G-Prop 77 Elica a Pale Auto-Orientabili Istruzioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "G-Prop 77 Elica a Pale Auto-Orientabili Istruzioni"

Transcript

1 G-Prop 77 Elica a Pale Auto-Orientabili Istruzioni Indice Contenuto della fornitura... 1 Montaggio su asse elica... 2 Montaggio su Saildrive... 3 Note di funzionamento... 4 Manutenzione... 4 Dati Tecnici... 5 Garanzia... 5 Contatti... 5 Contenuto della fornitura Elica L elica è realizzata in acciaio inox (1.4571, 316Ti), viene fornita completamente assemblata necessita solo di essere installata sull asse. L ingranaggio di trasmissione all interno è lubrificato e non necessita di manutenzione. Sul lato posteriore del mozzo ci sono due fori filettati M6 chiusi con una serie di bulloni. Attraverso questi fori si può inserire grasso spray. Le boccole in plastica di alta qualità sono anche prive di manutenzione grazie alla loro alta capacità di scivolamento. Tutti i bulloni sono fissati con Loctite 243. Dischi di regolazione La fornitura comprende tre dischi di regolazione del passo. Quello calcolato per i requisiti della barca (vedere calcolo allegato) è montato sull elica. Un disco addizionale è per regolare per un passo maggiore (numero inferiore) e l altro per un passo minore (numero superiore). 1

2 Ogiva in plastica Questa ogiva a forma idrodinamica può ridurre la turbolenza dietro al mozzo dell elica, ma non influisce sulla tecnologia dell elica. Nel caso in cui non ci sia spazio sufficiente si può anche non montare. Per collegare l ogiva al mozzo ci sono due bulloni cilindrici standard con testa esagonale M6x10, materiale A4 con due rondelle di fissaggio. Montaggio su asse portaelica SI PREGA DI SEGUIRE LE ISTRUZIONI DI MONTAGGIO CHE SEGUONO! Rondella di fissaggio ISK M6 x 10 Piastra di copertura Disco di regolazione Elica Ogiva Dado esagonale Piastra di fissaggio 2,5 mm Prima di montare l elica controllare l altezza della chiavetta. Non deve sporgere oltre 2,5 mm per avere un montaggio corretto dell elica sull asse. Mettere l elica sull asse e ruotare le pale in posizione di navigazione a vela. Quindi mettere il disco di regolazione e la piastra di copertura. I due fori della piastra di copertura devono coprire i fori del disco di controllo. Si consiglia di avvitare i bulloni (M6x10) attraverso la piastra di copertura sul disco di controllo. Ora fissare l elica con il dado e quindi togliere i due bulloni. Ora l ogiva può essere montata con i due bulloni cilindrici M6 x 10 e rondelle di fissaggio. E importante accertarsi che per ogni posizione dell elica ci sia spazio sufficiente tra elica e scafo e verificare il libero movimento delle pale. IMPORTANTE: Il disco di controllo fa si che passo e rotazione siano definite. Il numero stampato sul disco si riferisce al passo. Per Eliche Destrorse il disco di controllo deve essere posizionato in modo che il numero non sia visibile (rivolto verso il mozzo). Per Eliche Sinistrorse il disco di controllo deve essere posizionato in modo che il numero sia visibile. 2

3 Montaggio su Saildrive Rondella di fissaggio Piastra di fissaggio ISK M6 x 10 Piastra di copertura Disco di regolazione Elica Bullone di fissaggio Ogiva Dado Anelli di zinco Dado Piastra di fissaggio Ingrassare l albero del Saildrive e montare l elica. Ruotare le pale in posizione di navigazione a vela. Quindi mettere il disco di regolazione e la piastra di copertura. I due fori della piastra di copertura devono coprire i fori del disco di controllo. Si consiglia di avvitare i bulloni (M6x10) attraverso la piastra di copertura sul disco di controllo. Ora fissare l elica con il dado e quindi togliere i due bulloni. Si raccomanda di applicare liquido frena filetti sulla filettatura dell albero del Saildrive prima di montare il dado. IMPORTANTE: Il disco di controllo fa si che passo e rotazione siano definite. Il numero stampato sul disco si riferisce al passo. Per Eliche Destrorse il disco di controllo deve essere posizionato in modo che il numero non sia visibile (rivolto verso il mozzo). Per Eliche Sinistrorse il disco di controllo deve essere posizionato in modo che il numero sia visibile. Ora il prigioniero e la piastra di fissaggio possono essere avvitati attraverso l ogiva sull albero del Saildrive e strette (anche qui si può mettere del liquido frena filetti per maggior sicurezza). Il prigioniero deve essere fissato al dado dell elica usando la piastra di fissaggio per evitare che possa ruotare. Svitare il dado di fissaggio dal prigioniero, posizionare i 3 anelli di zinco e stringerli con il dado. Si può ora mettere l ogiva con i due bulloni M6x10 e le rondelle di fissaggio. Controllare che le pale si muovano liberamente. 3

4 Note di funzionamento Un elica auto-orientabile è composta da parecchi elementi rotanti. Il movimento è limitato da tamponi di gomma di fine corsa posti sul disco di regolazione. Per avere una buona durata dell elica si consiglia di fare le manovre in modo dolce, con il motore a basso numero di giri con pause di 2 secondi. Manovre veloci possono essere fatte in situazioni di emergenza, ma è consigliabile evitarle in condizioni normali. Se si fanno manovre veloci si potrebbe udire rumore metallico. Il motivo è che l elica produce un momento molto elevato durante la rotazione delle pale da marcia avanti a marcia addietro. Ed i tamponi di gomma vengono compressi al punto tale che i bulloni urtano il disco di regolazione. Il sistema di fermo è molto robusto e, normalmente sopporta questi carichi. Quando si naviga a vela le pale si orientano in posizione verticale già alla velocità di 1-2 nodi. Se alla velocità di 2 nodi si nota una rotazione dell asse elica si suggerisce di ingranare la marcia addietro per un breve periodo per eliminare la forza frenante ed obbligare le pale a posizionarsi in modo corretto. Quindi si può ritornare alla posizione di folle. In caso di trasmissioni idrauliche si dovrà spegnere il motore quando è in marcia avanti in quanto la pressione residua è sufficiente a trasmettere una forza frenante sull asse e permettere alle pale di ruotare. Manutenzione L elica è ingrassata in fabbrica ed è esente da manutenzione grazie alle boccole in plastica ed agli ingranaggi involuti. Sulla parte posteriore del corpo dell elica ci sono due fori filettati M6, che sono chiusi da un bullone. Attraverso questi fori può essere immesso grasso spray. Ruotare le pale mentre si spruzza il grasso in modo che questo vada a coprire gli ingranaggi. Anche se le boccole di plastica hanno eccellenti proprietà di scivolamento si potrà avere usura nel corso di molti anni di funzionamento specialmente se ci si trova in acque molto inquinate. Queste boccole possono essere sostituite con facilità. Fori di lubrificazione La fabbrica ha tenuto in considerazione giochi su boccole ed ingranaggi per assicurare un libero movimento delle pale. Si deve, comunque, considerare che la plastica assorbe acqua e, quindi, i giochi si riducono. 4

5 Dati Tecnici Lunghezza max. 171mm 174mm 177mm 180mm 183mm Diametro 305mm 330mm 356mm 381mm 406mm Diametro asse portaelica 25mm 25mm 25mm 25mm 25mm Conicità 1:10 1:10 1:10 1:10 1:10 Diametro mozzo 77mm 77mm 77mm 77mm 77mm Lunghezza mozzo 87mm 87mm 87mm 87mm 87mm Potenze motore raccomandate max. 25 HP max. 25 HP max. 35 HP max.35 HP max. 35 HP Garanzia Tutti I componenti sono coperti da 2 anni di garanzia. Contatti: Costruttore: Godderidge Metallbau Tel: / Melker Strasse 5 Fax: / A-3243 St.Leonhard/Forst Mail: Distributore per l Italia: SCANDIESEL S.r.l. Tel: Via Coloredo, 38 Fax: I Trecate (NO) Mail: 5

6 VISTA DA DIETRO RECESSO IMPORTANTE 1. METTERE L ELICA SULL ALBERO. IN CASO DI SAILDRIVE INGRASSARE L ALBERO. 2. METTERE LE PALE COME INDICATO IN FIGURA CON I BULLONI POSTI VERTICALMENTE. 3. PRENDERE IL DISCO DI REGOLAZIONE CALCOLATO IN FABBRICA E POSIZIONARLO SULL ELICA IN MODO CHE IL PICCOLO RECESSO SIA VICINO AI 2 BULLONI. SE IL NUMERO SUL DISCO DI REGOLAZIONE E VISIBILE L ELICA E SINISTRORSA. SE NON E VISIBILE L ELICA E DESTRORSA. RECESSO 4. POSIZIONARE LA GROSSA RONDELLA USANDO I DUE BULLONI M6x FISSARE L ELICA CON IL DADO ED ACCERTARSI CHE TUTTO SIA FISSATO IN MODO CORRETTO 6

7 G-Prop 98 Elica a Pale Auto-Orientabili Istruzioni Indice Contenuto della fornitura... 1 Montaggio su asse elica... 2 Montaggio su Saildrive... 3 Note di funzionamento... 4 Manutenzione... 4 Dati Tecnici... 5 Garanzia... 5 Contatti... 5 Contenuto della fornitura Elica L elica è realizzata in acciaio inox (1.4571, 316Ti), viene fornita completamente assemblata necessita solo di essere installata sull asse. L ingranaggio di trasmissione all interno è lubrificato e non necessita di manutenzione. Sul lato posteriore del mozzo ci sono due fori filettati M6 chiusi con una serie di bulloni. Attraverso questi fori si può inserire grasso spray. Le boccole in plastica di alta qualità sono anche prive di manutenzione grazie alla loro alta capacità di scivolamento. Tutti i bulloni sono fissati con Loctite 243. Dischi di regolazione La fornitura comprende tre dischi di regolazione del passo. Quello calcolato per i requisiti della barca (vedere calcolo allegato) è montato sull elica. Un disco addizionale è per regolare per un passo maggiore (numero inferiore) e l altro per un passo minore (numero superiore). 1

8 Ogiva in plastica Questa ogiva a forma idrodinamica può ridurre la turbolenza dietro al mozzo dell elica, ma non influisce sulla tecnologia dell elica. Nel caso in cui non ci sia spazio sufficiente si può anche non montare. Per collegare l ogiva al mozzo ci sono due bulloni cilindrici standard con testa esagonale M6x12, materiale A4 con due rondelle di fissaggio. ATTENTIONE: Se i bulloni usati sono più lunghi di quelli forniti potrebbero andare ad influire sul funzionamento del meccanismo dell elica. In caso di sostituzioni è, quindi, molto importante fare attenzione alla lunghezza massima di 12 mm. Montaggio su asse portaelica SI PREGA DI SEGUIRE LE ISTRUZIONI DI MONTAGGIO CHE SEGUONO! Rondella di fissaggio ISK M6 x 12 Piastra di copertura Disco di regolazione Elica Ogiva Dado esagonale Piastra di fissaggio Prima di montare l elica controllare l altezza della chiavetta. Non deve sporgere oltre 3 mm per avere un montaggio corretto dell elica sull asse. 3 mm Mettere l elica sull asse e ruotare le pale in posizione di navigazione a vela. Quindi mettere il disco di regolazione e la piastra di copertura. I due fori della piastra di copertura devono coprire i fori del disco di controllo. Si consiglia di avvitare i bulloni (M6x12) attraverso la piastra di copertura sul disco di controllo Ora fissare l elica con il dado e quindi togliere i due bulloni. Ora l ogiva può essere montata con i due bulloni cilindrici M6x12 e rondelle di fissaggio. E importante accertarsi che per ogni posizione dell elica ci sia spazio sufficiente tra elica e scafo e verificare il libero movimento delle pale. 2

9 IMPORTANTE: Il disco di controllo fa si che passo e rotazione siano definite. Il numero stampato sul disco si riferisce al passo. Per Eliche Destrorse il disco di controllo deve essere posizionato in modo che il numero non sia visibile (rivolto verso il mozzo). Per Eliche Sinistrorse il disco di controllo deve essere posizionato in modo che il numero sia visibile. Montaggio su Saildrive Rondella di fissaggio ISK M6 x 12 Piastra di copertura Disco di regolazione Elica Bullone di fissaggio Piastra di fissaggio Ogiva Dado Anelli di zinco Dado Piastra di fissaggio Ingrassare l albero del Saildrive e montare l elica. Ruotare le pale in posizione di navigazione a vela. Quindi mettere il disco di regolazione e la piastra di copertura. I due fori della piastra di copertura devono coprire i fori del disco di controllo. Si consiglia di avvitare i bulloni (M6x12) attraverso la piastra di copertura sul disco di controllo. Ora fissare l elica con il dado e quindi togliere i due bulloni. Si raccomanda di applicare liquido frena filetti sulla filettatura dell albero del Saildrive prima di montare il dado. IMPORTANTE: : Il disco di controllo fa si che passo e rotazione siano definite. Il numero stampato sul disco si riferisce al passo. Per Eliche Destrorse il disco di controllo deve essere posizionato in modo che il numero non sia visibile (rivolto verso il mozzo). Per Eliche Sinistrorse il disco di controllo deve essere posizionato in modo che il numero sia visibile. Ora il prigioniero e la piastra di fissaggio possono essere avvitati attraverso l ogiva sull albero del Saildrive e strette (anche qui si può mettere del liquido frena filetti per maggior sicurezza). Il prigioniero deve essere fissato al dado dell elica usando la piastra di fissaggio per evitare che possa ruotare. Svitare il dado di fissaggio dal prigioniero, posizionare i 3 anelli di zinco e stringerli con il dado. Si può ora mettere l ogiva con i due bulloni M6x12 e le rondelle di fissaggio. Controllare che le pale si muovano liberamente. 3

10 Note di funzionamento Un elica auto-orientabile è composta da parecchi elementi rotanti. Il movimento è limitato da tamponi di gomma di fine corsa posti sul disco di regolazione. Per avere una buona durata dell elica si consiglia di fare le manovre in modo dolce, con il motore a basso numero di giri con pause di 2 secondi. Manovre veloci possono essere fatte in situazioni di emergenza, ma è consigliabile evitarle in condizioni normali. Se si fanno manovre veloci si potrebbe udire rumore metallico. Il motivo è che l elica produce un momento molto elevato durante la rotazione delle pale da marcia avanti a marcia addietro. Ed i tamponi di gomma vengono compressi al punto tale che i bulloni urtano il disco di regolazione. Il sistema di fermo è molto robusto e, normalmente sopporta questi carichi. Quando si naviga a vela le pale si orientano in posizione verticale già alla velocità di 1-2 nodi. Se alla velocità di 2 nodi si nota una rotazione dell asse elica si suggerisce di ingranare la marcia addietro per un breve periodo per eliminare la forza frenante ed obbligare le pale a posizionarsi in modo corretto. Quindi si può ritornare alla posizione di folle. In caso di trasmissioni idrauliche si dovrà spegnere il motore quando è in marcia avanti in quanto la pressione residua è sufficiente a trasmettere una forza frenante sull asse e permettere alle pale di ruotare. Manutenzione L elica è ingrassata in fabbrica ed è esente da manutenzione grazie alle boccole in plastica ed agli ingranaggi involuti. Sulla parte posteriore del corpo dell elica ci sono due fori filettati M6, che sono chiusi da un bullone. Attraverso questi fori può essere immesso grasso spray. Ruotare le pale mentre si spruzza il grasso in modo che questo vada a coprire gli ingranaggi. Anche se le boccole di plastica hanno eccellenti proprietà di scivolamento si potrà avere usura nel corso di molti anni di funzionamento specialmente se ci si trova in acque molto inquinate. Queste boccole possono essere sostituite con facilità. Fori di lubrificazione La fabbrica ha tenuto in considerazione giochi su boccole ed ingranaggi per assicurare un libero movimento delle pale. Si deve, comunque, considerare che la plastica assorbe acqua e, quindi, i giochi si riducono. 4

11 Dati Tecnici Lunghezza max. 222mm 226mm 230mm 232mm 234mm Diametro 406mm 432mm 457mm 483mm 508mm Diametro asse 30/35mm 30/35mm 30/35mm 30/35mm 30/35mm Conicità 1:10 1:10 1:10 1:10 1:10 Diametro Mozzo 98mm 98mm 98mm 98mm 98mm Lunghezza Mozzo 105mm 105mm 105mm 105mm 105mm Potenza motore raccomandata max. 65 HP max. 65 HP max. 65 HP max. 65 HP max. 65 HP Garanzia Tutti I componenti sono coperti da 2 anni di garanzia. Contatti: Costruttore: Godderidge Metallbau Tel: / Melker Strasse 5 Fax: / A-3243 St.Leonhard/Forst Mail: Distributore per l Italia: SCANDIESEL S.r.l. Tel: Via Coloredo, 38 Fax: I Trecate (NO) Mail: 5

12 VISTA DA DIETRO RECESSO IMPORTANTE: 1. METTERE L ELICA SULL ALBERO. IN CASO DI SAILDRIVE INGRASSARE L ALBERO. 2. METTERE LE PALE COME INDICATO IN FIGURA CON I BULLONI POSTI VERTICALMENTE. 3. PRENDERE IL DISCO DI REGOLAZIONE CALCOLATO IN FABBRICA E POSIZIONARLO SULL ELICA IN MODO CHE IL PICCOLO RECESSO SIA VICINO AI 2 BULLONI. SE IL NUMERO SUL DISCO DI REGOLAZIONE E VISIBILE L ELICA E SINISTRORSA. SE NON E VISIBILE L ELICA E DESTRORSA. RECESSO 4. POSIZIONARE LA GROSSA RONDELLA USANDO I DUE BULLONI M6x FISSARE L ELICA CON IL DADO ED ACCERTARSI CHE TUTTO SIA FISSATO IN MODO CORRETTO 6

13 Formulario per il calcolo dell elica Se siete interessati ai nostri prodotti dobbiamo ricevere i seguenti dati per poter definire l elica ideale per Voi. Si prega di compilare il seguente formulario inserendo i dati più corretti possibile. I campi marcati * sono obbligatori. Dati del Cliente: Dati Imbarcazione: G-Prop * Nome* Indirizzo Telefono Cantiere costruttore: Tipo: Lunghezza totale metri: * Larghezza metri: Lunghezza al galleggiamento metri:* Dislocamento a pieno carico Ton:* Motore: Tipo: Potenza (HP):* Giri/min (max):* Rapporto di Riduzione:* Elica esistente: Diametro: Tipo: Passo: Sistema di trasmissione: Asse 25 mm Asse 30 mm Asse 35 mm Saildrive

GIUNTI FLESSIBILI di accoppiamento

GIUNTI FLESSIBILI di accoppiamento GIUNTI FLESSIBILI di accoppiamento Installando un giunto flessibile tra invertitore ed asse elica si ottiene una netta riduzione del passaggio di vibrazione allo scafo dell imbarcazione con conseguente

Dettagli

GIUNTI FLESSIBILI DI ACCOPPIAMENTO

GIUNTI FLESSIBILI DI ACCOPPIAMENTO GIUNTI FLESSIBILI DI ACCOPPIAMENTO Con l'istallazione di un giunto flessibile "REGGIANI NAUTICA" tra invertitore ed asse si ottiene una netta riduzione del passaggio di vibrazioni allo scafo dell imbarcazione

Dettagli

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B )

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B ) Questa attrezzatura Meyer soddisfa interamente le norme di sicurezza CE. Il certificato di conformità è spedito con l attrezzatura. Il simbolo CE è riportato sulla targhetta del costruttore. Descrizione

Dettagli

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L ITALIA MACCHINE SOFFIA CAVO MINIFOK

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L ITALIA MACCHINE SOFFIA CAVO MINIFOK FAR s.r.l. Elettronica - Elettrotecnica - Telecomunicazioni - Test Via Firenze n.2-8042 NAPOLI Tel 08-554405 - Fax 08-5543768 E mail: faritaly@tin.it web : www.farsrlitaly.com DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 Corso di Disegno Tecnico Industriale per i Corsi di Laurea triennale in Ingegneria Meccanica e in Ingegneria dell Energia Elementi di

Dettagli

Progetto e costruzione di macchine Joseph E. Shigley, Charles R. Mischke, Richard G. Budynas Copyright 2005 The McGraw-Hill Companies srl

Progetto e costruzione di macchine Joseph E. Shigley, Charles R. Mischke, Richard G. Budynas Copyright 2005 The McGraw-Hill Companies srl Copyright 2005 The Companies srl Esercizi aggiuntivi capitolo 13 Analisi 13-4 Un pignone cilindrico a denti dritti di 21 denti ingrana con una ruota da 28 denti. Il passo diametrale è di 3 denti/in e l

Dettagli

Elementi di disegno di macchine

Elementi di disegno di macchine Elementi di disegno di macchine Elementi Collegamenti Filettati Alberi per trasmissione di potenza Collegamenti albero mozzo Trasmissione del moto rotatorio Cuscinetti e supporti Tenute e guarnizioni Collegamenti

Dettagli

BIOGAS AGITATORI PER BIOGAS. Le nostre soluzioni per incrementare la produzione di biogas. Rappresentanza in Italia:

BIOGAS AGITATORI PER BIOGAS. Le nostre soluzioni per incrementare la produzione di biogas. Rappresentanza in Italia: AGITATORI PER BIOGAS Le nostre soluzioni per incrementare la produzione di biogas Rappresentanza in Italia: Agitatori con elica Giantmix FR Per digestori chiusi in cemento Fissaggio a parete o su copertura

Dettagli

Istruzioni di montaggio per i Modelli:

Istruzioni di montaggio per i Modelli: Istruzioni di montaggio per i Modelli: 968999306/iZC Equipaggiati con: 96899934 TRD48 Gruppo di taglio a tunnel Tunnel Ram oppure 968999347 CD48 Gruppo di taglio Combi Montaggio Disimballare la macchina.

Dettagli

Salto di quota presso in canale principale. Salto di quota presso l ingresso laterale

Salto di quota presso in canale principale. Salto di quota presso l ingresso laterale SALTI DI QUOTA ESTERNI PFEIFENKOPF Pfeifenkopf, salto di quota esterno al pozzetto in polietilene per pozzetti di canalizzazione e di pompe, è costituito da una camera di raccolta con un muro rinforzato

Dettagli

attrezzatura varia 5.2 carotaggi e perforazioni 5.2.1 carotatrici pag. 354

attrezzatura varia 5.2 carotaggi e perforazioni 5.2.1 carotatrici pag. 354 attrezzatura varia 5.2 carotaggi e perforazioni pag. 354 354 AT 244 Orientabile in ogni direzione perforatrici - en 12504-1 La gamma di macchine Tecnotest consente l esecuzione di qualsiasi tipo di perforazione

Dettagli

filettature metriche ISO

filettature metriche ISO filettature metriche ISO passo grosso passo fine diam. nom. di filettatura Passo mm diam. Foro mm Passo mm diam. Foro mm 1.6 0.35 1.25 - - 1.8 0.35 1.45 - - 2 0.4 1.6 - - 2.2 0.45 1.75 - - 2.5 0.45 2.05

Dettagli

ASOLA - THETA ISTRUZIONI DI MONTAGGIO FITTING INSTRUCTIONS INSTRUCTIONS DE MONTAGE INSTRUCCIONES DE MONTAJE MONTAGEANLEITUNG. IMPBAT08-25 - Rev.

ASOLA - THETA ISTRUZIONI DI MONTAGGIO FITTING INSTRUCTIONS INSTRUCTIONS DE MONTAGE INSTRUCCIONES DE MONTAJE MONTAGEANLEITUNG. IMPBAT08-25 - Rev. ASOLA - THETA I GB F E D ISTRUZIONI DI MONTAGGIO FITTING INSTRUCTIONS INSTRUCTIONS DE MONTAGE INSTRUCCIONES DE MONTAJE MONTAGEANLEITUNG IMPBAT08-2 - Rev. 00 I ISTRUZIONI DI MONTAGGIO "THETA" FALSO TELAIO

Dettagli

INDICE DEGLI ARGOMENTI

INDICE DEGLI ARGOMENTI INDICE DEGLI ARGOMENTI Importanti istruzioni di sicurezza Uso corretto 3 Assemblaggio 4 KRANKcycle: specificazioni, strumenti e assemblaggio Specificazioni modello 4 Strumenti per l assemblaggio 5 Assemblaggio

Dettagli

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 M.I.R.M.U. - Via Baldinucci, 40 20158 Milano - Tel 02.39320593 Fax 02.39322954 info @mirmu.it 1 La macchina utensile di tipo universale con un montante anteriore mobile

Dettagli

SCELTA DEL MOTORE FUORIBORDO SU PICCOLI CABINATI

SCELTA DEL MOTORE FUORIBORDO SU PICCOLI CABINATI SCELTA DEL MOTORE FUORIBORDO SU PICCOLI CABINATI La scelta di un fuoribordo su di un piccolo cabinato carrellabile dipende dalla ponderazione di una serie di fattori e relativi vantaggi/svantaggi che essi

Dettagli

v. p. green Energy G3 30KW

v. p. green Energy G3 30KW v. p. green Energy G3 30KW costruzione molto robusta che si adatta a tutti venti manutenzione ridotta triplo freno a disco non necessita di inverter il migliore compromesso qualità/prezzo diametro del

Dettagli

Sostituzione paraoli forcelle

Sostituzione paraoli forcelle Sostituzione paraoli forcelle Manutenzione - Sostituzione paraoli forcelle WP 1418Y74x (KTM EXC 04) Per mantenere una maggiore scorrevolezza e durata dei paraoli è buona abitudine spruzzare olio a base

Dettagli

PREMESSA INDICE. GRAMEGNA S.r.l. PAG. DESCRIZIONE DELLA MACCHINA... 2 DATI TECNICI... 4 NORME DI SICUREZZA... 4

PREMESSA INDICE. GRAMEGNA S.r.l. PAG. DESCRIZIONE DELLA MACCHINA... 2 DATI TECNICI... 4 NORME DI SICUREZZA... 4 INDICE PAG. PREMESSA Vi ringraziamo per la preferenza accordataci e siamo lieti di potervi annoverare tra i nostri affezionati clienti. La nostra spollonatrice, progettata e realizzata con i sistemi più

Dettagli

N 1 telaio in acciaio di sostegno gruppi completo di forature per l ancoraggio a pavimento;

N 1 telaio in acciaio di sostegno gruppi completo di forature per l ancoraggio a pavimento; Caratteristiche tecniche relative a N 2 gruppi Turbina Elica Generatore Asincrono Trifase non regolante, Quadro Elettrico di automazione/parallelo gruppi. Dati di Impianto: Q max = 0,64 mc/s Hlordo=9,35

Dettagli

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2.

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2. Manuale d istruzioni 1 Sommario 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2 3 Sicurezza 2 4 Trasporto e immagazzinamento 2 4.1 Sollevamento 2 4.2 Immagazzinamento

Dettagli

SISTEMI DI MONTAGGIO

SISTEMI DI MONTAGGIO SISTEMI DI MONTAGGIO 2008 Pagina 1 di 21 K2 Profili per montaggio rapido Profili Light K2 Profili di montaggio in alluminio per carichi di neve e interassi limitati. (La corrispondente lista degli interassi

Dettagli

MACCHINE SERVIZIO FRENI LINEA AUTOCARRI

MACCHINE SERVIZIO FRENI LINEA AUTOCARRI MACCHINE SERVIZIO FRENI LINEA AUTOCARRI TP44M La principale caratteristica del TP44M è la tornitura del disco freno di autocarri, autobus e veicoli commerciali direttamente sul mezzo, senza dover smontare

Dettagli

Calettatori per attrito SIT-LOCK

Calettatori per attrito SIT-LOCK Calettatori per attrito INDICE Calettatori per attrito Pag. Vantaggi e prestazioni dei 107 Procedura di calcolo dei calettatori 107 Gamma disponibile dei calettatori Calettatori 1 - Non autocentranti 108-109

Dettagli

Istruzioni di sollevamento e assemblaggio

Istruzioni di sollevamento e assemblaggio Catalogo 122-I Metrico Istruzioni di sollevamento e assemblaggio UNITÀ CENTRIFUGHE - CONDENSATORI EVAPORATIVI RAFFREDDATORI A CIRCUITO CHIUSO - TORRI APERTE PER INTERVENTI E FORNITURE DI RICAMBI ORIGINALI

Dettagli

MINI CHALLENGE AGGIORNAMENTO ART.3 DELLA CIRCOLARE INFORMATIVA N 2 DEL 06.05.2013

MINI CHALLENGE AGGIORNAMENTO ART.3 DELLA CIRCOLARE INFORMATIVA N 2 DEL 06.05.2013 MINI CHALLENGE CIRCOLARE INFORMATIVA N 4 DEL 31.05.2013 AGGIORNAMENTO ART.3 DELLA CIRCOLARE INFORMATIVA N 2 DEL 06.05.2013 3 DISTANZIALI TAMPONI SOSPENSIONI Si autorizza il montaggio di distanziali sugli

Dettagli

esercitazioni di Disegno di Macchine Anno Accademico 2013-2014 Prof. Alessandro Tasora tasora@ied.unipr.it tel. 051 90 5895

esercitazioni di Disegno di Macchine Anno Accademico 2013-2014 Prof. Alessandro Tasora tasora@ied.unipr.it tel. 051 90 5895 esercitazioni di Disegno di Macchine Anno Accademico 2013-2014 Prof. Alessandro Tasora tasora@ied.unipr.it tel. 051 90 5895 NOTE: Svolgere le esercitazioni su fogli A3 lisci, preferibilmente tipo cartoncino.

Dettagli

Martinetti meccanici con vite a sfere

Martinetti meccanici con vite a sfere . Descrizione martinetti meccanici con vite a ricircolo di sfere I martinetti meccanici permettono di trasformare un movimento rotativo fornito da un motore elettrico, idraulico o pneumatico in un movimento

Dettagli

Accessori per macchine GF e RA

Accessori per macchine GF e RA Per una migliore efficienza e maneggevolezza sul posto di lavoro! Lubrificante ad alte prestazioni per taglio e smusso (vedi pagina 20) Ganasce per il serraggio senza deformazioni e con superficie anticorrosione

Dettagli

ESTRATTO ATTUATORE CON VITE SENZA FINE PER TRAIETTORIE NON LINEARI E ALZACRISTALLI REALIZZATO CON IL MEDESIMO

ESTRATTO ATTUATORE CON VITE SENZA FINE PER TRAIETTORIE NON LINEARI E ALZACRISTALLI REALIZZATO CON IL MEDESIMO ESTRATTO ATTUATORE CON VITE SENZA FINE PER TRAIETTORIE NON LINEARI E ALZACRISTALLI REALIZZATO CON IL MEDESIMO vittorio.scialla@strumentiperleaziende.com Attuatore per traiettorie non lineari dotato di

Dettagli

Trasportatori meccanici fissi

Trasportatori meccanici fissi Trasporti interni Trasportatori meccanici fissi Trasportatori meccanici fissi Trasportatori a rulli e a catene trasportatori a rulli trasportatori a catene Trasportatori a nastro Trasportatori a piastre

Dettagli

ATTENZIONE Leggere attentamente queste istruzioni prima di montare il trampolino o d iniziare il primo allenamento.

ATTENZIONE Leggere attentamente queste istruzioni prima di montare il trampolino o d iniziare il primo allenamento. ISTRUZIONI DI MONTAGGIO ISTRUZIONI PER IL COMPUTER 4719.345 Bodyshape Crosstrainer CT-12 ATTENZIONE Leggere attentamente queste istruzioni prima di montare il trampolino o d iniziare il primo allenamento.

Dettagli

Istruzioni per crearsi la Rullatrice.

Istruzioni per crearsi la Rullatrice. Istruzioni per crearsi la Rullatrice. Premessa: E casereccia Le istruzioni vanno lette, non basatevi solo sulle immagini La rullatrice in oggetto è ideata per realizzare Boiles di diametro generoso, (+o-

Dettagli

Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558

Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558 Indice Pagina: Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558 1. Parti componenti della fornitura.................... 3 2. Montaggio................................. 4 2.1 Trasporto..................................

Dettagli

Unità lineari KGT Istruzioni di montaggio

Unità lineari KGT Istruzioni di montaggio Unità lineari KGT Istruzioni di montaggio Indice 1. Indicazioni generali 1.1 Indicazioni generali di pericolo 3 1.2 Uso previsto 3 1.3 Scelta delle unità con viti a ricircolo di sfere adeguate 4 1.4 Utilizzo

Dettagli

BIKO: Made in Italy, Qualità, Stile ed Attenzione al Cliente. Biko BENDING ROLLS

BIKO: Made in Italy, Qualità, Stile ed Attenzione al Cliente. Biko BENDING ROLLS SHAPING THE FUTURE Da oltre 20 anni BIKO è sinonimo di qualità. Già subito dopo il suo lancio, la linea di calandre BIKO è diventata la marca preferita di centinaia di produttori di serbatoi, scambiatori

Dettagli

CONTROLLO LIVELLO MECCANICO. VS9908 TELE INDICATORE DI LIVELLO pneumatico per serbatoio cilindrico con Ø compreso tra i 900 e i 3000 mm.

CONTROLLO LIVELLO MECCANICO. VS9908 TELE INDICATORE DI LIVELLO pneumatico per serbatoio cilindrico con Ø compreso tra i 900 e i 3000 mm. CONTROLLO LIVELLO CONTROLLO LIVELLO MECCANICO VS9908 TELE INDICATORE DI LIVELLO pneumatico per serbatoio cilindrico con Ø compreso tra i 900 e i 3000 mm. Calibrabile VS9902 INDICATORE DI LIVELLO meccanico

Dettagli

Sommario. Pagina 3 : La ditta Mechetti. Pagina 4 : Presentazione prodotti. Pagina 5 : Schede tecniche. Pagina 6 : Istruzioni per l uso

Sommario. Pagina 3 : La ditta Mechetti. Pagina 4 : Presentazione prodotti. Pagina 5 : Schede tecniche. Pagina 6 : Istruzioni per l uso MANUALE D USO Mek 1 Sommario Pagina 3 : La ditta Mechetti Pagina 4 : Presentazione prodotti Pagina 5 : Schede tecniche Pagina 6 : Istruzioni per l uso Pagina 7 : Soluzione e problemi noti Pagina 8 : Parti

Dettagli

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia La forcella è un componente molto importante della moto e ha una grande influenza sulla stabilità del veicolo. Leggere attentamente

Dettagli

ATTENZIONE Leggere attentamente queste istruzioni prima di montare il trampolino o d iniziare il primo allenamento.

ATTENZIONE Leggere attentamente queste istruzioni prima di montare il trampolino o d iniziare il primo allenamento. ISTRUZIONI DI MONTAGGIO ISTRUZIONI PER IL COMPUTER 4719.181 Bodyshape Crosstrainer CT-10 ATTENZIONE Leggere attentamente queste istruzioni prima di montare il trampolino o d iniziare il primo allenamento.

Dettagli

Università degli Studi della Calabria. Collegamenti smontabili non filettati

Università degli Studi della Calabria. Collegamenti smontabili non filettati Collegamenti smontabili non filettati Collegamenti albero-mozzo ELEMENTI ESIGENZE Anelli Scanalati Chiavette Linguette Spine elastici a Impedimento alla rotazione si si si si Impedimento alla traslazione

Dettagli

ECO Plus 2 la nuova generazione dell unità mozzo BPW ECO

ECO Plus 2 la nuova generazione dell unità mozzo BPW ECO Allg 7124703d ECO Plus 2 la nuova generazione dell unità mozzo BPW ECO L unità mozzo BPW ECO, già venduta e collaudata milioni di volte nella versione ECO Plus, verrà sostituita a partire da settembre

Dettagli

Codice dei motori. Dati tecnici. 1.2 8v 69 CV 169A4000. 1.4 16v 100CV 169A3000. 1.3 16v Multijet 169A1000

Codice dei motori. Dati tecnici. 1.2 8v 69 CV 169A4000. 1.4 16v 100CV 169A3000. 1.3 16v Multijet 169A1000 Codice dei motori Dati tecnici Versioni Codice motore 1.2 8v 69 CV 169A4000 1.4 16v 100CV 169A3000 1.3 16v Multijet 169A1000 1.2 bz 1.3 Multijet 1.4 bz Carburante benzina diesel benzina Livello ecologia

Dettagli

Manuale di riparazione

Manuale di riparazione SS70- SN70 Manuale di riparazione INDICE 1.INTRODUZIONE 3 2. NORME DI RIPARAZIONE 3 2.1 RIPARAZIONE DELLA PARTE MECCANICA...3 2.1.1 SMONTAGGIO DELLA PARTE MECCANICA...4 2.1.2 RIMONTAGGIO DELLA PARTE MECCANICA...6

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

CAPITOLO 18 I SISTEMI DELL AUTOGIRO

CAPITOLO 18 I SISTEMI DELL AUTOGIRO CAPITOLO 18 I SISTEMI DELL AUTOGIRO Di autogiri ne esistono di tutti i tipi e la gamma spazia dalle costruzioni amatoriali ai velivoli certificati. Parimenti è altrettanto vasta la gamma dei sistemi impiegati

Dettagli

Interruttori di piano e di livellamento

Interruttori di piano e di livellamento Interruttori di piano e di livellamento 6 Introduzione 6-2 AS 1 6-3 ASH 2 6-4 AFH 2 6-5 Tabella di confronto dei dati tecnici 6-6 Interruttori unitari 6-7 Interruttori di piano e di livellamento / Introduzione

Dettagli

MOTORI ASINCRONI TRIFASI AUTOFRENANTI A CORRENTE ALTERNATA SERIE FE

MOTORI ASINCRONI TRIFASI AUTOFRENANTI A CORRENTE ALTERNATA SERIE FE MOTORI ASINCRONI TRIFASI AUTOFRENANTI A CORRENTE ALTERNATA SERIE FE MANUALE ISTRUZIONI PARTI FRENANTI MM-2CA-rev 00-IT AVVERTENZE GENERALI SULLA SICUREZZA...3 I MOTORI ASINCRONI TRIFASI AUTOFRENANTI...4

Dettagli

MANUALE USO E MANUTENZIONE

MANUALE USO E MANUTENZIONE MANUALE USO E MANUTENZIONE Argano manuale con cavo Art. 0070/C ISTRUZIONI ORIGINALI PREMESSA Leggere il presente manuale prima di qualsiasi operazione ISTRUZIONI ORIGINALI Prima di iniziare qualsiasi azione

Dettagli

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Trasmissioni a cinghia dentata CLASSICA INDICE Trasmissione a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Pag. Cinghie dentate CLASSICE

Dettagli

Ruote heavy-duty, maneggevoli: Attrezzatura del service pneumatici per veicoli commerciali

Ruote heavy-duty, maneggevoli: Attrezzatura del service pneumatici per veicoli commerciali Ruote heavy-duty, maneggevoli: Attrezzatura del service pneumatici per veicoli commerciali TCE 5335 / 5330 / 5320 / 5310: service pneumatici top di gamma per pneumatici formato Jumbo TCE 5335 TCE 5320

Dettagli

GYRO. La soluzione perfetta per la carteggiatura di finitura, la carteggiatura e la pulitura. Per legno, metallo e materiali sintetici

GYRO. La soluzione perfetta per la carteggiatura di finitura, la carteggiatura e la pulitura. Per legno, metallo e materiali sintetici R GYRO La soluzione perfetta per la carteggiatura di finitura, la carteggiatura e la pulitura Tecnica di carteggiatura ad oscillazione Per legno, metallo e materiali sintetici - una macchina robusta ed

Dettagli

CARRUCOLA PER EDILIZIA CON FRENO DI SICUREZZA

CARRUCOLA PER EDILIZIA CON FRENO DI SICUREZZA CARRUCOLA PER EDILIZIA CON FRENO DI SICUREZZA ISTRUZIONI D USO E MANUTENZIONE TORNOMECCANICA s.r.l. Genova Via Renata Bianchi 67N Tel: 010 650 94 04 Telefax: 010 650 94 05 CARRUCOLA PER EDILIZIA CON FRENO

Dettagli

LINEA 795 ROBUST SISTEMI DI PROTEZIONE ANTICADUTA

LINEA 795 ROBUST SISTEMI DI PROTEZIONE ANTICADUTA LINE 795 ROUST SISTEMI DI PROTEZIONE NTICDUT PUNTO DI NCORGGIO WCGRE Componente di classe C secondo norma UNI EN 795:2002 Certificati: Certificazione secondo UNI EN 795:2002 Numero operatori: Modello di

Dettagli

RICAMBI VARI. 450000 Distanziale per motori da rasaerba spessore 10 mm. 450001 Distanziale per motori da rasaerba spessore 20 mm.

RICAMBI VARI. 450000 Distanziale per motori da rasaerba spessore 10 mm. 450001 Distanziale per motori da rasaerba spessore 20 mm. RICAMBI VARI RICAMBI TOSAERBA 450000 Distanziale per motori da rasaerba spessore 10 mm. 450001 Distanziale per motori da rasaerba spessore 20 mm. 450004 Manettino acceleratore standard zincato 450013 Graffa

Dettagli

Premessa. Registrazione del prodotto

Premessa. Registrazione del prodotto 1 Premessa Vi ringraziamo per aver scelto l elettropompa NX2. Questo manuale vi aiuterà ad installare questo nuovo prodotto. Si invita a leggerlo con attenzione e completamente prima di intraprendere l

Dettagli

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento La funzione dei cuscinetti a strisciamento e a rotolamento è quella di interporsi tra organi di macchina in rotazione reciproca. Questi elementi possono essere

Dettagli

Wireless Speed Computer Manuale dell utente

Wireless Speed Computer Manuale dell utente Wireless Speed Computer Manuale dell utente 1. Introduction Lo SPEEDWATCH è un strumento preciso per misurare la velocità nell acqua di ogni imbarcazione come ad es. una barca a vela, una nave, un kayak

Dettagli

SEZIONE 22 PAGINA 01

SEZIONE 22 PAGINA 01 TUBO ARIA COMPRESSA GOMMA 20 BAR 22 100 102 Tubo per aria compressa 8x17 22 100 104 Tubo per aria compressa 10x19 22 100 106 Tubo per aria compressa 13x23 22 100 110 Tubo per aria compressa 19x30 Tubo

Dettagli

ABLOY CILINDRI UNIVERSALI La competenza al vostro servizio

ABLOY CILINDRI UNIVERSALI La competenza al vostro servizio ABLOY CILINDRI UNIVERSALI La competenza al vostro servizio ABLOY Una vasta gamma di cilindri universali per soddisfare quei requisiti di sicurezza necessari per i tuoi dispositivi. An ASSA ABLOY Group

Dettagli

CUSCINETTI SPECIALI PER MOVIMENTAZIONE

CUSCINETTI SPECIALI PER MOVIMENTAZIONE CUSCINETTI SPECIALI PER MOVIMENTAZIONE La realizzazione del presente catalogo è avvenuta nel controllo più rigoroso dei dati in esso contenuti. In seguito alla costante evoluzione tecnica dei nostri prodotti,

Dettagli

CATALOGO GENERALE CARRELLI E CONTENITORI METALLICI PER L INDUSTRIA

CATALOGO GENERALE CARRELLI E CONTENITORI METALLICI PER L INDUSTRIA CATALOGO GENERALE CARRELLI E CONTENITORI METALLICI PER L INDUSTRIA 2007 CARRELLI E CONTENITORI METALLICI PER L INDUSTRIA PRODUZIONE DI STRUTTURE IN FERRO ACCIAIO INOX E ALLUMINIO Locarno Alessandro & C.

Dettagli

ACHILL MANUALE D'USO E INSTALLAZIONE

ACHILL MANUALE D'USO E INSTALLAZIONE ACHILL MANUALE D'USO E INSTALLAZIONE 500W 2V/2V 800W 2V I : 2: 3: : 5: 6: : INTRODUZIONE. CARATTERISTICHE TECNICHE INSTALLAZIONE. SCHEMA ELETTRICO MOTORE 2 POLI PARTI RICAMBIO 500W 800W. USO E MANUTENZIONE.

Dettagli

GRIDO TNT MOTOR. Acsud si riserva il diritto di modificare i suoi veicoli senza preavviso.

GRIDO TNT MOTOR. Acsud si riserva il diritto di modificare i suoi veicoli senza preavviso. GRIDO TNT MOTOR MANUBRIO 01 STRUMENTAZIONE 19 FORCELLA ANTERIORE 02 FARO ANTERIORE 20 RUOTA ANTERIORE 03 FARO POSTERIORE 21 FRENO ANTERIORE 04 PARTI ELETTRICHE 22 MARMITTA 05 PEDALINA AVVIAMENTO 23 FILTRO

Dettagli

AVETE MOLTI TIPI DI CONTROLLI DA ESEGUIRE? MULTIMAR VI FA FRONTE CON ESTREMA FACILITA

AVETE MOLTI TIPI DI CONTROLLI DA ESEGUIRE? MULTIMAR VI FA FRONTE CON ESTREMA FACILITA Multimar. Strumenti di Misura Universali AVETE MOLTI TIPI DI CONTROLLI DA ESEGUIRE? MULTIMAR VI FA FRONTE CON ESTREMA FACILITA Ulteriori informazioni sui prodotti MULTIMAR sono disponibili sul sito: www.mahr.com,

Dettagli

MONTEFIORI s.n.c - COSTRUZIONE MECC. METALLURGICA E COMMERCIO di Montefiori Gino & C.

MONTEFIORI s.n.c - COSTRUZIONE MECC. METALLURGICA E COMMERCIO di Montefiori Gino & C. Livellatrice trainata tipo MONTEFIORI ROMA 600M Per trattori con potenze da 280/400 cavalli TELAIO BREVETTATO CALCOLATO FINO A 600 CAVALLI Dati Informativi : Livellatrice trainata con predisposizone a

Dettagli

Motori Karting S60 K60 W60 S80 K80 W80 CPP K85 K100 K125 K98. Manuale d uso e manutenzione

Motori Karting S60 K60 W60 S80 K80 W80 CPP K85 K100 K125 K98. Manuale d uso e manutenzione Motori Karting S60 K60 W60 S80 K80 W80 CPP K85 K100 K125 K98 Manuale d uso e manutenzione Comer SpA si riserva il diritto di aggiornare i dati e le immagini contenute nel manuale d uso e manutenzione senza

Dettagli

Dynamic 121-128. Istruzioni per il montaggio e l uso

Dynamic 121-128. Istruzioni per il montaggio e l uso Dynamic 121-128 Istruzioni per il montaggio e l uso 1 Installazione a presa diretta 1.1 Installazione diretta sull albero a molle. Innestare la motorizzazione, da destra o da sinistra a seconda del lato

Dettagli

COMUNITA MONTANA ALBURNI AREA TECNICA - Ufficio Gare e Contratti -

COMUNITA MONTANA ALBURNI AREA TECNICA - Ufficio Gare e Contratti - COMUNITA MONTANA ALBURNI AREA TECNICA - Ufficio Gare e Contratti - P.S.R. 2007/2013 Misura 226 Azione d) (Acquisto di attrezzature e mezzi innovativi per il potenziamento degli interventi di prevenzione

Dettagli

Catalogo profili per strutture e banchi e linee modulari

Catalogo profili per strutture e banchi e linee modulari Profilati in alluminio a disegno/standard/speciali Dissipatori di calore in barre Dissipatori di calore ad ALTO RENDIMENTO Dissipatori di calore per LED Dissipatori di calore lavorati a disegno e anodizzati

Dettagli

Assali e sospensioni BPW per rimorchi

Assali e sospensioni BPW per rimorchi Istruzioni di manutenzione BPW-W 000i BPW BERGISCHE ACHSEN Assali e sospensioni BPW per rimorchi Istruzioni di manutenzione Istruzioni di manutenzione Sommario pag. /assali sterzanti BPW - Sospensioni

Dettagli

63..160 MOTORI ASINCRONI TRIFASE AUTOFRENANTI FRENO C.C., LEVA DI SBLOCCO MANUALE PER USO GENERALE CARATTERISTICHE MOTORE CARATTERISTICHE FRENO

63..160 MOTORI ASINCRONI TRIFASE AUTOFRENANTI FRENO C.C., LEVA DI SBLOCCO MANUALE PER USO GENERALE CARATTERISTICHE MOTORE CARATTERISTICHE FRENO MSK FRENO C.C., LEVA DI SBLOCCO MANUALE PER USO GENERALE IEC, 2, 4, 6 poli /Y 230/400V/50Hz ( 112) 400V/50Hz (>112) I.Cl.F - IP55 - IC411 - servizio S1 carcassa in alluminio pressofuso freno elettromagnetico

Dettagli

TENUTE MECCANICHE ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE

TENUTE MECCANICHE ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE TENUTE MECCANICHE ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE TENUTE PER ASSI da 20 a 105 mm (da 3/4 a 3 3/4) IMPORTANTE! PRIMA DI PROCEDERE ALL'INSTALLAZIONE LEGGERE LE SEGUENTI AVVERTENZE. Accertarsi che la tenuta venga

Dettagli

Protezione degli alberi cardanici di trasmissione dalla presa di potenza

Protezione degli alberi cardanici di trasmissione dalla presa di potenza Protezione degli alberi cardanici di trasmissione dalla presa di potenza Leonardo Vita Leonardo.vita@ispesl.it Marco Pirozzi marco.pirozzi@ispesl.it L albero cardanico L albero cardanico é un organo meccanico

Dettagli

LINEA 795 ROBUST SISTEMI DI PROTEZIONE ANTICADUTA

LINEA 795 ROBUST SISTEMI DI PROTEZIONE ANTICADUTA LINE 795 ROUST SISTEMI DI PROTEZIONE NTICDUT PUNTO DI NCORGGIO WDIR Componente di classe 1 secondo norma UNI EN 795:2002 Certificati: Certificazione secondo UNI EN 795:2002 Numero operatori: descrizione

Dettagli

PÖTTINGER EUROTOP. Ranghinatori 97+022.05.0813. Tutte le informazioni online

PÖTTINGER EUROTOP. Ranghinatori 97+022.05.0813. Tutte le informazioni online PÖTTINGER EUROTOP Ranghinatori Tutte le informazioni online 97+022.05.0813 EUROTOP Il successo risiede nel dettaglio Il perfezionismo abbinato ad una notevole esperienza pratica così può essere definita

Dettagli

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05)

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Sostituzione guarnizione della testa, rovinata a causa di una perdita dell acqua dal tubo inferiore del radiatore (la vettura ha circolato senza liquido

Dettagli

IMPORTANTE: Il piano manutentivo YAMAHA prevede la sostituzione della cinghia a V V-BELT ogni 20.000 Km.

IMPORTANTE: Il piano manutentivo YAMAHA prevede la sostituzione della cinghia a V V-BELT ogni 20.000 Km. Sostituzione cinghia a V V-BELT XP500 (tutti i modelli). IMPORTANTE: Il piano manutentivo YAMAHA prevede la sostituzione della cinghia a V V-BELT ogni 20.000 Km. Attrezzi necessari/consigliati: 1 Serie

Dettagli

LIBRETTO D USO E MANUTENZIONE PRODOTTI

LIBRETTO D USO E MANUTENZIONE PRODOTTI Rev. 00 del 04/10/2013 LIBRETTO D USO E MANUTENZIONE PRODOTTI La LGB s.r.l. Vi ringrazia per l acquisto dei propri prodotti. Per un uso sicuro, efficace, efficiente e corretto del Vostro prodotto LGB s.r.l.,

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUTENZIONE ED USO. INDICE: AVVERTENZE GENERALI PER LA SICUREZZA...PAG. 2 INSTALLAZIONE GUIDE VERTICALI...PAG. 2 INSTALLAZIONE GRUPPO MOLLE...PAG. 2 INSTALLAZIONE CON VELETTA

Dettagli

e) Inconvenienti di funzionamento, possibili cause e rimedi

e) Inconvenienti di funzionamento, possibili cause e rimedi e) Inconvenienti di funzionamento, possibili cause e rimedi Elenco dei più frequenti inconvenienti di funzionamento con le loro possibili cause. Attenzione!! Proponiamo anche alcuni possibili interventi:

Dettagli

SISTEMI DI TIRANTI DETAN

SISTEMI DI TIRANTI DETAN INFORMAZIONI TECNICHE SISTEMI DI TIRANTI DETAN DT 11 - IT FACCIATE DETAN un elemento architettonico DETAN come elemento architettonico: leggero, elegante, integrato, completo, discreto. DETAN in questo

Dettagli

Convogliatori a catena, tapparella, nastro e rulli

Convogliatori a catena, tapparella, nastro e rulli Convogliatori a catena, tapparella, nastro e rulli Sistemi di trasferimento e convogliamento Introduzione e caratteristiche tecniche 5 Convogliatore continuo 6 Esempi di trasporto 7 Componenti 8 Accessori

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli

ELETTROPOMPE IN-LINE NORMALIZZATE in ghisa

ELETTROPOMPE IN-LINE NORMALIZZATE in ghisa ELETTROPOMPE INLINE NORMALIZZATE Elettropompe centrifughe inline gemellari con idraulica, a girante singola, progettate in accordo allo standard DIN 24255. Equipaggiate con motore normalizzato. APPLICAZIONI

Dettagli

www.mchale.net ROTOPRESSA A CAMERA VARIABILE SERIE V6 La Scelta Professionale

www.mchale.net ROTOPRESSA A CAMERA VARIABILE SERIE V6 La Scelta Professionale V6 www.mchale.net ROTOPRESSA A CAMERA VARIABILE SERIE V6 La Scelta Professionale LE NOSTRE SPECIFICHE 1 1. Scatola di rinvio - V640 & V660 La scatola principale comanda con il rinvio sinistro le cinghie

Dettagli

Gruppo C Box Stock Club Gruppo C Box Stock EVO

Gruppo C Box Stock Club Gruppo C Box Stock EVO Regolamento Tecnico Slot it Gruppo C Box Stock Club Gruppo C Box Stock EVO Revisione 2.1_IT Sommario delle revisioni e dell applicabilità Revisione Stato Data di rilascio Applicabilità Modifiche 2.1_IT

Dettagli

PROVINCIA DELL OGLIASTRA

PROVINCIA DELL OGLIASTRA PROVINCIA DELL OGLIASTRA APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELL IMPIANTO DI TRATTAMENTO RIFIUTI URBANI PER LA PRODUZIONE DI COMPOST DI QUALITA IN LOCALITA QUIRRA-OSINI MANUTENZIONE PROGRAMMATA MEZZI

Dettagli

MOTORIDUTTORE TAMBURO A CON INGRANAGGI B TRASVERSALE IN BAGNO D OLIO ALL ASTA DI FISSAGGIO

MOTORIDUTTORE TAMBURO A CON INGRANAGGI B TRASVERSALE IN BAGNO D OLIO ALL ASTA DI FISSAGGIO ELEVAZIONE A B D C E MOTORIDUTTORE A CON INGRANAGGI IN BAGNO D OLIO Il gruppo motoriduttore è realizzato con ingranaggi d acciaio a dentatura elicoidale in bagno d olio. La dentatura elicoidale permette

Dettagli

ACCOPPIAMENTI ALBERO - MOZZO

ACCOPPIAMENTI ALBERO - MOZZO 1 CCOPPIMENTI LBERO - ccoppiare due o più elementi di un qualsiasi complessivo, significa predisporre dei collegamenti in modo da renderli, in qualche maniera, solidali. Ciò si realizza introducendo dei

Dettagli

SUBTELAI MODULARI RACK 19

SUBTELAI MODULARI RACK 19 MEC TRON CATALOGO GENERALE 2008 121 Criteri di imballaggio e spedizione 44-45 Subtelai Modulari Rack 19 46-47 Subtelai Modulari Rack 19 e Sistemi applicativi 48 Subtelaio Serie ECU 3U 49-55 Fiancata ECU

Dettagli

CINGOLATO IDRAULICO SANDVIK DI 550

CINGOLATO IDRAULICO SANDVIK DI 550 CINGOLATO IDRAULICO SANDVIK DI 550 Il cingolato da cava DI 550 è una macchina di perforazione progettata per l'utilizzo con martello a fondo foro da 4", 5" o 6. Il cingolato è equipaggiato con cabina per

Dettagli

seriev6 Rotopressa a camera variabile La scelta professionale

seriev6 Rotopressa a camera variabile La scelta professionale seriev6 Rotopressa a camera variabile La scelta professionale 1 Le nostre specifiche: 1. Scatola di rinvio La scatola principale comanda con il rinvio sinistro le cinghie e i rulli della camera di pressatura,

Dettagli

Manuale di montaggio per morsetti KAGO

Manuale di montaggio per morsetti KAGO Manuale di montaggio per morsetti KAGO 2 Indice 1. Il morsetto si adatta al vostro profilo rotaia? 4 2. Montaggio dei morsetti di contatto 6 3. Montaggio dei morsetti guida-cavo 7 4. Rimozione dei morsetti

Dettagli

VITI PER INDUSTRIA AUTO

VITI PER INDUSTRIA AUTO 6 VITI PER CINTURE DI SICUREZZA Si tratta di viti preposte al fissaggio dei dispositivi delle cinture di sicurezza per l industria automobilistica, e possono essere realizzate in diverse forme (testa esagonale,

Dettagli

B U L L O N E R IE R IU N IT E R O M A G N A S.p.A. SOLAR LINE

B U L L O N E R IE R IU N IT E R O M A G N A S.p.A. SOLAR LINE B U L L O N E R IE R IU N IT E R O M A G N A S.p.A. SOLAR LINE Articoli tecnici per l esecuzione, il montaggio ed il fissaggio di impianti fotovoltaici Via I. Golfarelli n.151 47122 Zona Ind.le - Forlì

Dettagli

Fédération Internationale Speeddown

Fédération Internationale Speeddown Regolamento tecnico FISD I. CLASSIFICAZIONE Le seguenti 9 categorie sono ammesse ai campionati (fa fede l anno di nascita del pilota: età = anno in cui si svolge la gara anno di nascita del pilota). Cat

Dettagli

GENERATORI EOLICI DI ULTIMA GENERAZIONE

GENERATORI EOLICI DI ULTIMA GENERAZIONE Egr. Via Energia Mediterranea srl Loc. Savutano, N 102 88046 Lamezia Terme (CZ), Italy Tel +39 0968 22249 - Fax +39 0968 449242 info@energiamediterranea.it ww.energiamediterranea.it Data: 00/00/0000 GENERATORI

Dettagli

www.jabsco.com ELETTROGENERATORI EOLICI AEROGEN AERO2GEN AERO4GEN AERO6GEN PRESTAZIONI AEROGEN VELOCITA VENTO (NODI)

www.jabsco.com ELETTROGENERATORI EOLICI AEROGEN AERO2GEN AERO4GEN AERO6GEN PRESTAZIONI AEROGEN VELOCITA VENTO (NODI) ELETTROGENERATORI EOLICI AEROGEN Gli elettrogeneratori eolici AEROGEN girano a basse velocità per quiete, sicurezza e minimo logoramento. Con magneti generatori d alta potenza, resistenti cuscinetti sigillati

Dettagli

PROTEZIONE TERMICA Tutte le macchine con motore elettrico sono

PROTEZIONE TERMICA Tutte le macchine con motore elettrico sono Betonaggio B A G C D F E SISTEMA DI A MESCOLAMENTO IMER Il sistema di mescolamento Imer si realizza attraverso vari punti distintivi: il tipo di vasca a fondo largo con controfondo, la particolare geometria

Dettagli