1. L origine dei greci

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. L origine dei greci"

Transcript

1 1. L origine dei greci Una volta si pensava che i greci fossero venuti dal nord, divisi in stirpi (tesi dell'invasione). In realtà noi pensiamo che si tratti di una formazione, ovvero i greci si sono formati in Grecia nel corso di un lungo processo storico. Neppure i greci hanno le idee chiare sulla cosa. Erodoto ci ricorda la definizione durante le guerre persiane: sono greci quelli che condividono lo stesso sangue, la stessa lingua e santuari comuni. Grecità = hellenikòn > i greci sono coloro che nel corso dei secoli partendo da un sostrato linguistico comune sono giunti a condividere una corposa serie di usi e costumi. E la storia greca? Ha confini vaghi. Cade il criterio della lingua, che ci porterebbe al Riconosciamo che la storia greca è un prodotto culturale frutto di convenzioni. Mentre prima la storia greca si faceva iniziare con Omero, le scoperte archeologiche la spostarono ai micenei e ancor prima ai minoici. Il criterio non è comunque geografico. E la fine? Per alcuni coincide con la fine dell'autonomia delle poleis nella battaglia di Cheronea del 338 e la vittoria di Filippo di Macedonia su Atene e Tebe. Ma i confini vanno spostati. Gustav Droysen nel 1833 crea il concetto di ellenismo = vicende politiche e culturali degli stati sorti dalle conquiste di Alessandro. Si adotta convenzionalmente come data finale la pace di Naupatto del 217, ultima vicenda che coinvolge solo i greci prima di Roma, o il 146 con la disruzione di Corinto. Cronologia dei periodi convenzionali: III-I millenni = età del bronzo dark ages età arcaica età classica età ellenistica 1 Vero o falso secondo il testo? 1. I greci come popolo si sono formati in Grecia durante il loro processo storico. 2. Secondo Erodoto greci sono quelli che abitano nello stesso territorio. 3. Greci sono quelli che condividono una corposa serie di usi e costumi. 4. La storia greca comincia con Omero. 5. L inizio e la fine della storia greca sono esattamente definiti. 1 Dario Gemini, Storia greca riassunti, Edizioni Carocci, 2006

2 Rispondete alle domande che riguardano il testo : 1. Qual è la provenienza dei greci? 2. Quali sono greci secondo Erodoto? 3. Secondo l etimologia della parola grecità, quali sono i greci? 4.Quando comincia la storia greca secondo le scoperte archeologiche? 5. Quando finisce l età classica? Scrivete il contrario delle seguenti parole : 1. Nord 2. chiare 3. ricordare 4. stesso 5. iniziare 6. finale Trovate nel testo le espressioni sinonime : 1. separati in razze 2. sono arrivati 3. cominciare 4. cambiare posto o data 5. credenze

3 2. Geografia della Grecia La Grecia è la parte terminale della penisola balcanica, divisa nell'antichità in molte regioni. Da sud a nord abbiamo la penisola del Peloponneso (divisa in 6 regioni: Laconia, Messenia, Arcadia, Elide, Acaia, Argolide), la penisola dell'attica, le regioni della Grecia centrale (Beozia, Focide, Doride, due Locridi, Etolia, Acarnania), la Tessaglia e quindi la Macedonia e l'epiro, non sempre considerate parte dell'hellenikon. Tra le isole ricordiamo Egina, l'eubea e alcune delle cicladi come Delo e Nasso. E' una zona geografica povera di risorse naturali, molto montagnosa e con poche pianure e fiumi. Ma fin dal II millennio i greci si spargeranno un po' per tutto il mediterraneo. Ambiguo è il rapporto dei greci con il mare che era navigabile solo da aprile a ottobre, era pieno di pirati e molte comunità greche non erano marinare, come Sparta e Tebe. Il mare era spesso percepito come pericolo. I greci ebbero comunque contatti con grandi civiltà orientali come assiri e babilonesi e persiani, ma anche con egiziani, cartaginesi, etruschi, romani, italici e barbari. 2 Vero o falso secondo il testo? 1. La Grecia appartiene alla penisola balcanica. 2. Elide si trova nella Grecia centrale. 3. Macedonia era sempre considerata parte della Grecia. 4. La Grecia è ricca di risorse naturali perchè non è montagnosa. 5. I Greci potevano navigare dalla metà della primavera fino alla metà dell autunno. 2 Dario Gemini, Storia greca riassunti, Edizioni Carocci, 2006

4 Rispondete alle domande che riguardano il testo : 1. In quale parte della penisola balcanica si trova la Grecia? 2. Quali sono le principali regioni del Peloponneso? 3. Com è il territorio della Grecia? 4. Perchè il rapporto dei greci con il mare è ambiguo? 5. Quali erano le grandi civiltà orientali con cui ebbero contatti i greci? Scrivete il contrario delle seguenti parole : 1. terminale 2. ricca 3. pieno 4. marinaro 5. orientali Trovate nel testo le parole o le espressioni sinonime : 1. finale 2. separata 3. dalla parte meridionale fino alla parte settentrionale 4. territorio pieno di monti 5. pericolose persone del mare 6. mare calmo ed amichevole

5 3. Alfabeto greco Nei primi decenni dell VIII secolo traendo ispirazione dall'alfabeto fenicio viene inventato l'alfabeto greco, da cui poco dopo deriverà quello latino. L'innovazione principale è nell'impiego di alcune lettere fenicie inutilizzate nella lingua greca come segni per le vocali: l'alfabeto fenicio infatti si limitava a trascrivere le consonanti. Da quando era scomparsa la lineare B il mondo greco non aveva più avuto sistemi di scrittura. L'alfabeto nuovo poteva essere facilmente appreso. Pensiamo che la spinta alla sua utilizzazione possa essere stata legata alla necessita di trascrivere poemi epici come Iliade e Odissea. Tra la metà e la fine del ottavo secolo furono forse composti i due grandi poemi epici che i greci considereranno fondamentali per educare ogni cittadino e formare l'identità collettiva. La tradizione attribuisce i poemi a Omero. Essi furono a lungo recitati oralmente e solo in un secondo tempo messi per iscritto. Gli argomenti dei poemi sono accaduti quattro secoli prima, attinenti alla guerra di Troia l Iliade, e al tormentato ritorno in patria di uno degli eroi, Ulisse, l Odissea. Omero inserisce nel poema molti anacronismi = modi e costumi di epoche più vicine alla sua. Ma non è certo che i poemi furono di uno stesso autore.l'odissea si pensa fu composta una o due generazioni dopo l'iliade. Ci sono alcuni che dicono che i poemi epici riflettono le dark ages, mentre altri dicono che essi riflettono la società aristocratica dell'viii secolo. Di poco posteriore a Omero è Esiodo, poeta dellla beozia, autore della Teogonia e dell opera le opere e i giorni che descrive la vita di un proprietario terriero. 3 Vero o falso secondo il testo? 1. Nell alfabeto fenicio esistevano solo le vocali. 2. La lineare B ha dato origine a molti tipi di scritture. 3. L alfabeto greco è derivato da quello latino. 4. I poemi epici erano importanti per l educazione dei bambini. 5. Cronologicamente Esiodo nasce dopo Omero. 3 Dario Gemini, Storia greca riassunti, Edizioni Carocci, 2006

6 Rispondete alle domande che riguardano il testo : 1. Quando furono composti i due grandi poemi epici? 2. Qual era la principale innovazione dell alfabeto greco? 3. Cosa è successo dopo la scomparsa della lineare B? 4. Di che cosa parla Odissea? 5. Quali sono le opere di Esiodo? Scrivete il contrario delle seguenti parole : 1. nuovo 2. orale 3. guerra 4. stesso 5. quello 6. scomparire 7. metà 8. grande 9. tormentato 10.posteriore 11.secondo tempo 12.vicino Trovate nel testo le parole o le espressioni sinonime : 1. cento anni 2. viene scoperto qualcosa di nuovo 3. una cosa nuova 4. usare 5. la gente ellenica 6. gli ultimi cinquanta anni sel secolo 7. mettere dentro 8. società che si compone di persone ricche e potenti 9. cronologicamente segue qualcosa o qualcun altro

7 4. Nascita del modello della polis Nell VIII secolo si realizza nel mondo greco un modello di comunità che costituisce una novità, a parte alcune somiglianze con la città stato fenicia: tale modello prevede che una comunità di uomini, di limitate dimensioni, scelga in piena libertà e indipendenza l'ordinamento politico e le leggi che regolano la convivenza, aspirando anche all'autarchia economica. Questa è l'essenza della polis, centro abitato che a volte coincide con tanti picccoli villaggi ma si identifica con i suoi cittadini. Le città (poleis) erano spesso molto piccole, con poche centinaia di maschi adulti. Quelle con più di abitanti con pieni diritti arrivarono forse a 10. Centrale è il ruolo della terra, perchè l'agricoltura aveva un ruolo centrale e perchè un cittadino per essere tale doveva avere un lotto di terra nel territorio della polis. Ε difficile individuare un momento in cui la polis nasce, perchè le comunità in cerca di autonomia sono sempre esistite. Fissiamo però questi punti: la polis si sviluppò quando i cittadini vollero mettere in mezzo una parte delle prerogative un tempo di singole famiglie: nacque cosi una sfera pubblica che limitò il potere delle elites. A tale processo contribuirono le comunità d'oltremare nuove, ma anche i luoghi di culto dedicati alla dea o al dio scelto come protettore e così diventavano centri di aggregazione. La polis esclude però molte persone: donne, stranieri e ci sono schiavi. In questo modo abbiamo il modello di Sparta: numero fisso di cittadini, più parte della popolazione asservita e di proprietà statale. Un secondo modello sarebbe quello con un corpo fisso di cittadini e schiavi ridotti a merce (Atene). Qual'era l'ordinamento politico delle poleis? Un opotesi sostenuta dall archeologia e dall'analisi omerica è che a grandi linee il potere è tenuto da una ristretta cerchia di famiglie aristocratiche. Ruolo controverso è quello del re = basileus, menzionato in omero, ma che ha comunque un potere condizionato dagli aristocratici che sceglievano anche le magistrature. Altro problema: come si definiva lo status di chi era sotto agli aristocratici? Ipotesi: forse esisteva la condizione di cittadino, o forse no... i greci comunque non realizzarono mai uno stato nazionale.durante la loro storia comparve però un'alternativa alla polis, l'ethnos = popolo. Ad esempio macedoni, etoli, achei e arcadi furono accomunati più o meno da una comunanza etnica: anche se vivevano in modo autonomo si ritrovavano insieme sotto la guida di un capo. 4 4 Dario Gemini, Storia greca riassunti, Edizioni Carocci, 2006

8 Vero o falso secondo il testo? 1. Le comunità greche assomigliano del tutto con la città stato fenicia. 2. Lo sviluppo della polis limitò il potere delle elites. 3. Tutte le poleis avevano più di dieci mila persone. 4. Nelle antiche comunità la terra era importantissima. 5.Le antiche comunità di uomini non avenano nessuna libertà. Rispondete alle domande che riguardano il testo : 1. Cos è la polis? 2. Qual era di solito il numero degli abitanti nelle città? 3. Quando si sviluppò la città? 4. Qual era il modello di Sparta per quanto riguarda gli abitanti? 5. Qual era il ruolo della terra nell antichità? Scrivete il contrario delle seguenti parole : 1. limitato 2. indipendente 3. essenza 4. spesso 5. adulto 6. maschio 7. escludere 8. sotto 9. comparire 10.vivere Trovate nel testo le parole o le espressioni sinonime : 1.modo di vita con altre persone 2.qualcosa di nuovo 3.presenza 4.coltivazione di terra 5.confini dentro i quali si trova la città 6.la forza dei ricchi 7.divinità femminile o maschile 8.potere dei giudici 9.unità di cose o parti diverse 10.persone che sono diventate servi

9 5. Civiltà minoica Per convenzione si fa iniziare l'età del bronzo intorno al 3000, anche se i processi iniziali partono nel neolitico (IV). L'antica età del bronzo è un periodo di innovazioni, con la formazione di nuovi insediamenti, crescita demografica e l'emersione di centri di potere come Micene e Cnosso a Creta, o Troia. Si intensificano gli scambi e circolano oggetti tra cui i metalli. Colin Renfrew spiega queste trasformazioni con l'introduzione della policultura mediterranea (1972), con l'aggiunta di vite e olivo ai cereali classici. Sherratt nell'81 parla invece di novità legate all'aratro, ma il tutto non è chiaro. Le trasformazioni ora riguardano la Grecia centrale e meridionale più le isole. Modello dell'invasione: si è sostenuto che in Egeo sia giunta una popolazione di ceppo indoeuropeo e con caratteristiche guerriere = i greci, provenienti forse dall'asia centrale e a sostituzione degli indigeni neolitici. Ma è un ipotesi con molti limiti. Ne sono state formulate altre: alcuni dicono che dal III millennio ci sia stato un degrado del territorio legato agli sfruttamenti, altri parlano della venuta di una fase di clima arido. Solo a Creta gli indizi di complessità sociale emersi nel III millennio trovano ulteriore sviluppo nella formazione dei primi palazzi. 5 Vero o falso secondo il testo? 1. I primi centri di potere sono apparsi a Micene. 2. L età del bronzo inizia dopo il tremila. 3. Oggetti che avevano una grande diffusione nello scambio, erano i metalli. 4. Secondo Sherratt le principali trasformazioni sono dovute all aratro. 5. I greci provenienti dall Asia hanno sostituito la popolazione idigena. 5 Dario Gemini, Storia greca riassunti, Edizioni Carocci, 2006

10 Rispondete alle domande che riguardano il testo : 1. Perchè l antica età del bronzo è un periodo di innovazioni? 2. Cosa coltivavano i greci a parte i cereali? 3. Cos era successo durante l invasione? 4. Quali erano le innovazioni del terzo millenio? 5. Quali parti della Grecia riguardano le trasformazioni? Scrivete il contrario delle seguenti parole : 1. iniziare 2. nuovi 3. neolitico 4. chiaro 5. meridionale 6. guerriero 7. degrado 8. arido Trovate nel testo le parole o le espressioni sinonime : 1. piante da cui prendiamo vino 2. periodo del rame 3. sia arrivata 4. popolazione che abita per sempre in una parte 5. edifici reali

11 6. Civiltà minoica.fase protopalaziale Perchè dal 1900 sono comparsi a Cnosso, Festos e Mallia edifici monumentali a più piani organizzati intorno a una corte centrale = palazzi? L'uso del termine palazzo risale a Arthur Evans, che adottò anche il termine minoico dal mitico re Minosse che avrebbe governato Creta e l'egeo prima della guerra d Troia. Secondo Evans i palazzi erano residenza dinastica di un re sacerdote, che stava a capo di una struttura di potere organizzata gerarchicamente. Colin Renfrew parla invece di un centro di potere economico a carattere territoriale. Oggi i palazzi minoici sono visti come centro di piccoli stati territoriali che controllavano singole regioni e le loro risorse sulla base di un ordinamento politico, economico e sociale gerarchizzato. L'amministrazione del palazzo sfruttava una tecnica di monitoraggio delle attività economiche apponendo sigilli sui beni controllati dal palazzo. Per documenti amministrativi si usavano due scritture: una basata su caratteri geroglifici, l'altra sillabica, detta lineare A. Il palazzo poteva accumulare molti prodotti agricoli e produrre beni di prestigio. Nella fase protopalaziale i santuari delle vette erano le aree di culto. A Creta mancava una tendenza militaristica e particolari opere di fortificazione, ma vediamo che la società era evoluta e florida. Oggi è stata posta in discussione l'ipotesi del palazzo centro delle attività economiche, perchè non ci sono vere prove e perchè abbiamo trovato con gli scavi altre strutture architettoniche legate ad attività che avrebbe dovuto svolgere il palazzo. A Mallia troviamo vari edifici di prestigio = allora non era tutto nel palazzo. La funzione di palazzo sarebbe quindi nell'espletare attività di tipo comunitario che riguardavano una larga parte della comunità. La gestione del potere nella Creta protopalaziale non sarebbe dunque stata nelle mani di un solo gruppo: manca infatti a Creta un' iconografia di tipo reale, che mostri che esisteva un potere dinastico. I palazzi rimasero in uso per gran parte del II millennio. Appaiono come strutture polimorfe che risultano dall'assemblaggio di aree polifunzionali. Nel palazzo si svolgevano attivita domestiche e culturali, atti amministrativi ecc. Ma cosa hanno in comune i tre palazzi? I due cortili collocati al centro e ovest degli edifici, usati per accogliere un sacco di persone per raduni, feste e cerimonie. Poi i grandi contenitori circolari rivestiti in pietra e collocati ai margini del cortile occidentale. Il palazzo maggiore è quello di Cnosso, poi c'è Festos, Mallia e il complesso di Monastiraki, distrutti tutti forse violentemente da un sisma o altro verso il Vero o falso secondo il testo? 6 Dario Gemini, Storia greca riassunti, Edizioni Carocci, 2006

12 1. Gli edifici minoici sono organizzati intorno a una corte centrale. 2. I palazzi minoici controllavano tutta l isola. 3. Per i documenti amministrativi si usavano i geroglifici e la lineare B. 4. A Creta molto importante era la fortificazione dei palazzi. 5. Nei palazzi cretesi non esiste un iconografia reale. Rispondete alle domande che riguardano il testo : 1. Com erano gli edifici monumentali di Creta? 2. A chi deve il suo nome la civiltà minoica? 3. Quali erano le scritture usate per i documenti amministrativi? 4. Qual era la causa della distruzione dei palazzi minoici? 5. Che tipo di attività si svolgevano nel palazzo? Scrivete il contrario delle seguenti parole : 1. prima 2. vere 3. larga 4. gruppo 5. ovest 6. occidentale 7. maggiore 8. protopalaziale Trovate nel testo le parole o le espressioni sinonime : 1. sono apparsi 2. casa del re 3. mettere timbro 4. zone di venerazione 5. lavori di casa 6. terremoto

13 7. Civiltà minoica.fase neopalaziale Inizia un periodo di grande instabilità ma anche di acquisizioni civili, noto come fase neopalaziale. La fase neopalaziale va dal 1700 al 1425 circa. Accanto alla ricostruzioni dei palazzi già esistenti si assiste all'edificazione di nuovi palazzi e alla proliferazione di edifici monumentali, soprattutto amministrativi. Oltre ai tre palazzi esistono anche i palazzi di Archanes, Galatasm petras e Zakros. Elementi distintivi di questa fase sono, l alto grado di omogeneità culturale l impressionante sviluppo civile la diffusione della scrittura sillabica lineare A la partecipazione al commercio internazionale il controllo della sfera religiosa. E' evidente comunque l'influenza di Cnosso su tutta Creta e l'egeo meridionale. Come si spiega l'omogeneità culturale raggiunta da Creta? Con l'egemonia politica di Cnosso o con la presenza di molte entità politiche indipendenti e vogliose di emularsi. Ci accorgiamo che elementi minoici si trovano a Citera, alle Cicladi e in Anatolia. Anche nelle fonti letterarie greche si parla di una talassocrazia di Creta, che ha generato l'idea di una dominazione minoica sull'egeo orientale. Alla fine della fase neopalaziale assistiamo a varie distruzioni, e solo il palazzo di Cnosso sembra intatto. Che succede? È nella fase neopalaziale che esplode il vulcano di Santorini a Tera, 100km a nord di Creta. È collegato con la fine di Creta? Non si sa. Sappiamo che questo fenomeno naturale forse innescò la formazione di altri eventi che portarono alla fine della Creta neopalaziale, indebolendo alcuni siti neopalaziali cretesi, ad esempio forse ci furono anche rivolte interne, ma le cause del declino di Creta e dell'ascesa micenea non sono chiare. 7 Vero o falso secondo il testo? 1. La fase neopalaziale è un periodo noto per la sua stabilità. 2. In questo periodo si diffonde la lineare A. 3. Cnosso ebbe una grande influenza all Oriente. 4. Alla fine della fase neopalaziale il palazzo di Cnosso si distrugge. 5. Ε sicuro che l esplosione del vulcano di Santorini ha distrutto la civiltà minoica. 7 Dario Gemini, Storia greca riassunti, Edizioni Carocci, 2006

14 Rispondete alle domande che riguardano il testo : 1. Come si spiega l omogeneità culturale raggiunta da Crete? 2. In quali regioni possiamo trovare elementi minoici? 3. Di che tipo erano gli edifici costruiti accanto a quelli già esistenti? 4. Quali sono gli elementi distintivi di questa fase? 5. Di che cosa parlano le fonti letterarie per quanto riguarda Creta? Scrivete il contrario delle seguenti parole : 1. instabilità 2. alto 3. presenza 4. meridionale 5. alla fine 6. indebolendo 7. interne Trovate nel testo le parole o le espressioni sinonime : 1. dominio sul mare 2. ha creato 3. quello che si trova al Sud 4. costruzione di edifici 5. possiamo capire

15 8. Civiltà micenea Siamo nella media età del bronzo, periodo di relativa stagnazione culturale. Alla fine di questo periodo si formano elites locali e una società complessa. Unica anomalia è il sito di Kolonna sull'isola di Egina, in cui troviamo un concentrato di ricchezza, connotazione guerriera e presenza di materiali importati. Da qui potrebbero aver preso le mosse i comportamenti funerari dell'elite micenea: Egina potrebbe essere stato un modello. Il termine miceneo, mutuato dal sito di Micene in Argolide, fa riferimento alla civilta fiorita nella tarda età del bronzo tra 1600 e La scoperta fu di Heinrich Schilemann, ricco mercante tedesco. Vennero alla luce due gruppi di tombe: il circolo A e il circolo B, nelle quali troviamo un'alta concentrazione di ricchezze. Le tombe a fosse di Micene sono formate da pozzetti rettangolari scavati sul terreno. Sul fondo erano deposte una o più persone, spesso avvolte da sudari decorati. Troviamo bellissimi corredi preziosi e oggetti artigianali, con pezzi unici e artistici. La società micenea comincia dunque con un grande bang, esplosione di ricchezza. Emergono così in Argolide e nel Peloponneso gruppi dirigenti che si connotano tramite caratteristiche guerriere e l'ostentazione di una grande ricchezza, mostrando la capacità di acquisire materie prime dal Baltico al vicino Oriente. Le tombe di Micene sono dunque tombe reali delle elites, come mostra il fatto che decenni dopo il circolo A fu inserito nelle mura cittadine. Ma fu uno sviluppo interno. I micenei non furono un gruppo etnico arrivato dall' esterno. Ipotesi: forse queste elites si formarono perché si accaparrarono il controllo di un flusso di materie prime forse avendo legami con i palazzi cretesi. Le più antiche tombe micenee sono del 1600 e sono comprese tra Grecia centrale e Peloponneso. Poi la cultura si espande a Nord, Est, Sud. Ma la civiltà micenea non fu una realtà monolitica, mostrando molte varianti regionali. si sviluppò comunque in aree molto diverse, dalla Tessaglia a Creta e a Rodi. 8 Vero o falso secondo il testo? 1. Nel periodo miceneo si presenta una società complessa. 2. I comportamenti funerali ebbero origine dall isola di Egina. 3. Il nome miceneo si deve a Schilemann. 4. Nelle tombe a fosse micenee si trova una sola persona. 5. I micenei sono un gruppo etnico interno. 8 Dario Gemini, Storia greca riassunti, Edizioni Carocci, 2006

16 Rispondete alle domande che riguardano il testo : 1. Qual è l anomalia presente a Kolonna di Egina? 2. A cosa fa riferimento il termine miceneo? 3. Di che tipo sono le tombe a fosse di Micene? 4. Cosa troviamo nelle tombe a fosse di Micene a parte le ossa umane? 5. Quali regioni della Grecia ha influenzato la civiltà micenea? Scrivete il contrario delle seguenti parole : 1. stagnazione 2. complessa 3. ricchezza 4. guerriera 5. presenza 6. diverso 7. importanti 8. tarda età Trovate nel testo le parole o le espressioni sinonime : 1. periodo del rame 2. atteggiamenti 3. fiorita 4. persone dominanti 5. quelli che appartengono al re 6. fortificazioni delle città 7. località 8. sono scoperte

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Già gli studiosi dell'antichità avevano

Già gli studiosi dell'antichità avevano Già gli studiosi dell'antichità avevano notato che la geografia omerica presentava enormi incongruenze rispetto alla realtà del mondo greco-mediterraneo. Ma la geografia omerica è stata motivo di perplessità

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

L OLIVO E LA SUA STORIA

L OLIVO E LA SUA STORIA L OLIVO E LA SUA STORIA L olivo è una pianta che ancora oggi è presente nelle tradizioni e nella cultura dei popoli. Fin dalla antichità ha rappresentato un simbolo di pace e di prosperità ed è stata oggetto

Dettagli

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME 1 PREMESSA Questa unità didattica è stata realizzata per bambini stranieri di livello linguistico A2 che frequentano la classe IV della Scuola Primaria.

Dettagli

L invenzione della scrittura

L invenzione della scrittura 42 2 L invenzione della scrittura Preistoria Dal passato ci giungono solo documenti materiali. 3300 a.c. Storia Dal passato ci giungono sia documenti materiali, sia documenti scritti. 2 La scrittura nasce

Dettagli

RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI

RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI Comune di San Demetrio Ne Vestini Provincia dell Aquila RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI 1. INTRODUZIONE La sottoscritta arch. Tiziana Del Roio, iscritta all Ordine degli

Dettagli

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia Lo Stato Cos è lo Stato Definizione ed elementi Organizzazione politica Lo Stato è un ente, un organizzazione che si forma quando un popolo che vive entro un territorio determinato, si sottopone all autorità

Dettagli

L agricoltura nell Europa industrializzata

L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura delle società industrializzate europee si differenzia da quella dell età moderna per gli attrezzi, le fonti di energia, i macchinari utilizzati

Dettagli

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di famiglia, e stabilisce condizioni proprie per assegnare questa

Dettagli

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum);

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum); Farro Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il farro, nome comune usato per tre differenti specie del genere Triticum, rappresenta il più antico tipo di frumento coltivato, utilizzata dall'uomo come nutrimento

Dettagli

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO GREEN JOBS Formazione e Orientamento L uomo è il principale agente di trasformazione del territorio sia direttamente,

Dettagli

La dea Cupra. e il suo paredro

La dea Cupra. e il suo paredro Fossato di Vico 10 Settembre 2010 La dea Cupra e il suo paredro Il punto di vista della linguistica Quattro diversi tipi di dati sono collegati al nome Cupra: iscrizioni picene, umbre, latine; testimonianze

Dettagli

GRAN TOUR DELLA GRECIA 9 giorni / 8 notti

GRAN TOUR DELLA GRECIA 9 giorni / 8 notti GRAN TOUR DELLA GRECIA 9 giorni / 8 notti 2014/2015 Atene / Canale di Corinto / Epidauro / Micene / Nauplia / Olympia / Arachova Delfi / Kalambaka / Meteore / Salonicco / Filippi / Kavala / Vergina / Termopili

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE GENERALE AL LAVORO SVOLTO INTRODUZIONE AL DIBATTITO SULL ORIGINE DEGLI ETRUSCHI

INDICE INTRODUZIONE GENERALE AL LAVORO SVOLTO INTRODUZIONE AL DIBATTITO SULL ORIGINE DEGLI ETRUSCHI INDICE INTRODUZIONE GENERALE AL LAVORO SVOLTO INTRODUZIONE AL DIBATTITO SULL ORIGINE DEGLI ETRUSCHI I NOMI DI ETRURIA E ETRUSCHI; ORIGINE DEGLI ETRUSCHI ARGOMENTI A SOSTEGNO DELLA PRIMA TEORIA STUDI RECENTI

Dettagli

Cristina E. Papakosta. Consoli dei mercanti nel Levante veneziano

Cristina E. Papakosta. Consoli dei mercanti nel Levante veneziano Cristina E. Papakosta Consoli dei mercanti nel Levante veneziano Fin dal XIII secolo, Venezia per tutelare i propri interessi, innanzi tutto, commerciali e, in secondo luogo, politici aveva designato dei

Dettagli

Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero

Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero Giacomo Pagina Giovanna Patri Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero 1 per la Scuola secondaria di secondo grado UNITÀ CMPIONE Edizioni del Quadrifoglio à t i n U 1 Insiemi La teoria degli

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

La filosofia del viaggio nel tempo ROBERTA SPARROW

La filosofia del viaggio nel tempo ROBERTA SPARROW La filosofia del viaggio nel tempo di ROBERTA SPARROW Traduzione a cura di Paolo Xabaras Montalto In lingua originale lo trovate sul sito ufficiale del film: http://www.donniedarko.com o presso il sito:

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

Vediamo concretamente come si fa l edizione critica di un manoscritto recante

Vediamo concretamente come si fa l edizione critica di un manoscritto recante COME SI FA UN EDIZIONE CRITICA Vediamo concretamente come si fa l edizione critica di un manoscritto recante varie serie di correzioni. Prendiamo come esempio un testo leopardiano molto noto, e particolarmente

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti 2014/2015 TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti Atene / Canale di Corinto / Epidauro / Micene / Nauplia / Olympia Arachova / Delfi / Kalambaka / Monasteri Bizantini delle Meteore / Termopili

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

Il lavoro nell Europa medievale La bottega artigiana come luogo dell'apprendere e del produrre

Il lavoro nell Europa medievale La bottega artigiana come luogo dell'apprendere e del produrre Il lavoro nell Europa medievale La bottega artigiana come luogo dell'apprendere e del produrre Botteghe artigiane. Partic. da Ambrogio Lorenzetti, Effetti del buon governo nella città Palazzo Pubblico,

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Popolazione e famiglie

Popolazione e famiglie 23 dicembre 2013 Popolazione e famiglie L Istat diffonde oggi nuovi dati definitivi del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. In particolare vengono rese disponibili informazioni,

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

La mancanza di un approccio formale, fondato su un assunzione analitica dei dati all interno di un sistema organizzato in termini logici, insieme con

La mancanza di un approccio formale, fondato su un assunzione analitica dei dati all interno di un sistema organizzato in termini logici, insieme con 5. CONCLUSIONI. Lo studio proposto in questo lavoro ha analizzato le profonde ragioni delle varie tradizioni di ricerca che hanno caratterizzato l analisi degli assetti territoriali a partire dall età

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648 NEL 1600 1. c'erano Stati che avevano perso importanza = SPAGNA ITALIA- GERMANIA 2. altri che stavano acquisendo importanza = OLANDA INGHILTERRA FRANCIA Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

by marktgerecht.jm.ohg strategische markenführung www.marktgerecht.com ADIOS VENTILOS! Perché si sono estinte le valvole. www.schiel.

by marktgerecht.jm.ohg strategische markenführung www.marktgerecht.com ADIOS VENTILOS! Perché si sono estinte le valvole. www.schiel. www.schiel.biz by marktgerecht.jm.ohg strategische markenführung www.marktgerecht.com ADIOS VENTILOS! Perché si sono estinte le valvole. Adios Ventilos! o Perché si sono estinte le valvole. Editore: Schiel

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

ALOIS RIEGL (1858-1905)

ALOIS RIEGL (1858-1905) ALOIS RIEGL (1858-1903 DER MODERNE DENKMALKULTUS : IL CULTO MODERNO DEI MONUMENTI ANTICHI... NEGLI ULTIMI ANNI SI E VERIFICATO UN PROFONDO CAMBIAMENTO NELLE NOSTRE CONCEZIONI SULLA NATURA E LE ESIGENZE

Dettagli

Cipro nell antichità di PAVLOS FLUORENTZOS, Direttore del Dipartimento delle Antichità di Cipro

Cipro nell antichità di PAVLOS FLUORENTZOS, Direttore del Dipartimento delle Antichità di Cipro Cipro nell antichità di PAVLOS FLUORENTZOS, Direttore del Dipartimento delle Antichità di Cipro Cipro è divenuta indipendente dal 1960, eppure la sua storia e la sua cultura risalgono a circa 12000 anni

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Articoli Misteri Atlantide è da sempre uno dei più grandi misteri a cui l'umanità non sa rispondere

Articoli Misteri Atlantide è da sempre uno dei più grandi misteri a cui l'umanità non sa rispondere Atlantide è da sempre uno dei più grandi misteri a cui l'umanità non sa rispondere. Si narra di Atlantide come un grande continente perduto, un paradiso terrestre e la casa di una grande civiltà molto

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale 2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale a. Direttiva 2011/98/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 dicembre 2011, relativa a una procedura unica di domanda

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli

Senato della Repubblica. Costituzione

Senato della Repubblica. Costituzione Senato della Repubblica Incontro con la Costituzione giugno 2010 A cura dell'ufficio comunicazione istituzionale del Senato della Repubblica La presente pubblicazione è edita dal Senato della Repubblica.

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

allargarsi, andare da a Si dice anche: la pianura si estende; i confini si estendono... Scrivi tu una frase con il verbo estendersi...

allargarsi, andare da a Si dice anche: la pianura si estende; i confini si estendono... Scrivi tu una frase con il verbo estendersi... GLI APPENNINI Gli Appennini sono una catena montuosa che si estende da Nord a Sud per circa 1400 chilometri lungo la penisola italiana. Le montagne degli Appennini sono montagne meno alte di quelle delle

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Rettangoli isoperimetrici

Rettangoli isoperimetrici Bruno Jannamorelli Rettangoli isoperimetrici Questo rettangolo ha lo stesso perimetro di quello precedente. E l area? È la stessa? Il problema di Didone Venere ad Enea: Poi giunsero nei luoghi dove adesso

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ...

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ... VOLUME 1 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ACQUE INTERNE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: valle... ghiacciaio... vulcano... cratere...

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

IMPORTANZA DELLE PREVISIONI TECNOLOGICHE NEI PROCESSI PRODUTTIVI 1

IMPORTANZA DELLE PREVISIONI TECNOLOGICHE NEI PROCESSI PRODUTTIVI 1 1. Introduzione IMPORTANZA DELLE PREVISIONI TECNOLOGICHE NEI PROCESSI PRODUTTIVI 1 Ottobre 1970 Caratteristica saliente dell'epoca odierna sembra essere quella della transitorietà. E- spansione, andamento

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,)

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,) Norme sulle Responsabilità delle Compagnie Transnazionali ed Altre Imprese Riguardo ai Diritti Umani, Doc. Nazioni Unite E/CN.4/Sub.2/2003/12/Rev. 2 (2003).* Preambolo (La Sotto-Commissione*,) Tenendo

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

SiStemi musicali Origine delle note Divisione dell ottava

SiStemi musicali Origine delle note Divisione dell ottava Scale Chi ha stabilito i rapporti d altezza fra le note musicali? Chi ha stabilito che le note sono sette e i semitoni dodici? Se il è uguale al Re perché hanno lo stesso nome? Se sono diversi qual è più

Dettagli

Le origini della società moderna in Occidente

Le origini della società moderna in Occidente Le origini della società moderna in Occidente 1 Tra il XVI e il XIX secolo le società occidentali sono oggetto di un processo di trasformazione, che investe la sfera: - economica - politica - giuridica

Dettagli

Distribuito da : Precept Minstry Italia. Traduzione a cura di Luigi Incarnato e Jonathan Sproloquio

Distribuito da : Precept Minstry Italia. Traduzione a cura di Luigi Incarnato e Jonathan Sproloquio 4 Minuti Cosa Uno studio biblico di sei settimane ci riserva il Futuro Precept Ministry International Kay Arthur George Huber Distribuito da : Precept Minstry Italia Traduzione a cura di Luigi Incarnato

Dettagli

AlessAndro d AveniA Cose CHe nessuno sa 01_D'Avenia_Cose che nessuno sa.indd 3 21/12/12 11.37

AlessAndro d AveniA Cose CHe nessuno sa 01_D'Avenia_Cose che nessuno sa.indd 3 21/12/12 11.37 Alessandro D Avenia COSE CHE NESSUNO SA Questo libro è un opera di fantasia. Personaggi e luoghi citati sono invenzioni dell autore e hanno lo scopo di conferire veridicità alla narrazione. Qualsiasi analogia

Dettagli

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Il capo del Governo Da almeno una decina d anni mi sono convinto che il passaggio delle quote è inevitabile. Una volta cambiato

Dettagli

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni CONTESTO Dal punto di vista della DOMANDA... Consumatore postmoderno: attivo, esigente,

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

unità B3. Le teorie sull evoluzione

unità B3. Le teorie sull evoluzione documentazione fossile è provata da embriologia comparata anatomia comparata biologia molecolare L evoluzione avviene per selezione naturale microevoluzione può essere macroevoluzione speciazione allopatrica

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio La cittadinanza in Europa Deborah Erminio Dicembre 2012 La normativa per l acquisizione della cittadinanza nei diversi Paesi dell Unione europea varia considerevolmente da paese a paese e richiama diversi

Dettagli

What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King. Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/

What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King. Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Esistono ancora moltissimi malintesi circa cos è un kahuna hawaiano. Scrivo questo articolo per

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli