Rai e servizi di infomobilità

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rai e servizi di infomobilità"

Transcript

1 Rai e servizi di infomobilità G. Alberico Strategie Tecnologiche Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica

2 Rai e Infomobilità I servizi di infomobilità fanno parte della missione di Servizio Pubblico di Rai Copertura attraverso tutti i canali/mezzi tradizionali : Notiziari Onda Verde (circa 30 bollettini quotidiani sulle tre reti MF, ogni mezz ora su Isoradio nelle ore notturne) Isoradio (brevetto Rai, avviato alla fine degli anni 80) Notiziari video CCISS (Rai1, 20 strisce quotid. RaiNews) RDS-TMC sul canale Radiouno (MF) Internet LA TRADIZIONE RAI - Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica 2

3 Rai e infomobilità Il Centro Ricerche ha sviluppato e presentato in diverse occasioni, prototipi di servizi di Infomobilità con l obiettivo di mostrare le potenzialità delle diverse piattaforme distributive: Radio analogica MF (RDS-TMC) Radio Digitale (DAB/DMB + TPEG) TV Mobile (DVB-H / DVB-SH) e le attività proseguono, presidiando anche le nuove tecnologie utilizzabili in mobilità: Ricevitori connected (RadioDNS) DVB T2-lite L INNOVAZIONE RAI - Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica 3

4 Radio Digitale (DAB) MiSE sta assegnando le frequenze Trentino regione capofila Specifiche e protocollo di test ricevitori (ARD) Servizi sperimentali Slideshow (SLS) e Dynamic Label (DLS) già attivati TPEG RAI - Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica 4

5 Scenario internazionale DAB: si parte? In Europa, diversi paesi - Regno Unito, Norvegia, Danimarca, Svizzera, Irlanda, Belgio hanno da tempo avviato servizi di Radio Digitale basati sullo standard DAB e hanno piani definiti per programmi, comunicazione e mercato ricevitori Norvegia, Regno Unito, Francia e Germania, stanno pianificando anche un processo di transizione della Radio dall analogico al digitale Norvegia, copertura oltre l 80%, si prevede di arrivare al 99.5% (indoor!!) nel 2014, in vista del completo switch-off della FM nel 2018 Gran Bretagna ha intenzione di effettuare la stessa operazione nel 2015 Francia una legge del 2009 prevede che richiede la presenza del digitale su tutti i ricevitori radio domestici dal 2013 e su quelli a bordo delle auto dal 2015 Germania è in discussione una legge che fisserebbe una data per il passaggio al digitale di tutti i radioricevitori entro i prossimi 4 anni Riguardo la regionalizzazione non ci sono ancora posizioni chiare Germania: lancio nuovi servizi regionali di broadcaster pubblici e commerciali. Norvegia: si pensa di finanziare le comunità locali per creare multiplex comunitari locali. UK: si ipotizza di mantenere i servizi locali sulla FM, o in alternativa usando il DRM+, (dubbi sulla massa critica necessaria per avere un mercato) RAI - Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica 5

6 Nuovi trend di sviluppo Le piattaforme distributive (nuove ed esistenti) DA SOLE non sono sufficienti per incrementare la disponibilità di nuovi terminali, l adozione da parte degli utenti e la conseguente penetrazione dei servizi Focus allargato in 2 direzioni: Concetto di "Infomobilità esteso: dalle "informazioni per la mobilità" o sulla mobilità (traffico) alle "informazioni in mobilità : - condizioni del viaggio (traffico, meteo) - ma anche informazioni aggiornate e a carattere locale (geolocation) come ad esempio eventi / manifestazioni lungo il percorso RAI - Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica Sinergia reti broadcast e reti broadband (device ibridi) con l utilizzo di tecnologie e di dispositivi che permettono PUSH (reti broadcast attuali o future): ascoltare la radio, info real-time,... PUSH&PULL (reti mobili): approfondire, interagire e dare feedback 6

7 Punti aperti Le nuove funzionalità della radio digitale, la sinergia tra piattaforme distributive, aprono un ventaglio di possibilità tutte da esplorare: nuovi modelli di business (pubblicità) nuove modalità di fruzione (miste radio + smartphone,...) nuovi servizi: profilazione, personalizzazione, integrazione con social network,... Due gli elementi fondamentali su cui riflettere: fonti di informazione: sistemi di raccolta dati innovativi (sensori mobili/car tracking, feedback dagli utenti) e relativi problemi (affidabilità,...) interfaccia Man-Machine: l interazione con i sistemi tecnologici deve essere la più facile possibile (specialmente a bordo veicolo) occorre non dover contare solo su nuovi prodotti e reti ma sfruttare al massimo ciò che già esiste (in ottica evolutiva) RAI - Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica 7

8 Grazie per l attenzione! RAI - Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica 8

L avvio del digitale radiofonico e il ruolo della ARD. Stefano Ciccotti Presidente ARD e AD Rai Way Roma, 29 Maggio 2013

L avvio del digitale radiofonico e il ruolo della ARD. Stefano Ciccotti Presidente ARD e AD Rai Way Roma, 29 Maggio 2013 L avvio del digitale radiofonico e il ruolo della ARD Stefano Ciccotti Presidente ARD e AD Rai Way Roma, 29 Maggio 20 CHI E ARD ARD è una associazione formata da Aeranti Corallo, Rai Way ed RNA. Lo scopo

Dettagli

RadioTv Forum 2011 di Aeranti-Corallo

RadioTv Forum 2011 di Aeranti-Corallo I requisiti dei ricevitori radiofonici per il mercato Italiano Le iniziative ARD Ing. Giuseppe Braccini Responsabile Pianificazione e Sviluppo del Business Responsabile Progetto Radio Digitale Rai Way

Dettagli

Prospettive della radio digitale: opportunità e fattori critici di successo

Prospettive della radio digitale: opportunità e fattori critici di successo Prospettive della radio digitale: opportunità e fattori critici di successo Augusto Preta ITMedia Consulting 29 maggio 2013 Roma Evoluzione della radio La radio è l unico media ancora analogico. Come tale

Dettagli

Reti e Piattaforme Integrate per la Difesa e la Sicurezza del Territorio

Reti e Piattaforme Integrate per la Difesa e la Sicurezza del Territorio GRUPPO TIM Roma, 24/11/2016 Reti e Piattaforme Integrate per la Difesa e la Sicurezza del Territorio Domenico Angelicone Massimo Sordilli LTE come ecosistema mondiale A partire dalla chiusura della prima

Dettagli

Acquisizione, Validazione, Certificazione e distribuzione informazioni sulla mobilità

Acquisizione, Validazione, Certificazione e distribuzione informazioni sulla mobilità Acquisizione, Validazione, Certificazione e distribuzione informazioni sulla mobilità Operatori Polizia Municipale Rete di monitoraggio Viabilità Centro servizi info mobilità Emittenti Radio e TV Televideo

Dettagli

Il progetto pilota per la radiofonia digitale in provincia di Trento ***

Il progetto pilota per la radiofonia digitale in provincia di Trento *** Il progetto pilota per la radiofonia digitale in provincia di Trento *** RadioTV Forum 2013 - AERANTICORALLO Centro Direzionale Isola B5 80143 Napoli tel. 081.7507111 fax 081.7507616 Via Isonzo, 21/b 00198

Dettagli

Evoluzione tecnologica del mezzo radio Modelli per la radiofonia digitale terrestre DAB plus e DMB; Internet Radio, streaming e podcasting

Evoluzione tecnologica del mezzo radio Modelli per la radiofonia digitale terrestre DAB plus e DMB; Internet Radio, streaming e podcasting Evoluzione tecnologica del mezzo radio Modelli per la radiofonia digitale terrestre DAB plus e DMB; Internet Radio, streaming e podcasting Ing. Giuseppe Braccini Responsabile Pianificazione e Sviluppo

Dettagli

La Svolta Digitale Verso un ambiente multi-piattaforma

La Svolta Digitale Verso un ambiente multi-piattaforma La Svolta Digitale Verso un ambiente multi-piattaforma Augusto Preta Direttore Generale Il mercato TV in Europa TV market revenues 2005 80 60 32,5 34,2 +2.8% 35,1 bln 40 17,6 18,0 +2% 18,4 20 19,8 21,9

Dettagli

La Radio Visuale: applicazioni possibili Giuseppe Braccini Pianificazione e Sviluppo del Business - Rai Way

La Radio Visuale: applicazioni possibili Giuseppe Braccini Pianificazione e Sviluppo del Business - Rai Way La Radio Visuale: applicazioni possibili Giuseppe Braccini Pianificazione e Sviluppo del Business - Rai Way 0 Incontro con Aeranti-Corallo. Bologna 11 Dicembre 2008 Opportunità Dati associati Nella televisione

Dettagli

INFRASTRUCTURA sessione III a

INFRASTRUCTURA sessione III a INFRASTRUCTURA sessione III a ATTIVITÀ INNOVATIVE L INFOMOBILITÀ a che punto stiamo? COS È L INFOMOBILITÀ COME SI ATTUA INFOMOBILITÀ INVERNALE GLI INTERSCAMBI NECESSITÀ FUTURE Ing.Massimo Schintu Dir.

Dettagli

Bologna, 10 luglio 2008

Bologna, 10 luglio 2008 Bologna, 10 luglio 2008 PRENDE IL VIA ANCHE A BOLOGNA LA SPERIMENTAZIONE DIGITALE TERRESTRE DELLE EMITTENTI RADIOFONICHE LOCALI IN ETERE IL MULTIPLEX AERANTICORALLO2 REALIZZATO ATTRAVERSO L ACCORDO DI

Dettagli

ENEL E SVILUPPO TERRITORIALE

ENEL E SVILUPPO TERRITORIALE ENEL E SVILUPPO TERRITORIALE Il caso Puglia L innovazione in Enel Strategia Open Power L innovazione tecnologica e le evoluzioni economiche e sociali di questi ultimi tempi hanno trasformato il mondo.

Dettagli

Il mondo del DAB e del DMB: Radio Digitale, Multimedialita e Mobilita

Il mondo del DAB e del DMB: Radio Digitale, Multimedialita e Mobilita Il mondo del DAB e del DMB: Radio Digitale, Multimedialita e Mobilita Bologna Novembre 2005 Serena Vento WorldDAB Forum Hanns Wolter ClubDAB Italia Chi e il WorldDAB Forum Associazione internazionale responsabile

Dettagli

5G: No Spectrum No Party

5G: No Spectrum No Party 5G: No Spectrum No Party Antonio Sassano Università di Roma «Sapienza» Il 5G ci consentirà cose meravigliose, incrementerà il nostro PIL e aprirà le porte del futuro solo se troveremo risorse frequenziali

Dettagli

Il TOC regionale: verso nuovi modelli di business per i servizi di pubblica utilità. Matteo Antoniola Sviluppo del business

Il TOC regionale: verso nuovi modelli di business per i servizi di pubblica utilità. Matteo Antoniola Sviluppo del business Il TOC regionale: verso nuovi modelli di business per i servizi di pubblica utilità Matteo Antoniola Sviluppo del business Il progetto S.I.MO.NE. Nel 2007, la Presidenza del Consiglio dei Ministri/Dipartimento

Dettagli

Il Veneto verso il digitale terrestre La transizione in Sardegna. Presentazione della transizione alla Televisione Digitale Terrestre (switch(

Il Veneto verso il digitale terrestre La transizione in Sardegna. Presentazione della transizione alla Televisione Digitale Terrestre (switch( Riccardo de Leonardis Presentazione della transizione alla Televisione Digitale Terrestre (switch( off) nel territorio della regione Sardegna 1 Switch off: Transizione dalle trasmissioni televisive in

Dettagli

1. Introduzione. Sommario

1. Introduzione. Sommario Gino Alberico, Paolo Casagranda, Francesco Russo Rai - Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica Torino 1. Introduzione Oggigiorno l utente può ascoltare la programmazione radiofonica attraverso una moltitudine

Dettagli

Clelia Consulting per le imprese I.A.R. Interagire SupportAre CresceRe

Clelia Consulting per le imprese I.A.R. Interagire SupportAre CresceRe Newsletter n. 2 Clelia Consulting per le imprese I.A.R. Interagire SupportAre CresceRe in questo numero «L e-commerce: il modello di business deve cambiare» Newsletter n.2 anno 2017 a cura di Clelia Consulting

Dettagli

IL DAB+ NELL UNIONE EUROPEA MARCELLO LOMBARDO 07 FEB 2017

IL DAB+ NELL UNIONE EUROPEA MARCELLO LOMBARDO 07 FEB 2017 IL DAB+ NELL UNIONE EUROPEA MARCELLO LOMBARDO (LOMBARDO@EBU.CH) 07 FEB 2017 EUROPEAN BROADCASTING UNION THE WORLD'S LEADING ALLIANCE OF PUBLIC SERVICE MEDIA Informare Educare Intrattenere ASCOLTO DELLA

Dettagli

Assemblea Generale 2016 Televisioni e Radio, broadcasting e oltre Roma, 6 Luglio 2016

Assemblea Generale 2016 Televisioni e Radio, broadcasting e oltre Roma, 6 Luglio 2016 Assemblea Generale 2016 Televisioni e Radio, broadcasting e oltre Roma, 6 Luglio 2016 Dati di Settore Studi e Ricerche Confindustria Radio Televisioni Elaborazioni a cura dell Ufficio Studi e Ricerche

Dettagli

Radio Rai App - geotag - photoblog - replay - lettura news

Radio Rai App - geotag - photoblog - replay - lettura news : un esperienza visuale Paolo Casagranda Rai - Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica Radio Rai App - geotag - photoblog - replay - lettura news 1. Le prospettive della Radiofonia Secondo il rapporto

Dettagli

IAB FORUM Il futuro prossimo del mobile messaging

IAB FORUM Il futuro prossimo del mobile messaging IAB FORUM 2016 Il futuro prossimo del mobile messaging Dal 2000 operiamo nel messaging per dare valore alla comunicazione istantanea e diretta, con soluzioni tecnologiche che rispondono ai più alti standard

Dettagli

La Centrale Regionale della Mobilità

La Centrale Regionale della Mobilità La Centrale Regionale della Mobilità Il Piano Regionale dell Infomobilità (PRIM) della Regione Piemonte del 2008 ha stabilito gli obiettivi di costituzione della Centrale Regionale della Mobilità presso

Dettagli

http: blutu.portalegiovani.eu/blutu/

http: blutu.portalegiovani.eu/blutu/ Fonti di approfondimento La p.a. on line La P.A. on line A cura di Elena Vuolo Premessa Le amministrazioni pubbliche ricorrono sempre più frequentemente agli strumenti di comunicazione ed interazione con

Dettagli

Una partenza super intelligente

Una partenza super intelligente ED. 2017 Una partenza super intelligente VAI ALLE PAGINE SUCCESSIVE STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE STRUMENTI DI MONITORAGGIO NUMERI DI EMERGENZA SICUREZZA STRADALE Una buona pianificazione delle partenze

Dettagli

Sistema ITS: le Fondazioni in Lombardia

Sistema ITS: le Fondazioni in Lombardia Sistema ITS: le Fondazioni in Lombardia Alessandro Mele Coordinatore Cabina di Regia Sistema ITS Milano, 6 marzo 2017 1 Agenda ITS perché... Il Sistema ITS Lombardo Le prospettive Agenda ITS perché...

Dettagli

Contabilizzazione Termotecnica Pompe di Industriale

Contabilizzazione Termotecnica Pompe di Industriale Contabilizzazione Termotecnica Pompe di Industriale Calore Calore Gli atti dei convegni e più di 5.000 contenuti su www.verticale.net PROBLEMATICHE DI ATTUAZIONE DEL D.LGS. 102/14 IN MATERIA DI CONTABILIZZAZIONE

Dettagli

Connected insurance e nuove tecnologie: innovazione e affidabilità per un miglior servizio

Connected insurance e nuove tecnologie: innovazione e affidabilità per un miglior servizio Department: Generali Innovation Center Country: ITALIA Connected insurance e nuove tecnologie: innovazione e affidabilità per un miglior servizio Speaker: Valerio Matarrese Generali Innovation Center 1

Dettagli

Le frequenze sono condivise e pertanto, in caso di intenso traffico locale, possono verificarsi interferenze e sovrapposizioni sui canali.

Le frequenze sono condivise e pertanto, in caso di intenso traffico locale, possono verificarsi interferenze e sovrapposizioni sui canali. PMR LPD Il servizio PMR (Private Mobile Radio) 446 nasce dalle decisioni del CEPT (la conferenza delle amministrazioni delle poste e telecomunicazioni europee) che obbligano gli stati membri a: riservare

Dettagli

La televisione nell era della convergenza digitale

La televisione nell era della convergenza digitale 6 luglio 2011 La televisione nell era della convergenza digitale La televisione è ormai entrata nell era della convergenza digitale, dove vecchi e nuovi media si scontrano, dove forme mediali generate

Dettagli

Rai Way: the Smarter Tower Company. Una panoramica sulla situazione Europea. La Regolamentazione e la situazione Italiana

Rai Way: the Smarter Tower Company. Una panoramica sulla situazione Europea. La Regolamentazione e la situazione Italiana La Radio Digitale Roma, Sabato 5 Dicembre 2015 Executive Summary DAB + Rai Way: the Smarter Tower Company Che cos è il DAB Una panoramica sulla situazione Europea La Regolamentazione e la situazione Italiana

Dettagli

ZONE Collana di studi e ricerche sui media 9

ZONE Collana di studi e ricerche sui media 9 ZONE Collana di studi e ricerche sui media 9 Angelo Zaccone Teodosi, Giovanni Gangemi, Bruno Zambardino L occhio del pubblico Dieci anni di osservatorio Rai-IsICult sulla televisione europea ZONE 9 Collana

Dettagli

Picture in Picture -

Picture in Picture - - Picture in Picture - La modalità Picture in Picture PiP permette di visualizzare due trasmissioni contemporaneamente in real time, la prima immagine a pieno schermo e la seconda in un riquadro più piccolo.

Dettagli

Percorsi formativi Moduli richiesti Tematiche

Percorsi formativi Moduli richiesti Tematiche ALLEGATO III Obiettivo specifico: 10.8 Diffusione della società della conoscenza nel mondo della scuola e della formazione e adozione di approcci didattici innovativi. Percorsi formativi Moduli richiesti

Dettagli

CPX-FB40 Ethernet POWERLINK

CPX-FB40 Ethernet POWERLINK CPX-FB40 Ethernet POWERLINK Overview Cosa richiedono i nostri clienti? Applicazioni tipiche La piattaforma CPX Ulteriori benefici Overview Con il nuovo nodo POWERLINK è possibile integrare direttamente

Dettagli

Internet of Things. Oggetti intelligenti e utilizzo dei dati come leva di sviluppo delle imprese. Biella, 19 dicembre 2016

Internet of Things. Oggetti intelligenti e utilizzo dei dati come leva di sviluppo delle imprese. Biella, 19 dicembre 2016 Internet of Things Oggetti intelligenti e utilizzo dei dati come leva di sviluppo delle imprese POR FESR PIEMONTE 2014-2020 Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Biella, 19 dicembre 2016 Internet of Things:

Dettagli

i servizi TTI PROSPETTIVE DELLA PROVINCIA DI MILANO

i servizi TTI PROSPETTIVE DELLA PROVINCIA DI MILANO piano strategico ITS Gruppo di Lavoro INFOMOBILITA i servizi TTI PROSPETTIVE DELLA PROVINCIA DI MILANO Provincia di Milano SETTORE MOBILITA E SICUREZZA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE premessa la Provincia

Dettagli

QUARTO RAPPORTO SULLA TELEVISIONE DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA E IN EUROPA

QUARTO RAPPORTO SULLA TELEVISIONE DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA E IN EUROPA QUARTO RAPPORTO SULLA TELEVISIONE DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA E IN EUROPA DGTVi è l associazione italiana per lo sviluppo della TV digitale terrestre costituita da Rai, Mediaset, Telecom Italia Media,

Dettagli

Riduciamo i tempi e i costi di sviluppo delle applicazioni IoT con BitAndCloud soluzioni dedicate alla vostra applicazione

Riduciamo i tempi e i costi di sviluppo delle applicazioni IoT con BitAndCloud soluzioni dedicate alla vostra applicazione Soluzioni Tecnologie per IoT industriale Riduciamo i tempi e i costi di sviluppo delle applicazioni IoT con BitAndCloud soluzioni dedicate alla vostra applicazione Soluzione end to end per lo sviluppo

Dettagli

INDUSTRIA 4.0 Alcuni richiami utili. Davide Girardi Fondazione Nord Est

INDUSTRIA 4.0 Alcuni richiami utili. Davide Girardi Fondazione Nord Est INDUSTRIA 4.0 Alcuni richiami utili Davide Girardi Fondazione Nord Est LE ORIGINI DEL CONCETTO* *Pontarollo E. (2016), Industria 4.0: un nuovo approccio alla politica industriale, in «L industria», n.

Dettagli

DAB+ Digital Radio: Considerazioni su dati ed applicazioni Nino Leuratti - System Integration Director

DAB+ Digital Radio: Considerazioni su dati ed applicazioni Nino Leuratti - System Integration Director Transmission Evolved DAB+ Digital Radio: Considerazioni su dati ed applicazioni Nino Leuratti - System Integration Director Giugno 2016 DAB+: la Radio Digitale DAB : FM DVB-Tx : PAL Digitalizzazione segnale,

Dettagli

La Radio Digitale: evoluzione, servizi, regolamentazione e prospettive

La Radio Digitale: evoluzione, servizi, regolamentazione e prospettive : evoluzione, servizi, regolamentazione e prospettive Paolo Casagranda 1, Silvio Ripamonti 1, Francesco Russo 1, Gianluca Sigillo 2 1 Rai - Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica 2 Rai Way 1. La radio

Dettagli

Il Traffic Operation della Regione Piemonte: Matteo Antoniola

Il Traffic Operation della Regione Piemonte: Matteo Antoniola Il Traffic Operation p Centre della Regione Piemonte: sfida tecnologica ed organizzativa Matteo Antoniola 5T S.r.l. ITN 18 novembre 2011 Chi siamo 5T progetta, realizza e gestisce sistemi ITS e di infomobilità,

Dettagli

Il Progetto S.I.MO.NE.: un modello di riferimento nazionale

Il Progetto S.I.MO.NE.: un modello di riferimento nazionale Il Progetto S.I.MO.NE.: un modello di riferimento nazionale Gianfranco Presutti Direttore Direzione Lavoro Sviluppo Progetti Europei e Smart City Città di Torino Rossella Panero Direttore 5T srl Programma,

Dettagli

La Radio Ibrida. L evoluzione della radio diffusiva secondo il Progetto RadioDNS. 1. Uno standard per la Radio Ibrida

La Radio Ibrida. L evoluzione della radio diffusiva secondo il Progetto RadioDNS. 1. Uno standard per la Radio Ibrida La Radio Ibrida L evoluzione della radio diffusiva secondo il Progetto RadioDNS Paolo Casagranda, Rai - Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica 1. Uno standard per la Radio Ibrida In un contesto di rapida

Dettagli

ASSEMBLEA DEGLI ASSOCIATI

ASSEMBLEA DEGLI ASSOCIATI ASSEMBLEA DEGLI ASSOCIATI FORUM TEMATICO Ricerca, Trasferimento Tecnologico, Innovazione Taranto, 25 Luglio 2008 1 LE NOSTRE PROPOSTE 1. FONDAZIONE PER LA R&S 2. PROGETTO TARANTO WIRELESS 2 LE NOSTRE PROPOSTE

Dettagli

UNIONE EUROPEA* ALCUNI DATI SU GESTIONE RIFIUTI URBANI

UNIONE EUROPEA* ALCUNI DATI SU GESTIONE RIFIUTI URBANI UNIONE EUROPEA* ALCUNI DATI SU GESTIONE RIFIUTI URBANI Fonte: DB Eurostat al 1-1-8 Divisione Ambiente - Innovazione Servizi Ambientali * Oltre ai Paesi dell Unione Europea (attuali e candidati) sono indicati

Dettagli

Banca Retail 3.0: l evoluzione dei canali e il ruolo dei big data a supporto dello sportello

Banca Retail 3.0: l evoluzione dei canali e il ruolo dei big data a supporto dello sportello ATTIVITA DI RICERCA 2015 Banca Retail 3.0: l evoluzione dei canali e il ruolo dei big data a supporto dello sportello PROPOSTA DI ADESIONE 1 TEMI E MOTIVAZIONI CeTIF da diversi anni presidia il tema dell

Dettagli

SWARCO MIZAR in contesto SiiMobility

SWARCO MIZAR in contesto SiiMobility SWARCO MIZAR S.p.A. Ing. Laura Coconea, PhD SWARCO MIZAR in contesto SiiMobility Contenuti Introduzione aziendale Soluzioni per la mobilità urbana Supervisione del traffico Trasporto pubblico Controllo

Dettagli

ITS in Regione Toscana: risultati e prospettive

ITS in Regione Toscana: risultati e prospettive ITS in Regione Toscana: risultati e prospettive ITS Intelligent Transport Systems «Tecnologie informatiche e della comunicazione applicate ai sistemi di trasporto, alle infrastrutture, ai veicoli e alla

Dettagli

Contenuti multimediali: modelli di business sostenibili in Italia

Contenuti multimediali: modelli di business sostenibili in Italia Contenuti multimediali: modelli di business sostenibili in Italia New Media&TV-Lab Università L. Bocconi 2 dicembre 2003 Partner New Media& TvLab 2003 Gli obiettivi della ricerca Le strategie di pricing

Dettagli

I servizi «Fatture e Corrispettivi» Una nuova generazione di servizi digitali per i contribuenti IVA

I servizi «Fatture e Corrispettivi» Una nuova generazione di servizi digitali per i contribuenti IVA Agenzia delle Entrate I servizi «Fatture e Corrispettivi» Una nuova generazione di servizi digitali per i contribuenti IVA Giuseppe Buono, Direttore Centrale Tecnologie e Innovazione Roma, 25 maggio 2017

Dettagli

Obiettivo Lavoro - Formazione 3.0

Obiettivo Lavoro - Formazione 3.0 Obiettivo Lavoro - Formazione 3.0 Edaforum ha costituito un gruppo di studio per approfondire la tematica della visibilità delle occasioni di lavoro/formazione che i singoli attori del settore rendono

Dettagli

Il Veneto verso il digitale terrestre

Il Veneto verso il digitale terrestre Il Veneto verso il digitale terrestre La pianificazione del futuro digitale 10 Marzo 2009 Vincenzo Lobianco - AGCOM Direzione Reti e Servizi di Comunicazioni Elettroniche v.lobianco@agcom.it Autorità per

Dettagli

Chi è Omoove? Cosa fa Omoove? Come lavora Omoove? Cosa differenzia/rende migliore Omoove rispetto ai suoi concorrenti? omoove.com

Chi è Omoove? Cosa fa Omoove? Come lavora Omoove? Cosa differenzia/rende migliore Omoove rispetto ai suoi concorrenti? omoove.com Chi è Omoove? Omoove è leader in Europa nell'offerta di innovative soluzioni tecnologiche dedicate alla Shared Mobility (Car Sharing e Ride Sharing). Omoove offre soluzioni end-to-end per compagnie assicurative,

Dettagli

presenta Gadget digitali: l adv percepito come servizio

presenta Gadget digitali: l adv percepito come servizio presenta Gadget digitali: l adv percepito come servizio Da adv a servizio: obiettivo In Advit abbiamo un obiettivo chiaro: portare la tua comunicazione nel posto giusto al momento giusto. Facciamo in modo

Dettagli

DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE. del

DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE. del COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 6.6.2016 C(2016) 3347 final DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE del 6.6.2016 che stabilisce l elenco dei documenti giustificativi che i richiedenti il visto devono

Dettagli

6,7 miliardi. ~12 miliardi. ~4,8 miliardi. Il nuovo piano industriale 2016-2018: gli investimenti. di cui. di cui. ~ +1 miliardi. ~ +1.

6,7 miliardi. ~12 miliardi. ~4,8 miliardi. Il nuovo piano industriale 2016-2018: gli investimenti. di cui. di cui. ~ +1 miliardi. ~ +1. Incontro Anfov Il nuovo piano industriale 2016-2018: gli investimenti INVESTIMENTI TOTALI Italia (2016-2018) di cui INVESTIMENTI INNOVATIVI di cui INVESTIMENTI IN RETI NUOVA GENERAZIONE ~12 miliardi ~10

Dettagli

innovazione semplicità efficienza

innovazione semplicità efficienza il sito web in soli 3 click innovazione semplicità efficienza Facebook, the new way of business Internet il presente e il futuro della COMUNICAZIONE INTERNET, LA CRESCITA ESPONENZIALE ITALIA La diffusione

Dettagli

Mediaset Carta Premium Scenari di sviluppo e innovazione nelle forme e nei sistemi di pagamento

Mediaset Carta Premium Scenari di sviluppo e innovazione nelle forme e nei sistemi di pagamento Mediaset Carta Premium Scenari di sviluppo e innovazione nelle forme e nei sistemi di pagamento CeTIF Competence Centre Milano 26 marzo 2008 MEDIASET Carta PREMIUM TV Digitale e TV Digitale Terrestre La

Dettagli

TV DIGITALE TERRESTRE in Toscana COMUNICAZIONE INTEGRATA

TV DIGITALE TERRESTRE in Toscana COMUNICAZIONE INTEGRATA TV DIGITALE TERRESTRE in Toscana COMUNICAZIONE INTEGRATA 29/09/2011 LA TELEVISIONE TOSCANA CAMBIA Dal 4 al 23 novembre 2011 la TV toscana passa al digitale terrestre. Rispetto alle altre regioni italiane

Dettagli

> IoT IMPULSO PER NUOVI PROCESSI AZIENDALI , Ing. Marco Rossi: IoT- Impulso per nuovi processi aziendali

> IoT IMPULSO PER NUOVI PROCESSI AZIENDALI , Ing. Marco Rossi: IoT- Impulso per nuovi processi aziendali > IoT IMPULSO PER NUOVI PROCESSI AZIENDALI 14.09.2017, Ing. Marco Rossi: IoT- Impulso per nuovi 14.09.2017, Ing. Marco Rossi: IoT- Impulso per nuovi processi aziendali processi aziendali 1 Marco Rossi

Dettagli

4.5 Sistemi 2.5G: GPRS (Global Packet Radio System) e EDGE (Enhanced Data rate for GSM)

4.5 Sistemi 2.5G: GPRS (Global Packet Radio System) e EDGE (Enhanced Data rate for GSM) 1 INFO-COM Dpt. Dipartimento di Scienza e Tecnica dell Informazione e della Comunicazione Università degli Studi di Roma La Sapienza Comunicazioni Mobili 2 Roberto Cusani Laurea Specialistica in: Ingegneria

Dettagli

Sistemi e Organizzazione per l integrazione dei media del Gruppo Athesis

Sistemi e Organizzazione per l integrazione dei media del Gruppo Athesis Sistemi e Organizzazione per l integrazione dei media del Gruppo Athesis ing. Franco Zamboni Direzione Tecnica IT, Web, TV & Radio Gruppo Athesis WAN-IFRA Italia Bari 21 giugno 2016 Focus Percorso di cambiamento

Dettagli

Comunicazioni per le utenze professionali Operation Critical

Comunicazioni per le utenze professionali Operation Critical Comunicazioni per le utenze professionali Operation Critical UCOM Torino 2011 Marco Morresi MARCO.MORRESI@DMRASSOCIATION.ORG Cosa sono le reti PMR 1. Le reti PMR (acronimo di Professional Mobile Radio)

Dettagli

Soluzioni tecnologiche per il controllo della mobilità urbana

Soluzioni tecnologiche per il controllo della mobilità urbana Il Governo della Mobilità Urbana 16 febbraio 2011 - Urban Center, Monza Soluzioni tecnologiche per il controllo della mobilità urbana Mauro Borioni - Comune di Bologna, Settore Mobilità ITS utilizzati

Dettagli

Showtime! Teatro. Sistema Mobile d Intrattenimento per Teatri

Showtime! Teatro. Sistema Mobile d Intrattenimento per Teatri Showtime! Teatro Sistema Mobile d Intrattenimento per Teatri L App: Target e Strategia Costruire e coinvolgere una community sensibile. Comunicare vantaggi e divertimento Far vivere nuove esperienze agli

Dettagli

Rassegna stampa CS TV_TIVU'SAT SUPERA I 3 MILIONI DI SMART CARD

Rassegna stampa CS TV_TIVU'SAT SUPERA I 3 MILIONI DI SMART CARD Rassegna stampa CS TV_TIVU'SAT SUPERA I 3 MILIONI DI SMART CARD Il Sole 24 Ore Radiocor Plus TIVU'SAT: SUPERATI I TRE MILIONI DI SMART CARD, ATTIVO PER 9% FAMIGLIE (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Tivu'sat

Dettagli

Nuove soluzioni tecnologiche per lo sviluppo della mobilità, dell infomobilità e della sicurezza cittadina e per la gestione di trasporti di persone

Nuove soluzioni tecnologiche per lo sviluppo della mobilità, dell infomobilità e della sicurezza cittadina e per la gestione di trasporti di persone Nuove soluzioni tecnologiche per lo sviluppo della mobilità, dell infomobilità e della sicurezza cittadina e per la gestione di trasporti di persone e merci, in ambito urbano e interurbano Piattaforma

Dettagli

Analisi TV. I Semestre 2007

Analisi TV. I Semestre 2007 Analisi TV I Semestre 2007 Un mezzo sempre più bipolare, analogico (free e generalista) e satellitare (pay e tematico) Sempre più marcata la differenza tra Tv Analogica, di massa e con target trasversali,

Dettagli

PIANO FIRENZE DIGITALE

PIANO FIRENZE DIGITALE Verso Firenze Smart City Confservizi Cispel Toscana INDICE Il Piano Firenze Digitale 2016/18 Sviluppo del Piano Obiettivi ed azioni del piano 2016: Azioni realizzate PIANO FIRENZE DIGITALE Sviluppo del

Dettagli

FACEBOOK + INSTAGRAM: CASE STUDY

FACEBOOK + INSTAGRAM: CASE STUDY Modelli di e-business e business intelligence Cdl Ingegneria Informatica FACEBOOK + INSTAGRAM: CASE STUDY Umberto Panniello DIMEG, Politecnico di Bari IL FATTO «Facebook» ha acquisito la società «Instagram»

Dettagli

Le potenzialità dell accesso mobile: i modelli economici

Le potenzialità dell accesso mobile: i modelli economici GRUPPO TELECOM ITALIA ISIMM Seminario di studi sul tema L accesso mobile ad internet Le potenzialità dell accesso mobile: i modelli economici Roma, 24 febbraio 2011 Anche secondo l OFCOM, l il mercato

Dettagli

Smart Grids: L esperienza ENEL Distribuzione

Smart Grids: L esperienza ENEL Distribuzione Smart Grids: L esperienza ENEL Distribuzione Debora Stefani Workshop PER Bologna, 29 gennaio 2016 Infrastrutture e Reti Italia La Società Personale Operai 16.890 6.972 Dimensione del Business Clienti Produttori

Dettagli

Come afferrare Proteo. La prima Ricerca di Base sulla Radio

Come afferrare Proteo. La prima Ricerca di Base sulla Radio Come afferrare Proteo. La prima Ricerca di Base sulla Radio Rai Radio I Rai Radio Rai Radio COME AFFERRARE PROTEO La prima ricerca di base sulla radio UN MEZZO PROTEIFORME CHE CONTINUA A CRESCERE ALIMENTANDOSI

Dettagli

AITech-Assinform Anteprima del Rapporto Assinform 2007 Ennio Lucarelli Presidente AITech-Assinform Conferenza Stampa Milano, 6 marzo 2007

AITech-Assinform Anteprima del Rapporto Assinform 2007 Ennio Lucarelli Presidente AITech-Assinform Conferenza Stampa Milano, 6 marzo 2007 AITech-Assinform Anteprima del Rapporto Assinform 2007 Ennio Lucarelli Presidente AITech-Assinform Conferenza Stampa Milano, 6 marzo 2007 Il mercato dell IT nei principali Paesi (2004-2006) Variazioni

Dettagli

il club si rinnova! rinnova anche la tua presenza sul club!

il club si rinnova! rinnova anche la tua presenza sul club! Il network di esercenti e partner nazionali di CartaBCC il club si rinnova! rinnova anche la tua presenza sul club! Scheda esercente personalizzabile Disponibile su PC, smartphone e tablet Ricerca geolocalizzata

Dettagli

Obiettivi del GdL e primi risultati

Obiettivi del GdL e primi risultati Obiettivi del GdL e primi risultati Coordinatore: Vittorio Moreggia Centro Ricerche FIAT Orbassano To Il GdL ha per obiettivi: la definizione di una Architettura aperta e di linee guida per la realizzazione

Dettagli

PRESENTAZIONE DI ANDREA BONACCORSI AL FORUM: I PROTAGONISTI DEL MERCATO E GLI SCENARI PER GLI ANNI 2000

PRESENTAZIONE DI ANDREA BONACCORSI AL FORUM: I PROTAGONISTI DEL MERCATO E GLI SCENARI PER GLI ANNI 2000 PRESENTAZIONE DI ANDREA BONACCORSI AL FORUM: I PROTAGONISTI DEL MERCATO E GLI SCENARI PER GLI ANNI 2000 16, 17 e 18 marzo 2007 Villa d Este Cernobbio (Como) Riprodotta da Ambrosetti-The European House

Dettagli

Tecnologie emergenti al servizio del turista e della città. Venezia 4 Aprile 2016

Tecnologie emergenti al servizio del turista e della città. Venezia 4 Aprile 2016 Tecnologie emergenti al servizio del turista e della città Venezia 4 Aprile 2016 Diventare una città smart Un approccio efficiente per attenuare l impatto che una massa costante di turisti ha sull apparato

Dettagli

INNOVARE LA SCUOLA. Prof. Rita Coccia Dirigente Scolastico ITTS Volta Perugia.

INNOVARE LA SCUOLA. Prof. Rita Coccia Dirigente Scolastico ITTS Volta Perugia. INNOVARE LA SCUOLA Prof. Rita Coccia Dirigente Scolastico ITTS Volta Perugia www.avolta.pg.it emersione delle scuole che spontaneamente hanno avviato processi di innovazione digitale attraverso esperienze,

Dettagli

Un possibile approccio industriale per l evoluzione delle reti: Evoluzione e non rivoluzione. Roma, 24 Novembre 2016

Un possibile approccio industriale per l evoluzione delle reti: Evoluzione e non rivoluzione. Roma, 24 Novembre 2016 Un possibile approccio industriale per l evoluzione delle reti: Evoluzione e non rivoluzione Roma, 24 Novembre 2016 Situazione attuale delle reti TRASPORTO Situazione mista con componenti sia in Fibra

Dettagli

IoT il contesto Italia

IoT il contesto Italia IoT il contesto Italia La comunicazione non avviene solo tra persone o tra oggetti, ma sempre più tra persone e ambiente L Italia è un contesto dinamico, e con tassi di crescita ICT superiori alla media

Dettagli

NUVOLA IT COMUNICAZIONE INTEGRATA

NUVOLA IT COMUNICAZIONE INTEGRATA NUVOLA IT COMUNICAZIONE INTEGRATA Indice 01 02 03 Lo scenario di riferimento Il modello di offerta Le caratteristiche della soluzione 01 Lo scenario di riferimento 01 Lo scenario di riferimento Il contesto

Dettagli

OSSERVATORIO TECNICO ECONOMICO DEL CLUSTER LOMBARDO DELLA MOBILITÀ INTERMODALITÀ E LOGISTICA

OSSERVATORIO TECNICO ECONOMICO DEL CLUSTER LOMBARDO DELLA MOBILITÀ INTERMODALITÀ E LOGISTICA OSSERVATORIO TECNICO ECONOMICO DEL CLUSTER LOMBARDO DELLA MOBILITÀ INTERMODALITÀ E LOGISTICA ing. Piersandro Trevisan specialista mobilità e trasporti ottobre 2015 Il contesto Il contesto economico in

Dettagli

Stato dell arte della trasformazione digitale in Italia

Stato dell arte della trasformazione digitale in Italia Stato dell arte della trasformazione digitale in Italia EMANUELE SCOTTI - Partner & Co-founder, OpenKnowledge 20 Ottobre 2016 Il contesto Due insight dal World Economic Forum 2016 Il mindset dei customer

Dettagli

La Provincia di Milano e l infomobilità

La Provincia di Milano e l infomobilità FORUM PA 9 maggio 2006 Settore Mobilità e Sicurezza della Circolazione Stradale La Provincia di Milano e l infomobilità Arch.. Francesco Pierri Direttore del Settore Mobility Manager d Area

Dettagli

Circa di questi cartelli smaltati

Circa di questi cartelli smaltati 1 UN PO DI STORIA NEL 1910, MICHELIN INVENTA UN TIPO DI SEGNALAZIONE CHE È POS- SIBILE TROVARE ANCORA OGGI SULLE STRADE FRANCESI: I CARTELLI BIFACCIALI DENOMINATI MERCI SUI QUALI SONO INDICATI IL NOME

Dettagli

Giornalismo e social media

Giornalismo e social media Giornalismo e social media Innovazione e analisi dei modelli di giornalismo Laboratorio di tecniche e linguaggi del giornalismo Prof. ssa Elena Valentini Roma, 31 ottobre 2014 Obiettivi formativi e competenze

Dettagli

COS È. M+ è il sistema integrato dedicato alla presenza digital dei porti turistici.

COS È. M+ è il sistema integrato dedicato alla presenza digital dei porti turistici. M A R I N A + s a n i r a m r o f s l o o t l a t i g i d 0 6 3 COS È M+ è il sistema integrato dedicato alla presenza digital dei porti turistici. SITO WEB PUBBLICO DASHBOARD AMMINISTRAZIONE MARINA +

Dettagli

Programma IPA Adriatico UN SISTEMA INFORMATIVO PER I VIAGGIATORI NELLA MACRO REGIONE ADRIATICA NOTA DI SINTESI

Programma IPA Adriatico UN SISTEMA INFORMATIVO PER I VIAGGIATORI NELLA MACRO REGIONE ADRIATICA NOTA DI SINTESI Consorzio Volontario tra Comuni Programma IPA Adriatico 2007 2013 UN SISTEMA INFORMATIVO PER I VIAGGIATORI NELLA MACRO REGIONE ADRIATICA NOTA DI SINTESI 1. Sintesi del progetto Lo scopo del progetto TISAR

Dettagli

Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia/Francia Marittimo

Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia/Francia Marittimo Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia/Francia Marittimo 2007-2013 ACRONIMO PROGETTO TITOLO PROGETTO OBIETTIVO GENERALE 3i plus PIATTAFORMA ITS PER L INFOMOBILITÀ INTERMODALE INTERREGIONALE

Dettagli

UTILIZZO DATI I dati dell indagine sono utilizzabili esclusivamente citando la fonte: Connected Commerce 2016 DigitasLBi Italia

UTILIZZO DATI I dati dell indagine sono utilizzabili esclusivamente citando la fonte: Connected Commerce 2016 DigitasLBi Italia UTILIZZO DATI I dati dell indagine sono utilizzabili esclusivamente citando la fonte: Connected Commerce 2016 DigitasLBi Italia METODOLOGIA FOCUS DATI ITALIA TABLET E SMARTPHONE STANNO CAMBIANDO RADICALMENTE

Dettagli

MOBILITY CONFERENCE EXHIBITION 2006 IL SISTEMA INTEGRATO DI GESTIONE DEL TRAFFICO E DEL TERRITORIO LA RACCOLTA E LA DIFFUSIONE DELLE INFORMAZIONI

MOBILITY CONFERENCE EXHIBITION 2006 IL SISTEMA INTEGRATO DI GESTIONE DEL TRAFFICO E DEL TERRITORIO LA RACCOLTA E LA DIFFUSIONE DELLE INFORMAZIONI MOBILITY CONFERENCE EXHIBITION 2006 IL SISTEMA INTEGRATO DI GESTIONE DEL TRAFFICO E DEL TERRITORIO LA RACCOLTA E LA DIFFUSIONE DELLE INFORMAZIONI Milano, 31 gennaio 2006 Dott. Ing. Claudio Masi Amministratore

Dettagli

Convegno bambini e tv:

Convegno bambini e tv: Convegno bambini e tv: educazione speciale di Andrea Venturi (a.venturi@cineca.it) www. cineca.it Cappella Farnese, Bologna 16 marzo 2006 Agenda 0. introduzione cineca 1. la tv digitale interattiva 2.

Dettagli

Il consumo di servizi di comunicazione nelle piccole e medie imprese: esperienze e prospettive. Servizio economico-statistico

Il consumo di servizi di comunicazione nelle piccole e medie imprese: esperienze e prospettive. Servizio economico-statistico Il consumo di servizi di comunicazione nelle piccole e medie imprese: esperienze e prospettive Indice 1. Il profilo digitale delle aziende 2. L accesso ai servizi di comunicazione e i social network 3.

Dettagli

L OFFERTA DI MAUDEN EVO

L OFFERTA DI MAUDEN EVO L OFFERTA DI MAUDEN EVO for you Il futuro del retail, oggi PER LA CUSTOMER EXPERIENCE FISICA TECNOLOGIA INTEGRATA, STUDIO DELLE DINAMICHE DI INTERAZIONE E CAPACITÀ DI ANALIZZARE LE NECESSITÀ SPECIFICHE

Dettagli

DIGITALE TERRESTRE non solo televisione

DIGITALE TERRESTRE non solo televisione DIGITALE TERRESTRE non solo televisione Il decoder interattivo come cambia il modo di ricevere, seguire e fruire dei servizi televisivi. Evoluzione tecnologica in ambiente domestico, integrazione tra TV

Dettagli

Televisione Digitale, Banche e Innovazione di Canale

Televisione Digitale, Banche e Innovazione di Canale www.cetif.it Dipartimento di Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale t-banking: Televisione Digitale, Banche e Innovazione di Canale Mauro Bello CeTIF Forum Università Cattolica, 12 ottobre 2006

Dettagli

H2R 5 Novembre 2014 Mobility for sustainability

H2R 5 Novembre 2014 Mobility for sustainability H2R 5 Novembre 2014 Mobility for sustainability Barometro 2014 Utilizzo di veicoli green Tipologia di veicoli green utilizzati Barometro 2014: Campione: 4 560 interviste, di cui 3.634 in Europa e 926 fuori

Dettagli