Le emozioni in un diario

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le emozioni in un diario"

Transcript

1 Le emozioni in un diario Questo diario è nato con lo scopo di poter meglio comprendere e supportare i bambini nella gestione delle emozioni. Il diario è suddiviso in 2 parti, una per le emozioni positive ed una per quelle negative, ed impaginato come un piccolo libro, in modo tale da essere facilmente trasportabile, maneggevole e personalizzabile da ogni bambino. La compilazione dovrebbe avvenire a cadenza settimanale. Il diario inizia con delle domande generali relative alla situazione che ha condotto il bambino a manifestare una certa emozione. Vengono richieste informazioni relative alla data e all ora della manifestazione emotiva, al luogo ed alle persone coinvolte. Le opzioni possibili, per ogni domanda, hanno previsto la possibilità di scegliere altro con la richiesta di specificare la risposta. Viene, inoltre, chiesta una prima idea circa l emozione provata ed è presente anche una sezione con un riquadro, all interno del quale il bambino è libero di disegnare l emozione. In seguito al bambino è richiesto di descrivere i motivi che hanno causato l evento emotigeno. In questa sezione è stato previsto uno spazio di narrazione allo scopo di fornire un luogo in cui i bambini possano esprimersi liberamente. Inoltre è presente una parte nella quale viene riportata la sagoma di un bambino (maschio o femmina, a seconda della destinazione del diario), all interno della quale devono essere colorate le parti del corpo nelle quali è stata percepita l emozione. Sotto a questa immagine è inoltre disponibile uno spazio libero, dove il bambino può descrivere a parole le proprie sensazioni a livello corporeo. La parte successiva del diario è dedicata alle strategie di regolazione emotiva. La domanda posta ai bambini è di rilevazione rispetto ai pensieri ed azioni compiute mentre esperivano l emozione in questione ed ai comportamenti attuati per gestire l emozione stessa. Questa parte del diario è composta da una serie di item per i quali è richiesto ai bambini di selezionare, mettendo una crocetta, le cose che hanno fatto o pensato tra quelle presentate. Nella parte finale del diario viene chiesto, nel caso di emozioni positive, se alla luce della sua esperienza si sarebbe comportato in maniera differente mentre, nel caso di emozioni negative,

2 gli viene chiesto se la situazione si è risolta o se l emozione permane anche durante la compilazione. Sempre per quanto riguarda le emozioni negative, oltre alla semplice risposta affermativa o negativa, è contemplata anche una terza alternativa, cioè l incapacità di dire se l accaduto si sia sistemato senza conseguenze. Nel caso di questa scelta o di una risposta negativa, si domanda al bambino in quale altro modo avrebbe potuto affrontare questo avvenimento, lasciandogli qualche riga a disposizione per rispondere liberamente. Infine, nell ultima pagina, i bambini devono dire quale emozione hanno provato, colorando uno o più dei termometri delle emozioni presenti e potendo scegliere anche il grado d intensità con il quale hanno provato l emozione. Nello specifico, vengono proposte 5 emozioni di base (felicità, rabbia, paura, tristezza, sorpresa) e tre emozioni complesse (orgoglio, colpa e vergogna). Nel caso in cui l emozione provata non fosse tra quelle presentate, viene lasciato un ulteriore spazio libero nel quale il bambino può descrivere l emozione sperimentata.

3

4 Ciao, quello che hai aperto è un diario speciale, il diario delle emozioni. Quello che ti chiedo è di raccontarmi cosa succede quando provi una forte emozione come quando ti senti felice o quando ti arrabbi con qualcuno (compagno di classe, insegnante, genitori, amici ecc.) o per qualche motivo (bel voto, presa in giro, regalo che aspettavi da molto tempo ecc.) Se, nel corso di questa settimana, ti capiterà di essere veramente felice o arrabbiata, compila subito questo diario, rispondendo a qualche domanda, riguardo a quello che è successo. Per rispondere dovrai descrivere la situazione e scegliere tra varie cose che una persona potrebbe fare quando prova una forte emozione. Ti chiedo di rispondere mettendo una crocetta accanto alla prima cosa che hai fatto in quella situazione. Non ci sono risposte giuste o sbagliate, ma è importantissimo che tu risponda sempre con sincerità. Prima di iniziare ricordati che tutto quello che scriverai su questo diario sarà un segreto. GRAZIE, BUON LAVORO!!!

5 Data Ora Descrivi brevemente quello che è successo Dov eri quando hai provato quest emozione? Casa Parco giochi Scuola Casa parenti Classe Casa di un amico/a Campo sportivo Altro (specificare) Giardino/cortile Con chi eri quando hai provato questa emozione? Mamma Papà Maestra Compagni di classe Amici Nonni/parenti Altro (specificare)

6 Che emozione hai provato in quel momento? Disegna qui l emozione che hai provato Come ti sei sentita?

7 Dove hai sentito questa emozione? Colora nella sagoma qui sotto i punti del tuo corpo nei quali hai sentito questa emozione. Nello spazio qui sotto puoi scrivere che cosa hai sentito o provato.

8 Cosa hai fatto quando hai sentito questa emozione? Leggi bene tutte le risposte e rispondi mettendo una crocetta accanto alle cose che hai fatto. Ho continuato in modo sereno la giornata, felice dell accaduto Ho esultato in maniera esagerata Sono stata zitta Sono andata da un altra parte Ho fatto finta di niente Ho cercato qualcuno a cui poter raccontare quello che mi era successo Ho fatto qualcosa di divertente e piacevole Ho cercato di attirare l attenzione degli altri sulla mia esperienza positiva Cosa hai pensato quando hai sentito questa emozione? Leggi bene tutte le risposte e rispondi mettendo una crocetta accanto alle cose che hai pensato. Ho pensato che fosse il giorno più bello della mia vita Ho continuato a pensarci anche mentre facevo altro Non vedevo l ora di dire a qualcuno quello che mi era successo Ho pensato a qualcosa di divertente e piacevole Mi sono sentita rilassata

9 Che cosa è successo dopo questo episodio? Leggi bene tutte le risposte e risponde mettendo una crocetta accanto alle cose che hai fatto. Ho fatto finta di niente Mi sono vantata per giorni Ho cercato di non pensare a quello che mi era successo Sono andata da un altra parte Ho chiesto aiuto a qualcuno per risolvere la situazione Ho continuato ad essere felice Ho deciso di impegnarmi di più nelle attività per poter raggiungere degli obiettivi ed essere felice Non ho fatto niente Ho abbracciato qualcuno Ho fatto qualcosa di divertente Ho cambiato attività Con chi hai parlato di quello che ti era successo? Genitore Maestra Amico/a Compagno/a Fratello/sorella Altro..

10 C è qualcosa di differente che avresti voluto fare? Cosa? Perché?

11 Come ti sei sentita dopo questo episodio? Scegli l emozione o le emozioni che hai provato e colora il termometro per indicare la loro intensità. Se hai provato un altra emozione scrivila qui

12

13 Ciao, quello che hai aperto è un diario speciale, il diario delle emozioni. Quello che ti chiedo è di raccontarmi cosa succede quando provi una forte emozione come quando ti senti felice o quando ti arrabbi con qualcuno (compagno di classe, insegnante, genitori, amici ecc.) o per qualche motivo (bel voto, presa in giro, regalo che aspettavi da molto tempo ecc.) Se, nel corso di questa settimana, ti capiterà di essere veramente felice o arrabbiata, compila subito questo diario, rispondendo a qualche domanda, riguardo a quello che è successo. Per rispondere dovrai descrivere la situazione e scegliere tra varie cose che una persona potrebbe fare quando prova una forte emozione. Ti chiedo di rispondere mettendo una crocetta accanto alla prima cosa che hai fatto in quella situazione. Non ci sono risposte giuste o sbagliate, ma è importantissimo che tu risponda sempre con sincerità. Prima di iniziare ricordati che tutto quello che scriverai su questo diario sarà un segreto. GRAZIE, BUON LAVORO!!!

14 Data Ora Descrivi brevemente quello che è successo Dov eri quando hai provato quest emozione? Casa Parco giochi Scuola Casa parenti Classe Casa di un amico/a Campo sportivo Altro (specificare) Giardino/cortile Con chi eri quando hai provato questa emozione? Mamma Papà Maestra Compagni di classe Amici Nonni/parenti Altro (specificare)

15 Che emozione hai provato in quel momento? Disegna qui l emozione che hai provato Come ti sei sentita?

16 Dove hai sentito questa emozione? Colora nella sagoma qui sotto i punti del tuo corpo nei quali hai sentito questa emozione. Nello spazio qui sotto puoi scrivere che cosa hai sentito o provato.

17 Cosa hai fatto quando hai sentito questa emozione? Leggi bene tutte le risposte e rispondi mettendo una crocetta accanto alle cose che hai fatto. Ho detto delle parolacce Ho pianto Ho buttato delle cose per terra Ho tirato un calcio a qualcosa Ho chiesto scusa Ho detto agli altri quello che mi aveva dato fastidio Ho cercato di fare pace Ho detto di smetterla a chi mi stava dando fastidio Sono stata zitta Sono andata da un altra parte Ho fatto finta di niente Ho cercato qualcuno a cui poter raccontare quello che mi era successo Ho fatto qualcosa di divertente e piacevole Cosa hai pensato quando hai sentito questa emozione? Leggi bene tutte le risposte e rispondi mettendo una crocetta accanto alle cose che hai pensato. Ho continuato a pensarci anche mentre facevo altro Ho pensato a qualcosa di divertente e piacevole Ho pensato che era tutta colpa mia Mi sono preoccupata per quello che era successo Mi sono rimproverata per qualcosa che avevo fatto Ho pensato a qualcosa da dire o da fare

18 Che cosa è successo dopo questo episodio? Leggi bene tutte le risposte e risponde mettendo una crocetta accanto alle cose che hai fatto. Ho fatto finta di niente Ho cercato di non pensare a quello che mi era successo Sono andata da un altra parte Ho chiesto aiuto a qualcuno per risolvere la situazione Non ho fatto niente Non ho più parlato alle persone con le quali ero arrabbiato Sono rimasta abbattuta Ho chiesto aiuto a qualcuno per risolvere la situazione Ho cercato qualcuno per farmi consolare E intervenuto qualcun altro senza averglielo chiesto Ho cercato di parlare/fare pace con chi mi aveva fatta arrabbiare Ho fatto dispetti alla persona con cui ero arrabbiato Ho parlato male delle persona con cui ero arrabbiato Ho picchiato/tirato delle cose Ho abbracciato qualcuno Ho fatto qualcosa di divertente Ho cambiato attività Con chi hai parlato di quello che ti era successo? Genitore Maestra Amico/a Compagno/a Fratello/sorella Altro..

19 Come si è risolta la situazione? È andato tutto a posto Non si è risolta Non so dirlo Se hai risposto non si è risolta o non so dirlo, pensa ad un altro modo nel quale avresti potuto risolvere la situazione e scrivila qui

20 Come ti sei sentito dopo questo episodio? Scegli l emozione o le emozioni che hai provato e colora il termometro per indicare la loro intensità. Se hai provato un altra emozione scrivila qui

21

22 Ciao, quello che hai aperto è un diario speciale, il diario delle emozioni. Quello che ti chiedo è di raccontarmi cosa succede quando provi una forte emozione come quando ti senti felice o quando ti arrabbi con qualcuno (compagno di classe, insegnante, genitori, amici ecc.) o per qualche motivo (bel voto, presa in giro, regalo che aspettavi da molto tempo ecc.) Se, nel corso di questa settimana, ti capiterà di essere veramente felice o arrabbiato, compila subito questo diario, rispondendo a qualche domanda, riguardo a quello che è successo. Per rispondere dovrai descrivere la situazione e scegliere tra varie cose che una persona potrebbe fare quando prova una forte emozione. Ti chiedo di rispondere mettendo una crocetta accanto alla prima cosa che hai fatto in quella situazione. Non ci sono risposte giuste o sbagliate, ma è importantissimo che tu risponda sempre con sincerità. Prima di iniziare ricordati che tutto quello che scriverai su questo diario sarà un segreto. GRAZIE, BUON LAVORO!!!

23 Data Ora Descrivi brevemente quello che è successo Dov eri quando hai provato quest emozione? Casa Parco giochi Scuola Casa parenti Classe Casa di un amico/a Campo sportivo Altro (specificare) Giardino/cortile Con chi eri quando hai provato questa emozione? Mamma Papà Maestra Compagni di classe Amici Nonni/parenti Altro (specificare)

24 Che emozione hai provato in quel momento? Disegna qui l emozione che hai provato Come ti sei sentito?

25 Dove hai sentito questa emozione? Colora nella sagoma qui sotto i punti del tuo corpo nei quali hai sentito questa emozione. Nello spazio qui sotto puoi scrivere che cosa hai sentito o provato.

26 Cosa hai fatto quando hai sentito questa emozione? Leggi bene tutte le risposte e rispondi mettendo una crocetta accanto alle cose che hai fatto. Ho continuato in modo sereno la giornata, felice dell accaduto Ho esultato in maniera esagerata Sono stato zitto Sono andato da un altra parte Ho fatto finta di niente Ho cercato qualcuno a cui poter raccontare quello che mi era successo Ho fatto qualcosa di divertente e piacevole Ho cercato di attirare l attenzione degli altri sulla mia esperienza positiva Cosa hai pensato quando hai sentito questa emozione? Leggi bene tutte le risposte e rispondi mettendo una crocetta accanto alle cose che hai pensato. Ho pensato che fosse il giorno più bello della mia vita Ho continuato a pensarci anche mentre facevo altro Non vedevo l ora di dire a qualcuno quello che mi era successo Ho pensato a qualcosa di divertente e piacevole Mi sono sentito rilassato

27 Che cosa è successo dopo questo episodio? Leggi bene tutte le risposte e risponde mettendo una crocetta accanto alle cose che hai fatto. Ho fatto finta di niente Mi sono vantato per giorni Ho cercato di non pensare a quello che mi era successo Sono andato da un altra parte Ho chiesto aiuto a qualcuno per risolvere la situazione Ho continuato ad essere felice Ho deciso di impegnarmi di più nelle attività per poter raggiungere degli obiettivi ed essere felice Non ho fatto niente Ho abbracciato qualcuno Ho fatto qualcosa di divertente Ho cambiato attività Con chi hai parlato di quello che ti era successo? Genitore Maestra Amico/a Compagno/a Fratello/sorella Altro..

28 C è qualcosa di differente che avresti voluto fare? Cosa? Perché?

29 Come ti sei sentito dopo questo episodio? Scegli l emozione o le emozioni che hai provato e colora il termometro per indicare la loro intensità. Se hai provato un altra emozione scrivila qui

30

31 Ciao, quello che hai aperto è un diario speciale, il diario delle emozioni. Quello che ti chiedo è di raccontarmi cosa succede quando provi una forte emozione come quando ti senti felice o quando ti arrabbi con qualcuno (compagno di classe, insegnante, genitori, amici ecc.) o per qualche motivo (bel voto, presa in giro, regalo che aspettavi da molto tempo ecc.) Se, nel corso di questa settimana, ti capiterà di essere veramente felice o arrabbiato, compila subito questo diario, rispondendo a qualche domanda, riguardo a quello che è successo. Per rispondere dovrai descrivere la situazione e scegliere tra varie cose che una persona potrebbe fare quando prova una forte emozione. Ti chiedo di rispondere mettendo una crocetta accanto alla prima cosa che hai fatto in quella situazione. Non ci sono risposte giuste o sbagliate, ma è importantissimo che tu risponda sempre con sincerità. Prima di iniziare ricordati che tutto quello che scriverai su questo diario sarà un segreto. GRAZIE, BUON LAVORO!!!

32 Data Ora Descrivi brevemente quello che è successo Dov eri quando hai provato quest emozione? Casa Parco giochi Scuola Casa parenti Classe Casa di un amico/a Campo sportivo Altro (specificare) Giardino/cortile Con chi eri quando hai provato questa emozione? Mamma Papà Maestra Compagni di classe Amici Nonni/parenti Altro (specificare) Che emozione hai provato in quel momento?

33 Disegna qui l emozione che hai provato Come ti sei sentito?

34 Dove hai sentito questa emozione? Colora nella sagoma qui sotto i punti del tuo corpo nei quali hai sentito questa emozione. Nello spazio qui sotto puoi scrivere che cosa hai sentito o provato.

35 Cosa hai fatto quando hai sentito questa emozione? Leggi bene tutte le risposte e rispondi mettendo una crocetta accanto alle cose che hai fatto. Ho detto delle parolacce Ho pianto Ho buttato delle cose per terra Ho tirato un calcio a qualcosa Ho chiesto scusa Ho detto agli altri quello che mi aveva dato fastidio Ho cercato di fare pace Ho detto di smetterla a chi mi stava dando fastidio Sono stato zitto Sono andato da un altra parte Ho fatto finta di niente Ho cercato qualcuno a cui poter raccontare quello che mi era successo Ho fatto qualcosa di divertente e piacevole Cosa hai pensato quando hai sentito questa emozione? Leggi bene tutte le risposte e rispondi mettendo una crocetta accanto alle cose che hai pensato. Ho continuato a pensarci anche mentre facevo altro Ho pensato a qualcosa di divertente e piacevole Ho pensato che era tutta colpa mia Mi sono preoccupato per quello che era successo Mi sono rimproverato per qualcosa che avevo fatto Ho pensato a qualcosa da dire o da fare

36 Che cosa è successo dopo questo episodio? Leggi bene tutte le risposte e risponde mettendo una crocetta accanto alle cose che hai fatto. Ho fatto finta di niente Ho cercato di non pensare a quello che mi era successo Sono andato da un altra parte Ho chiesto aiuto a qualcuno per risolvere la situazione Non ho fatto niente Non ho più parlato alle persone con le quali ero arrabbiato Sono rimasto abbattuto Ho chiesto aiuto a qualcuno per risolvere la situazione Ho cercato qualcuno per farmi consolare E intervenuto qualcun altro senza averglielo chiesto Ho cercato di parlare/fare pace con chi mi aveva fatto arrabbiare Ho fatto dispetti alla persona con cui ero arrabbiato Ho parlato male delle persona con cui ero arrabbiato Ho picchiato/tirato delle cose Ho abbracciato qualcuno Ho fatto qualcosa di divertente Ho cambiato attività Con chi hai parlato di quello che ti era successo? Genitore Maestra Amico/a Compagno/a Fratello/sorella Altro..

37 Come si è risolta la situazione? È andato tutto a posto Non si è risolta Non so dirlo Se hai risposto non si è risolta o non so dirlo, pensa ad un altro modo nel quale avresti potuto risolvere la situazione e scrivila qui

38 Come ti sei sentito dopo questo episodio? Scegli l emozione o le emozioni che hai provato e colora il termometro per indicare la loro intensità. Se hai provato un altra emozione scrivila qui

Questionario per gli allievi della scuola primaria

Questionario per gli allievi della scuola primaria LA VITA A SCUOLA Questionario per gli allievi della scuola primaria Daniele Fedeli (Università degli Studi di Udine) Data: / / Istruzioni Nelle pagine seguenti, troverai una serie di domande relative alla

Dettagli

SOPRI TE DE ZA SPECIALE PER IL PATRIMO IO STORICO, ARTISTICO ED ET OA TROPOLOGICO E PER IL POLO MUSEALE DELLA CITTA DI FIRE ZE SEZIO E DIDATTICA

SOPRI TE DE ZA SPECIALE PER IL PATRIMO IO STORICO, ARTISTICO ED ET OA TROPOLOGICO E PER IL POLO MUSEALE DELLA CITTA DI FIRE ZE SEZIO E DIDATTICA SOPRI TE DE ZA SPECIALE PER IL PATRIMO IO STORICO, ARTISTICO ED ET OA TROPOLOGICO E PER IL POLO MUSEALE DELLA CITTA DI FIRE ZE SEZIO E DIDATTICA Ciao ragazzi! Per favore, leggete attentamente le domande

Dettagli

QUESTIONARIO STUDENTE - Scuola Primaria - Classe Quinta

QUESTIONARIO STUDENTE - Scuola Primaria - Classe Quinta QUESTIONARIO STUDENTE - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2011 2012 QUESTIONARIO STUDENTE Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva

Dettagli

QUESTIONARIO STUDENTE

QUESTIONARIO STUDENTE Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca INVALSI Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione QUESTIONARIO STUDENTE - Scuola Primaria - Classe

Dettagli

10 Non provo più interesse o piacere in qualche attività che prima mi piaceva fare (se ti succede, specifica nel diario quali attività)

10 Non provo più interesse o piacere in qualche attività che prima mi piaceva fare (se ti succede, specifica nel diario quali attività) Modulo 2.1 - QUESTIONARIO SULLE CARATTERISTICHE DELLA DEPRESSIONE Per favore, scrivi le tue iniziali e la data e fai un segno sul riquadro vicino a ciascun problema e a ciascun sintomo che hai avuto negli

Dettagli

Gioco delle emozioni: Come ti sentivi? (10 a 15 minuti)

Gioco delle emozioni: Come ti sentivi? (10 a 15 minuti) www.gentletude.com Impara la Gentilezza 9 COME MI SENTO Guida Rapida Obiettivi: i bambini saranno in grado di: - Esaminare come si sentono emotivamente in situazioni diverse, - Capire che possono scegliere

Dettagli

QUESTIONARIO STUDENTE - Scuola Primaria - Classe Quinta

QUESTIONARIO STUDENTE - Scuola Primaria - Classe Quinta QUESTIONARIO STUDENTE - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2014 2015 QUESTIONARIO STUDENTE Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva

Dettagli

I SETTE SACRAMENTI. (pag. 124, 154 e 155 del catechismo) BATTESIMO CRESIMA EUCARISTIA RICONCILIAZIONE UNZIONE degli INFERMI.

I SETTE SACRAMENTI. (pag. 124, 154 e 155 del catechismo) BATTESIMO CRESIMA EUCARISTIA RICONCILIAZIONE UNZIONE degli INFERMI. I SETTE SACRAMENTI (pag. 124, 154 e 155 del catechismo) BATTESIMO CRESIMA EUCARISTIA RICONCILIAZIONE UNZIONE degli INFERMI. ORDINE MATRIMONIO Vivere bene i sacramenti, può trasformare in meglio la tua

Dettagli

Figliol prodigo L incontro è iniziato leggendo la parte del racconto in cui il figlio, ormai senza più nulla, prende atto della propria situazione e

Figliol prodigo L incontro è iniziato leggendo la parte del racconto in cui il figlio, ormai senza più nulla, prende atto della propria situazione e 21 Febbraio 2016 Figliol prodigo L incontro è iniziato leggendo la parte del racconto in cui il figlio, ormai senza più nulla, prende atto della propria situazione e decide di chiedere perdono al Padre.

Dettagli

Dr.ssa Alice Corà Dr.ssa Irene Fiorini

Dr.ssa Alice Corà Dr.ssa Irene Fiorini Dr.ssa Alice Corà Dr.ssa Irene Fiorini La perdita per me è perdere qualcosa a cui si tiene, che sia qualcosa di materiale o anche qualcosa di spirituale. Il dolore può essere suddiviso in: dolore della

Dettagli

PLIDA. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana. Novembre 2010 PARLARE. Livello

PLIDA. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana. Novembre 2010 PARLARE. Livello PLIDA Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana Novembre 2010 PARLARE Livello MATERIALE PER L INTERVISTATORE PLIDA Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri

Dettagli

Cercare le tracce preziose lasciate nelle pagine della nostra letteratura può essere avvincente sin da piccoli. Per questo la collana Incontri di

Cercare le tracce preziose lasciate nelle pagine della nostra letteratura può essere avvincente sin da piccoli. Per questo la collana Incontri di Incontri di carta Cercare le tracce preziose lasciate nelle pagine della nostra letteratura può essere avvincente sin da piccoli. Per questo la collana Incontri di carta si rivolge ai lettori più giovani,

Dettagli

QUESTIONARIO STUDENTE - Scuola Primaria - Classe Quinta

QUESTIONARIO STUDENTE - Scuola Primaria - Classe Quinta QUESTIONARIO STUDENTE - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2013 2014 QUESTIONARIO STUDENTE Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva

Dettagli

R.A.S. SCALA DI VALUTAZIONE del RECOVERY. Completamente D accordo d accordo 1. Ho il desiderio di farcela Completamente in disaccordo

R.A.S. SCALA DI VALUTAZIONE del RECOVERY. Completamente D accordo d accordo 1. Ho il desiderio di farcela Completamente in disaccordo R.A.S. SCALA DI VALUTAZIONE del RECOVERY NOME DATA Troverà ora alcune affermazioni che descrivono come a volte le persone si sentono rispetto a se stessi e alla propria vita. Per favore legga con attenzione

Dettagli

Le regole della scuola sono molto simili alle regole della società, che sono state scritte non per dispetto ma per il nostro bene.

Le regole della scuola sono molto simili alle regole della società, che sono state scritte non per dispetto ma per il nostro bene. Le regole della scuola sono molto simili alle regole della società, che sono state scritte non per dispetto ma per il nostro bene. Se riuscissimo a rispettare tutte le regole sia in una piccola comunità

Dettagli

LA PROVA NAZIONALE INVALSI DI SECONDA ELEMENTARE

LA PROVA NAZIONALE INVALSI DI SECONDA ELEMENTARE LA PROVA NAZIONALE INVALSI DI SECONDA ELEMENTARE Da qualche anno il Ministero della Pubblica Istruzione ha introdotto una prova nazionale per gli alunni di seconda elementare, prodotta dall Istituto nazionale

Dettagli

VENTO D ESTATE - Max Gazzè & Niccolò Fabi

VENTO D ESTATE - Max Gazzè & Niccolò Fabi VENTO D ESTATE - Max Gazzè & Niccolò Fabi Vento d'estate io vado al mare vado al mare non mi aspettare mi sono perso. 1) Rileggi il testo della canzone, sottolinea tutti i verbi al passato prossimo e scrivili

Dettagli

Io non temo il tema!!!!

Io non temo il tema!!!! Io non temo il tema!!!! 1. sviluppo i contenuti principali Penso a tutte le cose possibili che potrei dire: le appunto sulla brutta così come mi vengono in mente, senza preoccuparmi di come scriverle inizio

Dettagli

EMOZIONI E APPRENDIMENTO a cura di G. Guarnieri

EMOZIONI E APPRENDIMENTO a cura di G. Guarnieri EMOZIONI E APPRENDIMENTO a cura di G. Guarnieri Quali emozioni? Emozioni: felicità, tristezza, paura, rabbia (emozioni fondamentali/di base) preoccupazione, imbarazzo, gelosia, sorpresa, disgusto Un emozione

Dettagli

Leggi le seguenti affermazioni e dai una delle quattro risposte possibili a seconda di quanto credi siano vere. Non ci sono risposte giuste o

Leggi le seguenti affermazioni e dai una delle quattro risposte possibili a seconda di quanto credi siano vere. Non ci sono risposte giuste o Leggi le seguenti affermazioni e dai una delle quattro risposte possibili a seconda di quanto credi siano vere. Non ci sono risposte giuste o sbagliate, ma è importante che valuti ogni frase sulla base

Dettagli

IVANO FOSSATI - IL DISERTORE (http://www.youtube.com/watch?v=iupcacyny2y)

IVANO FOSSATI - IL DISERTORE (http://www.youtube.com/watch?v=iupcacyny2y) IVANO FOSSATI - IL DISERTORE (http://www.youtube.com/watch?v=iupcacyny2y) In piena facoltà, Le scrivo la presente che spero leggerà. La cartolina qui mi dice terra terra di andare a far la guerra quest'altro

Dettagli

PROGETTO FARO PERCORSI FORMATIVI PER I GENITORI

PROGETTO FARO PERCORSI FORMATIVI PER I GENITORI ISTITUTO COMPRENSIVO DI CURNO SCUOLA PRIMARIA DI MOZZO «Mosè del Brolo» PROGETTO FARO PERCORSI FORMATIVI PER I GENITORI Relatrice Insegnante Elisabetta Bonati PROGETTO FARO Presso Scuola Secondaria I grado

Dettagli

VERIFICA DI ITALIANO L2 LIVELLO A2

VERIFICA DI ITALIANO L2 LIVELLO A2 VERIFICA DI ITALIANO L2 LIVELLO A2 L obiettivo della seguente verifica è testare il consolidamento di argomenti ed espressioni legati all ambiente, al vissuto personale, alle attività consuete dello studente.

Dettagli

Dimagrire: riflessioni sul passato, obbiettivi futuri.

Dimagrire: riflessioni sul passato, obbiettivi futuri. Dimagrire: riflessioni sul passato, obbiettivi futuri. Qui trovi 2 serie di domande: la prima serie è considerare tutti gli svantaggi di essere in sovrappeso, la seconda parte è considerare tutti i vantaggi

Dettagli

5 modi per non rimandare a domani quello che potresti fare oggi

5 modi per non rimandare a domani quello che potresti fare oggi Ciao 5 modi per non rimandare a domani quello che potresti fare oggi E ti do il benvenuto in questo video articolo dal titolo 5 modi per non rimandare a domani quello che potresti fare oggi Quante volte

Dettagli

QUESTIONARIO STUDENTE - Scuola Secondaria di I grado - Classe Prima

QUESTIONARIO STUDENTE - Scuola Secondaria di I grado - Classe Prima QUESTIONARIO STUDENTE - Scuola Secondaria di I grado - Classe Prima Rilevazionedegliapprendimenti AnnoScolastico2012 2013 QUESTIONARIOSTUDENTE ScuolaSecondariadiIgrado ClassePrima Spazioperl etichettaautoadesiva

Dettagli

VERSIONE ITALIANA DELLA SESM, SCALA DEGLI UTENTI PER MISURARE L EMPOWERMENT NEI SERVIZI DI SALUTE MENTALE (Ettore Straticò et al.

VERSIONE ITALIANA DELLA SESM, SCALA DEGLI UTENTI PER MISURARE L EMPOWERMENT NEI SERVIZI DI SALUTE MENTALE (Ettore Straticò et al. VERSIONE ITALIANA DELLA SESM, SCALA DEGLI UTENTI PER MISURARE L EMPOWERMENT NEI SERVIZI DI SALUTE MENTALE (Ettore Straticò et al., 2007) MODULO A 1. Sigla strumento 2. Identificazione del paziente 3. Età

Dettagli

STORIA DI UNA PANNOCCHIA CHE

STORIA DI UNA PANNOCCHIA CHE 6 novembre 2009 cl. 2^ SCUOLA PRIMARIA DI CISTERNA D ASTI STORIA DI UNA PANNOCCHIA CHE NON VOLEVA CRESCERE C era una volta una pannocchia che si chiamava Luigi e non voleva crescere. Purtroppo, quando

Dettagli

PLIDA. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana. Novembre 2010 PARLARE. Livello

PLIDA. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana. Novembre 2010 PARLARE. Livello PLIDA Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana Novembre 2010 PARLARE Livello MATERIALE PER L INTERVISTATORE PLIDA Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri

Dettagli

UNA NUVOLA DRAGO. MA QUANTA FRETTA ABBIAMO, MAMME?

UNA NUVOLA DRAGO. MA QUANTA FRETTA ABBIAMO, MAMME? UNA NUVOLA DRAGO. MA QUANTA FRETTA ABBIAMO, MAMME? giovedì 15 settembre 2016 Autore Guido Quarzo, illustrazioni Febe Sillani - Il leone verde 2016 Arrivata all'ultima pagina di questo albo, consigliato

Dettagli

Programma di Intervento Per la Prevenzione dell Istituzionalizzazione P.I.P.P.I. Dispositivo gruppo bambini nel Comune di Modena

Programma di Intervento Per la Prevenzione dell Istituzionalizzazione P.I.P.P.I. Dispositivo gruppo bambini nel Comune di Modena Programma di Intervento Per la Prevenzione dell Istituzionalizzazione P.I.P.P.I. Dispositivo gruppo bambini nel Comune di Modena 2014-2015 Relatori Dario Librizzi e Nicola Antolini I DISPOSITIVI NEL PROGRAMMA

Dettagli

STOP. Cosa significa violenza o disagio? Al Maltrattamento e all Abuso Sessuale sui minori!

STOP. Cosa significa violenza o disagio? Al Maltrattamento e all Abuso Sessuale sui minori! STOP Al Maltrattamento e all Abuso Sessuale sui minori! Cosa significa violenza o disagio? è il tentativo di una o più persone di esercitare un potere o un dominio su un altra persona. Parliamo di violenza

Dettagli

PRIMO MODULO: Scavolino è insieme a noi

PRIMO MODULO: Scavolino è insieme a noi PRIMO MODULO: Scavolino è insieme a noi Piccola premessa: Il personaggio di Scavolino ci aiuterà nelle prime settimane di scuola a creare un clima di conoscenza e di amicizia tra bambini che provengono

Dettagli

La partita. La vita è quella cosa che accade mentre tu stai facendo altri progetti. John Lennon. Capitolo 1

La partita. La vita è quella cosa che accade mentre tu stai facendo altri progetti. John Lennon. Capitolo 1 4 La vita è quella cosa che accade mentre tu stai facendo altri progetti. John Lennon Capitolo 1 Napoli. Ore 18.00. Una strana telefonata fra due amici. - Pronto, Margherita? - Ciao, Ciro. Dimmi. - Allora

Dettagli

L importanza dell ascolto per il paziente cronico e la sua famiglia

L importanza dell ascolto per il paziente cronico e la sua famiglia L importanza dell ascolto per il paziente cronico e la sua famiglia Dott.ssa Anna Maria Castignani Psicologa, Psicoterapeuta Università di Roma Tor Vergata Sapere veramente quello che succede quando magari

Dettagli

modo di comunicare (comportamento) più 1. Conoscere se stessi (analizzare comportamenti manifesti e nascosti)

modo di comunicare (comportamento) più 1. Conoscere se stessi (analizzare comportamenti manifesti e nascosti) Assertività: modo di comunicare (comportamento) più adatto alla situazione sociale Obiettivi: 1. Conoscere se stessi (analizzare comportamenti manifesti e nascosti) 2. Costruire buona immagine di sé privata

Dettagli

IL TESTO DESCRITTIVO: DESCRIVERE LE PERSONE IL TESTO DESCRITTIVO: DESCRIVERE LE PERSONE

IL TESTO DESCRITTIVO: DESCRIVERE LE PERSONE IL TESTO DESCRITTIVO: DESCRIVERE LE PERSONE IL TESTO DESCRITTIVO: DESCRIVERE LE PERSONE Dovrò capire che: - il testo descrittivo deve far vedere, attraverso l uso delle parole, il personaggio del mio testo a chi legge; - ha una struttura precisa:

Dettagli

Noi non siamo un ricettacolo passivo di pulsioni nascoste ma costruiamo ATTIVAMENTE la nostra realtà

Noi non siamo un ricettacolo passivo di pulsioni nascoste ma costruiamo ATTIVAMENTE la nostra realtà LE EMOZIONI Noi non siamo un ricettacolo passivo di pulsioni nascoste ma costruiamo ATTIVAMENTE la nostra realtà IL DIALOGO INTERIORE Cos è? È l elaborazione cognitiva ed emotiva di ciò che ci è pervenuto

Dettagli

Il piccolo principe. Progetto sperimentale di sensibilizzazione alla diversità alfine di prevenire il bullismo e il disagio giovanile Classe III D

Il piccolo principe. Progetto sperimentale di sensibilizzazione alla diversità alfine di prevenire il bullismo e il disagio giovanile Classe III D Il piccolo principe Progetto sperimentale di sensibilizzazione alla diversità alfine di prevenire il bullismo e il disagio giovanile Classe III D Docenti : Perruno Carmela, Tropiano Teresa, Francesca Franchi.

Dettagli

Verso l invalsi. Allora... in un tempo assai lunge felice fui molto; non ora: ma quanta dolcezza mi giunge da tanta dolcezza d allora!

Verso l invalsi. Allora... in un tempo assai lunge felice fui molto; non ora: ma quanta dolcezza mi giunge da tanta dolcezza d allora! Invalsi Allora Allora... in un tempo assai lunge fui molto; non ora: ma quanta dolcezza mi giunge da tanta dolcezza d allora! 5 Quell anno! per anni che poi fuggirono, che fuggiranno, non puoi, mio pensiero,

Dettagli

QUESTIONARIO. Questo questionario è anonimo; i risultati generali verranno utilizzati per meglio orientare i futuri incontri nelle classi.

QUESTIONARIO. Questo questionario è anonimo; i risultati generali verranno utilizzati per meglio orientare i futuri incontri nelle classi. QUESTIONARIO Ciao, questo questionario è stato predisposto per poter comprendere le conoscenze e gli atteggiamenti dei giovani riguardo al fenomeno delle malattie sessualmente trasmesse. Ti chiediamo di

Dettagli

Laboratorio d'apprendimento

Laboratorio d'apprendimento Laboratorio d'apprendimento UNITA'1 -Modulo propedeutico per OSM 8 Sviluppare una partnership globale per lo sviluppo Uno, nessuno, centomila: Identità L identità è un insieme di caratteristiche che distinguono

Dettagli

PROGETTO: LA DANZA DELLE API. A cura di: Dott. ssa Giuli Consuelo Dott. Bertacchi Iacopo

PROGETTO: LA DANZA DELLE API. A cura di: Dott. ssa Giuli Consuelo Dott. Bertacchi Iacopo PROGETTO: LA DANZA DELLE API A cura di: Dott. ssa Giuli Consuelo Dott. Bertacchi Iacopo LA DANZA DELLE API Il progetto La danza delle api prevede al suo interno una serie di interventi di psicologia scolastica,

Dettagli

RELAZIONI FAMILIARI NELL INFANZIA - CECA-Q

RELAZIONI FAMILIARI NELL INFANZIA - CECA-Q CECA.Q RELAZIONI FAMILIARI NELL INFANZIA - CECA-Q Il questionario che ti presentiamo riguarda alcuni aspetti dell infanzia. Siamo interessati sia alle persone con esperienze COMUNI sia a quelle con esperienze

Dettagli

Questionario sull autostima

Questionario sull autostima Questionario sull autostima È opportuno che l insegnante, prima di proporre il seguente questionario agli alunni (Strumento 5 dell alunno), lo applichi a se stesso, riandando con la memoria a quando era

Dettagli

Morfologia e sintassi

Morfologia e sintassi Morfologia e sintassi Organizzando la biblioteca in seconda Agli alunni sono stati consegnati piccoli gruppi di libri affinché ne leggano il titolo e individuino la prima lettera del titolo, per poter

Dettagli

Presentazione a cura di: Dottoressa Raffaella Carchio Psicologa Dottoressa Mariolina Gaggianesi - Psicologa

Presentazione a cura di: Dottoressa Raffaella Carchio Psicologa Dottoressa Mariolina Gaggianesi - Psicologa Presentazione a cura di: Dottoressa Raffaella Carchio Psicologa Dottoressa Mariolina Gaggianesi - Psicologa Carla Litighiamo continuamente, non abbiamo più niente in comune, passa più tempo al lavoro che

Dettagli

Barbara Pozzo. La vita che sei. varia

Barbara Pozzo. La vita che sei. varia Barbara Pozzo La vita che sei varia Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07690-6 Prima edizione BUR settembre 2014 Realizzazione editoriale: Langue&Parole, Milano

Dettagli

IL GIUBILEO SPIEGATO AI BAMBINI

IL GIUBILEO SPIEGATO AI BAMBINI IL GIUBILEO SPIEGATO AI BAMBINI Della scuola dell infanzia BORGOAMICO IL SANTO PADRE HA INDETTO IL GIUBILEO DELLA MISERICORDIA, IN MODO SEMPLICE PARTENDO DALLA LORO ESPERIENZA PERSONALE HO CERCATO DI FAR

Dettagli

IL MIO PIANO D AZIONE A FAVORE DI ASc UNA MIGLIORE CONCILIAZIONE. Allegato n.

IL MIO PIANO D AZIONE A FAVORE DI ASc UNA MIGLIORE CONCILIAZIONE. Allegato n. IL MIO PIANO D AZIONE A FAVORE DI ASc UNA MIGLIORE CONCILIAZIONE Allegato n. UN PIANO D AZIONE PER.avere uno schema operativo sul quale fissare obiettivi, metodi e risorse utili a gestire un cambiamento,

Dettagli

CHE PROBLEMA TABULAZIONE QUESTIONARIO

CHE PROBLEMA TABULAZIONE QUESTIONARIO CHE PROBLEMA TABULAZIONE QUESTIONARIO Scrivi nei cerchi le parole che ti vengono in mente se pensi alla parola problema : dati 14 alunni operazione 16 alunni domande 12 alunni risposte 12 alunni diagramma

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 14/15 NOVEMBRE 2015 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il metodo con cui lei è riuscita a guarire

Dettagli

QUESTIONARIO SUL GRADIMENTO DEL SERVIZIO NIDO INTEGRATO

QUESTIONARIO SUL GRADIMENTO DEL SERVIZIO NIDO INTEGRATO Nido Integrato La Coccinella Via Quirini, 2 Castello di Godego Treviso QUESTIONARIO SUL GRADIMENTO DEL SERVIZIO NIDO INTEGRATO Scuola dell Infanzia A. Pellizzari Via Quirini, 2 Castello di Godego TV Telefono/Fax:

Dettagli

La maschera del cuore

La maschera del cuore La maschera del cuore Francesco De Filippi LA MASCHERA DEL CUORE romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Francesco De Filippi Tutti i diritti riservati Al mio prof Renato Lo Schiavo che ha permesso

Dettagli

Tecniche di Vendita 17 Giugno 2013

Tecniche di Vendita 17 Giugno 2013 Tecniche di Vendita 17 Giugno 2013 AGENDA le tecniche di vendita La tua strategia di vendita 2 Le slide di questo corso puoi scaricarle nel sito: www.wearelab.com www.brunobruni.it 3 BREVE RIEPILOGO Cambio

Dettagli

Dipartimento di Scienze Relazionali G.Iacono Università degli Studi di Napoli Federico II

Dipartimento di Scienze Relazionali G.Iacono Università degli Studi di Napoli Federico II Dipartimento di Scienze Relazionali G.Iacono Università degli Studi di Napoli Federico II Info.incoparde@unina.it STIAMO REALIZZANDO UN INDAGINE SU: I GIOVANI E L ESPRESSIONE DEL VOTO. Ai sensi del D.lgs

Dettagli

ATTIVITÀ 1 LEGGI IL TESTO E SOTTOLINEA GLI 8 VERBI ALL IMPERATIVO. GIORGIA Spirito libero Video:

ATTIVITÀ 1 LEGGI IL TESTO E SOTTOLINEA GLI 8 VERBI ALL IMPERATIVO. GIORGIA Spirito libero Video: ATTIVITÀ 1 LEGGI IL TESTO E SOTTOLINEA GLI 8 VERBI ALL IMPERATIVO GIORGIA Spirito libero Video: http://www.youtube.com/watch?v=h-aklwpy6mm Non sopporto più la televisione non sopporto chi ti vuole cambiare

Dettagli

Richiesta di partecipazione al percorso di selezione per diventare volontario

Richiesta di partecipazione al percorso di selezione per diventare volontario Richiesta di partecipazione al percorso di selezione per diventare volontario Se hai voglia di offrire il tuo tempo, le tue energie e le tue capacità come volontario dell Associazione Peter Pan, ti invitiamo

Dettagli

Condividete con gli altri le vostre esperienze e curate che i membri del vostro staff condividano le esperienze con ciascun altro.

Condividete con gli altri le vostre esperienze e curate che i membri del vostro staff condividano le esperienze con ciascun altro. Condividete con gli altri le vostre esperienze e curate che i membri del vostro staff condividano le esperienze con ciascun altro. Parlate di quello che avete provato quando vi siete sentiti in burnout.

Dettagli

QUESTIONARIO. Questo questionario è anonimo; i risultati generali verranno utilizzati per meglio orientare i futuri incontri nelle classi.

QUESTIONARIO. Questo questionario è anonimo; i risultati generali verranno utilizzati per meglio orientare i futuri incontri nelle classi. QUESTIONARIO Ciao, questo questionario è stato pensato per poter comprendere le conoscenze e gli atteggiamenti dei giovani riguardo la guida e la sicurezza stradale. Ti chiediamo di leggere attentamente

Dettagli

Bilancio di competenze

Bilancio di competenze Bilancio di competenze Unità di riabilitazione psichiatrica Centro Diurno-Casa Famiglia DSM-USL Pescara Nome:... Cognome:... Nato a:... il... Residenza:... Telefono:... 1 APPENDICI SCOLARITÀ Indicare l

Dettagli

Gesù chiama Levi e lui risponde subito, con generosità. Ai fidanzati cerchiamo di spiegare proprio questo. La famiglia rappresenta la

Gesù chiama Levi e lui risponde subito, con generosità. Ai fidanzati cerchiamo di spiegare proprio questo. La famiglia rappresenta la Gesù chiama Levi e lui risponde subito, con generosità. Ai fidanzati cerchiamo di spiegare proprio questo. La famiglia rappresenta la concretizzazione di quella chiamata. Essi, amandosi, prendendosi cura

Dettagli

Scuola e Legalità 18 marzo Il Bullismo L Arma dei Carabinieri incontra gli alunni delle classi terze

Scuola e Legalità 18 marzo Il Bullismo L Arma dei Carabinieri incontra gli alunni delle classi terze Scuola e Legalità 18 marzo 2016 Il Bullismo L Arma dei Carabinieri incontra gli alunni delle classi terze Monitoraggio dei questionari sul bullismo somministrati agli alunni delle classi terze Adesione

Dettagli

DIARIO DI BORDO. Rilevazione delle competenze in italiano

DIARIO DI BORDO. Rilevazione delle competenze in italiano DIARIO DI BORDO Rilevazione delle competenze in italiano Anno scolastico. Diario di bordo di Scuola dell infanzia di Calendario delle Osservazioni Prima Osservazione (giorno e data).. Seconda Osservazione

Dettagli

Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico PROVA DI MATEMATICA. Scuola primaria. Classe Seconda Fascicolo 5

Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico PROVA DI MATEMATICA. Scuola primaria. Classe Seconda Fascicolo 5 Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2012 2013 PROVA DI MATEMATICA Scuola primaria Classe Seconda Fascicolo 5 Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI Troverai nel fascicolo 21 domande

Dettagli

QUESTIONARIO SUL VOLONTARIATO

QUESTIONARIO SUL VOLONTARIATO QUESTIONARIO SUL VOLONTARIATO La preghiamo di rispondere al seguente questionario realizzato dagli studenti che partecipano al Progetto Comenius Volunteers at School (Volontari a Scuola) per capire quanto

Dettagli

PROGETTO SIGMA a.s. 2015/2016 classi III Scuola Primaria Isidoro Del Lungo IL CERCHIO. Insegnanti: Lanini Lucia Galletti Catia Maggio Lucia A.

PROGETTO SIGMA a.s. 2015/2016 classi III Scuola Primaria Isidoro Del Lungo IL CERCHIO. Insegnanti: Lanini Lucia Galletti Catia Maggio Lucia A. PROGETTO SIGMA a.s. 2015/2016 classi III Scuola Primaria Isidoro Del Lungo IL CERCHIO Insegnanti: Lanini Lucia Galletti Catia Maggio Lucia A. PRIMA ATTIVITÀ Ricerca della forma nella realtà Obiettivo:

Dettagli

RICERCA RI METTIAMOCI LA FACCIA UN INDAGINE SUL BULLISMO NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI DI PADOVA E PROVINCIA

RICERCA RI METTIAMOCI LA FACCIA UN INDAGINE SUL BULLISMO NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI DI PADOVA E PROVINCIA RICERCA RI METTIAMOCI LA FACCIA UN INDAGINE SUL BULLISMO NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI DI PADOVA E PROVINCIA QUESTIONARIO 53 ITEM TOTALI Punteggio risposte su scala LIKERT 8 variabili Questionario proposto

Dettagli

Pina Filippello, Università di Messina

Pina Filippello, Università di Messina Pina Filippello, Università di Messina Limiti riscontrati nello sviluppo delle abilità linguistiche (Carr, 1985) Evoluzione di forme di linguaggio appropriate solo all interno del setting terapeutico Ha

Dettagli

VIVERE (E INSEGNARE) SENZA OFFENDERSI. Come abitare e gestire emozioni e conflitti

VIVERE (E INSEGNARE) SENZA OFFENDERSI. Come abitare e gestire emozioni e conflitti VIVERE (E INSEGNARE) SENZA OFFENDERSI Come abitare e gestire emozioni e conflitti Chi ben immagina è a metà dell opera. Quando mi offendo io. Che cos è l offesa? L offesa è una sensazione fisica unita

Dettagli

Seconda Università di Q.P.F. QUESTIONARIO SUI PROBLEMI FAMILIARI

Seconda Università di Q.P.F. QUESTIONARIO SUI PROBLEMI FAMILIARI Reparto di Valutazione dei Servizi Sanitari Istituto Superiore di Sanità Roma Napoli Istituto di Psichiatria Facoltà di Medicina Seconda Università di Q.P.F. QUESTIONARIO SUI PROBLEMI FAMILIARI Questo

Dettagli

Vasco Rossi - Brava. La Canzone. 2. I seguenti titoli di giornale si riferiscono ad un cantante. Sapete dire di chi si tratta?

Vasco Rossi - Brava. La Canzone. 2. I seguenti titoli di giornale si riferiscono ad un cantante. Sapete dire di chi si tratta? Vasco Rossi - Brava La Canzone 1. Quali cantanti italiani conoscete? 2. I seguenti titoli di giornale si riferiscono ad un cantante. Sapete dire di chi si tratta? Grande talento, ironico, con i suoi contrasti

Dettagli

Associazione Un Futuro per l Autismo 14 Novembre Federico Lupo Diario di un viaggio lungo una vita

Associazione Un Futuro per l Autismo 14 Novembre Federico Lupo Diario di un viaggio lungo una vita Associazione Un Futuro per l Autismo 14 Novembre 2014 Federico Lupo Diario di un viaggio lungo una vita I siblings Crescere e vivere con un fratello o una sorella con autismo non è una condanna, ma una

Dettagli

La Convenzione sui diritti delle persone con disabilità. Spiegata in linguaggio semplice

La Convenzione sui diritti delle persone con disabilità. Spiegata in linguaggio semplice La Convenzione sui diritti delle persone con disabilità Spiegata in linguaggio semplice Importante Le convenzioni non possono essere scritte in versione facile da leggere. Le convenzioni hanno regole proprie.

Dettagli

Aiutiamo i nostri figli ad andare bene a scuola

Aiutiamo i nostri figli ad andare bene a scuola Aiutiamo i nostri figli ad andare bene a scuola Martedì 8 - Mercoledì 16 maggio 2012 Scuola Media E. Fermi di Lusia Le diapositive 7, 9, 10, 11 sono il prodotto dei lavori di gruppo in cui protagonisti

Dettagli

LICEO STATALE G.P. VIEUSSEUX Classico, Scientifico e Scientifico opzione scienze applicate. in collaborazione con

LICEO STATALE G.P. VIEUSSEUX Classico, Scientifico e Scientifico opzione scienze applicate. in collaborazione con LICEO STATALE G.P. VIEUSSEUX Classico, Scientifico e Scientifico opzione scienze applicate in collaborazione con Progetto Di Alternanza Scuola-Lavoro QUESTIONARIO SUL FENOMENO DEL BULLISMO E CYBERBULLISMO

Dettagli

Le nostre bellezze interiori. III Primaria a.s. 2012/2013

Le nostre bellezze interiori. III Primaria a.s. 2012/2013 III Primaria a.s. 2012/2013 Antonio e Aronne Antonio Ha un carattere molto altruista. Sei mio amico. Sei gentile con gli altri compagni. Tu sei un amico e giochi a calcio bene. Antonio legge bene. Antonio

Dettagli

LEARNIT DONNE NEL SETTORE INFOMATICO

LEARNIT DONNE NEL SETTORE INFOMATICO LEARNIT DONNE NEL SETTORE INFOMATICO BERNADETTA (PL) Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione)

Dettagli

Somministrazione del test e attribuzione dei punteggi

Somministrazione del test e attribuzione dei punteggi CALCOLO DEI PUNTEGGI 15 2 Somministrazione del test e attribuzione dei punteggi Indicazioni generali preliminari 1. Acquisite piena familiarità con i contenuti trattati in questo manuale del test. 2. Studiate

Dettagli

CRAIG WARWICK. Il libro delle RISPOSTE. degli ANGELI

CRAIG WARWICK. Il libro delle RISPOSTE. degli ANGELI CRAIG WARWICK Il libro delle RISPOSTE degli ANGELI Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A. Milano ISBN 978-88-17-08300-3 Prima edizione: settembre 2015 Impaginazione: Compos 90 Il libro delle

Dettagli

Curiosa Ribelle Diversa Ansiogena Impegnativa Critica Spensierata.. CAMBIAMENTO Cambiamento corporeo (gioia e paura di crescere) CAMBIAMENTO Bisogno di essere riconosciuti: amicizia (bisogno di confidenza),

Dettagli

COME MOTIVARE IL PROPRIO FIGLIO NELLO STUDIO

COME MOTIVARE IL PROPRIO FIGLIO NELLO STUDIO COME MOTIVARE IL PROPRIO FIGLIO NELLO STUDIO Centro AP - Psicologia e Psicosomatica Piazza Trasimeno, 2-00198 Roma - Tel: 06 841.41.42 - www.centroap.it 1 Studiare non è tra le attività preferite dei figli

Dettagli

Risultati. Indagine Numero di record in questa query: 302 Record totali nell'indagine: 302 Percentuale del totale: 100.

Risultati. Indagine Numero di record in questa query: 302 Record totali nell'indagine: 302 Percentuale del totale: 100. Risultati Indagine 55765 Numero di record in questa query: 302 Record totali nell'indagine: 302 Percentuale del totale: 100.00% page 1 / 59 page 2 / 59 Campo riassunto per 00 Scuola Partner Risposta

Dettagli

MUSICA, FILM E PIZZERIA: DIVERTIRSI IN COMPAGNIA

MUSICA, FILM E PIZZERIA: DIVERTIRSI IN COMPAGNIA Anna Contardi e Monica Berarducci AIPD Associazione Italiana Persone Down MUSICA, FILM E PIZZERIA: DIVERTIRSI IN COMPAGNIA IDEE E CONSIGLI PER IMPARARE A GESTIRE IL TEMPO LIBERO Collana Laboratori per

Dettagli

P.O.I. : scelta post-diploma PROFILO ORIENTATIVO INDIVIDUALE

P.O.I. : scelta post-diploma PROFILO ORIENTATIVO INDIVIDUALE P.O.I. : scelta post-diploma PROFILO ORIENTATIVO INDIVIDUALE 1. Mi sento sicuro di me stesso/a 2. Sono sempre pronto/a dare una mano a chi ha bisogno 3. Mi concentro fino alla fine su quello che sto facendo

Dettagli

Dott.ssa Ombretta Franco

Dott.ssa Ombretta Franco Sintonizzarsi con i figli per costruire una relazione e mantenere il contatto Come apprendere modalità di comunicazione efficace Dott.ssa Ombretta Franco COMUNICAZIONE TEORIA DELLA COMUNICAZIONE 1

Dettagli

IO PER TE... TU PER NOI. Daniela Maria Tortorici

IO PER TE... TU PER NOI. Daniela Maria Tortorici 2 IO PER TE... TU PER NOI Daniela Maria Tortorici 3 A mio marito che ha creduto in me e mi ha convinta a scrivere questo libro. A mia figlia che è la ragione della mia vita. Ai miei genitori che sono dei

Dettagli

I.C VANVITELLI CASERTA PROGETTO ORIENTAMENTO 2015/16

I.C VANVITELLI CASERTA PROGETTO ORIENTAMENTO 2015/16 I.C VANVITELLI CASERTA PROGETTO ORIENTAMENTO 2015/16 ORIENTIAMO..CI FASI DEL PROGETTO Somministrazione questionario on line in ingresso Riunione genitori-alunni delle classi terze Presentazione del progetto

Dettagli

LA RABBIA CHIEDERE AI BAMBINI DI PENSARE A COSE CHE LI TENGONO O POTREBBERO TENERE AL RIPARO DA PAROLE O ATTI VIOLENTI, GENTE ARRABBIATA, COSE PAUROSE

LA RABBIA CHIEDERE AI BAMBINI DI PENSARE A COSE CHE LI TENGONO O POTREBBERO TENERE AL RIPARO DA PAROLE O ATTI VIOLENTI, GENTE ARRABBIATA, COSE PAUROSE LA RABBIA CHIEDERE AI BAMBINI DI PENSARE A COSE CHE LI TENGONO O POTREBBERO TENERE AL RIPARO DA PAROLE O ATTI VIOLENTI, GENTE ARRABBIATA, COSE PAUROSE. LO SCUDO CONTRO LA RABBIA DISEGNA UNO SCUDO PER LA

Dettagli

"Un semplice atto di prestare attenzione può dare a lungo grandi vantaggi." (Keanu Reaves)

Un semplice atto di prestare attenzione può dare a lungo grandi vantaggi. (Keanu Reaves) LA NOSTRA ATTENZIONE UN ANNO DOPO Prima slide: "Un semplice atto di prestare attenzione può dare a lungo grandi vantaggi." (Keanu Reaves) E' con queste parole che vorrei aprire il mio intervento che ha

Dettagli

COME CANE E GATTO. dai 7 anni ANNA VIVARELLI. Illustrazioni di Serie Azzurra n 135 Pagine: 96 Codice: Anno di pubblicazione: 2015

COME CANE E GATTO. dai 7 anni ANNA VIVARELLI. Illustrazioni di Serie Azzurra n 135 Pagine: 96 Codice: Anno di pubblicazione: 2015 dai 7 anni COME CANE E GATTO ANNA VIVARELLI Illustrazioni di Serie Azzurra n 135 Pagine: 96 Codice: 978-88-566-3544-7 Anno di pubblicazione: 2015 L AUTRICE Torinese, ha esordito giovanissima nel mondo

Dettagli

TELEDIETA 68 CIRCOLO DIDATTICO S.S. CARUSO

TELEDIETA 68 CIRCOLO DIDATTICO S.S. CARUSO TELEDIETA 68 CIRCOLO DIDATTICO S.S. CARUSO Sommario - 68 Circolo Didattico S.S. Caruso SOMMARIO Test di ingresso per gli alunni Pag. 3 Elaborazione grafica test di ingresso per gli alunni 5 Test di uscita

Dettagli

Inventario delle Esperienze Traumatiche (TEC) *

Inventario delle Esperienze Traumatiche (TEC) * Inventario delle Esperienze Traumatiche (TEC) * Le persone possono vivere nel corso della loro esistenza diverse esperienze traumatiche. Vorremmo sapere tre cose: 1) se lei ha mai vissuto qualcuno dei

Dettagli

RICONOSCIMENTO DEI CREDITI E ACCOGLIENZA PER LA REALIZZAZIONE DI PERCORSI MODULARI PER ADULTI. Sperimentazione 2012

RICONOSCIMENTO DEI CREDITI E ACCOGLIENZA PER LA REALIZZAZIONE DI PERCORSI MODULARI PER ADULTI. Sperimentazione 2012 RICONOSCIMENTO DEI CREDITI E ACCOGLIENZA PER LA REALIZZAZIONE DI PERCORSI MODULARI PER ADULTI Sperimentazione 2012 Fascicolo prove di Italiano L2 Inserire qui il codice meccanografico dell Istituto Ora

Dettagli

2. Grave incidente, incendio o esplosione (ad esempio, incidente stradale, incidente sul lavoro, incidente aereo o marittimo)

2. Grave incidente, incendio o esplosione (ad esempio, incidente stradale, incidente sul lavoro, incidente aereo o marittimo) ETI Traduzione: Zampedri, Schmid & Bailey 2009 Istruzioni: Trovi di seguito un elenco di eventi spiacevoli che le persone possono subire qualche volta nel corso della loro vita. Barra per ognuno dei seguenti

Dettagli

Tirocinio: Linee guida e spunti di riflessione a conclusione del Bilancio Psicomotorio

Tirocinio: Linee guida e spunti di riflessione a conclusione del Bilancio Psicomotorio Tirocinio: Linee guida e spunti di riflessione a conclusione del Bilancio Psicomotorio 1) Tirocinio: il procedimento seguito dallo Psicomotricista Se si vogliono raggiungere gli obiettivi generali che

Dettagli

S.GIUSEPPE VESUVIANO PROGETTO L2 MADE IN ENGLAND

S.GIUSEPPE VESUVIANO PROGETTO L2 MADE IN ENGLAND I CIRCOLO DIDATTICO S.GIUSEPPE VESUVIANO PROGETTO L2 MADE IN ENGLAND ANNO SCOLASTICO 2016/2017 Premessa L apprendimento della lingua inglese avviene naturalmente se coinvolgiamo i bambini in azioni ed

Dettagli

Presentazione a cura di: Dottoressa Raffaella Carchio Psicologa Dottoressa Mariolina Gaggianesi - Psicologa

Presentazione a cura di: Dottoressa Raffaella Carchio Psicologa Dottoressa Mariolina Gaggianesi - Psicologa Presentazione a cura di: Dottoressa Raffaella Dottoressa Mariolina Gaggianesi - Psicologa Buon giorno a tutti! Vi ricordate di noi?! Siamo Carla e Luigi e questo è il nostro bambino Fabio! Beh ora è cresciuto

Dettagli

Focus della quinta settimana - Flusso

Focus della quinta settimana - Flusso Focus della quinta settimana - Flusso Immagina per un attimo di partecipare a una corsa. La tua attenzione si concentra sui movimenti del tuo corpo, sul potere dei muscoli, sulla forza dei polmoni e sulla

Dettagli

Università degli Studi di Bologna

Università degli Studi di Bologna Università degli Studi di Bologna FACOLTÀ DI PSICOLOGIA Corso di Laurea in Psicologia Indirizzo: Psicologia Generale e Sperimentale LO SVILUPPO DELL INTELLIGENZA EMOTIVA IN ETA` EVOLUTIVA: UNA RICERCA

Dettagli