Odyssea Etna: itinerari mare-terra PROGETTO. Progetto Odyssea-Etna:itinerari mare-terra per la valorizzazione dei BB.CC. attraverso l uso ITC

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Odyssea Etna: itinerari mare-terra PROGETTO. Progetto Odyssea-Etna:itinerari mare-terra per la valorizzazione dei BB.CC. attraverso l uso ITC"

Transcript

1 PROGETTO Progetto Odyssea-Etna:itinerari mare-terra per la valorizzazione dei BB.CC. attraverso l uso ITC Rev. Marzo

2 Premessa Formano oggetto del progetto la fornitura ed i servizi per la esecuzione, assistenza tecnica, metodologica e operativa finalizzata all attuazione del progetto pilota ODYSSEA ETNA COALIZIONE ACIJONICA. ll turismo potrebbe diventare il settore trainante per l economia dell area AciJonica anche in termini di occupazione, con ulteriori potenzialità di sviluppo. Il problema che oggi deve affrontare il «turismo» è causato dall'orientamento attuale dell offerta verso forme tradizionali di fruizione turistica che determinano comuni vincoli legati alla stagionalità dei flussi con le difficoltà che ne conseguono sulle risorse locali : ne consegue la necessità di un progressivo riposizionamento del sistema turistico, basato sull innalzamento degli standard di qualità e sulla diversificazione dell'offerta verso la valorizzazione delle identità e specificità socio-culturali e naturali del territorio. Lo sviluppo di nicchie che manifestano buone potenzialità di crescita sui mercati internazionali e la gestione innovativa del settore potrebbero migliorare le potenzialità di crescita del comparto. La modernizzazione del settore turistico porterebbe con sé impatti positivi sia come effetto occupazionale e sia nel settore R&S grazie all'utilizzo di migliori tecnologie capaci di rendere maggiormente competitivi i servizi offerti. Il progetto si inserisce in una più ampia cornice di programmi su linee di intervento turisticopaesaggistiche e di trasporto ecosostenibile che hanno coinvolto altre regioni, con l'obiettivo unico di entrare a far parte di una rete transfrontaliera che ha come oggetto : i porti e i territori retrostanti. La duplicabilità del progetto è garantita dalla presenza di altri progetti simili già realizzati: quali Catalan Odyssea, Odyssea Fim, Odyssea LUSO, Odyssea HANDLE, Odyssea Channel, Odyssea MedSur (Interreg IV), Odyssea Island MEd, Capital Odyssea Med e Odyssea Sudoe (Interreg IV B e IV C). La sua sostenibilità è garantita anche dalla presenza di una rete creata in precedenti progetti, che guida il funzionamento e trasferisce le «buone pratiche». Obiettivo prioritario del progetto è incrementare la competitività dell'area dal punto di vista turistico. Le direttrici del progetto sono le tecnologie di destination management, la valorizzazione delle risorse naturalistiche e culturali, lo sviluppo di un marchio d'area e la destagionalizzazione dei flussi. La componente di destination management del progetto si basa sull'esperienza del programma "Odyssea" nato per la creazione nel Mediterraneo di reti di porti città - territori nelle quali introdurre un concetto di sviluppo locale sostenibile che integri mare, territorio e interno. 2

3 Si vuole sperimentare il modello di sviluppo sostenibile e di gestione di Odyssea capace di migliorare le offerte e i servizi del «sistema a rete» a partire da un regolamento comune, da una metodologia trasferibile, e da innovazioni basate sulla messa in rete di offerte transfrontaliere grazie alle ICT. I due punti chiave del progetto sono: - valorizzazione degli attrattori turistici mediante tecniche di marketing territoriale attraverso l'analisi e la mappatura delle risorse presenti ; - valorizzazione delle aree rurali con la creazione di un circuito turistico integrato che partendo dal mare guidi il turista verso l'entroterra. Le informazioni al turista verranno fornite attraverso una serie di servizi presenti negli approdi e nei comuni della coalizione attraverso avanzate tecnologie di ICT; ciò renderà più efficiente la fruizione di servizi e più immediate le informazioni per turisti e diportisti. Territorio di riferimento 3

4 La realizzazione del progetto Odyssea impone il rispetto di molte norme tecniche che necessariamente devono uniformarsi a quelle proposte nel «repository generale per l'interoperabilità (RGI) dello Stato e la pratica del Ministero della Cultura e della Comunicazione». Secondo queste norme la digitalizzazione del patrimonio deve rispettare per immagini in alta qualità fotografica il formato DNG o TIF / EP (ISO ). Mission del progetto è creare itinerari turistici che connettano i porti turistici e i territori dell'entroterra tramite l'utilizzo delle più moderne tecnologie dell'informazione e della comunicazione. Dal punto di vista economico, la valorizzazione delle risorse presenti sul territorio deve portare a migliore l offerta turistica : il turista arrivato in porto, deve poter usufruire di servizi integrati che gli permettano di conoscere l'entroterra. Si attiverà un «indotto» sia al sistema dell'accoglienza/ricettività e sia a quello della ristorazione ; inoltre verranno valorizzati i sistemi museali e/o attrattivi con una maggiore fruizione di risorse che verranno mobilitate. L impatto che si genererà sarà determinato dalla sensibilità degli operatori economici e/o turistici locali che dovranno riconoscersi nell idea di unitarietà di azione. ATTIVITA PROGETTUALI In riferimento alle peculiarità del progetto le attività saranno finalizzate inizialmente all'analisi territoriale, incentrata sulla mappatura delle risorse presenti nell'area e sullo studio di una loro possibile valorizzazione. Nello specifico l'analisi sarà articolata in: - analisi degli attrattori turistici - analisi degli operatori economici presenti nell'area - analisi della domanda turistica, dei relativi competitors 4

5 Una seconda fase del progetto comprende le attività di promozione delle risorse individuate, finalizzata al loro utilizzo ecosostenibile, attraverso tecniche di destination management, così articolata: - Elaborazione condivisa di un regolamento per una carta di qualità comune per il marchio Odyssea; - Coordinamento, promozione e gestione delle mete turistiche (destination management) dell area di riferimento; - Adozione del marchio europeo "Città & Territorio Odyssea" applicabile in ogni territorio di progetto sulla base di un regolamento comune e di una metodologia trasferibile ed innovatrice basata sulla creazione e la diffusione di prodotti e di servizi di eccellenza; - Individuazione di percorsi turistici che colleghino mete portuali e l entroterra creando percorsi integrati "strade e mare". Inoltre, per rendere le destinazioni turistiche interessate maggiormente efficienti, saranno predisposti sistemi di ICT per l'interconnessione tra i vari porti al fine di migliorare e rendere maggiormente fruibili le informazioni per i diportisti. Inoltre, tramite la realizzazione del progetto saranno messe in rete le informazioni riguardanti le mete turistiche sia mediante portali internet e soprattutto attraverso il portale Odyssea, marchio di qualità per un turismo ecosostenibile. L obiettivo finale di tutto il «sistema Odyssea» è la creazione di una rete di città marittime e fluviali strutturata sulla base di una «logica comune» di gestione durevole e sostenibile e sulla base della «valorizzazione degli itinerari storici Terra-Mare», del patrimonio culturale e ambientale e del saper fare. Le informazioni che il turista riceverà saranno fornite da una serie di servizi presenti negli approdi e nei comuni della coalizione attraverso avanzate tecnologie di ICT che renderanno efficiente la fruizione di servizi. 5

6 SCHEMATIZZAZIONE DEL PROGETTO L'obiettivo è la creazione di un circuito turistico integrato che parta dal mare, dall'arrivo al porto e che guidi il turista nell'entroterra. 6

7 Un progetto verrà strutturato su un impatto reale sulla conoscenza e dovrà dare vita a un itinerario attraverso l'individuazione e la valorizzazione del patrimonio attraverso l uso delle ICT e connettendo l'identità di ogni città - porto (eredità - paesaggi - esperienze - memoria). Il recupero delle conoscenze del patrimonio culturale presente lungo percorso, utilizzando le nuove tecnologie, consente al turista una più accantivante scoperta del significato dei paesaggi e degli oggetti di fronte cui si trova, che avrebbe altrimenti trascurato limitandosi a constatarne la bellezza senza capirne il senso recondito. 7

8 ? Con il progetto verrà messa in scena un nuovo concetto di: interpretazione di "paesaggi, di cultura e di identità". I punti items (presenti nel territorio) permetteranno di scoprire in rete e di scaricare su Ipod, PDA e cellulari le informazioni audio, video e multimediali sui: centri turistici, i percorsi turistici, i luoghi di lettura del paesaggio e delle identità storico culturali delle varie emergenze, le segnalazioni marittime e fluviali, gli ormeggi, i luoghi di immersione, il patrimonio culturale, i monumenti, i territori vitivinicoli, i musei dell itinerario culturale Mare -Terra - ODYSSEA. Sarà possibile noleggiare 600 Ipod Ipad presso strutture comunali appositamente attrezzate. Servizi prodotti che dovranno essere realizzati (1) Guide interattive su Ipod Ipad-Tablet. (2) Touch Screen informativi con visite virtuali (3) Podcast scaricabili da sito su ipod, Ipad-Tablet e gps (4) Informazioni sul patrimonio storico-naturale-nautico-enogastronomico (5) Strumenti di lettura del paesaggio interattivi con call center ANALISI DEI COSTI I costi delle attrezzature sono stati determinati con riferimento all istante in cui è stato redatto il progetto. Resta inteso che la rapidità di evoluzione nel mondo dell informatica potrà comportare, al momento della predisposizione del bando di gara, cambiamenti sul numero e tipologie delle apparecchiature e dei sistemi operativi. Costo complessivo IVA compresa Acquisto di beni 600 Ipod-Ipad-smartphone-netbook-tablet (100 Ipod, 200 Ipad, 100 Smartphone,100 netbook,100 tablet) ,00 euro 15 LandVision ,00 euro Software odissea 5.000,00 euro Software Call Center Automatico ,00 euro Manutenzione attrezzi 5.000,00 euro 8

9 Costo attrezzature al 1 Anno ,00 euro Costo per studi analisi e comunicazione al 1 anno ,00 euro Costo attrezzature e manutenzione al 2 Anno Costo per studi analisi e comunicazione al 2 anno ,00 euro ,00 euro Costo attrezzature e manutenzione al 3 Anno Costo per studi analisi e comunicazione al 3 anno ,00 euro ,00 euro COSTO COMPLESSIVO DI REALIZZAZIONE ,00 euro SPESE PER PERSONALE INTERNO «CABINA DI REGIA» Costo per il 1 Anno ,00 euro Costo per il 1 Anno ,00 euro Costo per il 1 Anno ,00 euro COSTO COMPLESSIVO ,00 euro Costo complessivo di realizzazione del progetto ,00 euro Riassumendo il progetto presenta il seguente quadro economico : - Acquisizione di beni e servizi ai sensi del DPR 207/ ,75 euro - IVA 22% ,25 euro Sommano ,00 euro Somme per il personale interno cabina di regia ,00 euro TOTALE ,00 euro COMUNICAZIONE, ANIMAZIONE, SORVEGLIANZA L aggiudicatario avrà il compito di assicurare la massima diffusione delle attività sia in corso di svolgimento che a conclusione delle stesse tramite la pubblicazione di articoli sia sui mezzi di informazioni tradizionali che su quelli informatici. L aggiudicatario dovrà fornire materiali utili all Amministrazione al fine di implementare ed aggiornare una sezione appositamente ricavata nel sito istituzionale dell Ente, attraverso il quale potrà essere monitorato costantemente l avanzamento dei lavori ed a conclusione si potrà consentire l accesso alle informazioni. In dettaglio vengono esplicitate, in modo non esaustivo, le attività che dovranno essere intraprese per la divulgazione del progetto. 9

10 Azioni di comunicazione Conferenze stampa, comunicati stampa periodici per diffondere nuovi servizi e miglioramento dei servizi esistenti. Pubblicità periodica su base regionale con banner su siti web, pagine su riviste di settore, brochures nelle strutture ricettive, attività di direct marketing al porto e in aeroporto. Azioni di coinvolgimento e consultazione Riunioni mensili di coordinamento tra rappresentanti individuati tra tutte le realtà coinvolte (comitato tecnico) e tra i funzionari che si occupano della gestione operativa (cabina di regia). Riunioni periodiche tra tutte le realtà coinvolte. Attività di presentazione e promozione costante dei nuovi servizi offerti coinvolgendo anche gli attori della filiera turistica. Azioni di supporto alla sorveglianza Monitoraggio del progetto e del suo andamento, tramite coordinamento operativo dei rappresentanti scelti tra tutte le realtà coinvolte e la cabina di regia. Attività di presentazione e promozione periodica dell offerta di nuovi servizi ai turisti. SCHEMA ORGANIZZATIVO DEL PROGETTO IMPRESA AFFIDATARIA Sistemi H/S? Analisi territorio del Cabina di Regia Nella fase di realizzazione del progetto l affidatario dovrà individuare la metodologia operativa sottoponendola, per l approvazione, alla Cabina di Regia. La cabina di regia, oltre all attività amministrativa gestionale per l attuazione del progetto, svolge anche compiti di coordinamento con gli attori e di indirizzo e controllo nei confronti dell affidatario. 10

ROMA E IL LAZIO a Expo Milano 2015

ROMA E IL LAZIO a Expo Milano 2015 ROMA E IL LAZIO a Expo Milano 2015 EXPO 2015: UNA GRANDE OPPORTUNITÀ PER LA CRESCITA E IL LAVORO Attesi 20 milioni di visitatori Già venduti 8 milioni di biglietti 23,5 miliardi di indotto previsto tra

Dettagli

Catalogo delle Azioni del PO FESR 2014-2020 Confronto con il partenariato

Catalogo delle Azioni del PO FESR 2014-2020 Confronto con il partenariato Catalogo delle Azioni del PO FESR 2014-2020 Confronto con il partenariato Dott.ssa Elena Iacoviello Dipartimento Presidenza Ufficio Turismo Terziario Promozione Integrata 1 Gli Obiettivi Tematici R.A.

Dettagli

Multicanalità e voce per il turismo

Multicanalità e voce per il turismo editoria multimediale per il turismo Multicanalità e voce per il turismo Luigi Marafante responsabile marketing luigi.marafante@itineranet.it Obiettivi Produrre informazioni per illustrare al meglio l

Dettagli

Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia - Svizzera Obiettivo Cooperazione Territoriale Europea 2014-2020

Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia - Svizzera Obiettivo Cooperazione Territoriale Europea 2014-2020 Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia - Svizzera Obiettivo Cooperazione Territoriale Europea 2014-2020 Laura Pedriali Settore Cooperazione transfrontaliera e programmazione integrata

Dettagli

DISTRETTO TURISTICO DELLE MINIERE

DISTRETTO TURISTICO DELLE MINIERE Distretto Turistico delle Miniere - Camera ci Commercio di Caltanissetta Progetti di sviluppo proposti dai distretti turistici regionali PO FESR SICILIA 2007/2013 Obiettivo Operativo 3.3.3 Linea di intervento

Dettagli

DISTRETTO TURISTICO DELLE MINIERE

DISTRETTO TURISTICO DELLE MINIERE Analisi Prezzi 1 Progetti di sviluppo proposti dai distretti turistici regionali PO FESR SICILIA 2007/2013 Obiettivo Operativo 3.3.3 Linea di intervento 3.3.3.A., Attività C): Azioni di rafforzamento delle

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA FESR 2007-2013 CCI N 2007 IT 161 PO 008 (Settembre 2012) 1/372 4.5.2. Patrimonio Culturale 4.5.2.1. Obiettivo Specifico

Dettagli

Questa terza ed ultima fase prevede la realizzazione di una serie di interventi di seguito descritti:

Questa terza ed ultima fase prevede la realizzazione di una serie di interventi di seguito descritti: Introduzione La Regione del Veneto guarda con ottimismo alle sue risorse più preziose - le risorse umane - per garantire uno sviluppo economico, sociale e occupazionale efficace e duraturo per il futuro

Dettagli

STORYTELLING RACCONTA IL SUD EST

STORYTELLING RACCONTA IL SUD EST Città di Noto STORYTELLING RACCONTA IL SUD EST Azione di promozione e di marketing internazionale del Distretto del Sud Est per l incremento e la destagionalizzazione dei flussi turistici Noto, 27 novembre

Dettagli

Progetto: Sistema degli Itinerari Turistici Integrati PREMESSA

Progetto: Sistema degli Itinerari Turistici Integrati PREMESSA Progetto: Sistema degli Itinerari Turistici Integrati PREMESSA La consapevolezza dell importanza del turismo per lo sviluppo economico e la creazione di nuova occupazione richiede l elaborazione di nuove

Dettagli

IL POSIZIONAMENTO COMPETITIVO DELLA GALLURA NEL COMPARTO NAUTICO. I progetti prioritari per lo sviluppo del territorio. Olbia, 25 novembre 2011

IL POSIZIONAMENTO COMPETITIVO DELLA GALLURA NEL COMPARTO NAUTICO. I progetti prioritari per lo sviluppo del territorio. Olbia, 25 novembre 2011 IL POSIZIONAMENTO COMPETITIVO DELLA GALLURA NEL COMPARTO NAUTICO I progetti prioritari per lo sviluppo del territorio Olbia, 25 novembre 2011 INDICE DELLA PRESENTAZIONE 1. Il disegno strategico 2. Alcune

Dettagli

Turismo 2.0 - Scoprire la Grecia Dynamic Packaging / Mobile App / Digital Signage

Turismo 2.0 - Scoprire la Grecia Dynamic Packaging / Mobile App / Digital Signage Turismo 2.0 - Scoprire la Grecia Dynamic Packaging / Mobile App / Digital Signage IDEA :-) La Grecia non è solo Mare e Cultura, la Grecia è anche Natura, Welness, Enogastronomia, Turismo Religioso, Turismo

Dettagli

Legge Regionale 2 luglio 2014 n. 16 Istituzione degli Ecomusei della Sicilia. (Sicilia, Gazz. Uff. Reg. sic. 11 luglio 2014, n. 28, S.O. n.

Legge Regionale 2 luglio 2014 n. 16 Istituzione degli Ecomusei della Sicilia. (Sicilia, Gazz. Uff. Reg. sic. 11 luglio 2014, n. 28, S.O. n. Legge Regionale 2 luglio 2014 n. 16 Istituzione degli Ecomusei della Sicilia. (Sicilia, Gazz. Uff. Reg. sic. 11 luglio 2014, n. 28, S.O. n. 22) REGIONE SICILIANA L'ASSEMBLEA REGIONALE ha approvato IL PRESIDENTE

Dettagli

CUP H49C12000020006 CIG 6076355EC2. Allegato 1 Oggetto della prestazione. European Union European Regional Development Fund. Comune di Gallipoli

CUP H49C12000020006 CIG 6076355EC2. Allegato 1 Oggetto della prestazione. European Union European Regional Development Fund. Comune di Gallipoli European Union European Regional Development Fund Comune di Gallipoli Lettera d invito per l individuazione del fornitore del servizio di progettazione, realizzazione e attività complementari del sistema

Dettagli

CENTRI STORICI DIGITALI

CENTRI STORICI DIGITALI GAL L ALTRA ROMAGNA S. CONS. A R.L. Via Roma, 24 47027 Sarsina (FC) Tel. 0547.698301 Fax 0547.698345 altrarom@tin.it COD. FISC. e P. IVA 02223700408 www.altraromagna.it PSR ASSE 4 Leader MISURA 413 Azione

Dettagli

Piattaforma per la promo-commercializzazione dei prodotti turistici sardi (TDM)

Piattaforma per la promo-commercializzazione dei prodotti turistici sardi (TDM) Piattaforma per la promo-commercializzazione dei prodotti turistici sardi (TDM) Alghero, 10 gennaio 2015 Idea: L'idea della nuova azienda Yessardinia, nasce qualche anno fa riscontrando il gap esistente

Dettagli

Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013

Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013 PO Italia-Francia Marittimo 2007-2013 Formulario Progetti Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013 Programme de coopération transfrontalière Italie-France Maritime

Dettagli

Convergenza, Competitività e Cooperazione tra territori

Convergenza, Competitività e Cooperazione tra territori Un villaggio di idee llll percorso IInFormatiivo dii sviilluppo llocalle SIICIILIIA 2015 Processo Informale di Concertazione verso la creazione della Rete delle Comunità per lo sviluppo sostenibile e integrato

Dettagli

Progetto Bike Tourism per la valorizzazione e la promozione sostenibile delle risorse endogene transfrontaliere

Progetto Bike Tourism per la valorizzazione e la promozione sostenibile delle risorse endogene transfrontaliere Progetto co-finanziato attraverso il Programma Interreg IV Italia-Austria (FESR) Progetto Bike Tourism per la valorizzazione e la promozione sostenibile delle risorse endogene transfrontaliere Istituzione

Dettagli

Presentazione ai soci delle azioni del PSL e delle attività del GAL SGT previste nel 2011

Presentazione ai soci delle azioni del PSL e delle attività del GAL SGT previste nel 2011 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA GRUPPO D AZIONE LOCALE SARRABUS GERREI TREXENTA CAMPIDANO DI CAGLIARI Presentazione ai soci delle azioni del PSL e delle attività del GAL SGT previste nel 2011 Presentazione

Dettagli

Portale Regionale del Prodotto Tipico e Biologico

Portale Regionale del Prodotto Tipico e Biologico Portale Regionale del Prodotto Tipico e Biologico Legge Regione Umbria n. 21 del 20/08/2001 Disposizioni in materia di coltivazione, allevamento, sperimentazione, commercializzazione e consumo di organismi

Dettagli

Relazione relativa allo stato dell arte in campo digitale del Servizio Turismo e Attività Culturali

Relazione relativa allo stato dell arte in campo digitale del Servizio Turismo e Attività Culturali Relazione relativa allo stato dell arte in campo digitale del Servizio Turismo e Attività Culturali 1. STATO ATTUALE E PROGETTI IN CORSO D OPERA 1.1 Il portale del turismo, la redazione turistica e i suoi

Dettagli

AGIRE POR Trasferimento di buone pratiche finalizzato all individuazione delle più efficaci modalità di gestione e valorizzazione dei siti UNESCO

AGIRE POR Trasferimento di buone pratiche finalizzato all individuazione delle più efficaci modalità di gestione e valorizzazione dei siti UNESCO T REGIONE LOMBARDIA REGIONE CAMPANIA AGIRE POR Trasferimento di buone pratiche finalizzato all individuazione delle più efficaci modalità di gestione e valorizzazione dei siti UNESCO L ENTE La Lombardia

Dettagli

La politica di sostenibilità

La politica di sostenibilità La politica di sostenibilità Sistema di Gestione Sostenibile per gli Eventi UNI ISO 20121:2013 L impegno sulla sostenibilità continua a farsi ascoltare! L Associazione per il Festival Internazionale della

Dettagli

Comunità Ospitali. gente che ama ospitare

Comunità Ospitali. gente che ama ospitare Comunità Ospitali gente che ama ospitare Cos'è una Comunità Ospitale? La Comunità Ospitale è un luogo e una destinazione in cui gli ospiti/turisti si sentono Cittadini seppure temporanei identificandosi

Dettagli

Progetto strategico. Sintesi a cura di DELTA 2000

Progetto strategico. Sintesi a cura di DELTA 2000 Progetto strategico Sintesi a cura di DELTA 2000 TITOLO e ACRONIMO Valorizzazione e promozione di itinerari turistici "slow" tra l'italia e la Slovenia - PROGRAMMA, BANDO E ASSE DI RIFERIMENTO Italia Slovenia

Dettagli

PIANO DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE DEL PRODOTTO TURISTICO TERRITORIALE DELLA SILA GRANDE

PIANO DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE DEL PRODOTTO TURISTICO TERRITORIALE DELLA SILA GRANDE PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013 ASSE IV APPROCCIO LEADER Gruppo di Azione Locale della SILA Via Guido Rossa, 24 87050 Spezzano Piccolo (CS) www.galsila.com - info@silasviluppo.com PIANO DI SVILUPPO

Dettagli

BANDI 2014. Bando senza scadenza LINEE GUIDA

BANDI 2014. Bando senza scadenza LINEE GUIDA Bando senza scadenza BREZZA: piste cicloturistiche connesse a VENTO Il problema Dorsali e piste cicloturistiche sono infrastrutture leggere di lunga e media percorrenza che permettono, con un impatto ambientale

Dettagli

Comunicare il Turismo Sostenibile

Comunicare il Turismo Sostenibile UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA DIPARTIMENTO DI SOCIOLOGIA E RICERCA SOCIALE Comunicare il Turismo Sostenibile Master di primo livello Università degli Studi di Milano-Bicocca a.a. 2012-2013 /

Dettagli

DALLA CULTURA DEL TERRITORIO AL TURISMO ENOGASTRONOMICO

DALLA CULTURA DEL TERRITORIO AL TURISMO ENOGASTRONOMICO Ministero Sviluppo Economico DPS Regione Siciliana Assessorato al turismo APQ Azioni di sistema per il turismo E Istituto Regionale Vini e Oli di Sicilia Federazione Strade del Vino e dei Sapori di Sicilia

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L ORGANIZZAZIONE E IL MARKETING DEL TURISMO INTEGRATO

TECNICO SUPERIORE PER L ORGANIZZAZIONE E IL MARKETING DEL TURISMO INTEGRATO ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TURISMO TECNICO SUPERIORE PER L ORGANIZZAZIONE E IL MARKETING DEL TURISMO STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE PER

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA PROVINCIA REGIONALE DI ENNA denominata Libero Consorzio Comunale ai sensi della L.R. n. 8/2014 SERVIZI CORRELATI ALLA IDEAZIONE E REALIZZAZIONE DEL PORTALE WEB RELAZIONALE DEL DISTRETTO TURISTICO DEA DI

Dettagli

Tabella 1 Piano Finanziario per Assi Prioritari e Settori di Intervento e per Fonti di Finanziamento.

Tabella 1 Piano Finanziario per Assi Prioritari e Settori di Intervento e per Fonti di Finanziamento. Tabella 1 Piano Finanziario per Assi Prioritari e Settori di e per Fonti di Finanziamento. Anno 2010 I Asse I - Ricerca Scientifica, Innovazione Tecnologica e Società dell'informazione 10,00% 299.824.005

Dettagli

Master in. Management degli Eventi. Turismo Congressuale e Incentive Travel

Master in. Management degli Eventi. Turismo Congressuale e Incentive Travel Master in Management degli Eventi Turismo Congressuale e Incentive Travel Il Master patrocinato da Federcongressi&Eventi e MPI è il più importante in Italia per la formazione di giovani professionisti

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO ALLEGATO I. Linee di azione, di cui al Piano turistico triennale 2011/2013, e attività previste nel 2011

DOCUMENTO TECNICO ALLEGATO I. Linee di azione, di cui al Piano turistico triennale 2011/2013, e attività previste nel 2011 DOCUMENTO TECNICO ALLEGATO I Obiettivi specifici del Piano turistico triennale 2011/2013 Linee di azione, di cui al Piano turistico triennale 2011/2013, e attività previste nel 2011 Risorse stanziate nel

Dettagli

CULTURA & TURISMO Una strategia di sistema per l Italia. Roma, 27 maggio 2014

CULTURA & TURISMO Una strategia di sistema per l Italia. Roma, 27 maggio 2014 CULTURA & TURISMO Una strategia di sistema per l Italia Roma, 27 maggio 2014 Decreto Cultura del 22 maggio 2014 DISPOSIZIONI URGENTI PER LA TUTELA DEL PATRIMONIO CULTURALE, LO SVILUPPO DELLA CULTURA E

Dettagli

Una laurea: Bah!!! 2/2. Passa un anno e trovi posto nel 53% dei casi. Ti laurei. Se te ne vai all estero, nel 45,4% dei casi non rientrerai

Una laurea: Bah!!! 2/2. Passa un anno e trovi posto nel 53% dei casi. Ti laurei. Se te ne vai all estero, nel 45,4% dei casi non rientrerai Una laurea: Bah!!! Ti laurei Passa un anno e trovi posto nel 53% dei casi Se te ne vai all estero, nel 45,4% dei casi non rientrerai Fonte: Rapporto Almalaurea sull occupazione Una laurea: Bah!!! 1/2 Ma,

Dettagli

visto il regolamento (CE) n. 1080/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio del 5 luglio 2006 relativo al Fondo europeo di sviluppo regionale;

visto il regolamento (CE) n. 1080/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio del 5 luglio 2006 relativo al Fondo europeo di sviluppo regionale; REGIONE PIEMONTE BU11 15/03/2012 Deliberazione della Giunta Regionale 21 febbraio 2012, n. 42-3473 Obiettivo cooperazione territoriale europea 2007-2013 - Programma Operativo di cooperazione transfrontaliera

Dettagli

Progetto in collaborazione con: Il Turismo come fattore di sviluppo dell arcipelago UTTAMB. NEWSLETTER n 3 - Ottobre 2013

Progetto in collaborazione con: Il Turismo come fattore di sviluppo dell arcipelago UTTAMB. NEWSLETTER n 3 - Ottobre 2013 Il Turismo come fattore di sviluppo dell arcipelago UTTAMB (UNITÀ TECNICA TECNOLOGIE AMBIENTALI) NEWSLETTER n 3 - Ottobre 2013 Progetto Ecoinnovazione Sicilia Interventi pilota per la sostenibilità e la

Dettagli

PARTECIPANTI AL PROGETTO Lead partner - LP Provincia di Belluno - Servizio Economia e Programmi Comunitari

PARTECIPANTI AL PROGETTO Lead partner - LP Provincia di Belluno - Servizio Economia e Programmi Comunitari PARTECIPANTI AL PROGETTO Lead partner - LP Provincia di Belluno - Servizio Economia e Programmi Comunitari Partner del progetto - P1 Dolomiti Turismo s.r.l. Partner del progetto - P2 Tourismusverband Hochpustertal

Dettagli

Progetto Montagna senza confini : la rete del turismo, il territorio come ecomuseo, per una vacanza in libertà

Progetto Montagna senza confini : la rete del turismo, il territorio come ecomuseo, per una vacanza in libertà Allegato B alla deliberazione consiliare n. 43 del 28 luglio 2010 Progetto Montagna senza confini : la rete del turismo, il territorio come ecomuseo, per una vacanza in libertà Premessa: La montagna friulana

Dettagli

CLAN - Cultural Local Area Network. Un progetto pilota per il sistema urbano Asti Città Museo

CLAN - Cultural Local Area Network. Un progetto pilota per il sistema urbano Asti Città Museo Città di Asti CLAN - Cultural Local Area Network Un progetto pilota per il sistema urbano Asti Città Museo Genova, 18 giugno 2015 Presenta: Michela Rota, Politecnico di Torino Città di Asti CLAN - Cultural

Dettagli

INformation and MObility for TOurism

INformation and MObility for TOurism INformation and MObility for TOurism La piattaforma per la gestione completa ed integrata del turismo in mobilità Domenico Talia ICAR-CNR, Rende (CS) talia@icar.cnr.it MODELLI PER UNA CRESCITA - 29 OTTOBRE

Dettagli

local marketing progetti di rete

local marketing progetti di rete local marketing progetti di rete local marketing e progetti di rete I territori sono da sempre al centro del nostro interesse. Da sempre CoopCulture è impegnata nella scoperta del territorio e della sua

Dettagli

PROGETTO DELLA RETE RICETTIVA RURALE DI QUALITÀ A FINI TURISTICI IN PUGLIA. Report

PROGETTO DELLA RETE RICETTIVA RURALE DI QUALITÀ A FINI TURISTICI IN PUGLIA. Report PROGETTO DELLA RETE RICETTIVA RURALE DI QUALITÀ A FINI TURISTICI IN PUGLIA Report Agenda I presupposti del progetto Approccio metodologico Analisi di benchmarking di casi di studio di interesse Censimento

Dettagli

PHOINIX percorso archeologiconaturalistico

PHOINIX percorso archeologiconaturalistico IN COLLABORAZIONE CON SETTORE PROMOZIONE DEL TERRITORIO Comune di Cabras PHOINIX percorso archeologiconaturalistico Report dell incontro di presentazione del 10 aprile 2015 Progettisti: Arch. Pier Paolo

Dettagli

Progetto di potenziamento della FILIERA OLIVICOLA nella provincia di Terni (promosso nell'ambito della Convenzione per il Lavoro e l'occupazione)

Progetto di potenziamento della FILIERA OLIVICOLA nella provincia di Terni (promosso nell'ambito della Convenzione per il Lavoro e l'occupazione) Giovanni B. Montironi 7.09.1998 Progetto di potenziamento della FILIERA OLIVICOLA nella provincia di Terni (promosso nell'ambito della Convenzione per il Lavoro e l'occupazione) Su iniziativa della Amministrazione

Dettagli

REGIONE LAZIO COMPLEMENTO DI PROGRAMMAZIONE DOCUP OBIETTIVO 2 2000-06

REGIONE LAZIO COMPLEMENTO DI PROGRAMMAZIONE DOCUP OBIETTIVO 2 2000-06 REGIONE LAZIO COMPLEMENTO DI PROGRAMMAZIONE DOCUP OBIETTIVO 2 2000-06 4 dicembre 2001 modificato dal CdS del 2 aprile 2004 e dal CdS del 24 giugno 2004 PARTE GENERALE... 3 LA STRATEGIA DEL DOCUP: DAGLI

Dettagli

Departure: Sicilia Uneso

Departure: Sicilia Uneso Departure: Sicilia Uneso Azione di co-marketingcon i vettori aerei per la promozione del SUD EST di Sicilia il Distretto Turistico Tematico del SUD EST - Accessibilità fisica al territorio - Accessibilità

Dettagli

Scheda tecnica. Introduzione

Scheda tecnica. Introduzione Scheda tecnica Introduzione L affidamento del Servizio comporta, da parte dell aggiudicatario, la fornitura di attività individuate nell ambito del disciplinare quadro sottoscritto nel Dicembre 2011 tra

Dettagli

MEDIAKIT. Suoni GPS GPS. Comunicazione. Multimediale. Comunicazione. Facebook. Facebook. YouTube. YouTube. Show. Slide. Twitter. Slide Show.

MEDIAKIT. Suoni GPS GPS. Comunicazione. Multimediale. Comunicazione. Facebook. Facebook. YouTube. YouTube. Show. Slide. Twitter. Slide Show. Comunicazione Video Testi Slide Show Twitter Brochure Linkedin Slide Portale Immagini Editoria Newsletter Show Web Portale Editoria Editoria Flickr Digitale Device Mappe Cataloghi GPS Facebook Magazine

Dettagli

APQ AZIONI DI SISTEMA TURISMO

APQ AZIONI DI SISTEMA TURISMO APQ AZIONI DI SISTEMA TURISMO ATTIVITÀ DI SUPPORTO AL PERCORSO PER L ADOZIONE DEL PIANO STRATEGICO E DEL PROGRAMMA TRIENNALE CONFRONTO CON LE PARTI SOCIALI OTTOBRE, 2014 COSA E SENSI CONTEMPORANEI? FRONTE

Dettagli

Master in. Management degli Eventi. Turismo Congressuale e Incentive Travel

Master in. Management degli Eventi. Turismo Congressuale e Incentive Travel Master in Management degli Eventi Turismo Congressuale e Incentive Travel Il Master è stato progettato e strutturato sullo standard dei requisiti professionali approvati da Federcongressi & Eventi e MPI

Dettagli

ANALISI delle BUONE PRATICHE

ANALISI delle BUONE PRATICHE ANALISI delle BUONE PRATICHE POR FESR FVG 2007-2013 Scheda di valutazione Asse 3, Attività 3.2.b INVESTIAMO NEL NOSTRO FUTURO www.regione.fvg.it Progetto Sistema informativo turistico regionale FVG [ la

Dettagli

ll Mare dell'etna Distretto Turistico Regionale Siciliano Azione di sistema O.T.D. (Osservatorio Turistico Distrettuale)

ll Mare dell'etna Distretto Turistico Regionale Siciliano Azione di sistema O.T.D. (Osservatorio Turistico Distrettuale) Progettazione bando cofinanziamento dei progetti di sviluppo - Relazione tecnica Distretto Turistico Regionale Siciliano ll Mare dell'etna Progettazione ai sensi del bando cofinanziamento dei progetti

Dettagli

Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale Progetto Master Comunicare il Turismo Sostenibile

Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale Progetto Master Comunicare il Turismo Sostenibile Perché comunicare il Turismo Sostenibile La Facoltà di Sociologia dell Università degli Studi di Milano-Bicocca attiverà nel biennio 2013-2014 la seconda edizione del master di primo livello Comunicare

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO DELL INTERVENTO A TITOLARITA REGIONALE

PROGETTO ESECUTIVO DELL INTERVENTO A TITOLARITA REGIONALE Regione Puglia Unione Europea P.O. FERS PUGLIA 2007-2013 ASSE IV AZIONE 4.3.2 LETTERA I PROGETTO ESECUTIVO DELL INTERVENTO A TITOLARITA REGIONALE Potenziamento e valorizzazione della programmazione di

Dettagli

Il Centro Commerciale Naturale di Forlimpopoli, in nome del padre della cucina italiana.

Il Centro Commerciale Naturale di Forlimpopoli, in nome del padre della cucina italiana. LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Il Centro Commerciale Naturale di Forlimpopoli,

Dettagli

A Gioia, la realtà è aumentata.

A Gioia, la realtà è aumentata. A Gioia, la realtà è aumentata. Nasce Visit Gioia Lab, la piattaforma integrata di servizi multilingue per promuovere e valorizzare il territorio e le attività ricettive di Gioia del Colle. Finalista Premio

Dettagli

Pmi - Infomedia. Totem Multimediale Touchscreen Infomedia

Pmi - Infomedia. Totem Multimediale Touchscreen Infomedia Totem Multimediale Touchscreen Infomedia Totem Interattivo Infomedia Il Totem non è più solo un punto di informazione, ma anche di ricerca e di aiuto, ed è soprattutto uno strumento intelligente e dinamico.

Dettagli

Da tali presupposti e attraverso il supporto degli strumenti normativi regionali si delineano i presenti criteri attuativi.

Da tali presupposti e attraverso il supporto degli strumenti normativi regionali si delineano i presenti criteri attuativi. Criteri per la predisposizione del bando INNOVA RETAIL 3 Premessa La DG Commercio, Turismo e Servizi ha supportato le imprese lombarde nelle nuove sfide del mercato globalizzato, sia puntando sulle sinergie

Dettagli

Le competenze. Esplora S.r.l. persegue la propria mission integrando due macro aree di esperienze e professionalità:

Le competenze. Esplora S.r.l. persegue la propria mission integrando due macro aree di esperienze e professionalità: La società Esplora S.r.l. è una società di diritto italiano e sedi a Roma, Siena, Milano e Catania che opera nei settori del project management internazionale, per il governo di progetti complessi e in

Dettagli

VIE MICAELICHE E DEI SANTI PATRONI DI SICILIA

VIE MICAELICHE E DEI SANTI PATRONI DI SICILIA VIE MICAELICHE E DEI SANTI PATRONI DI SICILIA Programma di riferimento: Progetto di Eccellenza Progettazione e realizzazione di itinerari dedicati al segmento religioso (art. comma 228 della Legge 296/2006)

Dettagli

Il marketing territoriale dal basso: il cittadino protagonista della promozione del territorio

Il marketing territoriale dal basso: il cittadino protagonista della promozione del territorio Il marketing territoriale dal basso: il cittadino protagonista della promozione del territorio Paolo Grigolli Chiara Bille Caprino Veronese 16 ottobre 2014 PROGETTO DI PROMOZIONE DEL TURISMO RURALE: I

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA VALORIZZAZIONE E LA GESTIONE DEI SISTEMI AMBIENTALI E CULTURALI (SAC) DELLA REGIONE PUGLIA PREMESSO:

DISCIPLINARE PER LA VALORIZZAZIONE E LA GESTIONE DEI SISTEMI AMBIENTALI E CULTURALI (SAC) DELLA REGIONE PUGLIA PREMESSO: DISCIPLINARE PER LA VALORIZZAZIONE E LA GESTIONE DEI SISTEMI AMBIENTALI E CULTURALI (SAC) DELLA REGIONE PUGLIA PREMESSO: che le strategie della Regione Puglia nel campo della cultura, dell ambiente e del

Dettagli

Incontro allo stand Forum PA 2010

Incontro allo stand Forum PA 2010 Innovazione e pubblica amministrazione: la Direzione Generale per l organizzazione, gli affari generali, l innovazione, il bilancio ed il personale (DG-OAGIP) Incontro allo stand Forum PA 2010 19 maggio

Dettagli

Allegato 1. Oggetto dell'affidamento

Allegato 1. Oggetto dell'affidamento Allegato 1 Oggetto dell'affidamento L'oggetto dell'affidamento è la gestione integrata dei Servizi Aggiuntivi di cui all'art 117, c.2, lettere a), d), e), f), g) del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42 e s.m.i.,

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA I COMUNI DI BALESTRATE, ALCAMO, CASTELLAMMARE DEL GOLFO, CALATAFIMI SEGESTA. Premesso che

PROTOCOLLO DI INTESA TRA I COMUNI DI BALESTRATE, ALCAMO, CASTELLAMMARE DEL GOLFO, CALATAFIMI SEGESTA. Premesso che PROTOCOLLO DI INTESA TRA I COMUNI DI BALESTRATE, ALCAMO, CASTELLAMMARE DEL GOLFO, CALATAFIMI SEGESTA Premesso che la Sezione Operativa Assistenza Tecnica n 84 di Alcamo si è fatta promotrice di un Progetto

Dettagli

BANDO PER L INNOVAZIONE DEL COMMERCIO, TURISMO E DEI SERVIZI DI ACCOGLIENZA NEL CENTRO STORICO DI MODENA E NELL AREA MUSEO ENZO FERRARI PREMESSA

BANDO PER L INNOVAZIONE DEL COMMERCIO, TURISMO E DEI SERVIZI DI ACCOGLIENZA NEL CENTRO STORICO DI MODENA E NELL AREA MUSEO ENZO FERRARI PREMESSA BANDO PER L INNOVAZIONE DEL COMMERCIO, TURISMO E DEI SERVIZI DI ACCOGLIENZA NEL CENTRO STORICO DI MODENA E NELL AREA MUSEO ENZO FERRARI INNOVAZIONE TECNOLOGIA SERVIZI TURISMO PREMESSA A Modena, nel corso

Dettagli

INFORMA srl Istituto Nazionale per la Formazione Aziendale

INFORMA srl Istituto Nazionale per la Formazione Aziendale INFORMA srl Istituto Nazionale per la Formazione Aziendale Attività Informa - Istituto Nazionale per la Formazione Aziendale opera dal 1988. Certificato ISO 9001 dal dicembre 1997. E la scuola per dirigenti,

Dettagli

Coadiuvare il responsabile nelle attività connesse alla programmazione e organizzazione delle mostre.

Coadiuvare il responsabile nelle attività connesse alla programmazione e organizzazione delle mostre. Servizio Mostre Coadiuvare il responsabile nelle attività connesse alla programmazione e organizzazione delle mostre. Coadiuva il Responsabile nel rendere attuativi e operativi i progetti messi a punto

Dettagli

1. IL PROGETTO FORMATIVO 2

1. IL PROGETTO FORMATIVO 2 e-learning PER LA CATALOGAZIONE 1. IL PROGETTO FORMATIVO 2 1.1 GLI OBIETTIVI 2 1.2 I PERCORSI DIDATTICI 2 1.3 I CONTENUTI: LA CATALOGAZIONE 3 1.4 I CONTENUTI: GLI STANDARD CATALOGRAFICI 3 1.5 I CONTENUTI:

Dettagli

Programma di Sviluppo Rurale 2014-2010. DOMODOSSOLA 18 settembre 2015

Programma di Sviluppo Rurale 2014-2010. DOMODOSSOLA 18 settembre 2015 Programma di Sviluppo Rurale 2014-2010 MISURA 19 CLLD LEADER LA SVILUPPO LOCALE DI TIPO PARTECIPATIVO DOMODOSSOLA 18 settembre 2015 1 Piemonte PROGRAMMAZIONE 2007-2013 PSR 2007-2013 ASSE IV LEADER 13 GRUPPI

Dettagli

SISTEMI LEGGERI DI VALORIZZAZIONE E MUSEALIZZAZIONE (L ESPERIENZA LIAAM) Mirko Peripimeno Mail peripimeno@unisi.it

SISTEMI LEGGERI DI VALORIZZAZIONE E MUSEALIZZAZIONE (L ESPERIENZA LIAAM) Mirko Peripimeno Mail peripimeno@unisi.it SISTEMI LEGGERI DI VALORIZZAZIONE E MUSEALIZZAZIONE (L ESPERIENZA LIAAM) Mirko Peripimeno Mail peripimeno@unisi.it Con il termine leggeri si vogliono richiamare tutti quei sistemi, di recente sperimentazione

Dettagli

PERCORSI CREATIVI PER LA VALORIZZAZIONE E LO SVILUPPO DEL TERRITORIO

PERCORSI CREATIVI PER LA VALORIZZAZIONE E LO SVILUPPO DEL TERRITORIO PERCORSI CREATIVI PER LA VALORIZZAZIONE E LO SVILUPPO DEL TERRITORIO WHOMADE srl via Tartini 10 20158 Milano T +39 02 89656837 F +39 178 6028554 info@whomade.it www.whomade.it NoemiSatta via Tartini 10

Dettagli

Al via il progetto SOUTH-EAST ARCHERITAGE - Roman Empire Common Heritage in Southern and Eastern ENPI Countries

Al via il progetto SOUTH-EAST ARCHERITAGE - Roman Empire Common Heritage in Southern and Eastern ENPI Countries CARTELLA STAMPA Al via il progetto SOUTH-EAST ARCHERITAGE - Roman Empire Common Heritage in Southern and Eastern ENPI Countries Turismo culturale e valorizzazione del patrimonio archeologico nel Mediterraneo

Dettagli

Il patrimonio culturale della BAT: monumenti e siti archeologici. Laboratorio di progettazione partecipata con il Project Cycle Management

Il patrimonio culturale della BAT: monumenti e siti archeologici. Laboratorio di progettazione partecipata con il Project Cycle Management Il patrimonio culturale della BAT: monumenti e siti archeologici Laboratorio di progettazione partecipata con il Project Cycle Management Trani, 16-1717 febbraio 2010 Analisi dei problemi Scarsa ricaduta

Dettagli

PROGETTO COFINANZIATO CON IL FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE

PROGETTO COFINANZIATO CON IL FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE Comune di Livorno Prof.ssa Giovanna Colombini Assessorato alla promozione dei saperi e delle relazioni internazionali PROGETTO COFINANZIATO CON IL FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE O UCAT migliorare

Dettagli

MODULI ACQUISTABILI SINGOLARMENTE

MODULI ACQUISTABILI SINGOLARMENTE 735 736 738Università degli Studi di Torino MASTER IN ECONOMIA, MANAGEMENT, PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEL TURISMO MASTER MINT www.mastermint.unito.it MODULI ACQUISTABILI SINGOLARMENTE Comportamento del

Dettagli

ALLEGATO 3 SCHEDA DI OPERAZIONE

ALLEGATO 3 SCHEDA DI OPERAZIONE ALLEGATO 3 SCHEDA DI OPERAZIONE AZIONI 4.2.2 E 4.4.2 (LETTERE E-F) DEL PPA ASSE IV POR FESR PUGLIA 2007-2013 A Notizie generali Denominazione del SAC Beneficiario dell operazione [Denominazione, indirizzo]

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO DELLA BANDA LARGA SUL TERRITORIO DELLA REGIONE IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGIONE

ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO DELLA BANDA LARGA SUL TERRITORIO DELLA REGIONE IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGIONE FORMAT ACCORDO MINISTERO DELLO REGIONE SVILUPPO ECONOMICO ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO DELLA BANDA LARGA SUL TERRITORIO DELLA REGIONE IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO E REGIONE VISTO l articolo

Dettagli

Chi siamo Asernet dal 1995 è il partner ideale per gli enti pubblici innovativi e le aziende di successo per l innovazione tecnologica e la comunicazione istituzionale. Un team di professionisti esperti

Dettagli

Progetto pilota per la valorizzazione del Centro Storico e dell Oltretorrente di Parma

Progetto pilota per la valorizzazione del Centro Storico e dell Oltretorrente di Parma LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Dalla crisi un nuovo modello di sviluppo Progetto pilota per la valorizzazione del Centro Storico e dell

Dettagli

CREATHON Maratona di idee per l innovazione tra cultura, turismo ed enogastronomia

CREATHON Maratona di idee per l innovazione tra cultura, turismo ed enogastronomia CREATHON Maratona di idee per l innovazione tra cultura, turismo ed enogastronomia REGOLAMENTO 1. Cos è CREATHON CREATHON è un concorso di idee che chiama a raccolta squadre di creativi, sviluppatori e

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE DIRETTIVA 18 dicembre 2003 Linee guida in materia di digitalizzazione dell'amministrazione per l'anno 2004. (in G.U.

Dettagli

EXPLORAMEDIA NEWSLETTER

EXPLORAMEDIA NEWSLETTER EXPLORAMEDIA NEWSLETTER 15 NOVEMBRE 2014 1 INDICE 1. Perché EXPLORAMEDIA, una Newsletter per il mondo dell'informazione pag. 3 2. Ciak, azione si gira! Al via. Il Contest video che trasforma gli italiani

Dettagli

IL PIANO FORMATIVO PIVOT. Avviso 2/08 Fondimpresa

IL PIANO FORMATIVO PIVOT. Avviso 2/08 Fondimpresa IL PIANO FORMATIVO PIVOT Avviso 2/08 Fondimpresa INDICE Sintesi del Progetto Finalità Obiettivi Destinatari Fasi del Progetto Risultati Attesi Il Piano Formativo PIVOT FINALITA' SINTESI DEL PROGETTO FINALITA'

Dettagli

INFOPOINT COMUNALE: Descrizione Caratteristiche del Software e del DB relazionale.

INFOPOINT COMUNALE: Descrizione Caratteristiche del Software e del DB relazionale. INFOPOINT COMUNALE: Descrizione Caratteristiche del Software e del DB relazionale. Per agevolare e potenziare la gestione delle informazioni di un organizzazione, azienda, ente pubblico si ricorre generalmente

Dettagli

ALLEGATO C5. PIANO DI INVESTIMENTO PROGETTI DI COMPLETAMENTO DELLA FILIERA SCHEDA 3 Art. 13 comma 12 lett. a

ALLEGATO C5. PIANO DI INVESTIMENTO PROGETTI DI COMPLETAMENTO DELLA FILIERA SCHEDA 3 Art. 13 comma 12 lett. a 2 ALLEGATO C5 PIANO DI INVESTIMENTO PROGETTI DI COMPLETAMENTO DELLA FILIERA SCHEDA 3 Art. 13 comma 12 lett. a 1. DATI IMPRESA RICHIEDENTE Denominazione o Ragione Sociale Sede Legale Partita Iva Regime

Dettagli

- 7-64100 - 0861. 248584 31 66013 0871.3556544 E-

- 7-64100 - 0861. 248584 31 66013 0871.3556544 E- Sede Operativa: Università degli studi G. d Annunzio E- mail: segreteria@smartsociety.it - Web Site: www.smartsociety.it Info Tile QR code E- mail: segreteria@smartsociety.it - Web Site: www.smartsociety.it

Dettagli

Portale d Informazione Turistica geo-localizzata (web e mobile) per le Imprese del Turismo in Italia

Portale d Informazione Turistica geo-localizzata (web e mobile) per le Imprese del Turismo in Italia Portale d Informazione Turistica geo-localizzata (web e mobile) per le Imprese del Turismo in Italia Che cos è? ITALIAN TOURISM EXPO é un portale che offre un prezioso servizio d informazione turistica

Dettagli

PIANO DI GESTIONE DEL SIC IT20B0012 COMPLESSO MORENICO DI CASTELLARO LAGUSELLO

PIANO DI GESTIONE DEL SIC IT20B0012 COMPLESSO MORENICO DI CASTELLARO LAGUSELLO PIANO DI GESTIONE DEL SIC IT20B0012 COMPLESSO MORENICO DI CASTELLARO LAGUSELLO progettazione coordinamento Dott. For. Paolo Rigoni StudioSilva S.r.l. sede legale: via Mazzini 9/2-40137 Bologna Tel. 051

Dettagli

Da nativi digitali a studenti digitali? 1. ANALISI DEI BISOGNI

Da nativi digitali a studenti digitali? 1. ANALISI DEI BISOGNI Da nativi digitali a studenti digitali? 1. ANALISI DEI BISOGNI Definizione del bisogno Parole chiave: verso una didattica innovativa per alunni e docenti Descrizione del bisogno: - Nella classe 1 D sono

Dettagli

ALLEGATO 1 SCHEMA DI PROTOCOLLO DI INTESA PER LA COSTITUZIONE DEL PARTENARIATO TER- PREMESSO:

ALLEGATO 1 SCHEMA DI PROTOCOLLO DI INTESA PER LA COSTITUZIONE DEL PARTENARIATO TER- PREMESSO: ALLEGATO 1 SCHEMA DI PROTOCOLLO DI INTESA PER LA COSTITUZIONE DEL PARTENARIATO TER- RITORIALE DEL SISTEMA AMBIENTALE E CULTURALE DI [INSERIRE DENOMINAZIONE SAC] PREMESSO: che il Programma Operativo (PO)

Dettagli

nella forma di lezioni preordinative e attività di tutoraggio che saranno tenute dai tutor scolastici (per complessive 20 ore);

nella forma di lezioni preordinative e attività di tutoraggio che saranno tenute dai tutor scolastici (per complessive 20 ore); LICEO CLASSICO STATALE SOCRATE TEST CENTER ECDL SEDE ACCREDITATA DI ESAMI BX_0016 Via San Tommaso d Aquino n. 4-70124 - Bari Tel./Fax: 080 5043941; 080 5045457; 080 9755459 Sede succursale Viale Papa Giovanni

Dettagli

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 Leader

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 Leader SCHEDA PROGETTO A REGIA GAL Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 Leader Approvato con deliberazione dell Ufficio di Presidenza del Gal Alto Bellunese n. 26 del 11.07.2012 1. GAL

Dettagli

UN NUOVO MODO DI VIAGGIARE

UN NUOVO MODO DI VIAGGIARE UN NUOVO MODO DI VIAGGIARE info@smartrippin.com SmarTrippin nasce da un urgenza forte: non più immaginare il futuro e stendere progetti, ma rendere reale, adesso, ciò che da troppo tempo si dice sia fondamentale

Dettagli

Vela. Relatore: Giuseppe Rotta Centro Velico Caprera. TURISMO ATTIVO Seminario tecnico regionale. 3-4 dicembre 2009 Geovillage, Hotel Melià - Olbia

Vela. Relatore: Giuseppe Rotta Centro Velico Caprera. TURISMO ATTIVO Seminario tecnico regionale. 3-4 dicembre 2009 Geovillage, Hotel Melià - Olbia TURISMO ATTIVO Vela Relatore: Giuseppe Rotta Centro Velico Caprera Focus sul Mercato Globale Descrizione del segmento specifico: La vela La Vela, è uno sport ricco di variabili, per la diversità offerta

Dettagli

Le vie del vino e dell'acqua : Promozione degli itinerari del vino nella media valle del Tevere, cerniera e frontiera fra Etruschi e Umbri

Le vie del vino e dell'acqua : Promozione degli itinerari del vino nella media valle del Tevere, cerniera e frontiera fra Etruschi e Umbri ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE ITER VITIS Le vie del vino e dell'acqua : Promozione degli itinerari del vino nella media valle del Tevere, cerniera e frontiera fra Etruschi e Umbri Creazione di un circuito

Dettagli

PROGETTO TUSCIA WELCOME

PROGETTO TUSCIA WELCOME PROGETTO TUSCIA WELCOME Valorizzazione e promozione del turismo integrato e sostenibile nella Tuscia Viterbese (Allegato alla determinazione del Segretario Generale n. 96 del 24/03/2014) Art. 1 Progetto

Dettagli