Basilica di S. Ambrogio PORTA MAGGIORE Milano

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Basilica di S. Ambrogio PORTA MAGGIORE Milano"

Transcript

1 Giovanni Liotta Basilica di S. Ambrogio, Milano Porta Maggiore: stato fitosanitario 0 Giovanni Liotta Ordinario di Entomologia agraria nell Università degli Studi di Palermo Basilica di S. Ambrogio PORTA MAGGIORE Milano Relazione preliminare sullo stato fitosanitario Palermo, Maggio 2007

2 Giovanni Liotta Basilica di S. Ambrogio, Milano Porta Maggiore: stato fitosanitario 1 Giovanni Liotta Basilica di S. Ambrogio PORTA MAGGIORE Milano Relazione preliminare sullo stato fitosanitario 1 Primi risultati Dalle osservazioni finora fatte è emerso che: Nei pannelli si trovano dei fori di sfarfallamento di insetti xilofagi attribuibili a Coleotteri della Famiglia Anobiidae. I fori, come è noto sono le terminazioni di gallerie praticate dagli insetti durante la loro fase larvale per alimentarsi. Quando l'insetto si trasforma in adulto (=sfarfallamento), esce fuori attraverso questi fori di forma generalmente circolare e di diametro variabile a seconda della specie, del sesso e del legno in cui si è sviluppato. Gli attacchi sono pregressi, cioè le infestazioni non sono attualmente attive (figg. 1 e 2). Fig. 1 Fori di sfarfallamento di Coleotteri Anobidi sui bassorilievi della Porta Maggiore

3 Giovanni Liotta Basilica di S. Ambrogio, Milano Porta Maggiore: stato fitosanitario 2 Fig. 2 Particolare della precedente 1.2 Nelle cornici dei pannelli intagliati la situazione fitosanitaria appare generalmente migliore. 1.3 Nella fascia di base dell'anta sinistra del portone gli attacchi entomatici sono relativamente diffusi. Appaiono essere stati provocati in epoca successiva a quelli dei pannelli intagliati (fig. 3). Anche qui non si registrano infestazioni in atto. Fig. 3 Fori di sfarfallamento nella fascia inferiore dell'anta sinistra

4 Giovanni Liotta Basilica di S. Ambrogio, Milano Porta Maggiore: stato fitosanitario La parte più bassa dell'anta sinistra è mancate (fig. 4) in quanto il supporto ligneo su cui era poggiata ha subito un grave biodeterioramento, come sarà illustrato più avanti. Fig. 4 Parte bassa dell'anta sinistra mancante 1.5 Tra la facciata intagliata esterna e la facciata liscia interna si trova un'intercapedine che è occupata da un legno meno nobile che funge da collegamento tra le due facciate (figg. 5 e 6). Questo strato intermedio di legno, nella parte visibile, appare in gran parte gravemente deteriorato a causa di attacchi di Coleotteri Anobidi, che con le gallerie praticate dalle larve hanno reso il legno spugnoso e privo di capacità meccanica. Gli attacchi entomatici in questa parte appaiono recenti. Fig. 5 Intercapedine tra la facciata interna e l'esterna Fig. 6 Grave stato di degrado del legno interno 1.6 Nella parte bassa del battente dell'anta sinistra del portone si trovano attacchi recenti sia di Coleotteri della famiglia Anobiidae che della famiglia Cerambycidae che hanno praticato nel legno numerose gallerie rendendolo non idoneo, in quel punto, ad assolvere al suo ruolo

5 Giovanni Liotta Basilica di S. Ambrogio, Milano Porta Maggiore: stato fitosanitario 4 da un punto di vista meccanico (figg. 7, 8 e 9). Fig. 7 Degradazione nella parte bassa del battente del battente dell'anta sinistra del portone Fig. 8 Parte bassa del battente sinistro con attacchi recenti di Coleotteri Anobidi Fig. 9 Oltre agli attacchi di Coleotteri Anobidi, si notano fori di sfarfallamento di Coleotteri Cerambicidi 1.7 Le facciate interne delle due ante sono coperte da lastre di rame che coprono tutta la superficie (fig. 8). La presenza delle lastre metalliche, in considerazione del differente coefficiente termico

6 Giovanni Liotta Basilica di S. Ambrogio, Milano Porta Maggiore: stato fitosanitario 5 dei due materiali a contatto (legno e metallo), determina le condizioni favorevoli alla condensa, che può verificarsi con le continue escursioni termiche dell'ambiente circostante. 1.8 Il lato esterno dei battenti nonché i montanti che fungono da stipiti sono coperti da una lastra di metallo (figg. 10 e 11) che potrebbe creare seri pericoli alla sanità del legno per i motivi illustrati nel paragrafo precedente. Fig. 10 Battente coperto da metallo nella metà inferiore Fig. 11 Stipite coperto da metallo nella metà inferiore 2 Suggerimenti In considerazione di quanto preliminarmente osservato, possono darsi i primi suggerimenti: 2.1 È necessario eliminare le lastre metalliche (di rame) che coprono le facce interne delle due ante del portone. La loro presenza crea un microambiente nell intercapedine tra le lastre e il legno del portone che è sfavorevole alla conservazione del manufatto È opportuno liberare gli stipiti e i battenti dal metallo (ferro) che per una buona parte li copre: Il metallo con il passare del tempo gioca un ruolo negativo nella conservazione del materiale legno per via della condensa che viene a formarsi (la condensa può essere occulta) e che favorisce l'insediamento e lo sviluppo di agenti biotici di degrado (batteri, funghi, insetti) È necessario provvedere ad eliminare le parti lignee molto degradate che si trovano nell'intercapedine tra le facciate interna ed esterna del portone. La presenza di residui organici potrebbe essere fonte di richiamo per ulteriori infestazioni. 2.4 Bisogna provvedere a riempire il vuoto che si trova nella parte bassa del portone con legno stagionato e preventivamente trattato con prodotti a base di permetrina e Cloruro di benzalconio (quest'ultimo diluito in acqua allo 0,5 2%). 2.5 Le parti con segni di attacchi entomatici vanno trattate con prodotti a base di permetrina distribuiti a mezzo di siringature nei punti in cui si trovano i fori di sfarfallamento.

7 Giovanni Liotta Basilica di S. Ambrogio, Milano Porta Maggiore: stato fitosanitario Le superfici lignee interne del portone vanno trattate con prodotti a base di Crhlorpyriphos. Tale trattamento potrà essere effettuato alla fine delle operazioni di restauro e conservazione. 2.7 Il vetro che coprirà esternamente le facce esterne del portone dovrà essere distanziato di circa cm 5 dal punto più rilevato degli intagli. 2.8 Dovranno crearsi dei comparti di aerazione: pertanto, lateralmente i vetri porteranno delle lastre, anch'esse di vetro che poggeranno sul legno del portone a mezzo di materiali adattabili alle variazioni delle superfici. In questa maniera la ventilazione necessaria alla conservazione del legno sarà assicurata. 2.9 Nella fase esecutiva sarà necessario un continuo confronto tra le diverse competenze coinvolte nelle operazioni di restauro e conservazione. (Prof. Giovanni Liotta)

MUSEO WOLFSONIANA GENOVA

MUSEO WOLFSONIANA GENOVA G. LIOTTA MUSEO WOLFSONIANA - GENOVA Situazione fitosanitaria preliminare degli arredi esposti 0 Giovanni Liotta MUSEO WOLFSONIANA GENOVA Situazione fitosanitaria preliminare degli arredi esposti Genova,

Dettagli

SOFFITTO RINASCIMENTALE DELLA CHIESA SS. ANNUNZIATA

SOFFITTO RINASCIMENTALE DELLA CHIESA SS. ANNUNZIATA G. LIOTTA SOFFITTO DELLA CHIESA SS. ANNUNZIATA - TROPEA. Situazione fitosanitaria preliminare 0 Giovanni Liotta SOFFITTO RINASCIMENTALE DELLA CHIESA SS. ANNUNZIATA TROPEA Situazione fitosanitaria preliminare

Dettagli

CHIESA SS. SALVATORE ENNA

CHIESA SS. SALVATORE ENNA G. Liotta - Chiesa SS. Salvatore - Enna Stato sanitario del soffitto e degli arredi lignei della Sacrestia Giovanni Liotta Ordinario di Entomologia agraria nell Università di Palermo CHIESA SS. SALVATORE

Dettagli

G. LIOTTA Strutture lignee della volta della Chiesa di S. Spirito - Scilla Situazione fitosanitaria preliminare 0. Giovanni Liotta

G. LIOTTA Strutture lignee della volta della Chiesa di S. Spirito - Scilla Situazione fitosanitaria preliminare 0. Giovanni Liotta G. LIOTTA Strutture lignee della volta della Chiesa di S. Spirito - Scilla Situazione fitosanitaria preliminare 0 Giovanni Liotta STRUTTURE LIGNEE DELLA VOLTA DELLA CHIESA DI S. SPIRITO SCILLA Situazione

Dettagli

Stato fitosanitario della tavoletta

Stato fitosanitario della tavoletta Liotta et al. - Ritratto di Ignoto di Antonello da Messina - Stato fitosanitario della tavoletta REGIONE SICILIANA SOPRINTENDENZA DEI BENI CULTURALI E AMBIENTALI P A L E R M O UNIVERSITA DEGLI STUDI LABORATORIO

Dettagli

RETTORIA DI CASA PROFESSA PALERMO

RETTORIA DI CASA PROFESSA PALERMO G. Liotta CASA PROFESSA - PALERMO Situazione fitosanitaria degli arredi della Sacrestia 1 Giovanni Liotta RETTORIA DI CASA PROFESSA PALERMO Situazione fitosanitaria degli arredi della Sacrestia Palermo,

Dettagli

Palazzo Reale PORTONE PRINCIPALE Palermo

Palazzo Reale PORTONE PRINCIPALE Palermo Giovanni Liotta Ordinario di Entomologia agraria nell Università degli Studi di Palermo Palazzo Reale PORTONE PRINCIPALE Palermo Situazione fitosanitaria Palermo, giugno 2007 Giovanni Liotta PALAZZO REALE

Dettagli

Liotta G. - La Vergine Annunziata di Antonello da Messina - Situazione fitosanitaria della tavoletta

Liotta G. - La Vergine Annunziata di Antonello da Messina - Situazione fitosanitaria della tavoletta Liotta G. - La Vergine Annunziata di Antonello da Messina - Situazione fitosanitaria della tavoletta UNIVERSITA DEGLI STUDI LABORATORIO DI ENTOMOLOGIA URBANA E COMPORTAMENTALE P A L E R M O Giovanni Liotta

Dettagli

STRUTTURE LIGNEE DELL ORGANO

STRUTTURE LIGNEE DELL ORGANO Giovanni Liotta CHIESA DI SAN LORENZO DI AIDONE STRUTTURE LIGNEE DELL ORGANO Situazione fitosanitaria Aidone, ottobre 2011 G. Liotta CHIESA DI S. LORENZO STRUTTURE LIGNEE DELL ORGANO Situazione fitosanitaria

Dettagli

Stato fitosanitario della tavoletta

Stato fitosanitario della tavoletta Liotta et al. - Ritratto di Ignoto di Antonello da Messina - Stato fitosanitario della tavoletta - 3 a Indagine REGIONE SICILIANA SOPRINTENDENZA DEI BENI CULTURALI E AMBIENTALI P A L E R M O UNIVERSITA

Dettagli

Situazione fitosanitaria delle strutture lignee

Situazione fitosanitaria delle strutture lignee Giovanni Liotta Alfonso Agrò Università degli Studi di Palermo OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI CAPODIMONTE Napoli Situazione fitosanitaria delle strutture lignee Napoli, giugno 2007 2 Giovanni Liotta Alfonso

Dettagli

ARREDI LIGNEI DELLA SACRESTIA

ARREDI LIGNEI DELLA SACRESTIA G. LIOTTA San Domenico Palace Hotel Taormina - Arredi lignei della Sacrestia Situazione fitosanitaria 0 Giovanni Liotta SAN DOMENICO PALACE HOTEL ARREDI LIGNEI DELLA SACRESTIA TAORMINA Situazione fitosanitaria

Dettagli

Liotta G & Agrò A. - Museo Mandralisca di Cefalù - Biblioteca - Situazione fitosanitaria dei libri. Giovanni Liotta - Alfonso Agrò

Liotta G & Agrò A. - Museo Mandralisca di Cefalù - Biblioteca - Situazione fitosanitaria dei libri. Giovanni Liotta - Alfonso Agrò Liotta G & Agrò A. - Museo Mandralisca di Cefalù - Biblioteca - Situazione fitosanitaria dei libri Giovanni Liotta - Alfonso Agrò Laboratorio di Entomologia Urbana e Comportamentale dell Università degli

Dettagli

SANTA MARIA DI CASTELLO

SANTA MARIA DI CASTELLO G. LIOTTA CORO LIGNEO DI S. MARIA DI CASTELLO - GENOVA Situazione fitosanitaria 0 Giovanni Liotta CORO LIGNEO DI SANTA MARIA DI CASTELLO GENOVA Situazione fitosanitaria delle strutture lignee Genova, dicembre

Dettagli

Giovanni Liotta SACRESTIA DELLA CHIESA DEI SANTI SEVERINO E SOSSIO NAPOLI. Situazione fitosanitaria degli arredi lignei

Giovanni Liotta SACRESTIA DELLA CHIESA DEI SANTI SEVERINO E SOSSIO NAPOLI. Situazione fitosanitaria degli arredi lignei Giovanni Liotta SACRESTIA DELLA CHIESA DEI SANTI SEVERINO E SOSSIO NAPOLI Situazione fitosanitaria degli arredi lignei Napoli, Aprile 2014 G. Liotta Sacrestia della Chiesa dei Santi Severino e Sossio Napoli

Dettagli

Giovanni Liotta. CATTEDRALE DI S. MARIA ASSUNTA GERACE Strutture lignee delle coperture. Situazione fitosanitaria

Giovanni Liotta. CATTEDRALE DI S. MARIA ASSUNTA GERACE Strutture lignee delle coperture. Situazione fitosanitaria Giovanni Liotta CATTEDRALE DI S. MARIA ASSUNTA GERACE Strutture lignee delle coperture Situazione fitosanitaria Gerace, ottobre 2011 G. Liotta Cattedrale di S. Maria Assunta, Gerace Strutture lignee delle

Dettagli

CAPPELLA PALATINA PALERMO Strutture lignee sovrastanti le navate

CAPPELLA PALATINA PALERMO Strutture lignee sovrastanti le navate Giovanni Liotta CAPPELLA PALATINA PALERMO Strutture lignee sovrastanti le navate Situazione fitosanitaria Palermo, settembre 2008 Giovanni Liotta Cappella Palatina, Palermo: Strutture lignee sovrastanti

Dettagli

Chiesa Maria SS. della Visitazione CANTORIE LIGNEE E CASSA D ORGANO ENNA

Chiesa Maria SS. della Visitazione CANTORIE LIGNEE E CASSA D ORGANO ENNA Giovanni Liotta Ordinario di Entomologia agraria nell Università degli Studi di Palermo Chiesa Maria SS. della Visitazione CANTORIE LIGNEE E CASSA D ORGANO ENNA Situazione fitosanitaria Palermo, Aprile

Dettagli

ABBAZIA DI S. MARTINO DELLE SCALE CORO LIGNEO

ABBAZIA DI S. MARTINO DELLE SCALE CORO LIGNEO Giovanni Liotta Alfonso Agrò Dipartimento SENFIMIZO Laboratorio di Entomologia Urbana e Comportamentale ABBAZIA DI S. MARTINO DELLE SCALE CORO LIGNEO Verifica della situazione fitosanitaria 1 - Introduzione

Dettagli

Rhynchophorus ferrugineus (Punteruolo rosso delle palme)

Rhynchophorus ferrugineus (Punteruolo rosso delle palme) Rhynchophorus ferrugineus (Punteruolo rosso delle palme) Morfologia Adulto L adulto di colore variabile dal ruggine al marrone rossastro presenta alcune macchioline nere nella parte superiore del torace.

Dettagli

17/12/2010. Indagine bioetologica e monitoraggio della presenza del coleottero buprestide Agrilus viridis nei corileti delle Langhe

17/12/2010. Indagine bioetologica e monitoraggio della presenza del coleottero buprestide Agrilus viridis nei corileti delle Langhe Indagine bioetologica e monitoraggio della presenza del coleottero buprestide Agrilus viridis nei corileti delle Langhe Maria Corte, Claudio Sonnati Consorzio di Ricerca Sperimentazione e Divulgazione

Dettagli

Manuale di rilievo misure per porte intene

Manuale di rilievo misure per porte intene Manuale di rilievo misure per porte intene QUALI SONO I DATI DA RIFERIRE? Misure in Larghezza e in Altezza Spessore del Muro Tipi e Sensi di Apertura Informazioni fondamentali MISURE IN LARGHEZZA E IN

Dettagli

Giovanni Liotta. La principe. Fig.

Giovanni Liotta. La principe. Fig. Biblioteca Comunale di Palermo SALA SCHEDARI e SALA LETTURA: Situazione fitosanitaria 1 Giovanni Liotta BIBLIOTECA COMUNALE DI PALERMO SALA SCHEDARI e SALA LETTURA Situazione fitosanitaria e metodiche

Dettagli

SCHEDA 10A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 1355 E SIMILI

SCHEDA 10A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 1355 E SIMILI SCHEDA 10A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 1355 E SIMILI Il presente documento è stato realizzato nell ambito dell attività di ricerca prevista: dalla convenzione stipulata dalla Regione

Dettagli

SCHEDA 3A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO LAMBORGHINI C553

SCHEDA 3A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO LAMBORGHINI C553 SCHEDA 3A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO LAMBORGHINI C553 Il presente documento è stato realizzato nell ambito dell attività di ricerca prevista: dalla convenzione stipulata dalla Regione

Dettagli

OFFICINA DEL RESTAURO. Tel. 0444/327921. di Davide Filippi. Contrà Lodi, 23. 36100 Vicenza

OFFICINA DEL RESTAURO. Tel. 0444/327921. di Davide Filippi. Contrà Lodi, 23. 36100 Vicenza OFFICINA DEL RESTAURO di Davide Filippi Contrà Lodi, 23 36100 Vicenza Tel. 0444/327921 di Davide Filippi Contrà Lodi, 23 36100 Vicenza Cell. 347.4129223 Vicenza, 21 febbraio 2006 Oggetto: Relazione conclusiva

Dettagli

Impalcati in legno. Solaio di mezzane a doppia orditura di tipo tradizionale

Impalcati in legno. Solaio di mezzane a doppia orditura di tipo tradizionale Impalcati in legno Solaio di mezzane a doppia orditura di tipo tradizionale Impalcati in legno Solaio di mezzane a doppia orditura con travi foderate e Solaio di mezzane a doppia orditura con travi foderate

Dettagli

SCHEDA 7A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO LANDINI 6500 DT E SIMILI (5500 DT, 4500 DT etc.)

SCHEDA 7A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO LANDINI 6500 DT E SIMILI (5500 DT, 4500 DT etc.) SCHEDA 7A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO LANDINI 6500 DT E SIMILI (5500 DT, 4500 DT etc.) Il presente documento è stato realizzato nell ambito dell attività di ricerca

Dettagli

I nemici del legno. Muffa e batteri. Funghi e azzurramento

I nemici del legno. Muffa e batteri. Funghi e azzurramento I nemici del legno Muffa e batteri Esiste una vasta gamma di batteri e muffe. Causa di un intenso carico d umidità i microbi danneggiano la membrana del nucleo cellulare. Esempi di batteri: Vari tipi di

Dettagli

Lanterna di legno

Lanterna di legno 112.961 Lanterna di legno Avvertenza: I kit della OPITEC non sono generalmente oggetti a carattere ludico che normalmente si trovano in commercio, ma sono sussidi didattici per sostenere l insegnamento

Dettagli

SCHEDA 8A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO SAME CENTAURO

SCHEDA 8A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO SAME CENTAURO SCHEDA 8A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO SAME CENTAURO Il presente documento è stato realizzato nell ambito dell attività di ricerca prevista: dalla convenzione stipulata

Dettagli

1.600,00 BACHECA. Totale elementi: n. 08 (otto) Prezzo cadauno ( )

1.600,00 BACHECA. Totale elementi: n. 08 (otto) Prezzo cadauno ( ) 1) BACHECA Fornitura di Bacheca mono-facciale per l esposizione di mappe e informazioni turistiche - spazio pubblicitario utile pari a mm 1400x1000 - realizzata su disegno con struttura in acciaio corten

Dettagli

Aromia bungii (Cerambicide dal collo rosso)

Aromia bungii (Cerambicide dal collo rosso) SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE Aromia bungii (Cerambicide dal collo rosso) Adulto di Aromia bungii (foto SFR Campania) L Aromia bungii (Faldermann) è un coleottero della famiglia dei Cerambycidae, viene

Dettagli

PIANO DELLE REGOLE. Delibera di approvazione del Consiglio Comunale n 42 del

PIANO DELLE REGOLE. Delibera di approvazione del Consiglio Comunale n 42 del PIANO DELLE REGOLE COMUNE DI ARCONATE 1.3.1 ABACO DELL'AMBITO STORICO ORIGINARIO CONSOLIDATO Delibera di adozione del Consiglio Comunale n 11 del 07.03.2013 Delibera di approvazione del Consiglio Comunale

Dettagli

SCHEDA 13A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 411C E SIMILI (FIAT 451C, FIAT 455C, etc.)

SCHEDA 13A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 411C E SIMILI (FIAT 451C, FIAT 455C, etc.) SCHEDA 13A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 411C E SIMILI (FIAT 451C, FIAT 455C, etc.) Il presente documento è stato realizzato nell ambito dell attività di ricerca prevista: dalla convenzione

Dettagli

SCHEDA 4A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO SAME MINITAURO

SCHEDA 4A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO SAME MINITAURO SCHEDA 4A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO SAME MINITAURO Il presente documento è stato realizzato nell ambito dell attività di ricerca prevista: dalla convenzione stipulata

Dettagli

Il sistema isolante, impermeabile e sigillante del foro finestra

Il sistema isolante, impermeabile e sigillante del foro finestra Muratura Il sistema isolante, impermeabile e sigillante del foro finestra Cross Lam (Xlam) La qualità finale di una finestra, le sue prestazioni termiche ed acustiche in opera, dipendono infatti in buona

Dettagli

PIANO DEL COLORE e del decoro urbano. Documentazione fotografica Materiali ed elementi accessori di facciata PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI DRUENTO

PIANO DEL COLORE e del decoro urbano. Documentazione fotografica Materiali ed elementi accessori di facciata PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI DRUENTO PROVINCIA DI TORI COMUNE DI DRUENTO PIA DEL COLORE e del decoro urbano Documentazione fotografica Materiali ed elementi accessori di facciata Luglio 2008 Arch. Riccardo Zanetta Arch. Noemi Gallo AREA snc

Dettagli

RILIEVO SAGGI STRATIGRAFICI DEI PAVIMENTI

RILIEVO SAGGI STRATIGRAFICI DEI PAVIMENTI Monastero di Santa Clara Campagna di rilievo dell Ala Nord, Ala Ovest e parte dell Ala Sud RILIEVO SAGGI STRATIGRAFICI DEI PAVIMENTI Livello : PT Unità : T35 Elemento : SAGGIO N.8 Foglio n. POSIZIONE DEL

Dettagli

ATTENZIONE AL PUNTERUOLO ROSSO DELLA PALMA

ATTENZIONE AL PUNTERUOLO ROSSO DELLA PALMA ATTENZIONE AL PUNTERUOLO ROSSO DELLA PALMA Punteruolo rosso della palma Il punteruolo rosso della palma, Rhynchophorus ferrugineus (Olivier), è un coleottero curculionide originario dell Asia meridionale

Dettagli

L interpretazione dei segni I fori e la rosura dei tarli

L interpretazione dei segni I fori e la rosura dei tarli L interpretazione dei segni I fori e la rosura dei tarli La funzione dei fori di sfarfallamento I fori che si notano sulle travi e sui mobili, indipendentemente dalla specie infestante che li ha prodotti,

Dettagli

DISTANZIATORE PER VETROMATTONE

DISTANZIATORE PER VETROMATTONE INDICE 1. Anagrafica 2. Caratteristiche Tecniche 3. Certificazioni 4. Utilizzo 5. Posa in Opera 5.A. Fase preliminare 5.B. Fase di installazione 5.C. Fase di finitura 6. Disegni 7. Voce di capitolato 1/5

Dettagli

COMUNE DI LUCCA NORMATIVA TIPOLOGICA

COMUNE DI LUCCA NORMATIVA TIPOLOGICA COMUNE DI LUCCA NORMATIVA TIPOLOGICA 2. Insegne e vetrine di interesse storico-artistico esistenti nella città murata, da conservare Lucca, dicembre 2000 49249 NORMATIVA TIPOLOGICA SCHEDA N 1 UBICAZIONE:

Dettagli

SCAMBIATORI DI CALORE A PIASTRE ISPEZIONABILI SCAMBIATORI DI CALORE A PIASTRE SALDOBRASATI

SCAMBIATORI DI CALORE A PIASTRE ISPEZIONABILI SCAMBIATORI DI CALORE A PIASTRE SALDOBRASATI SCAMBIATORI DI CALORE A PIASTRE ISPEZIONABILI SCAMBIATORI DI CALORE A PIASTRE SALDOBRASATI 1 INDICE SCAMBIATORI A PIASTRE ISPEZIONABILI. Composizione dello scambiatore SP. Pag. 3 Caratteristiche costruttive.

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO COMUNE DI TERRES INDICE

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO COMUNE DI TERRES INDICE all. B ALLEGATO B - INDICE B.1. B.1.1 FORO CON CONTORNO IN LEGNO B.1.2 FORO CON ARCHITRAVE IN LEGNO B.1.3 FORO CON ARCHITRAVE IN LEGNO "A TIMPANO" B.1.4 FORO AD ARCO A SESTO RIBASSATO B.1.5 FORO CON CONTORNO

Dettagli

Precauzioni per l uso delle vetrate isolanti

Precauzioni per l uso delle vetrate isolanti Condensa all esterno dell edificio Precauzioni per l uso delle vetrate isolanti Sul lato esterno dell edificio può formarsi della condensa. Considerate le prestazioni di isolamento termico della vetrata

Dettagli

LEZIONI ED ESERCITAZIONI DI FISICA Prof. Francesco Marchi 1 Appunti su: corrente elettrica, leggi di Ohm, circuiti 29 novembre 2010 1 Per altri materiali didattici o per contattarmi: Blog personale: http://francescomarchi.wordpress.com/

Dettagli

ANALISI SPERIMENTALE DEL POTERE FONOISOLANTE DI PARETI COMPOSTE DA PANNELLI IN CALCESTRUZZO E LEGNO

ANALISI SPERIMENTALE DEL POTERE FONOISOLANTE DI PARETI COMPOSTE DA PANNELLI IN CALCESTRUZZO E LEGNO Associazione Italiana di Acustica 38 Convegno Nazionale Rimini, 08-10 giugno 2011 ANALISI SPERIMENTALE DEL POTERE FONOISOLANTE DI PARETI COMPOSTE DA PANNELLI IN CALCESTRUZZO E LEGNO Nicola Granzotto, Antonino

Dettagli

Facciata principale del fabbricato lato Est - che si sviluppa su n. 2 piani Bastia di Rovolon via S. Francesco, 91, percorso principale

Facciata principale del fabbricato lato Est - che si sviluppa su n. 2 piani Bastia di Rovolon via S. Francesco, 91, percorso principale Foto n.1 Accesso autonomo all abitazione singola, accostata ad altro fabbricato, con cortiletto di pertinenza Bastia di Rovolon, via san Francesco, 91 lato Est del fabbricato Foto n.2 Facciata principale

Dettagli

APPENDICE SCHEDA 1A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 605 E SIMILI (405, 455, 505, ECC.)

APPENDICE SCHEDA 1A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 605 E SIMILI (405, 455, 505, ECC.) APPENDICE SCHEDA 1A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 605 E SIMILI (405, 455, 505, ECC.) Nel presente documento sono illustrati gli elementi meccanici necessari alla costruzione del dispositivo

Dettagli

DUOMO DI MONREALE NUOVI ATTACCHI TERMITICI

DUOMO DI MONREALE NUOVI ATTACCHI TERMITICI 0 Prof. Giovanni Liotta DUOMO DI MONREALE NUOVI ATTACCHI TERMITICI Riscontrati sulle strutture lignee dell Abside di sinistra nel luglio 2014 1 Prof. Giovanni Liotta DUOMO DI MONREALE Nuovi Attacchi Termitici

Dettagli

SCHEDA 5A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO FIAT 640 E SIMILI (600, 540, etc.)

SCHEDA 5A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO FIAT 640 E SIMILI (600, 540, etc.) SCHEDA 5A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A RUOTE A CARREGGIATA STANDARD MODELLO FIAT 640 E SIMILI (600, 540, etc.) Il presente documento è stato realizzato nell ambito dell attività di ricerca prevista: dalla

Dettagli

Opere provvisionali: esempi applicativi

Opere provvisionali: esempi applicativi Opere provvisionali: esempi applicativi SISTEMA MULTIDIREZIONALE, generalità Principali componenti e misure DIAGONALI B = 0.73, 1.09, 1.57, 1.40, 2.07, 2.57, 3.07m H = 0.50, 1.00, 1.50, 2.00 m CORRENTI

Dettagli

Laboratorio Scientifico del MUSEO D ARTE E SCIENZA di Gottfried Matthaes

Laboratorio Scientifico del MUSEO D ARTE E SCIENZA di Gottfried Matthaes Laboratorio Scientifico del MUSEO D ARTE E SCIENZA di Gottfried Matthaes Milano, 23/02/2011 Nr. 2AN-7753 Risultati delle analisi scientifiche effettuate sul dipinto su rame (cm 52 x 41) rappresentato nella

Dettagli

Schede di sintesi delle tipologie di intervento acustico

Schede di sintesi delle tipologie di intervento acustico Schede di sintesi delle tipologie di intervento acustico In funzione della posizione dei ricettori che presentano impatto residuo in facciata ed in funzione dei livelli acustici da contenere, vengono dimensionati

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di Potenza. Provincia di Potenza DEMOLIZIONE DELLA STRUTTURA PREFABBRICATA UBICATA IN VIA DI GIURA EX UFFICI COMUNALI OGGETTO:

COMPUTO METRICO. Comune di Potenza. Provincia di Potenza DEMOLIZIONE DELLA STRUTTURA PREFABBRICATA UBICATA IN VIA DI GIURA EX UFFICI COMUNALI OGGETTO: Comune di Potenza Provincia di Potenza pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: DEMOLIZIONE DELLA STRUTTURA PREFABBRICATA UBICATA IN VIA DI GIURA EX UFFICI COMUNALI COMMITTENTE: COMUNE DI POTENZA - U.D. EDILIZIA

Dettagli

ABACO DEI COMPONENTI COSTRUTTIVI COERENTI NELL AMBITO 1

ABACO DEI COMPONENTI COSTRUTTIVI COERENTI NELL AMBITO 1 COMUNE DI SANTO STEFANO DI MAGRA PROGETTO COLORE DEL CENTRO STORICO DI SANTO STEFANO DI MAGRA ABACO DEI COMPONENTI COSTRUTTIVI COERENTI NELL AMBITO 1 PORTE Devono essere realizzate in legno o suoi aggregati

Dettagli

Kiamami VALENTINA. progetto bagno

Kiamami VALENTINA. progetto bagno Kiamami VALENTINA progetto bagno ACCESSORI IN DOTAZIONE: ATTENZIONE: I VETRI DEVONO ESSERE POSATI SU TAPPETO O CARTONE CON ESTREMA DELICATEZZA, PERCHE CON URTO SI FRANTUMANO IN MILLE PEZZI! - N 02 Montanti

Dettagli

Lampada solare / illuminazione del numero civico

Lampada solare / illuminazione del numero civico 7.37 Lampada solare / illuminazione del numero civico Attrezzi necessari: lima da officina righello matita ø,5 ø 3 ø 5 bulino punta da trapano carta vetrata seghetto da traforo con lama per colla universale/

Dettagli

Gli attacchi termitici sul Duomo di Monreale Qualche significativa vicenda storica

Gli attacchi termitici sul Duomo di Monreale Qualche significativa vicenda storica 1 Prof. GIOVANNI LIOTTA Viale Regione Siciliana N-O, 2217 90135 PALERMO Tel. 091.404217 cell. 338.1518656 e_mail. giovanni.liotta@unipa.it Palermo, 1 dicembre 2011 Gli attacchi termitici sul Duomo di Monreale

Dettagli

Alterazioni delle strutture lignee e tecniche di intervento

Alterazioni delle strutture lignee e tecniche di intervento Convegno: Materiali innovativi per il Restauro. La ricerca scientifica alla base dell innovazione dei prodotti per il Recupero, la Conservazione e la Manutenzione di edifici monumentali Alterazioni delle

Dettagli

FISICA TECNICA E MACCHINE

FISICA TECNICA E MACCHINE FISICA TECNICA E MACCHINE Prof. Lucio Araneo AA 20/208 ESERCITAZIONE N. ) Il vetro di una finestra a spessore s 6 mm e separa un locale a temperatura T i 20 C dall'ambiente esterno alla temperatura T e

Dettagli

11 CHIUSURE VERTICALI

11 CHIUSURE VERTICALI Materiali per l architettura B (6CFU) Prof. Alberto De Capua, coll. Arch. Valeria Ciulla 11 CHIUSURE VERTICALI OPACHE TRASPARENTI Accademia di scienze della California Renzo Piano Università degli studi

Dettagli

COMUNE DI GALLIERA VENETA CONDIZIONI ESECUTIVE LAVORI DI POTATURA DELLE PIANTE VIALE MONTE GRAPPA

COMUNE DI GALLIERA VENETA CONDIZIONI ESECUTIVE LAVORI DI POTATURA DELLE PIANTE VIALE MONTE GRAPPA COMUNE DI GALLIERA VENETA PROVINCIA DI PADOVA FOGLIO CONDIZIONI ESECUTIVE LAVORI DI POTATURA DELLE PIANTE DI TIGLIO VIALE MONTE GRAPPA 1 Art. 1 - Principi generali La finalità dell'intervento è di ridimensionare

Dettagli

Il fenomeno della frattura ha assunto una notevole importanza solo in tempi relativamente recenti.

Il fenomeno della frattura ha assunto una notevole importanza solo in tempi relativamente recenti. Il fenomeno della frattura ha assunto una notevole importanza solo in tempi relativamente recenti. In passato, infatti, i materiali e le tecnologie di costruzione non avevano mai messo in luce questo fenomeno.....finché

Dettagli

SCHEDA 2A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 120C E SIMILI (60C, 70C, 80C, ECC.)

SCHEDA 2A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 120C E SIMILI (60C, 70C, 80C, ECC.) SCHEDA 2A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 120C E SIMILI (60C, 70C, 80C, ECC.) Nel presente documento sono illustrati gli elementi meccanici necessari alla costruzione della struttura di

Dettagli

SCHEDATURA DEGLI EDIFICI E DEGLI SPAZI APERTI

SCHEDATURA DEGLI EDIFICI E DEGLI SPAZI APERTI SCHEDA N 1 VIA Michelangelo Buonarroti N CIVICO 338-344 33 MAPPALE 754, 119 DATAZIONE recente N INDICATIVO UNITA' IMMOBILIARI 2 N PIANI 2 TIPOLOGIA EDILIZIA linea TIPOLOGIA INSEDIATIVA edificio specialistico

Dettagli

Valore stimato a base d asta per la vendita: 300,00

Valore stimato a base d asta per la vendita: 300,00 Lotto n 1 - N 6 Vasi in vetro porcellanato di color cangiante viola/blu con differente diametro e altezze. Valore stimato a base d asta per la vendita: 300,00 1 - Coppia di vasi a bottiglia di color ambrato

Dettagli

SCHEDA 36A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 805 C E SIMILI

SCHEDA 36A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 805 C E SIMILI SCHEDA 36A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 805 C E SIMILI Il presente documento è stato realizzato nell ambito dell attività di ricerca prevista: dalla convenzione stipulata dalla Regione

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Celebrazione di San Carlo Borromeo. della Messa dei defunti DATA INTERVENTO

RELAZIONE TECNICA. Celebrazione di San Carlo Borromeo. della Messa dei defunti DATA INTERVENTO RELAZIONE TECNICA Olio su tela Celebrazione di San Carlo Borromeo della Messa dei defunti Chiesa di San Giorgio in Lomellina PV DATA INTERVENTO Insieme prima del restauro PARTICOLARI PRIMA DEL RESTAURO

Dettagli

Sessione XI ENTOMOLOGIA MERCEOLOGICA E URBANA (Merceologica) Poster

Sessione XI ENTOMOLOGIA MERCEOLOGICA E URBANA (Merceologica) Poster 1 Sessione XI ENTOMOLOGIA MERCEOLOGICA E URBANA (Merceologica) Poster 340 Sessione XI Entomologia merceologica e urbana (Merceologica). Poster Danni da infestanti inusuali a insetti essiccati e a raccolte

Dettagli

Teoria del Restauro. Il pensiero di Umberto Baldini

Teoria del Restauro. Il pensiero di Umberto Baldini Teoria del Restauro Il pensiero di Umberto Baldini Restauro Con il termine restauro s'intende l'atto critico che si avvale di metodologie di intervento volte a mantenere l'integrità: materiale, storica

Dettagli

SEZIONE B - Inserimento dei componenti

SEZIONE B - Inserimento dei componenti SEZIONE B - Inserimento dei componenti Inserimento della scheda elettronica e della batteria Il contenitore della scheda di controllo va opportunamente forato per permettere il passaggio dei cavi. Nel

Dettagli

Progetto di conservazione e riuso delle COLONIE PADANE

Progetto di conservazione e riuso delle COLONIE PADANE Progetto di conservazione e riuso delle COLONIE PADANE Via del Sale 60, 26100 Cremona Comune di Cremona Piazza del Comune 26100 Cremona Fondazione Giovanni Arvedi e Luciana Buschini Piazza Lodi 7 26100

Dettagli

Indicazioni di montaggio per cabina sauna Modello con pareti spessore 68 mm con isolante

Indicazioni di montaggio per cabina sauna Modello con pareti spessore 68 mm con isolante Indicazioni di montaggio per cabina sauna Modello con pareti spessore 68 mm con isolante Le immagini di questo manuale hanno uno scopo esclusivamente indicativo 1 DESCRIZIONE DEL MONTAGGIO Cabina della

Dettagli

Come funziona una pompa di calore geotermica

Come funziona una pompa di calore geotermica Come funziona una pompa di calore geotermica La pompa di calore reversibile abbinata a sonde geotermiche assorbe calore dalla terra e lo trasferisce dell'abitazione o all'acqua da scaldare in inverno;

Dettagli

Abramo e i tre angeli. Il restauro

Abramo e i tre angeli. Il restauro Abramo e i tre angeli Il restauro Il PROGETTO L attività ha affrontato problematiche a carattere tecnico e teorico attraverso una sequenza organica di operazioni: 1) Elaborazione del progetto di restauro

Dettagli

Il legno. I difetti anatomici del legno. Lo Steri Palermo. fibratura deviata. Proprietà, caratteristiche e interazioni con l ambiente.

Il legno. I difetti anatomici del legno. Lo Steri Palermo. fibratura deviata. Proprietà, caratteristiche e interazioni con l ambiente. Proprietà, caratteristiche e interazioni con l ambiente Lo Steri Palermo 1 è un materiale di origine naturale e ciò comporta che non essendo prodotto in via controllata è sempre ricco di difetti. fibratura

Dettagli

Roma Via Chopin, 49 Bonifica locali e ripristino chiusure perimetrali

Roma Via Chopin, 49 Bonifica locali e ripristino chiusure perimetrali Roma Via Chopin, 49 Bonifica locali e ripristino chiusure perimetrali Committente: Comando Generale della Guardia di Finanza Ufficio Enti Previdenziali ed Assistenziali Viale XXI Aprile, 51 00162 Roma

Dettagli

Schedatura delle forme di degrado riscontrate sul manufatto. Colonna del Verziere

Schedatura delle forme di degrado riscontrate sul manufatto. Colonna del Verziere Scheda n. 1 Localizzazione della ripresa fotografica: lato sinistra del piedistallo della colonna CROSTA Strato superficiale di alterazione del materiale lapideo o dei prodotti utilizzati per eventuali

Dettagli

monitoraggio in 24 aziende Seconda generazione

monitoraggio in 24 aziende Seconda generazione ------------------------------------------------------------ SITUAZIONE DI CAMPO ------------------------------------------------------------ monitoraggio in 24 aziende Seconda generazione Settimana 9

Dettagli

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi 801 Analisi E.10.10.10.a Isolamento termico in estradosso di coperture piane a terrazzo, eseguito mediante pannelli rigidi di materiale isolante su piano di posa già preparato, compreso materiale di incollaggio

Dettagli

SIMESOL-SIME SV-SIME SV HP

SIMESOL-SIME SV-SIME SV HP I collettori solari piani SIMESOL sono adatti per impianti produzione A.C.S. ed integrazione riscaldamento. Sono assemblati usando le migliori qualità di materiali abbinate alle più avanzate tecnologie

Dettagli

INTEGRALIGHT WHITEPLUS

INTEGRALIGHT WHITEPLUS INTEGRALIGHT WHITEPLUS un prodotto ISOGESSO INTEGRALIGHT WHITEPLUS Incassi invisibili per controsoffitti in e fibrogesso INTEGRALIGHT WHITEPLUS è un sistema ad incasso per faretti da interni standard,

Dettagli

Il tarlo asiatico. Anoplophora chinensis (Forster)

Il tarlo asiatico. Anoplophora chinensis (Forster) Regione Toscana Il tarlo asiatico Anoplophora chinensis (Forster) Direzione generale Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze Sviluppo rurale - Servizio Fitosantario Regionale 2

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO COMUNE DI TERRES ABACO DELLE FOROMETRIE ELEMENTI DI CONTORNO DEI FORI IN FACCIATA

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO COMUNE DI TERRES ABACO DELLE FOROMETRIE ELEMENTI DI CONTORNO DEI FORI IN FACCIATA B.2.1 FORO RETTANGOLARE CON CONTORNO IN PIETRA LAVORATA E SAGOMATA IN DIVERSE FORME Il contorno del foro è realizzato in pietra locale lavorata con varie forme e dimensioni, leggermente sporgente dal filo

Dettagli

Soluzioni e aspetti prestazionali per l isolamenti di pareti perimetrali. ANPE - 2a Conferenza Nazionale. Arch. Maurizio Brenna

Soluzioni e aspetti prestazionali per l isolamenti di pareti perimetrali. ANPE - 2a Conferenza Nazionale. Arch. Maurizio Brenna 2 a Conferenza Nazionale Poliuretano Espanso Rigido Soluzioni e aspetti prestazionali per l isolamenti di pareti perimetrali Arch. Maurizio Brenna Isolamento termico per le pareti perimetrali Le pareti

Dettagli

VETROMATTONE ONDULATO SATINATO COLORATO

VETROMATTONE ONDULATO SATINATO COLORATO INDICE 1. Anagrafica 2. Caratteristiche Tecniche 3. Certificazioni 4. Utilizzo 5. Posa in Opera 5.A. Fase preliminare 5.B. Fase di installazione 5.C. Fase di finitura 6. Disegni 7. Voce di capitolato 1/5

Dettagli

Nella sezione 1 la pannellatura a correre posta sui quattro lati della stanza sarà articolata da sfondati che si aprono su ogni lato della sala.

Nella sezione 1 la pannellatura a correre posta sui quattro lati della stanza sarà articolata da sfondati che si aprono su ogni lato della sala. La mostra temporanea dal titolo provvisorio Gesù un volto, un corpo per l arte verrà nell ala della Reggia della Venaria Reale denominata Scuderie. L edificio interessato dall allestimento è attualmente

Dettagli

CAPPELLA LANDO Chiesa di San Pietro Castello Venezia

CAPPELLA LANDO Chiesa di San Pietro Castello Venezia CAPPELLA LANDO Chiesa di San Pietro Castello Venezia Restauro mosaico Relazione tecnica L esigenza di smontare la pala a mosaico è nata dalle condizioni precarie della stessa. Si riscontravano spanciamenti,

Dettagli

Il tarlo asiatico. Anoplophora chinensis (Forster)

Il tarlo asiatico. Anoplophora chinensis (Forster) Regione Toscana Il tarlo asiatico Anoplophora chinensis (Forster) Direzione generale Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze Sviluppo rurale - Servizio Fitosantario Regionale 2

Dettagli

Guglielmino Group. Facciata ventilata in cotto. Rivestimento Montato a secco

Guglielmino Group. Facciata ventilata in cotto. Rivestimento Montato a secco Facciata ventilata in cotto Rivestimento Montato a secco Elevate prestazioni e valenze estetiche ed energetiche nelle architetture di nuova costruzione e nella riqualificazione architettonica di edifici

Dettagli

Protezione del legno e trattamento delle superfici

Protezione del legno e trattamento delle superfici Legno microlamellare di faggio Protezione del legno e trattamento delle superfici 09 Acqua su con vernice protettiva (idrofobizzazione) Protezione del legno e trattamento delle superfici 09 Protezione

Dettagli

Esercizi di Fisica Tecnica Scambio termico

Esercizi di Fisica Tecnica Scambio termico Esercizi di Fisica Tecnica 013-014 Scambio termico ST1 Un serbatoio contenente azoto liquido saturo a pressione ambiente (temperatura di saturazione -196 C) ha forma sferica ed è realizzato con due gusci

Dettagli

b. 7 ARREDI 11 Lanterne. 1 sopra portoni privati 2 ferro lavorato b RICORRENZA DELL ELEMENTO STATO D INTEGRAZIONE INTERVENTO PROPOSTO

b. 7 ARREDI 11 Lanterne. 1 sopra portoni privati 2 ferro lavorato b RICORRENZA DELL ELEMENTO STATO D INTEGRAZIONE INTERVENTO PROPOSTO 7 ARREDI 11 Lanterne 7.11.1.2.b 1 sopra portoni privati 2 ferro lavorato b 7 ARREDI 11 Lanterne 7.11.1.2.c 1 sopra portoni privati 2 ferro lavorato c 7 ARREDI 11 Lanterne 7.11.1.2.d 1 sopra portoni privati

Dettagli

A L U S T A R A L U S T A R. PROFILO 40 Profilco PR43. PROFILO 45 Aluprof MB45

A L U S T A R A L U S T A R. PROFILO 40 Profilco PR43. PROFILO 45 Aluprof MB45 A L U S T A R A L U S T A R PROFILO 0 Profilco PR3 PROFILO 5 Aluprof MB5 Numero di camere = 1 Profondita di montaggio = 0 mm Senza barriera termica Numero di camere = 1 Profondita di montaggio = 5 mm Senza

Dettagli

Variante al P.R.G. di Besenello: Novembre 2005

Variante al P.R.G. di Besenello: Novembre 2005 COMUNE DI BESENELLO PROVINCIA DI TRENTO Variante al P.R.G. di Besenello: NORME DI ATTUAZIONE AL P.R.G. MANUALE DI INTERVENTO PER GLI INSEDIAMENTI STORICI progettista ing. Giorgio Rasera Il progetto di

Dettagli

SPECCHI. Dalla posizione dell'immagine non emergono raggi luminosi; essa si trova sull'immaginario prolungamento dei raggi di luce riflessa.

SPECCHI. Dalla posizione dell'immagine non emergono raggi luminosi; essa si trova sull'immaginario prolungamento dei raggi di luce riflessa. SPECCHI SPECCHI PIANI Per specchio si intende un dispositivo la cui superficie è in grado di riflettere immagini di oggetti posti davanti a essa. Uno specchio è piano se la superficie riflettente è piana.

Dettagli

Il nuovo orizzonte del legno ISTRUZIONI DI POSA REV. 2.1_ SISTEMA RIVESTIMENTO PARETE NOVOWOOD (DOGHE 145x22)

Il nuovo orizzonte del legno ISTRUZIONI DI POSA REV. 2.1_ SISTEMA RIVESTIMENTO PARETE NOVOWOOD (DOGHE 145x22) Il nuovo orizzonte del legno ISTRUZIONI DI POSA REV. 2.1_10-16 SISTEMA RIVESTIMENTO PARETE NOVOWOOD (DOGHE 145x22) ELENCO DEI MATERIALI DA IMPIEGARE DOGHE cod. 145H22 UTILIZZO MEDIO A m2 3,15 pz/m2 CLIPS

Dettagli

SCHEDA 11A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 955 E SIMILI (FIAT 95-55, etc.)

SCHEDA 11A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 955 E SIMILI (FIAT 95-55, etc.) SCHEDA 11A: ADEGUAMENTO DEI TRATTORI A CINGOLI MODELLO FIAT 955 E SIMILI (FIAT 95-55, etc.) Il presente documento è stato realizzato nell ambito dell attività di ricerca prevista: dalla convenzione stipulata

Dettagli