Disposizioni applicative per gli utenti versione 9.9

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Disposizioni applicative per gli utenti e-frachtbrief@ versione 9.9"

Transcript

1 Disposizioni applicative per gli utenti versione 9.9 A tutte le sedi Indice 1 INTRODUZIONE NATURA DEGLI IMBALLAGGI CONVERSIONE DEI MODULI CANCELLARE NUMERO E DATA DELL ARRIVO ADEGUAMENTI SECONDO LE NECESSITÀ DOGANALI MOVEMENT REFERENCE NUMBER (MRN) ESENZIONE DICHIARAZIONE DOGANALE PER CUV FAR APPARIRE LA STAMPIGLIA T FAR APPARIRE EXPORT MASCHERA RACCOLTA DATI ROLA CONTROLLI ADDIZIONALI PER SPEDIZIONI TEC INDICAZIONI AMPLIATI NELL INFORMAZIONE SULLA SPEDIZIONE USCITA AL CONFINE INVII VARIE Pagina 1/

2 1 Introduzione Dal troverà applicazione produttiva una nuova versione 9.9 del La stessa contiene le modifiche di seguito specificate. 2 Natura degli imballaggi L Annexe 30 A al Regolamento per l esecuzione del Codice Doganale regolamenta l indicazione dei dati necessari all accesso sommario in sicurezza. Secondo il citato Regolamento la base dei codici d imballaggio è formata dalla Disposizione UNECE n 21. Dal momento che la citata Disposizione UNECE comprende più di 300 indicazioni al fine di garantire una registrazione efficiente nella ldv si è provveduto a a. limitare l elenco alle registrazioni con effetto sul traffico ferroviario b. implementare una raccolta dati graduale 1 livello include il tipo d imballaggio 2 livello Include ulteriori caratteristiche del tipo d imballaggio, come il materiale, ecc. Attraverso il punto ulteriori seguono altre registrazioni del 1 livello Con l aggiunta di una nuova riga riferita alla merce l indicazione tipo della quantità degli imballaggi è 1 e la casella imballaggi è vuota. Cliccando con il mouse sulla casella imballaggio si apre il primo livello dei tipi d imballaggio. Qualora l indicazione desiderata si trovi su tale livello e non si abbia una freccia diversificativa ( ) verso un secondo livello, l indicazione può essere accettata direttamente. Nel caso in cui accanto all indicazione dovesse trovarsi una freccia diversificativa ( ) necessita provvedere ad una più precisa definizione della natura dell imballaggio specificandone il materiale, le caratteristiche, ecc. Attraverso l indicazione Zusätzliche /( ulteriori ) è possibile far apparire ulteriori tipi d imballaggio del primo livello. Anche qui accanto alle registrazioni si trovano delle frecce diversificative ( ) di passaggio in un 2 livello al fine di una scelta ben definita dalla quale è possibile desumere il codice della natura dell imballaggio. - Pagina 2/

3 Successivamente all accettazione della natura desiderata dell imballaggio il suo codice viene indicato nella casella imballaggio e viene precisata la sua denominazione mediante Tooltipp. In lettera di vettura e/o nella casella omonima dell elenco carri dopo il numero appaiono prima il codice tra parentesi e successivamente il testo dell imballo del 1 livello. Annotazione: in caso di mancato rintrovamento di tipi d imballaggio occorrenti contattare il consulente del sistema competente. Rimane illesa da tale adeguamento la registrazione degli imballaggi vuoti RID. Il tipo di registrazione è identico sia sulla maschera carri che UTI che Rola! - Pagina 3/

4 2.1 Conversione dei moduli Per i moduli si provvede ad un unica conversione dei codici d imballaggio secondo la seguente schematica: vecchio codice Vecchia denominazione NUOVO codice NUOVA denominazione 10 senza imballaggio NE non imballato 20 carro NA non disponibile 30 pezzo PK pacco/collo 40 pacchetto PC Pacchetto 50 cassa CH cassa 60 mit Folie geschrumpft SW imballato in fogli di plastica termoretratabili 70 bottiglia NA-C bottiglia 80 cartone CT cartone 90 botte BA botte (Barrel) 100 sacco SA sacco 110 recipiente BI recipiente 120 bidone CI bidone 130 secchio BJ secchio 140 balla BN balla, non pressato 150 rotolo RO rotolo 160 mazzo BH mazzo 170 recipiente a freddo NA-H recipiente a freddo 180 tambur per cavi DR tamburo, botte 190 imballaggio combinato NA-G imballaggio combinato 200 imballo lamiere fini NA-B imballo lamiere fini 210 imballaggio grande (IBC) NA-E imballaggio grande (IBC) 220 bottiglia grande NA-D bottiglia grande 230 botte a pressione NA-A botte a pressione 240 fascio di botti BE fascio 250 imballaggio grande NA-F imballaggio grande 260 Coil CL Coil 270 container a serbatoio CN Container 3 Cancellare numero e data dell arrivo Un eventuale modifica della stazione destinataria di spedizioni i cui carri sono già arrivati nella loro stazione destinataria cancella il numero d arrivo già digitato nonché la rispettiva data. Lo status del trasporto viene rinvertito da AZ/BE/BM in GB. E inoltre possibile annullare manualmente uno status AZ/BE/BM non desiderato. A tale scopo marcare la rispettiva spedizione nella cartella registrazione Empfang / ricevimento e scegliere il comando Empfangsdatum löschen /( cancella data ricevimento ) dal menu context. - Pagina 4/

5 Dopo la conferma di una richiesta di sicurezza verranno cancellati il numero e la data d arrivo. Successivamente, e purché il percorso del carro non sia stato ancora terminato, al momento dell arrivo del carro nella nuova stazione destinataria RTLM provvederà nuovamente all indicazione automatica dello status o AZ o BE il chè attiva la registrazione del ricevimento. In alternativa è possibile provvedere alla messa a disposizione manuale della spedizione. 4 Adeguamenti secondo le necessità doganali 4.1 Movement Reference Number (MRN) Al fine dell indicazione del numero di riferimento di spedizione (Movement Reference Number, cioè MRN) comunicato dalla dogana all atto della presentazione nonché dell indicazione del codice Administrative Reference Code (ARC) necessario ai fini del diritto doganale è stata implementata una propria tabella MRN sulle maschere carri, UTI e RoLa. Attraverso la colonna Typ/(tipo) è possibile scegliere il tipo MRN e/o ARC. Vengono applicati i seguenti tipi: - E MRN in caso di avvenuta prenotazione d invio - T MRN in caso di avvenuta prenotazione di spedizione - TS MRN in caso di avvenuta prenotazione di spedizione con dati in sicurezza - EXS MRN in caso di avvenuta separata prenotazione sommaria d uscita da parte del mittente - ENS MRN in caso di avvenuta separata prenotazione sommaria d entrata da parte del mittente - ARC Administrative Reference Code necessario ai fini del diritto doganale Nella casella Nr. digitare il numero a 18 cifre indicato dal posto di dogana. Con il tasto F11 è possibile copiare le registrazioni marcate dalla tabella MRN per incollarle nella tabella MRN del successivo carro già presente, mentre il tasto F12 serve per copiare e - Pagina 5/

6 incollare le registrazioni marcate nella tabella MRN di tutti i successivi carri già presenti. Tale funzione, però, trova applicazione soltanto sulla maschera carri. Annotazione: Di principio è obbligo del mittente provvedere alle indicazioni necessarie alla dichiarazione doganale! 4.2 Esenzione dichiarazione doganale per CUV Carri vuoti spediti quali mezzi di trasporto che quindi sono soggetti al Contratto d uso CUV non devono seguire alcuna procedura di spedizione nei sensi del Diritto doganale. Né consegue che per spedizioni CUV non viene effettuata la registrazione della presentazione alla dogana. L attivazione del checkbox CUV disattiva le caselle dedicate a indicazioni doganali sulla cartella dati carro. 4.3 Far apparire la stampiglia T L applicazione serve anche a far apparire l annotazione T nella casella l.d.v. 99 Zollamtliche Vermerke /( annotazioni doganali ). La marcatura del checkbox T1 sul livello spedizione fa apparire La marcatura per le spedizioni UTI dev essere effettuata nella casella T1 della maschera UTI. Se tutte le UTI dovessero avere lo stesso status, appare T1 (v. fig. di sopra). Se la spedizione è composta da UTI con status T diversi, appare 4.4 Far apparire EXPORT Accanto alla stampiglia T ora viene sostenuta anche la visualizzazione della stampiglia Export nella casella l.d.v. 21. Per garantire la citata visualizzazione marcare la spedizione quale spedizione export nella cartella dati carro oppure sul livello UTI. - Pagina 6/

7 L attivazione di tale checkbox sul livello spedizione (cartella dati carro) attiva l annotazione EXPORT in grandi lettere nella casella l.d.v. 21. Per le spedizioni UTI la parola EXPORT in lettera di vettura appare esclusivamente nel caso in cui il checkbox Export è stato attivato per tutte le UTI della spedizione in oggetto oppure se l attivazione del checkbox è stata effettuata su livello spedizione. Altrimenti l annotazione EXPORT appare accanto alla rispettiva UTI nella colonna Besonderheit / ( particolarità ) dell elenco carri. Annotazione: Ai fini dell obbligo di marcatura quale EXPORT fanno fede le rispettive disposizioni della K6 Servizio Doganale nel Traffico Ferroviario!!! 5 Maschera raccolta dati RoLa La tabella merci è stata integrata nel suo totale nella maschera RoLa. La procedura di registrazione non si distingue da quella delle maschere carri e UTI. - Pagina 7/

8 6 Controlli addizionali per spedizioni TEC Sono stati ampliati i controlli all atto dell uscita dalla maschera UTI ossia nel momento dell approvazione. In futuro sarà indispensabile la disponibilità - per container del prefisso + numero + cifra di controllo - per WAB/(casse mobili) del numero - per SAL/(semirimorchi) del numero Altrimenti non sarà possibile provvedere all approvazione della spedizione ossà all uscita dalla maschera UTI. Inoltre, all uscita dalla maschera UTI verrà controllato se la somma dei pesi delle merci indicate nella tabella merci UTI corrisponda esattamente alla massa della merce. In caso di incoerenza verrà indicato un errore. 7 Indicazioni ampliati nell informazione sulla spedizione 7.1 Uscita al confine L uscita al confine viene documentata nella casella omonima dell informazione sulla spedizione. Viene indicato il momento precisando se lo stesso è stato indicato automaticamente o manualmente. In caso di un indicazione manuale dell avvenuta uscita viene anche precisata la persona che ha curato tale status. 7.2 Invii Successivamente al risultato di plausibilità in una tabella verranno fatti presenti tutti gli invii provocati automaticamente o per mail. Al fine di poter raggiungerli è stata inserita una barra tipo scroll sull orlo destro dell informazione sulle spedizioni. - Pagina 8/

9 Colonne: Trigger (scatto) per l invio della spedizione - O Orginale (invio XML automatico a un IF attivato dall approvazione) - U Update (invio XML automatico a un IF attivato da un update) - S Storno (invio XML automatico a un IF attivato da un annullamento) - F Freigabe (avviso mail automatico attivato dall approvazione) - BE Beistellung/messa a disposizione (avviso di riconsegna automatico attivato dalla messa a disposizione) - ND a CIS (avviso mail automatico attivato dal trasferimento a CIS) - M Manuell/manualmente (se l invio viene attivato manualmente per mail) Dateiname/nome file nome del file diventato invio (testo copiabile!!!) indirizzo mail al quale è stata effettuato l invio Zeit data e ora dell effettuazione dell invio 8 Varie - Nella stampatura di lettere di vettura di spedizioni TEC nella casella l.d.v. 24 ora verrà anche indicato il NHM della merce caricata nell UTI cioè: prima il NHM dell UTI, successivamente il NHM della merce 1, poi il NHM della merce 2 ecc. - E stato opportunamente adeguato il volume del dialogo inviato per mail affinché siano visibili tutti i buttons anche in caso di utilizzo del sistema Windows7. - Sono stati inseriti nuovi metodi di trattamento intermedio come Umspuren (US)/cambio dello scartamento, Umpumpen (UP)/ trasbordo mediante pompaggio e Umladen (UL)/trasbordo, mentre è stato eliminato il trattamento intermedio Nachwiegen/verifica del peso. - La ricerca spedizione con il criterio di ricerca Erstellergruppe /( gruppo redatori ) ora funziona in modo performante. - Sono stati eliminati moduli disturbanti nella stampa di lettere di vettura sul lato cliente. - Purché attraverso il fornitore dati fissi CIS venga fornito un standort_name/ (luogo_nome) lo stesso verrà indicato assieme al nome nella casella omonima tra i dati base del cliente (com è attualmente il caso soltanto nella l.d.v. RCH ). - I carri vuoti spediti con NHM 8606 ora non appaiono più sull elenco carri CUV però come NHM normali sull elenco carri delle merci comunitari. - Quale momento di produzione nell informazione sulla spedizione viene sempre documentato il momento del trasferimento a cura del cliente. Il salvaggio intermedio presso il cliente non ha più alcun effetto sul momento della produzione. - Al fine di evitare possibili errori nel momento della registrazione della data una data di registrazione posticipata non può più essere una data futura. - Vorbeifuhrleistungen (VFL)/prestazioni di trasporti di passaggio ora saranno registrabili anche nel workflow import. - L import/export dei dati è stato convertito nella nuova versione schematica fb Pagina 9/

ISTRUZIONI DI COMPILAZIONE

ISTRUZIONI DI COMPILAZIONE ISTRUZIONI DI COMPILAZIONE I due files (CPP.xls per il Consiglio Pastorale Parrocchiale e CPCP.xls per il Consiglio Pastorale della Comunità Pastorale) devono essere scaricati sul proprio PC: non è possibile

Dettagli

SOMMARIO. 4.2.5.Menù di manifesto IMBARCO, SBARCO, TRANSITO

SOMMARIO. 4.2.5.Menù di manifesto IMBARCO, SBARCO, TRANSITO MODULO MERCI 1 SOMMARIO 0.Introduzione 1.Login 2.Il Menù 3.Gestione Navi 3.1.Cercare una nave 3.2.Aggiungere una nave 3.3.Modificare una nave 4.Elenco e Gestione Manifesti 4.1.Cercare una pratica di Viaggio

Dettagli

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Indice e Sommario 1 PRODUZIONE LETTERE INTERNE ED IN USCITA 3 1.1 Descrizione del flusso 3 1.2 Lettere Interne 3 1.2.1 Redazione 3 1.2.2 Firmatario

Dettagli

Impostazioni predefinite

Impostazioni predefinite Impostazioni predefinite Impostazioni locali L utente può personalizzare diverse funzionalità del software all interno della finestra delle impostazioni locali, modificando e impostando i vari parametri

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

Il sofware è inoltre completato da una funzione di calendario che consente di impostare in modo semplice ed intuitivo i vari appuntamenti.

Il sofware è inoltre completato da una funzione di calendario che consente di impostare in modo semplice ed intuitivo i vari appuntamenti. SH.MedicalStudio Presentazione SH.MedicalStudio è un software per la gestione degli studi medici. Consente di gestire un archivio Pazienti, con tutti i documenti necessari ad avere un quadro clinico completo

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

LE STAMPE IN ALEPH500 (versione 20.02)

LE STAMPE IN ALEPH500 (versione 20.02) Università degli Studi di Siena Servizio Automazione Biblioteche Sistema Bibliotecario di Ateneo LE STAMPE IN ALEPH500 (versione 20.02) MANUALE a cura di: Marta Zorat Fausta Cosci data di creazione: 20

Dettagli

MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB ( ULTIMO AGGIORNAMENTO 26MARZO 2009)

MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB ( ULTIMO AGGIORNAMENTO 26MARZO 2009) MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB ( ULTIMO AGGIORNAMENTO 26MARZO 2009) I N D I C E VISUALIZZAZIONE PDF COLORE E RIDUZIONE.4 INVIO MAIL MULTIPLA IN PDF O SOMMARIO.5 GESTIONE 9 GESTIONE TESTATE..9

Dettagli

Programma per la gestione associativa Versione 5.3.x. Gestione SMS

Programma per la gestione associativa Versione 5.3.x. Gestione SMS Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

Workshop NOS Piacenza: progettare ed implementare ipermedia in classe. pag. 1

Workshop NOS Piacenza: progettare ed implementare ipermedia in classe. pag. 1 1. Come iscriversi a Google Sites: a. collegarsi al sito www.google.it b. clic su altro Sites Registrati a Google Sites e. inserire il proprio indirizzo e-mail f. inserire una password g. re-inserire la

Dettagli

Manuale Utente WinGepa

Manuale Utente WinGepa Manuale Utente WinGepa a cura dell Ufficio per i Progetti Informatici e la Statistica - Arcidiocesi di Milano Tel: 02 8556276 e_mail: gepa@diocesi.milano.it INDICE INDICE...1 AVVIO DEL PROGRAMMA...3 Primo

Dettagli

9.1. Nuova fattura fase 1...12 9.2. Nuova fattura Aggiungi voce...13 9.3. Nuova fattura fase 2...13 9.4. Nota di credito...14 10. Pagamenti...14 11.

9.1. Nuova fattura fase 1...12 9.2. Nuova fattura Aggiungi voce...13 9.3. Nuova fattura fase 2...13 9.4. Nota di credito...14 10. Pagamenti...14 11. Sommario 1. SOMMARIO... 3 1. Guida introduttiva... 3 2. L ACCESSO... 3 1. MASCHERA PRINCIPALE... 4 1.1 Codice... 4 1.2 Marca... 4 1.3 Descrizione... 4 1.4 Descrizione 2... 4 1.5 Taglia o Confezione...

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

TaleteWeb Come navigare nella home page dell applicazione

TaleteWeb Come navigare nella home page dell applicazione TaleteWeb Come navigare nella home page dell applicazione Per accedere ad un applicazione Per accedere al sistema informatico TaleteWeb da qualsiasi browser è necessario digitare l indirizzo fornito dall

Dettagli

Questa guida è realizzata per spiegarvi e semplificarvi l utilizzo del nostro nuovo sito E Commerce dedicato ad Alternatori e Motorini di avviamento.

Questa guida è realizzata per spiegarvi e semplificarvi l utilizzo del nostro nuovo sito E Commerce dedicato ad Alternatori e Motorini di avviamento. Guida all uso del sito E Commerce Axial Questa guida è realizzata per spiegarvi e semplificarvi l utilizzo del nostro nuovo sito E Commerce dedicato ad Alternatori e Motorini di avviamento. Innanzitutto,

Dettagli

Posta Elettronica PERSOCIV. WEBMAIL - manuale utente -

Posta Elettronica PERSOCIV. WEBMAIL - manuale utente - Posta Elettronica PERSOCIV WEBMAIL - manuale utente - versione 1.1 25 Novembre 2008 Pagina 1 di 30 Elenco delle Modifiche: Num. Data Pag. Contenuto 1 07/11/2008 4 Aggiornamento della premessa. 2 07/11/2008

Dettagli

Andrea Maioli Instant Developer: guida all uso

Andrea Maioli Instant Developer: guida all uso Andrea Maioli Instant Developer: guida all uso 11.8 L editor di temi grafici A partire dalla versione 11.5, Instant Developer contiene uno strumento di aiuto alla personalizzazione dei temi grafici e degli

Dettagli

Aggiornamento programma da INTERNET

Aggiornamento programma da INTERNET Aggiornamento programma da INTERNET In questo documento sono riportate, nell ordine, tutte le operazioni da seguire per il corretto aggiornamento del ns. programma Metodo. Nel caso si debba aggiornare

Dettagli

Guida Pratica per l utilizzo del Programmi Or. Ma. Magazzino e Vendita

Guida Pratica per l utilizzo del Programmi Or. Ma. Magazzino e Vendita Pag. 1 di 1 Guida Pratica per l utilizzo del Programmi Magazzino e Vendita Indice Rapido 1. Inserimento Tabella IVA REPARTI Fornitori Pag. 2 2. Procedura di Inserimento articoli Pag. 3 3. Procedura di

Dettagli

DPC Puglia. Manuale d uso farmacia https://www.webdpc.it/puglia

DPC Puglia. Manuale d uso farmacia https://www.webdpc.it/puglia DPC Puglia Manuale d uso farmacia https://www.webdpc.it/puglia Versione 1.0 Data 12 ottobre 2009 Sommario DPC Puglia Manuale d uso farmacia DPC PUGLIA... 1 SOMMARIO... 2 INTRODUZIONE ALL APPLICAZIONE DPC...

Dettagli

Versione 1.0. La cartella di Excel contiene, di default, le seguenti schede: Classe, Criteri, 1,Riepilogo, Doc15 come si vede in figura:

Versione 1.0. La cartella di Excel contiene, di default, le seguenti schede: Classe, Criteri, 1,Riepilogo, Doc15 come si vede in figura: Versione 1.0 Premessa Dixit è la griglia per la definizione del voto d orale all esame di Stato; aiuta a mantenere un criterio unico e oggettivo nell assegnazione del voto. La cartella di Excel contiene,

Dettagli

CORSO PRATICO WinWord

CORSO PRATICO WinWord CORSO PRATICO WinWord AUTORE: Renato Avato 1. Strumenti Principali di Word Il piano di lavoro di Word comprende: La Barra del Titolo, dove sono posizionate le icone di ridimensionamento: riduci finestra

Dettagli

GESTIONE PRESENZE MANUALE PER COMINCIARE

GESTIONE PRESENZE MANUALE PER COMINCIARE GESTIONE PRESENZE MANUALE Gestione archivi La prima operazione da effettuare, per poter utilizzare gestione presenze, è la creazione dell archivio dove saranno memorizzati tutti i dati riconducibili ad

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Raccolta Ordini Agenti AVVIO PROGRAMMA Per avviare il programma fare click su Start>Tutti i programmi>modasystem>nomeazienda. Se il collegamento ad internet è attivo

Dettagli

Versione 5.0. La cartella di Excel contiene, di default, le seguenti schede: Classe, Criteri, 1, Riepilogo, Archivio, Doc15 come si vede in figura:

Versione 5.0. La cartella di Excel contiene, di default, le seguenti schede: Classe, Criteri, 1, Riepilogo, Archivio, Doc15 come si vede in figura: Versione 5.0 Premessa Cicero è costruito per la correzione della prova d italiano e per la seconda prova del liceo classico (latino o greco); facilita la correzione della prova, aiutando a mantenere un

Dettagli

COLLI. Gestione dei Colli di Spedizione. Release 5.20 Manuale Operativo

COLLI. Gestione dei Colli di Spedizione. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo COLLI Gestione dei Colli di Spedizione La funzione Gestione Colli consente di generare i colli di spedizione in cui imballare gli articoli presenti negli Ordini Clienti;

Dettagli

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni UltraSMS Introduzione 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni 2. Gestire Contatti 2.1 Inserire/modificare/cancellare un contatto 2.2 Importare i contatti da Outlook 2.3 Creare una lista di numeri

Dettagli

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni UltraSMS Introduzione 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni 2. Gestire Contatti 2.1 Inserire/modificare/cancellare un contatto 2.2 Importare i contatti da Outlook 2.3 Creare una lista di numeri

Dettagli

Destinatari Autorizzati

Destinatari Autorizzati Destinatari Autorizzati Guida all utilizzo dell applicazione Desktop Dogane Versione 1.0 1. Avvio e configurazione dell applicazione... 3 2. Casi d uso... 11 2.1 Transito conforme... 11 2.2 Notifica di

Dettagli

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro INFORMATICA MICROSOFT WORD Prof. D Agostino Funzioni ed ambiente di lavoro...1 Interfaccia di Word...1 Stesso discorso per i menu a disposizione sulla barra dei menu: posizionando il puntatore del mouse

Dettagli

Word. Cos è Le funzioni base Gli strumenti. www.vincenzocalabro.it 1

Word. Cos è Le funzioni base Gli strumenti. www.vincenzocalabro.it 1 Word Cos è Le funzioni base Gli strumenti www.vincenzocalabro.it 1 Cos è e come si avvia Word è un programma per scrivere documenti semplici e multimediali Non è presente automaticamente in Windows, occorre

Dettagli

Prontuario PlaNet Contabilità lavori

Prontuario PlaNet Contabilità lavori Prontuario PlaNet Contabilità lavori Status: Definitivo Pag. 1/34 File: Prontuario PlaNet Fornitori_00.doc INDICE PREMESSA...3 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE...4 ATTIVITÀ AMBITO DEL PROCESSO...5 Accesso

Dettagli

INDICE. Sistema Gestione Qualità certificato da Isoqar, ISO 9001:2000, n. 6166QMS001. Pagina 1 di 64

INDICE. Sistema Gestione Qualità certificato da Isoqar, ISO 9001:2000, n. 6166QMS001. Pagina 1 di 64 INDICE INDICE...1 INDICE DELLE FIGURE...4 1 INTRODUZIONE...6 2 MODALITA DI ACCESSO...7 2.0 HOME PAGE...7 2.1 NORME GENERALI DI NAVIGAZIONE...7 3 SEZIONE ARCHIVI...9 3.0 ISTITUTO...9 3.0.0 Classi...9 3.0.1

Dettagli

Versione 4.0 Lotti e Scadenze. Negozio Facile

Versione 4.0 Lotti e Scadenze. Negozio Facile Versione 4.0 Lotti e Scadenze Negozio Facile Negozio Facile: Gestione dei Lotti e delle Scadenze Nella versione 4.0 di Negozio Facile è stata implementata la gestione dei lotti e delle scadenze degli articoli.

Dettagli

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Prima parte AA 2013/2014

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Prima parte AA 2013/2014 LUdeS Informatica 2 EXCEL Prima parte AA 2013/2014 COS E EXCEL? Microsoft Excel è uno dei fogli elettronici più potenti e completi operanti nell'ambiente Windows. Un foglio elettronico è un programma che

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

4. Fondamenti per la produttività informatica

4. Fondamenti per la produttività informatica Pagina 36 di 47 4. Fondamenti per la produttività informatica In questo modulo saranno compiuti i primi passi con i software applicativi più diffusi (elaboratore testi, elaboratore presentazioni ed elaboratore

Dettagli

Istruzioni per una corretta installazione

Istruzioni per una corretta installazione INDICE > Premessa 2 Istruzioni per una corretta installazione 3 > Nuova Installazione 4 Installazione prerequisiti 5 Installazione di excellent Computi 6 > Aggiornamento di excellent Computi 10 Disinstallazione

Dettagli

APPUNTI WORD PER WINDOWS

APPUNTI WORD PER WINDOWS COBASLID Accedemia Ligustica di Belle Arti Laboratorio d informatica a.a 2005/06 prof Spaccini Gianfranco APPUNTI WORD PER WINDOWS 1. COSA È 2. NOZIONI DI BASE 2.1 COME AVVIARE WORD 2.2 LA FINESTRA DI

Dettagli

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto Applicare bordi e sfondi ai paragrafi Word permette di creare un bordo attorno ad un intera pagina o solo attorno a paragrafi selezionati. Il testo risulta incorniciato in un rettangolo completo dei quattro

Dettagli

Magic Wand Manager. Guida Utente. Rel. 1.1 04/2011. 1 di 28

Magic Wand Manager. Guida Utente. Rel. 1.1 04/2011. 1 di 28 Magic Wand Manager Guida Utente Rel. 1.1 04/2011 1 di 28 Sommario 1. Setup del Software... 3 2. Convalida della propria licenza software... 8 3. Avvio del software Magic Wand manager... 9 4. Cattura immagini

Dettagli

Guida alla configurazione dell account di posta Collabra per l invio tramite webmail da indirizzi di spedizione alternativi

Guida alla configurazione dell account di posta Collabra per l invio tramite webmail da indirizzi di spedizione alternativi Guida alla configurazione dell account di posta Collabra per l invio tramite webmail da indirizzi di spedizione alternativi Versione 0.1 Collabra Professional Email è un iniziativa I.NET2 I2 S.R.L. - Via

Dettagli

Dispensedi Word. CampusLab - Agenzia Formativa Sede Provinciadi Cuneo Sede Provinciadi Torino Sede Provinciadi Vercelli Sede Liguria C.

Dispensedi Word. CampusLab - Agenzia Formativa Sede Provinciadi Cuneo Sede Provinciadi Torino Sede Provinciadi Vercelli Sede Liguria C. Accreditamento Regione Piemonte Sede operativa di formazione professionale Organismo: certificato nr. 098/001 ER 0988/2003 ES-0988/2003 ISO 9001:2000 Dispensedi Word CampusLab - Agenzia Formativa Sede

Dettagli

Manuale PartnerZone. (Riservato a rivenditori e agenzie) Versione Luglio 2010

Manuale PartnerZone. (Riservato a rivenditori e agenzie) Versione Luglio 2010 (Riservato a rivenditori e agenzie) Versione Luglio 2010 SOMMARIO Introduzione... 3 Accesso... 3 Le voci di menù... 4 HELPDESK... 4 Scheda anagrafica cliente... 5 Bottoni funzionali... 5 Nuovo intervento...

Dettagli

CANTINA FACILE MANUALE UTENTE. @caloisoft CANTINA FACILE 01.00 1. Registri di Imbottigliamento e Commercializzazione. Fatturazione

CANTINA FACILE MANUALE UTENTE. @caloisoft CANTINA FACILE 01.00 1. Registri di Imbottigliamento e Commercializzazione. Fatturazione CANTINA FACILE Registri di Imbottigliamento e Commercializzazione Fatturazione MANUALE UTENTE @caloisoft CANTINA FACILE 01.00 1 Introduzione Il programma gestisce i registri di imbottigliamento e di commercializzazione

Dettagli

Istruzioni per una corretta installazione

Istruzioni per una corretta installazione INDICE > Premessa 2 Istruzioni per una corretta installazione 3 Configurazione Hardware e Software excellent Computi 3 > Nuova Installazione 4 Installazione di excellent Computi 5 > Aggiornamento di excellent

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Istruzioni di accesso alla propria casella di posta elettronica tramite Zimbra Web Mail

Istruzioni di accesso alla propria casella di posta elettronica tramite Zimbra Web Mail Servizio Sistema Informativo Istruzioni di accesso alla propria casella di posta elettronica tramite Zimbra Web Mail 1 Aprire il browser utilizzato per il collegamento ad Internet - Se si vuole accedere

Dettagli

MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB

MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB o RICERCA p3 Ricerca rapida Ricerca avanzata o ARTICOLI p5 Visualizza Modifica Elimina/Recupera Ordina o RUBRICHE p11 Visualizzazione Gestione rubriche

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

Gestione dei messaggi 7.7.1 Organizzazione

Gestione dei messaggi 7.7.1 Organizzazione Navigazione Web e comunicazione Gestione dei messaggi 7.7.1 Organizzazione 7.7.1.1 Cercare un messaggio Ricerca rapida: usare la barra filtro rapido Scrivere nell'apposito campo la parola da ricercare

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO

5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO 5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO In questo capitolo tratteremo: a) dello scarico della pratica, b) della predisposizione della distinta di accompagnamento e c) di tutte

Dettagli

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale Scopo: Scopo di questa esercitazione è la creazione di una base dati relazionale per la gestione

Dettagli

Impostazioni predefinite

Impostazioni predefinite Impostazioni predefinite Impostazioni locali L utente può personalizzare diverse funzionalità del software all interno della finestra delle impostazioni locali mettendo delle spunte a seconda delle proprie

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Dal sito https://alloggiatiweb.poliziadistato.it accedere al link Accedi al Servizio (figura 1) ed effettuare l operazione preliminare

Dettagli

GUIDA ALL USO DEL PORTALE DI PRENOTAZIONE LIBRI ON LINE

GUIDA ALL USO DEL PORTALE DI PRENOTAZIONE LIBRI ON LINE Introduzione Benvenuto nella guida all uso della sezione ecommerce di shop.libripertutti.it/coop dove è possibile ordinare i tuoi testi scolastici e seguire lo stato del tuo ordine fino all evasione. si

Dettagli

Scuola Italiana del Middlebury College. Informazioni ed istruzioni per utilizzare MOODLE

Scuola Italiana del Middlebury College. Informazioni ed istruzioni per utilizzare MOODLE Scuola Italiana del Middlebury College Informazioni ed istruzioni per utilizzare MOODLE L ambiente di lavoro in visualizzazione studente e docente con la funzione Attiva modifica 1) Vai a: go/hub 2) Entra

Dettagli

Registratori di Cassa

Registratori di Cassa modulo Registratori di Cassa Interfacciamento con Registratore di Cassa RCH Nucleo@light GDO BREVE GUIDA ( su logiche di funzionamento e modalità d uso ) www.impresa24.ilsole24ore.com 1 Sommario Introduzione...

Dettagli

ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva

ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva Dicembre 2010 INDICE A) PRODOTTI OGGETTO DELL AGGIORNAMENTO... 1 B) DISTINTA DI COMPOSIZIONE... 1 C) NOTE DI INSTALLAZIONE... 1 INSTALLAZIONE DELL

Dettagli

Interfaccia software per pc

Interfaccia software per pc Interfaccia software per pc Istruzioni per l uso Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente nelle attività telefoniche quotidiane.

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSERIMENTO DEL MODULO F24

ISTRUZIONI PER L INSERIMENTO DEL MODULO F24 ISTRUZIONI PER L INSERIMENTO DEL MODULO F24 Sommario Funzione F24 Deleghe Pag. 3 Funzione F24 Singolo Pag. 8 F24 Semplificato Pag. 14 Come stampare la quietanza F24 Pag. 18 Come revocare una delega F24

Dettagli

Progetto di Formazione in rete. La qualità della professione docente.

Progetto di Formazione in rete. La qualità della professione docente. LICEO SCIENTIFICO STATALE G. GALILEI Progetto di Formazione in rete. La qualità della professione docente. ESERCITAZIONE PER L UTILIZZO DELLA WEB-INTRANET DI COLLABORAZIONE ASINCRONA SU RETE INTERNET Ing.

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Introduzione. Alberto Fortunato alberto.fortunato@gmail.com. www.albertofortunato.com Pag. 1 di 137

Introduzione. Alberto Fortunato alberto.fortunato@gmail.com. www.albertofortunato.com Pag. 1 di 137 Introduzione Il software Gestione magazzino è stato realizzato con l intenzione di fornire uno strumento di apprendimento per chi intendesse cominciare ad utilizzare Access 2010 applicando le tecniche

Dettagli

Impostare invii > Corriere/Espresso/Pacchi: International Istruzioni

Impostare invii > Corriere/Espresso/Pacchi: International Istruzioni Impostare invii > Corriere/Espresso/Pacchi: International Istruzioni Edizione giugno 2014 1 Indice 1 Introduzione 3 1.1 Scopo del documento 3 1.2 Scopo della funzione «Impostare invii» > Corriere/Espresso/Pacchi:

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Inhalt. CIS-online manuale

Inhalt. CIS-online manuale Inhalt 1 Tools... 4 1.1 Annuncio... 4 1.2 Modificare la password... 4 1.3 Password dimenticata... 4 1.4 Disdire... 4 2 Azionamento del sistema... 4 2.1 Navigazione principale... 4 2.2 Navigazione nel modulo...

Dettagli

Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [10/09/2015] Manuale d uso [del 10/09/2015]

Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [10/09/2015] Manuale d uso [del 10/09/2015] Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [10/09/2015] Manuale d uso [del 10/09/2015] Realizzato e distribuito da LeggeraSoft Sommario Introduzione... 2 Guida all installazione... 2 Login...

Dettagli

SIST Sistema Informativo Sanitario Territoriale. Manuale utente. Medici Specialisti

SIST Sistema Informativo Sanitario Territoriale. Manuale utente. Medici Specialisti SIST Sistema Informativo Sanitario Territoriale Manuale utente Medici Specialisti Versione 1.1 21 Novembre 2014 Indice dei Contenuti INDICE DEI CONTENUTI... 2 1. INTRODUZIONE... 3 2. IL SISTEMA INFORMATIVO

Dettagli

MANUALE PER LO SCARICO E LA GESTIONE DATI DEI TACHIGRAFI DIGITALI

MANUALE PER LO SCARICO E LA GESTIONE DATI DEI TACHIGRAFI DIGITALI MANUALE PER LO SCARICO E LA GESTIONE DATI DEI TACHIGRAFI DIGITALI TACHO-STORE Procedura di installazione software SOLID TachoStore 4.13 Novità 01/2008: Installazione con Windows Vista Manuale per lo scarico

Dettagli

Manuale utente OTTOBRE 2015

Manuale utente OTTOBRE 2015 Manuale utente OTTOBRE 2015 1 1. PROTOCOLLO INFORMATICO DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE... 4 2. COME ACCEDERE AL PROTOCOLLO INFORMATICO... 4 3. COME DARE I COMANDI... 4 3.1 ATTRAVERSO IL NAVIGATORE...

Dettagli

WMag 10 Gestione Magazzino per Laboratori di analisi e Poliambulatori. Manuale d uso Manuale d installazione. themix Italia srl

WMag 10 Gestione Magazzino per Laboratori di analisi e Poliambulatori. Manuale d uso Manuale d installazione. themix Italia srl WMag 10 Gestione Magazzino per Laboratori di analisi e Poliambulatori Manuale d uso Manuale d installazione Versione 10/04/2008 Versione 13/05/2008 Versione 26/09/2008 Versione 13/11/2008 Versione 20/11/2008

Dettagli

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000.

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. ECDL Excel 2000 Obiettivi del corso Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. Progettare un semplice database Avviare

Dettagli

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015]

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da Leggerasoft Sommario Introduzione... 3 Guida all installazione... 4 Fase login... 5 Menù principale... 6 Sezione

Dettagli

Microsoft Excel. Sommario. Cosa è un foglio elettronico. L interfaccia Utente. La cartella di Lavoro. Corso di introduzione all informatica

Microsoft Excel. Sommario. Cosa è un foglio elettronico. L interfaccia Utente. La cartella di Lavoro. Corso di introduzione all informatica Corso di introduzione all informatica Microsoft Excel Gaetano D Aquila Sommario Cosa è un foglio elettronico Caratteristiche di Microsoft Excel Inserimento e manipolazione dei dati Il formato dei dati

Dettagli

ARGO SCUOLANEXT REGISTRO ELETTRONICO

ARGO SCUOLANEXT REGISTRO ELETTRONICO GUIDA RAPIDA NON UFFICIALE ALL USO BASILARE DEL PROGRAMMA ARGO SCUOLANEXT REGISTRO ELETTRONICO Premessa. per l utilizzo di ScuolaNEXT è obbligatorio impiegare il browser Mozilla Firefox, possibilmente

Dettagli

Guida alla Prima Configurazione dei Servizi

Guida alla Prima Configurazione dei Servizi Guida alla Prima Configurazione dei Servizi Indice Indice Guida all attivazione del servizio centralino 3 A. Applicazione Centralino su PC 5 B. Gruppo Operatori 9 Gestione all attivazione dei servizi internet

Dettagli

GESTIONE EDICOLA MANUALE UTENTE. @caloisoft GESTIONE EDICOLA 03.02 1. Software gestione carico / scarico / resi. Con lettore di codice a barre

GESTIONE EDICOLA MANUALE UTENTE. @caloisoft GESTIONE EDICOLA 03.02 1. Software gestione carico / scarico / resi. Con lettore di codice a barre GESTIONE EDICOLA Software gestione carico / scarico / resi Con lettore di codice a barre MANUALE UTENTE @caloisoft GESTIONE EDICOLA 03.02 1 Introduzione Si tratta di un programma per la gestione di una

Dettagli

INSERIRE RISORSE. Un etichetta è un semplice testo che descrive una particolare risorsa o attività all interno di un Argomento.

INSERIRE RISORSE. Un etichetta è un semplice testo che descrive una particolare risorsa o attività all interno di un Argomento. INSERIRE RISORSE Facendo click sulla freccina in basso a destra del menu a tendina Aggiungi una risorsa si può selezionare una delle seguenti risorse: etichetta, pagina di testo, pagina web, link a file

Dettagli

TLQW- FUNZIONAMENTO DELEGA UNIFICATA

TLQW- FUNZIONAMENTO DELEGA UNIFICATA TLQW- FUNZIONAMENTO DELEGA UNIFICATA Entrando con un doppio click nella Delega Unificata, nella sezione Pagamenti, è possibile compilare il Modello F24. Selezionando Gestione - Deleghe e poi cliccando

Dettagli

Self care Area Riservata Sistema Completo. La guida rapida per l utilizzo dell area riservata Sistema Completo

Self care Area Riservata Sistema Completo. La guida rapida per l utilizzo dell area riservata Sistema Completo Self care Area Riservata Sistema Completo La guida rapida per l utilizzo dell area riservata Sistema Completo Sistema Completo: l area riservata disponibile per tutti i clienti per il recapito dei pacchetti

Dettagli

Istruzioni per installare EpiData e i files dati ad uso di NetAudit

Istruzioni per installare EpiData e i files dati ad uso di NetAudit Istruzioni per installare EpiData a cura di Pasquale Falasca e Franco Del Zotti Brevi note sull utilizzo del software EpiData per una raccolta omogenea dei dati. Si tratta di istruzioni passo-passo utili

Dettagli

Istruzioni Archiviazione in Outlook 2007

Istruzioni Archiviazione in Outlook 2007 Istruzioni Archiviazione in Outlook 2007 In queste istruzioni si spiega come archiviare email dalle cartelle sul server in cartelle su files locali. Nell esempio si procederà all archiviazione delle email

Dettagli

Manuale di utilizzo applicativo aziendale di Gestione Cartelle Cliniche Infoclin

Manuale di utilizzo applicativo aziendale di Gestione Cartelle Cliniche Infoclin Manuale di utilizzo applicativo aziendale di Gestione Cartelle Cliniche Infoclin EVENTI FORMATIVI 27 giugno 9 e 13 luglio 2012 ore 9,00 13,00 AULA MAGNA DEL PALACONGRESSI Staff della Direzione Strategica

Dettagli

LINEA UP Installazione aggiornamento da Dynet Web

LINEA UP Installazione aggiornamento da Dynet Web LINEA UP Installazione aggiornamento da Dynet Web Versioni:...VB e.net Rel. Docum.to... 0112LUDY Alla cortese attenzione del Responsabile Software INDICE A) MODIFICA IMPOSTAZIONI DI PROTEZIONE CORRENTI...2

Dettagli

Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax

Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax 1 INDICE Capitolo 0: Per iniziare Configurazione. 3 Struttura del software.. 4 Utilizzo del software 5 Capitolo 1: Tabelle di base Clienti 6 Consulenti

Dettagli

Pannello controllo Web www.smsdaweb.com. Il Manuale

Pannello controllo Web www.smsdaweb.com. Il Manuale Pannello controllo Web www.smsdaweb.com Il Manuale Accesso alla piattaforma Accesso all area di spedizione del programma smsdaweb.com avviene tramite ingresso nel sistema via web come se una qualsiasi

Dettagli

Sommario. 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3. 1.1. Il Gestionale Web... 3. 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3

Sommario. 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3. 1.1. Il Gestionale Web... 3. 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3 Sommario 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3 1.1. Il Gestionale Web... 3 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3 1.3 Funzionalità dell interfaccia Web... 4 1.3.1 Creazione guidata dela fattura in formato

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI. Aggiornato alla versione 2015I

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI. Aggiornato alla versione 2015I CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI Aggiornato alla versione 2015I CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA Se l utente intende gestire la conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti a livello fiscale differenti

Dettagli

Manuale Operativo installazione DiKe

Manuale Operativo installazione DiKe Manuale Operativo installazione DiKe Dal sito www.firma.infocert.it Versione 3.0 del 06/03/08 1 Cliccare su software della cartella rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina Versione 3.0 del 06/03/08

Dettagli

Outlook Express. 1.a. Dal Menu di Outlook Express, selezionare Strumenti, poi Account :

Outlook Express. 1.a. Dal Menu di Outlook Express, selezionare Strumenti, poi Account : Outlook Express Attenzione! Negli esempi che seguono, sostituire sempre dompecgenerico.it e dominio gestore.it Con mail-certificata.org oppure, se avete richiesto un dominio certificato, con il nome del

Dettagli

Manuale di utilizzo software. e-xflow

Manuale di utilizzo software. e-xflow Manuale di utilizzo software e-xflow PG Protocollo e Corrispondenza e-xflow XX - AMMINISTRAZIONE SISTEMA e-xflow PG PROTOCOLLO GENERALE E CORRISPONDENZA MAGGIOLI Spa - B.U. Informatica Assistenza Segreteria

Dettagli

Word prima lezione. Prof. Raffaele Palladino

Word prima lezione. Prof. Raffaele Palladino 7 Word prima lezione Word per iniziare aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per lavorare su uno già esistente occorre avviare il programma di gestione testi. In ambiente Windows, esistono

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Procedura SMS. Manuale Utente

Procedura SMS. Manuale Utente Procedura SMS Manuale Utente INDICE: 1 ACCESSO... 4 1.1 Messaggio di benvenuto... 4 2 UTENTI...4 2.1 Gestione utenti (utente di Livello 2)... 4 2.1.1 Creazione nuovo utente... 4 2.1.2 Modifica dati utente...

Dettagli

Creazione Account PEC (Posta Elettronica Certificata)

Creazione Account PEC (Posta Elettronica Certificata) Creazione Account PEC (Posta Elettronica Certificata) Come già specificato, il software è stato realizzato per la gestione di account PEC (Posta Elettronica Certificata), ma consente di configurare anche

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli