LUM&N. Manuale d utilizzo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LUM&N. Manuale d utilizzo"

Transcript

1 LUM&N Manuale d utilizzo

2 1 Copyright 2013 Geolumen. All rights reserved. LUM&N ed i suoi loghi sono marchi registrati da Geolumen S.r.l. Tutti gli altri marchi e prodotti sono marchi registrati dei rispettivi proprietari. Questo documento contiene informazioni di proprietà di Geolumen S.r.l. ed è stato redatto per il solo scopo di spiegare il funzionamento e la manutenzione dei prodotti Geolumen S.r.l. Questa documentazione viene fornita così com è e può essere soggetta a modifiche senza preavviso. Nessuna parte di questo documento può essere riprodotta, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o cartaceo, per qualsiasi scopo, senza previa autorizzazione scritta di Geolumen S.r.l. e dei suoi concessori di licenza, se presenti. Geolumen S.r.l. non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni causati, direttamente o indirettamente, da eventuali errori, omissioni o discrepanze tra il prodotto e le informazioni contenute in questo documento.

3 1. Indice 1. Indice Introduzione Come funziona il gateway L-RDC? Qual è la frequenza di invio dei dati di misura? Guida introduttiva Requisiti di sistema Software e risorse di rete Username e Password Comprendere la Dashboard di sistema Dashboard di sistema Pannello Map Pannello Measures Pannello Parameters Pannello Configure Pannello Light profiles Pannello Topology Pannello Energy Page Amministrare e personalizzare il gateway L-RDC Configurazione di rete Gestione dei nodi L-RD Aggiungere un nuovo nodo L-RD Modificare i parametri del nodo L-RD Gestione dei profili di luce Gestione Real Time del nodo L-RD Gestione di zone diverse nel controllo manuale Utilizzo dei sensori di motion Configurazione e mappatura nodi L-RD FAQ

4 3

5 2. Introduzione Il gateway L-RDC è un sistema che permette di monitorare e controllare i nodi L-RD in tempo reale. Il sistema controlla ogni dispositivo elettrico in tutta la rete di sensori wireless, e può essere configurato per monitorare risorse supplementari. Le informazioni sullo stato di funzionamento attuale e le misure storiche sono visibili mediante un normale browser Web ed è disponibile anche da remoto tramite una connessione cifrata VPN. Nota: Il gateway L-RDC è progettato per consentire di capire meglio il consumo energetico delle tue lampade. Non è destinato a sostituire o verificare i misuratori di consumo energetico certificati e installati nel vostro impianto elettrico Come funziona il gateway L-RDC? Il gateway L-RDC è un sistema integrato per la gestione di una piattaforma di nodi radio, ed include: Sistema in grado di acquisisce i dati dai nodi L-RD e di inviare i parametri di configurazione; Software per gestire, monitorare, aggregare e visualizzare informazioni sul consumo energetico di ciascun nodo L- RD. Un intuitivo sistema di gestione web-based è lo strumento da utilizzare per la gestione dei nodi in remoto, da qualsiasi computer con una connessione Internet ed un browser, in totale sicurezza grazie alla connessione VPN che lo rende raggiungibile dall esterno. È possibile visualizzare e gestire le informazioni utilizzando un terminale touch-screen collegato alla rete LAN o WIFI locale. 2.2 Qual è la frequenza di invio dei dati di misura? Le informazioni di consumo per ogni nodo L-RD sono aggiornate solitamente ogni 5 minuti, ma possono essere configurate fino alla frequenza massima di un invio di misura ogni minuto per ciascun nodo della rete.

6 3. Guida introduttiva 3.1 Requisiti di sistema È necessario il seguente software, le seguenti risorse di rete, e le relative configurazione del gateway L-RDC. informazioni da utilizzare per la corretta Software e risorse di rete Per ogni macchina su cui si utilizza LUM&N, sono necessari i seguenti risorse di rete e software: Qualsiasi browser web (il gateway L-RDC è ottimizzato per l'uso in Chrome, Firefox e Safari) Per accedere al gateway L-RDC al di fuori della vostra rete locale: Una connessione a Internet con le regole firewall appropriate per consentire traffico in uscita Per consentire un controllo remoto del dispositivo: Impostare correttamente le regole del firewall in modo tale da consentire l ingresso e l uscita di traffico SSL dall IP del gateway. Il gateway L-RDC è pre-configurato in DHCP. Per accedere alla pagina di configurazione è necessario usare un server DHCP e assegnarli l IP desiderato. A quel punto è sufficiente accedere mediante un qualunque browser WEB all indirizzo IP impostato ed accedere con le informazioni di login, successivamente indicate. 3.3 Username e Password Per accedere al gateway L-RDC, è necessario inserire il nome utente e la password. Geolumen su richiesta configurerà gli account desiderati. Il nome utente e la password predefinita per accedere alla piattaforma: username: admin password: admin Log In: Nella finestra del browser, andare all indirizzo IP precedentemente configurato Nella pagina di login accedere con i dati di Username e Password.

7 Entrambi i campi sono case-sensitive Comprendere la Dashboard di sistema Dopo la fase di login si presenterà la pagina di riepilogo. La pagina è stata progettata per offrire all'utente una rapida panoramica della posizione dei dispositivi, compresi gli indicatori icona di stato, dati di sintesi in tempo reale (luce on / off), la lista dei dispositivi, il menu principale.

8 3.5 Dashboard di sistema La piattaforma web del gateway L-RDC presenta i seguenti menù: Map Measures Parameters Topology Energy Page Pannello Map Questa pagina è stata sviluppata con l intento di mostrare la posizione dei nodi. Il diverso colore delle icone, o le icone differenti, stanno a rappresentare: Luce on (icona gialla) Luce off (icona blu) Posizione del gateway (icona verde) Status di warning (icona rossa) Un popup fornisce un dettaglio della latitudine e longitudine del nodo, con lo stato attuale e la descrizione. Sul lato sinistro è possibile selezionare la casella di controllo con i nodi L-RD. Una volta selezionato il nodo desiderato, la mappa verrà centrata sulla sua posizione e comparirà un popup con il relativo nome, lo stato attuale e le sue coordinate.

9 3.7 Pannello Measures 8 Il pannello measures mostra le misure raccolte dal gateway L-RDC, relative al nodo L-RD selezionato sul lato sinistro. Nota: E necessario selezionare a sinistra il nodo L-RD desiderato, per poter visualizzare correttamente le relative misure, altrimenti la pagina rimarrà bianca. Il grafico contiene tre diverse serie: Linea verde: potenza attiva (W) Linea arancione: corrente (ma) Linea blu: PW0 (%). E il valore che permette di dimmerare la luce, configurato nella sezione profili luce. Il portale permette di scegliere diverse opzioni: Set dati di misura: o Misura ogni minuto: ogni punto grafico sulla mappa è una misura istantanea del nodo L-RD. o Misura ogni 5 minuti: ogni punto grafico sulla mappa è una misura della media ottenuta localmente negli ultimi 5 minuti del nodo L-RD. o Misura ogni 15 minuti: ogni punto grafico sulla mappa è una misura della media ottenuta localmente negli ultimi 15 minuti del nodo L-RD. o Misure ogni ora: ogni punto grafico sulla mappa è una misura della media ottenuta localmente negli ultimi 60 minuti del nodo L-RD. Array di misura: o ultimi 100 valori o ultimi 300 valori o ultimi 500 valori o max: massimo valore (impostato nei parametri generali del gateway L-RDC).

10 Il valore massimo di ogni array di misura è un parametro, e può essere modificato in: menu -> Gateway-> Gateway configuration: Measures database: Last Measure: W1, W2, W3 È possibile visualizzare i dati di misura utilizzando la barra di scorrimento posizionata sulla parte superiore della pagina, con funzionalità di zoom. In questo modo si può facilmente ingrandire un particolare intervallo di tempo, o muoversi sull'asse del tempo (x). E' possibile zoomare la serie di misura cliccando sulla mappa e rilasciando il pulsante del mouse alla fine della selezione desiderata, così da ottenere lo zoom della parte evidenziata Pannello Parameters Questa pagina permette di gestire i parametri di ciascun nodo L-RD. Controllo manuale: Nel menu posizionato nella parte superiore della pagina è possibile accendere e spegnere la lampada in modalità manuale. Selezionando il livello percentuale dalla barra in alto sul menu, è possibile impostare la luminosità inviando il comando dopo aver cliccato il tasto Set. Sotto la sezione di controllo manuale, sono presenti varie icone che mostrano lo stato attuale del nodo L-RD selezionato.

11 status di funzionamento generale riassunto delle impostazioni del nodo (tipo di ballast, tipo di lampada, status di funzionamento e ultimo consumo rilevato) profilo attualmente utilizzato 10 id zona configurata per quel nodo consumo attuale (Wh) ultima trasmissione tra il nodo L-RD e il gateway L-RDC qualità nel collegamento, al fine di mostrare le ultime misure del livello del segnale, rappresentato in dbm temperatura del micro principale presente nel nodo L-RD Il pannello parameters, così come precedentemente descritto, permette di gestire manualmente il nodo L-RD. Il pannello contiene anche un menù: configure.

12 3.8.1 Pannello Configure Selezionando l'icona Configure nella barra degli strumenti è possibile accedere alla configurazione del nodo L-RD, con la possibilità di editare i parametri del nodo, il misuratore di potenza e sensori a lui connessi. N.B. I parametri del nodo devono essere aggiornati manualmente, utilizzando i pulsanti di richiesta e quindi di refresh menu. Nel menu Node configuration sono presenti 3 schede: Node, Power meters, Sensors. Nel pannello Node si può scegliere: 11 General: o Name o Description Device: o Light zone: [0-6] o Ballast type: 1-10 volt: gestisce l uscita 0-10 volt per i ballast elettronici; Electromechanic: gestisce i due relè per la gestione dei ballast elettromeccanici (0%,50%,100%); PWM: permette di gestire i PWM per la gestione dei led colorati; OFF o Lamp type: Defaults Led HPS HPM Halogen Zone: o Latitude o Longitude o Time zone (UTC) Light: o Light profile (è possibile scegliere uno tra i profili creati nel pannello configure light profiles ) o Timer auto (s): è l intervallo di tempo durante il quale la lampada rimane accesa dopo una accensione manuale, prima di ritornare al suo stato di default, definito dal suo profilo di luce impostato. o HPS protection (s): l intervallo di tempo in secondi che deve trascorrere prima che venga spenta la lampada.

13 12 La pagina contiene nella parte superiore altre 3 pannelli: Refresh: aggiorna i dati presenti nel database del gateway L-RDC; Configure light profiles: (è un link duplicato, per favorirne l accesso, verrà discusso nella prossima sezione del manuale); Request parameters: richiede il re-invio da parte del nodo di tutti i parametri di funzionamento e aggiorna le informazioni nella pagina.

14 Nel pannello Power meters si può scegliere: Active power (W): potenza attiva della lampada connessa al nodo; Reactive pwr (W): potenza reattiva della lampada connessa al nodo (default: 1); V (Volt): Voltaggio d ingresso; Autocalibrate: deve essere attivato SOLO dopo aver connesso la lampada al nodo, una volta modificati i parametri illustrati precedentemente al fine di ottenere la giusta calibrazione. Nota: Il processo di autocalibrazione è obbligatorio per ottenere un dato di misura corretto. E estremamente importante impostare i valori corretti in potenza attiva, potenza reattiva, tensione di ingresso. 13 Nel pannello Sensor si può scegliere: Sensor Mode: o off: inattivo; o local: sensore locale direttamente attaccato al nodo; o master: sensore locale direttamente attaccato al nodo che invia in multicast il suo status al fine di pilotare correttamente il suo gruppo definito in Motion group ; o slave: sensore virtuale collegato al nodo che ascolta i sensori master appartenenti al suo gruppo Motion group ; Sensor type: o NO contact (normalmente aperto); o NC contact (normalmente chiuso); o Not installed: inactive; Motion group: utile in scenari di multi motion; Delay after (in decimi di secondo): intervallo di tempo che deve trascorrere prima dell accensione della lampada una volta ricevuto il comando di accensione proveniente dal sensore di motion; Retrigger (s):

15 On for (s): intervallo di tempo in secondi durante il quale viene applicato il PWM desiderato una volta ricevuto il comando di accensione proveniente dal sensore di motion; PWMs: percentuale di luminosità della lampada da impostare una volta ricevuto il comando di accensione proveniente dal sensore di motion. Un nodo L-RD può essere configurato con un sensore di motion (slave), che riceve come input di movimento una tra le seguenti fonti: Un sensore di motion locale; un altro nodo L-RD con un sensore definito come master; una richiesta HTTP effettuata attraverso il seguente indirizzo: dove il gruppo indica il gruppo di motion a cui appartiene il nodo L-RD da far attivare. Questo permette di espandere la rete dei nodi L-RD con fonti di movimento esterne su rete IP, come ad esempio telecamere con funzione di motion integrata (es. Mobotix) o sistemi server o script personalizzati. 14 Per utilizzare un sensore di motion è necessario definire prima la sezione relativa ai sensori, all interno del pannello sensors. Successivamente è necessario definire un profilo di luce con uno slot attivo in cui il sensore di movimento è attivo. Fare riferimento alla sezione dei profili di Luce per ulteriori informazioni Pannello Light profiles Questa sezione permette di configurare lo scheduler che gestirà la sequenza di accensioni e spegnimenti. È possibile creare diversi profili di luce, ciascuno associabile ad una o più lampade. Ogni profilo di luce è composto da slot differenti che definiscono il comportamento della lampada. Ogni profilo luce definisce il comportamento di uno o più nodi L-RD durante la settimana.

16 Ogni slot è una programmazione su fascia oraria che permette di definire il tempo di accensione e spegnimento in un determinato giorno della settimana (o per tutti i giorni della settimana), definendo l intensità desiderata della lampada. 15 Name: nome dello slot; Description: descrizione dello slot; Day on: giorni della settimana in cui il profilo è attivo (un giorno della settimana o tutta la settimana); Time on: orario di accensione, orario dopo il quale la lampada verrà accesa; Time off: orario di spegnimento, orario dopo il quale la lampada verrà spenta; PWM0: primo PWM che permette di controllare la lampada (se non è connesso un led colorato si può configurare soltanto il PW0); PWM1: PWM che permette di controllare un led colorato; PWM2: PWM che permette di controllare un led colorato; Enable astro: permette di attivare il calendario astronomico (leggi la nota successiva); Enable crep sensor: permette di attivare il sensore crepuscolare (leggi la nota successiva); Enable motion sensor: permette di attivare il sensore di motion (leggi la nota successiva);

17 16 Nota: Nel caso venga abilitato uno dei sensori, lo slot è una finestra di tempo in cui il sensore permette di attivare o disattivare la lampada. Quindi, se per esempio è presente uno slot 6-8 del mattino, con abilitato un orologio astronomico, l'orologio astronomico permette di attivare la lampada quando il calendario astronomico darà l'ora esatta. Per il calendario astronomico, lo slot di default potrebbe essere: Time on = 0:00 ; Time off = 23:59 ; l'algoritmo astronomico permetterà di accendere e spegnere la luce in modo automatico. La stessa nota è valida per il sensore crepuscolare. 3.9 Pannello Topology Questa pagina consente di visualizzare in maniera facile ed intuitiva la comunicazione in real time di ogni singolo nodo L-RD in tutta la rete wireless con il proprio nodo coordinatore associato.

18 3.10 Pannello Energy Page La scheda Energy page consente la visualizzazione dei consumi energetici di ogni singola lampada presente nella rete. 17 La pagina contiene cinque differenti colonne: Name: nome assegnato alla singola lampada; MAC: indirizzo della lampada; Current month: consumi in KWh del mese corrente; Last day: consumi in KWh dell ultimo giorno; Current day: consumi in KWh del giorno corrente. Questi dati grazie all icona Export All (CSV) possono essere esportati e salvati su PC per un rapido e facile riscontro.

19 4. Amministrare e personalizzare il gateway L-RDC 4.1 Configurazione di rete Prima di installare il gateway L-RDC è necessario impostare correttamente il suo IP interno. Il gateway L-RDC generalmente è pre-configurato come client DHCP o in alternativa con un indirizzo IP statico fornito dalla Geolumen S.r.l. 18 Per cambiare i parametri di rete: Selezionare Menu->Network->IP Configuration ed inserire la configurazione di rete con i valori della propria rete locale così da renderlo visibile su intranet ed internet.

20 4.2 Gestione dei nodi L-RD Aggiungere un nuovo nodo L-RD Selezionare: Menu->Gateway->Devices 19 Nella nuova finestra che si aprirà, selezionare la voce "Join Requests". Quando si installa un nuovo nodo L-RD, questi apparirà con il suo MAC address nella lista dei dispositivi che richiedono l'accesso alla rete. Selezionare il giusto MAC address dall'elenco. La riga selezionata viene evidenziata in giallo, ed il pulsante "Add MAC Address" sarà abilitato. Fare clic sul pulsante "Add MAC Address". Ora il dispositivo sarà associato al gateway L-RDC. Dopo pochi secondi nel pannello "Authorized devices" apparirà il MAC address appena inserito, con il timestamp dell'ultima comunicazione tra il nodo L-RD ed il gateway L-RDC.

21 Modificare i parametri del nodo L-RD Nell'elenco dei nodi L-RD autorizzati nella rete, selezionare nel menù a sinistra quello che deve essere modificato. Nel pannello presente nella parte superiore del portale selezionare "Parameters". Si aprirà una nuova finestra con l'elenco dei parametri che è possibile modificare. Controllo manuale: Nel menu in alto è possibile accendere e spegnere la lampada in modalità manuale. Cliccando sull'icona barra, è possibile selezionare la luminosità Si faccia riferimento alla sezione per la descrizione completa del menù. 20 Gestione dei profili di luce Selezionare: Menu->Gateway->Light profiles Questa sezione permette di configurare lo scheduler che gestirà la sequenza di accensioni e spegnimenti.

22 21 È possibile creare diversi profili di luce, ciascuno associabile ad una o più lampade. Ogni profilo di luce è composto da slot differenti che definiscono il comportamento della lampada. Ogni profilo luce definisce il comportamento di uno o più nodi L-RD durante la settimana. Ogni slot è una programmazione su fascia oraria che permette di definire il tempo di accensione e spegnimento in un determinato giorno della settimana (o per tutti i giorni della settimana), definendo l intensità desiderata della lampada. Name: nome dello slot; Description: descrizione dello slot; Day on: giorni della settimana in cui il profilo è attivo (un giorno della settimana o tutta la settimana); Time on: orario di accensione, orario dopo il quale la lampada verrà accesa; Time off: orario di spegnimento, orario dopo il quale la lampada verrà spenta; PWM0: primo PWM che permette di controllare la lampada (se non è connesso un led colorato si può configurare soltanto il pw0); PWM1: PWM che permette di controllare un led colorato; PWM2: PWM che permette di controllare un led colorato;

23 Enable astro: permette di attivare il calendario astronomico (leggi la nota successiva); Enable crep sensor: permette di attivare il sensore crepuscolare (leggi la nota successiva); Enable motion sensor: permette di attivare il sensore di motion (leggi la nota successiva); 22 Nota: Nel caso venga abilitato uno dei sensori, lo slot è una finestra di tempo in cui il sensore permette di attivare o disattivare la lampada. Quindi, se per esempio è presente uno slot 6-8 del mattino, con abilitato un orologio astronomico, l'orologio astronomico permette di attivare la lampada quando il calendario astronomico darà l'ora esatta. Per il calendario astronomico, lo slot di default potrebbe essere: Time on = 0:00; Time off = 23:59 ; l'algoritmo astronomico permetterà di accendere e spegnere la luce in modo automatico. La stessa nota è valida per il sensore crepuscolare. Gestione Real Time del nodo L-RD Nel pannello Parameters è possibile controllare il nodo L-RD in tempo reale, forzandone il comportamento rispetto a quello impostato nei profili di luce. Nel menu posizionato nella parte superiore della pagina è possibile accendere e spegnere la lampada in modalità manuale. Cliccando sull'icona barra, è possibile selezionarne la luminosità (dopo aver cliccato il tasto Set ). Il tempo per cui rimarrà attiva la modalità manuale è impostabile nei parametri del nodo L-RD, indicati nella sezione L icona On permette di accendere la lampada L icona Off permette di spegnere la lampada La barra 0-100% permette di dimmerare la lampada: deve essere selezionata la giusta percentuale e premuto il bottone Set per inviare il comando al nodo L-RD.

24 23 Nel pannello parameters è inoltre possibile leggere lo status attuale del nodo L-RD. Differenti icone riportano lo status.

25 Gestione di zone diverse nel controllo manuale Se si vuole attivare/disattivare o dimmerare più luci con un unico comando, è possibile utilizzare il parametro "zona". Ogni nodo L-RD appartiene ad un numero di "zona", che può essere scelto all interno del pannello parameters. Utilizzo dei sensori di motion Il gateway L-RDC permette di gestire diversi scenari che utilizzano una combinazione di sensori di movimento. Ogni nodo L-RD può far parte di un motion group, e se riceve un messaggio multicast dal gateway L-RDC che lo riguarda, si attiverà per accendere/spegnere la luce dopo un certo ritardo, con una certa percentuale e per un certo intervallo di tempo. Tutti questi parametri possono essere definiti per ogni singolo nodo, oppure più in generale per un particolare gruppo motion group. Un sensore di motion può essere integrato considerando uno sei seguenti scenari: off: inattivo; local: sensore locale direttamente attaccato al nodo; master: sensore locale direttamente attaccato al nodo che invia in multicast il suo status al fine di pilotare correttamente il suo gruppo definito in Motion group ; slave: sensore virtuale collegato al nodo che ascolta i sensori master appartenenti al suo gruppo Motion group ; 24 N.B. Funzioni analoghe possono essere impostate per differetni sensori (fotocellula, crepuscolare, ecc )

26 5. Configurazione e mappatura nodi L-RD 25 Tutti i singoli punti luce, mappati su cartografia con coordinate GPS, saranno identificabili attraverso un codice a barre adesivo che fa espresso riferimento ad una numerazione univoca che comprende: Una prima lettera che identifica il paese/contrada/ubicazione o A sta per MONTECHIARUGOLO o B sta per TORTIANO o C sta per BASILICAGOIANO o D sta per MONTICELLI TERME o E sta per PIAZZA o F sta per BASILICANOVA o G sta per TRIPOLI o H sta per SAN GEMINIANO Una seconda lettera Q che indica il quadro Un valore compreso tra 01 e 99 che indica il numero del quadro o l indicazione (es. se il punto luce è ex Enel Sole) Un trattino Un valore compreso tra 0001 e 9999 che indica il numero del corpo illuminante in progressione. Eventuali estensioni riporteranno le stesse diciture dei precedenti, con numerazione seguente progressiva. Esempi: AQ Corpo illuminante 0058 alimentato dal Quadro 05 ubicato a Montechiarugolo. Nel database del Software sarà riportata esclusivamente la nuova numerazione come sopra descritta. Inoltre, nella sezione "General", accessibile per ogni singolo punto luce dal menu parameters/configure Node, ci sono due spazi per il "name" e per la "description". Nella sezione "name" sarà indicata la numerazione univoca (es. AQ ). Nella sezione "description", saranno aggiunti i dati relativi al punto luce (potenza, marca, modello, altezza montaggio) e tutte le informazioni utili alla sua gestione, come ad esempio: - Le informazioni sulla sorgente luminosa installata; - L eventuale presenza sul punto luce di sensoristica (fotocellule, sensori di prossimità, temperatura, monitoraggio CO2, ecc ); Tutti i dati potranno essere modificati o integrati a seguito di successivi interventi, direttamente lato Software, accedendo con le opportune credenziali. Inoltre saranno visibili e chiaramente evidenziati gli stati dei singoli punti luce, con icone di colori diversi in base agli stati di funzionamento generati dai corpi illuminanti e con visualizzati i livelli di illuminamento impostati, come indicati nella sezione 3.6. Ogni gateway L-RDC gestisce in autonomia, direttamente dalla centrale di controllo, la lista dei nodi e dei dispositivi associati alla rete di comunicazione. Questo garantisce totale autonomia ed affidabilità in caso di estensione della rete di illuminazione o di ampliamento dei servizi erogati per mezzo della stessa.

27 Inoltre il Software LUM&N permette di inserire ulteriori dispositivi (es. pulsante anti-panico, fotocellule, sensori di prossimità, temperatura, monitoraggio CO2, ecc ), sempre georeferenziati all interno della mappa, ma con icone diverse. La Geolumen S.r.l. preparerà una Look-Up Table in formato XLS con la corrispondenza dei MAC address che verranno segnati in sede di programmazione. Il file Excel comprenderà: - Lotto di produzione (codice) - Data di programmazione (gg/mm/aa) - Versione FW - MAC address - Codice a Barre - Latitudine e Longitudine - Codice Jennic 26 Esempio di Look-Up Table: Tutte le info saranno rappresentate con CODICE A BARRE e le ultime sigle del MAC address saranno esplicitate in chiaro sull etichetta. Il codice a barre che verrà associato/applicato sul nodo avrà 4 copie: - Una copia resta sul nodo - Una copia va applicata all interno dell apparecchio - Una copia per l elettricista che lo applicherà sul foglio di lavoro - Una copia in caso di sostituzione per invio reso che resterà all interno dell apparecchio Esempio di adesivo/codice a barre (scala 1:1):

28 In sede di installazione l elettricista riporta sul foglio di lavoro l adesivo corrispondente alla lampada installata e il foglio di lavoro completo servirà a mappare i nodi. Segue esempio di scheda/foglio di lavoro. 27

29 6. FAQ 1. Ci sono dei limiti all'installazione ed al funzionamento del sistema LUM&N? LUM&N si adatta a qualsiasi tecnologia ed è integrabile a lampade a scarica o a LED. Non ci sono limiti al funzionamento del sistema grazie all'assenza di sostituzione di componentistica (ballast, alimentatori,ecc...) e alla centrale web based "user friendly" attraverso la quale è possibile telecontrollare e telegestire parchi illuminanti anche di città di grandi dimensioni e di superfici industriali molto estese. 2. E' sempre necessario sostituire i punti luce per installare LUM&N? NO!!! In presenza di corpi illuminanti nuovi e performanti sarebbe solo uno spreco procedere con la sostituzione dell'apparecchio. LUM&N si integra perfettamente con l'armatura esistente ed è in grado di far conseguire un efficientamento gestionale ed energetico senza sostituzioni di componentistica Cosa si intende per georeferenziazione dei punti luce? LUM&N è dotato di un'interfaccia web based in cui vengono visualizzati i singoli punti luce posizionati su una mappa; ad ogni lampada viene assegnata una precisa dislocazione geografica ed è possibile individuarla e controllarla con un semplice "click" del mouse. 4. In presenza di una linea elettrica desueta è possibile installare LUM&N? Assolutamente SI! Il plus del sistema LUM&N sta proprio nel superamento del concetto di telecontrollo dell'illuminazione mediante i cavi della linea elettrica (c.d. power line). LUM&N utilizza le onde radio per telegestire ogni singolo punto luce, abbattendo i costi di installazione e tutti i controlli legati al "quadro". 5. In caso di guasto del nodo, come reagisce l'apparecchio? Il nodo e l'apparecchio sono indipendenti tra loro. Questo significa che, in caso di guasto del nodo, al di là della segnalazione in tempo reale, l'apparecchio funziona regolarmente al 100% della sua potenza, bypassando il controllo del nodo. 6. E' possibile telecontrollare solo alcune delle lampade collegate ad un unico quadro elettrico? Certo!!! Il "telecontrollo selettivo" è uno dei plus del sistema LUM&N che grazie al "punto-punto" mediante onde radio, consente di telegestire ogni singolo punto luce appartenente ad una linea, prescindendo dal quadro elettrico.

30 7. Cosa succede se spengo le lampade manualmente? Il sistema segnala l assenza di alimentazione al nodo/lampada e, ovviamente, la lampada non si accende! 8. Se il sistema si blocca che devo fare? Il Sistema non si blocca mai. Il gateway L-RDC gestisce H24 le singole lampade. In caso di malfunzionamento del gateway L-RDC è sufficiente disalimentare il gateway, spegnere e riaccendere istantaneamente le lampade dall interruttore generale. In questo modo, le lampade ripristinano lo stato di funzionamento al 100%. Se non vengono spente e riaccese, mantengono lo stato di regolazione presente al momento dell interruzione della comunicazione tra nodi L-RD e gateway L-RDC Se non funziona internet il sistema gestisce le lampade ugualmente? Il gateway L-RDC ha un orologio interno che continua a funzionare regolarmente anche in assenza di connessione internet. La connessione serve a sincronizzare l orologio del gateway L-RDC con l orario remotizzato del server NTP. 10. Se spengo e riaccendo le lampade a che potenza lavorano? All accensione manuale le lampade partono al 100%. E il gateway L-RDC che, interrogando singolarmente i nodi L-RD verifica, in base all orario, il ciclo di programmazione abbinato alla singola lampada e, in tempo reale, imposta il corretto livello di dimmeraggio. 11. Quali guasti mi segnala il sistema? Il Sistema segnala tutti i guasti relativi alla presenza/assenza corrente elettrica e/o comunicazione radio, i guasti rilevati attraverso la lettura dei consumi e degli assorbimenti per ogni singolo punto luce, individuando le possibili cause (piastra, alimentatore, nodo,ecc ). 12. Posso regolare automaticamente la luce con una fotocellula? Assolutamente si. Il Sistema LUMEN, grazie ai nodi smart, può integrare funzioni automatiche a valori di lettura derivanti da sensori, come ad esempio fotocellule, ma anche sensori di temperatura, movimento, comandi manuali (panic button),ecc 13. Posso gestire in modo sicuro la connessione al gateway L-RDC da remoto? Assolutamente si. Grazie infatti ai server VPN della GEOLUMEN, tutti possono accedere da remoto ai propri impianti, utilizzando un semplice browser internet (es. Firefox o Chrome) connesso ad internet, attraverso certificati criptati personali. E ovvio che i gateway L-RDC devono essere a loro volta connessi alla rete internet.

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Sommario Per iniziare............................................ 3 Il WiFi Booster......................................... 4 Pannello

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad Attraverso questo applicativo è possibile visualizzare tutti gli ingressi del DVR attraverso il cellulare. Per poter visionare le immagini

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche F12 MANUALE UTENTE 1. F12 Caratteristiche Progettato per sopravvivere in condizioni difficili, fornendo regolari ed accurate registrazioni di posizione sfruttando un GPS all avanguardia sulla rete cellulare,

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web Attenzione!! Rif. Rev. 2.2 www.cws32.it Questa presentazione non sostituisce il manuale operativo del prodotto, in quanto

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne

Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne Chi può accedere? Il servizio è riservato a tutti gli utenti istituzionali provvisti di account di posta elettronica d'ateneo nel formato nome.cognome@uninsubria.it

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/ Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive https://nonconf.unife.it/ Registrazione della Non Conformità (NC) Accesso di tipo 1 Addetto Registrazione della Non Conformità

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

ACCENDIAMO IL RISPARMIO

ACCENDIAMO IL RISPARMIO ACCENDIAMO IL RISPARMIO PUBBLICA ILLUMINAZIONE PER LA SMART CITY Ing. Paolo Di Lecce Tesoriere AIDI Amministratore Delegato Reverberi Enetec srl LA MISSION DI REVERBERI Reverberi Enetec è una trentennale

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ 2010 by Orderman GmbH Bachstraße 59, 5023 Salisburgo Austria www.orderman.it Salvo errori e refusi. Non è consentita la copia - anche di estratti - senza l'autorizzazione

Dettagli

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 Pag. 1 / 10 SOMMARIO: 1 INTRODUZIONE... 3 2 PANNELLO DI CONTROLLO... 4 2.1 I TASTI... 4 2.2 IL DISPLAY... 4 3 I MENU... 5 3.1 MODIFICA TERMOSTATO AMBIENTE RADIO...

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014)

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014) GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad (v. 1.0.0 Maggio 2014) Benvenuto alla guida di configurazione della posta elettronica per dispositivi mobili tipo iphone/ipad. Prima di proseguire, assicurati

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso Telecamera IP Wireless/Wired VISIONE NOTTURNA & ROTAZIONE PAN/TILT DA REMOTO Manuale d uso Contenuto 1 BENVENUTO...-1-1.1 Caratteristiche...-1-1.2 Lista prodotti...-2-1.3 Presentazione prodotto...-2-1.3.1

Dettagli

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO GUIDA CFIGURAZIE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO Sommario: Download ed aggiornamento firmware GPS SAFE... 3 Track Manager, download ed installazione.... 4 Configurazione GPS SAFE ed utilizzo

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

Nella sezione del sito come partecipare sono presenti tutte le istruzioni utili ad un nuovo utente di Obiettivo Infermiere.

Nella sezione del sito come partecipare sono presenti tutte le istruzioni utili ad un nuovo utente di Obiettivo Infermiere. Istruzioni esemplificate per Iscrizione e fruizione Corsi ECM FAD La nuovissima piattaforma proprietaria FAD Ippocrates3 adottata a partire da gennaio 2013 da SANITANOVA S.r.l., è in grado di dimensionare

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n. 1x1 qs-stat Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.: PD-0012 Copyright 2010 Q-DAS GmbH & Co. KG Eisleber Str. 2 D - 69469 Weinheim

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

[Operazioni Preliminari]

[Operazioni Preliminari] [Operazioni Preliminari] Si consiglia di leggere interamente questo manuale prima di procedere alle operazioni di aggiornamento del KeyB Organ. 1] Per aggiornare firmware, suoni e parametri del KeyB Organ

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli