IL TERZIARIO NELLA PROVINCIA DI TREVISO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL TERZIARIO NELLA PROVINCIA DI TREVISO"

Transcript

1 GeneralReport IL TERZIARIO NELLA PROVINCIA DI TREVISO RAPPORTOANNUALE Crisi, trasformazioni e opportunità di sviluppo a cura di EBiComLab Centro studi sul terziario trevigiano

2

3 GeneralReport IL TERZIARIO NELLA PROVINCIA DI TREVISO RAPPORTOANNUALE Crisi, trasformazioni e opportunità di sviluppo a cura di EBiComLab Centro studi sul terziario trevigiano

4 Numero 1 Treviso, maggio 2014 Stampa

5 La seconda edizione del General Report, che rappresenta, al momento attuale, il più autorevole studio dedicato al terziario nella provincia di Treviso, è il segno tangibile e concreto dell impegno di Confcommercio (e dell intero sistema associativo che ad esso fa capo), di voler affrontare il futuro della rappresentanza politica sindacale con nuovi approcci, trasformando le tradizionali azioni di lobby in proposte ed iniziative Il recente passato ci lascia in eredità una delle poche certezze sulla quale è d obbligo lavorare sia come rappresentanza, ma ancor più come sistema di imprese: le idee e i progetti che da anni producevano valore nate nuove abitudini di consumo, che hanno già dimostrato di avere un ciclo di vita molto più breve del Ci troviamo di fronte a scenari nuovi, che chiedono anzitutto una comprensione immediata e delle adeguate É questa, infatti, la motivazione fondamentale per la quale Confcommercio, congiuntamente ad EBiCom (e grazie alla disponibilità di Veneto Banca), ha voluto far nascere, da qualche anno, il proprio Centro studi, Il terziario trevigiano potrà crescere e guardare al futuro solo se tutti i soggetti coinvolti nella programmazione della conoscenza, per poi attivare politiche innovative e strutturali di lungo periodo, superando d un passo la Il General Report dimostra infatti che il terziario, per confermarsi come il settore trainante dell economia, Occorre ragionare con nuove dimensioni, le reti, e nuovi progetti; intercettare le dinamiche del cambiamento del consumo, sia esso di prodotto che di servizio, per strutturare un comparto dinamico e moderno, in grado passando da subito attraverso la strada obbligata della realizzazione di strumenti formativi e conoscitivi Guido Pomini

6

7 EBiCom, come Ente che rappresenta pariteticamente imprese e lavoratori, ha voluto sostenere, anche per il ritratto aggiornato del comparto nel quale operano, EBiCom, in virtù del ruolo di sostegno sociale che riveste, intende utilizzarlo per comprendere in quali direzioni si debbano indirizzare gli aiuti e gli incentivi in un ottica di Tre sono gli orientamenti salienti che caratterizzano, nel breve, medio e lungo termine, il lavoro di EBiCom turismo, un settore strategico che non dispone ancora di adeguati incentivi; il secondo concerne il contributo all aumento della dimensionalità di impresa, con particolare riferimento alle start up ed ai giovani; il terzo interessa il sostegno all occupazione, valorizzando i percorsi formativi ed individuando innovative formule terziario e del turismo di imboccare la strada della ripresa, con un sano e razionale ottimismo e con l adeguata Mario Piovesan

8

9 possibile ed auspicabile ripresa, non bastano creatività, talento ed entusiasmo, ma servono informazioni Grazie alle sinergie poste in campo con EBiCom ed al prezioso sostegno di Veneto Banca, possiamo ora disporre di un patrimonio statistico e conoscitivo sul terziario che, di anno in anno, cresce, fornisce confronti, dati, proiezioni ed indicatori fondamentali per programmare l attività imprenditoriale, associativa Lo sguardo ai dati annuali conferma che questo territorio sta vivendo forse la fase più critica della sua guardare all internazionalizzazione, alla tecnologia, alle reti, che sa valorizzare le tipicità ed il Made in Italy, creando nuova cultura e nuova impresa, dando vita ad innovative forme di aggregazione e nuovi luoghi di Il General Report 2014 ci restituisce anche una mappatura delle imprese articolata e dinamica, con letture non sempre facili e di immediata comprensione, ma di sicuro importanti anche per interagire, nelle adeguati spazi ed una rafforzata identità, cercando di individuare risposte adeguate ai bisogni della nuova economia, quella di un terziario che cresce e si sviluppa pur in un contesto sociale ed economico di Piero Tedesco

10

11 associazioni e progetti che abbiano l obiettivo di individuare e valorizzare le peculiarità e le migliori espressioni Il rapporto annuale sul terziario nella provincia di Treviso nasce dalla consapevolezza della necessità di fare intraprendere con maggiore decisione le vie della ripresa: un azione possibile solo se si conoscono i punti di settore economico e ne evidenzia positività e criticità; rappresenta quindi la condizione di partenza per un percorso da indirizzare con più determinazione al consolidamento della posizione di traino che il terziario Ognuno di questi attori del territorio ha il compito di ricavare spunti per mettere in atto, ciascuno per le proprie competenze, un percorso di valorizzazione del settore fatto di attenzione, proposte, incentivi, Veneto Banca, che è nata e cresciuta nella Marca Trevigiana e da qui è diventata un istituto nazionale anche con diramazioni nel vicino Est, è lieta di sostenere questa pubblicazione e di giocare un ruolo chiave in Francesco Favotto

12

13 SOMMARIO INTRODUZIONE IL SISTEMA IMPRENDITORIALE IL MERCATO DEL LAVORO 99

14 3. IL CICLO ECONOMICO, LA CONGIUNTURA E LA TENDENZA FOCUS SUL TERZIARIO 171 NOTA METODOLOGICA E INDICI 197 Indice delle tabelle 211

15 INTRODUZIONE

16

17 0 Responsabile EBiComLab, Centro studi sul terziario trevigiano GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 15/212

18

19 GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 17/212

20

21 GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 19/212

22 policy policy per la nostra world making

23 stakeholder sul GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 21/212

24 network

25 e-commerce GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 23/212

26

27 IL SISTEMA IMPRENDITORIALE

28

29 1 le rilevazioni periodiche rilancio della competitività imprenditoriale nei mercati internazionali e si intuisce quanto sia importante per le imprese, in questo Le stesse dinamiche si rilevano anche nel contesto provinciale, dove nell arco dell ultimo biennio è stato proprio il terziario ad assumere sempre più un ruolo di traino per l economia, registrando variazioni positive per le localizzazioni e rimanendo sempre GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 27/212

30 TOTALE ECONOMIA di cui TERZIARIO Belluno % Padova % Rovigo % Venezia % Verona % Vicenza % VENETO %

31 GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 29/212

32 indici di struttura produttiva ed indicatori di specializzazione dalle dimensioni di un determinato territorio, in termini di imprenditoriale di una determinata area, mentre il numero tasso di imprenditorialità 1 popolazione residente

33 GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 31/212

34 densità territoriale 2 spillover

35 GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 33/212

36 indice di specializzazione settoriale

37 spillover GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 35/212

38 TERZIARIO di cui Commercio Turismo Servizi Commercio Turismo Servizi Belluno % 21% 37% Padova % 10% 46% Rovigo % 13% 42% Venezia % 18% 40% Verona % 13% 46% Vicenza % 11% 46% VENETO % 13% 44%

39 GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 37/212

40

41 spillover GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 39/212

42

43 all ingrosso commercio all ingrosso e al dettaglio e riparazione di autoveicoli e motocicli commercio all ingrosso e al dettaglio e riparazione commercio all ingrosso di autoveicoli e motocicli commercio all ingrosso (escluso quello di autoveicoli e di motocicli) commercio al dettaglio (escluso quello di autoveicoli predominanza delle divisioni del commercio al dettaglio e di motocicli) e del commercio all ingrosso appartiene al commercio al dettagliocommercio GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 41/212

44 numero di imprese impiegate nel commercio all ingrosso commercio all ingrosso e al dettaglio e riparazione di autoveicoli e motocicli primato nel commercio al dettaglio commercio al dettaglio commercio all ingrosso commercio all ingrosso e al dettaglio e riparazione di autoveicoli e motocicli

45 VENETO di cui TREVISO G 45 riparazione di autoveicoli e motocicli G 46 (escluso quello di autoveicoli e di motocicli) G 47 Commercio al dettaglio (escluso quello di autoveicoli e di motocicli) % % % TOTALE COMMERCIO % GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 43/212

46 CommerCio all ingrosso e al dettaglio e riparazione di autoveicoli e motocicli commercio all ingrosso e al dettaglio e riparazione di autoveicoli e motocicli manutenzione e riparazione di autoveicoli e commercio di autovetture e di autoveicoli leggeri, commercio all ingrosso ed intermediazione di parti e accessori di autoveicoli commercio di autovetture e di autoveicoli leggeri commercio di altri autoveicoli riduzione nel peso regionale la manutenzione e riparazione di autoveicoli commercio, manutenzione e riparazione di motocicli e relative parti e accessori commercio al dettaglio di parti e accessori di autoveicoli manutenzione e riparazione di autoveicolicommercio, manutenzione e riparazione di motocicli e relative parti e accessori commercio di altri autoveicoli commercio al dettaglio di parti e accessori di autoveicoli commercio all ingrosso ed intermediazione di parti e accessori di autoveicolicommercio di autovetture e di autoveicoli leggeri commercio di altri autoveicoli commercio di autovetture e di autoveicoli leggeri commercio all ingrosso ed intermediazione di parti e accessori di autoveicoli

47 GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 45/212

48 g46 - CommerCio all ingrosso (escluso quello di autoveicoli intermediari del commercio di prodotti e di motocicli) alimentari, bevande e tabacco e gli intermediari del commercio specializzato in altri prodotti commercio all ingrosso (escluso quello di autoveicoli e di motocicli) Intermediari del commercio di legname e materiali da costruzione 4,7% Intermediari del commercio di macchinari, impianti industriali, navi e aeromobili 5,6% Intermediari del commercio di mobili, articoli per la casa e ferramenta 4,7% Altro 50,8% Intermediari del commercio di prodotti alimentari, bevande e tabacco 8,3% Intermediari del commercio di prodotti tessili, abbigliamento, pellicce, calzature e articoli in pelle 5% Commercio all'ingrosso di legname e di materiali da costruzione, apparecchi igienicosanitari, vetro piano, vernici e colori 4,8% Intermediari del commercio specializzato in altri prodotti 16,1%

49 abbigliamento, pellicce, calzature e articoli in pelle intermediari del negli intermediari del commercio specializzato in altri prodotti commercio di prodotti alimentari, bevande e tabacco intermediari del commercio di prodotti alimentari, bevande e tabaccocommercio all ingrosso di legname e di materiali da costruzione, apparecchi igienicosanitari, vetro piano, vernici e colori intermediari del commercio di macchinari, impianti industriali, navi e aeromobili intermediari del intermediari del commercio di prodotti tessili, commercio di legname e materiali da costruzione Altro 46,6% Intermediari del commercio di legname e materiali da costruzione 6,2% Intermediari del commercio di macchinari, impianti industriali, navi e aeromobili 5,5% Intermediari del commercio di mobili, articoli per la casa e ferramenta 7,5% Intermediari del commercio di prodotti tessili, abbigliamento, pellicce, calzature e articoli in pelle 5,3% Commercio all'ingrosso di legname e di materiali da costruzione, apparecchi igienico-sanitari, vetro piano, vernici e colori 4,8% Intermediari del commercio specializzato in altri prodotti 15,7% Intermediari del commercio di prodotti alimentari, bevande e tabacco 8,4% GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 47/212

50 di intermediari del commercio di mobili, articoli per la casa e commercio all ingrosso di legname e di materiali ferramenta da costruzione, apparecchi igienico-sanitari, vetro piano, vernici e colori CommerCio al dettaglio (escluso quello di autoveicoli e di motocicli) intermediari del commercio di prodotti alimentari, bevande e tabacco intermediari del commercio commercio al dettaglio (escluso quello di specializzato in altri prodotti autoveicoli e di motocicli) Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande 8,5% Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiali da costruzione in esercizi specializzati 4,3% Commercio al dettaglio di mobili, di articoli per l'illuminazione e altri articoli per la casa in esercizi specializzati 4,6% Altro 50,8% Commercio al dettaglio di articoli di abbigliamento in esercizi specializzati 13,5% Commercio al dettaglio ambulante di altri prodotti 4,1% Commercio al dettaglio ambulante di prodotti tessili, abbigliamento e calzature 7,3% Commercio al dettaglio d altri prodotti (esclusi quelli di seconda mano) in esercizi specializzati 6,9%

51 commercio al commercio al dettaglio di articoli dettaglio ambulante di altri prodotti di abbigliamento in esercizi specializzati commercio al dettaglio in esercizi non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande discount commercio al dettaglio ambulante di prodotti tessili, abbigliamento e calzature Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande 8% Commercio al dettaglio di generi di monopolio (tabaccherie) 4,1% Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiali da costruzione in esercizi specializzati 4,8% Commercio al dettaglio di mobili, di articoli per l'illuminazione e altri articoli per la casa in esercizi specializzati 4,4% Altro 38,6% Commercio al dettaglio di giornali e articoli di cartoleria in esercizi specializzati 4% Commercio al dettaglio di articoli di abbigliamento in esercizi specializzati 12,2% Altro commercio al dettaglio al di fuori di negozi, banchi o mercati 5,9% Commercio al dettaglio ambulante di altri prodotti 4,1% Commercio al dettaglio ambulante di prodotti tessili, abbigliamento e calzature 8,5% Commercio al dettaglio di altri prodotti (esclusi quelli di seconda mano) in esercizi specializzati 5,4% GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 49/212

52 commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiali da costruzione in esercizi specializzati commercio al dettaglio di articoli di abbigliamento in esercizi specializzati commercio al dettaglio di articoli di abbigliamento in esercizi specializzati nel commercio al dettaglio ambulante di prodotti tessili, abbigliamento e calzature commercio al dettaglio di altri prodotti (esclusi quelli di seconda mano) in esercizi specializzati commercio al dettaglio ambulante di prodotti tessili, abbigliamento e calzature altro commercio al dettaglio al di fuori di negozi, banchi o mercati commercio al dettaglio di generi di monopolio (tabaccherie) commercio al dettaglio ambulante di altri prodotti commercio al dettaglio di articoli di abbigliamento in esercizi specializzati commercio al dettaglio ambulante di prodotti tessili, abbigliamento e calzature intermediari del commercio specializzato in altri prodotti,

53 manutenzione e riparazione di autoveicoli commercio al dettaglio di articoli di abbigliamento in esercizi specializzati GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 51/212

54

55 spillover GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 53/212

56 attività dei servizi di ristorazione alloggio e solo attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse attività dei servizi di ristorazione alloggio attività dei servizi di ristorazione attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse predominanza delle attività dei servizi di ristorazione Attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse 4% Alloggio 13% Attività dei servizi di ristorazione 83%

57 Alloggio Attività dei servizi di ristorazione Attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse Belluno Padova Rovigo Treviso Venezia Verona Vicenza alloggio attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse presenti nel maggior numero di imprese in tutte le divisioni prese alloggio attività dei servizi di ristorazione attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse attività dei servizi di ristorazione GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 55/212

58 VENETO di cui TREVISO I 55 Alloggio % I 56 Attività dei servizi di ristorazione % N 79 Attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse % TOTALE TURISMO % Attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse 4% Alloggio 5% Attività dei servizi di ristorazione 91%

59 e altre strutture per brevi soggiorni relative agli alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni altri alloggi alberghi e strutture alloggio simili aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte alloggio alberghi e strutture simili ed alloggi per vacanze Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte 3,8% Altri alloggi 0,8% Alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni 32,9% Alberghi e strutture simili 62,5% GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 57/212

60 Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte 2,3% Altri alloggi 0,3% Alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni 32,6% Alberghi e strutture simili 64,8% alberghi e strutture simili alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorniaree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte degli altri alloggi alberghi e strutture simili aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni altri alloggi alberghi e strutture simili aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte

61 attività dei servizi di ristorazione mobilebar e altri esercizi simili senza cucina attività dei servizi di di mense e catering continuativo su base contrattuale ristorazione fornitura di pasti preparati (catering per eventi) ristoranti e attività di ristorazione mobile e bar e altri esercizi simili senza cucina impiegate nella fornitura di pasti preparati (catering per bar e altri esercizi simili senza cucina eventi) bar e altri ristoranti e attività di ristorazione mobile esercizi simili senza cucina mense e catering continuativo su base contrattuale ristoranti e attività di ristorazione mobile ristoranti e attività di ristorazione GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 59/212

62 attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività Connesse attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse agenzie di viaggio sia il peso delle attività dei tour operator altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio numero di imprese impiegate nelle attività delle agenzie di viaggio altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio attività dei tour operator

63 Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio 22,1% Attività dei tour operator 1,7% Attività delle agenzie di viaggio 76,1% Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio 16,9% Attività delle agenzie di viaggio 83,1% GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 61/212

64 predominanza delle attività delle agenzie di viaggio peso delle attività dei tour operator attività delle agenzie di viaggioaltri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio TREVISO Ristoranti e attività di ristorazione mobile ,3% Bar e altri esercizi simili senza cucina ,2% Alberghi e strutture simili 201 3,5% Alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni 101 1,8% Mense e catering continuativo su base contrattuale 98 1,7% Attività delle agenzie di viaggio 98 1,7% Totale turismo Treviso (*) % VENETO Ristoranti e attività di ristorazione mobile ,2% Bar e altri esercizi simili senza cucina ,0% Alberghi e strutture simili ,4% Alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni ,4% Attività delle agenzie di viaggio 743 1,9% Totale turismo Veneto (*) %

65 ristoranti e attività di ristorazione mobile bar e altri esercizi simili senza cucina mense e catering continuativo su base contrattuale attività delle agenzie di viaggio sempre i ristoranti e attività di ristorazione mobile i bar e altri esercizi simili senza cucina alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni mense e catering continuativo su base contrattuale e le attività delle agenzie di viaggio GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 63/212

66

67 spillover 4 lettera J Finanza, lettera K lettera L lettera M ad hoc logistica comunicazione finanza le attività immobiliariattività professionali sociale GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 65/212

68 Sociale 23% Logistica 21% Comunicazione 8% Attività professionali 14% Finanza 11% Attività immobiliari 23% altre attività di servizi alla persona trovare servizi di lavanderia industriale, di trattamento

69 Logistica Comunicazione Finanza Attività immobiliari Attività professionali, scientifiche e tecniche Sociale Belluno Padova Rovigo Treviso Venezia Verona Vicenza VENETO di cui TREVISO Logistica (H-N) % Comunicazione (J) % Finanza (K) % Attività immobiliari (L) % Attività professionali, scientifiche e tecniche (M) % Sociale (O-P-Q-R-S) % TOTALE SERVIZI % GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 67/212

70 Sociale 22% Logistica 19% Attività professionali 15% Comunicazione 7% Finanza 12% Attività immobiliari 25% altre attività di servizi alla persona trasporto terrestre e mediante condotte logisticalettere H e N (escluso il codice 79)

71 trasporto di merci su strada attività di supporto connesse ai trasporti aziende attive nel trasporto di merci su strada trasporto di merci su strada cura nelle e manutenzione del paesaggio altri servizi di supporto alle imprese nca trasporto con taxi, noleggio di autovetture con conducente trasporto con taxi, imprese di pulizia generale (non noleggio di autovetture con conducente altri servizi cura e manutenzione del paesaggio di supporto alle imprese nca trasporto di merci su strada Altro 36,9% Veneto Trasporto di merci su strada 38,1% Altro 33,3% Treviso Trasporto di merci su strada 41,7% Pulizia generale (non specializzata) di edifici 4,8% Trasporto con taxi, noleggio di autovetture con conducente 5,8% Cura e manutenzione del paesaggio 6,3% Altri servizi di supporto alle imprese nca 8,1% Attività postali con obbligo di servizio universale 4,2% Trasporto con taxi, noleggio di autovetture con conducente 6,2% Cura e manutenzione del paesaggio 6,9% Altri servizi di supporto alle imprese nca 7,7% GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 69/212

72 ComuniCazione - Lettera J pulizia generale (non attività postali con obbligo di servizio universale trasporto di merci su strada, cura di elaborazione dati, hosting e attività connesse e manutenzione del paesaggio trasporto con taxi, noleggio di autovetture con conducente consulenza nel attività postali con obbligo di settore delle tecnologie dell informatica servizio universale altri servizi di supporto alle imprese nca elaborazione dati, hosting e Elaborazione dei dati, hosting e attività connesse 40,4% Veneto Produzione di software non connesso all'edizione 27% Elaborazione dei dati, hosting e attività connesse 40,1% Treviso Produzione di software non connesso all'edizione 29,9% Altre attività di telecomunicazione (eccetto quelle fisse e mobili) 7,6% Altre attività di telecomunicazione (eccetto quelle fisse e mobili) 5,9% Altro 13,3% Altre attività dei servizi connessi alle tecnologie dell'informatica 4,9% Consulenza nel settore delle tecnologie dell'informatica 6,8% Altro 12,9% Altre attività dei servizi connessi alle tecnologie dell'informatica 4,5% Consulenza nel settore delle tecnologie dell'informatica 6,7%

73 attività connesse altre attività dei servizi connessi alle tecnologie dell informatica e delle altre attività di telecomunicazione (eccetto quelle produzione di software non connesso all edizione software non connesso all edizione in misura maggiore, delle altre attività di telecomunicazione Finanza - Lettera K consulenza nel settore delle tecnologie dell informatica elaborazione dati, hosting e attività connessealtre attività dei servizi connessi alle tecnologie dell informatica altre attività di telecomunicazione (eccetto quelle produzione di software non connesso all edizione elaborazione dati, hosting e attività connesse consulenza nel settore delle tecnologie dell informatica elaborazione dati, hosting e attività connesse altre attività dei servizi connessi alle tecnologie dell informatica produzione di attività di agenti e mediatori di assicurazioni attività di agenti e mediatori di assicurazioni attività delle società di partecipazione (holding) altre attività ausiliarie dei, altre intermediazioni monetarie (diverse dalle banche centrali nca (escluse le assicurazioni e i fondi pensione) aziende attive nelle (escluse le assicurazioni e i fondi pensione) GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 71/212

74 Attività di agenti e mediatori di Veneto assicurazioni 40% Altre attività ausiliarie dei servizi finanziari (escluse le assicurazioni e i fondi pensione) 26% Attività di agenti e mediatori di Treviso assicurazioni 39,2% Altre attività ausiliarie dei servizi finanziari (escluse le assicurazioni e i fondi pensione) 23,4% Altro 3,8% Attività delle società di partecipazione (holding) 3,5% Altre attività di servizi finanziari nca (escluse le assicurazioni e i fondi pensione) 3,8% Altre intermediazioni monetarie (diverse dalle banche centrali) 22,9% Altro 2,8% Attività delle società di partecipazione (holding) 4,4% Altre attività di servizi finanziari nca (escluse le assicurazioni e i fondi pensione) 8,2% Altre intermediazioni monetarie (diverse dalle banche centrali) 22% nelle attività di agenti e mediatori di assicurazioni Treviso nelle le assicurazioni e i fondi pensione) altre intermediazioni monetarie (diverse dalle banche centrali) attività delle società di partecipazione (holding) altre attività di, attività di agenti e mediatori di assicurazioni attività delle società di partecipazione (holding) attività di agenti e mediatori di assicurazioni nca (escluse le assicurazioni e i fondi pensione) delle assicurazioni e i fondi pensione) delle altre intermediazioni monetarie (diverse dalle banche centrali)

75 attività immobiliari - Lettera L attività di gestione di immobili per conto terzi compravendita di beni immobili effettuata su beni propri attività di mediazione immobiliare attività di compravendita di beni immobili effettuata su beni propri in leasing Attività immobiliari leasingcompravendita di beni immobili effettuata su beni propri il peso delle nella gestione di immobili per conto terzi o in leasing attività di mediazione immobiliare Compravendita di beni immobili effettuata su beni propri 42,5% Veneto Affitto e gestione di immobili di proprietà o il leasing 42,8% Compravendita di beni immobili effettuata su beni propri 46,1% Treviso Affitto e gestione di immobili di proprietà o il leasing 43,5% Gestione di immobili per conto terzi 1,4% Attività di mediazione immobiliare 13,3% Gestione di immobili per conto terzi 1,2% Attività di mediazione immobiliare 9,2% GeneralReport Il terziario nella provincia di Treviso 73/212

76 attività professionali - Lettera M maggiore nella compravendita di beni immobili effettuata su beni propri e gestione di immobili di proprietà o in leasing attività di gestione di immobili per conto terzi compravendita consulenza imprenditoriale e altra Attività professionali consulenza amministrativo-gestionale di beni immobili effettuata su beni propri attività di mediazione immobiliare consulenza imprenditoriale e altra consulenza amministrativo-gestionale Altro 35,6% Veneto Consulenza imprenditoriale e altra consulenza amministrativogestionale 21,6% Altro 33,7% Treviso Consulenza imprenditoriale e altra consulenza amministrativogestionale 20,5% Contabilità, controllo e revisione contabile, consulenza in materia fiscale e del lavoro 7,3% Attività di promozione pubblicitaria 8,3% Altre attività professionali, scientifiche e tecniche nca 14,9% Attività di design specializzate 12,3% Contabilità, controllo e revisione contabile, consulenza in materia fiscale e del lavoro 8,3% Attività di promozione pubblicitaria 9,2% Altre attività professionali, scientifiche e tecniche nca 14,6% Attività di design specializzate 13,7%

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii . 2011-2014: il bilancio della crisi Il volume è stato realizzato a cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Nuova scadenza presentazione domande di contributo: martedì 30 giugno 2015, ore 12.00

Nuova scadenza presentazione domande di contributo: martedì 30 giugno 2015, ore 12.00 Bando per la concessione di contributi a fondo perduto alle imprese del commercio e del turismo del Distretto ValleLambro - Distretto dell attrattività territoriale integrata turistica e commerciale per

Dettagli

Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti

Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti Classe 1 - Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto Associazioni o istituzioni con fini assistenziali

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 5. La catena del valore IN SINTESI La catena del valore elaborata dall Ismea ha il fine di quantificare la suddivisione del valore dei beni prodotti dal settore

Dettagli

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 74/ 24 febbraio 2014 GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI L Istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione, con cadenza mensile, delle nuove serie degli indici dei prezzi

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014 Indice 1 2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 214 RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI EDIZIONE 214 ISBN 978-88-458-1784-7 214 Istituto nazionale di statistica

Dettagli

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva de Biasio S. Croce 1299-30135 VENEZIA Ufficio IV - Ordinamenti scolastici -

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

4. La dinamica occupazionale e il ricorso agli ammortizzatori sociali

4. La dinamica occupazionale e il ricorso agli ammortizzatori sociali 4. La dinamica occupazionale e il ricorso agli ammortizzatori sociali di Maurizio Gambuzza e Maurizio Rasera * La conclusione del 2011 ha portato con sé molte delusioni. La sua prima metà aveva fatto sperare

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Aggiornamento dell Albo dei fornitori di beni e servizi

Aggiornamento dell Albo dei fornitori di beni e servizi MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI UNIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA ASSE IV LEADER Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: l Europa investe nelle zone rurali Programma di Sviluppo

Dettagli

CIRCOLARE N. 28/E. Roma, 17 luglio 2015. Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2014. Direzione Centrale Accertamento

CIRCOLARE N. 28/E. Roma, 17 luglio 2015. Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2014. Direzione Centrale Accertamento CIRCOLARE N. 28/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 17 luglio 2015 Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2014. 2 SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 1.1 CAUSE DI INAPPLICABILITÀ... 5 2. PRINCIPALI NOVITÀ...

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

IL RUOLO DEL TURISMO NELL ECONOMIA LUCANA

IL RUOLO DEL TURISMO NELL ECONOMIA LUCANA IL RUOLO DEL TURISMO NELL ECONOMIA LUCANA 1 Unioncamere Basilicata RAPPORTO ANNUALE 2002 DELL OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE IL RUOLO DEL TURISMO NELL ECONOMIA LUCANA Il ruolo del turismo nell economia

Dettagli

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO Ufficio studi I dati più recenti indicano in oltre 1,4 milioni il numero degli occupati nelle imprese del turismo. Il 68% sono dipendenti. Per conto dell EBNT (Ente Bilaterale Nazionale del Turismo) Fipe,

Dettagli

ACCORDI EXPO PER IL LAVORO

ACCORDI EXPO PER IL LAVORO ACCORDI EXPO PER IL LAVORO Milano, 27 aprile 2015 Il 26 marzo scorso tra Unione Confcommercio Milano e le organizzazioni sindacali di categoria Filcams-CGIL, Fisascat-CISL e Uiltucs-UIL di Milano e di

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ALLE IMPRESE DEL COMMERCIO E DEL TURISMO DEL DAT DEL LEMINE - VALLE IMAGNA

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ALLE IMPRESE DEL COMMERCIO E DEL TURISMO DEL DAT DEL LEMINE - VALLE IMAGNA BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ALLE IMPRESE DEL COMMERCIO E DEL TURISMO DEL DAT DEL LEMINE - VALLE IMAGNA 1. PREMESSA Il presente bando esplicita i criteri e le modalità con cui,

Dettagli

Patrimonio della PA. Rapporto sulle partecipazioni detenute dalle Amministrazioni Pubbliche al 31 dicembre 2011

Patrimonio della PA. Rapporto sulle partecipazioni detenute dalle Amministrazioni Pubbliche al 31 dicembre 2011 Patrimonio della PA Rapporto sulle partecipazioni detenute dalle Amministrazioni Pubbliche al 31 dicembre 2011 Dicembre 2013 INDICE 1 Premessa e sintesi 3 2 La rilevazione delle partecipazioni detenute

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Gian Angelo Bellati Segretario Generale Unioncamere Veneto Inaugurazione Consolato Onorario della Repubblica del Kazakhstan 29 gennaio 2013 Venezia www.unioncamereveneto.it

Dettagli

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Con il patrocinio di e dal Ministero degli Affari Esteri Rapporto annuale sull economia dell

Dettagli

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Università degli Studi di Perugia, Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline

Dettagli

ENTE BILATERALE TURISMO TOSCANO ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010

ENTE BILATERALE TURISMO TOSCANO ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010 ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010 INDICE Introduzione pag. 3 Il campione di indagine. pag. 4 L'indagine: ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA. EVOLUZIONE,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE Approvato con D.G.P. in data 19.4.2012

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Manuale di classificazione dei datori di lavoro ai fini previdenziali ed assistenziali in base all'articolo 49 della legge 88/1989

Manuale di classificazione dei datori di lavoro ai fini previdenziali ed assistenziali in base all'articolo 49 della legge 88/1989 Giugno 2014 ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE DIREZIONE CENTRALE ENTRATE Manuale di classificazione dei datori di lavoro ai fini previdenziali ed assistenziali in base all'articolo 49 della legge 88/1989

Dettagli

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani, d'improvviso, non esistessero più gli artigiani? Una macchina

Dettagli

INDICE. Presentazione 3

INDICE. Presentazione 3 L APPRENDISTATO NEI TRASPORTI DELLA PROVINCIA DI ROMA L IMPATTO E LE POTENZIALITÀ DI UNA POLITICA ATTIVA DEL LAVORO, TRA DINAMICHE DI SVILUPPO E MUTAMENTI DEI FABBISOGNI FORMATIVI DELLE IMPRESE Roma, Dicembre

Dettagli

1. La situazione economica e del mercato del lavoro

1. La situazione economica e del mercato del lavoro 1. La situazione economica e del mercato del lavoro Per la lettura dei dati non si può prescindere dal considerare l impatto dei molteplici fattori che hanno mutato radicalmente il mondo del lavoro a causa

Dettagli

Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09

Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Prof.ssa Claudia M. Golinelli Relazioni tra proprietà, gestione

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TK30U ATTIVITÀ 71.12.40 ATTIVITÀ 74.90.93 ATTIVITÀ DI CARTOGRAFIA E AEROFOTOGRAMMETRIA

STUDIO DI SETTORE TK30U ATTIVITÀ 71.12.40 ATTIVITÀ 74.90.93 ATTIVITÀ DI CARTOGRAFIA E AEROFOTOGRAMMETRIA STUDIO DI SETTORE TK30U ATTIVITÀ 71.12.40 ATTIVITÀ DI CARTOGRAFIA E AEROFOTOGRAMMETRIA ATTIVITÀ 74.90.21 CONSULENZA SULLA SICUREZZA ED IGIENE DEI POSTI DI LAVORO ATTIVITÀ 74.90.92 ATTIVITÀ RIGUARDANTI

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Rapporto sull Immigrazione 2014

Rapporto sull Immigrazione 2014 Rapporto sull Immigrazione 2014 Presentazione dei dati principali dell Osservatorio sull Immigrazione, Gruppo di Lavoro presso la Prefettura di Macerata anno 2013 Sergio Pollutri Istat ERM sede per le

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi

Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi La globalizzazione indica un fenomeno di progressivo allargamento della sfera delle relazioni sociali sino

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA Divisione

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ALLE IMPRESE DEL COMMERCIO E DEL TURISMO DEL DISTRETTO VALLELAMBRO

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ALLE IMPRESE DEL COMMERCIO E DEL TURISMO DEL DISTRETTO VALLELAMBRO BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ALLE IMPRESE DEL COMMERCIO E DEL TURISMO DEL DISTRETTO VALLELAMBRO Distretto dell attrattività territoriale integrata turistica e commerciale PER

Dettagli

La Real Solving Group nasce dall esperienza internazionale nel settore del problem solving con particolare propensione al facility menagement.

La Real Solving Group nasce dall esperienza internazionale nel settore del problem solving con particolare propensione al facility menagement. La Real Solving Group nasce dall esperienza internazionale nel settore del problem solving con particolare propensione al facility menagement. Alla base del progetto vi è l offerta alla necessità delle

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

L.R. 23 marzo 2000, n. 42. Testo unico delle Leggi Regionali in materia di turismo.

L.R. 23 marzo 2000, n. 42. Testo unico delle Leggi Regionali in materia di turismo. L.R. 23 marzo 2000, n. 42 Testo unico delle Leggi Regionali in materia di turismo. INDICE Titolo I - IL SISTEMA ORGANIZZATIVO DEL TURISMO Capo I - Disposizioni generali Art. 1 - Oggetto Art. 2 - Funzioni

Dettagli

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI INFORMATIVA N. 204 14 SETTEMBRE 2011 IVA LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI Artt. 7-ter, 7-quater e 7-sexies, DPR n. 633/72 Regolamento UE 15.3.2011, n. 282 Circolare Agenzia Entrate

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro REGIONE VENETO Assessorato alle Politiche Sociali, Volontariato, e Non-Profit Direzione Regionale per i Servizi Sociali - Servizio Prevenzione delle devianze D.G.R. 4019 del 30/12/2002 FONDO REGIONALE

Dettagli

Redazione a cura della Direzione Generale della Programmazione unitaria e della Statistica regionale Via XXIX Novembre 1847, 23-09123 Cagliari

Redazione a cura della Direzione Generale della Programmazione unitaria e della Statistica regionale Via XXIX Novembre 1847, 23-09123 Cagliari 2011 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Redazione a cura della Direzione Generale della Programmazione unitaria e della Statistica regionale Via XXIX Novembre 1847, 23-09123 Cagliari Coordinamento generale:

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI ALLEGATO N. 1 (aggiornato G.U.R.I. N. 96 26/04/2014) ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI (Barrare la categoria di specializzazione SOA) Categorie opere generali (ex D.P.R.

Dettagli

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI dell Ambiente del 6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI In questo capitolo esporremo i risultati che ci sembrano di maggior interesse tra quelli emersi dall elaborazione dei dati restituitici dagli

Dettagli

I PROCESSI DI CAMBIAMENTO NEI SISTEMI PRODUTTIVI DI ALICANTE E TREVISO

I PROCESSI DI CAMBIAMENTO NEI SISTEMI PRODUTTIVI DI ALICANTE E TREVISO I PROCESSI DI CAMBIAMENTO NEI SISTEMI PRODUTTIVI DI ALICANTE E TREVISO INTRODUZIONE... 4 PARTE A - I DISTRETTI IN PROVINCIA DI TREVISO... 12 1. IL SETTORE DELL ABBIGLIAMENTO... 12 1.1 Caratteristiche ed

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI ASSOCIAZIONE ROS ACCOGLIENZA ONLUS Piazza del Popolo, 22 Castagneto Carducci (LI) Tel. 0565 765244 FAX 0586 766091 PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI Target I beneficiari del progetto saranno circa

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

5. Il contratto part-time

5. Il contratto part-time 5. Il contratto part-time di Elisa Lorenzi 1. L andamento dei contratti part-time Il part-time è una modalità contrattuale che in Italia, nonostante la positiva dinamica registrata negli ultimi anni, riveste

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100 Automa di TrentoUNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670 E-mail: ojs@publications.europa.eu Info

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1. Il Gruppo e le sue attività Pag. 2. La filosofia della holding Pag. 4

Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1. Il Gruppo e le sue attività Pag. 2. La filosofia della holding Pag. 4 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1 Il Gruppo e le sue attività Pag. 2 La filosofia della holding Pag. 4 Contact: Barabino & Partners Claudio Cosetti c.cosetti@barabino.it

Dettagli

ACCORDO QUADRO SINDACALE PROVINCIALE SULLA MATERIA DEI CONTRATTI PART TIME INTEGRATIVO AL CCNL TURISMO PARTE SPECIALE PUBBLICI ESERCIZI

ACCORDO QUADRO SINDACALE PROVINCIALE SULLA MATERIA DEI CONTRATTI PART TIME INTEGRATIVO AL CCNL TURISMO PARTE SPECIALE PUBBLICI ESERCIZI ACCORDO QUADRO SINDACALE PROVINCIALE SULLA MATERIA DEI CONTRATTI PART TIME INTEGRATIVO AL CCNL TURISMO PARTE SPECIALE PUBBLICI ESERCIZI Il giorno 4 Febbraio 2003 presso la sede dell Ascom Provinciale in

Dettagli

Dai rapporti temporanei all occupazione stabile: un percorso sempre più incerto?

Dai rapporti temporanei all occupazione stabile: un percorso sempre più incerto? Dai rapporti temporanei all occupazione stabile: un percorso sempre più incerto? di Anna de Angelini La maggior flessibilità in entrata introdotta dalla normativa sui rapporti di lavoro a partire seconda

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE 8 luglio 2015 LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE Anno 2014 Dopo due anni di calo, nel 2014 la spesa media mensile per famiglia in valori correnti risulta sostanzialmente stabile e pari a 2.488,50 euro

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE».

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE». Federcongressi&eventi è l associazione delle imprese e dei professionisti che lavorano nell industria italiana dei convegni, congressi ed eventi: un industria che dà lavoro a 287.741 persone, di cui 190.125

Dettagli

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014 Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal 1 gennaio 2014 A cura di Leonardo Pascarella Aggiornamento DICEMBRE 2014 Responsabile:

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Dotazione massima disponibile in euro Gallarate 30.000,00 Cassano Magnago 10.000,00 Castelli Viscontei 10.000,00 Totale 50.000,00

Dotazione massima disponibile in euro Gallarate 30.000,00 Cassano Magnago 10.000,00 Castelli Viscontei 10.000,00 Totale 50.000,00 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ALLE IMPRESE DEL COMMERCIO E DEL TURISMO DEL DAT GALLARATE, CASSANO, CASTELLI VISCONTEI 1. PREMESSA Il presente bando esplicita i criteri e le modalità

Dettagli

AVVISO PUBBLICO ISCRIZIONE ALL ALBO DELLE DITTE DA UTILIZZARE PER L'AFFIDAMENTO DI LAVORI, FORNITURE O SERVIZI A TRATTATIVA PRIVATA O IN ECONOMIA

AVVISO PUBBLICO ISCRIZIONE ALL ALBO DELLE DITTE DA UTILIZZARE PER L'AFFIDAMENTO DI LAVORI, FORNITURE O SERVIZI A TRATTATIVA PRIVATA O IN ECONOMIA AVVISO PUBBLICO ISCRIZIONE ALL ALBO DELLE DITTE DA UTILIZZARE PER L'AFFIDAMENTO DI LAVORI, FORNITURE O SERVIZI A TRATTATIVA PRIVATA O IN ECONOMIA L Istituto dell Addolorata di Foggia ha istituito un albo

Dettagli

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto 1/ 14 ENOTICES_alessiamag 14/11/2011- ID:2011-157556 Formulario standard 6 - IT Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Luxembourg

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

[La catena del valore]

[La catena del valore] [La catena del valore] a cura di Antonio Tresca La catena del valore lo strumento principale per comprendere a fondo la natura del vantaggio competitivo è la catena del valore. Il vantaggio competitivo

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. CADUTI DI NASSIRIYA

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. CADUTI DI NASSIRIYA A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 15.000,00 01 Non vincolato 11.602,54 02 Vincolato 3.397,46 02 Finanziamenti dello Stato 1.500,00

Dettagli

Bando pubblico a favore delle imprese dei settori commercio e turismo del territorio del DAT Let s Move

Bando pubblico a favore delle imprese dei settori commercio e turismo del territorio del DAT Let s Move Iniziative di area vasta per l attrattività territoriale integrata turistica e commerciale della Lombardia Bando Pubblico a favore delle Imprese dei settori commercio e turismo del Distretto dell Attrattività

Dettagli

L ANDAMENTO DELL ECONOMIA LOCALE I DATI STATISTICI

L ANDAMENTO DELL ECONOMIA LOCALE I DATI STATISTICI 13 L ANDAMENTO DELL ECONOMIA LOCALE I DATI STATISTICI RAPPORTO ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI FOGGIA INDICE PREMESSA 3 IL SISTEMA DELLE IMPRESE 5 IL MERCATO DEL LAVORO 18 IL COMMERCIO INTERNAZIONALE 24 IL

Dettagli

ZHEJIANG YUEJIN IMPORT & EXPORT CO. LTD - Cina. Data evasione. Rev. 1 Marzo 2010 FAC_COR098

ZHEJIANG YUEJIN IMPORT & EXPORT CO. LTD - Cina. Data evasione. Rev. 1 Marzo 2010 FAC_COR098 Vs. richiesta su ZHEJIANG YUEJIN IMPORT CO LTD - Cina Recte ZHEJIANG YUEJIN IMPORT & EXPORT CO. LTD - Cina Cliente ALFA SPA Data evasione Redattore E.L./FC Rev. 1 Marzo 2010 FAC_COR098 Zhejiang Yuejin

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO Pagina 1 di 7 MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO DECRETO 12 febbraio 2015 Disposizioni applicative per l'attribuzione del credito d'imposta agli esercizi ricettivi, agenzie di

Dettagli

IL TURISMO ORGANIZZATO INCOMING. Dalla spesa del turista all analisi della filiera, all individuazione delle aree critiche

IL TURISMO ORGANIZZATO INCOMING. Dalla spesa del turista all analisi della filiera, all individuazione delle aree critiche IL TURISMO ORGANIZZATO INCOMING Dalla spesa del turista all analisi della filiera, all individuazione delle aree critiche Dalla spesa del turista all analisi della filiera, l individuazione delle aree

Dettagli

PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO

PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO Questo documento descrive le principali fasi del progetto congiuntamente promosso dalla Provincia di Torino e da Forma.Temp nei termini

Dettagli

GE.NE Srl - MERCATOPESCA Srl - GEM Srl

GE.NE Srl - MERCATOPESCA Srl - GEM Srl 1 Ge.Ne S.r.l è un'azienda che opera con successo da 20 anni nel commercio di prodotti ittici freschi e congelati, carne fresca confezionata di alta qualità, verdure e primi piatti surgelati. I moderni

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

I rapporto sul turismo attivo in Sardegna

I rapporto sul turismo attivo in Sardegna Agenzia Governativa Regionale Sardegna Promozione I rapporto sul turismo attivo in Sardegna Le potenzialità dell altra stagione Agenzia Governativa Regionale Sardegna Promozione 1 Il turismo attivo in

Dettagli