GUIDAaiMERCATI MESSICO. a cura di. che si è avvalsa delle strutture operative di

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GUIDAaiMERCATI MESSICO. a cura di. che si è avvalsa delle strutture operative di"

Transcript

1 GUIDAaiMERCATI MESSICO a cura di che si è avvalsa delle strutture operative di viale Fulvio Testi 128, Cinisello Balsamo MI (Italy), tel , telefax /349, per informazioni: Direzione Relazioni Esterne, tel , telefax , by CEU-CENTRO ESPOSIZIONI UCIMU SPA con il supporto di e la collaborazione di

2 2

3 riservatezza Sono proibite riproduzioni, anche parziali, del contenuto di questo documento senza la previa autorizzazione di UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE. Copyright 2013 UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE 3

4 Nel settore della macchina utensile, certamente il più strategico dei comparti manifatturieri, l Italia può vantare eccezionali competenze che le permettono di collocarsi al terzo posto della graduatoria mondiale degli esportatori. Alla capacità del made by Italians di affermarsi su mercati eterogenei per livello di industrializzazione come per posizione geografica contribuisce l impegno destinato da UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE ad analizzare l evoluzione della domanda, così da indirizzare l offerta dei costruttori italiani verso le situazioni più ricche di prospettive. Guida ai Mercati analizza il Messico, che, anche grazie ai ripetuti investimenti da parte degli Stati Uniti, nel 2013, dovrebbe registrare crescita di PIL (+3,5%), produzione industriale (+1,8%) e import (+8,1%). Decimo paese consumatore di macchine utensili, il Messico, nel 2012, è stato anche il decimo mercato di sbocco dell industria italiana del settore, le cui vendite sono ammontate a 102 milioni di euro. D altra parte l interesse dei costruttori italiani verso l area, considerata tra le più vivaci e potenzialmente attrattive, ha spinto UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE a realizzare, in collaborazione con ICE, CIIMMATH, vero e proprio centro tecnologico, che, ospitato all interno del parco industriale di Sahagun, è allestito con macchine italiane e operativo dal La monografia edita da FONDAZIONE UCIMU evidenzia le peculiarità della realtà messicana, proponendosi come strumento operativo indispensabile a quanti intendono affrontarne il mercato. A impreziosire Guida ai Mercati contribuiscono informazioni di difficile reperibilità quali: l analisi del canale distributivo, l illustrazione della legislazione societaria e tributaria, l ampio elenco di indirizzi utili (enti e istituti commerciali, banche, organizzazioni fieristiche, siti internet). 4

5 ECONOMIA LO SCENARIO MACROECONOMICO IL SETTORE DELLA MACCHINA UTENSILE L INTERSCAMBIO CON L ITALIA COMMERCIO SETTORI DI SBOCCO IMPRESE UTILIZZATRICI COSTRUTTORI MESSICANI DI MACCHINE UTENSILI IL CANALE DISTRIBUTIVO CIIMMATH INFORMAZIONI GENERALI RIFERIMENTI ESPOSIZIONI LE MOSTRE GLI ORGANIZZATORI LEGISLAZIONE E NORME PER L EXPORT REGOLAMENTAZIONI RELATIVE A SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO ASPETTI DOGANALI AMMINISTRAZIONE DOGANALE MESSICANA TRATTAMENTO MERCI RESTRINZIONI CERTIFICAZIONI FINANZIAMENTI E EXPORT L EXPORT DI BENI STRUMENTALI E MACCHINE UTENSILI IN MESSICO GUIDA AGLI INVESTIMENTI ESTERI: LEGISLAZIONE SOCIETARIA Allegato a cura dello Studio Tomasin Commercialisti la realizzazione della pubblicazione è stata completata nel giugno

6 6

7 ECONOMIA Per informazioni: Centro Studi & Cultura di Impresa, , 7

8 LO SCENARIO MACROECONOMICO Dopo la fase di contrazione del , nel 2012, il PIL del Messico ha registrato un incremento del 3,9%, allungando il trend di crescita costante che si rileva dal biennio La crescita economica messicana risulta strettamente legata all andamento congiunturale degli Stati Uniti che rappresentano di gran lunga il primo partner commerciale e la maggiore fonte di investimenti diretti esteri. Gli elevati ritmi di crescita si devono soprattutto a: investimenti diretti esteri, vivace domanda internazionale dei prodotti manifatturieri realizzati in Messico, crescita demografica, investimenti pubblici per lo sviluppo di infrastrutture di trasporto, energetiche e del settore minerario. Il sistema industriale del paese evidenzia due macrocategorie di imprese: da una parte, grandi imprese manifatturiere, a capitale prevalentemente straniero, controllano il mercato domestico e adottano i migliori standard tecnologici e di sicurezza; dall altra, decine di migliaia di PMI, poco strutturate sia sotto il profilo della patrimonializzazione che della qualità dei prodotti e dell innovazione. Il 59,4% della popolazione attuale è economicamente attiva. Di questi: il 42,4% è impiegata nel settore servizi, il 19,7% nel commercio, il 15,1% nell industria manifatturiera, il 13,8% nel settore agricolo - allevamento ed il 7,4% nell edilizia. Nel 2011, gli investimenti diretti esteri in Messico hanno raggiunto un valore pari a 19,43 miliardi di dollari, in aumento del 9,7% rispetto al Secondo il Ministero dell Economia, la maggior parte degli investimenti diretti esteri in entrata provengono dall America Settentrionale (58,4%) e dall Unione Europea (Spagna 15%, Olanda 6,7%). Nel ultimo decennio, i principali gruppi economici messicani, grazie agli investimenti diretti e di portfolio, hanno intrapreso una politica di espansione sui mercati internazionali che li ha portati ad avere sedi produttive in 38 paesi. La concentrazione maggiore si registra in America (88%), seguita da Europa (8%) e Asia (3%). Gli Stati Uniti, ormai considerati un mercato domestico allargato, ospitano 124 impianti produttivi di aziende messicane, il Brasile 27, 24 la Colombia e 21 il Venezuela. Nel 2012, gli investimenti fissi sono cresciuti del 5,8%, dopo il +8,3% fatto registrare l anno precedente. In crescita anche il commercio con l estero. Nel 2012, le importazioni di beni e servizi sono aumentate del 4,1% rispetto all anno precedente, le esportazioni del 4,6%, mentre nel 2013, secondo le previsioni, l import crescerà del 8,1% e l export del 6,2%. 8

9 Prodotto Interno Lordo 3,2% 5,3% 3,9% 3,9% 3,5% 4,8% 4,5% 4,3% 1,2% * 2014* 2015* 2016* -6,0% Fonte: OXFORD ECONOMICS *previsioni Crescita dell'import 19,7% 7,1% 8,1% 8,5% 7,9% 4,1% * 2014* 2015* Fonte: OXFORD ECONOMICS *previsioni Nel 2012, tra le tipologie di macchine più richieste dal mercato locale, sono i sistemi elettrici e di precisione, con una quota pari a 20,9% sul totale, seguite da macchinari, reattori nucleari e caldaie (16,4%). Al terzo posto, con una quota del 9%, sono i combustibili minerali, oli minerali o prodotti della distillazione, poi la categoria vetture, automobili, trattori, velocipedi, motocicli, altri veicoli terrestri e parti e accessori (8,7%). Circa il 50% dell import messicano proviene dagli Stati Uniti, seguiti dalla Cina (15%). L Unione Europea nel suo complesso si attesta al terzo posto nella graduatoria dei fornitori delle industrie messicane, con una quota pari all 11%. Con la Germania che rappresenta il 33% del totale UE e l Italia il 13. Il settore europeo che maggiormente vende agli utilizzatori messicani è quello dei macchinari, con una quota del 22,7% sul totale. 9

10 IL SETTORE DELLA MACCHINA UTENSILE Nel 2012, in Messico, il consumo di macchine utensili è quasi completamente soddisfatto dalle importazioni. Negli ultimi anni le importazioni sono notevolmente cresciute, raggiungendo il valore record nel 2012 (1.386 milioni di euro). Il paese occupa il sesto posto nella classifica degli importatori, con una quota pari al 4,3% sul totale. Il consumo ha registrato un aumento del 35,9%, per un valore pari a milioni di euro (nel 2011 la crescita era pari al 28,9%). Il Messico si è posizionato al decimo posto nel graduatoria dei paesi consumatori. In qualità di costruttore, il paese ricopre un ruolo marginale: 106 milioni di euro, il valore della produzione. Il settore della macchina utensile in Messico milioni di euro Import Consumo Fonte: elaborazione Centro Studi & Cultura di Impresa UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE su dati Associazioni nazionali Primo paese fornitore del mercato messicano sono risultati gli Stati Uniti, (40,8%), seguiti da Giappone (18,3%), Germania (15,1%), Italia (9,1%), Cina (4,4%), Spagna (3,8%) e Corea del Sud (2,8%). I principali fornitori del Messico Spagna 3,8% Altri 8,5% Italia 9,1% Cina 4,4% Stati Uniti 40,8% Germania 15,1% Giappone 18,3% Fonte: elaborazione Centro Studi & Cultura di Impresa UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE su dat i ITC 10

11 Nel 2012 le esportazioni americane di macchine utensili verso il Messico sono cresciute del 30,3%, per un valore superiore ai 450 milioni di euro. Seguono le esportazioni dai paesi europei, in crescita del 46,1% per un valore di circa 350 milioni di euro; particolarmente dinamiche le vendite dell Austria (+254%) sebbene si attestino ancora su valori bassi, Italia (+94%), Francia (+77%) e Germania (+53%). Quest ultimo si conferma primo paese fornitore europeo in termini di valori. Molto dinamiche anche le forniture asiatiche;+182% il Giappone, secondo fornitore a livello mondiale del mercato messicano, +68% la Cina, +37% Taiwan. Var. 12/11 dei principali fornitori Stati Uniti 30% Cina 68% Corea Sud 14% Giappone 182% Taiwan 37% Francia 77% Germania 53% Italia 94% Regno Unito 35% Spagna -13% Austria 254% Svizzera -4% -50% 0% 50% 100% 150% 200% 250% 300% Fonte: elaborazione Centro Studi & Cultura di Impresa UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE su dati ITC Positive le previsioni formulate da Oxford Economics per il mercato messicano: nel 2013 il consumo di macchine utensili dovrebbe aumentare del 7,1%, tra il 2014 e il 2016 il tasso medio annuo di crescita dovrebbe attestarsi sul 9,2%, con il picco massimo nel Previsioni consumo MU 11,2% 9,6% 8,7% 7,1% Fonte: OXFORD ECONOMICS 11

12 L INTERSCAMBIO CON L ITALIA Durante la crisi del 2009, l export italiano di macchine utensili verso il Messico, ha segnato una contrazione del 54,8% rispetto all anno precedente. Già nel 2010 però, le esportazioni italiane sono tornate a crescere (+66,7% rispetto al 2009), raggiungendo un valore pari a 39,4 milioni di euro. Durante il biennio il trend positivo si è allungato: nel 2011, +33,5%, per un valore pari a 52,5 milioni di euro; nel 2012, + 94%, per un valore record di 101,9 milioni, situazione che ha consegnato all Italia il decimo posto nella classifica dei paesi clienti. Nel 2012, le esportazioni di macchine utensili a asportazione, che pesano per il 72% delle vendite italiane in Messico, hanno registrato un aumento del 277%. Le esportazioni di macchine utensili a deformazione invece, sono calate del 13,8%. Trapani e foratrici, con una quota del 37,6%, sono la tipologia di macchine utensili maggiormente venduta in Messico, seguite da curvatrici e piegatrici (10,1%) Esportazioni italiane verso il Messico migliaia di Euro Esportazioni italiane in Messico (migliaia di euro) Fonte: elaborazioni Centro Studi & Cultura di Impresa UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE su dati ISTAT 2012 Variazione % 12/11 Quota % sul valore Totale asportazione ,1 72,0 MU che operano con processi non convenzionali ,8 4,4 Centri di lavoro, macchine transfer ,7 7,8 Torni ,8 3,4 Foratrici, alesatrici, fresatrici, filettatrici o maschiatrici ,7 41,2 Rettificatrici, affilatrici, sbavatrici, levigatrici ,5 11,5 Segatrici, troncatrici, stozzatrici ,1 3,8 Totale deformazione ,8 28,0 Piegatrici, curvatrici, cesoie ,0 21,0 Altre macchine a deformazione ,1 7,0 Totale ,0 100,0 Fonte: elaborazioni Centro Studi & Cultura di Impresa UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE su dati ISTAT 12

13 COMMERCIO Per inf ormazioni: Direzione Marketing, , 13

14 SETTORI DI SBOCCO Dopo una lunga fase di recessione, per lo più imputabile alla congiuntura che ha colpito l economia statunitense, il Messico, sul fronte economico, sta mostrando interessanti segnali di recupero, in termini di ripresa e competitività. La crescita dei salari e dei costi di trasporto asiatici (gonfiati dai prezzi dei combustibili) ha riaperto la partita della competitività con la Cina, rilanciando il Messico tra le mete più attraenti per nuovi investimenti. Il costo del lavoro cinese, vera spina nel fianco della competitività messicana, cresce in modo esponenziale. Secondo i dati Hsbc, dieci anni fa i salari messicani erano del 391% più alti di quelli cinesi, ora solo del 29%, e tra meno di 5 anni i valori potrebbero essere equivalenti. Emblematica la scelta di Siemens che, entro il 2013, fabbricherà direttamente in Messico, lasciando in Cina solo un esigua parte della produzione di componenti. Una strategia attuata da molte aziende americane, che stanno dismettendo gli investimenti fatti negli anni passati in Cina, per riportare la produzione in America. Il Messico inoltre, vanta accordi di libero scambio con 44 Paesi, il doppio rispetto alla Cina e il quadruplo rispetto al Brasile. L industria messicana è costituita da un numero ristretto di grandi gruppi, con definite posizioni di leadership di categoria e prodotto, affiancati da moltissime piccole-medie imprese. Le aziende di grandi dimensioni annunciano con regolarità importanti programmi di investimento per migliorare l efficienza dei propri impianti e per rispondere alle nuove esigenze della domanda interna ed internazionale. Multilatinas, come Cemex nel settore cementiero e America Movil nella telefonia, continuano ad espandersi approfittando, di una adeguata stabilità delle politiche macrofinanziarie locali e dell andamento economico favorevole che sta interessando il centro e il sud dell America. La maggiore disciplina fiscale imposta alle aziende dai vari governi, l avvio delle liberalizzazioni economiche (strategia di politica economica che ha spinto le imprese locali a rafforzarsi in casa per competere all estero) e l innalzamento del welfare state generale, sono gli altri aspetti che hanno contribuito a generare il successo delle multilatinas. Per quanto concerne le piccole imprese locali, che dal 2008 al 2010, anche a causa della crisi USA, hanno vissuto un periodo di grossa difficoltà, (di queste fanno parte anche le cosiddette maquiladoras, fabbriche che producono lungo una frontiera di km con gli Stati Uniti), queste hanno ripreso a produrre e assemblare prodotti finiti in grande quantità, seppur con investimenti tecnologici ancora limitati. Il manifatturiero torna a giocare un ruolo strategico e prioritario per il paese: in particolare, utilizzatori principali sono i settori: automotive, energia, minerario-siderurgico, infrastruttureferroviario, aerospace, macchine movimento terra ed elettrodomestici. Il settore automotive Nel 2012, la produzione di autoveicoli in Messico si è attestata a quasi tre milioni di unità, con una crescita dell 8,2% rispetto all anno precedente. Il 64% della produzione è stato rappresentato da automobili, il 36% dai veicoli commerciali. Le previsioni formulate da Oxford Economics sono positive: +10,8% nel 2013, e un incremento medio annuo dell 8% tra il 2014 e il Produzione di veicoli in migliaia di unità Automobili Veicoli commerciali Totale Fonte: elaborazioni Centro Studi & Cultura di Impresa UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE su dati Oxford Economics Nel 2011, il settore automobilistico ha rappresentato il 18,5% del PIL manifatturiero messicano, impiegando oltre 1 milione di addetti. Il Messico, anche grazie agli investimenti dell ultimo decennio (26,7 miliardi di dollari), attualmente occupa l ottava posizione nella graduatoria dei paesi produttori di autoveicoli, e ha raggiunto una quota di esportazione pari all 80% della produzione, superando, per numero di autovetture esportate negli Stati Uniti, paesi come il Giappone e la Corea del Sud. 14

15 La produzione di veicoli, che potrebbe sorpassare i 3 milioni di unità nel 2014, e gli IDE in continuo aumento, dovrebbero produrre effetti positivi sul fronte dell impiego: secondo i dati IMSS (Istituto Messicano di Sicurezza Sociale) nel 2012, il settore automotive ha generato nuovi posti di lavoro, e si prevede ne generi quasi 1 milione entro la fine del Anche le più importanti strutture universitarie (come il TEC di Monterrey) stanno adeguando l offerta formativa alle richieste del manifatturiero che necessita di ingegneri e tecnici specializzati. Per quanto riguarda i veicoli commerciali, si registra la presenza di: American Coach, Daimler, Dina, Fiat-Chrysler (RAM), Hino Motors, Kenworth International, Man, Mercedes, Scania, Volkwagen e Volvo. I principali investimenti in atto nel settore: - Giant Motor Latinoamerica, con il supporto del Gruppo FAW, aprirà una filiale in Messico, nello stato di Hidalgo, per l assemblaggio di camion all anno: i veicoli commerciali saranno ad elevata efficienza energetica e con sei diverse soluzioni di carico. - Il big player tedesco Daimler Trucks, che controlla la produzione di veicoli commerciali pesanti di marchi come Freightliner e Mercedes Benz, investirà 300 milioni di dollari per la produzione di sistemi di trasmissione. La casa tedesca, grazie alla sua politica di attenzione al risparmio energetico, elemento divenuto fondamentale dopo i recenti aumenti del costo del carburante diesel, ha fatto del Messico uno dei sui mercati principali. - Il Gruppo Fiat Chrysler ha annunciato, con un investimento di 1,5 miliardi di dollari, l avvio di un nuovo impianto produttivo nello stato messicano di Cohauila, dove è presente un distretto automotive molto importante che annovera al suo interno gli impianti produttivi e di assemblaggio di General Motors e Daimler Truck. Lo stabilimento sarà dislocato a Derramadero (che va ad aggiungersi a quello di Toluca, dove viene prodotta la Fiat 500), e a partire dal secondo-terzo trimestre 2013 partirà la produzione del veicolo commerciale Ram ProMaster (conosciuto in Italia come Ducato) e dei motori HEMI e Pentastar (vincitori di numerosi premi a livello internazionale e caratterizzati da performance molto elevate). Per quanto riguarda gli OEM per veicoli passeggeri, sono presenti 9 delle prime 10 case automobilistiche a livello globale. La zona che sta attraendo maggiori investimenti è quella del Guanajuato, area geografica in cui si sta insediando un vero e proprio cluster automotive, con investimenti pari a quasi 6 miliardi di dollari, che hanno generato nuovi posti di lavoro. 15

16 - Mazda sta sviluppando un importante investimento di 650 milioni di dollari per l apertura entro la fine del 2014 dello stabilimento nel Guanajuato in cui prevedono inizialmente di produrre unità annue di veicoli impiegando persone. A regime, nel 2016, l impianto sarà in grado di produrre vetture, impiegando addetti. Sempre nello stesso impianto verranno prodotti i motori con la nuova tecnologia Skyactiv, in grado di garantire un miglior rendimento e minor consumo di carburante. Motori che equipaggeranno i modelli Mazda 2 e Mazda 3. Inoltre, nello stabilimento Mazda investirà anche Toyota (già presente in Messico con l impianto di Tacoma, attivo nella produzione di veicoli commerciali), equipaggiandolo con una linea di assemblaggio di compact cars molto ecologiche. - Volkswagen ha annunciato la costruzione di uno stabilimento Audi a San Josè Chiapa (con un investimento di 2 miliardi di dollari), nello stato di Puebla, dove è già presente un maxi stabilimento Volkswagen, che, a partire dal 2016, realizzerà modelli premium all anno. Inoltre si avvicina l apertura di un impianto a Silao (Guanajuato), dedicato alla produzione dei motori di cilindrata 1.8 e 2.0 TSI per i modelli Jetta e Passat. Lo stabilimento arriverà a produrre fino a motori all anno e impiegherà 700 addetti. - GM investirà 420 milioni di dollari per portare la produzione di sistemi di trasmissione nello stabilimento di San Luis Potosì, e la una nuova serie di pick-up e SUV compatti nell impianto di Silao. - Ford ha annunciato un investimento di 1,3 miliardi di dollari per espandere la sua base produttiva di Hermosillo, nello stato di Sonora, dove sono dislocati 150 tra Tier 1 e Tier 2. L investimento servirà anche per migliorare le linee di assemblaggio dei modelli Ford Fusion e Lincoln MZK. Il 90% della produzione sarà destinata a mercati del Sud America. - Considerata la crescente domanda di mezzi carrozzati che si è verificata negli ultimi anni nel paese, il gruppo IBN investirà 117 mln di pesos per l apertura di una filiale produttiva ad Aguascalientes, dedicata alla produzione di 60 veicoli blindati al mese. L impianto sarà dotato del primo laboratorio balistico presente in tutto il Messico. - Hyundai Motor ha appena avviato la costruzione di una fonderia di alluminio a Tijuana, Baja California, per la produzione di 1,5 milioni di pezzi per il settore automobilistico (testate, blocco cilindri, scatole per il cambio automatico). La fonderia sarà operativa entro il prossimo anno e impiegherà 300 addetti. Nel settore della componentistica automotive, l associazione di categoria INA (Industria Nacional de Autopartes) ha dichiarato che il Messico sta ricevendo investimenti diretti nel settore pari a circa 16

17 20 miliardi di dollari. Numeri necessari per rispondere alla crescente domanda delle case automobilistiche che hanno, o stanno, installando impianti nel paese. Per rispondere ai maxi investimenti delle case automobilistiche nipponiche come Mazda, Honda e Nissan, i Tier 1 e 2 sono dislocati soprattutto nella zona centrale del paese. Le case nipponiche hanno dichiarato voler intensificare l acquisto di componentistica auto da fornitori messicani. La volontà è passare dagli attuali 3,7 miliardi di dollari annui, a 13,9 miliardi nel Nel 2012, il fatturato complessivo del settore della componentistica messicana ha raggiunto i 65 miliardi di dollari, dato in crescita del 10% rispetto al 2011, impiegando addetti. Risultato raggiunto anche in seguito alla recente svalutazione del Peso rispetto al Dollaro che ha contribuito ad aumentare la competitività. Secondo i dati INA, i maggiori mercati di sbocco sono: Stati Uniti (90%), seguiti da Canada (4%) e Brasile. In particolare, in questo ultimo periodo, sono i Tier 1 e Tier 2 giapponesi a scommettere maggiormente sulle potenzialità del Messico, arrivando ad investire circa 2 miliardi di dollari: - Yachino Manufacturing investirà 20 milioni di dollari nello stato di Guanajuato per la produzione di serbatoi che equipaggeranno le vetture prodotte nel nuovo impianto di Honda in costruzione a Celaya. - Il gruppo giapponese Nissan prevede di investire in Messico 90 mln di dollari per un impianto produttivo che sarà ospitato nel Parco Industriale di Colinas, vicino San Louis Potosì. Lo stabilimento, che verrà inaugurato nel 2014, impiegherà 500 addetti e sarà dedicato alla produzione di componentistica per motori e di organi di trasmissione per autovetture. - Sumikin Bussan ha recentemente acquisito il controllo di Kitagawa Mexico nel distretto di Aguascalientes, leader messicano nella produzione di componentistica auto (casting product). - Jatco sta investendo 200 milioni di dollari ad Aguascalientes per una nuova linea di produzione di trasmissioni auto. A regime saranno realizzate circa 1,2 milioni di trasmissioni all anno. Anche la divisione automotive di Hitachi, ha sottolineato l intenzione di investire decisamente sul territorio messicano: 100 mln di dollari per un impianto dislocato nel Parco Industriale di Queretaro dedicato alla produzione di sistemi di sospensione e che, a regime (fine 2014), genererà 750 posti di lavoro. 17

18 Altri 3 fornitori giapponesi del Gruppo Mazda hanno recentemente comunicato l ingresso nel paese centro americano: 1. Y-Tec Keylex investirà 90 milioni di dollari per la realizzazione di un impianto a Guanajuato, destinato alla produzione di chassis e carrozzerie; 2. Daikyo Nishikawa investirà 30 milioni di dollari per la produzione di pannelli di controllo, e impiegherà 270 addetti; 3. Aki Seat Manufacturing investirà 20 milioni di dollari per uno stabilimento che produrrà sedili per auto. Oltre ai giapponesi, anche altri attori internazionali del comparto pensano al Messico come paese verso cui indirizzare i futuri investimenti: è il caso di Delphi Electronics che realizzerà nel Parco industriale di Santander, stato settentrionale di Tamaulipas, un nuovo stabilimento (3.000 addetti); dell italiana Pirelli, che sta investendo 210 milioni di dollari per la costruzione del suo primo stabilimento messicano (700 addetti diretti e almeno 300 indotti). Nel 2015, la produzione annua dello stabilimento Pirelli si aggirerà intorno ai 5 milioni di pneumatici, per il 70% destinati al mercato nord-americano. Infine, la canadese Automotive Bend ha dichiarato di voler investire 3,5 milioni di dollari a San Luis Potosì per realizzare una filiale dedicata alla produzione di piccoli tubi in alluminio, che vedranno la società Valeo Cooling Systems (produttore di sistemi di condizionamento per GM e Ford) come principale cliente. Il settore energia Nel settore energia, assoluto protagonista del mercato è PEMEX, l azienda tende a premiare la produzione di tecnologia locale, principalmente nell estrazione petrolifera, comparto che copre ancora il 15% sul totale dell export messicano. Negli altri comparti del settore energetico, la Commissione federale della elettricità (Cfe) mira allo sfruttamento delle rinnovabili. Sono in fase di realizzazione centrali eoliche nel sud del Messico e idroelettriche nel nord. Già nel 2009, era stato inaugurato la prima istallazione di pale eoliche nella zona dell istmo di Tehuantepec, mentre nello stato di Nayarit, è stata inaugurata la Yesca, seconda centrale idroelettrica al mondo per dimensioni. Intensificato anche l uso dell energia solare, in particolare nello stato di Hidalgo, dove sono in fase di istallazione dei cluster solari (grandi terreni occupati da pannelli solari), che produrranno energia per l intera area centrale del paese. Infine, un altro comparto che molto sta innovando in un ottica di ecostenibilità, attualmente la maggior parte dei frigoriferi nazionali, ad uso domestico e industriale, utilizzano gas altamente nocivi: Bosch e altri players internazionali presenti in Messico stanno sviluppando sistemi di refrigerazione moderni che adottano il gas R- 600 che si dissolve in pochi giorni senza impattare l atmosfera. L impatto delle filosofie green si manifesta anche nel sempre maggior sviluppo di mezzi trasporto pubblico ibridi. Di seguito i principali investimenti in atto nel comparto energetico: Grupo Mexico, colosso del settore minerario, da qualche anno ha deciso di investire pesantemente nel settore energetico messicano. Sono stati annunciati investimenti pari a 730 mln di dollari per la realizzazione di due centrali a ciclo combinato in Messico, con una capacità individuale di 250 MW e un parco eolico con capacità di 74 MW. In oltre si aggiungono investimenti pari a 670 mln di dollari, per la realizzazione di 4 piattaforme per l industria petrolifera e 850 mln di dollari, per l acquisto di tecnologia legata all esplorazione petrolifera. Il tutto segue l investimento iniziale fatto nel 2010 all atto dell acquisto, per un valore pari a 240 mln di dollari, del controllo della società ingegneristica Perforadora Mexico (Pemsa), primo fornitore di servizi per Pemex, monopolista del petrolio in messicano. L azienda messicana Hermes, in collaborazione con Alstom Power ha attenuto una commessa di 148 mln di dollari per la realizzazione di 6 maxi generatori di energia elettrica, con capacità complessiva di 500 MW, destinati alla centrale saudita del Gruppo Sadara Chemical Company. PEMEX, ha assegnato alla britannica Rolls Royce un contratto per la fornitura di servizi di manutenzione dei motori e dei generatori di energia nei centri di produzione petrolifera della regione di Campeche: il contratto ha un valore di 50 mln di dollari per l anno 2013 e al termine dell anno verrà ridiscusso ed eventualmente rinnovato. 18

19 La società ICA-Fluor Daniel si è aggiudicata la commessa (contratto assegnato da PEMEX del valore di 135 milioni di dollari) per la realizzazione della maxi raffineria Bicentennial, che si costruirà a Tula, nello stato di Hidalgo. L impianto avrà una capacità di raffinazione giornaliera pari a barili ed entrerà in funzione nel Il consorzio ICA, Odebrecht e Technip ha ottenuto, dal Gruppo brasiliano Braskem, una commessa di 2,7 miliardi di dollari per la realizzazione di un impianto petrolchimico a Veracruz che entrerà in funzione nel 2015: l etanolo utilizzato come materia prima sarà fornito dal monopolista PEMEX. Il Gruppo Alfa, conglomerato industriale attivo nella componentistica auto con il marchio Nemak, nella petrolchimica con Alpek, nell industria alimentare con Sigma e nella telefonia con Alestra, nel 2012, ha investito 150 milioni di dollari per la costruzione di una centrale elettrica. L azienda texana Amerimex ha dichiarato di voler aprire un impianto a Tabasco, sud del Messico, per la produzione di motori elettrici di alta prestazione (fino a cavalli di potenza) da utilizzare nell industria petrolifera. Sono motori molto costosi, per la realizzazione di ognuno di essi sono necessari giorni. Alcune importanti aziende italiane protagoniste nel settore: - Saipem ha vinto una gara d appalto per la realizzazione di un gasdotto di 550 km che unirà El Encino, stato di Chihuahua, a Topolobampo, stato di Sinaloa, e avrà una capacità di 670 piedi cubi di gas naturale. (I lavori dovrebbero terminare nel 2016). - Enel Green Power si è aggiudicata una importante commessa dalla Commissione Federale dell Elettricità (CFE) per la realizzazione, nello stato meridionale di Oaxaca di un parco eolico da 350 GW: il progetto prevede un investimento di 130 mln di dollari. - Drillmec, azienda italiana con filiale a Houston, ha vinto una importante commessa da PEMEX per la realizzazione di 2 piattaforme petrolifere: il colosso messicano infatti ha bisogno di dotarsi di piattaforme, che sta prendendo anche in affitto da altre imprese petrolifere attive sul territorio alla cifra di $ al giorno (i programmi di investimenti nel comparto petrolifero del monopolista si aggirano intorno ai 20 miliardi di dollari annui). - Techint ha aperto recentemente un impianto a Veracruz per la produzione di tubi in acciaio poi da utilizzare per l estrazione del petrolio ad elevate profondità. Il settore minerario e siderurgico Si tratta di uno dei settori che negli ultimi anni ha avuto maggiore sviluppo, in particolare legato al settore siderurgico, metallurgico e delle fonderie (collegate alla fornitura di materia prima e di pezzi grezzi per l industria automobilistica locale). Grupo Mexico ha dichiarato di voler investire circa 2 mld di dollari nel settore minerario per divenire il secondo produttore mondiale di rame. Verrà notevolmente potenziata l attività di esplorazione del maggiore giacimento mondiale di rame, il Buenavista del Cobre, localizzato nello stato settentrionale di Sonora. LENOX ha annunciato un investimento di 200 mln di dollari nello stato di Nuovo Leon, a Linares, per la costruzione di un impianto che a partire dal 2015 avrà una capacità produttiva di tonnellate di acciaio e, a regime, nel 2018, di tonnellate annue, generando 500 posti di lavoro. L obiettivo è quello di soddisfare parte della domanda di prodotti siderurgici per il settore automotive che viene spesso soddisfatta da fornitori esteri. 19

20 Per la medesima ragione, ha recentemente deciso di investire 40 mln di dollari anche il colosso siderurgico Nippon Steel, per realizzare un impianto a Silao, nella regione di Guanajuato, che impiegherà 200 addetti e avrà una capacità annua di tonnellate di pezzi in acciaio per componentistica auto. Questo impianto verrà realizzato in collaborazione con Sumitomo Corporation. Fracsa Alloy ha in programma investimenti per 200 milioni di dollari, quintuplicando l output di alluminio destinato all industria automotive. Saranno aperti cinque nuovi impianti rispettivamente negli stati: Nuovo Leon, Aguascalientes, Puebla, Guanajuato e Estado de Mexico. Questa decisione è stata presa dal big player Fracsa, perché il consumo di alluminio, in Messico, si prevede possa raddoppiare nei prossimi 4 anni (attualmente è pari a tonnellate al mese). Anche il colosso locale Tubacero ha in programma un investimento di 90 mln di dollari per la costruzione di un impianto di produzione di tonnellate di tubi in acciaio all interno dell interporto di Monterrey: in particolare, si tratterà di tubi elicoidali generalmente utilizzati nel trasporto e soggetti ad alta pressione di acqua, idrocarburi e gas, sia per via terreste che in mare aperto. Il Gruppo messicano Ahmsa ha stipulato un alleanza strategica con il coreano PosCo per la valutazione di progetti comuni da realizzare nel settore minerario e siderurgico (per esempio l acquisto di 1 milione di tonnellate di laminati galvanizzati per il settore automobilistico). Inoltre, Ahmsa, ha definito investimenti pari a 4 miliardi di dollari per i prossimi 5 anni, utili a produrre 8 milioni di tonnellate di acciaio laminato a caldo: l obiettivo è divenire leader in un settore che vede il Messico importare ogni anno oltre 7 milioni di tonnellate di laminati a caldo. Infine, il big player brasiliano Gerdau, ha annunciato un importantissimo investimento siderurgico a Ciudad Sahagun, stato di Hidalgo, di 539 mln di dollari. A lavori terminati, nello stabilimento, che occuperà un area di 90 ettari, troveranno impiego addetti. L impianto avrà una capacità annua di oltre 1 mln di tonnellate d acciaio, di cui, circa saranno laminati, e utilizzerà le più moderne ed avanzate tecnologie per il riutilizzo dell acqua. Il settore infrastrutture e ferroviario Nel settore delle opere infrastrutturali, la parte del leone la fa il settore ferroviario, in particolare da Bombardier che, nello stato di Hidalgo sta creando un vero e proprio distretto del comparto, per riproporre il successo ottenuto con il polo aeronautico nello stato di Queretaro. Il gruppo Bombardier, in partnership con Gunderson Concarril (Constructora National de Carros de Ferrocarril), negli stabilimenti di Ciudad Sahagun, ha prodotto i treni per la metro di Monterrey e il treno elettrico di Guadalajara, e detiene, al momento, il 70% del mercato del materiale rotabile e 20

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO AMBASCIATA D ITALIA BERLINO ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO PRINCIPALI DATI MACROECONOMICI (Fonti: Istat, Destatis, Ministero federale delle Finanze, Ministero Economia e Finanze, Ministero

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile Approccio al Mercato - Brasile A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile 1 Brasile 6ª economia mondiale, previsione di 2,1% di crescita nel 2012. Mercato consumatore in crescita: 30 millioni sono entrati nella

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

FOCUS ON Iran, alla rincorsa del tempo perduto

FOCUS ON Iran, alla rincorsa del tempo perduto FOCUS ON Iran, alla rincorsa del tempo perduto A cura dell Ufficio Studi Economici EXECUTIVE SUMMARY Il raggiungimento di un accordo sul nucleare iraniano potrebbe aprire interessanti opportunità per le

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

1.Produzione e costo dell energia in Italia

1.Produzione e costo dell energia in Italia 1.Produzione e costo dell energia in Italia L Italia é ai primi posti in Europa per consumo energetico annuo dopo Germania, Regno Unito e Francia. Il trend dal 2000 al 2008 mostra un aumento del consumo

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Import / Export. LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014

Import / Export. LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014 TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE Chiusura editoriale: 16 marzo 2015 Per informazioni: germana.dellepiane@liguriaricerche.it LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014 LIGURIA RICERCHE SpA Via XX Settembre,

Dettagli

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Gian Angelo Bellati Segretario Generale Unioncamere Veneto Inaugurazione Consolato Onorario della Repubblica del Kazakhstan 29 gennaio 2013 Venezia www.unioncamereveneto.it

Dettagli

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Roberta Mosca (settembre 2008) 1 - L impennata dei prezzi delle materie prime La stabilità e la crescita dell economia globale è stata di recente

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Università degli Studi di Perugia, Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

Idrogeno - Applicazioni

Idrogeno - Applicazioni Idrogeno - Applicazioni L idrogeno non è una fonte di energia, bensì un mezzo per accumularla, un portatore di energia che potrà cambiare in futuro molti settori della nostra vita e, con la cella a combustibile,

Dettagli

10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese grande 4

10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese grande 4 I SUSSIDI ALLE ESPORTAZIONI NELL AGRICOLTURA E NEI SETTORI AD ALTA TECNOLOGIA 10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

Stima degli impatti sull economia italiana derivanti dall accordo di libero scambio USA-UE

Stima degli impatti sull economia italiana derivanti dall accordo di libero scambio USA-UE Stima degli impatti sull economia italiana derivanti dall accordo di libero scambio USA-UE giugno 2013 Il presente rapporto è stato elaborato con le informazioni disponibili al 14 giugno 2013 da: Giulia

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Il cammino di un kwh: dalla centrale alla tua abitazione

Il cammino di un kwh: dalla centrale alla tua abitazione Il cammino di un kwh: dalla centrale alla tua abitazione Come arriva l'energia a casa Siamo talmente abituati ad avere tutta l energia che vogliamo, che è ormai inconcepibile anche solo pensare di farne

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

BILANCIO ENERGETICO NAZIONALE 2012

BILANCIO ENERGETICO NAZIONALE 2012 DIPARTIMENTO PER L'ENERGIA Direzione generale per la sicurezza dell'approvvigionamento e le infrastrutture energetiche DIV. VII - Statistiche ed analisi energetiche e minerarie BILANCIO ENERGETICO NAZIONALE

Dettagli

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili «Pas du pétrole mais des idées..» Lucio IPPOLITO Fisciano, 12 maggio 2011 L. IPPOLITO 2011

Dettagli

TECO 13 Il Tavolo per la crescita

TECO 13 Il Tavolo per la crescita Componenti TECO 13 Il Tavolo per la crescita Assiot, Assofluid e Anie Automazione, in rappresentanza di un macro-settore che in Italia vale quasi 40 miliardi di euro, hanno deciso di fare un percorso comune

Dettagli

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 6 luglio 2010 Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 L Istat presenta un quadro sintetico del sistema energetico italiano nel 2009 e con riferimento all ultimo decennio. L analisi

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

Patto per una Svizzera produttiva

Patto per una Svizzera produttiva Unia Segretariato centrale Weltpoststrasse 20 CH-3000 Berna 15 T +41 31 350 21 11 F +41 31 350 22 11 www.unia.ch Patto per una Svizzera produttiva La Svizzera ha bisogno di un fondo per la produzione basato

Dettagli

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Progetto IMPORT STRATEGICO 2015 Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Milano, 10 febbraio 2015 IRAN - dati macroeconomici 2013 2014

Dettagli

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Protezione dal Fuoco Vetri Resistenti al Fuoco Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Chicago Art Istitute, Chicago (USA). Chi siamo Produciamo e trasformiamo vetro dal 1826. Questa

Dettagli

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii . 2011-2014: il bilancio della crisi Il volume è stato realizzato a cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio

Dettagli

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 74/ 24 febbraio 2014 GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI L Istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione, con cadenza mensile, delle nuove serie degli indici dei prezzi

Dettagli

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi,

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, incrementarne la resa ma pensate che sia necessario un

Dettagli

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA VINCERE LA SFIDA DEL CLIMA E DARE SICUREZZA ENERGETICA AL PAESE RISPARMIARE ENERGIA E PUNTARE SULLE RINNOVABILI DUE NECESSITA CHE SI TRASFORMANO IN OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

Dettagli

www.pwc.com/mx Presenza e sviluppo delle imprese italiane in Messico

www.pwc.com/mx Presenza e sviluppo delle imprese italiane in Messico www.pwc.com/mx Presenza e sviluppo delle imprese italiane in Messico In copertina: Il Palacio de Bellas Artes a Cittá del Messico. È il teatro d opera e la sala da concerti più importante del Messico.

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II TESI DI LAUREA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II TESI DI LAUREA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA TESI DI LAUREA FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI, GENERAZIONE DISTRIBUITA E CELLE AD IDROGENO: STATO

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014 Indice 1 2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 214 RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI EDIZIONE 214 ISBN 978-88-458-1784-7 214 Istituto nazionale di statistica

Dettagli

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI di Gaetano Cacciola 1 Secondo il World Energy Outlook (WEO) 2007, dell Agenzia Internazionale dell Energia, l aumento dei consumi

Dettagli

Classificazioni dei sistemi di produzione

Classificazioni dei sistemi di produzione Classificazioni dei sistemi di produzione Sistemi di produzione 1 Premessa Sono possibili diverse modalità di classificazione dei sistemi di produzione. Esse dipendono dallo scopo per cui tale classificazione

Dettagli

RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI

RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI TRA L ITALIA E I PAESI DEL NORD AFRICA MAROCCO TUNISIA ALGERIA LIBIA EGITTO L Italia, grazie anche alla prossimità geografica ed a storici rapporti politici e culturali,

Dettagli

TRASPORTO MERCI SU STRADA

TRASPORTO MERCI SU STRADA TRASPORTO MERCI SU STRADA Analisi economico-statistica delle potenzialità e criticità di un settore strategico per lo sviluppo sostenibile Trasporto merci su strada è una pubblicazione a cura di: ANFIA

Dettagli

La policy incentivante non è stata priva di errori, in cui sono incorsi anche altri Paesi, spesso per rompere le forti inerzie d avvio.

La policy incentivante non è stata priva di errori, in cui sono incorsi anche altri Paesi, spesso per rompere le forti inerzie d avvio. Un complesso avvio delle policy di sostegno alle rinnovabili La policy incentivante non è stata priva di errori, in cui sono incorsi anche altri Paesi, spesso per rompere le forti inerzie d avvio. Inefficace

Dettagli

IMPORTARE IN AUSTRALIA

IMPORTARE IN AUSTRALIA IMPORTARE IN AUSTRALIA Superficie Popolazione Densità di Popolaz. Lingua Ufficiale Religione Unità Monetaria Forma Istituzionale Capitale 7,617,930 kmq 23,530,708 (luglio 2014)) 2.9 ab/kmq Inglese Cristiani

Dettagli

TAGLIO LASER PUNZONATURA PIEGATURA SOFTWARE

TAGLIO LASER PUNZONATURA PIEGATURA SOFTWARE TAGLIO LASER PUNZONATURA PIEGATURA SOFTWARE www.lvdgroup.com Sheet Metalworking, Our Passion, Your Solution LVD offre macchinari di punzonatura, taglio laser, piegatura e cesoiatura, nonché un software

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi

Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi La globalizzazione indica un fenomeno di progressivo allargamento della sfera delle relazioni sociali sino

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni CONTESTO Dal punto di vista della DOMANDA... Consumatore postmoderno: attivo, esigente,

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante trasporto pesante Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante www.brembo.com trasporto pesante L i m p i a n t o f r e n a n t e d i u n v e i c ol o pesante per trasporto d i m e r

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

La bolletta dimagrisce

La bolletta dimagrisce La bolletta dimagrisce Bolletta più leggera e più equa per le Pmi La spesa energetica delle imprese Il costo dell energia è un importante fattore di competitività per le imprese; La spesa per l energia

Dettagli

L agricoltura nell Europa industrializzata

L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura delle società industrializzate europee si differenzia da quella dell età moderna per gli attrezzi, le fonti di energia, i macchinari utilizzati

Dettagli

Produttori di Sistemi di Energia Rinnovabile

Produttori di Sistemi di Energia Rinnovabile Produttori di Sistemi di Energia innovabile SPAGNA Sede Aziendale Zueco Y Technology S.L. Pol. Ind. Centrovía C/. Janeiro, 12 50198 La Muela (Zaragoza) Spagna Tel. +34 976 141819 Fax +34 976 141818 info@zytechsolar.com

Dettagli

Seggiolini auto: dov è il "vantaggio per le famiglie"?

Seggiolini auto: dov è il vantaggio per le famiglie? Ufficio stampa del TCS Vernier Tel +41 58 827 27 16 Fax +41 58 827 51 24 www.pressetcs.ch Comunicato stampa Seggiolini auto: dov è il "vantaggio per le famiglie"? Emmen, 15 novembre 2012. Il test del TCS

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE?

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE? RISORSE ENERGETICHE ENERGIA 2 AREA 9 FONTI DI ENERGIA E INDISPENSABILE ALLA VITA SULLA TERRA ELEMENTO INDISPENSABILE PER SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO FINO AD ORA: CONTINUO INCREMENTO DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

PRIT: contesto e strategie

PRIT: contesto e strategie PRIT: contesto e strategie A cura di Paolo Ferrecchi Bologna, 23 novembre 2007 Cabina di regia per il coordinamento delle politiche di programmazione e per il PTR: incontro tematico su Mobilità e Infrastrutture

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

ENERGIA PER L ITALIA. A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI

ENERGIA PER L ITALIA. A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI ENERGIA PER L ITALIA A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI 2014 Bompiani / RCS Libri S.p.A. Via Angelo Rizzoli, 8 20132 Milano ISBN 978-88-452-7688-0 Prima edizione Bompiani ottobre 2014 Introduzione

Dettagli

USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA

USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA CAPITOLO 11 USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA Introduzione La conoscenza delle quantità di risorse utilizzate in un dato sistema socio-economico e più in generale di quelle necessarie al suo funzionamento

Dettagli

a cura di Daniela Givogre e Riccarda Viglino

a cura di Daniela Givogre e Riccarda Viglino storia del 900 per la scuola di base a cura di Daniela Givogre e Riccarda Viglino il materiale di questa unità didattica può essere liberamente utilizzato chi lo utilizza è pregato di darne comunicazione

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

AREA STUDI E STATISTICHE

AREA STUDI E STATISTICHE AREA STUDI E STATISTICHE L industria automotive mondiale nel 2013 Profilo dell'associazione Nata a Torino nel 1912, ANFIA - Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica, svolge da oltre 100

Dettagli

I mutamenti tecnologici fra le due guerre.

I mutamenti tecnologici fra le due guerre. I mutamenti tecnologici fra le due guerre. Vediamo ora i cambiamenti tecnologici tra le due guerre. È difficile passare in rassegna tutti i più importanti cambiamenti tecnologici della seconda rivoluzione

Dettagli

Studio di settore 03. Gas naturale. Marzo 2013. Il mercato del gas naturale. Cassa depositi e prestiti. in Italia: lo sviluppo. delle infrastrutture

Studio di settore 03. Gas naturale. Marzo 2013. Il mercato del gas naturale. Cassa depositi e prestiti. in Italia: lo sviluppo. delle infrastrutture Cassa depositi e prestiti Gas naturale Marzo 2013 Il mercato del gas naturale in Italia: lo sviluppo delle infrastrutture nel contesto europeo Studio di settore 03 Cassa depositi e prestiti Gas naturale

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da aprile ancora in calo la bolletta elettricità, -1,1%, e forte riduzione per il gas -4,0% sull anno risparmi per 75 euro

Dettagli

OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI 2014 CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA

OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI 2014 CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA CRESME RICERCHE SPA OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA Cantiermacchine-ASCOMAC Comamoter-FEDERUNACOMA Ucomesa-ANIMA NELL AMBITO DI FEDERCOSTRUZIONI

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA Enel Produzione SpA Concorso nazionale Le buone pratiche sulla manutnzione sicura Campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2010-2011 Napoli, 27 Ottobre 2011 Villa Colonna Bandini Stefano Di Pietro Responsabile

Dettagli