Università degli Studi di Perugia Sede distaccata di Assisi Corso di Laurea in Economia internazionale del Turismo TURISTICHE SECONDA PARTE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Università degli Studi di Perugia Sede distaccata di Assisi Corso di Laurea in Economia internazionale del Turismo TURISTICHE SECONDA PARTE"

Transcript

1 Università degli Studi di Perugia Sede distaccata di ssisi Corso di Laurea in Economia internazionale del Turismo Corso di ECONOMI ZIENDLE E RGIONERI PPLICT LLE IMPRESE TURISTICHE SOLUZIONI ESERCIZI SECOND PRTE /2011 cura di Prof.ssa nna Lia Scannerini

2 INDICE ESERCIZI rgomento n. 1: Metodo e Sistema di rilevazione... p. 3 rgomento n. 2: Iva... p 5 rgomento n. 3: cquisti soggetti a Iva ordinaria... p. 14 rgomento n. 4 Vendite soggette a Iva ordinaria... p. 22 rgomento n. 5 cquisti e vendite soggetti al regime speciale Iva 74-ter... p. 27 rgomento n. 6 Costituzione di imprese turistiche... p. 48 rgomento n. 7 Finanziamenti esterni... p. 54 rgomento n. 8 Il fattore lavoro.... p. 66 rgomento n. 9 Operazioni di Intermediazione... p. 70 2

3 rgomento n. 1 Metodo e Sistema di Rilevazione 1) Quale dei seguenti non è un principio fondamentale del metodo della Partita Doppia (una o più risposte): a) in qualunque momento, il totale degli addebitamenti è uguale al totale degli accreditamenti b) in qualunque momento, il totale dei saldi dei conti con eccedenza Dare è uguale al totale dei saldi dei conti con eccedenza vere c) se in un certo momento i saldi Dare e vere di tutti i conti si raccolgono opportunamente in un unico conto, questo conto presenta un eccedenza Dare o vere pari al risultato economico realizzato sino a quel momento. 2) Il Metodo della Partita Doppia si fonda sul principio dualistico, ciò significa che: a) L impiego della partita doppia presuppone che si scelgano due aspetti sotto i quali considerare i fenomeni oggetto di osservazione b) L impiego della partita doppia presuppone che si utilizzino due sezioni di ogni conto per registrare i fenomeni oggetto di osservazione c) L impiego della partita doppia presuppone che ogni rilevazione si riferisca ad almeno due fatti di gestione 3) Le rilevazioni in partita doppia possono osservare i fatti di gestione: a) Sotto un aspetto principale e un aspetto secondario b) Sotto un aspetto originario e un aspetto derivato c) Sotto un aspetto caratteristico e un aspetto accessorio 4) Secondo il Metodo della Partita Doppia: a) L aspetto principale è quello che si rileva in Dare di uno o più conti b) L aspetto secondario è quello che si rileva in vere di uno o più conti c) L aspetto originario è l aspetto del fenomeno che viene per primo osservato d) L aspetto derivato è l aspetto sotto il quale si compie la rilettura del fenomeno sotto un altro angolo visuale e) L aspetto caratteristico è quello che si rileva in Dare o in vere del conto principale f) L aspetto accessorio è quello che si rileva in Dare o in vere del conto secondario 5) Con l impiego del Metodo della Partita Doppia: a) Ogni evento rilevato dà luogo ad una doppia rilevazione: una volta in Dare di uno o più conti, una volta in vere di uno o più conti b) Ogni evento rilevato dà luogo ad una doppia rilevazione: una volta in Dare di un conto principale, una volta in vere di un conto secondario c) Ogni doppia rilevazione si manifesta a seguito dell osservazione simultanea di due fatti di gestione 6) Secondo uno dei tre principi fondamentali della partita doppia: a) Se in un certo momento i saldi Dare e vere di tutti i conti si raccolgono opportunamente in un unico conto, quel conto si accende evidenziando il risultato di periodo b) Se in un certo momento i saldi Dare e vere di tutti i conti si raccolgono opportunamente in un unico conto, quel conto si spegne, presenta, cioè, il risultato di periodo c) Se in un certo momento i saldi Dare e vere di tutti i conti si raccolgono opportunamente in un unico conto, quel conto si spegne, presenta, cioè, saldo pari a zero 3

4 7) Una rilevazione in partita doppia si dice composta: a) Quando all addebitamento di un conto corrisponde l accreditamento di un altro conto b) Quando all addebitamento o accreditamento di un conto corrisponde l accreditamento o addebitamento di più altri conti c) Quando presenta simultaneamente accreditamenti e addebitamenti di più conti 8) Secondo il Sistema del Reddito: a) L aspetto finanziario delle operazioni di gestione rappresenta l aspetto principale b) L aspetto finanziario delle operazioni di gestione rappresenta l aspetto originario c) L aspetto economico delle operazioni di gestione rappresenta l aspetto derivato d) L aspetto economico delle operazioni di gestione rappresenta l aspetto secondario 9) Secondo il Sistema del Reddito: a) Ogni rilevazione deve interessare sia l aspetto economico che l aspetto finanziario b) Esistono rilevazioni che possono interessare esclusivamente l aspetto finanziario c) Non esistono rilevazioni che possono interessare esclusivamente l aspetto economico 10) Indicare l articolazione dei conti economici CONTI ECONOMICI DI CPITLE CONTI ECONOMICI DI REDDITO o COSTI SOSPESI o COSTI D ESERCIZIO o RICVI SOSPESI o RICVI D ESERCIZIO 11) Indicare l articolazione dei conti finanziari CONTI accesi a CREDITI E DEBITI DI FINNZIMENTO CONTI NUMERRI o CERTI o SSIMILTI o PRESUNTI 4

5 1) Che cosa si intende per Valore ggiunto? Il Valore dei beni e servizi venduti rgomento n. 2 IV Il ricavo dei beni e servizi venduti se soggetti a trasformazione Il ricavo dei beni venduti meno il costo dei beni e servizi acquistati per la loro formazione 2) Il regime ordinario Iva prevede l applicazione del metodo di calcolo dell imposta definito: Deduzione di base da base Detrazione di imposta da imposta Nessuna delle risposte precedenti è corretta 3) Indicare i presupposti per l applicazione dell IV OGGETTIVIT SOGGETTIVIT TERRITORILIT 4) Indicare se le seguenti affermazioni sono vere o false VERO FLSO L Iva costituisce sempre un COSTO per l impresa L Iva costituisce sempre un COSTO per il consumatore finale Ordinariamente l iva non costituisce un COSTO per l impresa, ma esistono alcuni casi previsti dalla normativa che fanno eccezione a questa regola generale 5) Indicare i Libri Fiscali Obbligatori ai fini IV REGISTRO FTTURE D CQUISTO REGISTRO FTTURE DI VENDIT REGISTRO CORRISPETTIVI per i commercianti LIBRO MERCI in C/LVORZIONE o DEPOSITO 6) L impresa LF ha venduto beni e servizi per 5000 euro e ha sostenuto i seguenti costi: beni 2000, servizi, 1000, lavoro 1000, oneri finanziari 200. quanto ammonta il valore aggiunto?

6 Presentare le scritture in P.D. relative alle operazioni d esercizio sotto indicate: 7) L impresa BET ha rilevato Iva su acquisti per 120 e Iva su vendite per 180. Eseguire la liquidazione e se dovuto il pagamento Iva mediante c/c bancario. Iva su acquisti Iva su vendite Erario c/iva Erario c/iva Iva su acquisti 120 Iva su vendite Erario c/iva 180 Erario c/iva 60 8) L impresa GMM ha rilevato Iva su acquisti per 200 e Iva su vendite per 180. Eseguire la liquidazione e se dovuto il pagamento Iva mediante c/c bancario. Iva su acquisti Iva su vendite Erario c/iva Erario c/iva Iva su acquisti 200 Iva su vendite Erario c/iva 180 9) L impresa BET ha rilevato Iva su acquisti per 250 e Iva su vendite per 380. Ha inoltre ricevuto note di credito con Iva in Variazione per 60 ed ha a sua volta emesso note di credito con Iva in variazione per 80. Eseguire la liquidazione e se dovuto il pagamento Iva mediante c/c bancario. Iva su acquisti Erario c/iva

7 Iva su vendite Iva c/variazioni Erario c/iva Iva su acquisti 250 Iva su vendite Erario c/iva 380 Erario c/iva Iva c/variazioni 20 Erario c/iva ) L impresa DELT ha rilevato un debito verso l Erario per Iva per 180,30. Eseguire il pagamento Iva mediante c/c bancario, eseguendo il necessario arrotondamento. Erario c/iva 180, rrotondamenti attivi 0,30 Erario c/iva Diversi rrotondamenti attivi 180 0,30 180,30 11) L impresa SIGM ha rilevato per il mese un debito verso l Erario per Iva per 290,30. Dal mese precedente risulta invece un credito Iva in sospeso per 90,40. Eseguire il pagamento Iva mediante c/c bancario, eseguendo il necessario arrotondamento. 90,40 199,90 Erario c/iva 290, ,10 rrotondamenti passivi 7

8 Diversi 200 Erario c/iva 199,90 rrotondamenti passivi 0,10 12) L impresa LF ha venduto servizi per 5400 euro e ha sostenuto i seguenti costi: beni 2400 e servizi 1200 tutti comprensivi di Iva. L impresa è soggetta al regime di imposta base da base. Effettuare le operazioni per il calcolo dell imponibile e dell imposta. 13) Il regime ordinario Iva prevede: liquidazioni e versamenti trimestrali liquidazioni ed eventuali versamenti mensili liquidazioni mensili ed annuale ed eventuali versamenti 14) La nota di variazione Iva: Viene emessa dall impresa che riceve i resi Viene emessa dall impresa che effettua i resi Viene emessa dall ufficio imposte 15) Le fatture emesse: Hanno numerazione casuale Non sono numerate Hanno numerazione progressiva 16) L ambito soggettivo di applicazione dell art. 74-ter riguarda: Le agenzie di viaggio che svolgono attività di intermediazione Le agenzie che svolgono attività di organizzazione viaggi e li vendono direttamente Le agenzie che svolgono attività di organizzazione viaggi e li vendono direttamente o tramite intermediari 17) L ambito oggettivo di applicazione dell art. 74-ter riguarda: L organizzazione di pacchetti turistici secondo l art. 2 del D.L. 111/95, le escursioni che si esauriscono nell arco della stessa giornata e le prestazioni di servizi singoli acquisiti nella disponibilità delle agenzie di viaggio prima che il viaggiatore abbia espresso una specifica richiesta in tal senso Esclusivamente l organizzazione di pacchetti turistici secondo l art. 2 del D.L. 111/95 L organizzazione di pacchetti turistici secondo l art. 2 del D.L. 111/95 e le escursioni che si esauriscono nell arco della stessa giornata 18) L ambito territoriale di applicazione dell art. 74-ter riguarda: La territorialità nazionale La territorialità comunitaria La territorialità internazionale 8

9 19) Secondo la territorialità prevista dall art. 74-ter sono operazioni imponibili: Le operazioni effettuate all interno della comunità europea Le operazioni effettuate al di fuori della comunità europea Le prestazioni miste per la parte effettuata nella comunità europea 20) L Secondo la territorialità prevista dall art. 74-ter sono operazioni imponibili: Le operazioni effettuate all interno della comunità europea e quelle miste per la parte dentro la comunità europea Le operazioni effettuate al di fuori della comunità europea Le operazioni effettuate all interno del territorio italiano Le operazioni effettuate al di fuori del territorio italiano 21) Secondo l art. 74-ter le agenzie che rientrano nell ambito soggettivo di applicazione del regime di deduzione di base da base, devono tenere: Registri dei corrispettivi e degli acquisti secondo l art. 74-ter Registro dei corrispettivi secondo l art. 74-ter e normale registro degli acquisti Registro degli acquisti secondo l art. 74-ter e normale registro dei corrispettivi 22) Il regime Iva previsto dall art 74-ter per le imprese che rientrano nei presupposti oggettivi, soggettivi e territoriali: E il regime di detrazione di imposta da imposta E il regime di detrazione di base da imposta E il regime di deduzione di base da base 23) Lo scorporo dell Iva previsto dalla normativa avviene: Secondo un criterio matematico dividendo la base imponibile lorda per l aliquota Iva Moltiplicando la base imponibile lorda per la percentuale arrotondata del 16,65% Moltiplicando la base imponibile netta per la percentuale del 20% 24) La determinazione dell imposta dovuta secondo l art. 74-ter si determina: Sottraendo i costi imponibili dai corrispettivi imponibili e moltiplicando il risultato per la percentuale del 16,65% Moltiplicando la differenza fra corrispettivi imponibili e costo imponibile per la percentuale del 16,65% e sottraendo il risultato alla base imponibile lorda Moltiplicando la base imponibile netta per la percentuale del 20% 25) Se i corrispettivi imponibili sono inferiori ai costi imponibili: Si determina un credito di costo da rinviare alla liquidazione successiva Si determina una imposta a credito della quale deve essere chiesto il rimborso Si determina un credito di costo del quale può essere chiesto il rimborso 26) Il momento impositivo ai fini Iva 74-ter: E la data del pagamento integrale del corrispettivo E la data di inizio del viaggio o del soggiorno E la data del pagamento integrale del corrispettivo o se antecedente la data di inizio del viaggio o del soggiorno 9

10 27) Riempire il prospetto seguente ai fini del calcolo della base imponibile netta, sapendo che: dal registro dei corrispettivi secondo l art. 74/TER risultano: o corrispettivi relativi ai viaggi eseguiti interamente dentro la UE: ,70 euro; o corrispettivi relativi ai viaggi eseguiti interamente fuori della UE ,00 euro; o corrispettivi relativi ai viaggi misti: ,00 euro. dal registro delle fatture di acquisto secondo l art. 74/TER, risultano: o acquisti relativi ai viaggi interamente svolti nella UE: ,00 euro; o acquisti relativi ai viaggi interamente svolti fuori della UE: ,00 euro; o acquisti relativi ai viaggi misti, per la parte UE: ,00 euro; o acquisti relativi ai viaggi misti, per la parte fuori UE: ,00 euro. dall anno precedente, risulta un credito di costo pari a 1500 euro. IV 74-TER PROSPETTO Da utilizzare per la compilazione della Sezione 1 del Quadro VG (genzie di Viaggio) Rigo VIGGI CORRISPETTIVI COSTI 1 Interamente nella UE 64658, ,00 2 Interamente fuori UE , ,00 3 Misti , ,00 4 TOTLE (1+2+3) , ,00 5 Ripartire i costi misti per la parte UE ,00 6 per la parte fuori UE ,00 DETERMINZIONE DEI CORRISPETTIVI PER LE PRTI UE E FUORI UE 7 Percentuale ricavata dai costi misti 56,20 % 8 Corrispettivi misti per la parte UE (rigo 3 x rigo 7): ,30 9 mmontare dei corrispettivi UE ,00 10 mmontare dei corrispettivi fuori UE ,70 11 mmontare dei costi deducibili ,00 12 Credito di costo dell'anno precedente 1.500,00 13 Base imponibile lorda ,00 14 Credito di costo 15 Base imponibile netta ,37 10

11 28) Riempire il prospetto seguente ai fini del calcolo della base imponibile netta, sapendo che: dal registro dei corrispettivi secondo l art. 74/TER risultano: o corrispettivi relativi ai viaggi eseguiti interamente dentro la UE ,00 euro; o corrispettivi relativi ai viaggi eseguiti interamente fuori della UE ,00 euro; o corrispettivi relativi ai viaggi misti: ,00 euro. dal registro delle fatture di acquisto secondo l art. 74/TER, risultano: o acquisti relativi ai viaggi interamente svolti nella UE: ,00 euro; o acquisti relativi ai viaggi interamente svolti fuori della UE: ,00 euro; o acquisti relativi ai viaggi misti, per la parte UE: ,00 euro; o acquisti relativi ai viaggi misti, per la parte fuori UE: ,00 euro. IV 74-TER PROSPETTO Da utilizzare per la compilazione della Sezione 1 del Quadro VG (genzie di Viaggio) Rigo VIGGI CORRISPETTIVI COSTI 1 Interamente nella UE , ,00 2 Interamente fuori UE , ,00 3 Misti , ,00 4 TOTLE (1+2+3) , ,00 5 Ripartire i costi misti Per la parte UE ,00 6 Per la parte fuori UE ,00 DETERMINZIONE DEI CORRISPETTIVI PER LE PRTI UE E FUORI UE 7 Percentuale ricavata dai costi misti 53,70 % 8 Corrispettivi misti per la parte UE ,50 9 mmontare dei corrispettivi UE ,50 10 mmontare dei corrispettivi fuori UE ,50 11 mmontare dei costi deducibili ,00 12 Credito di costo dell'anno precedente 0 13 Base imponibile lorda 14 Credito di costo 197,50 15 Base imponibile netta 11

12 Premessa Si procede alla liquidazione dell Iva del terzo trimestre. La situazione è la seguente: costi per servizi UE ,00; costi per servizi fuori UE ; costi per servizi misti parte UE 7.000,00; costi per servizi misti parte fuori UE 8.000,00; corrispettivi per viaggi interamente UE ,00; corrispettivi per viaggi interamente fuori UE ,00; corrispettivi per viaggi misti ,00; acquisti ordinari soggetti ad Iva al 20% 2.300,00; acquisti ordinari soggetti ad Iva al 10% 5.400,00; ricavi ordinari soggetti ad Iva al 20% 6.000,00; 29) Determinata l Iva a ex art. 74 ter, in data 30/9 si procede a scorporare l Iva dai ricavi Percentuale corrispettivi misti = 46,67% Base Lorda = Base netta = Imposta = 2.586,30 Ricavi pacchetti UE Iva ex 74- ter /09 Ricavi pacchetti UE a Iva ex 74-ter ) Nella stessa data, si riepiloga la posizione debitoria o creditoria ai fini Iva, nel conto Erario c/iva, per determinare la posizione della Jolly nei confronti dello Stato * 20% = *10% = 540 Iva su acquisti = * 20% = Iva su vendite = Iva su acquisti Erario c/iva Iva su vendite Iva ex 74-ter Erario c/iva Iva su acquisti Iva ex 74-ter Erario c/iva Iva su vendite Erario c/iva

13 31) In data 16 novembre si procede al pagamento dell Iva, con un interesse dell 1%, tramite bonifico bancario. Erario c/iva Interessi passivi ,86 rrotondamenti passivi ,14 Erario c/iva Interessi passivi rrotondamenti passivi a ,86 0,

14 rgomento n. 3 cquisti soggetti a Iva ordinaria 1) L albergo Sole in data 1/9 acquista materiali di consumo per 2500 euro + Iva al 20%. Regolamento a 30 giorni. Materiali di consumo c/acquisti Fornitori Iva su acquisti 500 Fornitori 3000 Materiali di consumo c/acquisti 2500 Iva su acquisti 500 2) L albergo Sole paga il fornitore per l acquisto del 1/9 con un bonifico bancario. Fornitori Fornitori ) In data 1/7 l agenzia di viaggi Quo Vadis acquista mobili per 9000 euro + Iva 20%. Pagamento a 60 giorni. Le spese di trasporto ammontano a 200 euro e sono a carico del venditore, ma le paga il compratore alla consegna. Fornitori c/spese anticipate Cassa Mobili Iva su acquisti Fornitori di immobilizzazioni

15 Fornitori c/spese antic. Cassa 200 Fornitori di immob Mobili 9000 Iva su acquisti 1800 Fornitori di immobilizzaz. Fornitori c/spese ant ) Il 10/8 l agenzia di viaggi Quo Vadis paga in anticipo il fornitore di mobili ottenendo un abbuono finanziario di 90 euro Fornitori di immobilizzazioni Sconti attivi 90 Fornitori di immobilizzaz. bbuoni attivi ) In data 1/5 l albergo Sole acquista un PC per 1900 euro + Iva 20%. Pagamento mediante pagherò a 60 giorni Computer Fornitori di immobilizzazioni Iva su acquisti Cambiali passive Fornitori di immobilizzaz Computer 1900 Iva su acquisti 380 Fornitori di immobilizzaz. Cambiali passive

16 6) 1/4 Il tour operator Qui e Là acquista materiali di consumo per 1200 euro + Iva 20%. Regolamento mediante girata di una cambiale attiva di pari importo rilasciata da un impresa cliente. Materiali di consumo c/acquisti Fornitori Iva su acquisti Cambiali attive Fornitori 1440 Mat. di consumo c/acquisti 1200 Iva su acquisti 240 Fornitori Cambiali attive ) 1/10 L albergo Sole paga in ritardo il fornitore di PC, il quale pretende 30 euro per interessi di mora. Cambiali passive Interessi passivi di mora Cambiali passive Interessi passivi di mora ) 5/4 L albergo Sole acquista materie prime per la ristorazione per Iva 20%. Regolamento a fine mese Materie prime c/acquisti Fornitori Iva su acquisti 16

17 Materie prime c/acquisti Iva su acquisti Fornitori ) 25/4 L albergo Sole riscontra difformità qualitative in alcune materie prime per la ristorazione acquistate il 5/4 e restituisce merce per un valore di 300. Ricevuta nota di credito per Iva 20%. Regolamento a fine mese Resi su acquisti Fornitori Iva c/variazioni 60 Fornitori Resi su acquisti Iva c/variazioni ) 30/11 L albergo LU si affida ad una ditta esterna per la pulizia camere di fine stagione, sostenendo spese per 2500 euro + Iva 20%. Pagamento mediante assegno bancario. Pulizie esterne Fornitori di servizi Iva su acquisti Pulizie esterne Iva su acquisti Fornitori di servizi Fornitori di servizi

18 11) 1/12 L agenzia di viaggi Quo Vadis prende in affitto un immobile per aprire un nuovo punto vendita. L affitto annuale è di euro annui, da corrispondere quadrimestralmente in via anticipata a partire dalla data della stesura del contratto mediante bonifico bancario. Fitti passivi Fitti passivi ) 1/9 Il tour operator Qui e Là stipula un contratto pubblicitario con una emittente privata. La fattura prevede servizi pubblicitari per euro + Iva 20%. Il pagamento avviene mediante girata di una cambiale attiva in portafoglio. Spese di pubblicità Fornitori di servizi Iva su acquisti Cambiali attive Fornitori di servizi 6000 Spese di pubblicità 5000 Iva su acquisti 1000 Fornitori di servizi Cambiali attive ) 15/06 Giungono a scadenza cambiali passive del valore di euro precedentemente emesse dall albergo LU per regolare l acquisto di un frigorifero. Il pagamento avviene regolarmente mediante banca. Cambiali passive Cambiali passive

19 14) 8/2 L albergo Sole incassa regolarmente cambiali attive in scadenza per euro. Cambiali attive Cassa Cassa Cambiali attive ) L agenzia Blu decide di iniziare ad esercitare un attività marginale quale la vendita di materiale turistico accessorio. tale scopo in data 15 aprile si acquistano da un grossista 50 carte stradali e 100 guide turistiche da vendere in agenzia. Il prezzo unitario delle carte è di 3, mentre quello delle guide turistiche è di 10. Rilevare l acquisto in partita doppia.. 50*3 = *10 = cquisti pubblicazioni turistiche cquisti pubblicazioni turistiche ) In data 30/06 si acquistano valori bollati da tenere a disposizione in un apposita cassa, pagando in contanti 362. Valori bollati Cassa Valori bollati Cassa ) In data 1/07 si sostengono spese di pubblicità per Iva 20% pagando con un assegno bancario Spese di pubblicità

20 Iva su acquisti 400 Spese di pubblicità Iva su acquisti a Premessa In data 12/10 l albergo Salieri versa ad un fornitore un anticipo di Iva al 10%, tramite assegno bancario. In data 22/10 riceve le merci del valore di , alle quali si riferisce l anticipo, accompagnate da fattura (Iva 10%). In data 30/10 l albergo esegue il pagamento di quanto dovuto a saldo mediante bonifico bancario. In data 5/11 merci per non rispondenti alle caratteristiche concordate con l acquisto vengono restituite al fornitore, che emette nota di credito Fornitori c/anticipi 18) Rilevare la fattura di anticipo da parte dell albergo Salieri Iva a credito 500 Fornitori c/anticipi Iva a credito ) Rilevare la fattura per le merci da parte dell albergo Salieri. Valore merci nticipo Imponibile Iva Totale fattura cquisto merci Fornitori c/anticipi

21 Iva a credito Debiti verso fornitori cquisti di merci Iva a credito Fornitori c/anticipi Debiti verso fornitori ) Rilevare il pagamento del saldo da parte dell albergo Salieri. Debiti verso fornitori Debiti verso fornitori ) Rilevare il ricevimento della nota di credito da parte dell albergo Salieri. Resi su acquisti Debiti verso fornitori Iva c/variazioni 300 Debiti verso fornitori Resi su acquisti Iva c/variazioni

22 rgomento n. 4 Vendite soggette a Iva ordinaria 1) 1/6 L albergo Sole affitta ad un ristoratore indipendente alcune sale in esubero. L affitto annuale è pattuito in euro da corrispondere bimestralmente in via anticipata a partire dalla data del contratto, mediante bonifico bancario. Fitti attivi Fitti attivi ) L agenzia Blu decide di iniziare ad esercitare un attività marginale quale la vendita di materiale turistico accessorio. Questi beni sono di tipo particolare con Iva assolta all origine. In data 18 aprile vengono vendute in contanti ad un cliente 2 guide e tre carte stradali ad un prezzo unitario di 15 e tre carte stradali ad un prezzo unitario di 5. Rilevare la vendita in partita doppia Vendite pubblicazioni turistiche Cassa Cassa Vendite pubblicazioni turistiche 45 Premessa In data 2/10 l albergo Salieri emette ricevuta fiscale al cliente Rosi per pernottamenti in camera doppia per 5 giorni, al prezzo di 110 a camera a notte ed incassa il relativo importo tramite Bancomat. Il cliente aveva effettuato la prenotazione tramite l agenzia Blu, alla quale vengono riconosciute provvigioni del 7%. In data 5/10 l albergo Salieri riceve la fattura provvigioni. In data 15/10 effettua il pagamento delle provvigioni all albergo tramite bonifico bancario. 3) Rilevare l emissione della ricevuta fiscale al cliente Rosi da parte dell albergo Salieri. 110*5= /110*100=500 Iva = 500*10%=50 Ricavi pernottamento Crediti verso clienti

23 Iva a debito 50 Crediti verso clienti a Ricavi pernottamento Iva a debito ) Rilevare l incasso dal cliente Rosi da parte dell albergo Salieri. Crediti verso clienti Crediti verso clienti 550 5) Rilevare il ricevimento della fattura provvigioni dell agenzia Blu da parte dell albergo Salieri. 550*7% = 38,5 Iva = 38,5*20%=7,7 Provvigioni passive Debiti verso Fornitori agenzia Blu 38,5 46,2 7,7 Iva a credito Provvigioni passive Iva a credito Debiti verso Fornitori agenzia Blu 38,5 7,7 46,2 6) Rilevare il pagamento dell agenzia Blu da parte dell albergo Salieri. Debiti verso Fornitori agenzia Blu 46,2 46,2 23

24 Debiti verso Fornitori agenzia Blu a 46,2 Premessa In data 8/10 l albergo Salieri emette fattura al cliente Verdi per pernottamenti in camera doppia per 3 giorni, al prezzo di 110 a camera a notte ed incassa il relativo importo tramite Bancomat. 7) Rilevare l emissione della fattura al cliente Verdi da parte dell albergo Salieri. 110*3= /110*100=300 Iva 30 Ricavi pernottamento Crediti verso clienti Iva a debito 30 Crediti verso clienti a Ricavi pernottamento Iva a debito ) Rilevare l incasso dal cliente Verdi da parte dell albergo Salieri. Crediti verso clienti a Crediti verso clienti 330 Premessa F In data 15/11 l albergo Salieri riceve dal cliente Bianchi un anticipo di 440 (comprensive di Iva) con bonifico bancario per future prestazioni alberghiere pattuite ed emette fattura di anticipo. Successivamente, in data 30/11, eseguite le prestazioni alle quali si riferisce l anticipo, trattamento di pensione completa per 176 al giorno a persona, per due persone per 7 giorni, emette fattura, che viene incassata mediante Bancomat. Successivamente si rileva insieme al cliente che le giornate da conteggiare erano 6 e non 7 e si emette nota di credito per la correzione. 24

25 9) Rilevare la fattura di anticipo da parte dell albergo Salieri. 440/110*100=400 Iva 40 Clienti c/anticipi Iva a debito 40 a Diversi; Clienti c/anticipi Iva a debito ) Rilevare la fattura per le prestazioni eseguite da parte dell albergo Salieri. 176*2*7= /110*100= = *10%=184 Ricavi pensione completa Clienti c/anticipi Iva su vendite Crediti verso clienti Clienti c/anticipi Crediti verso clienti a Ricavi pensione completa Iva su vendite ) Rilevare l incasso del saldo da parte dell albergo Salieri. Crediti verso clienti

26 a Crediti verso clienti ) Rilevare l emissione della nota di credito da parte dell albergo Salieri. 176*2= /110*100=320 Iva 32 Resi su vendite Crediti verso clienti Iva c/variazioni a Crediti verso clienti 352 Resi su vendite 320 Iva c/variazioni 32 13) L albergo Salieri affitta ad un PCO sale per un evento ad un prezzo di Iva 20%. Per il regolamento emette cambiali che vengono accettate dal cliente. Rilevare la vendita e l emissione di cambiali da parte dell albergo Salieri. Ricavi affitto sale Crediti verso clienti Iva a debito Cambiali attive Crediti verso clienti Ricavi affitto sale Iva a debito Cambiali attive Crediti verso clienti

27 rgomento n. 5 cquisti e vendite soggetti al regime speciale Iva 74-ter Premessa 12/1 Il tour operator Qui e Là vende direttamente al cliente finale un viaggio settimanale alle Maldive per tre persone, con partenza prevista per il 10/03. La quota di partecipazione unitaria è di E, la quota di iscrizione è di 50 a persona. (Operazione interamente fuori UE). 1) lla vendita, il tour operator rileva l acconto, pagato dal cliente con il Bancomat, composto dalle quote di iscrizione più il 30% del prezzo del viaggio. Clienti c/acconti Clienti c/acconti ) 1/3 Dieci giorni prima della partenza il cliente versa il saldo al tour operator, pagando con il Bancomat. Crediti verso Clienti Ricavi Viaggi Fuori UE 4500 Ricavi Quote d iscrizione Clienti c/acconti 1500 Crediti verso Clienti Ricavi Viaggi Fuori UE Ricavi Quote d iscrizione

28 Crediti verso Clienti 4650 Clienti c/acconti Premessa B Per la realizzazione di pacchetti di viaggio a Parigi per il periodo 9-15 aprile il Tour operator Qui e Là sostiene le seguenti spese: Servizi alberghieri acquistati nella propria disponibilità per (Iva inclusa). Fattura ricevuta in data 20 aprile, regolamento fine mese mediante bonifico bancario. Servizi di trasporto acquistati nella propria disponibilità per (non imponibile Iva) Fattura ricevuta in data 10 aprile. Regolamento fine mese mediante bonifico bancario. Servizi a terra per Iva 20%. Fattura ricevuta in data 15 aprile. Regolamento fine mese mediante bonifico bancario. Operazione interamente nella UE. 3) Rilevare il ricevimento delle fatture di acquisto rispettando l ordine cronologico sul libro giornale cquisto Servizi alberghieri UE Debiti verso Fornitori lberghi cquisto Servizi di trasporto UE Debiti verso Fornitori Vettori cquisto servizi a terra Debiti verso Fornitori ltri /04 cquisto servizi di trasporto UE a Debiti verso Fornitori Vettori /04 cquisto servizi a terra UE a Debiti versi Fornitori ltri /04 cquisto servizi alberghieri UE a Debiti verso Fornitori - lberghi

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 5 SCRITTURE DI RETTIFICA SU ACQUISTI e SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI DEBITI 24 ottobre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 3) Rettifiche

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

Operazioni varie di gestione aziendale

Operazioni varie di gestione aziendale Operazioni varie di gestione aziendale di Teresa Tardia Esercitazione di economia aziendale per la classe terza ITC Nel mese di febbraio la ditta GiLuVi, azienda commerciale, ha compiuto le seguenti: 01-feb

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC Le vendite e il loro regolamento Classe III ITC La vendita di merci La vendita di beni e servizi rappresenta un operazione di disinvestimento, per mezzo della quale l impresa recupera i mezzi finanziari

Dettagli

Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione... Celestina Rovetto

Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione... Celestina Rovetto Svolgimento della prova di verifica n. 17 Classe 4 a IGEA, Mercurio, Brocca, Programmatori, Liceo economico, IPSC Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione. Celestina Rovetto Obiettivi della

Dettagli

Il sistema informativo aziendale

Il sistema informativo aziendale Albez edutainment production Il sistema informativo aziendale III classe ITC 1 Alla fine di questo modulo sarai in grado di: conoscere funzioni, obiettivi e struttura del sistema informativo aziendale;

Dettagli

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE Nome e cognome.. Classe Data I beni strumentali Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE di Marcella Givone 1. Costituzione di azienda con apporto di beni strumentali, sia in natura disgiunti

Dettagli

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012 ROMA SOLIDALE ONLUS Codice fiscale 08060901009 Partita iva 09559981007 BORGO PIO 10-00193 ROMA RM Numero R.E.A. 1176430 Fondo di dotazione Euro 350.000 Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C.

Dettagli

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio LE SCRITTURE DI RETTIFICA: Attraverso le scritture di rettifica si rinviano al futuro esercizio componenti positivi e negativi di reddito che si sono manifestati nell esercizio, e quindi sono stati in

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE Le rettifiche su acquisti (vendite) determinano componenti positivi (negativi) di reddito corrispondenti ad una riduzione dei costi di acquisto (ricavi di vendita) rilevati

Dettagli

LE IMPOSTE SUL REDDITO

LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO Il risultato che scaturisce dal bilancio redatto in base alla normativa del codice civile rappresenta il valore di partenza a cui fa riferimento la disciplina

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012)

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) Condividere la conoscenza è un modo per raggiungere l immortalità (Tensin

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Regolamento delle fatture di acquisto. Esempio 1 pagamento con denaro contante:

Regolamento delle fatture di acquisto. Esempio 1 pagamento con denaro contante: Regolamento delle fatture di acquisto. Quando paghiamo una fattura di acquisto il nostro patrimonio netto non subisce variazione dal punto di vista quantitativo, ma solo qualitativo. Se paghiamo in contante

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

FASI DI VITA DELL AZIENDA

FASI DI VITA DELL AZIENDA AZIENDA ORGANIZZAZIONE DI PERSONE E BENI CHE SVOLGE ATTIVITA ECONOMICA IN VISTA DEL SODDISFACIMENTO DEI BISOGNI UMANI. Dalla definizione si estraggono le 3 componenti principali dell azienda. Abbiamo ciò

Dettagli

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI La stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici deve essere effettuata entro 3 mesi dalla scadenza prevista per la presentazione della

Dettagli

I componenti straordinari di reddito

I componenti straordinari di reddito I componenti straordinari di reito Possono essere così classificati: - PLUSVALENZE E MINUSVALENZE. Si originano nel caso di cessione di un cespite, se il valore contabile è diverso dal prezzo di vendita.

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell esercizio.

Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell esercizio. IL BILANCIO DELLE IMPRESE Le imprese sono aziende che hanno come fine il profitto. Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

Capitolo 7 Le scritture di assestamento

Capitolo 7 Le scritture di assestamento Edizioni Simone - vol. 39 Compendio di economia aziendale Capitolo 7 Le scritture di assestamento Sommario 1. Il completamento. - 2. Le scritture di assestamento dei valori di conto secondo il principio

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione Luca Bilancini (Commercialista, Pubblicista, coordinatore scientifico MAP) OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione 1 OIC 23 - Principali novità Non ci sono più i paragrafi relativi alle commesse in valuta

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME ABSTRACT ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME Con l inizio del periodo d imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi:

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: 8. RIMBORSI E INDENNITA 1. Rimborso 1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: Per mancata effettuazione del viaggio

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA PROPORZIONALITÀ

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto Dott. Gianluca Odetto ART. 33 DL 83/2012 Novità Inserimento del piano di ristrutturazione del debito tra le procedure concorsuali. Inserimento tra le ipotesi di non sopravvenienza attiva della riduzione

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

S T A T O P A T R I M O N I A L E 31/12/2012 31/12/2011

S T A T O P A T R I M O N I A L E 31/12/2012 31/12/2011 Ditta 005034 Data: 05/04/2013 Ora: 15.13 Pag.001 A.I.R. - ASSOCIAZIONE ITALIANA RETT - ONLUS VIALE BRACCI 1 53100 SIENA SI ESERCIZIO DAL 01/01/2012 AL 31/12/2012 BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA AI SENSI DELL'ART.2435

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Articolo 17- ter. Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO

Articolo 17- ter. Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO Articolo 17- ter Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO 1. Premessa L art. 1, comma 629 della legge 23 dicembre 2014,

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena

Dettagli

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U COMUNICAZIONE POLIVALENTE (Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto legge n. 78/2010) - Comunicazione delle operazioni legate al turismo effettuate in contanti in deroga all

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative 1 aspetti economici * gestione assicurativa * gestione

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

La documentazione contabile delle operazioni di import/export. Le registrazioni contabili delle operazioni di import/export

La documentazione contabile delle operazioni di import/export. Le registrazioni contabili delle operazioni di import/export La documentazione contabile delle operazioni di import/export Importazioni - Esportazioni Le registrazioni contabili delle operazioni di import/export Importazioni GRUPPO DI LAVORO OPERAZIONI DOGANALI

Dettagli

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile.

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. Signori Azionisti, come illustrato nella Relazione sulla

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Billa Aktiengesellschaft sede secondaria

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

Tassi a pronti ed a termine (bozza)

Tassi a pronti ed a termine (bozza) Tassi a pronti ed a termine (bozza) Mario A. Maggi a.a. 2006/2007 Indice 1 Introduzione 1 2 Valutazione dei titoli a reddito fisso 2 2.1 Titoli di puro sconto (zero coupon)................ 3 2.2 Obbligazioni

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

Distinti saluti Il responsabile

Distinti saluti Il responsabile ENTI PUBBLICI Roma, 15/05/2013 Spett.le COMUNE DI MONTAGNAREALE Posizione 000000000000001686 Rif. 2166 del 30/04/2013 Oggetto: Anticipazione di liquidità, ai sensi dell'art. 1, comma 13 del D. L. 8 aprile

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

Dr. Rag. D Antuono Emilio

Dr. Rag. D Antuono Emilio Aggiornato al 26/02/2013 Copyright Riproduzione Riservata IL REVERSE CHARGE IN EDILIZIA L Art. 1 comma 44 della legge n. 296/2006 ha introdotto nel nostro sistema il meccanismo del REVERSE CHARGE o INVERSIONE

Dettagli

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE Tutto quello che c è da sapere per comprendere meglio l estratto di conto corrente. In collaborazione con la Banca MPS e le Associazioni dei Consumatori: Acu Adiconsum

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

SERVIZIO "FATT-PA NAMIRIAL" LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL PACCHETTO FULL OUTSOURCING

SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL PACCHETTO FULL OUTSOURCING SERVIZIO "FATT-PA NAMIRIAL" LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL PACCHETTO FULL OUTSOURCING Versione 1.0 del 23 giugno 2014 Sommario 1. Introduzione... 2 2. Contenuto della Fattura PA... 2 3. Dati obbligatori

Dettagli

VenereBeautySPA Ver. 3.5. Gestione Parrucchieri e Centro Estetico

VenereBeautySPA Ver. 3.5. Gestione Parrucchieri e Centro Estetico VenereBeautySPA Ver. 3.5 Gestione Parrucchieri e Centro Estetico Gestione completa per il tuo salone Gestione clienti e servizi Tel./Fax. 095 7164280 Cell. 329 2741068 Email: info@il-software.it - Web:

Dettagli

= Circolare n. 9/2013

= Circolare n. 9/2013 = Scadenze + 27 dicembre + Invio degli elenchi INTRA- STAT mensili versamento acconto IVA mediante Mod. F24 + 30 dicembre + Stampa dei libri contabili dell'anno 2012 (libro giornale, registri IVA, libro

Dettagli

Split payment: come regolarizzare le fatture irregolari della Dott.ssa Cristina Seregni

Split payment: come regolarizzare le fatture irregolari della Dott.ssa Cristina Seregni Studio Associato Servizi Professionali Integrati Member Crowe Horwath International Split payment: come regolarizzare le fatture irregolari della Dott.ssa Cristina Seregni Abstract Le fatture emesse mediante

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI INFORMATIVA N. 204 14 SETTEMBRE 2011 IVA LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI Artt. 7-ter, 7-quater e 7-sexies, DPR n. 633/72 Regolamento UE 15.3.2011, n. 282 Circolare Agenzia Entrate

Dettagli

6.10 Compensazione import/export

6.10 Compensazione import/export 6.10 Compensazione import/export Da inviare a: CONAI Consorzio Nazionale Imballaggi Via posta (raccomandata A.R.): Via P. Litta 5, 20122 Milano Via fax: 02.54122656 / 02.54122680 On line: https://dichiarazioni.conai.org

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO L articolo 35, comma 5, D.L. n. 223/2006 ha aggiunto il seguente comma all articolo 17, D.P.R. n. 633/72: Le disposizioni di cui al comma precedente si applicano anche alle

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli