Sorveglianza delle Batteriemie da Enterobatteri Produttori di Carbapenemasi

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sorveglianza delle Batteriemie da Enterobatteri Produttori di Carbapenemasi"

Transcript

1 Attività di controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza in Piemonte: Igiene delle mani e Antibioticoresistenza. Torino 5 maggio 2015 Sorveglianza delle Batteriemie da Enterobatteri Produttori di Carbapenemasi 2014

2 M.O. sentinella Ab-resistenti CRE CPE Batteriemie da CPE Klebsiella P. E. Coli Batteriemie da (Enterobatteri) K. Pneumoniae e da E. Coli Produttori di Carbapenemasi

3 Istituita a livello nazionale nel corso del 2013 Informatizzata a livello piemontese da gennaio 2014

4 In evoluzione

5 Sistema Informa.vo per le Mala3e Infe3ve: Stru6ura della rete territoriale e ospedaliera.

6 malattia malato batterio Scheda di segnalazione

7 Sorveglianza ba6eriemie da CPE: provenienza delle segnalazioni

8 Sintomi Segnalazioni Inserimen/ web domicilio stru6ura residenziale territoriale ASO AL sede MOLINETTE sede MAURIZIANO ASO CUNEO CN SAN LUIGI TO PO VERCELLI PO ASTI G BOSCO TO PO RIVOLI TO ASO NO PO M VITTORIA TO PO ALBA CN PO PINEROLO TO PO IVREA TO PO MONCALIERI TO PO AMEDEO TO PO CHIVASSO TO PO MARTINI TO PO CIRIE' TO FSM VERUNO PO BORGOMANERO NO PO SAVIGLIANO CN PO TORTONA AL PO VERBANIA VCO PO R MARGHERITA TO PO BIELLA BI PO MONDOVI' CN PO DOMODOSSOLA PO CARMAGNOLA TO PO GRADENIGO TO PO NOVI AL KOELLIKER TO PO LANZO TO PO NIAZZA M.to AT PO CEVA CN CTO TO PO SALUZZO CN PO CUORGNE' TO PS AUSILIATRICE TO CASA CURA SALUS AL C RIAB BORSALINO ASOAL NODO SIMI ALESSANDRIA NODO SIMI TORINO NODO SIMI IVREA Totale complessivo casi La qualità delle schede è cresciuta nel corso dell anno Dopo eliminazione delle doppie segnalazioni (conservata la prima segnalata, ecce6o che in un caso di incompletezza da.) Sono state effe6uate correzioni minime ed integra. da. Alcune informazioni richieste dalla scheda potrebbero essere migliorate

9 234 ba6eriemie da K. Pneumoniae 4 ba6eriemie da E. Coli Se in ospedale domicilio/ eta residenza (anni) fasceta Sesso Microrganis indicare il reparto mo isolato di degenza (NO) F (VB) F 028-UNITA' SPINALE 049-TERAPIA INTENSIVA Escherichia coli Escherichia coli (TO) 9 F 064-ONCOLOGIA Escherichia coli (AO) F 018- EMATOLOGIA Escherichia coli Isolamento Conferma Criterio da sangue microbiologico per la prelevato definizione di caso in data 11/03/ /05/ /11/ /11/2014 Produzione di carbapenemasi non sensibilita' (R/I) a imipenem e/o meropenem Produzione di carbapenemasi non sensibilita' (R/I) a imipenem e/o meropenem Produzione di carbapenemasi non sensibilita' (R/I) a imipenem e/o meropenem Produzione di carbapenemasi fenotipica della produzione di carbapenemasi KPC KPC KPC Conferma Non genotipica per sensibilità la produzione ad altri di antibiotici carbapenemas (R/I) i KPC Gentamicina Altro Origine presunta della batteremia Infezione della cute e dei tessuti molli infezione addominale Catetere venoso centrale/periferico Infezione della ferita chirurgica (ISC) Infezione della cute e dei tessuti molli Catetere venoso centrale/periferico Se altro specificare PAZ PRECEDENTEMEN TE COLONIZZATA E.COLI KPC NELLE URINE E NELL'ASPIRATO TRACHEALE, PORTATRICE CRONICA DI KPC

10 Sintomi % cum ASO AL sede 26 14% MAURIZIANO 23 26% MOLINETTE sede 22 38% SAN LUIGI TO % ASO CUNEO CN % PO VERCELLI 12 62% G BOSCO TO % PO ASTI 8 71% PO RIVOLI TO3 7 75% ASO NO 5 77% PO M VITTORIA TO % PO ALBA CN2 3 81% PO IVREA TO4 3 83% PO MONCALIERI TO5 3 84% PO CHIVASSO TO4 3 86% PO MARTINI TO % PO PINEROLO TO3 2 89% PO AMEDEO TO % FSM VERUNO 2 91% PO VERBANIA VCO 2 92% PO BIELLA BI 2 93% PO CIRIE' TO4 1 94% PO BORGOMANERO NO 1 94% PO TORTONA AL 1 95% PO MONDOVI' CN1 1 95% PO GRADENIGO TO % PO NOVI AL 1 96% PO CEVA CN1 1 97% CTO TO % PO SALUZZO CN1 1 98% PO CUORGNE' TO % PS AUSILIATRICE TO % CASA CURA SALUS AL 1 99% C RIAB BORSALINO ASOAL 1 100% domicilio 34 struttura residenziale territoriale 14 Totale complessivo K. Pneumoniae Secondo la probabile/possibile origine dei sintomi: 1 caso su 5 proviene dal territorio (casa e stru6ure) Tra i casi «ospedalieri» 2 casi su 3 provengono da 7 stru6ure

11 234 K. Pneumoniae x 1000 gg. degenza ASO AL sede 0,123 PO VERCELLI 0,101 PO RIVOLI TO3 0,095 MAURIZIANO TO1-2 0,074 PO AMEDEO TO1-2 0,070 ASO NO 0,062 SAN LUIGI TO3 0,056 PO CEVA CN1 0,054 G BOSCO TO1-2 0,054 PO MONCALIERI TO5 0,054 ASO CUNEO CN1 0,044 PO MARTINI TO1-2 0,038 PO M VITTORIA TO1-2 0,038 CASA CURA SALUS AL 0,035 PS AUSILIATRICE TO1-2 0,033 PO VERBANIA VCO 0,032 MOLINETTE sede 0,032 PO ASTI 0,032 PO SALUZZO CN1 0,031 PO CUORGNE' TO1-2 0,027 PO IVREA TO4 0,024 PO CHIVASSO TO4 0,022 FSM VERUNO 0,020 PO NOVI AL 0,019 PO TORTONA AL 0,019 PO ALBA CN2 0,018 PO MONDOVI' CN1 0,017 PO PINEROLO TO3 0,015 PO CIRIE' TO4 0,015 PO BORGOMANERO NO 0,012 PO GRADENIGO TO1-2 0,012 PO BIELLA BI 0,009 CTO TO1-2 0,007 Regione 0,053 0,14 0,12 0,1 0,08 0,06 0,04 0,02 0 distribuzione per gg di degenza ASO AL sede PO VERCELLI PO RIVOLI TO3 MAURIZIANO TO1-2 PO AMEDEO TO1-2 ASO NO SAN LUIGI TO3 PO CEVA CN1 G BOSCO TO1-2 PO MONCALIERI TO5 ASO CUNEO CN1 PO MARTINI TO1-2 PO M VITTORIA TO1-2 CASA CURA SALUS AL PS AUSILIATRICE TO1-2 PO VERBANIA VCO MOLINETTE sede PO ASTI PO SALUZZO CN1 PO CUORGNE' TO1-2 PO IVREA TO4 PO CHIVASSO TO4 FSM VERUNO PO NOVI AL PO TORTONA AL PO ALBA CN2 PO MONDOVI' CN1 PO PINEROLO TO3 PO CIRIE' TO4 PO BORGOMANERO NO PO GRADENIGO TO1-2 PO BIELLA BI CTO TO1-2 x 1000 gg degenza media

12 200 Repar/ di presunto inizio sintomi ND 075- NEURO- RIABILITAZIONE Tra i casi «ospedalieri»: 234 K. Pneumoniae ASTANTERIA 050- UNITA' CORONARICA 014- CHIRURGIA VASCOLARE 002- DAY HOSPITAL 068- PNEUMOLOGIA 029- NEFROLOGIA 1 su 3 proviene dalle Terapie intensive Quasi 1 su 3 proviene dalle Medicine e Chirurgie Generali GASTROENTEROLOGIA Al momento dell'inizio dei sintomi il paziente si trovava? 056- RECUPERO E RIABILITAZIONE A domicilio MALATTIE INFETTIVE E TROPICALI 060- LUNGODEGENTI 007- CARDIOCHIRURGIA 043- UROLOGIA 032- NEUROLOGIA 021- GERIATRIA 018- EMATOLOGIA 009- CHIRURGIA GENERALE 026- MEDICINA GENERALE 049- TERAPIA INTENSIVA In struttura residenziale territoriale 14 In ospedale 186 Se in ospedale, quale reparto? 049-TERAPIA INTENSIVA MEDICINA GENERALE CHIRURGIA GENERALE EMATOLOGIA GERIATRIA NEUROLOGIA UROLOGIA CARDIOCHIRURGIA LUNGODEGENTI MALATTIE INFETTIVE E TROPICALI RECUPERO E RIABILITAZIONE GASTROENTEROLOGIA NEFROLOGIA PNEUMOLOGIA DAY HOSPITAL CARDIOLOGIA CHIRURGIA VASCOLARE NEUROCHIRURGIA UNITA' CORONARICA ASTANTERIA NEURO-RIABILITAZIONE 1 ND 4

13 Criteri e conferma

14 234 K. Pneumoniae Criterio microbiologico per la definizione di caso non sensibilita' (R/I) a imipenem e/o meropenem 51 Produzione di carbapenemasi 75 Produzione di carbapenemasi non sensibilita' (R/I) a imipenem e/o meropenem 108 Totale complessivo 234 Criterio utilizzato per la definizione di caso (Klebsiella P.) Produzione di carbapenemasi non sensibilita' (R/I) a imipenem e/o meropenem 46% non sensibilita' (R/I) a imipenem e/o meropenem 22% Produzione di carbapenemasi 32%

15 Feno e genotipizzazione (vuoto) 78 Hodge+ 15 Piastra cromogena 3 KPC 132 KPC ESBL 2 KPC Metallo-enzima 2 Metallo-enzima 2 Totale complessivo K. Pneumoniae KPC Metallo- enzima 1% Metallo- enzima 1% KPC ESBL 1% KPC 56% (vuoto) 33% Hodge+ 7% feno e geno/pi Piastra cromogena 1%

16 Non sensibilità ad altri an/bio/ci (R/I) 0% 20% 40% 60% 80% 100% N % non indicata R/I altri an.bio.ci % Tigeciclina 35 15% Tigeciclina Gentamicina 30 13% Tigeciclina Colis.na 6 3% Gentamicina 12 5% Colis.na 4 2% Tigeciclina Gentamicina Colis.na 11 5%

17 Esi. al momento della segnalazione In corso la ricerca dello stato in vita e delle cause di morte esito Deceduto 19% Ancora ricoverato / In cura 70% Dimesso 6% Trasferito 5%

18

19

20

21

22 Grazie

Sorveglianza microbiologica Regione Piemonte

Sorveglianza microbiologica Regione Piemonte Sorveglianza microbiologica Regione Piemonte Presentazione dati attività 2013 Dott.ssa Valeria Ghisetti Dott. Andrea Rocchetti Sorveglianza microbiologica Regione Piemonte ASL TO1 ASL TO2 ASL TO3 Pinerolo

Dettagli

UN ANNO DI ATTIVITA SMI focus su Alert. Bologna, 14 ottobre 2013

UN ANNO DI ATTIVITA SMI focus su Alert. Bologna, 14 ottobre 2013 UN ANNO DI ATTIVITA SMI focus su Alert Bologna, 14 ottobre 2013 Sommario Sommario Segnalazioni rapide di casi di malattia infettiva (SSCMI/2006) Segnalazioni di cluster epidemici/epidemie di infezioni

Dettagli

ANALISI DELLA QUALITA DEL PRELIEVO DI CORNEA IN PIEMONTE VALLE D AOSTA

ANALISI DELLA QUALITA DEL PRELIEVO DI CORNEA IN PIEMONTE VALLE D AOSTA ANALISI DELLA QUALITA DEL PRELIEVO DI CORNEA IN PIEMONTE VALLE D AOSTA Dott.ssa Piera Santoro Banca delle Cornee della Regione Piemonte Valle d Aosta CORSO SIBO 16 Palazzo delle Arti di Napoli 3 Aprile

Dettagli

1. Elenco delle strutture di ricovero pubbliche e accreditate

1. Elenco delle strutture di ricovero pubbliche e accreditate 1. Elenco delle strutture di ricovero pubbliche e accreditate Denominazione Oftalmico San Giovanni (antica sede) OSPEDALI A GESTIONE DIRETTA Martini Amedeo di Savoia Maria Vittoria Giovanni Bosco San Giovanni

Dettagli

Figura 1: Aziende Sanitarie Locali e Distretti Sanitari della Regione Piemonte

Figura 1: Aziende Sanitarie Locali e Distretti Sanitari della Regione Piemonte Figura 1: Aziende Sanitarie Locali e Distretti Sanitari della Regione Piemonte ASL TO1 ASL TO2 ASL TO3 1 Collegno 2 Rivoli 3 Orbassano 4 Giaveno 5 Susa 6 Venaria 7 Pinerolo 8 Val Pellice 9 Valli Chisone

Dettagli

L appuntamento con la Rete: i dati

L appuntamento con la Rete: i dati L appuntamento con la Rete: i dati Dott. Massimo Giammaria Direttore ff SC Cardiologia Ospedale Maria Vittoria ASL TO2 Dott. Silvio Geninatti Responsabile Statistica ed Epidemiologia ASL TO 2 Agenda Il

Dettagli

Centri di 1 livello Approvati con D.G.R. n del 11 luglio 2006

Centri di 1 livello Approvati con D.G.R. n del 11 luglio 2006 Centri di 1 livello Approvati con D.G.R. n. 51-3375 del 11 luglio 2006 SANITARIE LOCALI OSPEDALIERE OSPEDALIERO UNIVERSITARIE Sede Centro CENTRO DI 1 LIVELLO ASL TO 2 ASL TO 3 ASL TO 5 ASL VC Ospedale

Dettagli

KLEBSIELLA PNEUMONIAE

KLEBSIELLA PNEUMONIAE KLEBSIELLA PNEUMONIAE RESISTENTE AI CARBAPENEMI: UN PROBLEMA EMERGENTE DI SANITÀ PUBBLICA Esperienza di controllo della Regione Emilia- Romagna Carlo Gagliotti - ASSR Emilia-Romagna ISS Roma 5 giugno 2012

Dettagli

LA SORVEGLIANZA DELLE BATTERIEMIE DA CPE (KLEBSIELLA PNEUMONIAE ED ESCHERICHIA COLI) IN PIEMONTE ANNO 2014

LA SORVEGLIANZA DELLE BATTERIEMIE DA CPE (KLEBSIELLA PNEUMONIAE ED ESCHERICHIA COLI) IN PIEMONTE ANNO 2014 LA SORVEGLIANZA DELLE BATTERIEMIE DA CPE (KLEBSIELLA PNEUMONIAE ED ESCHERICHIA COLI) IN PIEMONTE ANNO 2014 SOMMARIO INTRODUZIONE... 2 BATTERIEMIE DA E. COLI RESISTENTI AI CARBAPENEMI... 3 BATTERIEMIE DA

Dettagli

Figura 1: Aziende Sanitarie Locali e Distretti della Regione Piemonte*

Figura 1: Aziende Sanitarie Locali e Distretti della Regione Piemonte* Figura 1: Aziende Sanitarie Locali e Distretti della Regione Piemonte* ASL 1-4 TORINO ASL 5 COLLEGNO 1 Collegno 2 Rivoli 3 Orbassano 4 Giaveno 5 Susa ASL 6 CIRIE 1 Lanzo Torinese 2 Ciriè 3 Venaria Reale

Dettagli

L aricolazione delle Federazioni sanitarie

L aricolazione delle Federazioni sanitarie L aricolazione delle Federazioni sanitarie Federazione TO ovest Federazione TO sud Federazione TO nord est AOU S.Luigi TO3 Moline

Dettagli

ELABORAZIONI: CPO - SCDU EPIDEMIOLOGIA DEI TUMORI (Università Piemonte Orientale, CPO-Piemonte e ASO Maggiore della Carità

ELABORAZIONI: CPO - SCDU EPIDEMIOLOGIA DEI TUMORI (Università Piemonte Orientale, CPO-Piemonte e ASO Maggiore della Carità TABELLA 1A. RICOVERI ONCOLOGICI IN PIEMONTE PER NEOPLASIA (ESCLUSI I TUMORI BENIGNI EXTRACRANICI) E REGIME DI RICOVERO. RESIDENTI IN PIEMONTE, 2007. (DM=DEGENZA MEDIA; GG=GIORNATE DI DEGENZA). REGIONE

Dettagli

San Salvatore di Cogorno 18 Settembre 2015

San Salvatore di Cogorno 18 Settembre 2015 Sorveglianza e controllo degli enterobatteri produttori di carbapenemasi Il percorso normativo regionale Roberto Carloni San Salvatore di Cogorno 18 Settembre 2015 Alle origini. Piano della Prevenzione:

Dettagli

La Rete per il Trattamento dello STEMI nella Regione Piemonte. Stato dell arte a giugno 2012

La Rete per il Trattamento dello STEMI nella Regione Piemonte. Stato dell arte a giugno 2012 La Rete per il Trattamento dello STEMI nella Regione Piemonte Stato dell arte a giugno 2012 Dott. Massimo Giammaria Cardiologia Ospedale Maria Vittoria, Torino Malattia coronarica Sindrome Coronarica Acuta

Dettagli

MI PUO CAPITARE! L URGENZA IN PEDIATRIA. sul territorio, in pronto soccorso, in reparto

MI PUO CAPITARE! L URGENZA IN PEDIATRIA. sul territorio, in pronto soccorso, in reparto MI PUO CAPITARE! L URGENZA IN PEDIATRIA sul territorio, in pronto soccorso, in reparto IL PROGETTO MEREAFAPS NELL'OSPEDALE INFANTILE REGINA MARGHERITA DI TORINO: LA FARMACOVIGILANZA COME STRUMENTO PER

Dettagli

Dati statistici sulle ASL della provincia di Vicenza - Anno 2008.

Dati statistici sulle ASL della provincia di Vicenza - Anno 2008. Dati statistici sulle ASL della provincia di Vicenza - Anno 2008. 103 - BASSANO DEL 104 - THIENE GRAPPA 105 - ARZIGNANO 106 - VICENZA POPOLAZIONE RESIDENTE Popolazione Infantile (0-13 anni) 25.528 26.444

Dettagli

Dati statistici sulle ASL della provincia di Vicenza - Anno 2007.

Dati statistici sulle ASL della provincia di Vicenza - Anno 2007. Dati statistici sulle ASL della provincia di Vicenza - Anno 2007. 103 - BASSANO DEL 104 - THIENE GRAPPA 105 - ARZIGNANO 106 - VICENZA POPOLAZIONE RESIDENTE Popolazione Infantile (0-13 anni) 25.470 26.104

Dettagli

Corso Vittorio Emanuele II 91. Corso Ferraris Galileo 255. Via Bidone Giorgio 31. Via Vespucci Amerigo 61

Corso Vittorio Emanuele II 91. Corso Ferraris Galileo 255. Via Bidone Giorgio 31. Via Vespucci Amerigo 61 AZIENDA DENOMINAZ. SEDE INDIRIZZO COMUNE DENOMINAZ. UO NATURA UO 1 Casa di Cura Fornaca Disessant Corso Vittorio Emanuele II 91 1 Casa di Cura Koelliker Ospedalino Corso Ferraris Galileo 255 1 Casa di

Dettagli

Figura 1: Nuove Aziende Sanitarie Locali e Distretti sanitari della Regione Piemonte

Figura 1: Nuove Aziende Sanitarie Locali e Distretti sanitari della Regione Piemonte Figura 1: Nuove Aziende Sanitarie Locali e Distretti sanitari della Regione Piemonte ASL TO1 ASL TO2 ASL TO3 1 Collegno 2 Rivoli 3 Orbassano 4 Giaveno 5 Susa 6 Venaria 7 Pinerolo 8 Val Pellice 9 Valli

Dettagli

Figura 1: Aziende Sanitarie Locali e Distretti Sanitari della Regione Piemonte

Figura 1: Aziende Sanitarie Locali e Distretti Sanitari della Regione Piemonte Figura 1: Aziende Sanitarie Locali e Distretti Sanitari della Regione Piemonte ASL TO1 ASL TO2 ASL TO3 1 Collegno 2 Rivoli 3 Orbassano 4 Giaveno 5 Susa 6 Venaria 7 Pinerolo 8 Val Pellice 9 Valli Chisone

Dettagli

Allergologia Day Hospital Angiologia

Allergologia Day Hospital Angiologia RIORDINO RETE POSTI LETTO NUOVA RETE 01 02 05 0 07 0 09 Allergologia Day Hospital Angiologia Cardiochirurgia Pediatrica Cardiochirurgia Cardiologia Generale maxillo-facciale 1.013 40 1 274 25 235 175 170

Dettagli

I RICOVERI OSPEDALIERI IN PIEMONTE NEL 2003

I RICOVERI OSPEDALIERI IN PIEMONTE NEL 2003 I RICOVERI OSPEDALIERI IN PIEMONTE NEL 2003 figure Figura 1: Aziende Sanitarie Locali e Distretti della Regione Piemonte* ASL 1-4 TORINO ASL 5 COLLEGNO 1 Collegno 2 Rivoli 3 Orbassano 4 Giaveno 5 Susa

Dettagli

OCP - REPORT STATISTICO 2012 CINEMA IN PIEMONTE

OCP - REPORT STATISTICO 2012 CINEMA IN PIEMONTE BIGLIETTI VENDUTI NELLE SALE CINEMATOGRAFICHE A TORINO (2010-2012) Variazione % 2011-2010 2012-2011 Gennaio 487.465 493.952 342.034 1,3-30,8 Febbraio 331.780 275.591 259.497-16,9-5,8 Marzo 346.760 240.747

Dettagli

POLITICHE DELLA REGIONE LIGURIA PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI CORRELATE ALL ASSISTENZA

POLITICHE DELLA REGIONE LIGURIA PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI CORRELATE ALL ASSISTENZA POLITICHE DELLA REGIONE LIGURIA PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI CORRELATE ALL ASSISTENZA LA RIORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ DI PREVENZIONE E CONTROLLO Roberto Carloni Rapporto regionale sulle infezioni

Dettagli

3a) DRG LEA Non Chirurgici per Residenza, DRG e Struttura - Anno 2012 ( con Mobilità Passiva anno 2011)

3a) DRG LEA Non Chirurgici per Residenza, DRG e Struttura - Anno 2012 ( con Mobilità Passiva anno 2011) 3a) DRG LEA Non Chirurgici per Residenza, DRG e Struttura - Anno 2012 ( con Mobilità Passiva anno ) 013 sclerosi multipla e atassia cerebellare 904 010904 00 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA Presidio

Dettagli

Colonna Pr.Osp.Unif.Asl1 Plesso 1 - Venosa - Drg Chirurgici. Indice di Rotazione. Degenza Media.

Colonna Pr.Osp.Unif.Asl1 Plesso 1 - Venosa - Drg Chirurgici. Indice di Rotazione. Degenza Media. PERIODO SELEZIONATO: ANNO 26 -set-7 Colonna 1 2 3 4 5 6 7 8 9 1 Pr.Osp.Unif.Asl1 Plesso 1 - Venosa - gg. CHIRURGIA GENERALE 22 1.433 414 6.651 636 6,1 65,1 1, 82,8 44 2.618.551 GERIATRIA 6 461 67 1.65

Dettagli

ELENCO FARMACI CON LIMITAZIONE DI PRESCRIZIONE (REGISTRO WEB ATTIVO)

ELENCO FARMACI CON LIMITAZIONE DI PRESCRIZIONE (REGISTRO WEB ATTIVO) ELENCO FARMACI CON LIMITAZIONE DI PRESCRIZIONE (REGISTRO WEB ATTIVO) FARMACO CLASSE PATOLOGIA BENLYSTA H OSP LUPUS ERITEMATOSO SISTEMICO CAPRELSA H CARCINOMA MIDOLLARE DELLA TIROIDE BRONCOPNEUMOPATIA CRONICA

Dettagli

MESOTELIOMA MALIGNO PERITONEALE Regione Piemonte,

MESOTELIOMA MALIGNO PERITONEALE Regione Piemonte, MESOTELIOMA MALIGNO PERITONEALE Regione Piemonte, 1990-2012 Mesotelioma maligno peritoneale. Numero di casi osservati, tassi di incidenza standardizzati ( per 100,000 per anno; standard: popolazione italiana,

Dettagli

INTEGRAZIONE delladgr del 19novembre 2014 ALLEGATO 1

INTEGRAZIONE delladgr del 19novembre 2014 ALLEGATO 1 INTEGRAZIONE delladgr 1 600 del 19novembre 2014 ALLEGATO 1 1 Sommar io Introduzione...3 1 Considerazioni generali...3 1.1 Il Percorso di assegnazione dei Posti Letto ospedalieri...3 1.2 Il percorso per

Dettagli

Enterobatteri produttori di carbapenemasi: è possibile un controllo? L esempio della Regione Emilia-Romagna

Enterobatteri produttori di carbapenemasi: è possibile un controllo? L esempio della Regione Emilia-Romagna Enterobatteri produttori di carbapenemasi: è possibile un controllo? L esempio della Regione Emilia-Romagna Carlo Gagliotti - ASSR Emilia-Romagna SIMPIOS - Rimini 9 maggio 2016 Perché intervenire sugli

Dettagli

REGIONE PIEMONTE: Sportelli ASL per la dichiarazione di volontà

REGIONE PIEMONTE: Sportelli ASL per la dichiarazione di volontà TO1 Sede Legale: Via San Secondo 29 10128 Torino Tel. Centralino: 011.5661566 TO2 Sede Legale: Corso Svizzera 164 10149 Torino Tel. Centralino: 011.4393111 asl 1 - asl2 asl 3 asl 4 Medicina Legale Via

Dettagli

ELENCO U.R.P. PIEMONTE

ELENCO U.R.P. PIEMONTE ELENCO U.R.P. PIEMONTE Alessandria: Città Indirizzo N. Telefono Email Fax Quando Alessandria Via Venezia, 6 - primo piano 800.200330 0131.306719 urp@aslal.it Da lunedì a Acqui Terme Casale Monferrato Novi

Dettagli

Allegato n. 13 PIANO LOCALE DELLA PREVENZIONE Attività ASL AL

Allegato n. 13 PIANO LOCALE DELLA PREVENZIONE Attività ASL AL Allegato n. 13 PIANO LOCALE DELLA PREVENZIONE Attività ASL AL - 2017 Igea, la Dea della Salute Progr. 8 - Prevenzione e controllo delle malattie trasmissibili Rischio Infettivo ASL AL Azione 8.1.1 Sviluppo

Dettagli

ELENCO FARMACI CON LIMITAZIONE DI PRESCRIZIONE (REGISTRO WEB ATTIVO)

ELENCO FARMACI CON LIMITAZIONE DI PRESCRIZIONE (REGISTRO WEB ATTIVO) ELENCO FARMACI CON LIMITAZIONE DI PRESCRIZIONE (REGISTRO WEB ATTIVO) FARMACO CLASSE PATOLOGIA BENLYSTA H OSP LUPUS ERITEMATOSO SISTEMICO CAPRELSA H CARCINOMA MIDOLLARE DELLA TIROIDE BRONCOPNEUMOPATIA CRONICA

Dettagli

I PROGRAMMI PER IL CONTROLLO DELLE IOS ED IL BUON USO DEGLI ANTIBIOTICI: UNO STATO, MOLTE REGIONI

I PROGRAMMI PER IL CONTROLLO DELLE IOS ED IL BUON USO DEGLI ANTIBIOTICI: UNO STATO, MOLTE REGIONI I PROGRAMMI PER IL CONTROLLO DELLE IOS ED IL BUON USO DEGLI ANTIBIOTICI: UNO STATO, MOLTE REGIONI Polo Ospedaliero Interaziendale Trapianti (Dipartimento POIT): 4 anni di sorveglianza degli Alert Organism

Dettagli

I dati epidemiologici del network Micronet su Klebsiella pneumoniae resistente ai carbapenemi

I dati epidemiologici del network Micronet su Klebsiella pneumoniae resistente ai carbapenemi I dati epidemiologici del network Micronet su Klebsiella pneumoniae resistente ai carbapenemi Paolo Fortunato D Ancona Annamaria Sisto Centro Nazionale di Epidemiologia Sorveglianza e promozione della

Dettagli

REGIONE PIEMONTE: Sportelli ASL per la dichiarazione di volontà

REGIONE PIEMONTE: Sportelli ASL per la dichiarazione di volontà TO1 Sede Legale: Via San Secondo 29 10128 Torino Tel. Centralino: 011.5661566 TO2 Sede Legale: Corso Svizzera 164 10149 Torino Tel. Centralino: 011.4393111 asl 1 - asl2 asl 3 asl 4 Medicina Legale Via

Dettagli

Aspetti metodologici per la revisione della rete ospedaliera in Piemonte ( DGR e 1-924) Ragnar Gullstrand IRES

Aspetti metodologici per la revisione della rete ospedaliera in Piemonte ( DGR e 1-924) Ragnar Gullstrand IRES Aspetti metodologici per la revisione della rete ospedaliera in Piemonte ( DGR 1-600 e 1-924) Ragnar Gullstrand IRES Torino 25 marzo 2015 Aspetti significativi Tendenze a medio - lungo termine Risorse

Dettagli

I Centri per il Trattamento del Tabagismo in Piemonte aggiornati a marzo 2010

I Centri per il Trattamento del Tabagismo in Piemonte aggiornati a marzo 2010 I Centri per il Trattamento del Tabagismo in Piemonte aggiornati a marzo 2010 Torino Ospedale Martini, ASL TO1 Via Tofane 71, Torino Apertura: lunedì e mercoledì dalle 14 alle 16 Per un appuntamento: 011

Dettagli

TAV MOVIMENTO DEGLI OSPITI NEI PRINCIPALI ISTITUTI DI RIPOSO

TAV MOVIMENTO DEGLI OSPITI NEI PRINCIPALI ISTITUTI DI RIPOSO Biella - Annuario Statistico 3 - Sanità e Assistenza TAV. 3.1 - MALATTIE INFETTIVE - NOTIFICHE PERVENUTE AL SERVIZIO DI IGIENE E SANITA' PUBBLICA RELATIVE A PERSONE RESIDENTI A BIELLA AL MOMENTO DELLA

Dettagli

SORVEGLIANZA E CONTROLLO DELLE INFEZIONI CORRELATE ALL ASSISTENZA IN REGIONE LIGURIA. Camilla Sticchi. Genova, 24 febbraio 2015

SORVEGLIANZA E CONTROLLO DELLE INFEZIONI CORRELATE ALL ASSISTENZA IN REGIONE LIGURIA. Camilla Sticchi. Genova, 24 febbraio 2015 SORVEGLIANZA E CONTROLLO DELLE INFEZIONI CORRELATE ALL ASSISTENZA IN REGIONE LIGURIA Camilla Sticchi Genova, 24 febbraio 2015 STRUMENTI SISTEMI DI SORVEGLIANZA Sperimentazione e messa a regime di un network

Dettagli

PARTECIPANTI. Associazioni ANED Cittadinanza attiva AIDO FIR. Sanitari Nefrologi Infermieri Dietologi Dietiste Psicologi

PARTECIPANTI. Associazioni ANED Cittadinanza attiva AIDO FIR. Sanitari Nefrologi Infermieri Dietologi Dietiste Psicologi Sanitari Nefrologi Infermieri Dietologi Dietiste Psicologi PARTECIPANTI Associazioni ANED Cittadinanza attiva AIDO FIR Amministratori Assessorato Direzioni Generali Aziende Farmaceutiche Elettromedicali

Dettagli

Dati statistici sulle ASL della provincia di Vicenza - Anno 2006.

Dati statistici sulle ASL della provincia di Vicenza - Anno 2006. Dati statistici sulle ASL della provincia di Vicenza - Anno 2006. 103 - BASSANO DEL 104 - THIENE GRAPPA 105 - ARZIGNANO 106 - VICENZA POPOLAZIONE RESIDENTE Popolazione Infantile (0-13 anni) 25.300 25.848

Dettagli

IL SISTEMA DI SORVEGLIANZA DELLA REGIONE VENETO Progetto SISIOV -RISULTATI-

IL SISTEMA DI SORVEGLIANZA DELLA REGIONE VENETO Progetto SISIOV -RISULTATI- Venezia-Mestre, 5 marzo 2004 Assessorato alla Politiche Sanitarie IL SISTEMA DI SORVEGLIANZA DELLA REGIONE VENETO Progetto SISIOV -RISULTATI- Sistema Integrato di Sorveglianza delle Infezioni Ospedaliere

Dettagli

Epidemiologia degli Ospedali veneziani ed efficacia delle misure di contenimento

Epidemiologia degli Ospedali veneziani ed efficacia delle misure di contenimento Epidemiologia degli Ospedali veneziani ed efficacia delle misure di contenimento Onofrio Lamanna 2 Congresso Triveneto di malattie infettive e microbiologia clinica I batteri MDR: problema alla base della

Dettagli

REVISIONE RETE OSPEDALIERA - proposte ASR/Federazioni ( )

REVISIONE RETE OSPEDALIERA - proposte ASR/Federazioni ( ) REVISIONE RETE OSPEDALIERA - proposte ASR/Federazioni (05.12.2012) Area sovrazonale Federazione 1 - Torino sud est (non pervenuta come Area sovrazonale) Ospedale Valdese ASL TO 1 Strutture e Servizi attualmente

Dettagli

TO , , , ,56 TO , , , ,54 TO , , ,45 27.

TO , , , ,56 TO , , , ,54 TO , , ,45 27. + 1 COMUNE DI TORINO TO 26 461.791,10 468.717,97 491.535,17 491.535,17 2 C.I.S.A.P. CONSORZIO INTERCOMUNALE SERVIZI ALLA PERSONA - GRUGLIASCO TO 7 126.326,40 128.221,30 128.221,30 128.221,30 3 ASSISTENZIALE

Dettagli

ELENCO FARMACI CON LIMITAZIONE DI PRESCRIZIONE (REGISTRO WEB)

ELENCO FARMACI CON LIMITAZIONE DI PRESCRIZIONE (REGISTRO WEB) ELENCO FARMACI CON LIMITAZIONE DI PRESCRIZIONE (REGISTRO WEB) FARMACO CLASSE BENLYSTA H OSP LUPUS ERITEMATOSO SISTEMICO CAPRELSA H DAXAS A PT-PHT CARCINOMA MIDOLLARE DELLA TIROIDE BRONCOPNEUMOPATIA CRONICA

Dettagli

PIEMONTE 105 DON BOSCO ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI E AGRARIO 106 SANT'ANNA LICEO SCIENTIFICO 107 SS.ANNUNZIATA LICEO SCIENZE SOCIALI

PIEMONTE 105 DON BOSCO ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI E AGRARIO 106 SANT'ANNA LICEO SCIENTIFICO 107 SS.ANNUNZIATA LICEO SCIENZE SOCIALI PIEMONTE IN GRASSETTO LE PRIME 10 PER RANKING EFFETTO SCUOLA Posizioni guadagnate (+) o perse ( ) a causa di: DENOMINAZIONE TIPO DI SCUOLA ENTE PROV. COMUNE 101 G. FAUSER ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Statale

Dettagli

Andrea Orsi Dipartimento di Scienze della Salute (DiSSal), Università di Genova IRCCS AOU San Martino - IST, Genova

Andrea Orsi Dipartimento di Scienze della Salute (DiSSal), Università di Genova IRCCS AOU San Martino - IST, Genova Andrea Orsi Dipartimento di Scienze della Salute (DiSSal), Università di Genova IRCCS AOU San Martino - IST, Genova Dichiarazione Conflitto di Interessi Dott. Andrea Orsi Ricercatore a tempo determinato

Dettagli

Programma attuativo dell'addendum al piano di rientro. Riorganizzazione della rete dei laboratori di emodinamica.

Programma attuativo dell'addendum al piano di rientro. Riorganizzazione della rete dei laboratori di emodinamica. REGIONE PIEMONTE BU3 17/01/2013 Deliberazione della Giunta Regionale 28 dicembre 2012, n. 26-5149 Programma attuativo dell'addendum al piano di rientro. Riorganizzazione della rete dei laboratori di emodinamica.

Dettagli

Posti letto per tipo di disciplina negli ospedali a gestione diretta della provincia di Vicenza. Anni 2011 2013.

Posti letto per tipo di disciplina negli ospedali a gestione diretta della provincia di Vicenza. Anni 2011 2013. Posti letto per tipo di disciplina negli ospedali a gestione diretta della provincia di Vicenza. Anni 2011 2013. Anno 2011 2012 2013 104 ULSS 4 Alto Vicentino 105 ULSS 5 Arzignano 106 ULSS 6 Vicenza Acuti

Dettagli

SOSTEGNO ALL'INCLUSIONE ATTIVA

SOSTEGNO ALL'INCLUSIONE ATTIVA SOSTEGNO ALL'INCLUSIONE ATTIVA le prime evidenze empiriche sull'avvio della misura in Regione Piemonte 27 febbraio 2017 1 L'avvio della misura Con il Decreto interministeriale del 26 maggio 2016 (pubblicato

Dettagli

Report annuale Arresti Cardiaci Regione Piemonte

Report annuale Arresti Cardiaci Regione Piemonte Report annuale Arresti Cardiaci - Versione.5. Dati aggiornati al 9//5 Eventi AC documentati 7 (3 -.) Pazienti con AC 53 Ricoveri Ordinari 33. Incidenza eventi, Incid. regionale di riferimento, Mortalità

Dettagli

Cluster S.Luigi, Rivoli, Martini, Pinerolo, Susa (Mauriziano)

Cluster S.Luigi, Rivoli, Martini, Pinerolo, Susa (Mauriziano) Ricoveri e interventi per neoplasie. Metodologia: Sono state valutate le tabelle Ricovero medico chirurgico di pazienti affetti da neoplasie, anno 2009, per polo, ASL/ASO, Istituto e tipo di tumore. CPO

Dettagli

Flu News - vaccinazioni Piemonte 1

Flu News - vaccinazioni Piemonte 1 Servizio di riferimento Regionale di Epidemiologia per la sorveglianza, la prevenzione e il controllo delle Malattie Infettive SeREMI Servizio Regionale Epidemiologia Malattie Infettive Servizio Sovrazonale

Dettagli

Azienda Sanitaria Provinciale

Azienda Sanitaria Provinciale Azienda Sanitaria Provinciale MESSINA STABILIMENTI OSPEDALIERI 1 Semestre 2015 Azienda Sanitaria Provinciale MESSINA STABILIMENTO BARCELLONA P.G. 1 Semestre 2015 STABILIMENTO OSPEDALIERO DI BARCELLONA

Dettagli

A relazione dell'assessore Cavallera:

A relazione dell'assessore Cavallera: REGIONE PIEMONTE BU24S1 12/06/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 12 maggio 2014, n. 28-7588 Azione 14.1.1 "Ridefinizione della rete ospedaliera per acuti e per post-acuti" di cui ai Programmi Operativi

Dettagli

Premesso che: Preso atto che:

Premesso che: Preso atto che: REGIONE PIEMONTE BU13S1 30/03/2017 Codice A1507A D.D. 15 febbraio 2017, n. 111 Fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli. DL 102/2013 convertito, con modificazioni, dalla L 124/2013. Decreto interministeriale

Dettagli

Orario visite parenti e conoscenti Orario colloqui con i medici

Orario visite parenti e conoscenti Orario colloqui con i medici Orario visite parenti e conoscenti Orario colloqui con i medici Le visite di parenti, amici e conoscenti La visita di parenti, di amici e conoscenti, è di sostegno alla persona che è ricoverata in ospedale.

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO TUTELA SALUTE MENTALE PATOLOGIA DELLE DIPENDENZE TOSSICOLOGIA CLINICA E FORENSE:

GRUPPO DI LAVORO TUTELA SALUTE MENTALE PATOLOGIA DELLE DIPENDENZE TOSSICOLOGIA CLINICA E FORENSE: Agenzia Regionale per i Servizi Sanitari Ente strumentale della Regione Piemonte istituito con L.R. n. 10 del 16.03.1998 GRUPPO DI LAVORO TUTELA SALUTE MENTALE PATOLOGIA DELLE DIPENDENZE TOSSICOLOGIA CLINICA

Dettagli

UK NEQAS MEETING. Raffaela Mazzone Emanuela Ricotti S.S. Ematologia e Coagulazione Dipartimento di Diagnostica PP.OO. O.I.R.M. S.

UK NEQAS MEETING. Raffaela Mazzone Emanuela Ricotti S.S. Ematologia e Coagulazione Dipartimento di Diagnostica PP.OO. O.I.R.M. S. UK NEQAS MEETING Raffaela Mazzone Emanuela Ricotti S.S. Ematologia e Coagulazione Dipartimento di Diagnostica PP.OO. O.I.R.M. S.ANNA Torino Milano, 15 novembre 2012 La leucemia e e la neoplasia piu frequente

Dettagli

ELENCO FARMACI CON LIMITAZIONE DI PRESCRIZIONE (REGISTRO WEB)

ELENCO FARMACI CON LIMITAZIONE DI PRESCRIZIONE (REGISTRO WEB) ELENCO FARMACI CON LIMITAZIONE DI PRESCRIZIONE (REGISTRO WEB) FARMACO CLASSE PATOLOGIA AVASTIN L. 648/96 H OSP DEGENERAZIONE MACULARE NEOVASCOLARE ESSUDATIVA CORRELATA ALL ETA BENLYSTA H OSP LUPUS ERITEMATOSO

Dettagli

La realtà piemontese. Carla M. Zotti Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche. Università di Torino

La realtà piemontese. Carla M. Zotti Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche. Università di Torino La realtà piemontese Carla M. Zotti Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche. Università di Torino ITALIANI STRANIERI 4 focolai in ambito scolastico; 56 casi in focolai epidemici;

Dettagli

Orario visite parenti e conoscenti Orario colloqui con i medici

Orario visite parenti e conoscenti Orario colloqui con i medici Orario visite parenti e conoscenti Orario colloqui con i medici Le visite di parenti, amici e conoscenti La visita di parenti, di amici e conoscenti, è di sostegno alla persona che è ricoverata in ospedale.

Dettagli

ELABORAZIONI: CPO - SCDU EPIDEMIOLOGIA DEI TUMORI (Università Piemonte Orientale, CPO-Piemonte e ASO Maggiore della Carità

ELABORAZIONI: CPO - SCDU EPIDEMIOLOGIA DEI TUMORI (Università Piemonte Orientale, CPO-Piemonte e ASO Maggiore della Carità TABELLA 1A. RICOVERI ONCOLOGICI IN PIEMONTE PER NEOPLASIA (ESCLUSI I TUMORI BENIGNI EXTRACRANICI) E REGIME DI RICOVERO. RESIDENTI IN PIEMONTE, 2006. (DM=DEGENZA MEDIA; GG=GIORNATE DI DEGENZA). REGIONE

Dettagli

Esperienza di un programma di stewardship antimicrobica nel Policlinico S.Orsola Malpighi

Esperienza di un programma di stewardship antimicrobica nel Policlinico S.Orsola Malpighi Esperienza di un programma di stewardship antimicrobica nel Policlinico S.Orsola Malpighi Marta Morotti Farmacia Clinica SiFaCT 1 Congresso Nazionale Milano, 13-14 settembre 2013 Agenda Contesto: il Policlinico

Dettagli

A ress. Agenzia Regionale per i Servizi Sanitari. Ente strumentale della Regione Piemonte istituito con L.R. n. 10 del

A ress. Agenzia Regionale per i Servizi Sanitari. Ente strumentale della Regione Piemonte istituito con L.R. n. 10 del Regione Piemonte A ress Agenzia Regionale per i Servizi Sanitari Ente strumentale della Regione Piemonte istituito con L.R. n. 10 del 16.03.1998 Sede legale Corso Palestro, 3 10122 TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

La Rete Nazionale Trapianti

La Rete Nazionale Trapianti La Rete Nazionale Trapianti Dott.ssa Anna Guermani LEGGE n 91 del 1 aprile 1999 Disposizioni in materia di prelievi e di trapianti di organi e di tessuti DGR n. 39-9947 del 14.7.2003 Individuazione della

Dettagli

Regione Piemonte - Val d Aosta. Resoconto CRRT Anno Coordinamento Regionale Trapianti

Regione Piemonte - Val d Aosta. Resoconto CRRT Anno Coordinamento Regionale Trapianti Regione Piemonte Val d Aosta Resoconto CRRT Anno 00 Coordinamento Regionale Trapianti Indice pag. 3 Presentazione Donazione d organo: pag. 5 Donatori d organo segnalati pag. 6 Donatori d organo per milione

Dettagli

MACCHI - VARESE - ATTIVITA'

MACCHI - VARESE - ATTIVITA' MACCHI - VARESE - ATTIVITA' Descrizione Struttura Indirizzo Città Ricoveri Day hospital BIC MAC Accessi PS Visite Prestazioni Laboratorio Radiologia Prelievi Presidio di Varese - Ospedale Di Circolo Varese

Dettagli

Dati microbiologici I semestre Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi

Dati microbiologici I semestre Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi Dati microbiologici I semestre 2016 Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi AREA CHIRURGICA Dott. Simone Ambretti U.O.Microbiologia simone.ambretti@aosp.bo.it Come interpretare i dati TIPI DI TABELLE 1.

Dettagli

Dati microbiologici I semestre Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi AREA PEDIATRICA

Dati microbiologici I semestre Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi AREA PEDIATRICA Dati microbiologici I semestre 2015 Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi AREA PEDIATRICA Dott. Simone Ambretti U.O.Microbiologia simone.ambretti@aosp.bo.it Come interpretare i dati 2 TIPI DI TABELLE 1.

Dettagli

TABELLA ALLEGATA. Padova - Reggio Calabria

TABELLA ALLEGATA. Padova - Reggio Calabria TABELLA ALLEGATA Padova - Reggio Calabria P A D O V A Borse 1997/98 Borse riservate a cittadini Allergologia ed immunologia clinica 2 Anatomia patologica 3 Anestesia e rianimazione 16 Cardiochirurgia 2

Dettagli

Ospedale Castellaneta (di base)

Ospedale Castellaneta (di base) Ospedale Castellaneta (di base) Disciplina P.L. HSP 1-1-10 Cardiologia 12 (10+2) Ematologia Malattie Endocrine Geriatria Malattie Infettive Medicina Interna 32 (29+3) Nefrologia Neurologia Gastroenterologia

Dettagli

Ottobre Controllo degli enterobatteri produttori di carbapenemasi in ambito territoriale, Ottobre 2011

Ottobre Controllo degli enterobatteri produttori di carbapenemasi in ambito territoriale, Ottobre 2011 Indicazioni pratiche per la sorveglianza e il controllo degli enterobatteri produttori di carbapenemasi in Sanità Pubblica e nel territorio: strutture socio-sanitarie, residenze private Ottobre 2011 1

Dettagli

TIPO DI NEOPLASIA O CAUSA REGIME DI RICOVERO: DAY HOSPITAL RIC. ORDINARIO

TIPO DI NEOPLASIA O CAUSA REGIME DI RICOVERO: DAY HOSPITAL RIC. ORDINARIO TABELLA 1A. RICOVERI ONCOLOGICI IN PIEMONTE PER NEOPLASIA (ESCLUSI I TUMORI BENIGNI EXTRACRANICI) E REGIME DI RICOVERO. RESIDENTI IN PIEMONTE, 2008. (DM=DEGENZA MEDIA; GG=GIORNATE DI DEGENZA). REGIONE

Dettagli

Infezioni ospedaliere? Circolare Ministeriale 52/85

Infezioni ospedaliere? Circolare Ministeriale 52/85 Infezioni ospedaliere? Circolare Ministeriale 52/85 Infezioni di pazienti ospedalizzati, non presenti né in incubazione al momento dell'ingresso in ospedale, comprese le infezioni successive alla dimissione,

Dettagli

Rete EMErgenza INTERAZIONE SISTEMA ed OSPEDALI

Rete EMErgenza INTERAZIONE SISTEMA ed OSPEDALI Rete EMErgenza INTERAZIONE SISTEMA 1 1 8 ed OSPEDALI le OPPORTUNITA e le POTENZIALITA Dipartimento Interaziendale Emergenza Sanitaria Territoriale 118 Rete EMErgenza: L applicazione informatica R EME consente:

Dettagli

Epidemiologia isolamenti batteri e miceti e sorveglianza antibiotico-resistenza. ANNO 2013 TOTALE POLICLINICO Azienda Ospedaliera S.

Epidemiologia isolamenti batteri e miceti e sorveglianza antibiotico-resistenza. ANNO 2013 TOTALE POLICLINICO Azienda Ospedaliera S. Epidemiologia isolamenti batteri e miceti e sorveglianza antibiotico-resistenza ANNO 2013 TOTALE POLICLINICO Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi Dott. Simone Ambretti U.O.Microbiologia simone.ambretti@aosp.bo.it

Dettagli

PRESIDIO OSPEDALIERO RIUNITO SAN GIOVANNI BOSCO

PRESIDIO OSPEDALIERO RIUNITO SAN GIOVANNI BOSCO DH DS DH DH DS Medicina e Chirurgia d'accettazione e d'urgenza 8 0 0 8 Neonatologia e nido 6 0 0 6 Medicina Generale e Lungodegenza * 51 1 0 52 Neurotraumatologia 4 0 0 4 Cardiologia 12 0 0 12 UTIC 6 0

Dettagli

EVENTO: Martedì Salute - 1 ciclo salute 2017 Sab 01 Apr Mar 11 Apr 2017

EVENTO: Martedì Salute - 1 ciclo salute 2017 Sab 01 Apr Mar 11 Apr 2017 EVENTO: Martedì Salute - 1 ciclo salute 2017 Sab 01 Apr 2017 - Mar 11 Apr 2017 Luogo: GAM - Galleria d Arte Moderna Orari: 10:00 Persona di contatto: Carola BRION Sito web: http://www.educazioneprevenzionesalute.it

Dettagli

Dati microbiologici I semestre Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi AREA INTERNISTICA

Dati microbiologici I semestre Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi AREA INTERNISTICA Dati microbiologici I semestre 2015 Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi AREA INTERNISTICA Dott. Simone Ambretti U.O.Microbiologia simone.ambretti@aosp.bo.it Come interpretare i dati TIPI DI TABELLE 1.

Dettagli

Distribuzione geografica dei casi gravi di sindrome del tunnel carpale in Piemonte

Distribuzione geografica dei casi gravi di sindrome del tunnel carpale in Piemonte hanno collaborato Distribuzione geografica dei casi gravi di sindrome del tunnel carpale in Piemonte Antonella Bena Torino, 26 settembre 26 Antonella Bena - Epidemiologia Carlo Mamo Epidemiologia Oscar

Dettagli

Utilizzo Razionale dell Energia nelle Strutture Ospedaliere

Utilizzo Razionale dell Energia nelle Strutture Ospedaliere Torino 30-05-2014 Utilizzo Razionale dell Energia nelle Strutture Ospedaliere Il Database Edilizia Sanitaria (D.E.S) : funzioni e potenzialità per il monitoraggio dei presidi ospedalieri Carla Jachino

Dettagli

Figura 1a: Nuove Aziende Sanitarie Locali della Regione Piemonte

Figura 1a: Nuove Aziende Sanitarie Locali della Regione Piemonte Figura 1a: Nuove Aziende Sanitarie Locali della Regione Piemonte TO 1-2 TO3 - Area Metropolitana Nord TO3 - Area Metropolitana Centro TO3 - Area Metropolitana Sud TO3 - Val Susa Val Sangone TO3 - Pinerolese

Dettagli

Capitolo 5 Le malattie professionali

Capitolo 5 Le malattie professionali Capitolo 5 Le malattie professionali Il raggiungimento della completezza delle informazioni e la qualità dei dati nel campo delle malattie professionali incontra alcuni ostacoli, legati in parte al processo

Dettagli

Epidemiologia isolamenti batteri e miceti e sorveglianza antibiotico-resistenze. II trimestre Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi AREA CRITICA

Epidemiologia isolamenti batteri e miceti e sorveglianza antibiotico-resistenze. II trimestre Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi AREA CRITICA Epidemiologia isolamenti batteri e miceti e sorveglianza antibiotico-resistenze II trimestre 2012 Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi AREA CRITICA Dott. Simone Ambretti U.O.Microbiologia simone.ambretti@aosp.bo.it

Dettagli

STABILIMENTO REPARTO %FERIE%MALATTIA% ASSENZE%PRESENZE PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI ,73 77,27 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI

STABILIMENTO REPARTO %FERIE%MALATTIA% ASSENZE%PRESENZE PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI ,73 77,27 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI STABILIMENTO REPARTO %FERIE%MALATTIA% ASSENZE%PRESENZE PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 20 0 22,73 77,27 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 8,57 8,57 19,28 80,72 PRESIDIO BORRI VARESE

Dettagli

IL MERCATO DEL LAVORO IN PROVINCIA DI ALESSANDRIA NEL 2006

IL MERCATO DEL LAVORO IN PROVINCIA DI ALESSANDRIA NEL 2006 IL MERCATO DEL LAVORO IN PROVINCIA DI ALESSANDRIA NEL 2006 NOVEMBRE 2007 Direzione Istruzione, Formazione Professionale e Lavoro IL MERCATO DEL LAVORO IN PROVINCIA DI ALESSANDRIA NEL 2006 NOVEMBRE 2007

Dettagli

SOMMARIO. PROSPETTO RIASSUNTIVO POSTI LETTO MEDI E INDICATORI D'ATTIVITA DELLE AZIENDE (rif. 352) p. 3

SOMMARIO. PROSPETTO RIASSUNTIVO POSTI LETTO MEDI E INDICATORI D'ATTIVITA DELLE AZIENDE (rif. 352) p. 3 PREMESSA Nel presente volume sono raccolte le elaborazioni relative ai posti letto ed all attività delle strutture di ricovero pubbliche, equiparate e private accreditate liguri nell anno 2008. I dati

Dettagli

Dati microbiologici I semestre Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi

Dati microbiologici I semestre Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi Dati microbiologici I semestre 2016 Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi AREA CRITICA Dott. Simone Ambretti U.O.Microbiologia simone.ambretti@aosp.bo.it Come interpretare i dati TIPI DI TABELLE 1. TABELLA

Dettagli

Infezioni ospedaliere e infezioni comunitarie da germi MDR: quali differenze. Come attuare la sorveglianza. Tiziana Quirino

Infezioni ospedaliere e infezioni comunitarie da germi MDR: quali differenze. Come attuare la sorveglianza. Tiziana Quirino Infezioni ospedaliere e infezioni comunitarie da germi MDR: quali differenze. Come attuare la sorveglianza. Tiziana Quirino Colonizzazione: presenza di un microrganismo in un ospite senza concomitanti

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA PLASTICO POLO UNICO OSPEDALIERO - UNIVERSITARIO

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA PLASTICO POLO UNICO OSPEDALIERO - UNIVERSITARIO AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA PLASTICO POLO UNICO OSPEDALIERO - UNIVERSITARIO PARTE UNIVERSITARIA PET-TC ALA DX Area PS II STECCA I STECCA ALA SIN CORPO CENTRALE ALA CORTA SILVESTRINI PARTE B PIASTRA

Dettagli

ELENCHI CENTRI DI RIFERIMENTO TORINO

ELENCHI CENTRI DI RIFERIMENTO TORINO ELENCHI CENTRI DI RIFERIMENTO TORINO Tumori della mammella Presidio Cottolengo ASL TO4 - Ospedale di Ivrea - centro sottoposto a monitoraggio per i prossimi 24 mesi ASL TO3 - Ospedale di Rivoli - centro

Dettagli

REGIONE PIEMONTE - BOLLETTINO UFFICIALE N. 51 DEL 23/12/10

REGIONE PIEMONTE - BOLLETTINO UFFICIALE N. 51 DEL 23/12/10 REGIONE PIEMONTE - BOLLETTINO UFFICIALE N. 51 DEL 23/12/10 Deliberazione della Giunta Regionale 30 novembre 2010, n. 32-1105 Controllo sugli atti delle AA.SS.RR.- l.r. 31/92 s.m.i. - DGR 18-23906 del 2.2.1998.

Dettagli

Dati microbiologici I semestre Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi AREA CRITICA

Dati microbiologici I semestre Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi AREA CRITICA Dati microbiologici I semestre 2015 Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi AREA CRITICA Dott. Simone Ambretti U.O.Microbiologia simone.ambretti@aosp.bo.it Come interpretare i dati TIPI DI TABELLE 1. TABELLA

Dettagli

INDIRIZZI DEI SERVIZI FARMACEUTICI DELLE AZIENDE SANITARIE LOCALI

INDIRIZZI DEI SERVIZI FARMACEUTICI DELLE AZIENDE SANITARIE LOCALI ASL INDIRIZZO SERVIZIO FARMACEUTICO TELEFONO FAX 1 TORINO Farmacia Ospedale Oftalmico 011-5666166/098/014 011-5666131 via Juvarra 19 10100 TORINO 2 TORINO Assistenza Farmaceutica Ospedaliera e 011-701690

Dettagli

Assessori Regionali alla Sanità delle Regioni a Statuto Ordinario e Speciale e delle Province Autonome di Trento e Bolzano PEC

Assessori Regionali alla Sanità delle Regioni a Statuto Ordinario e Speciale e delle Province Autonome di Trento e Bolzano PEC Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ PUBBLICA E DELL INNOVAZIONE DIREZIONE GENERALE DELLA PREVENZIONE Ufficio 05 Ex DGPREV Viale Giorgio Ribotta, 5-00144 Roma Oggetto: Circolare Sorveglianza,

Dettagli