Psicologia sociale delle religioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Psicologia sociale delle religioni"

Transcript

1 Psicologia sociale delle religioni 0-Presentazione del corso (secondo semestre) vers. 0.2 (3 marzo 2014) Germano Rossi 1 1 Dipartimento di Psicologia, Università di Milano-Bicocca G. Rossi (Dip. Psicologia) PsiSocRel / 16

2 Introduzione Introduzione Questo corso si intitola Psicologia sociale delle religioni In questo titolo c è un errore e una delimitazione Errore: delle religioni dovrebbe invece essere della religione perché riguarda la religione dell individuo La psicologia della religione si occupa di studiare l essere umano in relazione alle credenze religiose. In breve, la psicologia della religione cerca di comprendere i diversi modi in cui le credenze di una persona influenzano il suo mondo (studiando il loro comportamento e gli atteggiamenti) Delimitazione: affronteremo in particolare gli aspetti sociali della psicologia della religione (ma dovrò fare forzatamente accenni anche a parti della PdR non propriamente sociale ) G. Rossi (Dip. Psicologia) PsiSocRel / 16

3 Programma Introduzione al corso Introduzione Il corso introduce ai temi principali: cos è la psicologia della religione la religione (o religiosità) e la spiritualità sviluppo religioso (infanti -> adulto) e ruolo della socializzazione/educazione le organizzazioni e i gruppi religiosi la moralità i pregiudizi come misurare le credenze e i comportamenti sulla religione e le ricerche psicologiche sulla religiosità (credenza, pratica e impegno religioso, l orientamento religioso e lo sviluppo del sentimento religioso nell individuo) il rapporto tra la religiosità e la personalità G. Rossi (Dip. Psicologia) PsiSocRel / 16

4 Introduzione Come contattarmi/avere informazioni Durante l orario di ricevimento: giovedì dalle alle (U6, III piano, stanza 3130) Tramite posta elettronica: Tramite il mio sito web G. Rossi (Dip. Psicologia) PsiSocRel / 16

5 Introduzione Quando usate la posta elettronica per scrivermi: Usate un indirizzo in cui compaia il vostro cognome e nome (non necessariamente quello di campus) Non usate userid criptiche senza aver aggiunto un nome identificativo (ad es. Usate un oggetto (o subject) che mi indichi cosa vi serve Mi riservo di ignorare le Mail senza oggetto Firmate il testo della lettera con il vostro nome, cognome e matricola Nella mail inserite tutte le informazioni (cdl, anno, insegnamento) che mi permettano di capire di cosa state parlando e cercate anche di spiegare chiaramente cosa mi state chiedendo (ho due corsi!) G. Rossi (Dip. Psicologia) PsiSocRel / 16

6 Introduzione Testi d esame Bibliografia: Testo base : Hood, Hill e Spilka (2009). The psychology of religion. (4. ed.) New York-London: Guilford (cap. 1-2, 4-6, 9-10, 12) oppure Hood, Spilka, Hunsberger e Gorsuch (1996). Psicologia della religione. Torino: Centro Scientifico Editore (trad. it della 2a ed, cap. 1-4, 6, 9-10) [ma solo per i frequentanti che integrano con appunti delle lezioni]. Alcuni articoli (molti in inglese) a scelta tematica che saranno indicati a lezione. G. Rossi (Dip. Psicologia) PsiSocRel / 16

7 Introduzione Modalità d esame L esame consisterà in una prova scritta seguita da una prova orale Prova scritta: 4 domande aperte da scegliere fra una serie di domande (2 per capitolo) a cui rispondere brevemente (da mezza a 1 facciata) La prova scritta potrà essere sostituita da una tesina di 10/15 pagine su un argomento a vostra scelta (ma concordato con il docente). L orale verterà su tutto quello che è stato affrontato a lezione, iniziando con un argomento a scelta. G. Rossi (Dip. Psicologia) PsiSocRel / 16

8 Breve definizione Introduzione al corso In senso etimologico, il termine psicologia deriva da due parole greche: psiche (psyché) e logia (lógos) in termini contemporanei: studio del comportamento umano in senso lato e di ciò che il comportamento sottintende... La psicologia è lo studio scientifico del comportamento umano nel suo contesto immediato (Gorsuch, 2007, p. 7) la psicologia si occupa sempre dell individuo e dei suoi comportamenti in senso lato (considerati come manifestazione della psiche ) quando si parla di comportamenti in modo generale, si intendono tutti quei processi che portano l individuo ad agire in un determinato modo... anche dei processi di pensiero (consapevoli o inconsapevoli) che sottostanno e/o gestiscono, guidano, controllano il comportamento dell individuo. G. Rossi (Dip. Psicologia) PsiSocRel / 16

9 Psicologia di... termini come psicologia dell organizzazione o psicologia della musica, psicologia della salute (e altri tipi di psicologia di qualcosa) non si riferiranno mai alle organizzazioni, alla musica, alla salute in sé si riferiscono ai comportamenti umani che hanno a che fare con gruppi di individui organizzati (e non con le organizzazioni stesse) o con gli individui che ascoltano, fruiscono, eseguono, inventano la musica o, ancora, con gli esseri umani quando hanno a che fare con la salute (propria o altrui) G. Rossi (Dip. Psicologia) PsiSocRel / 16

10 Psicologia di... la psicologia della religione non studia e non deve studiare la religione in sé è quella parte della psicologia che si occupa dei comportamenti religiosi, in senso lato. Ovvero, come la religione e/o la fede religiosa (o la loro mancanza) influenzano i comportamenti dell uomo o meglio influenzano il modo di pensare e quindi di agire G. Rossi (Dip. Psicologia) PsiSocRel / 16

11 allo psicologo della religione, che l oggetto della credenza (ad esempio Dio) esista realmente oppure no, non deve importare affatto l importante è che un determinato individuo ci creda (o non ci creda) e che di conseguenza il suo comportamento (in senso lato) possa essere influenzato da ciò che crede (o non crede) In realtà, l esclusione di Dio (o di ogni e qualunque divinità, semi-divinità o altre entità che vanno oltre, come fate, maghi o alieni) nella psicologia della religione deriverebbe comunque dai normali principi scientifici G. Rossi (Dip. Psicologia) PsiSocRel / 16

12 Esclusione del trascendente In tutta la scienza vige un principio fondamentale che possiamo riassumere con le parole di Flournoy (1902) proprio pensate per la PdR: esclusione metodologica del trascendente non si possono usare spiegazioni della realtà che facciano riferimento al trascendente: Dio, miracoli, magia, fantasmi, folletti, alieni... la psicologia della religione non deve cercare spiegazioni che facciano uso del trascendente, ovvero qualcosa che vada oltre la realtà conoscibile dalla scienza G. Rossi (Dip. Psicologia) PsiSocRel / 16

13 Esclusione del trascendente Dobbiamo ricordare che le teorie della scienza sono solo modelli interpretativi allo stato attuale... delle informazioni che abbiamo allo stato attuale... sulla realtà, in modo che le nostre conoscenze seguano uno schema che ci sembra logico applicando questo principio della scienza alla psicologia della religione: che Dio esista o non esista, alla psicologia della religione non importa affatto. Quello che importa è soltanto che esista almeno un essere umano ci creda. Sarebbe quindi più appropriato parlare di psicologia della religiosità o della credenza religiosa G. Rossi (Dip. Psicologia) PsiSocRel / 16

14 Perché psicologia della religione? psicologia religiosa: è il termine prevalentemente usato in Italia nella prima metà del XX secolo (in particolare in ambito ecclesiastico). Ora ha un accezione negativa, indicando una visione religiosa della psicologia, oppure quella parte della psicologia che può essere utile per spiegare la fede (non come processo di arrivo, ma di partenza) e favorire la fede nell individuo. psicologia delle religioni: dovrebbe studiare le implementazioni istituzionali delle varie denominations G. Rossi (Dip. Psicologia) PsiSocRel / 16

15 Perché psicologia della religione? psicologia della religione: Può suggerire che la psicologia intenda spiegare la religione in quanto tale ma enuncia chiaramente l obiettivo e l ambito empirico di questa psicologia (Vergote, 1993/2010, p. 209) psicologia della religione e della spiritualità: stessa cosa della precedente, ma riconosce che il trascendente non è necessariamente una divinità e non dev essere necessariamente istituzionalizzato psicologia della religiosità: a mio parere, è più appropriata, perché si orienta chiaramente all individuo. Non viene usata perché non c è accordo su religiosità e si fa fatica a capire che include anche la non credenza. G. Rossi (Dip. Psicologia) PsiSocRel / 16

16 Riferimenti bibliografici Flournoy, T. (1902). Les principes de la psychologie religieuse. Archives de Psychologie, 2, Trad. it. titolo (pp. ). Psicologia religiosa. Pavia: Mattei, Speroni e C., Gorsuch, R. L. (2007). Integrating psychology and spirituality?. Pasadena, CA: Fuller Seminary Press. Vergote, A. (1993). What the psychology of religion is and what it is not. The International Journal for the Psychology of Religion, 3, Trad. it. La psicologia della religione: che cosa è, che cosa non è (pp ). In M. Aletti (2010), Percorsi di psicologia della religione alla luce della psicoanalisi. Roma: Aracne. G. Rossi (Dip. Psicologia) PsiSocRel / 16

Elementi di Psicometria con Laboratorio di SPSS 1

Elementi di Psicometria con Laboratorio di SPSS 1 Elementi di Psicometria con Laboratorio di SPSS 1 0-Presentazione del corso (primo semestre) http://www.germanorossi.it/mi/elepsi.php vers. 1.11b (17 ottobre 2014) Germano Rossi 1 germano.rossi@unimib.it

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

Religiosità, fondamentalismo e attaccamento nell adulto: un approccio empirico

Religiosità, fondamentalismo e attaccamento nell adulto: un approccio empirico Religiosità, fondamentalismo e attaccamento nell adulto: un approccio empirico Una ricerca su un campione del Nord Italia Salvatore Iovine, Germano Rossi iovine34@interfree.it germano.rossi@unimib.it Dip.

Dettagli

Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione. CdL in Sienze dell Educazione e della Formazione. Psicologia Generale

Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione. CdL in Sienze dell Educazione e della Formazione. Psicologia Generale Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione CdL in Sienze dell Educazione e della Formazione Psicologia Generale A.A. 2013-2014 Docente: prof.ssa Tiziana Lanciano t.lanciano@psico.uniba.it

Dettagli

Lezione 1 Identificazione dei bisogni della persona

Lezione 1 Identificazione dei bisogni della persona Corso di Formazione per Operatore Socio-Sanitario Complesso Integrato Columbus- Anno 2014 Lezione 1 Identificazione dei bisogni della persona Docenti: Claudia Onofri Ivana Palumbieri Concetto di persona

Dettagli

Calendario delle lezioni aperte per gli studenti di 3^ Media. Giovedì 23 ottobre 2014. Lezione di Scienze Umane: pedagogia psicologia antropologia

Calendario delle lezioni aperte per gli studenti di 3^ Media. Giovedì 23 ottobre 2014. Lezione di Scienze Umane: pedagogia psicologia antropologia Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca LICEO STATALE CARLO TENCA Bastioni di Porta Volta,16 20121 Milano Tel. 02.6551606 Fax 02.6554306 C. F. 80126370156 Cod. Mecc. MIPM11000D www.liceotenca.gov.it

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A LICEO SCIENTIFICO STATALE "Donato Bramante" Via Trieste, 70-20013 MAGENTA (MI) MPI: MIPS25000Q - Tel.: +39 02 97290563/4/5 Fax: 02 97290566 Sito: www.liceobramante.gov.it - E-mail: mips25000qistruzione.it

Dettagli

Calendario delle lezioni aperte per gli studenti di 3^ Media

Calendario delle lezioni aperte per gli studenti di 3^ Media Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca LICEO STATALE CARLO TENCA Bastioni di Porta Volta,16 20121 Milano Tel. 02.6551606 Fax 02.6554306 C. F. 80126370156 Cod. Mecc. MIPM11000D www.liceotenca.gov.it

Dettagli

«Persona e formazione. Riflessioni per la pratica educativa e psicoterapeutica» a cura di A. Manenti, S. Guarinelli e H. Zollner *

«Persona e formazione. Riflessioni per la pratica educativa e psicoterapeutica» a cura di A. Manenti, S. Guarinelli e H. Zollner * Tredimensioni 5(2008) 105-110 «Persona e formazione. Riflessioni per la pratica educativa e psicoterapeutica» a cura di A. Manenti, S. Guarinelli e H. Zollner * Carlo Bresciani E ssendo un libro scritto

Dettagli

Come si fa una tesi di laurea Vademecum per gli studenti EPELM a.a. 2013 14

Come si fa una tesi di laurea Vademecum per gli studenti EPELM a.a. 2013 14 Come si fa una tesi di laurea Vademecum per gli studenti EPELM a.a. 2013 14 Versione 26 dicembre 2013 Questa guida fornisce qualche consiglio di metodo per l impostazione e la stesura della tesi di laurea

Dettagli

Corso di laurea in scienze bibliche e teologiche

Corso di laurea in scienze bibliche e teologiche Facoltà Valdese di Teologia Corso di laurea in scienze bibliche e teologiche Studio delle principali tematiche bibliche e teologiche e analisi del rapporto tra il cristianesimo e le religioni Confronto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO S.ALLENDE Via ITALIA 13-20037 Paderno Dugnano (MI)

ISTITUTO COMPRENSIVO S.ALLENDE Via ITALIA 13-20037 Paderno Dugnano (MI) Finalità della disciplina ISTITUTO COMPRENSIVO S.ALLENDE Via ITALIA 13-20037 Paderno Dugnano (MI) Linee progettuali disciplinari a.s. 2014/2015 classi prime IRC (= Insegnamento della religione cattolica)

Dettagli

DINAMICHE INTERPERSONALI E DI GRUPPO 7 LEZIONE. Prof. Marta Ghini

DINAMICHE INTERPERSONALI E DI GRUPPO 7 LEZIONE. Prof. Marta Ghini DINAMICHE INTERPERSONALI E DI GRUPPO 7 LEZIONE Prof. Marta Ghini ESERCITAZIONE Ripasso dell altra volta non condotto dal docente. UNA DISTINZIONE DI TERMINI STEREOTIPO: rappresentazione cognitiva o impressione

Dettagli

La costituzione aggiunge:

La costituzione aggiunge: B.5: Offerta accademica Introduzione La preparazione dell offerta accademica del Pontificio Ateneo S. Anselmo, nella sua globalità, ha avuto come linee guida nella sua storia recente la ricerca sulle fonti,

Dettagli

Sento le voci Ricerca e Studio sulle allucinazioni uditive Cristina Contini Enrico Molinari Maria Quarato Alessandro Salvini

Sento le voci Ricerca e Studio sulle allucinazioni uditive Cristina Contini Enrico Molinari Maria Quarato Alessandro Salvini Sento le voci Ricerca e Studio sulle allucinazioni uditive Cristina Contini Enrico Molinari Maria Quarato Alessandro Salvini QUESTIONARIO CONOSCITIVO SUL FENOMENO DELL UDIRE VOCI Se lei ha, o ha avuto,

Dettagli

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente L' amico del cuore Nuova edizione I testi base Studente Studente 1 a -2 a -3 a Cultura ed educazione insieme Nell elaborazione del testo si è voluto coniugare l aspetto culturale con l aspetto educativo,

Dettagli

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G)

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G) GLI INDIRIZZI DI STUDIO E I PROFILI PROFESSIONALI L Istituto, sempre attento alle esigenze formative del territorio nel quale opera, ha diversificato, nel corrente anno scolastico, la propria offerta formativa

Dettagli

Struttura e funzionamento dei mercati di borsa

Struttura e funzionamento dei mercati di borsa Università degli Studi di Ancona Facoltà di Economia Giorgio Fuà Corso di laurea specialistico: FINANZA, BANCHE E ASSICURAZIONI (Classe 19/S) Percorso: Borsa e Struttura e funzionamento dei di borsa Prof..

Dettagli

Università degli Studi di Bari Lingua e Traduzione inglese : 6 CFU Classe A (Cultura lett. Dell Antichità-Cultura Teatrale)

Università degli Studi di Bari Lingua e Traduzione inglese : 6 CFU Classe A (Cultura lett. Dell Antichità-Cultura Teatrale) Università degli Studi di Bari Dipartimento di Lettere, Lingue Arti. Italianistica e Letterature Comparate Corso di Laurea in Lettere (triennale) Lingua e Traduzione inglese Prof.ssa Rosalba De Giosa a.a.2013-2014

Dettagli

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Cammino 3-6 anni 13 gennaio 2015 Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Premessa Prima di condividere con voi le idee che come equipe abbiamo pensato di

Dettagli

Laboratorio di Alfabetizzazione Informatica - Esame 20 settembre 2013.

Laboratorio di Alfabetizzazione Informatica - Esame 20 settembre 2013. Laboratorio di Alfabetizzazione Informatica - Esame 20 settembre 2013. Questo documento contiene le istruzioni per lo svolgimento dell esame. La durata della prova è 60 minuti e richiede lo svolgimento

Dettagli

Teorie Etiche - Kant

Teorie Etiche - Kant Teorie Etiche - Kant Gianluigi Bellin January 27, 2014 Tratto dalla Stanford Encyclopedia of Philosophy online alle voce Kant s Moral Philosophy. La filosofia morale di Immanuel Kant Immanuel Kant, visse

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO LICEO SCIENTIFICO E LINGUISTICO DIPARTIMENTO RELIGIONE QUINTO ANNO

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO LICEO SCIENTIFICO E LINGUISTICO DIPARTIMENTO RELIGIONE QUINTO ANNO PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO LICEO SCIENTIFICO E LINGUISTICO DIPARTIMENTO RELIGIONE QUINTO ANNO FINALITA GENERALI L insegnamento della religione cattolica (Irc) risponde all esigenza di riconoscere nei

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Religione Classe: I AM A.S. 2015-2016 Docente: Emanuela Cerato

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Religione Classe: I AM A.S. 2015-2016 Docente: Emanuela Cerato SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Religione Classe: I AM A.S. 2015-2016 Docente: Emanuela Cerato PREMESSA Anche quest anno la programmazione risulterà aderente ai

Dettagli

CLASSI PIANO DI LAVORO PER L'INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA INSEGNANTI. Proff.: Silvana Giacchè, Francesca Canestrari, Francesca Cecchini,.

CLASSI PIANO DI LAVORO PER L'INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA INSEGNANTI. Proff.: Silvana Giacchè, Francesca Canestrari, Francesca Cecchini,. PIANO DI LAVORO PER L'INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 4 e INSEGNANTI Proff.: Silvana Giacchè, Francesca Canestrari, Francesca Cecchini,. FINALITÀ GENERALI DELL I.R.C. Anno scolastico 2012/13

Dettagli

Associazione non profit La mela e il seme

Associazione non profit La mela e il seme Associazione non profit La mela e il seme per l educazione di bambini e ragazzi al ben-essere e per la prevenzione del disagio giovanile CRESCERE PER AIUTARE A CRESCERE Un percorso in sostegno alla genitorialità

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

Indirizzo: Primo Biennio. Classe: Prima. Disciplina: STORIA. Primo Biennio

Indirizzo: Primo Biennio. Classe: Prima. Disciplina: STORIA. Primo Biennio Indirizzo: Primo Biennio Classe: Prima Disciplina: STORIA prof. Primo Biennio Competenze disciplinari: 1. Comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi storici in una dimensione diacronica e in una

Dettagli

GEOGRAFIA DELL AMBIENTE E DEL TURISMO

GEOGRAFIA DELL AMBIENTE E DEL TURISMO GEOGRAFIA DELL AMBIENTE E DEL TURISMO GEOGRAFIA Geografia antropica I semestre 2 sottoperiodo I semestre 2 sottoperiodo II semestre 3 sottoperiodo Geografia dell ambiente e del turismo I semestre 1 sottoperiodo

Dettagli

IL COACHING OLISTICO

IL COACHING OLISTICO Libera Università del Volontariato e dell'impresa Sociale Corso di formazione IL COACHING OLISTICO Docente: Anna Fata Sito internet: uniluvis.it E-mail: luvis@erbasacra.com Indirizzo: Piazza San Giovanni

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

Valutare e citare i documenti

Valutare e citare i documenti Valutare e citare i documenti di Stefania Fraschetta Corso di laurea Triennale in Comunicazione e Psicologia Prova finale - III modulo, 27 gennaio 2014 Sommario Cercare e valutare documenti in rete: La

Dettagli

Curriculum vitae Informazioni personali

Curriculum vitae Informazioni personali Curriculum vitae Informazioni personali Cognome/i e nome/i Indirizzo/i Telefono/i E-mail Nazionalità/e Iovine Salvatore Salvatore.iovine@ao-sanpaolo.it Italiana Data di nascita 22/09/1977 Esperienza professionale

Dettagli

RELIGIONI E CULTURE DELL IMMIGRAZIONE IN ITALIA E IN EUROPA REALTÀ E MODELLI A CONFRONTO. Programma di dettaglio

RELIGIONI E CULTURE DELL IMMIGRAZIONE IN ITALIA E IN EUROPA REALTÀ E MODELLI A CONFRONTO. Programma di dettaglio Fondo Europeo per l integrazione di cittadini di Paesi terzi CORSO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE RELIGIONI E CULTURE DELL IMMIGRAZIONE IN ITALIA E IN EUROPA REALTÀ E MODELLI A CONFRONTO Programma di dettaglio

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G.V.GRAVINA. Anno scolastico 2010/2011. Programmazione didattica

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G.V.GRAVINA. Anno scolastico 2010/2011. Programmazione didattica ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G.V.GRAVINA LICEO DELLE SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE Anno scolastico 2010/2011 Programmazione didattica Materia d insegnamento: Psicologia

Dettagli

I giovani di fronte al futuro e alla vita, con e senza fede. Un indagine di Istituto IARD rps per Passio 2010

I giovani di fronte al futuro e alla vita, con e senza fede. Un indagine di Istituto IARD rps per Passio 2010 I giovani di fronte al futuro e alla vita, con e senza fede Un indagine di Istituto IARD rps per Passio 2010 Il progetto Passio 2010 e i giovani All interno del progetto Passio 2010 è stata predisposta

Dettagli

Liceo Marco Foscarini - Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) A.S. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA

Liceo Marco Foscarini - Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) A.S. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA RELIGIONE CATTOLICA L insegnamento della religione cattolica (Irc) risponde all esigenza di riconoscere nei percorsi scolastici il valore della cultura religiosa e il contributo che i principi del cattolicesimo

Dettagli

UNA COMUNITA IN CRESCITA

UNA COMUNITA IN CRESCITA UNA COMUNITA IN CRESCITA Proposte di formazione per bambini, ragazzi, insegnanti e genitori 2008-2009 2009 La Bottega dei Ragazzi Cooperativa Sociale Onluss Via Tintoretto 41 35020 Albignasego (PD) Tel.

Dettagli

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO Obiettivi: Conoscere le peculiarità del counseling nelle professioni d aiuto Individuare le abilità del counseling necessarie per svolgere la relazione d aiuto Analizzare

Dettagli

Ascrizioni di credenza

Ascrizioni di credenza Ascrizioni di credenza Ascrizioni di credenza Introduzione Sandro Zucchi 2014-15 Le ascrizioni di credenza sono asserzioni del tipo in (1): Da un punto di vista filosofico, i problemi che pongono asserzioni

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM INFORMAZIONI PERSONALI Nome: NICCOLÒ CAPPELLI Indirizzo: VIA ROMENA 34-50061, FIRENZE Telefono: + 39 347-3953624 E-mail: Codice fiscale: Nazionalità: niccocappelli@libero.it

Dettagli

PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Come viene associato un insegnate alla scuola? Cos è il Codice scuola?

PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Come viene associato un insegnate alla scuola? Cos è il Codice scuola? PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Quando si compila il modulo di registrazione, selezionare l opzione scuola.una volta effettuata la registrazione, si può accedere a un ambiente molto

Dettagli

Attività didattica Universitaria

Attività didattica Universitaria Attività didattica Universitaria Foto di Roberta Silva Laboratori e Insegnamenti presso l Università di Trieste, Facoltà di Scienze della Formazione a.a. 1994/1995, 1995/1996, 1996/1997 organizzazione

Dettagli

Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo. LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura)

Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo. LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura) Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura) Raggruppare e ordinare Confrontare e valutare quantità Utilizzare semplici

Dettagli

ORDINAMENTO AI SENSI DEL D.M. 509/99

ORDINAMENTO AI SENSI DEL D.M. 509/99 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN CULTURE DIGITALI E DELLA COMUNICAZIONE CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN CULTURE DIGITALI E DELLA COMUNICAZIONE ORDINAMENTO AI SENSI DEL D.M. 509/99 Il corso di laurea (CdL) in

Dettagli

Caterina Rizzo Progetto Tecnico Animatore Socio-educativo 12/06/2015 - CFLC, Genova

Caterina Rizzo Progetto Tecnico Animatore Socio-educativo 12/06/2015 - CFLC, Genova Caterina Rizzo Progetto Tecnico Animatore Socio-educativo 12/06/2015 - CFLC, Genova Restituzione lavoro di gruppo primo incontro Introduzione alla metodologia della ricerca sociale Tecnica del questionario:

Dettagli

Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono:

Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono: Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono: 1. CONSOLIDAMENTO DELL IDENTITA : Imparare a sentirsi bene e a sentirsi sicuri nell affrontare nuove esperienze in un ambiente

Dettagli

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014 Nome docente Grisa Matilde Materia insegnata Tecniche di comunicazione e relazione Classe V A Turistico Previsione numero ore di insegnamento Nome Ins. Tecn. Pratico ore complessive di insegnamento 66

Dettagli

MASTER IN COMUNICAZIONE SOCIALE

MASTER IN COMUNICAZIONE SOCIALE MASTER IN COMUNICAZIONE SOCIALE www.teologiatorino.it Ciclo di specializzazione in teologia morale con indirizzo sociale Facoltà Teologica dell Italia Settentrionale Il Master gode della partnership dell

Dettagli

CRITERI PER L ELABORAZIONE DI TESI E TESINE

CRITERI PER L ELABORAZIONE DI TESI E TESINE CRITERI PER L ELABORAZIONE DI TESI E TESINE 1. Le parti di una tesi/tesina... 2 L indice-sommario... 2 L elenco delle abbreviazioni/sigle... 2 La introduzione... 3 L elaborato... 3 Gli indici bibliografici...

Dettagli

Imparare a Studiare. Dr. Dario Bressanini. scienze-como.uninsubria.it/bressanini/thermo/00_intro/studiare.ppt

Imparare a Studiare. Dr. Dario Bressanini. scienze-como.uninsubria.it/bressanini/thermo/00_intro/studiare.ppt Imparare a Studiare Dr. Dario Bressanini Ricercatore Universitario Dipartimento di Scienze Chimiche e Ambientali Como scienze-como.uninsubria.it/bressanini/thermo/00_intro/studiare.ppt Perchè mi sono iscritto

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

Classe 3 B sc. Padre Gemelli PROGETTO COMPRARE E VENDERE: OPPORTUNITĂ DIVERSE PER IMPARARE AD ARRICCHIRE INTERIORMENTE

Classe 3 B sc. Padre Gemelli PROGETTO COMPRARE E VENDERE: OPPORTUNITĂ DIVERSE PER IMPARARE AD ARRICCHIRE INTERIORMENTE I C PADRE GEMELLI-TORINO COMPETENZA IMPARARE AD IMPARARE Sapersi relazionare anno scolastico 2013-14 Classe 3 B sc. Padre Gemelli PROGETTO COMPRARE E VENDERE: OPPORTUNITĂ DIVERSE PER IMPARARE AD ARRICCHIRE

Dettagli

Verificate il vostro modello di business

Verificate il vostro modello di business Verificate il vostro modello di business a cura di Luigi Pavan Best Control www.best-control.it Dovete predisporre il modello di business per la vostra nuova attività o dovete verificare se quello esistente

Dettagli

VERIFICATE IL VOSTRO MODELLO DI BUSINESS

VERIFICATE IL VOSTRO MODELLO DI BUSINESS VERIFICATE IL VOSTRO MODELLO DI BUSINESS Chiarimenti per applicare questa monografia? Telefonate al nr. 3387400641, la consulenza telefonica è gratuita. Best Control Milano www.best-control.it Pag. 1 Dovete

Dettagli

Prefazione di Anselm Grün

Prefazione di Anselm Grün Prefazione di Anselm Grün Molti ritengono che la spiritualità e il lavoro siano due concetti in contraddizione l uno con l altro. Pensano che quelli che lavorano molto non possano essere spirituali e,

Dettagli

COMMISSIONE GIUSTIZIA DEL SENATO

COMMISSIONE GIUSTIZIA DEL SENATO COMMISSIONE GIUSTIZIA DEL SENATO Indagine conoscitiva sul fenomeno della manipolazione mentale dei soggetti deboli, con particolare riferimento al fenomeno delle cosiddette sette. DDL 569 - Roma, 21 Settembre

Dettagli

I CIRCOLI DI ASCOLTO ORGANIZZATIVO LE SCHEDE

I CIRCOLI DI ASCOLTO ORGANIZZATIVO LE SCHEDE I CIRCOLI DI ASCOLTO ORGANIZZATIVO LE SCHEDE Scheda 1 1. Quali sono le aspettative rispetto al Circolo e quali i contributi personali in termini di impegno e risorse? ASPETTATIVE CONTRIBUTO PERSONALE CANTIERE

Dettagli

LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO. Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.)

LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO. Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.) LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.) Chi siamo? È questa la tua scuola? La nostra scuola c è dal 1870. Prima come Istituto Magistrale, poi

Dettagli

I rapporti sociali di produzione e la coscienza

I rapporti sociali di produzione e la coscienza Lettura 6 Karl Marx - Friedrich Engels I rapporti sociali di produzione e la coscienza K. Marx, F. Engels, L ideologia tedesca, Roma, Editori Riuniti, 1972, pp. 12-14; 35-38 Tra la fine del 1845 e l autunno

Dettagli

Le tecnologie assistive: superare le difficoltà causate dalla disabilità grazie agli ausili

Le tecnologie assistive: superare le difficoltà causate dalla disabilità grazie agli ausili 1 Erika Firpo Le tecnologie assistive: superare le difficoltà causate dalla disabilità grazie agli ausili INTRODUZIONE Le tecnologie assistive si inseriscono a pieno diritto tra le innovazioni che, recentemente,

Dettagli

LA TESINA DI MATURITÀ

LA TESINA DI MATURITÀ Prof. Matteo Asti LA TESINA DI MATURITÀ INDICE 1. COS'È LA TESINA DI MATURITÀ 2. LE INDICAZIONI DI LEGGE 3. COME DEVE ESSERE LA TESINA 4. LA PRESENTAZIONE DELLA TESINA 5. GLI ARGOMENTI DELLA TESINA 6.

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA DI CASALGRASSO

SCUOLA DELL INFANZIA DI CASALGRASSO ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORETTA DI CASALGRASSO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 MAMME E PAPÀ, questa è la prima SCUOLA che incontrate da genitori e sarà un esperienza nuova, per voi e per i vostri bambini. NON

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

DOMANDE FREQUENTI PER COMINCIARE

DOMANDE FREQUENTI PER COMINCIARE DOMANDE FREQUENTI In queste pagine potete trovare un elenco di domande e dubbi che riguardano www.i-d-e-e.it. Per qualsiasi altra informazione, non esitate a contattarci via mail all indirizzo info@i-d-e-e.it.

Dettagli

Anno Scolastico: 2014/2015. Indirizzo: Amministrazione, finanza e marketing. Classe: quarta. Disciplina: Tecnologie della Comunicazione

Anno Scolastico: 2014/2015. Indirizzo: Amministrazione, finanza e marketing. Classe: quarta. Disciplina: Tecnologie della Comunicazione Anno Scolastico: 2014/2015 Indirizzo: Amministrazione, finanza e marketing Articolazione: Relazioni internazionali per il Marketing Classe: quarta Disciplina: Tecnologie della Comunicazione prof. Competenze

Dettagli

Calendario delle lezioni aperte per gli studenti di 3^ Media

Calendario delle lezioni aperte per gli studenti di 3^ Media Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca LICEO STATALE CARLO TENCA Bastioni di Porta Volta,16 20121 Milano Tel. 02.6551606 Fax 02.6554306 C. F. 80126370156 Cod. Mecc. MIPM11000D www.istitutotenca.eu

Dettagli

I.A.C.B. Villa Aurora. Syllabus. Corso di Psicologia della personalità (2 crediti nel semestre)

I.A.C.B. Villa Aurora. Syllabus. Corso di Psicologia della personalità (2 crediti nel semestre) 1 I.A.C.B. Villa Aurora Facoltà Avventista di Teologia Viuzzo del Pergolino, 4 Firenze Anno Accademico 2010-11 Corso di Psicologia della personalità (2 crediti nel semestre) Per il corso di laurea specialistica

Dettagli

ITALIANO. Indicazioni nazionali

ITALIANO. Indicazioni nazionali ITALIANO L alunno è capace di interagire in modo efficace in diverse situazioni comunicative, sostenendo le proprie idee con testi orali e scritti, che siano sempre rispettosi delle idee degli altri. Egli

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO SCUOLA DEL PRIMO CICLO (Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado) FINALITÀ SPECIFICHE

ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO SCUOLA DEL PRIMO CICLO (Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado) FINALITÀ SPECIFICHE ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO SCUOLA DEL PRIMO CICLO (Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado) FINALITÀ SPECIFICHE La scuola del primo ciclo, avviando il pieno sviluppo della persona, concorre

Dettagli

Ministeri a favore dei bambini Certificazione per gli animatori II livello, corso n. 1

Ministeri a favore dei bambini Certificazione per gli animatori II livello, corso n. 1 Ministeri a favore dei bambini Certificazione per gli animatori II livello, corso n. 1 SVILUPPARE UNA VISIONE PER I MINISTERI A FAVORE DEI BAMBINI (MIB) Linda Mei Lin Koh Ministeri a favore dei Bambini,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA All. F al bando di ammissione pubblicato in data 18/10/2013 Art.1 - Tipologia L Università degli Studi di Pavia attiva, per l a.a. 2013-2014, presso il Collegio Universitario S.Caterina da Siena, il master

Dettagli

Il telefono in Pediatria:

Il telefono in Pediatria: Il telefono in Pediatria: criteri di efficacia nella comunicazione e nella relazione Mario Maresca mario.maresca@nexolution.it www.nexolution.it Relazione e Comunicazione La comunicazione è un processo

Dettagli

PROGETTO ASCOLTO DOCENTI PAD 4

PROGETTO ASCOLTO DOCENTI PAD 4 PROGETTO ASCOLTO DOCENTI PAD 4 PREMESSA Il corso di formazione a distanza PAD (Progetto Ascolto Docenti) in collaborazione con l Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, è giunto alla sua quarta

Dettagli

Anno Scolastico: 2014/2015 Indirizzo: Relazioni internazionali per il marketing. Classe: 5 Disciplina: Diritto. prof.

Anno Scolastico: 2014/2015 Indirizzo: Relazioni internazionali per il marketing. Classe: 5 Disciplina: Diritto. prof. Anno Scolastico: 2014/2015 Indirizzo: Relazioni internazionali per il marketing Classe: 5 Disciplina: Diritto prof. Competenze disciplinari: 1. Individuare e accedere alla normativa civilistica e fiscale,

Dettagli

RACCOMANDAZIONI PER LA SICUREZZA DEI MINORI IN RETE ad uso dei genitori

RACCOMANDAZIONI PER LA SICUREZZA DEI MINORI IN RETE ad uso dei genitori RACCOMANDAZIONI PER LA SICUREZZA DEI MINORI IN RETE ad uso dei genitori Le presenti Raccomandazioni sono destinate ai genitori, allo scopo di informarli sugli eventuali rischi nei quali i figli in età

Dettagli

OPPORTUNITÀ DI COLLABORAZIONE

OPPORTUNITÀ DI COLLABORAZIONE OPPORTUNITÀ DI COLLABORAZIONE Perché diventare Partner de il Circolo dei lettori Nato a Torino nell ottobre del 2006, il Circolo dei lettori è il primo spazio pubblico italiano dedicato ai lettori e alla

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

Una risposta ad una domanda difficile

Una risposta ad una domanda difficile An Answer to a Tough Question Una risposta ad una domanda difficile By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Un certo numero di persone nel corso degli anni mi hanno chiesto

Dettagli

Linee guida per la proposta degli Abstract*

Linee guida per la proposta degli Abstract* 3 rd International Congress of Coaching Psychology, 2013 - Italy Rome, 16-17 May Linee guida per la proposta degli Abstract* Dopo aver preso visione del documento si prega di completare il modulo di proposta

Dettagli

L ECOPSICOLOGIA APPLICATA ALL EDUCAZIONE AMBIENTALE: UN NUOVO MODELLO PER L ETICA DELL AMBIENTE

L ECOPSICOLOGIA APPLICATA ALL EDUCAZIONE AMBIENTALE: UN NUOVO MODELLO PER L ETICA DELL AMBIENTE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOLOGICHE, GEOLOGICHE E AMBIENTALI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECOLOGICHE ED EDUCAZIONE AMBIENTALE VERONICA LEOTTA L ECOPSICOLOGIA APPLICATA ALL

Dettagli

PROGRAMMA PREVENTIVO

PROGRAMMA PREVENTIVO COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA PREVENTIVO A.S. 2014/2015 SCUOLA: Liceo Linguistico Manzoni DOCENTE: S. Palma MATERIA: Religione Classe: Terza Sezione: D FINALITÀ DELLA DISCIPLINA L insegnamento della

Dettagli

GIACOMO LEOPARDI MATERIALISMO E RELIGIONE CRISTIANA

GIACOMO LEOPARDI MATERIALISMO E RELIGIONE CRISTIANA GIACOMO LEOPARDI MATERIALISMO E RELIGIONE CRISTIANA scelta ragionata dallo Zibaldone Introduzione di Dante Lepore cm. 14x21, pp. 100 Offerta minima 10 *** Leopardi mette in guardia dal ruolo nefasto della

Dettagli

I 5 Tibetani Formazione con certificato e licenza

I 5 Tibetani Formazione con certificato e licenza I 5 Tibetani Formazione con certificato e licenza I 5 esercizi fisici (riti) tradizionali del Tibet sono molto di più che un programma di ginnastica o di fitness. Grazie alla combinazione di movimento,

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO 3-VICENZA DIPARTIMENTO DI RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Comunicazio ne nella madre lingua COMPETENZE SPECIFICHE Conoscere il

Dettagli

CORSO RSPP Datori di Lavoro salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

CORSO RSPP Datori di Lavoro salute e sicurezza nei luoghi di lavoro ORDINE PROVINCIALE dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di MODENA CORSO RSPP Datori di Lavoro salute e sicurezza nei luoghi di lavoro secondo il D.Lgs. 81/2008 e succ. modifiche D.Lgs. 106/2009 Accordo

Dettagli

Facoltà di Scienze della formazione Scheda per programmi a.a.2012/2013

Facoltà di Scienze della formazione Scheda per programmi a.a.2012/2013 Facoltà di Scienze della formazione Scheda per programmi a.a.2012/2013 Denominazione insegnamento: SSD (settore scientifico disciplinare): Corso di laurea: Classe di laurea: Letteratura Inglese L-LIN/10

Dettagli

Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia www.unipv.eu FULLPRINT

Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia www.unipv.eu FULLPRINT Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia www.unipv.eu FULLPRINT Comunicazione, Innovazione, Multimedialità (CIM) COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE CORSO DI LAUREA CIM - Comunicazione, innovazione,

Dettagli

Facoltà Teologica del Triveneto Secondo ciclo. Biennio di specializzazione in Teologia Pastorale e Teologia Spirituale

Facoltà Teologica del Triveneto Secondo ciclo. Biennio di specializzazione in Teologia Pastorale e Teologia Spirituale Facoltà Teologica del Triveneto Secondo ciclo Biennio di specializzazione in Teologia Pastorale e Teologia Spirituale Modulistica per la presentazione del Progetto Tesi Ver. 2014.07.17 In questo documento

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia

Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di Laurea Specialistica in Editoria, Comunicazione multimediale e Giornalismo Modulo unico di Piano di studio A.A. 2009-2010 Nome: Cognome:

Dettagli

ISTITUTO S. GIULIANA FALCONIERI Anno Scolastico 2013-2014

ISTITUTO S. GIULIANA FALCONIERI Anno Scolastico 2013-2014 I LICEO EUROPEO FINALITA FORMATIVE: L alunno deve riconoscere che la domanda di assoluto è presente in ogni uomo e quindi come la religione sia fortemente ancorata alla dimensione esistenziale dell uomo

Dettagli

INTRODUZIONE 13. Introduzione

INTRODUZIONE 13. Introduzione INTRODUZIONE 13 Introduzione In questi ultimi anni alla formazione è stata attribuita un importanza sempre maggiore e tale crescita di interesse ha coinvolto ambiti lavorativi diversi. Si è, infatti, assistito

Dettagli

Date e orari delle lezioni 01-10-14 dicembre 2015. Sede del corso. Segreteria organizzativa Direzione didattica. Obiettivi e Finalità del corso

Date e orari delle lezioni 01-10-14 dicembre 2015. Sede del corso. Segreteria organizzativa Direzione didattica. Obiettivi e Finalità del corso FORMAZIONE FORMATORI Elementi di didattica per la qualificazione Art. 6, comma 8, lettera m-bis, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i Decreto interministeriale 6 marzo 2013 Corso di specializzazione con ESAME FINALE

Dettagli

Analisi del Nuovo modello per la certificazione delle competenze. Anno scolastico 2014-15. Istituto comprensivo di Monte San Pietro - Bologna

Analisi del Nuovo modello per la certificazione delle competenze. Anno scolastico 2014-15. Istituto comprensivo di Monte San Pietro - Bologna Analisi del Nuovo modello per la certificazione delle competenze. Anno scolastico 2014-15 Istituto comprensivo di Monte San Pietro - Bologna Scuola primaria e Scuola secondaria di primo grado Maria Cassani

Dettagli

Relazione Finale progetto II Anno

Relazione Finale progetto II Anno Relazione Finale progetto II Anno Premessa Anche quest anno ho la necessità di fare una premessa. Quando a giugno ho pensato di creare un giornalino a scuola come progetto per l ultimo anno del DOL ero

Dettagli

LE CURE DELLO SPIRITO. a cura di Mario Caserta e Rosanna Cerri

LE CURE DELLO SPIRITO. a cura di Mario Caserta e Rosanna Cerri LE CURE DELLO SPIRITO a cura di Mario Caserta e Rosanna Cerri AUDIT CIVICO 2004 CITTADINANZA ATTIVA TRIBUNALE DEL MALATO REQUISITO 2.2: Rispetto dell'identità personale, culturale e sociale dei malati,

Dettagli

Progettare e valutare attività formative aziendali

Progettare e valutare attività formative aziendali Progettare e valutare attività formative aziendali La formazione una leva per: La gestione strategica del personale La crescita della professionalità Lo sviluppo organizzativo 2 Perché accreditare le riunioni

Dettagli

Anno Scolastico: 2014/2015 Indirizzo: Amministrazione, Finanza e Marketing Classe: 3 Disciplina: Diritto

Anno Scolastico: 2014/2015 Indirizzo: Amministrazione, Finanza e Marketing Classe: 3 Disciplina: Diritto Anno Scolastico: 2014/2015 Indirizzo: Amministrazione, Finanza e Marketing Classe: 3 Disciplina: Diritto Prof. Competenze disciplinari: 1. Individuare e accedere alla normativa civilistica 2. Individuare

Dettagli