associazione scientifica a livello europeo sull'argomento, riunisce circa 950 oculisti. cornea a roma i maggiori esperti europei a congressoo EQUA di Camilla Morabito S.R.L. Via del Babuino, Roma T [+39] F [+39] Partita Iva e Codice Fiscale

13 Indice ITALPRESS Nazionale :00 SALUTE: CHERATOCONO COLPISCE 1 SU 2000, TOPOGRAFIA CORNEALE PER DIAGNOSI 1 ITALPRESS Nazionale :00 SALUTE: CHERATOCONO COLPISCE 1 SU 2000, TOPOGRAFIA CORNEALE PER

14 ITALPRESS Nazionale 16: SALUTE: CHERATOCONO COLPISCE 1 SU 2000, TOPOGRAFIA CORNEALE PER DIAGNOSI -Notiziario Salute- MILANO (ITALPRESS) - Quando un bambino ha una riduzione visiva e' opportuno abbinare all'esame della vista una topografia corneale per verificare eventuali presenze di cheratocono, malattia degenerativa che determina una deformazione ed un assottigliamento progressivo della cornea e costituisce la causa piu' frequente di trapianto di cornea. Questo il messaggio che lancia in un'intervista a Italpress Severino Fruscella, Segretario della Societa' Italiana Trapianto di Cornea, in occasione del XIX Congresso Nazionale della Sitrac in corso a Roma. "Il cheratocono - chiarisce Fruscella - colpisce una persona su Generalmente insorge tra i 10 e i 20 anni. Questa, pero', e' anche l'eta' di insorgenza della miopia e di altre malattie per cui i bambini cominciano a vedere male. Proprio perche' si pensa alla miopia scolare, normalmente si fa solo un esame della vista, a volte effettuato non da un oculista, ma da un ottico, prendendo sottogamba il fenomeno. Il solo modo per diagnosticare il cheratocono e', invece, attraverso una topografia o mappa corneale. Questa e' una vera e propria fotografia della cornea che permette di vedere il cheratocono nella sua fase iniziale, in cui e' possibile intervenire con un trattamento, cross-linking, un trattamento di rinforzo che si puo' effettuare anche in eta' pediatrica". (ITALPRESS) - (SEGUE). col/sat/red 19-Feb-15 16:00 NNNN

15 ITALPRESS Nazionale 16: SALUTE: CHERATOCONO COLPISCE 1 SU 2000, TOPOGRAFIA CORNEALE PER "Il cheratocono - prosegue Severino Fruscella, Segretario Sitrac - e' una malattia degenerativa della cornea che, fino ad alcuni anni fa, prima dell'avvento del cross-linking, era la causa piu' frequente che portava al trapianto. Ha un carattere evolutivo, e comporta una deformazione irregolare della cornea con progressiva riduzione del visus. E' bene sottolineare l'importanza della diagnosi precoce, perche' il trattamento di cross-linking blocca l'evoluzione del cheratocono, ma non e' in grado di ripristinare la normale anatomia della cornea. Oggi l'oculistica - prosegue Fruscella - si avvale di tecniche diagnostiche molto sofisticate. In particolare per il cheratocono, l'esame della topografia corneale e' in grado di evidenziare la malattia anche negli stadi molto iniziali in cui la vista e' ancora normale". Attraverso il trattamento di rinforzo della cornea, il "cross-linking", la cornea viene imbibita di una sostanza, la riboflavina, poi attivata con un trattamento laser. Questo trattamento blocca l'evoluzione del cheratocono. (ITALPRESS). col/sat/red 19-Feb-15 16:00 NNNN

16 Testata Data Sezione Home EVENTI - XIX Congresso nazionale S.I.T.R.A.C Si svolgerà a Roma, presso l Università Cattolica del Sacro Cuore Policlinico Agostino Gemelli, il XIX Congresso Nazionale della S.I.TRA.C. - Società Italiana Trapianto di Cornea. Dal 19 al 21 febbraio i massimi esperti si riuniranno per illustrare e discutere di tutte le novità più interessanti di questo settore. Sono previsti circa 800 partecipanti. EQUA di Camilla Morabito S.R.L. Via del Babuino, Roma T [+39] F [+39] Partita Iva e Codice Fiscale

17 Pag 2 DATE E LOCATION Roma Febbraio 2015 Sede Congressuale: Auditorium e Centro Congressi Europa Università Cattolica del Sacro Cuore Largo Francesco Vito, Roma Segreteria Organizzativa: Jaka Congressi Srl La S.I.TRA.C. Società Italiana Trapianto di Cornea è la più importante associazione scientifica a livello europeo sull argomento, in quanto riunisce circa 950 oculisti tra cui i maggiori esperti italiani sul trapianto di cornea. Tra i temi trattati dal Congresso si farà il punto sulla cheratoplastica (il trapianto di cornea) e si parlerà delle nuove tecniche di trapianto cosiddetto lamellare. Si discuterà di patologie come il cheratocono, che è una malattia congenita, che costituisce la causa più frequente di trapianto, e che determina una deformazione ed un assottigliamento progressivo della cornea, e sull utilizzo del cross-linking, un trattamento di rinforzo della cornea utilizzato nella cura del cheratocono, ed inoltre dell utilizzo delle cellule staminali, di traumatologia corneale e di complicanze postchirurgia. --XIX-Congresso-nazionale-SITRAC.aspx

18 Testata Data Sezione Medicina e Scienza Congresso Sitrac al via. Ecco le nuove terapie contro il cheratocono La cornea è la porzione trasparente dell'occhio posizionata, come un vetrino di orologio, davanti all'iride. Ha la funzione di far convergere i raggi luminosi sulla retina per consentire una corretta e nitida focalizzazione delle immagini. Il cheratocono è una malattia congenita della cornea che comporta un progressivo assottigliamento della cornea associato ad una deformazione irregolare a forma di cono. Ciò comporta una riduzione del visus in quanto le immagini che attraversano EQUA di Camilla Morabito S.R.L. Via del Babuino, Roma T [+39] F [+39] Partita Iva e Codice Fiscale

19 Pag 2 la cornea per essere focalizzate sulla retina risultano irregolari e deformate. Questa patologia fino ad alcuni anni fa, prima dell'avvento del cross-linking, era la causa più frequente che portava all'intervento di trapianto di cornea. Da alcuni anni vi è una nuova tecnica chirurgica, il cross-linking, che consente di arrestare l'evoluzione del cheratocono : la cornea viene inibibita di una sostanza, la riboflovina, che viene poi attivata da una radiazione luminosa. La conseguenza di questa procedura è la formazione di legami chimici che rinforzano il tessuto corneale e bloccano la progressione del cheratocono. Questa tecnica non è però in grado di restituire alla cornea la sua forma originale, ovvero quella di una calotta sferica regolare. Pertanto il paziente continua a lamentare una riduzione più o meno grave del visus, a seconda dello stadio di avanzamento del cheratocono al momento dell'intervento. Poichè la cornea cheratoconica ha una forma irregolare, gli occhiali sono in grado di correggere solo in parte il difetto visivo, e le lenti a contatto, che potrebbero correggere meglio le irregolarità della cornea, sono spesso mal tollerate dal paziente. La chirurgia refrattiva è quella procedura effettuata con il laser a eccimeri che consente di eliminare i difetti visivi (miopia, astigmatismo, ipermetropia ). Poichè questa chirurgia comporta un assottigliamento della cornea, questa tecnica, prima dell'avvento del cross-linking, era controindicata nei pazienti affetti da cheratocono. Attualmente però si è visto che, dopo aver effettuato i cross-linking, la cornea è sufficientemente solida da poter essere rimodellata con il laser. I laser più moderni hanno un programma di trattamento personalizzato per ogni singola cornea ; ciò vuol dire che vi è un programma diagnostico di acquisizione della conformazione della cornea di quel singolo paziente che viene poi abbinato al software di trattamento del laser a eccimeri. Applicando questo programma di trattamento alla cornea cheratoconica è possibile ridurre le irregolarità della cornea e consentire quindi un miglioramento del visus. Va però sottolineato che, siccome la cornea di questi pazienti è più sottile che di norma, e poichè l'asportazione di tessuto stromale effettuata con il laser a eccimeri non può superare certi limiti, non tutti i pazienti possono essere sottoposti a questo trattamento. In pratica questa tecnica chirurgica abbinata, cross-linking e laser a eccimeri, può essere effettuata solo nei cheratoconi di grado lieve o medio purché la cornea conservi ancora un determinato spessore. Infine va sottolineato che questo trattamento, tranne che nei cheratoconi molto iniziali, non elimina la necessità di portare gli occhiali ma, regolarizzando l'immagine che viene focalizzata sulla retina, consente un miglioramento del visus e della qualità della visione. Per i cheratocono più avanzati, che non possono essere corretti adeguatamente con gli occhiali o lenti a contatto, rimane comunque la soluzione terapeutica classica del trapianto di cornea. Alla luce di quanto detto, per il futuro è importante che il

20 Pag 3 cheratocono venga diagnosticato nelle fasi iniziali della malattia. Esiste un esame semplice e non invasivo, la mappa (o topografia) corneale, che consente una diagnosi molto precoce; questo esame dovrebbe essere effettuato in tutti i pazienti giovani che lamentano una riduzione anche lieve de visus. Un cheratocono diagnosticato nelle fasi iniziali potrà quindi essere bloccato con il cross-linking e, ove necessario, la cornea potrà essere rimodellata con il laser a eccimeri /congresso sitracecco nuove php?uuid=AbepVLFL

21

22 Testataa Data Sezionee Salute e benessere ANSAA CORNEA, FOCUS SU NUOVE TECNICHE TRAPIANTO E STAMINALI Al convegnoo Sitrac che si apre domani al Gemelli (ANSA)- RA, 18 FEB- La diagnosi precoce del cheratocono, una malattiaa congenita che determina una deformazione e un assottigliamento progressivo della cornea e che può essere trattata con il cross-linking, un trattamento di rinforzo, e le nuove tecniche di trapianto «lamellare», in cui non viene sostituita tutta la cornea, ma soltantoo uno strato, la cosiddetta lamella patologica. E poi l'utilizzo delle staminali, la traumatologia corneale e le complicanze post-chirurgia. Questi due dei temi al centro del XIX Congresso Nazionale della Sitrac (Società Italiana Trapianto di Cornea), che si svolgerà a Roma, presso l'università Cattolica del Sacro Cuore - Policlinico Agostino Gemelli, da domani al 21 febbraio e che riunirà i massimi esperti del settore. «Anche quest'anno - spiega il professor Aldo Caporossi, presidente del congresso - gli argomenti sono eminentemente rivolti alla pratica clinica quotidiana, medica e chirurgica. Giusta attenzione verrà data al progresso scientifico e all'attualità in tutte le sue forme. Saranno presenti tanti corsi ed argomenti dedicati ai più giovani, con una sessione a loro dedicata ed un workshop di chirurgia su occhi di animale». «Ampio spazio e diverse sessioni - prosegue Caporossi - saranno dedicate allaa chirurgia in diretta con ben 15 trapianti in un giorno e alla chirurgia in differita, con 6 interventi». Sono circa 6000 ogni anno i trapianti di cornea in Italia: tra le cause principali malattie congenite, traumi dovuti ad incidenti ed esiti di infezioni, per esempio da lente a contatto. /rubriche/medicina/2015/02/18/cornea- focus-su-nuove-tecniche-trapianto-e-staminali-7c56a695-e065-4f50-8d64-16a7b4574b91.html EQUA di Camilla Morabito S.R.L. Via del Babuino, Roma T [+39] F [+39] Partita Iva e Codice Fiscale

23 Testata Data Sezione In tempo reale CAPOROSSI SITRAC SU TRAPIANTO CORNEA TANTE NOVITA 04_02 VIDEO https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=amdn673orim EQUA di Camilla Morabito S.R.L. Via del Babuino, Roma T [+39] F [+39] Partita Iva e Codice Fiscale

24 Testata Data Sezione Salute SALUTE: TRAPIANTO DI CORNEA COME NUOVA FRONTIERA, ESPERTI A CONGRESSO Roma, 18 feb. - Il trapianto di cornea e' diventato negli ultimi anni un intervento molto meno invasivo grazie alla cosiddetta chirurgia lamellare, con la quale si sostituisce solamente la parte della cornea malata. Una tecnica innovativa, diffusasi in Italia alcuni anni fa, e che sara' uno dei temi del XIX congresso nazionale della Societa' italiana trapianto di cornea (Sitrac) che si terra' a Roma da domani al 21 febbraio. Per l' evento, ospitato dall' Universita' Cattolica del Sacro Cuore - Policlino Agostino Gemelli, sono previsti circa 800 partecipanti, tra cui massimi esperti che illustreranno e discuteranno tutte le novita' piu' interessanti del settore (140 i relatori, provenienti da tutta Italia e anche da altri Paesi Ue). (AGI) EQUA di Camilla Morabito S.R.L. Via del Babuino, Roma T [+39] F [+39] Partita Iva e Codice Fiscale

25 Testata Data Sezione Salute e benessere Pg. 22 EQUA di Camilla Morabito S.R.L. Via del Babuino, Roma T [+39] F [+39] Partita Iva e Codice Fiscale

26 Pag 3

27 Testata Data Sezione Salute e benessere Pg. 22 EQUA di Camilla Morabito S.R.L. Via del Babuino, Roma T [+39] F [+39] Partita Iva e Codice Fiscale

28 Pag 3

29 Testata Cicero in Rome Data Sezione Home Page Palazzo Braschi + Mostra "I Vestiti dei Sogni" per la #domenicalmuseo Domenica 1 Marzo dalle ore alle Percorso LXIII per la #DomenicalMuseo Palazzo Braschi + Mostra "I vestiti dei sogni" Un Palazzo storico che racchiude tutte le vicende di una delle famiglie illustri di Roma, nel momento della sua trasformazione estetica più vistosa, tra il 1500 e il capolavori d'arte per conoscere la vita a Roma, le prime foto che EQUA di Camilla Morabito S.R.L. Via del Babuino, Roma T [+39] F [+39] Partita Iva e Codice Fiscale

30 Pag 2 testimoniarono il declino e la metamorfosi della città e ritratti incredibili di personaggi famosi, ma anche poco conosciuti che passarono per questo scalone suggestivo.la Mostra "I Vestiti dei Sogni" è dedicata alle incredibili realizzazioni dei costumi per il cinema. Protagonisti i Premi Oscar Tosi, Donati, Canonero e Pescucci. Un percorso dalle origini ai giorni nostri, dalle dive del muto a "La grande bellezza" ; un tripudio di emozioni dedicate alla Bellezza del Cinema e della Storia #VestitiDeiSogni Costo Evento: Costo della Visita Guidata + Auricolari per l'ascolto della guida (superate le 10 persone) : 12 ( 10 senza auricolari se meno di 10/12 persone). Under 15, 7 con auricolari (5 senza) La prima domenica del Mese il costo del Biglietto d'ingresso dei Musei in Comune Roma è gratuito solo per i residenti nel comune di Roma. Adesioni : Adesioni via (o telefonica) con i nominativi dei partecipanti, se ci sono minori o titolari di riduzioni e un numero di telefono cellulare come riferimento. Al

31 Pag 3 momento della prenotazione sarà fornita via mail una notifica con tutti i dettagli per l'incontro e il programma della visita.

32 Testataa Data Sezionee Primo piano XIX Congresso Nazionale della S..I.TRA.C. Si svolgerà a Roma, presso l Università Cattolica del Sacro Cuore Policlinico Agostino Gemelli, il XIX Congresso Nazionale della S.I.TRA.C. - Società Italiana Trapianto di Cornea. Dal 19 al 21 febbraio i massimi esperti si riuniranno per illustrare e discutere di tutte le novità più interessanti di questo settore.sono previsti circa 800 partecipanti. La S.I.TRA.C. Società Italiana Trapianto di Cornea è la più importante associazione scientifica a livello europeo sull argomento, in quanto riunisce circa 950 oculisti tra cui i maggiori esperti italiani sul trapianto di cornea. Tra i temi trattati dal Congresso si farà il punto sulla cheratoplastica (il trapianto di cornea) e si parlerà delle nuove tecniche di trapianto cosiddetto lamellare. Si discuterà di patologie come il cheratocono, che è una malattia congenita, che costituisce la causa più frequente di trapianto, e che determina una deformazione ed un assottigliamento progressivoo della cornea, e sull utilizzo del cross-linking, un trattamento di rinforzo della cornea utilizzato nella cura del cheratocono, ed inoltre dell utilizzo delle cellule staminali, di traumatolog gia cornealee e di complicanze post-chirurgia.grande protagonista sarà poi la Chirurgia in diretta: saranno proiettate dalle sale del Policlinico A. Gemelli le immagini dei pazienti operati, al fine di condividere commenti ed osservazioni utili all accrescimento formativo.un altro momento moltoo importante sarà rappresentato dal Simposio SIBO, Società Italiana Banche degli Occhi, che svolge una importantissima attività di raccolta, selezione, conservazione e distribuzione dei tessuti oculari per trapianto, che porrà l'attenzione sulle novità in tema di valutazione e preparazione delle cornee, che verranno poi distribuite per l'intervento chirurgico. _TRA_C.asp EQUA di Camilla Morabito S.R.L. Via del Babuino, Roma T [+39] F [+39] Partita Iva e Codice Fiscale

33 sabato 14 febbraio Registrazione presso il Tribunale di Roma n. 423 del Direttore: Luca Marino Troppe ore davanti alla tv I nostri occhi non ringraziano Calo della vista e bruciore i disturbi più comuni Ecco i segreti per ridurre l affaticamento visivo di Domenico alberti * L occhio è un organo complesso che permette il passaggio della luce fino alla retina. Con il passare degli anni il graduale indurimento del cristallino comporta l allontanarsi della visione da vicino per cui da 15 centimetri all età di 30 anni si arriva ad un metro a 60 anni, questo difetto di accomodazione è la presbiopia. Oggi l uso sempre più diffuso e intenso del computer può determinare l insorgere di disturbi oculari, muscolari e di affaticamento mentale. I disturbi oculari si manifestano con pesantezza, tensione, bruciore, arrossamento, deficit di messa a fuoco e visus annebbiato; possono presentarsi nei luoghi in cui l illuminazione dell ambiente è incongrua e quando lo schermo utilizzato non è idoneo per luminosità, contrasto e le dimensioni dei caratteri. MUSCOLI SOTTO STRESS L astenopia, o fatica visiva, può essere causata da un uso prolungato del computer in particolare in presenza di difetti visivi non corretti o corretti in maniera inadeguata; l eccessiva e prolungata contrazione dei muscoli oculari deputati alla messa a fuoco induce affaticamento visivo. Ai sintomi più comuni in alcuni casi possono aggiungersi nausea e cefalea. Si tratta di disturbi transitori che scompaiono dopo un periodo di riposo. Attualmente si esclude l esistenza del rischio di danneggiamento dell apparato visivo, anche se questo può rivelare difetti visivi non diagnosticati o non corretti. L utilizzo attento e costante dei mezzi di correzione della vista è condizione necessaria a Accorgimenti Fondamentale la giusta dimensione degli schermi l illuminazione e la distanza da cui si guarda ridurre l affaticamento dovuto alla presenza di vizi della rifrazione. L utilizzo del videoterminale non deve costituire fonte di rischio. La risoluzione dello schermo deve essere tale da garantire una buona definizione, una grandezza sufficiente dei caratteri. L immagine sullo schermo deve essere stabile, non devono essere presenti riflessi e riverberi che possano causare disturbi. Inoltre deve essere posizionato di fronte all operatore in maniera che lo spigolo superiore dello schermo stesso sia posto un po più in basso dell orizzontale che passa per gli occhi e ad una distanza degli occhi stessi pari a circa centimetri. ATTENZIONE AI POLLICI La distanza dello schermo a meno di 50 centimetri e per lunghi periodi può comportare affaticamento dovuto all eccessivo sforzo muscolare necessario per la messa a fuoco delle immagini. La visione ravvicinata e protratta nel tempo senza un alternanza con una visione in campo lungo comporta anch essa un elevato impegno visivo. L illuminazione generale deve essere sufficiente a garantire un contrasto appropriato tra lo schermo e l ambiente circostante. Infine la visione ottimale dello schermo tv è determinabile moltiplicando il valore in pollici, che definisce le dimensioni dello schermo, per 3,75; si ottiene così la distanza minima in centimetri dalla quale si può vedere in modo confortevole la televisione. * Oculista Il congresso E Roma diventa Capitale del trapianto di cornea di raffaella salato La chirurgia dell occhio in diretta e un confronto al più alto livello sulle ultime scoperte scientifiche e operatorie. Dal 19 al 21 febbraio Roma diventa la Capitale mondiale dei trapianti di cornea con il XIX congresso nazionale della Società Italiana Trapianto di Cornea, la più importante organizzazione specialistica a livello europeo con 950 associati. Chirurgia Tutte le novità su un intervento che in Italia interessa seimila pazienti ogni anno NUOVE TECNICHE All Università Cattolica del Sacro Cuore - Policlinico Agostino Gemelli, si farà il punto sulla cheratoplastica (il trapianto di cornea) e si parlerà delle nuove tecniche di trapianto cosiddetto lamellare. Si discuterà di patologie come il cheratocono, che è una malattia congenita, che costituisce la causa più frequente di trapianto, e che determina una deformazione ed un assottigliamento progressivo della cornea, e sull utilizzo del cross-linking, un trattamento di rinforzo della cornea utilizzato nella cura del cheratocono, ed inoltre dell utilizzo delle cellule staminali, di traumatologia corneale e di complicanze post-chirurgia. LA BANCA DEGLI OCCHI Molto atteso anche il Simposio della Società Italiana Banche degli Occhi. La Sitrac - ha afferma il Prof. Aldo Caporossi, Direttore della Clinica Oculistica del Policlinico Gemelli di Roma e Presidente di questa edizione del Congresso ha avuto negli anni l onere e l onore di trasformare una chirurgia elitaria in una chirurgia che deve essere presente nel bagaglio di più chirurghi. Tra le cause principali del trapianto della cornea, che in Italia riguarda circa 6000 persone l anno troviamo: malattie congenite, traumi dovuti ad incidenti, esiti di infezioni, per esempio da lente a contatto, che rendono la cornea opaca o deformata, e che danneggiano progressivamente la vista. Prof. Aldo Caporossi

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio.

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Che cos è la Degenerazione Maculare correlata all Età (DME)? La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Essa porta a una limitazione o alla perdita

Dettagli

Oggetto SEZIONE O «ONDE. Muscoli. ciliare. Cornea. Retina. Nervo ottico. Umore acqueo. A Figura 1. Gli elementi fondamentali dell'occhio

Oggetto SEZIONE O «ONDE. Muscoli. ciliare. Cornea. Retina. Nervo ottico. Umore acqueo. A Figura 1. Gli elementi fondamentali dell'occhio SEZIONE O «ONDE Cornea Umore acqueo Muscolo ciliare Retina Nervo ottico A Figura 1. Gli elementi fondamentali dell'occhio umano. La luce entra nell'occhio attraverso la cornea e il cristallino. Viene fecalizzata

Dettagli

LA CHIRURGIA CORNEALE LAMELLARE AUTOMATIZZATA

LA CHIRURGIA CORNEALE LAMELLARE AUTOMATIZZATA LA CHIRURGIA CORNEALE LAMELLARE AUTOMATIZZATA COMPAGNIA ITALIANA OFTALMOLOGICA Piazzale Lunardi, 13/A 43100 Parma Tel. +39 0521 483123 Fax +39 0521 483472 info@cioitalia.com ALTK Automated Lamellar Therapeutic

Dettagli

LAVORO AI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI

LAVORO AI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI DEFINIZIONI LAVORO AI VIDEOTERMINALI VIDEOTERMINALE (VDT): uno schermo alfanumerico o grafico a prescindere dal tipo di procedimento di visualizzazione utilizzato.

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

Corsi p e r O d o n t o i a t r i

Corsi p e r O d o n t o i a t r i corsi accreditati ECM Corsi p e r O d o n t o i a t r i 2015 20 marzo Approccio Razionale alla Terapia Implantare dalla pianificazione del caso alla realizzazione protesica 22 maggio Rialzo del Pavimento

Dettagli

DIFETTI VISIVI NEI BAMBINI AFFETTI DALLA SINDROME DOWN

DIFETTI VISIVI NEI BAMBINI AFFETTI DALLA SINDROME DOWN DIFETTI VISIVI NEI BAMBINI AFFETTI DALLA SINDROME DOWN DADDY FADEL OPTOMETRISTA Nel 1866 John Langdon Down ha descritto per la prima volta la sindrome che porta il suo nome. Nel 1959 Lejeune et al. hanno

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di "second life" Francesco D'Annibale, Francesco Vellucci. Report RdS/PAR2013/191

Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di second life Francesco D'Annibale, Francesco Vellucci. Report RdS/PAR2013/191 Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di "second

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Guida pratica all utilizzo della gestione crediti formativi pag. 1 di 8 Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Gentile avvocato, la presente guida è stata redatta per

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

ŀregione Lazio Progetto Dioniso

ŀregione Lazio Progetto Dioniso Progetto Dioniso Screening audiologico per la sordità neonatale Ogni anno nascono 3 bambini su mille con problemi gravi di sordità. Con un esame semplicissimo, di pochi secondi, non invasivo, non doloroso

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015 Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA 26 marzo - 16 aprile - 7 maggio 18 giugno - 9 luglio - 24 settembre 8 ottobre - 19 novembre Relatori Dr. Alessandro Ceccherini,

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti

La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti La radiochirurgia tramite Gamma Knife è un metodo ampiamente diffuso per il trattamento di un area selezionata del cervello, detta bersaglio.

Dettagli

Az. U.L.S.S. 12 Veneziana-Dipartimento di Prevenzione Servizio di Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro

Az. U.L.S.S. 12 Veneziana-Dipartimento di Prevenzione Servizio di Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro PREMESSA L utilizzo della tecnologia informatica ha già rivoluzionato il modo di lavorare e lo trasformerà in modo esponenziale nel futuro. In contrapposizione sono aumentate le segnalazioni relative ai

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c.

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Data e Sede: 1-2 dicembre 2010 - Roma Evento ECM N N. rif. ECM 10033589 crediti 9 Programma e

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

25/01/2014. Perché filtrare la luce? Filtri e lenti per patologie oculari. Cosa conoscere? Spettro elettromagnetico. Radiazione elettromagnetica

25/01/2014. Perché filtrare la luce? Filtri e lenti per patologie oculari. Cosa conoscere? Spettro elettromagnetico. Radiazione elettromagnetica Filtri e lenti per patologie oculari FIRENZE 19 GENNAIO 2014 Silvano Abati silvanoabati@tiscali.it Dr. Scuola Internazionale di Ottica Optometria Firenze Stazione di Santa Maria Novella Binario 1 A Perché

Dettagli

esami sono stati eseguiti ed interpretati con una tecnica di studio ecografico non perfettamente idonea. Scopo di questa presentazione è quello di

esami sono stati eseguiti ed interpretati con una tecnica di studio ecografico non perfettamente idonea. Scopo di questa presentazione è quello di L ecografia delle anche: una review Giuseppe Atti Centro Marino Ortolani per la diagnosi e la terapia precoce della Lussazione Congenita delle Anche Azienda Ospedaliera Universitaria di Ferrara email:

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

SALUTE PER GLI OCCHI PATOLOGIE PIÙ COMUNI, PROTEZIONE, PREVENZIONE.

SALUTE PER GLI OCCHI PATOLOGIE PIÙ COMUNI, PROTEZIONE, PREVENZIONE. SALUTE PER GLI OCCHI PATOLOGIE PIÙ COMUNI, PROTEZIONE, PREVENZIONE. LIBERTÀ DI SAPERE LIBERTÀ DI SCEGLIERE I QUADERNI DELLA SALUTE DI FONDAZIONE VERONESI 20 Fondazione Umberto Veronesi - Piazza Velasca

Dettagli

LA MOBILITÀ ARTICOLARE

LA MOBILITÀ ARTICOLARE LA MOBILITÀ ARTICOLARE DEFINIZIONE La mobilità articolare (detta anche flessibilità o scioltezza articolare) è la capacità di eseguire, nel rispetto dei limiti fisiologicamente imposti dalle articolazioni,

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE Acromioplastica a cielo aperto Lesione della cuffia dei rotatori Sutura della cuffia dei rotatori

Dettagli

Prelievo e Trapianto di Cornee

Prelievo e Trapianto di Cornee Prelievo e Trapianto di Cornee Protocollo operativo Edizione giugno 2014 http://www.piemonte.airt.it/documenti/protocolli.html Regione Piemonte e Valle d Aosta Centro Regionale Trapianti Coordinamento

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Cos'é un test genetico predittivo?

Cos'é un test genetico predittivo? 16 Orientamenti bioetici per i test genetici http://www.governo.it/bioetica/testi/191199.html IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Autorizzazione al trattamento dei dati genetici - 22 febbraio

Dettagli

64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE

64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE 64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica MILANO (16) 17-19 Settembre 2015 PROSPETTO SPONSOR INFORMAZIONI GENERALI: Presidente: Prof. Riccardo Mazzola,

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) 1 LA LUCE NELLA STORIA Nell antica Grecia c era chi (i pitagorici) pensavano che ci fossero dei fili sottili che partono dagli

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

proiezione geometrica modalità di propagazione dei raggi di luce incidenti il sistema ottico

proiezione geometrica modalità di propagazione dei raggi di luce incidenti il sistema ottico Capitolo 4 Sistema ottico 4.1 Introduzione Nel processo di formazione dell immagine, il sistema ottico genera in un piano (il piano immagine) l immagine bidimensionale degli oggetti 3D del mondo la cui

Dettagli

OFTALMOLOGIA PEDIATRICA

OFTALMOLOGIA PEDIATRICA OFTALMOLOGIA PEDIATRICA A. De Gregorio, E. Pedrotti, M. Pedrotti L occhio è la nostra finestra sul mondo, la vista è, infatti, la più importante via conoscitiva per la mente e di gran lunga il più evoluto

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Per pazienti con determinate condizioni cardiache, l impiego di una pompa

Dettagli

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Proteine: 1-1,2 g/kg/die; Calorie: 20-30/kg/die Es.: anziano di 60 kg 60-72 g di proteine; 1200-1800

Dettagli

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Il lavoro sedentario può essere all origine di vari disturbi, soprattutto se il posto di lavoro è concepito secondo criteri non

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

O5 - LE ABERRAZIONI delle LENTI

O5 - LE ABERRAZIONI delle LENTI O5 - LE ABERRAZIONI delle LENTI Per aberrazione intendiamo qualsiasi differenza fra le caratteristiche ottiche di un oggetto e quelle della sua immagine, creata da un sistema ottico. In altre parole, ogni

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è Emofilia Malattia ereditaria X cromosomica recessiva A deficit del fatt VIII B deficit del fatt IX Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000

Dettagli

14. Controlli non distruttivi

14. Controlli non distruttivi 14.1. Generalità 14. Controlli non distruttivi La moderna progettazione meccanica, basata sempre più sull uso di accurati codici di calcolo e su una accurata conoscenza delle caratteristiche del materiale

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING Gianna Maria Agnelli Psicologa Clinica e Psicoterapeuta Clinica del Lavoro "Luigi Devoto Fondazione IRCCS Ospedale

Dettagli

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI IL VOSTRO LAVORO E LA VOSTRA PASSIONE I VOSTRI CAVALLI La nostra iniziativa vuole essere un aiuto agli allevatori per raggiungere ogni potenziale cliente e trasformarlo

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

SALUTE E BENESSERE MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI

SALUTE E BENESSERE MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI SALUTE E BENESSERE MASEC COS E È la mutua assistenza volontaria dei piccoli imprenditori e delle loro famiglie,

Dettagli

Radio Caterina Remake

Radio Caterina Remake Radio Caterina Remake Come dice il titolo trattasi di una ricostruzione della radio clandestina, forse la più famosa, costruita nei campi di concentramento nazisti, durante la seconda guerra mondiale,dai

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

La disassuefazione dal fumo

La disassuefazione dal fumo Piano regionale del Veneto per la prevenzione delle malattie legate al fumo La disassuefazione dal fumo Obiettivi Nei paesi industrializzati occidentali gli interventi che riducono i danni da fumo sono

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

Psicopatologia della DI, QdC, QdV

Psicopatologia della DI, QdC, QdV La psicopatologia nella disabilità intellettiva Dr. Luigi Croce psichiatra, docente all Università Cattolica di Brescia Ravenna 09/03/2012 Luigi Croce Università Cattolica Brescia croce.luigi@tin.it Disabilità,

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A.

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A. Alessandro Acocella comunque ci sono solo studi con un follow-up follow up non ancora elevato e comunque i casi vanno accuratamente selezionati evitando parafunzioni e ricordando che gli impianti corti

Dettagli