Fit for Retail Banking

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fit for Retail Banking"

Transcript

1 Fit for Retail Banking I Edizione 2014 Presentazione Con il termine retail banking si indicano generalmente tutte le operazioni bancarie compiute con una vasta clientela attraverso una gamma di prodotti standard e facilmente comprensibili. Il retail banker si rivolge a persone con un patrimonio netto non superiore a un tetto massimo che, a seconda della banca, può andare da CHF a CHF Tra le prestazioni fornite vi sono la tenuta dei conti, il traffico dei pagamenti, la distribuzione delle carte di credito, l offerta di prodotti d investimento standardizzati e soprattutto la consulenza verso necessità ipotecarie. Questa figura professionale negli ultimi anni ha riguadagnato di importanza grazie agli effetti della recente crisi finanziaria che ha obbligato le banche a riposizionarsi con maggiore incisività sul mercato locale. Il diploma di approfondimento proposto, caratterizzato da un taglio prettamente pratico, è rivolto ai consulenti alla clientela retail banking. Esso vuole rispondere alle diverse esigenze professionali che li riguardano in ambito finanziario, creditizio, previdenziale e fiscale e più in generale fornire ai consulenti i concetti e gli strumenti necessari per un analisi e una consulenza indipendente e professionale alla loro clientela. Destinatari Consulenza clientela retail banking Obiettivi Per quanto attiene alla conoscenza, al termine della formazione il partecipante: - è consapevole delle esigenze finanziarie, creditizie, previdenziali e fiscali della clientela privata - sa descrivere le caratteristiche tecniche delle principali forme di investimento disponibili, sia di carattere monetario, azionario, obbligazionario sia di strumenti strutturati e derivati - è consapevole delle esigenze creditizie della clientela privata e conosce il mercato ipotecario e i principali prodotti offerti Per quel che concerne la comprensione, al termine della formazione il partecipante: - è in grado di identificare le diverse tipologie di rischio di mercato in ambito valutario, obbligazionario, azionario e delle commodities esistenti - sa analizzare le caratteristiche di rischio e rendimento delle diverse tipologie di investimento e analizzare le variabili di una proposta di investimento - è in grado di identificare il merito e la capacità creditizia di un cliente privato, in particolare sa risolvere alcuni esempi pratici relativi ai finanziamenti ipotecari Per quanto riguarda l applicazione, al termine della formazione il partecipante: - sa offrire alla clientela spiegazioni chiare ed esaurienti in merito alle varie tipologie di investimento identificando le opportunità di rendimento, i potenziali rischi nonché i possibili ambiti di applicazione - sa offrire alla clientela spiegazioni chiare ed esaurienti in merito alle varie tipologie di credito identificandone le necessità, i potenziali rischi e le tecniche di valutazione, in particolare nel campo ipotecario - sa offrire alla clientela spiegazioni chiare ed esaurienti in merito alla consulenza in ambito previdenziale e fiscale relative alle necessità finanziarie di un cliente privato 1

2 Contenuti Il percorso formativo è suddiviso in 14 corsi di approfondimento, in quattro aree tematiche, per complessive 132 ore distribuite in un periodo di 7 mesi. In uno spirito di massima flessibilità, e per permettere ai fruitori di scegliere le tematiche da approfondire in funzione dei propri bisogni, è data la possibilità di seguire uno o più corsi a scelta. La formazione si caratterizza per una metodologia didattica che alterna momenti di self-study a sessioni in aula. I partecipanti ricevono in anticipo alcuni quaderni propedeutici (per i corsi da C1 a C6 e da C8 a C14) che consentono di accelerare il processo di apprendimento e di ridurre al minimo l assenza dal lavoro. Per il corso C7 sui prodotti strutturati nella gestione patrimoniale: opportunità e rischi", gli iscritti ricevono il libro intitolato "I prodotti strutturati nella gestione patrimoniale". Tale documentazione è un esclusiva del Centro di Studi Bancari riservata agli iscritti del corso. In aula le lezioni saranno caratterizzate da un taglio pratico che privilegerà approfondimenti e numerose esercitazioni; verrà inoltre distribuita un ulteriore documentazione di supporto sottoforma di slide. La didattica si ispira ai collaudati principi utilizzati a livello federale da AKAD Banking + Finance - Scuola Specializzata Superiore di Banca e Finanza (SSSBF) in cui si adotta un approccio formativo che, combinando lo studio individuale preparatorio con le lezioni di approfondimento in aula, garantisce la massima efficacia. Il percorso formativo comprende i seguenti corsi: A) INVESTIMENTI - C1) Investimenti sui mercati monetari, forex e delle commodities - C2) Investimenti obbligazionari: opportunità e rischi - C3) Azioni e titoli analoghi: opportunità e rischi - C4) I fondi d investimento nella gestione patrimoniale - C5) Il processo di consulenza e il mandato di gestione patrimoniale - C6) Le opzioni nella gestione patrimoniale: opportunità e rischi - C7) I prodotti strutturati nella gestione patrimoniale: opportunità e rischi B) PREVIDENZA - C8) La consulenza previdenziale a clienti privati C) FINANZIAMENTI D) FISCALITÀ - C9) Il credito bancario: tipologie e modalità di trattamento - C10) Finanziamento della proprietà fondiaria e tecniche di valutazione - C11) Finanziamenti ipotecari a clienti privati - C12) Crediti lombard, contro fideiussione e al consumo - C13) Il trattamento fiscale degli strumenti finanziari - C14) Il trattamento fiscale dei prodotti assicurativi e previdenziali 2

3 In dettaglio: C1) Investimenti sui mercati monetari, forex e delle commodities (8 ore) 1.1. Investimenti sul mercato monetario Definizione e criteri di calcolo degli interessi Investimenti fiduciari Crediti contabili a breve termine Strumenti del mercato monetario internazionale LIBOR ed EURIBOR Esercitazione: calcolo di un importo da investire oggi per garantirsi un capitale in data futura 1.2. Investimenti in divise Caratteristiche di rischio e rendimento di alcune valute estere Previsioni di cambio a breve e a lungo termine Tasso di cambio di break-even Concetti principali nel commercio delle divise Operazioni in cambio a pronti Operazioni a termine su divise Operazioni swap su divise Esercitazione: discussione delle varie forme di operazioni in divise 1.3. Investimenti in metalli preziosi Caratteristiche di rischio e rendimento di oro e argento Modalità di commercio e tipi di operazioni Quotazione dei prezzi, borse dell oro Esercitazione: investimento in oro. Analisi degli strumenti disponibili, dei vantaggi e dei rischi connessi 1.4. Operazioni interbancarie Operazioni sul mercato monetario da banca a banca Operazioni della BNS sul mercato monetario Esercitazione: effetti della politica monetaria in Svizzera C2) Investimenti obbligazionari: opportunità e rischi (8 ore) 2.1. Struttura dei prestiti obbligazionari Panoramica sistematica Obbligazioni classificate in base al mercato e alla valuta di emissione Obbligazioni classificate in base al tipo di collocamento Obbligazioni classificate in base all interesse e ad altri redditi Obbligazioni classificate in base a prezzo di emissione e liberazione Obbligazioni classificate in base a durata e tipo di rimborso Obbligazioni classificate in base alla garanzia Obbligazioni convertibili Obbligazioni cum warrant Esercitazione: discussione in aula delle caratteristiche di rischio/rendimento delle principali tipologie di investimento obbligazionario 2.2. Valutazione delle obbligazioni Fattori di definizione e di rischio per gli investimenti obbligazionari Rating delle obbligazioni e rischio di solvibilità 3

4 Determinazione del prezzo (pricing) delle obbligazioni e rischio d interesse Rischio valutario Rischio di liquidità Rischio inflazionistico Esercitazione: evoluzione delle curve dei rendimenti obbligazionari al variare dei tassi di interesse 2.3. Caratteristiche di rischio e rendimento degli investimenti obbligazionari diversificati Indici obbligazionari Caratteristiche di rischio e rendimento Esercitazione: tra diverse obbligazioni disponibili, scelta di quella più idonea a seconda dell andamento dei tassi e delle aspettative in merito a quest ultimi C3) Azioni e titoli analoghi: opportunità e rischi (8 ore) 3.1. Caratteristiche di rischio e rendimento delle azioni 3.2. Nozioni fondamentali dell analisi azionaria Panoramica dei metodi Analisi fondamentale 3.3. Analisi aziendale Concetti di analisi aziendale Nozioni di base del concetto di valore attuale Il modello dei dividendi attualizzati (Dividend Discount Model, DDM) Il metodo dell attualizzazione dei flussi di cassa (DCF) Indicatori azionari riferiti al valore di rendimento Valori e indicatori legati al valore netto delle attività Esercitazione: calcolo del valore attuale di un azienda in base al dividend discount model e al discounted cash flow model Esercitazione: valutazione di un azienda mediante diversi ratio 3.4. Analisi tecnica Nozioni fondamentali Rappresentazioni grafiche delle quotazioni Metodi dell analisi tecnica Analisi globale del mercato Analisi di azioni singole Esercitazione: discussione sui vantaggi e svantaggi dell analisi tecnica 3.5. Azioni, titoli analoghi alle azioni e dividendi Struttura delle azioni Buoni di partecipazione Buoni di godimento Certificati di quota di società cooperative Dividendi Esercitazione: calcolo dell aggio e del diritto d opzione di un aumento di capitale C4) I fondi d investimento nella gestione patrimoniale (8 ore) 4.1. Panoramica e definizioni 4.2. LICol: legge federale che disciplina il fondo d'investimento 4

5 4.3. Gli attori coinvolti in un fondo d'investimento 4.4. Tipologie di fondi d'investimento Fondi d'investimento in titoli Fondi immobiliari Fondi a strategia d'investimento, fondi a copertura, hedge fund Fondi a gestione attiva e passiva, Exchange Traded Fund Fondi in valuta estera, fondi Paese e fondi tematici Fondi singoli, fondi di fondi Fondi a distribuzione e fondi a capitalizzazione Fondi onshore e fondi offshore Fondi aperti e fondi chiusi, umbrella fund 4.5. Le strategie di investimento tramite fondi d'investimento 4.6. Opportunità e rischi dei fondi d'investimento 4.7. Esercitazione: l'interpretazione di fact-sheets reali e la proposta di una strategia d'investimento C5) Il processo di consulenza e il mandato di gestione patrimoniale (8 ore) 5.1. Panoramica e differenze tra la consulenza agli investimenti e la gestione patrimoniale 5.2. Il processo di consulenza L analisi del fabbisogno La pianificazione dell investimento e il piano finanziario L analisi del profilo di rischio La differenza tra capacità di rischio e propensione al rischio di un cliente La diversificazione dell investimento e i suoi limiti La strategia dell investimento e l asset allocation La realizzazione e il monitoraggio del portafoglio Case Study 5.3. Il mandato di gestione patrimoniale Le caratteristiche pratiche e giuridiche Le tipologie di mandati Vantaggi e argomentazioni di vendita Analisi di casi pratici C6) Le opzioni nella gestione patrimoniale: opportunità e rischi (8 ore) 6.1. Caratteristiche di un opzione Il tipo di opzione Il sottostante Il prezzo d esercizio Il periodo di validità La liquidazione Modalità di esercizio Il rapporto di opzione e il rapporto di sottoscrizione Il prezzo dell opzione Termsheet di un warrant Esercitazione: analisi e discussione di un reale termsheet e factsheet 6.2. I quattro tipi di operazioni base di un opzione 5

6 L opzione call (long/short) L opzione put (long/short) Esercitazione: determinazione del profilo di rischio e rendimento di diverse posizioni in opzioni 6.3. Il prezzo di un opzione Il valore intrinseco Il valore temporale Valori limite per le opzioni Esercitazione: analisi dell impatto di alcuni fattori esogeni (es. underlying, volatilità, tempo ecc.) sul valore di un'opzione 6.4. Fondamenti di analisi delle opzioni sulla base di indicatori 6.5. Fondamenti sulle strategie con opzioni C7) I prodotti strutturati nella gestione patrimoniale: opportunità e rischi (8 ore) 7.1. Caratteristiche di un opzione Il tipo di opzione Il sottostante Il prezzo d esercizio Il periodo di validità La liquidazione Modalità di esercizio Il rapporto di opzione e il rapporto di sottoscrizione Il prezzo dell opzione 7.2. I quattro tipi di operazioni base di un opzione L opzione call (long/short) L opzione put (long/short) 7.3. Caratteristiche dei prodotti strutturati 7.4. Categorie dei prodotti strutturati (Swiss Derivative Map) 7.5. Prodotti con protezione del capitale 7.6. Prodotti con ottimizzazione del rendimento 7.7. Prodotti con partecipazione 7.8. Scomposizione di un prodotto strutturato nelle sue componenti 7.9. Rischi e opportunità connessi ai prodotti strutturati Esercitazione: analisi e discussione di prodotti strutturati reali C8) La consulenza previdenziale a clienti privati (16 ore) 8.1. Il principio dei 3 pilastri Fondamenti e basi legali Panoramica delle assicurazioni sociali Panoramica delle assicurazioni private Le principali caratteristiche e differenze tra assicurazioni sociali e private 8.2. I principi generali dell AVS 8.3. La previdenza professionale (LPP) Fondamenti, basi legali e organizzazione La cerchia di persone assicurate L inizio e fine della protezione assicurativa Il finanziamento 6

7 La previdenza obbligatoria e sovraobbligatoria I presupposti del diritto L entità delle prestazioni Il libero passaggio La promozione della proprietà abitativa 8.4. La previdenza vincolata (3. Pilastro) 8.5. La pianificazione previdenziale in relazione ai rischi Il reddito necessario e lacune nella copertura assicurativa La valutazione e diritti alle prestazioni Le misure e suggerimenti Gli eventi avversi e relative ripercussioni finanziarie 8.6. La previdenza per la vecchiaia La determinazione delle esigenze La mentalità del cliente Le fonti di reddito fisso nella vecchiaia (pensionamento anticipato e ordinario) Le fondi di reddito alternative 8.7. Case study C9) Il credito bancario: tipologie e modalità di trattamento (4 ore) 9.1. Aspetti bancari e di economia politica del credito bancario Aspetti economico-bancari Aspetti politico-economici 9.2. Generi di credito e nozioni creditizie Sistematicità delle nozione creditizie Generi di credito secondo mutuatari Generi di credito secondo forma Generi di credito rilevanti per il bilancio e la garanzia Generi di credito secondo importo Generi di credito secondo numero di mutuanti o mutuatari Generi di credito secondo finalità e durata del credito Generi di credito secondo domicilio del mutuatario Generi di credito secondo definizione dell interesse 9.3. Trattamento dei crediti Gestione dei rischi di credito Fasi del trattamento dei crediti Esame del credito Strutturazione del credito Autorizzazione del credito Sorveglianza del credito Risk Adjusted Pricing (RAP) C10) Finanziamento della proprietà fondiaria e le tecniche di valutazione (12 ore) La proprietà fondiaria (immobiliare) I generi di proprietà immobiliare Il registro fondiario I fondi L acquisizione di una proprietà immobiliare 7

8 10.2. I diritti di pegno immobiliare Scopo e carattere Estensione I diritti di pegno contrattuali I diritti di pegno legali La gerarchia dei diritti di pegno immobiliare Cambiamento di debitore e creditore Proprietà abitativa e sua valutazione Cifre e fatti Rischi e opportunità Valutazione di case unifamiliari Valutazione di appartamenti in condominio C11) Finanziamenti ipotecari a clienti privati (12 ore) Acquisto e finanziamento della proprietà abitativa Le regole di finanziamento Prelievo anticipato e costituzione in pegno di fondi della previdenza Modelli ipotecari Tasso ipotecario Garanzia del prestito Contratto di prestito Costruzione e finanziamento di una casa Casa progettata da un architetto, casa tipizzata, casa prefabbricata Progettazione ed esecuzione Finanziamento Finanziamenti speciali Il contratto d appalto con imprenditori totali Lavori di riattazione e di ampliamento Finanziamenti estranei all oggetto C12) Crediti lombard, contro fideiussione e al consumo (8 ore) Credito lombard Classificazione sistematica Nozione Costituzione in pegno, anticipo e sorveglianza Aspetti particolari del credito finanziario Credito contro fideiussione e credito cauzionale Classificazione sistematica Credito contro fideiussione Credito cauzionale Credito al consumo e leasing di beni di consumo Fondamenti Credito al consumo Leasing di beni di consumo 8

9 C13) Il trattamento fiscale degli strumenti finanziari (16 ore) Aspetti generali di imposizione del reddito proveniente da inv(6estimenti finanziari detenuti nella sostanza privata Le obbligazioni: nozione e genere; riferimenti normativi; analisi finanziaria: struttura, classificazioni e criteri di valutazione trattamento fiscale risoluzione di casi pratici Le azioni: nozione e genere; riferimenti normativi; analisi finanziaria: struttura, classificazioni e criteri di valutazione trattamento fiscale risoluzione di casi pratici Strumenti finanziari derivati: distinzione in base alle tipologie contrattuali riferimenti normativi; analisi finanziaria: struttura, classificazioni e criteri di valutazione trattamento fiscale risoluzione di casi pratici Prodotti strutturati: tipologie e definizioni aspetti fiscali Commercio professionale di titoli La tassazione dei fondi di investimento tipologie e classificazioni riferimenti normativi e trattamento fiscale principi di tassazione degli investimenti collettivi di capitale in capo a detentori di quote (SICAV, SICAF; fondo immobiliare) esemplificazioni con casi pratici L'imposta preventiva: struttura e modalità di funzionamento Tasse di bollo (di emissione e di negoziazione) C14) Il trattamento fiscale dei prodotti assicurativi e previdenziali (8 ore) Il trattamento fiscale dei pilastri previdenziali Problemi scelti relativi al secondo e al terzo pilastro Problemi scelti di fiscalità in rapporto ai prodotti assicurativi e previdenziali Didattica Documentazione Responsabile scientifico Lezione frontale in aula con esercitazioni, studio preliminare del materiale didattico, case studies Materiale didattico AKAD Banking+Finance, materiale didattico AFA, materiale didattico del Centro Studi Bancari - Nadir Rodoni, Dipl. fed. in economia bancaria, Project Manager e docente al Centro di Studi Bancari, Vezia Project manager Nadir Rodoni, Telefono :

10 Docenti Durata Date e orari Esame - Marco Campana, Senior Partner, Chief Investment Officer, Patrimony 1873 SA, Lugano - Stefano Orelli, Dipl. Physik ETH, FRM, CIIA, AZEK AG, Bülach - Helen Tschümperlin Moggi, CFA, Responsabile Area Banking and Finance, Centro di Studi Bancari, Vezia - Stefano Zanchetta, Direttore, Cube Finance sagl, Lugano - Pascal Brülhart, MRICS, Vicepresidente RICS Switzerland, membro comitato SVIT- SEK, Titolare dello studio Brülhart & Partners Sagl, Ponte Tresa - Nadir Rodoni, Dipl. fed. in economia bancaria, Project Manager e docente al Centro di Studi Bancari, Vezia - Paolo Zaniol, Responsabile Mortgage Center Private Clients Ticino, Credit Suisse SA, Paradiso - Nicola Franchini, Responsabile Area fiscale svizzera, Talenture Advisory SA, Lugano - Peter André Jäggi, Avv., Esperto fiscale dipl. fed., Studio Legale Tributario Jäggi & Scheller SA, Lugano - Gladys Laffely-Maillard, Lic. Iur., Consulente tributaria, docente presso la Swiss Tax Academy, già Presidentessa del Gruppo di lavoro Previdenza della Conferenza Fiscale Svizzera, Epalinges 132 ore dal 28 marzo al 29 novembre 2014 (v. calendario allegato) Al termine del quinto corso di approfondimento (C5 Il processo di consulenza e il mandato di gestione patrimoniale)e dell'intero percorso formativo sono previsti due esami che, se superati, portano all'ottenimento del Diploma di approfondimento del Centro di Studi Bancari (certificato Eduqua). Gli esami sono riservati solo a coloro che avranno frequentato l intero percorso formativo del "Fit for Retail Banking" comprensivo di tutti i corsi di approfondimento. L'organizzazione e la preparazione degli esami è affidata ad un'apposita Commissione d'esame del Centro di Studi Bancari. Gli esami, della durata di un ora ciascuno, in formato multiple choice, si terranno lunedì 16 giugno e martedì 9 dicembre 2014 dalle 9.00 alle a Villa Negroni. I quaderni propedeutici e il libro "I prodotti strutturati nella gestione patrimoniale", consegnati all inizio del percorso formativo e, costituenti parte integrante anche della preparazione agli esami, intermedio e finale, sono compresi nella quota complessiva di iscrizione a tutto il percorso formativo 10

11 Quote Membri ABT, ASG Altri Intero percorso formativo (132 ore) CHF CHF Esame 1 e 2 CHF CHF A) INVESTIMENTI (56 ore) C1 Investimenti sui mercati monetari, forex e delle commodities (8 ore) CHF CHF C2 Investimenti obbligazionari: opportunità e rischi (8 ore) CHF CHF C3 Azioni e titoli analoghi: opportunità e rischi (8 ore) CHF CHF C4 I fondi d investimento nella gestione patrimoniale (8 ore) CHF CHF C5 Il processo di consulenza e il mandato di gestione patrimoniale (8 ore) C6 Le opzioni nella gestione patrimoniale: opportunità e rischi (8 ore) C7 I prodotti strutturati nella gestione patrimoniale: opportunità e rischi (8 ore) CHF CHF CHF CHF CHF CHF B) PREVIDENZA (16 ore) C8 La consulenza previdenziale ai clienti privati (16 ore) CHF CHF C) FINANZIAMENTI (36 ore) C9 Il credito bancario: tipologie e modalità di trattamento (4 ore) C10 Finanziamento della proprietà fondiaria e tecniche di valutazione (12 ore) CHF CHF CHF CHF C11 Finanziamenti ipotecari a clienti privati (12 ore) CHF CHF C12 Crediti lombard, contro fideiussione e al consumo (8 ore) CHF CHF D) FISCALITÀ (24 ore) C13 Il trattamento fiscale degli strumenti finanziari (16 ore) CHF CHF C14 Il trattamento fiscale dei prodotti assicurativi (8 ore) CHF CHF Iscrizione Entro il 07/03/2014 Informazioni Stefania Orlandino Telefono :

12 Fit For Retail Banking 2014 MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE Giorno Orario Corso Giorno Orario Corso Giorno Orario Corso Giorno Orario Corso Giorno Orario or Giorno Orario Corso Giorno Orario Corso Giorno Orario Corso Giorno Orario Corso Giorno Orario Corso 1 sab 1 mar 1 gio Festa del lavoro 1 dom 1 mar 1 ven 1 lun 1 mer 1 sab Ognissanti 1 lun 2 dom 2 mer 2 ven 2 lun 2 mer 2 sab 2 mar 2 gio 2 dom 2 mar 3 lun 3 gio 3 sab 3 mar 3 gio 3 dom 3 mer 3 ven 3 lun 3 mer 4 mar 4 ven 4 dom 4 mer 4 ven 4 lun 4 gio 4 sab 4 mar 4 gio 5 mer Carnevale 5 sab 5 lun 5 gio 5 sab 5 mar 5 ven p C8 5 dom 5 mer m/p C13 5 ven 6 gio 6 dom 6 mar 6 ven m/p C5 6 dom 6 mer 6 sab m C8 6 lun 6 gio m/p C13 6 sab 7 ven 7 lun 7 mer 7 sab 7 lun 7 gio 7 dom 7 mar 7 ven 7 dom 8 sab 8 mar 8 gio 8 dom 8 mar 8 ven 8 lun 8 mer 8 sab 8 lun 9 dom 9 mer 9 ven p C3 9 lun Lun. Pentecoste 9 mer 9 sab 9 mar 9 gio 9 dom 9 mar E 10 lun 10 gio 10 sab m C3 10 mar 10 gio 10 dom 10 mer 10 ven m/p C11 10 lun 10 mer 11 mar 11 ven p C2 11 dom 11 mer 11 ven 11 lun 11 gio 11 sab m C11 11 mar 11 gio 12 mer 12 sab m C2 12 lun 12 gio 12 sab 12 mar 12 ven p C9 12 dom 12 mer 12 ven 13 gio 13 dom 13 mar 13 ven 13 dom 13 mer 13 sab m C10 13 lun 13 gio 13 sab 14 ven 14 lun 14 mer 14 sab 14 lun 14 gio 14 dom 14 mar 14 ven 14 dom Vacanze estive 15 sab 15 mar 15 gio 15 dom 15 mar 15 ven 15 lun 15 mer 15 sab 15 lun Vacanze estive 16 dom 16 mer 16 ven 16 lun E 16 mer 16 sab 16 mar 16 gio 16 dom 16 mar 17 lun 17 gio 17 sab 17 mar 17 gio 17 dom 17 mer 17 ven p C6 17 lun 17 mer 18 mar 18 ven 18 dom 18 mer 18 ven 18 lun 18 gio 18 sab m C6 18 mar 18 gio 19 mer San Giuseppe 19 sab 19 lun 19 gio Corpus Domini 19 sab 19 mar 19 ven 19 dom 19 mer 19 ven 20 gio 20 dom 20 mar 20 ven 20 dom 20 mer 20 sab 20 lun 20 gio m/p C14 20 sab 21 ven 21 lun Lunedì di Pasqua 21 mer 21 sab 21 lun 21 gio 21 dom 21 mar 21 ven 21 dom 22 sab 22 mar 22 gio 22 dom 22 mar 22 ven 22 lun 22 mer 22 sab 22 lun 23 dom 23 mer Pasqua 23 ven p C4 23 lun 23 mer 23 sab 23 mar 23 gio 23 dom 23 mar 24 lun 24 gio 24 sab m C4 24 mar Vacanze estive 24 gio 24 dom 24 mer 24 ven m/p C12 24 lun 24 mer 25 mar 25 ven 25 dom 25 mer 25 ven 25 lun 25 gio 25 sab 25 mar 25 gio 26 mer 26 sab 26 lun 26 gio 26 sab 26 mar 26 ven p C10 26 dom 26 mer 26 ven 27 gio 27 dom 27 mar 27 ven 27 dom 27 mer 27 sab m C10 27 lun 27 gio 27 sab 28 ven p C1 28 lun 28 mer 28 sab 28 lun 28 gio 28 dom 28 mar 28 ven p C7 28 dom 29 sab m C1 29 mar 29 gio Ascensione 29 dom SS. Pietro e Paolo 29 mar 29 ven p C8 29 lun 29 mer 29 sab m C7 29 lun 30 dom 30 mer 30 ven 30 lun 30 mer 30 sab m C8 30 mar 30 gio 30 dom 30 mar 31 lun 31 sab 31 mar 31 gio 31 dom 31 mer 31 mer Corsi C1 Investimenti sui mercati monetari, forex e delle commodities (8 ore) C13 Il trattamento fiscale degli strumenti finanziari (16 ore) Orari delle lezioni C2 Investimenti obbligazionari: opportunità e rischi (8 ore) C14 Il trattamento fiscale dei prodotti assicurativi e previdenziali (8 ore) m = C3 Azioni e titoli analoghi: opportunità e rischi (8 ore) E Esame p = C4 I fondi d investimento nella gestione patrimoniale (8 ore) m/p = C5 Il processo di consulenza e il mandato di gestione patrimoniale (8 ore) C6 Le opzioni nella gestione patrimoniale: opportunità e rischi (8 ore) C7 I prodotti strutturati nella gestione patrimoniale: opportunità e rischi (8 ore) C8 La consulenza previdenziale a clienti privati ( 16 ore) C9 Il credito bancario (4 ore) C10 Finanziamento della proprietà fondiaria e tecniche di valutazione (12 ore) C11 Finanziamenti ipotecari a clienti privati (12 ore) C12 Crediti lombard, contro fideiussone e al consumo (8 ore) N.B. Il calendario potrà subire delle modifiche che saranno comunicate ai partecipanti in tempo

Fit for credit products - clientela privata

Fit for credit products - clientela privata Fit for credit products - clientela privata III Edizione 2015 Presentazione I crediti nel sistema bancario elvetico rappresentano un importante fonte di finanziamento di capitale di terzi. A fine ottobre

Dettagli

Fit for financial products

Fit for financial products Fit for financial products V Edizione Presentazione Obiettivi Nel contesto attuale, caratterizzato da una diffusa crisi di fiducia nei confronti degli intermediari finanziari, da una riallocazione dei

Dettagli

Fit for project management Lavorare per progetti: fasi, strumenti e competenze manageriali

Fit for project management Lavorare per progetti: fasi, strumenti e competenze manageriali Fit for project management Lavorare per progetti: fasi, strumenti e competenze manageriali II Edizione Presentazione Da strumento limitato alla gestione dell innovazione in azienda, il project management

Dettagli

Diploma di approfondimento La fiscalità svizzera

Diploma di approfondimento La fiscalità svizzera Diploma di approfondimento La fiscalità svizzera Edizione II Presentazione Alla luce del successo della prima edizione, il diploma "La fiscalità svizzera" viene riproposto in un formato aggiornato e conforme

Dettagli

Diploma di approfondimento. Fiscalità svizzera. Strumenti di pianificazione. Edizione V

Diploma di approfondimento. Fiscalità svizzera. Strumenti di pianificazione. Edizione V Diploma di approfondimento Fiscalità svizzera. Strumenti di pianificazione Edizione V Presentazione Il radicale mutamento che il contesto economico - finanziario sta vivendo comporta conseguenze rilevanti

Dettagli

Il lancio, la gestione e la distribuzione di fondi alternativi

Il lancio, la gestione e la distribuzione di fondi alternativi Il lancio, la gestione e la distribuzione di fondi alternativi Hedge funds, fondi di private equity e fondi commodities: aspetti tecnici, regolamentari e fiscali I Edizione Presentazione Pur differenziandosi

Dettagli

Diploma di approfondimento. Successione e trasmissione aziendale in Svizzera. I Edizione, 2015

Diploma di approfondimento. Successione e trasmissione aziendale in Svizzera. I Edizione, 2015 Diploma di approfondimento Successione e trasmissione aziendale in Svizzera I Edizione, 2015 Presentazione Obiettivi Per il mondo fiduciario e bancario l attività di consulenza in ambito di pianificazione

Dettagli

Diploma in Banking+Finance for IT Specialist III Edizione 2013

Diploma in Banking+Finance for IT Specialist III Edizione 2013 Diploma in Banking+Finance for IT Specialist III Edizione 2013 Presentazione Obiettivi Ogni istituto bancario, grande o piccolo che sia, dispone, per la propria gestione, di complessi sistemi informatici

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

La nostra indipendenza vi garantisce scelte di gestione perfettamente obiettive

La nostra indipendenza vi garantisce scelte di gestione perfettamente obiettive AL VOSTRO SERVIZO Forte di oltre 50 anni di esperienza, PKB ha acquisito una profonda conoscenza delle esigenze di privati e famiglie, imprenditori, liberi professionisti e dirigenti. È quindi in grado

Dettagli

1. Ramo e azienda (conoscenze del ramo banca)

1. Ramo e azienda (conoscenze del ramo banca) Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione (conoscenze del ramo banca) Competenze chiave Sistema bancario 1.7.1 Legge sulle banche 1.7.2 Convenzione relativa all obbligo

Dettagli

Il credito lombard La soluzione per una maggiore flessibilità finanziaria

Il credito lombard La soluzione per una maggiore flessibilità finanziaria Il credito lombard La soluzione per una maggiore flessibilità finanziaria Private Banking Investment Banking Asset Management Il credito lombard. Un interessante e flessibile possibilità di finanziamento

Dettagli

Swiss Cross-Border Wealth Management Certification per assistenti II Edizione

Swiss Cross-Border Wealth Management Certification per assistenti II Edizione Swiss Cross-Border Wealth Management Certification per assistenti II Edizione Presentazione Il 22 ottobre 2010 la FINMA scriveva nella sua "Posizione sui Rischi giuridici e di reputazione nelle operazioni

Dettagli

Rendimento potenzialmente più elevato grazie all innovativa filosofia d investimento Vantaggi fiscali connessi al domicilio della fondazione Svitto 1

Rendimento potenzialmente più elevato grazie all innovativa filosofia d investimento Vantaggi fiscali connessi al domicilio della fondazione Svitto 1 2 I vostri vantaggi Rendimento potenzialmente più elevato grazie all innovativa filosofia d investimento Vantaggi fiscali connessi al domicilio della fondazione Svitto 1 Coinvolgimento personale tramite

Dettagli

Fondi aperti Caratteri

Fondi aperti Caratteri Fondi aperti Caratteri Patrimonio variabile Quota valorizzata giornalmente in base al net asset value (Nav) Investimento in valori mobiliari prevalentemente quotati Divieti e limiti all attività d investimento

Dettagli

Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza professionale. Edizione gennaio 2015

Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza professionale. Edizione gennaio 2015 Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza professionale Edizione gennaio 2015 2 Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza

Dettagli

Clientela commerciale

Clientela commerciale Clientela commerciale Approfittate della nostra gamma completa di prodotti e servizi. Prodotti e servizi in tutta lealtà, ritagliati sulle vostre esigenze Siete a capo di un azienda che ha già saputo affermarsi

Dettagli

Offerte di finanziamento per clienti privati

Offerte di finanziamento per clienti privati Offerte di finanziamento per clienti privati 1 Indice Principi di finanziamento pagina 2 Finanziamenti con l avere previdenziale pagina 3 Ammortamento e risparmio fiscale pagina 4 Offerta di crediti pagina

Dettagli

A. Garanzia dei depositi privilegiati mediante gli attivi della banca (art. 37a cpv. 6 della Legge sulle banche [LBCR; RS 952.0])

A. Garanzia dei depositi privilegiati mediante gli attivi della banca (art. 37a cpv. 6 della Legge sulle banche [LBCR; RS 952.0]) Le domande più frequenti (FAQ) Garanzie dei depositi Applicazione delle disposizioni legali e normative (Aggiornato al 27 luglio 2012) A. Garanzia dei depositi privilegiati mediante gli attivi della banca

Dettagli

Advantage. Skills. European. Program. Financial Advisor

Advantage. Skills. European. Program. Financial Advisor Advantage Skills Advantage Skills European Financial Advisor Program Il Corso Advantage Skills (European Financial Advisor Program) è un corso di alta qualificazione professionale, rivolto a chi opera

Dettagli

Master in Private Banking

Master in Private Banking Master in Private Banking 2 Premessa Di fronte ai cambiamenti e alle evoluzioni del mercato che si susseguono con sempre maggiore forza, il private banker riveste un ruolo insostituibile fondato su una

Dettagli

Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro.

Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro. Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro. Pronti per il futuro. Affinché i vostri sogni e i vostri desideri diventino un giorno realtà,

Dettagli

Ordinanza della CFB sui fondi d investimento

Ordinanza della CFB sui fondi d investimento Ordinanza della CFB sui fondi d investimento (OFI-CFB) Modifica del 24 novembre 2004 La Commissione federale delle banche (CFB) ordina: I L ordinanza della CFB del 24 gennaio 2001 1 sui fondi d investimento

Dettagli

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE OFFERTA FORMATIVA Titolo: MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Padova, Roma e Bologna. Destinatari: Il Master si rivolge a laureati, preferibilmente in discipline economiche,

Dettagli

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano strategico di investimento e di risk budgeting art. 4.3 e art. 7.4 del Regolamento per la

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro

Dettagli

CATALOGO 2012. Corsi e certificazioni di base e di approfondimento

CATALOGO 2012. Corsi e certificazioni di base e di approfondimento CATALOGO 2012 Corsi e certificazioni di base e di approfondimento Edizione giugno 2012 1 1. Indice 1. Indice... 3 2. Introduzione... 5 3. Elenco corsi di base e di approfondimento... 7 4. Elenco certificati

Dettagli

AFFIDARE I PROPRI INVESTIMENTI A UN OPERATORE CAPACE, AUTOREVOLE, PRUDENTE. QUESTO È IL PRIVATE BANKING PROPOSTO DA BANCA ZARATTINI & CO: UN FILO

AFFIDARE I PROPRI INVESTIMENTI A UN OPERATORE CAPACE, AUTOREVOLE, PRUDENTE. QUESTO È IL PRIVATE BANKING PROPOSTO DA BANCA ZARATTINI & CO: UN FILO AFFIDARE I PROPRI INVESTIMENTI A UN OPERATORE CAPACE, AUTOREVOLE, PRUDENTE. QUESTO È IL PRIVATE BANKING PROPOSTO DA BANCA ZARATTINI & CO: UN FILO DIRETTO CON CHI OPERA SUI MERCATI E UNA GUIDA SICURA PER

Dettagli

La Mission di UBI Pramerica

La Mission di UBI Pramerica La Mission di UBI Pramerica è quella di creare valore, integrando le competenze locali con un esperienza globale, per proteggere e incrementare la ricchezza dei propri clienti. Chi è UBI Pramerica Presente

Dettagli

In collaborazione con

In collaborazione con Certified International Wealth Manager (CIWM ) Diploma federale di esperto in finanza ed investimenti 2014/15 XV Edizione - Formazione con cadenza biennale Presentazione Nel contesto attuale emerge l importanza

Dettagli

IL FONDO IMMOBILIARE DI DIRITTO SVIZZERO

IL FONDO IMMOBILIARE DI DIRITTO SVIZZERO L&F LAW AND FINANCE IL FONDO IMMOBILIARE DI DIRITTO SVIZZERO Seminario SVIT TICINO MLaw Daniel Rempfler Lugano, 1 marzo 2012 Indice 1. Tipologie di fondi 2. Fondi aperti e chiusi 3. Fondo contrattuale

Dettagli

FIDELITY FUNDS Supplemento del novembre 2014 al Prospetto del giugno 2014

FIDELITY FUNDS Supplemento del novembre 2014 al Prospetto del giugno 2014 FIDELITY FUNDS Supplemento del novembre 2014 al Prospetto del giugno 2014 Il presente supplemento è parte integrante del Prospetto di Fidelity Funds del giugno 2014 e comprendente il supplemento dell agosto

Dettagli

19.4. La riserva di elasticità

19.4. La riserva di elasticità INTRODUZIONE ALLA FINANZA 1.OBIETTIVI AZIENDALI E COMPITI DELLA FINANZA, di M. Dallocchio e A. Salvi 1.1. Creazione di valore come idea-guida 1.2. Creazione di valori per l impresa o per gli azionisti?

Dettagli

Statuto BSI SA BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873. Indice. I. Ragione sociale, sede e scopo della società 1. II. Capitale azionario, azioni 1

Statuto BSI SA BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873. Indice. I. Ragione sociale, sede e scopo della società 1. II. Capitale azionario, azioni 1 BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873 Statuto BSI SA 19 aprile 2012 Indice I. Ragione sociale, sede e scopo della società 1 II. Capitale azionario, azioni 1 III. Organi della società 2 IV. Conti annuali, riserve

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro Anima Riserva Globale

Dettagli

1.4 Le autorità di vigilanza 11 2. 13 2.3 Costi di transazione e liquidità 19 3. 2.5 La redistribuzione dei rischi 28

1.4 Le autorità di vigilanza 11 2. 13 2.3 Costi di transazione e liquidità 19 3. 2.5 La redistribuzione dei rischi 28 Indice Introduzione 1 3 2 1.4 Le autorità di vigilanza 11 2 13 2.3 Costi di transazione e liquidità 19 3 2.5 La redistribuzione dei rischi 28 33 3.1 Le origini della regolamentazione 34 3.3 La disciplina

Dettagli

I certificati: strumenti duttili per esigenze complesse. Alexandre Vecchio Société Générale CIB

I certificati: strumenti duttili per esigenze complesse. Alexandre Vecchio Société Générale CIB I certificati: strumenti duttili per esigenze complesse Alexandre Vecchio Société Générale CIB A prima vista le esigenze non sono così complesse... Fonte AIPB: Terza indagine sulla clientela Private 22/10/2008

Dettagli

Investire. Costituzione del patrimonio zweiplus Trarre vantaggio dai fondi. E di più.

Investire. Costituzione del patrimonio zweiplus Trarre vantaggio dai fondi. E di più. Investire Costituzione del patrimonio zweiplus Trarre vantaggio dai fondi. E di più. Unbenannt-3.indd 1 27.1.2009 14:12:11 Uhr E il suo denaro rende di più. La consulenza della bank zweiplus. Stimata investitrice,

Dettagli

Ordinanza sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Ordinanza sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Ordinanza sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (OPP 2) Modifica del 19 settembre 2008 Il Consiglio federale svizzero ordina: I L ordinanza del 18 aprile 1984 1 sulla

Dettagli

BANCA CREMASCA. Credito Cooperativo Soc. Coop.

BANCA CREMASCA. Credito Cooperativo Soc. Coop. BANCA CREMASCA Credito Cooperativo Soc. Coop. POLICY DI PRICING E REGOLE INTERNE PER LA NEGOZIAZIONE/EMISSIONE DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DELLA BANCA (Adottata ai sensi delle Linee guida interassociative

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Anghiari e Stia - Tasso Fisso

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Anghiari e Stia - Tasso Fisso Banca di Anghiari e Stia Credito Cooperativo Società Cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Anghiari e Stia - Tasso Fisso Banca di Anghiari

Dettagli

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 LA SOSTITUZIONE DELLA SOCIETÀ GESTORE A partire dal 3 giugno

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital SA e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

CORSO DI FINANZA AZIENDALE

CORSO DI FINANZA AZIENDALE CORSO DI FINANZA AZIENDALE presso UNINDUSTRIA TREVISO SERVIZI & FORMAZIONE, Piazza delle Istituzioni 12-31100 Treviso PERCHÉ PARTECIPARE? L obiettivo principale del percorso è formare professionalità in

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 Prof.ssa Annalisa Butturini MATERIA Economia Aziendale classe e indirizzo : 4 A AFT n. ore settimanali: 7 monte orario annuale: 231 CONOSCENZE 1 Strumenti

Dettagli

Prefazione di Emanuele Maria Carluccio Introduzione

Prefazione di Emanuele Maria Carluccio Introduzione Indice Prefazione di Emanuele Maria Carluccio Introduzione di Paola Musile Tanzi XI XIII 1 L approccio al mercato private: scelte di posizionamento nel wealth management e modalità di gestione di Paola

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Forex Coupon 2017-6 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Forex Coupon 2017-6 A chi si rivolge info Prodotto Investment Solutions by Epsilon è il nuovo Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, istituito da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR.

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 Prof.ssa Simona Migliavacca MATERIA Economia Aziendale classe e indirizzo : 4 B AFT n. ore settimanali: 7 monte orario annuale: 231 CONOSCENZE 1 Strumenti

Dettagli

Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale. (Edizione gennaio 2014)

Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale. (Edizione gennaio 2014) Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale (Edizione gennaio 2014) 2 Regolamento d investimento Indice 1. Basi 3 2. Gestione del patrimonio 3 3. Obiettivi

Dettagli

Direttive d investimento. Helvetia Fondazione d investimento. Edizione 2014. La Sua Fondazione d investimento svizzera.

Direttive d investimento. Helvetia Fondazione d investimento. Edizione 2014. La Sua Fondazione d investimento svizzera. Direttive d investimento Helvetia Fondazione d investimento Edizione 0 La Sua Fondazione d investimento svizzera. Direttive di investimento Principi generali In base all art. e all art. dello statuto dell

Dettagli

Fondi aperti Caratteri

Fondi aperti Caratteri Fondi aperti Caratteri Patrimonio variabile Quota valorizzata giornalmente in base al net asset value (Nav) Investimento in valori mobiliari prevalentemente quotati Divieti e limiti all attività d investimento

Dettagli

Cari Colleghi, Libertà di scelta della tipologia di investimento. Che cosa è il comparto? La definizione del piano previdenziale

Cari Colleghi, Libertà di scelta della tipologia di investimento. Che cosa è il comparto? La definizione del piano previdenziale Cari Colleghi, dopo un lungo periodo di analisi e discussioni, ci troviamo a confrontarci concretamente al pari di molti altri Fondi Pensione - con la possibilità di decidere direttamente le caratteristiche

Dettagli

Regolamento sugli investimenti

Regolamento sugli investimenti FONDAZIONE ABENDROT La Cassa pensioni all insegna della sostenibilità Regolamento sugli investimenti Stato 1.1.2007 Il Consiglio di fondazione della Fondazione Abendrot emana con l accordo della Commissione

Dettagli

Finanza Aziendale (6 cfu)

Finanza Aziendale (6 cfu) Finanza Aziendale (6 cfu) Docente: Prof. Giuseppe Frisella (profrisella@gmail.com) Ricevimento: Lunedì ore 10:00 Dipartimento SEAF-Economia 4 Piano Anno Accademico 2012/2013 Il corso ha l obiettivo di

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MATERIA DIRITTO CLASSE 3 INDIRIZZO RIM DESCRIZIONE Unità di Apprendimento UdA n. 1 Titolo: STATO E ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI VALUTARE FATTI E ORIENTARE I PROPRI COMPORTAMENTI IN BASE AD UN SISTEMA

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo OICVM. Non si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

Indice. Presentazione, di Roberto Ruozi. pag. xiii

Indice. Presentazione, di Roberto Ruozi. pag. xiii Presentazione, di Roberto Ruozi 1 L attività bancaria 1.1 Una definizione di banca 1.2 Le origini del sistema bancario moderno 1.3 L evoluzione del sistema creditizio nel quadro europeo: concorrenza e

Dettagli

PRODOTTI E CONDIZIONI RISERVATE Agli iscritti Cassa Forense

PRODOTTI E CONDIZIONI RISERVATE Agli iscritti Cassa Forense PRODOTTI E CONDIZIONI RISERVATE Agli iscritti Cassa Forense Siamo a sottoporvi la nostra migliore offerta in merito ai seguenti servizi: Conti correnti per Clienti non consumatori Liberi Professionisti

Dettagli

Capitolo 1 Il sistema finanziario e il sistema reale 3. Capitolo 2 I saldi finanziari settoriali e l intermediazione finanziaria 29

Capitolo 1 Il sistema finanziario e il sistema reale 3. Capitolo 2 I saldi finanziari settoriali e l intermediazione finanziaria 29 00.romaneNadotti:Layout 1 25-09-2009 15:15 Pagina vi Gli Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore In questo volume... Il sito xiii xiv xvi xvii xxiii PARTE I Concetti fondamentali Capitolo 1 Il sistema

Dettagli

Compliance management

Compliance management Compliance management Presentazione I requisiti postulati dalla sorveglianza prudenziale, l orientamento ai rischi e l affermarsi progressivo di una cultura della trasparenza, hanno contribuito a valorizzare

Dettagli

Politica di Valutazione e Pricing - Regole Interne per la Negoziazione/Emissione dei Prestiti Obbligazionari emessi da Banca Etica S.c.p.a.

Politica di Valutazione e Pricing - Regole Interne per la Negoziazione/Emissione dei Prestiti Obbligazionari emessi da Banca Etica S.c.p.a. Politica di Valutazione e Pricing - Regole Interne per la Negoziazione/Emissione dei Prestiti Obbligazionari emessi da Banca Etica S.c.p.a. Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione

Dettagli

La scuola per capi-azienda nelle arti e mestieri

La scuola per capi-azienda nelle arti e mestieri IFCAM - Istituto svizzero per la formazione di capi-azienda nelle arti e mestieri La scuola per capi-azienda nelle arti e mestieri Istituto svizzero per la formazione di capi azienda Scopo del corso La

Dettagli

P o r me m t e ei e a/ci s a Link Ist s ituti t ona n l a Ad A vi v so s ry

P o r me m t e ei e a/ci s a Link Ist s ituti t ona n l a Ad A vi v so s ry Prometeia/CI spa: La confrontabilità dei bilanci è necessaria quanto l adozione di criteri contabili in grado di esprimere equilibrio tra resilienza nei momenti di crisi e trasparenza. Se non c è autoregolamentazione

Dettagli

CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund

CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund piano di accumulo gennaio 100 febbraio 50 marzo 150 agosto 50 aprile 15o maggio 100 LUgLio 100 giugno 50 La SoLUzionE per

Dettagli

Banking & Financial Diploma Percorso base

Banking & Financial Diploma Percorso base Banking & Financial Diploma Sono oggi più di 3.000 i partecipanti che hanno conseguito l Attestato ABI di professionalità bancaria e finanziaria, con risultati eccellenti in termini di crescita personale

Dettagli

VALUTAZIONE FINANZIARIA

VALUTAZIONE FINANZIARIA - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO

Dettagli

Orientare la previdenza del personale al rendimento: con LPP Invest.

Orientare la previdenza del personale al rendimento: con LPP Invest. Orientare la previdenza del personale al rendimento: con LPP Invest. Chiedete a noi. T 058 280 1000 (24 h), www.helvetia.ch Maggior influsso sulla strategia di investimento della vostra previdenza del

Dettagli

BUDGET FINANZA E CONTROLLO

BUDGET FINANZA E CONTROLLO CONTROLLO DI GESTIONE AVANZATO IL BILANCIO: APPROFONDIMENTI E STRUMENTI PRATICI PER NON SPECIALISTI IL CREDITO COMMERCIALE: GESTIONE, SOLLECITO, RECUPERO COME AVVIARE LA CONTABILITÀ INDUSTRIALE CALCOLARE

Dettagli

relativa al Regolamento d esame per l esame professionale per specialista della previdenza in favore del personale

relativa al Regolamento d esame per l esame professionale per specialista della previdenza in favore del personale Associazione svizzera delle istituzioni di previdenza ASIP Associazione degli specialisti in gestione della previdenza in favore del personale VVP Direttiva relativa al Regolamento d esame per l esame

Dettagli

LA COPERTURA DEI RISCHI

LA COPERTURA DEI RISCHI - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO

Dettagli

Credit Linked Certificate Opportunità Assicurazioni Generali

Credit Linked Certificate Opportunità Assicurazioni Generali Credit Linked Certificate Opportunità Assicurazioni Generali ISIN: DE000HV8AKR1 Entità di Riferimento: Assicurazioni Generali S.p.A. Scadenza Prevista: 20.07.2018 Comunicazione pubblicitaria/promozionale.

Dettagli

L acquisto di una proprietà di abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale. Promozione della proprietà di abitazioni

L acquisto di una proprietà di abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale. Promozione della proprietà di abitazioni L acquisto di una proprietà di abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale Promozione della proprietà di abitazioni Promozione della proprietà di abitazioni L acquisto di una proprietà di

Dettagli

Fondazione indipendente di libero passaggio di Zurigo. Regolamento di investimento

Fondazione indipendente di libero passaggio di Zurigo. Regolamento di investimento Fondazione indipendente di libero passaggio di Zurigo Regolamento di investimento Fondazione indipendente di libero passaggio di Zurigo Indice Articolo 1 Articolo 2 Articolo 3 Articolo 4 Articolo 5 Articolo

Dettagli

CSF Mixta-LPP Basic Domande e risposte. Credit Suisse Fondazione d investimento 28 gennaio 2015

CSF Mixta-LPP Basic Domande e risposte. Credit Suisse Fondazione d investimento 28 gennaio 2015 CSF Mixta-LPP Basic Domande e risposte Credit Suisse Fondazione d investimento 28 gennaio 2015 In cosa consiste la strategia d'investimento a lungo termine? Particolarità: assenza di azioni e monete estere

Dettagli

Sistema PRIMA. Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA

Sistema PRIMA. Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA Sistema PRIMA Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA Fondi Linea Mercati OICVM: Anima Fix Euro Anima Fix Obbligazionario

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA. "BANCA DI SASSARI S.p.a. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO " ISIN IT0004618051

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA. BANCA DI SASSARI S.p.a. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO  ISIN IT0004618051 APPENDICE B - MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "BANCA DI SASSARI S.p.a. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO " ISIN IT0004618051 Le presenti Condizioni

Dettagli

Piano Economico Finanziario 2008. Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007

Piano Economico Finanziario 2008. Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007 Piano Economico Finanziario 2008 e previsioni anni 2009 e 2010 Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007 Indice Scenario & Previsioni PIANO ANNUALE 2008 1Fonti di finanziamento 2Impieghi 3Ricavi 4Costi

Dettagli

Strumenti finanziari Ias n.32 e Ias n.39

Strumenti finanziari Ias n.32 e Ias n.39 Strumenti finanziari Ias n.32 e Ias n.39 Corso di Principi Contabili e Informativa Finanziaria Prof.ssa Sabrina Pucci Facoltà di Economia Università degli Studi Roma Tre a.a. 2004-2005 prof.ssa Sabrina

Dettagli

Strategia immobiliare 2014

Strategia immobiliare 2014 Approvata dal Consiglio di fondazione l' 11.12.2013 Valida dal 01.01.2014 Strategia immobiliare 2014 Immobilienstrategie_2014_I.docx 1/6 Sommario 1. Obiettivi strategici 3 2. Principi strategici 3 3. Investimenti

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI MANAGEMENT ED ECONOMIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI MANAGEMENT ED ECONOMIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI MANAGEMENT ED ECONOMIA 3 Novembre2015 Gli strumenti finanziari Eleonora Isaia UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI MANAGEMENT ED ECONOMIA Le esigenze finanziarie

Dettagli

BPER INTERNATIONAL SICAV

BPER INTERNATIONAL SICAV BPER INTERNATIONAL SICAV OPEN SELECTION Comparti a profilo di rischio controllato > COSA È UNA SICAV La Sicav è una società per azioni a capitale variabile avente per oggetto l investimento collettivo

Dettagli

Ipoteche. Finanziamenti su misura

Ipoteche. Finanziamenti su misura Ipoteche Finanziamenti su misura Verso l acquisto di una casa di proprietà? Il sogno di una casa tutta propria ha inizio con la ricerca di un immobile adeguato. Un analisi accurata delle vostre esigenze

Dettagli

Ipoteche residenziali BSI

Ipoteche residenziali BSI Ipoteche residenziali BSI soluzioni flessibili e vantaggiose in esclusiva per i nostri clienti 3 BSI, IL PARTNER AFFIDABILE Da oltre un secolo BSI si dedica con impegno e passione nel proporre ai propri

Dettagli

PROSPETTO BASE. CONDIZIONI DEFINITIVE relative al programma di prestiti obbligazionari denominato

PROSPETTO BASE. CONDIZIONI DEFINITIVE relative al programma di prestiti obbligazionari denominato CASSA RURALE DI TRENTO - Banca di Credito Cooperativo - Società Cooperativa con sede legale in Trento, via Belenzani 6. Iscritta all albo delle banche tenuto dalla Banca d'italia al n. 2987.6; al Registro

Dettagli

Associazioni dei consumatori Intesa Sanpaolo. Mettere in comune competenze. Presentazione Progetto C INTESA SANPAOLO ASSOCIAZIONI CONSUMATORI

Associazioni dei consumatori Intesa Sanpaolo. Mettere in comune competenze. Presentazione Progetto C INTESA SANPAOLO ASSOCIAZIONI CONSUMATORI Associazioni dei consumatori Intesa Sanpaolo INTESA SANPAOLO Mettere in comune competenze ASSOCIAZIONI CONSUMATORI Presentazione Progetto C Direzione Relazioni Esterne - Ufficio Rapporti con le Associazioni

Dettagli

Best cedola Best Cedola

Best cedola Best Cedola Best cedola Best Cedola xx Settembre 2011 Documento Prima dell adesione esclusivo leggere uso il interno prospetto riservato informativo ai Financial Partner Settembre 2011 IL MULTIMANAGER SECONDO AZIMUT:

Dettagli

TENUTA DELLA CONTABILITÀ ORDINARIA E SEMPLIFICATA. La contabilità attiene alla predisposizione degli strumenti opportuni, soprattutto di

TENUTA DELLA CONTABILITÀ ORDINARIA E SEMPLIFICATA. La contabilità attiene alla predisposizione degli strumenti opportuni, soprattutto di TENUTA DELLA CONTABILITÀ ORDINARIA E SEMPLIFICATA La contabilità attiene alla predisposizione degli strumenti opportuni, soprattutto di carattere informatico, per poter rilevare i fatti aziendali e quindi

Dettagli

Personal Financial Services Fondi di investimento

Personal Financial Services Fondi di investimento Personal Financial Services Fondi di investimento Una forma di investimento a rischio controllato che schiude interessanti prospettive di guadagno. Questo dépliant spiega come funziona. 2 Ottenete di più

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO TASSO FISSO BCC

Dettagli

Entusiasmo? «Indicizzazione innovativa, investimento intelligente.» Helvetia Fondazione d investimento. Azioni Svizzera Smart Beta Dinamico.

Entusiasmo? «Indicizzazione innovativa, investimento intelligente.» Helvetia Fondazione d investimento. Azioni Svizzera Smart Beta Dinamico. Entusiasmo? «Indicizzazione innovativa, investimento intelligente.» Helvetia Fondazione d investimento. Azioni Svizzera Smart Beta Dinamico. La Sua Fondazione d investimento svizzera. 1/6 Helvetia Fondazione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. della Commissione della Cassa pensioni dei dipendenti dello Stato

COMUNICATO STAMPA. della Commissione della Cassa pensioni dei dipendenti dello Stato Residenza Governativa Repubblica e Cantone Ticino telefono 091 814 44 60 fax 091 814 44 23 e-mail dfe-dir@ti.ch Internet www.ti.ch/dfe Funzionario incaricato Direzione Dipartimento delle finanze e dell

Dettagli

FLOOR - INTEREST RATE FLOOR. Opzione su tassi d interesse

FLOOR - INTEREST RATE FLOOR. Opzione su tassi d interesse Scheda Prodotto FLOOR IMPORTANTE: Le caratteristiche del prodotto sotto riportato hanno pura finalità informativa e non riportano né approfondiscono tutti gli elementi di rischiosità connessi al prodotto

Dettagli

I NOSTRI PRODOTTI E SERVIZI IN CONVENZIONE CON LA CASSA FORENSE.

I NOSTRI PRODOTTI E SERVIZI IN CONVENZIONE CON LA CASSA FORENSE. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per tutte le condizioni contrattuali si rinvia ai fogli informativi a disposizione della clientela presso ogni filiale della Banca o sul sito bper.it.

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Regolamento degli investimenti della Tellco fondazione di libero passaggio

Regolamento degli investimenti della Tellco fondazione di libero passaggio Regolamento degli investimenti della Tellco fondazione di libero passaggio valevoli dal 01.03.2013 Tellco fondazione di libero passaggio Bahnhofstrasse 4 Casella postale 713 CH-6413 Svitto t + 41 41 817

Dettagli

MODI DI FINANZIAMENTO DELL ECONOMIA

MODI DI FINANZIAMENTO DELL ECONOMIA MODI DI FINANZIAMENTO DELL ECONOMIA 1 OPERATORI FINANZIARI ATTIVI E PASSIVI Gli operatori finanziari possono essere divisi in quattro gruppi: Le famiglie; Le imprese; La pubblica amministrazione; il resto

Dettagli

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio Glossario Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio (nell accezione accolta nella Relazione e con esclusione dei termini entrati nel lessico comune italiano oppure inseriti in un contesto

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo del Chianti Fiorentino

Banca di Credito Cooperativo del Chianti Fiorentino Banca di Credito Cooperativo del Chianti Fiorentino in qualità di Emittente Società Cooperativa con sede legale in piazza Arti e Mestieri, San Casciano Val di Pesa Firenze iscritta all Albo delle Banche

Dettagli

bank zweiplus Il vostro partner forte. E di più.

bank zweiplus Il vostro partner forte. E di più. bank zweiplus Il vostro partner forte. E di più. 1 2 La bank zweiplus sa, con sede a Zurigo e centri clienti nella città di Zurigo e a Basilea, è specializzata nel settore clientela finanziaria e previdenziale.

Dettagli