CERIMONIA DI CONFERIMENTO DELLA LAUREA AD HONOREM IN MANAGEMENT DEL SETTORE TURISTICO E DEI BENI CULTURALI A FRANCO GARBACCIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CERIMONIA DI CONFERIMENTO DELLA LAUREA AD HONOREM IN MANAGEMENT DEL SETTORE TURISTICO E DEI BENI CULTURALI A FRANCO GARBACCIO"

Transcript

1 CERIMONIA DI CONFERIMENTO DELLA LAUREA AD HONOREM IN MANAGEMENT DEL SETTORE TURISTICO E DEI BENI CULTURALI A FRANCO GARBACCIO Laudatio Accademica di Claudio Quintano Magnifico Rettore, Autorità, Colleghi carissimi, Studenti, Signore e Signori, L Università degli Studi di Napoli Parthenope onora, oggi, Franco Garbaccio per il suo prezioso contributo al progresso raggiunto nel settore dell Economia del Turismo in Italia. Presentiamo la straordinaria carriera di Franco Garbaccio. Franco Garbaccio è un testimone della evoluzione storica, concettuale e organizzativo-gestionale del turismo di questo ultimo mezzo secolo, nonché della creazione e sviluppo della formazione superiore e universitaria, italiana e straniera. Una breve sintesi del suo curriculum è sufficiente per far emergere una figura di eccezionale esperto in materia turistica, che connubia le abilità di operatore del settore con quelle di sommo studioso del comparto disciplinare turistico. È professionalmente cresciuto dentro il complesso e vasto mondo del turismo, ne ha studiato i meccanismi che ne regolano il funzionamento, ha saputo tradurre in teoria quanto ha imparato dalla pratica. La sua, è una esperienza singolare e umana difficilmente ripetibile, anche per le evoluzioni avvenute, che può citarsi ad esempio per i giovani. Comincia lavorando dal basso della scala gerarchica e, gradino dopo gradino, arriva a dirigere e gestire importanti complessi turistici. Forte di questa esperienza, è stato chiamato a collaborare con le Istituzioni pubbliche a livello locale, nazionale ed anche internazionale. Per un ventennio è stato il responsabile dell assistenza allo sviluppo del turismo del Mezzogiorno, collaborando alla progettazione e realizzazione dei 1

2 provvedimenti che hanno determinato la politica economica del turismo italiano ed europeo: basti ricordare il Piano Turistico Nazionale del 1981, la Legge Quadro 217 del 1983, il Progetto integrato degli Itinerari Turistico-culturali nel Mezzogiorno, il Piano di Azioni Comunitarie a favore del Turismo, la Risoluzione del Parlamento Europeo sul Potenziale del turismo per l'occupazione del 2000, e altro ancora. Le numerose funzioni ricoperte gli hanno consentito di vedere, capire e studiare il complesso sistema del turismo in tutti i suoi molteplici aspetti, imprenditoriali, manageriali, sociali, economici, organizzativi. Contestualmente, ha potuto arricchire la sua esperienza e preparazione, approfondire le sue conoscenze interessandosi attivamente di attività nel campo della formazione, dell associazionismo e della cooperazione, collaborando con i media e scrivendo libri. È stato Segretario Generale CISL-IASM (Confederazione Italiana Sindacato Lavoratori - Istituto per l Assistenza allo Sviluppo del Mezzogiorno, ente collegato del Ministero per gli Interventi Straordinari nel Mezzogiorno), Presidente dello SNACAR (Sindacato dei Capi Servizio Alberghi e Ristoranti), Consigliere Nazionale dell Associazione Direttori d Albergo, Vice-Presidente Nazionale dell ANETA (Associazione Nazionale Esperti e Tecnici Alberghieri) e della FIPA (Federazione Italiana Portieri d Albergo). Per un decennio, dal 1970, Consigliere comunale. Approdato nel 1995 presso il nostro Ateneo, ha trovato l ambiente adatto per mettere a frutto l esperienza accumulata in mezzo secolo di intensa attività, assieme ad un gruppo di valenti docenti. Se oggi l Università Parthenope, la prima ad occuparsi scientificamente del turismo nel Mezzogiorno, è considerata in Italia all avanguardia negli studi sul fenomeno, molto del merito va a questi illustri colleghi, che con il Prof. Garbaccio hanno avuto il coraggio di rivedere teorie canoniche superate dai tempi, analizzare la qualità dei dati statistici e delle fonti, indicando e dimostrando gli errori e le carenze e suggerendo correttivi, aprire nuovi orizzonti ai giovani che a noi si affidano con fiducia, ma anche alle Istituzioni ed alle Amministrazioni. 2

3 Il lavoro di studio, ricerca e sperimentazione ha decisamente contribuito a modificare la nozione di turismo sotto il profilo scientifico, economico e sociale e a dare al turismo italiano ed europeo una fisionomia nuova, ad introdurre nella cultura economica il concetto di turismo siamo tutti e che il turismo è cosa di tutti, entrato nella consapevolezza di tutte le amministrazioni. Unitamente alla convinzione che la base dell offerta turistica è il territorio. Non è stato semplice ottenere questi risultati, ma oggi siamo fieri del fatto che il Presidente della Regione Campania affermi che il turismo è la principale attività e ricchezza della Regione. Non è inutile ricordare che fu il prof. Garbaccio a battersi per far inserire nel Piano Turistico Nazionale del 1981 la richiesta di introdurre l insegnamento delle discipline turistiche a livello universitario. Per la sua attività, ha ricevuto diversi riconoscimenti, tra cui: Ufficiale dell Ordine al Merito della Repubblica (1974), Premio Personalità Europea (Campidoglio, 1983), Ippocampo d oro 1984, Castagna d oro, 1990, Premio Euromed, 1991, Premio Qualità della Vita, 1994, Membro del Comitato Scientifico BITS (Bureau International du Tourisme Social), Bruxelles, Membro straniero di ANDES (Association Nationale des Docteurs des Sciences) (Reg. d utilitè publique), Paris. È attualmente presidente dell IRAE (Istituto Europeo per l Incremento delle Risorse Ecologiche e Ambientali), subentrato al Prof. Giovanni Galloni, nominato Ministro della Pubblica Istruzione; Vice-presidente IIQV (Istituto Italiano per la Qualità del Vivere); Segretario Generale della Conferenza Mediterranea; Consigliere d Amministrazione IPEES (Institut Polytechnique Européen pour l Economie Sociale) di Bruxelles, associato di Economie 3

4 Sociale presso l UET- Université Européenne du Travail (convenzionata alla Libre Université di Bruxelles) (1988). Dal 1995 ha insegnato presso l Università degli Studi di Napoli Parthenope Statistica del Turismo, Economia del Turismo, Politica economica (del turismo); coordina ora l attività seminariale della Facoltà di Economia, contribuendo a far diventare i venerdì della Parthenope un punto di riferimento privilegiato per l incontro tra università, studenti e imprenditori, con un dialogo continuo con le istituzioni. Sintesi del percorso professionale Inizia a lavorare nel turismo il 22 novembre 1952 a Milano, prosegue con esperienze nei diversi comparti turistici, in Italia (Milano, Stresa, Cortina d Ampezzo, Siracusa, Ischia, Porto Cervo, Baia Domizia, Castelvolturno) e all estero; ha diretto alcuni dei maggiori complessi alberghieri del Mezzogiorno, ha realizzato e gestito proprie iniziative imprenditoriali. Alternando lavoro e studio, si è diplomato in elettrotecnica, in Italia, e in perito alberghiero, in Germania. Ha studiato all Università di Tubingen, ottenuto la laurea in scienze turistiche e l abilitazione a dirigere tesi dottorali. Dal 1959 al 1972 ha insegnato negli Istituti Alberghieri di Stato. Dal 1966, ha svolto attività di consulenza per enti ed organizzazioni pubbliche e private, tra i quali: Consorzio Costa Smeralda, IASM, Cassa per il Mezzogiorno. Ha lavorato per i Governi del Sudan (Piano Turistico Nazionale, ristrutturazione alberghi di Stato, progettazione dell Aeroporto di Khartum), Mauritius, Angola (istituzione scuola nazionale del turismo, con il Ministero Affari Esteri). Nel 1968, convinto che non bastassero i finanziamenti a creare un sistema turistico nel Mezzogiorno, che fosse necessario formare imprenditori e dirigenti in grado di gestire lo sviluppo, organizzò, a proprie spese, il 1 Seminario di Studi sul Turismo del Mezzogiorno, che ottenne uno stimolante successo. In seguito, propose al Formez (Centro di formazione e studi per il Mezzogiorno) di avviare l attività di formazione e aggiornamento dei quadri imprenditoriali e dirigenti del turismo, attività fino a quel momento assolutamente estranea per il 4

5 Formez; ne ha progettato l organizzazione, ha programmato, organizzato, coordinato oltre 100 seminari e corsi, in Italia, in Spagna, in Germania, Belgio, Romania. Ha prodotto 26 Monografie sulle tecniche di gestione del turismo e delle imprese ad uso del Formez. Fino al 1972, ha collaborato con il Servizio Fattore umano della Cassa per gli Interventi Straordinari nel Mezzogiorno, contribuendo, in particolare, alla progettazione di otto Centri Polivalenti per la Formazione nel Mezzogiorno (Napoli, Taormina, S. Giovanni Rotondo, Olbia, altri). Dal 1970 al 1980, eletto Consigliere comunale di Ischia, è stato responsabile del turismo e Presidente delle Antiche Terme Comunali. Nel 1972 è chiamato dallo IASM con la funzione di Capo Ufficio Turismo. Nel 1978 è nominato dirigente e responsabile del Dipartimento Assistenza tecnica e Collegamenti Turistici ; nel 1984, Coordinatore dell Area Turismo ; nel 1989 gli viene affidato anche il Servizio Assistenza alle Regioni e agli Enti locali. Alcuni dati indicativi dell attività svolta quale dirigente dello IASM: Una media annuale di oltre 1000 casi di assistenza tecnica alle imprese (progettazione, realizzazione, finanziamento, adeguamento tecnologico, gestione, promozione e commercializzazione, ecc.); Elaborazione dei piani di sviluppo turistico delle regioni Abruzzo, Calabria, Molise, Puglia, Basilicata; piano regionale di sviluppo del termalismo della Calabria; piano regionale di sviluppo del turismo nautico e delle infrastrutture delle regioni Puglia, Abruzzo, Sardegna; Elaborazione dei piani operativi di tutela e salvaguardia dagli incendi e di ripristino ambientale, per la Costa Smeralda (Sardegna) e per il Golfo di Squillace (Calabria); Ricerca sulla funzionalità degli impianti di depurazione in 2570 comuni del Mezzogiorno e realizzazione di una banca-dati di 831 impianti; Iniziative di assistenza tecnica (ampliamento, ristrutturazione, adeguamento tecnologico e della gestione) a favore di Terme di Castellammare di Stabia, 5

6 Agnano, Antiche Terme Comunali di Ischia (Campania); Terme Regionali di Santa Cesarea, di Margherita di Savoia (Puglia); Terme Comunali di Isernia (Molise); Terme Comunali di Cerchiara di Calabria; Terme di S. Calogero, di Lipari; Terme di Acireale (Sicilia); Terme di Sardara (Sardegna). Di particolare interesse e importanza è stata la Creazione dei consorzi tra operatori turistici: nel 1969 è stata avviata la complessa operazione di supporto all associazionismo, completata con l organizzazione delle imprese meridionali in nove consorzi regionali, con circa 2500 associati, di un Consorzio di 2 grado: Turmez (Turismo Mezzogiorno), di una Società per la commercializzazione (gestita dai Consorzi): Coturmez (Commercializzazione Turismo Mezzogiorno). La strumento dei Consorzi ha reso possibile assicurare un insieme di servizi reali alle imprese meridionali, in misura capillare, per tutti gli aspetti tecnici, gestionali, commerciali. In particolare, per quanto attiene la marketing, alla promozione e soprattutto alla commercializzazione dell offerta associata, sono da citarsi: Realizzazione di ITS - Infoturismo-System (Progetto comunitario) dotato di Banca-Dati territoriale, ambientale e turistica delle Regioni italiane dell Ob1 (circa schede) e collegamento in rete di otto Consorzi regionali (con circa 2500 imprese); Progetto degli Itinerari turistico-culturali nel Mezzogiorno (punto e) attività di immagine, promozione e commercializzazione; punto f) assistenza tecnica alle Regioni, Enti locali e imprese); Partecipazione a tutte le principali manifestazioni italiane e mondiali del turismo (Workshops, Borse, Mostre) per la promozione e la commercializzazione del prodotto Turismo-Mezzogiorno. Dal 1980 al 1983, scelto dal Ministro per il Turismo, Sport e Spettacolo quale Consigliere economico, ha collaborato alla progettazione delle principali iniziative del turismo italiano. In particolare, sono da ricordarsi: Le azioni post-terremoto Nell immediatezza dell evento, in coordinamento con le Regioni Campania e Basilicata, con una Indagine sul campo sono state monitorate tutte le strutture turistiche delle aree 6

7 colpite dal sisma; rilevati i danni subiti dalle singole aziende, predisposto il Piano per interventi urgenti del Governo. Successivamente, è stato programmato e realizzato un Piano di promozione per il rilancio dell immagine del turismo italiano. Con il Ministro e gli Assessori regionali sono stati organizzati una serie di incontri con autorità governative, operatori turistici, giornalisti e opinion leaders in Germania, in Francia, nel Regno Unito e negli USA. Nel 1980, ha collaborato al Piano Turistico Nazionale, (Piano di settore del Piano a medio termine per l allentamento dei vincoli esterni dell economia italiana), d intesa con tutte le regioni italiane. Nel 1981, ha elaborato il Progetto Integrato degli Itinerari Turistico-Culturali del Mezzogiorno (approvato dal Cipe per miliardi di lire), collaborando direttamente con il ministro in tutte le fasi dell operazione, compresa quella di raccordo con le regioni. Successivamente alla programmazione del 1 Stralcio di 250 miliardi; alla realizzazione delle attività di Immagine, promozione e commercializzazione e di Assistenza tecnica agli Enti locali e alle imprese. Negli anni 1982/83, ha partecipato alle riunioni della sottocommissione del Senato quale esperto del Ministro nell ambito della Legge Quadro per il Turismo, 217\83. Nel 1985, è membro del Nucleo Tecnico della Presidenza del Consiglio dei Ministri, per la predisposizione della Legge Speciale Calabria, per delega dalla Regione. A livello comunitario, ha collaborato a: 1986, Creazione di aree climatiche nel Sud dell Europa, Direzione Studi del Parlamento Europeo: Progetto; 1991, Piano di Azioni Comunitarie a favore del Turismo, Comitato Economico e Sociale della CEE - Sezione Sviluppo regionale, Assetto del territorio e Urbanistica; 1992, Turismo, Orizzonte Europa, CNEL; 7

8 1992, in qualità di Componente del Comitato Scientifico del BITS (Bureau International du Tourisme Social) di Bruxelles (composto da tre membri); 1993, quale Relatore di base: Congresso mondiale BITS: Le tourisme en Mediterranée, novembre, Kusadas (Turchia); 1993, quale Coordinatore della Sessione Trends e Scenari del Turismo mediterraneo al Convegno Internazionale: Il Mediterraneo, come risorsa e come rischio - strategie di comunicazione, Università degli Studi di Roma La Sapienza, marzo; 1993, quale Membro fondatore di Comen (Conferenza Mediterranea); 1994, quale Relatore di base al Convegno: Comprensori Ecologico-termali del Mediterraneo, ANECET (Associazione Nazionale Spagnola dei Comprensori Ecologici e Termali), Marbella (Malaga), giugno; 1994, quale Relatore al Sinedrio su Lo sviluppo dell Egeo, Prefettura e Camera di Commercio del Dodecaneso, Rodi (Grecia), maggio; 1994, quale Membro fondatore di Eurocet (Consorzio Europeo dei Comprensori ecologico-termali) Spagna, Grecia, Portogallo, Italia, giugno; 1999/2000, Risoluzione su: Rafforzare il potenziale del turismo per l occupazione - Seguito delle conclusioni e raccomandazioni del Gruppo ad alto livello, Parlamento Europeo, relatore on. G. Viceconte. Dal 1993 al 1995, è stato responsabile del Servizio Promozione Generale dell IPI (Istituto per la Promozione Industriale), agenzia governativa per la crescita e la competitività dei sistemi produttivi ed economici. Da segnalarsi anche: 1988, fondazione di Longevity - Istituto Italiano per la Qualità del Vivere (l IQV è stato delegato a rappresentare il Ministero dell Ambiente al Consiglio d Europa, Commissione Ambiente e Turismo; e ai lavori della Conferenza degli Stati Alpini); 1995, creazione di Sudfor - Consorzio per l elevata qualificazione, Potenza (Confcooperative, CISL, IAL). 8

9 Dal 1995, in collaborazione con l'istituto Universitario Navale (ora Università degli Studi di Napoli Parthenope ) partecipa a diverse iniziative, tra le quali: , Cesvitec (Centro per la promozione e lo sviluppo tecnologico delle PMI del Mezzogiorno): Progetto Nazionale Unioncamere Ponte Sud, Corso di Economia e gestione dei servizi turistici (II e III anno); , Settimana Europea del Turismo (Presidenza di turno dell Italia dell UE, coordinamento dell Istituto Universitario Navale di Napoli) con la partecipazione di tutti i Paesi europei e mediterranei; , Ricerca sul turismo dell Area metropolitana di Napoli, realizzata dall IDIMER (Istituto di Studi per la Promozione delle attività commerciali ed economiche nelle Regioni Meridionali) e dall ISML (Istituto di Statistica, Matematica e Lingue), dell Istituto Universitario Navale di Napoli (coordinata dal Prof. C. Quintano). Con la Regione Campania: , Programma comunitario Leonardo da Vinci Progetto Eureka (Regioni Campania, Andalusia e Sud-Egeo), Coordinamento scientifico per l Andalusia; , Membro della Commissione Regionale Giudicatrice per l esame delle offerte relative al bando di gara per l affidamento dei servizi di istruttoria e accompagnamento delle agevolazioni concesse a valere sulla misura 4.5-azione b) del CdP del POR Campania ; Membro della Commissione Regionale per il Turismo Sociale. È stato direttore Scientifico del 1 e 2 MIT (Master Internazionale del Turismo e della gestione delle risorse del territorio, Beni ambientali e culturali), SDOA (Scuola di Direzione e Organizzazione Aziendale) Università Parthenope ; Collabora con diverse testate giornalistiche; è editorialista de Il Denaro, responsabile della Redazione di Roma de Il Meridionale. È stato responsabile 9

10 della Redazione Mezzogiorno di Alberghi Ristoranti d Italia, Franco Angeli Editore, e di Hotel Restaurant, M. Mancini Ed. PUBBLICAZIONI È autore o coautore di pubblicazioni specializzate; tra le quali: 2005, TUrismo somos todos un anno di riflessioni sulla politica economica del turismo (coautore con Claudio Quintano), Ed. Il Denaro, Napoli; 2000, Turismo: il futuro nell Europa dell Unione Monetaria (coautore con Claudio Quintano), Liguori Editore, Napoli; 1999, Ricerca sui bisogni formativi e orientativi della Regione Andalusia, ANECET e Regione Campania, programma comunitario Leonardo - progetto Eureka di indagine e analisi in tre contesti territoriali europei; 1999, Statistica del turismo e bilancia turistica dei pagamenti nell'unione Monetaria Europea, in Scritti di Statistica Economica 3, a cura di Claudio Quintano, Rocco Curto Editore, Napoli; 1998, Le statistiche economiche del turismo sostenibile (coautore con Claudio Quintano), Università di Sassari; 1998, Il Mediterraneo e le Regioni dell Obiettivo 1 (coautore con Claudio Quintano), Università di Sassari; 1997, Statistica del Turismo - analisi della qualità dei dati, Rocco Curto Editore, Napoli; 1996, Introduzione al Marketing. Applicazioni e strategie nel settore del turismo, (Prefazione), di Parilli M. e Torraco A., Francoangeli, Milano. 1982, Piano Turistico Nazionale, Ministero del Turismo; 1980, Lo Sviluppo delle Risorse Umane nel turismo, Relazione del Governo Italiano alla World Tourisme Conference di Manila (Filippine); 1979, Ruolo e prospettive del Termalismo, per lo sviluppo del Mezzogiorno, Ed. IASM Notizie. 10

11 Elenco di altre attività nel settore della formazione Progetto comunitario NOW Comitato tecnico-scientifico Napoli Agnano Integrazione e empowerment Iniziativa Comunitaria NOW, Presidente Comitato tecnicoscientifico Assodonna, Napoli Napoli stellare ADAPT Innovazione processo Presidente Comitato tecnicoscientifico Pozzuoli, Sorrento, formativo per l adeguamento Cigno Verde Salerno, Ogliatro 1997 Seminari aggiornamento e formazione Comitato tecnico-scientifico AIDAT Agrigento Direttori Aziende Soggiorno MIT - Master in Management Direttore Scientifico SDOA - Università delle Imprese turistiche Parthenope Master Leucotea, Comitato tecnicoscientifico Fondazione Alario, Ascea 11

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Durc online: dal 1 luglio nuova procedura di verifica della regolarita' contributiva

Durc online: dal 1 luglio nuova procedura di verifica della regolarita' contributiva RASSEGNA STAMPA UNISANNIO 02/07/2015 Indice Il Sannio Quotidiano 1 Unisannio Atenei campani, il rettore Filippo de Rossi al vertice Il Mattino 2 Unisannio Coordinamento atenei campani: de Rossi al vertice

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore 1 di 20 Insegnamenti di Informatica nelle scuole superiori: la situazione attuale Prof. Minerva Augusto (Membro del Consiglio

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA FORMAZIONE PER LA PA FINANZIATA DAL FSE PARTE II - CAPITOLO 2 LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA PROGRAMMAZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE: LEGGE 12 MARZO 1968, n. 442 (GU n. 103 del 22/04/1968) ISTITUZIONE DI UNA UNIVERSITÀ STATALE IN CALABRIA. (PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE N.103 DEL 22 APRILE 1968) URN: urn:nir:stato:legge:1968-03-12;442

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici Laura Mengoni Milano, 24 febbraio 2011 Seminario di formazione per i dirigenti scolastici sui temi della

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF)

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) di A. Sveva Balduini ISFOL Agenzia Nazionale LLP Nell aprile del 2008, al termine di un lungo lavoro preparatorio e dopo un ampio processo di consultazione che

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

Roma, aprile 2012 L EVOLUZIONE NEI RAPPORTI TRA UNIVERSITÀ,

Roma, aprile 2012 L EVOLUZIONE NEI RAPPORTI TRA UNIVERSITÀ, Roma, aprile 2012 L EVOLUZIONE NEI RAPPORTI TRA UNIVERSITÀ, TERRITORIO E MONDO DEL LAVORO IN ITALIA: Un riepilogo delle principali trasformazioni degli ultimi venti anni di Cristiana Rita Alfonsi e Patrizia

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

Protagonista dello sviluppo locale

Protagonista dello sviluppo locale Bic Umbria Protagonista dello sviluppo locale Sviluppo Italia Bic Umbria promuove, accelera e diffonde lo sviluppo produttivo e imprenditoriale nella regione. È controllata da Sviluppo Italia, l Agenzia

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

IlMinistro per i Beni e le Attività Culturali

IlMinistro per i Beni e le Attività Culturali VISTO l articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400; VISTO il decreto legislativo 20 ottobre 1998, n. 368 e successive modificazioni; VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 26 novembre

Dettagli

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE».

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE». Federcongressi&eventi è l associazione delle imprese e dei professionisti che lavorano nell industria italiana dei convegni, congressi ed eventi: un industria che dà lavoro a 287.741 persone, di cui 190.125

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Giugno 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente:

Dettagli

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Breve Introduzione Questo è un documento di lavoro per la composizione delle schede SUA-RD 2011, 2012 e 2013. In questa prima sezione vengono rapidamente ricapitolate

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI A tutti i Ministeri - Uffici di Gabinetto -Uffici del

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

P.E./24H La cas@ fuori casa. Programma. Venerdì 18 ottobre 2013 PAD.14 STAND M34 N47 ORARIO LOCATION EVENTO TEMA

P.E./24H La cas@ fuori casa. Programma. Venerdì 18 ottobre 2013 PAD.14 STAND M34 N47 ORARIO LOCATION EVENTO TEMA Venerdì 18 ottobre 2013 Welcome Coffee 12.30-14.30 Area 14.30-16.30 Master Class Il bar del futuro Lavoro nella Ristorazione: risorsa vincente oltre i confini generazionali Il breakfast e la tradizione

Dettagli

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento...

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... Bando Ambiente 2015 Sommario Lettera d invito... 3 SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... 4 SEZIONE 2. CRITERI PER LA PARTECIPAZIONE

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli