I WorkShop del Tavolo Permanente di Sanità Elettronica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I WorkShop del Tavolo Permanente di Sanità Elettronica"

Transcript

1 I WorkShop del Tavolo Permanente di Sanità Elettronica Infrastruttura nazionale del Fascicolo Sanitario Elettronico (InFSE) L infrastruttura regionale del progetto MEDIR Gianmaria Mancosu

2 Sanità Elettronica in Sardegna Le principali iniziative della RAS Rete dei MMG/PLS e Fascicolo Sanitario Elettronico (MEDIR) Anagrafe Regionale Assistibili (AnagS) Progetto Rete di Telepatologia Oncologica (RTP) Progetto Laboratorio Unico d Analisi (SILUS) Sistema Informativo Sanitario Integrato Regionale (SISaR) Progetti infrastrutturali Distribuzione Carta Nazionale dei Servizi (SAX-I) Sistema Pubblico di Cooperazione Applicativa (ICAR) Rete Telematica Regionale (RTR) 2

3 Il Centro Servizi Regionale - CRESSAN 3

4 Progetto MEDIR FSE Obiettivi Supportare l efficienza delle cure primarie attraverso l integrazione in rete dei Medici di Medicina Generale, Pediatri di Libera Scelta e gli altri Operatori Sanitari del sistema al fine di agevolare il processo di continuità dell assistenza, anche attraverso lo sviluppo di appropriate forme associative Supportare l integrazione dei servizi sanitari e sociali nell ambito del territorio al fine di agevolare i processi di integrazione tra presidi, professionisti, attività sociali degli Enti Locali nell ambito delle attività proprie del distretto definite dalla Programmazione Regionale Favorire la riorganizzazione e la razionalizzazione delle strutture e dei presidi sul territorio Consentire a ciascun Assistito, ovunque si trovi, di poter consultare tutta la sua storia sanitaria collegandosi al portale del sistema 4

5 Progetto MEDIR FSE Utenti del sistema coinvolti MMG: (solo il 60% di questi utilizzano alla data strumenti informatici) PLS: 230+ (solo il 60% di questi utilizzano alla data strumenti informatici) GM/GT: 230+ Medici Ospedalieri e Igiene Pubblica: Specialisti ambulatoriali: 680+ Farmacie: 520+ Cittadini: Stato di avanzamento Da settembre 2009 è iniziato il beta-test Aziende sanitarie coinvolte: 2/11 (Sassari e Sanluri) Operatori coinvolti: circa 20 MMG/PLS SW Cartella clinica integrato: 1/6 (Fimesan) 5

6 Sistema Informativo Sanitario RAS 6

7 Sistema Informativo Sanitario RAS 7

8 Sistema Informativo Sanitario RAS Integrazione: processo di prescrizione specialistica 8

9 Sistema Informativo Sanitario RAS Coinvolgimento degli stakeholders sui tavoli istituzionali Processi Sanitari Modelli dei dati, codifiche e vocabolari Regole di autorizzazione Gestione del consenso Livello Tecnologico Standard e protocolli di ultimissima generazione (spesso in corso di definizione/adozione) Disponibilità e Integrabilità Infrastrutture e servizi regionali (PDD, Anagrafi assistititi) Integrabilità dei sistemi terzi 9

10 Sistema Informativo Sanitario RAS Scelte per garantire la interoperabilità nazionale Coordinamento del DIT e coinvolgimento del Ministero della Salute Standard di riferimento per la realizzazione del sistema FSE Registry Repository: IHE-XDS Condivisione dei documenti CDA 2.0 HL7 V. 3.0 (referti, prescrizioni, PS, SSI, etc.) Utilizzo del sistema pubblico di cooperazione applicativa realizzato compliant con gli standard CNIPA (openspcoop realizzato nell ambito del progetto nazionale ICAR) Accesso degli OS al sistema attraverso la CNS Firma digitale sui documenti xml signature Politica di accesso al sistema nel rispetto della Privacy Sistema per la gestione dell identificazione federata: SAML 10

11 Attività di standardizzazione Rappresentazione Clinical Knowledge Definizione, Adozione e Implementazione delle specifiche tecniche HL7-CDA 2.0 per il set completo dei documenti clinici Prescrizioni (farmaceutiche, specialistiche, ricovero, ) Refertazioni e Report (laboratorio, dimissioni, pronto soccorso,.) Documenti di supporto (accettazione, SDO, prenotazione,..) Patient Summary e Scheda Sanitaria Individuale Consenso Generale e Revoca, Consenso puntuale (restrizioni di visibilità) e Assenso Puntuale (presenza del paziente) 11

12 Infrastruttura di Base della Sanità Elettronica Il Tavolo di Sanità Elettronica ha approvato il documento TSE-IBSE-Strategia Architetturale per la Sanità Elettronica in cui si indica una strategia architetturale di riferimento per il sistema nazionale della Sanità Elettronica. La realizzazione di un infrastruttura di base che coinvolga gli attori primari è un prerequisito per ogni sistema di Sanità Elettronica Principali requisiti IBSE: Disponibilità delle informazioni cliniche Architettura federata Sicurezza e Privacy Affidabilità/Disponibilità dell infrastruttura Struttura modulare Integrazione con i sistemi esistenti Uso di standard aperti 12

13 IBSE: Architettura generale / 1 13

14 IBSE: Architettura generale / 2 14

15 FSE Organizzazione Topologica L FSE viene realizzato senza duplicazione di dati, che rimangono nella responsabilità degli enti che li producono ma che possono essere acceduti, di volta in volta, secondo le autorizzazioni previste. Nella figura sono rappresentate le ASL/Regioni ed all interno di queste l InfoBroker Individuale Sanitario (IBIS). Ogni ente, sia essa Regione, ASL, AO o altro, fornisce il punto d'ingresso alla rete del Sistema Sanitario Nazionale attraverso l'accessgateway (AG). 15

16 IBSE: Schemi di deployment 16

17 Document Registry Services La realizzazione del registro degli eventi clinici prevede l utilizzo delle specifiche ebxml seguendo le linee guida dettate del TSE, nonché le specifiche IHE-XDS. Un registro ebxml contiene istanze di metadati che descrivono i contenuti del repository o di altri metadati. Attraverso i metadati è possibile indicizzare e quindi recuperare i contenuti ad essi associati. Cross-Enterprise Document Sharing (IHE-XDS) è un profilo per ebxml che nasce dall esigenza di dover condividere documenti medico/clinici all interno dei vari domini sanitari. Definisce anche le transazioni che possono avvenire all interno di un dominio sanitario. Il Document Registry, raccoglie e indicizza XDS Document (metadati) che rappresentano documenti di tipo CDA. Ogni documento di tipo CDA è una struttura XML è possibile utilizzare un processo di trasformazione XSLT per creare tutte le informazioni dei metadati XDS estraendole o generandole dalle informazioni cliniche contenute nei documenti stessi Attraverso le interfacce esposte dal Document Registry è possibile aggiungere nuove entry nell indice, eliminarle, renderle obsolete, riattivarle (interfaccia di LifecycleManager) interrogare tali entry (interfaccia di QueryManager) 17

18 IHE-XDS: Attori e transazioni Il profilo IHE-XDS prevede inoltre diversi attori: Il Document source che crea i documenti e li invia al repository Il Document consumer che richiede documenti Il Patient Identity Source che assegna l identificatore univoco degli assistiti e mantiene le informazioni anagrafiche Patient Identity Source Patient Identity Feed Document Registry Query Documents Document Consumer Register Document Set Document Source Provide&Register Document Set Document Repository Retrieve Document 18

19 Progetto MEDIR FSE Il Fascicolo Sanitario Elettronico della RAS La Regione Autonoma della Sardegna ha implementato un FSE nel rispetto di quanto stabilito dal DIT: L architettura utilizzata implementa il profilo di integrazione IHE-XDS Viene utilizzato CDA HL7 v. 3.0 Il profilo di integrazione prevede due componenti principali: Registry: questo si occupa di mantenere le informazioni principali (metadati) sui documenti sanitari archiviati sui repository in modo tale che questi siano recuperabili dal cittadino e dagli Operatori Sanitari autorizzati Repository: si occupa di mantenere i documenti sanitari che vengono generati 19

20 Progetto MEDIR FSE Organizzazione topologica Domino Centrale Regionale (FSE metadata Registry) 11 Domini Aziendali Distribuzione di informazioni cliniche (affinity domains) Federazione di domini e informazioni 20

21 Progetto MEDIR FSE Schema di deployment custom Infrastruttura di base MEDIR Document Source Provide Document Transazioni Document Registry Register Document Document Repository Publ ish Notification Broker Query Registry Retrieve Document Get Notifications Document Consumer 21

22 Progetto MEDIR FSE Utilizzo del sistema pubblico di cooperazione applicativa 22

23 MEDIR FSE - rappresentazione clinical knowledge Il CDA Il CDA è composto al livello più alto dal Header: utile per dare informazioni al mittente del documento o a chi lo deve leggere una volta generato. Include informazioni come: Identificativo del documento Identificativo del paziente Tipologia del documento Data del documento Struttura che tiene in custodia il documento originale Operatore Sanitario che lo ha generato Operatore che lo ha firmato Body: contiene le informazioni clinico sanitarie del documento e questa sezione può essere struttura e non strutturata 23

24 MEDIR FSE - Architettura Avanzata Prescrizioni Erogazioni Refertazioni Repository Identity Security e-health Services Bus PdD SPCC PdD PdD PdD IPSE,MEF, 24

25 MEDIR FSE - Tecnologie SOA Framework SOAP 1.1 IHE XDS HL7-CDA2 Prescrizione Refertazione Security Component.NET WCF - WSIT Business Process.NET Framework Biztalk 2006 Event Notification P&S FSE Query FSE Insert SOAP Message Security - XML Encryption - XML Signature - WS-Addressing - X.509 Certificate Token Profile SAML Token Profile Secure-Conversation e-health Services Bus WS-* ebxml Reg/Rep 3.0 Database Business Component.NET WCF Registry Repository Identity Mgm Data Access Logic Component SQL Server Message Box 25

26 MEDIR FSE Servizi di integrazione Integration Services Punto di ingresso al sistema, da applicativi client interni ad un dominio di servizi, o attraverso porta di dominio da servizi deployati in altri domini. Lo strato di Integration Services (Gateway, Orchestration, Messaging, Message Transformation, Service Locator, Service Agent), realizza l infrastruttura per servire le richieste di servizio provenienti dai sistemi terzi e dal portale web. Funzioni di Access Gateway dell architettura IBIS/IBSE, esponendo i servizi di integrazione di MEDIR tramite web service. Operazioni che consentono ai sistemi chiamanti di realizzare le transazioni previste dai requisiti funzionali. manipola le richieste per veicolarle verso i servizi di business effettua, se necessario, un routing verso gli altri domini realizza un sistema d integrazione basato sullo scambio di messaggi (Messaging System) La logica applicativa dei servizi di gateway viene realizzata integrando le funzionalità della componente di orchestrazione, che realizza la logica di composizione attivando i servizi applicativi secondo le regole di business definite Alcune funzionalità (orchestration, message tranformation, routing, etc.) di questo strato sono realizzate attraverso i servizi offerti dal middleware di integrazione Biztalk Server 2006 di Microsoft. 26

27 MEDIR FSE Servizi di integrazione Gateway Services Disaccoppia le dinamiche di chiamata dei servizi dalla loro locazione e implementazione. Interfacce web service ben definite e standardizzate. Alto grado di interoperabilità e garanzia di minimo impatto per i sistemi terzi. Le classi di servizi di gateway si specializzano solo quando è necessario introdurre uno specifico contratto di servizio, estendendo un'unica classe base astratta, che implementa la logica e il flusso di controllo comune. I.E., nel framework di sicurezza la logica e il flusso di controllo per l'autenticazione della richiesta di servizio sono centralizzati (funzionalità di intercept e factory centralizzata.net con Windows Comunication Foundation) Interfacce permettono l autenticazione degli operatori sanitari mediante l utilizzo di smart card CNS/CIE X.509 Token Profile 1.1, invocazione servizi di Security Token Service (STS), rilascio token SAML 1.1 validi all interno del dominio federato MEDIR. Servizi applicativi Medir secondo WS-Security 1.1 e SAML Token Profile 1.1 Servizi applicativi possono usufruire del token SAML rilasciato per condividere il contesto di sicurezza tra i differenti servizi o layers applicativi. In una fase transitoria, Token SAML anche attraverso l utilizzo di autenticazione debole (username), nel rispetto della specifica WS-Security UsernameToken Profile 1.1. La richiesta sul ServiceGateway, è costituita, dove applicabile, da un messaggio basato sugli standard definiti dal profilo IHE-XDS e HL7v3. 27

28 MEDIR FSE Esempio di erogazione Centro Servizi Sanitari Regionale MMG Medico Prescrittore Indice Fascicolo Sanitario Elettronico Assistito Medico Specialista Dominio Federato servizi MEDIR ASL Cagliari ASL Sanluri Repository Documenti Clinici Repository Documenti Clinici 28

29 MEDIR FSE Esempio di interrogazione Centro Servizi Sanitari Regionale MMG Medico Prescrittore Indice Fascicolo Sanitario Elettronico Interroga FSE Assistito Medico Specialista Dominio Federato servizi MEDIR ASL Cagliari ASL Sanluri Interroga FSE Repository Documenti Clinici Repository Documenti Clinici 29

30 Grazie per l attenzione Riferimenti: Gianmaria Mancosu 30

Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione Autonoma della Sardegna: stato dell arte ed evoluzione

Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione Autonoma della Sardegna: stato dell arte ed evoluzione Verso la cartella clinica elettronica: standard internazionali e piattaforme aperte in informatica sanitaria Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione Autonoma della Sardegna: stato dell arte ed

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Regione Autonoma della Sardegna (MEDIR): la fase di avviamento del sistema

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Regione Autonoma della Sardegna (MEDIR): la fase di avviamento del sistema Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione Autonoma della Sardegna (MEDIR): la fase di avviamento del sistema Gara Medir Pubblicazione del bando: Agosto Settembre

Dettagli

Modello dell Infrastruttura per il Fascicolo Sanitario Elettronico (InfFSE) Progetto: Infrastruttura tecnologica del Fascicolo Sanitario Elettronico

Modello dell Infrastruttura per il Fascicolo Sanitario Elettronico (InfFSE) Progetto: Infrastruttura tecnologica del Fascicolo Sanitario Elettronico Dipartimento per la digitalizzazione della PA e l innovazione Consiglio Nazionale delle Ricerche Dipartimento delle Tecnologie dell Informazione e delle Comunicazioni Modello dell Infrastruttura per il

Dettagli

Strategie di system integration per l interoperabilità di sistemi eterogenei di Fascicolo Sanitario Elettronico

Strategie di system integration per l interoperabilità di sistemi eterogenei di Fascicolo Sanitario Elettronico Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto di Calcolo e Reti ad Alte Prestazioni Strategie di system integration per l interoperabilità di sistemi eterogenei di Fascicolo Sanitario Elettronico Mario Ciampi

Dettagli

Esperienze di utilizzo dello standard HL7 Regione Emilia Romagna

Esperienze di utilizzo dello standard HL7 Regione Emilia Romagna Esperienze di utilizzo dello standard HL7 Regione Emilia Romagna Il Progetto SOLE - Sanità On LinE e gli standard Stefano Micocci e Marco Devanna CUP 2000 15 settembre 2010 SOLE-100206 Di cosa parleremo

Dettagli

Mattone 9 Realizzazione del Patient File

Mattone 9 Realizzazione del Patient File Mattone 9 Realizzazione del Patient File Architettura di Cooperazione Roma 19 Giugno 2007 Nolan, Norton Italia Definizione del Fascicolo Sanitario Personale (FaSP) Non qualsiasi raccolta strutturata di

Dettagli

Il Fascicolo Sanitario Elettronico nel progetto Rete dei Medici

Il Fascicolo Sanitario Elettronico nel progetto Rete dei Medici Il Fascicolo Sanitario Elettronico nel progetto Rete dei Medici ForumPA 2007: Innovazione & Salute Roma, 21 maggio 2007 Katia Colantonio Responsabile Sanità Elettronica Innovazione Italia S.p.A. Agenda

Dettagli

Fascicolo Sanitario Elettronico

Fascicolo Sanitario Elettronico Consiglio Nazionale delle Ricerche Fascicolo Sanitario Elettronico «La roadmap e l accelerazione in atto» Ing. Stefano van der Byl Ing. Mario Ciampi Fascicolo Sanitario Elettronico 1/2 «Il FSE è l insieme

Dettagli

Quali azioni per l implementazione del FSE: l esperienza della Regione Puglia

Quali azioni per l implementazione del FSE: l esperienza della Regione Puglia Quali azioni per l implementazione del FSE: l esperienza della Regione Puglia ing. Vito Bavaro email: v.bavaro@regione.puglia.it Ufficio Sistemi Informativi e Flussi Informativi Servizio Accreditamento

Dettagli

Sicurezza nei Web Services: Migrazione dell autenticazone di Web Services da ticket di sessione a WS-Security con token SAML

Sicurezza nei Web Services: Migrazione dell autenticazone di Web Services da ticket di sessione a WS-Security con token SAML Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Sicurezza nei Web Services: Migrazione dell autenticazone di Web Services da ticket di sessione a WS-Security

Dettagli

1 Seminario Operativo Gruppi di Cure Primarie e Unità di Medicina Generale in Piemonte

1 Seminario Operativo Gruppi di Cure Primarie e Unità di Medicina Generale in Piemonte 1 Seminario Operativo Gruppi di Cure Primarie e Unità di Medicina Generale in Piemonte IL SISTEMA INFORMATIVO VISTO DALLA REGIONE PIEMONTE Dott. Domenico Nigro - Direzione regionale Sanità 24 Maggio 2008

Dettagli

MEDIR Rete dei MMG / PLS e Fascicolo Sanitario Elettronico

MEDIR Rete dei MMG / PLS e Fascicolo Sanitario Elettronico REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dell igiene e Sanità e dell Assistenza Sociale Servizio Affari Generali Progetto MEDIR Rete dei Medici di Medicina Generale / Pediatri di Libera Scelta e il

Dettagli

Tecnopolis CSATA s.c.r.l. APQ in materia di e-government e Società dell Informazione nella Regione Puglia. Rete dei Medici di Medicina Generale

Tecnopolis CSATA s.c.r.l. APQ in materia di e-government e Società dell Informazione nella Regione Puglia. Rete dei Medici di Medicina Generale BANDO ACQUISIZIONI Servizi Informatici ALLEGATO 6 Capitolato Tecnico Allegato 6: Capitolato Tecnico Pag. 1 1 INTRODUZIONE... 5 2 DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO...6 3 OGGETTO DELLA FORNITURA... 7 4 LOTTO

Dettagli

guida: lo stato dell arte Stefano Micocci CUP 2000

guida: lo stato dell arte Stefano Micocci CUP 2000 Gli standard e le linee guida: lo stato dell arte Stefano Micocci CUP 2000 Di cosa parleremo Le reti in sanità: come stanno evolvendo in ambito regionale, nazionale ed europeo Il ruolo degli standard nel

Dettagli

ICT per la Sanità in Emilia Romagna

ICT per la Sanità in Emilia Romagna ICT per la Sanità in Emilia Romagna Roma, 18 maggio 2012 L innovazione digitale per la sostenibilità del SSN 2 giornata nazionale della sanità elettronica Cabina di Regia 22 Maggio 2008 0 Sommario Vision,

Dettagli

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA IL CLIENTE Regione Lombardia, attraverso la società Lombardia Informatica. IL PROGETTO Fin dal 1998 la Regione Lombardia

Dettagli

Comunicare per Costruire Salute Roma, 29 maggio 2013. Anna Darchini Resp. Innovazione e Sviluppo ICT - Regione Emilia Romagna

Comunicare per Costruire Salute Roma, 29 maggio 2013. Anna Darchini Resp. Innovazione e Sviluppo ICT - Regione Emilia Romagna La comunicazione nella riorganizzazione del Servizio Sanitario Regionale. Strumenti per l accessibilità e l integrazione dei servizi sociosanitari Regione Emilia Romagna Anna Darchini Resp. Innovazione

Dettagli

Sanitarie per il progetto Sistema Informativo Sanitario Regionale (SISaR) della Regione Autonoma della Sardegna Bologna 30 03 2009

Sanitarie per il progetto Sistema Informativo Sanitario Regionale (SISaR) della Regione Autonoma della Sardegna Bologna 30 03 2009 ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE Il modello di collaborazione Regione - Aziende Sanitarie per il progetto Sistema Informativo Sanitario Regionale (SISaR) della Regione Autonoma

Dettagli

PROGETTI di E-government Area Sanità

PROGETTI di E-government Area Sanità PROGETTI di E-government Area Sanità Regione del Veneto Fabio Perina 15 dicembre 2004 Medici Di Base Cup IL ROGETTO Distretti Farmacie Repository Reparti Laboratori Sistema Accessi Gestore Eventi Comuni

Dettagli

Il Fascicolo Sanitario Elettronico. in TRENTINO

Il Fascicolo Sanitario Elettronico. in TRENTINO Trieste, 20 giugno 2014 Il Fascicolo Sanitario Elettronico in TRENTINO luciano.flor@apss.tn.it 1 e-health in P.A. di Trento anno 2014 al 3 giugno SIO APSS e ACCREDITATE Fascicolo sanitario elettronico

Dettagli

Verso la Cartella Clinica Elettronica: standard internazionali e piattaforme aperte in Informatica Sanitaria

Verso la Cartella Clinica Elettronica: standard internazionali e piattaforme aperte in Informatica Sanitaria 2 Ottobre 2008 Verso la Cartella Clinica Elettronica: standard internazionali e piattaforme aperte in Informatica Sanitaria Ettore Simonelli Dir. Prodotti Area Sanità Engineering Agenda Sezione 1 Sezione

Dettagli

Il nuovo sistema integrato regionale per la sanità sarda

Il nuovo sistema integrato regionale per la sanità sarda DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE Il nuovo sistema integrato regionale per la sanità sarda Giovedì 2 ottobre 2008 Obiettivo Il progetto Sistema informativo sanitario

Dettagli

Il Sistema Informativo Sanitario Territoriale della Puglia

Il Sistema Informativo Sanitario Territoriale della Puglia Il Sistema Informativo Sanitario Territoriale della Puglia Assessorato al Welfare e alle Politiche della Salute Bari, 16 luglio 2014 Il Fascicolo Sanitario Elettronico L'art. 12 del D.L. 179 del 18 ottobre

Dettagli

Azienda Sanitaria Locale n. 4 Chiavarese. Azienda Ospedaliera Villa Scassi-Genova

Azienda Sanitaria Locale n. 4 Chiavarese. Azienda Ospedaliera Villa Scassi-Genova Azienda Sanitaria Locale n. 4 Chiavarese Azienda Ospedaliera Villa Scassi-Genova Il piano d azione per l information & communication technology nelle aziende sanitarie Workshop Genova, 15/12/2004 Condizioni

Dettagli

La rete SOLE ed il Fascicolo Sanitario Elettronico: realizzazione dell interoperabilità nella Regione E-R

La rete SOLE ed il Fascicolo Sanitario Elettronico: realizzazione dell interoperabilità nella Regione E-R La rete SOLE ed il Fascicolo Sanitario Elettronico: realizzazione dell interoperabilità nella Regione E-R ANTILOPE SUMMIT REGIONALE SULL INTEROPERABILITA Treviso 18 Giugno 2014 Stefano Micocci - Cup2000

Dettagli

Integrazione di Sistemi Informativi Sanitari attraverso l uso di Middleware Web Services

Integrazione di Sistemi Informativi Sanitari attraverso l uso di Middleware Web Services Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto di Calcolo e Reti ad Alte Prestazioni Integrazione di Sistemi Informativi Sanitari attraverso l uso di Middleware Web Services I. Marra M. Ciampi RT-ICAR-NA-06-04

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE Direzione Generale Servizio affari generali e istituzionali e sistema informativo APPALTO CONCORSO PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Analisi ad alto livello

Analisi ad alto livello I.T.B. Istituto di Tecnologie Biomediche Unità di Sanità Elettronica - Roma Mariangela Contenti, Gregorio Mercurio, Gianfranco Misuriello, Fabrizio L. Ricci, Angelo Rossi Mori, Luca D. Serbanati Analisi

Dettagli

POR Calabria FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità Obiettivo operativo D1

POR Calabria FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità Obiettivo operativo D1 Allegato n. 2 al Capitolato speciale d appalto. ENTE PUBBLICO ECONOMICO STRUMENTALE DELLA REGIONE CALABRIA POR Calabria FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità Obiettivo operativo D1 Procedura aperta sotto

Dettagli

FSE Fascicolo Sanitario Elettronico

FSE Fascicolo Sanitario Elettronico FSE Fascicolo Sanitario Elettronico Pagina 1 di 19 STATO DELLE VARIAZIONI VERSIONE PARAGRAFO O DESCRIZIONE DELLA VARIAZIONE PAGINA 1 Tutto il documento Versione iniziale del documento Pagina 2 di 19 Sommario

Dettagli

Progetto Evoluzione e interoperabilità tecnologica del Fascicolo Sanitario Elettronico. InFSE:

Progetto Evoluzione e interoperabilità tecnologica del Fascicolo Sanitario Elettronico. InFSE: Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per la Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione e l Innovazione Tecnologica Consiglio Nazionale delle Ricerche Dipartimento di Ingegneria, ICT

Dettagli

L informatizzazione in ambiente sanitario: prospettive attuali e future

L informatizzazione in ambiente sanitario: prospettive attuali e future L informatizzazione in ambiente sanitario: prospettive attuali e future Dott. Pietro Paolo Faronato Direttore Generale Azienda ULSS 1 Belluno Padova, 27 settembre 2013 1 Verso la Sanità Digitale Sanità

Dettagli

Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR : Toscana

Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR : Toscana Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR : Toscana Alessandra Morelli Regione Toscana Trento, 21 marzo 2014 AGENDA Il Sistema Sanitario della Toscana (SST) Obiettivi e strumenti Sistema ICT Il progetto

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Prospetto Informativo on-line Standard tecnici del sistema informativo per l invio telematico del Prospetto Informativo Documento: UNIPI.StandardTecnici Revisione

Dettagli

Progettazione e realizzazione di servizi per l interoperabilità del Fascicolo Sanitario Elettronico mediante l infrastruttura InFSE

Progettazione e realizzazione di servizi per l interoperabilità del Fascicolo Sanitario Elettronico mediante l infrastruttura InFSE Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto di Calcolo e Reti ad Alte Prestazioni Progettazione e realizzazione di servizi per l interoperabilità del Fascicolo Sanitario Elettronico mediante l infrastruttura

Dettagli

La Carta Sanitaria Elettronica della Regione Toscana

La Carta Sanitaria Elettronica della Regione Toscana La Carta Sanitaria Elettronica della Regione Toscana 19 Marzo 2015 La CSE è un sistema per l acquisizione, l aggiornamento e la consultazione dei dati sanitari per semplificare l esercizio del diritto

Dettagli

L esperienza di integrazione di Santer:

L esperienza di integrazione di Santer: gg.mm.aa L esperienza di integrazione di Santer: un caso concreto Massimo Caprino Santer Reply Contesto di integrazione SIO Esperienza di integrazione ospedaliera, sviluppata in Regione Lombardia nell

Dettagli

ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO

ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO Standard tecnici Gli standard tecnici di riferimento adottati sono conformi alle specifiche e alle raccomandazioni emanate dai principali

Dettagli

ASSESSORATO IGIENE, SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE. La sperimentazione del Numero di Pubblica Utilità 1533 per il CUP della Regione Sardegna

ASSESSORATO IGIENE, SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE. La sperimentazione del Numero di Pubblica Utilità 1533 per il CUP della Regione Sardegna ASSESSORATO IGIENE, SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE La sperimentazione del Numero di Pubblica Utilità 1533 per il CUP della Regione Sardegna Dott.ssa Rosanna Porcu Ing. Mauro Cubeddu Premessa: il CRESSAN La

Dettagli

TELEMEDICINA. SALUTE IN RETE O BUONI PROPOSITI

TELEMEDICINA. SALUTE IN RETE O BUONI PROPOSITI TELEMEDICINA. SALUTE IN RETE O BUONI PROPOSITI MILANO, 2 MARZO 2015 DOTT. LUCIANO FLOR DIRETTORE GENERALE AZIENDA SANITARIA TRENTO Provincia Autonoma di Trento Superficie Kmq 6.200 eurochirurgia e troke

Dettagli

Piattaforma. Guida all Integrazione. Descrizione Principali Funzionalità. Versione 1.2 BOZZA

Piattaforma. Guida all Integrazione. Descrizione Principali Funzionalità. Versione 1.2 BOZZA Piattaforma Guida all Integrazione Descrizione Principali Funzionalità Versione 1.2 BOZZA Questo documento contiene informazioni proprietarie e riservate di Dedalus SpA Nessuna parte di questa pubblicazione

Dettagli

Progetto Conto Corrente Salute - Regione Liguria

Progetto Conto Corrente Salute - Regione Liguria 1 Argomenti 2 Descrizione Realizzare un fascicolo sanitario elettronico che renda disponibili immediatamente servizi: Gli obiettivi del progetto Per: Cittadini Operatori sanitari Istituzioni locali, regionali,

Dettagli

Il Portale Continuità della Cura è un applicativo web già in uso da vari anni da parte dei MMG/PLS FVG che accorpa funzioni di:

Il Portale Continuità della Cura è un applicativo web già in uso da vari anni da parte dei MMG/PLS FVG che accorpa funzioni di: Affidamento servizi IT di progettazione e realizzazione sw per l estensione funzionale del portale web regionale Continuità della Cura () : Patient Summary/FSE, estensione della cartella clinica del paziente,

Dettagli

Il progetto PIC (Portabilità Individuale Clinica) Abstract del progetto. Obiettivi

Il progetto PIC (Portabilità Individuale Clinica) Abstract del progetto. Obiettivi Il progetto PIC (Portabilità Individuale Clinica) Titolo prodotto: Portabilità Individuale Clinica (P.I.C.) Categoria: e-health Tipologia di prodotto Broadband/Online/WEB (channel): Abstract del progetto

Dettagli

FSE in Liguria: Conto Corrente Salute

FSE in Liguria: Conto Corrente Salute FSE in Liguria: Conto Corrente Salute Maria Franca Tomassi Regione Liguria - Settore Sistemi Informativi e Telematici Cristina Ulivi ASL4 Chiavarese - Settore Analisi e Progettazione Sistemi Informativi

Dettagli

Fascicolo sanitario elettronico. in provincia di Trento

Fascicolo sanitario elettronico. in provincia di Trento Informatica Trentina S.p.A. Fascicolo sanitario elettronico Strategia e iniziative in provincia di Trento Bologna, 12 ottobre 2010 Agenda il modello provinciale dei servizi ICT le azioni ICT per le politiche

Dettagli

Il consenso nel progetto SOLE

Il consenso nel progetto SOLE Il consenso nel progetto Alessia Orsi Regione Emilia-Romagna Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Roma, 13 dicembre 2010 1 2 3 4 5 Circolare regionale 6/2009 Consenso e FSE Flusso base Architettura

Dettagli

ADOZIONE DEL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO

ADOZIONE DEL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO REGIONE BASILICATA ADOZIONE DEL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO DIPARTIMENTO POLITICHE DELLA PERSONA Genesi: progetto RMMG Il progetto LUMIR prende vita dal Programma generale Rete dei Medici di Medicina

Dettagli

Soluzioni di cooperazione applicativa nell integrazione del sistema informativo dell Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi

Soluzioni di cooperazione applicativa nell integrazione del sistema informativo dell Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi 1/12 Libera il tuo computer con il software libero Linux day a Firenze 23 ottobre 2010 coordina Paolo Campigli - Consiglio Q4 - Firenze Soluzioni di cooperazione applicativa nell integrazione del sistema

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

DECRETO N. 152 DEL 24.12.2014

DECRETO N. 152 DEL 24.12.2014 Regione Campania Commissario ad acta per la prosecuzione del Piano di rientro del settore sanitario (Deliberazione Consiglio dei Ministri 23/4/2010) DECRETO N. 152 DEL 24.12.2014 OGGETTO : APPROVAZIONE

Dettagli

Progetto Infrastruttura Tecnologica del Fascicolo Sanitario Elettronico. InFSE: Infrastruttura tecnologica del. Fascicolo Sanitario Elettronico

Progetto Infrastruttura Tecnologica del Fascicolo Sanitario Elettronico. InFSE: Infrastruttura tecnologica del. Fascicolo Sanitario Elettronico Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione e l innovazione tecnologica Consiglio Nazionale delle Ricerche Dipartimento delle Tecnologie dell

Dettagli

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009)

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) CeBAS Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) Introduzione Il progetto CEBAS: la finalità è di migliorare l efficienza operativa interna dell Ente rispondere alle aspettative

Dettagli

1 Oggetto del documento... 2 2 Definizioni, Acronimi ed Abbreviazioni... 2 3 Riferimenti... 2 4 Architettura generale... 2 4.1 Anagrafe operatori...

1 Oggetto del documento... 2 2 Definizioni, Acronimi ed Abbreviazioni... 2 3 Riferimenti... 2 4 Architettura generale... 2 4.1 Anagrafe operatori... 1 Oggetto del documento... 2 2 Definizioni, Acronimi ed Abbreviazioni... 2 3 Riferimenti... 2 4 Architettura generale... 2 4.1 Anagrafe operatori... 3 4.2 Anagrafe assistiti... 3 4.3 Fascicolo Sanitario

Dettagli

Progetto Prenotazione on line. Roma, 12 Maggio 2011

Progetto Prenotazione on line. Roma, 12 Maggio 2011 Progetto Prenotazione on line Roma, 12 Maggio 2011 CHI È VENUTO PRIMA DI NOI HA FATTO MOLTO, MA NON HA FATTO TUTTO (Seneca) Roma, 12 Maggio 2011 Pag. 2 La storia Ha origine nel corso del 2005 dal primo

Dettagli

Lo IEO è uno dei 42 Istituti italiani di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico per patologie specifiche e fa parte del Servizio Sanitario Nazionale.

Lo IEO è uno dei 42 Istituti italiani di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico per patologie specifiche e fa parte del Servizio Sanitario Nazionale. Paolo Zilioli Sistemi Informativi Istituto Europeo di Oncologia Roma Fortum PA - 2011 Lo IEO è uno dei 42 Istituti italiani di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico per patologie specifiche e fa parte

Dettagli

Edotto, il nuovo Sistema Informativo Sanitario della Regione Puglia

Edotto, il nuovo Sistema Informativo Sanitario della Regione Puglia Edotto, il nuovo Sistema Informativo Sanitario della Regione Puglia Edotto è il più importante progetto d informatizzazione delle strutture sanitarie a livello regionale. La Regione Puglia è tra le poche

Dettagli

Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi

Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi Michele Ruta Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell Informazione Politecnico di Bari 1di 29 Indice Introduzione ai Port Community

Dettagli

UNA POLITICA PER LA SANITÀ ELETTRONICA

UNA POLITICA PER LA SANITÀ ELETTRONICA Ministro per l innovazione e le tecnologie Tavolo Permanente Sanità Elettronica delle Regioni e delle Province Autonome UNA POLITICA PER LA SANITÀ ELETTRONICA Per un migliore e più efficiente Sistema Sanitario

Dettagli

Dal taccuino al Personal Health Record Trento, 21 marzo 2014. Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR: Lombardia

Dal taccuino al Personal Health Record Trento, 21 marzo 2014. Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR: Lombardia Dal taccuino al Personal Health Record Trento, 21 marzo 2014 Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR: Lombardia Chiara Penello Direzione Generale Salute Il SISS Sistema Informativo Socio sanitario

Dettagli

La centralità del paziente tra MMG Distretto e Ospedale: il Fascicolo Sanitario Elettronico. Daniele Donato Azienda ULSS 16 - Padova

La centralità del paziente tra MMG Distretto e Ospedale: il Fascicolo Sanitario Elettronico. Daniele Donato Azienda ULSS 16 - Padova La centralità del paziente tra MMG Distretto e Ospedale: il Fascicolo Sanitario Elettronico Daniele Donato Azienda ULSS 16 - Padova Premesse 2010 Centralità del paziente Continuità delle cure Appropriatezza

Dettagli

SOLUZIONE IHE PER L ELECTRONIC HEALTH RECORD: STUDIO E IMPLEMENTAZIONE DELL ATTORE XDS REGISTRY PER IL PROGETTO O3

SOLUZIONE IHE PER L ELECTRONIC HEALTH RECORD: STUDIO E IMPLEMENTAZIONE DELL ATTORE XDS REGISTRY PER IL PROGETTO O3 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Informatica SOLUZIONE IHE PER L ELECTRONIC HEALTH RECORD: STUDIO E IMPLEMENTAZIONE DELL ATTORE XDS REGISTRY PER IL

Dettagli

JBoss ESB Un caso d'uso italiano: La Porta di Dominio per la Cooperazione Applicativa

JBoss ESB Un caso d'uso italiano: La Porta di Dominio per la Cooperazione Applicativa JBoss ESB Un caso d'uso italiano: La Porta di Dominio per la Cooperazione Applicativa Andrea Leoncini JBoss Stefano Linguerri - Pro-netics Agenda JBoss ESB le SOA e la Porta di Dominio Le specifiche CNIPA

Dettagli

L esperienza ligure del FSE: il Conto Corrente Salute

L esperienza ligure del FSE: il Conto Corrente Salute Regione Liguria L esperienza ligure del FSE: il Conto Corrente Salute Roma, 24 febbraio 2010 Maria Franca Tomassi La strategia Il Sistema Informativo Regionale Integrato per lo sviluppo della società dell

Dettagli

Architettura Tecnica i. Architettura Tecnica

Architettura Tecnica i. Architettura Tecnica i Architettura Tecnica ii Copyright 2005-2011 Link.it s.r.l. iii Indice 1 Scopo del documento 1 1.1 Abbreviazioni..................................................... 1 2 Overview 1 2.1 La PdD........................................................

Dettagli

Versione 31 marzo 2014. Linee guida per la presentazione dei piani di progetto regionali per il FSE

Versione 31 marzo 2014. Linee guida per la presentazione dei piani di progetto regionali per il FSE Linee guida per la presentazione dei piani di progetto regionali per il FSE 1 Premessa L articolo 12 del D.L. 18 ottobre 2012, n. 179, recante Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese (convertito,

Dettagli

4 Congresso nazionale Società Italiana Telemedicina e sanità elettronica

4 Congresso nazionale Società Italiana Telemedicina e sanità elettronica 4 Congresso nazionale Società Italiana Telemedicina e sanità elettronica Telemedicina: una sfida per la sostenibilità del sistema sanitario Integrazione dei servizi di Telemedicina con il Fascicolo Sanitario

Dettagli

IL PROGETTO AMPERSA. Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari di Trento APSS: ORGANIZZAZIONE E OBIETTIVI

IL PROGETTO AMPERSA. Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari di Trento APSS: ORGANIZZAZIONE E OBIETTIVI IL PROGETTO AMPERSA Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari di Trento Cristiana Armaroli,Andrea Vielmetti, Ettore Turra APSS - Trento Nell ambito delle Aziende Sanitarie Locali il progetto AMPERSA relativo

Dettagli

Versione 31 marzo 2014. Linee guida per la presentazione dei piani di progetto regionali per il FSE

Versione 31 marzo 2014. Linee guida per la presentazione dei piani di progetto regionali per il FSE Linee guida per la presentazione dei piani di progetto regionali per il FSE 1 Premessa L articolo 12 del D.L. 18 ottobre 2012, n. 179, recante Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese (convertito,

Dettagli

VENERE MEDIR (GUIDA OPERATIVA)

VENERE MEDIR (GUIDA OPERATIVA) VENERE MEDIR (GUIDA OPERATIVA) INDICE 1 INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.2 Requisiti Minimi... 4 1.3 Procedure di Installazione e Configurazione... 5 1.3.1 Installazione

Dettagli

ALLEGATO 1.1 CONTESTO DI RIFERIMENTO E PRINCIPALI EVOLUZIONI

ALLEGATO 1.1 CONTESTO DI RIFERIMENTO E PRINCIPALI EVOLUZIONI ALLEGATO 1.1 CONTESTO DI RIFERIMENTO E PRINCIPALI EVOLUZIONI Pagina 1 di 48 INDICE 1 SISTEMI INFORMATIVI PER LA SANITÀ... 3 1.1 Visione storica e principi di funzionamento... 3 1.2 I processi sanitari

Dettagli

Tavolo di Sanità Elettronica progetto: "Rete dei centri di prenotazione - Cup on line"

Tavolo di Sanità Elettronica progetto: Rete dei centri di prenotazione - Cup on line Tavolo di Sanità Elettronica progetto: "Rete dei centri di prenotazione - Cup on line" Roma, 28 Giugno 2011 La storia Ø Ha origine nel corso del 2005 dal primo Piano di e-government Obiettivo Programma

Dettagli

SISS IL SISTEMA AL SERVIZIO DELLA SANITÀ AO DESENZANO DEL GARDA

SISS IL SISTEMA AL SERVIZIO DELLA SANITÀ AO DESENZANO DEL GARDA SISS IL SISTEMA AL SERVIZIO DELLA SANITÀ AO DESENZANO DEL GARDA Sommario Introduzione Le finalità del progetto CRS-SISS e il ruolo di Regione Lombardia Aspetti tecnico-organizzativi del Progetto Servizi

Dettagli

SILUS. Allegato C Disciplinare tecnico

SILUS. Allegato C Disciplinare tecnico P.O.R. Sardegna 2000-2006 Misura 6.3, Azione K Interventi per lo sviluppo dell e-health SILUS Procedura aperta per l affidamento del Progetto SILUS - Sistema Informativo dei Laboratori Unici della Sardegna

Dettagli

Manuale di Integrazione IdM-RAS

Manuale di Integrazione IdM-RAS IdM-RAS Data: 30/11/09 File: Manuale di integrazione IdM-RAS.doc Versione: Redazione: Sardegna IT IdM-RAS Sommario 1 Introduzione... 3 2 Architettura del sistema... 4 2.1 Service Provider... 4 2.2 Local

Dettagli

Eclipse Day 2010 in Rome

Eclipse Day 2010 in Rome Le infrastrutture open source per la cooperazione applicativa nella pubblica amministrazione: l'esperienza in Regione del Veneto Dirigente del Servizio Progettazione e Sviluppo Direzione Sistema Informatico

Dettagli

Carta Sanitaria Elettronica IL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO IN REGIONE TOSCANA

Carta Sanitaria Elettronica IL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO IN REGIONE TOSCANA Carta Sanitaria Elettronica IL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO IN REGIONE TOSCANA 1 INDICE ARCHITETTURA CONTENUTI ORGANIZZAZIONE SOGGETTI COINVOLTI RIFERIMENTI NORMATIVI RIFERIMENTI TECNOLOGICI 2 ARCHITETTURA

Dettagli

ALLEGATO 1.1 CONTESTO DI RIFERIMENTO E PRINCIPALI EVOLUZIONI

ALLEGATO 1.1 CONTESTO DI RIFERIMENTO E PRINCIPALI EVOLUZIONI ALLEGATO 1.1 CONTESTO DI RIFERIMENTO E PRINCIPALI EVOLUZIONI Allegato 1.1 Contesto di riferimento e principali evoluzioni Pagina 1 di 138 INDICE 1 SISTEMI INFORMATIVI PER LA SANITÀ... 3 1.1 PRINCIPI E

Dettagli

Comunicare per «costruire salute» FORUM PA Roma, 29 maggio 2013. L uso dell ICT per lo sviluppo del «Sistema Informativo Sociosanitario»

Comunicare per «costruire salute» FORUM PA Roma, 29 maggio 2013. L uso dell ICT per lo sviluppo del «Sistema Informativo Sociosanitario» Comunicare per «costruire salute» FORUM PA Roma, 29 maggio 2013 L uso dell ICT per lo sviluppo del «Sistema Informativo Sociosanitario» Chiara Penello Decreto Crescita 2.0 (DL 179/2012 conv. in Legge n.

Dettagli

4 Congresso nazionale Società Italiana Telemedicina e sanità elettronica

4 Congresso nazionale Società Italiana Telemedicina e sanità elettronica 4 Congresso nazionale Società Italiana Telemedicina e sanità elettronica Telemedicina: una sfida per la sostenibilità del sistema sanitario L'innovazione dell'ict per una Sanità che cambia Ivo Saccardo

Dettagli

Stato dell arte. Il Piano operativo del Programma SIRSE (DGR 29 giugno 2009 n. 24-11672) ha individuato tre priorità:

Stato dell arte. Il Piano operativo del Programma SIRSE (DGR 29 giugno 2009 n. 24-11672) ha individuato tre priorità: Sanità digitale Il completamento dell informatizzazione dell area clinico-sanitaria, la dematerializzazione della documentazione clinica e l accessibilità alle informazioni ed ai servizi da qualsiasi punto

Dettagli

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA IL CLIENTE Regione Lombardia, attraverso la società Lombardia Informatica. IL PROGETTO Fin dal 1998 la Regione Lombardia

Dettagli

I flussi ed i sistemi informativi come strumento di valorizzazione e di monitoraggio del sistema di assistenza territoriale a garanzia dei LEA

I flussi ed i sistemi informativi come strumento di valorizzazione e di monitoraggio del sistema di assistenza territoriale a garanzia dei LEA I flussi ed i sistemi informativi come strumento di valorizzazione e di monitoraggio del sistema di assistenza territoriale a garanzia dei LEA Vito Bavaro Ufficio Sistemi Informativi e Flussi Informativi

Dettagli

Agenda Digitale: questione tecnologica o solo culturale e organizzativa?

Agenda Digitale: questione tecnologica o solo culturale e organizzativa? Agenda Digitale: questione tecnologica o solo culturale e organizzativa? Paolo Donzelli DG Progetti strategici per l innovazione digitale Dipartimento per la Digitalizzazione della P.A. e l innovazione

Dettagli

ver. 1.8.1 (build 0 del 15/04/2014 13.00) GUIDA OPERATIVA CGM MEDIR CGM MEDIR 1 di 32 CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it

ver. 1.8.1 (build 0 del 15/04/2014 13.00) GUIDA OPERATIVA CGM MEDIR CGM MEDIR 1 di 32 CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it GUIDA OPERATIVA 1 di 32 INDICE 1 INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 4 1.1 PREREQUISITI... 4 1.1.1 Verifiche preliminari... 4 1.2 INSTALLAZIONE... 5 1.2.1 Installazione... 6 1.2.2 Multiutenza Configurazione

Dettagli

THE CLINICAL COMMUNITY SOLUTION

THE CLINICAL COMMUNITY SOLUTION THE CLINICAL COMMUNITY SOLUTION PATIENT ADMINISTRATOR SYSTEM REGISTRIES SISTEMI SPECIALISTICI ENTERPRISE ELECTRONICAL MEDICAL RECORD E-PRESCRIBING NURSING TERRITORIO Parlare oscuramente lo sa fare ognuno,

Dettagli

COME FARE PER. ARMONIZZARE IL SITO COL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DELL ENTE

COME FARE PER. ARMONIZZARE IL SITO COL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DELL ENTE COME FARE PER. ARMONIZZARE IL SITO COL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DELL ENTE Flavia Marzano marzano@cibernet.it 10/05/2004 ARPA Club Forum PA 2004 Contenuti Cenni normativi Sistema di gestione documentale:

Dettagli

CGM MEDIR Pagina 1 di 29

CGM MEDIR Pagina 1 di 29 GUIDA OPERATIVA CGM MEDIR Pagina 1 di 29 INDICE 1 INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.2 Requisiti Minimi... 4 1.3 Procedure di Installazione e Configurazione... 5 1.3.1

Dettagli

1 Premessa. Allegato al capitolato speciale di gara

1 Premessa. Allegato al capitolato speciale di gara Allegato al capitolato speciale di gara Specifiche Funzionali di Integrazione con il Sistema Informativo dell APSS Il presente documento definisce le specifiche funzionali che devono essere soddisfatte

Dettagli

L'EPR come componente. della piattaforma di integrazione all interno

L'EPR come componente. della piattaforma di integrazione all interno Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori L'EPR come componente Il ruolo paziente centrico della piattaforma di integrazione all interno dell Istituzione Sanitaria S.C. Sistemi Informativi e Telecomunicazioni

Dettagli

REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO INFRASTRUTTURE, OO.PP. E MOBILITA

REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO INFRASTRUTTURE, OO.PP. E MOBILITA REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO INFRASTRUTTURE, OO.PP. E MOBILITA Ufficio Difesa del Suolo di Potenza INTEROPERABILITÀ E COOPERAZIONE APPLICATIVA Informatizzazione dell iter procedurale e dei controlli

Dettagli

Dossier Regionale 2010. Regione Basilicata

Dossier Regionale 2010. Regione Basilicata Dossier Regionale 2010 Osservatorio ICAR plus a cura di Egidio Picerno Giugno 2010 Indice dei contenuti Quadro strategico regionale... 2 Il modello di governance per la società dell informazione... 5 Dispiegamento

Dettagli

Agenda digitale italiana Sanità digitale

Agenda digitale italiana Sanità digitale Agenda digitale italiana Sanità digitale Paolo Donzelli Ufficio Progetti strategici per l innovazione digitale Dipartimento per la Digitalizzazione della P.A. e l innovazione tecnologica Presidenza del

Dettagli

Modelli di Triage, strumenti informatici e standardizzazione

Modelli di Triage, strumenti informatici e standardizzazione Modelli di Triage, strumenti informatici e standardizzazione Giorgio Moretti Stefano Ceccherini Roma 11 giugno 2010 Informatizzazione dei Pronto Soccorso in Italia La diffusione dell ICT in ambito di Pronto

Dettagli

Un caso di studio: il progetto Nu.Sa. di FIMMG e FEDERSANITA ANCI

Un caso di studio: il progetto Nu.Sa. di FIMMG e FEDERSANITA ANCI Cyber Security Day Ancona, ITALY Un caso di studio: il progetto Nu.Sa. di FIMMG e FEDERSANITA ANCI Emanuele Frontoni, Adriano Mancini, Primo Zingaretti Marco Baldi, Franco Chiaraluce Dipartimento di Ingegneria

Dettagli

Sanità digitale !62 STRATEGIA PER LA CRESCITA DIGITALE 2014-2020

Sanità digitale !62 STRATEGIA PER LA CRESCITA DIGITALE 2014-2020 Sanità digitale Cosa e perchè L innovazione digitale dei processi sanitari è un passaggio fondamentale per migliorare il rapporto costo-qualità dei servizi sanitari, limitare sprechi e inefficienze, ridurre

Dettagli

LBINT. http://www.liveboxcloud.com

LBINT. http://www.liveboxcloud.com 2014 LBINT http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa o implicita di commerciabilità

Dettagli

Fascicolo Sanitario Elettronico BIOINGEGNERIA ED INFORMATICA MEDICA

Fascicolo Sanitario Elettronico BIOINGEGNERIA ED INFORMATICA MEDICA Fascicolo Sanitario Elettronico BIOINGEGNERIA ED INFORMATICA MEDICA 1 Definizione linee guida nazionali 2011 Il Fascicolo Sanitario Elettronico è l insieme dei dati e documenti digitali di tipo sanitario

Dettagli

Architettura SW Definizione e Notazioni

Architettura SW Definizione e Notazioni Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Ingegneria del Software A. A. 2008 - Stili Architetturali E. TINELLI Architettura SW Definizione e Notazioni Definizione ANSI/IEEE Std Std1471-2000

Dettagli