INFRASTRUCTURA sessione III a

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INFRASTRUCTURA sessione III a"

Transcript

1 INFRASTRUCTURA sessione III a ATTIVITÀ INNOVATIVE L INFOMOBILITÀ a che punto stiamo? COS È L INFOMOBILITÀ COME SI ATTUA INFOMOBILITÀ INVERNALE GLI INTERSCAMBI NECESSITÀ FUTURE Ing.Massimo Schintu Dir. area tecnica AISCAT Torino

2 INFOMOBILITÀ complesso di attività per: Rilevare le le condizioni di traffico e meteorologiche Scambiare i dati tra i gestori di strade per i coordinamenti Diffondere i dati agli utenti. 2

3 Monitoraggio viabilità in Tempo Reale Telecamere Sensori di traffico Sensori Meteo Rilevamento automatico di incidente

4 Il Sistema di Allarme Dati elementari da sensore Allarmi (analisi dei dati) Filtro Allarmi confronto Situazioni già prese in carico Alert all operatore

5 Allarmi dai sensori di traffico (spire, boe, sensori) Transiti da sensore Analisi dell andamento e rilevazione cali improvvisi Invio di allarmi in tempo reale

6 Allarmi da Telecamere Attraverso l analisi del video delle telecamere è possibile determinare se il traffico è: Regolare Intenso Rallentato Bloccato Rilievo Veicolo Fermo Analisi video e rilievo veicoli

7 Gestione delle operazioni invernali Previsioni Meteo (dati e alert) Situazione Real-Time (dati e alert) 1 - Situaz. Standard Prevenzione 2- Attenzione 3- Allerta Analisi dei dati 4- Precipitazioni liv.1 5- Precipitazioni liv.2 6- Allerta Emergenza Gestione Emergenza 7- Stato di Emergenza Allerta su tratta Livelli di allerta Neve Gestione Operativa (chiamata Mezzi) Gestione Informativa (notizie all utenza)

8 Previsioni Meteo (da fornitori specializzati) Previsioni meteo nazionale e regionale Alert previsionali su tratta Alert da Protezione Civile

9 Meteo: Monitoraggio Real-Time (da Sensori) Alert su tratta e dettagli sui singoli sensori con grandezze: Precipitazioni, Temperatura, Umidità, Pressione, Vento Stato della Strada: Ghiaccio, Neve. Sensori meteo Alert Neve e Ghiaccio Dettaglio sensore

10 Gestione Mezzi Neve - Chiamata Convocazione Mezzi (per tratta Operativa) Il sistema permette di chiamare contemporaneamente fino a 60 mezzi Monitoraggio Mezzi Operativi: Tracciamento con dati su attività in corso Chiamata preventiva (entro 3h) Chiamata urgente (entro 1h)

11 Architettura di Trasmissione Dati I dati operativi sono inviati al Centro Controllo di ASPI con il sistema GSM / GPRS (sistema SI.S.M.A. 2000) Posizione (GPS) Comunicazione: Posizione Attività in corso Apparato a bordo del veicolo Centro di Controllo

12 Monitoraggio Mezzi neve: Tracciamento Spargitore A1 - Barberino Innaffiatrice Lama

13 Tracciamento Mezzi Immagini telecamere Dettagli del mezzo e Possibilità di contattarlo via VOIP / SMS Dettagli eventi

14 INFOMOBILITÀ Diffusione dei dati : tra i gestori di strade; con gli utenti. 14

15 Scambio Dati Accordi esistenti: Televideo: informazioni da tutte le concessionarie ASPI - AutoBrennero : scambio dati operativo e informativo ASPI - Venezia-Padova: scambio dati a fini operativi ASPI - Autostrada dei Fiori: scambio dati per Isoradio Autostrada dei Fiori autostrade francesi: scambio dati a fini operativi e informativi Autostrade BS-PD, VE-PD, Centropadane e Autovie Venete: accordo per la gestione congiunta delle informazioni tramite SUS Vari accordi tra concessionarie per coordinamento a scala locale Accordi con tutti i gestori di strade e i soggetti istituzionali in vista di un coordinamento informativo/operativo nei casi di crisi connesse a particolari eventi meteo (ad es. forti nevicate) In corso di attivazione: Scambio dati operativo con Autostrade francesi (Traforo Monte Bianco)

16 I Servizi di Informazione disponibili Prima e durante il viaggio Internet Radio Telefono Pannelli a Messaggio Variabile TeleText Call Center TV Monitor nelle aree di servizio Navigatori GPS Cellulari nuova generazione

17 L innovazione nei servizi Radio TV Telefono Internet Coerenza ed omogeneità TeleText Contenuti Integrati Call Center Pannelli a Messaggio Variabile Monitor nelle aree di servizio Navigatori GPS Cellulari nuova generazione

18 Notiziari Notiziari vengono realizzati su base regolare dal CCISS e dai centri autostradali, in particolare Centro di Produzione Multimediale di Autostrade per l Italia Notiziari RADIO su scala nazionale: Isoradio Mhz (dedicata) e i tre canali Radio RAI Viaradio FM (14 notiziari giornalieri + aggiornamenti flash relativi alla rete ASPI) Notiziari TV: con telecamere, animazioni 3D e mappe dinamiche Per il momento relativi alla rete ASPI ed a quella di AutoBrennero

19 Scambio dati transfrontaliero Lungo la direttrice est- ovest in Liguria, è stato attivato uno scambio di informazioni tra i gestori dei due Paesi per supportare le scelte operative e favorire una corretta informazione preventiva dell utenza

20 Pannelli a Messaggio Variabile sulla rete nazionale a pedaggio Pannelli in esercizio Pianificati entro 2007:

21 Aree di Servizio: TVzone In oltre 60 Aree di Servizio maggiori Notiziari 24h/7gg generati automaticamente

22 I Call Center Sistema automatico con: Notiziari a zone (Nord, Centro, Sud) Approfondimenti per le notizie particolarmente gravi Possibilità di parlare con l operatore: Informazioni di traffico su percorso Informazioni su pedaggio e servizi

23 Telefonia Sul percorso di interesse: Traffico real time e aggiornamenti via SMS Indicazioni Percorso e Pedaggio, Aree di servizio e Facilities Approfondimenti e Tempi di Percorrenza (servizi in sviluppo)

24 Alert di traffico sul percorso Localizzazione GPS + Segnalazioni di traffico Informazioni di Traffico relative all area in cui l utente si trova / verso cui si muove Si segnala: Sulla A1 Milano-Napoli in direzione Milano coda tra Modena Nord e Reggio Emilia per lavori Si segnala: Coda tra Bologna San Lazzaro e Bologna Borgo Panigale per traffico intenso

25 Servizi Wireless Cellulari di nuova generazione Mappe dinamiche Segnalazioni Telecamere Real Time

26 INNOVARE PER MIGLIORARE Preparare gli strumenti per i GESTORI DELLA MOBILITÀ del futuro Rilevare le le condizioni di traffico e meteorologiche Scambiare i dati tra i gestori di strade per i coordinamenti Diffondere i dati agli utenti. COLLOQUIARE CON GLI UTENTI IN MODO INTERATTIVO

Servizi di tracciamento: un esempio nel monitoraggio delle operazioni invernali sulla rete autostradale Italiana. Filippo Baccani

Servizi di tracciamento: un esempio nel monitoraggio delle operazioni invernali sulla rete autostradale Italiana. Filippo Baccani Servizi di tracciamento: un esempio nel monitoraggio delle operazioni invernali sulla rete autostradale Italiana Filippo Baccani Autostrade // per l Italia InfoMobility Forum Telematics 11 Novembre 2004

Dettagli

100% = circa km. Dal 1985 l MoU fra 23 concessionarie consente la piena interoperabilità e interconnessione.

100% = circa km. Dal 1985 l MoU fra 23 concessionarie consente la piena interoperabilità e interconnessione. La rete autostradale italiana a pedaggio 100% = circa 5.600 km Esempio: Aosta-Taranto=1.246 km 4 diversi operatori 39% SANTHIA' SANTHIA' PARMA 61% VIAREGGIO PISA BOLOGNA Gruppo Autostrade Altre concessionarie

Dettagli

PIANO PER L ESODO ESTIVO 2015

PIANO PER L ESODO ESTIVO 2015 PIANO PER L ESODO ESTIVO 2015 Agosto 2015: previsioni di traffico nella direttrice Milano - Trieste Autostrade A4 da Padova Est a Venezia Est e A57 Tangenziale di Mestre Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì

Dettagli

L integrazione come valore aggiunto nell Infomobilità

L integrazione come valore aggiunto nell Infomobilità L integrazione come valore aggiunto nell Infomobilità Piero Bergamini Responsabile Direzione Servizi Evoluti Autostrade// per l italia Telematic Trends Torino 10 Novembre 2004 1 La rete in gestione Gruppo

Dettagli

Il Traffic Operation della Regione Piemonte: Matteo Antoniola

Il Traffic Operation della Regione Piemonte: Matteo Antoniola Il Traffic Operation p Centre della Regione Piemonte: sfida tecnologica ed organizzativa Matteo Antoniola 5T S.r.l. ITN 18 novembre 2011 Chi siamo 5T progetta, realizza e gestisce sistemi ITS e di infomobilità,

Dettagli

Il Traffic Operation Centre della Regione Piemonte: sfida tecnologica ed organizzativa Massimo Cocozza 5T s.r.l.

Il Traffic Operation Centre della Regione Piemonte: sfida tecnologica ed organizzativa Massimo Cocozza 5T s.r.l. Il Traffic Operation Centre della Regione Piemonte: sfida tecnologica ed organizzativa Massimo Cocozza 5T s.r.l. Chi siamo 5T progetta, realizza e gestisce sistemi ITS e di infomobilità, nel campo della

Dettagli

Sistemi intelligenti per la gestione del traffico. Dalla dimensione metropolitana a quella regionale l opportunitàofferta dal progetto S.I.MO.NE.

Sistemi intelligenti per la gestione del traffico. Dalla dimensione metropolitana a quella regionale l opportunitàofferta dal progetto S.I.MO.NE. Sistemi intelligenti per la gestione del traffico Dalla dimensione metropolitana a quella regionale l opportunitàofferta dal progetto S.I.MO.NE. Fabrizio Arneodo Head of R&D Department tel. +39.011.5764556

Dettagli

I risultati ottenuti ed i progetti futuri

I risultati ottenuti ed i progetti futuri I risultati ottenuti ed i progetti futuri Fabrizio ARNEODO, 5T Head of R&D Department Obiettivi del progetto S.I.MO.NE 1. Sviluppo delle tecnologie di raccolta dati provenienti dai veicoli (Floating Car

Dettagli

Pianificazione Invernale Edizione

Pianificazione Invernale Edizione Pianificazione Invernale Edizione 2011-2012 PIANIFICAZIONE INVERNALE PER LA GESTIONE DELLA VIABILITA E REGOLAMENTAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI PESANTI IN AUTOSTRADA IN CASO DI PRECIPITAZIONI NEVOSE

Dettagli

Str.Antica di None 2 FAX +39-011-39.87.727 I - 10092 Beinasco (TO) / ITALY E-MAIL: info@soft-in.com

Str.Antica di None 2 FAX +39-011-39.87.727 I - 10092 Beinasco (TO) / ITALY E-MAIL: info@soft-in.com Descrizione generale Il sistema di localizzazione è composto da un modulo di bordo senza connessioni al veicolo e da un software di centrale remota su Personal Computer, dotato di mappe cartografiche.

Dettagli

i servizi TTI PROSPETTIVE DELLA PROVINCIA DI MILANO

i servizi TTI PROSPETTIVE DELLA PROVINCIA DI MILANO piano strategico ITS Gruppo di Lavoro INFOMOBILITA i servizi TTI PROSPETTIVE DELLA PROVINCIA DI MILANO Provincia di Milano SETTORE MOBILITA E SICUREZZA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE premessa la Provincia

Dettagli

Il nuovo sistema statico di monitoraggio del traffico e dell inquinamento dell aria nella città di Bolzano

Il nuovo sistema statico di monitoraggio del traffico e dell inquinamento dell aria nella città di Bolzano Il nuovo sistema statico di monitoraggio del traffico e dell inquinamento dell aria nella città di Bolzano IL PROGETTO INTEGREEN Monitoraggio in tempo reale delle condizioni di traffico e ambientali con

Dettagli

Il Servizio Meteorologico di ARPA Lombardia nel sistema regionale di Protezione Civile

Il Servizio Meteorologico di ARPA Lombardia nel sistema regionale di Protezione Civile Il Servizio Meteorologico di ARPA Lombardia nel sistema regionale di Protezione Civile Mauro Valentini «Le attività di ARPA in materia di sicurezza e gestione dei rischi per l ambiente» Servizio Meteorologico

Dettagli

Una partenza super intelligente

Una partenza super intelligente ED. 2016 Una partenza super intelligente VAI ALLE PAGINE SUCCESSIVE STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE STRUMENTI DI MONITORAGGIO NUMERI DI EMERGENZA SICUREZZA STRADALE Una buona pianificazione delle partenze

Dettagli

Acquisizione, Validazione, Certificazione e distribuzione informazioni sulla mobilità

Acquisizione, Validazione, Certificazione e distribuzione informazioni sulla mobilità Acquisizione, Validazione, Certificazione e distribuzione informazioni sulla mobilità Operatori Polizia Municipale Rete di monitoraggio Viabilità Centro servizi info mobilità Emittenti Radio e TV Televideo

Dettagli

La Centrale Regionale della Mobilità

La Centrale Regionale della Mobilità La Centrale Regionale della Mobilità Il Piano Regionale dell Infomobilità (PRIM) della Regione Piemonte del 2008 ha stabilito gli obiettivi di costituzione della Centrale Regionale della Mobilità presso

Dettagli

Più tecnologia ICT nella gestione delle infrastrutture stradali in Global Service

Più tecnologia ICT nella gestione delle infrastrutture stradali in Global Service Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Più tecnologia ICT nella gestione delle infrastrutture stradali in Global Service 18 giugno 2007 Ing. Patrizia DAVANTI 1 La globalizzazione

Dettagli

Servizi di allerta meteo a supporto della gestione operativa della mobilità. Centro Epson Meteo Ing. Giorgio Roberti

Servizi di allerta meteo a supporto della gestione operativa della mobilità. Centro Epson Meteo Ing. Giorgio Roberti Servizi di allerta meteo a supporto della gestione operativa della mobilità Centro Epson Meteo Ing. Giorgio Roberti Sistemi Telematici per Servizi di Emergenze Monza 14-11-2007 Il Centro Epson Meteo -

Dettagli

Evoluzione delle tecniche di osservazione e previsione meteorologica per il il sistema elettrico.

Evoluzione delle tecniche di osservazione e previsione meteorologica per il il sistema elettrico. Torna al sommario Meteorologia e sistema elettrico Mercoledì,, 19 19 marzo 2003 Evoluzione delle tecniche di osservazione e previsione meteorologica per il il sistema elettrico. Paolo Bonelli 1982 2002

Dettagli

Sviluppo ed obiettivi del progetto SERTI

Sviluppo ed obiettivi del progetto SERTI Sviluppo ed obiettivi del progetto SERTI Ing. Massimo Lippi AdF/Sinelec (Gruppo ASTM-SIAS) Tecnologie e strumenti avanzati per la sicurezza dell infrastruttura stradale e la gestione del traffico. L esperienza

Dettagli

La nuova frontiera nella visione delle città e del territorio 09/09/08

La nuova frontiera nella visione delle città e del territorio 09/09/08 La nuova frontiera nella visione delle città e del territorio 1 Soluzioni offerte SISTEMI TERRITORIALI CON CARTOGRAFIA 3D 3Dcarto / Sfera SISTEMI DI TELE SORVEGLIANZA H24 / 365 su 365 WORK FORCE MANAGEMENT

Dettagli

Al via la stagione estiva: le iniziative di A22

Al via la stagione estiva: le iniziative di A22 Al via la stagione estiva: le iniziative di A22 Informazione, assistenza e servizi per incrementare l efficienza dell arteria e affrontare l esodo estivo Trento, 20 giugno 2013 ESODO ESTIVO: LE INIZIATIVE

Dettagli

Circa di questi cartelli smaltati

Circa di questi cartelli smaltati 1 UN PO DI STORIA NEL 1910, MICHELIN INVENTA UN TIPO DI SEGNALAZIONE CHE È POS- SIBILE TROVARE ANCORA OGGI SULLE STRADE FRANCESI: I CARTELLI BIFACCIALI DENOMINATI MERCI SUI QUALI SONO INDICATI IL NOME

Dettagli

Centro di Coordinamento Nazionale in materia di Viabilità

Centro di Coordinamento Nazionale in materia di Viabilità Centro di Coordinamento Nazionale in materia di Viabilità Consuntivo dell attività svolta nell Estate 2009 Dr. Roberto SGALLA Presidente del Centro Coordinamento Nazionale per la Viabilità Roma, 8 settembre

Dettagli

BMW TRACKING SYSTEM 3.

BMW TRACKING SYSTEM 3. 09/14 cod. 040304300 Altre informazioni su BMW al sito: CERTIFIED BY DNV UNI EN ISO 9001:2008 CERTIFIED BY DNV ISO/TS16949:2009 Meta System S.p.A. con Socio Unico - Cap. Soc. 18.000.000,00 i.v. - N Reg.

Dettagli

Infoblu: motore dell infomobilità INFOBLU

Infoblu: motore dell infomobilità INFOBLU Infoblu: motore dell infomobilità INFOBLU Bologna 4/12/2012 Fabio Pressi - CEO Infoblu Infoblu è nata nel 2000 per valorizzare l asset aziendale informazioni di traffico del Gruppo Autostrade 75% Mission

Dettagli

RISCHIO METEO NEVE/GELO

RISCHIO METEO NEVE/GELO RISCHIO METEO NEVE/GELO Evento: PREVEDIBILE Fase: ATTENZIONE / PREALLARME / EMERGENZA FASE DI ATTENZIONE Il Comune riceve dal Centro Funzionale Decentrato (CFD) di Mestre il messaggio di avverse condizioni

Dettagli

L Italia si fa strada. La strada ANAS 2.0. Direttore Progettazione e Realizzazione Lavori Dott. Ing. Stefano Liani. Roma 25 Maggio 2016

L Italia si fa strada. La strada ANAS 2.0. Direttore Progettazione e Realizzazione Lavori Dott. Ing. Stefano Liani. Roma 25 Maggio 2016 L Italia si fa strada La strada ANAS 2.0 Direttore Progettazione e Realizzazione Lavori Dott. Ing. Stefano Liani Roma 25 Maggio 2016 La Strada ANAS 2.0 Passaggio dalla semplice costruzione di strade ad

Dettagli

ITS in Regione Toscana: risultati e prospettive

ITS in Regione Toscana: risultati e prospettive ITS in Regione Toscana: risultati e prospettive ITS Intelligent Transport Systems «Tecnologie informatiche e della comunicazione applicate ai sistemi di trasporto, alle infrastrutture, ai veicoli e alla

Dettagli

PROVINCIA DI POTENZA PROTEZIONE CIVILE Sala Operativa Provinciale Tel: Fax:

PROVINCIA DI POTENZA PROTEZIONE CIVILE Sala Operativa Provinciale Tel: Fax: PROVINCIA DI POTENZA PROTEZIONE CIVILE Sala Operativa Provinciale Tel: 0971 417290-57253-59034 - Fax: 0971 56462 NEVE GEN06 SOP ATTIVATA - CCS c/o UTG NON ATTIVATO INFORMATIVA DA: Sala Operativa Provinciale

Dettagli

Gli indici di pericolo d incendio boschivo e la loro applicazione con particolare riferimento al sistema canadese IL SERVIZIO METEOROLOGICO REGIONALE

Gli indici di pericolo d incendio boschivo e la loro applicazione con particolare riferimento al sistema canadese IL SERVIZIO METEOROLOGICO REGIONALE Gli indici di pericolo d incendio boschivo e la loro applicazione con particolare riferimento al sistema canadese IL SERVIZIO METEOROLOGICO REGIONALE Contesto generale Livello mondiale: WMO www.wmo.ch

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL PIANO DI A22 PER L'ESODO ESTIVO 2015

PRESENTAZIONE DEL PIANO DI A22 PER L'ESODO ESTIVO 2015 PRESENTAZIONE DEL PIANO DI A22 PER L'ESODO ESTIVO 2015 Attività, assistenza, informazione e servizi per incrementare l efficienza dell arteria e affrontare l esodo estivo. Stop a cantieri e TIR. Trento,

Dettagli

LA GESTIONE INNOVATIVA DELLE STRADE: GLOBAL SERVICE E CABINA DI REGIA

LA GESTIONE INNOVATIVA DELLE STRADE: GLOBAL SERVICE E CABINA DI REGIA LAVORARE SICURI SULLA STRADA La manutenzione dei mezzi di trasporto e della rete stradale Bologna, 3 maggio 2011 LA GESTIONE INNOVATIVA DELLE STRADE: GLOBAL SERVICE E CABINA DI REGIA Ing. Agostino Chisari

Dettagli

SOTTOPROGETTO D Infomobilità in tempo reale Irene Nicotra

SOTTOPROGETTO D Infomobilità in tempo reale Irene Nicotra SOTTOPROGETTO D Infomobilità in tempo reale Irene Nicotra Introduzione La Provincia di Livorno è Responsabile del Sottoprogetto D che ha affrontato il tema della gestione di informazioni in tempo reale

Dettagli

Workshop Manutenzione e viabilità invernale Trento, 15 gennaio 2014

Workshop Manutenzione e viabilità invernale Trento, 15 gennaio 2014 Workshop Manutenzione e viabilità invernale Trento, 15 gennaio 2014 Prospettive attuali e future di sistemi RWIS in A22 Carlo Costa Direttore Tecnico Generale OBIETTIVI E AZIONI GESTIONE INVERNALE IN

Dettagli

Dr. Cesare Raviglione. infravia 2001 Verona, 30 novembre 2001

Dr. Cesare Raviglione. infravia 2001 Verona, 30 novembre 2001 Dr. Cesare Raviglione infravia 2001 Verona, 30 novembre 2001 Preventive and Passive Safety Avoidance Zone Preventive Safety Normal Driving State Warning State Collision Avoidable State Passive Safety Post-Accident

Dettagli

Optisoft - Gter - Unige NARVALO. NAvigazione satellitare di precisione per la sicurezza e la Viabilità in Aree LOgistiche.

Optisoft - Gter - Unige NARVALO. NAvigazione satellitare di precisione per la sicurezza e la Viabilità in Aree LOgistiche. Optisoft - Gter - Unige NARVALO NAvigazione satellitare di precisione per la sicurezza e la Viabilità in Aree LOgistiche Roma, 27/05/2015 Il Team di lavoro OPTISOFT Optisoft è stata costituita nell Ottobre

Dettagli

Il TOC regionale: verso nuovi modelli di business per i servizi di pubblica utilità. Matteo Antoniola Sviluppo del business

Il TOC regionale: verso nuovi modelli di business per i servizi di pubblica utilità. Matteo Antoniola Sviluppo del business Il TOC regionale: verso nuovi modelli di business per i servizi di pubblica utilità Matteo Antoniola Sviluppo del business Il progetto S.I.MO.NE. Nel 2007, la Presidenza del Consiglio dei Ministri/Dipartimento

Dettagli

Pianificazione Invernale Edizione 2014-2015

Pianificazione Invernale Edizione 2014-2015 Pianificazione Invernale Edizione 2014-2015 PIANIFICAZIONE INVERNALE PER LA GESTIONE DELLA VIABILITA E REGOLAMENTAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI PESANTI IN AUTOSTRADA IN CASO DI PRECIPITAZIONI NEVOSE

Dettagli

2005 Full Year Results

2005 Full Year Results Il contributo di Autostrade per l Italia l nella gestione degli accessi e del 2005 Full Year Results pricing nelle aree urbane Bologna, 3 luglio 2008 Gruppo ASPI: il network di collegamento con il territorio

Dettagli

La gestione del trasporto di merci pericolose: iniziative, criticità e soluzioni adottate. Roma TTS Italia 17 Aprile 2013

La gestione del trasporto di merci pericolose: iniziative, criticità e soluzioni adottate. Roma TTS Italia 17 Aprile 2013 La gestione del trasporto di merci pericolose: iniziative, criticità e soluzioni adottate Roma TTS Italia 17 Aprile 2013 Obiettivi Incrementare la conoscenza relativa alla circolazione di merci pericolose

Dettagli

Consigli per una guida in sicurezza

Consigli per una guida in sicurezza Consigli per una guida in sicurezza cosa fare prima di mettersi in viaggio cosa fare durante il viaggio Stagione invernale 2014-2015 In caso di neve INDICE Prima di mettersi in viaggio 1 2 3 4 5 PAG 4-

Dettagli

INVIO SMS ALLARME. Finestra aperta Sensore N.1. Ore 3:00 pm. Ingresso allarme Crea report d allarme e invia per SMS. Controllo relè tramite invio SMS

INVIO SMS ALLARME. Finestra aperta Sensore N.1. Ore 3:00 pm. Ingresso allarme Crea report d allarme e invia per SMS. Controllo relè tramite invio SMS INVIO SMS ALLARME Finestra aperta Sensore N.1 Ore :00 pm Data di registrazione Cattura e invia dati per SMS Ingresso allarme Crea report d allarme e invia per SMS Uscita Relè Controllo relè tramite invio

Dettagli

PROCEDURE GENERALI SALA OPERATIVA COMUNALE CENTRO SITUAZIONI

PROCEDURE GENERALI SALA OPERATIVA COMUNALE CENTRO SITUAZIONI PROCEDURE GENERALI SALA OPERATIVA COMUNALE CENTRO SITUAZIONI Procedura A12 RISCHIO SANITARIO Pag. 1 di 5 LA PRESENTE PROCEDURA DOVRÀ ARMONIZZARSI ED INTEGRARSI CON: PIANO MAXIEMERGENZE DEL 118 PIANI MASSICCIO

Dettagli

Consigli per una guida in sicurezza

Consigli per una guida in sicurezza Consigli per una guida in sicurezza cosa fare prima di mettersi in viaggio cosa fare durante il viaggio Stagione invernale 2015-2016 In caso di neve INDICE Prima di mettersi in viaggio 1 2 3 4 5 PAG 4-7

Dettagli

Modello di intervento

Modello di intervento Agenzia Protezione Civile Centro Operativo Regionale PIANIFICAZIONE EMERGENZA PER BLOCCHI PROLUNGATI DELLA VIABILITA Emergenza autostradale e superstradale per blocchi prolungati della viabilità (superiori

Dettagli

Monitor Presenze e Controllo Accessi

Monitor Presenze e Controllo Accessi Published on TPC (https://www.tpc.it/tpcj) Home > Printer-friendly PDF Monitor Presenze e Controllo Accessi Innovazione ad alta affidabilità Soluzioni hardware e software, innovative ed affidabili, per

Dettagli

ANDANTE CON MOTO - La città Infomobile. I progetti di infomobilità del programma Elisa nel territorio fiorentino e in Italia.

ANDANTE CON MOTO - La città Infomobile. I progetti di infomobilità del programma Elisa nel territorio fiorentino e in Italia. I progetti di infomobilità del programma Elisa nel territorio fiorentino e in Italia. Supervisore del traffico Il supervisore è un sistema complesso per il controllo e la gestione centralizzata del traffico

Dettagli

Protezione Civile - Provincia di Rovigo Sistema di Sala Operativa Provinciale

Protezione Civile - Provincia di Rovigo Sistema di Sala Operativa Provinciale Struttura Operativa Provinciale Centri Operativi (COC COM-COREM-CCS ecc.) Tramite Funzione F4 Sala Operativa provinciale (SOP) Sale Operative Distrettuali (SOD) Gruppi e Associazioni di PC Comunali Struttura

Dettagli

http: blutu.portalegiovani.eu/blutu/

http: blutu.portalegiovani.eu/blutu/ Fonti di approfondimento La p.a. on line La P.A. on line A cura di Elena Vuolo Premessa Le amministrazioni pubbliche ricorrono sempre più frequentemente agli strumenti di comunicazione ed interazione con

Dettagli

La previsione meteo finalizzata all allertamento per temporali

La previsione meteo finalizzata all allertamento per temporali Il documento previsionale che costituisce il primo anello della catena di allertamento per temporali forti è il Bollettino Meteo Veneto Sono possibili le seguenti Frasi : Previsione di rovesci e temporali

Dettagli

Bollettino Agrometeorologico. e altri prodotti. Produzione Integrata

Bollettino Agrometeorologico. e altri prodotti. Produzione Integrata e altri prodotti per la Produzione Integrata Che tempo farà? : da 1 ora a tre mesi Alcune previsioni utili alla Produzione Integrata sul sito del Servizio IdroMeteoClima. www.arpa.emr.it/sim Che tempo

Dettagli

La rete autostradale italiana a pedaggio: la gestione della sicurezza

La rete autostradale italiana a pedaggio: la gestione della sicurezza Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori La rete autostradale italiana a pedaggio: la gestione della sicurezza Ing. Andrea Manfron AISCAT AISCAT e la rete L AISCAT è l Associazione

Dettagli

Demo Finale del progetto IoT ToI. Torino, 17 Aprile 2014

Demo Finale del progetto IoT ToI. Torino, 17 Aprile 2014 Demo Finale del progetto IoT_ _ToI Torino, 17 Aprile 2014 Agenda Obiettivi del progetto IoT_ _ToI Dimostrazione di servizi reali erogabili tramite connessioni I2V e V2V con obiettivi di: Safety (informativa

Dettagli

PIANO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE SCENARI DI RISCHIO RISCHIO IDROGEOLOGICO

PIANO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE SCENARI DI RISCHIO RISCHIO IDROGEOLOGICO SCENARI DI RISCHIO RISCHIO IDROGEOLOGICO OBIETTIVI SENSIBILI Si indicano, al fine di ridurre la vulnerabilità territoriale al danno, un elenco di nominativi da contattare in caso di necessità. Metodologia,

Dettagli

INFORMAZIONE IN EMERGENZA

INFORMAZIONE IN EMERGENZA INFORMAZIONE IN EMERGENZA In stato di emergenza chi ha la responsabilità delle comunicazioni stampa deve: preparare messaggi essenziali da diffondere anche attraverso i media con l obiettivo di rassicurare

Dettagli

Tecnologia GPS / GSM. Introduzione. Tecnologia. Prodotti. Collari GPS. Tracker Hunter. Webtracking. Distributori Italiani. Descrizione del processo

Tecnologia GPS / GSM. Introduzione. Tecnologia. Prodotti. Collari GPS. Tracker Hunter. Webtracking. Distributori Italiani. Descrizione del processo GPS / GSM 1. La tecnologia DogGPS consente di identificare automaticamente la posizione del cane utilizzando satelliti GPS (Global Positioning System) 2. Il cliente installa il softwar nel proprio cellulare

Dettagli

B J C o n s u l t i n g p r e s e n t a : centra il problema e lo risolve

B J C o n s u l t i n g p r e s e n t a : centra il problema e lo risolve B J C o n s u l t i n g p r e s e n t a : centra il problema e lo risolve centra il problema e lo risolve gli obiettivi di iwatch Salvaguardare il patrimonio pubblico Monitorare il patrimonio ambientale

Dettagli

Sistemi di mappature e monitoraggio del traffico veicolare urbano. Roberto Cavaliere

Sistemi di mappature e monitoraggio del traffico veicolare urbano. Roberto Cavaliere Sistemi di mappature e monitoraggio del traffico veicolare urbano Roberto Cavaliere IDM SÜDTIROL / ALTO ADIGE Innovation: supportare la promozione dell innovazione Development: supportare la promozione

Dettagli

A Ravenna il passaggio della fresa meccanica più grande d Europa

A Ravenna il passaggio della fresa meccanica più grande d Europa 11 novembre 2016 A Ravenna il passaggio della fresa meccanica più grande d Europa Un'immagine della fresa Ecco tutte le modifiche alla circolazione Viabilità Italia informa che nelle notti del 12 e del

Dettagli

Mobilità Intelligente Ecosostenibile

Mobilità Intelligente Ecosostenibile Mobilità Intelligente Ecosostenibile Claudio Marchisio Advanced System Technology STMicroelectronics Introduzione 2 Quella che verrà presentata oggi, è una parte dell attività svolta da STMicroelectronics

Dettagli

Capitolo 12 Comunicazione ed Informazione

Capitolo 12 Comunicazione ed Informazione Capitolo 12 Comunicazione ed Informazione 12.1 Informazione e comunicazione ambientale su web 12.2 La diffusione dell informazione ambientale dell ISPRA Box: ISPRA TV, una web tv per cogliere le sfide

Dettagli

Public Procuremento of Innovation (PPI) Progetto Syncro SYstème conjoint de Communication pour la ROute intelligente ENT/CIP/11/C/NO2C011

Public Procuremento of Innovation (PPI) Progetto Syncro SYstème conjoint de Communication pour la ROute intelligente ENT/CIP/11/C/NO2C011 Progetto Syncro SYstème conjoint de Communication pour la ROute intelligente ENT/CIP/11/C/NO2C011 Finanziamento: Commissione europea DG Imprese ed Industria PPI: Public Procurement of Innovation Budget:

Dettagli

12. LA QUALITA DELL ARIA NEL COMUNE DI SAN MARTINO BUON ALBERGO

12. LA QUALITA DELL ARIA NEL COMUNE DI SAN MARTINO BUON ALBERGO 12. LA QUALITA DELL ARIA NEL COMUNE DI SAN MARTINO BUON ALBERGO 12.1. Introduzione Il comune di San Martino Buon Albergo è caratterizzato da una direttrice viaria principale, che attraversa l area centrale

Dettagli

Introduzione. Introduzione. Tecnologia. Prodotti. Distributori Italiani. Collari GPS. Software Tracker Hunter. Webtracking

Introduzione. Introduzione. Tecnologia. Prodotti. Distributori Italiani. Collari GPS. Software Tracker Hunter. Webtracking Software Informazioni su Inc. Inc. è un azienda specializzata in dispositivi di monitoraggio, concentra il suo interesse sullo sviluppo e vendita di: GPS per gli animali, soprattutto cani da caccia Software

Dettagli

portineria Centralino di Terraneo Istruzioni d uso per l utente 10/02 - NC PART. B9576C

portineria Centralino di Terraneo Istruzioni d uso per l utente 10/02 - NC PART. B9576C 10/02 - NC PART. B9576C Terraneo Centralino di portineria Istruzioni d uso per l utente R 344002 Terraneo I 1 INDICE GENERALE 1. DESCRIZIONE DEL CENTRALINO DI PORTINERIA 2 2. IMPIEGO DEL CENTRALINO DI

Dettagli

L infomobilità regionale: un esigenza nazionale Luce Verde Regione Lazio Francesco Mazzone ACI, Automobile Club d Italia

L infomobilità regionale: un esigenza nazionale Luce Verde Regione Lazio Francesco Mazzone ACI, Automobile Club d Italia L infomobilità regionale: un esigenza nazionale Luce Verde Regione Lazio Francesco Mazzone ACI, Automobile Club d Italia Torino, 27 Settembre 2012 1 Sommario Cos è Luce Verde L approccio ACI all infomobilità

Dettagli

Messaggi di ARPAL (Centro Funzionale)

Messaggi di ARPAL (Centro Funzionale) GESTIONE ORGANIZZATIVA E FUNZIONALE DEL SISTEMA DI ALLERTAMENTO METEO REGIONALE AI FINI DI PROTEZIONE CIVILE In Regione Liguria concorrono al sistema di allartamento meteo due enti: - la REGIONE LIGURIA

Dettagli

Il servizio invernale dell autostrada del Brennero

Il servizio invernale dell autostrada del Brennero Il servizio invernale dell autostrada del Brennero Ing. Carlo Costa Direttore Tecnico Lunghezza complessiva: 314 km Dislivello coperto: da 50 a 1375 m.s.l.m. Intersezioni con altre autostrade: - Brenner

Dettagli

A.T.I.V.A. S.p.A. Strada della Cebrosa n. 86/A TORINO *:*:*:*:* (Capitale sociale ,00= versato, iscritta nella Sezione

A.T.I.V.A. S.p.A. Strada della Cebrosa n. 86/A TORINO *:*:*:*:* (Capitale sociale ,00= versato, iscritta nella Sezione A.T.I.V.A. S.p.A. AUTOSTRADA TORINO - IVREA - VALLE D'AOSTA S.P.A. Strada della Cebrosa n. 86/A - 10156 TORINO (Capitale sociale 44.931.250,00= versato, iscritta nella Sezione Ordinaria del Registro delle

Dettagli

EMERGENZA: GRAVITA, CRITICITA e ISTRUZIONI

EMERGENZA: GRAVITA, CRITICITA e ISTRUZIONI LA RICEZIONE DELLA CHIAMATA DI EMERGENZA: GRAVITA, CRITICITA e ISTRUZIONI PRE-ARRIVORR Ruolo e Responsabilità dell Infermiere SIS118 Perugia 23/5/2009 Relazione di Stefano Tolomelli CENTRALE OPERATIVA

Dettagli

Collegamento Autostradale di Connessione tra le Città di Brescia e Milano

Collegamento Autostradale di Connessione tra le Città di Brescia e Milano Collegamento Autostradale di Connessione tra le Città di Brescia e Milano (Brebemi A35) NOTE INFORMATIVE APPENDICE 1 IL CENTRO DI MANUTENZIONE E CONTROLLO DI FARA OLIVANA 0 Completata la costruzione dell

Dettagli

A tale riguardo si forniscono alcune indicazioni di carattere generale.

A tale riguardo si forniscono alcune indicazioni di carattere generale. schemi segnaletici di possibile attuazione per il fermo temporaneo in carreggiata dei veicoli con massa a pieno carico superiore alle,5 t Edizione 2015-2016 1 PREMESSA Il presente documento integra il

Dettagli

DESCRIZIONE DEL SISTEMA

DESCRIZIONE DEL SISTEMA DESCRIZIONE DEL SISTEMA La soluzione Street Control si propone come piattaforma innovativa multifunzione che consenta di gestire tutte le componenti previste dal progetto. La soluzione prevede la suite

Dettagli

:: Istantanea dell andamento dei mercati azionari

:: Istantanea dell andamento dei mercati azionari Informativa finanziaria L informativa finanziaria al passo con l innovazione KUERY è il servizio che si rivolge agli operatori finanziari per l utilizzo e la consultazione dei dati e delle informazioni

Dettagli

REGOLAMENTAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI PESANTI IN AUTOSTRADA IN PRESENZA DI NEVE

REGOLAMENTAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI PESANTI IN AUTOSTRADA IN PRESENZA DI NEVE REGOLAMENTAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI PESANTI IN AUTOSTRADA IN PRESENZA DI NEVE 1.Premessa Gli interventi finalizzati alla gestione delle emergenze che interessano il sistema viario autostradale

Dettagli

Rassegna del 06/08/2011

Rassegna del 06/08/2011 Rassegna del 06/08/2011 ANAS 06/08/11 Messaggero 13 Week end da bollino nero: 10 milioni sulle strade Castagni Elena 1 06/08/11 Sole 24 Ore 20 Tra oggi e domani esodo da bollino nero: in viaggio oltre

Dettagli

SISTEMI DI MONITORAGGIO ATTIVO

SISTEMI DI MONITORAGGIO ATTIVO SISTEMI DI MONITORAGGIO ATTIVO Prof. Ing. Giulio Ventura Politecnico di Torino, Dipartimento Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica A.R.CO.S. Engineering S.r.l. La società e l innovazione nel monitoraggio

Dettagli

L OFFERTA MULTIMEDIALE DI CLASS PUBBLICITÀ. Piattaforma Meteo

L OFFERTA MULTIMEDIALE DI CLASS PUBBLICITÀ. Piattaforma Meteo L OFFERTA MULTIMEDIALE DI CLASS PUBBLICITÀ Piattaforma Meteo Marzo 2012 GLI ITALIANI E LE PREVISIONI METEO Il 52% degli italiani ritiene che il loro umore sia influenzato dalle condizioni meteorologiche

Dettagli

M2M Forum: Le esigenze del mercato aprono la strada a nuove soluzioni. Autore: Flavio Gajo Documento: Pubblico Data: 5 maggio 2011

M2M Forum: Le esigenze del mercato aprono la strada a nuove soluzioni. Autore: Flavio Gajo Documento: Pubblico Data: 5 maggio 2011 M2M Forum: Le esigenze del mercato aprono la strada a nuove soluzioni Documento: Pubblico Data: 5 maggio 2011 Data: 24/05/2011 Pagina: 1 Situazione di mercato (1/2) Analisi mercato M2M per settore Data:

Dettagli

LA SITUAZIONE ATTUALE DEL NODO DI GENOVA (anno 2008)

LA SITUAZIONE ATTUALE DEL NODO DI GENOVA (anno 2008) NODO STRADALE E AUTOSTRADALE DI GENOVA SITUAZIONE ATTUALE E POSSIBILITÀ DI INTERVENTO GENOVA 7 Marzo 2009 SITUAZIONE ATTUALE DISTRIBUZIONE DELLA DOMANDA ATTUALE SCENARI DI TRAFFICO NODO STRADALE E AUTOSTRADALE

Dettagli

Gli indici di pericolo d incendio boschivo e la loro applicazione con particolare riferimento al sistema canadese

Gli indici di pericolo d incendio boschivo e la loro applicazione con particolare riferimento al sistema canadese Gli indici di pericolo d incendio boschivo e la loro applicazione con particolare riferimento al sistema canadese ARPA-SMR PER L AIB di REGIONE LOMBARDIA R. Grimaldelli - Corso AS AIB Lombardia, 22 ottobre

Dettagli

cont Trasp ro or ll ata to a FREEZER temperatu

cont Trasp ro or ll ata to a FREEZER temperatu FREEZER Trasporto a temperatura controllata Ottobre 2011 Scenari di Applicazione Sateltrack FREEZER è un software di Gestione Flotta avanzato e integrato con la tecnologia GPS, costruito per servire clienti

Dettagli

COMMISSIONE INTERMINISTERIALE SICUREZZA STRADALE SETTORE AUTOTRASPORTO

COMMISSIONE INTERMINISTERIALE SICUREZZA STRADALE SETTORE AUTOTRASPORTO COMMISSIONE INTERMINISTERIALE SICUREZZA STRADALE SETTORE AUTOTRASPORTO Roma, 7 luglio 2016 PIANO ESODO ESTIVO 2016 ESTATE 2016 ATTIVITÀ PREDISPOSTE aggiornamento degli itinerari alternativi alla viabilità

Dettagli

EcoRemote SISTEMA DI GESTIONE DI UNA STAZIONE DI MONITORAGGIO DELLA QUALITÀ DELL ARIA. Ingegneria dei sistemi

EcoRemote SISTEMA DI GESTIONE DI UNA STAZIONE DI MONITORAGGIO DELLA QUALITÀ DELL ARIA. Ingegneria dei sistemi Sistema per l acquisizione, l elaborazione e la gestione delle apparecchiature di una stazione di monitoraggio della qualità dell aria sviluppato da Project Automation S.p.A. è il sistema periferico per

Dettagli

Progetto DESTINATION

Progetto DESTINATION CONFERENZA FINALE Progetto DESTINATION TORINO 5 FEBBRAIO 2014 UNA RETE PER IL MONITORAGGIO DEL TRASPORTO DELLE MERCI PERICOLOSE SU STRADA Fabio Borghetti Politecnico di Milano Luca Bonura 5T S.r.l. I collaboratori

Dettagli

Sistemi di Telecontrollo GSM (GPRS) per Inverter Fotovoltaici

Sistemi di Telecontrollo GSM (GPRS) per Inverter Fotovoltaici Sistemi di Telecontrollo GSM (GPRS) per Inverter Fotovoltaici Forum Telecontrollo Reti Acqua Gas ed Elettriche Roma 14-15 ottobre 2009 Cosa sono gli Inverter fotovoltaici Gli inverter progettati per gli

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA PIANO NEVE PRESENTAZIONE

COMUNE DI BOLOGNA PIANO NEVE PRESENTAZIONE Cosa è il Piano Neve? COMUNE DI BOLOGNA PIANO NEVE 2011-12 PRESENTAZIONE Il Piano Neve è l'insieme delle attività da adottare, con la massima tempestività, per garantire la transitabilità delle strade

Dettagli

Dipartimento Innovazione Tecnologica Direzione Servizi ICT U.O. Gestione e sviluppo delle Infrastrutture IT e delle reti

Dipartimento Innovazione Tecnologica Direzione Servizi ICT U.O. Gestione e sviluppo delle Infrastrutture IT e delle reti Dipartimento Innovazione Tecnologica Direzione Servizi ICT U.O. Gestione e sviluppo delle Infrastrutture IT e delle reti REFERENDUM APRILE 2016 MANUALE DI ISTRUZIONI DEGLI ADDETTI ALL UTILIZZO DEI COLLEGAMENTI

Dettagli

PROGETTO RE.S.M.I.A. REti e Stazioni di Monitoraggio Innovative per l Ambiente

PROGETTO RE.S.M.I.A. REti e Stazioni di Monitoraggio Innovative per l Ambiente Progetto RE.S.M.I.A. PROGETTO RE.S.M.I.A. REti e Stazioni di Monitoraggio Innovative per l Ambiente Progetto finanziato da: POR Veneto Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione FESR "Fondo Europeo

Dettagli

Progetto SITMar Contratto SELEX S.I.- CNIT

Progetto SITMar Contratto SELEX S.I.- CNIT Progetto SITMar Contratto SELEX S.I.- CNIT Roma, 26-27 Gennaio 2011 Prof. Monica Gherardelli Progetto SITMar Progetto sulla mobilità sostenibile, che si inquadra nell iniziativa Industria 2015 del Ministero

Dettagli

Elementi di controllo amministrativo e tecnico sull impianto di incenerimento rifiuti di Reggio E

Elementi di controllo amministrativo e tecnico sull impianto di incenerimento rifiuti di Reggio E La GESTIONE DEI RIFIUTI costituisce attività di pubblico interesse ed è disciplinata al fine di assicurare un'elevata protezione dell'ambiente e controlli efficaci (art 2 D.L.vo 22/97). Gli IMPIANTI DI

Dettagli

Applicazione dei PLC nei servizi di trasporto e distribuzione dell energia. Pietro Zambon Omron Electronics

Applicazione dei PLC nei servizi di trasporto e distribuzione dell energia. Pietro Zambon Omron Electronics Applicazione dei PLC nei servizi di trasporto e distribuzione dell energia Pietro Zambon Omron Electronics Le applicazioni significative che sono state realizzate sono: La regolazione della tensione nelle

Dettagli

UIRNet e l ITS Nazionale Le prospettive per la City Logistics

UIRNet e l ITS Nazionale Le prospettive per la City Logistics UIRNet e l ITS Nazionale Le prospettive per la City Logistics 0 UIRNet nasce con il Piano per la logistica del 2006, come braccio telematico di una nuova politica industriale, Politica Competitività Riduzione

Dettagli

Premessa. previsione degli scenari più probabili per le tratte autostradali interessate;

Premessa. previsione degli scenari più probabili per le tratte autostradali interessate; LINEE GUIDA PER LA GESTIONE COORDINATA DELLE EMERGENZE INVERNALI SU AREE GEOGRAFICHE VASTE CON INTERESSAMENTO DI PIÙ CONCESSIONARIE AUTOSTRADALI *EDIZIONE 2014-2015* Premessa Il presente documento si prefigge

Dettagli

ANDANTE CON MOTO - La città Infomobile. I progetti di infomobilità del programma Elisa nel territorio fiorentino e in Italia.

ANDANTE CON MOTO - La città Infomobile. I progetti di infomobilità del programma Elisa nel territorio fiorentino e in Italia. I progetti di infomobilità del programma Elisa nel territorio fiorentino e in Italia. Obiettivi L Infomobilità ha due dimensioni Tecnica Sociale Si gioca nella cooperazione fra i gestori dei diversi sistemi

Dettagli

LA PREVISIONE METEOROLOGICA

LA PREVISIONE METEOROLOGICA LA PREVISIONE METEOROLOGICA Bernardo GOZZINI Consorzio Consorzio LaMMA LaMMA Seminario RISCHIO ALLUVIONI IN TOSCANA: PRECIPITAZIONI ED EFFETTI AL SUOLO Firenze, 22 aprile 2015 16 giugno 1996 12 aprile

Dettagli

GESTIONE DEL CONSEGUENTE AI. da parte del sistema di allerta della Regione del Veneto

GESTIONE DEL CONSEGUENTE AI. da parte del sistema di allerta della Regione del Veneto GESTIONE DEL RISCHIO METEO-IDROGEOLOGICO CONSEGUENTE AI TEMPORALI FORTI da parte del sistema di allerta della Regione del Veneto Giugno 2016 Dott. Vincenzo Sparacino LA SCALETTA Iter costitutivo CFD Veneto

Dettagli

AD Moving Manzoni. Milano, marzo 2014

AD Moving Manzoni. Milano, marzo 2014 AD Moving Manzoni Milano, marzo 2014 TABLET WEB MOBILE A. MANZONI & C. - INDICE L offerta editoriale I valori di comunicazione L offerta pubblicitaria: i prodotti I materiali, i flussi e le regole 2 L

Dettagli

INDICE PARTE I. IL SERVIZIO METEOMONT - Generalità PARTE II

INDICE PARTE I. IL SERVIZIO METEOMONT - Generalità PARTE II INDICE PARTE I IL SERVIZIO METEOMONT - Generalità PARTE II IL SERVIZIO METEOMONT - Organizzazione e compiti degli organi costitutivi - Il sistema di monitoraggio meteonivologico - Centro Settore Brigata

Dettagli