UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA"

Transcript

1 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA MASTER DI II LIVELLO IN TERAPIA INTENSIVA NEONATALE E PEDIATRICA ANNO ACCADEMICO L analgo-sedazione intranasale con Fentanyl - Midazolam tramite MAD Nasal LMA in bambini candidati a riduzione di frattura di avambraccio: breve esperienza in un Ospedale di I livello RICETTI CHRISTIAN, MD

2 Pain relief evolution in children I pazienti pediatrici raramente hanno bisogno di farmaci per alleviare il dolore tollerano bene il malessere L. Swafford e D. Allen Pain relief in the paediatric patient Med Clin North American 1968; 52: 131-6

3 Pain in the fetus and neonate. New Eng J Med 1987; 317:

4 Pain un esperienza sensoriale ed emotiva spiacevole associata a un danno tissutale reale o potenziale, o descritta in termini di tale danno Merskey H, Bogduk N. Pain Terms: A Current List with Definitions and Notes on Usage (pp ) Classification of Chronic Pain, Second Edition. IASP Task Force on Taxonomy

5 Pain control in Paediatric Emergency Dep. Emerg Med Australasia 2013 Jun;25(3): Procedural sedation and analgesia for reduction of distal forearm fractures in paediatric emergency department : a clinical survery

6 Ospedale di Circolo di Busto Arsizio - Varese -

7 Bambino Sesso Maschi 5 Femmine 3 Aprile - Ottobre 2013 Età (anni) Peso (Kg) Altezza ( cm ) ASA

8 Bones trauma pain relief and procedural sedation in children Fentanyl 1,5 /kg - Midazolam 0,4 mg/kg MAD Nasal LMA

9 Pain and Wong - Baker Scale?

10 Disconfort in children and Ramsey Score?

11 PVC and EMLA - game distraction?

12 over sedation or other complication?

13 Lidocaine spray and nasal burning?

14 Criteri di esclusione l età > 8 anni ( assenza casistica personale ) presenza di patologia infiammatoria o infettiva, traumi a carico delle vie respiratorie concomitante trauma cranico effetto paradosso alle benzodiazepine noto grave insufficienza epatica, respiratoria, stato di shock mancanza di consenso informato NB : nessun bimbo escluso

15 Fentanyl dose 1 Fentanyl 1,5 gamma/kg 3 4 Fentanyl < 30 gamma Fentanyl 30 gamma Fentanyl > 30 gamma Mean dose Fentanyl 30 gamma

16 Fentanyl e Wong Baker Pain Initial pain Wong Baker Pain : 5-6 Pain post MAD Nasal LMA : 3-2 Analgesic efficacy : 17 ± 3 minutes WB Pain Post MAD Nasal

17 Pain and Pediatric Emergency Dep. Emerg Med 2002;14(3): Intranasal Fentanyl reduces acute pain in children in the emergency department: a safety and efficacy study Acad Emerg Med Nov. 17(11): Use of intranasal Fentanyl for the relief of pediatric orthopedic J Pediatr Health Care Sep-Oct;25(5): Intranasal Fentanyl for pain management in children: a systematic review of the literature

18 Fentanyl vs Morphine in DEA Emerg Med J Dec;28(12): Towards evidence based emergency medicine: best BETs from the Manchester Royal Infirmary. Bet 4: is intranasal Fentanyl better than parenteral Morphine for managing acute severe pain in children?

19 Morfina vs Fentanyl in Emergency Departement ( )

20 Midazolam and Ramsey score NO OVER SEDATION Mean dose Midazolam 7 mg Ramsey sedation score > 2 NO ANTAGONIST

21 Safety dose Fentanyl + Midazolam? Coté CJ et all.:pediatrics Oct;106(4): Adverse sedation events in pediatrics: analysis of medications used for sedation Adverse sedation events were frequently associated with drug overdoses and drug interactions, particularly when 3 or more drugs were used.. Adverse events occurred when sedative medications were administered outside the safety net of medical supervision. Uniform monitoring and training standards should be instituted regardless of the subspecialty or venue of practice.

22 New Engl Journal Medic 2000 ; 342 : Sedation and Analgesia for procedures in children Anestesiology 2002 ; 96(4): Task Force on sedation and analgesia by non anesthesiologists; practive guidelines for sedation and analgesia by non anesthesiologists Pediatric 2006 ; 118(6) : Guidelines for monitoring and management of pediatric patients management of pediatric patients during and after sedation for diagnostic and therapeutic procedures : an update

23 SIAARTI Raccomandazioni per l esecuzione dell anestesia e della sedazione al di fuori dei blocchi operatori. Minerva anestesiologica 70 (suppl.1 al n 9) ; 2004 In Italia la SIAARTI suggerisce a essi di limitarne solamente all esecuzione della sedazione lieve American Society of Anesthesiologists; approved by the ASA House of Delegates October 13, uno stato indotto da farmaci durante il quale i pazienti rispondono normalmente ai comandi verbali..anche se la funzione cognitiva e di coordinamento possono essere compromesse, le funzioni ventilatorie e cardiovascolari sono inalterate.

24 SIAARTI E indispensabile che le diverse figure professionali che si accingono a eseguire sedazioni procedurali siano in grado di affrontare anche una condizione inaspettate e/o impreviste e devono essere altresì addestrati a eseguire tutte le manovre di Rianimazione Cardiopolmonare ( ACLS )

25 SANERPI - SIAARTI In Italia purtroppo non esistono delle linee guida per la sedazione pediatrica fatta eccezione per la Neuroradiologia diagnostica Levati A. et all.: SIAARTI - SANERPI : Guidelines fo the sedation in pediatric neuroradiology ; Minerva Anestesiologica 2004; 70 : 549

26 Lidocaine spray reduces nasal burning Yaeger J. :Arch Dis Child 2011 ; 96 : Intranasal Lidocaine and Midazolam for procedural sedation in children Chiaretti A. : Journ Pediatr 2011,Volume 159, Pag 166 Adding intranasal Lidocaine to Midazolam may benefit children undergoing procedural

27 Fentanyl + Midazolam with EMLA + game - distraction

28 destination Operating Room

29 and Anaesthetist

30 Propofol alone 1,5 mg/kg for deep sedation?

31 US supraclavicular brachial plexus block in children Mepivacaina 1,5% 30 mg + Ropicacaina 0,5% 30 mg De Josè Maria B..: Ultrasound guided supraclavicular vs infraclavicular brachial plexus blocks in children. Pediatr Anesth 2008; 18:

32 Vantaggi US vs ENS Pertanto, nei bambini, la guida ecografica migliora: le caratteristiche del blocco nervoso un tempo di esecuzione più breve una maggior incidenza di successo una riduzione del volume di anestetico locale richiesto migliore visibilità delle strutture nervose minor rischio di complicanze miglior controllo antalgico peri-operatorio

33 Propofol 1,5 mg/kg is safe for deep sedation with LRA Mean dose Propofol < 50 mg Un caso con Alogenati + LMA Classic n 03 di per frattura scomposta del capitello radiale trattata con fili di Kirschner Sedazione / analgesia profonda : una depressione farmaco-indotta della coscienza la capacità di mantenere autonomamente la funzione ventilatoria può essere compromessa e possono richiedere assistenza nel mantenere pervietà delle vie aeree e la ventilazione spontanea può essere insufficiente la funzione cardiovascolare è solitamente mantenuta

34 Analisi dei risultati I. Il dolore in età pediatrica è spesso sottostimato e mal gestito in DEA

35 II. III. La somministrazione intranasale di farmaci tramite MAD Nasal LMA è una pratica semplice, sicura, rapida, non invasiva In accordo con la letteratura internazionale, la somministrazione di Fentanyl intranasale 1,5 /Kg ha dato buoni risultati nel controllo del dolore osseo in DEA e il tempo medio per il raggiungimento del valore medio 4 della scala di Wong Baker è stato di circa 17 3 minuti IV. La combinazione di Fentanyl 1,5 /Kg e Midazolam 0,4 mg/kg, mostrano un elevato profilo di sicurezza, senza ricorrere all utilizzo di farmaci antagonisti come Naloxone e/o Flumazenil e/o alla gestione dell ipossia con il supporto della ventilazione

36 V. Buon controllo del disconfort che per i bambini rappresenta un evento stressante talvolta più temuto della stessa patologia di base VI. Il corretto posizionamento della crema EMLA associata alla game - distraction e al buon controllo analgo - sedativo ( Fentanyl 1,5 /Kg e Midazolam 0,4mg/Kg ) ha reso possibile non solo il posizionamento del CVP ma addirittura l esecuzione del blocco nervoso periferico senza creare ulteriore disconfort al bambino. VII. I genitori hanno mostrato dapprima perplessità della descrizione e dell efficacia della procedura proposta, ma successivamente hanno evidenziato buoni livelli di soddisfazione alla fine della medesima

37 VIII. Blocco del plesso brachiale sovra-clavicolare ecoguidato preceduto da un adeguata analgosedazione rappresenta il goal standard per il trattamento perioperatorio delle fratture di avambraccio nei bambini di età > 5 anni IX. Da non dimenticare e/o sottovalutare che la discussione con l Equipe di sala Operatoria e con i genitori, in una logica di stretta collaborazione, sono indispensabili per scegliere il trattamento e la tecnica anestesiologica piu adeguata del caso X. si auspica la costituzione di un Gruppo di Studio multidisciplinare al fine di definire un percorso comune con l obbiettivo condiviso di perseguire diagnosi e terapie adeguate per il benessere e per la sicurezza dei piccoli pazienti

38 CONCLUSIONI con delle semplici istruzioni per l uso, l analgo - sedazione procedurale associata all anestesia loco-regionale ecoguidata, dovrebbe diventare la tecnica di scelta per un trattamento perioperatorio di ottima qualita nel piccolo paziente Christian Ricetti

La colonscopia: narcosi o sedazione. Elmo Fanciulli Giuseppe A.Ratto Savona, 11/02/2006

La colonscopia: narcosi o sedazione. Elmo Fanciulli Giuseppe A.Ratto Savona, 11/02/2006 La colonscopia: narcosi o sedazione Elmo Fanciulli Giuseppe A.Ratto Savona, 11/02/2006 1 La paura della colonscopia L esplorazione del colon espone il paziente ad una serie di traumi e fastidi che spesso

Dettagli

Aspetti anestesiologici nei pazienti affetti dalla Sindrome Cri du chat

Aspetti anestesiologici nei pazienti affetti dalla Sindrome Cri du chat Aspetti anestesiologici nei pazienti affetti dalla Sindrome Cri du chat Dr. med. Uta Emmig Medico Anestesista Regione Piemonte Azienda Sanitaria Locale del Verbano Cusio Ossola Ospedale San Biagio/ Domodossola

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA - SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA - SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA - SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA I ANNO Corso Integrato area pre-clinica Tipologia: attività formative di base Ore: 40/0/0/0

Dettagli

ORGANISMI CERTIFICANTI ABP e ABEM

ORGANISMI CERTIFICANTI ABP e ABEM 1933: nasce l American Board of Pediatrics (AAP) 1968: nasce l American College of Emergency Medicine (ACEP) 1976: nasce l American Board of Emergency Medicine 1980: si costituisce il primo Pediatric Emergency

Dettagli

SIMEUP 10 Congresso Nazionale. Torino, 27-29 marzo 2014. Expert Meeting sul dolore: Un percorso virtuoso

SIMEUP 10 Congresso Nazionale. Torino, 27-29 marzo 2014. Expert Meeting sul dolore: Un percorso virtuoso SIMEUP 10 Congresso Nazionale Torino, 27-29 marzo 2014 Expert Meeting sul dolore: Un percorso virtuoso DOLORE DOLORE Problema trasversale Problema frequente 60% accessi in PS 60% pazienti oncologici 100%

Dettagli

OSPEDALE SENZA DOLORE

OSPEDALE SENZA DOLORE OSPEDALE SENZA PROTOCOLLO TERAPIA ANTALGICA PRONTO SOCCORSO Direttore: Dott.ssa Maria Serena Verzuri Imposta la terapia antalgica: medico di reparto Gestione terapia antalgica: medico di reparto Collaboratori:

Dettagli

sul territorio, in pronto soccorso, in reparto Gestione farmacologica del dolore: Esperienze a confronto

sul territorio, in pronto soccorso, in reparto Gestione farmacologica del dolore: Esperienze a confronto MI PUO CAPITARE! L URGENZA IN PEDIATRIA sul territorio, in pronto soccorso, in reparto Gestione farmacologica del dolore: Esperienze a confronto Emanuele Castagno S.C. Pediatria d Urgenza, OIRM, Torino

Dettagli

Informazione e consenso all anestesia

Informazione e consenso all anestesia Procedure invasive: dalla comunicazione medico-paziente al consenso informato Informazione e consenso all anestesia Roberto Zoppellari Direttore UO Anestesia e Rianimazione Ospedaliera roberto.zoppellari@unife.it

Dettagli

APPROPRIATEZZA della EGDS

APPROPRIATEZZA della EGDS APPROPRIATEZZA della EGDS Dr. P. Montalto U.O.C. Gastroenterologia OSPEDALE SAN JACOPO. GASTROENTEROLOGIA NELL ANZIANO Pisa, 28 settembre 2013 Totale: 60.626.442 abitanti ³65 anni: 12.301.537 abitanti

Dettagli

Follow up in pazienti guariti da tumore pediatrico

Follow up in pazienti guariti da tumore pediatrico Follow up in pazienti guariti da tumore pediatrico Eleonora Biasin - Oncoematologia Pediatrica Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino, Responsabile GIC Tossicità Tardiva e Secondi Tumori; Franca

Dettagli

P.E.D.I. Cards (Pediatric Equipment, Drug and Intubation)

P.E.D.I. Cards (Pediatric Equipment, Drug and Intubation) Uno strumento per ridurre rischi ed errori nell emergenza pediatrica Gaetano Tammaro e Guglielmo Imbrìaco Infermieri Terapia intensiva Rianimazione e 118 Elisoccorso Ospedale Maggiore, Bologna Gruppo di

Dettagli

PILLOLE D EMERGENZA/26 22 GENNAIO 2011. Pillole d Emergenza

PILLOLE D EMERGENZA/26 22 GENNAIO 2011. Pillole d Emergenza Joint Policy Statement Guidelines for Care of Children in the Emergency Department Dichiarazione politica comune - Linee guida per l assi- stenza pediatrica nei dipartimenti di emergenza American Academy

Dettagli

Dimensioni del problema

Dimensioni del problema SIMPOSIO La stipsi severa: attualità terapeutiche Dimensioni del problema Stefano Tardivo Dipartimento di Sanità Pubblica e Medicina di Comunità Università degli Studi di Verona FC (FUNCTIONAL CONSTIPATION)

Dettagli

La terapia del dolore

La terapia del dolore La terapia del dolore Dott. Piergiorgio Zuccaro Direttore Reparto Farmacodipendenza, Tossicodipendenza e Doping Dipartimento del Farmaco Istituto Superiore di Sanità Convegno ANALISI DELLA PRESCRIZIONE

Dettagli

ugolinelli.chiara@hsacco.it

ugolinelli.chiara@hsacco.it F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI nome CHIARA UGOLINELLI E-mail ugolinelli.chiara@hsacco.it Nazionalità Italiana Data di nascita 18/11/1980 ESPERIENZA LAVORATIVA Dal 16 Aprile

Dettagli

LA TERAPIA DEL DOLORE. Dott. Angelo Campagna U.O ONCOLOGIA Ospedale Fatebenefratelli Benevento

LA TERAPIA DEL DOLORE. Dott. Angelo Campagna U.O ONCOLOGIA Ospedale Fatebenefratelli Benevento LA TERAPIA DEL DOLORE Dott. Angelo Campagna U.O ONCOLOGIA Ospedale Fatebenefratelli Benevento DEFINIZIONE DI DOLORE "Un'esperienza sensitiva ed emotiva spiacevole, associata ad un effettivo o potenziale

Dettagli

SIMPOSIO Dalla qualità percepita alla percezione dell'errore medico Metodologia integrata per l'individuazione dell'errore medico

SIMPOSIO Dalla qualità percepita alla percezione dell'errore medico Metodologia integrata per l'individuazione dell'errore medico FONDAZIONE ARTURO PINNA PINTOR Creata nel 1977 Per la Verifica di Qualità delle cure - Per lo Studio della Medicina Interdisciplinare SIMPOSIO Dalla qualità percepita alla percezione dell'errore medico

Dettagli

4, VIA GIOVANNI PASCOLI -31033-CASTELFRANCO VENETO (TV)

4, VIA GIOVANNI PASCOLI -31033-CASTELFRANCO VENETO (TV) F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo PELLIZZATO NICOLA 4, VIA GIOVANNI PASCOLI -31033-CASTELFRANCO VENETO (TV) Telefono 0423 370007 +39 392 4537413 Fax 0423 491898

Dettagli

BRONCOSPASMO IN ANESTESIA

BRONCOSPASMO IN ANESTESIA Università degli Studi di Udine Facoltà di Medicina e Chirurgia BRONCOSPASMO IN ANESTESIA Dr. D. Santagati Clinica di Anestesia e Rianimazione Direttore: Prof. G. Della Rocca Caso clinico Pz. Maschio Età:

Dettagli

La terapia del dolore in pediatria

La terapia del dolore in pediatria La terapia del dolore in pediatria Dipartimento di Pediatria Sapienza Università di Roma S.S. Oncologia Pediatrica Dalla Teriaca All Harrison Narcotics Act Dalla Teriaca All Harrison Narcotics Act La terapia

Dettagli

DOLORE PSICHE E QUALITA DI VITA

DOLORE PSICHE E QUALITA DI VITA Convegno Nazionale Società Italiana di Chirurgia Ginecologica Endometriosi: patologia, clinica ed impatto sociale Sabato 8 Marzo 2014 - Bergamo ENDOMETRIOSI DOLORE PSICHE E QUALITA DI VITA A. Signorelli

Dettagli

CONGRESSO NAZIONALE. PRONTO SOCCORSO e NUOVE FUNZIONI : innovazioni e vincoli economici

CONGRESSO NAZIONALE. PRONTO SOCCORSO e NUOVE FUNZIONI : innovazioni e vincoli economici CONGRESSO NAZIONALE 6-8 maggio Como- Hotel Palace PRONTO SOCCORSO e NUOVE FUNZIONI : innovazioni e vincoli economici TRAUMA CRANICO LIEVE E NUOVI E VECCHI ANTICOAGULANTI QUALI STRATEGIE? Dott. Lerza Roberto

Dettagli

Il dolore e. il bambino: Dr.ssa Rossi Margherita. le diverse competenze. Bergamo, 7 Giugno 2013

Il dolore e. il bambino: Dr.ssa Rossi Margherita. le diverse competenze. Bergamo, 7 Giugno 2013 Il dolore e il bambino: le diverse competenze Bergamo, 7 Giugno 2013 Dr.ssa Rossi Margherita Cosa si fa in pronto soccorso? COSA SI DOVREBBE FARE? COSA SI FA IN PRONTO SOCCORSO? Dolore in ambito pediatrico

Dettagli

Che cosa è un epidurale?

Che cosa è un epidurale? CONTROLLO DEL DOLORE POST-OPERATORIO CON L ANALGESIA EPIDURALE Questo foglietto vuole essere un informativa per il paziente e la sua famiglia circa il controllo del dolore postoperatorio attraverso l utilizzo

Dettagli

Qual è il momento nel quale un malato può essere definito alla fine della vita? ( Il problema del denominatore )

Qual è il momento nel quale un malato può essere definito alla fine della vita? ( Il problema del denominatore ) Qual è il momento nel quale un malato può essere definito alla fine della vita? ( Il problema del denominatore ) 1. L imminenza della morte 2. Le preferenze e le aspettative del paziente 3. La gravità

Dettagli

La gestione del dolore nel paziente con mieloma: fra farmaci e consigli. Fabrizio Cavalloro

La gestione del dolore nel paziente con mieloma: fra farmaci e consigli. Fabrizio Cavalloro La gestione del dolore nel paziente con mieloma: fra farmaci e consigli Fabrizio Cavalloro CHE COSA E IL DOLORE E CHE FUNZIONE HA? IL DOLORE Il dolore è una esperienza spiacevole, sensoriale ed emozionale,

Dettagli

Eventi ECM 2014.xls N. PARTECIPANTI ORE CORSO SEDE. Firenze 6 60 7 LAMEZIA TERME 6 100 6. San Benedetto del Tronto. Vicenza 6 80 7.

Eventi ECM 2014.xls N. PARTECIPANTI ORE CORSO SEDE. Firenze 6 60 7 LAMEZIA TERME 6 100 6. San Benedetto del Tronto. Vicenza 6 80 7. ORE OBIETTIVO 84237 1 RUOLO DELL ECOGRAFIA IN ANESTESIA E RIANIMAZIONE: BLOCCHI NERVOSI ECOGUIDATI Firenze 6 60 7 CONTENUTI TECNICO-PROFESSIONALI (CONOSCENZE E COMPETENZE) SPECIFICI DI CIASCUNA PROFESSIONE,

Dettagli

Lecco e Provincia. A.A.T. 118 Lecco e Provincia. 18/12/2013 INTERPRETAZIONE ECG c/o A.R.E.U. Regione Lombardia

Lecco e Provincia. A.A.T. 118 Lecco e Provincia. 18/12/2013 INTERPRETAZIONE ECG c/o A.R.E.U. Regione Lombardia Nome SCIABONI STEFANO Indirizzo Telefono E-mail Nazionalità Italiana Data di nascita 23/03/1968 Luogo di nascita Monza ESPERIENZA LAVORATIVA Dal 01/06/2003 fino al 31/1/2014 Medico Emergenza Territoriale

Dettagli

Date (da a) 1972-1985 (1-3); 2000-2002(4) Nome e tipo di istituto di. Università G. D Annunzio Chieti-Pescara (1-3); istruzione o formazione

Date (da a) 1972-1985 (1-3); 2000-2002(4) Nome e tipo di istituto di. Università G. D Annunzio Chieti-Pescara (1-3); istruzione o formazione Formato europeo per il curriculum vitae Informazioni personali Nome Indirizzo Telefono 0871358478-9 Fax 0871358479 E-mail Amedeo Costantini (CSTMDA54E23G838I) via G.N. Durini, 5. 66100 CHIETI terapiadolore.chieti@asl2abruzzo.it

Dettagli

Analgesia e sedazione non farmacologia nel bambino

Analgesia e sedazione non farmacologia nel bambino AOU CAGLIARI IL DOLORE NEL BAMBINO: UN APPROCCIO MULTIDISCIPLINARE S.I.M.E.U.P. Analgesia e sedazione non farmacologia nel bambino dott.ssa Simona Caprilli Psicologa Psicoterapeuta 15 maggio 2010 POLICLINICO

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Silvia Rogante srogante@scamilloforlanini.rm.it / Nazionalità italiana Data di nascita 08/06/1977 ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

COGNOME NOME SALA ANDREA. Professione : Medico. Sede lavorativa AOU Maggiore della Carità Novara E-mail: lpwss@tin.it CURRICULUM

COGNOME NOME SALA ANDREA. Professione : Medico. Sede lavorativa AOU Maggiore della Carità Novara E-mail: lpwss@tin.it CURRICULUM COGNOME NOME SALA ANDREA Professione : Medico Sede lavorativa AOU Maggiore della Carità Novara E-mail: lpwss@tin.it CURRICULUM ISTRUZIONE E FORMAZIONE. Consegue il Diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Nome

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Nome INFORMAZIONI PERSONALI Nome sambuco monica Data di nascita 14/01/1970 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico OSPEDALE DI CIRCOLO E FONDAZIONE MACCHI

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

L uso della Checklist in Sala Operatoria

L uso della Checklist in Sala Operatoria PROGETTO SALE OPERATORIE SICURE (SOS. NET) Regione Emilia Romagna L uso della Checklist in Sala Operatoria 1 Congresso per Infermieri di Camera Operatoria San Marino 24 settembre 2011 ? Scatola vuota?

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Amministrazione Pacifici Angelo Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini Telefono dell ufficio 06 58703295

Dettagli

L emergenza e la terapia intensiva pediatrica in Italia: punti di forza e criticità. RUOLO DELL INFERMIERE

L emergenza e la terapia intensiva pediatrica in Italia: punti di forza e criticità. RUOLO DELL INFERMIERE AMIETIP- FIRENZE, 1 DICEMBRE 2011 L emergenza e la terapia intensiva pediatrica in Italia: punti di forza e criticità. RUOLO DELL INFERMIERE ACCADEMIA MEDICA INFERMIERISTICA DI EMERGENZA E TERAPIA INTENSIVA

Dettagli

LA NECESSITA DI INCREMENTARE LE CURE PALLIATIVE RIVOLTE AL NEONATO, AL BAMBINO E ALL ADOLESCENTE

LA NECESSITA DI INCREMENTARE LE CURE PALLIATIVE RIVOLTE AL NEONATO, AL BAMBINO E ALL ADOLESCENTE LA NECESSITA DI INCREMENTARE LE CURE PALLIATIVE RIVOLTE AL NEONATO, AL BAMBINO E ALL ADOLESCENTE E parte dell esperienza quotidiana che anche i bambini e gli adolescenti vengano colpiti da patologie a

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 03 Agosto 1973 Dirigente Medico Anestesista Qualifica Amministrazione ASL n 2 Olbia Tempio

Dettagli

Trattamento farmacologico del dolore episodico intenso in radioterapia

Trattamento farmacologico del dolore episodico intenso in radioterapia Trattamento farmacologico del dolore episodico intenso in radioterapia Dott. Fabio Ferrarese U.O.C. Radioterapia Oncologica OC Treviso Direttore: dott. Alessandro Gava Il dolore proviene da 4 siti fondamentali:

Dettagli

BTP e dolore procedurale in cure palliative Centro studi e ricerca ANTEA

BTP e dolore procedurale in cure palliative Centro studi e ricerca ANTEA BTP e dolore procedurale in cure palliative Centro studi e ricerca ANTEA 1. Il dolore procedurale (DP) è un fenomeno non trascurabile 2. Non esiste una definizione univoca del DP e pertanto non sono unanimamente

Dettagli

una sfida ancora aperta

una sfida ancora aperta INDROME DI PRADER WILL E ANESTESIA una sfida ancora aperta Dott.ssa Mirella Bojardi Istituto di Anestesia e Rianimazione 1 Servizio di Anestesia, Rianimazione, Terapia Intensiva e Terapia del Dolore Università

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono MAGENTA PAOLO E-mail paolo.magenta@tin.it Nazionalità Italiana Data di nascita 28 OTTOBRE

Dettagli

TRATTAMENTO DEL DOLORE POSTOPERATORIO

TRATTAMENTO DEL DOLORE POSTOPERATORIO TRATTAMENTO DEL DOLORE POSTOPERATORIO SITUAZIONE ALGICA MAGGIORE PERIDURALE CONTINUA Analgesia OPPURE PERINERVOSO CONTINUO + AD ORARI FISSI OPPURE ENDOVENOSO CONTINUO * + AD ORARI FISSI * in mancanza di

Dettagli

Gestione dell insufficienza respiratoria acuta in autoambulanza: la CPAP pre-ospedaliera

Gestione dell insufficienza respiratoria acuta in autoambulanza: la CPAP pre-ospedaliera L INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA DAL TERRITORIO ALLA MEDICINA D URGENZA Nola 28 SETTEMBRE 2010 Gestione dell insufficienza respiratoria acuta in autoambulanza: la CPAP pre-ospedaliera Pietro Di Cicco

Dettagli

INFORMAZIONI. SULL ANESTESIA in età pediatrica PER UN CONSENSO INFORMATO E CONSAPEVOLE

INFORMAZIONI. SULL ANESTESIA in età pediatrica PER UN CONSENSO INFORMATO E CONSAPEVOLE INFORMAZIONI SULL ANESTESIA in età pediatrica PER UN CONSENSO INFORMATO E CONSAPEVOLE Orientarsi n. 57 Supplemento d informazione a Diario di Bordo - Reg.Tribunale di Bologna n. 6759 del 31/12/97 Gentili

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Nazionalità Ilenia Romagnino Italiana Data di nascita 15/09/1981 ESPERIENZA LAVORATIVA 11/2006 a 06/2007

Dettagli

EFFICACIA DELLA FISIOTERAPIA RESPIRATORIA POST ESTUBAZIONE NEI NEONATI RICOVERATI IN TERAPIA INTENSIVA NEONATALE

EFFICACIA DELLA FISIOTERAPIA RESPIRATORIA POST ESTUBAZIONE NEI NEONATI RICOVERATI IN TERAPIA INTENSIVA NEONATALE Centro Studi EBP Ausl Cesena EFFICACIA DELLA FISIOTERAPIA RESPIRATORIA POST ESTUBAZIONE NEI NEONATI RICOVERATI IN TERAPIA INTENSIVA NEONATALE Elena Balestri, Lorenzo Freschi fisioterapisti U.O.M.R. Ospedale

Dettagli

Attuale Gestione della Terapia Anticoagulante

Attuale Gestione della Terapia Anticoagulante Attuale Gestione della Terapia Anticoagulante Furio Colivicchi Dipartimento Cardiovascolare ACO S.Filippo Neri Roma Dicumarolici e Prevenzione dello Stroke nella FA non valvolare Per oltre 60 anni gli

Dettagli

Riflessioni etiche e professionali. Dr. L. Fabbro 1. Servizio di Anestesia e Rianimazione - Bolzano

Riflessioni etiche e professionali. Dr. L. Fabbro 1. Servizio di Anestesia e Rianimazione - Bolzano Riflessioni etiche e professionali Dr. L. Fabbro 1. Servizio di Anestesia e Rianimazione - Bolzano Progressi nella scienza e ricerca miglior cura delle malattie allungamento della vita miglioramento qualità

Dettagli

C U R R I C U L U M B R E V E F O R M A T I V O E P R O F E S S I O N A L E D O T T. S S A G E R O L M I N A C A L A B R E S E

C U R R I C U L U M B R E V E F O R M A T I V O E P R O F E S S I O N A L E D O T T. S S A G E R O L M I N A C A L A B R E S E C U R R I C U L U M B R E V E F O R M A T I V O E P R O F E S S I O N A L E D O T T. S S A G E R O L M I N A C A L A B R E S E DATI PERSONALI ISTRUZIONE Data di nascita: 08/12/1962 Luogo di nascita: Gravina

Dettagli

ASPIRAZIONE delle VIE AEREE

ASPIRAZIONE delle VIE AEREE Associazione Riabilitatori Insufficienza Respiratoria ASPIRAZIONE delle VIE AEREE Marta Lazzeri Azienda Ospedaliera Ospedale Niguarda Ca' Granda DEFINIZIONE PROCEDURA ATTUATA ALLO SCOPO DI RIMUOVERE SECREZIONI

Dettagli

Aphasia United www.aphasiaunited.org Raccomandazioni di Best Practice per l'afasia Introduzione

Aphasia United www.aphasiaunited.org Raccomandazioni di Best Practice per l'afasia Introduzione Aphasia United www.aphasiaunited.org Raccomandazioni di Best Practice per l'afasia Introduzione L'afasia è una disabilità acquisita della comunicazione dovuta ad un danno alle aree cerebrali del linguaggio,

Dettagli

S-24 Pag. 1 di 1 Redatto da Data redazione N revisione 1 CURRICULUM EUROPEO MM MATTARELLA. USL 6 Livorno P.O. Piombino Via Forlanini

S-24 Pag. 1 di 1 Redatto da Data redazione N revisione 1 CURRICULUM EUROPEO MM MATTARELLA. USL 6 Livorno P.O. Piombino Via Forlanini Pag. di FF FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE II INFORMAZIONI PERSONALIII I Nome Indirizzo AA ANGELINI MM MATTEO ATTARELLA,, 5702, VENTURINA V 9, VIA V MM MATTARELLA Telefono 32833092 Fax E-mail matteoangelin

Dettagli

Piano terapeutico per la prescrizione di Vildagliptin/metformina per il trattamento del diabete mellito di tipo 2

Piano terapeutico per la prescrizione di Vildagliptin/metformina per il trattamento del diabete mellito di tipo 2 Allegato 1 (GU 272 del 20 vembre 2013) Piano terapeutico per la prescrizione di Vildagliptin/metformina per il trattamento del diabete mellito di tipo 2 Aziende Sanitarie, individuate dalle Regioni e dalle

Dettagli

Riunione SIED Piemonte Asti 8/11/2013 LA COLONSCOPIA DI QUALITA SEDAZIONE E COMFORT

Riunione SIED Piemonte Asti 8/11/2013 LA COLONSCOPIA DI QUALITA SEDAZIONE E COMFORT Riunione SIED Piemonte Asti 8/11/2013 LA COLONSCOPIA DI QUALITA SEDAZIONE E COMFORT Dott.ssa Stefania Caronna SCDU Gastroenterologia AO Città della Salute e della Scienza di Torino OBIETTIVI DELLA SEDAZIONE

Dettagli

Palliative Care in Older Patients

Palliative Care in Older Patients Palliative Care in Older Patients Perchèla cura palliativa degli anziani sta diventando una prioritàsanitaria mondiale? 1) Population Ageing Chi cura chi Proiezioni in % 2) Polipatologie croniche Cause

Dettagli

E-mail istituzionale Francesca.blasi@ospedale monaldi.it

E-mail istituzionale Francesca.blasi@ospedale monaldi.it CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Blasi Data di nascita Francesca Qualifica Anestesista Amministrazione AO Monaldi Incarico Attuale Dir Med I livello Numero telefonico 0817062762 dell

Dettagli

Piano Terapeutico per la prescrizione di Incretine/inibitori DPP-4 nel trattamento del diabete tipo 2 (aggiornamento luglio 2014)

Piano Terapeutico per la prescrizione di Incretine/inibitori DPP-4 nel trattamento del diabete tipo 2 (aggiornamento luglio 2014) Piano Terapeutico per la prescrizione di Incretine/inibitori DPP-4 nel trattamento del diabete tipo 2 (aggiornamento luglio 2014) (Da compilarsi online ai fini della rimborsabilità a cura dei centri specializzati,

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE PER L INSERIMENTO DI FARMACI NON PRESENTI NEL PTR IDROMORFONE

SCHEDA DI VALUTAZIONE PER L INSERIMENTO DI FARMACI NON PRESENTI NEL PTR IDROMORFONE RICHIESTA DI INSERIMENTO IN PTR DI CLORIDRATO ATC N02AA03 (JURNISTA ) Presentata da Componente Commissione Prontuario Terapeutico Regionale In data: novembre 2007 Per le seguenti motivazioni (sintesi):

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. FORNACIARI ERSILIA Data di nascita 21/11/1978. Dirigente ASL I fascia - SALA OPERATORIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. FORNACIARI ERSILIA Data di nascita 21/11/1978. Dirigente ASL I fascia - SALA OPERATORIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome FORNACIARI ERSILIA Data di nascita 21/11/1978 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio DIRIGENTE MEDICO ASP DI CALTANISSETTA Dirigente ASL I

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. SS di TERAPIA ANTALGICA E CURE PALLIATIVE PEDIATRICHE. Servizio Procedure

CARTA DEI SERVIZI. SS di TERAPIA ANTALGICA E CURE PALLIATIVE PEDIATRICHE. Servizio Procedure CARTA DEI SERVIZI SS di TERAPIA ANTALGICA E CURE PALLIATIVE PEDIATRICHE Servizio Procedure Informazioni generali Gentile utente, la preghiamo di esaminare le indicazioni contenute in questa Carta dei Servizi

Dettagli

PARTECIPA ai seguenti gruppi di studio: Data di nascita 12 12 1967. N. Tel Ufficio 883880 Fax Uffico. www.aocatanzaro.it

PARTECIPA ai seguenti gruppi di studio: Data di nascita 12 12 1967. N. Tel Ufficio 883880 Fax Uffico. www.aocatanzaro.it CURRICULUM VITAE Dott.CITTADINO MARILENA Cognome Nome Cittadino marilena Data di nascita 12 12 1967 Qualifica Dirigente medico Amministrazione AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE CIACCIO Incarico Attuale Dirigente

Dettagli

Report dei gruppi di lavoro >> [ Mieloma multiplo ]

Report dei gruppi di lavoro >> [ Mieloma multiplo ] Report dei gruppi di lavoro >> [ Mieloma multiplo ] Relatore: M.T. PETRUCCI 27-28 ottobre 2008 Borgo S. Luigi Monteriggioni (Siena) Mieloma multiplo - Copyright FSE 1 Gruppo di lavoro 2 [ Mieloma multiplo]

Dettagli

fenomeno nuovo e potenzialmente distinto da esse?

fenomeno nuovo e potenzialmente distinto da esse? { Il dolore cronico in Medicina Generale -Approccio al sintomo/malattia dolore : osservatorio privilegiato del MG, basso impatto tecnologico, alta componente relazionale. L episodio algico si inquadra

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM PIANO DIDDATICO DEL MASTER IN CHIRURGIA TROPICALE E DELLE EMERGENZE UMANITARIE. A.A. 00-0 Denominazione Moduli Denominazione insegnamenti ORE di didattica frontale per insegnamento CFU tot. Per modulo

Dettagli

NELLE GRANDI EMERGENZE

NELLE GRANDI EMERGENZE MESSINA, 7-9 novembre 2008 TRIAGE DI MASSA IN ETÀ PEDIATRICA NELLE GRANDI EMERGENZE COL. ME. ANTONIO MASETTI DIREZIONE GENERALE DELLA SANITA MILITARE COMMISSIONE NAZIONALE MAXIEMERGENZE S.I.M.E.U.P. TRIAGE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA Corso di Laurea in Infermieristica - Sede Reggio Emilia L EQUIPE MULTIDIMENSIONALE NEL PROCESSO DI SVEZZAMENTO DALLA VENTILAZIONE

Dettagli

Fratture vertebrali in osteoporosi: trattamento

Fratture vertebrali in osteoporosi: trattamento Martedì Salute GAM 3 dicembre 2013 Fratture vertebrali in osteoporosi: trattamento Dott. Antonio Bruno Chirurgia i Vertebrale Clinica Cellini, Torino Resp. Dott J. Demangos OSTEOPOROSI Disordine scheletrico

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

Istituto Scientifico Ospedale San Raffaele Milano. Dipartimento di Anestesia e Rianimazione Direttore Prof. Luigi Beretta

Istituto Scientifico Ospedale San Raffaele Milano. Dipartimento di Anestesia e Rianimazione Direttore Prof. Luigi Beretta Istituto Scientifico Ospedale San Raffaele Milano Dipartimento di Anestesia e Rianimazione Direttore Prof. Luigi Beretta DOLORE ACUTO POSTOPERATORIO E TECNICHE DI ANALGESIA Francesco Deni Laura Corno DEFINIZIONE..Il

Dettagli

USO DI ANTIBIOTICI E RISCHIO DI EPATOTOSSICITÀ NELLA POPOLAZIONE GENERALE PEDIATRICA

USO DI ANTIBIOTICI E RISCHIO DI EPATOTOSSICITÀ NELLA POPOLAZIONE GENERALE PEDIATRICA USO DI ANTIBIOTICI E RISCHIO DI EPATOTOSSICITÀ NELLA POPOLAZIONE GENERALE PEDIATRICA CARMEN FERRAJOLO Centro di Farmacovigilanza e Farmacoepidemiologia, Regione Campania Seconda Universitá di Napoli Dpt

Dettagli

L ANESTESIA. Cos è ed a cosa serve. Notizie utili per il paziente. Presentazione

L ANESTESIA. Cos è ed a cosa serve. Notizie utili per il paziente. Presentazione Provincia Autonoma di Trento Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari via Degasperi, 79-38100 - Trento Dipartimento Anestesia e Rianimazione Direttore: dr. Edoardo Geat U.O. Anestesia e Rianimazione

Dettagli

Linee Guida per Sepsi Severa e Shock Settico

Linee Guida per Sepsi Severa e Shock Settico Linee Guida per Sepsi Severa e Shock Settico Carlo Feo Sezione e U.O. di Chirurgia Generale Università degli Studi di Ferrara Azienda Ospedaliero - Universitaria di Ferrara Introduzione Costituzione di

Dettagli

UNITA OPERATIVA DI PRONTO SOCCORSO PROCEDURA N. 27 FONTE: DOTT. CASAGRANDE TRASPORTO SANITARIO SECONDARIO TRASPORTI SANITARI

UNITA OPERATIVA DI PRONTO SOCCORSO PROCEDURA N. 27 FONTE: DOTT. CASAGRANDE TRASPORTO SANITARIO SECONDARIO TRASPORTI SANITARI UNITA OPERATIVA DI PRONTO SOCCORSO PROCEDURA N. 27 FONTE: DOTT. CASAGRANDE TRASPORTO SANITARIO SECONDARIO TRASPORTI SANITARI TRASPORTO SANITARIO Trasporto primario: trasferimento di un paziente dal luogo

Dettagli

Scuola di specializzazione in ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA.

Scuola di specializzazione in ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA. Scuola di specializzazione in ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA. La Scuola di specializzazione in Anestesia Rianimazione e Terapia Intensiva afferisce all Area Servizi clinici sotto area Servizi

Dettagli

Data di nascita 07.11.1967

Data di nascita 07.11.1967 F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo BRITTI ROMANO DOMENICO MARCELLO MASSIMO Piazza Sant Anna 2 89128 Reggio Calabria Telefono 0965/896500 Fax 0965/896500 E-mail

Dettagli

PROCEDURA AZIENDALE REV. 0 Pag. 1 / 8. Rev. Data Causale Approvazione 0 Agosto 2011 Prima emissione Comitato per il Rischio

PROCEDURA AZIENDALE REV. 0 Pag. 1 / 8. Rev. Data Causale Approvazione 0 Agosto 2011 Prima emissione Comitato per il Rischio PROCEDURA AZIENDALE REV. 0 Pag. 1 / 8 Stato delle Modifiche Rev. Data Causale Approvazione 0 Agosto 2011 Prima emissione Comitato per il Rischio 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE Lo scopo della presente

Dettagli

Domenico Vadalà. Dirigente medico Azienda Sanitaria n.9 Locri. infoweb@locrisanita.it

Domenico Vadalà. Dirigente medico Azienda Sanitaria n.9 Locri. infoweb@locrisanita.it INFORMAZIONI PERSONALI Nome Domenico Vadalà Data di nascita 08.12.1951 Qualifica Amministrazione Dirigente medico Azienda Sanitaria n.9 Locri Incarico attuale Responsabile Struttura Operativa Semplice

Dettagli

Alla ricerca delle prove di efficacia

Alla ricerca delle prove di efficacia Ozzano dell Emilia EBVM e accesso a informazioni evidence-based 14 marzo 2009 Claudio Fabbri Biblioteca Centralizzata Polo Scientifico-Didattico di Rimini Università degli Studi di Bologna Alla ricerca

Dettagli

TECNICHE DI ANESTESIA

TECNICHE DI ANESTESIA Aspetti anestesiologici nella chirurgia protesica del ginocchio Dott. Angelo Chierichini Università Cattolica del Sacro Cuore Ist. di Anestesiologia e Rianimazione TECNICHE DI ANESTESIA Generale Tronculare

Dettagli

Pediatric Alarm. Intercettamento precoce del peggioramento clinico. C. Bondone, I. Bergese, M.C. Rossi, A. F. Urbino

Pediatric Alarm. Intercettamento precoce del peggioramento clinico. C. Bondone, I. Bergese, M.C. Rossi, A. F. Urbino Pediatric Alarm Intercettamento precoce del peggioramento clinico C. Bondone, I. Bergese, M.C. Rossi, A. F. Urbino Centro di Riferimento SIMEUP Torino, Ospedale Infantile Regina Margherita REGIONE PIEMONTE

Dettagli

Impatto epidemiologico. nel Veneto. Dott. Carlo Andrea Franchini Garda SIMG Verona

Impatto epidemiologico. nel Veneto. Dott. Carlo Andrea Franchini Garda SIMG Verona Impatto epidemiologico del dolore lombare cronico nel Veneto Dott. Carlo Andrea Franchini Garda SIMG Verona Il Mal di Schiena (Agenzia Regionale Sanità_Friuli Ven.Giulia, 2008) quasi l 80% della popolazione

Dettagli

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci Choice of Initial Anticoagulant Regimen in Patients With Proximal DVT In patients with acute DVT of the leg, we

Dettagli

1st page. Cosa dovrebbero sapere i genitori a proposito della sicurezza radiologica nella Radiologia Interventistica Pediatrica

1st page. Cosa dovrebbero sapere i genitori a proposito della sicurezza radiologica nella Radiologia Interventistica Pediatrica 1st page Cosa dovrebbero sapere i genitori a proposito della sicurezza radiologica nella Radiologia Interventistica Pediatrica 1 2nd page Le tecniche di produzione di immagini aiutano i medici a vedere

Dettagli

Al Gaslini e per il Gaslini

Al Gaslini e per il Gaslini Al Gaslini e per il Gaslini Calendario delle iniziative Istituzionali del mese di Settembre 2015 Seminari, Convegni, Congressi, Corsi, Aggiornamento dei Piani Formativi Aziendali Data / Ora / Luogo Titolo

Dettagli

Anestesia degli animali da laboratorio

Anestesia degli animali da laboratorio Anestesia degli animali da laboratorio Dott.ssa V. Pagano Dottorato in Anestesiologia degli animali La sperimentazione animale è parte integrante della ricerca medico chirurgica ed ha lo scopo di studiare

Dettagli

Ranitidina. Enrico Valletta UOC Pediatria Forlì. lunedì 31 maggio 2010

Ranitidina. Enrico Valletta UOC Pediatria Forlì. lunedì 31 maggio 2010 Ranitidina Enrico Valletta UOC Pediatria Forlì 1 Christian Albert Theodor Billroth (Bergen auf Rügen, 26 agosto 1829 Abbazia, 6 febbraio 1894) 2 3 4 5 Ranitidina Indicazioni Esofagite Iperacidità gastrica

Dettagli

A CURA DI MARCO ZUCCONI INFERMIERE COORDINATORE PRESSO CHIRURGIA TORACICA AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA PREVENIRE GLI ERRORI, IMPARARE DAGLI ERRORI

A CURA DI MARCO ZUCCONI INFERMIERE COORDINATORE PRESSO CHIRURGIA TORACICA AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA PREVENIRE GLI ERRORI, IMPARARE DAGLI ERRORI 15 A CURA DI MARCO ZUCCONI INFERMIERE COORDINATORE PRESSO CHIRURGIA TORACICA AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA PREVENIRE GLI ERRORI, IMPARARE DAGLI ERRORI MANUALE DI SICUREZZA IN SALA OPERATORIA RACCOMANDAZIONI

Dettagli

P R O G E T TO O S P E D A L E S E N Z A D O L O R E a cura del Comitato Ospedale senza Dolore

P R O G E T TO O S P E D A L E S E N Z A D O L O R E a cura del Comitato Ospedale senza Dolore P R O G E T TO O S P E D A L E S E N Z A D O L O R E a cura del Comitato Ospedale senza Dolore La diffusione di una cultura della terapia del dolore e delle cure palliative può consentire un risultato

Dettagli

Le fonti di documentazione per la farmacovigilanza e le interazioni tra farmaci

Le fonti di documentazione per la farmacovigilanza e le interazioni tra farmaci Le fonti di documentazione per la farmacovigilanza e le interazioni tra farmaci Domenico Motola, PhD Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche Unità di Farmacologia Università di Bologna le interazioni

Dettagli

Conclusioni scientifiche

Conclusioni scientifiche Allegato II Conclusioni scientifiche e motivi della revoca o variazione dei termini delle autorizzazioni all immissione in commercio e spiegazione dettagliata delle differenze rispetto alla raccomandazione

Dettagli

La terapiadel dolore acuto nell anziano. Daniele Coen AO Ospedale Niguarda Ca Granda- Milano

La terapiadel dolore acuto nell anziano. Daniele Coen AO Ospedale Niguarda Ca Granda- Milano La terapiadel dolore acuto nell anziano Daniele Coen AO Ospedale Niguarda Ca Granda- Milano Emergency Orthogeriatrics I problemi aperti 1. Riconoscere la presenza di dolore 2. Scegliere il farmaco adeguato

Dettagli

FEDERAZIONE REGIONALE DEGLI ORDINI DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

FEDERAZIONE REGIONALE DEGLI ORDINI DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA FEDERAZIONE REGIONALE DEGLI ORDINI DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA c/o ORDINE PROVINCIALE DEI MEDICI-CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI DI PORDENONE 33170 PORDENONE

Dettagli

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA E RIANIMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FOGGIA

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA E RIANIMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FOGGIA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA E RIANIMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FOGGIA STATUTO E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 E istituita la Scuola di Specializzazione in Anestesia e Rianimazione presso

Dettagli

IL FIGLIO MALATO. LE CURE PRE E PERINATALI: LA COMFORT CARE. Elvira Parravicini, MD Assistant Professor of Clinical Pediatrics

IL FIGLIO MALATO. LE CURE PRE E PERINATALI: LA COMFORT CARE. Elvira Parravicini, MD Assistant Professor of Clinical Pediatrics IL FIGLIO MALATO. LE CURE PRE E PERINATALI: LA COMFORT CARE Elvira Parravicini, MD Assistant Professor of Clinical Pediatrics Morgan Stanley Children s Hospital of NY Presbyterian at Columbia University

Dettagli

Domanda. Un vostro paziente necessita urgentemente di un farmaco antidolorifico. Come potete somministrarlo in modo meno invasivo? Risposta.

Domanda. Un vostro paziente necessita urgentemente di un farmaco antidolorifico. Come potete somministrarlo in modo meno invasivo? Risposta. Domanda. Un vostro paziente necessita urgentemente di un farmaco antidolorifico. Come potete somministrarlo in modo meno invasivo? Risposta. Dispositivo senza ago per la somministrazione di farmaci per

Dettagli

DIRIGENTE MEDICO 1 LIVELLO AZIENDA OSPEDALIERA 'S. MARIA' - TERNI Dirigente - ANESTESIA E RIANIMAZIONE

DIRIGENTE MEDICO 1 LIVELLO AZIENDA OSPEDALIERA 'S. MARIA' - TERNI Dirigente - ANESTESIA E RIANIMAZIONE INFORMAZIONI PERSONALI Nome TOSONE CARLO Data di nascita 29/07/1955 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio DIRIGENTE MEDICO 1 LIVELLO AZIENDA OSPEDALIERA 'S. MARIA' -

Dettagli

EMERGENZA CARDIO RESPIRATORIA

EMERGENZA CARDIO RESPIRATORIA EMERGENZA CARDIO RESPIRATORIA Nel 1969 la World Federation of Societies of Anaesthesia, basandosi sui lavori di Safar e collaboratori, diffuse, per la prima volta, una metodologia d'approccio agli stati

Dettagli

È EFFICACE LO SCREENING PER LA DEPRESSIONE

È EFFICACE LO SCREENING PER LA DEPRESSIONE Lo screening e il trattamento della depressione. Quali sono le strategie più convenienti? Recentemente, due articoli e un editoriale sono apparsi sul British Medical Journal per discutere dei programmi

Dettagli