G-Prop 77 Elica a Pale Auto-Orientabili Istruzioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "G-Prop 77 Elica a Pale Auto-Orientabili Istruzioni"

Transcript

1 G-Prop 77 Elica a Pale Auto-Orientabili Istruzioni Indice Contenuto della fornitura... 1 Montaggio su asse elica... 2 Montaggio su Saildrive... 3 Note di funzionamento... 4 Manutenzione... 4 Dati Tecnici... 5 Garanzia... 5 Contatti... 5 Contenuto della fornitura Elica L elica è realizzata in acciaio inox (1.4571, 316Ti), viene fornita completamente assemblata necessita solo di essere installata sull asse. L ingranaggio di trasmissione all interno è lubrificato e non necessita di manutenzione. Sul lato posteriore del mozzo ci sono due fori filettati M6 chiusi con una serie di bulloni. Attraverso questi fori si può inserire grasso spray. Le boccole in plastica di alta qualità sono anche prive di manutenzione grazie alla loro alta capacità di scivolamento. Tutti i bulloni sono fissati con Loctite 243. Dischi di regolazione La fornitura comprende tre dischi di regolazione del passo. Quello calcolato per i requisiti della barca (vedere calcolo allegato) è montato sull elica. Un disco addizionale è per regolare per un passo maggiore (numero inferiore) e l altro per un passo minore (numero superiore). 1

2 Ogiva in plastica Questa ogiva a forma idrodinamica può ridurre la turbolenza dietro al mozzo dell elica, ma non influisce sulla tecnologia dell elica. Nel caso in cui non ci sia spazio sufficiente si può anche non montare. Per collegare l ogiva al mozzo ci sono due bulloni cilindrici standard con testa esagonale M6x10, materiale A4 con due rondelle di fissaggio. Montaggio su asse portaelica SI PREGA DI SEGUIRE LE ISTRUZIONI DI MONTAGGIO CHE SEGUONO! Rondella di fissaggio ISK M6 x 10 Piastra di copertura Disco di regolazione Elica Ogiva Dado esagonale Piastra di fissaggio 2,5 mm Prima di montare l elica controllare l altezza della chiavetta. Non deve sporgere oltre 2,5 mm per avere un montaggio corretto dell elica sull asse. Mettere l elica sull asse e ruotare le pale in posizione di navigazione a vela. Quindi mettere il disco di regolazione e la piastra di copertura. I due fori della piastra di copertura devono coprire i fori del disco di controllo. Si consiglia di avvitare i bulloni (M6x10) attraverso la piastra di copertura sul disco di controllo. Ora fissare l elica con il dado e quindi togliere i due bulloni. Ora l ogiva può essere montata con i due bulloni cilindrici M6 x 10 e rondelle di fissaggio. E importante accertarsi che per ogni posizione dell elica ci sia spazio sufficiente tra elica e scafo e verificare il libero movimento delle pale. IMPORTANTE: Il disco di controllo fa si che passo e rotazione siano definite. Il numero stampato sul disco si riferisce al passo. Per Eliche Destrorse il disco di controllo deve essere posizionato in modo che il numero non sia visibile (rivolto verso il mozzo). Per Eliche Sinistrorse il disco di controllo deve essere posizionato in modo che il numero sia visibile. 2

3 Montaggio su Saildrive Rondella di fissaggio Piastra di fissaggio ISK M6 x 10 Piastra di copertura Disco di regolazione Elica Bullone di fissaggio Ogiva Dado Anelli di zinco Dado Piastra di fissaggio Ingrassare l albero del Saildrive e montare l elica. Ruotare le pale in posizione di navigazione a vela. Quindi mettere il disco di regolazione e la piastra di copertura. I due fori della piastra di copertura devono coprire i fori del disco di controllo. Si consiglia di avvitare i bulloni (M6x10) attraverso la piastra di copertura sul disco di controllo. Ora fissare l elica con il dado e quindi togliere i due bulloni. Si raccomanda di applicare liquido frena filetti sulla filettatura dell albero del Saildrive prima di montare il dado. IMPORTANTE: Il disco di controllo fa si che passo e rotazione siano definite. Il numero stampato sul disco si riferisce al passo. Per Eliche Destrorse il disco di controllo deve essere posizionato in modo che il numero non sia visibile (rivolto verso il mozzo). Per Eliche Sinistrorse il disco di controllo deve essere posizionato in modo che il numero sia visibile. Ora il prigioniero e la piastra di fissaggio possono essere avvitati attraverso l ogiva sull albero del Saildrive e strette (anche qui si può mettere del liquido frena filetti per maggior sicurezza). Il prigioniero deve essere fissato al dado dell elica usando la piastra di fissaggio per evitare che possa ruotare. Svitare il dado di fissaggio dal prigioniero, posizionare i 3 anelli di zinco e stringerli con il dado. Si può ora mettere l ogiva con i due bulloni M6x10 e le rondelle di fissaggio. Controllare che le pale si muovano liberamente. 3

4 Note di funzionamento Un elica auto-orientabile è composta da parecchi elementi rotanti. Il movimento è limitato da tamponi di gomma di fine corsa posti sul disco di regolazione. Per avere una buona durata dell elica si consiglia di fare le manovre in modo dolce, con il motore a basso numero di giri con pause di 2 secondi. Manovre veloci possono essere fatte in situazioni di emergenza, ma è consigliabile evitarle in condizioni normali. Se si fanno manovre veloci si potrebbe udire rumore metallico. Il motivo è che l elica produce un momento molto elevato durante la rotazione delle pale da marcia avanti a marcia addietro. Ed i tamponi di gomma vengono compressi al punto tale che i bulloni urtano il disco di regolazione. Il sistema di fermo è molto robusto e, normalmente sopporta questi carichi. Quando si naviga a vela le pale si orientano in posizione verticale già alla velocità di 1-2 nodi. Se alla velocità di 2 nodi si nota una rotazione dell asse elica si suggerisce di ingranare la marcia addietro per un breve periodo per eliminare la forza frenante ed obbligare le pale a posizionarsi in modo corretto. Quindi si può ritornare alla posizione di folle. In caso di trasmissioni idrauliche si dovrà spegnere il motore quando è in marcia avanti in quanto la pressione residua è sufficiente a trasmettere una forza frenante sull asse e permettere alle pale di ruotare. Manutenzione L elica è ingrassata in fabbrica ed è esente da manutenzione grazie alle boccole in plastica ed agli ingranaggi involuti. Sulla parte posteriore del corpo dell elica ci sono due fori filettati M6, che sono chiusi da un bullone. Attraverso questi fori può essere immesso grasso spray. Ruotare le pale mentre si spruzza il grasso in modo che questo vada a coprire gli ingranaggi. Anche se le boccole di plastica hanno eccellenti proprietà di scivolamento si potrà avere usura nel corso di molti anni di funzionamento specialmente se ci si trova in acque molto inquinate. Queste boccole possono essere sostituite con facilità. Fori di lubrificazione La fabbrica ha tenuto in considerazione giochi su boccole ed ingranaggi per assicurare un libero movimento delle pale. Si deve, comunque, considerare che la plastica assorbe acqua e, quindi, i giochi si riducono. 4

5 Dati Tecnici Lunghezza max. 171mm 174mm 177mm 180mm 183mm Diametro 305mm 330mm 356mm 381mm 406mm Diametro asse portaelica 25mm 25mm 25mm 25mm 25mm Conicità 1:10 1:10 1:10 1:10 1:10 Diametro mozzo 77mm 77mm 77mm 77mm 77mm Lunghezza mozzo 87mm 87mm 87mm 87mm 87mm Potenze motore raccomandate max. 25 HP max. 25 HP max. 35 HP max.35 HP max. 35 HP Garanzia Tutti I componenti sono coperti da 2 anni di garanzia. Contatti: Costruttore: Godderidge Metallbau Tel: / Melker Strasse 5 Fax: / A-3243 St.Leonhard/Forst Mail: Distributore per l Italia: SCANDIESEL S.r.l. Tel: Via Coloredo, 38 Fax: I Trecate (NO) Mail: 5

6 VISTA DA DIETRO RECESSO IMPORTANTE 1. METTERE L ELICA SULL ALBERO. IN CASO DI SAILDRIVE INGRASSARE L ALBERO. 2. METTERE LE PALE COME INDICATO IN FIGURA CON I BULLONI POSTI VERTICALMENTE. 3. PRENDERE IL DISCO DI REGOLAZIONE CALCOLATO IN FABBRICA E POSIZIONARLO SULL ELICA IN MODO CHE IL PICCOLO RECESSO SIA VICINO AI 2 BULLONI. SE IL NUMERO SUL DISCO DI REGOLAZIONE E VISIBILE L ELICA E SINISTRORSA. SE NON E VISIBILE L ELICA E DESTRORSA. RECESSO 4. POSIZIONARE LA GROSSA RONDELLA USANDO I DUE BULLONI M6x FISSARE L ELICA CON IL DADO ED ACCERTARSI CHE TUTTO SIA FISSATO IN MODO CORRETTO 6

7 G-Prop 98 Elica a Pale Auto-Orientabili Istruzioni Indice Contenuto della fornitura... 1 Montaggio su asse elica... 2 Montaggio su Saildrive... 3 Note di funzionamento... 4 Manutenzione... 4 Dati Tecnici... 5 Garanzia... 5 Contatti... 5 Contenuto della fornitura Elica L elica è realizzata in acciaio inox (1.4571, 316Ti), viene fornita completamente assemblata necessita solo di essere installata sull asse. L ingranaggio di trasmissione all interno è lubrificato e non necessita di manutenzione. Sul lato posteriore del mozzo ci sono due fori filettati M6 chiusi con una serie di bulloni. Attraverso questi fori si può inserire grasso spray. Le boccole in plastica di alta qualità sono anche prive di manutenzione grazie alla loro alta capacità di scivolamento. Tutti i bulloni sono fissati con Loctite 243. Dischi di regolazione La fornitura comprende tre dischi di regolazione del passo. Quello calcolato per i requisiti della barca (vedere calcolo allegato) è montato sull elica. Un disco addizionale è per regolare per un passo maggiore (numero inferiore) e l altro per un passo minore (numero superiore). 1

8 Ogiva in plastica Questa ogiva a forma idrodinamica può ridurre la turbolenza dietro al mozzo dell elica, ma non influisce sulla tecnologia dell elica. Nel caso in cui non ci sia spazio sufficiente si può anche non montare. Per collegare l ogiva al mozzo ci sono due bulloni cilindrici standard con testa esagonale M6x12, materiale A4 con due rondelle di fissaggio. ATTENTIONE: Se i bulloni usati sono più lunghi di quelli forniti potrebbero andare ad influire sul funzionamento del meccanismo dell elica. In caso di sostituzioni è, quindi, molto importante fare attenzione alla lunghezza massima di 12 mm. Montaggio su asse portaelica SI PREGA DI SEGUIRE LE ISTRUZIONI DI MONTAGGIO CHE SEGUONO! Rondella di fissaggio ISK M6 x 12 Piastra di copertura Disco di regolazione Elica Ogiva Dado esagonale Piastra di fissaggio Prima di montare l elica controllare l altezza della chiavetta. Non deve sporgere oltre 3 mm per avere un montaggio corretto dell elica sull asse. 3 mm Mettere l elica sull asse e ruotare le pale in posizione di navigazione a vela. Quindi mettere il disco di regolazione e la piastra di copertura. I due fori della piastra di copertura devono coprire i fori del disco di controllo. Si consiglia di avvitare i bulloni (M6x12) attraverso la piastra di copertura sul disco di controllo Ora fissare l elica con il dado e quindi togliere i due bulloni. Ora l ogiva può essere montata con i due bulloni cilindrici M6x12 e rondelle di fissaggio. E importante accertarsi che per ogni posizione dell elica ci sia spazio sufficiente tra elica e scafo e verificare il libero movimento delle pale. 2

9 IMPORTANTE: Il disco di controllo fa si che passo e rotazione siano definite. Il numero stampato sul disco si riferisce al passo. Per Eliche Destrorse il disco di controllo deve essere posizionato in modo che il numero non sia visibile (rivolto verso il mozzo). Per Eliche Sinistrorse il disco di controllo deve essere posizionato in modo che il numero sia visibile. Montaggio su Saildrive Rondella di fissaggio ISK M6 x 12 Piastra di copertura Disco di regolazione Elica Bullone di fissaggio Piastra di fissaggio Ogiva Dado Anelli di zinco Dado Piastra di fissaggio Ingrassare l albero del Saildrive e montare l elica. Ruotare le pale in posizione di navigazione a vela. Quindi mettere il disco di regolazione e la piastra di copertura. I due fori della piastra di copertura devono coprire i fori del disco di controllo. Si consiglia di avvitare i bulloni (M6x12) attraverso la piastra di copertura sul disco di controllo. Ora fissare l elica con il dado e quindi togliere i due bulloni. Si raccomanda di applicare liquido frena filetti sulla filettatura dell albero del Saildrive prima di montare il dado. IMPORTANTE: : Il disco di controllo fa si che passo e rotazione siano definite. Il numero stampato sul disco si riferisce al passo. Per Eliche Destrorse il disco di controllo deve essere posizionato in modo che il numero non sia visibile (rivolto verso il mozzo). Per Eliche Sinistrorse il disco di controllo deve essere posizionato in modo che il numero sia visibile. Ora il prigioniero e la piastra di fissaggio possono essere avvitati attraverso l ogiva sull albero del Saildrive e strette (anche qui si può mettere del liquido frena filetti per maggior sicurezza). Il prigioniero deve essere fissato al dado dell elica usando la piastra di fissaggio per evitare che possa ruotare. Svitare il dado di fissaggio dal prigioniero, posizionare i 3 anelli di zinco e stringerli con il dado. Si può ora mettere l ogiva con i due bulloni M6x12 e le rondelle di fissaggio. Controllare che le pale si muovano liberamente. 3

10 Note di funzionamento Un elica auto-orientabile è composta da parecchi elementi rotanti. Il movimento è limitato da tamponi di gomma di fine corsa posti sul disco di regolazione. Per avere una buona durata dell elica si consiglia di fare le manovre in modo dolce, con il motore a basso numero di giri con pause di 2 secondi. Manovre veloci possono essere fatte in situazioni di emergenza, ma è consigliabile evitarle in condizioni normali. Se si fanno manovre veloci si potrebbe udire rumore metallico. Il motivo è che l elica produce un momento molto elevato durante la rotazione delle pale da marcia avanti a marcia addietro. Ed i tamponi di gomma vengono compressi al punto tale che i bulloni urtano il disco di regolazione. Il sistema di fermo è molto robusto e, normalmente sopporta questi carichi. Quando si naviga a vela le pale si orientano in posizione verticale già alla velocità di 1-2 nodi. Se alla velocità di 2 nodi si nota una rotazione dell asse elica si suggerisce di ingranare la marcia addietro per un breve periodo per eliminare la forza frenante ed obbligare le pale a posizionarsi in modo corretto. Quindi si può ritornare alla posizione di folle. In caso di trasmissioni idrauliche si dovrà spegnere il motore quando è in marcia avanti in quanto la pressione residua è sufficiente a trasmettere una forza frenante sull asse e permettere alle pale di ruotare. Manutenzione L elica è ingrassata in fabbrica ed è esente da manutenzione grazie alle boccole in plastica ed agli ingranaggi involuti. Sulla parte posteriore del corpo dell elica ci sono due fori filettati M6, che sono chiusi da un bullone. Attraverso questi fori può essere immesso grasso spray. Ruotare le pale mentre si spruzza il grasso in modo che questo vada a coprire gli ingranaggi. Anche se le boccole di plastica hanno eccellenti proprietà di scivolamento si potrà avere usura nel corso di molti anni di funzionamento specialmente se ci si trova in acque molto inquinate. Queste boccole possono essere sostituite con facilità. Fori di lubrificazione La fabbrica ha tenuto in considerazione giochi su boccole ed ingranaggi per assicurare un libero movimento delle pale. Si deve, comunque, considerare che la plastica assorbe acqua e, quindi, i giochi si riducono. 4

11 Dati Tecnici Lunghezza max. 222mm 226mm 230mm 232mm 234mm Diametro 406mm 432mm 457mm 483mm 508mm Diametro asse 30/35mm 30/35mm 30/35mm 30/35mm 30/35mm Conicità 1:10 1:10 1:10 1:10 1:10 Diametro Mozzo 98mm 98mm 98mm 98mm 98mm Lunghezza Mozzo 105mm 105mm 105mm 105mm 105mm Potenza motore raccomandata max. 65 HP max. 65 HP max. 65 HP max. 65 HP max. 65 HP Garanzia Tutti I componenti sono coperti da 2 anni di garanzia. Contatti: Costruttore: Godderidge Metallbau Tel: / Melker Strasse 5 Fax: / A-3243 St.Leonhard/Forst Mail: Distributore per l Italia: SCANDIESEL S.r.l. Tel: Via Coloredo, 38 Fax: I Trecate (NO) Mail: 5

12 VISTA DA DIETRO RECESSO IMPORTANTE: 1. METTERE L ELICA SULL ALBERO. IN CASO DI SAILDRIVE INGRASSARE L ALBERO. 2. METTERE LE PALE COME INDICATO IN FIGURA CON I BULLONI POSTI VERTICALMENTE. 3. PRENDERE IL DISCO DI REGOLAZIONE CALCOLATO IN FABBRICA E POSIZIONARLO SULL ELICA IN MODO CHE IL PICCOLO RECESSO SIA VICINO AI 2 BULLONI. SE IL NUMERO SUL DISCO DI REGOLAZIONE E VISIBILE L ELICA E SINISTRORSA. SE NON E VISIBILE L ELICA E DESTRORSA. RECESSO 4. POSIZIONARE LA GROSSA RONDELLA USANDO I DUE BULLONI M6x FISSARE L ELICA CON IL DADO ED ACCERTARSI CHE TUTTO SIA FISSATO IN MODO CORRETTO 6

13 Formulario per il calcolo dell elica Se siete interessati ai nostri prodotti dobbiamo ricevere i seguenti dati per poter definire l elica ideale per Voi. Si prega di compilare il seguente formulario inserendo i dati più corretti possibile. I campi marcati * sono obbligatori. Dati del Cliente: Dati Imbarcazione: G-Prop * Nome* Indirizzo Telefono Cantiere costruttore: Tipo: Lunghezza totale metri: * Larghezza metri: Lunghezza al galleggiamento metri:* Dislocamento a pieno carico Ton:* Motore: Tipo: Potenza (HP):* Giri/min (max):* Rapporto di Riduzione:* Elica esistente: Diametro: Tipo: Passo: Sistema di trasmissione: Asse 25 mm Asse 30 mm Asse 35 mm Saildrive

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MNUL I INSTLLZION 2015 Per gruppi forniti dal ostruttore dopo il Gennaio 2007 MNUL I INSTLLZION 2015 Per gamma di modelli dal P30-R al P1500G esideriamo avere questa opportunità per ringraziare di aver

Dettagli

Manuale di Riparazione 1

Manuale di Riparazione 1 Manuale di Riparazione 1 EDIZIONE 2006 Manuale di Riparazione 2 Unità Propulsiva ad Idrogetto MANUALE DI RIPARAZIONE Alamarin-Jet Oy ha pubblicato questo Manuale con l intento di aiutare persone e cantieri

Dettagli

Progetto e costruzione di macchine Joseph E. Shigley, Charles R. Mischke, Richard G. Budynas Copyright 2005 The McGraw-Hill Companies srl

Progetto e costruzione di macchine Joseph E. Shigley, Charles R. Mischke, Richard G. Budynas Copyright 2005 The McGraw-Hill Companies srl Copyright 2005 The Companies srl Esercizi aggiuntivi capitolo 13 Analisi 13-4 Un pignone cilindrico a denti dritti di 21 denti ingrana con una ruota da 28 denti. Il passo diametrale è di 3 denti/in e l

Dettagli

GIUNTI FLESSIBILI di accoppiamento

GIUNTI FLESSIBILI di accoppiamento GIUNTI FLESSIBILI di accoppiamento Installando un giunto flessibile tra invertitore ed asse elica si ottiene una netta riduzione del passaggio di vibrazione allo scafo dell imbarcazione con conseguente

Dettagli

Utensili per la riparazione del cambio e differenziale

Utensili per la riparazione del cambio e differenziale -01 KL-0315 KL-0140-2 Mercedes, BMW Differenziale KL-0315 - Asta di fissaggio Per la flangia articolata su di autovetture Mercedes, BMW. Adatta anche per: Peugeot, Ford, GM, Chrysler, Volvo, ecc. KL-0140-2

Dettagli

Parliamo di cilindri a staffa rotante, pneumatici

Parliamo di cilindri a staffa rotante, pneumatici Parliamo di cilindri a staffa rotante, pneumatici Campi di impiego: I cilindri pneumatici a staffa rotante sono impiegati nei casi dove sono sufficienti forze minime di bloccaggio (per esempio per il lavoro

Dettagli

GIUNTI FLESSIBILI DI ACCOPPIAMENTO

GIUNTI FLESSIBILI DI ACCOPPIAMENTO GIUNTI FLESSIBILI DI ACCOPPIAMENTO Con l'istallazione di un giunto flessibile "REGGIANI NAUTICA" tra invertitore ed asse si ottiene una netta riduzione del passaggio di vibrazioni allo scafo dell imbarcazione

Dettagli

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B )

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B ) Questa attrezzatura Meyer soddisfa interamente le norme di sicurezza CE. Il certificato di conformità è spedito con l attrezzatura. Il simbolo CE è riportato sulla targhetta del costruttore. Descrizione

Dettagli

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L ITALIA MACCHINE SOFFIA CAVO MINIFOK

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L ITALIA MACCHINE SOFFIA CAVO MINIFOK FAR s.r.l. Elettronica - Elettrotecnica - Telecomunicazioni - Test Via Firenze n.2-8042 NAPOLI Tel 08-554405 - Fax 08-5543768 E mail: faritaly@tin.it web : www.farsrlitaly.com DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER

Dettagli

SU MISURA. Alberi lineari Ammortizzatori elastici Perni autobloccanti Volanti Giunti cardanici Giunti Viteria Rotelle Piedi Spazzole

SU MISURA. Alberi lineari Ammortizzatori elastici Perni autobloccanti Volanti Giunti cardanici Giunti Viteria Rotelle Piedi Spazzole Ruote e viti senza fine Ingranaggi Pulegge Pignoni a catena Cremagliere Martinetti a vite Viti a ricircolo di sfere Aste trapezoidali Riduttori di velocità Molle SU MISURA Alberi lineari Ammortizzatori

Dettagli

Ruote e ruote con supporto in acciaio per carichi eccezionali

Ruote e ruote con supporto in acciaio per carichi eccezionali Ruote e ruote con in acciaio per carichi eccezionali 328 we innovate mobility www.blickle.com Tabella dei contenuti SVS LH LS Serie Pagina SVS 65-300 mm 750-15000 kg 330 331 LH-SVS 65-125 mm 700-900 kg

Dettagli

BIOGAS AGITATORI PER BIOGAS. Le nostre soluzioni per incrementare la produzione di biogas. Rappresentanza in Italia:

BIOGAS AGITATORI PER BIOGAS. Le nostre soluzioni per incrementare la produzione di biogas. Rappresentanza in Italia: AGITATORI PER BIOGAS Le nostre soluzioni per incrementare la produzione di biogas Rappresentanza in Italia: Agitatori con elica Giantmix FR Per digestori chiusi in cemento Fissaggio a parete o su copertura

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 Corso di Disegno Tecnico Industriale per i Corsi di Laurea triennale in Ingegneria Meccanica e in Ingegneria dell Energia Elementi di

Dettagli

PRODOTTI PER SETTORI MERCEOLOGICI VARI

PRODOTTI PER SETTORI MERCEOLOGICI VARI 74 PRODOTTI PER SETTORI PRODOTTI PER MOBILI L industria del mobile utilizza normalmente viti e perni per cerniere. Le viti possono essere di fermo (tipo autofilettante per il fissaggio di cerniere) e di

Dettagli

MORIN. Attuatori pneumatici Modelli B-C-S Istruzioni di installazione e manutenzione. Figura 1: Modelli B, C e S Alimentazione Alimentazione

MORIN. Attuatori pneumatici Modelli B-C-S Istruzioni di installazione e manutenzione. Figura 1: Modelli B, C e S Alimentazione Alimentazione MORIN Applicazioni generali Gli attuatori Morin sono idonei per servizi on-off o di regolazione su valvole a farfalla o a sfera a un quarto di giro, su valvole a maschio rotative o su valvole di scarico.

Dettagli

Cilindri Idraulici. Cilindri idraulici avvitabili a doppio effetto. 23.1 Possibilità di variazioni di ordine tecnico DE-STA-CO

Cilindri Idraulici. Cilindri idraulici avvitabili a doppio effetto. 23.1 Possibilità di variazioni di ordine tecnico DE-STA-CO Cilindri Idraulici Cilindri idraulici avvitabili a doppio effetto Pressione di esercizio max. 350 bar I cilindri idraulici avvitabili sono fondamentali nell industria automobilistica e nelle attrezzature.

Dettagli

Elementi di disegno di macchine

Elementi di disegno di macchine Elementi di disegno di macchine Elementi Collegamenti Filettati Alberi per trasmissione di potenza Collegamenti albero mozzo Trasmissione del moto rotatorio Cuscinetti e supporti Tenute e guarnizioni Collegamenti

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI

MANUALE DI ISTRUZIONI MANUALE DI ISTRUZIONI MINI CESOIA PIEGATRICE Art. 0892 ! ATTENZIONE Leggere il presente manuale prima di qualsiasi operazione Prima di iniziare qualsiasi azione operativa è obbligatorio leggere il presente

Dettagli

Istruzioni di montaggio per i Modelli:

Istruzioni di montaggio per i Modelli: Istruzioni di montaggio per i Modelli: 968999306/iZC Equipaggiati con: 96899934 TRD48 Gruppo di taglio a tunnel Tunnel Ram oppure 968999347 CD48 Gruppo di taglio Combi Montaggio Disimballare la macchina.

Dettagli

ELETTRORUOTE ELECTRIC WHEEL DRIVES

ELETTRORUOTE ELECTRIC WHEEL DRIVES USED FOR EL92-93-94 TA11461 1 Dado 5-7 TA11462 2 Rosetta 5-7 TA11463 3 Mozzo ruota 5 fori diametro 172mm 1 TA11464 3 Mozzo ruota 7 fori diametro 140,5mm 1 TA11431 3 Mozzo ruota 5 fori diametro 172mm 1

Dettagli

filettature metriche ISO

filettature metriche ISO filettature metriche ISO passo grosso passo fine diam. nom. di filettatura Passo mm diam. Foro mm Passo mm diam. Foro mm 1.6 0.35 1.25 - - 1.8 0.35 1.45 - - 2 0.4 1.6 - - 2.2 0.45 1.75 - - 2.5 0.45 2.05

Dettagli

REGOLAMENTO COSTRUTTIVO CATEGORIA KART TRADIZIONALE (N5K) (in vigore dal 2015)

REGOLAMENTO COSTRUTTIVO CATEGORIA KART TRADIZIONALE (N5K) (in vigore dal 2015) REGOLAMENTO COSTRUTTIVO CATEGORIA KART TRADIZIONALE (N5K) (in vigore dal 2015) 1 Definizione Sono ammessi nella categoria N5K (Kart) i telai Kart a motore che dispongano o abbiano disposto di omologazione

Dettagli

SCELTA DEL MOTORE FUORIBORDO SU PICCOLI CABINATI

SCELTA DEL MOTORE FUORIBORDO SU PICCOLI CABINATI SCELTA DEL MOTORE FUORIBORDO SU PICCOLI CABINATI La scelta di un fuoribordo su di un piccolo cabinato carrellabile dipende dalla ponderazione di una serie di fattori e relativi vantaggi/svantaggi che essi

Dettagli

Salto di quota presso in canale principale. Salto di quota presso l ingresso laterale

Salto di quota presso in canale principale. Salto di quota presso l ingresso laterale SALTI DI QUOTA ESTERNI PFEIFENKOPF Pfeifenkopf, salto di quota esterno al pozzetto in polietilene per pozzetti di canalizzazione e di pompe, è costituito da una camera di raccolta con un muro rinforzato

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11

MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11 F111.HT.01 Sensore a Turbina per installazioni in carico MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11 INDICE 1. Introduzione 2 1.1 Istruzioni per la sicurezza 2 2. Descrizzione 2 Caratteristiche principali... 3 Dati

Dettagli

PRETRATTAMENTI PER VITI E DADI

PRETRATTAMENTI PER VITI E DADI PRETRATTAMENTI PER VITI E DADI Informativa alla clientela PRETRATTAMENTI PER VITI E DADI Filettature con resine sigillanti, bloccanti, frenanti È diffuso, nel campo dell industria, l utilizzo di viti sulla

Dettagli

MATERIALE ESCLUSIVO FRENATUTTO

MATERIALE ESCLUSIVO FRENATUTTO Frenatutto di Gurioli Carlo e C. SNC. Via G.Saragat, 11 40052 S.Gabriele di Baricella (BO) Tel +39 051-874859 Fax +39 051-6620535 MATERIALE ESCLUSIVO FRENATUTTO Tel +39 051 874859 Fax +39 051 6620535 E-mail:

Dettagli

2. SPECIFICHE PRINCIPALI

2. SPECIFICHE PRINCIPALI ! ATTENZIONE Leggere il presente manuale prima di qualsiasi operazione Prima di iniziare qualsiasi azione operativa è obbligatorio leggere il presente manuale di istruzioni. La garanzia del buon funzionamento

Dettagli

RUOTE DENTATE CILINDRICHE A DENTI DIRITTI E CREMAGLIERE

RUOTE DENTATE CILINDRICHE A DENTI DIRITTI E CREMAGLIERE RUOTE DENTATE CILINDRICHE A DENTI DIRITTI E CREMAGLIERE Gli ingranaggi cilindrici e le cremagliere sono gli elementi classici per la trasmissione meccanica dei movimenti di rotazione e di traslazione tra

Dettagli

PREMESSA INDICE. GRAMEGNA S.r.l. PAG. DESCRIZIONE DELLA MACCHINA... 2 DATI TECNICI... 4 NORME DI SICUREZZA... 4

PREMESSA INDICE. GRAMEGNA S.r.l. PAG. DESCRIZIONE DELLA MACCHINA... 2 DATI TECNICI... 4 NORME DI SICUREZZA... 4 INDICE PAG. PREMESSA Vi ringraziamo per la preferenza accordataci e siamo lieti di potervi annoverare tra i nostri affezionati clienti. La nostra spollonatrice, progettata e realizzata con i sistemi più

Dettagli

INDICE DEGLI ARGOMENTI

INDICE DEGLI ARGOMENTI INDICE DEGLI ARGOMENTI Importanti istruzioni di sicurezza Uso corretto 3 Assemblaggio 4 KRANKcycle: specificazioni, strumenti e assemblaggio Specificazioni modello 4 Strumenti per l assemblaggio 5 Assemblaggio

Dettagli

Distributore per l Italia OMNILIP

Distributore per l Italia OMNILIP Distributore per l Italia OMNILIP Materiali Imateriali delle guarnizioni Saint-Gobain Performance Plastics sono miscelati e trattati per ottenere le migliori prestazioni di tenuta in un ampia varietà di

Dettagli

attrezzatura varia 5.2 carotaggi e perforazioni 5.2.1 carotatrici pag. 354

attrezzatura varia 5.2 carotaggi e perforazioni 5.2.1 carotatrici pag. 354 attrezzatura varia 5.2 carotaggi e perforazioni pag. 354 354 AT 244 Orientabile in ogni direzione perforatrici - en 12504-1 La gamma di macchine Tecnotest consente l esecuzione di qualsiasi tipo di perforazione

Dettagli

v. p. green Energy G3 30KW

v. p. green Energy G3 30KW v. p. green Energy G3 30KW costruzione molto robusta che si adatta a tutti venti manutenzione ridotta triplo freno a disco non necessita di inverter il migliore compromesso qualità/prezzo diametro del

Dettagli

Morsetto di accoppiamento KL Gruppo 1357. Tappi di insonorizzazione 41 Gruppo 1610

Morsetto di accoppiamento KL Gruppo 1357. Tappi di insonorizzazione 41 Gruppo 1610 Morsetto di accoppiamento KL Gruppo 1357 Per l'assemblaggio di profilati doppi. Questo sistema permette di assemblare rapidamente in una seconda fase due profilati. Per essere sicuri di ottenere i valori

Dettagli

ASOLA - THETA ISTRUZIONI DI MONTAGGIO FITTING INSTRUCTIONS INSTRUCTIONS DE MONTAGE INSTRUCCIONES DE MONTAJE MONTAGEANLEITUNG. IMPBAT08-25 - Rev.

ASOLA - THETA ISTRUZIONI DI MONTAGGIO FITTING INSTRUCTIONS INSTRUCTIONS DE MONTAGE INSTRUCCIONES DE MONTAJE MONTAGEANLEITUNG. IMPBAT08-25 - Rev. ASOLA - THETA I GB F E D ISTRUZIONI DI MONTAGGIO FITTING INSTRUCTIONS INSTRUCTIONS DE MONTAGE INSTRUCCIONES DE MONTAJE MONTAGEANLEITUNG IMPBAT08-2 - Rev. 00 I ISTRUZIONI DI MONTAGGIO "THETA" FALSO TELAIO

Dettagli

Collari ed accessori. H 2.i 10/00

Collari ed accessori. H 2.i 10/00 Sommario prodotti H 2.0 Sommario prodotti H 2.1 Attacchi per collari con tronchetto filettato 3G (M16, F10, F8) H 2.2 Attacchi per collari con tronchetto filettato 3G (3/8, F12, F10) H 2.3 Attacchi per

Dettagli

GUARNITURA 1 - SPECIFICHE TECNICHE 2 - COMPATIBILITA 1.1 - MISURA DELLA LINEA CATENA 53/39-55/42-54/42 LINEA CATENA GUARNITURA BORA ULTRA.

GUARNITURA 1 - SPECIFICHE TECNICHE 2 - COMPATIBILITA 1.1 - MISURA DELLA LINEA CATENA 53/39-55/42-54/42 LINEA CATENA GUARNITURA BORA ULTRA. BORA ULTRA 1 - SPECIFICHE TECNICHE 53/39-55/42-54/42 1.1 - MISURA DELLA LINEA CATENA Linea catena per guarnitura doppia (Fig. 1) LINEA CATENA 1 2 - COMPATIBILITA BORA ULTRA 11s 1 avvitare in senso antiorario

Dettagli

Progetto di un riduttore ad ingranaggi

Progetto di un riduttore ad ingranaggi DISEGNO ASSISTITO DAL CALCOLATORE Laurea in Ingegneria Meccanica (N.O.) Progetto di un riduttore ad ingranaggi Specifiche tecniche del progetto - rapporto di trasmissione 0.3 < τ < 0.5 - interasse 150mm

Dettagli

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 M.I.R.M.U. - Via Baldinucci, 40 20158 Milano - Tel 02.39320593 Fax 02.39322954 info @mirmu.it 1 La macchina utensile di tipo universale con un montante anteriore mobile

Dettagli

Introduzione. A-k-1 SUGGERIMENTI PER IL MONTAGGIO

Introduzione. A-k-1 SUGGERIMENTI PER IL MONTAGGIO A-k-0 Indice 1 Introduzione 3 Staffa semplice doppia - pesante 4 Staffa serie standard in polipropilene, poliammide antiestinguente, gomma o alluminio (staffa semplice) 5 Staffa serie standard: componenti

Dettagli

Hahn Türband 4. Nuova Fissaggio. Innovativo Della Cerniera

Hahn Türband 4. Nuova Fissaggio. Innovativo Della Cerniera Hahn Türband 4 Prestigio e funzionalità per porte di ingresso e porte destinate ad impieghi nella c.d. area di sicurezza Nuova Fissaggio Innovativo Della Cerniera 1 2 3 4 6 7 8 9 J 1 2 3 4 5 6 7 8 9 J

Dettagli

Sostituzione paraoli forcelle

Sostituzione paraoli forcelle Sostituzione paraoli forcelle Manutenzione - Sostituzione paraoli forcelle WP 1418Y74x (KTM EXC 04) Per mantenere una maggiore scorrevolezza e durata dei paraoli è buona abitudine spruzzare olio a base

Dettagli

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2.

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2. Manuale d istruzioni 1 Sommario 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2 3 Sicurezza 2 4 Trasporto e immagazzinamento 2 4.1 Sollevamento 2 4.2 Immagazzinamento

Dettagli

GLI ATTUATORI PNEUMATICI

GLI ATTUATORI PNEUMATICI GLI ATTUATORI PNEUMATICI 1. Attuatori pneumatici In generale gli attuatori sono gli organi finali di un sistema automatico. Essi trasformano una energia (elettrica o di pressione di un liquido o di un

Dettagli

Calettatori per attrito SIT-LOCK

Calettatori per attrito SIT-LOCK Calettatori per attrito INDICE Calettatori per attrito Pag. Vantaggi e prestazioni dei 107 Procedura di calcolo dei calettatori 107 Gamma disponibile dei calettatori Calettatori 1 - Non autocentranti 108-109

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio 0 07/00 IT Per i tecnici specializzati Istruzioni di montaggio Gruppo sfiato aria SKS per collettori piani a partire dalla versione. Prego, leggere attentamente prima del montaggio Volume di fornitura

Dettagli

Paranchi e carrelli pneumatici Atlas Copco Sollevare in tutta sicurezza

Paranchi e carrelli pneumatici Atlas Copco Sollevare in tutta sicurezza Paranchi e carrelli pneumatici Atlas Copco Sollevare in tutta sicurezza Funzionamento antideflagrante e controllo continuo per un sollevamento più agevole e sicuro I paranchi e i carrelli pneumatici Atlas

Dettagli

NUMERIxx 3. Contalitri meccanico ad ingranaggi ovali a tre cifre 2-100 l/min 82 550 A801 I

NUMERIxx 3. Contalitri meccanico ad ingranaggi ovali a tre cifre 2-100 l/min 82 550 A801 I NUMERIxx 3 Contalitri meccanico ad ingranaggi ovali a tre cifre 2-100 l/min 82 550 A801 I I Istruzioni d uso del contalitri meccanico ad ingranaggi ovali Indice 1. Informazioni generali 3 1.1. Primo utilizzo,

Dettagli

SEDIE COMODE ManualE DI IStruzIOnI Moretti S.p.A.

SEDIE COMODE ManualE DI IStruzIOnI Moretti S.p.A. Pantone 72C Pantone 431C MA SEDIE COMODE 01-A Moretti S.p.A. Via Bruxelles 3 - Meleto 52022 Cavriglia ( Arezzo ) Tel. +93 055 96 21 11 Fax. +39 055 96 21 200 www.morettispa.com info@morettispa.com SEDIE

Dettagli

FALK. GIUNTO ELASTICO STEELFLEX con lamelle rastremate

FALK. GIUNTO ELASTICO STEELFLEX con lamelle rastremate FALK GIUNTO ELASTIO STEELFLEX con lamelle rastremate ARATTERISTIHE TENIHE DISALLINEAMENTO PARALLELO DISALLINEAMENTO ANGOLARE 1. PARALLELO Il movimento della molla nelle scanalature lubrificate consente

Dettagli

Istruzioni di sollevamento e assemblaggio

Istruzioni di sollevamento e assemblaggio Catalogo 122-I Metrico Istruzioni di sollevamento e assemblaggio UNITÀ CENTRIFUGHE - CONDENSATORI EVAPORATIVI RAFFREDDATORI A CIRCUITO CHIUSO - TORRI APERTE PER INTERVENTI E FORNITURE DI RICAMBI ORIGINALI

Dettagli

N 1 telaio in acciaio di sostegno gruppi completo di forature per l ancoraggio a pavimento;

N 1 telaio in acciaio di sostegno gruppi completo di forature per l ancoraggio a pavimento; Caratteristiche tecniche relative a N 2 gruppi Turbina Elica Generatore Asincrono Trifase non regolante, Quadro Elettrico di automazione/parallelo gruppi. Dati di Impianto: Q max = 0,64 mc/s Hlordo=9,35

Dettagli

Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558

Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558 Indice Pagina: Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558 1. Parti componenti della fornitura.................... 3 2. Montaggio................................. 4 2.1 Trasporto..................................

Dettagli

Consigli per le officine

Consigli per le officine Consigli per le officine Garanzia OE GKN è il partner ideale per componenti e sistemi di trasmissione, riparazione e manutenzione, progettazione e costruzione di sistemi di trasmissione speciali. Noi forniamo

Dettagli

SISTEMI DI MONTAGGIO

SISTEMI DI MONTAGGIO SISTEMI DI MONTAGGIO 2008 Pagina 1 di 21 K2 Profili per montaggio rapido Profili Light K2 Profili di montaggio in alluminio per carichi di neve e interassi limitati. (La corrispondente lista degli interassi

Dettagli

Via Sante Salmaso 18/20 46010 BUSCOLDO (MN) ITALY Tel. +39 0376/410043 - Fax. +39 0376/410032 http://www.doda.com Email: doda@doda.

Via Sante Salmaso 18/20 46010 BUSCOLDO (MN) ITALY Tel. +39 0376/410043 - Fax. +39 0376/410032 http://www.doda.com Email: doda@doda. COSTRUZIONE MACCHINE AGRICOLE di DODA ALDO & C SNC Via Sante Salmaso 18/20 46010 BUSCOLDO (MN) ITALY Tel. +39 0376/410043 - Fax. +39 0376/410032 http://www.doda.com Email: doda@doda.com I dati, le immagini

Dettagli

Rinvii angolari. Catalogo 01/12

Rinvii angolari. Catalogo 01/12 Rinvii angolari Catalogo 01/12 INDICE Descrizione rinvii angolari... pag. 2 Caratteristiche costruttive... pag. 2 Materiali e componenti... pag. 3 Selezione di un rinvio angolare... pag. 4 Potenza termica...

Dettagli

MINI CHALLENGE AGGIORNAMENTO ART.3 DELLA CIRCOLARE INFORMATIVA N 2 DEL 06.05.2013

MINI CHALLENGE AGGIORNAMENTO ART.3 DELLA CIRCOLARE INFORMATIVA N 2 DEL 06.05.2013 MINI CHALLENGE CIRCOLARE INFORMATIVA N 4 DEL 31.05.2013 AGGIORNAMENTO ART.3 DELLA CIRCOLARE INFORMATIVA N 2 DEL 06.05.2013 3 DISTANZIALI TAMPONI SOSPENSIONI Si autorizza il montaggio di distanziali sugli

Dettagli

TABELLE DI TOLLERANZE ISO PER ALBERI

TABELLE DI TOLLERANZE ISO PER ALBERI dimensione ALBERO in mm TABELLE DI TOLLERANZE ISO PER ALBERI s6 r6 n6 m6 j6 h5 h6 h8 h9 h11 g5 g6 f7 f8 e8 d11 da > 1 +20 +16 +10 +8 +4 0 0 0 0 0-2 -2-6 -6-14 -20 a 3 +14 +10 +4 +2-2 -4-6 -14-25 -60-6

Dettagli

MACCHINE SERVIZIO FRENI LINEA AUTOCARRI

MACCHINE SERVIZIO FRENI LINEA AUTOCARRI MACCHINE SERVIZIO FRENI LINEA AUTOCARRI TP44M La principale caratteristica del TP44M è la tornitura del disco freno di autocarri, autobus e veicoli commerciali direttamente sul mezzo, senza dover smontare

Dettagli

MANUALE D INSTALLAZIONE

MANUALE D INSTALLAZIONE MANUALE D INSTALLAZIONE SISTEMA ANTIVEGETATIVO A ULTRASUONI SONIHULL Sebbene l idea di utilizzare ultrasuoni per mantenere lo scafo di una barca pulito sia relativamente nuova, il concetto di utilizzo

Dettagli

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2.

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2. Manuale d istruzioni 1 Sommario 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2 3 Sicurezza 2 4 Trasporto e immagazzinamento 2 4.1 Sollevamento 2 4.2 Immagazzinamento

Dettagli

TORNIO PARALLELO. Esercitazioni Pratiche di Tecnologia Meccanica. I. S. S. Serafino Riva Sarnico (BG)

TORNIO PARALLELO. Esercitazioni Pratiche di Tecnologia Meccanica. I. S. S. Serafino Riva Sarnico (BG) di Tecnologia Meccanica TORNIO PARALLELO A cura dei proff. Morotti Giovanni e Santoriello Sergio Tornio parallelo In questa trattazione ci occuperemo diffusamente del tornio parallelo, cioè del tipo di

Dettagli

esercitazioni di Disegno di Macchine Anno Accademico 2013-2014 Prof. Alessandro Tasora tasora@ied.unipr.it tel. 051 90 5895

esercitazioni di Disegno di Macchine Anno Accademico 2013-2014 Prof. Alessandro Tasora tasora@ied.unipr.it tel. 051 90 5895 esercitazioni di Disegno di Macchine Anno Accademico 2013-2014 Prof. Alessandro Tasora tasora@ied.unipr.it tel. 051 90 5895 NOTE: Svolgere le esercitazioni su fogli A3 lisci, preferibilmente tipo cartoncino.

Dettagli

GUIDA PER BARCHE A VELA 2015 MOTORI, OPZIONI E NOVITÀ

GUIDA PER BARCHE A VELA 2015 MOTORI, OPZIONI E NOVITÀ GUIDA PER BARCHE A VELA 2015 MOTORI, OPZIONI E NOVITÀ 2 TUTTA QUESTIONE DI AFFIDABILITÀ TUTTA QUESTIONE DI AFFIDABILITÀ Sia che tu intenda la navigazione come passatempo rilassante e puro divertimento

Dettagli

Istruzioni d uso e di montaggio

Istruzioni d uso e di montaggio Edizione 04.06 Istruzioni d uso e di montaggio Freno a molla FDW Classe di protezione IP 65 - modello protetto contro la polvere zona 22, categoria 3D, T 125 C (polvere non conduttiva) Leggere attentamente

Dettagli

I Motori Marini 1/2. Motore a Scoppio (2 o 4 tempi) Motori Diesel (2 o 4 tempi)

I Motori Marini 1/2. Motore a Scoppio (2 o 4 tempi) Motori Diesel (2 o 4 tempi) I Motori Marini 1/2 Classificazione Descrizione I motori marini non sono molto diversi da quelli delle auto, con lo stesso principio di cilindri entro cui scorre uno stantuffo, che tramite una biella collegata

Dettagli

Istruzioni operative e di montaggio EB 8546 IT. Regolatore della pressione di alimentazione Tipo 4708

Istruzioni operative e di montaggio EB 8546 IT. Regolatore della pressione di alimentazione Tipo 4708 Regolatore della pressione di alimentazione Tipo 4708 Tipo 4708-5352 su posizionatore Tipo 3730 Tipo 4708-52 con filtro a bicchiere Tipo 4708-6252 su attuatore Tipo 3372 Fig. Regolatori della pressione

Dettagli

CCT Ventilatori centrifughi cassonati con funzionamento 200 C servizio continuo oppure 400 C/2h

CCT Ventilatori centrifughi cassonati con funzionamento 200 C servizio continuo oppure 400 C/2h Ventilatori centrifughi cassonati con funzionamento 200 C servizio continuo oppure 400 C/2h Accessori - SPC (serranda di sovrapressione) - STZ (serranda di taratura) - TR (tronchetto di espulsione con

Dettagli

Minuteria metallica e viteria

Minuteria metallica e viteria Viti testa esagonale Uni 577 Din 91 Classe di resistenza 8.8 acciaio. Filettatura metrica ISO. Passo grosso - MA. Filetto parziale. 1200*****-577 ACCIAIO BRUNITO 8.8 12600*****-577 ACCIAIO ZINCATO BIANCO

Dettagli

Premessa. Registrazione del prodotto

Premessa. Registrazione del prodotto 1 Premessa Vi ringraziamo per aver scelto l elettropompa NX2. Questo manuale vi aiuterà ad installare questo nuovo prodotto. Si invita a leggerlo con attenzione e completamente prima di intraprendere l

Dettagli

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia La forcella è un componente molto importante della moto e ha una grande influenza sulla stabilità del veicolo. Leggere attentamente

Dettagli

Sega a disco idraulica. HCS14 Pro HCS16 Pro HCS18 Pro. HYCON A/S Juelstrupparken 11 DK-9530 Støvring Danimarca

Sega a disco idraulica. HCS14 Pro HCS16 Pro HCS18 Pro. HYCON A/S Juelstrupparken 11 DK-9530 Støvring Danimarca Sega a disco idraulica HCS14 Pro HCS16 Pro HCS18 Pro HYCON A/S Juelstrupparken 11 DK-9530 Støvring Danimarca Tel: +45 9647 5200 Fax: +45 9647 5201 Mail: hycon@hycon.dk www.hycon.dk Indice Pagina 1. Misure

Dettagli

Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM

Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM Manutenzione Sistema 11 17-19 idraulico Bassano Grimeca S.p.A. Via Remigia, 42 40068 S. Lazzaro di Savena (Bologna) Italy tel. +39-0516255195 fax. +39-0516256321 www.grimeca.it

Dettagli

Istruzioni per crearsi la Rullatrice.

Istruzioni per crearsi la Rullatrice. Istruzioni per crearsi la Rullatrice. Premessa: E casereccia Le istruzioni vanno lette, non basatevi solo sulle immagini La rullatrice in oggetto è ideata per realizzare Boiles di diametro generoso, (+o-

Dettagli

CILINDRO SENZA STELO SERIE PU ATTUATORI

CILINDRO SENZA STELO SERIE PU ATTUATORI CILINDRO SENZA STELO SERIE PU 1 CILINDRO SENZA STELO SERIE PU CILINDRO SENZA STELO SERIE PU I cilindri senza stelo della serie PU sono caratterizzati dalla bandella interna, per la tenuta longitudinale,

Dettagli

Trave Framo 80. Gruppo A410

Trave Framo 80. Gruppo A410 Framo Trave Framo 80/ Giunto di collegamento quadrato PK F80/ Giunto ottagonale PK F80/ Tappo terminale ADK F80/ Mensola a sbalzo AK F80/ Mensola a sbalzo TKO F80/ Sostegno laterale STA F80/ Giunto JOI

Dettagli

PIANO DI MANUTENZIONE

PIANO DI MANUTENZIONE PIANO DI MANUTENZIONE Prima dell utilizzo: controlli da effettuare - Efficienza impianto freni di servizio (assenza di giochi anomali, puntamenti o aria nell impianto) - Efficienza impianto freni ausiliario

Dettagli

Rulli Logiss. www.logiss.eu. 2000 articoli di Alta Qualità al MINOR PREZZO! Vers. 3.0

Rulli Logiss. www.logiss.eu. 2000 articoli di Alta Qualità al MINOR PREZZO! Vers. 3.0 Rulli Logiss Vers. 3.0 2000 articoli di Alta Qualità al MINOR PREZZO! I RULLI A MARCHIO CONVEYORMARKET SONO PRODOTTI DI ALTA QUALITA, L AMPIA GAMMA DI SERIE SODDISFA AMPIAMENTE LE RICHIESTE E LE NECESSITA

Dettagli

CONTROLLO LIVELLO MECCANICO. VS9908 TELE INDICATORE DI LIVELLO pneumatico per serbatoio cilindrico con Ø compreso tra i 900 e i 3000 mm.

CONTROLLO LIVELLO MECCANICO. VS9908 TELE INDICATORE DI LIVELLO pneumatico per serbatoio cilindrico con Ø compreso tra i 900 e i 3000 mm. CONTROLLO LIVELLO CONTROLLO LIVELLO MECCANICO VS9908 TELE INDICATORE DI LIVELLO pneumatico per serbatoio cilindrico con Ø compreso tra i 900 e i 3000 mm. Calibrabile VS9902 INDICATORE DI LIVELLO meccanico

Dettagli

CAPITOLO 18 I SISTEMI DELL AUTOGIRO

CAPITOLO 18 I SISTEMI DELL AUTOGIRO CAPITOLO 18 I SISTEMI DELL AUTOGIRO Di autogiri ne esistono di tutti i tipi e la gamma spazia dalle costruzioni amatoriali ai velivoli certificati. Parimenti è altrettanto vasta la gamma dei sistemi impiegati

Dettagli

Accessori per macchine GF e RA

Accessori per macchine GF e RA Per una migliore efficienza e maneggevolezza sul posto di lavoro! Lubrificante ad alte prestazioni per taglio e smusso (vedi pagina 20) Ganasce per il serraggio senza deformazioni e con superficie anticorrosione

Dettagli

Martinetti meccanici con vite a sfere

Martinetti meccanici con vite a sfere . Descrizione martinetti meccanici con vite a ricircolo di sfere I martinetti meccanici permettono di trasformare un movimento rotativo fornito da un motore elettrico, idraulico o pneumatico in un movimento

Dettagli

Filtro riduttore di pressione, Serie AS1-FRE G 1/4 Alimentazione dell aria: sinistra Grado di filtraggio: 5 µm

Filtro riduttore di pressione, Serie AS1-FRE G 1/4 Alimentazione dell aria: sinistra Grado di filtraggio: 5 µm Filtro riduttore di, Serie AS-FRE 003725 Componenti Posizione di montaggio Pressione di esercizio min/max Fluido Temperatura del fluido min./max. Temperatura ambiente min./max. Tipo di riduttore Funzione

Dettagli

Ente Nazionale Italiano di Unificazione

Ente Nazionale Italiano di Unificazione Ente Nazionale Italiano di Unificazione Il 965'1 E Voi. li N di Meccanica e settori correlati 2002 ISTITUTO UNIVERSITARIO ARCHITETTURA ---VENEZIA--- AREA SERVIZI BIBLIOGRAFICI E OOCUMENTALI BIBLIOTECA

Dettagli

GENERATORI EOLICI DI ULTIMA GENERAZIONE

GENERATORI EOLICI DI ULTIMA GENERAZIONE Egr. Via Energia Mediterranea srl Loc. Savutano, N 102 88046 Lamezia Terme (CZ), Italy Tel +39 0968 22249 - Fax +39 0968 449242 info@energiamediterranea.it ww.energiamediterranea.it Data: 00/00/0000 GENERATORI

Dettagli

Sommario. Pagina 3 : La ditta Mechetti. Pagina 4 : Presentazione prodotti. Pagina 5 : Schede tecniche. Pagina 6 : Istruzioni per l uso

Sommario. Pagina 3 : La ditta Mechetti. Pagina 4 : Presentazione prodotti. Pagina 5 : Schede tecniche. Pagina 6 : Istruzioni per l uso MANUALE D USO Mek 1 Sommario Pagina 3 : La ditta Mechetti Pagina 4 : Presentazione prodotti Pagina 5 : Schede tecniche Pagina 6 : Istruzioni per l uso Pagina 7 : Soluzione e problemi noti Pagina 8 : Parti

Dettagli

SOSTITUZIONE VARIATORE CON MALOSSI MULTIVAR 2000 TMAX 04/05/06

SOSTITUZIONE VARIATORE CON MALOSSI MULTIVAR 2000 TMAX 04/05/06 SOSTITUZIONE VARIATORE CON MALOSSI MULTIVAR 2000 TMAX 04/05/06 Di seguito riporterò la procedura completa inerente la sostituzione della semipuleggia primaria mobile (variatore) originale con quella prodotta

Dettagli

FISSAGGIO DEL PEZZO IN LAVORAZIONE SUL TORNIO

FISSAGGIO DEL PEZZO IN LAVORAZIONE SUL TORNIO di Tecnologia Meccanica FISSAGGIO DEL PEZZO IN LAVORAZIONE SUL TORNIO A cura dei proff. Morotti Giovanni e Santoriello Sergio FISSAGGIO DEL PEZZO IN LAVORAZIONE SUL TORNIO Gli attrezzi e i sistemi per

Dettagli

Aria compressa KIT ARIA COMPRESSA KIT ARIA COMPRESSA IN METALLO KIT ARIA COMPRESSA IN NYLON ATTACCO AD INNESTO RAPIDO

Aria compressa KIT ARIA COMPRESSA KIT ARIA COMPRESSA IN METALLO KIT ARIA COMPRESSA IN NYLON ATTACCO AD INNESTO RAPIDO Aria compressa Aria compressa KIT ARIA COMPRESSA KIT ARIA COMPRESSA IN METALLO OR15 2000 OR15 2050 Realizzato in fusione di alluminio e acciaio Contenuto: Pistola soffiaggio Pistola gonfiagomme Pistola

Dettagli

Equilibratrice per auto, moto. e veicoli commerciali. BM 35 Touch BM 40-2

Equilibratrice per auto, moto. e veicoli commerciali. BM 35 Touch BM 40-2 BM Equilibratrice per auto, moto e veicoli commerciali BM 11 BM 35 Touch BM 45 Touch BM 55 Touch BM30-2 BM 40-2 BM 50-2 Made in Germany BM 11 Modello base Equilibratrice per piccole officine 1 2 4 3 La

Dettagli

Trasportatori meccanici fissi

Trasportatori meccanici fissi Trasporti interni Trasportatori meccanici fissi Trasportatori meccanici fissi Trasportatori a rulli e a catene trasportatori a rulli trasportatori a catene Trasportatori a nastro Trasportatori a piastre

Dettagli

Guida all uso delle piastre per convergenza per kart.

Guida all uso delle piastre per convergenza per kart. Guida all uso delle piastre per convergenza per kart. L uso delle piastre per la regolazione e misurazione della convergenza e del camber del kart è molto semplice ed intuitivo, tuttavia è necessario essere

Dettagli

Università degli Studi della Calabria. Collegamenti smontabili non filettati

Università degli Studi della Calabria. Collegamenti smontabili non filettati Collegamenti smontabili non filettati Collegamenti albero-mozzo ELEMENTI ESIGENZE Anelli Scanalati Chiavette Linguette Spine elastici a Impedimento alla rotazione si si si si Impedimento alla traslazione

Dettagli

GUIDA PER BARCHE A VELA 2013 MOTORI, ACCESSORI E NOVITA

GUIDA PER BARCHE A VELA 2013 MOTORI, ACCESSORI E NOVITA GUIDA PER BARCHE A VELA 2013 MOTORI, ACCESSORI E NOVITA 2 NAVIGA MODO TUO NAVIGA A MODO TUO Per noi, navigare è ciò che intendi tu. Questo può significare spingerti al limite oppure rendere ogni viaggio

Dettagli

ATTENZIONE Leggere attentamente queste istruzioni prima di montare il trampolino o d iniziare il primo allenamento.

ATTENZIONE Leggere attentamente queste istruzioni prima di montare il trampolino o d iniziare il primo allenamento. ISTRUZIONI DI MONTAGGIO ISTRUZIONI PER IL COMPUTER 4719.345 Bodyshape Crosstrainer CT-12 ATTENZIONE Leggere attentamente queste istruzioni prima di montare il trampolino o d iniziare il primo allenamento.

Dettagli

Pompa sommersa KTP300. Per acque nere e bianche

Pompa sommersa KTP300. Per acque nere e bianche ISTRUZIONI DI MONTAGGIO, ESERCIZIO E MANUTENZIONE Pompa sommersa KTP300 Per acque nere e bianche Edizione 01/1992 No. di registrazione: 010-646 Con riserva di modifiche tecniche Pompa sommersa KTP 300

Dettagli

Guida dettagliata per la costruzione di vari modelli

Guida dettagliata per la costruzione di vari modelli 1 1 4. 0 0 0 Guida dettagliata per la costruzione di vari modelli 1 Simboli dei singoli componenti Le parti più importanti dei meccanismi sono contrassegnate tramite appositi simboli. Tale illustrazione

Dettagli