Ministero dello Sviluppo Economico

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ministero dello Sviluppo Economico"

Transcript

1 Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi Con il supporto del Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori UfficioV Monitoraggio deiprezzi LA DINAMICA DEI PREZZI NELLA FILIERA DELLA PASTA 6 novembre 20

2 Indice 1. Sintesi La dinamica del settore del frumento a livello internazionale e nazionale Il prezzo all origine del frumento Il prezzo alla produzione di granaglie e prodotti amidacei Il prezzo all ingrosso dei prodotti della macinazione I prezzi al consumo del pane e dei cereali in alcuni paesi europei I prezzi al consumo della pasta I prezzi della filiera della pasta di semola I livelli dei prezzi al consumo della pasta di semola in alcune città italiane

3 1. Sintesi Secondo l Ismea, alla luce dei dati del secondo trimestre 20, le stime della produzione mondiale del frumento indicano per il 20 un netto incremento, rispetto all anno precedente, sia del frumento tenero sia del duro attribuibile alla crescita delle superfici seminate e del miglioramento delle rese dovuto, a sua volta, al più favorevole andamento climatico. Per quanto riguarda l Italia, nel 20 le stime indicano un consistente aumento della produzione, più marcato per il frumento duro che per il tenero. A partire dalla prima metà del 20 sono stati registrati forti rincari del frumento all origine nei mercati internazionali e nazionali. Nei principali mercati statunitensi, rispetto al picco di marzo, i prezzi cash del grano duro e del grano tenero sono scesi significativamente. In Italia, sia pur con alcune oscillazioni, le tensioni al rialzo si sono prolungate fino al marzo del 20 quando è iniziata una fase di sensibile flessione. I prezzi alla produzione industriale delle granaglie e prodotti amidacei, che comprendono le farine, dopo la forte accelerazione del 20, il lieve rallentamento di inizio 20 e un successiva moderata accelerazione, sembrerebbero avere iniziato negli ultimi mesi una fase di sensibile rallentamento. Nei mercati all ingrosso, le tensioni al rialzo dei prezzi dei prodotti della macinazione (farina di frumento tenero e semola di grano duro), iniziate nel 20, si sono prolungate fino al marzo del 20 quando ha avuto inizio una fase di decisa flessione delle quotazioni. A fronte di una dinamica congiunturale internazionale favorevole per le materie prime, in ambito europeo, i prezzi al consumo del pane e cereali (che comprende la pasta), in salita per tutto il 20, continuano la loro accelerazione anche nei primi mesi del 20. Rispetto ai principali paesi, nel mese di luglio 20 (ultimo dato disponibile) i differenziali inflazionistici a sfavore dell Italia raggiungono i valori massimi degli ultimi anni. Soltanto rispetto al Regno Unito, i prezzi italiani registrano un differenziale a proprio favore. I prezzi al consumo della pasta registrano ancora forti rialzi. Sulla base delle anticipazioni Istat, ad ottobre 20, si registrerebbe una variazione del prezzo al consumo della pasta in Italia del +20,5% rispetto allo stesso periodo dell anno precedente. In particolare all interno della voce di prodotto pasta, dall inizio del 20, si registra una significativa accelerazione del prezzo soprattutto della pasta di semola di grano duro che a settembre registra una variazione tendenziale del +33,9%, dopo il massimo raggiunto nel mese di agosto (+35,2%). 2

4 2. La dinamica del settore del frumento a livello internazionale e nazionale Secondo l Ismea, alla luce dei dati del secondo trimestre 20, le stime della produzione mondiale del frumento indicano per il 20 un netto incremento rispetto all anno precedente, sia del frumento tenero sia del duro attribuibile alla crescita delle superfici seminate e del miglioramento delle rese dovuto, a sua volta, al più favorevole andamento climatico atteso. L incremento dell offerta mondiale è da imputare prevalentemente alla crescita dei raccolti stimati nella Ue in conseguenza dell aumento degli investimenti (+4% per il Tenero e +14% per il Duro; Fonte: Stratégie Grains) e all abolizione del set-aside (sistema che obbliga gli agricoltori a sottrarre annualmente il 10% dei terreni alla coltivazione, mettendoli a riposo) per le semine 20/. La ripresa della coltivazione del frumento è da ricondurre anche alla consistente crescita delle quotazioni della granella di frumento duro che ha reso la coltura più redditizia. Tra le altre grandi aree produttive del frumento tenero emerge l Australia che, dopo un biennio particolarmente sfavorevole a causa della siccità, dovrebbe riportarsi sui livelli standard. Per quanto riguarda l Italia, nel 20 le stime indicano un consistente aumento della produzione, più marcato per il frumento duro che per il tenero. Tale incremento, riflettendosi sulla disponibilità della granella, potrebbe determinare una flessione delle importazioni di materia prima portando ad un miglioramento del grado di autoapprovvigionamento e, quindi, ad una riduzione del deficit strutturale della bilancia commerciale della granella di frumento. I dati positivi sulla produzione del 20 giustificano previsioni di dinamiche dei prezzi nella filiera più contenute rispetto allo scorso anno. 3

5 3. Il prezzo all origine del frumento A partire dal mese di maggio 20 sono stati registrati forti rincari delle materie prime all origine sui mercati internazionali e nazionali (Graf. 1 e 2). Sia pur con alcune oscillazioni, le tensioni al rialzo si sono prolungate fino al marzo del 20 quando è iniziata una fase di sensibile flessione delle quotazioni del grano. Ad ottobre, rispetto al mese di marzo, nei principali mercati statunitensi i prezzi cash del grano duro e del grano tenero scendono, rispettivamente, del 52% e del 56,1%. Graf. 1 Prezzi cash del grano nei mercati USA dollari per bushel 14,00 12,00 10,00 8,00 6,00 4,00 grano tenero n.2 rosso, St.Louis grano duro n.1, Kansas City 2, gen- feb- mar- apr- mag- giu- lug- ago- set- grano tenero n.2 rosso, St.Louis 4,36 4,34 4,15 4,15 5,19 5,19 5,61 6,14 7,99 7,85 7,70 8,58 8,50 9,72 9,11 7,21 5,97 6,20 5,92 6,05 5,17 4,00 grano duro n.1, Kansas City 5,29 5,39 5,40 5,52 5,54 6,22 6,28 6,84 8,52 8,89 8,62 9,80 9,97 12,28 12,29 10,29 9,33 9,19 8,68 8,64 7,52 5,90 ott- nov- dic- gen- feb- mar- apr- mag- giu- lug- ago- set- ott- Fonte: Elaborazioni Osservatorio Prezzi e Tariffe - MSE su dati United States Department of Agriculture Ad ottobre 20, rispetto allo stesso mese dell anno precedente, la flessione dei prezzi medi all origine del frumento nazionale si attesta al 38,1% per il frumento duro, mentre il frumento tenero registra una flessione su base annua delle quotazioni del 32,1% (Graf. 2). 4

6 Rispetto alle quotazioni massime raggiunte nel marzo del corrente anno, i prezzi medi all origine del frumento duro e tenero ad ottobre sono scesi, rispettivamente, del 46,3% e del 34,3% (Graf. 2). Graf. 2 Prezzi medi nazionali all origine del frumento euro/tonnellata IVA esclusa 550,00 500,00 450,00 400,00 Frumento duro Frumento tenero 494,2492,9 475,6 467,2 434,8438,1 427,8 410,0 350,00 300,00 250,00 200,00 185,5187,6185,2182,8182,6 184,2 223,7 194,8 176,5176,5174,9172,6174,2 180,3 150,00 267,7 237,7 315,2 275,2275,8 277,7 268,6 276,5 262,8 285,0 268,4 349,6 240,4238,8 320,2 303,5 288,1 2,1 203,3 200,6 gen- apr- lug- ott- gen- apr- lug- ott- 264,7 187,3 Fonte: Elaborazioni Osservatorio Prezzi e Tariffe - MSE su dati Ismea Il trend decrescente delle quotazioni da marzo è confermato dai dati dei principali mercati all origine italiani, selezionati per rappresentatività territoriale e movimentazione di prodotto (Tab. 1). Nei mercati rilevati, i prezzi medi del frumento tenero da marzo 20 ad ottobre 20 scendono di oltre il 30%, mentre quelle del frumento duro fino di oltre il 45%. Tab. 1 Variazione dei prezzi medi franco partenza del frumento per mercato di ottobre 20 rispetto a marzo 20- dati percentuali Frumento tenero Frumento duro BARI* - BOLOGNA -48,9 BOLOGNA -30,6 FOGGIA -45,4 MILANO* -21,7 MILANO* -47,4 PERUGIA -35,8 PALERMO -45,1 ROMA* -36,1 ROMA -46,9 (*) prezzo franco arrivo Fonte: Elaborazioni Osservatorio Prezzi e Tariffe - MSE su dati Ismea 5

7 4. Il prezzo alla produzione di granaglie e prodotti amidacei Le tensioni sui prezzi delle materie prime si sono riflesse sulle quotazioni alla produzione ed all ingrosso. I prezzi alla produzione industriale del gruppo di prodotti granaglie e prodotti amidacei, che comprende le farine, sono aumentati tra settembre 20 e settembre 20, secondo i dati provvisori dell Istat, del 12,9%. Dal mese di giugno si registra l inizio di una fase di sensibile rallentamento dei prezzi (Graf. 3). 35,0 Graf. 3 - Andamento dei prezzi alla produzione per granaglie e prodotti amidacei e alimentari e bevande (variazioni sull'anno precedente) 30,1 32,8 33,9 32,2 30,0 25,9 25,1 28,5 28,8 29,9 27,8 25,0 20,0 20,2 20,5 15,0 10,0 5,0 11,3 11,0 10,4 8,9 3,4 3,1 2,8 2,9 9,0 3,1 7,9 2,8 10,6 3,3 13,4 4,4 6,1 7,8 8,5 9,3 9,9 11,0 10,9 10,6 10,7 9,3 9,8 8,3 granaglie e prodotti amidacei 6,5 12,9 alimentari e bevande 0,0 gen- mar- mag- lug- set- nov- gen- mar- mag- lug- set- Nota: i dati di settembre 20 sono provvisori. Fonte: Elaborazioni Osservatorio Prezzi e Tariffe - MSE su dati Istat, indagine sui prezzi alla produzione dei prodotti industriali 6

8 5. Il prezzo all ingrosso dei prodotti della macinazione Nei primi mesi del 20 i prezzi all ingrosso delle farine hanno avuto incrementi tendenziali intorno al 150% per la semola di grano duro ed al 35% per la farina di grano tenero per poi decelerare nei mesi successivi (Graf. 4). Le tensioni al rialzo dei prezzi dei prodotti della macinazione si sono prolungate fino al marzo del 20 quando ha avuto inizio una fase di sensibile flessione delle quotazioni sui mercati all ingrosso. Ad ottobre 20, rispetto allo stesso mese dell anno precedente, la flessione dei prezzi medi all ingrosso si attesta al 30,8% per la semola di frumento duro, mentre le quotazioni della farina di frumento registrano una discesa del 23,8% (Graf. 4). Rispetto al picco di marzo, i prezzi medi all ingrosso della farina di frumento e della semola di frumento duro evidenziano ad ottobre, rispettivamente, una flessione del 23,8% e del 40,6% (Graf. 4). Graf. 4 Prezzi medi all ingrosso delle farine euro per tonnellata 750,00 718,2721,1 700,00 650,00 Semola di frumento duro Farina di frumento 678,6 647,9647,7 619,4 689,8 610,2 600,00 575,3 550,00 515,9 500,00 450,00 400,00 342,8343,8343,8343,8342,5 348,8 350,00 300,00 250,00 289,8 290,2287,5 280,0 284,0 384,5 425,6 366,9 288,3 413,2 457,3 464,8 459,1 464,8 457,6 461,9 467,3 464,8 420,4 409,3 412,9 389,8 477,9 461,5 gen- apr- lug- ott- gen- apr- lug- ott- 385,2 362,8 428,6 354,0 Fonte: Elaborazioni Osservatorio Prezzi e Tariffe - MSE su dati Ismea 7

9 Il trend decrescente delle quotazioni da marzo è confermato dai dati dei principali mercati all ingrosso italiani, selezionati per rappresentatività territoriale e movimentazione di prodotto (Tab. 2). Nei mercati rilevati, i prezzi medi della farina di frumento tenero da marzo 20 ad ottobre 20, scendono di oltre il 20%, mentre le quotazioni medie della semola di grano duro di circa il 40%. Tab. 2 Variazione dei prezzi medi franco partenza della farina e della semola per mercato di ottobre 20 rispetto a marzo 20- dati percentuali Farina di frumento tenero Sfarinati di frumento duro - Semola BOLOGNA* -26,0 BOLOGNA* -38,0 MILANO* -22,1 FOGGIA -44,7 MILANO* -39,1 (*) prezzo franco arrivo Fonte: Elaborazioni Osservatorio Prezzi e Tariffe - MSE su dati BMTI 8

10 6. I prezzi al consumo del pane e dei cereali in alcuni paesi europei In ambito europeo, i prezzi del gruppo pane e cereali (che comprende: riso, pane, pasta, cerali e farine, pasticceria, biscotti, alimenti dietetici, altri cereali e piatti pronti), in salita per tutto il 20, in base all indice armonizzato (IPCA), continuano la loro accelerazione anche nei primi mesi del 20. In particolare, in Francia la variazione dei prezzi sugli ultimi 12 mesi si attesta a settembre 20 al +6,3%, in Germania al +7,9%, in Spagna al +9,6%, in Italia al +10,5% e nel Regno Unito al +15,7% (Graf. 5). Per questo gruppo di prodotti, nell ultimo mese, i differenziali inflazionistici a sfavore dell Italia raggiungono i valori massimi degli ultimi anni: +0,9 punti percentuali rispetto alla Spagna, +2,6% rispetto alla Germania e +4,2% rispetto alla Francia. Soltanto rispetto al Regno Unito, i prezzi italiani registrano un differenziale a proprio favore pari al 5,2%. 20,0 Graf. 5 - Andamento dei prezzi di pane e cereali in alcuni paesi europei (variazioni sull'anno precedente) 18,0 16,0 14,0 12,0 10,0 8,0 6,0 4,0 2,0 0,0 Francia Germania Italia Regno Unito Spagna gen- feb- mar- apr- mag- giu- lug- ago- set- ott- nov- Francia 0,6 0,4 0,1 0,0 0,0 0,1 0,3 0,7 1,3 2,0 2,6 3,0 4,1 5,3 6,0 6,6 6,9 6,9 7,0 6,9 6,3 Germania 2,2 2,1 2,5 2,6 2,5 2,5 2,3 2,7 3,4 3,9 5,1 6,0 6,9 7,9 8,3 8,4 8,4 8,7 9,0 8,7 7,9 Italia 1,8 1,9 1,9 2,1 2,4 2,6 2,7 3,0 4,6 6,1 7,2 7,6 8,0 9,2 10,2 10,7 11,2 11,4 12,1 12,1 10,5 Regno Unito 2,3 2,6 4,4 4,0 5,0 5,2 3,1 2,7 3,5 4,6 6,1 7,5 7,8 7,8 7,3 8,5 9,1 11,8 15,9 17,5 15,7 Spagna 3,4 4,1 4,3 4,2 4,4 4,3 4,3 4,5 5,7 9,2 10,0 10,5 10,1 9,9 10,0 10,1 10,4 10,8 11,2 11,1 9,6 Fonte: Elaborazioni Osservatorio Prezzi e Tariffe - MSE su dati Eurostat, indice dei prezzi al consumo armonizzato 9 dic- gen- feb- mar- apr- mag- giu- lug- ago- set-

11 7. I prezzi al consumo della pasta Sulla base delle anticipazioni dell indice Istat dei prezzi al consumo per l intera collettività nazionale (NIC), ad ottobre 20 si registrerebbe una variazione del prezzo della pasta del +24% rispetto allo stesso periodo dell anno precedente, sensibilmente superiore a quella del capitolo beni alimentari e bevande (+5,2%) e al tasso di inflazione (+3,5%) (Graf. 8). I prezzi al consumo della pasta sono ancora nella fase di forte rialzo, che ha avuto inizio nella seconda metà del 20. Graf. 8 - Andamento dei prezzi al consumo della pasta, dei beni alimentari e bevande analcoliche e dell indice generale (variazioni sull'anno precedente) 30,0 25,0 20,0 15,0 10,0 5,0 0, gen- feb- mar- apr- mag- giu- lug- ago- set- Pasta 0,9 1,5 1,9 2,2 2,4 2,7 2,7 3,0 4,5 6,4 7,6 8,6 10,0 14,0 16,8 18,7 20,7 22,3 24,7 25,6 24,9 24 Beni alimentari e bevande 2,6 2,5 2,4 2,7 2,7 2,5 2,4 2,4 2,9 3,4 3,7 4,1 4,5 4,9 5,5 5,6 5,7 6,1 6,3 6,3 5,8 5,2 Indice generale 1,7 1,8 1,7 1,5 1,5 1,7 1,6 1,6 1,7 2,1 2,4 2,6 3,0 2,9 3,3 3,3 3,6 3,8 4,1 4,1 3,8 3,5 ott- nov- Pasta Beni alimentari e bevande Indice generale dic- gen- feb- mar- apr- mag- giu- lug- ago- set- ott- Nota: I dati di ottobre 20 sono provvisori. Fonte: Elaborazioni Osservatorio Prezzi e Tariffe - MSE su dati Istat, Indagine sui prezzi al consumo 10

12 Per la pasta vengono stimati tre indici di prezzo: pasta di semola di grano duro, pasta all uovo e pasta ripiena. La pasta di semola di grano duro, nel paniere Istat del 20, pesa per il 64,4% nell indice complessivo della pasta, quella ripiena per il 22,1% e quella all uovo per il restante 13,5%. Complessivamente, secondo il paniere Istat degli indici dei prezzi al consumo per l intera collettività (NIC) del 20, la pasta incide per lo 0,58% nella spesa delle famiglie italiane. Dall inizio del 20, si registra una significativa accelerazione del prezzo soprattutto della pasta di semola che ha raggiunto il massimo nel mese di agosto (+35,2% su base annua). Nel mese di settembre 20, il prezzo della pasta di semola cresce su base annua del 33,9%; un incremento ben più elevato rispetto a quello della pasta all uovo (+15,7%) e della pasta ripiena (+5,1%) (Graf. 9). 1 Graf. 9 - Andamento dei prezzi al consumo della pasta, dei beni alimentari e bevande analcoliche e dell indice generale (variazioni sull'anno precedente) 40,0 35,0 30,0 25,0 20,0 15,0 10,0 5,0 0, gen- feb- mar- apr- mag- giu- Pasta di semola di grano duro 1,3 2,3 2,6 3,0 3,1 3,3 3,3 3,7 5,8 8,6 10,5 11,6 13,6 18,8 22,7 25,3 28,0 30,4 34,0 35,2 33,9 Pasta all'uovo 0,3 0,5 0,7 0,9 1,1 1,7 1,9 2,4 3,1 3,5 4,0 4,5 5,5 8,3 10,4 11,7 13,2 13,8 15,1 15,7 15,7 Pasta ripiena 0,3 0,4 0,7 0,7 0,8 1,3 1,4 1,5 1,7 1,7 2,0 2,4 2,9 3,5 4,0 4,4 5,0 4,9 4,9 5,1 5,1 Indice generale 1,7 1,8 1,7 1,5 1,5 1,7 1,6 1,6 1,7 2,1 2,4 2,6 3,0 2,9 3,3 3,3 3,6 3,8 4,1 4,1 3,8 Pasta di semola di grano duro Pasta all'uovo Pasta ripiena Indice generale Fonte: Elaborazioni Osservatorio Prezzi e Tariffe - MSE su dati Istat, Indagine sui prezzi al consumo lug- ago- set- ott- nov- dic- gen- feb- mar- apr- mag- giu- lug- ago- set- 1 Non sono disponibili i dati di ottobre 20 degli indici dei prezzi al consumo per le 3 posizioni rappresentative che sono incluse nella voce di prodotto pasta. 11

13 7.1 I prezzi della filiera della pasta di semola Il seguente grafico evidenzia l andamento dei prezzi nelle diverse fasi della filiera produttiva della pasta della pasta di semola. Rispetto al picco raggiunto nel mese di marzo del 20, le quotazioni all origine del frumento duro sono scese del 41,5%, quelle all ingrosso della semola di frumento del 36%, mentre il prezzo medio di vendita al dettaglio della pasta è cresciuto del 13,9% (Graf. 10). Graf Filiera della Pasta - Prezzo medio all'origine del frumento duro /kg, Prezzo medio 1,80 all'ingrosso della semola di grano duro ed al consumo della Pasta di semola /Kg 1,60 1,40 1,20 1,00 0,80 0,60 0,40 0,20 0,00 1,20 1,20 1,21 1,21 1,21 1,22 1,22 1,23 1,25 1,29 1,31 1,32 0,29 0,29 0,29 0,28 0,28 0,29 0,19 0,19 0,19 0,18 0,18 0,18 0,37 0,22 0,41 0,46 0,27 0,32 0,62 1,36 0,65 0,65 0,68 0,43 0,43 0,44 0,47 1,45 1,50 1,53 1,57 0,72 0,72 0,69 0,61 0,49 0,49 0,48 0,41 1,60 1,65 0,58 Origine -8,6% su set. 20 Consumo + 36,3% su set. 20 Ingrosso +0,9% su set. 20 1,68 1,70 0,52 0,48 0,46 0,35 0,32 0,30 0,29 gen- mar- mag- lug- set- nov- gen- mar- mag- lug- set- Pasta di semola - consumo Semola di frumento duro - ingrosso Frumento duro - origine Fonte: Elaborazioni Osservatorio Prezzi e Tariffe - MSE su dati Istat ed Ismea N.B. I prezzi al consumo della pasta sono calcolati come media semplice dei livelli dei prezzi medi al consumo di 38 capoluoghi rilevati dall Istat nell intero periodo e disponibili sul sito Dal mese di giugno 20 sul sito sono disponibili i dati di 52 comuni capoluoghi di provincia. 12

14 7.2 I livelli dei prezzi al consumo della pasta di semola in alcune città italiane L analisi dei livelli dei prezzi al consumo (di fonte Istat) della pasta di semola di grano duro relativa alle qualità più vendute in 9 città capoluogo evidenzia a settembre 20 una ulteriore accelerazione dopo l andamento crescente che aveva caratterizzato la seconda metà del 20 (Tabb. 3-5). Rispetto a marzo 20, l incremento più elevato del prezzo medio della pasta si registra a Firenze (+30 centesimi di euro), segue Milano (+25 centesimi), Roma (+24 centesimi), Napoli (+23 centesimi). A Reggio Calabria si registrano gli incrementi più bassi delle quotazioni medie di vendita pari a 10 centesimi di euro. Con riferimento al prezzo medio, l incremento sui 12 mesi precedenti riflette la dinamica crescente degli ultimi mesi. A settembre, nelle città monitorate si registrano incrementi tendenziali elevati: Palermo (+51,6%), Roma (+43,2%), Torino (+36,4%), Milano (+35,8%), Reggio Calabria (+34,5%), Bologna (+33,3%), Firenze (+32,1%), Napoli (+31,8%) e Bari (+30,3%). Dai dati emerge un elevata variabilità del prezzo della pasta: a settembre 20 il prezzo minimo più basso è registrato a Bologna (0,55 euro al kg); il prezzo massimo più elevato è stato rilevato a Milano (3,60 euro al kg). Il prezzo medio della pasta oscilla tra l 1,29 euro di Bari e 2,01 euro di Milano. Il dato riflette il differente mix di qualità e formati nelle diverse città per cui, secondo le indicazioni dell Istat, non si presta a confronti territoriali corretti. 13

15 Tab. 3 - Prezzi al consumo della pasta di semola (euro/kg). Livello minimo Anno Mese Bari Bologna Firenze Milano Napoli Palermo Reggio Calabria Roma ,58 0,49 0,74 0,49 0,45 0,49 0,50 0,50 0, ,58 0,49 0,74 0,49 0,45 0,49 0,50 0,50 0, ,58 0,49 0,74 0,49 0,45 0,49 0,60 0,50 0, ,58 0,49 0,74 0,49 0,45 0,49 0,60 0,50 0, ,58 0,49 0,78 0,49 0,45 0,49 0,60 0,50 0, ,58 0,49 0,78 0,49 0,45 0,49 0,60 0,50 0, ,58 0,49 0,76 0,49 0,45 0,49 0,60 0,50 0, ,58 0,49 0,78 0,49 0,45 0,49 0,60 0,50 0, ,58 0,49 0,78 0,49 0,45 0,49 0,60 0,50 0, ,58 0,49 0,78 0,49 0,45 0,49 0,60 0,50 0, ,58 0,49 0,78 0,49 0,45 0,49 0,60 0,50 0, ,58 0,49 0,78 0,49 0,45 0,49 0,50 0,50 0, ,58 0,49 0,78 0,49 0,45 0,49 0,50 0,50 0, ,58 0,49 0,78 0,49 0,45 0,49 0,50 0,50 0, ,58 0,49 0,78 0,49 0,45 0,49 0,50 0,50 0, ,58 0,49 0,78 0,49 0,45 0,49 0,50 0,50 0, ,58 0,49 0,78 0,49 0,45 0,49 0,50 0,50 0, ,58 0,49 0,78 0,49 0,45 0,49 0,50 0,50 0, ,58 0,49 0,78 0,49 0,45 0,49 0,50 0,50 0, ,58 0,49 0,78 0,45 0,45 0,49 0,50 0,50 0, ,49 0,78 0,45 0,45 0,49 0,50 0,50 0, ,58 0,49 0,78 0,45 0,45 0,49 0,50 0,50 0, ,58 0,44 0,78 0,45 0,45 0,49 0,50 0,50 0, ,58 0,44 0,78 0,44 0,45 0,49 0,50 0,50 0, ,58 0,44 0,78 0,44 0,45 0,49 0,50 0,55 0, ,58 0,44 0,78 0,45 0,40 0,49 0,50 0,55 0, ,58 0,44 0,78 0,44 0,40 0,49 0,50 0,59 0, ,58 0,44 0,76 0,44 0,58 0,49 0,50 0,59 0, ,58 0,44 0,76 0,44 0,58 0,49 0,50 0,59 0, ,58 0,44 0,76 0,44 0,58 0,49 0,50 0,59 0, ,58 0,45 0,76 0,45 0,58 0,59 0,50 0,59 0, ,58 0,49 0,76 0,45 0,58 0,59 0,57 0,59 0, ,58 0,59 0,76 0,45 0,66 0,59 0,59 0,59 0, ,58 0,76 0,76 0,69 0,66 0,59 0,59 0,59 0, ,78 0,76 0,76 0,75 0,66 0,59 0,59 0,62 0, ,78 0,72 0,76 0,75 0,66 0,59 0,59 0,62 0, ,78 0,72-0,75 0,66 0,59 0,75 0,62 0, ,78 0,78 0,76 0,78 0,66 0,59 0,75 0,70 0, ,78 0,78 0,82 0,82 0,66 0,78 0,89 0,70 0, ,90 0,89 0,82 0,88 0,66 0,78 0,89 0,70 0, ,92 0,89 0,88 0,94 0,84 0,89 0,89 0,77 0, ,92 0,89 0,94 0,94 0,84 0,89 0,89 0,77 0, ,92 0,89 1,00 1,00 0,94 0,89 0,89 0,77 0, ,92 0,55 1,00 1,00 0,94 0,89 0,89 0,88 0, ,98 0,55 1,00 1,00 0,98 0,89 0,90 0,88 0,98 Fonte: su dati Istat Torino 14

16 Tab. 4 - Prezzi al consumo della pasta di semola (euro/kg). Livello medio Anno Mese Bari Bologna Firenze Milano Napoli Palermo Reggio Calabria Roma ,92 1, 1,26 1,39 1,04 0,90 1,20 1,16 1, ,92 1, 1,24 1,38 1,04 0,91 1,20 1,18 1, ,91 1, 1,23 1,38 1,05 0,91 1,18 1,17 1, ,91 1, 1,23 1,38 1,05 0,91 1,18 1,17 1, ,91 1, 1,23 1,37 1,06 0,91 1,18 1,17 1, ,90 1, 1,21 1,37 1,06 0,91 1,15 1,17 1, ,91 1, 1,20 1,34 1,06 0,91 1,15 1,17 1, ,91 1, 1,20 1,34 1,06 0,90 1,15 1,17 1, ,91 1, 1,21 1,34 1,05 0,89 1,16 1,17 1, ,91 1, 1,24 1,34 1,05 0,90 1,16 1,17 1, ,92 1,09 1,25 1,36 1,05 0,90 1,16 1,17 1, ,92 1,10 1,27 1,37 1,05 0,89 1,15 1,17 1, ,91 1,11 1,27 1,37 1,06 0,88 1,15 1,16 1, ,91 1,11 1,26 1,38 1,06 0,89 1,15 1,16 1, ,89 1,10 1,30 1,39 1,06 0,90 1,15 1,17 1, ,89 1,11 1,29 1,38 1,06 0,90 1,15 1,17 1, ,90 1,10 1,29 1,37 1,06 0,90 1,15 1,17 1, ,89 1, 1,29 1,36 1,06 0,89 1,15 1,17 1, ,90 1, 1,30 1,38 1,06 0,90 1,15 1,17 1, ,90 1,11 1,30 1,40 1,06 0,90 1,15 1,17 1, ,11 1,33 1,40 1,06 0,90 1,14 1,17 1, ,89 1,10 1,32 1,40 1,06 0,90 1,14 1,17 1, ,89 1,10 1,32 1,41 1,06 0,89 1,14 1,17 1, ,89 1,10 1,32 1,42 1,06 0,89 1,14 1,17 1, ,89 1,10 1,30 1,43 1, 0,89 1,14 1,20 1, ,89 1,14 1,34 1,47 1, 0,90 1,15 1,20 1, ,89 1,13 1,35 1,47 1, 0,90 1,16 1,21 1, ,90 1,14 1,36 1,47 1,10 0,90 1,17 1,22 1, ,91 1,14 1,35 1,47 1, 0,90 1,17 1,23 1, ,91 1,14 1,36 1,46 1, 0,90 1,17 1,23 1, ,92 1,15 1,36 1,46 1,05 0,91 1,16 1,24 1, ,93 1,15 1,36 1,46 1,05 0,91 1,19 1,24 1, ,99 1,20 1,37 1,48 1,10 0,93 1,19 1,25 1, ,02 1,24 1,40 1,50 1,10 0,98 1,23 1,29 1, , 1,26 1,43 1,51 1,11 1,01 1,24 1,31 1, , 1,26 1,43 1,56 1,12 1,01 1,21 1,31 1, ,10 1,29-1,62 1,14 1,05 1,26 1,38 1, ,16 1,45 1,49 1,66 1,15 1,23 1,37 1,48 1, ,17 1,47 1,51 1,76 1,22 1,30 1,50 1,55 1, ,21 1,46 1,55 1,83 1,27 1,34 1,53 1,58 1, ,22 1,50 1,62 1,89 1,29 1,36 1,51 1,62 1, ,25 1,54 1,69 1,95 1,33 1,36 1,53 1,66 1, ,27 1,62 1,76 2,00 1,41 1,41 1,54 1,71 1, ,27 1,60 1,76 2,01 1,43 1,41 1,63 1,75 1, ,29 1,60 1,81 2,01 1,45 1,41 1,60 1,79 1,80 Fonte: su dati Istat Torino 15

17 Tab. 5 - Prezzi al consumo della pasta di semola (euro/kg). Livello massimo Anno Mese Bari Bologna Firenze Milano Napoli Palermo Reggio Calabria Roma ,50 2,58 2,40 3,60 1,90 1,40 1,78 2,10 2, ,50 2,58 2,40 3,60 1,90 1,40 1,78 2,10 2, ,50 2,58 2,40 3,60 1,90 1,40 1,78 2,10 2, ,50 2,58 2,40 3,60 1,90 1,40 1,78 2,10 2, ,50 2,58 2,40 3,60 1,90 1,40 1,76 2,10 2, ,90 2,58 2,40 3,60 1,90 1,40 1,76 2,10 2, ,90 2,58 2,40 3,60 1,90 1,40 1,76 2,10 2, ,90 2,58 2,40 3,60 1,90 1,40 1,98 2,10 2, ,90 2,58 2,40 3,60 1,90 1,50 1,98 2,10 2, ,90 2,58 2,40 3,60 1,90 1,50 1,98 2,10 2, ,90 2,58 2,50 3,60 1,90 1,50 1,98 2,10 2, ,90 2,58 2,50 3,60 1,90 1,50 1,98 1,76 2, ,90 2,58 2,50 3,60 1,90 1,50 2,04 1,76 2, ,90 2,58 2,50 3,60 1,90 1,50 2,14 1,76 2, ,90 2,58 2,50 4,00 1,90 1,50 2,14 1,76 2, ,90 2,58 2,50 4,00 1,90 1,50 2,14 1,76 2, ,90 2,58 2,50 4,00 1,90 1,50 2,14 1,80 2, ,90 2,60 2,50 4,00 1,90 1,50 2,14 1,80 2, ,90 2,60 2,50 4,00 1,90 1,50 2,14 1,80 2, ,60 3,00 4,00 1,90 1,50 2,14 1,80 2, ,90 2,60 3,00 4,00 1,90 1,50 2,14 1,80 2, ,90 2,60 3,00 4,00 1,90 1,50 2,14 1,80 2, ,90 2,60 3,00 4,00 1,90 1,50 2,14 1,76 2, ,90 2,60 3,00 4,00 1,90 1,50 2,14 1,76 2, ,90 2,60 3,00 4,00 1,90 1,50 2,14 1,76 2, ,90 2,60 3,00 3,80 1,90 1,50 2,14 1,80 2, ,90 2,60 3,20 3,60 1,90 1,50 2,14 1,80 2, ,80 2,40 3,20 3,60 1,90 1,50 2,14 1,80 2, ,80 2,40 3,20 3,60 1,90 1,50 2,14 1,84 2, ,80 2,40 3,20 3,60 1,90 1,50 2,14 1,84 2, ,80 2,40 3,20 3,60 1,90 1,50 2,14 1,86 2, ,80 2,40 3,20 3,60 1,90 1,50 2,14 1,86 2, ,80 2,40 3,20 3,60 2,20 1,70 2,14 1,92 2, ,80 2,40 3,20 3,60 2,20 1,70 2,14 1,92 2, ,90 2,40 3,20 3,60 2,20 1,70 2,14 1,96 2, ,96 2,40 3,20 3,60 2,20 1,70 2,14 1,96 2, ,00 2,40-3,60 2,20 1,80 2,18 2,40 2, ,00 2,40 3,40 3,60 2,20 1,80 2,18 2,40 2, ,00 2,40 3,40 3,60 2,20 2,20 2,18 2,44 3, ,00 2,40 3,40 3,60 2,20 2,20 2,18 2,40 3, ,00 2,40 3,40 3,60 2,20 2,20 2,18 2,40 3, ,00 2,40 3,40 3,60 2,50 2,20 2,46 2,40 3, ,00 2,40 3,40 3,60 2,50 2,20 2,46 2,40 3, ,00 2,40 3,40 3,60 2,50 2,20 3,40 2,40 2, ,00 2,40 3,50 3,60 2,50 2,20 3,40 2,56 2,00 Fonte: su dati Istat Torino 16

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi Con il supporto del Dipartimento per l Impresa e l Internazionalizzazione Direzione Generale per il Mercato, la Concorrenza, il

Dettagli

Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori Ufficio B2 - Osservatorio prezzi e tariffe

Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori Ufficio B2 - Osservatorio prezzi e tariffe Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori Ufficio B2 - Osservatorio prezzi e tariffe LA DINAMICA DEI PREZZI DEL PANE 11 marzo 2008 Sulla base dell

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi Con il supporto del Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori UfficioV

Dettagli

ANDAMENTO DEL PREZZO DEI CEREALI

ANDAMENTO DEL PREZZO DEI CEREALI ANDAMENTO DEL PREZZO DEI CEREALI DAL COSTO DI PRODUZIONE AI PREZZI AL CONSUMO A cura dell Ufficio Indici di Mercato e Statistica marzo 20 PREZZI ALLA PRODUZIONE QUADRO EUROPEO I prezzi alla produzione

Dettagli

SCIOPERO DELLA SEMINA

SCIOPERO DELLA SEMINA SCIOPERO DELLA SEMINA Mobilitazione nazionale Cia del 28 luglio 16 Cereali Prezzi medi all origine (ultime quotazioni) Andamento dei prezzi medi settimanali per prodotto ( /q) 24 Frumento duro Frumento

Dettagli

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI Maggio 2016 in collaborazione con REF Ricerche FRUMENTO DURO - APRILE 2016 MERCATO NAZIONALE: STABILITA AD APRILE PER I PREZZI DEI FRUMENTI DURI Andamento dei

Dettagli

Frumento tenero. Panificabile francese

Frumento tenero. Panificabile francese Aprile 2014 In sintesi Per tutto il 2013 e i primi mesi del corrente anno, il mercato del frumento e del mais è stato contraddistinto dalla strutturale volatilità che caratterizza le commodities, pur manifestando

Dettagli

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI Aprile 2016 in collaborazione con REF Ricerche FRUMENTO DURO - MARZO 2016 MERCATO NAZIONALE: SI ARRESTA LA CADUTA DEI PREZZI Dopo la fase di prolungato ribasso

Dettagli

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI Agosto 2016 in collaborazione con REF Ricerche FRUMENTO DURO - LUGLIO 2016 MERCATO NAZIONALE: PREZZI IN FORTE CALO I segnali negativi emersi per i prezzi dei

Dettagli

Cereali: I prezzi delle Camere di Commercio

Cereali: I prezzi delle Camere di Commercio Cereali: I prezzi delle Camere di Commercio Maggio 2010 Unioncamere Puglia Presidente: Luigi Farace Segretario Generale: Roberto Majorano Referente per la Borsa Merci Telematica Italiana: Luigi Triggiani

Dettagli

Frumento: tendenze e dinamiche recenti

Frumento: tendenze e dinamiche recenti Frumento: tendenze e dinamiche recenti Prezzi in flessione per il frumento I primi sette mesi della campagna di commercializzazione 2015/16 sono stati caratterizzati da una tendenza flessiva delle quotazioni

Dettagli

Cereali: I prezzi delle Camere di Commercio

Cereali: I prezzi delle Camere di Commercio Cereali: I prezzi delle Camere di Commercio Febbraio 2010 Unioncamere Puglia Presidente: Luigi Farace Segretario Generale: Roberto Majorano Referente per la Borsa Merci Telematica Italiana: Luigi Triggiani

Dettagli

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI Luglio 2016 in collaborazione con REF Ricerche FRUMENTO DURO - GIUGNO 2016 MERCATO NAZIONALE: NUOVA CAMPAGNA SI APRE CON PREZZI IN CALO Si è aperta all insegna

Dettagli

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI Dicembre 2016 in collaborazione con REF Ricerche FRUMENTO DURO NOVEMBRE 2016 MERCATO NAZIONALE: SI ARRESTA LA RIPRESA DEI PREZZI Si è arrestata a novembre la

Dettagli

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI Giugno 2016 in collaborazione con REF Ricerche FRUMENTO DURO - MAGGIO 2016 MERCATO NAZIONALE: CAMPAGNA SI CHIUDE CON PREZZI SOSTANZIALMENTE STABILI Chiusura della

Dettagli

COSTRUZIONI: QUADRO ANCORA INCERTO NEI PRIMI SETTE MESI DELL ANNO

COSTRUZIONI: QUADRO ANCORA INCERTO NEI PRIMI SETTE MESI DELL ANNO DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI COSTRUZIONI: QUADRO ANCORA INCERTO NEI PRIMI SETTE MESI DELL ANNO Per l economia italiana si conferma la fase di rallentamento e si delinea in prospettiva una

Dettagli

Mais e Soia: tendenze e dinamiche recenti

Mais e Soia: tendenze e dinamiche recenti Mais e Soia: tendenze e dinamiche recenti Prezzi in flessione In Italia calo dei raccolti di mais e stabili quelli di soia Aumenta l import di mais e soia Offerta mondiale record Prospettive del mercato

Dettagli

TAVOLO DI CONFRONTO SULLA TRASPARENZA DELLE DINAMICHE DEI PREZZI

TAVOLO DI CONFRONTO SULLA TRASPARENZA DELLE DINAMICHE DEI PREZZI Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la Sorveglianza dei Prezzi Dipartimento per l Impresa e l internazionalizzazione TAVOLO DI CONFRONTO SULLA TRASPARENZA DELLE DINAMICHE DEI PREZZI 8 Novembre

Dettagli

LA DINAMICA DEI PREZZI

LA DINAMICA DEI PREZZI LA DINAMICA DEI PREZZI SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI DELL INDAGINE PREZZI E MERCATI INDIS UNIONCAMERE 1. Il quadro d insieme Nel corso del 2012 i prezzi sono rimasti complessivamente stabili, nonostante

Dettagli

LA DINAMICA DEI PREZZI NEI PUBBLICI ESERCIZI (aprile 2009)

LA DINAMICA DEI PREZZI NEI PUBBLICI ESERCIZI (aprile 2009) LA DINAMICA DEI PREZZI NEI PUBBLICI ESERCIZI (aprile 2009) Ufficio Studi Ad aprile la variazione congiunturale dei prezzi nei pubblici esercizi è stata dello 0,2% e quella tendenziale del 2,6%, stabile

Dettagli

Mais e soia: tendenze e dinamiche recenti

Mais e soia: tendenze e dinamiche recenti Mais e soia: tendenze e dinamiche recenti Produzione di mais e soia in flessione Dopo due annate record, l offerta mondiale di mais per la campagna di commercializzazione 2015/16 evidenzia, in base alle

Dettagli

10. Prezzi e dinamiche inflazionistiche

10. Prezzi e dinamiche inflazionistiche 10. Prezzi e dinamiche inflazionistiche Nei primi mesi del 2008 si è registrata in una impennata dell inflazione, con l indice dei prezzi al consumo in aumento sullo stesso mese dell anno precedente del

Dettagli

Il mercato dei cereali nel medio periodo

Il mercato dei cereali nel medio periodo Il recente mercato dei cereali 7 novembre 214 Il mercato dei cereali nel medio periodo Dopo le rinnovate tensioni dei prezzi agricoli mondiali delle principali commodities registrate tra il 21 e i primi

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Settembre 2004

Indici dei prezzi al consumo Settembre 2004 4 Ottobre 4 Indici dei prezzi al consumo Settembre 4 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da: -indice

Dettagli

Frumento: tendenze e dinamiche recenti

Frumento: tendenze e dinamiche recenti Frumento: tendenze e dinamiche recenti Prezzi in flessione per il frumento Buoni esiti produttivi nazionali La campagna di commercializzazione 2015/16 è stata contraddistinta da una tendenza flessiva delle

Dettagli

LO SCENARIO PRODUTTIVO ITALIANO DELLE PRINCIPALI COMMODITIES AGRICOLE. Una sintesi delle principali dinamiche nazionali nel contesto mondiale

LO SCENARIO PRODUTTIVO ITALIANO DELLE PRINCIPALI COMMODITIES AGRICOLE. Una sintesi delle principali dinamiche nazionali nel contesto mondiale LO SCENARIO PRODUTTIVO ITALIANO DELLE PRINCIPALI COMMODITIES AGRICOLE Una sintesi delle principali dinamiche nazionali nel contesto mondiale febbraio 2014 LO SCENARIO PRODUTTIVO ITALIANO DELLE PRINCIPALI

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Giugno 2007

Indici dei prezzi al consumo Giugno 2007 13 Luglio 2007 Indici dei prezzi al consumo Giugno 2007 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da: -indice

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Agosto 2008

Indici dei prezzi al consumo Agosto 2008 15 settembre 2008 Indici dei prezzi al consumo Agosto 2008 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da:

Dettagli

INDICI ISTAT DEL COSTO DI COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO RESIDENZIALE DICEMBRE 2014 E MEDIA 2014

INDICI ISTAT DEL COSTO DI COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO RESIDENZIALE DICEMBRE 2014 E MEDIA 2014 Direzione Affari Economici e Centro Studi INDICI ISTAT DEL COSTO DI COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO RESIDENZIALE DICEMBRE E MEDIA Dicembre L'indice Istat del costo di costruzione di un fabbricato residenziale

Dettagli

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI Gennaio 2017 in collaborazione con REF Ricerche FRUMENTO DURO DICEMBRE 2016 MERCATO NAZIONALE: CHIUSURA D ANNO CON PREZZI SOSTANZIALMENTE STABILI Le ultime rilevazioni

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Maggio 2008

Indici dei prezzi al consumo Maggio 2008 13 giugno 2008 Indici dei prezzi al consumo Maggio 2008 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da: -indice

Dettagli

Mais e soia: tendenze e dinamiche recenti

Mais e soia: tendenze e dinamiche recenti e soia: tendenze e dinamiche recenti In ripresa i prezzi agricoli del mais. mentre cedono quelli della soia I primi sette mesi della campagna di commercializzazione 2015/16 sono stati caratterizzati dalla

Dettagli

Frumento - News mercati. Frumento duro. Frumento tenero. Mercato alla produzione. n.12/ settimana n.35/2017, dal 28 agosto al 3 settembre 2017

Frumento - News mercati. Frumento duro. Frumento tenero. Mercato alla produzione. n.12/ settimana n.35/2017, dal 28 agosto al 3 settembre 2017 Homepage > Seminativi» Cereali» News e report» News mercati» 2017» Settembre» settimana n. 35/2017 Frumento - News mercati il settimanale Ismea di informazione sui prodotti agricoli e agroalimentari n.12/2017

Dettagli

COMPRAVENDITE DI IMMOBILI A USO ABITATIVO IN CAMPANIA numero

COMPRAVENDITE DI IMMOBILI A USO ABITATIVO IN CAMPANIA numero IL MERCATO IMMOBILIARE IN CAMPANIA Le compravendite. Il mercato immobiliare residenziale della Campania mostra nel 2007 una flessione degli immobili scambiati che si aggiunge a quella, più contenuta, già

Dettagli

Frumento - News mercati. Frumento duro. Frumento tenero. n.16/ settimana n.44/2017, dal 30 ottobre al 5 novembre 2017

Frumento - News mercati. Frumento duro. Frumento tenero. n.16/ settimana n.44/2017, dal 30 ottobre al 5 novembre 2017 Homepage > Seminativi» Cereali» News e report» News mercati» 2017» Novembre» settimana n. 44/2017 Frumento - News mercati il settimanale Ismea di informazione sui prodotti agricoli e agroalimentari n.16/2017

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Novembre 2007

Indici dei prezzi al consumo Novembre 2007 13 dicembre 2007 Indici dei prezzi al consumo Novembre 2007 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da:

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Dicembre 2007

Indici dei prezzi al consumo Dicembre 2007 15 gennaio 2008 Indici dei prezzi al consumo Dicembre 2007 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da:

Dettagli

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI Febbraio 2016 in collaborazione con REF Ricerche FRUMENTO DURO- GENNAIO 2016 MERCATO NAZIONALE: PREZZI ANCORA GIU. CRESCONO LE SEMINE. Le prime rilevazioni del

Dettagli

IN SINTESI. Nel mondo pag. 2 In Italia pag. 4 IN EVIDENZA. II TRIMESTRE 2014 numero 3/14 30 luglio 2014

IN SINTESI. Nel mondo pag. 2 In Italia pag. 4 IN EVIDENZA. II TRIMESTRE 2014 numero 3/14 30 luglio 2014 II TRIMESTRE 2014 numero 3/14 30 luglio 2014 IN SINTESI Nel mondo pag. 2 In Italia pag. 4 Le prime proiezioni dell International Grains Council (IGC) per la campagna di commercializzazione 2014/15 indicano

Dettagli

Fatturato del commercio al dettaglio in provincia di Brescia

Fatturato del commercio al dettaglio in provincia di Brescia CONGIUNTURA DEL COMMERCIO AL 3 TRIMESTRE 2017 Fonte: indagine congiunturale Unioncamere Lombardia. Elaborazioni a cura del Servizio Studi della Camera di Commercio di Brescia. LA DINAMICA CONGIUNTURALE

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Settembre 2006

Indici dei prezzi al consumo Settembre 2006 16 Ottobre 2006 Indici dei prezzi al consumo Settembre 2006 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da:

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Dicembre 2005

Indici dei prezzi al consumo Dicembre 2005 16 Gennaio 2006 Indici dei prezzi al consumo Dicembre 2005 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da:

Dettagli

Olio: I prezzi delle Camere di Commercio

Olio: I prezzi delle Camere di Commercio Olio: I prezzi delle Camere di Commercio Aprile 2010 Unioncamere Puglia Presidente: Luigi Farace Segretario Generale: Roberto Majorano Referente per la Borsa Merci Telematica Italiana: Luigi Triggiani

Dettagli

Frumento - News mercati

Frumento - News mercati Homepage > Seminativi» Cereali» News e report» News mercati» 2017» Febbraio» settimana n. 4/2017 Frumento - News mercati il settimanale Ismea di informazione sui prodotti agricoli e agroalimentari n.1/2017

Dettagli

Cereali: I prezzi delle Camere di Commercio

Cereali: I prezzi delle Camere di Commercio Cereali: I prezzi delle Camere di Commercio Aprile 2010 Unioncamere Puglia Presidente: Luigi Farace Segretario Generale: Roberto Majorano Referente per la Borsa Merci Telematica Italiana: Luigi Triggiani

Dettagli

Mais e Soia: tendenze e dinamiche recenti

Mais e Soia: tendenze e dinamiche recenti Mais e Soia: tendenze e dinamiche recenti Prezzi in ripresa In Italia calo dei raccolti di mais e soia Aumenta l import di mais e soia Scenario produttivo e prospettive di mercato per la campagna 2017/18

Dettagli

Frumento - News mercati

Frumento - News mercati Homepage > Seminativi» Cereali» News e report» News mercati» 2016» Luglio» settimana n. 26/2016 Frumento - News mercati il settimanale Ismea di informazione sui prodotti agricoli e agroalimentari n.10/2016

Dettagli

Mais e Soia: tendenze e dinamiche recenti

Mais e Soia: tendenze e dinamiche recenti Mais e Soia: tendenze e dinamiche recenti Prezzi in flessione In Italia calano i raccolti di mais Peggiora il deficit di mais e soia Scenario produttivo mondiale per la campagna 2017/18 La campagna commerciale

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Dicembre 2008

Indici dei prezzi al consumo Dicembre 2008 15 gennaio 2009 Indici dei prezzi al consumo Dicembre 2008 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da:

Dettagli

BOLLETTINO MENSILE DELLE VARIAZIONI DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO ITALIA MARCHE COMUNI CAPOLUOGO DI PROVINCIA. Novembre 2016

BOLLETTINO MENSILE DELLE VARIAZIONI DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO ITALIA MARCHE COMUNI CAPOLUOGO DI PROVINCIA. Novembre 2016 BOLLETTINO MENSILE DELLE VARIAZIONI DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO ITALIA MARCHE COMUNI CAPOLUOGO DI PROVINCIA Novembre 216 ITALIA Novembre 216 Nel mese di novembre 216 l'indice dei prezzi al consumo

Dettagli

RIUNIONE DELLA FILIERA ZOOTECNICA

RIUNIONE DELLA FILIERA ZOOTECNICA RIUNIONE DELLA FILIERA ZOOTECNICA Lo scenario del mercato mondiale delle commodities Mipaaf, 13 settembre 2012 RIUNIONE DELLA FILIERA ZOOTECNICA 1. LO SCENARIO PRODUTTIVO A LIVELLO MONDIALE 2. L EVOLUZIONE

Dettagli

PREZZI AL CONSUMO. Marzo Dati provvisori. 31 marzo 2011

PREZZI AL CONSUMO. Marzo Dati provvisori. 31 marzo 2011 31 marzo 2011 Marzo 2011 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori Nel mese di marzo, secondo le stime preliminari, l indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività (NIC), comprensivo dei tabacchi,

Dettagli

MERCATO LATTIERO CASEARIO

MERCATO LATTIERO CASEARIO MERCATO LATTIERO CASEARIO Scenario mondiale e nazionale: 2010 e 2011 a confronto Cremona, 29 ottobre 2011 1 LA PRODUZIONE MONDIALE DI LATTE Nel 2010 la produzione mondiale di latte è aumentata (+2%), ma

Dettagli

Frumento - News mercati

Frumento - News mercati Homepage > Seminativi» Cereali» News e report» News mercati» 2016» Marzo» settimana n. 10/2016 Frumento - News mercati il settimanale Ismea di informazione sui prodotti agricoli e agroalimentari n.3/2016

Dettagli

ANDAMENTO CONGIUNTURALE DELLE IMPRESE DEL COMMERCIO E DELLA RISTORAZIONE IV TRIMESTRE marzo 2014

ANDAMENTO CONGIUNTURALE DELLE IMPRESE DEL COMMERCIO E DELLA RISTORAZIONE IV TRIMESTRE marzo 2014 ANDAMENTO CONGIUNTURALE DELLE IMPRESE DEL COMMERCIO E DELLA RISTORAZIONE IV TRIMESTRE 2013 10 marzo 2014 IL CONTESTO ECONOMICO Le principali economie europee nel IV trimestre 2013 Prodotto interno lordo

Dettagli

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI Maggio 2015 in collaborazione con REF Ricerche FRUMENTO DURO- APRILE 2015 MERCATO NAZIONALE: SI ACCENTUA LA DISCESA DEI PREZZI La discesa dei prezzi del frumento

Dettagli

Frumento - News mercati

Frumento - News mercati Homepage > Seminativi» Cereali» News e report» News mercati» 2015» Aprile» settimana n. 14/2015 Frumento - News mercati il settimanale Ismea di informazione sui prodotti agricoli e agroalimentari n.14/2015

Dettagli

L INFLAZIONE A MILANO NEL MESE DI NOVEMBRE 2008

L INFLAZIONE A MILANO NEL MESE DI NOVEMBRE 2008 L INFLAZIONE A MILANO NEL MESE DI NOVEMBRE 2008 Nel mese di novembre l indice dei prezzi al consumo NIC è risultato in calo (-0,4%) rispetto al mese ; il tasso tendenziale su base annua è pari a +2,4%

Dettagli

Olio: I prezzi delle Camere di Commercio

Olio: I prezzi delle Camere di Commercio Olio: I prezzi delle Camere di Commercio Gennaio 2010 Unioncamere Puglia Presidente: Luigi Farace Segretario Generale: Roberto Majorano Referente per la Borsa Merci Telematica Italiana: Luigi Triggiani

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi Senato della Repubblica X Commissione Permanente Industria, Commercio, Turismo Indagine conoscitiva sulla dinamica dei prezzi della

Dettagli

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI Marzo 2016 in collaborazione con REF Ricerche FRUMENTO DURO - FEBBRAIO 2016 MERCATO NAZIONALE: PREZZI AI MINIMI DEGLI ULTIMI CINQUE ANNI E continuata anche a

Dettagli

Frumento - News mercati

Frumento - News mercati Homepage > Seminativi» Cereali» News e report» News mercati» 2016» Aprile» settimana n. 15/2016 Frumento - News mercati il settimanale Ismea di informazione sui prodotti agricoli e agroalimentari n.5/2016

Dettagli

Frumento - News mercati

Frumento - News mercati Homepage> Seminativi» Cereali» News e report» News mercati» 2015» Dicembre» settimana n. 48/2015 Frumento - News mercati il settimanale Ismea di informazione sui prodotti agricoli e agroalimentari n.41/2015

Dettagli

DINAMICA CONGIUNTURALE DEL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN PROVINCIA DI BRESCIA

DINAMICA CONGIUNTURALE DEL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN PROVINCIA DI BRESCIA CONGIUNTURA DEL COMMERCIO AL 2 TRIMESTRE 2017 Fonte: indagine congiunturale Unioncamere Lombardia. Elaborazioni a cura dell Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio di Brescia. LA DINAMICA

Dettagli

Cassa Integrazione, licenziamenti e disoccupazione

Cassa Integrazione, licenziamenti e disoccupazione rilasciato il 7 settembre 21 Studi e Analisi presenta elaborazioni e indagini prodotte dal Centro Studi nei suoi ambiti d interesse Cassa Integrazione, licenziamenti e disoccupazione luglio 21 a cura di

Dettagli

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 25/11/2014. Le esportazioni del settore Orafo

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 25/11/2014. Le esportazioni del settore Orafo ago-11 ott-11 dic-11 feb-12 apr-12 giu-12 ago-12 ott-12 dic-12 feb-13 apr-13 giu-13 ago-13 ott-13 dic-13 feb-14 apr-14 giu-14 ago-14 Elaborazione flash Ufficio Studi Confartigianato Vicenza Ad agosto 2014

Dettagli

Villa Celimontana settembre Albino Russo. Albino Russo Responsabile Commercio e Consumi Nomisma

Villa Celimontana settembre Albino Russo. Albino Russo Responsabile Commercio e Consumi Nomisma La filiera agroalimentare e l inflazione Villa Celimontana 19 19 settembre 2003 2003 Responsabile Commercio e Consumi Nomisma I prezzi sotto la lente Negli ultimi mesi l andamento l economico ha registrato

Dettagli

PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori

PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori 31 maggio 2011 Maggio 2011 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori Nel mese di maggio, secondo le stime preliminari, l indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività (NIC), comprensivo dei

Dettagli

Update Milano - Lombardia - Italia

Update Milano - Lombardia - Italia Update Milano - Lombardia - Italia aggiornamento al 20 marzo 2014 A cura del Centro Studi Assolombarda HIGHLIGHTS Complessivamente il 2013 chiude con una flessione del Pil nazionale (cap. 1) pari al -1,9%

Dettagli

Olio: I prezzi delle Camere di Commercio

Olio: I prezzi delle Camere di Commercio Olio: I prezzi delle Camere di Commercio Febbraio 2010 Unioncamere Puglia Presidente: Luigi Farace Segretario Generale: Roberto Majorano Referente per la Borsa Merci Telematica Italiana: Luigi Triggiani

Dettagli

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI Luglio 2014 in collaborazione con REF Ricerche FRUMENTO DURO- GIUGNO 2014 MERCATO NAZIONALE: IL MALTEMPO DURANTE LA RACCOLTA HA FORNITO SOSTEGNO AI PREZZI La

Dettagli

MONTE RETRIBUTIVO, OCCUPATI E ORE LAVORATE NEL LAVORO INTERINALE 1. Periodo di riferimento febbraio 2012.

MONTE RETRIBUTIVO, OCCUPATI E ORE LAVORATE NEL LAVORO INTERINALE 1. Periodo di riferimento febbraio 2012. MONTE RETRIBUTIVO, OCCUPATI E ORE LAVORATE NEL LAVORO INTERINALE 1. Periodo di riferimento febbraio 2012. A febbraio 2012 il monte retributivo destagionalizzato dei lavoratori interinali mostra un aumento

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Aprile 2002

Indici dei prezzi al consumo Aprile 2002 16 Maggio 22 Indici dei prezzi al consumo Aprile 22 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da: - indice

Dettagli

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI Giugno 2014 in collaborazione con REF Ricerche FRUMENTO DURO- MAGGIO 2014 MERCATO NAZIONALE: CHIUSURA DI CAMPAGNA ALL INSEGNA DELLA STABILITA DEI PREZZI Le battute

Dettagli

Comune di Vicenza VICENZA. numeri indice dei prezzi al consumo

Comune di Vicenza VICENZA. numeri indice dei prezzi al consumo Comune di VICENZA numeri indice dei prezzi al consumo 2007 Comune di VICENZA numeri indice dei prezzi al consumo 2007 INDICE INTRODUZIONE pag. 4 1. L indice per l intera collettività pag. 6 2. L indice

Dettagli

ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL

ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL IN PROVINCIA DI PERUGIA Ottobre 2015 ooo A cura dell Ufficio Prezzi Camera di Commercio di Perugia Indice Introduzione pag. 5 I prezzi del GPL nel I semestre 2015 - Sintesi

Dettagli

Frumento - News mercati. Frumento duro. Frumento tenero. Mercato alla produzione. n.13/ settimana n.36/2017, dal 4 al 10 settembre 2017

Frumento - News mercati. Frumento duro. Frumento tenero. Mercato alla produzione. n.13/ settimana n.36/2017, dal 4 al 10 settembre 2017 Homepage > Seminativi» Cereali» News e report» News mercati» 2017» Settembre» settimana n. 36/2017 Frumento - News mercati il settimanale Ismea di informazione sui prodotti agricoli e agroalimentari n.13/2017

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro. Quaderni Statistici e Informativi. Quaderno dei Prezzi

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro. Quaderni Statistici e Informativi. Quaderno dei Prezzi Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Quaderni Statistici e Informativi Quaderno dei Prezzi N 6 - Luglio 2009 Quaderni Statistici e Informativi La collana Quaderni Statistici

Dettagli

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI

I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI I prezzi delle Camere di Commercio CEREALI Luglio 2015 in collaborazione con REF Ricerche FRUMENTO DURO- GIUGNO 2015 MERCATO NAZIONALE: LA NUOVA CAMPAGNA SI APRE CON PREZZI IN RIALZO Le prime rilevazioni

Dettagli

Frumento - News mercati. Frumento duro. Frumento tenero. n.19/ settimana n.47/2017, dal 20 al 26 novembre 2017

Frumento - News mercati. Frumento duro. Frumento tenero. n.19/ settimana n.47/2017, dal 20 al 26 novembre 2017 Homepage > Seminativi» Cereali» News e report» News mercati» 2017» Novembre» settimana n. 47/2017 Frumento - News mercati il settimanale Ismea di informazione sui prodotti agricoli e agroalimentari n.19/2017

Dettagli

Frumento - News mercati

Frumento - News mercati Homepage > Seminativi» Cereali» News e report» News mercati» 2016» Settembre» settimana n. 37/2016 Frumento - News mercati il settimanale Ismea di informazione sui prodotti agricoli e agroalimentari n.14/2016

Dettagli

Le tendenze dell inflazione a Bologna nel 2014

Le tendenze dell inflazione a Bologna nel 2014 Le tendenze dell inflazione a Bologna nel Febbraio 2015 Glossario Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di: Paola Ventura Anche

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO Gli ultimi indicatori delle indagini congiunturali segnalano una ripresa graduale dell economia mondiale nel quarto trimestre

Dettagli

Frumento - News mercati

Frumento - News mercati Homepage > Seminativi» Cereali» News e report» News mercati» 2016» Agosto» settimana n. 31/2016 Frumento - News mercati il settimanale Ismea di informazione sui prodotti agricoli e agroalimentari n.12/2016

Dettagli

Frumento - News mercati. Frumento duro. Frumento tenero. n.15/ settimana n.42/2017, dal 16 al 22 ottobre 2017

Frumento - News mercati. Frumento duro. Frumento tenero. n.15/ settimana n.42/2017, dal 16 al 22 ottobre 2017 Homepage > Seminativi» Cereali» News e report» News mercati» 2017» Ottobre» settimana n. 42/2017 Frumento - News mercati il settimanale Ismea di informazione sui prodotti agricoli e agroalimentari n.15/2017

Dettagli

PREZZI DEI PRODOTTI AGRICOLI

PREZZI DEI PRODOTTI AGRICOLI 4 marzo 2016 IV trimestre 2015 PREZZI DEI PRODOTTI AGRICOLI Dati definitivi Nel quarto trimestre 2015, l'indice dei prezzi dei prodotti acquistati dagli agricoltori diminuisce dello 0,1% rispetto al trimestre

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Giugno 2017 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Giugno 2017 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI 1 Giugno 2017 (principali evidenze) PRESTITI E RACCOLTA 1. A fine maggio 2017 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.800 miliardi di euro

Dettagli

Appendice statistica. Newsletter online dell Osservatorio Prezzi e Tariffe 2/ Roma, 29 febbraio Div. V - Monitoraggio dei prezzi

Appendice statistica. Newsletter online dell Osservatorio Prezzi e Tariffe 2/ Roma, 29 febbraio Div. V - Monitoraggio dei prezzi Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE Direzione Generale per il mercato, la concorrenza, i consumatori, la vigilanza e la normativa tecnica Div. V - Monitoraggio

Dettagli

Inflazione, produttività e salari

Inflazione, produttività e salari Ciclo di seminari Inflazione, produttività e salari. a cura di: Agostino Megale (Presidente Ires - CGIL) 10 luglio 2007 1 I numeri del DPEF (variazioni percentuali) 2006 2007 2008 2009 2010 PIL +1,9 +2,0

Dettagli

ORTOFRUTTA. 1. Mele... 2 2. Fragole... 3 3. Pomodori a grappolo... 4 4. Radicchio... 5 5. Asparagi... 6 6. Zucchine... 7

ORTOFRUTTA. 1. Mele... 2 2. Fragole... 3 3. Pomodori a grappolo... 4 4. Radicchio... 5 5. Asparagi... 6 6. Zucchine... 7 ORTOFRUTTA 1. Mele... 2 2. Fragole... 3 3. Pomodori a grappolo... 4 4. Radicchio... 5 5. Asparagi... 6 6. Zucchine... 7 1. Mele Cartogramma 1: VARIAZIONE DEI PREZZI MEDI RISPETTO ALLA SCORSA CAMPAGNA Variazione

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi Senato della Repubblica Audizione del Garante per la sorveglianza dei prezzi La dinamica dei prezzi dei carburanti ALLEGATO A 6

Dettagli

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci confetra - nota congiunturale sul trasporto merci a cura del Centro Studi Confetra Periodo di osservazione gennaio-giugno 2002 Anno V - n 3 settembre 2002 La nota congiunturale Confetra sul trasporto merci

Dettagli

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci confetra - nota congiunturale sul trasporto merci a cura del Centro Studi Confetra Periodo di osservazione gennaio-marzo 2002 Anno V - n 2 giugno 2002 La nota congiunturale Confetra sul trasporto merci

Dettagli

Anticipazione degli indici dei prezzi al consumo di Bolzano del 19 DICEMBRE 2003

Anticipazione degli indici dei prezzi al consumo di Bolzano del 19 DICEMBRE 2003 1.0 Ripartizione Pianificazione e Programmazione 1.0 Abteilung für Planung und Programmierung 1.1 Ufficio Programmazione, Statistica e Tempi della Città 1.1 Amt für Planung, Statistik und Zeiten der Stadt

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Aprile 2017 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Aprile 2017 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI 1 Aprile 2017 (principali evidenze) PRESTITI E RACCOLTA 1. A fine marzo 2017 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.804,3 miliardi di euro

Dettagli

Nota sul mercato del lavoro Ore autorizzate di CIG (Milano, Monza Brianza, Lodi), Cigo (aziende associate), disoccupazione (Italia, altri paesi).

Nota sul mercato del lavoro Ore autorizzate di CIG (Milano, Monza Brianza, Lodi), Cigo (aziende associate), disoccupazione (Italia, altri paesi). Nota sul mercato del lavoro Ore autorizzate di CIG (Milano, Monza Brianza, Lodi), Cigo (aziende associate), disoccupazione (Italia, altri paesi). In sintesi Le ore di Cassa Integrazione Guadagni autorizzate

Dettagli

Frumento - News mercati

Frumento - News mercati Homepage > Seminativi» Cereali» News e report» News mercati» 2015» Luglio» settimana n. 28/2015 Frumento - News mercati il settimanale Ismea di informazione sui prodotti agricoli e agroalimentari n.28/2015

Dettagli

Frumento - News mercati

Frumento - News mercati Homepage> Seminativi» Cereali» News e report» News mercati» 2016» Dicembre» settimana n. 49/2016 Frumento - News mercati il settimanale Ismea di informazione sui prodotti agricoli e agroalimentari n.20/2016

Dettagli

I NUMERI DEL LATTE BIO

I NUMERI DEL LATTE BIO I NUMERI DEL LATTE BIO ENRICO DE RUVO ISMEA Bologna, 2 febbraio 2016 www.ismea.it www.ismeaservizi.it AGENDA Inumeristrutturalidelbio Il valore del mercato bio e le dinamicherecenti La struttura e la domanda

Dettagli

La bilancia commerciale agroalimentare nazionale. gennaio-settembre 2017

La bilancia commerciale agroalimentare nazionale. gennaio-settembre 2017 La bilancia commerciale agroalimentare nazionale gennaio-settembre 2017 Roma, 21/12/2017 La bilancia agroalimentare nazionale nel periodo gennaio-settembre 2017 Le esportazioni agroalimentari italiane

Dettagli