(tasso di conversione xxxeur/valuta nazionale) A INFORMAZIONI GENERALI SULLO STRUMENTO DI INGEGNERIA FINANZIARIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "(tasso di conversione xxxeur/valuta nazionale) A INFORMAZIONI GENERALI SULLO STRUMENTO DI INGEGNERIA FINANZIARIA"

Transcript

1 Modello di Rapporto di Monitoraggio per Strumenti di Ingegneria Finanziaria diversi dai Fondi di partecipazione SCHEMA II (tasso di conversione xxxeur/valuta nazionale) A INFORMAZIONI GENERALI SULLO STRUMENTO DI INGEGNERIA FINANZIARIA A.1 Nome dello Strumento di Ingegneria Finanziaria (SIF) A.2 Attribuibile all'art.44 primo paragrafo (a), (b) o (c) del Reg. (CE) n.1083/2006? Ambito geografico del Fondo di Partecipazione A.3 (FP) (nazionale/regionale) A.4 Breve descrizione del SIF Breve descrizione della strategia di investimento A.5 complessiva (strumenti, settori target e precettori previsti) A.6 Soggetto gestore del SIF A.7 Procedure di selezione del Soggetto gestore del SIF (breve descrizione) A.8 Data della firma dell'accordo (di finanziamento) con il FP o con l'adg B CONTRIBUTI ALLO STRUMENTO DI INGEGNERIA FINANZIARIA (DIVERSI DAI FP) B.1 B.1.1 B.1.2 CONTRIBUTI RICEVUTI DAL FP (in caso in cui una struttura di FP sia implementata) e dei contributi del FP impegnati nell'accordo di Finanziamento (AF) o equivalenti accordi contrattuali con il FP (in mln di e dei contributi del FP effetivamente ricevuti dal FP (in mln di B.2 CONTRIBUTI DEL PROGRAMMA OPERATIVO/I (quando una struttura di FP non è implementata) e Nome del Programma Operativo Priorità 1 Priorità 2 Priorità Importo FESR impegnato nell'af (in mln di Risorse FESR Importo FESR effettivamente versato al SIF (in mln di Importo FSE impegnato in nell'af (in mln di Risorse FSE (se presenti) Importo FSE effettivamente versato al SIF (FI) (in mln di Cofinanziamento pubblico impegnato nell'af (in mln di Cofinanziamento pubblico effettivamente versato al SIF (in mln di Cofinanziamento pubblico nazionale * di cui effettivamente versato al SIF in contanti (in mln di EUR, versato da) * di cui effettivamente versato al SIF in natura (in mln di EUR, versato da) Cofinanziamento privato impegnato nell'af (in mln di Cofinanziamento privato effettivamente versato al SIF (in mln di Cofinanziamento privato nazionale * di cui effettivamente versato al SIF in contanti (in mln di EUR, versato da) * di cui effettivamente versato al SIF in natura (in mln di EUR, versato da) B.3 RISORSE AGGIUNTIVE (LEVA FINANZIARIA) VERSATE AL SIF (DIVERSI DAI FP) Pagina 1/5

2 B.3.1 Importo totale delle risorse (leva finanziaria) legalmente impegnate al SIF (in RISORSE AGGIUNTIVE (LEVA B.3.2 Importo totale delle risorse (leva finanziaria) effettivamente versate al SIF (in FINANZIARIA) VERSATE A LIVELLO DEL B.3.3 * Effettivamente versate dal settore pubblico (in mln di EUR, versato da) SIF (OLTRE I CONTRIBUTI DEI B.3.4 * Effettivamente versate dal settore privato (in mln di EUR, versato da) PROGRAMMI OPERATIVI) B.3.5 Natura ed origine delle risorse (leva finanziaria) versate al SIF (breve descrizione) B.4 TOTALI B.4.1 Volume totale dei contributi al SIF come stabilito nell'af o equivalenti accordi contrattuali (in mln di B.4.2 e dei contributi effettivamente ricevuti dal SIF (in mln di C C.1 C.1.1 Nome del programma o prodotto --- C.1.2 Tipologia di precettori finali individuati (breve descrizione) --- C.1.3 Procedura per la selezione dei precettori finali (breve descrizione) --- C.1.4 Programma o prodotto disponibile fino (indicare la data) --- C.1.5 Numero di cotratti di prestito firmati con i precettori finali C.1.6 Importo totale di prestiti impegnato in contratti con i precettori finali (in mln di C.1.7 Numero di prestiti erogati (interamente o parzialmente) ai precettori finali Utilizzazione effettiva (prestiti erogati) C.1.8 Importo totale dei prestiti effettivamente erogati ai precettori finali (in mln di C.2 INVESTMENTI / PRODOTTI FINANZIARI FORNITI AI PRECETTORI FINALI (per prodotto finanziario) PRESTITI FORNITI AI PRECETTORI FINALI (se applicabile) e GARANZIE IMPEGNATE PER PRECETTORI FINALI (se applicabil) e C.2.1 Nome del programma o prodotto --- C.2.2 Percettori finali individuati (breve descrizione) --- C.2.3 Procedura per la selezione dei percettori finali (breve descrizione) --- C.2.4 Programma o prodotto disponibile fino (indicare la data) --- C.2.5 Copertura media delle garanzie fornite dal programma o prodotto (in relazione al prestito correlato, in %) --- C.2.6 Numero di cotratti di garanzia firmati con i percettori finali C.2.7 Importo totale impegnato per i contratti di garanzia firmati (in mln di C.2.8 Numero di finanziamenti da erogare in relazione ai contratti di garanzia (in mln di C.2.9 Ammontare totale dei prestiti da erogare in relazione ai contratti di garanzia (in mln di C.2.10 Moltiplicatore previsto (= rapporto tra ammontare impegnato per garanzie / ammontare dei prestiti da erogare in relazione ai contratti di garanzia) Pagina 2/5 Programma o prodotto di prestiti 1 Programma o prodotto di garanzie 1 Programma o prodotto Programma o prodotto di prestiti 2 di prestiti. Programma o prodotto Programma o prodotto di garanzie 2 di garanzie

3 C.2.11 C.2.12 C.2.13 C.2.14 C.3 C.3.1 Nome del programma o prodotto --- C.3.2 Percettori finali individuati (breve descrizione) --- C.3.3 Procedura per la selezione dei percettori finali (breve descrizione) --- C.3.4 Programma o prodotto disponibile fino (indicare la data) --- C.3.5 Numero di accordi tra gli azionisti [shareholder agreements] firmati con i precettori finali C.3.6 Importo totale degli investimenti impegnati in linea con gli accordi (in mln di C.3.7 Numero di investimenti effettuati in linea con gli accordi firmati C.3.8 C.3.9 Importo totale investimenti effettivamente realizzati in linea con gli accordi firmati (in mln di Stima degli investimenti totali effettuati (in mln di EUR, data di stima) programma o prodotto di programma o prodotto di programma o prodotto di capitale /capitale di capitale /capitale di capitale /capitale di rischio 1 rischio 2 rischio C.4 ALTRI PRODOTTI FORNITI AI PRECETTORI FINALI (se applicabile) e Programma o prodotto 1 Programma o prodotto 2 Programma o prodotto. C.4.1 Nome del programma o prodotto --- C.4.2 Tipologia di percettori finali individuati (breve descrizione) --- C.4.3 Procedura per la selezione dei percettori finali (breve descrizione) --- C.4.4 Programma o prodotto disponibile fino (indicare la data) --- C.4.5 Numero di prodotti legalmente impegnati ai percettori finali C.4.6 Importo totale impegnato nei contratti con i percettori finali (in mln di C.4.7 Numero di prodotti effettivamente forniti ai percettori finali Utilizzazione effettiva (prestiti erogati) C.4.8 Importo totale effettivamente erogato ai percettori finali (in mln di C.5 C.5.1 C.5.2 C.5.3 TOTALI Numero totale di transazioni (num. di contratti o accordi firmati con i percettori finali) Importo totale delle risorse SIF legalmente impegnate per i percettori finali (in mln di Importo totale effettivamente corrisposto ai percettori finali (in mln di D RENDIMENTI & RIUTILIZZI D.1 PRESTITI (se applicabile) Programma o prodotto 1 Programma o prodotto 2 Programma o prodotto. D.1.1 Ammontare totale di garanzie effettivamente impegnate per prestiti erigati in linea con i contratti firmati (in mln di Numero di prestiti effettivamente erogati in relazione a contratti di garanzia (in mln di Utilizzazione effettiva (garanzie impegnate / Ammontare totale dei prestiti effettivamente erogati in relazione a contratti di garanzia (in mln di prestiti erogati) Moltiplicatore previsto (= rapporto tra capitale allocato a garanzie effettivamente impegnate o fornite per prestiti erogati / ammontare totale dei prestiti effettivamente erogati in relazione a contratti di garanzia) CAPITALE / CAPIALE DI RISCHIO FORNITO AI PERCETTORI FINALI (se applicabie) e Utilizzazione effettiva Numero totale dei prestiti erogati rimborsati Pagina 3/5

4 D.1.2 D.1.3 D.1.4 D.4.1 D.4.2 D.4.3 D.5 D.5.1 Prestiti (in conformità con la sezione C.1) Importo totale dei rimborsi dei prestiti erogati, completamente o parzialmente (totale del valore capitale del prestito, in mln di Importo complessivo dei prestiti erogati non rimborsati Importo complessivo dei prestiti erogati non rimborsati (capitale totale dei prestiti, in mln di D.1.5 Importo complessivo degli interessi effettivamente pagati al SIF (in mln di D.1.6 Importo complessivo di tutte le altre entrate effettivamente pagate al SIF (in mln di D.2 GARANZIE (se applicabile) D.2.1 Numero totale delle garanzie fornite (periodo di rimborso per i relativi prestiti scaduti) D.2.2 Importo complessivo impegnato per le garanzie fornite (in mln di D.2.3 * Importo complessivo impegnato per le garanzie fornite e non attivate (in mln di D.2.4 * Importo complessivo impegnato per le garanzie fornite e attivate a causa di un prestito non Garanzie (in conformità con la sezione C.2) rimborsato (in mln di D.2.5 Importo complessivo delle commissioni per le garanzie o oneri equivalenti effettivamente pagati al SIF da parte del percettore finale (in mln di D.2.6 Importo complessivo delle altre entrate effettivamente pagate al SIF dai precettori finali (in mln di D.3 CAPITALE/CAPITALE DI RISCHIO (se applicabile) D.3.1 Numero complessivo delle uscite totali o parziali dagli investimenti Ammontare totale delle uscite totali o parziali dagli investimenti, venduto e realizzato (in mln di D.3.2 Capitale/Capitale di rischio (in conformità con la * del quale il seguente ammontare è qualificato come entrate, reddito o dividendi (che eccedono sezione C.3) D.3.3 l'ammontare iniziale dell'investimento) ripagati dagli investimenti ed effettivamente realizzati dal SIF (in mln di Ammontare totale di svalutazioni su investimenti in capitale (in mln D.4 ALTRI PRODOTTI (se applicabile) Ammontare totale ripagato al SIF dai percettori finali (in mln Ammontare totale di spese effettivamente pagate al SIF dai percettori finali (in mln Altri prodotti (in conformità con la sezione C.4) Ammontare totale di tutte le altre entrate effettivamente pagate al SIF dai percettori finali (in mln TOTALS Ammontare totale di rimborsi al SIF: D D D D.4.1) Pagina 4/5

5 COFINANZIAMENTO NAZIONALE E RISORSE (LEVA FINANZIARIA) FORNITE A LIVELLO DEL PERCETTORE FINALE E Programma o prodotto 1 Programma o prodotto 2 Programma o prodotto. E.1.1 E.1.2 E.1.2 E.2.1 E.2.2 E.2.3 E.3.1 E.3.2 E.3.3 E.3.4 F F.1 G G.1 Cofinanziamento pubblico nazionale a livello del percettore finale (relativo al PO) Cofinanziamento privato nazionale a livello del percettore finale (relativo al PO) Risorse aggiuntive (leva finanziaria) mobilizzate a livello del percettore finale (non ricadenti nell'ambito del PO) Importo del cofinanziamento pubblico nazionale effettivamente versato a livello del percettore finale in coerenza con il relativo PO (in mln di * di cui effettivamente versato in contanti ( in mln di EUR, versato da) * di cui effettivamente versato in natura ( in mln di EUR, versato da) Importo del cofinanziamento privato nazionale effettivamente versato a livello del percettore finale in coerenza con il relativo PO (in mln di * di cui effettivamente versato in contanti ( in mln di EUR, versato da) * di cui effettivamente versato in natura ( in mln di EUR, versato da) Importo complessivo delle risorse (leva finanziaria) mobilizzate a livello del percettore finale ( in mln di * importo mobilizzato dal settore pubblico (in mln di EUR, versto da) * importo mobilizzato dal settore privato (in mln di EUR, versto da) Natura e origini delle risorse (leva finanziaria) mobilizzate a livello di percettori finali (breve descrizione) COSTI DI GESTIONE E COMMISSIONI Importo complessivo dei costi di gestione e/o commissioni effettivamente pagate al SIF (in mln di USCITE DAL SIF Importo totale delle uscite liquidate ed effettivamente rimborsate al SIF o all'adg (in mln di

Strumento Finanziario per il sostegno a progetti urbani (SFU) Jessica Marche. Lo sviluppo urbano nel Programma operativo FESR Marche 2007-2013

Strumento Finanziario per il sostegno a progetti urbani (SFU) Jessica Marche. Lo sviluppo urbano nel Programma operativo FESR Marche 2007-2013 Strumento Finanziario per il sostegno a progetti urbani (SFU) Jessica Marche Lo sviluppo urbano nel Programma operativo FESR Marche 2007-2013 Le fasi del processo regionale FASE 1 SELEZIONE DEI PROGETTI

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA FSE 2007-2013

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA FSE 2007-2013 UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA FSE 2007-2013 CCI N 2007 IT 051 PO 002 Decisione della Commissione Europea C (2007) 6711 del 17 dicembre 2007 MANUALE

Dettagli

COMMISSIONE EUROPEA DIREZIONE GENERALE POLITICA REGIONALE Italy, Malta, Portogallo, Spagna Italia e Malta Il Direttore

COMMISSIONE EUROPEA DIREZIONE GENERALE POLITICA REGIONALE Italy, Malta, Portogallo, Spagna Italia e Malta Il Direttore COMMISSIONE EUROPEA DIREZIONE GENERALE POLITICA REGIONALE Italy, Malta, Portogallo, Spagna Italia e Malta Il Direttore Bruxelles, 03/07/2009 5563 Unit G.3 D(2009) FM.ml/860288 Ministero dello Sviluppo

Dettagli

Dal Patto dei Sindaci agli investimenti nel settore energetico. Cristina Boaretto Responsabile Team Energia Sinloc Sistema Iniziative Locali S.p.A.

Dal Patto dei Sindaci agli investimenti nel settore energetico. Cristina Boaretto Responsabile Team Energia Sinloc Sistema Iniziative Locali S.p.A. Dal Patto dei Sindaci agli investimenti nel settore energetico Cristina Boaretto Responsabile Team Energia Sinloc Sistema Iniziative Locali S.p.A. 1 Presentazione di Sinloc Sinloc è una società di riferimento

Dettagli

SIFORM MANUALE PROGETTI FORMATIVI GESTIONE FINANZIARIA

SIFORM MANUALE PROGETTI FORMATIVI GESTIONE FINANZIARIA SIFORM MANUALE PROGETTI FORMATIVI GESTIONE FINANZIARIA 1 Registro documenti...2 2 Autocertificazioni trimestrali...5 3 Rendicontazione progetti formativi...6 3.1 Visualizzazione dei documenti relativi

Dettagli

Nota orientativa sugli Strumenti di Ingegneria Finanziaria ai sensi dell Articolo 44 del Regolamento del Consiglio (CE) No.

Nota orientativa sugli Strumenti di Ingegneria Finanziaria ai sensi dell Articolo 44 del Regolamento del Consiglio (CE) No. Versione finale del 21/02/2011 COCOF 10-0014-04-EN COMMISSIONE EUROPEA DIREZIONE GENERALE POLITICA REGIONALE Nota orientativa sugli Strumenti di Ingegneria Finanziaria ai sensi dell Articolo 44 del Regolamento

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE ART. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO ED OBBLIGHI DELLA SOCIETÀ AIG Foundation Investments (di seguito il Contratto ) è un Contratto di assicurazione sulla vita di tipo Unit Linked a

Dettagli

Analisi dei finanziamenti

Analisi dei finanziamenti Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Analisi dei finanziamenti Capitolo 9 Indice degli argomenti 1. Analisi dei finanziamenti: l approccio dinamico 2. Analisi dei finanziamenti:

Dettagli

Regolamento 1083/2006 (Disposizioni generali)

Regolamento 1083/2006 (Disposizioni generali) Regolamento 1083/2006 (Disposizioni generali) Ingegneria finanziaria Articolo 44 Strumenti di ingegneria finanziaria Nell'ambito di un programma operativo, i Fondi strutturali possono finanziare spese

Dettagli

Valutazione ex-ante degli strumenti finanziari da attivare nell ambito del POR FESR Regione Marche 2014-2020 Obiettivo Tematico n.

Valutazione ex-ante degli strumenti finanziari da attivare nell ambito del POR FESR Regione Marche 2014-2020 Obiettivo Tematico n. Servizio «Procedura aperta di affidamento del servizio valutazione tematica di cui art. 47-48 REG. 1083/06, Rapporto Finale di Valutazione POR FESR 2007 13 e servizio valutazione ex-ante compresa Vas e

Dettagli

Struttura del sistema di gestione e controllo nella nuova programmazione 2007-2013 STATO MEMBRO

Struttura del sistema di gestione e controllo nella nuova programmazione 2007-2013 STATO MEMBRO Bozza di linee guida sulle funzioni dell Autorità di Certificazione Struttura del sistema di gestione e controllo nella nuova programmazione 2007-2013 COMMISSIONE EUROPEA STATO MEMBRO Responsabili d Asse

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO DELLA BANDA LARGA SUL TERRITORIO DELLA REGIONE IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGIONE

ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO DELLA BANDA LARGA SUL TERRITORIO DELLA REGIONE IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGIONE FORMAT ACCORDO MINISTERO DELLO REGIONE SVILUPPO ECONOMICO ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO DELLA BANDA LARGA SUL TERRITORIO DELLA REGIONE IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO E REGIONE VISTO l articolo

Dettagli

Pioneer Funds - Absolute Return Currencies

Pioneer Funds - Absolute Return Currencies INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo fondo. si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

I programmi di garanzia europei. Firenze, 27 febbraio 2014

I programmi di garanzia europei. Firenze, 27 febbraio 2014 I programmi di garanzia europei Firenze, 27 febbraio 2014 Programmi europei 2014-2010 > Programmi della Commissione europea - SME Guarantee Facility (COSME) - HORIZON 2020 (Innovation) - Microfinanza (garanzie/finanziamenti)

Dettagli

SELEZIONE FIA PRIVATE DEBT OTTOBRE 2015. QUESTIONARIO - RfP

SELEZIONE FIA PRIVATE DEBT OTTOBRE 2015. QUESTIONARIO - RfP Requisiti di partecipazione Per FIA si intende lo OICR in fase raccolta che viene proposto. Per GEFIA (di seguito per brevità SOCIETA o GEFIA) si intende il soggetto che ha costituito e gestirà il FIA.

Dettagli

DOCUMENTO SU STRUMENTI DI INGEGNERIA FINANZIARIA NELLA PROGRAMMAZIONE DEI FONDI STRUTTURALI in progress

DOCUMENTO SU STRUMENTI DI INGEGNERIA FINANZIARIA NELLA PROGRAMMAZIONE DEI FONDI STRUTTURALI in progress DOCUMENTO SU STRUMENTI DI INGEGNERIA FINANZIARIA NELLA PROGRAMMAZIONE DEI FONDI STRUTTURALI in progress Bozza del 9 novembre 2012 INDICE INTRODUZIONE Pag. 2 FASE COSTITUZIONE Pag. 3 Processo decisionale

Dettagli

NOTE GUIDA IN MATERIA DI INGEGNERIA FINANZIARIA

NOTE GUIDA IN MATERIA DI INGEGNERIA FINANZIARIA Versione finale del 22/12/2008 COCOF 08/0002/03-EN COMMISSIONE EUROPEA DIREZIONE GENERALE POLITICA REGIONALE NOTE GUIDA IN MATERIA DI INGEGNERIA FINANZIARIA DISCLAIMER: "Il presente Documento di Lavoro

Dettagli

Sintesi Valutazione ex Ante (ex art. 37 Regolamento Generale (UE) n. 1303/2013)

Sintesi Valutazione ex Ante (ex art. 37 Regolamento Generale (UE) n. 1303/2013) Sintesi Valutazione ex Ante (ex art. 37 Regolamento Generale (UE) n. 1303/2013) Strumenti Finanziari a supporto dell avvio di attività imprenditoriali nell ambito della Programmazione Comunitaria 2014-2020

Dettagli

Supplemento. Goldman Sachs Funds II SICAV

Supplemento. Goldman Sachs Funds II SICAV 0714 Supplemento Lo scopo del presente Supplemento è fornire una descrizione più dettagliata dei Comparti Obbligazionari del Fondo che risultano gestiti dalla Società di Gestione, dal Consulente dell Investimento

Dettagli

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Trio Fund 1 Trio Fund 2 Trio Fund 3 ART. 1) ISTITUZIONE E DENOMINAZIONE DEL FONDO MEDIOLANUM INTERNATIONAL LIFE LTD., Compagnia di Assicurazioni sulla vita appartenente al

Dettagli

5.1 Organizzazione delle fonti di finanziamento e coinvolgimento del settore privato

5.1 Organizzazione delle fonti di finanziamento e coinvolgimento del settore privato 5. IL PIANO FINANZIARIO 5.1 Organizzazione delle fonti di finanziamento e coinvolgimento del settore privato La predisposizione del piano finanziario per il POR della Basilicata è stata effettuata sulla

Dettagli

Comunicazione ai Sottoscrittori

Comunicazione ai Sottoscrittori Comunicazione ai Sottoscrittori 6 Novembre 2008 Pioneer S.F. Fondo Comune d Investimento di Diritto Lussemburghese (Fonds Commun de Placement) I.P. Indice 1. Cambio di denominazione e delle politiche

Dettagli

LINEE GUIDA ALLA RENDICONTAZIONE DEI PROGETTI

LINEE GUIDA ALLA RENDICONTAZIONE DEI PROGETTI FONDO ROTATIVO DI FINANZA AGEVOLATA DENOMINATO FONDO ENERGIA INTERVENTO CO-FINANZIATO DAL P.O.R. FESR 2007-2013 REGIONE EMILIA ROMAGNA, ASSE 3- QUALIFICAZIONE ENERGETICO AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE

Dettagli

Comunicazione per l investitore

Comunicazione per l investitore JPMORGAN FUNDS 16 SETTEMBRE 2015 Comunicazione per l investitore Gentile Investitore, con la presente desideriamo informarla in merito ad alcune modifiche sostanziali apportate a JPMorgan Funds - Global

Dettagli

ManagEnergy Workshop

ManagEnergy Workshop ManagEnergy Workshop Alberto Eichholzer Il Programma Jessica a supporto della programmazione integrata 10 maggio 2013 1 Il ruolo di Equiter Chi è? Equiter, società del Gruppo Intesa Sanpaolo, investe capitali

Dettagli

BANCA CENTRALE EUROPEA

BANCA CENTRALE EUROPEA 19.10.2001 IT Gazzetta ufficiale delle Comunità europee L 276/21 II (Atti per i quali la pubblicazione non è una condizione di applicabilità) BANCA CENTRALE EUROPEA INDIRIZZO DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA

Dettagli

3. ORGANISMI INTERMEDI

3. ORGANISMI INTERMEDI PON Governance e Azioni di Sistema FSE 2007-2013 Descrizione dei Sistemi di gestione e controllo ex art. 21, Reg. (CE) n.1828/2006 Allegato XII 3. ORGANISMI INTERMEDI 3.1 Dipartimento Funzione Pubblica

Dettagli

ASSE III COMPETITIVITÀ PRODUTTIVA

ASSE III COMPETITIVITÀ PRODUTTIVA ALLEGATO 1 ASSE III COMPETITIVITÀ PRODUTTIVA Linea di Intervento III.1.1.A - Interventi di completamento di aree artigianali ed industriali già esistenti in modo da soddisfare la domanda di servizi ed

Dettagli

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards. IAS 18 Ricavi

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards. IAS 18 Ricavi IAS 18 Ricavi SCHEMA DI SINTESI DEL PRINCIPIO CONTABILE SOMMARIO ILLUSTRAZIONE DEL PRINCIPIO CONTABILE FINALITA' R I C A V I DEFINIZIONE MISURAZIONE VENDITA DI MERCI PRESTAZIONI DI SERVIZI INTERESSI, ROYALTIES

Dettagli

POR CALABRIA FESR 2007/2013 INFORMATIVA SUL PIANO DELLA COMUNICAZIONE. Punto 13 all ordine del giorno del IX Comitato di Sorveglianza

POR CALABRIA FESR 2007/2013 INFORMATIVA SUL PIANO DELLA COMUNICAZIONE. Punto 13 all ordine del giorno del IX Comitato di Sorveglianza UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA POR CALABRIA FESR 2007/2013 INFORMATIVA SUL PIANO DELLA COMUNICAZIONE Punto 13 all ordine del giorno del IX Comitato di Sorveglianza (Catanzaro, 31 luglio

Dettagli

MODULO Iniziative di microcredito in Sicilia

MODULO Iniziative di microcredito in Sicilia PON Governance e Azioni di Sistema (FSE) 2007-2013 Obiettivo 1 - Convergenza [IT051PO006] Progetto SILLA - Servizi di Intermediazione Locale per il Lavoro Asse B, Obiettivo specifico 2.2 Potenziare i sistemi

Dettagli

POLITICA DI COESIONE 2014-2020

POLITICA DI COESIONE 2014-2020 STRUMENTI FINANZIARI DELLA POLITICA DI COESIONE PER IL PERIODO 2014-2020 POLITICA DI COESIONE 2014-2020 A dicembre 2013, il Consiglio dell Unione europea ha formalmente adottato le nuove normative e le

Dettagli

Allegato B. Modalità gestionali Avviso Regione Lombardia - Formazienda

Allegato B. Modalità gestionali Avviso Regione Lombardia - Formazienda Allegato B. Modalità gestionali Avviso Regione Lombardia - Formazienda GESTIONE Regione Lombardia costituisce l unico ed esclusivo punto di riferimento nei confronti del Soggetto gestore. Sarà cura di

Dettagli

STRUMENTI FINANZIARI NEI PROGRAMMI 2014-2020

STRUMENTI FINANZIARI NEI PROGRAMMI 2014-2020 STRUMENTI FINANZIARI NEI PROGRAMMI 2014-2020 Gruppo di lavoro Rete rurale - Autorità di gestione PSR DISR II - Graziella Romito GL competitività Roberto D Auria Giorgio Venceslai Mario Guido Fabian Capitanio

Dettagli

Scheda per l'iscrizione ai corsi Fon.Coop Avviso 25 Piani formativi settoriali concordati

Scheda per l'iscrizione ai corsi Fon.Coop Avviso 25 Piani formativi settoriali concordati Scheda per l'iscrizione ai corsi Fon.Coop Avviso 25 Piani formativi settoriali concordati Da inviare compilata a formazione@cgm.coop entro il 10.04.2015 Per iscriversi ai corsi è necessario che la propria

Dettagli

PERFORMANCE FRAMEWORK, RESERVE E REVIEW NELLA PROGRAMMAZIONE 2014-2020. ROMA, 25 FEBBRAIO 2014 (update 14 APRILE 2014)

PERFORMANCE FRAMEWORK, RESERVE E REVIEW NELLA PROGRAMMAZIONE 2014-2020. ROMA, 25 FEBBRAIO 2014 (update 14 APRILE 2014) PERFORMANCE FRAMEWORK, RESERVE E REVIEW NELLA PROGRAMMAZIONE 2014-2020 ROMA, 25 FEBBRAIO 2014 (update 14 APRILE 2014) OBIETTIVI E STRUMENTI Il quadro di riferimento dell attuazione (performance framework)

Dettagli

Categorie dei fondi assicurativi polizze unit-linked

Categorie dei fondi assicurativi polizze unit-linked Categorie dei fondi assicurativi polizze unit-linked FEBBRAIO 2005 INDICE PREMESSA pag. 3 1. DEFINIZIONE DELLE CATEGORIE pag. 4 1.1 Macro-categorie pag. 4 1.2 Fondi azionari pag. 5 1.3 Fondi bilanciati

Dettagli

Energie rinnovabili - Nuovi scenari ed opportunità

Energie rinnovabili - Nuovi scenari ed opportunità Energie rinnovabili - Nuovi scenari ed opportunità Alberto Eichholzer Presentazione dell iniziativa Jessica 10 ottobre 2012 1 Il ruolo di Equiter Chi è? Equiter, società del Gruppo Intesa Sanpaolo, investe

Dettagli

Key Investor Information Documents (KIID) Informazioni chiave per gli investitori

Key Investor Information Documents (KIID) Informazioni chiave per gli investitori Key Investor Information Documents (KIID) Informazioni chiave per gli investitori Fidelity Active STrategy Febbraio 2015 - Italia Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli

Dettagli

Condizioni di Assicurazione

Condizioni di Assicurazione Condizioni di Assicurazione Per il significato dei termini specifici utilizzati nelle presenti Condizioni di Assicurazione, salvo dove diversamente specificato, si prega di far riferimento al Glossario.

Dettagli

1. Descrizione della fusione del comparto di Compam Fund: Europe Dynamic 0/100 nel comparto di Diaman SICAV Mathematics

1. Descrizione della fusione del comparto di Compam Fund: Europe Dynamic 0/100 nel comparto di Diaman SICAV Mathematics CompAM FUND Società d'investimento a Capitale Variabile (SICAV) Sede legale: 4, boulevard Royal, L-2449 Luxembourg Registro delle imprese lussemburghese N B92095 COMUNICAZIONE AGLI AZIONISTI I. COMPARTO

Dettagli

DETERMINAZIONE N 53493/6888/F.P. DEL 09.11.201 2

DETERMINAZIONE N 53493/6888/F.P. DEL 09.11.201 2 DETERMINAZIONE N 53493/6888/F.P. DEL 09.11.201 2 Oggetto: Avviso di chiamata per la costituzione di un elenco di organismi autorizzati all erogazione di interventi di politiche attive del lavoro rivolti

Dettagli

PIANO DI RISTRUTTURAZIONE DELLA METROGAS OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO E SCAMBIO

PIANO DI RISTRUTTURAZIONE DELLA METROGAS OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO E SCAMBIO PIANO DI RISTRUTTURAZIONE DELLA METROGAS OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO E SCAMBIO L Associazione per la Tutela degli Investitori in Titoli Argentini (altrimenti indicata come Task Force Argentina o più semplicemente

Dettagli

Sì, in quanto, le finalità della norma sono assolte attraverso l apertura di un unico conto di base ordinario.

Sì, in quanto, le finalità della norma sono assolte attraverso l apertura di un unico conto di base ordinario. 1) È corretta l interpretazione della Convenzione secondo la quale non sembra che il medesimo consumatore possa aprire più conti di base "ordinari" presso diversi Prestatori di Servizi di Pagamento (di

Dettagli

Città metropolitane e PON Metro

Città metropolitane e PON Metro Città metropolitane e PON Metro Corso di Pubblica Amministrazione e Sviluppo Locale Massimo La Nave 1 L area delle operazioni del PON Il pilastro del PON Metro è l identificazione dei Comuni capoluogo

Dettagli

TITOLO. APPROFONDIMENTO: Il Piano Juncker - COM(2014) 903 RELAZIONE

TITOLO. APPROFONDIMENTO: Il Piano Juncker - COM(2014) 903 RELAZIONE TITOLO APPROFONDIMENTO: Il Piano Juncker - COM(2014) 903 RELAZIONE L idea sottostante al Piano d investimenti per l Europa, meglio conosciuto come Piano Juncker, è che le difficoltà dell economia europea

Dettagli

JPMorgan Investment Funds Global Bond Fund (EUR) (il Comparto )

JPMorgan Investment Funds Global Bond Fund (EUR) (il Comparto ) JPMorgan Investment Funds Global Bond Fund (EUR) (il Comparto ) prospetto semplificato agosto 2006 Comparto di JPMorgan Investment Funds (il Fondo ), SICAV costituita ai sensi della legislazione del Granducato

Dettagli

DIRETTIVE DI ATTUAZIONE - FASE I PRESENTAZIONE DEI PROGETTI INTEGRATI DEI PICCOLI COMUNI (PICO) fonte: http://burc.regione.campania.

DIRETTIVE DI ATTUAZIONE - FASE I PRESENTAZIONE DEI PROGETTI INTEGRATI DEI PICCOLI COMUNI (PICO) fonte: http://burc.regione.campania. Fondo MICROCREDITO PICCOLI COMUNI CAMPANI-FSE P.O. Campania FSE 2007-2013 Asse I Adattabilità Obiettivo specifico c) Obiettivo Operativo c.2 Asse II Occupabilità Obiettivo specifico e) Obiettivo Operativo

Dettagli

IAS n. 7 - IASB Rendiconto finanziario [1] [1]

IAS n. 7 - IASB Rendiconto finanziario [1] [1] Rendiconto finanziario [1] [1] FINALITA' Ambito di applicazione Benefici apportati dalle informazioni sui flussi finanziari Definizioni Disponibilità liquide e mezzi equivalenti Presentazione del rendiconto

Dettagli

5 PIANO FINANZIARIO 5.1 ORGANIZZAZIONE DELLE FONTI DI FINANZIAMENTO E COINVOLGIMENTO DEL SETTORE

5 PIANO FINANZIARIO 5.1 ORGANIZZAZIONE DELLE FONTI DI FINANZIAMENTO E COINVOLGIMENTO DEL SETTORE 5 PIANO FINANZIARIO 5.1 ORGANIZZAZIONE DELLE FONTI DI FINANZIAMENTO E COINVOLGIMENTO DEL SETTORE PRIVATO La nuova fase di programmazione, attivata dal QCS 2000-2006, impegna tutti i soggetti coinvolti

Dettagli

AVVISO PER LA SELEZIONE DI PROGETTI OPERATIVI PER L IMPRENDITORIALITA COMUNALE - (POIC) A VALERE SUL FONDO PISL POIC FSE. Fase I

AVVISO PER LA SELEZIONE DI PROGETTI OPERATIVI PER L IMPRENDITORIALITA COMUNALE - (POIC) A VALERE SUL FONDO PISL POIC FSE. Fase I AVVISO PER LA SELEZIONE DI PROGETTI OPERATIVI PER L IMPRENDITORIALITA COMUNALE - (POIC) A VALERE SUL FONDO PISL POIC FSE Fase I POR FSE 2007-2013 Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione ASSE II

Dettagli

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

PROTOCOLLO D' INTESA PER L ATTUAZIONE DELL ASSE 6 CITTA AT- TRATTIVE E PARTECIPATE DEL POR FESR EMILIA ROMAGNA 2014-2020

PROTOCOLLO D' INTESA PER L ATTUAZIONE DELL ASSE 6 CITTA AT- TRATTIVE E PARTECIPATE DEL POR FESR EMILIA ROMAGNA 2014-2020 Allegato parte integrante - 2 Allegato B) PROTOCOLLO D' INTESA PER L ATTUAZIONE DELL ASSE 6 CITTA AT- TRATTIVE E PARTECIPATE DEL POR FESR EMILIA ROMAGNA 2014-2020 TRA Regione Emilia Romagna, in persona

Dettagli

Modelli di finanziamento innovativi per investimenti nell efficienza energetica: Progetto Europeo MARTE

Modelli di finanziamento innovativi per investimenti nell efficienza energetica: Progetto Europeo MARTE Modelli di finanziamento innovativi per investimenti nell efficienza energetica: Progetto Europeo MARTE Fabio Travagliati Regione Marche Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE Fondi Strutturali

Dettagli

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/31 35. Informazioni sui valori contabili contenuti in differenti classificazioni di rimanenze e l ammontare delle variazioni in queste voci di attività è utile per gli utilizzatori del bilancio.

Dettagli

Supplemento. Goldman Sachs Funds II SICAV

Supplemento. Goldman Sachs Funds II SICAV Supplemento Goldman Sachs Funds II SICAV Società di Investimento Collettivo a Capitale Variabile costituita ai sensi del diritto del Granducato del Lussemburgo (S.I.C.A.V.) Supplemento III del Prospetto

Dettagli

FPJS Manuale descrittivo sui sistemi e le procedure di gestione e controllo del Fondo di Partecipazione JESSICA della Regione Siciliana

FPJS Manuale descrittivo sui sistemi e le procedure di gestione e controllo del Fondo di Partecipazione JESSICA della Regione Siciliana FPJS Manuale descrittivo sui sistemi e le procedure di gestione e controllo del Fondo di Partecipazione JESSICA della Regione Siciliana (Versione 2.0) Versione 2.0 Dicembre 2012 INDICE LISTA DEGLI ACRONIMI...

Dettagli

Stati Generali della Ricerca e dell Innovazione

Stati Generali della Ricerca e dell Innovazione Stati Generali della Ricerca e dell Innovazione «Ricerca & Innovazione: programmazione comunitaria 2014/2020 e Smart Specialisation Strategy gli strumenti di ingegneria finanziaria» Milano, 25 luglio 2013

Dettagli

Attività C2 Servizi finanziari alle PMI. POR 2007-2013 - Regione Umbria. cofinanziato dal FESR

Attività C2 Servizi finanziari alle PMI. POR 2007-2013 - Regione Umbria. cofinanziato dal FESR ATI Prisma 2 Brochure - Versione 4 ottobre 2013 Attività C2 Servizi finanziari alle PMI POR 2007-2013 - Regione Umbria cofinanziato dal FESR Sito internet: www.atiprisma2.it La brochure ha esclusivamente

Dettagli

REGOLAMENTO per la gestione del Patrimonio dell ENPAP

REGOLAMENTO per la gestione del Patrimonio dell ENPAP REGOLAMENTO per la gestione del Patrimonio dell ENPAP INDICE 1. Premesse e riferimenti normativi 2. Contenuti generali 3. Obiettivi della gestione del patrimonio 4. Criteri di attuazione del processo di

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. VISTA la Legge regionale 18 febbraio 2002 n.6 e successive modificazioni;

LA GIUNTA REGIONALE. VISTA la Legge regionale 18 febbraio 2002 n.6 e successive modificazioni; DGR 391 del 22 maggio 2009 OGGETTO: POR FESR Lazio 2007-2013 Obiettivo Competitività regionale e occupazione Attuazione dell Attività III.2 Promozione di trasporti urbani puliti. Approvazione della Scheda

Dettagli

ALLEGATO. della decisione della Commissione. che modifica la decisione C(2013)1573

ALLEGATO. della decisione della Commissione. che modifica la decisione C(2013)1573 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 30.4.2015 C(2015) 2771 final ANNEX 1 ALLEGATO della decisione della Commissione che modifica la decisione C(2013)1573 sull'approvazione degli orientamenti sulla chiusura

Dettagli

Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Sistema Pioneer Fondi Italia. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Sistema Pioneer Fondi Italia. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

ABC News del 09.02.2011

ABC News del 09.02.2011 ABC News del 09.02.2011 A cura della Redazione Entro il 28.02.2011 vanno rilasciate le certificazioni degli utili Entro il prossimo 28 febbraio 2011 scade il termine per il rilascio ai percettori della

Dettagli

Dott. Enrico Maria Vidali CONVEGNO ASSOCIAZIONI SPORTIVE L ATTIVITA DI ACCERTAMENTO E LA COMPLIANCE FISCALE

Dott. Enrico Maria Vidali CONVEGNO ASSOCIAZIONI SPORTIVE L ATTIVITA DI ACCERTAMENTO E LA COMPLIANCE FISCALE Dott. Enrico Maria Vidali CONVEGNO ASSOCIAZIONI SPORTIVE L ATTIVITA DI ACCERTAMENTO E LA COMPLIANCE FISCALE 1 PRESUPPOSTO IMPOSITIVO Ai sensi dell art. 2 del D.Lgs. 446/97 il presupposto dell'irap e' costituito

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA N. 8/POC DEL 16/01/2014

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA N. 8/POC DEL 16/01/2014 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE N. 8/POC DEL 16/01/2014 Oggetto: POR FESR 2007-13 Concessione di un finanziamento agevolato per le imprese del

Dettagli

Linee guida per l'attuazione delle azioni di Informazione e Pubblicità per il periodo di programmazione 2007/2013

Linee guida per l'attuazione delle azioni di Informazione e Pubblicità per il periodo di programmazione 2007/2013 Linee guida per l'attuazione delle azioni di Informazione e Pubblicità per il periodo di programmazione 2007/2013 CCI:2007IT162PO001 INDICE INDICE... 1 PREMESSA... 2 1. OBIETTIVI E DESTINATARI DELLE AZIONI

Dettagli

Informazioni sul Conto economico

Informazioni sul Conto economico Informazioni sul Conto economico Ricavi 5.a Ricavi delle vendite e delle prestazioni - Euro 327,6 milioni I Ricavi delle vendite e delle prestazioni sono così composti: Vendita di energia - 374,4 (374,4)

Dettagli

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

OPERAI AGRICOLI E FLOROVIVAISTI

OPERAI AGRICOLI E FLOROVIVAISTI Istituto Nazionale Previdenza Sociale ALLEGATO n.1 OPERAI AGRICOLI E FLOROVIVAISTI MINIMI SALARIALI MENSILI DI AREA IN VIGORE DAL 1 gennaio 2011 AREE PROFESSIONALI MINIMI AREA 1a 1.200,00 AREA 2a 1.100,00

Dettagli

SOGE-PARTNERS INVESTIMENTO PARTE III DEL PROSPETTO D OFFERTA - ALTRE INFORMAZIONI

SOGE-PARTNERS INVESTIMENTO PARTE III DEL PROSPETTO D OFFERTA - ALTRE INFORMAZIONI SOGELIFE S.A. Compagnia lussemburghese di assicurazione sulla vita Sede sociale: 11, avenue Emile Reuter L-2420 Lussemburgo R.C. Lussemburgo B 55612 SOGE-PARTNERS INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto

Dettagli

Bilateral Investment Treaty between Italy and Indonesia

Bilateral Investment Treaty between Italy and Indonesia Bilateral Investment Treaty between Italy and Indonesia This document was downloaded from ASEAN Briefing (www.aseanbriefing.com) and was compiled by the tax experts at Dezan Shira & Associates (www.dezshira.com).

Dettagli

Direzione Tecnica Vita Sistema di Offerta Vita e Previdenza Documento Commerciale ad uso interno. Report Gestionale IV Trimestre 2014 Pagina 0

Direzione Tecnica Vita Sistema di Offerta Vita e Previdenza Documento Commerciale ad uso interno. Report Gestionale IV Trimestre 2014 Pagina 0 Report Gestionale IV Trimestre 2014 Pagina 0 Report Gestionale IV Trimestre 2014 Pagina 1 La Gestione Separata è un Fondo, costituito da un insieme di Attività Finanziarie, gestito dalla Compagnia di Assicurazioni

Dettagli

Goldman Sachs Funds II SICAV

Goldman Sachs Funds II SICAV Supplemento Prospetto Goldman Sachs Funds II SICAV Società di Investimento Collettivo a Capitale Variabile costituita ai sensi del diritto del Granducato del Lussemburgo (S.I.C.A.V.) Supplemento IV del

Dettagli

DISPOSITIVO AZIONI DI SISTEMA - RAFFORZAMENTO DEL SISTEMA DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE E DELL'ISTRUZIONE FSE Mis. C1

DISPOSITIVO AZIONI DI SISTEMA - RAFFORZAMENTO DEL SISTEMA DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE E DELL'ISTRUZIONE FSE Mis. C1 INDICAZIONI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI COFINANZIABILI CON IL FONDO SOCIALE EUROPEO OBIETTIVO 3 ANNO 2002 DISPOSITIVO AZIONI DI SISTEMA - RAFFORZAMENTO DEL SISTEMA DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE E

Dettagli

Programmazione FSE 2014-2020: definizione dei contenuti e confronto con il partenariato ed i territori. Rieti, 5 novembre 2013

Programmazione FSE 2014-2020: definizione dei contenuti e confronto con il partenariato ed i territori. Rieti, 5 novembre 2013 Programmazione FSE 2014-2020: definizione dei contenuti e confronto con il partenariato ed i territori Rieti, 5 novembre 2013 Presentazione degli incontri territoriali Finalità degli incontri Dare continuità

Dettagli

Periodico informativo n. 47/2012

Periodico informativo n. 47/2012 Periodico informativo n. 47/2012 Il Fondo di solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza

Dettagli

Sistema di misurazione e valutazione delle posizioni dirigenziali

Sistema di misurazione e valutazione delle posizioni dirigenziali Allegato Sistema di misurazione e valutazione delle posizioni dirigenziali Approvato con Delibera di Giunta n. 7 del 1/0/01 Comune di Prato Regolamento per l ordinamento degli Uffici e dei Servizi Allegato

Dettagli

FONDO PRESTITI PARTECIPATIVI

FONDO PRESTITI PARTECIPATIVI 2 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE LIGURIA OBIETTIVO COMPETITIVITA REGIONALE E OCCUPAZIONE PROGRAMMA OPERATIVO 2007-2013 Parte Competitività COFINANZIATO DAL F.E.S.R. - FONDO EUROPEO DI SVILUPPO

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Mediocredito Trentino Alto Adige S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "MEDIOCREDITO TRENTINO ALTO ADIGE S.p.A. OBBLIGAZIONI ZERO COUPON" Mediocredito Trentino Alto Adige S.p.A.

Dettagli

HELP 03 RIMBORSI SPESE

HELP 03 RIMBORSI SPESE a cura di Flavio Chistè RIMBORSI SPESE RIMBORSI SPESE Nella gestione ordinaria degli enti non commerciali accade spesso che vengano erogate delle somme ai collaboratori, ai professionisti e ai dipendenti

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI GENERALI

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI GENERALI - SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI GENERALI - SÌCRESCE FLESSIBILE ED. 06/2015 SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali, da consegnare obbligatoriamente all investitore-contraente

Dettagli

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28. Partecipazioni in società collegate

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28. Partecipazioni in società collegate PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28 Partecipazioni in società collegate SOMMARIO Paragrafi Ambito di applicazione 1 Definizioni 2-12 Influenza notevole 6-10 Metodo del patrimonio netto 11-12 Applicazione

Dettagli

Deliberazione Giunta Regionale n. 19 del 07/02/2014

Deliberazione Giunta Regionale n. 19 del 07/02/2014 Deliberazione Giunta Regionale n. 19 del 07/02/2014 Dipartimento 51 - Programmazione e Sviluppo Economico Direzione Generale 1 - Programmazione Economica e Turismo Oggetto dell'atto: MISURE VOLTE AL SOSTEGNO

Dettagli

REGIONE CALABRIA Dipartimento Attività Produttive CALABRIA

REGIONE CALABRIA Dipartimento Attività Produttive CALABRIA CALABRIA L. R. 40/2008 FONDO DI ROTAZIONE PER LA RICAPITALIZZAZIONE E LA RISTRUTTURAZIONE DELLE FINALITA Favorire nuovi investimenti, ammodernamenti e sviluppo delle strutture aziendali dei settori commerciali,

Dettagli

Sezione MANIFATTURIERO GIOVANILE

Sezione MANIFATTURIERO GIOVANILE Allegato A) Scheda di dettaglio Finalità generale Obiettivo operativo Territori interessati Soggetti beneficiari CREAZIONE D'IMPRESA Sezione MANIFATTURIERO GIOVANILE Consolidare lo sviluppo economico accrescendo

Dettagli

COPERTURA BANDA LARGA IN ITALIA. (in rosso le aree in Digital Divide)

COPERTURA BANDA LARGA IN ITALIA. (in rosso le aree in Digital Divide) COPERTURA BANDA LARGA IN ITALIA (in rosso le aree in Digital Divide) AL VIA BANDI PER 900 MLN DI EURO PER AZZERARE DIGITAL DIVIDE E BANDA ULTRALARGA Internet veloce per 7 mln. di cittadini, 5000 nuovi

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE E CONTABILITÀ

REGOLAMENTO DI GESTIONE E CONTABILITÀ Istituto nazionale di statistica REGOLAMENTO DI GESTIONE E CONTABILITÀ Approvato con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 novembre 2002, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 95 del 24

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazione Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta a illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

FIDELITY FUNDS Supplemento del novembre 2014 al Prospetto del giugno 2014

FIDELITY FUNDS Supplemento del novembre 2014 al Prospetto del giugno 2014 FIDELITY FUNDS Supplemento del novembre 2014 al Prospetto del giugno 2014 Il presente supplemento è parte integrante del Prospetto di Fidelity Funds del giugno 2014 e comprendente il supplemento dell agosto

Dettagli

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Alternative Fund 1 Alternative Fund 2 Alternative Fund 3 ART. 1) ISTITUZIONE E DENOMINAZIONE DEL FONDO MEDIOLANUM INTERNATIONAL LIFE LTD., Compagnia di Assicurazioni sulla

Dettagli

Il presente Prospetto Semplificato è traduzione fedele dell ultimo Prospetto Semplificato approvato dalla competente autorità di vigilanza irlandese.

Il presente Prospetto Semplificato è traduzione fedele dell ultimo Prospetto Semplificato approvato dalla competente autorità di vigilanza irlandese. Il presente Prospetto Semplificato è traduzione fedele dell ultimo Prospetto Semplificato approvato dalla competente autorità di vigilanza irlandese. Gli Amministratori RUSSELL INVESTMENT COMPANY IV PUBLIC

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di MEDIOLANUM TRIO prodotto finanziario-assicurativo di tipo Unit Linked.

Offerta pubblica di sottoscrizione di MEDIOLANUM TRIO prodotto finanziario-assicurativo di tipo Unit Linked. Offerta pubblica di sottoscrizione di MEDIOLANUM TRIO prodotto finanziario-assicurativo di tipo Unit Linked. Scheda Sintetica è un prodotto di Retro di copertina 1/4 INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE ART. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO ED OBBLIGHI DELLA SOCIETÀ AIG Foundation Formula (di seguito il Contratto ) è un Contratto di assicurazione sulla vita di tipo Unit Linked a premio

Dettagli

Gazzetta ufficiale dell'unione europea

Gazzetta ufficiale dell'unione europea 29.7.2014 L 223/7 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 821/2014 DELLA COMMISSIONE del 28 luglio 2014 recante modalità di applicazione del regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio

Dettagli

Supplemento. Goldman Sachs Funds II SICAV

Supplemento. Goldman Sachs Funds II SICAV Supplemento Goldman Sachs Funds II SICAV Società d Investimento Collettivo a Capitale Variabile costituita ai sensi del diritto del Granducato del Lussemburgo (S.I.C.A.V.) Supplemento II del Prospetto

Dettagli

3. Destinatari Studenti residenti nel Comune di Isola del Giglio che frequentano le scuole superiori in ambito regionale.

3. Destinatari Studenti residenti nel Comune di Isola del Giglio che frequentano le scuole superiori in ambito regionale. Bando provinciale per l assegnazione di buoni studio a favore degli studenti residenti nel Comune di Isola del Giglio mis. C.2 POR Ob.3 2000-06 anno scolastico 2007/08 Premessa La Provincia di Grosseto

Dettagli

Life Income 360. prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (codice prodotto 750)

Life Income 360. prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (codice prodotto 750) Offerta al pubblico di Life Income 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (codice prodotto 750) Unit linked Prospetto d offerta Condizioni di contratto Regolamento dei Fondi Interni

Dettagli

Nota dei servizi della Commissione n.7 relativa alla spesa ammissibile nel periodo di programmazione 2007-13

Nota dei servizi della Commissione n.7 relativa alla spesa ammissibile nel periodo di programmazione 2007-13 Versione finale del 15/06/2007 COCOF/07/0029/01 Nota dei servizi della Commissione n.7 relativa alla spesa ammissibile nel periodo di programmazione 2007-13 Questo documento è stato preparato dalle Direzioni

Dettagli