LUM&N. Manuale d utilizzo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LUM&N. Manuale d utilizzo"

Transcript

1 LUM&N Manuale d utilizzo

2 1 Copyright 2013 Geolumen. All rights reserved. LUM&N ed i suoi loghi sono marchi registrati da Geolumen S.r.l. Tutti gli altri marchi e prodotti sono marchi registrati dei rispettivi proprietari. Questo documento contiene informazioni di proprietà di Geolumen S.r.l. ed è stato redatto per il solo scopo di spiegare il funzionamento e la manutenzione dei prodotti Geolumen S.r.l. Questa documentazione viene fornita così com è e può essere soggetta a modifiche senza preavviso. Nessuna parte di questo documento può essere riprodotta, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o cartaceo, per qualsiasi scopo, senza previa autorizzazione scritta di Geolumen S.r.l. e dei suoi concessori di licenza, se presenti. Geolumen S.r.l. non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni causati, direttamente o indirettamente, da eventuali errori, omissioni o discrepanze tra il prodotto e le informazioni contenute in questo documento.

3 1. Indice 1. Indice Introduzione Come funziona il gateway L-RDC? Qual è la frequenza di invio dei dati di misura? Guida introduttiva Requisiti di sistema Software e risorse di rete Username e Password Comprendere la Dashboard di sistema Dashboard di sistema Pannello Map Pannello Measures Pannello Parameters Pannello Configure Pannello Light profiles Pannello Topology Pannello Energy Page Amministrare e personalizzare il gateway L-RDC Configurazione di rete Gestione dei nodi L-RD Aggiungere un nuovo nodo L-RD Modificare i parametri del nodo L-RD Gestione dei profili di luce Gestione Real Time del nodo L-RD Gestione di zone diverse nel controllo manuale Utilizzo dei sensori di motion Configurazione e mappatura nodi L-RD FAQ

4 3

5 2. Introduzione Il gateway L-RDC è un sistema che permette di monitorare e controllare i nodi L-RD in tempo reale. Il sistema controlla ogni dispositivo elettrico in tutta la rete di sensori wireless, e può essere configurato per monitorare risorse supplementari. Le informazioni sullo stato di funzionamento attuale e le misure storiche sono visibili mediante un normale browser Web ed è disponibile anche da remoto tramite una connessione cifrata VPN. Nota: Il gateway L-RDC è progettato per consentire di capire meglio il consumo energetico delle tue lampade. Non è destinato a sostituire o verificare i misuratori di consumo energetico certificati e installati nel vostro impianto elettrico Come funziona il gateway L-RDC? Il gateway L-RDC è un sistema integrato per la gestione di una piattaforma di nodi radio, ed include: Sistema in grado di acquisisce i dati dai nodi L-RD e di inviare i parametri di configurazione; Software per gestire, monitorare, aggregare e visualizzare informazioni sul consumo energetico di ciascun nodo L- RD. Un intuitivo sistema di gestione web-based è lo strumento da utilizzare per la gestione dei nodi in remoto, da qualsiasi computer con una connessione Internet ed un browser, in totale sicurezza grazie alla connessione VPN che lo rende raggiungibile dall esterno. È possibile visualizzare e gestire le informazioni utilizzando un terminale touch-screen collegato alla rete LAN o WIFI locale. 2.2 Qual è la frequenza di invio dei dati di misura? Le informazioni di consumo per ogni nodo L-RD sono aggiornate solitamente ogni 5 minuti, ma possono essere configurate fino alla frequenza massima di un invio di misura ogni minuto per ciascun nodo della rete.

6 3. Guida introduttiva 3.1 Requisiti di sistema È necessario il seguente software, le seguenti risorse di rete, e le relative configurazione del gateway L-RDC. informazioni da utilizzare per la corretta Software e risorse di rete Per ogni macchina su cui si utilizza LUM&N, sono necessari i seguenti risorse di rete e software: Qualsiasi browser web (il gateway L-RDC è ottimizzato per l'uso in Chrome, Firefox e Safari) Per accedere al gateway L-RDC al di fuori della vostra rete locale: Una connessione a Internet con le regole firewall appropriate per consentire traffico in uscita Per consentire un controllo remoto del dispositivo: Impostare correttamente le regole del firewall in modo tale da consentire l ingresso e l uscita di traffico SSL dall IP del gateway. Il gateway L-RDC è pre-configurato in DHCP. Per accedere alla pagina di configurazione è necessario usare un server DHCP e assegnarli l IP desiderato. A quel punto è sufficiente accedere mediante un qualunque browser WEB all indirizzo IP impostato ed accedere con le informazioni di login, successivamente indicate. 3.3 Username e Password Per accedere al gateway L-RDC, è necessario inserire il nome utente e la password. Geolumen su richiesta configurerà gli account desiderati. Il nome utente e la password predefinita per accedere alla piattaforma: username: admin password: admin Log In: Nella finestra del browser, andare all indirizzo IP precedentemente configurato Nella pagina di login accedere con i dati di Username e Password.

7 Entrambi i campi sono case-sensitive Comprendere la Dashboard di sistema Dopo la fase di login si presenterà la pagina di riepilogo. La pagina è stata progettata per offrire all'utente una rapida panoramica della posizione dei dispositivi, compresi gli indicatori icona di stato, dati di sintesi in tempo reale (luce on / off), la lista dei dispositivi, il menu principale.

8 3.5 Dashboard di sistema La piattaforma web del gateway L-RDC presenta i seguenti menù: Map Measures Parameters Topology Energy Page Pannello Map Questa pagina è stata sviluppata con l intento di mostrare la posizione dei nodi. Il diverso colore delle icone, o le icone differenti, stanno a rappresentare: Luce on (icona gialla) Luce off (icona blu) Posizione del gateway (icona verde) Status di warning (icona rossa) Un popup fornisce un dettaglio della latitudine e longitudine del nodo, con lo stato attuale e la descrizione. Sul lato sinistro è possibile selezionare la casella di controllo con i nodi L-RD. Una volta selezionato il nodo desiderato, la mappa verrà centrata sulla sua posizione e comparirà un popup con il relativo nome, lo stato attuale e le sue coordinate.

9 3.7 Pannello Measures 8 Il pannello measures mostra le misure raccolte dal gateway L-RDC, relative al nodo L-RD selezionato sul lato sinistro. Nota: E necessario selezionare a sinistra il nodo L-RD desiderato, per poter visualizzare correttamente le relative misure, altrimenti la pagina rimarrà bianca. Il grafico contiene tre diverse serie: Linea verde: potenza attiva (W) Linea arancione: corrente (ma) Linea blu: PW0 (%). E il valore che permette di dimmerare la luce, configurato nella sezione profili luce. Il portale permette di scegliere diverse opzioni: Set dati di misura: o Misura ogni minuto: ogni punto grafico sulla mappa è una misura istantanea del nodo L-RD. o Misura ogni 5 minuti: ogni punto grafico sulla mappa è una misura della media ottenuta localmente negli ultimi 5 minuti del nodo L-RD. o Misura ogni 15 minuti: ogni punto grafico sulla mappa è una misura della media ottenuta localmente negli ultimi 15 minuti del nodo L-RD. o Misure ogni ora: ogni punto grafico sulla mappa è una misura della media ottenuta localmente negli ultimi 60 minuti del nodo L-RD. Array di misura: o ultimi 100 valori o ultimi 300 valori o ultimi 500 valori o max: massimo valore (impostato nei parametri generali del gateway L-RDC).

10 Il valore massimo di ogni array di misura è un parametro, e può essere modificato in: menu -> Gateway-> Gateway configuration: Measures database: Last Measure: W1, W2, W3 È possibile visualizzare i dati di misura utilizzando la barra di scorrimento posizionata sulla parte superiore della pagina, con funzionalità di zoom. In questo modo si può facilmente ingrandire un particolare intervallo di tempo, o muoversi sull'asse del tempo (x). E' possibile zoomare la serie di misura cliccando sulla mappa e rilasciando il pulsante del mouse alla fine della selezione desiderata, così da ottenere lo zoom della parte evidenziata Pannello Parameters Questa pagina permette di gestire i parametri di ciascun nodo L-RD. Controllo manuale: Nel menu posizionato nella parte superiore della pagina è possibile accendere e spegnere la lampada in modalità manuale. Selezionando il livello percentuale dalla barra in alto sul menu, è possibile impostare la luminosità inviando il comando dopo aver cliccato il tasto Set. Sotto la sezione di controllo manuale, sono presenti varie icone che mostrano lo stato attuale del nodo L-RD selezionato.

11 status di funzionamento generale riassunto delle impostazioni del nodo (tipo di ballast, tipo di lampada, status di funzionamento e ultimo consumo rilevato) profilo attualmente utilizzato 10 id zona configurata per quel nodo consumo attuale (Wh) ultima trasmissione tra il nodo L-RD e il gateway L-RDC qualità nel collegamento, al fine di mostrare le ultime misure del livello del segnale, rappresentato in dbm temperatura del micro principale presente nel nodo L-RD Il pannello parameters, così come precedentemente descritto, permette di gestire manualmente il nodo L-RD. Il pannello contiene anche un menù: configure.

12 3.8.1 Pannello Configure Selezionando l'icona Configure nella barra degli strumenti è possibile accedere alla configurazione del nodo L-RD, con la possibilità di editare i parametri del nodo, il misuratore di potenza e sensori a lui connessi. N.B. I parametri del nodo devono essere aggiornati manualmente, utilizzando i pulsanti di richiesta e quindi di refresh menu. Nel menu Node configuration sono presenti 3 schede: Node, Power meters, Sensors. Nel pannello Node si può scegliere: 11 General: o Name o Description Device: o Light zone: [0-6] o Ballast type: 1-10 volt: gestisce l uscita 0-10 volt per i ballast elettronici; Electromechanic: gestisce i due relè per la gestione dei ballast elettromeccanici (0%,50%,100%); PWM: permette di gestire i PWM per la gestione dei led colorati; OFF o Lamp type: Defaults Led HPS HPM Halogen Zone: o Latitude o Longitude o Time zone (UTC) Light: o Light profile (è possibile scegliere uno tra i profili creati nel pannello configure light profiles ) o Timer auto (s): è l intervallo di tempo durante il quale la lampada rimane accesa dopo una accensione manuale, prima di ritornare al suo stato di default, definito dal suo profilo di luce impostato. o HPS protection (s): l intervallo di tempo in secondi che deve trascorrere prima che venga spenta la lampada.

13 12 La pagina contiene nella parte superiore altre 3 pannelli: Refresh: aggiorna i dati presenti nel database del gateway L-RDC; Configure light profiles: (è un link duplicato, per favorirne l accesso, verrà discusso nella prossima sezione del manuale); Request parameters: richiede il re-invio da parte del nodo di tutti i parametri di funzionamento e aggiorna le informazioni nella pagina.

14 Nel pannello Power meters si può scegliere: Active power (W): potenza attiva della lampada connessa al nodo; Reactive pwr (W): potenza reattiva della lampada connessa al nodo (default: 1); V (Volt): Voltaggio d ingresso; Autocalibrate: deve essere attivato SOLO dopo aver connesso la lampada al nodo, una volta modificati i parametri illustrati precedentemente al fine di ottenere la giusta calibrazione. Nota: Il processo di autocalibrazione è obbligatorio per ottenere un dato di misura corretto. E estremamente importante impostare i valori corretti in potenza attiva, potenza reattiva, tensione di ingresso. 13 Nel pannello Sensor si può scegliere: Sensor Mode: o off: inattivo; o local: sensore locale direttamente attaccato al nodo; o master: sensore locale direttamente attaccato al nodo che invia in multicast il suo status al fine di pilotare correttamente il suo gruppo definito in Motion group ; o slave: sensore virtuale collegato al nodo che ascolta i sensori master appartenenti al suo gruppo Motion group ; Sensor type: o NO contact (normalmente aperto); o NC contact (normalmente chiuso); o Not installed: inactive; Motion group: utile in scenari di multi motion; Delay after (in decimi di secondo): intervallo di tempo che deve trascorrere prima dell accensione della lampada una volta ricevuto il comando di accensione proveniente dal sensore di motion; Retrigger (s):

15 On for (s): intervallo di tempo in secondi durante il quale viene applicato il PWM desiderato una volta ricevuto il comando di accensione proveniente dal sensore di motion; PWMs: percentuale di luminosità della lampada da impostare una volta ricevuto il comando di accensione proveniente dal sensore di motion. Un nodo L-RD può essere configurato con un sensore di motion (slave), che riceve come input di movimento una tra le seguenti fonti: Un sensore di motion locale; un altro nodo L-RD con un sensore definito come master; una richiesta HTTP effettuata attraverso il seguente indirizzo: dove il gruppo indica il gruppo di motion a cui appartiene il nodo L-RD da far attivare. Questo permette di espandere la rete dei nodi L-RD con fonti di movimento esterne su rete IP, come ad esempio telecamere con funzione di motion integrata (es. Mobotix) o sistemi server o script personalizzati. 14 Per utilizzare un sensore di motion è necessario definire prima la sezione relativa ai sensori, all interno del pannello sensors. Successivamente è necessario definire un profilo di luce con uno slot attivo in cui il sensore di movimento è attivo. Fare riferimento alla sezione dei profili di Luce per ulteriori informazioni Pannello Light profiles Questa sezione permette di configurare lo scheduler che gestirà la sequenza di accensioni e spegnimenti. È possibile creare diversi profili di luce, ciascuno associabile ad una o più lampade. Ogni profilo di luce è composto da slot differenti che definiscono il comportamento della lampada. Ogni profilo luce definisce il comportamento di uno o più nodi L-RD durante la settimana.

16 Ogni slot è una programmazione su fascia oraria che permette di definire il tempo di accensione e spegnimento in un determinato giorno della settimana (o per tutti i giorni della settimana), definendo l intensità desiderata della lampada. 15 Name: nome dello slot; Description: descrizione dello slot; Day on: giorni della settimana in cui il profilo è attivo (un giorno della settimana o tutta la settimana); Time on: orario di accensione, orario dopo il quale la lampada verrà accesa; Time off: orario di spegnimento, orario dopo il quale la lampada verrà spenta; PWM0: primo PWM che permette di controllare la lampada (se non è connesso un led colorato si può configurare soltanto il PW0); PWM1: PWM che permette di controllare un led colorato; PWM2: PWM che permette di controllare un led colorato; Enable astro: permette di attivare il calendario astronomico (leggi la nota successiva); Enable crep sensor: permette di attivare il sensore crepuscolare (leggi la nota successiva); Enable motion sensor: permette di attivare il sensore di motion (leggi la nota successiva);

17 16 Nota: Nel caso venga abilitato uno dei sensori, lo slot è una finestra di tempo in cui il sensore permette di attivare o disattivare la lampada. Quindi, se per esempio è presente uno slot 6-8 del mattino, con abilitato un orologio astronomico, l'orologio astronomico permette di attivare la lampada quando il calendario astronomico darà l'ora esatta. Per il calendario astronomico, lo slot di default potrebbe essere: Time on = 0:00 ; Time off = 23:59 ; l'algoritmo astronomico permetterà di accendere e spegnere la luce in modo automatico. La stessa nota è valida per il sensore crepuscolare. 3.9 Pannello Topology Questa pagina consente di visualizzare in maniera facile ed intuitiva la comunicazione in real time di ogni singolo nodo L-RD in tutta la rete wireless con il proprio nodo coordinatore associato.

18 3.10 Pannello Energy Page La scheda Energy page consente la visualizzazione dei consumi energetici di ogni singola lampada presente nella rete. 17 La pagina contiene cinque differenti colonne: Name: nome assegnato alla singola lampada; MAC: indirizzo della lampada; Current month: consumi in KWh del mese corrente; Last day: consumi in KWh dell ultimo giorno; Current day: consumi in KWh del giorno corrente. Questi dati grazie all icona Export All (CSV) possono essere esportati e salvati su PC per un rapido e facile riscontro.

19 4. Amministrare e personalizzare il gateway L-RDC 4.1 Configurazione di rete Prima di installare il gateway L-RDC è necessario impostare correttamente il suo IP interno. Il gateway L-RDC generalmente è pre-configurato come client DHCP o in alternativa con un indirizzo IP statico fornito dalla Geolumen S.r.l. 18 Per cambiare i parametri di rete: Selezionare Menu->Network->IP Configuration ed inserire la configurazione di rete con i valori della propria rete locale così da renderlo visibile su intranet ed internet.

20 4.2 Gestione dei nodi L-RD Aggiungere un nuovo nodo L-RD Selezionare: Menu->Gateway->Devices 19 Nella nuova finestra che si aprirà, selezionare la voce "Join Requests". Quando si installa un nuovo nodo L-RD, questi apparirà con il suo MAC address nella lista dei dispositivi che richiedono l'accesso alla rete. Selezionare il giusto MAC address dall'elenco. La riga selezionata viene evidenziata in giallo, ed il pulsante "Add MAC Address" sarà abilitato. Fare clic sul pulsante "Add MAC Address". Ora il dispositivo sarà associato al gateway L-RDC. Dopo pochi secondi nel pannello "Authorized devices" apparirà il MAC address appena inserito, con il timestamp dell'ultima comunicazione tra il nodo L-RD ed il gateway L-RDC.

21 Modificare i parametri del nodo L-RD Nell'elenco dei nodi L-RD autorizzati nella rete, selezionare nel menù a sinistra quello che deve essere modificato. Nel pannello presente nella parte superiore del portale selezionare "Parameters". Si aprirà una nuova finestra con l'elenco dei parametri che è possibile modificare. Controllo manuale: Nel menu in alto è possibile accendere e spegnere la lampada in modalità manuale. Cliccando sull'icona barra, è possibile selezionare la luminosità Si faccia riferimento alla sezione per la descrizione completa del menù. 20 Gestione dei profili di luce Selezionare: Menu->Gateway->Light profiles Questa sezione permette di configurare lo scheduler che gestirà la sequenza di accensioni e spegnimenti.

22 21 È possibile creare diversi profili di luce, ciascuno associabile ad una o più lampade. Ogni profilo di luce è composto da slot differenti che definiscono il comportamento della lampada. Ogni profilo luce definisce il comportamento di uno o più nodi L-RD durante la settimana. Ogni slot è una programmazione su fascia oraria che permette di definire il tempo di accensione e spegnimento in un determinato giorno della settimana (o per tutti i giorni della settimana), definendo l intensità desiderata della lampada. Name: nome dello slot; Description: descrizione dello slot; Day on: giorni della settimana in cui il profilo è attivo (un giorno della settimana o tutta la settimana); Time on: orario di accensione, orario dopo il quale la lampada verrà accesa; Time off: orario di spegnimento, orario dopo il quale la lampada verrà spenta; PWM0: primo PWM che permette di controllare la lampada (se non è connesso un led colorato si può configurare soltanto il pw0); PWM1: PWM che permette di controllare un led colorato; PWM2: PWM che permette di controllare un led colorato;

23 Enable astro: permette di attivare il calendario astronomico (leggi la nota successiva); Enable crep sensor: permette di attivare il sensore crepuscolare (leggi la nota successiva); Enable motion sensor: permette di attivare il sensore di motion (leggi la nota successiva); 22 Nota: Nel caso venga abilitato uno dei sensori, lo slot è una finestra di tempo in cui il sensore permette di attivare o disattivare la lampada. Quindi, se per esempio è presente uno slot 6-8 del mattino, con abilitato un orologio astronomico, l'orologio astronomico permette di attivare la lampada quando il calendario astronomico darà l'ora esatta. Per il calendario astronomico, lo slot di default potrebbe essere: Time on = 0:00; Time off = 23:59 ; l'algoritmo astronomico permetterà di accendere e spegnere la luce in modo automatico. La stessa nota è valida per il sensore crepuscolare. Gestione Real Time del nodo L-RD Nel pannello Parameters è possibile controllare il nodo L-RD in tempo reale, forzandone il comportamento rispetto a quello impostato nei profili di luce. Nel menu posizionato nella parte superiore della pagina è possibile accendere e spegnere la lampada in modalità manuale. Cliccando sull'icona barra, è possibile selezionarne la luminosità (dopo aver cliccato il tasto Set ). Il tempo per cui rimarrà attiva la modalità manuale è impostabile nei parametri del nodo L-RD, indicati nella sezione L icona On permette di accendere la lampada L icona Off permette di spegnere la lampada La barra 0-100% permette di dimmerare la lampada: deve essere selezionata la giusta percentuale e premuto il bottone Set per inviare il comando al nodo L-RD.

24 23 Nel pannello parameters è inoltre possibile leggere lo status attuale del nodo L-RD. Differenti icone riportano lo status.

25 Gestione di zone diverse nel controllo manuale Se si vuole attivare/disattivare o dimmerare più luci con un unico comando, è possibile utilizzare il parametro "zona". Ogni nodo L-RD appartiene ad un numero di "zona", che può essere scelto all interno del pannello parameters. Utilizzo dei sensori di motion Il gateway L-RDC permette di gestire diversi scenari che utilizzano una combinazione di sensori di movimento. Ogni nodo L-RD può far parte di un motion group, e se riceve un messaggio multicast dal gateway L-RDC che lo riguarda, si attiverà per accendere/spegnere la luce dopo un certo ritardo, con una certa percentuale e per un certo intervallo di tempo. Tutti questi parametri possono essere definiti per ogni singolo nodo, oppure più in generale per un particolare gruppo motion group. Un sensore di motion può essere integrato considerando uno sei seguenti scenari: off: inattivo; local: sensore locale direttamente attaccato al nodo; master: sensore locale direttamente attaccato al nodo che invia in multicast il suo status al fine di pilotare correttamente il suo gruppo definito in Motion group ; slave: sensore virtuale collegato al nodo che ascolta i sensori master appartenenti al suo gruppo Motion group ; 24 N.B. Funzioni analoghe possono essere impostate per differetni sensori (fotocellula, crepuscolare, ecc )

26 5. Configurazione e mappatura nodi L-RD 25 Tutti i singoli punti luce, mappati su cartografia con coordinate GPS, saranno identificabili attraverso un codice a barre adesivo che fa espresso riferimento ad una numerazione univoca che comprende: Una prima lettera che identifica il paese/contrada/ubicazione o A sta per MONTECHIARUGOLO o B sta per TORTIANO o C sta per BASILICAGOIANO o D sta per MONTICELLI TERME o E sta per PIAZZA o F sta per BASILICANOVA o G sta per TRIPOLI o H sta per SAN GEMINIANO Una seconda lettera Q che indica il quadro Un valore compreso tra 01 e 99 che indica il numero del quadro o l indicazione (es. se il punto luce è ex Enel Sole) Un trattino Un valore compreso tra 0001 e 9999 che indica il numero del corpo illuminante in progressione. Eventuali estensioni riporteranno le stesse diciture dei precedenti, con numerazione seguente progressiva. Esempi: AQ Corpo illuminante 0058 alimentato dal Quadro 05 ubicato a Montechiarugolo. Nel database del Software sarà riportata esclusivamente la nuova numerazione come sopra descritta. Inoltre, nella sezione "General", accessibile per ogni singolo punto luce dal menu parameters/configure Node, ci sono due spazi per il "name" e per la "description". Nella sezione "name" sarà indicata la numerazione univoca (es. AQ ). Nella sezione "description", saranno aggiunti i dati relativi al punto luce (potenza, marca, modello, altezza montaggio) e tutte le informazioni utili alla sua gestione, come ad esempio: - Le informazioni sulla sorgente luminosa installata; - L eventuale presenza sul punto luce di sensoristica (fotocellule, sensori di prossimità, temperatura, monitoraggio CO2, ecc ); Tutti i dati potranno essere modificati o integrati a seguito di successivi interventi, direttamente lato Software, accedendo con le opportune credenziali. Inoltre saranno visibili e chiaramente evidenziati gli stati dei singoli punti luce, con icone di colori diversi in base agli stati di funzionamento generati dai corpi illuminanti e con visualizzati i livelli di illuminamento impostati, come indicati nella sezione 3.6. Ogni gateway L-RDC gestisce in autonomia, direttamente dalla centrale di controllo, la lista dei nodi e dei dispositivi associati alla rete di comunicazione. Questo garantisce totale autonomia ed affidabilità in caso di estensione della rete di illuminazione o di ampliamento dei servizi erogati per mezzo della stessa.

27 Inoltre il Software LUM&N permette di inserire ulteriori dispositivi (es. pulsante anti-panico, fotocellule, sensori di prossimità, temperatura, monitoraggio CO2, ecc ), sempre georeferenziati all interno della mappa, ma con icone diverse. La Geolumen S.r.l. preparerà una Look-Up Table in formato XLS con la corrispondenza dei MAC address che verranno segnati in sede di programmazione. Il file Excel comprenderà: - Lotto di produzione (codice) - Data di programmazione (gg/mm/aa) - Versione FW - MAC address - Codice a Barre - Latitudine e Longitudine - Codice Jennic 26 Esempio di Look-Up Table: Tutte le info saranno rappresentate con CODICE A BARRE e le ultime sigle del MAC address saranno esplicitate in chiaro sull etichetta. Il codice a barre che verrà associato/applicato sul nodo avrà 4 copie: - Una copia resta sul nodo - Una copia va applicata all interno dell apparecchio - Una copia per l elettricista che lo applicherà sul foglio di lavoro - Una copia in caso di sostituzione per invio reso che resterà all interno dell apparecchio Esempio di adesivo/codice a barre (scala 1:1):

28 In sede di installazione l elettricista riporta sul foglio di lavoro l adesivo corrispondente alla lampada installata e il foglio di lavoro completo servirà a mappare i nodi. Segue esempio di scheda/foglio di lavoro. 27

29 6. FAQ 1. Ci sono dei limiti all'installazione ed al funzionamento del sistema LUM&N? LUM&N si adatta a qualsiasi tecnologia ed è integrabile a lampade a scarica o a LED. Non ci sono limiti al funzionamento del sistema grazie all'assenza di sostituzione di componentistica (ballast, alimentatori,ecc...) e alla centrale web based "user friendly" attraverso la quale è possibile telecontrollare e telegestire parchi illuminanti anche di città di grandi dimensioni e di superfici industriali molto estese. 2. E' sempre necessario sostituire i punti luce per installare LUM&N? NO!!! In presenza di corpi illuminanti nuovi e performanti sarebbe solo uno spreco procedere con la sostituzione dell'apparecchio. LUM&N si integra perfettamente con l'armatura esistente ed è in grado di far conseguire un efficientamento gestionale ed energetico senza sostituzioni di componentistica Cosa si intende per georeferenziazione dei punti luce? LUM&N è dotato di un'interfaccia web based in cui vengono visualizzati i singoli punti luce posizionati su una mappa; ad ogni lampada viene assegnata una precisa dislocazione geografica ed è possibile individuarla e controllarla con un semplice "click" del mouse. 4. In presenza di una linea elettrica desueta è possibile installare LUM&N? Assolutamente SI! Il plus del sistema LUM&N sta proprio nel superamento del concetto di telecontrollo dell'illuminazione mediante i cavi della linea elettrica (c.d. power line). LUM&N utilizza le onde radio per telegestire ogni singolo punto luce, abbattendo i costi di installazione e tutti i controlli legati al "quadro". 5. In caso di guasto del nodo, come reagisce l'apparecchio? Il nodo e l'apparecchio sono indipendenti tra loro. Questo significa che, in caso di guasto del nodo, al di là della segnalazione in tempo reale, l'apparecchio funziona regolarmente al 100% della sua potenza, bypassando il controllo del nodo. 6. E' possibile telecontrollare solo alcune delle lampade collegate ad un unico quadro elettrico? Certo!!! Il "telecontrollo selettivo" è uno dei plus del sistema LUM&N che grazie al "punto-punto" mediante onde radio, consente di telegestire ogni singolo punto luce appartenente ad una linea, prescindendo dal quadro elettrico.

30 7. Cosa succede se spengo le lampade manualmente? Il sistema segnala l assenza di alimentazione al nodo/lampada e, ovviamente, la lampada non si accende! 8. Se il sistema si blocca che devo fare? Il Sistema non si blocca mai. Il gateway L-RDC gestisce H24 le singole lampade. In caso di malfunzionamento del gateway L-RDC è sufficiente disalimentare il gateway, spegnere e riaccendere istantaneamente le lampade dall interruttore generale. In questo modo, le lampade ripristinano lo stato di funzionamento al 100%. Se non vengono spente e riaccese, mantengono lo stato di regolazione presente al momento dell interruzione della comunicazione tra nodi L-RD e gateway L-RDC Se non funziona internet il sistema gestisce le lampade ugualmente? Il gateway L-RDC ha un orologio interno che continua a funzionare regolarmente anche in assenza di connessione internet. La connessione serve a sincronizzare l orologio del gateway L-RDC con l orario remotizzato del server NTP. 10. Se spengo e riaccendo le lampade a che potenza lavorano? All accensione manuale le lampade partono al 100%. E il gateway L-RDC che, interrogando singolarmente i nodi L-RD verifica, in base all orario, il ciclo di programmazione abbinato alla singola lampada e, in tempo reale, imposta il corretto livello di dimmeraggio. 11. Quali guasti mi segnala il sistema? Il Sistema segnala tutti i guasti relativi alla presenza/assenza corrente elettrica e/o comunicazione radio, i guasti rilevati attraverso la lettura dei consumi e degli assorbimenti per ogni singolo punto luce, individuando le possibili cause (piastra, alimentatore, nodo,ecc ). 12. Posso regolare automaticamente la luce con una fotocellula? Assolutamente si. Il Sistema LUMEN, grazie ai nodi smart, può integrare funzioni automatiche a valori di lettura derivanti da sensori, come ad esempio fotocellule, ma anche sensori di temperatura, movimento, comandi manuali (panic button),ecc 13. Posso gestire in modo sicuro la connessione al gateway L-RDC da remoto? Assolutamente si. Grazie infatti ai server VPN della GEOLUMEN, tutti possono accedere da remoto ai propri impianti, utilizzando un semplice browser internet (es. Firefox o Chrome) connesso ad internet, attraverso certificati criptati personali. E ovvio che i gateway L-RDC devono essere a loro volta connessi alla rete internet.

BMSO1001. Management Utilities. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Management Utilities. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Management Utilities Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Management Utilities Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida Console di Amministrazione Centralizzata Contenuti 1. Panoramica... 2 Licensing... 2 Panoramica... 2 2. Configurazione... 3 3. Utilizzo... 4 Gestione dei computer... 4 Visualizzazione dei computer... 4

Dettagli

IP Camera senza fili/cablata. Guida d installazione rapida (Per Windows OS) ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd

IP Camera senza fili/cablata. Guida d installazione rapida (Per Windows OS) ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd IP Camera senza fili/cablata Guida d installazione rapida (Per Windows OS) Modello: FI8916W Colore: Nera Modello: FI8916W Colore: Bianco ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd Guida d installazione

Dettagli

Indice generale. Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5

Indice generale. Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5 Guida a Joomla Indice generale Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5 Il BACK-END La gestione di un sito Joomla ha luogo attraverso il pannello di amministrazione

Dettagli

Manuale imagic. Manuale Utente imagic

Manuale imagic. Manuale Utente imagic Manuale Utente imagic 0 INDICE Introduzione... 2 Contenuto della scatola... 3 Capitolo 1 Procedura di accensione... 4 Capitolo 2 Procedura di configurazione... 5 2.1 Individuazione IP... 5 3.2 Wizard...

Dettagli

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Configurator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Configurator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

IP Camera senza fili/cablata. Guida d installazione rapida (Per MAC OS) ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd

IP Camera senza fili/cablata. Guida d installazione rapida (Per MAC OS) ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd IP Camera senza fili/cablata Guida d installazione rapida (Per MAC OS) Modello: FI8918W Colore: Nera Modello: FI8918W Colore: Bianco ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd Guida d installazione

Dettagli

Manuale configurazione rete, accesso internet a tempo e posta elettronica

Manuale configurazione rete, accesso internet a tempo e posta elettronica accesso internet a tempo e posta elettronica Indice 1. REQUISITI NECESSARI -------------------------------------------------------------------------- 4 1.1. PREDISPORRE I COLLEGAMENTI --------------------------------------------------------------------

Dettagli

Guida d installazione rapida

Guida d installazione rapida V38.01 IP Camera senza fili/cablata Guida d installazione rapida (Per MAC OS) FI8909/FI8909W ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd Guida d installazione rapida Lista d imballaggio 1) IP CAMERA

Dettagli

Manuale Accesso remoto VNC V 0.2

Manuale Accesso remoto VNC V 0.2 & Manuale Accesso remoto VNC V 0.2 Agosto 2012 Tutti le descrizioni legati al software si riferiscono al software mygekko living B2229. Si consiglia di aggiornare le vecchie versioni del sistema. Piccole

Dettagli

Ubiquity getting started

Ubiquity getting started Introduzione Il documento descrive I passi fondamentali per il setup completo di una installazione Ubiquity Installazione dei componenti Creazione del dominio Associazione dei dispositivi al dominio Versione

Dettagli

IP Camera senza fili/cablata. Guida d installazione rapida (Per MAC OS) ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd

IP Camera senza fili/cablata. Guida d installazione rapida (Per MAC OS) ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd IP Camera senza fili/cablata Guida d installazione rapida (Per MAC OS) Modello: FI8916W Colore: Nera Modello: FI8916W Colore: Bianco ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd Guida d installazione

Dettagli

Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872. Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1

Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872. Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872 Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 1 Copyright and Notes Il Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 e la relativa documentazione

Dettagli

BREVE GUIDA ALL ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DDNS PER DVR SERIE TMX

BREVE GUIDA ALL ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DDNS PER DVR SERIE TMX BREVE GUIDA ALL ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DDNS PER DVR SERIE TMX Questa guida riporta i passi da seguire per la connessione dei DVR serie TMX ad Internet con indirizzo IP dinamico, sfruttando il servizio

Dettagli

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS)

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) 2014 Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa o implicita di

Dettagli

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST.

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST. INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) ISTRUZIONI DI BASE... 2 3) CONFIGURAZIONE... 7 4) STORICO... 9 5) EDITOR HTML... 10 6) GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI... 11 7) GESTIONE MAILING LIST... 12 8) E-MAIL MARKETING...

Dettagli

Manuale d uso e configurazione

Manuale d uso e configurazione Manuale d uso e configurazione Versione 1.0 1 Introduzione Questa applicazione consente di gestire le principali funzioni delle centrali Xpanel, imx e Solo da un dispositivo mobile dotato di sistema operativo

Dettagli

Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services)

Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services) Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services) Rev. 01-15 ITA Versione Telenet 2015.09.01 Versione DB 2015.09.01 ELECTRICAL BOARDS FOR REFRIGERATING INSTALLATIONS 1 3232 3 INSTALLAZIONE HARDWARE

Dettagli

Capitolo 1 Connessione del router a Internet

Capitolo 1 Connessione del router a Internet Capitolo 1 Connessione del router a Internet Questo capitolo descrive come collegare il router e accedere a Internet. Contenuto della confezione La confezione del prodotto deve contenere i seguenti elementi:

Dettagli

GUIDA UTENTE WEB PROFILES

GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES... 1 Installazione... 2 Primo avvio e registrazione... 5 Utilizzo di web profiles... 6 Gestione dei profili... 8 Fasce orarie... 13 Log siti... 14 Pag.

Dettagli

Procedure per l upgrade del firmware dell Agility

Procedure per l upgrade del firmware dell Agility Procedure per l upgrade del firmware dell Agility L aggiornamento firmware, qualsiasi sia il metodo usato, normalmente non comporta il ripristino dei valori di fabbrica della Centrale tranne quando l aggiornamento

Dettagli

IP Camera senza fili/cablata. Guida d installazione rapida (Per Windows OS) ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd

IP Camera senza fili/cablata. Guida d installazione rapida (Per Windows OS) ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd IP Camera senza fili/cablata Guida d installazione rapida (Per Windows OS) Modello: FI8910W Colore: Nera Modello: FI8910W Colore: Bianco ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd Guida d installazione

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO Gentile Cliente, ti ringraziamo per aver scelto il servizio Linkem. Attraverso i semplici passi di seguito descritti potrai da subito iniziare a sfruttare a pieno

Dettagli

4-450-999-52 (1) IP Remote Controller. Guida all impostazione del software RM-IP10 Setup Tool Versione software 1.1.0. 2012 Sony Corporation

4-450-999-52 (1) IP Remote Controller. Guida all impostazione del software RM-IP10 Setup Tool Versione software 1.1.0. 2012 Sony Corporation 4-450-999-52 (1) IP Remote Controller Guida all impostazione del software RM-IP10 Setup Tool Versione software 1.1.0 2012 Sony Corporation Indice Introduzione... 3 Preparazione del computer... 3 Impostazione

Dettagli

Il sofware è inoltre completato da una funzione di calendario che consente di impostare in modo semplice ed intuitivo i vari appuntamenti.

Il sofware è inoltre completato da una funzione di calendario che consente di impostare in modo semplice ed intuitivo i vari appuntamenti. SH.MedicalStudio Presentazione SH.MedicalStudio è un software per la gestione degli studi medici. Consente di gestire un archivio Pazienti, con tutti i documenti necessari ad avere un quadro clinico completo

Dettagli

Web Server a 4 canali. Sommario. Introduzione

Web Server a 4 canali. Sommario. Introduzione Sommario Introduzione... 1 Collegamento della scheda... 2 Collegamento alla rete... 2 Programmazione della scheda... 4 Applicazioni della scheda... 5 Browser PC e Tablet... 7 Introduzione Questa scheda

Dettagli

IP Camera senza fili/cablata Guida d installazione rapida (Per Windows OS)

IP Camera senza fili/cablata Guida d installazione rapida (Per Windows OS) IP Camera senza fili/cablata Guida d installazione rapida (Per Windows OS) ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd Lista d imballaggio Guida d installazione rapida FI8904W FI8905WGuida d installazione

Dettagli

4MODEM-ADSL. Guida. Rapida. 1 Trasmettitore Radio 2 Gateway Ethernet 3 Interfacce Ottiche e/o Trasformatore Amperometrico 4 Trasformatore per Gateway

4MODEM-ADSL. Guida. Rapida. 1 Trasmettitore Radio 2 Gateway Ethernet 3 Interfacce Ottiche e/o Trasformatore Amperometrico 4 Trasformatore per Gateway Guida MODEM-ADSL Rapida Trasmettitore Radio Gateway Ethernet Interfacce Ottiche e/o Trasformatore Amperometrico Trasformatore per Gateway -MODEM ADSL SCHEMA DI MONTAGGIO MODEM-ADSL CABLAGGIO DISPOSITIVI

Dettagli

inserire la SD CARD che si trova dentro alla scatola

inserire la SD CARD che si trova dentro alla scatola Guida rapida Magic Home Magic Home Plus ATTENZIONE Prima di collegare l alimentazione inserire la SD CARD che si trova dentro alla scatola (vedi istruzioni all interno) Importante Per una corretta installazione

Dettagli

ALTRO. v 2.5.0 (Maggio 2015)

ALTRO. v 2.5.0 (Maggio 2015) ALTRO v 2.5.0 (Maggio 2015) Contenuto 3 3 4 4 5 5 6 8 8 9 10 11 12 13 14 14 14 15 17 18 Panoramica menù Altro Informazioni Assistenza Sistema Notifiche Geolocalizzazione Meteo Configurazioni Modifica Utente

Dettagli

USER GUIDE. Manuale operativo per l utilizzo dell applicativo per il monitoraggio remoto Aditech Life REV 1

USER GUIDE. Manuale operativo per l utilizzo dell applicativo per il monitoraggio remoto Aditech Life REV 1 USER GUIDE Manuale operativo per l utilizzo dell applicativo per il monitoraggio remoto Aditech Life REV 1 SOMMARIO Introduzione... 3 Sensore BioHarness... 3 OVERVIEW BIOHARNESS 3.0 BT/ECHO... 4 OVERVIEW

Dettagli

Manuale per l utente. Outlook Connector for MDaemon

Manuale per l utente. Outlook Connector for MDaemon Outlook Connector for MDaemon Manuale per l utente Introduzione... 2 Requisiti... 2 Installazione... 3 Scaricare il plug-in Outlook Connector... 3 Installare il plug-in Outlook Connector... 4 Configurare

Dettagli

Pronti via! ETHERNET NS - CJ1

Pronti via! ETHERNET NS - CJ1 PV_0001 Rev. A Pronti via! ETHERNET NS - CJ1 Pronti via! "Pronti... via!" è una raccolta di informazioni interattive, che permette una consultazione rapida delle principali informazioni necessarie all'utilizzo

Dettagli

Videoregistratori ETVision

Videoregistratori ETVision Guida Rapida Videoregistratori ETVision Guida di riferimento per i modelli: DARKxxLIGHT, DARKxxHYBRID, DARKxxHYBRID-PRO, DARK16NVR, NVR/DVR da RACK INDICE 1. Collegamenti-Uscite pag.3 2. Panoramica del

Dettagli

Sophos Mobile Control Guida utenti per Android. Versione prodotto: 3.5

Sophos Mobile Control Guida utenti per Android. Versione prodotto: 3.5 Sophos Mobile Control Guida utenti per Android Versione prodotto: 3.5 Data documento: luglio 2013 Sommario 1 About Sophos Mobile Control...3 2 Informazioni sulla guida...4 3 Accesso al portale self-service...5

Dettagli

Smart Guide ITALIANO. Versione: 3.2.5. netrd. etstart srl via Austria, 23/D - 35127 Padova (PD), Italy - info@etstart.it - www.etstart.

Smart Guide ITALIANO. Versione: 3.2.5. netrd. etstart srl via Austria, 23/D - 35127 Padova (PD), Italy - info@etstart.it - www.etstart. Smart Guide netrd ITALIANO Versione: 3.2.5 netrd è commercializzato da etstart srl via Austria, 23/D - 35127 Padova (PD), Italy - info@etstart.it - www.etstart.it 1 1 Descrizione Prodotto INDICE 1.1 Informazioni

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO Gentile Cliente, ti ringraziamo per aver scelto il servizio Linkem. Attraverso i semplici passi di seguito descritti potrai da subito iniziare a sfruttare a pieno

Dettagli

La VPN con il FRITZ!Box Parte II. La VPN con il FRITZ!Box Parte II

La VPN con il FRITZ!Box Parte II. La VPN con il FRITZ!Box Parte II La VPN con il FRITZ!Box Parte II 1 Introduzione In questa mini-guida mostreremo com è possibile creare un collegamento su Internet tramite VPN(Virtual Private Network) tra il FRITZ!Box di casa o dell ufficio

Dettagli

Guida all installazione di Powerline 500 WiFi Access Point XWN5001

Guida all installazione di Powerline 500 WiFi Access Point XWN5001 Guida all installazione di Powerline 500 WiFi Access Point XWN5001 Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

APP - myavsalarm ABC - INSTALLATORE

APP - myavsalarm ABC - INSTALLATORE APP - myavsalarm ABC - INSTALLATORE Devi registrarti sul sito www.myavsalarm.com per diventare un installatore abilitato all APP. Apri un browser, vai sul sito dedicato all APP ed entra nell area a te

Dettagli

Guida alla configurazione

Guida alla configurazione NovaSun Log Guida alla configurazione Revisione 3.1 28/06/2010 Partita IVA / Codice Fiscale: 03034090542 pag. 1 di 16 Partita IVA / Codice Fiscale: 03034090542 pag. 2 di 16 Contenuti Il presente documento

Dettagli

Comando Generale Arma dei Carabinieri

Comando Generale Arma dei Carabinieri Comando Generale Arma dei Carabinieri Configurazioni per il collegamento al CONNECTRA Si Applica a: Windows 2000 sp4; Windows XP sp2; Data: 03 settembre 2007 Numero Revisione: 2.1 Configurazione per il

Dettagli

Studio Legale. Guida operativa

Studio Legale. Guida operativa Studio Legale Guida operativa Cliens Studio Legale Web Cliens Studio Legale Web è un nuovo strumento che consente all avvocato di consultare i dati presenti negli archivi Cliens del proprio studio, attraverso

Dettagli

LINKSYS SPA922 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

LINKSYS SPA922 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP LINKSYS SPA922 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Linksys SPA922 - Guida alla Configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 COLLEGAMENTO FISICO APPARATO...3 ACCESSO ALL ADMINISTRATOR WEB

Dettagli

CS141 SNMP / WEB / MODBUS MANAGER

CS141 SNMP / WEB / MODBUS MANAGER CS141 SNMP / WEB / MODBUS MANAGER Versione Slot Versione Esterna 8 1 4 7 3 2 6 7 5 3 2 6 7 5 3 6 2 CS141SC CS141L CS141MINI Descrizione Funzione 1 Interfaccia COM1 Interfaccia seriale per connettere un

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I S A L E R N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I S A L E R N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I S A L E R N O Guida rapida per l utilizzo del servizio HDA - Web Versione 1.0 Giugno 2004 SOMMARIO 1 Introduzione... 2 1.1 Scopo... 2 2 Modalità di inoltro di

Dettagli

FRITZ!Box Fon WLAN 7170 GUIDA ALL INSTALLAZIONE. FRITZ!Box Fon WLAN 7170 Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0

FRITZ!Box Fon WLAN 7170 GUIDA ALL INSTALLAZIONE. FRITZ!Box Fon WLAN 7170 Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 FRITZ!Box Fon WLAN 7170 GUIDA ALL INSTALLAZIONE FRITZ!Box Fon WLAN 7170 Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE COSA E IL FRITZ!Box WLAN 7170...3 IL CONTENUTO DELLA SCATOLA DEL FRITZ!Box

Dettagli

Convertitore di rete NETCON

Convertitore di rete NETCON MANUALE DI PROGRAMMAZIONE INTERFACCIA TCP/IP PER SISTEMI REVERBERI Convertitore di rete NETCON RMNE24I0 rev. 1 0708 I N D I C E 1. Scopo... 4 2. Descrizione... 4 3. Collegamenti elettrici del dispositivo...

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

MODEM ADSL Wi-Fi GUIDA RAPIDA. Navigazione senza fili ad alta velocità Modalità ECO Collega in modo semplice PC, tablet e smartphone

MODEM ADSL Wi-Fi GUIDA RAPIDA. Navigazione senza fili ad alta velocità Modalità ECO Collega in modo semplice PC, tablet e smartphone MODEM ADSL Wi-Fi GUIDA RAPIDA Navigazione senza fili ad alta velocità Modalità ECO Collega in modo semplice PC, tablet e smartphone Per la Dichiarazione Ambientale vai su www.telecomitalia.com/sostenibilita

Dettagli

Petra VPN 2.7. Guida Utente

Petra VPN 2.7. Guida Utente Petra VPN 2.7 Guida Utente Petra VPN 2.7: Guida Utente Copyright 1996, 2001 Link s.r.l. (http://www.link.it) Questo documento contiene informazioni di proprietà riservata, protette da copyright. Tutti

Dettagli

Div. : Descrizione - Tipologia Apparati o servizi Data / rev. Uso. Area Tecnica Manuale configurazione - Linksys E1000 11-07-2011 / 01 Pubblico

Div. : Descrizione - Tipologia Apparati o servizi Data / rev. Uso. Area Tecnica Manuale configurazione - Linksys E1000 11-07-2011 / 01 Pubblico LINKSYS E1000 Il Linksys E1000 consente di accedere a Internet mediante una connessione wireless o attraverso una delle quattro porte commutate. È anche possibile utilizzare il router per condividere risorse,

Dettagli

Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente

Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente 1. Introduzione Il Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli (SGSS) rappresenta l evoluzione dell ambiente

Dettagli

Guida di Pro PC Secure

Guida di Pro PC Secure 1) SOMMARIO 2) ISTRUZIONI DI BASE 3) CONFIGURAZIONE 4) INFORMAZIONI AGGIUNTIVE 1) SOMMARIO Guida di Pro PC Secure Pro PC Secure è un programma che si occupa della protezione dagli attacchi provenienti

Dettagli

Il traffico dati utilizzato per Tua Mail contribuisce ad erodere le eventuali soglie dati previste dal piano tariffario.

Il traffico dati utilizzato per Tua Mail contribuisce ad erodere le eventuali soglie dati previste dal piano tariffario. Manuale dell utente Da oggi con TuaMail puoi avere la tua casella mail sempre con te, sul tuo videofonino 3. Potrai leggere la tua posta, scrivere mail ai tuoi contatti della rubrica e visualizzare gli

Dettagli

Guida all utilizzo della web app per i cat

Guida all utilizzo della web app per i cat Guida all utilizzo della web app per i cat Guida all utilizzo della web app per i cat 2 Sommario 1. Account ChaffoLink 1.1 Creazione dell account 1.2 Accesso al portale 1.2.1 Modifica delle informazioni

Dettagli

BENQ_ESG103QG_I.book Page i Tuesday, July 30, 2002 9:03 PM. Sommario

BENQ_ESG103QG_I.book Page i Tuesday, July 30, 2002 9:03 PM. Sommario BENQ_ESG103QG_I.book Page i Tuesday, July 30, 2002 9:03 PM Sommario Presentazione dei Router a larga banda ESG103/ESG104..................... 1 Requisiti minimi di sistema..............................................

Dettagli

Self care Area Riservata Sistema Completo. La guida rapida per l utilizzo dell area riservata Sistema Completo

Self care Area Riservata Sistema Completo. La guida rapida per l utilizzo dell area riservata Sistema Completo Self care Area Riservata Sistema Completo La guida rapida per l utilizzo dell area riservata Sistema Completo Sistema Completo: l area riservata disponibile per tutti i clienti per il recapito dei pacchetti

Dettagli

Router Firewall 802.11g ADSL VPN

Router Firewall 802.11g ADSL VPN Router Firewall 802.11g ADSL VPN GUIDA RAPIDA DI INSTALLAZIONE www.hamletcom.com 1 NB: Per avere istruzioni dettagliate per configurare e usare il Router, utilizzare il manuale on-line. Prestare attenzione:

Dettagli

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS)

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) 2015 Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa o implicita di

Dettagli

Capitolo 1 Connessione del Router a Internet

Capitolo 1 Connessione del Router a Internet Capitolo 1 Connessione del Router a Internet Questo capitolo descrive come installare il router nella rete LAN (Local Area Network) e connettersi a Internet. Inoltre illustra la procedura di allestimento

Dettagli

Manuale Utente Sistema Voloweb Versione 1.1 del 10/05/2008

Manuale Utente Sistema Voloweb Versione 1.1 del 10/05/2008 Manuale Utente Sistema Voloweb Versione 1.1 del 10/05/2008 1. Accesso al sistema e gestione password Dal portale Web della Protezione Civile Regionale: www.protezionecivile.marche.it accedete all area

Dettagli

GateManager. 1 Indice. tecnico@gate-manager.it

GateManager. 1 Indice. tecnico@gate-manager.it 1 Indice 1 Indice... 1 2 Introduzione... 2 3 Cosa vi serve per cominciare... 2 4 La Console di amministrazione... 2 5 Avviare la Console di amministrazione... 3 6 Come connettersi alla Console... 3 7 Creare

Dettagli

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE PREMESSA La presente guida è da considerarsi come aiuto per l utente per l installazione e configurazione di Atollo Backup. La guida non vuole approfondire

Dettagli

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

L UFFICIO WEB. Modulo online per la gestione del personale. Manuale di utilizzo. Versione 1.0.75.0. Pagina 1 di 33

L UFFICIO WEB. Modulo online per la gestione del personale. Manuale di utilizzo. Versione 1.0.75.0. Pagina 1 di 33 L UFFICIO WEB Modulo online per la gestione del personale Manuale di utilizzo Versione 1.0.75.0 Pagina 1 di 33 1. INTRODUZIONE L applicazione Ufficio Web permette una gestione semplificata e automatizzata

Dettagli

DSL-G604T Wireless ADSL Router

DSL-G604T Wireless ADSL Router Il presente prodotto può essere configurato con un browser web aggiornato come Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6.2.3. DSL-G604T Wireless ADSL Router Prima di cominciare 1. Se si intende utilizzare

Dettagli

ALTERNATYVA MOBILE GUIDA RAPIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL ROUTER

ALTERNATYVA MOBILE GUIDA RAPIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL ROUTER ALTERNATYVA MOBILE GUIDA RAPIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL ROUTER Gentile Cliente, ti ringraziamo per aver scelto il servizio AlternatYva. Attraverso i semplici passi di seguito descritti, potrai da subito

Dettagli

Modulo Internet IP100. (cod. PXDIP10) Manuale utente. Distribuzione apparecchiature sicurezza

Modulo Internet IP100. (cod. PXDIP10) Manuale utente. Distribuzione apparecchiature sicurezza Modulo Internet IP100 (cod. PXDIP10) Manuale utente Distribuzione apparecchiature sicurezza 2 Introduzione Il modulo internet IP100 è un modulo di comunicazione su Internet che Vi permette di controllare

Dettagli

FRITZ!Box Fon WLAN 7050 GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Fritz!Box Fon WLAN 7050 Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0

FRITZ!Box Fon WLAN 7050 GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Fritz!Box Fon WLAN 7050 Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 FRITZ!Box Fon WLAN 7050 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Fritz!Box Fon WLAN 7050 Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE COSA E IL FRITZ!Box Fon WLAN 7050...3 IL CONTENUTO DELLA SCATOLA DEL FRITZ!Box

Dettagli

Procedura di abilitazione alla Rete di Lombardia Integrata

Procedura di abilitazione alla Rete di Lombardia Integrata VPN Client Versione 5.0.07 - Release 2 Procedura di abilitazione alla Rete di Lombardia Integrata La presente procedura descrive la fase di installazione dell applicazione VPN Client versione 5.0.07 utilizzata

Dettagli

IP Camera senza fili/cablata. Guida d installazione rapida (Per MAC OS) ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd

IP Camera senza fili/cablata. Guida d installazione rapida (Per MAC OS) ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd IP Camera senza fili/cablata Guida d installazione rapida (Per MAC OS) Modello: FI8910W Colore: Nera Modello: FI8910W Colore: Bianco ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd Guida d installazione

Dettagli

GRANDSTREAM BUDGE TONE-100 IP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GRANDSTREAM BUDGE TONE-100 IP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE pag.1 GRANDSTREAM BUDGE TONE-100 IP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE pag.2 INDICE SERVIZIO VOIP SKYPHO...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL BUDGE TONE-100...3 COLLEGAMENTO FISICO APPARATO...4 ACCESSO

Dettagli

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad

Dettagli

Avvertenza prima dell installazione

Avvertenza prima dell installazione Avvertenza prima dell installazione Spegnere immediatamente la videocamera di rete se questa presenta fumo o un odore insolito. Non collocare la telecamera di rete vicino a sorgenti di calore come televisori

Dettagli

Guida Rapida alla configurazione di EGX300 per la connessione a REM

Guida Rapida alla configurazione di EGX300 per la connessione a REM Guida Rapida alla configurazione di EGX300 per la connessione a REM 03 Aggiornamento username e password per invio dati SE SE SE 29.10.2013 02 Sostituzione Submetering Tool con Configutazion Tool ; info

Dettagli

Manuale Utente all uso dell Interfaccia WEB del Cocktail Audio X10 (ver0.9)

Manuale Utente all uso dell Interfaccia WEB del Cocktail Audio X10 (ver0.9) Manuale Utente all uso dell Interfaccia WEB del Cocktail Audio X10 (ver0.9) ATTENZIONE : Assicurarsi che la versione del firmware installata nell X10 sia la R1644 o superiore al fine di poter far funzionare

Dettagli

Configurazione accesso proxy risorse per sistemi Microsoft Windows

Configurazione accesso proxy risorse per sistemi Microsoft Windows Configurazione accesso Proxy Risorse per sistemi Microsoft Windows (aggiornamento al 11.02.2015) Documento stampabile riassuntivo del servizio: la versione aggiornata è sempre quella pubblicata on line

Dettagli

FidelJob gestione Card di fidelizzazione

FidelJob gestione Card di fidelizzazione FidelJob gestione Card di fidelizzazione Software di gestione card con credito in Punti o in Euro ad incremento o a decremento, con funzioni di ricarica Card o scala credito da Card. Versione archivio

Dettagli

Netclouding Cloud Workspace/Virtual Desktop Attivazione e Configurazione consentire sempre i plug-in su nclouding.it non

Netclouding Cloud Workspace/Virtual Desktop Attivazione e Configurazione consentire sempre i plug-in su nclouding.it non Netclouding Cloud Workspace/Virtual Desktop Attivazione e Configurazione Per avviare il servizio è necessario installare il programma Citrix Receiver. Citrix Receiver è disponibile all'indirizzo http://receiver.citrix.com/downloading.html:

Dettagli

FAQ per applicazione CASAMBI 1.2.2 (tradotta liberamente da Myte srl)

FAQ per applicazione CASAMBI 1.2.2 (tradotta liberamente da Myte srl) FAQ per applicazione CASAMBI 1.2.2 (tradotta liberamente da Myte srl) Informazioni generali D: Per che cosa si usa la Casambi app? R: L'applicazione Casambi viene utilizzata per controllare le lampade

Dettagli

MANUALE PER LA CONSULTAZIONE DEL DATABASE DEGLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI DELLA PROVINCIA DI LECCE

MANUALE PER LA CONSULTAZIONE DEL DATABASE DEGLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI DELLA PROVINCIA DI LECCE MANUALE PER LA CONSULTAZIONE DEL DATABASE DEGLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI DELLA PROVINCIA DI LECCE 1 INTRODUZIONE Il presente documento contiene le informazioni di base necessarie per consentire una agevole

Dettagli

Standard Nazionale di Comunicazione Mercato Gas

Standard Nazionale di Comunicazione Mercato Gas JULIA RETE s.u.r.l. - Società unipersonale a responsabilità limitata Soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Giulianova Sede legale: 64021 Giulianova (TE) Corso Garibaldi, 119 Sede operativa:

Dettagli

PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152)

PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152) Commissario Delegato per l Emergenza Bonifiche e la Tutela delle Acque in Sicilia PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152) Sistema WEB-GIS

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

Configurazione della stazione RSNET4

Configurazione della stazione RSNET4 Configurazione della stazione RSNET4 Colleghiamo la stazione RSNET4 all alimentazione elettrica utilizzando l alimentatore fornito in dotazione e alla rete ethernet tramite un cavo adatto (non fornito).

Dettagli

FAQ Dell Latitude ON Flash

FAQ Dell Latitude ON Flash FAQ Dell Latitude ON Flash 1. Tutti i computer Dell supportano Latitude ON Flash? No, Latitude ON Flash attualmente è disponibile sono sui seguenti computer Dell: Dell Latitude E4200 Dell Latitude E4300

Dettagli

Guida all'installazione del software

Guida all'installazione del software Guida all'installazione del software Il manuale spiega come installare il software con una connessione USB o di rete. La connessione di rete non è disponibile per i modelli SP 200/200S/203S/203SF/204SF.

Dettagli

Standard Nazionale di Comunicazione Mercato Gas

Standard Nazionale di Comunicazione Mercato Gas JULIA RETE s.u.r.l. - Società unipersonale a responsabilità limitata Soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Giulianova Sede legale: 64021 Giulianova (TE) Corso Garibaldi, 119 Sede operativa:

Dettagli

Cambia vincite. Documento tecnico Aggiornamento firmware per cambia vincite Nexus PRO ed erogatore di banconote Smart Payout

Cambia vincite. Documento tecnico Aggiornamento firmware per cambia vincite Nexus PRO ed erogatore di banconote Smart Payout Nexus PRO Cambia vincite IT Documento tecnico Aggiornamento firmware per cambia vincite Nexus PRO ed erogatore di banconote Smart Payout Cod. DQMBIB0001.5IT Rev. 1.5 17-09 - 2015 Sommario Sommario...

Dettagli

DUPLIKO! Manuale Utente

DUPLIKO! Manuale Utente DUPLIKO Manuale Utente Indice 1. Introduzione 1.1 Scopo 1.2 Generalità 2. Menu Principale 2.1 Interfaccia 2.2 Il Menu Principale 3. Archivi 3.1 Tabelle Generiche 4. Gestione 4.1 Caricare un anagrafica

Dettagli

Qbit S.r.l. 2010-2015 Qbit S.r.l. P.I: 04943910481. www.qbit-optronics.com

Qbit S.r.l. 2010-2015 Qbit S.r.l. P.I: 04943910481. www.qbit-optronics.com Ver. 1.0 2 Qbit S.r.l. Strumentazione per misure ambientali www.qbit-optronics.com Cap. Soc. euro 10.400 I.V. Reg. Imprese FI/C.F./P.IVA 04943910481 REA FI 0503304 Sede Legale: via La Farina 47 50132 Firenze

Dettagli

LOCALIZZAZIONE SATELLITARE GEOREFENRENZIATA

LOCALIZZAZIONE SATELLITARE GEOREFENRENZIATA LOCALIZZAZIONE SATELLITARE GEOREFENRENZIATA 1 Indice 1 Indice... 2 2 Introduzione... 3 2.1 Glossario... 3 2.2 Generalità... 3 3 Applicativo... 4 4 Stato del mezzo... 6 4.1 Toolbar Mezzo... 6 4.2 Identificativo

Dettagli

WLAN660 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

WLAN660 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP WLAN660 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP IP PHONE Wi-Fi VoIP 660 Guida alla Configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL WLAN660...3

Dettagli

Planet School Guida per l utente GENERIC (GENITORE) - GUIDA PER L UTENTE GENITORE

Planet School Guida per l utente GENERIC (GENITORE) - GUIDA PER L UTENTE GENITORE Planet School Guida per l utente GENERIC (GENITORE) 2 - GUIDA PER L UTENTE GENITORE 1. LA TESSERA DEI SERVIZI La tessera dei servizi è un badge (tessera di dimensioni simili ad un bancomat con banda magnetica

Dettagli

SOSEBI PAPERMAP2 MODULO WEB MANUALE DELL UTENTE

SOSEBI PAPERMAP2 MODULO WEB MANUALE DELL UTENTE SOSEBI PAPERMAP2 MODULO WEB MANUALE DELL UTENTE S O. S E. B I. P R O D O T T I E S E R V I Z I P E R I B E N I C U L T U R A L I So.Se.Bi. s.r.l. - via dell Artigianato, 9-09122 Cagliari Tel. 070 / 2110311

Dettagli

Guida all utilizzo della web app per l utente finale

Guida all utilizzo della web app per l utente finale Guida all utilizzo della web app per l utente finale Guida all utilizzo della web app per l utente finale 2 Sommario 1. Accesso al portale 2. Modifica delle informazioni di Profilo 3. Gestione impianto

Dettagli

Log Manager. 1 Connessione dell apparato 2. 2 Prima configurazione 2. 2.1 Impostazioni di fabbrica 2. 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3

Log Manager. 1 Connessione dell apparato 2. 2 Prima configurazione 2. 2.1 Impostazioni di fabbrica 2. 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3 ver 2.0 Log Manager Quick Start Guide 1 Connessione dell apparato 2 2 Prima configurazione 2 2.1 Impostazioni di fabbrica 2 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3 2.3 Configurazione DNS e Nome Host

Dettagli

Alimentatore PoE, UPS, LAN, GSM. Alimentatore PoE con linee protette, UPS, comandabile tramite interfaccia Web e da rete GSM.

Alimentatore PoE, UPS, LAN, GSM. Alimentatore PoE con linee protette, UPS, comandabile tramite interfaccia Web e da rete GSM. Alimentatore PoE, UPS, LAN, GSM Alimentatore PoE con linee protette, UPS, comandabile tramite interfaccia Web e da rete GSM. model POE M40 GSM code P311040 SOLUZIONI IP www.stab-italia.it 1 Info Questo

Dettagli

Configurazione apparecchio:

Configurazione apparecchio: Configurazione apparecchio: Inserise una sim abilitata al traffico dati (disabilitare la richiesta del codice pin) Alimentare l'apparecchio colleganto il cavo nero (-) ed il cavo rosso insieme al giallo

Dettagli