L'ACCERTAMENTO DEL FUTURO : I RIFLESSI COMBINATI DEL NUOVO REDDITOMETRO, DEGLI STUDI DI SETTORE E DELLE COMUNICAZIONI ALL'ANAGRAFE TRIBUTARIA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L'ACCERTAMENTO DEL FUTURO : I RIFLESSI COMBINATI DEL NUOVO REDDITOMETRO, DEGLI STUDI DI SETTORE E DELLE COMUNICAZIONI ALL'ANAGRAFE TRIBUTARIA"

Transcript

1 L'ACCERTAMENTO DEL FUTURO : I RIFLESSI COMBINATI DEL NUOVO REDDITOMETRO, DEGLI STUDI DI SETTORE E DELLE COMUNICAZIONI ALL'ANAGRAFE TRIBUTARIA Premessa generale Dopo la presentazione del software Redditest l Amministrazione finanziaria ha pubblicato il decreto che completa lo strumento del nuovo redditometro. Lo strumento controllerà le dichiarazioni dei redditi a partire del periodo d imposta 2009 (UNICO 2010) e, come anticipato dal direttore delle Entrate, nei prossimi mesi verranno definite le liste selettive dei contribuenti evasori da sottoporre ad accertamento. Non si vuole entrare nel merito della questione morale dello strumento e nemmeno criticare o appoggiare tale iniziativa in un momento di profonda crisi economica e politica del Paese ma, partendo dai fatti, il Decreto in oggetto è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 4 gennaio 2013 ed individua gli elementi indicativi di capacità contributiva sulla base dei quali verrà effettuata la determinazione sintetica del reddito complessivo delle persone fisiche. Allegata al Decreto vi è la tabella A che comprende oltre 100 voci di spesa comprese in 11 macro-categorie ( spese per l acquisto di generi alimentari, bevande, abbigliamento e calzature, a spese contratte per imbarcazioni e gioielli, spese sostenute per le unità abitative (mutui passivi, spese condominiali, etc.), le spese per mobili, elettrodomestici e servizi per la casa, sanità, spese per comunicazioni e trasporti. Potranno essere presi a riferimento anche elementi di capacità contributiva diversi da quelli contenuti nella tabella A e il nuovo redditometro terrà conto inoltre degli investimenti e degli accumuli di risparmio formatisi nell anno. Il nuovo redditometro è determinato tenendo conto della spesa media per gruppi e categorie di consumi del nucleo familiare di appartenenza del contribuente ( dati ISTAT ) e,come previsto dalla normativa, il reddito complessivo sarò determinato sulla base delle seguenti voci: 1)spese risultanti dai dati disponibili o dall Anagrafe tributaria (esempio dati catastali, spesometro, informazioni finanziarie desunte dalla comunicazione degli estratti conti bancari, comunicazione dati IVA ai sensi del d.l , risparmi accumulati,comunicazione beni in godimento ai soci e familiari) ; 2)a quota parte della spesa media ISTAT riferita alla tipologia di nucleo familiare di appartenenza; 3)spese riferite ai beni e servizi di tabella A desunti da analisi e studi socio-economici; 4)quota relativa agli incrementi patrimoniali del contribuente imputabile al periodo d imposta, al netto dei disinvestimenti del periodo stesso e dei quattro precedenti; 5) della quota di risparmio formatasi nell anno. TABELLA CONFRONTO CON IL VECCHIO REDDITOMETRO PUNTI PRINCIPALI VECCHIO REDDITOMETRO NUOVO REDDITOMETRO QUANDO SI APPLICA L'ACCERTAMNETO IL REDDITO DEVE DISCOSTARSI DA QUELLO ACCERTATO PER ALMENO IL 25% E PER ALMENO DUE PERIODI D'IMPOSTA INCREMENTI PATRIMONIALI LA SPESE SI PRESUME EFFETTUATA PER QUOTE COSTANTI NELL'ANNO IN CUI E' STATA SOSTENUTA E NEI QUATTRO PRECEDENTI IL REDDITO DEVE DISCOSTARSI DA QUELLO ACCERTATO PER ALMENO IL 20% E PER UN SOLO PERIODO D'IMPOSTA SI TIENE CONTO DEGLI INVESTIMENTI NELL'ANNO AL NETTO DEI MUTUI,DEI FINANZIAMENTI E DEI DISINVESTIMENTI RELATIVI ALLO STESSO ANNO E AQUELLI DEI 4 ANNI PRECEDENTI

2 ONERI DEDUCIBILI ERANO INDEDUCIBILI SONO DEDUCIBILI DETRAZIONI IMPOSTA NON COMPETONO SONO DEDUCIBILI DAL REDDDITO INDICI VIGEVA IL D.M. DEL 1992 VIGE IL D.M. DEL ( VARIANO IN BASE AL NUCLEO FAMILIARE,ALL'AREA TERRITORIALE ACC.) TABELLA A, ALLEGATO 1 E TABELLA B. PROVA CONTRARIA IL CONTRIBUENTE PUO' DIMOSTRARE CHE IL MAGGIOR REDDITO DERIVA DA REDDITI ESENTI O DA REDDITI SOGGETTI A RITENUTA ALLA FONTE. IL CONTRIBUENTE PUO' DIMOSTRARE : -CHE LA SPESA E' STATA SOSTENUTA CON REDDITI DIVERSI,CON REDDITI ESENTI O SONO STATE SOSTENUTE DA SOGGETTI DIVERSI OVVERO PUO' DIMOSTRARE IL DIVERSO AMMONTARE DELLE SPESE SOSTENUTE. CONTRADDITTORIO NON PREVISTO OBBLIGATORIO PRIMA DI EMANARE L'ATTO DI ACCERTAMENTO COSA PREVEDE IL DECRETO MINISTERIALE DEL La spese media si calcola in base alla spesa media annuale desumibile dai dati ISTAT in base al nucleo familiare di appartenenza, secondo esiti di particolari studi e analisi economiche e secondo le informazioni presenti nell'anagrafe tributaria (Registro Automobilistico PRA,registri Immobiliari,dati bancari,elenchi clienti e fornitori,utenze, spesometro,contratti assicurazione,contratti per mutui,beni concessi in godimento ai soci,locazioni,aerei,barche ecc.). Sono da imputare al contribuente le spese effettuate dal coniuge e dai familiari fiscalmente a carico ; non sono imputabili al contribuente le spese riferite esclusivamente all'attività d'impresa o professionale mentre i beni promiscui rilevano per il costo indeducibile. PUNTI DA CONSIDERARE E ASPETTI CRITICI Tra i punti fondamentali da tenere in considerazione spiccano le seguenti considerazioni: 1)l accertamento sintetico basato sul redditometro,avrà una soglia di tolleranza del 20%; 2)le spese indicate nella tabella A sono considerate con il il valore più alto tra quello risultante dalle banche dati in possesso dell Anagrafe tributaria e quello imputato dai coefficienti statistici o da analisi e studi socio-economici; 3)il reddito accertabile è effettuato sommando le spese indicate in riferimento agli oneri indicati nella tabella A senza alcuna applicazione di coefficienti moltiplicativi come per il redditometro del passato; 4)un aspetto critico senza dubbio è il seguente :le spese rilevanti ai fini dell accertamento possono essere anche maggiori rispetto a quelle effettivamente sostenute in quanto l art. 3, comma 1, lettera a, del decreto ministeriale prevede che l Agenzia delle Entrate determini il reddito complessivo sulla base dell ammontare delle spese (anche diverse rispetto a quelle indicate nella tabella A ) che sono presenti nel Sistema informativo dell Anagrafe ovvero che la quota di spese attribuibili al contribuente in base alla media ISTAT sono da considerarsi per l ammontare più elevato tra quello disponibile o risultante dalle informazioni e quello determinato considerando la spesa media rilevata dai risultati dell indagine sui consumi dell Istituto Nazionale di Statistica o da analisi e studi socio economici ovvero di settore. Quindi un contribuente corre il rischio di vedersi

3 attribuire delle spese che potrebbe anche non aver sostenuto rendendo di fatto nello stesso tempo molto difficile provare la situazione oggettiva (esempio attribuzione spese per acquisto mobili e arredi senza che vi sia stato un acquisto in tal senso; ipotetiche spese inerenti ai mezzi di trasporto pubblici ecc.) Il contribuente dovrebbe essere infatti in grado di dimostrare tramite appositi documenti che ha speso e quindi essere in possesso degli scontrini, delle fatture e delle ricevute delle spese effettuate; 5)l Agenzia delle Entrate in presenza di scostamenti si avvarrà del contraddittorio con il contribuente che potrà dimostrare che le spese sono state realizzate con risparmi accumulati, sostenute da altri soggetti o con redditi esenti ovvero dimostrare il diverso ammontare delle spese sostenute rispetto a quelle attribuite ; 6)Concluso il contraddittorio sarà possibile accordarsi con il Fisco ovvero, in mancanza di accordo, procedere all emissione di un atto di accertamento impugnabile dal contribuente in Commissione Tributaria ; 7)Le prove diaboliche favoriscono la crescita di conflitti al fine di provare di non aver sostenuto direttamente le spese o di averle sostenute con redditi esenti o soggette a ritenuta alla fonte o di averle sostenute con redditi di pertinenza di altri periodi d imposta. LA TIPOLOGIA DELLE SPESE DA TENERE IN CONSIDERAZIONE Consumi Gruppo Consumi per generi alimentari, bevande, abbigliamento e calzature Tipologie di spese Alimenti e bevande Abbigliamento e calzature Mutuo Canone di locazione Fitto figurativo Abitazione Canone di leasing immobiliare Acqua e condominio Manutenzione ordinaria Intermediazioni immobiliari (compresi agenti immobiliari) Energia elettrica Combustibili ed energia Gas Riscaldamento centralizzato

4 Elettrodomestici e arredi Mobili, elettrodomestici e servizi per la casa Altri beni e servizi per la casa (biancheria, detersivi, pentole, lavanderia e riparazioni) Collaboratori domestici Sanità Medicinali e visite mediche Assicurazione R.C., incendio e furto per auto, moto, caravan, camper, minicar Bollo (auto, moto, caravan, camper, minicar) Assicurazione R.C., incendio e furto per natanti, imbarcazioni e aeromobili Trasporti Pezzi di ricambio, olio e lubrificanti, carburanti, manutenzione e riparazione di auto, moto, caravan, camper, minicar Pezzi di ricambio, olio e lubrificanti, carburanti, manutenzione, riparazione, ormeggio e rimessaggio di natanti ed imbarcazioni Pezzi di ricambio, olio e lubrificanti, carburanti, manutenzione e riparazione di aeromobili Tram, autobus, taxi e altri trasporti Canone di leasing o noleggio di mezzi di trasporto Acquisto apparecchi per telefonia Comunicazioni Spese telefono Istruzione Libri scolastici, tasse scolastiche, rette e simili per asili nido, scuole per l infanzia, primarie e secondarie, corsi di lingue straniere, università, tutoraggio, corsi di preparazione agli esami, scuole di specializzazione, master Soggiorni studio all estero

5 Canoni di locazione per studenti universitari Giochi e giocattoli, radio, televisione, hi-fi, computer, libri non scolastici, giornali e riviste, dischi, cancelleria, abbonamenti radio, televisione ed internet, lotto e lotterie, piante e fiori, riparazioni radio, televisore, computer Abbonamenti pay-tv Attività sportive, circoli culturali, circoli ricreativi, abbonamenti eventi Tempo libero,cultura e giochi sportivi e culturali Giochi on line Cavalli Animali domestici (comprese spese veterinarie) Assicurazioni danni, infortuni e malattia Contributi previdenziali obbligatori Barbiere, parrucchiere ed istituti di bellezza Prodotti per la cura della persona Centri benessere Altri beni e servizi Argenteria, gioielleria, bigiotteria e orologi Borse, valige ed altri effetti personali Onorari liberi professionisti Alberghi, pensioni e viaggi organizzati Pasti e consumazioni fuori casa Assegni periodici corrisposti al coniuge TABELLA DEGLI INVESTIMENTI DA CONSIDERARE TIPOLOGIA DEGLI INVESTIMENTI ELEMENTI DA CONSIDERARE

6 Immobili (fabbricati e terreni), meno ammontare totale del mutuo. Beni mobili registrati (autoveicoli,caravan,, meno il motoveicoli,minicar, natanti e imbarcazioni, finanziamento aeromobili) Polizze assicurative (investimento, previdenza, vita) Contributi previdenziali volontari Azioni, obbligazioni, conferimenti, finanziamenti, capitalizzazioni, quote di partecipazione, fondi d investimento derivati, certificati di deposito, pronti contro termine, buoni postali fruttiferi, conti di deposito vincolati, altri titoli di credito, altri prodotti finanziari, valuta estera, oro, numismatica, filatelia Oggetti d arte o antiquariato Manutenzione straordinaria delle unità abitative Donazioni ed erogazioni liberali N.B. Il totale delle voci di spesa determina un reddito complessivo che andrà confrontato con il reddito dichiarato dal contribuente nel modello Unico. ESEMPIO CONTRIBUENTE CHE HA DICHIARATO UN REDDITO DI EURO Totale reddito dalla somma delle spese scostamento reddito dichiarato (20% di ) Reddito minimo da dichiarare per non subire un accertamento NEL CASO DI SPECIE IL CONTRIBUENTE E' DA SOTTOPORRE AD ACCERTAMENTO

7 IL NUOVO REDDITOMETRO : ANALISI DELLO STRUMENTO, CONSIDERAZIONI E AUSPICI PER L'APPLICAZIONE PRATICA Il fenomeno dell'evasione fiscale rappresenta da molto tempo un aspetto critico di tutte le società moderne ed è inutile nascondere l'attualità e l'importanza di tale argomento in un periodo di crisi economica come quella in cui stiamo vivendo. La possibilità per il fisco di determinare sinteticamente il reddito di un contribuente sulla base del suo tenore di vita non è una novità ma è presente nel nostro ordinamento fin dal lontano 1974 (art.38 Dpr. n ). Il vecchio redditometro era oramai obsoleto, fondato su moltiplicatori discutibili e quindi si plaude alla sua sostituzione con un nuovo strumento di accertamento fondato su un principio equo difficilmente contestabile ovvero: più si spende più si guadagna. Dopo la presentazione del software Redditest l Amministrazione finanziaria ha pubblicato il decreto che completa lo strumento del nuovo redditometro e con il quale si controlleranno le dichiarazioni dei redditi a partire del periodo d imposta UNICO Nel clima elettorale il Redditometro ha destato un gran clamore e l Agenzia delle Entrate,con lo scopo di calmare le acque, è intervenuta con delle dichiarazioni. In prima battuta l Agenzia ha escluso dall applicazione del redditometro la categoria dei Pensionati e in seconda battuta ha dichiarato che gli Uffici non dovranno tenere conto di uno scostamento entro i 12 mila/anno tra reddito dichiarato e reddito accertato e che i risultati del nuovo redditometro non potranno avere efficacia retroattiva per poter giustificare i periodi ante Il Redditest è solo uno strumento di orientamento senza alcuna valenza pratica di difesa del contribuente in un ipotetico accertamento da redditometro (è quindi uno strumento che tende a favorire la compliance con il Contribuente ) ma,onde evitare fenomeni e comportamenti spiacevoli, deve essere chiarito che il redditometro si concentrerà sulle situazioni di evasione totale o pressoché totale, ossia su situazioni che vanno ben al di sopra dello scarto del 20% del reddito dichiarato. Senza voler entrare nei meccanismi di calcolo della stima del reddito accertato,argomentazioni che sicuramente si prestano a critiche ed osservazioni,l'aspetto più importante su cui occorre discutere è il meccanismo della prova contraria ad opera del Contribuente che non deve costituire una prova diabolica (come poter dimostrare nel migliore dei modi le spese sostenute tramite prestiti fatti da parenti o genitori o attraverso risparmi accumulati nel passato ecc.) al fine di rendere sempre più trasparente il rapporto tra contribuente e fisco. Il vero problema a cui tutti devono puntare è che Il redditometro deve essere uno strumento che, unitamente ad altri strumenti, orienti l attività di accertamento con lo scopo di combattere l evasione fiscale e favorire nello stesso tempo la crescita di una nuova cultura fiscale nella nostra società (deve essere però ben chiaro a tutti che tale strumento deve essere usato nel modo corretto e non deve perpetrare discriminazioni tra le varie categorie di Contribuenti). IL FUTURO DELL'ACCERTAMENTO: L'UTILIZZO COMBINATO DEL REDDITOMETRO,DEGLI STUDI DI SETTORE E DELLE COMUNICAZIONI ALL'ANAGRAFE TRIBUTARIA Non è da escludere che l'amministrazione finanziaria utilizzi sempre in modo maggiore una strategia fondata su diverse metodologie di accertamento ovvero : esaltare la non congruità da studi di settore potenziandola con elementi basati sullo strumento del redditometro. In effetti la non congruità da studi in presenza di specifici elementi di capacità contributiva potrebbe indurre il contribuente verso un possibile procedimento di adesione dell'accertamento ricevuto da parte dell'amministrazione. Attraverso lo studio di settore si selezionano i contribuenti e con il redditometro si rendono più forti le presunzioni

8 ( il redditometro è molto più difficile da contestare in giudizio rispetto allo strumento dello studio di settore). Il fisco potrebbe anche scegliere lo strumento specifico da applicare al Contribuente tenendo in considerazione quanto segue : il redditometro ha effetto sull'imposta IRPEF mentre lo studio di settore influenza anche altre imposte quali Iva, IRAP e contributi Previdenziali (applicare nel caso di specie lo strumento che permette un maggior incasso di imposte). TABELLA DI CONFRONTO TRA STUDI DI SETTORE E NUOVO REDDITOMETRO NORMA REDDITOMETRO ART.38 DPR STUDI DI SETTORE D.L REDDITI INTERESSATI REDDITO PERSONE FISICHE REDDITO IMPRESA E LAVORO AUTONOMO SOGGETTI INTERESSATI TUTTE LE PERSONE FISICHE IMPRENDITORI E LAVORATORI AUTONOMI O SOCIETA' CON VOLUME AFFARI FINO A 7,5 MILIONI DI EURO IMPOSTE INTERESSATE IRPEF E ADDIZIONALI IVA,IRPEF,IRES,IRAP, CONTRIBUTI VALORE PROBATORIO PRESUNZIONE LEGALE RELATIVA PRESUNZIONE SEMPLICE CONTRADDITTORIO OBBLIGATORIO : CON LO OBBLIGATORIO : CON LO SCOPO DI FAVORIRE SCOPO DI FAVORIRE L'ACCERTAMENTO CON L'ACCERTAMENTO CON ADESIONE E LA MEDIAZIONE ADESIONE E LA MEDIAZIONE TRIBUTARIA. TRIBUTARIA. CELESTE VIVENZI

Redditometro e dichiarazione dei redditi: riscontro e criticità operative.

Redditometro e dichiarazione dei redditi: riscontro e criticità operative. S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO NOVITÀ FISCALI E FOCUS FINALE SU MODELLI UNICO 2013 Redditometro e dichiarazione dei redditi: riscontro e criticità operative. ALESSANDRO CERATI 25 settembre

Dettagli

Circolare n. 4/2013 del 14 Gennaio 2013 Ai gentili Clienti loro sedi

Circolare n. 4/2013 del 14 Gennaio 2013 Ai gentili Clienti loro sedi Circolare n. 4/2013 del 14 Gennaio 2013 Ai gentili Clienti loro sedi OGGETTO: Redditometro: primi chiarimenti sulle modalità di applicazione Gentile Cliente, iniziano a pervenire i primi chiarimenti sull'applicazione

Dettagli

Il Ministro dell Economia e delle Finanze

Il Ministro dell Economia e delle Finanze Il Ministro dell Economia e delle Finanze Visti i commi quarto, quinto, sesto, settimo e ottavo dell articolo 38 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600, come sostituiti dall

Dettagli

COME M E F U F NZI Z ONA A I L L «NUOVO» REDDITOMETRO

COME M E F U F NZI Z ONA A I L L «NUOVO» REDDITOMETRO COME FUNZIONA IL COME FUNZIONA IL «NUOVO» REDDITOMETRO PERCHE REDDITOMETRO OGGI BUDGET SU ACCERTAMENTI INVIO DELLE LISTE AGLI UFFICI Circolare 18/E/2012 Avvio controlli DA COSA PARTIAMO NORMA BASE DM 24

Dettagli

REDDITOMETRO SCHEDA MONOGRAFICA TMG. Data aggiornamento scheda 15 gennaio 2013. Ultimi interventi normativi DM 24 dicembre 2012

REDDITOMETRO SCHEDA MONOGRAFICA TMG. Data aggiornamento scheda 15 gennaio 2013. Ultimi interventi normativi DM 24 dicembre 2012 SCHEDA MONOGRAFICA TMG REDDITOMETRO Data aggiornamento scheda 15 gennaio 2013 Redattore Davide David Ultimi interventi normativi DM 24 dicembre 2012 Con il DM 24.12.2012 (di seguito anche DM ) sono stati

Dettagli

NORMA DI RIFERIMENTO Articolo 38 DPR 600/1973 cosìcome modificato dal D.L. n. 78 del 2010

NORMA DI RIFERIMENTO Articolo 38 DPR 600/1973 cosìcome modificato dal D.L. n. 78 del 2010 Il nuovo redditometro Strumento di controllo ma soprattutto di compliance Parma, 6 dicembre Dario Deotto NORMA DI RIFERIMENTO Articolo 38 DPR 600/1973 cosìcome modificato dal D.L. n. 78 del 2010 Il reddito

Dettagli

REDDITEST: cerchiamo di fare chiarezza

REDDITEST: cerchiamo di fare chiarezza Carlin Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 olga.circolari@studiocla.it Dott. Filippo CARLIN Rag. Daniele LAURENTI Dott.

Dettagli

NORMA DI RIFERIMENTO Articolo 38 DPR 600/1973 così come modificato dal D.L. n. 78 del 2010

NORMA DI RIFERIMENTO Articolo 38 DPR 600/1973 così come modificato dal D.L. n. 78 del 2010 IL NUOVO REDDITOMETRO STRUMENTO DI CONTROLLO MA SOPRATTUTTO DI COMPLIANCE 1 NORMA DI RIFERIMENTO Articolo 38 DPR 600/1973 così come modificato dal D.L. n. 78 del 2010 Il reddito complessivo può essere

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI A CURA DEL SUPPORTO NORMATIVO SVILUPPO SOFTWARE WOLTERS KLUWER ITALIA

SCHEDA DI SINTESI A CURA DEL SUPPORTO NORMATIVO SVILUPPO SOFTWARE WOLTERS KLUWER ITALIA SCHEDA DI SINTESI A CURA DEL SUPPORTO NORMATIVO SVILUPPO SOFTWARE WOLTERS KLUWER ITALIA Redditometro 2012 Premessa La rettifica delle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche segue le regole dell

Dettagli

IL NUOVO REDDITOMETRO E IL REDDITEST D.L. del 24 dicembre 2012

IL NUOVO REDDITOMETRO E IL REDDITEST D.L. del 24 dicembre 2012 IL NUOVO REDDITOMETRO E IL REDDITEST D.L. del 24 dicembre 2012 TORINO 4-5 FEBBRAIO 2013 DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSULENTI DEL LAVORO TORINO CORSO MATTEOTTI 44 TEL. 011 5623588 (3 LINEE R.A.) fax 011

Dettagli

Redditometro: lo strumento rinnovato per la lotta contro l evasione fiscale

Redditometro: lo strumento rinnovato per la lotta contro l evasione fiscale Ai Gentili Clienti Redditometro: lo strumento rinnovato per la lotta contro l evasione fiscale Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che il nuovo redditometro ha visto la luce: nella

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 21 del 1 Febbraio 2013 Ai gentili clienti Loro sedi Redditometro: un attacco all evasione ma solo quella spudorata Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

Il nuovo accertamento sintetico ed il redditometro. Valutazione delle possibili difese del contribuente. Data 24/10/2013

Il nuovo accertamento sintetico ed il redditometro. Valutazione delle possibili difese del contribuente. Data 24/10/2013 Il nuovo accertamento sintetico ed il redditometro. Valutazione delle possibili difese del contribuente. Data 24/10/2013 L accertamento sintetico del reddito delle persone fisiche, disciplinato principalmente

Dettagli

SCHEDA RACCOLTA DATI PER CONTEGGIO REDDITEST

SCHEDA RACCOLTA DATI PER CONTEGGIO REDDITEST SCHEDA RACCOLTA DATI PER CONTEGGIO REDDITEST I sigg.ri Clienti che fossero interessati alla elaborazione del conteggio del Redditest (strumento informatico che consente di valutare la coerenza del reddito

Dettagli

Fiscal News N. 79. Redditometro senza spese Istat. La circolare di aggiornamento professionale 17.03.2014

Fiscal News N. 79. Redditometro senza spese Istat. La circolare di aggiornamento professionale 17.03.2014 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 79 17.03.2014 Redditometro senza spese Istat Categoria: Accertamento e riscossione Sottocategoria: Redditometro L Agenzia delle Entrate con la

Dettagli

Il nuovo accertamento sintetico

Il nuovo accertamento sintetico Il nuovo accertamento sintetico 1 Lo strumento di accertamento 2 La nuova norma Articolo 38, commi 4 e 5, del DPR n. 600/1973 come modificato dal Dl n. 78/2010. L ufficio può sempre determinare sinteticamente

Dettagli

Al via i controlli fiscali: ecco il nuovo redditometro a prova di privacy

Al via i controlli fiscali: ecco il nuovo redditometro a prova di privacy Al via i controlli fiscali: ecco il nuovo redditometro a prova di privacy L'Agenzia delle Entrate sblocca la partenza del nuovo redditometro al fine di scovare i furbetti del Fisco Dopo quattro anni di

Dettagli

N. 10 del 10/04/2012

N. 10 del 10/04/2012 STUDIO DI CONSULENZA TRIBUTARIA LAI FRANCA Informativa per la clientela di studio N. 10 del 10/04/2012 Ai gentili Clienti Loro Sedi OGGETTO : REDDITOMETRO ANNO 2012 Gentile Cliente, con la stesura del

Dettagli

IL (NUOVO) REDDITOMETRO

IL (NUOVO) REDDITOMETRO Circolare n. 5/2014 Pagina 1 di 8 A tutti i Clienti Loro sedi Circolare n. 5/2014 del 20 maggio 2014 (tutte le circolari sono consultabili anche sul nostro sito all indirizzo www.bdassociati.it ) Riferimenti

Dettagli

IL NUOVO REDDITOMETRO

IL NUOVO REDDITOMETRO IL NUOVO REDDITOMETRO È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 4 gennaio 2013, il decreto 24 dicembre 2012 sul degli elementi indicativi di sulla base dei quali può essere fondata la determinazione

Dettagli

Parte il ReddiTest per misurare la coerenza tra reddito familiare e spese Si alza il sipario sul nuovo accertamento sintetico

Parte il ReddiTest per misurare la coerenza tra reddito familiare e spese Si alza il sipario sul nuovo accertamento sintetico Ufficio Stampa COMUNICATO STAMPA Parte il ReddiTest per misurare la coerenza tra reddito familiare e spese Si alza il sipario sul nuovo accertamento sintetico Tutti i contribuenti possono verificare la

Dettagli

REDDITOMETRO SCHEDA MONOGRAFICA TMG. www.tmgcommercialisti.it. Data aggiornamento scheda 16 ottobre 2013

REDDITOMETRO SCHEDA MONOGRAFICA TMG. www.tmgcommercialisti.it. Data aggiornamento scheda 16 ottobre 2013 SCHEDA MONOGRAFICA TMG REDDITOMETRO Data aggiornamento scheda 16 ottobre 2013 Redattore Davide David Ultimi interventi normativi DM 24 dicembre 2012 Ultimi interventi di prassi Circ. 24/E del 31.07.2013

Dettagli

IL REDDITEST. Dott. Mauro Nicola

IL REDDITEST. Dott. Mauro Nicola IL REDDITEST Dott. Mauro Nicola IL NUCLEO FAMILIARE IL NUCLEO FAMILIARE SOLO 2011!!! 3 IL NUCLEO FAMILIARE SITUAZIONE AL 31 DICEMBRE 2011 4 IL NUCLEO FAMILIARE OGNI TIPOLOGIA DI REDDITO 5 IL NUCLEO FAMILIARE

Dettagli

ACCERTAMENTO SINTETICO. a cura di Francesco Barone

ACCERTAMENTO SINTETICO. a cura di Francesco Barone ACCERTAMENTO SINTETICO a cura di Francesco Barone LA NUOVA DISCIPLINA La nuova disciplina: 1. la determinazione sintetica del reddito avviene mediante la presunzione relativa che tutto quanto è stato speso

Dettagli

IL NUOVO REDDITOMETRO

IL NUOVO REDDITOMETRO IL NUOVO REDDITOMETRO Dott. Fabrizio SCOSSA LODOVICO Modena, 10 maggio 2013 FONTI NORMATIVE Articolo 22 Decreto Legge 78/2010 Articolo 38 D.P.R. 600/73 (come modificato dal D.L. 78/2010) D.M. 24 dicembre

Dettagli

IL NUOVO REDDITOMETRO. a cura della dott.ssa Gabriella Liso

IL NUOVO REDDITOMETRO. a cura della dott.ssa Gabriella Liso IL NUOVO REDDITOMETRO a cura della dott.ssa Gabriella Liso Che cos è il redditometro? - Strumento che permette all Amministrazione Finanziaria di determinare, presumibilmente, il reddito complessivo attribuibile

Dettagli

LE MODALITÀ DI ACCERTAMENTO SINTETICO. Le regole sino al periodo d imposta 2008. dott. Mauro Nicola LE PREMESSE L ACCERTAMENTO SINTETICO"

LE MODALITÀ DI ACCERTAMENTO SINTETICO. Le regole sino al periodo d imposta 2008. dott. Mauro Nicola LE PREMESSE L ACCERTAMENTO SINTETICO LE MODALITÀ DI ACCERTAMENTO SINTETICO Le regole sino al periodo d imposta 2008 dott. Mauro Nicola Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara LE MODALITÀ DI ACCERTAMENTO

Dettagli

MONTORO & PARTNERS. commercialisti. la presente per comunicarle che è stato pubblicato lo scorso 20 novembre 2012 il nuovo Redditest, strumento

MONTORO & PARTNERS. commercialisti. la presente per comunicarle che è stato pubblicato lo scorso 20 novembre 2012 il nuovo Redditest, strumento Montoro & MONTORO & PARTNERS commercialisti CIRCOLARE 02 /2013 News In questo numero: a) CHECK LIST REDDITEST Montoro & Partners News n 1 anno 2013 Salerno 18 Marzo 13 Ai Signori Clienti Loro Sedi Gentile

Dettagli

Accertamento sintetico e redditometro

Accertamento sintetico e redditometro Accertamento sintetico e redditometro di Leda Rita Corrado (*) L accertamento dei redditi delle persone fisiche: metodo analitico versus metodo sintetico. L accertamento dei redditi delle persone fisiche

Dettagli

REDDITOMETRO: le prime comunicazione dell Agenzia delle Entrate

REDDITOMETRO: le prime comunicazione dell Agenzia delle Entrate Invio 21 REDDITOMETRO: le prime comunicazione dell Agenzia delle Entrate In data 11 Novembre 2011, l aggiornamento fiscale n. 40, si era occupato del restyling dell istituto del Redditometro: metodo di

Dettagli

STUDIO CONSULENTI ASSOCIATI Dottori Commercialisti Revisori Legali Via G. Bovini, 41-48123 Ravenna (RA) www.consulentiassociati.ra.

STUDIO CONSULENTI ASSOCIATI Dottori Commercialisti Revisori Legali Via G. Bovini, 41-48123 Ravenna (RA) www.consulentiassociati.ra. Via G. Bovini, 41-48123 Ravenna (RA) www.consulentiassociati.ra.it Dott. Vincenzo Morelli Tel. +39 0544 501881 Dott. Paolo Mazza Fax +39 0544 461503 Dott. Marcello Toso info@consulentiassociati.ra.it -------------------------------------------------------------------------

Dettagli

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale OGGETTO: Check-list Redditest Il comportamento da tenere Per superare il Redditest il contribuente deve porre in essere un comportamento specifico: dovrà annotare, archiviare, conservare tutti i documenti

Dettagli

Redditest: il software di autodiagnosi per la congruità delle spese

Redditest: il software di autodiagnosi per la congruità delle spese Focus di pratica professionale di Lorenzo Pegorin Redditest: il software di autodiagnosi per la congruità delle spese Com è ormai noto, in data 20 novembre 2012, dopo averlo presentato nel corso di una

Dettagli

Il nuovo redditometro 2.0

Il nuovo redditometro 2.0 Numero 14/2013 Pagina 1 di 23 Il nuovo redditometro 2.0 Numero : 14/2013 Gruppo : Oggetto : Norme e prassi : ACCERTAMENTO REDDITOMETRO ART. 38, D.P.R. N. 600/1973; ART. 22, D.L. N. 78/2010; D.M. 24.12.2012,

Dettagli

PERUGIA, 20 NOVEMBRE 2012

PERUGIA, 20 NOVEMBRE 2012 OGGETTO: REDDITEST PERUGIA, 20 NOVEMBRE 2012 GENTILE CLIENTE, CON LA STESURA DEL PRESENTE DOCUMENTO INFORMATIVO INTENDO METTERLA A CONOSCENZA CHE È STATO PUBBLICATO LO SCORSO 20 NOVEMBRE 2012 IL NUOVO

Dettagli

Oggetto: REDDITEST. Studio Sembenotti. Ai gentili Clienti Loro sedi

Oggetto: REDDITEST. Studio Sembenotti. Ai gentili Clienti Loro sedi Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: REDDITEST In data 20 novembre l Agenzia delle Entrate ha reso disponibile sul proprio sito internet (www.agenziaentrate.gov.it) un nuovo software chiamato Redditest.

Dettagli

SPESOMETRO E REDDITOMETRO FIRENZE 19 FEBBRAIO 2013

SPESOMETRO E REDDITOMETRO FIRENZE 19 FEBBRAIO 2013 SPESOMETRO E REDDITOMETRO FIRENZE 19 FEBBRAIO 2013 1 2 Il redditometro: cos è? Viene chiamata redditometro la tassazione della persona fisica in base ad indici di ricchezza, la cui disponibilità è considerata

Dettagli

Studio Commercialisti Associati

Studio Commercialisti Associati Revisore Contabile AI SIGNORI CLIENTI LORO SEDI Circolare Studio N. 3 / 2013 del 13/09/2013 Oggetto: Controlli da Redditometro al nastro di partenza. Sono state pubblicate dall'agenzia delle Entrate (C.M.

Dettagli

Dott. Roberto Azor Commercialista e Revisore Contabile

Dott. Roberto Azor Commercialista e Revisore Contabile Credaro (BG), 26/09/2013 Ai gentili Clienti Loro sedi Circ. 48/2013: NUOVO REDDITOMETRO PRIME INDICAZIONI OPERATIVE In questa Circolare 1. Vecchio e nuovo redditometro 2. Ricostruzione sintetica del reddito

Dettagli

Studio professionale ragionieri associati Migli Fedi Cinini

Studio professionale ragionieri associati Migli Fedi Cinini Studio professionale ragionieri associati Migli Fedi Cinini Scali Olandesi n. 18 57125 LIVORNO Rag. Marco Migli - Commercialista Tel. 0586-891762 Rag. Michele Cinini - Commercialista Fax 0586-882512 Rag.

Dettagli

Belluno, 13 settembre 2013. Spettabili Clienti dello Studio Associato di Consulenza Aziendale. Loro sedi. Circolare n. 24/2013

Belluno, 13 settembre 2013. Spettabili Clienti dello Studio Associato di Consulenza Aziendale. Loro sedi. Circolare n. 24/2013 Studio Associato di Consulenza Aziendale Dottori Commercialisti Dott. Gianpiero Perissinotto Dott.ssa Monica Lacedelli Via degli Agricoltori n. 11 32100 Belluno tel: 0437/932080 fax: 0437/932095 www.scacommercialisti.it

Dettagli

Accertamenti e Controlli 2011

Accertamenti e Controlli 2011 Accertamenti e Controlli 2011 Manovra estiva 2010 D.L. n. 78/2010 Manovre estive 2011 D.L. n. 70/2011 D.L. n. 98/2011 D.L. n. 138/2011 28 SETTEMBRE 2011 Avv. Giampaolo Foresi ACCERTAMENTO SINTETICO (Art.

Dettagli

GUIDA UIL IL CONTRASTO ALL EVASIONE E AL SOMMERSO DA PARTE DEI COMUNI

GUIDA UIL IL CONTRASTO ALL EVASIONE E AL SOMMERSO DA PARTE DEI COMUNI Servizio Politiche Territoriali Servizio Politiche Fiscali e Previdenziali GUIDA UIL IL CONTRASTO ALL EVASIONE E AL SOMMERSO DA PARTE DEI COMUNI 1 COMPARTECIPAZIONE DEI COMUNI AL CONTRASTO ALLA LOTTA ALL

Dettagli

Controlli da redditometro al nastro di partenza

Controlli da redditometro al nastro di partenza COMITATO REGIONALE TOSCANO GEOMETRI Via Volturno 10/12/C - 50019 Osmannoro Sesto Fiorentino - FIRENZE Tel. 055/5002380 - Fax 055/5522399 Cod. Fiscale 80011550482 E-mail - comtoscanogeometri@libero.it Informativa

Dettagli

NUOVO REDDITOMETRO ACCERTAMENTO SINTETICO del REDDITO delle PERSONE FISICHE

NUOVO REDDITOMETRO ACCERTAMENTO SINTETICO del REDDITO delle PERSONE FISICHE Circolare informativa per la clientela n. 5/2013 del 14 febbraio 2013 NUOVO REDDITOMETRO ACCERTAMENTO SINTETICO del REDDITO delle PERSONE FISICHE In questa Circolare 1. Accertamento sintetico 2. Redditometro

Dettagli

AI SIGNORI CLIENTI IL NUOVO ACCERTAMENTO SINTETICO E DA REDDITOMETRO

AI SIGNORI CLIENTI IL NUOVO ACCERTAMENTO SINTETICO E DA REDDITOMETRO Dott. Francesco Ferri de Lazara Dott. Enrico Grigolin Avv. Filippo Lo Presti Avv. Vincenza Valeria Cicero Dott. Luisa Stritoni CIRCOLARE INFORMATIVA N. 14/2010 Padova, 27 dicembre 2010 AI SIGNORI CLIENTI

Dettagli

Circolare n. 6. Del 31 marzo 2014. Nuovo redditometro Ulteriori chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE

Circolare n. 6. Del 31 marzo 2014. Nuovo redditometro Ulteriori chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE Circolare n. 6 Del 31 marzo 2014 Nuovo redditometro Ulteriori chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Procedimento... 2 2.1 Notifica dell invito a comparire... 3 2.2 Notifica dell

Dettagli

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: AGGIORNATO IL REDDITOMETRO APPLICABILE DAL 2011 PAG. 2

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: AGGIORNATO IL REDDITOMETRO APPLICABILE DAL 2011 PAG. 2 CIRCOLARE N. 23 DEL 16/12/2015 SOMMARIO Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: AGGIORNATO IL REDDITOMETRO APPLICABILE DAL 2011 PAG. 2 IN SINTESI: È stato recentemente pubblicato sulla

Dettagli

Bologna, 25 marzo 2014. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 25 marzo 2014. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 25 marzo 2014 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 5 DOCUMENTAZIONE PER IL MODELLO 730/2014 E MODELLO UNICO 2014. RICHIESTA DEL CUD ALL INPS A decorrere da quest anno,

Dettagli

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico Pagina 1 DOCUMENTI ANAGRAFICI In via generale si ricorda che il contribuente deve esibire la documentazione necessaria per permettere la verifica della conformità dei dati esposti nella propria dichiarazione

Dettagli

L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra il vecchio e il nuovo strumento

L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra il vecchio e il nuovo strumento L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra il vecchio e il nuovo strumento prof. avv. Paola ROSSI Professore associato Università del Sannio Ricercatore area fiscale IRDCEC Diretta 15 novembre 2010 Diretta,

Dettagli

Bologna, 20 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 20 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 20 marzo 2015 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 4 DOCUMENTAZIONE PER IL MODELLO 730/2015 E MODELLO UNICO PF 2015 DA CONSEGNARE ENTRO L 8 APRILE P.V. RICHIESTA DELLA

Dettagli

Scheda di raccolta dati redditometro www.studiocavallari.it

Scheda di raccolta dati redditometro www.studiocavallari.it Scheda di raccolta dati redditometro www.studiocavallari.it Nel 2009, rispetto all'anno precedente, gli accertamenti sintetici sono aumentati dell'81%, facendo registrare una maggiore imposta accertata

Dettagli

News di approfondimento. OGGETTO: Redditometro. In arrivo i primi controlli relativi al 2009

News di approfondimento. OGGETTO: Redditometro. In arrivo i primi controlli relativi al 2009 News di approfondimento N. 33 29 ottobre Ai gentili 14Clienti Loro sedi Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Redditometro. In arrivo i primi controlli relativi al 2009 Gentile Cliente, Con la Circolare

Dettagli

ULTIME NOVITA SUL REDDITOMETRO. Da aprile l'estratto conto va al Fisco. Ecco i dati che verranno trasmessi

ULTIME NOVITA SUL REDDITOMETRO. Da aprile l'estratto conto va al Fisco. Ecco i dati che verranno trasmessi ei ULTIME NOVITA SUL REDDITOMETRO Da aprile l'estratto conto va al Fisco. Ecco i dati che verranno trasmessi Al via la comunicazione all'anagrafe tributaria delle informazioni su conti e operazioni finanziarie

Dettagli

CIRCOLARE N 4 DEL 25-2 - 2013

CIRCOLARE N 4 DEL 25-2 - 2013 CIRCOLARE N 4 DEL 25-2 - 2013 Oggetto: redditest Il nuovo redditometro non è altro che un evoluzione del vecchio redditometro e costituisce il fondamentale strumento che l Agenzia utilizza per effettuare

Dettagli

REDDITOMETRO. Introduzione

REDDITOMETRO. Introduzione REDDITOMETRO di Sonia Pucci - Dottore Commercialista - Studio CMNP Il D.L. 78/2010 ha modificato in modo significativo l art. 38 del D.P.R. 600/1973, introducendo una nuova modalità di accertamento sintetico,

Dettagli

Newsletter 2013 20 del 23 Settembre 2013

Newsletter 2013 20 del 23 Settembre 2013 NUOVO REDDITOMETRO (art. 38 del DPR 600/73 e DM 24.12.2012) COME FUNZIONA? Newsletter 2013 20 del 23 Settembre 2013 Che cos è e quali sono i Riferimenti Normativi? L art. 38 del DPR 600/73 stabilisce che

Dettagli

D.ssa Silvia Bresciani Dr Claudio Pedrazzani

D.ssa Silvia Bresciani Dr Claudio Pedrazzani Consulenza fiscale, amministrativa e societaria P.le Martesana, 10-20128 Milano - Tel. (02) 2552761 r.a. - Fax. (02) 2552692 E MAIL studio.professionale@apiesse.com www.apiesse.com Via Della Valle, 46B

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2014

CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2014 CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2014 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI Di seguito evidenziamo i principali adempimenti del mese di aprile. Versamenti Iva mensili Scade il 16 aprile il termine di versamento

Dettagli

4.2 Il redditometro e le variabili della famiglia e del risparmio

4.2 Il redditometro e le variabili della famiglia e del risparmio 4.2 Il redditometro e le variabili della famiglia e del risparmio E bene evidenziare come l Agenzia delle Entrate possa ai sensi dell art. 1 co. 6 del decreto in esame avvalersi per la rideterminazione

Dettagli

REDDITEST: simulatore di fedeltà fiscale

REDDITEST: simulatore di fedeltà fiscale REDDITEST: simulatore di fedeltà fiscale G. Manzana E. Iori REDDITEST: COS È?... 2 QUAL È IL RAPPORTO TRA REDDITOMETRO E REDDITEST?...3 IL SOFTWARE... 4 Dati relativi alla famiglia... 5 Famiglia fiscale...6

Dettagli

Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015

Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015 Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015 Cosa portare al Caf per la compilazione > Modello CUD 2015 redditi 2014 che il datore di lavoro o l Ente pensionistico consegnerà entro il 28 febbraio 2015.

Dettagli

MEMENTO PRATICO IPSOA-FRANCIS LEFEBVRE. Fiscale 2013. Il "nuovo" Redditometro

MEMENTO PRATICO IPSOA-FRANCIS LEFEBVRE. Fiscale 2013. Il nuovo Redditometro MEMENTO PRATICO IPSOA-FRANCIS LEFEBVRE Fiscale 2013 Il "nuovo" Redditometro Circ. AE 24/2013 Il nuovo redditometro (art. 38 c. 5, 6, 7 e 8 DPR 600/73) La presente trattazione si ripropone di fornire un

Dettagli

CIRCOLARE N. 24/E. Roma, Roma, 31 luglio 2013. Direzione Centrale Accertamento

CIRCOLARE N. 24/E. Roma, Roma, 31 luglio 2013. Direzione Centrale Accertamento CIRCOLARE N. 24/E Roma, Roma, 31 luglio 2013 Direzione Centrale Accertamento OGGETTO: Accertamento sintetico del reddito complessivo delle persone fisiche ai sensi dell articolo 38, commi dal quarto al

Dettagli

Circolare settimanale di informazione fiscale

Circolare settimanale di informazione fiscale 17 ottobre 2012 OGGETTO: Legge di Stabilità Come cambiano detrazioni e deduzioni Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che con l approvazione

Dettagli

Sezione A COMMERCIALISTI. Mauro D Elia. Via Antonio Angiolini 23 59100 Prato Tel 0574 603765 fax 0574 603765

Sezione A COMMERCIALISTI. Mauro D Elia. Via Antonio Angiolini 23 59100 Prato Tel 0574 603765 fax 0574 603765 ALLA GENTILE CLIENTELA CIRCOLARE DICHIARAZIONE DEI REDDITI ANNO 2012 OGGETTO: Richiesta documenti per Unico 2013 - Modello 730/2013 anno d imposta 2012 Con l approssimarsi della prossima scadenza per la

Dettagli

TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO

TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO TIPOLOGIA COSTO Acquisto autovetture DEDUCIBILITA PER DETERMINARE IL REDDITO D IMPRESA Ammortizzabile 80% su max. 25.822,84 DETRAIBILITÀ

Dettagli

Circolare N.165 del 23 Novembre 2012

Circolare N.165 del 23 Novembre 2012 Circolare N.165 del 23 Novembre 2012 Redditest. Disponibile sul sito delle Entrate il programma per misurare la coerenza redditi-spese Redditest: disponibile sul sito delle Entrate il programma per misurare

Dettagli

IL REDDITOMETRO: DUBBI E CRITICITA

IL REDDITOMETRO: DUBBI E CRITICITA IL REDDITOMETRO: DUBBI E CRITICITA Relatore : Dott. Vincenzo Di Tella Collaboratori: Dott. Piero Capestrano Dott. Alessando Paglione Dott. Mario Di Bernardo Dott. Alessandro Tentoni IL NUOVO REDDITOMETRO

Dettagli

Dott. Mauro Nicola Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara

Dott. Mauro Nicola Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara LE METODOLOGIE DI CONTROLLO DELL AMMINISTRAZIONE FINANZIARIA BASATE SUL REDDITOMETRO Dott. Mauro Nicola Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara L ACCERTAMENTO SINTETICO

Dettagli

Redditometro: si intensificano gli indici per valutare il reddito presunto

Redditometro: si intensificano gli indici per valutare il reddito presunto Informativa per i clienti dello studio 16 Febbraio 2010 Ai gentili clienti Loro sedi Redditometro: si intensificano gli indici per valutare il reddito presunto Gentile cliente, con la presente desideriamo

Dettagli

Commissione Studi Imposte Dirette Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Monza e Brianza

Commissione Studi Imposte Dirette Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Monza e Brianza Commissione Studi Imposte Dirette Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Monza e Brianza VECCHIO e NUOVO REDDITOMETRO a CONFRONTO 1 LE FONTI NORMATIVE E DI PRASSI Norma primaria: art.38 DPR

Dettagli

Periodico informativo n. 101/2012. Legge di Stabilità Come cambiano detrazioni e deduzioni

Periodico informativo n. 101/2012. Legge di Stabilità Come cambiano detrazioni e deduzioni Periodico informativo n. 101/2012 Legge di Stabilità Come cambiano detrazioni e deduzioni Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che con l approvazione

Dettagli

Bilancio annuale 2013. Codifica del Piano dei Conti Denominazione voce del Piano dei Conti Previsioni dell'anno cui si riferisceil bilancio

Bilancio annuale 2013. Codifica del Piano dei Conti Denominazione voce del Piano dei Conti Previsioni dell'anno cui si riferisceil bilancio REGIONE LAZIO Bilancio annuale 2013 Elenco delle previsioni annuali di competenza e di cassa secondo la struttura del piano dei conti Legge di bilancio 2013-2015 Codifica del Piano dei Conti Denominazione

Dettagli

Redditest: disponibile sul sito delle Entrate il programma per misurare la coerenza redditi/spese

Redditest: disponibile sul sito delle Entrate il programma per misurare la coerenza redditi/spese CIRCOLARE A.F. N. 165 del 23 Novembre 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Redditest: disponibile sul sito delle Entrate il programma per misurare la coerenza redditi/spese Premessa Sul sito www.agenziadelleentrate.gov.it

Dettagli

REDDITEST. Circolare straordinaria n. 31 del 01/12/2012. Studio Legale Tributario

REDDITEST. Circolare straordinaria n. 31 del 01/12/2012. Studio Legale Tributario ASSOCIATI Dott. Comm. Vladimiro Boldi Cotti Dott. Comm. Gabriele Bacchiega Dott. Comm. Rosanna Cantoni Rag. Comm. Simona Rossi Dott. Comm. Maurizia Tarana CONSULENTI Dott. Comm. Nicolò Andrione Dott. Comm.

Dettagli

Loro sedi. Ritenendo di fare cosa gradita nell allegato prospetto si riepilogano i principali oneri detraibili e deducibili.

Loro sedi. Ritenendo di fare cosa gradita nell allegato prospetto si riepilogano i principali oneri detraibili e deducibili. Studio Associato di Consulenza Aziendale Dottori Commercialisti Dott. Gianpiero Perissinotto Dott.ssa Monica Lacedelli Via degli Agricoltori n. 11 32100 Belluno tel: 0437/932080 fax: 0437/932095 E-mail:

Dettagli

Redditometro: alcuni esempi applicativi

Redditometro: alcuni esempi applicativi Redditometro: alcuni esempi applicativi di Giovanni Peli Dottore commercialista e revisore contabile in Brescia in breve Argomento Il piano straordinario dei controlli fiscali per il triennio 2009/2011,

Dettagli

Circolare per i Clienti dello studio

Circolare per i Clienti dello studio Circolare per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Lettere redditometro per il periodo di imposta 2009: ai nastri di partenza Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che è

Dettagli

Loro sedi. Oggetto: ai nastri di partenza le lettere relative al redditometro per il periodo di imposta 2009

Loro sedi. Oggetto: ai nastri di partenza le lettere relative al redditometro per il periodo di imposta 2009 Studio Associato di Consulenza Aziendale Dottori Commercialisti Dott. Gianpiero Perissinotto Dott.ssa Monica Lacedelli Via degli Agricoltori n. 11 32100 Belluno tel: 0437/932080 fax: 0437/932095 E-mail:

Dettagli

Le novità del modello 730/2014

Le novità del modello 730/2014 Le novità del modello 730/2014 Sono state pubblicate e disponibili per la consultazioni sul sito dell Agenzia delle entrate le bozze del modello 730/2014 e le relative istruzioni. Numerose sono le novità

Dettagli

Le regole per ottenere gli sconti fiscali

Le regole per ottenere gli sconti fiscali Periodico informativo n. 40/2011 Le regole per ottenere gli sconti fiscali Gentile cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, che con Provvedimento dell Agenzia

Dettagli

Informativa Fiscale del Comitato Regionale Toscano Geometri A cura di Maurizio Consonni. Redditometro:

Informativa Fiscale del Comitato Regionale Toscano Geometri A cura di Maurizio Consonni. Redditometro: COMITATO REGIONALE TOSCANO GEOMETRI Via Volturno 10/12/C - 50019 Osmannoro - Sesto Fiorentino - FIRENZE Tel. 055/5002380 - Fax 055/5522399 Cod. Fiscale 80011550482 E-mail - comtoscanogeometri @libero.it

Dettagli

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA Documenti e Dati OBBLIGATORI 1) Modello 730/2012 e/o UNICO/2012 2) Fotocopia della carta d identità del contribuente 3) Fotocopia del codice fiscale del contribuente

Dettagli

NEWS SETTIMANALE. Novembre 2012 nr. 3

NEWS SETTIMANALE. Novembre 2012 nr. 3 Corporate Tel Main +39 Office: 02.874271 www.rossiassociati.it : Via S. Radegonda, Fax Advisors +39 02.72099377 8 - Milano R O S S I & A S S O C I A T I NEWS SETTIMANALE Novembre 2012 nr. 3 Tutte le informazioni

Dettagli

Azienda Pubblica della Regione Campania per il diritto allo Studio Universitario. isee - documentazione. cosa presentare?

Azienda Pubblica della Regione Campania per il diritto allo Studio Universitario. isee - documentazione. cosa presentare? Azienda Pubblica della Regione Campania per il diritto allo Studio Universitario isee - documentazione cosa presentare? Documentazione da produrre per il rilascio dell ISEE Nucleo Familiare Codice fiscale

Dettagli

Contro l'accertamento sintetico: prova contraria a cura del contribuente Ipsoa.it

Contro l'accertamento sintetico: prova contraria a cura del contribuente Ipsoa.it Contro l'accertamento sintetico: prova contraria a cura del contribuente Ipsoa.it di Roberto Fanelli In presenza della determinazione sintetica del reddito, il contribuente può dimostrare, oltre al diverso

Dettagli

IRPEF Il calcolo dell imposta netta

IRPEF Il calcolo dell imposta netta IRPEF Il calcolo dell imposta netta Di cosa parliamo 1 Deduzioni 2 Aliquote 3 Detrazioni 4 Aliquote marginali effettive Gli oneri deducibili Le deduzioni più rilevanti presenti nella determinazione dell

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 8/2012 OGGETTO: ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE - MODELLO UPF 2012 PER L ANNO

Dettagli

Finalità. Redditometro

Finalità. Redditometro Parte 2 Il nuovo Redditometro Redditometro Finalità Strumento utilizzato dall Amministrazione Finanziaria per effettuare controlli a tavolino su contribuenti che non dichiarano in tutto o in parte i propri

Dettagli

COMUNE DI SONCINO REGOLAMENTO COMUNALE

COMUNE DI SONCINO REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI SONCINO REGOLAMENTO COMUNALE DEFINIZIONE DEI CRITERI DI VALUTAZIONE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA DEI SOGGETTI CHE RICHIEDONO PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE 1 ART. 1 - OGGETTO Il presente regolamento,

Dettagli

363.770,56 1.461.435,08 1111 Addizionale IRPEF. 23.187,03 295.492,07 1131 Addizionale sul consumo di energia elettrica

363.770,56 1.461.435,08 1111 Addizionale IRPEF. 23.187,03 295.492,07 1131 Addizionale sul consumo di energia elettrica Ente Codice 011120255 Ente Descrizione COMUNE DI SAN POLO D'ENZA Categoria Province - Comuni - Citta' metropolitane - Unioni di Comuni Sotto Categoria COMUNI Periodo MENSILE Dicembre 2013 Prospetto INCASSI

Dettagli

RELAZIONE LAVORI 2010-2011 GRUPPO FISCALITA

RELAZIONE LAVORI 2010-2011 GRUPPO FISCALITA Responsabile Stefano Stefanoni Team: PROMOZIONE RELAZIONE LAVORI 2010-2011 GRUPPO FISCALITA Italo Calegari, Francesco Delzano, Pietro Isacchi, Luigi Moro, Angelo Ondei, Sara Pagani, Guido Pedrotti, Pietro

Dettagli

S T U D I L E G A L I E T R I B U T A R I A S S O C I A T I STUDIO ASSOCIATO FRANCESCO GUIDI

S T U D I L E G A L I E T R I B U T A R I A S S O C I A T I STUDIO ASSOCIATO FRANCESCO GUIDI S T U D I L E G A L I E T R I B U T A R I A S S O C I A T I STUDIO ASSOCIATO FRANCESCO GUIDI VIALE BRUNO BUOZZI, 102 00197 ROMA TEL. 06 32 25 274 - FAX 06 32 25 047 segreteria@gggtaxlegal.it GIACOMO CAVALLO

Dettagli

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili MEMORANDUM SINTETICO SULLA DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE Per maggiori informazioni contattare direttamente lo Studio Il contribuente deve sempre esibire la documentazione necessaria per permettere ai professionisti

Dettagli

Circolare n. 17-2010. Milano, 21 Settembre 2010. Egregi Signori Clienti. Loro indirizzi. Il Fisco usa la diligenza del buon padre di famiglia.

Circolare n. 17-2010. Milano, 21 Settembre 2010. Egregi Signori Clienti. Loro indirizzi. Il Fisco usa la diligenza del buon padre di famiglia. Milano, 21 Settembre 2010 Egregi Signori Clienti Loro indirizzi Circolare n. 17-2010 Redditometro ed indagini finanziarie Il Fisco usa la diligenza del buon padre di famiglia. Per essere diligenti, non

Dettagli

RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013

RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013 RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013 PROSPETTO DATI S I O P E D.M. 23 dicembre 2009 Incassi 2013 per codici gestionali Pagamenti 2013 per codici gestionali Disponibilità liquide 2013 INCASSI PER CODICI

Dettagli

OGGETTO: IL RILANCIO DEL REDDITOMETRO: LE INDICAZIONI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

OGGETTO: IL RILANCIO DEL REDDITOMETRO: LE INDICAZIONI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE OGGETTO: IL RILANCIO DEL REDDITOMETRO: LE INDICAZIONI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Nell ambito del sistema di accertamento nei confronti delle persone fisiche, trovano nuova linfa le disposizioni che definiscono

Dettagli

Circolare N.99 del 14 Giugno 2013

Circolare N.99 del 14 Giugno 2013 Circolare N.99 del 14 Giugno 2013 L Agenzia invita al ravvedimento nel caso di spese incongruenti al reddito Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che recentemente l Agenzia delle Entrate

Dettagli