Un estate ricca di avvenimenti culturali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Un estate ricca di avvenimenti culturali"

Transcript

1 Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/ conv. in L. 27/02/2004 n 46 art.1, DCB VERONA - anno III - N 1 Gennaio/Maggio 2007 CONVENTION BUREAU, SI AVVICINA IL MOMENTO DEL VIA Consorzi di Promozione e Commercializzazione Turistica Periodico di attualità ed economia turistica del Consorzio Verona Tuttintorno e Consorzio Lago di Garda è... L OFFERTA TURISTICA VERONESE PROTAGONISTA IN TUTTA EUROPA Un estate ricca di avvenimenti culturali

2 Il nuovo Consiglio Direttivo del Consorzio Verona Tuttintorno Si è svolto mercoledì 23 maggio 2007 il consiglio direttivo di Verona Tuttintorno che ha portato alla cooptazione di due nuovi consiglieri in rappresentanza degli enti pubblici: Renato Bellomi per la Camera di Commercio di Verona e Francesca Tamellini in qualità di assessore protempore del Comune di Verona. Hanno dato le dimissioni i consiglieri Davide Montagnoli e Luca Mastella per consentire l avvicendamento dei rappresentanti pubblici. La staffetta al vertice è avvenuta tra il presidente uscente Claudio Pasquetto e il nuovo presidente Sergio Cucini. Al suo fianco, in qualità di vice presidenti, Carla Filippini e Stefano Ghelli Santulliana. Nuovo Consiglio Direttivo: Cucini Sergio - Verona - alberghi (Hotel Firenze - ConfCommercio) Filippini Carla - agenzie di viaggio (Vertours) Fongaro Matteo - Soave - az. agr. e vitivinicole (Ass. Strade del Vino Lessini Durello) Ghelli Santuliana Stefano - Verona - alberghi (Hotel Leopardi) Iseppi Roberto - Pianura - ville e dimore (Castello di Bevilacqua) Melotti Marco - Lessinia - servizi turistici (Lessinia Touristsport) Nardi Sabina - Valpolicella - ville e dimore (Villa Quaranta) Pasquetto Claudio - Verona - altri servizi (Ass. Chiese Vive) Righetti Cinquetti Eleonella - Verona - pco (Cogest) Salvagno Daniele - az. agricole (Redoro) Sartori Agostino - Valpolicella - servizi turistici (Vivere Molina) Tiengo Paolo - Verona - alberghi (Due Torri Hotel Baglioni) Zambelli Giacomo - ristoranti (Ristorante Pizzeria Quinto Miglio) Bellomi Renato - Camera di Commercio di Verona Tamellini Francesca - Comune di Verona UN CALOROSO BENVENUTO AI NUOVI SOCI: NOME INDIRIZZO COMUNE TELEFONO FAX Airport Hotel Verona**** Via Monte Baldo, 2 Villfranca Bar della Ragione Piazza Erbe, 6 Verona Bar Pizzeria Dei Lamberti Piazza Erbe 30-30/a Verona Bloom Bar Piazza Erbe, 24 Verona Borgo 27 Via Borgo, 27 Grezzana Caffè Filippini Bracerie Piazza Erbe, 26 Verona Casa & Natura B&B Via S. Nazaro, 49 Verona Castello Residenze Via Bassone, 18 Verona F.O.P.E. Via Locchi, 19 Verona Fondazione Gaspari - Avrese Via Nizza, 20 Verona Hotel Aurora** Piazzetta XIV Novembre Verona Hotel Consulting Piazza Duomo, 6 Verona Hotel Victoria**** Via Adua, 8 Verona Hotelissimi**** Via Portogallo, 1/p Villfranca Kokiaje Piazza Erbe, 28 B Verona Media&Tech s.r.l. Via Garofoli, 317/a Verona On Stage Largo Ca di Cozzi, 35 Verona Ristorante Alla Torre degli Artisti Piazza Erbe, 10 Verona Tommasi Viticoltori Via Ronchetto, 2 San Pietro in Cariano Trattoria Caprini Piazza Zanotti, 9 Torbe di Negrar Veneta Investigazioni Via Oriani, 2 Verona Verona 83 Via Fermi, 61 Verona Wintrade s.r.l. Corso S. Anastasia, 11 Verona

3 Ci attendono importanti scelte Non esiste mondo fuori dalle mura di Verona Soltanto purgatorio, supplizio e l inferno stesso si legge sulla targa a fianco al busto di William Shakespeare sui portoni della Brà E mi torna spesso alla mente questa citazione quando penso perché mai un turista dovrebbe decidere di venire a visitare questa città e della fortuna che ha avuto ad essere presa a palcoscenico di un opera del successo letterario e di pubblico del Romeo e Giulietta del bardo inglese. Una fortuna che tendiamo a dilapidare ogniqualvolta non otteniamo i risultati sperati oppure facciamo fatica a replicare i fasti di affluenza di ospiti negli alberghi che i nostri genitori ricordano. Quando mi hanno proposto di impegnarmi nella conduzione del Consorzio ho fatto un esame di coscienza e mi sono domandato se avevo percepito quali erano le potenzialità ed a quali obiettivi potevo contribuire ad ambire attraverso questa missione; è stata una valutazione meditata, corroborata dal punto di vista privilegiato che avevo, confortata dalla comparazione con esperienze analoghe nella nostra ed in altre province venete. Al termine delle mie riflessioni ho capito che se c era uno strumento per contribuire ad aumentare l afflusso di turisti, a migliorare la visibilità della destinazione, in ultima analisi a contribuire a far prosperare anche la mia azienda in un ottica propositiva e non di conservazione, alla ricerca della sottrazione della clientela alla concorrenza con offerte più allettanti o meno costose, questo era il Consorzio ed un tentativo in questa direzione era mio dovere farlo. La preparazione è stata lunga, faticosa, non senza scontri e strascichi, che hanno comunque rivelato personalità altrimenti celate da cordialità solo di facciata; alla fine il risultato è stato raggiunto e, con un contributo solo parziale di tutti quegli enti pubblici, economici e territoriali, che molta attinenza hanno con l afflusso di turisti, nelle diverse classi in cui gli uomini di marketing debbono classificarli, l assetto definitivo del consiglio di amministrazione è stato raggiunto, con consapevolezza di ruoli ed incarichi al suo interno. Dal 23 di maggio sono diventato presidente e mi sono stati affiancati, per consentirmi di sopportare il carico di lavoro, due valenti operatori di successo nel loro campo; ma tutto il consiglio è stato compatto, determinato e Sergio Cucini volitivo nelle decisioni, e così rimarrà, nel rispetto delle diverse opinioni e delle momentanee divergenze, perché ha avuto il tempo di confrontare le personalità di ognuno e di apprezzarne quelle peculiarità che ci darà modo di prendere decisioni e di formulare ed imporre strategie ad una città, ad un territorio, che ha brillato negli ultimi lustri per avere molti attori che parlano di turismo ma che poco fanno per orientare gli sforzi verso un unico obbiettivo, chiaro, alla portata degli sforzi che si possono profondere. E di decisioni da prendere, di obiettivi da perseguire, ce ne sono a iosa: ci sono da razionalizzare i rapporti con tutti gli enti organizzatori di eventi affinché colloquino tra loro al momento della redazione dei calendari; c è la necessità di armonizzare il messaggio promozionale e comunicativo della destinazione per evitare lo spreco di risorse finanziarie, la cui ricerca è nel dna del Consorzio; esiste una potente domanda di creare ex novo una struttura specificatamente dedicata alla promozione di Verona e dell intera provincia come destinazione congressuale; sono da alimentare tutte le iniziative di visibilità che possono essere compiute nelle aree collegate con la nostra città, attualmente ed in prospettiva, attraverso vettori aerei ma, soprattutto, devono essere ingegnerizzate tutte le proposte che sono ideate dai nostri soci e, valutando le quali, stabilire quali hanno la dignità di diventare progetti da elaborare, promuovere e commercializzare in Italia ed all estero. A questo scopo è indispensabile che la struttura giuridica del Consorzio venga adeguata ai tempi, alle esigenze commerciali, alle prospettive di lavoro e di sviluppo affinché possa rispondere con la necessaria modulazione alle esigenze di responsabilità, reperibilità di finanziamenti sul mercato, capacità di sviluppare business dei soci. Per concludere, un doveroso ringraziamento a chi mi ha preceduto, perché ha saputo condurre il vascello attraverso i marosi di acque agitate dall ostilità e dalla supponenza, fortunatamente non generalizzata, formando e gestendo una ciurma ed un comandante adeguati alla bisogna, e perché, malgrado tutto, ha deciso di rimanere imbarcato. Sarà una bella traversata anche perché sarà dei nostri. Sergio Cucini Presidente Consorzio Verona Tuttintorno 3

4 EDITORIALE Ma inchieste e dati sono affidabili? Servirebbe rigore metodologico nell elaborare gli indicatori statistici che riguardano il turismo che non è semplice espressione del tasso di occupazione alberghiera: l offerta è sempre più complessa Claudio Pasquetto tro fuori. Il primo lamentava il vuoto, l altro dichiarava il tutto esaurito. A seconda dell albergatore con cui il giornalista avesse parlato, sarebbe giunto a conclusioni diametralmente opposte, mentre la statistica ufficiale di fine stagione ci segnalerà un tasso di occupazione del 50%. Ma la realtà non è quella del pezzo giornalistico né quella delle statistiche ufficiali. La pigrizia mentale ci porta a leggere il turismo I dati sulle presenze turistiche nel ponte di Pasqua e del primo maggio hanno ridestato, come da tradizione, l attenzione dei media veronesi sui temi del turismo. La stessa attenzione che ritroveremo in occasione del ferragosto e in qualche altro appuntamento oramai fisso nel corso dell anno. Di solito i giornalisti incaricati di realizzare il pezzo chiedono il parere ad alcuni autorevoli rappresentanti degli operatori i quali esprimono delle valutazioni sull andamento delle presenze sulla base di raccolte di ghiera, mentre proprio nel ponte pasquale abbiamo potuto veri- come semplice espressione del tasso di occupazione alber- dati molto empiriche e piuttosto artigianali. Le opinioni così raccolte, senza avere la pretesa di essere statisticamente scientimevano situazioni ben diverse. I monumenti e musei cittadini ficare come la città fosse piena di turisti mentre gli hotel esprifiche, finiscono per essere le uniche informazioni che i non (magari anche questi sarebbero indicatori statistici da utilizzare ) hanno registrato grandi afflussi, probabilmente i ristoran- addetti ai lavori ricevono sull andamento del turismo veronese. Eppure è da tempo che le impressioni raccolte, così come in ti ed i servizi altrettanto. Il problema dunque sarebbe capire alcuni casi anche i dati ufficiali, risultano inadeguate a rappresentare il nostro settore. feria o sul lago? In strutture alberghiere o in tutte quelle nuove dove alloggiavano queste persone: fuori città, nella prima peri- Nel settimo anno dopo il 2000, non siamo ancora riusciti ad attivare un sistema di raccolta di informazioni un poco più scienti- Oppure erano tutti escursionisti? strutture ricettive sorte in giro per il territorio della provincia? fico di uno scambio di telefonate tra amici albergatori. Niente di Se noi iniziassimo a ragionare in questi termini si dovrebbe male certo e comunque, in mancanza di altro, può servire anche questo. Ma dovremmo ragionare con un poco di rigore metodologico ed ammettere che il sistema andrebbe aggiornato e ammodernato, cosa che richiede innanzitutto una crescita culturale degli operatori: quante volte si è tentato di parlarsi fra direttori di hotel e quante volte abbiamo assistito a reazioni infastidite di qualcuno che pensa di cedere un segreto aziendale anziché verificare la propria performance rispetto al mercato? E quante volte lo scambio di dati è risultato poco attendibile nel tasso di occupazione o nel prezzo medio di vendita? Un pò per consuetudine e un po per pigrizia, i ragionamenti fanno quasi sempre riferimento alla sola situazione ricettiva del centro città, non tenendo conto di una offerta che si è andata sempre più ampliando, specie nella periferia e nella cintura attorno a Verona. Riguardo al ponte pasquale ad esempio, mi sono confrontato con due albergatori entrambi di hotel a 4 stelle, uno in città l al- 4

5 aprire la strada anche a serie riflessioni circa la nascita di nuove strutture ricettive, senza voler per questo pensare di bloccare lo sviluppo e gli investimenti di nessuno. Ma se a Verona nasceranno nuove strutture ricettive, potrebbe essere interessante ad esempio pianificare che vadano ad intercettare nuovi target di mercato rispetto a quelle degli hotel esistenti. Verona ha esercitato il proprio fascino perché è bella, perché è nota, perché è promossa perché offriva ed offre molto. Eppure non sono mancate prese di posizioni vecchie di almeno dieci anni, sepolte dalla storia e dall economia turistica. Da un lato alcuni operatori chiedevano grandi mostre per attirare i turisti, dall altra qualche politico spiegava il mancato tutto esaurito negli hotel parlando di prezzi troppo alti. Mai come in questo caso due prese di posizione così poco meditate cozzavano con la realtà: la grande mostra (Il Settimo Splendore con la riapertura del Palazzo della Ragione) c era, e le tariffe degli hotel non erano alte, anzi le offerte non mancavano. La banalità di certe esternazioni e ragionamenti ci allontana dalla realtà e finisce solo per incrementare un gioco di contrapposizione che allontana da una gestione comune e ragionata del settore turistico. E ora di dichiarare guerra ad affermazioni lapidarie e sballate quali Verona è la quarta città d arte in Italia e all antitetica Verona non è una città d arte. Verona è sicuramente una città d arte, ed è anche una città ben conservata e ben mantenuta. Ma i suoi monumenti, le sue dimensioni la sua storia non sono quelli di Venezia, di Roma o di Firenze. E non lo saranno mai. Soprattutto la città d arte non è in grado di garantire un tasso di occupazione adeguata a tutte le strutture ricettive che stanno nascendo; neppure è pensabile che in futuro siano gli Enti Pubblici a farsi carico di realizzare eventi (costosi) in grado di garantire la crescita costante dei flussi turistici. Diventerà pertanto strategico sviluppare nuovi prodotti turistici e, in questo senso, il territorio fuori dalle mura storiche della città dovrà diventare protagonista, nell interesse della città stessa. UN SALUTO E UN ARRIVEDERCI Questo mio editoriale è l ultimo che scrivo in qualità di presidente del Consorzio. Dopo cinque anni e mezzo ho ritenuto giusto lasciare spazio ad altre persone che hanno dato la loro disponibilità a lavorare per il nostro territorio. Non esistono gli uomini (e nemmeno le donne ) per tutte le stagioni ed il Consorzio non deve essere identificato con una sola persona, perché appartiene a tutti noi. Con i nuovi consiglieri, con il nuovo presidente e con i vice presidenti abbiamo instaurato un rapporto molto cordiale, di stima e collaborazione e sono certo sapranno fare benissimo. Voglio però qui ringraziare pubblicamente alcuni dei consiglieri che con l occasione del rinnovo delle cariche del Consorzio Verona Tuttintorno hanno scelto di non ricandidarsi. Persone come Aldo Lorenzoni, Lino Gambaretto, Luciano Leso, Marco Saccardi che in questi tre anni, per qualcuno anche più, hanno aiutato e favorito con intelligenza e saggezza la crescita del Consorzio. Un grazie anche ai consiglieri rimasti in Consorzio e che sapranno aiutare a traghettare il Consorzio da una fase pionieristica ad una di crescita e scientificazione portando a compimento progetti di ampio respiro che il Consiglio precedente ha saputo delineare sviluppando ulteriormente la promocommercializzazione del nostro sistema turistico. Un ringraziamento poi a tutte quelle aziende e quegli Enti che hanno saputo e voluto iniziare a lavorare assieme: i risultati positivi si sono visti, la rete di relazioni è cresciuta. Un grazie al personale e ai collaboratori della struttura del Consorzio che operano con dedizione, talvolta in situazioni difficili, data la complessità della macchina Consorzio. A tutti loro e a tutti voi va il mio ringraziamento per la stima e per l amicizia concessami. Io continuerò, in altra veste, a dare il mio apporto per lo sviluppo di Verona Tuttintorno. Grazie, di cuore. Claudio Pasquetto Past President Consorzio Verona Tuttintorno 5

6 SOMMARIO VERONA TURISMO MAGAZINE Periodico di attualità ed economia turistica del Consorzio VeronaTuttintorno Anno III - N. 1 Gennaio/Maggio 2007 Editore: Consorzio Verona Tuttintorno Direttore: Claudio Pasquetto Direttore responsabile: Mirko Aldinucci Aut. del tribunale di Verona n.1629 del Spedizione in abbonamento postale 45% art. 2 comma 20/b legge 662/96 Filiale di Verona Hanno collaborato: Alessandra Albarelli Ciset Studio grafico: Giacomo Corradi Consorzio Verona Tuttintorno Foto di Copertina Estate Teatrale Veronese Fotografie: Archivio Verona Tuttintorno Stefano Signorini Estate Teatrale Veronese Fondazione Arena Marco Melotti Archivio Lago di Garda è... Luca Bussola Stampatore: RDM Group S.r.l. Via Garofoli, 350 S. Giovanni Lupatoto Verona EDITORIALE Ma inchieste e dati sono affidabili? 4 LA VOCE DELLA REGIONE Zaia: un immagine unitaria del Veneto 7 Road show di successo in Germania 10 IN COPERTINA Un Festival lirico con tante novità 11 Estate teatrale per palati fini 13 ll Settimo Splendore 14 Mazzi: sarà l ambasciatrice di Verona 16 Giulietta e Romeo, il mito si rinnova 17 ATTIVITÀ Consorzi, una... Fiera presenza 18 Verona strizza l occhio alla Francia 21 La grande vela di scena sul Garda 23 I frutti delle Settimane veronesi 25 Lifting per la funivia di Malcesine 26 I cinque sensi per scoprire il lago 27 BREVI Tutti i tesori della Pianura veronese in una brochure Due guide del Touring rivolte a bambini e studenti 28 Lessinia in Tavola torna il prossimo autunno Guida del Cai: arrampicarsi tra il lago ed il fiume Casa Veneta - Urlaub im ganzen Jahr, un giornale per la Germania 29 Gardaland, la stagione entra nel vivo La provincia da scoprire compie tre anni 30 Museo della Radio, un viaggio tra pezzi storici e curiosità Paesaggio... Soave decanta un territorio... divino Hotelissimi, a Villafranca un albergo per business man 31 FOCUS Federcongressi e le istituzioni 32 PROGRAMMA Convention Bureau, obiettivo vicino 33 TREND L Italia e il turismo internazionale 35 ITINERARI La Valpantena verso Erbezzo 39 A spasso per i sentieri del Baldo 41 Con il sostegno di Stampato con il contributo L.R. 33/02 6

7 LA VOCE DELLA REGIONE Zaia: un immagine unitaria del Veneto Il vicepresidente della Regione, che ha la delega per il turismo, commenta i dati del 2006 e parla di prospettive e progetti per il Si punta al consolidamento dei mercati tradizionali e alla penetrazione nei Paesi emergenti Il contatore del turismo veneto si è attestato nel 2006 a quota presenze ufficialmente registrate, generate da arrivi. La crescita complessiva dei pernottamenti è stata del 4,63 per cento rispetto al 2005, con un significativo +6,59 per cento per quanto riguarda gli ospiti stranieri, mentre il numero dei turisti è aumentato del 7,78 per cento (+8,19 per cento quelli provenienti dall estero). Sono cifre che ribadiscono l assoluto primato del Veneto nello scenario del turismo italiano, che si lascia alle spalle, ad almeno due decine di milioni di presenze di distanza, altre Regioni. Sono molto soddisfatto per la stagione straordinaria che si è conclusa. Nel 2006 abbiamo posto le basi per un ulteriore rilancio di immagine e di servizi reali al turista in un rapporto stretto con gli operatori che sono i veri artefici del successo turistico della nostra regione: grazie al loro impegno abbiamo recuperato e superato i risultati antecedenti alla crisi determinata dall 11 settembre Nell anno corrente avremo a disposizione la nuova legge quadro, scritta con il sistema turistico regionale, che punta soprattutto a eliminare il peso dei vincoli burocratici e a consentire offerte di tipo moderno, richieste dagli ospiti. Ma soprattutto si sta consolidando l immagine unitaria del Veneto come regione dall offerta completa, suggerita dalle sette punte della stella colorata che, affiancata dal Leone di San Marco, è diventata il simbolo del nostro turismo. Il ritorno degli ospiti tedeschi, è stato anche l effetto della campagna di valorizzazione condotta capillarmente nelle maggiori città della Germania all inizio dell anno e alla presenza attiva durante i campionati mondiali di calcio. Le presenze tedesche, i primi clienti del Veneto in cifre assolute, sono infatti cresciute del 6,35 per cento, raggiungendo quota Seguono gli austriaci ( presenze, + 3,78 per cento), gli inglesi ( presenze, +1,93 per cento), gli olandesi ( presenze, +11,91 per cento), gli statunitensi (1.826 mila presenze, +13,37 per cento, con una crescita degli arrivi del 12,69 per cento, pari a turistici, cifre che portano i turisti Usa al secondo posto dopo gli arrivi tedeschi, che ammontano a ). Ma sono cresciute in maniera molto significativa anche le presenze russe (+22,19 per cento), quelle irlandesi (+26,65 per cento), quelle dalla Grecia (+ 24,39 per cento) e dalla Cina (+10,75 per cento). Il 7

8 Oltre 21 milioni e mezzo di euro per la promozione del Veneto, che rimane il motore turistico d Italia : lo sceglie un viaggiatore su sei Il 2007 deve essere l anno della svolta nella valorizzazione dell immagine del Veneto turistico, per la quale opereremo secondo una strategia coordinata volta ad ottimizzare gli effetti delle diverse iniziative e a mettere in sinergia le varie potenzialità. Lo afferma il vicepresidente Luca Zaia, che fa riferimento all approvazione da parte della Giunta veneta del Piano di promozione turistica per l anno corrente. E un programma - aggiunge - con il quale offriamo il Veneto come prodotto unitario nei mercati interno ed internazionale, con l obiettivo di fidelizzare e consolidare i mercati tradizionali Europei, come Germania, Austria, Belgio, Est Europa, Francia, Regno Unito, penisola Iberica, Nord Europa; i mercati degli Usa, del Canada e del Giappone. Il tutto senza trascurare mercati emergenti e potenziali quali Cina, Corea, India, Israele, dove evidenziare le caratteristiche del prodotto turistico veneto. Il Veneto - ribadisce Zaia - è il motore turistico d Italia: un viaggiatore su sei tra quelli che scelgono la Penisola, soggiorna in uno o più segmenti turistici della regione, leader anche del turismo internazionale con i suoi 60 milioni di presenze generate da 13 milioni e mezzo di arrivi. La ricettività alberghiera ed extralberghiera si distingue per la sua molteplice offerta che permette di soddisfare i desideri degli ospiti in funzione delle loro aspettative. Gli esercizi alberghieri sono 3.079, con posti letto, e sono le strutture extralberghiere, con posti letto. La disponibilità complessiva di posti letto supera il 15 per cento dell intero totale nazionale. Un altro segmento rilevante è rappresentato dalle strutture ricettive all aria aperta: circa 170 imprese con 185 esercizi. Gli occupati in attività turistiche risultano essere 272 mila, dei quali 142 mila nella ricettività e nella ristorazione, 47 mila nell agroalimentare, 36 mila nelle attività culturali e ricreative, 25 mila nelle attività industriali e artigianali. Il bilancio per il 2007 prevede una dotazione finanziaria complessiva di 21 milioni 600 mila euro, dei quali 14 milioni 250 mila euro per la realizzazione di iniziative finalizzate allo sviluppo unitario e complessivo del sistema turistico regionale e il resto per le iniziative contenute nei Piani di attività proposte dalle Strutture Associate dei Sistemi Turistici Locali. Le azioni del Piano - conclude Zaia - si riferiscono ad attività di supporto e di animazione locale; a progetti integrati di sviluppo turistico (come ad esempio il transfert da e per gli aeroporti); a manifestazioni fieristiche in Italia e all estero, sia in collaborazione con l Enit che in forma autonoma; a comunicazione e promozione; alla promozione integrata del sistema veneto. Veneto è però ricercato dagli stessi turisti italiani, le cui presenze sono state , con una crescita soprattutto di piemontesi (+3,08 per cento) e trentini (+4,89 per cento). Dell ottima performance del Veneto turistico hanno beneficiato tutti i comprensori; sono di segno positivo i risultati di spiagge, mare, lago, montagna, terme e città d arte. Queste ultime sono la meta preferita degli ospiti per arrivi, dove segnano anche i migliori risultati di crescita, +9,4 per cento ( ); le spiagge sono invece la meta privilegiata per le ferie e dunque per i lunghi soggiorni, con presenze (+5 per cento), generate da arrivi. In questo scenario, la provincia di Verona non è stata certo da meno, ha infatti visto un incremento dei turisti rispetto al 2005 superiore al 5% per un totale di presenze. Questi dati riempiono certo di soddisfazione, ma spingono anche a mettere in atto strategie regionali volte a mante- 8

9 LA VOCE DELLA REGIONE nere e incrementare i risultati ottenuti anche in vista della stagione estiva ormai alle porte. Il nostro impegno mira perciò da un lato a rigenerare e consolidare le mete turistiche più affermate, mare, montagna estiva ed invernale, lago e città d arte, puntando ad una sempre più elevata qualificazione dei servizi e della ospitalità per aggiungere valore alla permanenza dei turisti nelle località venete; dall altro a sviluppare e far crescere i turismi emergenti quelli cioè legati al territorio e alle specificità del paesaggio e dell ambiente: percorsi turistici, turismo equestre, turismo naturalistico, turismo enogastronomico, elementi in grado di caratterizzare e ampliare e tipicizzare l offerta turistica regionale. In questo senso quindi la doppia azione del Veneto sarà incentrata nel consolidamento e nella fidelizzazione dei mercati tradizionali (Germania, Austria, Paesi del Nord Europa, Usa) e nella preparazione per le imprese dei nuovi mercati (Cina e India, per esempio) mediante la partecipazione a fiere e ad azioni promozionali mirate che consentano di far conoscere il Veneto nel suo complesso. L altra azione sarà quella invece più interna e tesa a creare un vero sistema integrato della promozione Trentatre potenziali nuovi progetti di marketing con 5,5 milioni di euro di contributi europei e regionali Grazie a 5 milioni 500 mila euro di contributi, di fonte europea e regionale, in Veneto potranno essere realizzati 33 nuovi progetti di marketing territoriale, con lo scopo di individuare e valorizzare le opportunità esistenti in un determinato territorio, che possano essere valutate da potenziali imprenditori come elementi di competitività tali da indurli ad investire in una nuova attività in quell area piuttosto che in un altra. La graduatoria è stata approvata dalla Giunta regionale ed ora si passa alla fase dell erogazione dei fondi. Sulla base dell esperienza acquisita con il bando precedente - ha sottolineato territoriale regionale dove il turismo sia da traino e da sprono per una valorizzazione a tutto campo delle eccellenze del Veneto: miglioramento dei collegamenti viari e aeroportuali, qualificazione del territorio, creazione di piste ciclabili turistiche e di ippovie, messa in rete di un l Assessore alle Politiche Economiche Fabio Gava - si è potuto apprezzare l importanza di questo strumento di promozione economica, anche considerando che i soggetti a cui ci rivolgiamo, Enti locali e Associazioni di categoria, devono produrre uno sforzo importante di confronto con il mondo imprenditoriale per individuare e pubblicizzare le potenzialità endogene di crescita industriale del loro territorio. La chiave di volta di questa iniziativa - ha aggiunto Gava - sta proprio nel mettere a sistema le esternalità positive di cui possono beneficiare le imprese, ad esempio in termini di infrastrutture, servizi, manodopera. Si tratta di un approccio a rete che si può considerare quello maggiormente utile per una crescita strutturale del sistema veneto. sistema dell ospitalità diversificato e in grado di captare le diverse esigenze dei diversi turisti italiani e stranieri che nell arco di tutto l anno solare visitano la nostra regione. Luca Zaia Vicepresidente della Giunta Regionale 9

10 LA VOCE DELLA REGIONE Road show di successo in Germania Regione protagonista di incontri con giornalisti e tour operators nelle principali città tedesche. Comunicatori e addetti ai lavori hanno espresso apprezzamento per l ampiezza dell offerta turistica veneta Grande interesse per le novità, la completezza e la qualità dell offerta turistica veneta e per le opportunità che derivano dai nuovi voli diretti low cost, ma anche pesanti critiche ai ticket turistici, giudicati incomprensibili e che preoccupano i potenziali ospiti. E quanto manifestato dai circa 70 giornalisti di riviste e rubriche specializzate e dai tour operators che hanno affollato a metà marzo lo Sheraton Grand Hotel di Francoforte, in occasione della conferenza stampa del vicepresidente della Giunta regionale Luca Zaia, organizzata per promuovere il turismo del Veneto sul mercato tedesco. L appuntamento rientrava nel Road Show regionale nelle principali città della Germania, iniziato al Cbr (Caravan Boot Reisemarkt) di Monaco a fine febbraio, proseguito alla Borsa Internazionale del Turismo Itb di Berlino all inizio di marzo e che ha visto il vicepresidente del governo regionale in conferenza stampa anche nella Grosser Saal della Literaturhaus di Stoccarda. Ulteriori appuntamenti della campagna Soddisfazione a Palazzo Balbi per l attivazione dei nuovi voli low-cost che interessano il Catullo Soddisfazione anche in Regione per l attivazione di nuovi voli low cost da e per l aeroporto Catullo di Villafranca e per la costituzione della società di marketing territoriale. I nove nuovi voli internazionali low cost collegheranno Verona con Mosca, Sofia, Praga, Varsavia, Parigi, Londra, Madrid, Berlino e Barcellona. Questi nuovi collegamenti aerei - ha detto il vicepresidente della Regione Luca Zaia - oltre a rappresentare un nuovo impulso per il turismo di quest area, faranno sicuramente superare all Aeroporto Catullo di Verona il tetto di 3 milioni di passeggeri all anno, cosa che conferma definitivamente il fatto che i due veri poli aeroportuali del Veneto sono quelli di Venezia e di Verona. Particolarmente importante, inoltre, provenendo dalla Germania oltre il 17 per cento delle nostre presenze turistiche, il collegamento aereo di Verona con Berlino. Occorre però - ha aggiunto il vicepresidente del Veneto - sviluppare e migliorare ulteriormente il marketing territoriale con azioni congiunte e condivise per proporre un offerta sempre più allettante. di valorizzazione del Veneto saranno ad Amburgo e Dusseldorf. Il Veneto è la regione capofila dell ospitalità italiana con 60 milioni di presenze, oltre un quarto delle quali generate da quasi un milione 900 mila turisti tedeschi - ha sottolineato Zaia - che rappresentano i nostri migliori clienti. Con questi incontri vogliamo diffondere una conoscenza completa della nostra regione e della sua straordinaria offerta turistica, che nel raggio di un centinaio di chilometri propone spiagge, città d arte, terme (per le quali siamo stati i primi a certificare i fanghi termali), lago, montagna, parchi naturali, accomunati da un enogastronomia di prim ordine e da una ospitalità che fa parte della nostra tradizione. Per il Veneto - ha aggiunto Zaia - il turismo rappresenta un industria economica che genera 12 miliardi di euro di fatturato annui. Proprio le proposte enogastronomiche sono state particolarmente apprezzate, anche in maniera diretta nel corso delle conferenze di Stoccarda e Francoforte. Il Veneto produce circa 350 prodotti tipici, ha 24 Doc di vino, produce circa 50 milioni di bottiglie di Prosecco Doc, fornisce oltre 70 tipi diversi di formaggio - ha sottolineato l assessore Chisso - ma ha anche un ambiente accogliente, il terzo scalo aeroportuale d Italia e voli a basso costo su nuove rotte in Europa e in Germania, 4 mila Ville Venete, il maggiore polo europeo di qualità nel turismo all aria aperta, con 9 dei 71 campeggi di tutta Europa riconosciuti super dallo stesso Adac. 10

11 IN COPERTINA Un Festival lirico con tante novità L 85ma edizione della stagione areniana, in programma dal 22 giugno al primo settembre, propone tre nuovi allestimenti: Nabucco, Aida e Il Barbiere di Siviglia. In calendario anche La Boheme e La Traviata L 85mo Festival lirico della Fondazione Arena di Verona si svolge quest anno dal 22 giugno al primo settembre con 5 titoli e 49 spettacoli che vedranno impegnati, come sempre, i complessi artistici areniani (orchestra, coro, corpo di ballo) sul palcoscenico all aperto più grande del mondo. Un importante novità del Festival 2007 è che i nuovi allestimenti, anziché due come ogni anno, saranno tre dedicati rispettivamente all opera Nabucco, che inaugura le rappresentazioni nell anfiteatro, ad Aida ed a Il Barbiere di Siviglia. Nabucco, l opera di Verdi più eseguita in Arena dopo Aida, debutta il 22 giugno in un nuovo allestimento affidato a Denis Krief, notissimo regista francoitaliano, che si occuperà anche delle scene, dei costumi e delle luci; l opera sarà diretta da Daniel Oren, uno degli artisti più amati dal pubblico areniano alla sua diciannovesima stagione veronese. Responsabile del coro, per questa e per tutte le opere in programma, Marco Faelli. Protagonista, nel ruolo del titolo, Leo Nucci, che quest anno festeggia i suoi 30 anni in Arena e che sarà il grande mattatore del Festival impegnato anche ne Il Barbiere di Siviglia come Figaro; per alcune recite Nabucco sarà Ambrogio Maestri. Tra gli altri interpreti di Nabucco, Maria Guleghina, Susan Neves, Andrea Gruber (Abigaille), Nino Surguladze (Fenena), Carlo Colombara (Zaccaria), Fabio Sartori e Valter Borin (Ismaele). Dell opera, che in Arena ha avuto finora 16 edizioni con 146 rappresentazioni, sono previste 10 repliche fino al 31 agosto. La seconda opera in cartellone è Aida di Giuseppe Verdi (dal 23 giugno), la grande regina dell Arena che sarà diretta come ormai consuetudine da Daniel Oren: dal 1913, anno in cui ha inaugurato le stagioni liriche, ha avuto 47 edizioni ed ha raggiunto lo scorso anno la 500esima rappresentazione, alla quale è stata dedicata una significativa cartolina commemorativa. Quest anno all Aida è riservato il secondo nuovo allestimento della stagione: se ne occuperà il regista Giampiero Solari affiancato per scene e costumi da Sergio Tramonti. Il ruolo della schiava etiope sarà sostenuto quest anno da tre diversi soprani: Hui He, Micaela Carosi e Amarilli Nizza; i tenori Marco Berti e Piero Giuliacci si alterneranno nella parte di Radames; Marianne Cornetti, Elena Manistina e Dolora Zajick daranno la loro voce ad Amneris mentre Amonasro sarà interpretato da Ambrogio Maestri e Marco Vratogna. Le successive 16 recite di Aida si protrarranno fino al primo settembre, giorno di chiusura del Festival. Per il terzo titolo in programma torna in Arena, La Bohème di Giacomo Puccini nell allestimento del 2005 che ha riscosso grande successo di pubblico e di critica, curato da Arnaud Bernard per la regia e da William Orlandi per scene e costumi. Per La Bohème, in scena dal 30 giugno al 27 luglio (con 7 recite), i complessi artistici areniani 11

12 saranno guidati da Lü Ja, Direttore musicale della Fondazione Arena di Verona. Dopo Tosca, La Bohème è l opera di Puccini più eseguita in Arena: se ne sono avute finora 9 edizioni con 63 rappresentazioni. Protagonisti nei ruoli di Mimì e Rodolfo il soprano Tamar Iveri ed il tenore Marcello Giordani; la parte di Marcello sarà sostenuta da Gabriele Viviani e Fabio Maria Capitanucci, quella di Musetta da Ainhoa Arteta. Il terzo nuovo allestimento del Festival 2007 è dedicato a Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini; se ne occuperà, per regia scene e costumi, il grande artista argentino Hugo de Ana che a Verona ha regalato recentemente splendide edizioni della Tosca di Puccini (luglio 2006) e de La Sonnambula di Bellini (gennaio 2007). L opera sarà diretta da Gabriele Ferro, per la prima volta ospite dell anfiteatro veronese e, per alcune recite, da Claudio Scimone. Come detto, il ruolo di Figaro è affidato a Leo Nucci che si alternerà con Franco Vassallo; tra gli altri interpreti Annick Massis (Rosina), Francesco Meli (Almaviva), Bruno De Simone (Don Bartolo), Orlin Anastassov (Don Basilio). Per quella che è forse l opera più celebre di Rossini e che in Arena ha avuto solo 3 edizioni con 16 rappresentazioni, sono previste 9 recite dal 14 luglio al 30 agosto. Ultima opera del Festival lirico 2007 è La Traviata di Giuseppe Verdi, in scena dal 4 al 24 agosto con 5 recite nell allestimento di Graham Vick (regia) e Paul Brown (scene e costumi) che nel 2004 ha saputo interessare straordinariamente la critica ed il pubblico dell Arena. Il capolavoro verdiano, che finora ha avuto 11 edizioni con 85 rappresentazioni, sarà diretto dal maestro bulgaro Julian Kovatchev, già apprezzato lo scorso anno per Cavalleria Rusticana e Pagliacci; tra gli interpreti, il gradito ritorno in Arena, dopo qualche anno di assenza, del soprano Inva Mula impegnata nel ruolo di Violetta; il tenore Roberto Aronica darà la sua voce al personaggio di Alfredo mentre Ambrogio Maestri e Franco Vassallo interpreteranno Germont padre. Oltre ai 49 spettacoli in Arena il Festival 2007 offrirà, come ogni anno, alcune serate di balletto al Teatro Romano. Ulteriori informazioni sulla stagione areniana, anche relativamente ai prezzi dei biglietti ed alle modalità di acquisto, si possono trovare sul sito internet o telefonando al numero Sullo stesso sito internet da giugno si può conoscere il calendario del Festival lirico

13 Estate teatrale per palati fini IN COPERTINA Perno centrale della kermesse al Romano sarà il 59mo Festival Shakespeariano con il Berliner Ensemble e Lavia superstar, tributo a Goldoni ed esibizione dei Momix. Il direttore artistico Savorelli: «Scelte di qualità» Una manifestazione ricca come sempre, e più di sempre, di appuntamenti e di personaggi di spicco, che accompagnerà l estate di scaligeri e turisti all insegna della prosa, della musica e della danza di qualità. Giampaolo Savorelli definisce così l edizione 2007 dell Estate teatrale veronese di cui è tra i protagonisti da anni, dietro le quinte, in veste di direttore artistico. Perno centrale della kermesse, che si protrarrà dal 21 giugno al 29 agosto, sarà ancora una volta il Festival shakespeariano del Teatro Romano, giunto al 59esimo appuntamento. A inaugurarne la Stagione, il 27 e 28 giugno, una delle più prestigiose compagnie di prosa a livello europeo, il Berliner Ensemble fondato da Bertolt Brecht nel La compagnia, a Verona in esclusiva nazionale, torna in Italia dopo molti anni di assenza e propone Riccardo II di William Shakespeare con la prestigiosa regia di Claus Peymann in un edizione - al Romano in lingua tedesca con sottotitoli in italiano - acclamata dal pubblico e lodata dalla critica, che ha sottolineato la straordinaria interpretazione del protagonista Michael Maertens. Altra esclusiva del Festival è lo spettacolo che Gabriele Lavia - uno dei più apprezzati interpreti shakespeariani che in questa edizione veste i panni del mattatore - ha ideato sull Amleto e che lo vede protagonista assoluto di un one man show nelle serate dal 19 al 21 luglio. Il terzo appuntamento shakespeariano è con la commedia Molto rumore per nulla che debutta, con la regia dello stesso Lavia, in prima nazionale il 3 luglio con repliche fino al 7 luglio. Dedicato a Shakespeare anche lo spettacolo del Balletto dell Arena di Verona: dal 12 al 14 luglio andrà in scena Il sogno veneto di Shakespeare di Maria Grazia Garofoli. Insieme al Bardo, protagonista di sempre, l Estate teatrale punterà quest anno i suoi riflettori con particolare entusiasmo su un altro commediografo d eccellenza, il veneziano Carlo Goldoni, del quale si celebra il trecentesimo anniversario della nascita: dal primo al 4 agosto il sipario si aprirà infatti su Sior Todero brontolon affidato all interpretazione di Giulio Bosetti e alla regia di Giuseppe Emiliani. Per quanto riguarda la danza, dopo la compagnia areniana, dal 25 al 28 luglio è di scena - direttamente da Kiev - il Balletto Nazionale di Ucraina Virsky con le sue vorticose danze folkloristiche che hanno sbalordito e affascinato le platee di tutto il mondo. TEATRO ROMANO PROSA giugno ore 21,15 Berliner Ensemble RICCARDO II di William Shakespeare luglio ore 21,15 MOLTO RUMORE PER NULLA di William Shakespeare luglio ore 21,15 Gabriele Lavia racconta AMLETO di William Shakespeare agosto ore 21 SIOR TODERO BRONTOLON di Carlo Goldoni DANZA luglio ore 21,15 BALLETTO DELL ARENA DI VERONA Il sogno veneto di Shakespeare luglio ore 21,15 BALLETTO NAZIONALE D UCRAINA VIRSKY agosto ore 21 BALLET BIARRITZ Les creatures agosto ore 21 MOMIX - Passion uno spettacolo di Moses Pendleton agosto ore 21 COMPAGNIA TANGO METROPOLIS Tango Metropolis MUSICA VERONA JAZZ 19 giugno 2007 ore AL DI MEOLA 21 giugno 2007 ore PORGY & BESS (Paolo Fresu) 22 giugno 2007 ore NOA 23 giugno 2007 ore GILBERTO GIL MERCATO VECCHIO PROSA 17 luglio ore 21,15 Laboratorio Teatrale RAMM Quattro intrecci di passione e potere da William Shakespeare luglio ore 21,15 Fondazione Aida VILLA VERDI di Beni Montresor 24 luglio ore Compagnia Progetto Unità di Ricerca Teatrale TIMONE D ATENE di William Shakespeare luglio ore 21,15 Teatro Scientifico-Laboratorio UNAVEDOVAPOCO SCALTRA di Paolo Puppa 31 luglio ore 21 Fondazione Aida PIPPI CALZELUNGHE da Astrid Lindgren DANZA 6-7 luglio ore 21,15 Ersiliadanza - GIALLONERO coreografia di Laura Corradi 9 luglio ore 21,15 Spellbound Dance Company CARMINA BURANA coreografia di Mauro Astolfi 11 luglio ore 21,15 Junior Balletto di Toscana STILI CON STILE coreografie d autore 13

14 Il Settimo Splendore Fino al 29 luglio prosegue la mostra sulla malinconia arricchita da 200 capolavori E anche in questo caso c è spazio per una ricorrenza: per il 180simo anniversario della morte di Ludwig Van Beethoven, dal 9 all 11 agosto il Ballet Biarritz rende omaggio al grande musicista, con Les crèatures, l unico balletto da lui composto. La coreografia di Thierry Malandain sulla partitura beethoveniana (il cui titolo originario è Le creature di Prometeo ) ha riscosso notevole successo a livello internazionale ed è stata definita magistrale dal critico del quotidiano Le Figaro che ne ha lodato la ricchezza e l originalità, all altezza di Beethoven. A seguire, dal 13 al 19 agosto i Momix propongono il loro capolavoro Passion, uno spettacolo di Moses Pendleton su musica di Peter Gabriel. Dal 22 al 25 agosto toccherà ai coreografi Claudio Hoffmann e Pilar Alvarez con Tango Metropolis, un affascinante e innovativo excursus nel tango dalle origini a oggi proposto da una compagnia di fuoriclasse e da un sestetto di musicisti guidato dal famoso bandoneonista Daniel Binelli, già componente del gruppo di Astor Piazzolla. Infine, per la sezione musica, verranno messe in scena quattro serate di grande jazz al Teatro Romano ( giugno) con la presenza fra gli altri di Gilberto Gil, mentre al Cortile Mercato Vecchio verranno ospitati una quindicina di eventi alternativi, tesi - sottolinea Gianpaolo Savorelli - a valorizzare la realtà professionale veronese. L obiettivo - commenta il direttore artistico dell Estate Teatrale - è quello di arrivare alle 40 mila presenze complessive che, tenendo conto dell assenza dal calendario 2007 della serata jazz ospitata lo scorso anno in Arena, sarebbero un bottino assolutamente soddisfacente e di conferma su livelli di assoluto rilievo, a fronte dei circa 50 mila spettatori del In ogni caso i numeri sono secondari: la nostra politica è quella di offrire spettacoli di qualità, con alcune chicche di assoluto spessore come Berliner Ensemble e Lavia. Proposte che non potranno che essere apprezzate anche dai palati più fini. Fino al 29 luglio il restaurato Palazzo della Ragione (si veda box nella pagina a fianco) ospita la mostra Il Settimo Splendore - la modernità della malinconia, uno degli eventi culturali clou di questo L evento propone 200 capolavori, suddivisi in sei sezioni, con opere di Botticelli e di Giorgione, di Rosso Fiorentino e del Moretto, del Lotto e di Tiziano, di Tintoretto e di Carracci, di Caravaggio e del Guercino, di El Greco e del Fetti, di Canova e di Piranesi, di Böcklin e di de Chirico, di Modigliani e Carrà, e di molti altri ancora, Michelangelo compreso, presente in mostra con uno studio di testa per la Cappella Sistina in Vaticano. Lo sviluppo della mostra prosegue con gli artisti contemporanei. La mostra si segnala come l'evento più importante ed impegnativo dell anno non solo per il fatto di presentare al pubblico i 200 straordinari capolavori che rimangono esposti per 4 mesi, ma anche perché si tratta del risultato di un lungo lavoro scientifico di quattro anni condotto dal direttore di Palazzo Forti, Giorgio Cortenova, che dell esposizione è l ideatore e il curatore. Alla rassegna veronese hanno aderito i maggiori musei italiani ed europei, da Budapest a Dresda, da Roma a Milano, da Parigi a Zurigo, da Firenze a Londra. Il Settimo Splendore - la modernità della malinconia ravvisa nei temi della riflessione malinconica i principi stessi della 14

15 IN COPERTINA Il restaurato Palazzo della Ragione cornice d eccezione dell evento Fu edificato a fine 1100 e utilizzato come castello, prigione e palazzo di giustizia Un evento nell evento. La sede espositiva de Il Settimo Splendore è infatti il restaurato Palazzo della Ragione, storico edificio all interno dei Palazzi Scaligeri nel cuore di Verona, che accoglie il nuovo Centro delle Esposizioni con sale convegni, ambienti espositivi e di consultazione multimediale. Il restauro, su progetto dell architetto Tobia Scarpa è stato realizzato con il contributo della fondazione Cariverona. Il Palazzo della Ragione, situato sul lato settentrionale della piazza delle Erbe, fu edificato tra il 1193 e il 1196 ai tempi del podestà Guglielmo da Osa. Nella sua lunga storia fu adibito agli usi più svariati: castello, casa fortificata, palazzo privato e pubblico, prigione e palazzo di giustizia. All interno e nelle sue adiacenze ritroviamo i magazzini del sale, il dazio della seta, l ufficio dei pegni, la camera fiscale veneta. Nel 1541 il palazzo fu devastato da un incendio che coinvolse le botteghe vicine alla torre dei Lamberto, le carceri e la torre della Cappella dei Notai. Un altro incendio catastrofico si abbatté sul palazzo nel Nel XIX secolo Camillo Boito, uno degli architetti più affermati dell epoca, curò un intervento di restauro teso a ripristinare quello che si riteneva essere l aspetto medievale dell edificio, smantellando gli interventi degli ultimi secoli e apportando varie modifiche alla struttura, tra le quali in particolare il rifacimento del paramento murario in filari di mattoni e pietra tenera e l aggiunta di nuove finestre a trifora in stile romanico. L intervento di restauro è volto alla conservazione di uno dei palazzi veronesi più prestigiosi, sia per il suo valore architettonico che per quello storico e quindi mira alla sua valorizzazione e alla fruibilità da parte del pubblico. Tutti i lavori sono stati finalizzati al completo riutilizzo del complesso dell antico Palazzo del Comune, o Palazzo della Ragione, per la realizzazione di un centro espositivo polivalente, dotato di tutti i servizi necessari e in grado di attrarre visitatori alla ricerca di mostre di altissimo livello. Le sale espositive diventano la parte centrale, il fulcro del complesso che ritorna attivamente a partecipare alla vita collettiva di questo luogo privilegiato della città, mentre al piano terra è stato previsto di collocare botteghe e merchandising collegati al centro espositivo; al piano primo sono ospitate attività museali ed espositive a carattere temporaneo e sale conferenze; al piano mezzanino uffici per la gestione del centro ed ancora spazi espositivi e infine, nei piani alti della Torre della Cappella, sale destinate alla comunicazione multimediale, alle attività di laboratorio e di conservazione delle opere e a locali tecnici. Dunque, veronesi e turisti possono godere, oltre che della mostra, anche della sede, reduce da un lifting prestigioso che ha restituito alla città uno dei suoi tesori architettonici. sensibilità moderna; e per certi versi polemicamente ne rivendica le origini italiane e mediterranee, sviluppatesi a partire dall entourage fiorentino promosso da Lorenzo de Medici, dal pellegrinaggio di un Lorenzo Lotto, dall appartata sensibilità psicologica di un Savoldo, dalla consapevolezza della vanitas che alimenta alcune delle più alte espressioni dell arte seicentesca. Il tutto rapportato ai giorni nostri attraverso una continuità che si propone nelle diverse sfaccettature della storia e della cultura, che riannoda i fili di un percorso ora incline alla bellezza come ideale di una suprema e sacra armonia, ora rivolto ai brividi e agli allarmi della psiche contemporanea. 15

16 Mazzi: sarà l ambasciatrice di Verona L organizzatore dello spettacolo ritiene che Giulietta e Romeo possa essere il primo passo per realizzare una serie di iniziative internazionali dedicate ai due innamorati che consolidi l immagine della città dell amore Il primo passo per realizzare in riva all Adige una serie di iniziative internazionali dedicate al mito di Romeo e Giulietta con l obiettivo di consolidare, nel mondo, l immagine di Verona quale città dell amore: per Gianmarco Mazzi, organizzatore dello spettacolo di Riccardo Cocciante, l evento che debutterà il primo giugno all anfiteatro areniano va considerato e valutato in un ottica ampia, collocandolo in un ideale pacchetto di proposte che potrebbero promuovere l immagine scaligera, anche attraverso spettacoli itineranti, che fungano da ideali ambasciatori di Verona. Veronese doc, una laurea in legge nel cassetto dopo essersi diplomato al Maffei, Mazzi ha sempre lavorato nel mondo dello spettacolo e non nasconde l orgoglio per questa esperienza con Cocciante le cui opere - dice - hanno grande risalto internazionale, e dopo lo straordinario successo di Notre Dame de Paris vengono accompagnate da una grande attesa. Eclatante, del resto, l andamento della prevendita dei biglietti, andati esauriti a distanza di mesi dalla rappresentazione tanto da costringere gli organizzatori a inserire in calendario nuove date. Quando siamo partiti con questa avventura temevano che il pubblico avrebbe potuto rispondere in maniera fredda, invece la prevendita ha dato risultati eccezionali, alla fine attendiamo otto serate di sold-out, commenta Mazzi. Con Giulietta e Romeo si prosegue nella riscoperta del genere opera popolare - sottolinea ancora Mazzi - che è molto diversa dal musical, di tradizione anglasassone; nel musical gli interpreti recitano, i movimenti sono più costruiti, mentre l opera è più vicina alla tradizione operistica con movimenti lievi, classici, non plateali ed una maggiore valorizzazione del canto. Per Verona è una fortuna ospitare questo evento, che contribuisce a dare una pennellata di modernità al mito creato da Shakespeare e vedrà nelle vesti di protagonisti decine di artisti. La scenografia sarà molto importante, mentre per quanto concerne la sceneggiatura Cocciante si è ispirato alla tradizione della novellistica italiana che si rifà a Luigi Da Porto, Masuccio Salernitano, Matteo Bandello ai quali, del resto, si era rifatto lo stesso drammaturgo inglese. Di qui anche la scelta di chiamarla Giulietta e Romeo e non viceversa. La suggestiva cornice dell anfiteatro regalerà straordinarie suggestione, la combinazione Cocciante-Shakespeare-Arena è formidabile e siamo certi che le aspettative non andranno deluse. Il mito di Shakespeare - conclude Mazzi - è molto consolidato e quest opera può diventare una straordinaria ambasciatrice, basti pensare che il brano di apertura è intitolato Verona. Ma oltre a fare promozione all estero, penso che Romeo e Giulietta potrebbe essere il viatico per altre iniziative internazionali dedicate al mito da tenersi a Verona con lo spettacolo di Cocciante che potrebbe divenire una sorta di Cats in versione veronese, un opera must fonte di richiamo per i turisti con importanti ripercussioni sull indotto economico cittadino. La presenza degli artisti a Verona aiuterà a far crescere il progetto e l opera stessa. 16

17 IN COPERTINA Giulietta e Romeo, il mito si rinnova Eccezionale richiesta di biglietti per l opera di Riccardo Cocciante, che dopo il debutto mondiale di inizio giugno in Arena tornerà all anfiteatro per quattro tappe a metà settembre della lingua italiana. La produzione dello spettacolo è organizzata da Friends & Partners e Gianmarco Mazzi. Per espressa volontà degli autori, un euro per ogni biglietto dell opera venduto nel mondo nei prossimi dieci anni verrà destinato all Associazione Italiana Ricerca sul Cancro per la creazione e il mantenimento di una speciale unità di ricerca denominata Unità di ricerca Giulietta e Romeo, formata da tre ricercatori italiani di età inferiore ai 35 anni, individuati attraverso un bando a cura dell Airc. C è grande attesa a Verona per il debutto di Giulietta e Romeo, opera di Riccardo Cocciante che celebrerà la sua prima mondiale in Arena, il primo giugno. Dopo il successo di Notre Dame De Paris Cocciante ha composto una nuova opera ispirata alla leggendaria opera shakespeariana. Il lavoro nasce in italiano, con i testi di Pasquale Panella (traduttore di "Notre Dame de Paris"). Per far fronte all eccezionale richiesta di biglietti registrata in riva all Adige (tutto esaurito dal primo al quattro giugno, a tre mesi dal debutto erano già stati venduti oltre 40mila biglietti), sono sta programmate altre quattro dal 13 al 16 settembre. Giulietta e Romeo sarà accolta anche a Milano, Roma, Napoli, Firenze, Torino, Lecce. Cocciante, ultimate la registrazione delle musiche e le audizioni effettuate a Verona, che hanno dato ottimi risultati sia in termini quantitativi (più di giovani artisti hanno inviato la loro richiesta e Cocciante ne ha ascoltati 870) che qualitativi, ha dichiarato che il livello artistico delle nuove leve è decisamente alto rispetto alle previsioni. La storia originale di Romeo e Giulietta è ispirata dalla letteratura italiana e da Shakespeare perché, come noto, la storia dei due innamorati di Verona nasce come novella italiama, passando di mano da Luigi Da Porto a Masuccio Salernitano fino a Matteo Bandello, per poi vivere come dramma in francese, in tedesco e raggiungere la massima popolarità nell inglese planetario di William Shakespeare. Giulietta e Romeo - lo spettacolo di Cocciante, per rispetto all originale, vede i nomi dei due protagonisti invertiti - resterà sempre in italiano, anche nelle rappresentazioni che si terranno nel resto del mondo; questo perchè il suo compositore desidera mantenere alto nel mondo l interesse verso la cultura LE DATE DI GIULIETTA E ROMEO Debutto mondiale 1/2/3/4 giugno Verona - Arena Dal 14 giugno Napoli - Arena Flegrea Dal 21 giugno Lecce - Le Cave 13/14/15/16 settembre Verona - Arena Dal 5 ottobre Milano - Datch Forum Dall 11 ottobre Firenze - Mandela Forum Dal 19 ottobre Roma - Granteatro Dal 15 novembre Torino - Mazda Palace 17

18 ATTIVITÀ Consorzi, una Fiera presenza Le proposte di turismo del territorio veronese in vetrina in occasione delle principali manifestazioni di settore che si sono svolte nei primi mesi dell anno in tutto il Continente Sempre più massiccia la presenza dei Consorzi di promozione turistica Verona Tuttintorno e Lago di Garda è nelle manifestazione fieristiche europee, per diffondere in tutto il Continente le proposte di soggiorno nella provincia scaligera, assecondando le esigenze e i gusti dei potenziali turisti dei diversi Paesi. Turisti attratti dall opera in Arena e dalla riviera degli Olivi ma, anche, dalle sempre più numerose proposte alternative e dai pacchetti con cui si sta rendendo il veronese meta ideale per un turismo a 360 gradi. Queste le fiere presenziate da Verona Tuttintorno: Ferien di Vienna Dall 11 al 14 gennaio il Consorzio ha partecipato alla Ferien Messe di Vienna, che si è svolta nel nuovo centro espositivo viennese, in due padiglioni: uno riservato all offerta austriaca e alle proposte legate all enogastronomia e al tempo libero, l altro allo scenario internazionale. Nazione partner dell anno era la Romania. Verona TuttIntorno era presente nello spazio regionale di 40 mq all interno dello stand ENIT. Lo stand Italia era occupato da altre 5 regioni (Piemonte, Marche, Umbria, Campania e Friuli Venezia Giulia). L affluenza è stata buona durante tutto l arco della manifestazione; la richieste principali riguardavano l opera e le possibilità di pernottamento a Verona, ma alcuni hanno richiesto anche visite alle cantine e la possibilità di frequentare scuole di lingua italiana. Reiseliv di Oslo Negli stessi giorni, il Consorzio ha rappresentato Verona anche alla Reiseliv di Oslo, in Norvegia. La fiera (circa 40 mila i visitatori complessivi) si è svolta nel centro espositivo di Lillestrom e interessava due padiglioni, uno per l offerta turistica di Norvegia, Svezia, Danimarca e Islanda, l altro per il resto dell offerta internazionale. Il Consorzio Verona TuttIntorno era anche in questo caso presente nello spazio regionale all interno dello stand ENIT. I momenti riservati agli operatori non hanno registrato una grande affluenza, ma tutti coloro che si fermavano nello spazio veronese hanno dimostrato un reale interesse per le località veronesi, chiedendo lumi su Verona per la stagione lirica e sul lago di Garda in generale. Notevole inoltre l interesse per l enogastronomia. Da segnalare che sul quotidiano Dagbladet, secondo giornale nazionale norvegese, nella giornata di venerdì è stato pubblicato un articolo di una pagina sul vino Valpolicella. Il turismo norvegese fa segnare grandi numeri: oltre i viaggi all estero tra coloro che hanno un età tra i 25 e i 44 anni, la fascia d età più propensa a muoversi. L Italia non è tra le mete privilegiate dai norvegesi: i primi posti sono occupati da Spagna, Svezia e Danimarca, mentre lo Stivale è solo settimo. La Francia ha registrato un grosso boom di arrivi dalla Norvegia a fronte di una massiccia promozione. In genere vi è però un mercato bloccato con poche possibilità di scelta legate soprattutto ai tour operator e ai collegamenti aerei. Matka di Helsinki Sempre la Penisola Scandinava ha ospitato, dal 18 al 21 gennaio, Matka di Helsinki, manifestazione dedicata ai viaggi e ai caravan che occupava tre padiglioni: uno dedicato alle destinazioni finlandesi, uno alle destinazioni internazionali e ai tour operator e l ultimo, al piano superiore, per l esposizione di caravan. Il Consorzio Verona TuttIntorno era presente nello spazio regionale di 20 mq all interno dello stand Enit; il Veneto era l unica regione presente. L affluenza di operatori è stata discreta, molto cospi- 18

19 ATTIVITÀ cua invece la presenza di visitatori che hanno richiesto informazioni per il lago di Garda e l opera. Alla fine, sono stati in tutto oltre 60 mila le persone che hanno varcato l ingresso del quartiere fieristico finlandese. Il Paese è votato al turismo: nel 2005 sono stati effettuati 2 milioni di viaggi vacanza, soprattutto in Spagna, Russia, Grecia, Francia e Germania. La quota del mercato italiano rimane da alcuni anni fissa sul 4%, anche perché non è mai stata fatta una adeguata campagna di promozione. Fespo 07 di Zurigo Zurigo è stata teatro, dal 25 al 28 gennaio, di Fespo 07, fiera dedicata a vacanze, sport e tempo libero. La manifestazione occupava sei padiglioni suddivisi su tre piani. Verona TuttIntorno, anche in questo caso, era presente nello spazio regionale, ampio 40 mq, all interno dello stand Enit, occupato da altre cinque regioni. Discreta l affluenza di pubblico ma nel complesso si è rivelato difficile instaurare un dialogo che mirasse a stimolare la curiosità o a fornire maggiori informazioni sul materiale. Le richieste principali riguardavano gli elenchi di alberghi di Verona città e soprattutto del Lago di Garda. Fitur di Madrid Successivamente, dal 31 gennaio al 14 febbraio, è stata la volta di Fitur, a Madrid, ospitata da 9 padiglioni (4 per l offerta spagnola, uno per l Asia e Africa, uno per l Europa, Medio Oriente e Nord Africa, uno per il continente americano e due per le imprese di servizi): un evento capace di richiamare circa 150 mila visitatori Verona TuttIntorno era presente nello spazio regionale di 30 mq all interno Lago di Garda è... privilegia il mercato di lingua tedesca ma guarda anche verso Est e Nord Europa Davvero numerose le fiere presenziate da Lago di Garda è nel primo scorcio di quest anno. Il Consorzio ha partecipato direttamente alla Reismarkt di Mannheim (Germania) dal 5 al 7 gennaio; successivamente dal 13 al 21 gennaio è stata la volta della Cmt di Stoccarda, mentre dal 26 al 28 dello stesso mese stand contemporaneo alla Reisemarkt di Dresda e alle Ferie di Copenhagen. A febbraio, altri tre appuntamenti in Germania (Reisen di Amburgo dal 7 all 11, Reisemarkt di Regensburg dall 8 al 10, Freizet di Norimberga dal 24 fino al 4 di marzo) uno in Austria, al Tourf di Salisburgo (dal 9 all 11). Dal 17 al 20 marzo il personale del Consorzio ha tenuto alta la bandiera della Riviera degli Olivi alla Utaz di Budapest, mentre dal 23 marzo al primo aprile è stata la volta della Leben Wohnen Freizeit di Ulm (Germania). Ad aprile tappa a Barcellona, per la Sitc (tenutasti dal 19 a 22). Lago di Garda è ha partecipato inoltre insieme alla Regione a Ferien Messe di Vienna (11-14 gennaio), Fitur di Madrid (31 gennaio 4 febbraio), Bit di Milano (22-25 febbraio), Cbr di Monaco (22-26 febbraio), Itb di Berlino (7-11 marzo), Mitt di Mosca (21-24 marzo) e Tur di Goteborg (22-25 marzo). dello stand Enit dovee il personale del Consorzio svolgeva anche la funzione di coordinatore dello stand; hanno usufruito dello spazio come base d appoggio per i propri appuntamenti, anche rappresentanti della Fondazione Arena e dell Aeroporto Valerio Catullo. La presenza degli operatori alla fiera è stata buona e buono l interesse per la città di Verona, inclusa in molti circuiti di visita. In generale l affluenza è stata rilevante soprattutto durante la giornata di sabato che ha visto un notevole affollamento dei corridoi e degli stand. Per il 2006 si prevedeva un aumento del 8,14% dei flussi turistici dalla Spagna all Italia con circa viaggi. Le Regioni maggiormente visitate sono il Veneto con il 23%, davanti alla Toscana con il 19% e il Lazio con il 18%. Il 60% degli spagnoli organizza il viaggio in maniera autonoma utilizzando internet soprattutto per quanto riguarda la ricerca di informazioni (79%) e le prenotazioni (42%) Le motivazioni del viaggio 19

20 in Italia sono per il 66% dei casi legate al turismo culturale e religioso. La tendenza è di un incremento delle vacanze spagnole in Italia, soprattutto nelle città d arte. Holiday World di Praga Dal 15 al 18 febbraio Verona Tuttintorno ha poi partecipato a Praga a Holiday World all interno dello spazio regionale di 20 metri quadri ubicato nello stand Enit. Qui, oltre al personale del Consorzio veronese, erano presenti anche esponenti del Consorzio Four Seasons, Veneto Orientale e Card del Po. La presenza degli operatori alla fiera è stata buona durante la giornata inaugurale, a loro riservata. Buono l interesse per la città di Verona, inclusa in molti circuiti di visita, soprattutto come escursione giornaliera e per l opera. Complessivamente discreta l affluenza (circa 31 mila i visitatori) L economia ceca sta vivendo una buona crescita; tra gennaio e settembre 2006 il numero di viaggi complessivi è stato di 24,5 milioni, di cui 5,4 milioni all estero. Per quanto riguarda le vacanze brevi, nei primi nove mesi dello scorso anno si sono registrati viaggi in Italia con un aumento del 157,4% dovuto soprattutto all apertura di numerosi voli lowcost. Per questo tipo di vacanza la tipologia di alloggio prescelta è l hotel (34,9%) seguita dall ospitalità di amici e parenti (30,8%). La permanenza media in Italia nelle vacanze brevi dei cittadini della Repubblica Ceca è di 2,48 notti. Per le vacanze lunghe (4 o più pernottamenti), si stimava invece una diminuzione del 11,45%. Le destinazioni preferite risultano essere Croazia (19,9%), Slovacchia (18,1%), Italia (12,86%). A seguire Grecia e Austria. La posizione italiana viene giudicata buona, ma con un discreto margine di miglioramento attraverso una maggior utilizzo di offerte speciali. Il 40% dei cechi si muove in auto, il 30,8% in aereo e il 25% in autobus. La tipologia di alloggio prescelta è l hotel nei 57% dei casi e per il 13% gli esercizi complementari. La motivazione della vacanza è il mare, il relax e lo sport (soprattutto sci) per il 75%. La cultura viene scelta dal 12% degli intervistati. La quota del turismo organizzato è molto elevata ed ha raggiunto il 58,3%,mentre il restante 41,7% è da attribuire al turismo individuale. La permanenza media in Italia è di 9,1 notti. I viaggi d affari complessivi nei primi 9 mesi del 2006 sono stati 2,734 milioni di cui all estero 1,012 milioni, registrando una diminuzione rispetto al 2005 e facendo prevedere per tutto il 2006 un calo del 17,62%. Il Veneto si conferma la Regione preferita dai cittadini della Repubblica Ceca (29,4%); a seguire il Trentino Alto Adige, con il 16,2%. Bit di Milano Manifestazione regina del turismo nazionale, l edizione 2007 della Bit non ha tradito le aspettative. La fiera si è svolta nel nuovo centro espositivo Fiera Milano di Rho dal 22 al 25 febbraio e nelle ultime due giornate ha ospitato il workshop Buy Italy con numerosi operatori della domanda straniera. Verona TuttIntorno era presente con proprio personale in un banco espositivo all interno dello stand della Regione Veneto, nel padiglione 1, suddiviso in due aree: nella zona più piccola erano allestite quattro pedane, su ciascuna delle quali maestri artigiani dei settori legno, pietra, marmo, ricamo, merletto e calzatura per tutta la durata della manifestazione hanno realizzato, dal vivo, i propri prodotti, richiamando la tradizione regionale. L altra area era dedicata invece alla presentazione delle offerte e delle proposte dei tredici Consorzi di promozione turistica, unitamente a quella delle Strade del Vino e dei Consorzi che promuovono le produzioni tipiche regionali. Qui erano inoltre presenti dei tavoli per le contrattazioni degli operatori presso i quali, ad orari prestabiliti e su prenotazione, era possibile partecipare a delle degustazioni di prodotti tipici. L affluenza degli operatori, interessati soprattutto all elenco degli hotel, e alla mappa della città, è stata buona, così come buona è stata la richiesta per la stagione lirica e gli eventi in generale sul territorio. Rilevante anche la presenza di pubblico di non addetti ai lavori, soprattutto il sabato. 20

21 ATTIVITÀ Verona strizza l occhio alla Francia Due giornalisti francesi e il direttore del Salon du Tourisme et des Loisirs di Tours ospiti di un mini educational che ha consentito loro di scoprire le bellezze del capoluogo e di Soave Verona e Soave cercano di instaurare un feeling particolare con i cugini di Oltralpe. Il 20 e 21 febbraio scorsi, Verona TuttIntorno, in collaborazione con la Regione Veneto, ha ospitato i giornalisti francesi Christian Bidault e Pascaline Mesnage e il direttore della società organizzatrice del Salon du Tourisme et des Loisirs di Tours, Olivier Bertolino. Bidault è capo-redattore de La République du Centre, quotidiano con una tiratura di copie nei dipartimenti della Loira e dell Eure-et-Loir; Mesnage scrive invece per il quotidiano La Nouvelle République du Centre Ouest di Tours-Touraine, che con una tiratura di copie è il sesto quotidiano regionale francese in ordine di importanza; Bertolino, infine, dirige la società che organizza la fiera del turismo e del tempo libero di Tours, manifestazione nata nel 1999 grazie al Comitè du Turisme della Guyane con il patrocinio della Regione e della Camera di Commercio. L edizione 2007 della rassegna si è svolta il 24 e 25 marzo scorsi proponendo circa 300 destinazioni francesi ed internazionali, fra cui la Regione Veneto e richiamando oltre visitatori dall età compresa fra i 25 ed i 39 anni. Nella due giorni veronese i giornalisti sono stati accompagnati dalla dottoressa Laura Vendramin della Regione Veneto; approdati in riva all Adige nel tardo pomeriggio del 20 febbraio, hanno degustato un ottima cena presso l Enoteca Segreta, dove hanno potuto assaggiare alcuni vini del territorio accompagnati da zuppe e salumi tipici. Dopo cena, vasca in Via Mazzini e tour delle bellezze di Verona by night con successivo rientro all hotel Accademia. La mattina di mercoledì 21 febbraio gli ospiti sono stati protagonisti di una visita guidata del centro storico accompagnati da Christina Zuegg, che ha approfondito diversi temi. L anfiteatro Arena e Verona Romana, Castelvecchio e l immortale mito di Romeo e Giulietta hanno appassionato gli ospiti francesi. Dopo il pranzo al ristorante Al Bersagliere, con l assaggio di pietanze tipiche come polenta e renga e del risotto all Amarone, che hanno consentito ai giornalisti un ulteriore viaggio alla scoperta della prelibata enogastronomia veronese, nel primo pomeriggio è avvenuto il trasferimento a Soave, con check in all hotel Roxy Plaza; qui la visita dell antico borgo medievale è stata molto apprezzata, così come la tappa con degustazione alla cantina Sociale di Soave Borgo Rocca Sveva, dove la storia di Borgo Rocca Sveva e lo straordinario percorso dalla vendemmia al bicchiere proposto dalla cantina hanno definitivamente conquistato i partecipanti al minieducational. Anche perché al momento della degustazione, in cui sono stati proposti Soave, Amarone e Recioto bianco, a raccontare sapientemente e simpaticamente di Soave e del vino è stato Paolo Menapace, presidente della Strada del Vino Soave. Con la cena presso il ristorante Amleto, ulteriore occasione di approfondimento dei piatti tipici scaligeri ed il rientro all - hotel, si è concluso l educational tour; gli ospiti francesi si sono dichiarati entusiasti di Verona e di Soave e trasferiranno la loro esperienza in articoli che saranno pubblicati nelle rispettive testate, mentre il direttore di Salon du Tourisme et des Loisirs tratterà da ora in poi con particolare riguardo la meta Verona in occasione della prestigiosa rassegna francese. 21

22 NOVITA PER L ESTATE 2007 ESCURSIONI PER GRUPPI E INDIVIDUALI Per chi desidera scoprire i segreti dei grandi vini e dei sapori veronesi, conoscere le aziende produttrici e le ricchezze storico artistiche di questo territorio, ecco le proposte aperte a gruppi e individuali per tutto il periodo estivo, a partire dal 22 giugno fino al primo settembre. A. La Terra dei grandi vini bianchi Soave e Durello Ore 9.00: Ore 10.15: Ore 11.00: Ore 13.30: Partenza dal centro di Verona; Visita a struttura museale o a sito storico artistico (Castello di Soave o Museo dei fossili di Bolca); Visita Azienda vitivinicola produttrice del Lessini Durello Doc e Soave Doc, incontro con i titolari e degustazione; Arrivo a Verona. B. Borghi e Castelli medievali tra Verona e Padova Ore 9.00: Ore 10.15: Ore 12.30: Ore 15.00: Ore 17.00: Partenza dal centro di Verona; Visita ad un borgo medievale del circuito Borghi e Castelli (Soave, Monselice, Bevilacqua, Montagnana, Este, Cologna Veneta); Sosta ad un altro borgo medievale e pranzo libero; Visita ad un azienda agricola per la degustazione dei prodotti tipici del territorio; Arrivo a Verona. C. Natura e sapori del Parco Naturale della Lessinia Ore 9.00: Ore 10.00: Ore 11.30: Ore 13.30: Partenza dal centro di Verona; Visita ad un sito storico/naturalistico del Parco Naturale Regionale della Lessinia (Molina, Ponte di Veja, Malga Derocon, Bosco Chiesanuova, Camposilvano, Giazza, Bolca); Visita ad una azienda agricola produttrice di olio o vini; Arrivo a Verona. Date: 3 escursioni settimanali dal 22/06 al 01/09 - Posti: max 52 Lingua: Italiano Inglese e tedesco Quota individuale di partecipazione (minimo 1 persona - massimo 52) PROPOSTA DURATA QUOTA PARTECIPAZIONE A. La Terra del Soave e del Durello ½ giornata 20,00 1 giornata 25,00 ½ giornata 20,00 B. Borghi e Castelli tra Verona e Padova C. Tesori e sapori della Lessinia Riduzioni: Minori fino a 4 anni: gratuito Minori 5-17 anni: metà prezzo Le quote comprendono Trasporto in bus GT posti, accompagnatore esperto lingue it/ingl/ted, visita ottima Azienda Agricola con degustazione, visita siti-musei-castelli secondo programma scelto, Iva di legge, servizio. Le quote non comprendono Pranzo, altri ingressi a pagamento, extra in genere e tutto quanto non espressamente indicato come compreso. Informazioni e prenotazioni: CONSORZIO VERONA TUTTINTORNO Tel Fax

23 ATTIVITÀ La grande vela di scena sul Garda La Fraglia Vela Malcesine in occasione dei suoi primi 60 anni di attività ospita quest estate una serie di manifestazioni veliche di spessore internazionale in previsione delle Olimpiadi del 2008 La Fraglia Vela Malcesine in occasione dei suoi primi 60 anni di attività, ospita quest anno una serie di manifestazioni veliche di importanza internazionale subito dopo la conclusione della Coppa America. Vediamole nel dettaglio: RC 44 Malcesine Cup Dall 8 al 18 luglio, la Coppa America sbarcherà a Malcesine dove verrà ospitata la prima edizione della RC44 Malcesine Cup. Le barche scelte per l evento sono i Russell Coutts 44, uno scafo di recentissima costruzione, un vero concentrato di tecnologia, estremamente performante. Disegnata dal progettista sloveno Andrei Justin con la supervisione di Russell Coutts, vincitore delle ultime tre edizioni dell America s Cup, la barca, con i suo metri di lunghezza, riprende le forme dei più recenti scafi di Coppa America. Pochi giorni dopo il termine dell America s Cup, saranno proprio gli equipaggi provenienti da Valencia a caratterizzare le regate. Russel Cutts, Paul Cayard, Francesco de Angelis e molti altri, richiameranno su Malcesine l interesse di tutti gli appassionati di vela e non solo. Immagini delle regate saranno quotidianamente trasmesse dalle Tv nazionali e regionali, comunicati stampa e articoli usciranno sulle testate di settore e su quotidiani a tiratura internazionale e nazionale. Campionato europeo Star Il Campionato Europeo Star (7-14 settembre), rappresenterà l ultima regata di selezione per le prossime Olimpiadi. La Star è la più antica delle classi olim- piche (il progetto della barca risale al 1911) e per questo viene definita la Regina delle classi olimpiche. Tutti i più grandi campioni, presto o tardi, approdano alla Star. Il livello tecnico dei circa 100 equipaggi iscritti sarà altissimo, anche in considerazione della posta in gioco: un posto alle Olimpiadi di Pechino Tra i partecipanti: il brasiliano Torben Grael, vincitore della medaglia d oro alle Olimpiadi di Atene 2004, il neozelande- se Hamish Pepper, vincitore del Campionato del Mondo 2006, il 23

24 Campione Italiano in carica Diego Negri e il portacolori della Fraglia Vela Malcesine, Michele Marchesini, già olimpionico della classe Finn alle Olimpiadi di Atene 2004 ed attualmente atleta della Squadra Olimpica Federale. L importanza dell evento è tale che persino l Iscyra (la massima autorità della mondiale della classe), ha deciso di programmare a Malcesine, la propria conferenza annuale. Le regate avranno inizio lunedì 10 e termineranno venerdì 14 settembre; lo spettacolo è assicurato. Campionato del mondo Topper In considerazione dell ottima riuscita dell edizione 2006, la Classe Internazionale Topper ha straordinariamente chiesto alla Fraglia Vela Malcesine di organizzare, per il secondo anno consecutivo, il Campionato del Mondo della classe Topper. L edizione 2007 si svolgerà dal 25 al 31 agosto prossimi. Il Topper è una deriva/singolo di mt. 3,40 progettata nel 1977 dall inglese Ian Proctor con una randa di mq. 5. Viene utilizzata soprattutto da regatanti di età compresa dai 12 ai 17 anni e la sua diffusione è massima tra i paesi del nord Europa. L evento si aprirà ufficialmente domenica 26 agosto con la cerimonia di apertura, organizzata nella suggestiva cornice del Castello Scaligero di Malcesine e che costituirà l occasione per atleti, amici ed accompagnatori, di conoscere ed apprezzare la bellezza di Malcesine. Alla manifestazione si prevede che parteciperanno circa 250 giovani atleti provenienti da quindici nazioni che, da lunedì 27 sino a venerdì 31 agosto, si sfideranno nelle acque antistanti il circolo. Il campo di regata verrà posizionato tra Navene e Località Retelino e sarà facilmente visibile dal circolo. Il titolo di Campione del Mondo 2007, sarà assegnato al termine dello svolgimento delle undici prove in programma (cinque relative alle qualificazioni e sei alle finali). Per la Fraglia Vela di Malcesine il Mondiale Topper 2007, rappresenta un gradito riconoscimento ed una grande soddisfazione, soprattutto perché la Classe Internazionale Topper ha appositamente modificato la Normativa di Classe, che stabiliva che il Campionato del Mondo venisse disputato ogni due anni. Campionato del mondo Musto Performance Skiff Per il loro primo campionato mondiale riconosciuto dall Isaf (la Federazione Internazionale della Vela), la classe Musto Performance Skiff ha scelto la Fraglia Vela di Malcesine. Dal 18 al 23 giugno, questa spettacolare skiff scenderà in acqua per assegnare il suo primo titolo di campione del mondo ufficiale. Il Musto Skiff è un singolo moderno nato da un progetto del 1999 del tedesco Joachim Harpprecht, armato con randa fiocco e gennaker. E una deriva altamente spettacolare, diffusa soprattutto nel Nord Europa, che richiede delle buone doti atletiche e offre brividi ed emozioni anche per chi assiste. Le barche presenti al mondiale saranno circa 100 e l evento richiamerà concorrenti da tutto il mondo che con i loro coloratissimi gennaker regaleranno uno scenario sicuramente unico. Campionato nazionale H22 e Protagonist Per concludere la panoramica, le categorie H22 e Protagonist, dal 29 giugno al primo luglio, assegneranno il titolo di campione italiano 2007 a Malcesine. Ambedue sono monotipi veloci ma con non poche differenze; infatti, mentre l H22 è di concezione più recente, armata con gennaker, il Protagonist è un monotipo più tradizionale, con spinnaker, ma non per questo le sue prestazioni sono meno elevate. Sarà sicuramente interessante e curioso vederle regatare nello stesso campo di regata. I numeri parlano di circa 20/25 H22 e 30 Protagonist. Gli H22, diffusi un po dovunque in Italia, hanno un circuito itinerante che include molte tappe anche all estero, mentre i Protagonist prediligono la navigazione lacustre e la flotta è numerosa e sempre ben presente in tutte le regate organizzate nel lago di Garda. 24

25 ATTIVITÀ I frutti delle Settimane veronesi La stagione estiva beneficia dei risultati della campagna promozionale attuata in Germania lo scorso inverno e nella prima parte della primavera dai due Consorzi di promozione turistica La stagione turistica estiva raccoglierà i primi frutti della campagna promozionale attuata lo scorso inverno e nella prima parte della primavera dai consorzi di promozione turistica Lago di Garda è e Verona Tuttintorno, insieme alla Camera di Commercio di Verona e alla Società di gestione dell Aeroporto Valerio Catullo, in quel di Monaco di Baviera, Francoforte sul Meno e Colonia. Le settimane veronesi hanno visto l organizzazione di workshop con agenzie e operatori cui ha poi fatto seguito la realizzazione di uno stand nell aerea partenza dell aeroporto tedesco interessato: all interno dello stand, per tutta la durata del periodo di promozione, due hostess erano a disposizione del pubblico per la distribuzione di materiale promozionale e per fornire informazioni. La prima tappa si è svolta a Francoforte il 29 novembre scorso, con un woprkshop all hotel Intercontinental cui hanno partecipato 46 operatori tedeschi, 14 italiani (soprattutto dal lago e da Verona) e 38 giornalisti. All evento, che ha visto la partecipazione di esponenti di Confcommercio Verona, Fondazione Arena, Provincia, ente camerale ed Enit, è stato abbinato lo stand all aeroporto di Frankfurt Hahn, che ha fatto bella mostra di sè dal 4 al 15 dicembre. A Monaco, il workshop si è svolto invece all hotel Maritim, alla presenza di 36 operatori tedeschi e 14 italiani oltre a 51 giornalisti. Lo stand, in questo caso, è stato ospitato alla Schranenhalle dal primo al 10 dicembre. Il 28 febbraio, infine, è stata la volta di Colonia; l hotel Wolkenburg ha assistito alla realizzazione di un workshop con 51 operatori tedeschi 14 italiani e 37 giornalisti; lo stand è stato insediato all aeroporto di Colonia, dove è rimasto dal 15 al 29 aprile scorsi. Workshop per far conoscere il Baldo-Garda a bus operators tedeschi, inglesi ed irlandesi Dal 23 al 25 marzo scorsi il Consorzio Lago di Garda è ha organizzato in collaborazione con l Enit di Monaco, un workshop con bus operators tedeschi (aerea Baviera e dintorni) per presentare l offerta turistica del Baldo-Garda (sport-trekking-sci-bike) e la struttura funiviaria di Malcesine. Al workshop hanno partecipato nove operatori tedeschi e otto locali (tra agenzie di viaggio e rappresentanti di Gardaland). Dopo l arrivo a Malcesine e un tour del centro e del Castello scaligero, il gruppo il secondo giorno ha incontrato i responsabili della Funivia, con visita della struttura e pranzo sul Baldo. A seguire, workshop con agenzie e operatori alberghieri e cena con prodotti tipici di lago. Sabato 25, infine, gli operatori sono stati accompagnati a Verona, dove prima di ripartire per Monaco hanno potuto visitare la mostra Il Settimo Splendore e trascorrere qualche ora in città. Successivamente, dall 11 al 13 maggio, un analogo workshop è stato promosso con operatori inglesi ed irlandesi. Il tutto per dare un tocco di internazionalità sempre maggiore - al di là della storica clientela del mercato tedesco - al turismo che frequenta le località di vacanze gardesane. 25

26 Lifting per la funivia di Malcesine Sono praticamente conclusi i lavori che consentiranno di dotare la struttura di una sala convegni ed uno show room di prodotti regionali all interno di due corpi di fabbrica dalla forma arcuata Gli impianti di risalita Prada - Montebaldo mezzo ideale per compiere escursioni suggestive Cresce il favore dei turisti per gli impianti di risalita Prada-Montebaldo che partono da un altezza di metri, nella località Prada di San Zeno di Montagna (a metà tra questo Comune e quello di Brenzone) per giungere a quota sul Monte Baldo. Una volta arrivati, è possibile compiere escursioni e suggestive passeggiate a piedi o in bicicletta visto che gli impianti sono dotati di appositi supporti studiati ad hoc per il trasporto dei cicli. Il panorama che si può godere in quota offre degli scorci unici del lago di Garda e del Monte Baldo. Anche durante la risalita, che avviene tramite una bidonvia biposto ed una seggiovia, si possono ammirare il blu del lago e l azzurro del cielo che sovrasta il Monte Baldo: dalle ampie praterie alle vette alpine, tra boschi di faggi e castagni, in un ambiente naturale ancora incontaminato che, dal punto di vista botanico e faunistico, offre una notevole varietà di specie. Gli impianti vantano un fascino particolare dato che conservano la stessa identità di quarant anni fa: una forma strutturale invariata che però racchiude una tecnologia all avanguardia. In altre parole, lo stesso fascino magnetico delle automobili d epoca con un motore nuovo, una vena di romanticismo che esplicita una propria filosofia che rimanda alla magia degli impianti di un tempo. Sono praticamente conclusi i lavori della nuova e ampia struttura d accoglienza a monte della Funiva Malcesine- Monte Baldo. La nuova costruzione consiste in due corpi di fabbrica caratterizzati da una forma leggermente arcuata che ricorda un profilo alare. All interno, trovano posto una sala convegni ed uno show room di prodotti regionali. Inaugurata nel 2002 dall allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, la funivia Malcesine-Monte Baldo è divisa in due tronchi: il primo, da Malcesine a San Michele, copre metri di lunghezza e 463 di dislivello; il secondo, da San Michele al Monte Baldo, compie metri di lunghezza, con un dislivello di metri. A rendere unica al mondo la funivia, è la cabina del secondo tronco che ruota su sè stessa, offrendo ai passeggeri una visione a 360 gradi. Per informazioni, orari delle corse e tariffe dei biglietti, collegarsi al sito 26

27 ATTIVITÀ I cinque sensi per scoprire il lago Ad aprile Malcesine ha ospitato la seconda edizione di Sènsora, manifestazione con cui visitatori e turisti hanno potuto approfondire la conoscenza della località dell alto lago attraverso vari eventi Il 21 e 22 aprile scorsi Malcesine ha ospitato Sènsora - I sensi in gioco a Malcesine, un occasione per scoprire il lago, ma anche un modo per conoscere meglio se stessi. Come? Attraverso il risveglio dei cinque sensi. Sì, perché Sènsora ha dedicato ad ognuno di essi un evento nell evento. Giunta alla seconda edizione la manifestazione consentiva a ogni visitatore, previo acquisto di una tessera di 14 euro da utilizzare nei due giorni della kermesse, di ricevere un calice personalizzato dotato di tasca portabicchiere ed una mappa del centro storico di Malcesine, in cui erano segnalati tutti gli appuntamenti dedicati ai cinque sensi. Si poteva quindi decidere di iniziare dal gusto, assaggiando una delle specialità offerte dagli stands gastronomici dislocati nei punti più belli della cittadina, dove gustare le bruschette con l olio extravergine Dop di Malcesine o la tipica polenta carbonera abbinati ad una selezione di spumanti, il pesce di lago con i vini bianchi gardesani, i formaggi insieme ai vini della Valpolicella e infine il cioccolato abbinato ai vini piemontesi, ospiti dell evento, oppure dall olfatto dedicandosi alle esperienze sensoriali attraverso essenze erboristiche o tisane. Con la vista si potevaspaziare tra le scenografie allestite in tutto il centro storico con le gigantografie d epoca dell autore Toninelli oppure, in un viaggio ideale fra passato e futuro, si potevano ammirare i graffiti realizzati da giovani artisti in Piazza Statuto. Il tatto era protagoniste di esperienze forti. Al Bar Buio camerieri non vedenti conducevano alla scoperta di un mondo senza luce. Questa iniziativa, realizzata in collaborazione con l Associazione Italiana Ciechi ha visto devolvere il ricavato in beneficenza all associazione. Il tatto vedeva poi il prodotto simbolo di Malcesine, l olio extravergine d oliva, in una forma nuova, utilizzando questo prezioso prodotto quale unguento cosmetico per speciali massaggi all olio. Infine, sempre al tatto era ispirato l Articolo Sènsora, che poteva essere acquistato presso i negozi accreditati. All udito è stato invece dedicato il Busker festival, performance di artisti di strada e musicanti. Presto attivo il portale con informazioni, appuntamenti e tante notizie utili E in fase di ultimazione il portale che a breve sarà inserito nel portale interconsortile (che coinvolge anche Brescia e il Trentino) e che darà ottima visibilità al lago di Garda in tutto il mondo. Una moderna veste grafica e numerose notizie utili sono gli elementi qualificanti di questo spazio sul web, i cui contenuti sono disponibili anche in lingua tedesca e in inglese. Oltre a una presentazione del territorio della Riviera degli Olivi e dell entroterra, con percorsi ad hoc, parchi tematici e altro ancora, propone gli eventi in programma nelle diverse località e offre la possibilità di organizzare la propria vacanza, prenotando nelle strutture ricettive attraverso il collegato sito internet 27

28 BREVI Tutti i tesori della Pianura veronese in una brochure Parte, dalla Pianura Veronese, terra di tradizioni rurali secolari e di primati produttivi assoluti, un progetto di valorizzazione del patrimonio storico, artistico, culturale ed enogastronomico del territorio provinciale, attraverso la realizzazione di strumenti di divulgazione e promozione particolari per ogni area della provincia di Verona. Verona TuttIntorno, insieme agli enti territoriali veronesi, sta realizzando I tesori della Pianura veronese, brochure promozionale in due lingue che raccoglierà itinerari territoriali e tematici (il tour dei castelli, le antiche pievi, la strada del riso, il mobile d arte ) e proposte di visita, soggiorno e degustazioni focalizzati sul territorio del Basso Veronese. La pubblicazione, prima di una serie che interesseranno il veronese, verrà distribuita a manifestazioni fieristiche in Italia e all estero, durante momenti promozionali cui gli enti aderenti all iniziativa parteciperanno, ma anche negli uffici Iat della provincia di Verona. Un progetto che nasce dalla sinergia tra gli enti pubblici e i privati e mira a far nascere e sviluppare un economia di tipo turistico in un territorio che solo in questi ultimi anni si affaccia al settore con sempre maggiore interesse ed imprenditorialità. Il progetto mira a coinvolgere i Comuni, le aziende alberghiere, della ristorazione, le imprese produttrici delle tipicità della Pianura, ed è in fase di implementazione da parte di Verona Tuttintorno attraverso il coinvolgimento di tutte le realtà pubbliche e private del territorio. Per il momento sono coinvolti, insieme al Consorzio, Provincia di Verona, Verona Turismo S.r.l., e l Ats per lo Sviluppo della Pianura Veronese; un pool di organismi insieme per una produzione editoriale coordinata e con importanti obiettivi di divulgazione, che porteranno in vetrina una vasta area del territorio provinciale. L iniziativa colma una lacuna nelle attività di promozione che fino ad oggi non poteva contare su adeguate ed articolate pubblicazioni come strumenti di valorizzazione di questa parte di territorio. Due guide del Touring rivolte a bambini e studenti Sono state presentate il 20 aprile in Provincia le due nuove Guide che il Touring - su iniziativa e con la collaborazione della Provincia di Verona e della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ha dedicato alla visita di Verona da parte dei più giovani. A Verona con i bambini, che segue l omonimo volume dedicato a Firenze, è rivolto ai genitori ma ha una grafica piacevole e simpatica che non manca di incuriosire i bambini stessi. Si suddivide in quattro sezioni, introdotte da utili consigli su come coinvolgere i piccoli, come stuzzicarne lo spirito di avventura, la curiosità la fantasia, come attrezzarsi per la gita: SCOPRIRE L ARTE è dedicata ai monumenti e musei che a Verona e provincia possono essere proposti come meta di visita o perché particolarmente interessanti come tema o perché offrono visite e laboratori pensati per i bimbi; ALL APERTO esplora parchi e giardini storici, le zone di verde attrezzato, i parchi di divertimento, i luoghi dove si praticano gli sport più amati; PER DIVERTIRSI suggerisce ludoteche, biblioteche, iniziative culturali, fiere, sagre, teatri, negozi, posti per merende speciali...; NOTIZIE UTILI propone alberghi, ristoranti, agriturismo, campeggi con servizi pensati per i bambini, nonché i recapiti indispensabili in caso di bisogno, dai servizi igienici alle farmacie. Gita di classe a Verona, rivolta invece agli insegnanti, permette di costruire una gita scolastica su misura. Propone infatti 45 itinerari suddivisi in 5 capitoli (Verona; Lago di Garda; La collina; La montagna; La pianura), che accanto ai tradizionali temi storicoartistici propongono spunti in campi come natura, sport, agricoltura, tradizioni, gastronomia, divertimento. Gli itinerari sono articolati in proposte brevi - da mezza giornata a tre giorni - ma raccordabili tra loro, in modo da poter costruire moduli personalizzati in base alle esigenze cucrricolari. Entrambi i volumi hanno 64 pagine e si trovano in libreria a 5 euro. 28

29 BREVI Lessinia in Tavola torna il prossimo autunno Il prossimo autunno i ristoratori soci del Consorzio Verona TuttIntorno saranno i protagonisti della tradizionale manifestazione enogastronomica Lessinia in Tavola, proponendo insieme ai piatti tipici della montagna veronese, anche momenti di intrattenimento legati alle tradizioni: filò, canti e musiche popolari, storie e leggende della Lessinia. L obiettivo è quello di valorizzare, promuovere e far conoscere la Lessinia, la sua cultura, l ambiente e i prodotti attraverso l enogastronomia. Da inizio ottobre dunque, riflettori puntati sui prodotti tipici quali il formaggio Monte Veronese, il tartufo nero della Lessinia, il miele, le carni e i salumi, combinati scenograficamente nei piatti ideati appositamente per queste serate. Guida del Cai: arrampicarsi tra il lago ed il fiume E stato recentemente presentato alla presenza del presidente del Cai (Club Alpino Italiano) Verona Pietro Bresaola, del presidente della Comunità Montana del Baldo Cipriano Castellani, degli autori Beppe Vidali e Sergio Coltri, e del coautore, Eugenio Cipriani, il volume Tra il lago ed il fiume metri d arrampicata tra il Garda e l Adige. La pubblicazione, realizzata con il contributo della Provincia di Verona della Comunità Montana del Baldo, del Cai di Verona, del Gem (Gruppo Escursionistico Montebaldino) di Caprino e della Laac (Libera Associazione Alpinisti Chiodatori) tratta ben 12 siti di arrampicata, per oltre mille tiri di corda, nei paradisi calcarei del Baldo meridionale. La guida, pubblicata in italiano e tedesco, ha 133 pagine ed è composta da una cinquantina di tavole dipinte a mano con tecnica ad acquerello, a cura di Beppe Vidali mentre la parte scritta è stata redatta da Sergio Coltri. Casa Veneta - Urlaub im ganzen Jahr, un giornale per la Germania Un nuovo strumento mediale per raggiungere il mercato di lingua tedesca: si tratta di Casa Veneta - Urlaub im ganzen Jahr, giornale di promozione turistica che nasce dall esperienza di Verona und Gardasee Urlaub im ganzen Jahr dello scorso anno. Il magazine, il cui primo numero è uscito a inizio primavera ed è già stato distribuito nelle principali fiere, è promosso dai Consorzi che partecipano al progetto Casa Veneta a Monaco di Baviera (Lago di Garda è..., Veronatuttintorno, Asiago 7 Comuni, Terme Euganee, Con Chioggia si, Marca Treviso, Dolomiti) e si propone di promuovere il turismo veneto e creare opportunità ai soci iscritti ai consorzi. La distribuzione avviene nelle maggiori manifestazioni cui partecipano la Regione Veneto e i Consorzi, presso la stessa Casa Veneta e negli gli uffici Enit di Francoforte, Monaco, Berlino e Vienna Caratterizzato da una elegante veste grafica e da articoli scritti in chiave giornalistica, si concentra sulle proposte che il sistema turistico veneto offre al mercato di lingua tedesca; in primo piano le peculiarità ed attrattive del territorio dei singoli consorzi, mentre viene sottolineato il ruolo di aziende ed enti quali promotori di eventi. Casa Veneta - Urlaub im ganzen Jahr è in definitiva una vetrina dell offerta turistica per i dodici mesi dell anno, rivolto a clienti affezionati e nuovi potenziali turisti, cui vengono proposte tutte le attrattive di un territorio ricco di offerte quale il Veneto ed il veronese. Nelle 10 pagine destinate al consorzio Lago di Garda è vengono messi in risalto tutti i servizi che danno valore alla vacanze nella riviera degli Olivi, come la funivia di Malcesine, la società Navigarda, le scuole di vela, le piste ciclabili e offerte turistiche sportive di nicchia; nello spazio occupato da Verona Tuttintorno si parla di stagione areniana, itinerari cittadini, montagna lessinese, enogastronomia e molto altro ancora. 29

30 BREVI Gardaland, la 32ma stagione entra nel vivo Entra nel vivo la stagione 2007 di Gardaland, che il 31 marzo ha aperto ufficialmente i battenti inaugurando il trentaduesimo anno di attività dalla data di fondazione del Parco Divertimenti numero uno in Italia. Novità 2007 è Time Voyagers, attrazione dotata delle più innovative tecnologie per il coinvolgimento completo dello spettatore. Time Voyagers è anche la sdrammatizzata versione italiana del Mount Rushmore National Memorial, il famoso complesso scultoreo americano formato da enormi blocchi granitici che riproducono su scala gigantesca i volti di quattro grandi presidenti americani: Abraham Lincoln, Thomas Jefferson, George Washington e Theodore Roosevelt. Ubicata nella parte centrale del Parco, la nuova attrazione propone una scenografia con alcune delle fondamentali icone della storia avventurosa dell uomo: l indiano, il conquistadore spagnolo, il corsaro, l esploratore e l astronauta. Il viaggio inizia con un divertente preshow, grazie al quale lo spettatore prende contatto con il mondo fantastico nel quale si svolge l avventura e con il mezzo di trasporto che sarà utilizzato per viverla. Il percorso porterà lo spettatore a bordo di una navicella, lungo un appassionante tragitto di canyon, caverne, cascate fino ad un lago all interno di un cratere dove si trova la grande piramide. Saranno poi esplorate altre dimensioni spaziali, tra le quali un impressionante fondale degli abissi popolato da indescrivibili creature. Fino al 4 novembre, Gardaland sarà aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 18.30, mentre dal 22 giugno al 9 settembre il Parco effettuerà orario continuato fino a mezzanotte. In occasione della visita al Parco, è possibile soggiornare presso il Gardaland Hotel resort. La provincia da scoprire compie tre anni Compie il terzo anno di vita La provincia da scoprire - tra i luoghi e i sapori della Provincia di Verona, l iniziativa di Provincia di Verona Turismo Srl dedicata alla riscoperta dei luoghi e dei sapori del territorio provinciale veronese. Il primo appuntamento del 2007 si è svolto il 5 e 6 maggio a Bovolone. Oltre all ormai consueto appuntamento con Il villaggio del turismo - i 19 Iat dedicati all informazione e accoglienza turistica divisi nelle sei aree territoriali - si è svolta nell occasione la consueta esposizione e vendita di prodotti tipici di circa 50 produttori locali a disposizione dei visitatori interessati. Tra le manifestazioni più singolari In volo con l elicottero che dava la possibilità a grandi e piccini di effettuare brevi voli sulla pianura veronese; altrettanto simpatica l iniziativa Bovolone in bicicletta, un giro tra le aziende agricole, la Pieve di San Giovanni e il parco Valle del Menago. Di notevole interesse le visite guidate al paesaggio preistorico nel parco Valle del Menago a cura della Pro loco e delle guide turistiche, le esibizioni dei musici e degli sbandieratori in costume medievale. Dopo Bovolone sarà la volta di Torri (30 giugno-1 luglio), Rosolina Mare, nel rodigino (14 e 15 luglio), Erbezzo (28 e 29 luglio), Caprino (4 e 5 agosto), Cologna Veneta (8 e 9 settembre), Pescantina (18-21 ottobre) e Verona (17 e 18 novembre). La scorsa edizione è stata un grande successo di pubblico ha dichiarato il vicepresidente Antonio Pastorello e quindi quest anno siamo impegnati ad offrire ancora di più avvalendoci di tutti gli strumenti che in questi ultimi due anni abbiamo messo a punto: la nuova guida alle strutture di ospitalità Welcome, la brochure Ammira, la guida per il turista con abilità diverse, e poi ricordo anche la collaborazione con il Touring Club italiano che ha portato alla guida verde dedicata alla nostra provincia e alle due nuove guide per i bambini, oltre che al sito internet completamente rinnovato. 30

31 BREVI Museo della Radio, un viaggio tra pezzi storici e curiosità E una delle chicche che impreziosiscono l offerta turistica di Verona. Dal 10 agosto del 1999, la città scaligera ospita il Museo della Radio d'epoca, fondato dal maresciallo Alberto Chiàntera. Un percorso, quello curato da Chiàntera, che ripercorre la storia della radio, dai primi trasmettitori radiotelegrafici con il loro voluminoso rocchetto di Ruhmkorff, ai successivi ricevitori con i circuiti e le valvole ben in vista, passando per gli esemplari degli anni '30, quando la radio assunse la forma definitiva, fino ad arrivare a quelle di oggi. Centinaia i pezzi esposti, tutti accompagnati da una scheda che riporta anno, nazionalità, tipo e la descrizione tecnica che riguarda alimentazione, tensione, scala di sintonia e ascolto. Esemplari che provengono dalla collezione privata di Chiàntera, che nell'arco di una vita intera ha raccolto apparecchi di ogni epoca e provenienza arrivando ad avere una delle più complete raccolte di radio d'epoca. Il museo ha sede in via del Pontiere 40 e dispone di un sito internet, Paesaggio... Soave decanta un territorio... divino Un libro per celebrare uno dei territori più belli del veronese: si tratta de Un Paesaggio. Soave, pubblicazione curata dal Consorzio di tutela del Soave, in collaborazione con Veneto Agricoltura, interamente dedicata al paesaggio come risorsa strategica per lo sviluppo equo e sostenibile della provincia di Verona. Il volume si propone come opera di denuncia, e di presa di coscienza da parte del mondo della produzione, giunta in un momento storico preciso: conclusa l attività di zonazione viticola, si è sentita la necessità di andare oltre e di divulgare i valori che impreziosiscono il paesaggio. Destinatari di questo libro - ha evidenziato Aldo Lorenzoni direttore del Consorzio tutela vini Soave - non saranno solo ricercatori di settore. L opera è infatti indirizzata agli amministratori, ai responsabili delle scelte ambientali e a tutti quei professionisti che fungono da custodi di questo patrimonio. Il volume è stato poi pensato come opera divulgativa utile sia per il consumatore che desidera saperne di più, sia per il turista che può così trovare valide indicazioni storiche e geografiche. Lorenzoni ha spiegato, inoltre, che il volume affronta un tema nuovo: il Soave in relazione al territorio in cui viene prodotto. Il libro contiene diversi percorsi di conoscenza del luogo e dei prodotti tipici che vengono prodotti. Il pregiato vino Soave è da considerare come risorsa attuale e futura, motivo per cui si vuole spiegare agli oltre produttori di vino come sfruttare al meglio questo prodotto. La presentazione ufficiale del libro si è tenuta giovedì 3 maggio, alle 18,30, a Borgo Rocca Sveva, all interno della cantina di Soave. Hotelissimi, a Villafranca un albergo per business man E stato inaugurato a fine marzo a Villafranca di Verona, alla presenza del vescovo emerito di Belluno e Feltre Mons. Maffeo Ducoli, del vicesindaco di Villafranca Gilberto Giagulli e di numerose altre autorità, la nuova e capostipite struttura della catena italiana Hotelissimi. Show marketing event, cucina italiana della selezione Michelin, musica ed esclusivi ospiti di riguardo sono stati gli ingredienti della serata inaugurale dedicata al primo business hotel di questa nuova catena alberghiera. Tarato sulle esigenze del pubblico in viaggio d'affari, Hotelissimi Verona rispecchia perfettamente la filosofia business oriented dalla quale è nato l'intero progetto. "Considerare chi viaggia per lavoro sotto una duplice veste - commenta Matteo Giachetto, amministratore unico della catena - è il plus di Hotelissimi. Il nostro obiettivo è soddisfare da un lato le esigenze del professionista con servizi business di livello superiore, dall'altro il sempre più pressante desiderio di relax con spazi dedicati in particolare al benessere fisico e spirituale, all'arte". 31

32 FOCUS Federcongressi e le istituzioni Tre temi strategici per il futuro del congressuale (Educazione Continua in Medicina, etica e professionalità e la nuova Agenzia Nazionale del Turismo) al centro del convegno tenutosi a Riccione con relatori autorevoli L impegno dell Enit - Agenzia Nazionale per il Turismo per il settore congressuale, il ruolo di Federcongressi nel riordino del sistema di Educazione Continua in Medicina e l importanza di etica e professionalità per la crescita del settore dei congressi sono stati al centro del convegno organizzato da Federcongressi a Riccione il 25 maggio scorso. Il convegno è stato concentrato su approfondimenti di temi strategici per lo sviluppo e il riconoscimento del settore congressuale in Italia e la sua affermazione sui mercati esteri. I tre focus si sono sviluppati sotto forma di faccia a faccia fra i responsabili di Federcongressi e autorevoli esperti dei temi affrontati. Enit-Ant crede nel congressuale Umberto Paolucci neo Presidente di Enit - Agenzia Nazionale del Turismo, ha risposto alle domande di Stefania Agostini, del Comitato Esecutivo di Federcongressi, con chiarezza di idee: prima di tutto, è indispensabile che la promozione si accompagni alla commercializzazione. La promozione deve essere sostenuta da strategie ben precise, fatte di singoli passaggi che vanno seguiti ad uno ad uno giorno per giorno. La nuova Agenzia dovrà fare i conti con l essere tuttora ente pubblico e con la lunghezza dei tempi che comporta la burocrazia. Ma ha già prodotto un nuovo Statuto, nuove regole, una Carta dei servizi, che aspettano solo di seguire i lunghi iter di approvazione. Ma si cominciano già a vedere le novità che stiamo portando, come la rivisitazione della nostra presenza alle Fiere e il nostro lavora a fianco delle Regioni e in Italia for Events, il network interregionale per la promozione dell Italia congressuale sui mercati esteri, di cui Enit e Federcongressi fanno parte. Educazione Continua in Medicina Interessante e ricco di aspettative anche il confronto fra Paolo Zona, Coordinatore dell Area Rapporti con le Istituzioni di Federcongressi, e la dottoressa Maria Linetti, della Commissione paritetica Governo-Regioni per il Riordino del Sistema Ecm, dal quale si è usciti con più ottimismo e nuove aperture. Come la conferma che il soggetto privato for profit, ove risponda ai requisiti della nuova normativa, può candidarsi a diventare provider accreditato; che il sistema Ecm lavorerà su due livelli: nazionale e regionale. Con queste modalità: il rispetto di regolamenti a livello regionale, ma con l obbligo al di fuori della regione di fare riferimenti ai requisiti minimi nazionali. Federcongressi siederà al tavolo della consulta. Etica e professionalità Mentre Federcongressi ha elaborato e da poco ufficializzato un Codice Etico e sta lavorando alla creazione di una Camera Arbitrale, Rodolfo Musco, Coordinatore Area Sviluppo Professionale di Federcongressi ha intervistato l ing. Andrea Pontremoli, Presidente e Amministratore di IBM Italia, una società particolarmente impegnata a livello internazionale sul tema del comportamento etico. Un argomento importante che necessita di un impegno serio da parte di tutti gli operatori. Federcongressi, sede a Roma Ha chiuso l incontro il presidente di Federcongressi, Adolfo Parodi, sottolineando la soddisfazione per gli interventi e assicurando che su tutti i punti emersi Federcongressi ci sarà. E ha annunciato le novità per la federazione: il primo passo, sarà quello di darsi un organizzazione non più basata sul volontariato come in questi tre anni, ma un organizzazione adeguata, con Segreteria permanente, un Responsabile di progetto e con tanto di sede ufficiale a Roma. Inoltre alle cinque associazioni fondatrici della federazione se ne aggiungeranno presto altre due. Nata nell ottobre 2004, Federcongressi è la Federazione delle Associazioni del settore congressuale e dell incentive. Ne fanno parte Italcongressi, Meet In Italy, MPI, PCO Italia, SITE. Federcongressi rappresenta, attraverso le 5 Associazioni/Soci Fondatori, oltre 1000 imprese. 32

33 PROGRAMMA Convention Bureau, obiettivo vicino Sono ormai sessanta le aziende che operano nel congressuale e aderiscono al club di prodotto Verona e Lago di Garda Congressi. Presto si passerà alla fase costitutiva Verona ha dimostrato in questi anni di essere terreno fertile e pronto per avviare un processo di costituzione del Convention Bureau provinciale. E infatti, dal 2003 che opera il club di prodotto Verona e Lago di Garda Congressi che unisce le aziende leader della provincia di Verona nella produzione di servizi per il turismo congressuale: alberghi, ville e dimore storiche, palazzi e centri congressi, servizi di catering e hosting, aziende specializzate nella fornitura di servizi tecnologici, agenzie di viaggio con divisioni aziendali dedicate ai meeting ed incentive, organizzatori professionali, fotografi, aziende di trasporti e molto altro. Il gruppo, nato da un progetto realizzato in sinergia dai consorzi di promozione e commercializzazione turistica Verona Tuttintorno e Lago di Garda è... con l obiettivo di strutturare l offerta congressuale, promuovere la realtà veronese e creare il Convention Bureau di Verona, ogni FIERE SECONDO SEMESTRE 2007 CONSORZIO VERONA TUTTINTORNO JATA Tokio settembre Tour&Travel Varsavia settembre SKIPASS Modena 1-4 novembre BTC Roma 8-9 novembre WTM Londra novembre EIBTM Barcellona novembre anno realizza iniziative mirate di promozione e di commercializzazione. Ventidue le aziende aderanti nel 2004, 50 nel 2004, mentre ora sono 60 le aziende che operano a vario titolo nel settore congressuale coinvolte nel progetto realizzato attraverso azioni di sensibilizzazione e coinvolgimento, che hanno permesso di creare i presupposti per arrivare presto alla creazione del Convention Bureau Veronese. L esistenza di un importante gruppo di operatori unito e motivato, la sperimentazione di forme congiunte di partecipazione ad iniziative di commercializzazione diretta, la realizzazione di eventi europei quali ad esempio le conferenze Interministeriali dei Ministri dell Unione Europea, che si sono svolte a Verona negli anni passati, hanno testato la fattibilità del progetto anticipandone alcune attività tipiche, ma soprattutto sperimentandone una esigenza sempre crescente da parte degli operatori dell offerta che ogni giorno si confrontano con una domanda che necessità di risposte pronte, organizzate ed altamente professionali. Inutile dire che Verona e il lago di Garda dispongono di una dovizia di dotazioni naturali e strutturali ideali per il mercato degli eventi aggregativi. Dal patrimonio storico artistico della città d arte, arricchito dai gioielli esclusivi del proprio hinterland, alle straordinarie bellezze ambientali del lago, dei Colli, della Lessinia, dalla strategica posizione geografica che la rende facilmente fruibile, alle dotazioni ricettive di prim ordine. 33

34 PROGRAMMA. FIERE SECONDO SEMESTRE 2007 CONSORZIO LAGO DI GARDA È... SKIPASS Modena 1-4 novembre Viva&Turistica Francoforte 2-4 novembre Reisemesse Augsburg novembre Touristik Lipsia novembre Reisemarkt Colonia 30/11-1/12 L esperienza acquisita in questi anni dal Consorzio Verona TuttIntorno e dal Consorzio Lago di Garda è... ha dimostrato il grande appeal ed il ruolo preminente che la destinazione può esercitare sui mercati internazionali e nazionali. E quindi giunto il momento di passare dalla fase propositiva a quella progettuale operativa, che prevede la messa a sistema dell offerta della destinazione e la costituzione di un organismo aggregativo adeguato alle caratteristiche del tessuto socio-economico del territorio. Esibire tale prodotto sul mercato vuol dire dotarsi delle necessarie strategie e dei mezzi per dare un immagine al prodotto così come sopra concepito per presentarlo ai mercati di interesse ed in particolare ai promotori e organizzatori INTERREGIONALI WTM Londra novembre CON REGIONE VENETO Tour&Travel Varsavia settembre di eventi a livello nazionale ed internazionale attraverso proposte mirate e progetti di candidatura, diversamente articolati, che selezionino l offerta della destinazione in funzione delle esigenze tecnico-logistiche e ricettive degli eventi che si vuol cercare di acquisire. Con questa premessa appare conseguente il fatto che il momento della costruzione del prodotto e della sua presentazione all esterno, sino all acquisizione dell interesse della committenza, debbano vedere in prima linea il supporto degli enti pubblici territoriali e delle realtà economiche a loro legate quali l Ente Fiera e l Aeroporto, affiancati dai privati ed in particolare da quelle realtà di riferimento del territorio più direttamente coinvolte dai flussi congressuali: ricettori congressuali, alberghi, servizi. E questa unione che identifica il Convention Bureau. Il progetto nasce da una collaborazione sinergica della città di Verona con il proprio hinterland e la riva veronese del lago di Garda, va da sé che la sua dimensione territoriale non potrà che coincidere con l ambito provinciale. Tale ambito territoriale favorisce l inserimento nell organizzazione di enti pubblici come la Provincia e la Camera di Commercio che hanno competenze che coincidono con questa dimensione territoriale. Del resto un organizzazione siffatta si porrebbe sul mercato del congressuale italiano con una massa critica di tutto rispetto al pari dei grandi centri turistici ricettivi nazionali. E necessario che questa nuova aggregazione che nascerà dai due Consorzi di promozione turistica sia rappresentativa di tutti i livelli: il pubblico in qualità di ente territoriale e di soggetto economico; ed il privato operatore del settore congressuale. Forme e modi sono contenuti nella Piano strategico per la costituzione del Convention Bureau Veronese che verrà presentato agli enti pubblici nelle prossime settimane. 34

35 L Italia e il turismo internazionale TREND Risultati e tendenze per l incoming: focus sulla Provincia di Verona con le performance per tipo di destinazione e mercato secondo quanto emerso dall ottava conferenza organizzata dal Ciset Dalla VIII Conferenza L Italia e il turismo internazionale nel Risultati e tendenze per incoming e outgoing, organizzata da Ciset, Università Ca' Foscari di Venezia e Ufficio Italiano dei Cambi e svoltasi a Venezia lo scorso 17 aprile sono emersi dei dati molto interessanti sull andamento del turismo incoming nel nostro paese. La conferenza rappresenta ormai un appuntamento consolidato per gli operatori del settore. I temi delle discussioni si basano sulle principali tendenze emerse dall'indagine campionaria alle frontiere condotta dall'ufficio Italiano dei Cambi ( interviste annuali). Ciò che emerge in particolare è l evoluzione dell'italia come meta turistica mondiale e le variazioni delle caratteristiche e il comportamento di vacanza dei turisti sia incoming che outgoing. Motivazioni/ Destinazioni Dimensione Economica: % di spesa su totale vacanza Spesa media per presenza (euro) I TURISTI INTERNAZIONALI IN ITALIA Le entrate per turismo in Italia I dati generali indicano che il 2006 è stato un anno molto positivo per il turismo internazionale in Italia, caratterizzato da un aumento delle entrate del turismo pari al +6,7% rispetto al 2005 (da a milioni di euro). La spesa turistica internazionale, inoltre, ha generato un valore aggiunto di 25,3 miliardi di euro, con un aumento del +11,9% rispetto all anno precedente. A fronte di questo risultato, l economia turistica regionale ha confermato una significativa concentrazione territoriale Dimensione fisica: % pernott. su totale per vacanza Balneare 22,8 % 68 30,1% Montano 9,3 % 85 9,7 % Lacuale 6,7 % 73 8,2 % Culturale 53,0 % ,5 % Enogastron. 1,0 % 143 0,5 % Territorioe Altro 7,2 % 92 7,0 % TOTALE (su vacanza) che vede le prime 6 regioni (in ordine decrescente, Lazio, Lombardia, Veneto, Toscana, Trentino A.A. ed Emilia Romagna) stabilizzarsi in termini di spesa turistica internazionale (71% del totale), mentre aumentare il loro peso per quanto riguarda il valore aggiunto (68% nel 2006 contro 66,5% nel 2005). La ragione di ciò va ricercata nella fase espansiva che genera effetti positivi in quasi tutte le regioni con modalità differenziate, ma con alcune dinamiche comuni: - l effetto cultura - il recupero del balneare - le difficoltà del turismo montano. La spesa turistica degli stranieri è destinata in massima parte all alloggio (12,4 miliardi di euro nel 2006, 40% del totale), quindi allo shopping (6,9 miliardi, 23%), ai pasti (6,3 mld, 21%), al trasporto interno all Italia (3,1 mld, 10%). 35

36 Rispetto al 2005, le spese sono aumentate in maniera più marcata per lo shopping (+12,3%), per il trasporto (+8%) e per i pasti (+7%) piuttosto che per l'alloggio (+2,6%). Le performance per tipo di destinazione Guardando alle dinamiche delle diverse tipologie di turismo, la vacanza balneare ha recuperato ben 5 punti percentuali in termini di flussi (30%) e due punti in termini di spesa (22,8%). Il segmento culturale ha registrato una dinamica record, aumentando il proprio peso sulla spesa totale di ben sei punti (53%). Infine, chi ha dichiarato motivazioni specifiche (es. enogastronomia), ha mostrato un profilo più selezionato e rappresentato da un alto livello di spesa pro capite giornaliera. Le regioni che più hanno beneficiato del combinarsi di tutti questi fattori sono state in particolare il Veneto al Nord, la Toscana e il Lazio al Centro, la Campania e la Sardegna al Sud. Va segnalato che la spesa media giornaliera più elevata si è registrata tra i turisti che hanno espresso una motivazione enogastronomica (143 euro al giorno) e culturale (106 euro al giorno). Molto ridotta, al contrario, la spesa del turista balneare (68 euro al giorno, - 4 euro rispetto al 2005). Le performance per mercato Per quanto riguarda i mercati, si è rilevato un andamento a macchie di leopardo in quello tedesco, che è cresciuto in alcune regioni e calato in altre, con una dinamica complessivamente negativa a livello aggregato. Ottime, invece, le performance dei turisti extraeuropei. A questa dinamica sono peraltro riconducibili i risultati in termini di spesa media giornaliera, che è rimasta pressoché stabile (intorno a 87 euro in media), con andamenti differenziati tra regioni ed, in particolare, cali registrati in 11 regioni e significativi incrementi in Mercati di origine altre. Guardando ai Paesi di origine, la Germania si è confermata la nazione che alimenta le maggiori entrate per turismo in Italia (17,1% del totale) anche se i flussi di spesa sono diminuiti (-813 milioni di euro sul 2005). Positivo l'andamento delle spese dagli Stati Uniti (12,6%, +553 milioni), dal Regno Unito (9,4%, +347), dalla Francia (9,2%, +234) e dalla Spagna (4,6%, +270), mentre è stato stabile quello dall'austria (4,4%, -4) ed in lieve diminuzione quello dai Paesi Bassi (2,9%, -90). Si sono espanse anche le spese dei turisti provenienti dai paesi dell Est (rumeni, polacchi), mentre si sono ridotte le spese dei turisti che provengono dall Estremo Oriente (es. coreani). Per Dimensione Economica: % spesa su totale vacanza quanto riguarda la spesa media giornaliera per persona i turisti extraeuropei provenienti da Giappone (134 euro a persona al giorno), Usa (116 euro) ed Australia (101 euro), continuano ad essere i segmenti più interessanti del mercato insieme ai britannici (101 euro). I viaggiatori dalla Germania si sono contraddistinti invece per una spesa procapite giornaliera piuttosto bassa (73 euro). Si nota come i turisti che hanno trascorso nel 2006 una vacanza di tipo culturale (visitando città e luoghi di interesse artistico) sono aumentati del 25%, mentre i turisti che si sono spostati per lavoro e convegni sono cresciuti del 34%. Anche il turismo più tradizionale, spinto nel nostro Paese dal desiderio di trascorrere una vacanza al mare, al lago o in montagna ha fatto registrare una crescita complessiva dei pernottamenti (+3,9%). Diminuiti invece i dati di spesa che si sono assestati rispetto al 2005 intorno al - 1,4%. Spesa media per presenza (euro) Dimensione Fisica: % pernott. su totale per vacanza Germania 21% 71 26,3% Austria 4,8% 87 4,9% Regno Unito 11,5% 106 9,7% Francia 7,9% 73 9,6% Svizzera 6,8% 76 7,9% USA 13% 141 8,1% Giappone 1,4% 133 0,9% Spagna 4,0% 108 3,3% TOTALE (vacanza su totale) 70,4% 88 70,8% Il turista in albergo e in altre strutture: competizione di offerta o risposta a modelli di vacanza alternativi? La scelta dell alloggio è uno degli aspetti cruciali della vacanza, insieme alla scelta della destina- 36

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

---------------- Ufficio Stampa

---------------- Ufficio Stampa Ufficio Stampa Presentazione del libro TeatrOpera: Esperimenti Scenici di Maria Grazia Pani Concerto spettacolo con voce recitante, soprani, tenore e pianoforte 11 maggio 2015 Teatro Sociale ----------------

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA Promuovere la Sicilia del vino di qualità come se fosse una grande azienda, dotata di obiettivi, strategia e know-how specifico. Ecco il segreto dell associazione

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

OGGETTO Proposta Spettacoli

OGGETTO Proposta Spettacoli O n a r t s d i Soc.Coop.Artemente Via Ronchi 12, Ca tania Fax 095.2935784 Mobile 320 0752460 www.onarts.net - info@onarts.net OGGETTO Proposta Spettacoli Con la presente siamo lieti di presentarvi le

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

falzone.eu dal 30 aprile al 2 maggio 2015 piazza walther bolzano

falzone.eu dal 30 aprile al 2 maggio 2015 piazza walther bolzano falzone.eu dal 30 aprile al 2 maggio 2015 piazza walther bolzano Festa dei fiori Bolzano dal 30 aprile al 2 maggio 2015 Programma Primavera a Bolzano Bolzano, dove la primavera ha un fascino tutto particolare,

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI DIREZIONE GENERALE PER flash 29 L INCLUSIONE E LE POLITICHE SOCIALI PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI Roma, 1 settembre 2014 Il punto di partenza:

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

CHOREOGRAPHIC COLLISION part 3 CHECK UP Percorso di formazione coreografica

CHOREOGRAPHIC COLLISION part 3 CHECK UP Percorso di formazione coreografica CHOREOGRAPHIC COLLISION part 3 CHECK UP Percorso di formazione coreografica DIREZIONE ARTISTICA ISMAEL IVO Choreografic Collision è un laboratorio di ricerca. È un percorso di formazione per stimolare

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Esame di Stato 2015 Istituto Professionale - Settore servizi Indirizzo Servizi per l enogastronomia e l ospitalità alberghiera Articolazione

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza

Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza Gli eventi organizzati in provincia di Trento che hanno al loro centro una proposta enogastronomica sono, nell arco dell anno, numerosi.

Dettagli

toscan i pri m i 'in Europa"

toscan i pri m i 'in Europa GG toscan i pri m i 'in Europa" IL sistema degli aeroporti toscani «è il nostro fiore all'occhiello», dice Martin Eurnekian ieri sulla pista di Peretola insieme al presidente di Corporacion America Italia,

Dettagli

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI Ogni programma è preceduto da una testatina contenente, in forma sintetica, le informazioni relative al viaggio. Lo spazio a disposizione nella scheda è limitato

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Giugno 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente:

Dettagli

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo o Mobilitare la società locale per garantire la qualità dell istruzione Obiettivi Linee

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli